CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Blog Page 62

Psorilax:Eliminare |psoriasi foto creme

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Autori: Geoffrey William Fisher, DO e Carolyne Riehle, OMS-IV UNECOM // A cura di: Alex Koyfman, MD (@EMHighAK) e Brit Long, MD (@long_brit)

Astuccio

Una donna di 31 anni arriva con una denuncia principale di “tosse”. Di recente ha sperimentato attacchi di tosse non produttivi. Ammette di sentirsi “calda” a casa ma non ha preso la sua temperatura. Ha anche avuto rinorrea e congestione.

La paziente ha anche notato alcuni cambiamenti nella sua visione, cosa mai accaduta prima. Afferma che 4 o 5 settimane fa ha avuto sintomi di “formicolio” alle gambe che sono durati circa una settimana, ma nega qualsiasi evento traumatico o cambiamenti nell'attività che potrebbero aver incitato a questo evento. Nega eventuali parestesie o disturbi dell'andatura / coordinazione.

VS iniziale: BP 114/76, HR 77, T 100.7F orale, RR 16 e SpO2 100% su aria ambiente. L'esame fisico è normale tranne che per il suo esame neuro. Ha un leggero ritardo nell'adduzione oculare allo sguardo laterale, bilateralmente. Tuttavia, al momento della convergenza entrambi gli occhi si addensano rapidamente. A parte questo risultato, i nervi cranici II-XII sembrano intatti. I riflessi sono 2/4 in tutto, i sensori sono intatti e il paziente non mostra anomalie dell'andatura durante la deambulazione.

I risultati di laboratorio sono pertinenti per WBC 14.000 cellule / mcL, con test di gravidanza negativo, elettroliti normali e test di funzionalità epatica.

In base a ciò che hai visto finora, cosa potrebbe succedere?

Diagnosi differenziale

Una giovane donna con sintomi neurologici e segni di infezione virale può avere una diagnosi differenziale lunga. Fortunatamente, la diagnosi differenziale per l'oftalmoplegia internucleare (INO) è estremamente breve!

  • Sclerosi multipla; dove la lesione demielinizzante ha preso di mira il fascicolo longitudinale mediale (MLF)
    • Spesso si presenta in una popolazione più giovane
    • Si presenta come ritardo bilaterale dell'adduzione con lo sguardo laterale ma la convergenza viene preservata (perché l'MLF non è coinvolto nello sguardo convergente)
  • Malattia cerebrovascolare che coinvolge la malattia lacunare e l'occlusione delle piccole arterie penetranti derivanti dall'arteria basilare
    • Spesso nella popolazione anziana con più comorbilità
    • Regali abituali unilateralmente
    • Può o meno aver preservato la convergenza
  • Paralisi parziale del terzo nervo – non vero INO
    • Di solito si presenta con debolezza unilaterale di elevazione, ptosi, dilatazione della pupilla e compromissione della convergenza
  • Infezione
    • Spesso i pazienti presentano fotofobia, nistagmo e altri sintomi di meningite / encefalite
  • Ematoma sub durale
    • Presenta una storia di traumi cranici
  • Intossicazioni da farmaci: antidepressivi triciclici, fenotiazine, narcotici, litio, barbiturici, propranololo
    • I pazienti hanno spesso una storia di ansia / depressione con precedenti tentativi di autolesionismo.
    • Il paziente è spesso presente in vari stati di stato mentale depresso insieme ad altri segni di sovradosaggio di farmaci.

Risposta: Sclerosi multipla, bagliore secondario all'URI.

Qual è il ruolo di un documento EM quando si tratta di sclerosi multipla?

La gestione e il controllo delle complicanze potenzialmente letali vengono prima di tutto. Con una presentazione iniziale non pericolosa per la vita, tuttavia, non solo la diagnosi farà ottenere ai pazienti le risorse di cui hanno bisogno prima attraverso un referral neurologico, ma è stato dimostrato che il trattamento precoce al momento della presentazione ha un impatto significativo sulla progressione della malattia, in alcuni istanze che ritardano la ricorrenza e la progressione fino a 5 anni.1

Epidemiologia

Secondario al trauma, la SM è la più comune causa di disabilità neurologica nei giovani adulti.2 L'incidenza è generalmente 2-3 volte maggiore nelle femmine rispetto ai maschi, con un'età media di insorgenza di 28-31 anni. Si ritiene che la SM sia una condizione autoimmune e, come molte altre condizioni autoimmuni, ha una maggiore prevalenza in pazienti affetti da altre condizioni autoimmuni, la più comune è la psoriasi e la malattia della tiroide (rispettivamente 7,7 e 6,4%).3

fisiopatologia

La sclerosi multipla è una malattia demielinizzante del sistema nervoso centrale che porta a una lesione assonale diffusa. La patogenesi di questo è in qualche modo dibattuta, sebbene la teoria predominante sia la risposta autoimmune mediata da cellule T diretta contro componenti strutturali della guaina mielinica trovata nel sistema nervoso centrale. Questo paziente presenta INO bilaterale, che è classico nei pazienti con SM a causa della mielinizzazione eccezionalmente densa, nonché della posizione periventricolare dell'MLF.

INO è un disturbo dello sguardo laterale coniugato in cui l'occhio o gli occhi interessati mostrano una compromissione dell'adduzione. Quando si tenta di guardare in modo controlaterale (rispetto all'occhio interessato), l'occhio interessato non riesce ad addurre. L'occhio controlaterale rapirà ma mostrerà nistagmo. La divergenza degli occhi porterà a diplopia orizzontale o “visione doppia”. Ad esempio, se l'occhio destro è interessato, il paziente “vedrà il doppio” guardando a sinistra. La convergenza è generalmente preservata.

L'INO è causato da un'interruzione dell'MLF, in particolare la sua connessione tra il nucleo CN VI su un lato del ponte e il subnucleo del retto mediale della CN III nel mesencefalo controlaterale. L'MLF collega i nuclei vestibolari con i nuclei oculomotori, trocleari e addotti, nonché i motoneuroni che controllano la muscolatura cervicale. Specifici per lo sguardo orizzontale, gli interneuroni eccitatori si proiettano contralateralmente dal nucleo degli abduceni (CN VI) attraverso l'MLF al nucleo oculomotore opposto, per sinapsi con i motoneuroni che forniscono il muscolo retto mediale. L'effetto combinato è di addurre l'occhio (Figura 2).

E l'URI del paziente?

Gli studi suggeriscono che le risposte infettive e infiammatorie sistemiche che spesso si trovano negli URI e nelle IVU sono un fattore di mediazione per i razzi della SM.4 È noto che i pazienti con SM hanno recettori difettosi sulle cellule T regolatorie, che sono responsabili nel prevenire la produzione di anticorpi contro i tessuti ospiti nativi. Con queste protezioni autoimmuni difettose, gli anticorpi diretti verso la mielina vengono creati per inciso o attraverso l'autoreattività delle cellule T, il mimetismo molecolare o l'attivazione delle cellule immunitarie guidate dai superantigeni.5 Pertanto, è importante essere sospettosi della SM in un paziente con nuovi disturbi neurologici in presenza di infezione.

Sottotipi di SM e presentazione clinica

Normalmente, i pazienti inizialmente presentano una “Sindrome clinicamente isolata” (CIS) che dimostra sintomi coerenti con la malattia demielinizzante, ma che potrebbero non soddisfare tutte le caratteristiche di una presentazione classica di SM. I sintomi clinicamente più rilevanti spesso osservati in questi pazienti sono elencati nella Tabella 1.

Circa il 15% dei pazienti che presentano un CIS non dimostrerà mai una seconda ricaduta o ulteriore progressione, chiamata “SM benigna”. Nel resto della popolazione di pazienti, l'85% alla fine soffrirà del tipo di recidiva e remissione (RRMS), caratterizzato da episodi chiaramente definiti di insulto neurologico, spesso senza deficit residuo al momento del recupero. La maggior parte dei pazienti con RRMS subirà ulteriori razzi neurologici periodici per il resto della loro vita. Un piccolo sottogruppo di pazienti con RRMS progredirà con ciò che è noto come SM progressiva secondaria (SPMS), in cui non vi sono periodi di sollievo per la remissione dei sintomi e invece il paziente sperimenta una graduale progressione dei sintomi. Lo SPMS si verifica in genere 19 anni dopo il CIS iniziale del paziente. Infine, il 10% dei pazienti sperimenterà una forma di SM nota come Progressivo Primario (PPMS), caratterizzata da disabilità progressiva, con plateau periodici nei sintomi (e raramente stati di remissione molto lievi e brevi).

PERLA: Patients con PPMS esibiscono classicamente paralisi spastica durante il loro CIS e spesso sono inizialmente diagnosticati con mielite trasversa.

io. Uno studio ha scoperto che quasi il 18% dei pazienti che presentavano razzi acuti della sclerosi multipla ha mostrato un'analisi dell'astina di livello urinaria coerente con l'IVU.5

ii. La demenza da Frank si verifica in meno del 5% dei pazienti; tuttavia, i test neuropsicologici di solito dimostrano alcuni compromissione dell'attenzione complessa, efficienza dell'elaborazione delle informazioni, funzionamento esecutivo, velocità di elaborazione o memoria a lungo termine.

Pratiche presentazioni cliniche “fuori regola”16

Non solo ci sono presentazioni cliniche classiche indicative della SM, ma ci sono diverse presentazioni chiave dei pazienti che consentono di posizionare la SM molto più in basso sul differenziale, in particolare: perdita dell'udito (soprattutto bilaterale), presentazione di parestesie in pazienti di età inferiore ai 10 anni o maggiore di 50, ESR sierica> 80, proteina CSF> 100 e WBC CSF> 50.

Diagnosi: TEMPO e SPAZIO

  • La diagnosi di SM è ampiamente clinica e utilizza i criteri McDonald, spiegati di seguito.
  • Le punture lombari non sono più necessarie per la diagnosi di SM.
    • Gli LP cercano bande oligoclonali e IgG elevate come indicatori della sclerosi multipla, e sebbene non siano più necessarie, possono ancora avere qualche utilità in determinate situazioni.

Criteri di McDonald: Questi sono stati originariamente stabiliti per aiutare la diagnosi clinica della SM in base alla ricorrenza dei sintomi (diffusione attraverso TIME) e alla presenza di nuovi sintomi diversi da quelli della CSI (diffusione tramite SPACE del sistema nervoso centrale). Ciò ha richiesto l'osservazione nel corso degli anni per dimostrare la diffusione della malattia attraverso “tempo” e “spazio” e ha ritardato la diagnosi. Nel 2010 è stata realizzata una versione rivista e le linee guida attuali hanno rispettivamente una sensibilità e una specificità del 77% e del 92%.6

Qual è il valore reale dell'analisi del liquido cerebrospinale di un paziente?

La presenza di IgG (e meno frequentemente, IgM) e bande oligoclonali (OCB) sull'elettroforesi servono da marker di attività immunitaria all'interno del sistema nervoso centrale. Le immunoglobuline non attraversano facilmente la Blood Brain Barrier (BBB), quindi un elevato rapporto tra CSF e Ig sierica è un segno distintivo della patologia della SM. Nei pazienti con diagnosi di SM, la presenza di OCB è unica per il liquido cerebrospinale rispetto al siero. In questi stessi pazienti, il 70-90% ha un CSF significativamente elevato: indice sierico di IgG.7

Nella CSI, gli OCB si trovano in circa il 60% dei pazienti. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che la quantità di OCB nella CSI è fortemente correlata al numero di lesioni presenti su una risonanza magnetica al basale.8

Mentre questa evidenza mostra che c'è qualche utilità diagnostica in un indice di IgG, ricorda che ci sono molte altre cause di infiammazione del sistema nervoso centrale e interruzione del BBB che possono portare a un elevato indice di IgG, tra cui meningite virale, PML, linfoma, neurosifilide, infiammazione acuta polradiculoneuropatia e panencefalite sclerosante subacuta. Fondamentalmente, dovresti cercare OCB e un indice IgG elevato quando una risonanza magnetica non è disponibile solo quando puoi tranquillamente escludere altre cause di risultati potenzialmente positivi.

Necessità e applicazione della risonanza magnetica

Una risonanza magnetica con e senza contrasto dovrebbe essere ottenuta in tutti i pazienti sospettati di avere CIS o SM. I pazienti avranno bisogno di una base per il follow-up con la neurologia. Detto questo, è irragionevole pensare che tutti gli ED abbiano immediatamente accesso a una risonanza magnetica. In questi casi, è possibile eseguire un LP alla ricerca di prove di OCB e un indice Ig elevato. Se il paziente non ha una diagnosi nota di sclerosi multipla con deficit focali, l'ammissione è garantita.

Se hai accesso a una risonanza magnetica, ecco cosa devi considerare: in un'immagine T1, la materia grigia emette una bassa luminosità del segnale, mentre la materia bianca emette il segnale più luminoso (e CSF, che è principalmente acqua al confronto, dà quasi senza segnale). T2 è praticamente un'immagine inversa di ciò (pensatelo come negativo) e FLAIR (recupero dell'inversione attenuato dal fluido) seleziona in modo intelligente e scarta il segnale prodotto dal CSF. Con un'immagine T2-FLAIR normalmente sana mieliniche la sostanza bianca apparirà grigio scuro, mentre le regioni demielinizzate rappresentative dei vecchi bagliori appariranno bianche luminose! Al contrario, le placche attive sono meglio visualizzate con il potenziamento del gadolinio T1, perché durante un bagliore attivo il BBB è compromesso consentendo la permeazione della lesione mediante il contrasto che circola nel sangue. Questo è un buon modo per utilizzare una risonanza magnetica per soddisfare i criteri di diffusione nel tempo.

La diagnosi di MRI si concentra sulla diffusione nello spazio e la diagnosi di SM include lesioni in almeno 2 dei 5 seguenti luoghi: Periventricolare: ≥3 lesioni, Cortico-Juxtacortical: ≥1 lesione, Infratentoriale: ≥1 lesione, Midollo spinale: ≥1 lesione , Nervo ottico: ≥1 lesione.19,20-24, 27-32


Trattamento

  • Chiarore acuto della SM17-18
    • Nei pazienti con diagnosi di SM, il metilprednisolone o il prednisone orale sono i trattamenti di scelta per i razzi.
      • Metodo preferito: Un corso di 5 giorni di metilprednisolone endovenoso 1000 mg al giorno senza rastremazione orale, comunemente completato come ricoverato.
      • Metodo alternativo: Un ciclo di 3-7 giorni di prednisone orale, da 625 a 1250 mg al giorno, con o senza cono corto può essere utilizzato anche in pazienti che desiderano una terapia ambulatoriale che non vogliono tornare in ospedale per infusioni quotidiane.
    • perle:
      • Se il paziente ha segni di infezione sistemica, il trattamento con glucocorticoidi deve essere ritardato fino a quando l'infezione non è stata trattata e risolta.
      • I pazienti con osteoporosi / penia, altri disturbi della demineralizzazione ossea o storia di fratture dovranno essere informati sul loro aumento del rischio di frattura durante il trattamento con glucocorticoidi.
  • CIS: Trattare come una terapia di interferone acuta con flare +/- β
    • In studi randomizzati e controllati, il trattamento con interferoni beta, glatiramer acetato e immunoglobuline IV ha dimostrato di ritardare la conversione della CIS in SM fino a 5 anni.1,9-15 Tuttavia, non è ancora noto se tali trattamenti abbiano alcun effetto sulla disabilità a lungo termine.
    • Il ruolo della terapia con interferone nella DE dovrebbe essere svolto su richiesta di un consulto di neurologia. Se i sintomi del paziente giustificano la dimissione, è necessario contattare la neurologia per confermare se una dose iniziale di terapia con interferone deve essere somministrata prima della dimissione.

Disposizione

I motivi dell'ammissione comprendono diverse considerazioni. I pazienti con deficit neurologici focali o per coloro nei quali la diagnosi di SM non è confermata devono essere ammessi. Altri motivi per l'ammissione includono sintomi invalidanti / potenzialmente letali, pazienti con diabete preesistente (a causa del trattamento con glucocorticoidi ad alte dosi, questi pazienti possono manifestare iperglicemia grave e richiedono un rigoroso monitoraggio del glucosio ospedaliero con controllo dell'insulina), pazienti con grave eventi incitanti come la sepsi e coloro che non sono in grado di ottenere follow-up o con situazioni sociali sfavorevoli. I pazienti possono essere appropriati per la dimissione se la diagnosi di SM è confermata e la neurologia e l'assistenza di base sono assicurate entro i prossimi giorni.

Porta a casa i punti

  • La storia e la presentazione sono forse le più importanti e possono fornire prove sufficienti della progressione della malattia “attraverso tempo e spazio“Per raggiungere una diagnosi.
  • MRI sarà necessario ad un certo punto per cercare lesioni asintomatiche e stabilire una base per il monitoraggio futuro.
  • LP può essere utilizzato se una risonanza magnetica non è disponibile o inequivocabile, ma la sensibilità è spesso bassa nella CSIe la specificità è elevata solo quando è possibile escludere altre cause di un indice Ig elevato.
  • Il trattamento consiste in steroidi ad alte dosi +/- β interferone se hai motivo di credere che si tratti di un CIS.

Riferimenti / Ulteriori letture:

  1. Kinkel RP, Kollman C, O’Connor P, et al., CHAMPIONS Study Group. L'interferone IM beta-1a ritarda la sclerosi multipla definita 5 anni dopo un primo evento demielinizzante. Neurologia. 2006; 66 (5): 678. Epub 2006, 25 gennaio
  2. Ramagopalan SV, Sadovnick AD. Epidemiologia della sclerosi multipla. Neurologic Clinics, 29 maggio 2011. Volume 29, Numero 2, Pagine 207-217
  3. Marrie RA, Reider N, Cohen J, et al. Una revisione sistematica dell'incidenza e della prevalenza della malattia autoimmune nella sclerosi multipla. Sclerosi multipla. 2015 marzo; 21 (3): 282–293
  4. Correale J, Fiol M, Gilmore W. Il rischio di recidive nella sclerosi multipla durante le infezioni sistemiche. Neurologia. 22 agosto 2006; 67 (4): 652-9
  5. Infezioni da Mahadeva A, Tanasescu R e Gran B. Infezioni del tratto urinario nella sclerosi multipla: mal diagnosticata e maltrattata? Un audit clinico presso un grande ospedale universitario. American Journal of Clinical and Experimental Immunology. 2014; 3 (1): 57–67
  6. Swanton JK, Fernando K, Dalton CM e altri. Modifica dei criteri di RM per la sclerosi multipla in pazienti con sindromi clinicamente isolate. Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry. 2006; 77 (7): 830-3.
  7. Luzzio C, Dangond F. Sclerosi multipla – Puntura lombare. emedicine.medscape.com 02 giu 2017
  8. Kuhle J, et al. Conversione dalla sindrome clinicamente isolata alla sclerosi multipla: un ampio studio multicentrico. Diario della sclerosi multipla. 2015, vol. 21 (8) 1013-1024
  9. Jacobs LD, Beck RW, Simon JH, et al. Terapia con beta-1a interferone intramuscolare iniziata durante un primo evento demielinizzante nella sclerosi multipla. Gruppo di studio CHAMPS. New England Journal of Medicine. 28 settembre 2000; 343 (13): 898-904
  10. Comi G, Filippi M, Barkhof F, et al, gruppo di studio per il trattamento precoce della sclerosi multipla. Effetto del trattamento precoce dell'interferone sulla conversione in sclerosi multipla definita: uno studio randomizzato. Lancetta. 2001; 357 (9268): 1576.
  11. Filippi M, Rovaris M, Inglese M, et al. L'interferone beta-1a per la perdita di tessuto cerebrale nei pazienti alla presentazione con sindromi indicative di sclerosi multipla: uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. 2004; 364 (9444): 1489.
  12. Kappos L, Polman CH, Freedman MS, et al. Il trattamento con interferone beta-1b ritarda la conversione in MS clinicamente definito e McDonald nei pazienti con sindromi clinicamente isolate. 2006; 67 (7): 1242. Epub 2006, 16 agosto.
  13. Clerico M, Faggiano F, Palace J, et al. Interferone beta ricombinante o glatiramer acetato per ritardare la conversione del primo evento demielinizzante in sclerosi multipla. Database Cochrane Syst Rev. 2008
  14. Kappos L, Freedman MS, Polman CH, et al, gruppo di studio BENEFIT. Effetto del trattamento precoce contro ritardato dell'interferone beta-1b sulla disabilità dopo un primo evento clinico indicativo di sclerosi multipla: un'analisi di follow-up di 3 anni dello studio BENEFIT. 2007; 370 (9585): 389.
  15. Kappos L, Freedman MS, Polman CH, et al. Gruppo di studio BENEFIT. Effetto a lungo termine del trattamento precoce con interferone beta-1b dopo un primo evento clinico indicativo di sclerosi multipla: estensione del trattamento attivo di 5 anni dello studio di fase 3 BENEFIT. Lancet Neurol. 2009; 8 (11): 987.
  16. Westover B, DeCroos E, Awad K, Bianchi M. Pocket Neurology: Second Edition. Wolters Kluwer Publishing.
  17. Kupersmith MJ, Kaufman D, Paty DW, Ebers G, McFarland H, Johnson K, Reingold S, Whitaker J. Megadose corticosteroidi nella sclerosi multipla. 1994 gennaio; 44 (1): 1-4.
  18. Murray TJ. Diagnosi e trattamento della sclerosi multipla. 2006; 332 (7540): 525.
  19. Kang H, Metz LM, Traboulsee AL, Eliasziw M, Zhao GJ, Cheng Y, Zhao Y, Li1 DKB e la minociclina nel gruppo di studio della CSI. Applicazione e una proposta di modifica dei criteri McDonald 2010 per la diagnosi di sclerosi multipla in una coorte canadese di pazienti con sindromi clinicamente isolate. Journal della sclerosi multipla 2014, vol. 20 (4) 458–463
  20. Filippi M, Rocca MA, Ciccarelli O, et al. Criteri di risonanza magnetica per la diagnosi di sclerosi multipla: linee guida di consenso MAGNIMS. The Lancet Neurology, Volume 15, Numero 3, 2016, Pagine 292-303, ISSN 1474-4422
  21. Absinta M, Rocca MA, Colombo B, et al. I pazienti con emicrania non presentano lesioni corticali visibili alla RM. Journal of Neurology, 259 (2012) pagg. 2695-2698
  22. Miller D, Barkhof F, Montalban X, Thompson A, Filippi M. Sindromi clinicamente isolate che suggeriscono la sclerosi multipla, parte I: storia naturale, patogenesi, diagnosi e prognosi. The Lancet Neurology, Volume 4, Numero 5, 2005, Pagine 281-288, ISSN 1474-4422
  23. Tintore M, Rovira A, Rio J, et al. Definizione di fattori prognostici ad alto, medio e basso impatto per lo sviluppo della sclerosi multipla. Brain, 138 (2015), pagg. 1863-1874
  24. Calabrese M, Oh MS, Favaretto A, et al. Nessuna evidenza di risonanza magnetica delle lesioni corticali nella neuromielite optica. Neurology, 79 (2012), pagg. 1671-1676
  25. Favaretto A, Poggiali D, Lazzarotto A, Rolma G, Causin F, Gallo P. L'analisi parallela delle immagini di recupero di inversione sensibile alla fase (PSIR) e di doppia inversione (DIR) migliora significativamente il rilevamento di lesioni corticali nella sclerosi multipla (SM) dall'inizio clinico. PLoS One, 10 (2015), pag. e0127805
  26. Calabrese M, De Stefano N, Atzori M, et al. Rilevazione di lesioni infiammatorie corticali mediante imaging a risonanza magnetica a doppia inversione di recupero in pazienti con sclerosi multipla. Arch Neurol, 64 (2007), pagg. 1416-1422
  27. Sombekke MH, Wattjes MP, Balk LJ, et al. Lesioni del midollo spinale in pazienti con sindrome clinicamente isolata: un potente strumento di diagnosi e prognosi. Neurology, 80 (2013), pagg. 69-75
  28. Bot JC, Barkhof F, Polman CH, et al. Anomalie del midollo spinale in pazienti con SM recentemente diagnosticati: valore aggiunto dell'esame RM spinale. Neurology, 62 (2004), pagg. 226-233
  29. Weier K, Mazraeh J, Naegelin Y, et al. Risonanza magnetica biplanare per la valutazione del midollo spinale nella sclerosi multipla. Mult Scler, 18 (2012), pagg. 1560-1569
  30. Nair G, Absinta M, Reich DS. Sequenza T1-MPRAGE ottimizzata per una migliore visualizzazione delle lesioni della sclerosi multipla del midollo spinale a 3T. AJNR Am J Neuroradiol, 34 (2013), pagg. 2215-2222
  31. Giorgio A., et al. La localizzazione delle lesioni cerebrali prevede la conversione di sindromi clinicamente isolate in sclerosi multipla. Neurology, 80 (3) (2013), pagg. 234-241
  32. Droby A, Fleischer V, Carnini M, Zimmermann H, Siffrin V, Gawehn J, Erb M, Hildebrandt A, Baier B, Zipp F. L'impatto di lesioni isolate su tratti di fibre di sostanza bianca in pazienti con sclerosi multipla. NeuroImage: Clinical, Volume 8, 2015, Pages 110-116, ISSN 2213-1582

Psorilax:Risolvi |crema per psoriasi protosone

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

La psoriasi è un processo patologico imprevedibile che può colpire non solo la pelle di mani, piedi, testa, ma anche articolazioni, unghie e occhi. Ma a causa di cosa sorge e cosa fare in caso di esacerbazione della malattia?

La psoriasi o il lichene squamoso è una malattia cronica non trasmissibile.

Di solito è caratterizzato dalla comparsa di macchie rosa sulla pelle che ricoprono i fiocchi bianchi secchi. Nel corso del tempo, le aree colpite si ingrossano, ricoperte da una crosta. La malattia è caratterizzata da periodi di remissione e recidiva, che si alternano a seconda di fattori provocatori.

Cause di esacerbazione della malattia

Molto spesso, i fattori dipendono dalle caratteristiche individuali di una persona. Ma ci sono ancora cause comuni che portano allo sviluppo del lichene squamoso.

Le fonti della malattia possono essere:

  • stress, tensione e stress,
  • sistema immunitario indebolito
  • danno chimico e meccanico alla pelle,
  • attività fisica prolungata,
  • nutrizione squilibrata e mancanza di vitamine e minerali essenziali,
  • cambiamenti ormonali durante la gravidanza,
  • abuso di sigarette e alcol,
  • un forte cambiamento nel clima
  • alcuni ingredienti nei cosmetici
  • interruzioni nel sistema endocrino,
  • prendendo ormoni
  • patologie infettive e virali,
  • gli effetti negativi di antibiotici, vaccinazioni e alcuni tipi di dispositivi medici.

Remissione della psoriasi: che cos'è?

Il termine remissione si riferisce all'indebolimento temporaneo o alla completa scomparsa dei sintomi della malattia. Per quanto riguarda la psoriasi, questa condizione significa l'attenuazione del processo infiammatorio, la scomparsa di placche psoriasiche e sensazioni spiacevoli (prurito, desquamazione).

In questo caso, il paziente deve capire che il periodo di remissione non è un recupero. Anche dopo il restauro e la guarigione della pelle, i cambiamenti patologici sono preservati nel derma e può verificarsi in qualsiasi momento un'esacerbazione del processo psoriasico. Durante i periodi di miglioramento, il compito più importante del paziente e del medico è seguire misure preventive e assumere farmaci in grado di mantenere e prolungare lo stato di remissione.

Come ottenere la remissione della psoriasi?

Per ottenere la remissione della psoriasi, è necessario seguire attentamente le raccomandazioni del medico curante e riconsiderare completamente lo stile di vita. La complessa terapia della psoriasi comprende le seguenti misure:

Trattamento sistemico

I seguenti farmaci sono prescritti ai pazienti:

  1. Antistaminici per alleviare il prurito e l'infiammazione,
  2. Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS),
  3. Antibiotici (con attaccamento di infezioni secondarie),
  4. Nelle forme gravi di psoriasi, vengono prescritti citostatici (Sandimun, Metotrexato), retinoidi arotmici.

Inoltre, la composizione della terapia complessa include preparazioni di calcio, tiosolfato di sodio, diuretici. Ciò ti consente di purificare il corpo dalle tossine ed eliminare il gonfiore. Complessi vitaminici-minerali e corticosteroidi aiutano a rafforzare l'efficacia del trattamento. Per mantenere il sistema nervoso, vengono prescritti sedativi e antidepressivi.

Trattamento della psoriasi esterna

Un ruolo importante nel raggiungimento della remissione della psoriasi è svolto da agenti esterni (unguenti, gel, soluzioni, creme, aerosol). Il loro uso consente di rimuovere rapidamente i sintomi dolorosi, eliminare il prurito, l'infiammazione e prevenire la comparsa di nuove eruzioni cutanee.

Unguenti e creme a base di acido salicilico, zinco, catrame, olio di naftalano e solidolo sono particolarmente popolari. L'industria farmaceutica produce molti farmaci basati su questi componenti, che possono essere utilizzati a lungo, perché non creano dipendenza e hanno un minimo di effetti collaterali.

Con gravi manifestazioni di psoriasi, vengono usati pomate ormonali (Advantan, Dermoveit, Lokoid, Flucinar, Fluorocort e molti altri). Un medico dovrebbe prescrivere tali farmaci, che dovrebbero essere usati in brevi corsi, poiché i farmaci a base di ormoni hanno molti effetti collaterali e controindicazioni.

Procedure fisioterapiche e dieta

La fisioterapia fornisce un grande aiuto per raggiungere la remissione. Per il trattamento della psoriasi viene utilizzato il metodo PUVA (i farmaci a base di psoralene sono prescritti contemporaneamente alle radiazioni ultraviolette). Inoltre, le procedure come applicazioni di paraffina per lesioni, crioterapia, terapia con eccimeri laser aiutano a migliorare.

Durante un'esacerbazione della psoriasi, al paziente viene prescritta una dieta di scarico. Nella fase più acuta della malattia, al paziente viene raccomandato il digiuno terapeutico e l'assunzione di acqua minerale calda, che consente di purificare il corpo dalle tossine. In futuro, devi aderire a una dieta sana. Specialisti: i nutrizionisti ti aiuteranno a scegliere la dieta ottimale (leggi di più qui), che prolungherà il periodo di remissione.

Psoriasi in remissione

Dopo aver raggiunto la remissione della psoriasi, tutti gli sforzi dovrebbero essere mirati a mantenere questa condizione e prevenire la ricaduta della malattia. Con il giusto approccio e l'osservanza delle misure preventive, il disturbo potrebbe non ricordare te stesso per molto tempo, a volte per 2-3 anni. Quindi, scopriamo quali misure il paziente dovrebbe adottare per evitare esacerbazioni della psoriasi.

  • Gli esperti raccomandano da tempo di continuare il trattamento e assumere i farmaci necessari anche dopo la scomparsa delle manifestazioni visibili della psoriasi. È impossibile interrompere bruscamente il corso del trattamento, poiché negli strati profondi del derma il processo infiammatorio persiste ancora e può portare a nuove esacerbazioni.
  • Dopo aver raggiunto una remissione stabile, non devono essere assunti altri farmaci, ad eccezione di quelli prescritti dal medico per motivi di salute (cardiaca, antidiabetica, antiipertensiva). I farmaci non controllati e non sistematici possono provocare reazioni allergiche e causare nuovamente esacerbazione della psoriasi.
  • Durante i periodi di remissione, è necessario identificare ed eliminare tempestivamente eventuali focolai di infezione nel corpo (sinusite, otite media, tonsillite, carie, colecistite, ecc.), Per prevenire raffreddori e ipotermia.
  • Evita situazioni stressanti! L'eccessiva tensione neuropsichica, il sovraccarico di lavoro, i esaurimenti nervosi possono causare una esacerbazione della malattia. Per rafforzare il sistema nervoso, bere sedativi a base di erbe (tintura di valeriana, erba madre, menta, marshmallow). Di grande importanza è l'atteggiamento psicologico e l'atteggiamento di una persona nei confronti della sua malattia. Non dovresti concentrarti sulle manifestazioni della malattia ed evitare la comunicazione con altre persone. È necessario lottare per adattarsi in un ambiente sociale e professionale, questo aiuterà ad evitare complessi inverosimili e stati depressivi.
  • Spesso la causa di eruzioni cutanee ripetute è un danno meccanico alla pelle (il cosiddetto fenomeno di Koebner). Pertanto, durante i periodi di remissione, proteggere la pelle dall'apparizione di abrasioni, lesioni, tagli, ustioni. Per evitare graffi e graffi, accorcia le unghie.
  • Non lasciarti coinvolgere dal sole e resta alla luce diretta del sole per molto tempo. L'ultravioletto con psoriasi ha un effetto positivo, ma le radiazioni devono essere dosate.
  • Cerca di ridurre al minimo il contatto con prodotti chimici (vernici, vernici, solventi) e prodotti chimici domestici (polveri, detergenti). Possono facilmente provocare una reazione allergica ed esacerbazione della malattia.
  • Quando si fa un bagno caldo o una doccia, non usare salviette rigide. Per lavare il corpo, acquista una spugna morbida e, invece del sapone (che irrita e secca la pelle), usa gel morbidi ipoallergenici o latte per la doccia. Dopo le procedure idriche, la pelle non deve essere strofinata, deve essere picchiettata con un asciugamano morbido e si applica una crema idratante ed emolliente. Ciò contribuirà ad eliminare secchezza, prurito e desquamazione.
  • Scegli i vestiti giusti. Rifiuta i sintetici, tutte le cose e il lino dovrebbero provenire da materiali naturali (soprattutto dal cotone). Indossa un capospalla leggero e spazioso che non stringe il corpo, non si schiaccia e non strofina la pelle. Inoltre, la giusta scelta di abbigliamento risolverà il problema estetico. Se dai la preferenza ai tessuti leggeri, le squame psoriasiche sgretolate saranno assolutamente invisibili sullo sfondo.
  • Se le placche psoriasiche sono localizzate sul cuoio capelluto, la tintura dei capelli e l'uso di altri cosmetici per lo styling (vernici, spray) sono controindicati. Inoltre, cerca di evitare effetti termici e rifiuta l'acconciatura quotidiana con un asciugacapelli e l'uso di stiratura o arricciatura.

Al fine di prolungare il più a lungo possibile lo stato di remissione, gli esperti consigliano di pulire periodicamente il corpo. A tale scopo vengono presi gli enterosorbenti (carbone attivo, Polysorb, Enterosgel, Sorbex). Tali farmaci aiutano a rimuovere allergeni, prodotti di decomposizione e sostanze tossiche dal corpo. È particolarmente importante assumere sorbenti per violazioni della dieta o dopo aver bevuto alcolici.

Durante il trattamento della psoriasi, il paziente è costretto a prendere molti farmaci, molti dei quali influenzano negativamente il sistema digestivo e sconvolgono l'equilibrio della microflora benefica. I preparati enzimatici e i probiotici (Linex, Bifiform, Bifidumbacterin) aiuteranno ad eliminare la disbiosi e migliorare il funzionamento dello stomaco e dell'intestino.

Le esacerbazioni della psoriasi nella maggior parte dei casi provocano un indebolimento delle funzioni del sistema immunitario, quindi i medici raccomandano di prestare particolare attenzione al mantenimento delle difese del corpo. Il rafforzamento dell'immunità aiuterà a prendere farmaci immunomodulatori e complessi vitaminico-minerali. Dovrebbero essere prescritti dal medico curante; raccomandano un ciclo di terapia vitaminica due volte l'anno.

Trattamento spa per mantenere la remissione della psoriasi

Il ruolo più importante nel prolungare i periodi di remissione nella psoriasi è la terapia termale. Alcune settimane in mare consentiranno di ottenere miglioramenti duraturi per molti mesi. Thalassoterpia (bagni di mare), fangoterapia, idrogeno solforato e bagni di radon, il trattamento con acque minerali sono particolarmente utili per i pazienti con psoriasi.

Le località più famose della costa. Cura anche l'aria imbevuta di iodio e bromuri. E l'acqua di mare è un vero magazzino di utili oligoelementi, contiene quasi l'intera tavola periodica (iodio, ferro, calcio, magnesio, potassio, sodio, fosforo, ecc.). E maggiore è la concentrazione di sali, maggiori saranno i benefici che un paziente affetto da psoriasi può ottenere dall'acqua di mare. L'acqua di mare ha un potente effetto antibatterico, antisettico e stimolante, ravviva il potenziale energetico del corpo, attiva il sistema immunitario e aiuta a far fronte a qualsiasi infezione.

Gli impacchi di fango hanno un eccellente effetto terapeutico, perché oltre ai minerali e alle vitamine, il fango terapeutico contiene una vasta gamma di sostanze biologicamente attive che influenzano favorevolmente le condizioni della pelle problematica. Con la psoriasi, i medici consigliano di visitare le località del Mar Morto, dove ci sono tutte le condizioni per il trattamento e la riabilitazione dei pazienti con gravi patologie dermatologiche. Le acque del Mar Morto sono caratterizzate dalla più alta concentrazione di sale e i fanghi terapeutici non hanno proprietà meno uniche. Centinaia di migliaia di pazienti da tutto il mondo vengono qui ogni anno per la guarigione.

Inoltre, puoi andare nelle aree del resort situate sulle rive del Mar Rosso, Azov e Mar Nero, prendere procedure mediche in sanatori specializzati in Bulgaria, Abkhazia, Crimea. Le sorgenti minerali e termali nel Caucaso sono un'opzione di trattamento eccellente. Facendo il bagno in idrogeno solforato o bagni di radon, un ciclo di trattamento con acque minerali fornirà un potente effetto curativo. Secondo le statistiche, stare in mare per 4 settimane aiuta l'80% dei pazienti con psoriasi a raggiungere una remissione stabile e dimenticare le manifestazioni della malattia per diversi anni.

Se non c'è modo di andare alla località balneare, presta attenzione ai laghi salati, che sono quasi ovunque in Russia. Le acque salate di tali bacini non aiutano peggio dell'acqua di mare. Contengono un insieme unico di oligoelementi e in combinazione con fanghi di limo e meraviglie del lavoro ultravioletto. L'acqua salata (salamoia) è molto concentrata nei laghi e quindi è necessario nuotare in uno stagno per non più di 15 minuti, poiché il corpo sperimenta un effetto potente, con un carico elevato sul sistema cardiovascolare e nervoso.

La terapia termale per la psoriasi è considerata il principale fattore che consente di consolidare i risultati del trattamento. Permette al paziente di dimenticare la malattia e di vivere una vita piena per lungo tempo.

Stile di vita e adeguamento nutrizionale

Per mantenere l'effetto della remissione della psoriasi, è semplicemente necessaria una dieta adeguata. La dieta dovrebbe essere progettata in modo tale che gli alimenti alcalini prevalgano sul menu giornaliero. La verdura e la frutta fresche hanno tali proprietà alcaline, aiutano a mantenere l'equilibrio acido-base e forniscono l'immunità.

I prodotti che formano acidi comprendono proteine ​​e amido. Questo è, prima di tutto, prodotti a base di carne, grassi animali. Quindi cereali, patate, latticini grassi (formaggio, panna, panna acida). Il loro contenuto nella dieta dovrebbe essere due volte inferiore al volume di prodotti con proprietà alcaline.

Quale dovrebbe essere la base della dieta quotidiana?
  • La dieta giornaliera dovrebbe essere composta da frutta e verdura fresche al 50%. Dovrebbero essere preparate insalate di barbabietole, carote, cavoli condite con olio vegetale naturale. È utile mangiare cetrioli freschi, cipolle, sedano, aglio, verdure varie.
  • Le proteine ​​(proteine) devono essere incluse nella dieta. Possono essere ottenuti da varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce, noci, semi.
  • I carboidrati complessi presenti nei legumi, nel grano saraceno o nell'orzo completano questo insieme di alimenti.

Si consiglia di escludere completamente dolci e carboidrati semplici. Puoi sostituirli con frutta secca: uvetta, albicocche secche, datteri. È utile consumare oli vegetali (girasole, oliva), prodotti a base di latte acido a basso contenuto di grassi, ricotta.

Un prerequisito della dieta durante i periodi di remissione è l'assunzione di liquidi sufficiente. Un giorno consigliamo di bere almeno 8-10 bicchieri di acqua potabile pulita. Questo volume può includere succhi di frutta, bevande alla frutta, composte, tisane. Durante il digiuno e i “giorni di fame” si consiglia di bere acqua minerale. Il medico curante ti aiuterà a scegliere l'acqua curativa, tenendo conto del contenuto di minerali utili.

Perché la malattia peggiora in inverno e in estate

Spesso la malattia si manifesta nella stagione fredda, poiché durante questo periodo l'immunità umana viene ferita. In inverno, i microrganismi dannosi sono più attivi, quindi hanno maggiori probabilità di infettare un organismo debole. I raggi del sole hanno un effetto positivo sull'epidermide, ma un'eccessiva quantità di radiazioni ultraviolette, specialmente in estate, provoca la formazione di placche sulla pelle.

Quanto dura la fase di ricaduta?

Di solito l'esacerbazione dura in media 17 giorni. Ma questo è previsto che il trattamento venga effettuato. Se non aderisci a misure preventive, la psoriasi si manifesta da cinque a dieci volte l'anno. La malattia non è guarita per sempre. La remissione massima può essere raggiunta solo grazie al parere di un medico.

Se la psoriasi peggiora, cosa fare

Quando si notano abbondanti eruzioni cutanee sull'epidermide, vale la pena andare a un appuntamento con un dermatologo.

Se le articolazioni sono interessate, l'esame viene eseguito da un reumatologo o ortopedico.

Il medico farà domande al fine di stabilire la causa esatta della comparsa di formazioni sul corpo e condurre le necessarie misure diagnostiche: esame visivo, laboratorio e studi strumentali.

Con forme lievi di lichene squamoso, l'emocromo è normale. Se la condizione è grave, vengono rilevati processi infiammatori, reumatismi o disturbi endocrini. A volte, sono necessari un esame istopatologico dei campioni di pelle e una biopsia per chiarire la diagnosi.

Come alleviare rapidamente l'esacerbazione della psoriasi a casa

Dopo la diagnosi, il medico, tenendo conto delle condizioni del paziente, prescriverà una terapia complessa che ha cinque obiettivi:

  • eliminazione dell'infiammazione,
  • rimozione di una reazione allergica,
  • disintossicazione del corpo
  • rafforzare l'immunità
  • diminuzione dell'eccitazione nervosa.

Trattamento farmacologico

La terapia tradizionale consiste nel trattamento delle aree interessate con unguenti, creme, gel e farmaci per via orale.

  1. Glucocorticosteroidi. Il mezzo più veloce. Hanno molti effetti collaterali e controindicazioni. Sono usati solo nella psoriasi grave con la nomina di un medico. Questi farmaci creano dipendenza: una diminuzione dell'effetto terapeutico, quindi devono essere utilizzati solo per un mese. Dermoveit è un forte glucocorticosteroide. Più debole: Lokasalen, Uniderm, Nazakort.
  2. Unguenti, gel e spray non ormonali. Препараты медленно убирают симптомы псориаза. Но они безопаснее. Средства, как и глюкокортикостероиды, снимают раздражение, оказывают антимикробное действие. Самые распространённые из них салициловая и цинковая мази, крем «Цинокап».
  3. Гепатопротекторы. I farmaci sono necessari per mantenere il fegato, poiché la malattia ne interrompe la funzione. I farmaci di questo gruppo includono: “Karsil”, “Heptral”.
  4. Assorbenti. La pulizia del corpo di sostanze tossiche comporta un lungo apporto di carbone attivo. Per accelerare la disintossicazione, il medico prescrive: “Smecta”, “Enterosgel”, “Polysorb” o “Sorbex”.
  5. Sedativi. I farmaci supportano il sistema nervoso centrale, indebolito durante la malattia. Questi sono medicinali: Persen, Parasidol, Imizin, infusi alcolici di valeriana o motherwort.
  6. Antistaminici. Allevia il prurito e l'irritazione. Questi includono Suprastin, Tavegil e Claritin.

Assunzione di vitamina

Le vitamine normalizzano il metabolismo, saturano le cellule della pelle con l'ossigeno, accelerano il rinnovamento epidermico e rafforzano l'immunità. Pertanto, la loro assunzione è importante per un paziente con psoriasi. Le principali vitamine necessarie per il trattamento del lichene squamoso: gruppi B, A, E, C, P.

Alcuni preparati contenenti queste sostanze devono essere somministrati per via endovenosa, sottocutanea o intramuscolare:

Altri sono meglio assorbiti dalla somministrazione orale:

Fisioterapia

Se i farmaci non sono abbastanza efficaci, il medico prescrive la fisioterapia, che aiuta ad alleviare i sintomi acuti della psoriasi e accelera la guarigione delle aree della pelle colpite.

  1. Crioterapia. Il metodo si basa sull'esposizione ad aree infiammate a basse temperature o su un rapido raffreddamento del corpo, a seguito del quale viene ricostruito il sistema immunitario, che cambia il decorso della malattia.
  2. Terapia ad onde d'urto. Le onde acustiche riducono l'infiammazione e accelerano la rigenerazione dell'epidermide.
  3. Idroterapia. Il metodo consiste nel prendere bagni di conifere o di sale di conifere. I bagni con sali del Mar Morto saranno efficaci.
  4. Fototerapia selettiva L'essenza della manipolazione è di colpire l'area interessata con un “colpo” pulsato, aumentando gradualmente la potenza della radiazione.
  5. Ultraviolet. I raggi UV riducono l'effetto delle cellule immunitarie sulle placche, favorendo la guarigione della pelle.
  6. Cambiamento climatico. Al paziente viene prescritto un trattamento nelle località del Mar Morto o del Mar Morto. L'azione dell'acqua di mare e del sole ha un effetto benefico sul corpo: i sintomi della psoriasi diminuiscono o scompaiono, il sistema immunitario si rafforza.

Terapia dietetica

La dieta nella fase di remissione ed esacerbazione della malattia gioca un ruolo importante, poiché è necessario migliorare il metabolismo e ridurre il carico sul pancreas, sul fegato e sui reni.

Si consiglia di escludere dal menu i prodotti che provocano allergie:

Sul tavolo devono essere costantemente presenti:

  • Verdure fresche, frutta, bacche.
  • Zuppe vegetariane, cereali, stufati di verdure.
  • Il menu può includere pollo in umido o bollito, coniglio, vitello, pesce di fiume, prodotti non grassi a base di latte acido.

Rimozione dell'infiammazione sul corpo con rimedi popolari

Il trattamento domiciliare è un metodo ausiliario di terapia e non si dovrebbe fare completamente affidamento su di esso. Ma metodi alternativi, associati a farmaci, possono far sentire meglio il paziente.

  1. Allevia l'irritazione, migliora le condizioni della pelle con impacchi di burro con propoli o cipolle schiacciate.
  2. Il catrame di betulla con alcool salicilico e olio di olivello spinoso aiuterà durante un'esacerbazione della malattia.
  3. L'olio di celidonia allevia il prurito, accelera la rigenerazione dell'epidermide.
  4. La pulizia con acqua e aceto eliminerà una forte sensazione di bruciore.
  5. Per il trattamento e la prevenzione della psoriasi vengono utilizzati pomate a base di miele.
  6. Migliorano le condizioni della pelle, alleviano l'irritazione del bagno con decotti di piante medicinali: aghi di achillea, achillea, saponaria, valeriana o pino.

Come fermare lo sviluppo della patologia senza ormoni

I preparativi per uso esterno sono divisi in 3 gruppi:

  1. a base vegetale (Antipsor, Acrustal, Kartalin),
  2. su sostanze minerali (unguento di Rybakov),
  3. combinato (“Magnipsor”, “Cytopsor”).

I medici raccomandano anche l'uso di unguenti salicilici e di zinco, Dayvoneks, Losterin, Tsinokap, Psoriaten.

Come trattare l'artrite psoriasica acuta

Il processo di trattamento della malattia è lungo e richiede una stretta aderenza alle raccomandazioni del medico. Oggi, gli esperti offrono cinque metodi nella lotta contro l'artrite psoriasica: terapia farmacologica, trattamento locale, fisioterapia, esercizi di fisioterapia e chirurgia.

Terapia farmacologica

La tecnica prevede l'assunzione di compresse e iniezioni.

  • I farmaci antinfiammatori sono prescritti per ridurre l'infiammazione: “Diclofenac”, “Nimesulide”, “Meloxicam”.
  • I farmaci citostatici rallentano i processi patologici e di solito vengono assunti entro due anni. Tra questi, i più comunemente prescritti sono: metotrexato, sulfasalazina.
  • Sedativi – Persen e Afobazole aiutano con disturbi nevrotici e grave stress.
  • Gli immunomodulatori ripristinano le funzioni protettive del corpo. Per il trattamento complesso dell'artrite sono adatti Immunal e Likopid.
  • Immunosoppressori – Adalimumab ed Etanercept sopprimono l'infiammazione nella psoriasi e nell'artrite.
  • I preparati multivitaminici – “Alphabet” e “Vitrum” sono presi per rafforzare l'immunità e come prevenzione dell'ipovitaminosi.

Trattamento locale

Il metodo consiste nell'applicare gel e unguenti speciali sulle aree interessate della malattia. I farmaci ormonali come Fluorocort, Sinalar hanno un effetto maggiore.. In alternativa, i medici offrono un unguento salicilico, poiché lenisce, accelera la riparazione dei tessuti della pelle e allevia l'infiammazione.

Quali prodotti sono vietati?

Con la psoriasi, è vietato mangiare cibi con un alto indice di attività allergica. Il loro uso può causare reazioni indesiderate e portare a una esacerbazione della malattia. Questi prodotti includono:

  • agrume
  • Bacche e frutti di colore rosso e arancione,
  • Cioccolato,
  • Uova di gallina,
  • Frutti di mare,
  • Noccioline
  • Funghi
  • Dolci,
  • Bevande gassate contenenti conservanti e coloranti artificiali.

Inoltre, il paziente deve escludere dalla dieta cibi piccanti, salati, grassi e affumicati, rifiutare alimenti a rapida preparazione, cibi in scatola e altri prodotti contenenti conservanti o carboidrati “veloci”. Il cibo è meglio non friggere, ma cuocere a vapore, bollire o cuocere. Non essere coinvolto in grassi animali e prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi, non dovresti bere tè e caffè forti.

Sotto lo speciale divieto di bevande alcoliche. Studi a lungo termine hanno dimostrato che il consumo di alcol è direttamente associato a esacerbazioni del processo psoriasico e ad un aumento delle lesioni. Inoltre, l'alcol etilico ha un effetto estremamente negativo sul fegato, che già soffre degli effetti tossici dei farmaci usati per trattare la psoriasi.

Pertanto, oltre ad adeguare la dieta, il paziente dovrà riconsiderare l'intero stile di vita. Per motivi di remissione prolungata, è necessario dimenticare le cattive abitudini e semplificare il regime. Il rispetto del regime del giorno, la corretta alternanza di periodi di lavoro e riposo contribuiranno a ridurre lo stress fisico e nervoso ed eliminare il fattore stressante.

Inoltre, durante i periodi di remissione, sono benvenuti sport, attività fisica fattibile, procedure per rafforzare il corpo e rafforzare l'immunità. Si consiglia al paziente lunghe passeggiate all'aria aperta, aumento dell'attività, dosaggio del sole dosato.

Tutte le raccomandazioni di cui sopra mirano a raggiungere l'unico obiettivo: estendere lo stadio di remissione della psoriasi, prevenire la ricaduta e riportare il paziente a una vita piena e piena.

Fisioterapia

La terapia viene solitamente eseguita durante il periodo di miglioramento della malattia. Nel processo, vengono utilizzati bagni terapeutici, acque minerali, bagni di paraffina ed ultrasuoni. In questo momento è consigliabile un massaggio articolare.

Il metodo mira a migliorare le funzioni motorie delle articolazioni mediante una serie di esercizi su piedi e mani.

Intervento chirurgico

Quando la terapia conservativa non ha prodotto risultati o in un caso piuttosto avanzato, vengono prescritte operazioni. L'intervento chirurgico è necessario per la sconfitta dell'artrite psoriasica delle grandi articolazioni – ginocchio e anca. In questo caso, vengono sostituiti con impianti.

Il lichene squamoso è un grave disturbo cronico. I periodi di remissione con costanza invidiabile sono sostituiti da esacerbazioni. Per evitare complicazioni durante la ricaduta, è necessario iniziare la terapia in modo tempestivo sotto la supervisione di un medico. Solo il trattamento complesso prescritto dal medico aiuterà a fermare l'avanzamento della malattia.

Cosa aspettarsi durante la remissione nella psoriasi?

La remissione può verificarsi dopo un trattamento efficace della psoriasi.

La psoriasi manifesta la sua attività in cicli di remissioni e focolai.

Le remissioni sono talvolta il risultato del trattamento, ma è molto difficile prevedere come la psoriasi si comporterà nel tempo in una persona e come questa condizione medica risponderà alla terapia.

Alcune persone sperimentano remissioni spontanee che si verificano per ragioni non ovvie.

Durante la remissione, alcune persone notano una significativa riduzione dei sintomi, mentre altri possono scoprire che la loro pelle è completamente pulita. Tuttavia, una volta che i sintomi ritornano anche in quei pazienti che osservano rigorosamente le raccomandazioni terapeutiche del medico.

Come si manifesta la malattia

L'eruzione cutanea con la malattia è spesso localizzata nella regione delle ginocchia e dei gomiti, colpisce la pelle sotto i capelli. Le macchie sono placche arrotondate, la cui superficie è coperta da squame. Il colore delle formazioni varia dal rosa al rosso vivo. Sono elevati sopra il livello della pelle e si trovano principalmente simmetricamente, a volte possono concentrarsi su una determinata parte del corpo, mentre hanno l'aspetto di strisce peculiari.

Nella fase iniziale, la dimensione delle placche è solo di pochi millimetri, ma man mano che la malattia progredisce, possono raggiungere 10 cm o più. La pelle è secca, screpolata e soggetta a sanguinamento.

La malattia può colpire parzialmente la pelle quando ci sono diversi punti di dimensioni diverse, o quasi completamente, con i fuochi che si diffondono nella maggior parte del corpo.

Quanto durano le remissioni?

La psoriasi è un disturbo imprevedibile. La durata delle remissioni in diversi casi differisce – da alcune settimane a diversi mesi e persino anni.

Tuttavia, nella maggior parte delle persone, le remissioni sono osservate da un mese a un anno.

L'inizio dello stadio inattivo della psoriasi e la sua durata dipendono da diversi fattori. Ad esempio, alcune persone hanno remissioni in estate e quando arriva l'inverno si sviluppano focolai.

Come prevenire i focolai di psoriasi?

La psoriasi è una condizione medica cronica, quindi un focolaio un giorno cambierà la remissione. Tuttavia, alcune strategie terapeutiche e cambiamenti positivi nello stile di vita possono prolungare i periodi di remissione.

Gli esperti ritengono che lo sviluppo della psoriasi sia influenzato da una combinazione della componente genetica e di fattori provocatori esterni, che sono comunemente chiamati fattori scatenanti nella pratica medica. Tuttavia, gli studi dimostrano che questa condizione non si verifica in ogni persona tra coloro che hanno ereditato uno o più geni specifici della psoriasi. Ciò significa che se le persone evitano i trigger esterni, possono ridurre al minimo il rischio di psoriasi e riportare la malattia a uno stadio attivo dopo la remissione.

Prodotti farmaceutici

I seguenti farmaci possono scatenare focolai di psoriasi.

  • farmaci antimalarici
  • propranololo usato per trattare la pressione alta (ipertensione),
  • indometacina, un membro del gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS),
  • litio prescritto per alcuni disturbi mentali
  • chinidina usata per trattare problemi cardiaci.

Danni alla pelle

La psoriasi si sviluppa spesso nelle aree danneggiate della pelle. Forature o graffi, nonché punture di insetti e scottature solari, possono scatenare tutti i sintomi.

Lo stress è un potenziale fattore scatenante per molti disturbi autoimmuni cronici, inclusa la psoriasi. Speciali tecniche di rilassamento possono ridurre lo stress e alleviare o prevenire i sintomi. Queste tecniche includono esercizi di yoga, meditazione e respirazione.

Le infezioni indeboliscono il sistema immunitario, che a volte colpisce la psoriasi. L'infezione da streptococco o la gola da streptococco (mal di gola) possono provocare la cosiddetta psoriasi a forma di goccia.

Altre infezioni che possono causare focolai di psoriasi includono:

  • bronchite,
  • Infezioni respiratorie
  • infezioni della pelle
  • tonsillite.

Fattori dietetici

Alcune persone credono che le allergie alimentari e dietetiche possano influenzare i sintomi della psoriasi. Gli scienziati suggeriscono che la carenza di vitamina D può essere associata non solo alla psoriasi, ma anche ad altre malattie autoimmuni.

I sintomi della psoriasi si attenuano spesso in estate e nei mesi invernali iniziano a peggiorare. Il freddo è un fattore scatenante comune per i focolai di psoriasi.

Medicinali topici

La psoriasi da lieve a moderata può recedere dopo aver usato creme e unguenti, ad esempio:

  • inibitori della calcineurina che fermano l'infiammazione e la formazione di placche psoriasiche,
  • catrame di carbone per eliminare squame, prurito e infiammazione sulla pelle,
  • corticosteroidi per alleviare infiammazione e prurito,
  • creme idratanti per combattere prurito e secchezza,
  • acido salicilico per rimuovere le cellule morte della pelle e parti di pelle traballante,
  • retinoidi topici, cioè derivati ​​della vitamina A, che aiutano a ridurre il grado di infiammazione.
  • analoghi della vitamina D, cioè forme sintetiche di vitamina D.

Questi farmaci non sono adatti a tutti i pazienti. Ad esempio, alcuni retinoidi non possono essere utilizzati durante la gravidanza.

Per gestire con successo i sintomi della psoriasi, molte persone devono utilizzare diversi farmaci dall'elenco sopra.

Terapia della luce

La fototerapia o la terapia della luce comportano l'uso dei raggi ultravioletti per alleviare i sintomi della psoriasi. Questo tipo di trattamento può essere fornito dall'esposizione al corpo di luce naturale o dal paziente che riceve determinate dosi di radiazioni ultraviolette artificiali.

Se una persona vuole provare la fototerapia, quindi prima dovrebbe discutere di questo problema con un medico. Lo specialista spiegherà tutti i benefici di questo trattamento e parlerà dei suoi effetti collaterali, tra cui pelle secca, nausea e eruzione cutanea.

Farmaci sistemici

Le persone con forme gravi di psoriasi possono aver bisogno di farmaci per via orale o iniettabili, che sono anche chiamati farmaci sistemici, poiché colpiscono tutte le cellule del corpo.

Questi farmaci includono i seguenti:

  • agenti biologici che colpiscono il sistema immunitario,
  • ciclosporina, che sopprime l'attività del sistema immunitario,
  • metotrexato, che rallenta la formazione delle cellule della pelle e riduce l'infiammazione,
  • retinoidi orali o derivati ​​della vitamina A.

Systemic drugs can cause severe side effects, therefore, as a rule, doctors prescribe them for a short period of time and suggest using them with topical creams or phototherapy.

Lifestyle & Home Care Methods

Alcohol and smoking can trigger psoriasis symptoms.

If a person suffering from psoriasis wants to improve his condition by making changes in his lifestyle, then, first of all, he should think about how to avoid stress, cigarette smoke and other provoking factors, including cold weather.

You can also try home care methods. The following are recommendations that can not be cured of psoriasis, but itching, dryness and other uncomfortable symptoms can be alleviated:

  • apply aloe vera gel to relieve redness and itching,
  • Avoid alcohol and smoking
  • take baths with colloidal oatmeal or Epsom salt,
  • take omega-3 fatty acid supplements
  • Use moisturizers every day to treat dry skin, especially during the winter months.

Prospects

Psoriasis is a disorder that usually manifests itself in waves of outbreaks and remissions. Although this condition worries people until the end of life, its symptoms can be alleviated by the use of drugs and positive changes in lifestyle.

To achieve remissions, triggering factors should be avoided and the available treatment options discussed with your doctor. Modern medicine offers patients with psoriasis a number of effective therapeutic strategies. People usually try several different treatment approaches to find one that works best.

Even when psoriasis goes into the active stage, home care methods and topical ointments can be used to minimize discomfort.

Non-drug treatments

According to statistics, a list of the main methods of treating psoriasis is arranged in this sequence (as the effectiveness decreases):

An active lifestyle, including any moderate physical activity, improves the general condition of the patient, improves immunity and psychological comfort. This, in turn, has a positive effect on the dynamics of the treatment of psoriasis.

Internal complex therapy

Комплексное лечение заболевания всегда преследует три цели: устранение причины обострений, избавление от симптомов и поддержание иммунитета на должном уровне. Unfortunately, even this approach does not help to recover completely, but only to extend the period of remission as much as possible.

Internal therapy includes the following drugs:

In addition, multivitamins (Aevit, Complivit, Decamevit) are mandatory – a monthly course twice a year.

Outdoor facilities

These drugs are selected taking into account the form and severity of the disease.

In mild cases, non-hormonal ointments and gels are indicated; in more severe cases, therapy may include hormone-containing agents.

The most common external drugs are:

Unfortunately, external remedies can only eliminate or reduce the symptoms of the disease, but are not able to cure it. Only a combination of several methods and an individual approach to the treatment of each patient help achieve sustainable remission.

Alternative medicine

Therapy of psoriasis with alternative methods is advisable only if the disease is not accompanied by pathological changes in the joints (finger deformation, night pain), a violation of the general condition of the body (temperature or weakness). The area of ​​rashes should not exceed 3% of the entire surface of the skin.

Treatment of psoriasis at home is not carried out if the disease proceeds in a generalized form.

Here are some pretty effective recipes that improve your skin condition for psoriasis:

  1. Grind fresh calendula flowers, celandine root and propolis (10 g each) in a mortar, add St. John's wort (20 g) and 1 teaspoon of vegetable oil. Apply the mixture 3 times a day to the affected area.
  2. Lubricate the spots with tar, rinse with tar soap. It is better to carry out the procedure before bedtime, since the product has a specific smell that lasts several hours after washing off. Start with 10 minutes, then bring the exposure time to 40 minutes.
  3. Beat 2 chicken eggs with half a tablespoon of acetic acid and a tablespoon of vegetable oil. Lubricate the foci before bedtime.
  4. Tear out the celandine with a root, wash, grind and squeeze the juice. Lubricate locally every stain. To process the entire flowering season.
  5. Brew 1 tablespoon of dry pulp with 250 ml of boiling water. Insist 1 hour and strain, add water to obtain the original volume, take 50 ml before each meal.

Sometimes herbal remedies are much more effective than pharmacotherapy, so this treatment has a right to exist. In any case, the tactics of therapy are selected individually by trial and error. But with severe forms and a large area of ​​damage, treatment is recommended to be carried out in a hospital.

The most effective medicines

You can quickly get rid of symptoms with the help of drugs: Psoril, Methotrexate, Neotigazone. Their reception is necessarily complemented by external processing.

Adequate treatment is possible only after a complete examination of the patient. This is a lengthy process, which at times will not give a result, so it must occur under the constant supervision of a doctor.

Only a specialist can determine the effectiveness of the technique and choose a method that will provide the patient with a long-term remission.

What is psoriasis?

Psoriasis or scaly lichen is a disease characterized by a chronic course, frequent relapses and remissions. In some patients, simultaneously with skin disease, there are lesions of the musculoskeletal system, as well as dysfunctions of some internal organs (liver, kidneys, etc.) and physiological systems (nervous, endocrine, etc.).

For many decades, psoriasis has been the subject of comprehensive study, and the famous aphorism of dermatovenerologist Auspitz, expressed by him at the end of the 19th century: “What psoriasis is, no one knows today” – it does not lose its significance even now, since not a single one of previously proposed or existing hypotheses is not universally accepted.

Prognosis – the disease is uncertain in terms of duration, timing of clinical recovery, relapse and exacerbation. In a significant part of patients, especially those who did not receive intensive treatment, primarily with corticosteroids and cytostatics, long-term, including spontaneous periods of clinical cure, are possible. The prognosis is less favorable for arthropatic psoriasis, which develops in some patients as a result of periarticular tissue infiltration.

Interphalangeal joints are most often affected, but large joints can also be involved in the pathological process and very rarely sacroiliac joints and spinal joints. Initially, patients are only concerned about pain in the joints (arthralgia, then their swelling develops, movements are limited, subluxations and dislocations appear. Osteoporosis and narrowing of the joint gap appear on radiographs. The process ends with ankylosis and persistent joint deformities, which can lead to disability. In contrast to disability. other psoriatic arthritis develops in the presence of characteristic rashes on the skin, often accompanied by nail damage, as well as exacerbation and remission of the joint process, usually adayut with aggravation on the skin.

Theories of Psoriasis

How to achieve persistent remission

Having established the patient with a diagnosis of psoriasis, a competent doctor will explain that the goal of the treatment is the longest possible remission. In the event of its occurrence, the psoriatic rash can completely resolve and clinical cure occurs, and in some cases the absolute majority of the elements is resolved, with the exception of several papules, usually located in “favorite” places (knees, elbows, scalp). These so-called “duty plaques” sometimes remain for years.

To achieve and maintain remission as long as possible, it is necessary to follow a diet and recommendations for a healthy lifestyle, sanitize the oral cavity, and other existing foci of chronic infection. It is during the period of remission that it is necessary to contact the infectious disease specialist for the treatment of opisthorchiasis and giardiasis, we also do not forget that at this time herbal medicine is aimed at improving the functions of the liver and gall bladder, taking hepatoprotective courses, treating dysbiosis and candidiasis, as well as sanatorium resort treatment.

Remember also about strengthening the immune system, regular, but moderate physical activity and walking in the fresh air. Strive for a positive attitude to all life events, remember that stress is a provocateur of new exacerbations of the disease.

Achieving remission of psoriasis is perhaps an occasion for further improvement, meditation, and the search for peace of mind, which will contribute to strengthening the nervous system and the stability of remission. It is imperative to praise yourself for any positive result achieved, adherence to recommendations and diet, and never indulge in despair. Remember that negative emotions are closed by a vicious circle and will cause a new aggravation of the skin process.

Kochergin N.G. Psoriasis: the latest news. Dermatology. Adj. Consilium Medicum 2007, 2: 14–7.

Skin Diseases: A Multi-Volume Guide to Dermatovenereology. – T.3 / Under the editorship of L.N. Mashkillayson. – M.: Medicine, 1964 .– 678s.

Skin and Sexually Transmitted Diseases: A Guide for Physicians. In two volumes. – 2nd ed., Revised. and add. – T.2 / Ed. Yu.K. Skripkina and V.N. Mordovtseva. – M .: Medicine, 1999 .– 880s.

Skin and sexually transmitted diseases / Ed. OK. Shaposhnikov. – M .: Medicine, 1985 .– 368 p.

Actual Dermatology / Ed. V.P. Adaskevich – M .: Medical book, N. Novgorod: Publishing house of the Novosibirsk State Medical Academy, 2000. – 306s.

Podgornova E.S. Dermatovenerologist of the highest category, MD

Psoriasis is characterized by a chronic course, the disease has been pursuing a person for years, exacerbating, then temporarily fading. Remission of psoriasis can last from 6 months to several years, during this period the main skin symptoms disappear and the patient forgets about his illness. But, unfortunately, modern medicine is not able to completely cure the disease and any adverse factor (stress, hypothermia, allergic reaction), can restart the pathological process. In this article, we will look at how to achieve remission in psoriasis.

Psoriasis is a severe dermatosis, which is manifested by damage to the skin, nails, and in complicated cases, and joints. For professionals, the origin of psoriasis is still a mystery. Scientists even apply the scientific term to it – a multifactorial disease, which, ultimately, does not mean anything concrete, but only confirms that the disease can arise from anything and anytime.

There are many hypotheses and theories in the medical community about the causes of psoriasis. This is genetic, viral, allergenic, infectious, neurogenic and others. Regardless of what the trigger of the disease is, the main efforts of doctors are aimed at achieving a stable and long-term remission that allows the patient to live a full life.

The term remission refers to the temporary weakening or complete disappearance of the symptoms of the disease. With regard to psoriasis, this condition means the attenuation of the inflammatory process, the disappearance of psoriatic plaques and unpleasant sensations (itching, peeling).

In this case, the patient should understand that the period of remission is not a recovery. Even after the restoration and healing of the skin, pathological changes are preserved in the dermis, and an exacerbation of the psoriatic process can occur at any time. During periods of improvement, the most important task of the patient and the doctor is to follow preventive measures and take medications that can maintain and prolong the state of remission.

How to achieve remission of psoriasis?

To achieve the remission of psoriasis, it is necessary to carefully follow the recommendations of the attending physician and completely reconsider the lifestyle. The complex therapy of psoriasis includes the following measures:

The following medications are prescribed to patients:

  1. Antihistamines to relieve itching and inflammation,
  2. Nonsteroidal anti-inflammatory drugs (NSAIDs),
  3. Antibiotics (with the attachment of secondary infections),
  4. In severe forms of psoriasis, cytostatics (Sandimun, Methotrexate), arotmatic retinoids are prescribed.

In addition, the composition of complex therapy includes preparations of calcium, sodium thiosulfate, diuretics are used. This allows you to cleanse the body of toxins and eliminate puffiness. Vitamin-mineral complexes and corticosteroids help strengthen the effectiveness of treatment. To maintain the nervous system, sedatives and antidepressants are prescribed.

An important role in achieving remission of psoriasis is played by external agents (ointments, gels, solutions, creams, aerosols). Their use allows you to quickly remove painful symptoms, eliminate itching, inflammation and prevent the appearance of new rashes.

Ointments and creams, zinc, tar, Naftalan oil, and solid oil are especially popular. The pharmaceutical industry produces many drugs based on these components, they can be used for a long time, because they are not addictive and have a minimum of side effects.

With severe manifestations of psoriasis (Advantan, Dermoveyt, Lokoid, Flucinar, Fluorocort and many others). A doctor should prescribe such drugs, they should be used in short courses, since hormone-based drugs have many side effects and contraindications.

Great help in achieving remission is provided by physiotherapy. For the treatment of psoriasis, the PUVA method is used (psoralen-based drugs are prescribed simultaneously with ultraviolet radiation). In addition, procedures such as paraffin applications for lesions, cryotherapy, laser excimer therapy help to improve.

The patient is prescribed an unloading diet. In the most acute phase of the disease, the patient is recommended therapeutic fasting and taking warm mineral water, which allows you to cleanse the body of toxins. In the future, you must adhere to a healthy diet. Specialists – nutritionists will help you choose the optimal diet (read more), which will extend the period of remission.

Is it possible to achieve remission

Experts give many tips on how to achieve remission of psoriasis. All of them have a relative positive effect and can extend the period of mitigation of symptoms:

  1. After the signs of pathology have disappeared, it is impossible to immediately stop taking medications: it is necessary to continue drug therapy until the removal of deep skin inflammations.
  2. Compliance with the diet and the Pegano principle – 70-80% of the diet should be alkali-forming products: fruits – apples, melon, bananas, citruses and their juices, vegetables (except for tomatoes, potatoes, peppers, eggplant), beans, pumpkin, cabbage, various fruit juices (grapes, pears, apricot, papaya, mango, pineapple, grapefruit and oranges) and vegetables (carrot, beetroot, onion, spinach, etc.), lemon tea, stewed fruits and vegetables, etc. 20-30% of the remaining food should be acid-forming foods containing protein, starches, sugar, fats and oils.
  3. Negative factors affecting the course of psoriasis should be avoided.
  4. You must play sports or take daily walks in the fresh air.
  5. Help sunbathing, visiting specialized tanning salons, swimming in radon springs.
  6. Repeated courses of physiotherapeutic procedures (paraffin baths, cryotherapy, laser excimer therapy, ultraviolet radiation, etc.).
  7. Avoid exposure to various chemicals on damaged skin (household chemicals, hair dyes, various chemical drugs).
  8. It is better to wear loose clothing and underwear made from natural fabrics.
  9. It is necessary to use soft washcloths and towels to avoid skin damage, wipe the body with soaking movements. Shampoos used in helium should be drug-based.
  10. If possible, all inflammatory processes in the body should be eliminated – to remove diseased teeth, to treat respiratory infections (rhinitis, sinusitis, sinusitis, pneumonia, etc.).

They also achieve remission in psoriasis in various additional ways that are not directly related to psoriasis:

  1. It is necessary from time to time to cleanse the body of toxins and toxins that provoke psoriasis: undergo treatment with sorbent preparations (Activated Carbon, Smecta, Sorbex, Enterosgel) in coordination with the doctor in charge, use cleansing enemas.
  2. It is necessary to take medications to restore intestinal microflora (Linex, Lactofiltrum, Bifiform, etc.) and hepatoprotectors (Essentiale Forte, Ursosan, Hepanorm, etc.).
  3. To stop allergic attacks, you need to take antihistamines, but only for medical purposes.
  4. It will help strengthen the protective functions of the body with folic acid preparations, vitamin and multivitamin complexes (A, I, C).

In addition, drugs containing calcium, sodium thiosulfate, and drugs with diuretic action are prescribed as complex therapy. They activate the excretory function of the kidneys, help in cleaning the genitourinary system of decay products and eliminate puffiness. To stabilize the nervous system and reduce emotional arousal, sedatives and antidepressants are taken.

Non-pharmacological methods of supporting the patient’s body are good for prolonging remission and rashes. Yoga classes affect the psycho-emotional state of a person, support and tone the muscle system.

Practical meditation can help overcome irritability, depression, and mental disorders. Homeopathy and apitherapy (treatment with bee stings, honey and propolis) also positively affect the relief of symptoms in psoriasis.

Summary and Conclusions

Thus, the basic rules for extending remission are as follows:

  • stabilization of the patient’s mental state,
  • identification and neutralization of harmful factors provoking an exacerbation of the disease,
  • diet and daily routine
  • refusal of alcohol, smoking.

It is useful to control the duration of the remission process.


Condividere

Pin

Tweet

Send

Condividere

Send

Send

Psorilax:Dove si compra |psoriasi crema disfiammante

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

INTRODUZIONE

Psoriasi è una malattia infiammatoria cronica, con una prevalenza riportata dall'1% al 3% in Europa e negli Stati Uniti.1 Può presentarsi a qualsiasi età, ma ha una distribuzione bimodale della prima presentazione tra i 15-20 e i 55-60 anni. L'età più giovane all'inizio è associata a una malattia più grave e una storia familiare che colpisce più membri della famiglia.2 In generale, circa il 36% dei pazienti ha una storia familiare di psoriasie sono stati identificati loci multipli di suscettibilità genetica.3,4

Sindrome metabolica (tre dei cinque componenti: obesità centrale, ipertensione, glicemia alta, trigliceridi sierici elevati e lipoproteine ​​sieriche ad alta densità sieriche)5 è stato associato a psoriasi. Psoriasi è anche associato a broncopneumopatia cronica ostruttiva, epatopatia adiposa non alcolica e coronaropatia.6-8 Persone con psoriasi può anche avere una qualità della vita significativamente ridotta e un carico psicologico inclusi ansia, depressione e pensieri e comportamenti suicidi.2,9,10 La revisione di questo articolo faciliterà la conoscenza del provider psoriasi fisiopatologia, diagnosi e gestione.

FISIOPATOLOGIA

Psoriasi è una malattia autoimmune cronica con più leucociti e citochine che interagiscono per produrre il processo patologico (Figura 1). La cascata infiammatoria di psoriasi inizia quando gli antigeni nella pelle attivano le cellule dendritiche e i neutrofili, che rilasciano citochine tra cui il fattore di necrosi tumorale α (TNF-α), l'interleuchina 23 (IL-23) e IL-12. Queste citochine partecipano a circuiti di feedback positivi attivando i leucociti, che quindi rilasciano più citochine, con conseguente infiammazione continua. Ad esempio, IL-23 converte un gruppo di cellule 4-differenziazione positive in T-helper 17 (TH17) cellule che rilasciano IL-17A; TH17 cellule e IL-17A agiscono per sovraregolare TNF-α. Queste citochine esercitano anche effetti sulla pelle con IL-17A, IL-20 e IL-22 e TNF-α che contribuiscono alla funzione cheratinocitaria modificata e alla TH17 cellule promuovono l'angiogenesi.11,12

Figura 1
Figura 1:

LA FISIOPATOLOGIA DI BASE DI PSORIASI© 2018 Alisa Brandon.

PRESENTAZIONE CLINICA

Psoriasi è una malattia recidivante-remittente che spesso migliora con climi più caldi e recidiva durante eventi di vita stressanti o in combinazione con infezioni. Le presentazioni comuni includono (Figura 2):

figura 2
Figura 2:

COINVOLGIMENTO DI PELLE, UNGHIA E SCALP CON PSORIASI VOLGARE

  1. Placca psoriasi, con aree elevate di oltre 1 cm. Questo è il sottotipo più comune e presenta lesioni anulari ben delimitate che comprendono una base eritematosa e una spessa scala argentea. Queste lesioni si trovano spesso sulla superficie dell'estensore (gomiti, ginocchia), cuoio capelluto, area lombosacrale e fessura intergluteo.
  2. Inverso psoriasi, visto nelle pieghe del corpo. Chiamato anche flexurale psoriasi, è caratterizzato da lesioni rosse lucide prive di squame nelle aree inframammaria, perineale e ascellare.
  3. guttata psoriasi, presentandosi come lesioni a forma di lacrima. Guttate acuta psoriasi è spesso preceduto da mal di gola associato a infezione da streptococco di gruppo B ed è costituito da lesioni psoriasiche multiple, piccole (2-10 mm), più spesso sul tronco.
  4. eritrodermica psoriasi, in cui il 90% o più del corpo è rosso. Questa variante consiste nel coinvolgimento completo o quasi completo della pelle ed è caratterizzata da una graduale coalescenza delle placche causata da infezione, farmaci, malattie sistemiche o astinenza da corticosteroidi.
  5. generalizzato pustoloso psoriasi si manifesta come pustole sterili multiple uniformi sul corpo ed è spesso accompagnato da febbre. Può anche essere precipitato dall'interruzione di corticosteroidi sistemici o infezione e rappresenta una malattia instabile che spesso richiede il ricovero in ospedale.
  6. Pustolosi palmoplantare psoriasi si presenta sulle mani e sui piedi come pustole sterili su una base di eritema e squame.2,13

Manifestazioni extracutanee di psoriasi comprendono anomalie delle unghie e artrite psoriasica. Circa l'80% dei pazienti con psoriasi ha un coinvolgimento dell'unghia, tra cui vaiolatura (piccole depressioni sulla superficie dell'unghia), onicolisi (separazione distale dell'unghia dal letto ungueale), ipercheratosi subunguale e macchie giallo arancione sotto la lamina ungueale (macchie d'olio).2,13

La prevalenza dell'artrite psoriasica tra i pazienti con cutaneo psoriasi è del 30%,14,15 con pazienti che sviluppano artrite in media 12 anni dopo l'insorgenza di cutaneo psoriasi.16 Esistono cinque forme di artrite psoriasica. Dal più comune al meno, questi includono oligoartrite distale (infiammazione che coinvolge quattro o meno articolazioni), poliartrite negativa da fattore reumatoide, artrite mutilante (riassorbimento e accorciamento delle ossa delle dita), sacroiliite e spondilite anchilosante.13 La forma più comune di artrite colpisce le articolazioni distali delle cifre in un modello asimmetrico. Il tessuto molle può gonfiarsi, producendo cifre simili a salsicce chiamate dattilite.2,13

VALUTAZIONE E DIAGNOSI

La diagnosi di psoriasi è di solito clinico. L'esame obiettivo dovrebbe includere un esame della lesione primaria e delle altre aree comuni interessate psoriasi compreso il cuoio capelluto. Le unghie e le articolazioni devono essere esaminate per eventuali cambiamenti coerenti con psoriasie una storia familiare dovrebbe essere presa per chiarire ulteriormente la diagnosi.13 La diagnosi può essere ulteriormente supportata dal segno Auspitz o Fenomeno di Koebner. Il segno di Auspitz si verifica perché un eccesso di piccoli capillari superficiali provoca più punti sanguinanti quando la scala grigio-argento viene sollevata.17 Il Fenomeno di Koebner consiste nella comparsa di lesioni psoriasiche sulla pelle precedentemente normale a causa di un precedente trauma; clinico psoriasi le lesioni compaiono dopo 7 giorni o più.18 Questo fenomeno può causare la comparsa di lesioni psoriasiche intorno ai siti della ferita, sotto le medicazioni e intorno ai siti di stomia. Infine, se sussistono ancora dubbi sulla diagnosi, è possibile eseguire una semplice biopsia del punch.13

Placca cronica Psoriasi

Classificazione della placca psoriasi la gravità può guidare il trattamento appropriato. Strumenti comunemente usati per la classificazione della placca psoriasi includere il Psoriasi Area and Severity Index (PASI), body surface area (BSA) e Dermatology Life Quality Index, con un punteggio superiore a 10 su ciascuno di questi parametri che indica da moderato a grave psoriasi. Il trattamento può anche essere guidato dalla posizione delle placche, prurito associato, limitazioni funzionali e psicosociali, artrite psoriasica associata, unghie o cuoio capelluto psoriasi, trattamenti precedentemente prescritti e preferenze del paziente.13,19

Il punteggio PASI è una formula calcolata sulla base della BSA interessata, eritema, spessore delle placche e quantità di scala, con ciascun criterio valutato su una scala da 0 a 4 punti. Il PASI viene spesso utilizzato per misurare il tasso di risposta, con i punteggi PASI 90 (ovvero una riduzione del 90% della gravità rispetto al basale) come obiettivo comune.13,19 Il metodo più comune per stimare la BSA è con l'impronta della mano completa del paziente (comprese le dita) pari all'1% della BSA totale.20

TRATTAMENTO

Trattamento topico

La lieve malattia può essere efficacemente trattata con terapie topiche, tra cui corticosteroidi, derivati ​​della vitamina D, retinoidi, catrame, agenti cheratolitici che degradano la scala (urea, acido salicilico, acido α-idrossi) e idratanti emollienti (Tabella 1). La scelta dell'agente topico dipende dall'area anatomica, dalle dimensioni e dallo spessore della placca e dal fatto che l'agente sia utilizzato per l'inizio o la terapia di mantenimento.

Tabella 1
Tabella 1:

TERAPIE TEMATICHE COMUNI PER PSORIASI

Si raccomanda un prodotto combinato di betametasone dipropionato e calcipotriolo per iniziare il trattamento sul tronco o sulle estremità perché questa preparazione è più efficace della monoterapia.21 Questo prodotto è troppo forte per il viso o le pieghe. Quando è stato stabilito il controllo della malattia, i derivati ​​della vitamina D sono raccomandati per la terapia di mantenimento. Inoltre, placche spesse (spessore clinico> 0,75 mm) rispondono agli agenti cheratolitici tra cui acido salicilico o urea, l'uso di emollienti (idratanti lubrificanti) e maggiore resistenza corticosteroidi topici (formulazione unguento).21

La scelta del corticosteroide topico dipende dalla posizione anatomica della placca, dallo spessore della placca e dall'età del paziente. Per placche spesse sul tronco o sugli arti, devono essere usati corticosteroidi di potenza medio-alta. Per i neonati e i bambini piccoli, le pieghe del corpo e il viso, devono essere usati corticosteroidi a bassa e media potenza. I palmi delle mani e le piante dei piedi richiedono corticosteroidi ad alta e altissima potenza (Tabella 2).13

Tavolo 2
Tavolo 2:

CORTICOSTEROIDI CONSIGLIATI PER AREA CORPOREA

Gli analoghi della vitamina D (calcipotriolo, calcitriolo e tacalcitolo) sono più efficaci dei derivati ​​topici della vitamina A (retinoidi), catrame di carbone e placebo per tronco e arto psoriasi.22 Inoltre, la combinazione di un potente corticosteroide topico e di betametasone dipropionato una volta al giorno è più efficace di corticosteroidi topici, catrame di carbone o analoghi della vitamina D da soli e retinoide topico una volta al giorno.22 Oltre alla loro efficacia, gli analoghi della vitamina D hanno un buon profilo di sicurezza a lungo termine, rendendoli la scelta ideale per la terapia di mantenimento a lungo termine e per l'uso in combinazione con la fototerapia.21,23

Gli inibitori topici della calcineurina sono attualmente disponibili come unguento al tacrolimus (0,03% e 0,1%) e crema al pimecrolimus (1%). Sebbene non vi sia l'approvazione della FDA per il loro uso in psoriasi, possono essere utilizzati come farmaci topici per il risparmio di steroidi per il trattamento acuto e di mantenimento delle placche sul viso, sulle aree genitali o intertriginose. a differenza di corticosteroidi topici, l'uso prolungato non comporta un aumento dell'assorbimento e dell'assottigliamento della pelle.21,24

Il tazarotene è un retinoide topico (derivato della vitamina A). Esistono prove limitate della sua efficacia in monoterapia spesso a causa dell'irritazione da contatto. Pertanto, viene solitamente utilizzato in combinazione con un corticosteroide topico; detto ciò, le donne incinte dovrebbero evitare i retinoidi topici.13,22

Gli emollienti limitano l'evaporazione dell'acqua dalla pelle, aumentando l'idratazione dello strato corneo. Gli agenti cheratolitici tra cui acido salicilico, urea e acidi α-idrossi (acido glicolico e acido lattico) possono avere alcuni benefici clinici per l'ipercheratosi psoriasi lesioni, inclusa la riduzione di eritema, desquamazione e prurito. L'efficacia dell'acido salicilico per ridurre la scala è supportata dalla maggior quantità di prove ed è più comunemente usata per questa indicazione.25 Un ulteriore vantaggio degli agenti cheratolitici è la maggiore penetrazione associata di altri agenti topici attivi.13,21,25

Il catrame di carbone è considerato una terapia topica alternativa per psoriasie può essere utile quando trattamenti come corticosteroidi e analoghi della vitamina D non producono i risultati desiderati. È anche un componente negli shampoo. I pazienti possono diffidare del disordine, della colorazione e della follicolite associati al catrame di carbone che ne limita l'uso.26

Steroidi intralesionali

Iniezioni di steroidi intralesionali possono essere utilizzate per recalcitranti psoriasi placche. Sebbene a conoscenza degli autori non ci siano intralesionali psoriasi studi clinici pubblicati dagli anni '60, l'esperienza clinica suggerisce un'efficacia quasi del 100% per le piccole placche. È improbabile che dosi fino a 25 mg di triamcinolone intralesionale totale (di solito iniettato come 4–8 mg / mL) abbiano effetti sistemici.27 Il triamcinolone acetonide può essere diluito con soluzione salina sterile o lidocaina all'1%. Lo spray al cloruro di etile può anche essere usato prima dell'iniezione per ridurre il dolore.28

fototerapia

Modalità di fotochemioterapia comunemente utilizzate per il trattamento psoriasi comprendono l'ultravioletto B a banda stretta (NB-UVB; 311–313 nm), l'ultravioletto B a banda stretta (BB-UVB; 280–320 nm), il laser UVB mirato o con eccimeri (308 nm) e un trattamento combinato di 8-metossiproporal orali o topici e UVA (PUVA; 320–400 nm).29 L'inizio di BB-UVB, NB-UVB o PUVA è di solito considerato quando è coinvolto almeno il 10% della BSA o in pazienti che non hanno risposto a terapie topiche. Al contrario, il laser ad eccimeri può essere utilizzato come trattamento di terza linea di lesioni localizzate o resistenti al trattamento.29,30 Sia NB-UVB che PUVA sono ugualmente efficaci; tuttavia, NB-UVB è la terapia fotografica di prima linea (chemio) più comunemente usata a causa del ridotto profilo del fotodamaggio.29-32

La luce ultravioletta esercita i suoi effetti inibendo la capacità delle cellule epidermiche di Langerhans di presentare antigeni alle cellule T, riducendo in tal modo la risposta immunitaria.29 La terapia PUVA funziona come fotochemioterapia reticolando il DNA e inducendo l'apoptosi.29 Le controindicazioni assolute alla fototerapia includono lupus eritematoso sistemico, xeroderma pigmentoso e porfiria. Le controindicazioni relative includono una storia di tumore della pelle, fotomontaggio esteso, immunosoppressione e uso di farmaci fotosensibilizzanti diversi dai psoraleni topici o sistemici prescritti.13,31 La fototerapia è generalmente ben tollerata. Tuttavia, gli effetti collaterali acuti possono includere eritema, sensazione di bruciore, vesciche e prurito.33 Inoltre, PUVA può essere associato ad un aumentato rischio di cancro della pelle perché gli psoraleni agiscono come fotosensibilizzanti e gli UVA penetrano più a fondo nella pelle.34,35

Trattamenti sistemici convenzionali

I trattamenti sistemici convenzionali sono di solito iniziati quando è interessato il 10% o più della BSA, quando la psoriasi ha un effetto debilitante sulla qualità della vita del paziente (ad esempio, coinvolgimento dei palmi delle mani o delle piante dei piedi) o quando la risposta a trattamenti topici e fototerapia non è sufficiente.13 I farmaci sistemici convenzionali più comunemente usati includono metotrexato, ciclosporina, acitretina e sulfasalazina (Tabella 3). Il metotrexato, la ciclosporina e l'acitretina sono agenti sistemici di prima linea. Sulfasalazina e apremilast, tra gli altri, possono essere utilizzati quando il trattamento con agenti sistemici di prima linea non produce l'effetto desiderato, la terapia di prima linea è controindicata o il farmaco provoca reazioni avverse indesiderabili.36

Tabella 3
Tabella 3:

MEDICAZIONI SISTEMICHE TRADIZIONALI PER PSORIASI

Una revisione del 2018 ha riportato una forte dichiarazione di consenso sull'uso di metotrexato e ciclosporina per la terapia di induzione sistemica di prima linea. Le controindicazioni assolute al metotrexato comprendono compromissione epatica (consumo eccessivo di alcol ed epatite B o C attiva), gravidanza e tubercolosi o altre infezioni attive.37 I benefici del metotrexato comprendono la prova dell'efficacia per l'artrite psoriasica36 e il miglior profilo di sicurezza tra tutti gli agenti sistemici e le terapie biologiche comunemente usati.38 Le controindicazioni assolute alla ciclosporina comprendono insufficienza renale, ipertensione non controllata, tubercolosi attiva o altre infezioni e alcune neoplasie attuali e passate. Inoltre, la ciclosporina viene attivata attraverso la via del CYP3A4, determinando interazioni farmacologiche multiple.37 Un vantaggio della ciclosporina è la rapida insorgenza dell'azione.36

La recensione precedentemente citata ha concluso che l'acitretina è meno efficace sia del metotrexato che della ciclosporina per la placca cronica psoriasi. Inoltre, l'acitretina ha un potenziale teratogeno; pertanto, nelle donne in età fertile, deve essere iniziato dal secondo al terzo giorno del periodo mestruale. La contraccezione deve essere iniziata 1 mese prima e continuata fino a 3 anni dopo l'interruzione di acitretina. Inoltre, l'acitretina è controindicata per le donne che allattano e per i pazienti con grave disfunzione renale o epatica.37 Può essere usato il trattamento combinato di fototerapia con acitretina e UVB, specialmente per i pazienti con placche più spesse, e si traduce in dosi più basse di acitretina e UVB.29 Tuttavia, l'acitretina (e l'agente biologico orale apremilast) non causa immunosoppressione associata a metotrexato, ciclosporina o altri agenti biologici.36

Agenti biologici

Negli ultimi dieci anni, diversi prodotti biologici sono stati autorizzati negli Stati Uniti e in Canada come trattamenti sicuri ed efficaci per la placca da moderata a grave psoriasi (Tabella 4). Attualmente agenti anti-IL-17 (secukinumab brodalumab, ixekizumab), inibitori anti-IL-23 (guselkumab) e inibitori anti-IL-12-23 (ustekinumab) sono agenti comunemente usati per la placca psoriasi e l'artrite psoriasica. Gli agenti anti-TNF (adalimumab, etanercept, infliximab, certolizumab pegol) sono stati i primi sul mercato e possono ancora essere utilizzati per l'artrite psoriasica, ma i nuovi agenti hanno sostituito gli inibitori del TNF per una maggiore efficacia nella placca psoriasi.

Tabella 4
Tabella 4:

AGENTI BIOLOGICI PER MODERARE A GRAVI GRAVI PSORIASI

La scelta del biologico è spesso difficile per il fornitore e il paziente.39-41 Ai pazienti che richiedono un trattamento sistemico possono essere offerti trattamenti biologici basati su criteri tra cui il fallimento di due o più trattamenti sistemici convenzionali. L'efficacia, la sicurezza e la facilità di somministrazione di ogni particolare agente devono essere bilanciate con la copertura fornita dall'assicurazione sanitaria del paziente.13

L'interleuchina 17A svolge un ruolo critico nella fisiopatologia di psoriasied è il bersaglio di molti agenti biologici di recente sviluppo, tra cui secukinumab, ixekizumab e brodalumab. A differenza di secukinumab e ixekizumab, che si legano allo stesso IL-17A, il brodalumab prende di mira il recettore dell'IL-17A su cheratinociti e cellule immunitarie, fornendo un obiettivo terapeutico più diretto.42 Infliximab, adalimumab, certolizumab pegol ed etanercept target TNF-α.43 Ustekinumab impedisce a IL-12 e IL-23 di stimolare i complessi recettoriali legandosi alla subunità p40 comune ad entrambe le citochine.44 Al contrario, guselkumab prende di mira solo IL-23 legandosi alla sua subunità p19.45

Una revisione Cochrane del 2017 (prima della commercializzazione di alcuni dei nuovi agenti) ha concluso che ustekinumab, infliximab e certolizumab hanno la migliore combinazione di efficacia e sicurezza quando prescritto per la placca psoriasi. Ixekizumab ha avuto la massima efficacia in termini di raggiungimento della PASI 90, mentre il certolizumab ha avuto il rischio relativo più basso di eventi avversi gravi.38

Esistono diverse considerazioni sulla sicurezza associate agli agenti biologici. Tutti i pazienti che iniziano i farmaci biologici dovrebbero avere l'opportunità di prendere parte a registri più sicuri a lungo termine. Vaccini vivi devono essere evitati in pazienti in terapia biologica e neonati (fino a 6 mesi di età) nati da madri che assumono terapia biologica oltre le 16 settimane di gestazione. Prestare particolare attenzione quando si prescrivono farmaci biologici a pazienti con una storia di cancro, in particolare negli ultimi 5 anni, e i pazienti che iniziano terapia biologica deve essere testato per l'infezione da epatite B e C, virus dell'immunodeficienza umana, anticorpo varicella-zoster e tubercolosi latente (preferibilmente con un test di rilascio di interferone γ).19,46

PSORIASI SOTTOTIPI

Cuoio capelluto Psoriasi

Psoriasi del cuoio capelluto è comune, con circa la metà dei pazienti con cutaneo psoriasi esibendo un certo coinvolgimento del cuoio capelluto.47 Il cuoio capelluto deve essere esaminato in tutti i pazienti con psoriasi. Mentre il cuoio capelluto psoriasi risponde agli stessi trattamenti topici e sistemici di psoriasi su altre parti del corpo, i pazienti trovano spesso indesiderabili trattamenti topici sul cuoio capelluto a causa di problemi estetici. Lozioni e gel sono generalmente preferiti a creme e unguenti più spessi. La terapia laser con eccimeri può essere utilizzata se i capelli possono essere separati in modo sufficiente. Gli shampoo cheratolitici e a base di catrame possono anche essere usati con effetto ottimale da un tempo di contatto più lungo (si consigliano 10-20 minuti).13,48

Unghie e cuticole Psoriasi

Il coinvolgimento delle unghie è stato osservato in circa un quarto dei pazienti con psoriasi.47 Le unghie che mostrano cambiamenti psoriasici possono rispondere alle terapie sistemiche utilizzate per il controllo psoriasi su altri siti del corpo. Per colpire specificamente la cuticola psoriasi, i fornitori dovrebbero considerare la potenza elevata corticosteroidi topici da solo o in combinazione con calcipotriolo attorno alla piega dell'unghia. In casi selezionati, le iniezioni di steroidi intralesionali possono integrare il trattamento, ma possono essere molto dolorose.48

Intertriginose / Inverse Psoriasi

intertriginose psoriasi può verificarsi nel punto di contatto di due pieghe della pelle; la piega inguinale, l'ascia e i genitali esterni sono i siti più comuni. Questo sito è caratterizzato da placche rosse lucide ben delimitate con una scala minima o nulla. A causa della macerazione della pelle, può verificarsi una superinfezione. Qualsiasi eruzione eritematosa nelle pieghe può essere chiamata intertrigine, con una diagnosi differenziale che include condizioni infiammatorie (psoriasi, lichen planus), infezione fungina (dermatofiti, lievito), infezioni batteriche tra cui eritrasma e dermatite da contatto irritante e allergica.49,50 intertriginose psoriasi può essere distinto da queste entità sulla base di una storia di psoriasi combinato con un esame fisico che rivela il caratteristico coinvolgimento uniforme dal rosa al rosso. Altri criteri per la differenziazione includono:

  • esame microscopico di idrossido di potassio e colture fungine per escludere lieviti o funghi dermatofiti;
  • esame della luce del bosco (luce nera con fluorescenza del corallo caratteristica dell'eritrasma);
  • tampone batterico esaminato microscopicamente con coltura per identificare gli organismi responsabili della cellulite / impetigine; e
  • biopsia cutanea se necessario per escludere il lichen planus, la dermatite da contatto e altri.13,50

L'intertrigine psoriasica viene spesso trattata con corticosteroidi a bassa potenza (spesso combinati con un agente anti-lievito per prevenire la colonizzazione secondaria) ininterrottamente per 2-4 settimane e successivamente da una a due volte alla settimana per la terapia di mantenimento. In alternativa, gli inibitori topici della calcineurina (crema di pimecrolimus, unguento di tacrolimus) possono essere usati come agenti risparmiatori di steroidi o quando la pelle è sottile o fragile. Ci sono poche prove per l'uso di terapie sistemiche convenzionali o biologici.

eritrodermica Psoriasi

eritrodermica psoriasi è pericoloso per la vita e colpisce il 75% o più della BSA con accompagnamento di eritema, desquamazione e occasionalmente pustole. Può essere associato a sintomi sistemici tra cui febbre, brividi, affaticamento, malessere, edema periferico, insufficienza cardiaca, insufficienza renale, squilibri elettrolitici, difficoltà di termoregolazione e superinfezione. L'eritroderma può essere indotta sia dall'introduzione che dalla brusca sospensione dei farmaci, dall'uso eccessivo di corticosteroidi topici, stress e consumo di alcol, tra le altre cause.51 La diagnosi differenziale comprende grave dermatite atopica, eruzioni da farmaci, linfoma cutaneo e un raro psoriasi-come il disturbo cheratinizzante (pitiriasi rubra pilaris) con una caratteristica ipercheratosi gialla dei palmi e delle piante dei piedi.51

La gestione prevede la valutazione e il trattamento delle anomalie sistemiche e della superinfezione, nonché i farmaci sistemici. Potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale. Le terapie di prima linea includono metotrexato, acitretina, ciclosporina e infliximab a causa della loro rapida insorgenza d'azione. I corticosteroidi sistemici dovrebbero essere generalmente evitati perché possono essere un fattore scatenante eritrodermica psoriasi (ma può essere l'unica scelta in gravidanza o in allattamento) e la fototerapia è controindicata in quanto questi pazienti sono spesso fotosensibili.51 Potenza da lieve a moderata corticosteroidi topici sono spesso usati in sicurezza in combinazione con trattamenti sistemici.

pustoloso Psoriasi

pustoloso psoriasi si presenta come pelle eritematosa ricoperta da pustole da 2 a 3 mm e presenta forme generalizzate (acute, subacute) e localizzate (pustolosi palmoplantare e acrodermatite continua di Hallopeau). generalizzato pustoloso psoriasi può essere accompagnato da sintomi sistemici tra cui febbre, malessere, artralgie, edema periferico, congiuntivite, irite, uveite, pustolosi orale e cheilite, tra gli altri. Sia generalizzato che localizzato pustoloso psoriasi possono essere indotti dall'avvio e dall'interruzione di farmaci sistemici e topici, infezione, vaccino H1N1, scottature solari, stress e cambiamenti ormonali, tra gli altri.52

La diagnosi differenziale di generalizzata pustoloso psoriasi include eruzione pustolosa di farmaci, dermatite con infezione secondaria, immunoglobulina A pemfigo e tinea corporis pustolosa. Una diagnosi definitiva può essere fatta sulla base di anamnesi, esame fisico e, se la diagnosi non è ancora chiara, punch biopsia di una pustola intatta. Trattamenti di prima linea per generalizzati pustoloso psoriasi comprendono acitretina, ciclosporina e metotrexato, con infliximab riservato ai casi gravi. I trattamenti di seconda linea comprendono adalimumab, etanercept e PUVA. In associazione con trattamenti sistemici possono essere usati trattamenti topici aggiuntivi inclusi corticosteroidi, calcipotriene, tacrolimus e pimecrolimus.52

localizzato pustoloso psoriasi ha un impatto debilitante sulla qualità della vita ed è spesso resistente al trattamento. Per localizzato pustoloso psoriasi senza artrite psoriasica, la terapia di prima linea raccomandata è corticosteroidi potenti o ultrapotenti con occlusione e, se applicabile, cessazione del fumo.53

guttata Psoriasi

guttata psoriasi è caratterizzato da un'eruzione acuta di papule e placche ridimensionanti rosse a forma di goccia. Può verificarsi da 2 a 3 settimane dopo un'infezione da streptococco nei bambini e nei giovani adulti. La diagnosi differenziale comprende la pitiriasi rosacea, la tinea corporis, la sifilide secondaria, la pitiriasi lichenoides chronica, la dermatite nummulare e le eruzioni farmacologiche. Queste entità possono essere differenziate da guttate psoriasi in base all'anamnesi e all'esame obiettivo con biopsia cutanea quando necessario.54

A conoscenza degli autori, l'ultima revisione dei trattamenti specifici per guttate psoriasi è stato pubblicato nel 2001. Indagini su trattamenti specifici per guttate psoriasi sono limitati. Non ci sono prove che suggeriscano alcuna efficacia per gli antibiotici. Prove di scarsa qualità suggeriscono che la tonsillectomia può essere efficace in alcuni pazienti. I trattamenti più comunemente usati comprendono la fototerapia, corticosteroidi topici, analoghi della vitamina D e catrame. La storia naturale di guttate psoriasi è vario; può cancellare da solo, trasformarsi in placca cronica psoriasioppure rimetti e riappaiono.54

VALUTAZIONE E GESTIONE DEL DOLORE IN PSORIASI

Psoriasi è spesso associato a bruciore e dolore lancinante, in particolare con un aumento dell'infiammazione e della formazione di ragadi all'interno delle placche.55 Il controllo del dolore può essere ottenuto attraverso un migliore controllo di psoriasi con farmaci sistemici e topici e analgesici. La scala del dolore dell'Organizzazione mondiale della sanità è uno strumento di uso frequente per la scelta degli analgesici per la componente del dolore nocicettivo (rosicchia, dolorante, tenero, pulsante). La scala del dolore suggerisce di iniziare con il paracetamolo e i farmaci antinfiammatori non steroidei e quindi, se necessario, l'aggiunta di oppioidi lievi (codeina, tramadolo o idromorfone).55,56 Per il componente neuropatico (bruciore, bruciore, tiro, pugnalato), gli agenti orali tra cui pregabalin, gabapentin, nortriptilina e carbamazepina possono fornire controllo dei sintomi. I fornitori devono affrontare la componente psicologica del dolore e qualsiasi comorbidità psichiatrica deve essere diagnosticata e trattata.55

PSORIASI E FERITE

Specialisti nella cura delle ferite possono essere chiamati per il trattamento del peristomale psoriasi. Un recente studio ha riportato una prevalenza di peristomale psoriasi del 5% in una clinica di stomia generale.57 Mentre la maggior parte di questi pazienti (70%) era diffusa cutaneo psoriasi, Il 3% aveva psoriasi solo nella regione peristomale e il 27% presentava solo lievi segni di malattia psoriasica al di fuori dell'area peristomale.57 Recenti raccomandazioni di un team di dermatologi che gestiscono il peristomale psoriasi è stato riportato.57 Coprendo semplicemente il peristomale psoriasi con una spessa medicazione idrocolloide può essere efficace in alcuni casi. Vengono anche usati occlusione e lozione corticosteroide topica, gel e veicoli schiumogeni; i fornitori dovrebbero evitare creme e unguenti più grassi perché impediscono l'adesione dell'apparecchiatura per stomia. I prodotti topici devono essere lasciati asciugare prima di riattaccare l'apparecchio per stomia. In casi resistenti, le iniezioni di steroidi intralesionali che usano triamcinolone da 2,5 a 8 mg / ml usando da 1 a 3 ml possono spesso controllare la malattia. Ridurre al minimo il trauma peristomale è indispensabile durante l'applicazione di trattamenti topici. Per evitare fenomeni di Koebner, gli apparecchi piatti sono preferiti alle alternative convesse. Vengono anche utilizzati trattamenti sistemici convenzionali, fototerapia (con lo stoma protetto) e prodotti biologici.57

Un argomento di alcuni dibattiti è se raccomandare la continuazione o l'interruzione di terapia biologica per i pazienti con psoriasi che stanno subendo un intervento chirurgico. La linea guida della British Association of Dermatologists 2017 raccomanda di interrompere terapia biologica per 3-5 emivite del farmaco o per la durata di un ciclo di trattamento, a seconda di quale sia la durata più lunga, prima dell'intervento chirurgico.46 Tuttavia, due studi recenti su pazienti con psoriasi gestito da terapia biologica ha documentato che dal 66% al 74% ha continuato il trattamento per tutto il periodo perioperatorio, con un numero maggiore di pazienti che hanno sospeso la terapia per un intervento chirurgico cardiotoracico e ortopedico più esteso. Entrambi gli studi non hanno riportato un aumento del rischio di complicanze o infezioni della ferita con il proseguimento terapia biologica. Tuttavia, questi risultati erano basati rispettivamente su 77 e 131 procedure chirurgiche e una popolazione di pazienti più ampia deve essere studiata prima di formulare raccomandazioni alternative definitive.58,59

In generale, psoriasi non sembra avere un effetto negativo sulla guarigione della ferita.60,61 comunque, il Fenomeno di Koebner può provocare pazienti che sviluppano lesioni psoriasiche su siti chirurgici62 e tatuaggi,63 tra le altre lesioni. Questo fenomeno è più comune nei pazienti con malattia instabile e non trattata. Sia l'epidermide che il derma devono essere coinvolti affinché si verifichi una malattia clinica.62 Le lesioni insorgono in genere da 10 a 20 giorni dopo il trauma, ma è noto che insorgono da 3 giorni a 2 anni dopo il postumi.18,62

CONCLUSIONI

In conclusione, psoriasi può essere differenziato in forme di placca, inversa, eritrodermica, pustolosa e guttata. Oltre alle manifestazioni cutanee, possono essere presenti anomalie sistemiche delle unghie, del cuoio capelluto, delle articolazioni e. Pertanto, i pazienti che presentano una diagnosi sospetta di psoriasi dovrebbe sottoporsi a un'anamnesi approfondita e ad un esame fisico, inclusi cuoio capelluto, unghie e articolazioni.

La gestione ottimale dipende dalla forma di psoriasi, gravità, posizione e preferenza del paziente. Psoriasi che colpisce meno del 10% della BSA del paziente e senza effetti debilitanti sul paziente può essere trattato con terapie topiche. Un coinvolgimento della BSA di oltre il 10%, un impatto debilitante sulla vita o una risposta non ottimale con terapie topiche dovrebbe portare alla considerazione della fototerapia o della terapia sistemica convenzionale. Terapia biologica è di solito riservato a pazienti con almeno il 10% del corpo coinvolto, un punteggio PASI maggiore di 10 e un punteggio di Dermatologia di indice di qualità della vita maggiore di 10. Questi pazienti di solito hanno fallito o hanno una controindicazione a due o più terapie sistemiche convenzionali e / o fotochemioterapia.

Attualmente, psoriasi il trattamento comprende un toolkit efficace di opzioni terapeutiche. Ci sono ancora più nuovi agenti all'orizzonte, ognuno con il potenziale per dare ai pazienti psoriasi miglioramento della qualità della vita e controllo degli aspetti chiave di psoriasi.

PERLE DI PRATICA

  • Psoriasi può manifestarsi in placche, inverse, guttate, pustolose o forme eritrodermiche.
  • Esamina completamente la pelle, le unghie, il cuoio capelluto e le articolazioni per documentare l'estensione della malattia.
  • I pazienti con meno del 10% di BSA affetti sono generalmente trattati con trattamenti topici: i corticosteroidi e gli analoghi della vitamina D sono terapie di prima linea.
  • For patients with moderate to severe disease (≥10 BSA or debilitating disease), consider phototherapy and conventional systemic treatments.
  • Biologic therapies are usually reserved for patients who have failed or have contraindications to two or more conventional systemic therapies and with residual psoriasis impairing their quality of life.

REFERENCES

1. Parisi R, Symmons DP, Griffiths CE, Ashcroft DM. Global epidemiology of psoriasis: a systematic review of incidence and prevalence. J Invest Dermatol 2013;133(2):377–85.
2. Langley RGB, Krueger GG, Griffiths CEM. Psoriasis: epidemiology, clinical features, and quality of life. Ann Rheum Dis 2005;64(Suppl 2):ii18–ii23.
3. Farber EM, Bright RD, Nall ML. Psoriasis: a questionnaire survey of 2,144 patients. Arch Dermatol 1968;98(3):248–59.
4. Dand N, Mucha S, Tsoi LC, et al. Exome-wide association study reveals novel psoriasis susceptibility locus at TNFSF15 and rare protective alleles in genes contributing to type I IFN signalling. Hum Mol Genet 2017;26(21):4301–13.
5. Rodríguez-Zúñiga MJM. Systematic review and meta-analysis of the association between psoriasis and metabolic syndrome. J Am Acad Dermatol 2017;77(4):657–66.e8.
6. Li X, Kong L, Li F, et al. Association between psoriasis and chronic obstructive pulmonary disease: a systematic review and meta-analysis. PloS One 2015;10(12):e0145221.
7. Candia R, Ruiz A, Torres-Robles R, Chávez-Tapia N, Méndez-Sánchez N, Arrese M. Risk of non-alcoholic fatty liver disease in patients with psoriasis: a systematic review and meta-analysis. J Eur Acad Dermatol Venereol 2015;29(4):656–62.
8. Horreau C, Pouplard C, Brenaut E, et al. Cardiovascular morbidity and mortality in psoriasis and psoriatic arthritis: a systematic literature review. J Eur Acad Dermatol Venereol 2013;27 Suppl 3:12–29.
9. Singh S, Taylor C, Kornmehl H, Armstrong AW. Psoriasis and suicidality: a systematic review and meta-analysis. J Am Acad Dermatol 2017;77(3):425–40.e2.
10. Dowlatshahi EA, Wakkee M, Arends LR, Nijsten T. The prevalence and odds of depressive symptoms and clinical depression in psoriasis patients: a systematic review and meta-analysis. J Invest Dermatol 2014;134(6):1542–51.
11. Nestle FO, Kaplan DH, Barker J. Psoriasis. N Engl J Med 2009;361(5):496–509.
12. Gooderham MJ, Papp KA, Lynde CW. Shifting the focus: the primary role of IL-23 in psoriasis and other inflammatory disorders. J Eur Acad Dermatol Venereol 2018;32(7):1111–9.
13. Ladizinski B, Lee KC, Wilmer E, Alavi A, Mistry N, Sibbald RG. A review of the clinical variants and the management of psoriasis. Adv Skin Wound Care 2013;26(6):271–84.
14. Zachariae H. Prevalence of joint disease in patients with psoriasis. Am J Clin Dermatol 2003;4(7):441–7.
15. Brockbank JE, Schentag C, Rosen C, Gladman DD. Psoriatic arthritis (PSA) is common among patients with psoriasis and family medicine clinic attendees. Arthritis Rheum 2001;44(9):S94.
16. Gottlieb A, Korman NJ, Gordon KB, et al. Guidelines of care for the management of psoriasis and psoriatic arthritis: section 2. Psoriatic arthritis: overview and guidelines of care for treatment with an emphasis on the biologics. J Am Acad Dermatol 2008;58(5):851–64.
17. Mehta S, Singal A, Singh N, Bhattacharya SN. A study of clinicohistopathological correlation in patients of psoriasis and psoriasiform dermatitis. Indian J Dermatol Venereol Leprol 2009;75(1):100.
18. Weiss G. The Koebner phenomenon: review of the literature. J Eur Acad Dermatol Venereol 2002;16(3):241–8.
19. Daudén E, Puig L, Ferrándiz C, Sánchez-Carazo JL, Hernanz-Hermosa JM, the Spanish Psoriasis Group of the Spanish Academy of Dermatology and Venereology. Consensus document on the evaluation and treatment of moderate-to-severe psoriasis: Psoriasis Group of the Spanish Academy of Dermatology and Venereology. J Eur Acad Dermatol Venereol 2016;30:1–18.
20. Thomas CL, Finlay AY. The ‘handprint’ approximates to 1% of the total body surface area whereas the ‘palm minus the fingers’ does not. Br J Dermatol 2007;157(5):1080–1.
21. Chiricozzi A, Pimpinelli N, Ricceri F, et al. Treatment of psoriasis with topical agents: recommendations from a Tuscany Consensus. Dermatol Ther 2017;30(6):e12549.
22. Samarasekera EJ, Sawyer L, Wonderling D, Tucker R, Smith CH. Topical therapies for the treatment of plaque psoriasis: systematic review and network meta-analyses. Br J Dermatol 2013;168(5):954–67.
23. Takahashi H, Tsuji H, Ishida-Yamamoto A, Iizuka H. Comparison of clinical effects of psoriasis treatment regimens among calcipotriol alone, narrowband ultraviolet B phototherapy alone, combination of calcipotriol and narrowband ultraviolet B phototherapy once a week, and combination of calcipotriol and narrowband ultraviolet B phototherapy more than twice a week. J Dermatol 2013;40(6):424–7.
24. Wang C, Lin A. Efficacy of topical calcineurin inhibitors in psoriasis. J Cutan Med Surg 2014;18(1):8–14.
25. Jacobi A, Mayer A, Augustin M. Keratolytics and emollients and their role in the therapy of psoriasis: a systematic review. Dermatol Ther 2015;5(1):1–18.
26. Roelofzen JH, Aben KK, van der Valk PG, van Houtum JL, van de Kerkhof PC, Kiemeney LA. Coal tar in dermatology. J Dermatol Treat 2007;18(6):329–34.
27. McGugan AD, Shuster S, Bottoms E. Adrenal suppression from intradermal triamcinolone. J Invest Dermatol 1963;40(6):271–2.
28. Richards RN. Update on intralesional steroid: focus on dermatoses. J Cutan Med Surg 2010;14(1):19–23.
29. Mehta D, Lim HW. Ultraviolet B phototherapy for psoriasis: review of practical guidelines. Am J Clin Dermatol 2016;17(2):125–33.
30. Matos TR, Ling TC, Sheth V. Ultraviolet B radiation therapy for psoriasis: pursuing the optimal regime. Clin Dermatol 2016;34(5):587–93.
31. Menter A, Korman NJ, Elmets CA, et al. Guidelines of care for the management of psoriasis and psoriatic arthritis: section 5. Guidelines of care for the treatment of psoriasis with phototherapy and photochemotherapy. J Am Acad Dermatol 2010;62(1):114–35.
32. Pathirana D, Ormerod AD, Saiag P, et al. European S3-guidelines on the systemic treatment of psoriasis vulgaris. J Eur Acad Dermatol Venereol 2009;23 Suppl 2:1–70.
33. George SL. Adverse effects with PUVA and UVB phototherapy. J Dermatol Treat 2001;12(2):101–5.
34. Archier E, Devaux S, Castela E, et al. Carcinogenic risks of psoralen UV-A therapy and narrowband UV-B therapy in chronic plaque psoriasis: a systematic literature review. J Eur Acad Dermatol Venereol 2012;26 Suppl 3:22–31.
35. Stern RS. The risk of squamous cell and basal cell cancer associated with psoralen and ultraviolet A therapy: a 30-year prospective study. J Am Acad Dermatol 2012;66(4):553–62.
36. Menter A, Korman NJ, Elmets CA, et al. Guidelines of care for the management of psoriasis and psoriatic arthritis: section 4. Guidelines of care for the management and treatment of psoriasis with traditional systemic agents. J Am Acad Dermatol 2009;61(3):451–85.
37. Nast A, Amelunxen L, Augustin M, et al. S3 Guideline for the treatment of psoriasis vulgaris, update—short version part 1—systemic treatment. J Dtsch Dermatol Ges 2018;16(5):645–69.
38. Sbidian E, Chaimani A, Garcia-Doval I, et al. Systemic pharmacological treatments for chronic plaque psoriasis: a network meta-analysis. Cochrane Database Syst Rev 2017;12:CD011535.
39. Jabbar-Lopez ZK, Yiu ZZ, Ward V, et al. Quantitative evaluation of biologic therapy options for psoriasis: a systematic review and network meta-analysis. J Invest Dermatol 2017;137(8):1646–54.
40. Papp KA, Reich K, Paul C, et al. A prospective phase III, randomized, double-blind, placebo-controlled study of brodalumab in patients with moderate-to-severe plaque psoriasis. Br J Dermatol 2016;175(2):273–86.
41. Sofen H, Smith S, Matheson RT, et al. Guselkumab (an IL-23–specific mAb) demonstrates clinical and molecular response in patients with moderate-to-severe psoriasis. J Allergy Clin Immunol 2014;133(4):1032–40.
42. Sawyer L, Fotheringham I, Wright E, Yasmeen N, Gibbons C, Holmen Møller A. The comparative efficacy of brodalumab in patients with moderate-to-severe psoriasis: a systematic literature review and network meta-analysis. J Dermatol Treat 2018;29(6):557–68.
43. Nesbitt A, Fossati G, Bergin M. Mechanism of action of certolizumab pegol (CDP870): in vitro comparison with other anti–tumor necrosis factor α agents. Inflamm Bowel Dis 2007;13(11):1323–32.
44. Benson JM, Peritt D, Scallon BJ, et al. Discovery and mechanism of ustekinumab: a human monoclonal antibody targeting interleukin-12 and interleukin-23 for treatment of immune-mediated disorders. MAbs 2011;3(6):535–45.
45. Guselkumab (Tremfya) for psoriasis. JAMA 2017;318(24):2487–88.
46. Smith CH, Jabbar-Lopez ZK, Yiu ZZ, et al. British Association of Dermatologists guidelines for biologic therapy for psoriasis 2017. Br J Dermatol 2017;177(3):628–36.
47. Merola JF, Li T, Li W-Q, Cho E, Qureshi AA. Prevalence of psoriasis phenotypes among men and women in the USA. Clin Exp Dermatol 2016;41(5):486–9.
48. Merola JF, Qureshi A, Husni ME. Underdiagnosed and undertreated psoriasis: nuances of treating psoriasis affecting the scalp, face, intertriginous areas, genitals, hands, feet, and nails. Dermatol Ther 2018;31(3):e12589.
49. Lisi P. Differential diagnosis of psoriasis. Reumatismo 2007;59(1s):56–60.
50. Syed ZU, Khachemoune A. Inverse psoriasis: case presentation and review. J Clin Dermatol 2011;12(2):143–6.
51. Rosenbach M, Hsu S, Korman NJ, et al. Treatment of erythrodermic psoriasis: from the medical board of the National Psoriasis Foundation. J Am Acad Dermatol 2010;62(4):655–62.
52. Hoegler KM, John AM, Handler MZ, Schwartz RA. Generalized pustular psoriasis: a review and update on treatment. J Eur Acad Dermatol Venereol 2018;32(10):1645–51.
53. Sevrain M, Richard MA, Barnetche T, et al. Treatment for palmoplantar pustular psoriasis: systematic literature review, evidence-based recommendations and expert opinion. J Eur Acad Dermatol Venereol 2014;28:13–16.
54. Chalmers RJG, O’Sullivan T, Owen CM, Griffiths CEM. A systematic review of treatments for guttate psoriasis. Br J Dermatol 2001;145(6):891–4.
55. Pithadia D, Reynolds K, Lee E, Wu J. Psoriasis-associated cutaneous pain: etiology, assessment, impact, and management. J Dermatolog Treat 2018:1–21.
56. Vargas-Schaffer G. Is the WHO analgesic ladder still valid? Twenty-four years of experience. Can Fam Physician 2010;56(6):514–7.
57. Marshall C, Woodmansey S, Lyon CC. Peristomal psoriasis. Clin Exp Dermatol 2017;42(3):282–6.
58. Bakkour W, Purssell H, Chinoy H, Griffiths CEM, Warren RB. The risk of post-operative complications in psoriasis and psoriatic arthritis patients on biologic therapy undergoing surgical procedures. J Eur Acad Dermatol Venereol 2016;30(1):86–91.
59. Fabiano A, De Simone C, Gisondi P, et al. Management of patients with psoriasis treated with biological drugs needing a surgical treatment. Drug Dev Res 2014;75 Suppl 1:S24–6.
60. Morhenn VB, Nelson TE, Gruol DL. The rate of wound healing is increased in psoriasis. J Dermatol Sci 2013;72(2):87–92.
61. Young PM, Parsi KK, Schupp CW, Armstrong AW. Psoriasis and wound healing outcomes: a retrospective cohort study examining wound complications and antibiotic use. Dermatol Online J 2017;23(11).
62. Ganguly AK, Laghimsetty S, Bhagyalakshmi N. Koebner phenomenon triggered by external dacryocystorhinostomy scar in a patient with psoriasis: a case report and literature review. Ophthal Plast Reconstr Surg 2018;34(2):e52–e53.
63. Kluger N, Estève E, Fouéré S, Dupuis-Fourdan F, Jegou M-H, Lévy-Rameau C. Tattooing and psoriasis: a case series and review of the literature. Int J Dermatol 2017;56(8):822–7.
64. Norris DA. Mechanisms of action of topical therapies and the rationale for combination therapy. J Am Acad Dermatol 2005;53(1):S17–S25.
65. Lebwohl M, Ali S. Treatment of psoriasis. Part 1. Topical therapy and phototherapy. J Am Acad Dermatol 2001;45(4):487–502.
66. Menter A, Korman NJ, Elmets CA, et al. Guidelines of care for the management of psoriasis and psoriatic arthritis. Section 3. Guidelines of care for the management and treatment of psoriasis with topical therapies. J Am Acad Dermatol 2009;60(4):643–59.
67. Fluhr JW, Cavallotti C, Berardesca E. Emollients, moisturizers, and keratolytic agents in psoriasis. Clin Dermatol 2008;26(4):380–6.
68. Siegfried EC, Jaworski JC, Hebert AA. Topical calcineurin inhibitors and lymphoma risk: evidence update with implications for daily practice. Am J Clin Dermatol 2013;14(3):163–78.
69. Keating GM. Apremilast: a review in psoriasis and psoriatic arthritis. Drugs 2017;77(4):459–72.

Psorilax:effetti collaterali |crema miracolosa per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

Il trattamento anti-arrossamento è stato formulato con olii essenziali e oli vegetali scientificamente riconosciuti per le loro proprietà riparatrici, cicatrizzanti, antinfiammatorie e lenitive:

Base di lavaggio Piastra me! :

GLICERINA *, COCAMIDOPROPIL BETAINE, DECYL GLUCOSIDE, OLIO DI MANDORLE DOLCI POLICLICERIL-6 ESTERI, OLIO DI GINEPRO OSSYCEDRUS, OLIO DI CYMBOPOGON MARTINI, OLIO DI ANTISMA NOBILIS, LISCIA DI PISTACOLO **, LINALOOL ***, ALCOL BENZILICO, ACIDO DISIDROACETICO.

E se il latino non fosse la tua seconda lingua al college …

Glicerina vegetale, tensioattivi derivati ​​da olio di cocco e mais, olio di mandorle dolci e poliglicerolo-6 esterificato, olio essenziale di Cade, palmarosa, camomilla romana e pistacchio di lentisco, gomma di xantano, profumo, composti aromatici naturalmente presente negli oli essenziali, conservanti organici.

* Di origine vegetale, ** Da olii essenziali,
*** Presente naturalmente negli olii essenziali.

Lozione Plate me! :

TRIGLICERIDO DI CAPRILICO / CAPRICOLO (*), ESTERI DI DECILO ALL'OLIO DI OLIVA, TRITICUM VULGARE (GRANO) OLIO DI GERME, SQUALENE *, DICAPRYLYL ETHER, LAURYL ALCOOL, OLIO DI LEGNO DI OILICEDRO DI JUNIPERUS, OLIO DI CYMBOPOGILIL , PROFUMO **, GERANIOLO ***, LIMONENE ***, LINALOOL ***.

E se il latino non fosse la tua seconda lingua al college …

Esteri grassi di oli vegetali, germe di grano, squalene vegetale, etere grasso, alcool grasso vegetale, olio essenziale di Cade, olio essenziale di Palmarosa, olio essenziale di camomilla, olio essenziale di lentisco, vitamina E, profumo, allergeni naturalmente presenti in Oli Essenziali.

(*) Di cocco, * di origine vegetale, ** di oli essenziali,
*** Presente naturalmente negli olii essenziali.

Gli oli essenziali sono vivi, ecco perché la base di lavaggio e la lozione Plate-moi! può cambiare colore nel tempo. È perfettamente normale. Ciò non altera in alcun modo le sue virtù.

Psorilax:Per le donne |crema idratante psoriasi estate

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

L'attuale ambiente recessivo ha devastato diversi settori e aree geografiche. Tuttavia, mentre ci preoccupiamo per il valore in calo dei nostri portafogli, questo può anche rivelarsi un'opportunità unica nella vita di raccogliere gemme con uno sconto enorme per i cacciatori di occasioni. Come è stato notoriamente detto dal barone Rothschild, un nobile britannico del 18 ° secolo e membro della famiglia bancaria Rothschild, “Il tempo di comprare è quando c'è sangue nelle strade”.

Secondo Barron's, l'analista di Bank of America Geoff Meacham ha osservato: “Nonostante la volatilità del mercato dal (coronavirus), prevediamo un impatto limitato sui fondamentali del biopharma”. La biotecnologia sembra sicuramente essere uno degli investimenti più resistenti considerando che sono coinvolti nell'erogazione di beni e servizi essenziali.

In questo articolo, discuterò perché credo che Amgen (AMGN) sia una scelta attraente e difensiva nel marzo 2020.

Amgen è una scelta interessante a questi livelli scontati

Le azioni che acquistiamo in tempi così incerti richiedono il rispetto di determinati criteri. Queste aziende devono essere meno correlate al mercato globale. Gli investitori dovrebbero preferire società con una solida storia di performance, solidi bilanci e un interessante rendimento da dividendi.

Amgen sembra soddisfare la maggior parte di questi criteri. Fondata nel 1980, la società è diventata pubblica nel 1983. La biotecnologia che è stata sul mercato nel corso dei decenni ha dimostrato di essere uno dei migliori investimenti negli ultimi 10 anni. L'attuale capitalizzazione di mercato della società si attesta a $ 119,3 miliardi e viene scambiato con un rapporto prezzo / libro di 12,3 volte e un rapporto prezzo / utili di 15,2 volte. Sebbene non sia il sogno di un cacciatore di occasioni per un grande stock biotecnologico, queste valutazioni meritano sicuramente una seconda occhiata ai fondamenti dell'azienda.

Il portafoglio di prodotti Amgen si rivolge a diverse condizioni croniche, tra cui l'artrite, l'osteoporosi e il cancro. La società vanta anche un'ampia pipeline con oltre 20 candidati investigativi nei programmi di ricerca in corso.

Amgen è anche una delle pochissime biotecnologie che hanno costantemente distribuito dividendi agli investitori. Nel 2019, la società ha restituito agli azionisti un totale di $ 11,1 miliardi attraverso pagamenti di dividendi per un totale di $ 3,5 miliardi e $ 7,6 miliardi utilizzati per riacquistare $ 40,2 milioni di azioni ad una media di $ 190 per azione. La società ha pagato $ 5,80 per dividendo azionario nel 2019, con una crescita del 10% su base annua. Il rendimento da dividendi della società nel 2019 è stato del 2,7%, mentre è stato del 3,2% negli ultimi dodici mesi. Questo è significativamente superiore al rendimento da dividendi dell'S & P 500 di circa il 2%.

Amgen ha previsto un aumento del dividendo del 10% nel primo trimestre del 2020, che sarà di circa $ 1,60 per azione. Wall Street prevede che il rendimento da dividendi annualizzato di Amgen sarà vicino al 2,82% nei prossimi dodici mesi. La società ha inoltre guidato i riacquisti di azioni in un intervallo compreso tra $ 3 e $ 5 miliardi. La società ha un'autorizzazione in sospeso per un importo di $ 6,5 miliardi.

L'andamento del prezzo delle azioni di Amgen è stato meno correlato con quello dell'intero mercato. Il prezzo delle azioni della società è in calo del 16,07% a / a (da inizio anno). Ciò si confronta favorevolmente con l'ETF SPDR S&P 500 Trust (SPY) e la Dow Jones Industrial Average (DJIA) che hanno registrato un calo del YTD rispettivamente del 24,45% e del 27,50%.

La società ha diversi asset promettenti nel suo portafoglio commerciale

Amgen prevede che prodotti come Prolia, Evenity, Repatha, Aimovig, Otezla e il portafoglio biosimilare favoriranno le entrate e gli utili nel 2020. Nel 2019 quattro dei farmaci dell'azienda hanno registrato un calo delle entrate a doppia cifra. Tuttavia, c'erano anche cinque farmaci che ha registrato una crescita dei ricavi a doppia cifra nel 2019.

Attualmente, ci sono 8,9 milioni di fratture all'anno in tutto il mondo a causa dell'osteoporosi. Ciononostante, solo il 20% delle donne che hanno subito una frattura è trattato con medicinali per la costruzione di ossa. Per penetrare ulteriormente in questo mercato, Amgen si impegna a garantire che le donne in postmenopausa ricevano screening, diagnosi e trattamento adeguati. La società prevede che Prolia e Evenity rappresentino le scelte terapeutiche ottimali per questi pazienti.

Il farmaco per l'osteoporosi postmenopausale, Prolia, ha incassato entrate per 2,67 miliardi di dollari, con un aumento su base annua del 17%. Anche il farmaco per l'osteoporosi postmenopausale recentemente lanciato, Evenity, ha registrato ricavi per $ 189 milioni nel 2019, mentre il tasso annuale di esecuzione era di $ 350 milioni. Questo farmaco è stato su una solida traiettoria di crescita negli Stati Uniti e in Giappone.

In Giappone, la società e il suo partner Astellas hanno posizionato Evenity come prodotto per i pazienti con osteoporosi post-menopausa post frattura ad alto rischio. Il lancio è agli inizi negli Stati Uniti. Tuttavia, Amgen ha già ottenuto il codice J, che sta gradualmente espandendo la base di prescrizione negli Stati Uniti. La società si aspetta anche un solido lancio europeo in collaborazione con UCB.

I ricavi di Repatha per i farmaci cardiovascolari di Amgen sono aumentati del 20,18% su base annua a $ 661 milioni nel 2019. La società è leader nella classe di farmaci inibitori del PCSK9.

Aimovig ha registrato ricavi per $ 306 milioni dal mercato statunitense. Mentre a 300.000 pazienti sono stati prescritti Aimovig da oltre 33.000 prescrittori fino ad oggi, la popolazione di mercato indirizzata composta da pazienti con emicrania ammissibili al trattamento con CGRP negli Stati Uniti è molto più grande, vicino a 4 milioni. Ciò evidenzia la significativa opportunità di crescita disponibile per Aimovig. Attualmente, Aimovig è leader sia nelle prescrizioni CGRP sia nelle prescrizioni totali. Alla fine del 2019, il farmaco rappresentava il 48% della quota totale di prescrizione CGRP. Circa l'80% delle prescrizioni di Aimovig sono state pagate, mentre oltre il 92% delle vite coperte ha accesso al farmaco.

Amgen ha acquisito il farmaco per la psoriasi Otezla nel novembre 2019 da Celgene per un corrispettivo totale di $ 13,4 miliardi. Questo può essere un punto di svolta per l'azienda, considerando che nel 2018 il farmaco ha raccolto $ 1,6 miliardi di entrate. Secondo la Business Research Company, il mercato globale della psoriasi dovrebbe raggiungere $ 46,6 miliardi entro il 2022.

Nelle prime cinque settimane dopo la chiusura dell'accordo, le prescrizioni di Otezla hanno aumentato il YoY del 13%, mentre le vendite hanno raggiunto $ 178 milioni. La società prevede che le vendite del primo trimestre saranno proporzionalmente inferiori rispetto ai restanti trimestri dell'anno. Il modello trimestrale per Otezla nel 2020 dovrebbe essere simile al modello storico negli ultimi anni.

Amgen ha in programma di sfruttare le sinergie tra i suoi franchising autoimmuni di Enbrel e Otezla, così come le sue terapie biosimilari recentemente lanciate che si rivolgono alle condizioni infiammatorie. La società può trarre vantaggio in settori quali la contrattazione con i pagatori, il marketing e la consapevolezza dell'assistenza primaria.

Amgen è riuscita a sviluppare una solida attività biosimilare che ha raggiunto un tasso annuale di oltre $ 1,0 miliardi entro la fine del 2020. La società prevede che il suo biosimilare Humira, Amgevita, trarrà beneficio dalla recente acquisizione di Otezla in Europa. La società prevede di lanciare Avsola, una versione biosimilare di Remicade, alla fine del 2020. Amgen ha presentato una richiesta di approvazione per ABP 798, una versione biosimilare di Rituxan. La società ha inoltre avviato lo studio di fase 3 per ABP 938, versione biosimilare di Eylea.

Amgen ha anche diversi programmi di ricerca promettenti

Amgen è anche molto ottimista riguardo alle sue risorse investigative, omecamtiv, AMG 510 e tezepelumab.

Amgen e il partner Cytokinetics (CYTK) si aspettano dati dallo studio sugli esiti di Fase 3 di omecamtiv mecarbil nel quarto trimestre 2020. La società si aspetta la lettura dei dati dallo studio di monoterapia di Fase 2 potenzialmente fondamentale che valuta l'inibitore KRAS G12C di prima classe, AMG 510 , nel carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule alla fine del 2020. La società sta inoltre valutando l'AMG 510 nell'indicazione del carcinoma del colon-retto. La società prevede inoltre dati di fase 3 per tezepelumab, che viene sviluppato in collaborazione con AstraZeneca (AZN) in caso di asma grave e non controllato.

Otezla dovrebbe emergere molto più utile per Amgen a causa dell'espansione delle etichette e dell'espansione del mercato geografico. La società prevede la lettura dei dati dallo studio di fase 3 per Otezla in pazienti con psoriasi da lieve a moderata che hanno fallito la terapia topica nel 2020. Nonostante ci siano fino a circa 6 milioni di pazienti con psoriasi da lieve a moderata solo negli Stati Uniti, non esiste terapia orale approvata disponibile in questa indicazione. La società prevede di posizionare Otezla come opzione pre-biologica post-attualità in questa indicazione per evitare la concorrenza diretta con gli argomenti di metotrexato.

Amgen sta lavorando con CHMP per espandere l'etichetta di Otezla nell'indicazione di Behcet in Europa e con la FDA sull'inclusione dei dati sulla psoriasi del cuoio capelluto nell'etichetta degli Stati Uniti nel 2020. Otezla è anche allo studio nell'indicazione della psoriasi pediatrica.

Gli investitori dovrebbero considerare determinati rischi

Le ultime performance finanziarie di Amgen sono sembrate un po 'deludenti, considerando che la società ha registrato un calo su base annua dell'1% nei ricavi e del 2% nelle vendite di prodotti nel quarto trimestre. Nonostante ciò, la società ha registrato ricavi per $ 6,2 miliardi nel quarto trimestre, in anticipo rispetto al consenso di $ 149,79 milioni. L'EPS non GAAP del quarto trimestre della società di $ 3,64 ha sovraperformato il consenso di $ 0,22. Anche le entrate fiscali e le vendite dei prodotti di Amgen del 2019 sono diminuite del 2% e dell'1% su base annua.

La più grande sfida per l'azienda è stata l'intensificazione della concorrenza dei generici e dei biosimilari, che sta rapidamente erodendo la base dei ricavi dei suoi prodotti legacy di successo. Neulasta e Neupogen, stimolatori dei globuli bianchi sani nel midollo osseo, hanno visto una riduzione dei ricavi su base annua del 28% e del 27,67%, rispettivamente. La società prevede inoltre una crescente concorrenza per Neulasta, Neupogen, Aranesp e Sensipar nel 2020.

Amgen è anche costretto a subire un colpo sui prezzi, soprattutto per i suoi prodotti legacy, per proteggere la sua quota di mercato di fronte alla concorrenza. Nel 2019, la società ha registrato un calo del 5% dei prezzi di vendita netti a livello globale su base annua. La società prevede un calo del prezzo di vendita netto YoY da una cifra medio bassa a metà anno nel 2020. Tuttavia, la società prevede una crescita del volume più che compensata dal calo dei prezzi netti.

Nonostante le solide tendenze di acquisizione dei pazienti, Evenity deve affrontare alcune sfide. Il prezzo del farmaco è scontato in modo significativo rispetto alla concorrenza. Inoltre, è un farmaco di durata di 12 mesi e non un prodotto che il paziente assumerà per più anni. Questi fattori possono limitare la traiettoria di crescita delle entrate del farmaco.

Mentre Repatha ha assistito a una solida crescita delle unità in tutto il mondo e alle nuove prescrizioni del marchio USA, la traiettoria di crescita dei ricavi potrebbe appiattirsi considerando il previsto calo del prezzo di vendita netto di Repatha nel primo trimestre in base alle condizioni contrattuali della società. Ciò è stato fatto per garantire un accesso più ampio e tendenze della domanda stabili per il farmaco. La società prevede inoltre un calo dei prezzi per Aimovig nel primo trimestre del 2020.

L'utile per azione della società è riuscito a salire di circa il 2,1% su base annua nel 2019, nonostante le maggiori spese in parte dovute al ridotto conteggio delle azioni a seguito del programma di riacquisto delle azioni. Pertanto, la crescita non è attribuibile ai fondamenti dell'azienda.

Amgen ha guidato ricavi fiscali per il 2020 tra $ 25,0 miliardi e $ 25,6 miliardi, EPS non GAAP di $ 14,85- $ 15,60 e EPS GAAP di $ 10,85- $ 11,65. Le altre entrate dell'azienda nel 2020 dovrebbero essere di $ 1,1 miliardi, mentre le spese operative totali non GAAP per il 2020 dovrebbero crescere su base annua di una bassa percentuale a due cifre. L'orientamento delle aliquote fiscali non GAAP della società è del 13,5% -14,5% e la società prevede investimenti in conto capitale di circa $ 700 milioni nel 2020. Gli investitori non sono rimasti soddisfatti dell'orientamento alle entrate, considerando che implicava un rialzo di solo il 9,4% nella fascia alta di la gamma.

Infine, la strategia di allocazione del capitale della società sembra un po 'difficile da implementare nell'attuale scenario di mercato. La compagnia ha un debito complessivo di circa $ 29,9 miliardi con un tasso di interesse medio ponderato del 3,7% e una scadenza media di 12 anni. La posizione in contanti della società è diminuita da $ 29,3 miliardi alla fine del 2018 a $ 8,9 miliardi alla fine del 2019, principalmente a causa dell'acquisizione di Otezla. Sebbene la società disponga del flusso di cassa gratuito per servire il debito, l'attuale strategia di allocazione del capitale può mettere a dura prova le sue risorse. Si prevedono interruzioni della catena di approvvigionamento considerando i blocchi che sono stati avviati in varie economie in via di sviluppo di fronte alla pandemia di coronavirus. La traiettoria delle entrate di Amgen potrebbe anche colpire in Giappone e Cina a causa della pandemia di coronavirus.

Quale prezzo è giusto per lo stock?

Secondo finviz, il prezzo target di consenso di 12 mesi per Amgen è di $ 245,52. La maggior parte degli analisti ha mantenuto prospettive positive per l'azienda, anche se pochi scelgono di rimanere neutrali.

Il 13 marzo, l'analista di Jefferies Michael Yee ha ribadito la valutazione di Buy per Amgen e ha affermato che la biotecnologia a grande capitalizzazione può essere una buona “zona difensiva” nel 2020.

Il 9 marzo, l'analista di Oppenheimer Jay Olson ha ribadito il rating di Outperform ma ha abbassato l'obiettivo di prezzo di Amgen a $ 250 da $ 256. Questo cambiamento fa seguito a una piccola revisione al ribasso delle stime di vendita di picco per l'emicrania, Aimovig nel 2030 da $ 1,6 a $ 1,5 miliardi. L'analista, tuttavia, considera l'attuale prezzo delle azioni come un interessante punto di ingresso.

Il 7 marzo, l'analista di Barron Lawrence Strauss ha definito Amgen una scelta di dividendi salutare in mezzo alla pandemia di coronavirus.

Il 5 marzo, l'analista di BofA Geoff Meacham ha aggiornato Amgen per acquistare da Neutral con un obiettivo di prezzo di $ 250, rispetto a $ 245. L'analista si aspetta che la società superi la sua guida per il 2020, nonostante il rischio di prodotto legacy. Afferma che le basse valutazioni della società e la pipeline di prodotti emergenti che comprende Otezla, Aimovig, Evenity, nonché i prodotti biosimilari e di pipeline come AMG 510 e tezepelumab hanno portato a una situazione favorevole di rischio-rendimento per l'azienda.

Il 27 febbraio, l'analista di Barclays Carter Gould ha iniziato la copertura della società con un rating di peso uguale e un obiettivo di prezzo di $ 235. Il 14 febbraio, l'analista di Citi Mohit Bansal ha anche messo in luce catalizzatori di gasdotti a breve termine per Amgen. Il 6 febbraio l'analista di Argus David Toung ha ribadito la valutazione di Buy e l'obiettivo di prezzo di $ 265 su Amgen. L'analista è ottimista riguardo ai farmaci recentemente lanciati dall'azienda, alle espansioni di etichette e alla crescita nei mercati esteri. Il 3 febbraio, l'analista di SunTrust Robyn Karnauskas ha abbassato il suo obiettivo di prezzo su Amgen a $ 254 ma ha ribadito la valutazione di Buy.

Il 31 gennaio, l'analista di Morgan Stanley Matthew Harrison ha ribadito il sovrappeso e il prezzo indicativo di $ 277. Terence Flynn, analista di Goldman Sachs, ha anche una valutazione “Buy” e un prezzo target di $ 273 per l'azienda.

Credo che il prezzo target di $ 245 sia una stima equa del vero potenziale del titolo. Pertanto, credo che gli investitori in biotecnologie a rischio medio con un orizzonte di investimento di almeno un anno dovrebbero considerare di raccogliere Amgen in questi tempi di incertezza.

Divulgazione: Io / noi non abbiamo posizioni in alcuna delle azioni menzionate e non abbiamo in programma di iniziare alcuna posizione entro le prossime 72 ore. Ho scritto questo articolo da solo ed esprime le mie opinioni. Non sto ricevendo un compenso per questo (tranne che da Seeking Alpha). Non ho alcun rapporto commerciale con alcuna società i cui titoli sono menzionati in questo articolo.

Psorilax:Sano |crema psoriasi etichetta

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

Giornata mondiale della psoriasi, 29 ottobre 2019

Il 29 ottobre 2019 si svolge la Giornata mondiale della psoriasi (WPD). È una giornata annuale dedicata alle persone con psoriasi / artrite psoriasica. L'Associazione della Federazione internazionale della psoriasi (IFPA), le sue associazioni membri e i gruppi di supporto svolgono attività in tutto il mondo per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla psoriasi e offrire alle persone con psoriasi l'attenzione e la considerazione che meritano.

Definizione: che cos'è la psoriasi?

La psoriasi è una condizione cronica della pelle relativamente comune. È caratterizzato da piatti rossi ricoperti di pellicola bianca, che appaiono in diverse parti del corpo. L'elemento di base, comune a tutti i tipi di psoriasi, è un aumento della velocità di moltiplicazione delle cellule dell'epidermide: i cheratinociti.

->

“Questa proliferazione dell'epidermide secondaria all'infiammazione è spesso benigna, quindi non è mai responsabile dello sviluppo del cancro della pelle, ma ha un impatto importante sulla qualità della vita”, dettagli Marc Perrussel, dermatologo e membro dell'Unione Nazionale dei Dermatologi.

Il 24 maggio 2014, alla 67a Assemblea mondiale della sanità, dopo aver esaminato il rapporto sulla psoriasi, l'Organizzazione mondiale della sanità ha riconosciuto la psoriasi come “malattia cronica non trasmissibile, dolorosa, sgradevole, debilitante e incurabile”.

numeri

Secondo INSERM, la psoriasi colpisce circa il 4% della popolazione francese e si riscontra nel 50% dei casi familiari. È cosmopolita e ha una frequenza più alta nei paesi in cui c'è meno sole.

Secondo France Psoriasis, “È una malattia che può insorgere a qualsiasi età con, sembra due picchi più specifici di occorrenza: intorno all'adolescenza (12-15 anni) e poi circa cinquanta”.

Sintomi della psoriasi

La psoriasi è caratterizzata da:

  • delle piatti rotondi o ovali, rossi e coperto di peli (strisce di pelle che si staccano) bianco, situato simmetricamente su entrambi i gomiti e / o entrambe le ginocchia.
  • placche simili possono anche essere presenti nel parte bassa della schiena, il natiche, il cuoio capelluto (senza causare la caduta dei capelli) e pieghe (inguine, glutei, sotto le braccia).

“Dal 2003 riconosciamo che la psoriasi prude e partecipa alla brutta esperienza di questa malattia”, riferisce il dermatologo. Spesso, questa malattia della pelle è associata a dolorosi danni articolari, come sulle mani. È quindi un artrite psoriasica (5-10% dei pazienti con psoriasi).

Nota: sintomi della psoriasi nei bambini: Le caratteristiche macchie rosse della psoriasi in gocce appaiono principalmente su viso, tronco, braccia e gambe. Questo modulo riguarda principalmente bambini e giovani di età inferiore ai 30 anni. In circa il 60% dei casi, le lesioni sono visibili due o tre settimane dopo il trattamento di un'angina. “La psoriasi in gocce sarebbe favorita da un'infezione da streptococco. La psoriasi è come una serratura geneticamente presente dalla nascita e hai bisogno di una chiave per innescare il processo. In questo caso, il presupposto è che la chiave è lo streptococco “, spiega il dott. Perrussel.

Cause della psoriasi

“La causa essenziale dell'aumento della velocità di moltiplicazione dei cheratinociti è la conseguenza di un meccanismo infiammatorio collegato a una fuga del sistema immunitario che fornisce molte informazioni: come un processo di guarigione che non si ferma più”, descrive il dermatologo.

  • il prendendo alcuni farmaci può innescare la comparsa di placche caratteristiche della psoriasi. La psoriasi è un noto effetto collaterale dei beta-bloccanti, farmaci prescritti per l'ipertensione. Ad esempio, potrebbero essere trattamenti diuretici, bloccanti dei canali del calcio o inibitori della conversione degli enzimi.
  • il litio è un regolatore dell'umore prescritto soprattutto per il disturbo bipolare. Come effetto collaterale, può causare la psoriasi.
  • il farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono entrambi trattamenti per la psoriasi e fattori di rischio per questa malattia della pelle. Alcuni di essi possono creare reazioni infiammatorie che causano riacutizzazioni psoriasiche. In questo caso, è necessario fare riferimento a un altro FANS. La clorochina e il plaquenil sono trattamenti antimalarici che possono causare la psoriasi. La psoriasi è elencata come effetto collaterale di alcuni farmaci immunomodulatori, corticosteroidi in generale e in particolare alfa anti-TNF. Se si sviluppa la psoriasi, si consiglia di segnalare questo effetto indesiderato mediante farmacovigilanza sul sito Web signalement-sante.gouv.fr.

Le forme e le posizioni della psoriasi

Le forme classiche di psoriasi

Psoriasi a placche

La psoriasi a placche è caratterizzata da piatti rotondi o ovali, rossi, spessi e coperto con dander biancastro (strisce di pelle che si staccano). Secondo l'associazione della psoriasi francese: “È la forma più comune di psoriasi (oltre l'80% dei casi). Ecco perché è anche chiamato psoriasi comune“. Le placche si trovano principalmente sul cuoio capelluto, sui gomiti, sulle ginocchia e sulla regione lombare e possono anche trovarsi su altre parti del corpo.

Psoriasi a gocce

Secondo l'associazione della psoriasi francese: la psoriasi in gocce “rappresenta meno del 10% dei casi. Questa forma appare spesso in bambini e adolescenti, a seguito dell'angina. Si presenta all'improvviso, sotto forma di una moltitudine di piccole placche di pochi millimetri di diametro, principalmente sul tronco. ”

I punti rossi sono caratteristici della psoriasi nelle gocce appaiono soprattutto sul viso, tronco, braccia e gambe. Questo modulo riguarda principalmente bambini e giovani di età inferiore ai 30 anni. Possono anche apparire sul regione lombare (parte bassa della schiena), glutei e cuoio capelluto. Questa forma di psoriasi a volte può progredire fino alla psoriasi a placche.

Psoriasi a gocce© Creative Commons

Credito: LadyZatar. Copyright: creative commons – Licenza: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/

Psoriasi del cuoio capelluto

La psoriasi del cuoio capelluto è diversa dall'allergia allo shampoo. È una malattia cronica. In effetti, un'allergia è definita come una reazione del corpo a una sostanza allergenica. Pertanto, negli shampoo, i prodotti allergenici possono essere profumi, conservanti o eccipienti. Un'allergia allo shampoo provoca reazioni cutanee come arrossamento, prurito, bruciore o senso di oppressione della pelle. Pertanto, la reazione allergica scompare naturalmente dopo qualche tempo se la persona non viene più a contatto con la sostanza allergenica. Al contrario, la psoriasi è una malattia cronica.

Psoriasi del cuoio capelluto© Istock

Psoriasi delle unghie

La psoriasi può anche svilupparsi sull'unghia. Quindi provoca lievi deformazioni o l'unghia può perdere la sua trasparenza. La maggior parte delle persone con psoriasi delle unghie soffre anche di psoriasi.

Psoriasi della schiena e dei glutei

La psoriasi può verificarsi nella regione lombare, nella parte bassa della schiena e sui glutei. In effetti, anche la parte bassa della schiena è una zona di attrito.

Psoriasi dell'orecchio

La psoriasi può diffondersi in molte parti del corpo. Può svilupparsi soprattutto sull'orecchio o su entrambi. Può anche apparire sul lobo o più profondo nell'orecchio. La psoriasi dell'orecchio può causare molti fastidiosi inconvenienti quotidiani: pelle secca, prurito e sensazioni di bruciore …

Psoriasi dell'orecchio© Istock

Forme rare di psoriasi

Psoriasi invertita o psoriasi pieghevole

La psoriasi inversa colpisce le pieghe del corpo umano: piega inter-gluteo, pieghe inguinali, sotto mammaria, inguine, ascelle, pieghe dei gomiti e delle ginocchia, ecc.

Nota: la psoriasi dei gomiti e delle ginocchia, una forma di psoriasi delle pieghe : In alcune persone, la psoriasi può anche essere su gomiti e ginocchia, queste sono le aree di attrito.

Psoriasi delle mucose o psoriasi genitale

La psoriasi colpisce le mucose, quindi appare sotto forma di placche rosse, ma quest'ultima non si sfalda. Può influenzare mucosa e bocca genitali (lingua e faccia interna delle guance). “La psoriasi vulvare è raramente isolata (dal 2 al 5% dei casi), ma molto più spesso associata psoriasi extra-genitale (70% dei casi) “, dettagli Francia Psoriasi.


Psoriasi genitale negli uomini e nelle donne: sintomi, cause, trattamenti, è contagiosa?


Psoriasi genitale negli uomini e nelle donne: sintomi, cause, trattamenti, è contagiosa?
La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle che può colpire i genitali e può essere presente nell'uomo in particolare sul glande. Ora, se questa zona …

Psoriasi palmoplantare (mani e piedi)

Nel caso della psoriasi palmoplantare le placche si depositano sul suole dei piedi e dei palmi delle mani. Dita e dita dei piedi sono poco colpite. Questa posizione è particolarmente disabilitante per camminare o usare le mani.

Psoriasi palmoplantare (mani e piedi)© Istock

Psoriasi facciale

Una forma rara, la psoriasi può anche influenzare il viso. Sul viso appare sotto forma di arrossamenti e squame (pieghe tra naso e guance). Se la pianta dei piedi e i palmi delle mani sono interessati, si verifica un significativo ispessimento della pelle. Il danno alle unghie è comune e si manifesta come piccole depressioni sulla superficie dell'unghia e talvolta ispessimento della pelle sulla punta dell'unghia. Infine, la psoriasi del viso può essere più raramente caratterizzata dalla comparsa di piccole lesioni riempite con un liquido purulento biancastro sterile.

Gravi forme di psoriasi

Psoriasi eritrodermica, una forma di psoriasi generalizzata

La psoriasi eritrodermica colpisce quasi tutto il corpo umano. In questa forma, i casi di peeling sono molto importanti. Il rischio di infezione secondaria è quindi molto elevato. Secondo la psoriasi francese: “Può colpire l'intera superficie della pelle sotto forma di pustole sparse su aree rosse e irritate (psoriasi pustolosa di von Zumbusch). È sempre accompagnata da febbre e brividi. Questa forma generalizzata la psoriasi, molto rara, è grave e deve essere trattata rapidamente “

Psoriasi pustolosa

È una forma rara e grave caratterizzata dall'aspetto di numerosi piccoli brufoli festanti su piatti rossi. Delle pustole giallastre può apparire sul palmo delle mani e sulla pianta dei piedi. In alcune persone, questa psoriasi può influire sulle condizioni generali che causano la febbre. La psoriasi pustolosa provoca lesioni e incrinature secche e infiammatorie, che sono molto dolorose. È difficile da diagnosticare perché è spesso confuso con pustolosi palmoplantare, eczema o infezione da lievito. La psoriasi pustolosa non è contagiosa. Non vi è alcun rischio di stringere la mano a qualcuno con psoriasi palmoplantare. Tuttavia, l'eredità schiacciante e il fatto che la psoriasi a volte è innescata da un'infezione ORL può causare confusione.

Foto: riconoscere la psoriasi pustolosa

Foto: riconoscere la psoriasi pustolosa © Creative Commons

Credito: James Heilman, MD. Copyright: Creative commons – Licenza: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/

Artrite psoriasica

L'artrite psoriasica è un reumatismo infiammatorio che colpisce principalmente le articolazioni tra le falangi e le articolazioni grandi. “Un reumatismo infiammatorio cronico, parte integrante della spondiloartrite che colpisce l '” asse “(colonna vertebrale, bacino o gabbia toracica), articolazioni periferiche (dolore con rigidità e gonfiore di mani, piedi, gomiti …) o entes (attaccamento del tendine all'osso, osso del tallone …) “, spiega il professor Pascal Claudepierre, reumatologo al servizio dell'ospedale Mondor di Créteil

Psoriasi durante l'infezione da HIV

Questa psoriasi è di solito una forma abbastanza grave della malattia. È quindi complicato trovare un trattamento adeguato.

Fattori di rischio per la psoriasi

Ora conosciamo diversi fattori di rischio che possono influenzare l'insorgenza della psoriasi:

  • il stress
  • Una reazione immunologica del corpo del paziente durante le infezioni
  • un shock emotivo
  • un cambiamento climatico
  • un trauma

“Ma ricorda che la psy non provoca la psoriasi, ma la psoriasi dà la psy”, tempera il dermatologo.

Le persone a rischio

C'è una predisposizione genetica alla psoriasi. “Sono già state identificate diverse varianti genetiche associate alla malattia. Si trovano principalmente a livello di geni coinvolti nell'immunità, codificando per il sistema HLA, linfociti T o interleuchine 17 e 22 coinvolti nell'infiammazione della pelle. Queste varianti sono numerose e solo l'associazione di molte di esse è associata alla psoriasi. Nessuna mutazione può innescare la malattia da sola “, afferma Inserm.

Ci sono due picchi nella frequenza della psoriasi:

  • Il primo picco intorno a 20 è spesso associato a artrite infiammatoria psoriasica o danno digestivo IBD (malattia infiammatoria intestinale.
  • Il secondo picco a circa 40 e in aggiunta alle precedenti associazioni morbose può essere aggiunto al malattia metabolica con conseguente eccesso di peso, ipertensione, diabete e disturbi lipidici.

Tra quelli a rischio:

  • Coloro che hanno storia di psoriasi
  • il persone obese
  • il persone con HIV

Nota: la perdita di peso potrebbe ridurre i sintomi della psoriasi: Ricercatori danesi spiegano in un nuovo studio pubblicato sulla rivista medica Giornale di nutrizione clinica che perdere peso potrebbe ridurre i sintomi di questa condizione della pelle. Per questo studio, gli scienziati hanno chiesto alla dieta 60 persone obese con psoriasi. Tutti hanno perso una media di 15 sterline in 16 settimane. Risultato? I ricercatori confermano una diminuzione della gravità della malattia anche dopo aver guadagnato qualche chilo un anno dopo. Secondo loro, l'incidenza dei sintomi è legata a diverse patologie parallele all'obesità come colesterolo, diabete e malattie cardiache. Perdendo peso diminuiscono e la psoriasi con esso.

Quanto dura un attacco di psoriasi?

Il paziente con psoriasi sopporterà questa malattia per tutta la vita, si evolve di focolai a volte con remissioni più o meno lunghe. La principale complicazione cutanea della psoriasi è l'eritroderma psoriasico che corrisponde a una generalizzazione della psoriasi su tutto il corpo del paziente, associata a febbre e affaticamento. Questa rara complicazione giustifica le cure ospedaliere.

Contagio: la psoriasi è contagiosa?

Se è imbarazzante esteticamente, la psoriasi non è mai contagiosa indipendentemente dalla sua posizione sul corpo.

Complicanze della psoriasi

  • Artrite psoriasica : “Fino al 30% delle persone con psoriasi cutanea può anche sviluppare l'artrite psoriasica”. Personaggi spaventosi rivelati da Pr Pascal Claudepierre, reumatologo al servizio presso il Mondor Hospital di Créteil durante una conferenza stampa organizzata giovedì 6 ottobre 2016 dall'associazione France Psoriasi.
  • Malattie cardiovascolari : La psoriasi può aumentare il rischio di ipertensione e malattie cardiovascolari, secondo uno studio Journal of Dermatology pubblicato il 16 ottobre 2018. I ricercatori hanno notato che i pazienti con questo malattia della pelle richiederebbe più spesso interventi chirurgici o procedure cardiovascolari. Il database di ricerca dell'assicurazione sanitaria nazionale di Taiwan ha confrontato i casi di pazienti ipertesi con psoriasi per quasi 5 anni con altri senza la malattia. Il risultato è tale che: “I pazienti con ipertensione e psoriasi avevano bisogno di più interventi cardiovascolari rispetto ai pazienti ipertesi senza psoriasi”. Se la ricerca fosse condotta in base all'età e al sesso dei pazienti, è stato riferito che le persone più colpite sarebbero le donne dai 50 ai 64 anni. Un altro studio pubblicato l'8 ottobre 2015 sulla rivista Arteriosclerosi, trombosi e biologia vascolare osserva che l'irritazione della pelle come la psoriasi potrebbe causare irritazione dei vasi sanguigni e quindi un aumento del rischio di problemi cardiaci.
  • Cancro della pelle : I pazienti con psoriasi sarebbero maggiormente a rischio di sviluppare tumori della pelle o ematologici, vale a dire legati a sangue, midollo osseo o linfonodi (leucemia, linfomi …). Questo è ciò che i ricercatori del Chicago College of Medicine negli Stati Uniti riportano in uno studio pubblicato su Diario dell'American Academy of Dermatology. Gli scienziati hanno confrontato i casi di persone con psoriasi con altri senza problemi di pelle. Risultato dopo il follow-up, è emerso che le persone colpite dalla malattia avevano un rischio moltiplicato per 1,53 in più rispetto alle altre. D'altra parte, per quanto riguarda le persone affette da cancro, le possibilità di sopravvivenza non differiscono se si ha la psoriasi o no.
  • Rischio di aneurisma : nella recensione Arteriosclerosi, trombosi e biologia vascolare, i ricercatori spiegano che la psoriasi non avrebbe solo un impatto sulla pelle, aumenterebbe il rischio di un aneurisma delaorta addominale. Una malattia relativamente rara e potenzialmente fatale, che si verifica quando l'aorta, che trasporta il sangue all'addome, si allarga fino al punto di rottura. I ricercatori hanno esaminato quasi 60.000 persone con psoriasi lieve e oltre 11.000 con psoriasi grave e confrontato il rischio di aneurisma in ciascuno di questi gruppi. Tenendo conto di altri fattori di rischio (età, fumo), hanno stabilito che le persone con psoriasi grave avevano il 67% in più di probabilità di sviluppare un aneurisma rispetto a quelle del gruppo di controllo. Il rischio di quest'ultimo è aumentato del 20%. “La psoriasi dovrebbe essere vista come una malattia infiammatoria sistemica piuttosto che una malattia cutanea isolata”, ha affermato il dott. Usman Khalid, autore principale dello studio.
  • Morbo di Crohn : Il 24 ottobre 2018, uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Dermatologia JAMA avverte le persone che soffrono di psoriasi a rischio di sviluppare il doppio dei problemi intestinali rispetto ad altri e in particolare la malattia di Crohn. La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria intestinale del tipo di colite caratterizzata da edema del rivestimento dell'intestino. Provoca diarrea episodica e vago dolore addominale per mesi o anni. Confrontando i risultati delle persone con psoriasi con quelli senza patologia dermatologica, i ricercatori hanno notato che le persone malate avevano 2,5 volte più probabilità di avere la malattia di Crohn e 1,7 volte più rischio di essere affetti da colite ulcerosa. Il legame tra il disturbo della pelle e i problemi intestinali potrebbe essere spiegato dalla condivisione di anomalie genetiche o danni al sistema immunitario tra i due tipi di patologia. Altre ricerche devono ancora essere fatte prima di poter confermare questa ipotesi. Nel frattempo, gli scienziati invitano chiunque abbia la psoriasi a cercare eventuali problemi digestivi ricorrenti e parlare con un medico se persistono.
  • Secondo la Global Psoriasis Coalition, la psoriasi può essere collegata ad altre condizioni di salute come salute mentale e il diabete

Chi consultare in caso di psoriasi?

In caso di psoriasi, si consiglia di consultare a dermatologo chi può fare la diagnosi. Se questa malattia rimane lieve, si vede e può quindi influenzare la qualità della vita dei pazienti. Da un punto di vista sociale, la psoriasi è ritenuta un handicap in alcune persone. L'imbarazzo sociale non è proporzionale alla menomazione fisica. L'assistenza psicologica può essere essenziale.

La diagnosi di psoriasi

La diagnosi di psoriasi viene effettuata a seguito di un esame clinico da parte del medico. In caso di dubbio, lo specialista effettuerà a campione cutaneo (o biopsia) che invierà al laboratorio dove un esame microscopico farà la diagnosi della psoriasi. Questo campione di pelle (o biopsia) consiste nel tagliare, in anestesia locale, un pezzo di pelle da 2 a 3 millimetri.

il trattamenti attuali dipende dalla gravità della psoriasi valutata sull'importanza delle placche; la superficie cutanea interessata e l'impatto psicologico. Grazie alle bioterapie, il 90% delle lesioni può scomparire per almeno il 70% dei pazienti.

Nota: trattamento della psoriasi nei bambini: La gestione delle gocce di psoriasi è principalmente quella di calmare i genitori. Devono acquisire familiarità con la malattia e condurre una vita normale (ad esempio portando il bambino in piscina), al fine di evitare i complessi. Ci sono creme che si applicano direttamente alle lesioni durante le riacutizzazioni. Alcuni bambini con psoriasi in gocce vengono risparmiati durante l'adolescenza, altri no. Tuttavia, il rischio di recidiva rimane reale e le lesioni possono ripresentarsi in età adulta. Esistono cure terapeutiche adatte ai bambini

  • Prodotti per l'igiene: idratante, gel detergente, shampoo …

In caso di crisi, è possibile agire sui piatti. Prima di tutto, è importante scegliere i giusti prodotti per l'igiene quando si ha la psoriasi. Questo per non attaccare la pelle e prevenire la comparsa di nuove placche. Gli idratanti sono raccomandati soprattutto dopo aver fatto il bagno o la doccia (evitare di sfregare la pelle quando si asciuga con l'asciugamano, piuttosto pat). “Dal punto di vista terapeutico, la più importante è l'idratazione del corpo. Fai attenzione, non dovresti usare creme idratanti su base giornaliera “, raccomanda il dermatologo. Utilizzare anche un gel detergente surgras senza sapone o una barra dermatologica per evitare di seccare la pelle. Contro la psoriasi del cuoio capelluto, è meglio preferire spazzole a setole morbide. Durante l'asciugatura, mantenere l'asciugacapelli a una buona distanza (almeno 20 cm dal cranio). Queste precauzioni aiuteranno a prevenire danni alla pelle e portare alla crescita di nuove placche. L'idratazione aiuta anche le placche a “sfaldarsi” e scomparire. La scelta dello shampoo è essenziale. Infatti, l'acido salicilico presente in alcuni shampoo consente di pulire lesioni molto squamose. Utilizzare due volte a settimana. Il resto del tempo, usa shampoo molto delicati.

  • Patch sotto forma di film bioadesivo

Le persone con patch di ginocchia e gomiti ora hanno patch disponibili sotto forma di film bioadesivo imbevuto di un potente corticosteroide e acido ialuronico. Si trovano principalmente nelle farmacie su prescrizione medica.

Di fronte alla lieve psoriasi con alcune placche, ci sono derivati ​​della vitamina D che si presentano sotto forma di creme o gel; dermocorticoidi (derivati ​​del cortisone) e retinoidi. “In caso di psoriasi lieve, vale a dire alcune placche, si consiglia di utilizzare topici medicati che combinano vitamina D e dermocorticoidi, il cui dosaggio è adattato all'area trattata”,

  • Fototerapia e terapia PUVA

Esiste un trattamento con l'ultravioletto A (terapia PUVA) al ritmo di 3 sedute a settimana presso un dermatologo per la psoriasi moderata. Il consiglio della dott.ssa Perrussel: “Questa tecnica è vietata alle donne in gravidanza e ai fototipi chiari, nonché a una storia di cancro della pelle”.

  • Farmaci per via orale

Tra i farmaci orali ci sono l'acitretina, il metotrexato e la ciclosporina. Di solito sono prescritti per la psoriasi moderata.

Il consiglio del Dr. Perrussel: “L'acitretina è vietata alle donne in gravidanza o che desiderano avere figli entro tre anni dall'assunzione del farmaco”. Prima di aggiungere: “” Nel caso di psoriasi più marcata, o un'area interessata maggiore dell'8% o una compromissione della qualità della vita molto invalidante, offriamo trattamenti sistemici come UV, retinoidi, metotrexato vedi ciclosporina “

“Le bioterapie con risultati notevoli possono essere somministrate ai pazienti solo per motivi economici dopo aver utilizzato i trattamenti precedenti. Abbiamo diverse famiglie di molecole: anti TNF alfa, anti IL 12-23, anti IL17 e anti IL23. Queste sono terapie mirate che bloccano la comunicazione tra le cellule responsabili del processo di psoriasi. “

Prevenzione della psoriasi

Non è noto alcun modo assoluto per prevenire la psoriasi.

È tuttavia possibile ridurre la frequenza e l'intensità di eruzioni con alcune soluzioni:

  • Esponendoti al sole con moderazione. In effetti, è importante non avere scottature solari.
  • “Nessuna dieta può intervenire per modificare la psoriasi. Tuttavia a buona igiene alimentare è raccomandato per i pazienti a rischio di malattie metaboliche noti per aumentare il rischio vascolare (con infarto o ictus) “, raccomanda il dermatologo.
  • Riduci il consumo di tabacco
  • Riduci il consumo di alcol

Associazioni, siti di informazione e gruppi di supporto

Francia

Associazione francese per la psoriasi: https://francepsoriasis.org/

Psoriasi della rete di solidarietà e artrite psoriasica: http://psolidaires.fr/

Unione nazionale dei dermatologi: https://www.syndicatdermatos.org/

Società francese di dermatologia: https://dermato-info.fr/

Canada

Psoriasis Society of Canada (sito in inglese): http://www.psoriasissociety.org/

Canadian Dermatology Association: https://dermatology.ca/

Stati Uniti

Fondazione nazionale per la psoriasi: www.psoriasis.org

Psorilax:Facilmente |crema ossido di zinco per adulti per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

Mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia Rx globale

Mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia Rx globale

Il rapporto sul mercato globale della consegna di droghe topiche di dermatologia globale mostra l'idea di un'analisi di alto livello dei principali segmenti di mercato e l'identificazione delle opportunità. Questo rapporto di mercato realizza un'analisi completa dei profili dei principali attori del mercato che fornisce un panorama competitivo. L'analisi del mercato e la segmentazione del mercato sono state condotte in termini di mercati, ambito geografico, anni considerati per lo studio, valuta e prezzi, metodologia di ricerca, interviste primarie con gli opinion leader chiave, griglia di posizione di mercato DBMR, matrice di sfida di mercato DBMR, fonti secondarie, e ipotesi. Il rapporto mostra importanti sviluppi del prodotto e tiene traccia delle recenti acquisizioni, fusioni e ricerche nel settore da parte dei principali attori.

Il mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia Rx globale dovrebbe raggiungere 40.646,26 milioni di USD entro il 2026 da 29.475,18 milioni di USD nel 2018, crescendo a un CAGR del 4,2% nel periodo di previsione dal 2019 al 2026.

Scarica PDF Copia di esempio del rapporto @ https://databridgemarketresearch.com/request-a-sample/?dbmr=global-rx-dermatology-topical-drug-delivery-market

Analisi competitiva:

Alcuni dei principali attori che operano in questo mercato sono Galderma Laboratories, LP, Hisamitsu Pharmaceutical Co., Inc., Pfizer Inc., LEO Pharma A / S, GlaxoSmithKline plc., ALLERGAN, Bayer AG, 3M, Bausch Health Companies Inc., The Lubrizol Corporation, Cipla Inc., Kaken Pharmaceutical Co., Ltd. tra gli altri.

I farmaci topici svolgono un ruolo importante nella terapia delle malattie dermatologiche. I farmaci per dermatologia topica incorniciano una grande percentuale di prodotti nel mercato dei farmaci. Questi prodotti sono fabbricati attraverso processi di produzione specializzati come riempimento di volume preciso, miscelazione su larga scala, riscaldamento e imballaggio.

La somministrazione topica di farmaci può essere effettuata nel corpo attraverso percorsi oftalmici, rettali, vaginali e cutanei come vie topiche. Nel settore della dermatologia, la pelle svolge un ruolo importante nella somministrazione di farmaci topici per il trattamento delle malattie della pelle nei pazienti. I preparati topici vengono applicati sulla pelle per effetti superficiali, locali o sistemici. Le formulazioni topiche includono ingredienti terapeuticamente attivi che aiutano a trattare le malattie della pelle nei pazienti.

Il rilascio topico di farmaci è uno dei modi più efficaci di rilascio di farmaci in quanto fornisce risultati terapeutici ottimali. A poco a poco, il sistema topico di consegna dei farmaci è diventato sempre più importante nell'industria farmaceutica. La risposta farmacologica, sia l'effetto terapeutico desiderato sia l'effetto indesiderato indesiderato di un farmaco dipendono dalla concentrazione del farmaco nel luogo di azione, che a sua volta dipende dalla forma di dosaggio e dall'entità dell'assorbimento del farmaco nel sito di azione. Nel settore della dermatologia, molecola di farmaco applicata sulla pelle che penetra principalmente attraverso il percorso intercellulare tortuoso e continuo. Questi prodotti sono disponibili in diverse forme come unguenti, creme, lozioni, gel e altri che hanno la capacità di essere assorbiti nel corpo e mostrano rispettivamente la risposta positiva nella guarigione della ferita.

Mercato globale di consegna di farmaci topici dermatologici per tipo di prodotto (semisolido, liquido, solido), applicazione (infezioni della pelle, dermatite, antiaging, acne, iperpigmentazione, rosacea, cancro della pelle, psoriasi, onicomicosi, altri), categoria (marchiato, generico ), Geografia (Nord America, Europa, Asia-Pacifico, Sud America, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026

Segmentazione: Global Rx Dermatology Topical Drug Delivery Market

Il mercato globale della consegna di farmaci topici dermatologici Rx è segmentato in base al tipo di prodotto, all'applicazione e alla categoria.

Sulla base del tipo di prodotto, il mercato è segmentato in solido, liquido e semisolido. Il solido è sottosegmentato in polvere e altri. Il liquido viene suddiviso in soluzione, emulsione, sospensione, lozione e altri. Semisolid è sottosegmentato in creme, gel, unguenti, pasta, altri.
Nel dicembre 2016, Pfizer Inc. ha ricevuto l'approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) statunitense per il prodotto chiamato EUCRISATM (crisaborole) unguento al 2%. È un nuovo inibitore topico non steroideo della fosfodieterasi-4 (PDE-4). È usato per il trattamento della dermatite atopica da lieve a moderata (AD). Con questo lancio del prodotto l'azienda ha costruito un patrimonio nel settore dell'infiammazione e dell'immunologia.
Sulla base dell'applicazione, il mercato è segmentato in acne, dermatite, psoriasi, infezioni della pelle, antiaging, cancro della pelle, iperpigmentazione, onicomicosi, rosacea, altri.
Nel marzo 2017, Galderma Laboratories, L.P., produttori del marchio Cetaphil hanno lanciato sette nuovi prodotti per la cura della pelle del viso. Con questo lancio dei prodotti il ​​portafoglio Cetaphil dell'azienda è aumentato. La società ha ora un'ampia gamma di soluzioni specializzate per i pazienti con problemi di pelle, tra cui idratazione e altri.
Sulla base della categoria, il mercato è segmentato in generico e marchiato.
Nel febbraio 2016, Allergan plc ha ricevuto un'approvazione per il suo prodotto ACZONE (dapsone) Gel, 7,5% dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Questo prodotto è un nuovo trattamento topico di prescrizione che è utile per il trattamento dell'acne nei pazienti di età pari o superiore a 12 anni. Il prodotto ha aiutato il paziente a trattare facilmente l'acne che alla fine ha contribuito ad aumentare le entrate.

Richiedi questo rapporto dal nostro esperto @ https://databridgemarketresearch.com/inquire-before-buying/?dbmr=global-rx-dermatology-topical-drug-delivery-market

Recenti sviluppi:

Nell'aprile 2016, Allergan plc ha acquisito Topokine Therapeutics, Inc. con un pagamento anticipato di 85,8 milioni di USD ed è stato idoneo a ricevere pietre miliari potenziali di sviluppo e commercializzazione fino a 260,0 milioni di USD.

Nel febbraio 2019, Kaken Pharmaceutical Co., Ltd. ha concluso un accordo di licenza e distribuzione esclusiva per la formulazione topica di onicomicosi nella Repubblica popolare cinese. Secondo l'accordo Kaken Pharmaceutical Co., Ltd., ha fornito il diritto esclusivo per lo sviluppo e la commercializzazione del Prodotto in RPC e questo ha portato a un'elevata generazione di entrate.

Nell'aprile 2019, The Lubrizol Corporation ha lanciato il suo nuovissimo modificatore di reologia 2 in 1 multifunzionale, polimero Carbopol Style 2.0. Il prodotto ha i benefici per la cura della pelle come l'aspetto liscio lucido, le texture uniche e altro. Con questo lancio è aumentato il portafoglio di prodotti dell'azienda che ha comportato una maggiore generazione di entrate.

Nell'agosto 2018, Cipla INC. Ha ricevuto l'approvazione finale per la nuova domanda abbreviata di farmaci (ANDA) per il Diclofenac Sodium Topical Gel, 1% dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti (US FDA). Per questo motivo l'azienda ha aumentato il proprio portafoglio di prodotti e una forte posizione sul mercato, specialmente nel campo della dermatologia.
Nel novembre 2010, 3M ha rilanciato la linea Cavilon Professional Skin Care. Questo prodotto ha aiutato a prevenire danni alla pelle da umidità, attrito e traumi adesivi. Il portafoglio di prodotti dell'azienda è aumentato per quanto riguarda la dermatologia archiviata e quindi le entrate sanitarie.
Opportunità:

BASSA PENETRAZIONE BIOLOGICA:

I biologici sono i farmaci che sono fatti da proteine ​​animali o umane che hanno la capacità di trattare rispettivamente le malattie. Hanno la capacità di trattare il numero di malattie come la psoriasi, l'artrite psoriasica, altri tipi di artrite e malattie infiammatorie intestinali. A causa della bassa attività dei farmaci biologici nel trattamento di eventuali malattie del derma, i farmaci topici stanno superando il mercato a fini terapeutici e quindi la sua domanda è in aumento sul mercato.

AUMENTO DEL CONCORSO CHE GUIDA AD ALTI INVESTIMENTI IN R&S PER INNOVARE NUOVI PRODOTTI:

La malattia della pelle negli ultimi tempi è una delle principali malattie tra le persone per le quali sono disponibili trattamenti. Uno dei trattamenti avanzati è il sistema topico di rilascio del farmaco in cui la pelle svolge un ruolo importante poiché il farmaco viene applicato sulla pelle che ha la capacità di trattare le aree colpite. Numero di aziende ha preso l'iniziativa nel fornire alta qualità di prodotti o farmaci per il trattamento delle malattie della pelle. Ciò comporta il processo di innovazione nella ricerca farmaceutica. L'aumento del numero di malattie richiede un trattamento adeguato per il quale i farmaci topici svolgono attualmente un ruolo importante. Di conseguenza, molte aziende hanno aumentato le proprie strutture di ricerca e sviluppo al fine di fornire i farmaci che saranno ritenuti un fattore importante per guidare il mercato in futuro.

AUMENTO DI FUSIONI E ACQUISIZIONI:

Le industrie farmaceutiche probabilmente subiscono la maggior parte dell'attività di fusione e acquisizione (M&A) rispetto a qualsiasi altra industria che coinvolge il numero di operazioni e la spesa in denaro. Questa attività è necessaria a causa dell'aumento dello sviluppo di un nuovo farmaco nell'industria farmaceutica. Ad esempio, a luglio 2018, Leo Pharma ha acquisito un'unità globale di dermatologia su prescrizione di Bayer AG (Germania) a un prezzo non divulgato. Lo scopo di questa acquisizione era di espandere il loro prodotto nei farmaci per la pelle. Leo Pharma sviluppa ulteriormente l'attività di dermatologia su prescrizione con questa acquisizione. L'aumento delle acquisizioni e delle fusioni aiuta le aziende a rafforzare i propri ricavi insieme a strutture di ricerca e sviluppo e produzione e questo ultimo aiuto nella crescita di un particolare mercato.

MERCATO EMERGENTE:

L'elevata accessibilità per i pazienti sta portando a maggiori investimenti da parte del settore privato. Molte aziende si stanno concentrando sull'intraprendere sviluppi strategici per aumentare la loro presenza nelle economie emergenti. Insieme a questo, l'invecchiamento della popolazione e l'aumento del reddito disponibile contribuiranno alla crescita del mercato. Il mercato di consegna di farmaci topici ha una grande opportunità in quanto questa piattaforma ha nuovi elementi che sono stati incorporati per il trattamento di malattie della pelle e delle mucose. Le condizioni della pelle stanno aumentando in tutto il mondo, che alla fine richiede un trattamento. Aumentare la consapevolezza delle malattie della pelle è anche un fattore che sta aiutando il mercato a crescere in futuro.

sfide:

EFFETTI COLLATERALI:

L'effetto collaterale dei farmaci si verifica nell'uomo a causa dell'uso a lungo termine dei farmaci. Ci sono alcuni effetti collaterali che possono verificarsi nel corpo del paziente dopo aver consumato farmaci topici. Ad esempio, il consumo a lungo termine di corticosteroidi può causare difetti alla nascita nel feto. I farmaci topici possono fornire un trattamento migliore ma a parte questo anche il prodotto ha effetti collaterali. Ciò accade a causa dell'uso eccessivo di trattamenti topici che aumentano il rischio di effetti collaterali sia cutanei che sistemici e quindi ostacolano la crescita del mercato.

RICHIAMO DEL PRODOTTO:

Negli ultimi anni, il numero di richiami di prodotti nel mercato topico della consegna di droghe è aumentato enormemente. Questi richiami di prodotti possono verificarsi a causa di inadempienze come difetti di progettazione o di fabbricazione che possono essere negoziati con la sicurezza, l'efficacia e la purezza del farmaco o dei dispositivi di consegna del farmaco da parte di un'azienda produttrice di farmaci. Ad esempio, a luglio 2016, GlaxoSmithKline (Regno Unito) ha annunciato il richiamo dell'unguento Bactroban e della crema Bactroban a causa della presenza di contaminazione durante la produzione; queste formulazioni sono state usate localmente per le infezioni della pelle. Inoltre, nel giugno 2016, il cerotto per emicrania di Teva Phamaceutical chiamato Zecuity è stato richiamato per aver riportato gravi ustioni e potenziali cicatrici permanenti. Il richiamo del prodotto influisce sui ricavi dell'azienda e, in definitiva, sul mercato particolare.

Nota: se hai esigenze particolari, faccelo sapere e ti offriremo il rapporto come desideri.

Contatto:

Ricerche di mercato di Data Bridge

Tel: + 1-888-387-2818

Email: Corporatesales@databridgemarketresearch.com

Informazioni sulla ricerca di mercato di Data Bridge:

Data Bridge Market Research si è presentata come una società di ricerca e consulenza di mercato non convenzionale e neoterica con un livello di resilienza senza precedenti e approcci integrati. Siamo determinati a scoprire le migliori opportunità di mercato e promuovere informazioni efficienti per far prosperare il tuo business sul mercato. Data Bridge si impegna a fornire soluzioni adeguate alle complesse sfide aziendali e avvia un processo decisionale senza sforzo.

Questa versione è stata pubblicata su openPR.

Psorilax:come funziona |perche quando metto la crema sulle mani psoriasi mi bruciano

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

NESS ZIONA, Israele, 24 marzo 2020 (GLOBE NEWSWIRE) – Sol-Gel Technologies, Ltd. (NASDAQ: SLGL), una società di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci topici di marca e generici per il trattamento delle malattie della pelle, oggi ha fornito un aggiornamento aziendale e riportato i risultati finanziari per l'intero anno chiuso al 31 dicembre 2019.

“Sono molto orgoglioso dei principali traguardi raggiunti da Sol-Gel nel 2019. Abbiamo annunciato dati positivi ai vertici di non uno, ma due programmi dermatologici clinici, Epsolay® in rosacea papulopustolare e Twyneo® nell'acne vulgaris “, ha commentato il dott. Alon Seri-Levy, amministratore delegato di Sol-Gel. “I nostri obiettivi per il 2020 non sono meno ambiziosi poiché prevediamo di presentare due nuove domande di droga (NDA) negli Stati Uniti – Epsolay nel secondo trimestre del 2020 e Twyneo nella seconda metà. Parallelamente, stiamo pianificando gli sforzi di commercializzazione e promuovendo lo sviluppo della nostra pipeline proprietaria, beneficiando al contempo delle nostre forti collaborazioni generiche “.

“In termini di impatto di COVID-19”, ha continuato il dott. Seri-Levy, “dato che Sol-Gel ha completato i programmi clinici necessari per supportare gli NDA sia per Epsolay che per Twyneo, e dato che Sol-Gel ha recentemente rafforzato il suo bilancio , restiamo sulla buona strada per archiviare entrambi gli NDA nelle scadenze precedentemente comunicate. Questa è ovviamente una situazione dinamica che seguiremo da vicino “.

Aspetti aziendali e sviluppi recenti

  • Bilancio rafforzato con offerte pubbliche sottoscritte di $ 23 milioni di proventi lordi nel febbraio 2020 e $ 11,5 milioni di proventi lordi nell'agosto 2019; L'azionista di controllo di Sol-Gel, M. Arkin Dermatology Ltd., ha accettato di investire altri $ 5 milioni alle stesse condizioni dell'offerta pubblica di febbraio 2020, previa approvazione degli azionisti.
  • Nell'anno fiscale 2019, Sol-Gel ha generato ricavi per $ 22,8 milioni dal suo accordo di collaborazione con Perrigo.
  • Nel settembre 2019, Sol-Gel ha ottenuto un brevetto dall'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti per un brevetto che copre Twyneo per il trattamento dell'acne vulgaris. Il brevetto appena concesso estenderà la protezione fino al luglio 2038, che Sol-Gel ritiene che impedirà il lancio dei farmaci generici AB di Twyneo durante la durata del brevetto

Aggiornamenti del programma clinico

  • Nel dicembre 2019, Sol-Gel ha annunciato che Twyneo ha raggiunto tutti gli endpoint co-primari nel trattamento di pazienti con acne vulgaris. Sol-Gel prevede di presentare un accordo di non divulgazione nella seconda metà del 2020. Se approvato, Twyneo ha il potenziale per diventare un trattamento preferito per l'acne.
  • Nel luglio 2019, Sol-Gel ha annunciato che Epsolay ha soddisfatto tutti gli endpoint primari e secondari in entrambi gli studi di fase 3 nella rosacea papulopustolare. Epsolay ha anche dimostrato una rapida insorgenza d'azione con un miglioramento statisticamente significativo visto già nella settimana 2 rispetto al veicolo. Sol-Gel prevede di presentare un accordo di non divulgazione nella prima metà del 2020. Se approvato, Epsolay ha il potenziale per essere il primo prodotto di farmaco di prescrizione BPO a singolo agente approvato dalla FDA e per ridefinire lo standard di cura per il trattamento delle lesioni infiammatorie associate con sottotipo II rosacea.
  • Uno studio clinico di prova dell'SGT-210, gel di erlotinib, un inibitore topico del recettore del fattore di crescita epidermico, per il potenziale trattamento del cheratoderma palmoplantare punteggiato di tipo 1 iniziato nel gennaio 2020. I dati sono attesi per la prima metà del 2021.
  • All'inizio del 2020, Sol-Gel ha aggiunto alla sua pipeline pre-clinica tapinarof, un agonista del recettore degli idrocarburi arilici e roflumilast, un inibitore della PDE4, ciascuno da sviluppare per un potenziale trattamento della psoriasi, come terapie mono o combinate e altre indicazioni dermatologiche.

Risultati finanziari per i dodici mesi chiusi al 31 dicembre 2019

Le entrate nel 2019 sono state di $ 22,9 milioni. Le entrate sono dovute principalmente alle vendite di un prodotto generico derivante dall'accordo di collaborazione con Perrigo.

Le spese di ricerca e sviluppo sono state di $ 40,6 milioni nel 2019 rispetto a $ 28,1 milioni nello stesso periodo del 2018. L'aumento di $ 12,5 milioni è stato principalmente attribuito ad un aumento di $ 12,5 milioni nelle spese di sperimentazione clinica, principalmente legate alle sperimentazioni cliniche di Epsolay e Twyneo, un aumento di $ 0,5 milioni nelle spese di produzione e un aumento di $ 0,5 milioni nelle altre spese, principalmente a causa dell'acquisto di materie prime per la produzione, parzialmente compensato da una riduzione di $ 1,1 milioni nelle buste paga e nelle relative spese, principalmente legate alle spese di compensazione basate su azioni.

Le spese generali e amministrative sono state di $ 8,3 milioni nel 2019 rispetto a $ 5,5 milioni nello stesso periodo del 2018. L'aumento di $ 2,8 milioni è stato principalmente attribuito a un aumento di $ 0,9 milioni nelle spese legali, un aumento di $ 1,5 milioni nelle spese di commercializzazione e un aumento di 0,3 milioni di dollari in spese per servizi professionali.

Sol-Gel ha registrato una perdita di $ 24,6 milioni per il 2019 rispetto a una perdita di $ 32,2 milioni per lo stesso periodo nel 2018.

Al 31 dicembre 2019, Sol-Gel aveva $ 9,4 milioni in contanti, equivalenti e depositi e $ 41,0 milioni in titoli negoziabili per un saldo totale di $ 50,4 milioni, esclusi i proventi dell'offerta pubblica sottoscritta della Società nel febbraio 2020. Basato sulle attuali ipotesi, Sol-Gel prevede che le sue risorse di cassa esistenti consentiranno il finanziamento dei requisiti operativi e di investimento nella metà del secondo trimestre del 2021, escludendo l'investimento aggiuntivo di $ 5 milioni che l'azionista di controllo di Sol-Gel ha accettato di fare, fatto salvo approvazione degli azionisti. Come precedentemente comunicato, Sol-Gel non prevede di raccogliere ulteriore capitale diluitivo per finanziare le attività di pre-commercializzazione.

Informazioni sulle tecnologie Sol-Gel

Sol-Gel è una società di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti farmaceutici topici di marca e generici per il trattamento delle malattie della pelle. Sol-Gel sfrutta la sua piattaforma tecnologica proprietaria di microincapsulazione per Twyneo, per il trattamento dell'acne vulgaris e Epsolay, per il trattamento della rosacea papulopustolare. La pipeline della società include anche SGT-210, un inibitore topico del recettore del fattore di crescita epidermico allo stadio iniziale, erlotinib, per il trattamento del cheratoderma palmoplantare puntato e attività precliniche tapinarof e roflumilast. Per ulteriori informazioni, visitare www.sol-gel.com.

Informazioni su Epsolay®

Epsolay® è una crema topica sperimentale contenente perossido di benzoile incapsulato, 5%, per il trattamento della rosacea papulopustolare. Epsolay utilizza un processo tecnologico brevettato per incapsulare il perossido di benzoile all'interno delle microcapsule di silice per creare una barriera tra il farmaco e la pelle. La lenta migrazione dei farmaci dalle microcapsule eroga dosi di trattamento sulla pelle, mentre la barriera riduce la capacità del perossido di benzoile di indurre il forte processo di ossidazione che può provocare una significativa irritazione cutanea, come eritema, bruciore e bruciore. La silice è chimicamente inerte, fotochimicamente e fisicamente stabile, ed è utilizzata in sicurezza nei prodotti topici. Se approvato, Epsolay ha il potenziale per essere il primo prodotto farmaceutico con prescrizione di perossido di benzoile singolo attivo approvato dalla FDA.

Informazioni sulla rosacea papulopustolare

La rosacea papulopustolare è una malattia infiammatoria cronica e ricorrente della pelle che colpisce quasi 5 milioni di americani. La condizione è comune, specialmente nelle persone di carnagione chiara del patrimonio celtico e del nord Europa. L'inizio è di solito dopo i 30 anni e in genere inizia come arrossamento e arrossamento sottile su guance, naso, mento o fronte. Se non trattata, la rosacea può peggiorare lentamente nel tempo. Man mano che la condizione progredisce, il rossore diventa più persistente, i vasi sanguigni diventano visibili e spesso appaiono i brufoli. Altri sintomi possono includere bruciore, bruciore, pelle secca, placche e ispessimento della pelle.

Informazioni su Twyneo®

Twyneo è una combinazione sperimentale, priva di antibiotici, a dose fissa di perossido di benzoile incapsulato, 3% e tretinoina incapsulata, 0,1%, crema per il trattamento dell'acne vulgaris. Se approvato, sarà il primo trattamento dell'acne che contiene una combinazione a dose fissa di perossido di benzoile e tretinoina, che sono incapsulati separatamente in silice usando la tecnologia di microincapsulazione proprietaria Sol-Gel. Si ritiene che la tretinoina e il perossido di benzoile siano altamente efficaci come trattamento combinato per l'acne; tuttavia, il perossido di benzoile provoca la degradazione della molecola di tretinoina, riducendone così l'efficacia. La microcapsula di silice protegge la tretinoina dalla decomposizione ossidativa del perossido di benzoile, migliorando così la stabilità dei principi attivi attivi. Il guscio di silice consente inoltre un prolungato tempo di consegna del farmaco e crea una barriera tra le sostanze farmacologiche e la pelle, che può ridurre l'irritazione tipicamente associata all'applicazione topica di perossido di benzoile e tretinoina sulla pelle affetta da acne.

A proposito di acne vulgaris

L'acne vulgaris è una comune malattia multifattoriale della pelle che secondo l'American Academy of Dermatology colpisce circa 40-50 milioni di persone negli Stati Uniti. La malattia si verifica più frequentemente durante l'infanzia e l'adolescenza (interessando dall'80% all'85% di tutti gli adolescenti), ma può comparire anche negli adulti. I pazienti con acne soffrono della comparsa di lesioni su aree del corpo con una grande concentrazione di ghiandole oleifere, come viso, torace, collo e schiena. Queste lesioni possono essere infiammate (papule, pustole, noduli) o non infiammate (comedoni). L'acne può avere un profondo effetto sulla qualità della vita di coloro che soffrono della malattia. Oltre a comportare un rischio sostanziale di cicatrici permanenti sul viso, la comparsa di lesioni può causare stress psicologico, astinenza sociale e ridotta autostima.

Dichiarazioni previsionali

Questo comunicato stampa contiene “dichiarazioni previsionali” ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. Tutte le dichiarazioni contenute in questo comunicato stampa che non riguardano questioni di fatto storico devono essere considerate dichiarazioni previsionali, tra cui, ma non limitato a, dichiarazioni riguardanti eventi e presentazioni imminenti, i progressi clinici dei nostri candidati prodotti, i piani e i tempi per il rilascio di dati clinici, le nostre aspettative in merito ai progressi della nostra pipeline di prodotti generici e la sufficienza delle nostre risorse in denaro per soddisfare i nostri requisiti operativi e di investimento. Queste dichiarazioni previsionali includono informazioni sui risultati futuri possibili o presunti della nostra attività, condizioni finanziarie, risultati delle operazioni, liquidità, piani e obiettivi. In alcuni casi, è possibile identificare le dichiarazioni previsionali in base alla terminologia come “credere”, “può”, “stimare”, “continuare”, “anticipare”, “intendere”, “dovrebbe”, “pianificare”, “aspettarsi, “” Prevedere “,” potenziale “o il negativo di questi termini o altre espressioni simili. Le dichiarazioni previsionali si basano sulle informazioni in nostro possesso al momento della presentazione di tali dichiarazioni o delle aspettative attuali della nostra direzione e sono soggette a rischi e incertezze che potrebbero far sì che le prestazioni o i risultati effettivi differiscano materialmente da quelli espressi o suggeriti dalle dichiarazioni previsionali. Fattori importanti che potrebbero causare tali differenze includono, tra l'altro, i rischi relativi agli effetti di COVID-19 (coronavirus), i tempi di lancio di un prodotto tapinarof marchiato e il lancio di un roflumilast topico marchiato negli Stati Uniti, rischi relativi alla tempistica della presentazione di un accordo di non divulgazione per Epsolay e di un accordo di non divulgazione per Twyneo nonché i seguenti fattori: (i) l'adeguatezza delle nostre risorse finanziarie e di altro tipo, in particolare alla luce della nostra storia di perdite ricorrenti e dell'incertezza relativa l'adeguatezza della nostra liquidità per perseguire i nostri obiettivi aziendali completi; (ii) la nostra capacità di completare lo sviluppo dei nostri prodotti candidati; (iii) la nostra capacità di trovare partner di co-sviluppo adeguati; (iv) la nostra capacità di ottenere e mantenere approvazioni normative per i nostri candidati prodotti nei nostri mercati target e la possibilità di azioni legali o normative avverse relative ai nostri candidati prodotti anche se si ottiene l'approvazione normativa; (v) la nostra capacità di commercializzare i nostri candidati prodotti farmaceutici; (vi) la nostra capacità di ottenere e mantenere un'adeguata protezione della nostra proprietà intellettuale; (vii) la nostra capacità di produrre i nostri prodotti candidati in quantità commerciali, con una qualità adeguata o a costi accettabili; (viii) la nostra capacità di stabilire adeguati canali di vendita, marketing e distribuzione; (ix) accettazione dei candidati dei nostri prodotti da parte di operatori sanitari e pazienti; (x) la possibilità che potremmo affrontare richieste di terzi di violazione della proprietà intellettuale; (xi) i tempi e i risultati delle prove cliniche che possiamo condurre o che i nostri concorrenti e altri possono condurre in relazione ai nostri o ai loro prodotti; (xii) una forte concorrenza nel nostro settore, con concorrenti che hanno sostanzialmente maggiori risorse finanziarie, tecnologiche, di ricerca e sviluppo, normative e cliniche, manifatturiere, di marketing e di vendita, distribuzione e personale rispetto a noi; (xiii) potenziali reclami per responsabilità da prodotto; (xiv) potenziale regolamentazione avversa del governo federale, statale e locale negli Stati Uniti, in Europa o in Israele; e (xv) perdita o pensionamento di dirigenti chiave e ricercatori. Questi e altri importanti fattori discussi nel Rapporto Annuale della Società sul Modulo 20-F depositato presso la Securities and Exchange Commission (“SEC”) il 24 marzo 2020 e i nostri altri rapporti depositati presso la SEC potrebbero far sì che i risultati effettivi differiscano materialmente da quelli indicato dalle dichiarazioni previsionali rese in questo comunicato stampa. Tali dichiarazioni previsionali rappresentano le stime della direzione alla data del presente comunicato stampa. Salvo quanto richiesto dalla legge, non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare pubblicamente eventuali dichiarazioni previsionali dopo la data del presente comunicato stampa per conformarsi a tali dichiarazioni

SOL-GEL TECHNOLOGIES LTD.
STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO

(Dollari USA in migliaia, ad eccezione dei dati relativi alle azioni e per azione)

31 dicembre
2018 2019
Risorse
ATTIVITÀ CORRENTI:
Cassa e disponibilità liquide $ 5.325 $ 9412
depositi bancari 1.000
Titoli negoziabili 56.662 40.966
Crediti verso accordi di collaborazione 4.120
Spese prepagate e altre attività correnti 2.987 1.293
TOTALE DEI BENI ATTUALI 65.974 55.791
ATTIVITÀ NON CORRENTI:
Depositi a lungo termine limitati 462 472
Immobili e macchinari, al netto 2.604 2.314
Attività di diritto d'uso del leasing operativo 2.040
Fondi relativi ai diritti dei dipendenti al momento della pensione 642 684
TOTALE ATTIVITÀ NON CORRENTI 3.708 5.510
TOTALE ATTIVO $ 69.682 $ 61.301
Responsabilità e patrimonio netto
PASSIVITÀ CORRENTI:
È possibile pagare per questi account $ 2.924 $ 1.710
Altri debiti 1.971 4123
Scadenze attuali dei leasing operativi 672
TOTALE PASSIVITÀ CORRENTI 4.895 6.505
DEBITI A LUNGO TERMINE:
Passività per leasing operativi 1.373
Responsabilità per i diritti dei dipendenti al momento della pensione 878 958
TOTALE PASSIVITÀ A LUNGO TERMINE 878 2.331
IMPEGNI
TOTALE PASSIVITÀ 5773 8836
PATRIMONIO NETTO:
Azioni ordinarie, valore nominale 0,1 NIS – autorizzate: 50.000.000 al 31 dicembre 2018 e 2019 rispettivamente; emessi e in circolazione: 18.949.968 e 20.402.800 rispettivamente al 31 dicembre 2018 e al 31 dicembre 2019 520 561
Capitale aggiuntivo versato 190.853 203.977
Deficit accumulato (127.464) (152.073)
TOTALE PATRIMONIO NETTO 63.909 52.465
TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO $ 69.682 $ 61.301

SOL-GEL TECHNOLOGIES LTD.
BILANCIO CONSOLIDATO

(Dollari USA in migliaia, ad eccezione dei dati relativi alle azioni e per azione)

Anno chiuso al 31 dicembre
2017 2018 2019
RICAVI DI COLLABORAZIONE $ 174 $ 129 $ 22.904
SPESE OPERATIVE
Ricerca e sviluppo 25.805 28.146 40.578
Generale e amministrativo 6002 5504 8.276
TOTALE PERDITA OPERATIVA 31.633 33.521 25.950
PROVENTI FINANZIARI, al netto (65) (1.318) (1.374)
PERDITA PRIMA DELLE IMPOSTE SUL REDDITO 31.568 33.203 24.576
TASSE SUL REDDITO 33
PERDITA PER L'ANNO $ 31.568 $ 32.203 $ 24.609
PERDITA DI BASE E DILUITA PER AZIONE ORDINARIA $ 5.02 $ 1.80 $ 1.26
NUMERO MEDIO PESO DI AZIONI ECCEZIONALI UTILIZZATO NEL CALCOLO DELLE PERDITE DI BASE E DILUITE PER AZIONE 6.290.244 17.867.589 19.534.562

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:

Contatto Sol-Gel:
Gilad Mamlok
Capo dell'ufficio finanziario
+ 972-8-9313433

Contatto per gli investitori:
Chiara Russo
Trota Solebury
+ 1-617-221-9197
crusso@soleburytrout.com

Fonte: Sol-Gel Technologies Ltd.

Logo principale

Psorilax:Eliminare |crema per mani con psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

  • Entrate di prodotti generici di punta di $ 22,8 milioni nell'anno fiscale 2019
  • Nuove applicazioni farmaceutiche per Epsolay® e Twyneo® rimanere sulla buona strada per il secondo trimestre e la seconda metà del 2020, rispettivamente

NESS ZIONA, Israele, 24 marzo 2020 (GLOBE NEWSWIRE) – Sol-Gel Technologies, Ltd. (NASDAQ: SLGL), una società di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci topici di marca e generici per il trattamento delle malattie della pelle, oggi ha fornito un aggiornamento aziendale e riportato i risultati finanziari per l'intero anno chiuso al 31 dicembre 2019.

“Sono molto orgoglioso dei principali traguardi raggiunti da Sol-Gel nel 2019. Abbiamo annunciato dati positivi ai vertici di non uno, ma due programmi dermatologici clinici, Epsolay® in rosacea papulopustolare e Twyneo® nell'acne vulgaris “, ha commentato il dott. Alon Seri-Levy, amministratore delegato di Sol-Gel. “I nostri obiettivi per il 2020 non sono meno ambiziosi poiché prevediamo di presentare due nuove domande di droga (NDA) negli Stati Uniti – Epsolay nel secondo trimestre del 2020 e Twyneo nella seconda metà. Parallelamente, stiamo pianificando gli sforzi di commercializzazione e promuovendo lo sviluppo della nostra pipeline proprietaria, beneficiando al contempo delle nostre forti collaborazioni generiche “.

“In termini di impatto di COVID-19”, ha continuato il dott. Seri-Levy, “dato che Sol-Gel ha completato i programmi clinici necessari per supportare gli NDA sia per Epsolay che per Twyneo, e dato che Sol-Gel ha recentemente rafforzato il suo bilancio , restiamo sulla buona strada per archiviare entrambi gli NDA nelle scadenze precedentemente comunicate. Questa è ovviamente una situazione dinamica che seguiremo da vicino “.

Aspetti aziendali e sviluppi recenti

  • Bilancio rafforzato con offerte pubbliche sottoscritte di $ 23 milioni di proventi lordi nel febbraio 2020 e $ 11,5 milioni di proventi lordi nell'agosto 2019; L'azionista di controllo di Sol-Gel, M. Arkin Dermatology Ltd., ha accettato di investire altri $ 5 milioni alle stesse condizioni dell'offerta pubblica di febbraio 2020, previa approvazione degli azionisti.
  • Nell'anno fiscale 2019, Sol-Gel ha generato ricavi per $ 22,8 milioni dal suo accordo di collaborazione con Perrigo.
  • Nel settembre 2019, Sol-Gel ha ottenuto un brevetto dall'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti per un brevetto che copre Twyneo per il trattamento dell'acne vulgaris. Il brevetto appena concesso estenderà la protezione fino al luglio 2038, che Sol-Gel ritiene che impedirà il lancio dei farmaci generici AB di Twyneo durante la durata del brevetto

Aggiornamenti del programma clinico

  • Nel dicembre 2019, Sol-Gel ha annunciato che Twyneo ha raggiunto tutti gli endpoint co-primari nel trattamento di pazienti con acne vulgaris. Sol-Gel prevede di presentare un accordo di non divulgazione nella seconda metà del 2020. Se approvato, Twyneo ha il potenziale per diventare un trattamento preferito per l'acne.
  • Nel luglio 2019, Sol-Gel ha annunciato che Epsolay ha soddisfatto tutti gli endpoint primari e secondari in entrambi gli studi di fase 3 nella rosacea papulopustolare. Epsolay ha anche dimostrato una rapida insorgenza d'azione con un miglioramento statisticamente significativo visto già nella settimana 2 rispetto al veicolo. Sol-Gel prevede di presentare un accordo di non divulgazione nella prima metà del 2020. Se approvato, Epsolay ha il potenziale per essere il primo prodotto di farmaco di prescrizione BPO a singolo agente approvato dalla FDA e per ridefinire lo standard di cura per il trattamento delle lesioni infiammatorie associate con sottotipo II rosacea.
  • Uno studio clinico di prova dell'SGT-210, gel di erlotinib, un inibitore topico del recettore del fattore di crescita epidermico, per il potenziale trattamento del cheratoderma palmoplantare punteggiato di tipo 1 iniziato nel gennaio 2020. I dati sono attesi per la prima metà del 2021.
  • All'inizio del 2020, Sol-Gel ha aggiunto alla sua pipeline pre-clinica tapinarof, un agonista del recettore degli idrocarburi arilici e roflumilast, un inibitore della PDE4, ciascuno da sviluppare per un potenziale trattamento della psoriasi, come terapie mono o combinate e altre indicazioni dermatologiche.

Risultati finanziari per i dodici mesi chiusi al 31 dicembre 2019

Le entrate nel 2019 sono state di $ 22,9 milioni. Le entrate sono dovute principalmente alle vendite di un prodotto generico derivante dall'accordo di collaborazione con Perrigo.

Le spese di ricerca e sviluppo sono state di $ 40,6 milioni nel 2019 rispetto a $ 28,1 milioni nello stesso periodo del 2018. L'aumento di $ 12,5 milioni è stato principalmente attribuito ad un aumento di $ 12,5 milioni nelle spese di sperimentazione clinica, principalmente legate alle sperimentazioni cliniche di Epsolay e Twyneo, un aumento di $ 0,5 milioni nelle spese di produzione e un aumento di $ 0,5 milioni nelle altre spese, principalmente a causa dell'acquisto di materie prime per la produzione, parzialmente compensato da una riduzione di $ 1,1 milioni nelle buste paga e nelle relative spese, principalmente legate alle spese di compensazione basate su azioni.

Le spese generali e amministrative sono state di $ 8,3 milioni nel 2019 rispetto a $ 5,5 milioni nello stesso periodo del 2018. L'aumento di $ 2,8 milioni è stato principalmente attribuito a un aumento di $ 0,9 milioni nelle spese legali, un aumento di $ 1,5 milioni nelle spese di commercializzazione e un aumento di 0,3 milioni di dollari in spese per servizi professionali.

Sol-Gel ha registrato una perdita di $ 24,6 milioni per il 2019 rispetto a una perdita di $ 32,2 milioni per lo stesso periodo nel 2018.

Al 31 dicembre 2019, Sol-Gel aveva $ 9,4 milioni in contanti, equivalenti e depositi e $ 41,0 milioni in titoli negoziabili per un saldo totale di $ 50,4 milioni, esclusi i proventi dell'offerta pubblica sottoscritta della Società nel febbraio 2020. Basato sulle attuali ipotesi, Sol-Gel prevede che le sue risorse di cassa esistenti consentiranno il finanziamento dei requisiti operativi e di investimento nella metà del secondo trimestre del 2021, escludendo l'investimento aggiuntivo di $ 5 milioni che l'azionista di controllo di Sol-Gel ha accettato di fare, fatto salvo approvazione degli azionisti. Come precedentemente comunicato, Sol-Gel non prevede di raccogliere ulteriore capitale diluitivo per finanziare le attività di pre-commercializzazione.

Informazioni sulle tecnologie Sol-Gel

Sol-Gel è una società di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti farmaceutici topici di marca e generici per il trattamento delle malattie della pelle. Sol-Gel sfrutta la sua piattaforma tecnologica proprietaria di microincapsulazione per Twyneo, per il trattamento dell'acne vulgaris e Epsolay, per il trattamento della rosacea papulopustolare. La pipeline della società include anche SGT-210, un inibitore topico del recettore del fattore di crescita epidermico allo stadio iniziale, erlotinib, per il trattamento del cheratoderma palmoplantare puntato e attività precliniche tapinarof e roflumilast. Per ulteriori informazioni, visitare www.sol-gel.com.

Informazioni su Epsolay®

Epsolay® è una crema topica sperimentale contenente perossido di benzoile incapsulato, 5%, per il trattamento della rosacea papulopustolare. Epsolay utilizza un processo tecnologico brevettato per incapsulare il perossido di benzoile all'interno delle microcapsule di silice per creare una barriera tra il farmaco e la pelle. La lenta migrazione dei farmaci dalle microcapsule eroga dosi di trattamento sulla pelle, mentre la barriera riduce la capacità del perossido di benzoile di indurre il forte processo di ossidazione che può provocare una significativa irritazione cutanea, come eritema, bruciore e bruciore. La silice è chimicamente inerte, fotochimicamente e fisicamente stabile, ed è utilizzata in sicurezza nei prodotti topici. Se approvato, Epsolay ha il potenziale per essere il primo prodotto farmaceutico con prescrizione di perossido di benzoile singolo attivo approvato dalla FDA.

Informazioni sulla rosacea papulopustolare

La rosacea papulopustolare è una malattia infiammatoria cronica e ricorrente della pelle che colpisce quasi 5 milioni di americani. La condizione è comune, specialmente nelle persone di carnagione chiara del patrimonio celtico e del nord Europa. L'inizio è di solito dopo i 30 anni e in genere inizia come arrossamento e arrossamento sottile su guance, naso, mento o fronte. Se non trattata, la rosacea può peggiorare lentamente nel tempo. Man mano che la condizione progredisce, il rossore diventa più persistente, i vasi sanguigni diventano visibili e spesso appaiono i brufoli. Altri sintomi possono includere bruciore, bruciore, pelle secca, placche e ispessimento della pelle.

Informazioni su Twyneo®

Twyneo è una combinazione sperimentale, priva di antibiotici, a dose fissa di perossido di benzoile incapsulato, 3% e tretinoina incapsulata, 0,1%, crema per il trattamento dell'acne vulgaris. Se approvato, sarà il primo trattamento dell'acne che contiene una combinazione a dose fissa di perossido di benzoile e tretinoina, che sono incapsulati separatamente in silice usando la tecnologia di microincapsulazione proprietaria Sol-Gel. Si ritiene che la tretinoina e il perossido di benzoile siano altamente efficaci come trattamento combinato per l'acne; tuttavia, il perossido di benzoile provoca la degradazione della molecola di tretinoina, riducendone così l'efficacia. La microcapsula di silice protegge la tretinoina dalla decomposizione ossidativa del perossido di benzoile, migliorando così la stabilità dei principi attivi attivi. Il guscio di silice consente inoltre un prolungato tempo di consegna del farmaco e crea una barriera tra le sostanze farmacologiche e la pelle, che può ridurre l'irritazione tipicamente associata all'applicazione topica di perossido di benzoile e tretinoina sulla pelle affetta da acne.

A proposito di acne vulgaris

L'acne vulgaris è una comune malattia multifattoriale della pelle che secondo l'American Academy of Dermatology colpisce circa 40-50 milioni di persone negli Stati Uniti. La malattia si verifica più frequentemente durante l'infanzia e l'adolescenza (interessando dall'80% all'85% di tutti gli adolescenti), ma può comparire anche negli adulti. I pazienti con acne soffrono della comparsa di lesioni su aree del corpo con una grande concentrazione di ghiandole oleifere, come viso, torace, collo e schiena. Queste lesioni possono essere infiammate (papule, pustole, noduli) o non infiammate (comedoni). L'acne può avere un profondo effetto sulla qualità della vita di coloro che soffrono della malattia. Oltre a comportare un rischio sostanziale di cicatrici permanenti sul viso, la comparsa di lesioni può causare stress psicologico, astinenza sociale e ridotta autostima.

Dichiarazioni previsionali

Questo comunicato stampa contiene “dichiarazioni previsionali” ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. Tutte le dichiarazioni contenute in questo comunicato stampa che non riguardano questioni di fatto storico devono essere considerate dichiarazioni previsionali, tra cui, ma non limitato a, dichiarazioni riguardanti eventi e presentazioni imminenti, i progressi clinici dei nostri candidati prodotti, i piani e i tempi per il rilascio di dati clinici, le nostre aspettative in merito ai progressi della nostra pipeline di prodotti generici e la sufficienza delle nostre risorse in denaro per soddisfare i nostri requisiti operativi e di investimento. Queste dichiarazioni previsionali includono informazioni sui risultati futuri possibili o presunti della nostra attività, condizioni finanziarie, risultati delle operazioni, liquidità, piani e obiettivi. In alcuni casi, è possibile identificare le dichiarazioni previsionali in base alla terminologia come “credere”, “può”, “stimare”, “continuare”, “anticipare”, “intendere”, “dovrebbe”, “pianificare”, “aspettarsi, “” Prevedere “,” potenziale “o il negativo di questi termini o altre espressioni simili. Le dichiarazioni previsionali si basano sulle informazioni in nostro possesso al momento della presentazione di tali dichiarazioni o delle aspettative attuali della nostra direzione e sono soggette a rischi e incertezze che potrebbero far sì che le prestazioni o i risultati effettivi differiscano materialmente da quelli espressi o suggeriti dalle dichiarazioni previsionali. Fattori importanti che potrebbero causare tali differenze includono, tra l'altro, i rischi relativi agli effetti di COVID-19 (coronavirus), i tempi di lancio di un prodotto tapinarof marchiato e il lancio di un roflumilast topico marchiato negli Stati Uniti, rischi relativi alla tempistica della presentazione di un accordo di non divulgazione per Epsolay e di un accordo di non divulgazione per Twyneo nonché i seguenti fattori: (i) l'adeguatezza delle nostre risorse finanziarie e di altro tipo, in particolare alla luce della nostra storia di perdite ricorrenti e dell'incertezza relativa l'adeguatezza della nostra liquidità per perseguire i nostri obiettivi aziendali completi; (ii) la nostra capacità di completare lo sviluppo dei nostri prodotti candidati; (iii) la nostra capacità di trovare partner di co-sviluppo adeguati; (iv) la nostra capacità di ottenere e mantenere approvazioni normative per i nostri candidati prodotti nei nostri mercati target e la possibilità di azioni legali o normative avverse relative ai nostri candidati prodotti anche se si ottiene l'approvazione normativa; (v) la nostra capacità di commercializzare i nostri candidati prodotti farmaceutici; (vi) la nostra capacità di ottenere e mantenere un'adeguata protezione della nostra proprietà intellettuale; (vii) la nostra capacità di produrre i nostri prodotti candidati in quantità commerciali, con una qualità adeguata o a costi accettabili; (viii) la nostra capacità di stabilire adeguati canali di vendita, marketing e distribuzione; (ix) accettazione dei candidati dei nostri prodotti da parte di operatori sanitari e pazienti; (x) la possibilità che potremmo affrontare richieste di terzi di violazione della proprietà intellettuale; (xi) i tempi e i risultati delle prove cliniche che possiamo condurre o che i nostri concorrenti e altri possono condurre in relazione ai nostri o ai loro prodotti; (xii) una forte concorrenza nel nostro settore, con concorrenti che hanno sostanzialmente maggiori risorse finanziarie, tecnologiche, di ricerca e sviluppo, normative e cliniche, manifatturiere, di marketing e di vendita, distribuzione e personale rispetto a noi; (xiii) potenziali reclami per responsabilità da prodotto; (xiv) potenziale regolamentazione avversa del governo federale, statale e locale negli Stati Uniti, in Europa o in Israele; e (xv) perdita o pensionamento di dirigenti chiave e ricercatori. Questi e altri importanti fattori discussi nel Rapporto Annuale della Società sul Modulo 20-F depositato presso la Securities and Exchange Commission (“SEC”) il 24 marzo 2020 e i nostri altri rapporti depositati presso la SEC potrebbero far sì che i risultati effettivi differiscano materialmente da quelli indicato dalle dichiarazioni previsionali rese in questo comunicato stampa. Tali dichiarazioni previsionali rappresentano le stime della direzione alla data del presente comunicato stampa. Salvo quanto richiesto dalla legge, non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare pubblicamente eventuali dichiarazioni previsionali dopo la data del presente comunicato stampa per conformarsi a tali dichiarazioni

SOL-GEL TECHNOLOGIES LTD.
STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO
(Dollari USA in migliaia, ad eccezione dei dati relativi alle azioni e per azione)

31 dicembre
2018 2019
Risorse
ATTIVITÀ CORRENTI:
Cassa e disponibilità liquide $ 5.325 $ 9412
depositi bancari 1.000
Titoli negoziabili 56.662 40.966
Crediti verso accordi di collaborazione 4.120
Spese prepagate e altre attività correnti 2.987 1.293
TOTALE DEI BENI ATTUALI 65.974 55.791
ATTIVITÀ NON CORRENTI:
Depositi a lungo termine limitati 462 472
Immobili e macchinari, al netto 2.604 2.314
Attività di diritto d'uso del leasing operativo 2.040
Fondi relativi ai diritti dei dipendenti al momento della pensione 642 684
TOTALE ATTIVITÀ NON CORRENTI 3.708 5.510
TOTALE ATTIVO $ 69.682 $ 61.301
Responsabilità e patrimonio netto
PASSIVITÀ CORRENTI:
È possibile pagare per questi account $ 2.924 $ 1.710
Altri debiti 1.971 4123
Scadenze attuali dei leasing operativi 672
TOTALE PASSIVITÀ CORRENTI 4.895 6.505
DEBITI A LUNGO TERMINE:
Passività per leasing operativi 1.373
Responsabilità per i diritti dei dipendenti al momento della pensione 878 958
TOTALE PASSIVITÀ A LUNGO TERMINE 878 2.331
IMPEGNI
TOTALE PASSIVITÀ 5773 8836
PATRIMONIO NETTO:
Azioni ordinarie, valore nominale 0,1 NIS – autorizzate: 50.000.000 al 31 dicembre 2018 e 2019 rispettivamente; emessi e in circolazione: 18.949.968 e 20.402.800 rispettivamente al 31 dicembre 2018 e al 31 dicembre 2019 520 561
Capitale aggiuntivo versato 190.853 203.977
Deficit accumulato (127.464) (152.073)
TOTALE PATRIMONIO NETTO 63.909 52.465
TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO $ 69.682 $ 61.301

SOL-GEL TECHNOLOGIES LTD.
BILANCIO CONSOLIDATO
(Dollari USA in migliaia, ad eccezione dei dati relativi alle azioni e per azione)

Anno chiuso al 31 dicembre
2017 2018
2019
RICAVI DI COLLABORAZIONE $ 174 $ 129 $ 22.904
SPESE OPERATIVE
Ricerca e sviluppo 25.805 28.146 40.578
Generale e amministrativo 6002 5504 8.276
TOTALE PERDITA OPERATIVA 31.633 33.521 25.950
PROVENTI FINANZIARI, al netto (65) (1.318) (1.374)
PERDITA PRIMA DELLE IMPOSTE SUL REDDITO 31.568 33.203 24.576
TASSE SUL REDDITO 33
PERDITA PER L'ANNO $ 31.568 $ 32.203 $ 24.609
PERDITA DI BASE E DILUITA PER AZIONE ORDINARIA $ 5.02 $ 1.80 $ 1.26
NUMERO MEDIO PESO DI AZIONI ECCEZIONALI UTILIZZATO NEL CALCOLO DELLE PERDITE DI BASE E DILUITE PER AZIONE 6.290.244 17.867.589 19.534.562

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:

Contatto Sol-Gel:
Gilad Mamlok
Capo dell'ufficio finanziario
+ 972-8-9313433

Contatto per gli investitori:
Chiara Russo
Trota Solebury
+ 1-617-221-9197
crusso@soleburytrout.com

Fonte: Sol-Gel Technologies Ltd.

Psorilax:controindicazioni |resolve crema psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

  • Entrate di prodotti generici di punta di $ 22,8 milioni nell'anno fiscale 2019
  • Nuove applicazioni farmaceutiche per Epsolay® e Twyneo® rimanere sulla buona strada per il secondo trimestre e la seconda metà del 2020, rispettivamente

SLGL), un'azienda di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti farmaceutici topici di marca e generici per il trattamento delle malattie della pelle, ha fornito oggi un aggiornamento aziendale e ha riportato i risultati finanziari per l'intero anno conclusosi il 31 dicembre 2019. “dati- eagid = “15”> NESS ZIONA, Israele, 24 marzo 2020 (GLOBE NEWSWIRE) – Sol-Gel Technologies, Ltd. (SLGL), una società di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci topici di marca e generici prodotti per il trattamento delle malattie della pelle, oggi hanno fornito un aggiornamento aziendale e riportato i risultati finanziari per l'intero anno chiuso al 31 dicembre 2019.

“In termini di impatto COVID-19”, ha continuato il dott. Seri-Levy, “dato che Sol-Gel ha completato i programmi clinici necessari per supportare gli accordi di non divulgazione sia per Epsolay che per Twyneo, e dato che Sol-Gel ha recentemente rafforzato il suo bilancio , restiamo sulla buona strada per archiviare entrambi gli NDA nelle scadenze precedentemente comunicate. Questa è ovviamente una situazione dinamica che seguiremo da vicino “.

  • Bilancio rafforzato con offerte pubbliche sottoscritte di $ 23 milioni di proventi lordi nel febbraio 2020 e $ 11,5 milioni di proventi lordi nell'agosto 2019; L'azionista di controllo di Sol-Gel, M. Arkin Dermatology Ltd., ha accettato di investire altri $ 5 milioni alle stesse condizioni dell'offerta pubblica di febbraio 2020, previa approvazione degli azionisti.
    • Nell'anno fiscale 2019, Sol-Gel ha generato ricavi per $ 22,8 milioni dal suo accordo di collaborazione con Perrigo.
    • Nel settembre 2019, Sol-Gel ha ottenuto un brevetto dall'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti per un brevetto che copre Twyneo per il trattamento dell'acne vulgaris. Il brevetto appena concesso estenderà la protezione fino al luglio 2038, che Sol-Gel ritiene che impedirà il lancio dei farmaci generici AB di Twyneo durante la durata del brevetto

  • Nel dicembre 2019, Sol-Gel ha annunciato che Twyneo ha raggiunto tutti gli endpoint co-primari nel trattamento di pazienti con acne vulgaris. Sol-Gel prevede di presentare un accordo di non divulgazione nella seconda metà del 2020. Se approvato, Twyneo ha il potenziale per diventare un trattamento preferito per l'acne.
    • Nel luglio 2019, Sol-Gel ha annunciato che Epsolay ha soddisfatto tutti gli endpoint primari e secondari in entrambi gli studi di fase 3 nella rosacea papulopustolare. Epsolay ha anche dimostrato una rapida insorgenza d'azione con un miglioramento statisticamente significativo visto già nella settimana 2 rispetto al veicolo. Sol-Gel prevede di presentare un accordo di non divulgazione nella prima metà del 2020. Se approvato, Epsolay ha il potenziale per essere il primo prodotto di farmaco di prescrizione BPO a singolo agente approvato dalla FDA e per ridefinire lo standard di cura per il trattamento delle lesioni infiammatorie associate con sottotipo II rosacea.
    • Una prova del concetto di studio clinico di SGT-210, gel di erlotinib, un inibitore topico del recettore del fattore di crescita epidermico, per il potenziale trattamento del cheratoderma palmoplantare punteggiato di tipo 1, iniziato nel gennaio 2020. I dati sono attesi per la prima metà del 2021.
    • All'inizio del 2020, Sol-Gel ha aggiunto alla sua pipeline pre-clinica tapinarof, un agonista del recettore degli idrocarburi arilici e roflumilast, un inibitore della PDE4, ciascuno da sviluppare per un potenziale trattamento della psoriasi, come terapie mono o combinate e altre indicazioni dermatologiche.

    Le entrate nel 2019 sono state di $ 22,9 milioni. Le entrate sono dovute principalmente alle vendite di un prodotto generico derivante dall'accordo di collaborazione con Perrigo.

    Le spese di ricerca e sviluppo sono state di $ 40,6 milioni nel 2019 rispetto a $ 28,1 milioni nello stesso periodo del 2018. L'aumento di $ 12,5 milioni è stato principalmente attribuito ad un aumento di $ 12,5 milioni nelle spese di sperimentazione clinica, principalmente legate alle sperimentazioni cliniche di Epsolay e Twyneo, un aumento di $ 0,5 milioni nelle spese di produzione e un aumento di $ 0,5 milioni nelle altre spese, principalmente a causa dell'acquisto di materie prime per la produzione, parzialmente compensato da una riduzione di $ 1,1 milioni nelle buste paga e nelle relative spese, principalmente legate alle spese di compensazione basate su azioni.

    Le spese generali e amministrative sono state di $ 8,3 milioni nel 2019 rispetto a $ 5,5 milioni nello stesso periodo del 2018. L'aumento di $ 2,8 milioni è stato principalmente attribuito a un aumento di $ 0,9 milioni nelle spese legali, un aumento di $ 1,5 milioni nelle spese di commercializzazione e un aumento di 0,3 milioni di dollari in spese per servizi professionali.

    Sol-Gel ha registrato una perdita di $ 24,6 milioni per il 2019 rispetto a una perdita di $ 32,2 milioni per lo stesso periodo nel 2018.

    Al 31 dicembre 2019, Sol-Gel aveva $ 9,4 milioni in contanti, equivalenti e depositi e $ 41,0 milioni in titoli negoziabili per un saldo totale di $ 50,4 milioni, esclusi i proventi dell'offerta pubblica sottoscritta della Società nel febbraio 2020. Sulla base di ipotesi attuali, Sol-Gel prevede che le sue risorse di cassa esistenti consentiranno il finanziamento dei requisiti operativi e di investimento nella metà del secondo trimestre del 2021, escludendo l'investimento aggiuntivo di $ 5 milioni che l'azionista di controllo di Sol-Gel ha accettato di fare, fatto salvo l'azionista approvazione. Come precedentemente comunicato, Sol-Gel non prevede di raccogliere ulteriore capitale diluitivo per finanziare le attività di pre-commercializzazione.

    www.sol-gel.com“data -eagid =” 41 “> Sol-Gel è una società di dermatologia in fase clinica focalizzata sull'identificazione, lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci topici di marca e generici per il trattamento delle malattie della pelle. Sol-Gel sfrutta la sua piattaforma tecnologica proprietaria di microincapsulazione per Twyneo, per il trattamento dell'acne vulgaris ed Epsolay, per il trattamento della rosacea papulopustolare.La pipeline della società comprende anche SGT-210, un inibitore topico del recettore del fattore di crescita epidermico ad stadio precoce, erlotinib, per il trattamento del cheratoderma palmoplantare puntato, e risorse precliniche tapinarof e roflumilast Per ulteriori informazioni, visitare www.sol-gel.com.

    La storia continua

    La rosacea papulopustolare è una malattia infiammatoria cronica e ricorrente della pelle che colpisce quasi 5 milioni di americani. La condizione è comune, specialmente nelle persone di carnagione chiara del patrimonio celtico e del nord Europa. L'inizio è di solito dopo i 30 anni e in genere inizia come arrossamento e arrossamento sottile su guance, naso, mento o fronte. Se non trattata, la rosacea può peggiorare lentamente nel tempo. Man mano che la condizione progredisce, il rossore diventa più persistente, i vasi sanguigni diventano visibili e spesso appaiono i brufoli. Altri sintomi possono includere bruciore, bruciore, pelle secca, placche e ispessimento della pelle.

    Twyneo è una combinazione sperimentale, priva di antibiotici, a dose fissa di perossido di benzoile incapsulato, 3% e tretinoina incapsulata, 0,1%, crema per il trattamento dell'acne vulgaris. Se approvato, sarà il primo trattamento dell'acne che contiene una combinazione a dose fissa di perossido di benzoile e tretinoina, che sono incapsulati separatamente in silice usando la tecnologia di microincapsulazione proprietaria Sol-Gel. Si ritiene che la tretinoina e il perossido di benzoile siano altamente efficaci come trattamento combinato per l'acne; tuttavia, il perossido di benzoile provoca la degradazione della molecola di tretinoina, riducendone così l'efficacia. La microcapsula di silice protegge la tretinoina dalla decomposizione ossidativa del perossido di benzoile, migliorando così la stabilità dei principi attivi attivi. Il guscio di silice consente inoltre un prolungato tempo di consegna del farmaco e crea una barriera tra le sostanze farmacologiche e la pelle, che può ridurre l'irritazione tipicamente associata all'applicazione topica di perossido di benzoile e tretinoina sulla pelle affetta da acne.

    L'acne vulgaris è una comune malattia multifattoriale della pelle che secondo l'American Academy of Dermatology colpisce circa 40-50 milioni di persone negli Stati Uniti. La malattia si verifica più frequentemente durante l'infanzia e l'adolescenza (interessando dall'80% all'85% di tutti gli adolescenti), ma può comparire anche negli adulti. I pazienti con acne soffrono della comparsa di lesioni su aree del corpo con una grande concentrazione di ghiandole oleifere, come viso, torace, collo e schiena. Queste lesioni possono essere infiammate (papule, pustole, noduli) o non infiammate (comedoni). L'acne può avere un profondo effetto sulla qualità della vita di coloro che soffrono della malattia. Oltre a comportare un rischio sostanziale di cicatrici permanenti sul viso, la comparsa di lesioni può causare stress psicologico, astinenza sociale e ridotta autostima.

    31 dicembre
    2018 2019
    Risorse
    ATTIVITÀ CORRENTI:
    Cassa e disponibilità liquide $ 5.325 $ 9412
    depositi bancari 1.000
    Titoli negoziabili 56.662 40.966
    Crediti verso accordi di collaborazione 4.120
    Spese prepagate e altre attività correnti 2.987 1.293
    TOTALE DEI BENI ATTUALI 65.974 55.791
    ATTIVITÀ NON CORRENTI:
    Depositi a lungo termine limitati 462 472
    Immobili e macchinari, al netto 2.604 2.314
    Attività di diritto d'uso del leasing operativo 2.040
    Fondi relativi ai diritti dei dipendenti al momento della pensione 642 684
    TOTALE ATTIVITÀ NON CORRENTI 3.708 5.510
    TOTALE ATTIVO $ 69.682 $ 61.301
    Responsabilità e patrimonio netto
    PASSIVITÀ CORRENTI:
    È possibile pagare per questi account $ 2.924 $ 1.710
    Altri debiti 1.971 4123
    Scadenze attuali dei leasing operativi 672
    TOTALE PASSIVITÀ CORRENTI 4.895 6.505
    DEBITI A LUNGO TERMINE:
    Passività per leasing operativi 1.373
    Responsabilità per i diritti dei dipendenti al momento della pensione 878 958
    TOTALE PASSIVITÀ A LUNGO TERMINE 878 2.331
    IMPEGNI
    TOTALE PASSIVITÀ 5773 8836
    PATRIMONIO NETTO:
    Azioni ordinarie, valore nominale 0,1 NIS – autorizzate: 50.000.000 al 31 dicembre 2018 e 2019 rispettivamente; emessi e in circolazione: 18.949.968 e 20.402.800 rispettivamente al 31 dicembre 2018 e al 31 dicembre 2019 520 561
    Capitale aggiuntivo versato 190.853 203.977
    Deficit accumulato (127.464) (152.073)
    TOTALE PATRIMONIO NETTO 63.909 52.465
    TOTALE PASSIVO E PATRIMONIO NETTO $ 69.682 $ 61.301

    Anno chiuso al 31 dicembre
    2017 2018
    2019
    RICAVI DI COLLABORAZIONE $ 174 $ 129 $ 22.904
    SPESE OPERATIVE
    Ricerca e sviluppo 25.805 28.146 40.578
    Generale e amministrativo 6002 5504 8.276
    TOTALE PERDITA OPERATIVA 31.633 33.521 25.950
    PROVENTI FINANZIARI, al netto (65) (1.318) (1.374)
    PERDITA PRIMA DELLE IMPOSTE SUL REDDITO 31.568 33.203 24.576
    TASSE SUL REDDITO 33
    PERDITA PER L'ANNO $ 31.568 $ 32.203 $ 24.609
    PERDITA DI BASE E DILUITA PER AZIONE ORDINARIA $ 5.02 $ 1.80 $ 1.26
    NUMERO MEDIO PESO DI AZIONI ECCEZIONALI UTILIZZATO NEL CALCOLO DELLE PERDITE DI BASE E DILUITE PER AZIONE 6.290.244 17.867.589 19.534.562

    crusso@soleburytrout.com“data-reactionid =” 66 “> Contatto per gli investitori:
    Chiara Russo
    Trota Solebury
    + 1-617-221-9197
    crusso@soleburytrout.com

    Fonte: Sol-Gel Technologies Ltd.