CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Blog Page 292

Psorilax:buon prezzo |psoriasi crema al propoli

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Trovare il medico, la clinica medica e il trattamento giusti nella Guida ai pazienti a pagamento di Cuba

Il metodo più economico e altamente efficace per ottenere cure mediche a Cuba

Chiunque desideri ottenere un programma di trattamento personalizzato su misura dalla giusta clinica cubana o desidera conoscere i costi esatti e quanti giorni occorre prenotare per un intervento chirurgico e di recupero ha due opzioni tra cui scegliere.

Chiunque può provare a sollevare intermediari e pagare ciò che dicono.
Tuttavia, il metodo più economico e molto efficace per ottenere il trattamento a Cuba è contattare la clinica in modo indipendente.

Se stai cercando una consulenza medica, ti suggeriamo di inviare la tua anamnesi completa, insieme a eventuali pellicole radiografiche e risultati dei test di laboratorio applicabili via e-mail, fax o posta ordinaria. Una volta che un medico avrà esaminato la tua storia medica, ti contatterà in merito al corso di trattamento raccomandato e se è consigliabile recarsi a Cuba per questo tipo di trattamento.

Una volta stabilito che il trattamento presso il centro cubano è appropriato, il personale della clinica pianificherà tutti gli appuntamenti del medico, compresi test e procedure diagnostici e di laboratorio, nonché procedure chirurgiche, se necessario. La disponibilità degli appuntamenti dipende dalla natura e dall'urgenza della situazione medica.

Questo sito web è rivolto a coloro che desiderano entrare in contatto con cliniche cubane per conto proprio.

Nel nostro sito troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per accedere autonomamente alle più svariate cure mediche e strutture turistiche di Cuba.

DOCTORCUBA: il tuo viaggio medico a Cuba con la tua guidaI visitatori stranieri avranno bisogno di un visto valido per l'ingresso nel Paese. Non è disponibile un visto medico cubano separato, ma un visto turistico è adeguato per cercare servizi medici nel paese. Ma un visto non è l'unico requisito se si sta entrando in Cuba per ricevere cure mediche da soli.

Assicurati di arrivare prima del viaggio:
– Programma di invito / trattamento dalla clinica
– Visa o Mastercard accettate a Cuba
L'invito è il punto chiave. Diamo un'occhiata più da vicino a come si può ottenere.

ULTIME NOTIZIE MEDICHE DI CUBA:

20 cubani subiscono una profonda stimolazione cerebrale per combattere i Parkinson
Trattamento a Cuba di Parkinson

Venti pazienti cubani con malattia di Parkinson sono stati sottoposti a un intervento chirurgico di stimolazione cerebrale profonda, poiché questo tipo di intervento medico è stato ripreso a novembre 2016 nella città di Holguín. Non esiste una cura per la malattia, ma alcuni farmaci (come le cellule staminali) e la stimolazione cerebrale possono alleviare i sintomi. La tecnica di accesso minimo, considerata tra i metodi stereotassici per assistere i pazienti con questa condizione, consente di raggiungere strutture profonde del cervello, selezionare un nucleo alterato e agire su di esso per migliorare la sintomatologia clinica.

Cuba registra la nuova medicina per il cancro della pelle
Trattamento a Cuba dell'ischemia cerebraleDopo 20 anni di ricerche e sperimentazioni cliniche, il Centro di ingegneria genetica e biotecnologia (CIGB) di Cuba, con sede all'Avana, ha sviluppato un nuovo farmaco chiamato “Heberferon”. Il farmaco iniettabile cura o riduce le dimensioni dei tumori della pelle maligni e può prevenire la paura da un intervento chirurgico in aree difficili da operare come il viso.

Gli scienziati statunitensi accolgono con favore il vaccino cubano contro il cancro al polmoneCIMAVAX presto negli Stati Uniti
La Lung Cancer Alliance, con sede a Washington, accoglie con favore il vaccino cubano contro il cancro ai polmoni che verrà presto testato negli Stati Uniti attraverso il lavoro del Roswell Park Institute. Secondo i media internazionali il vaccino terapeutico noto come Cimavax EGF entrerà presto negli Stati Uniti e potrebbe essere di beneficio ai malati di cancro americani. “Riteniamo che i trattamenti debbano essere disponibili per tutti i pazienti e che la politica e la geografia non debbano vietare il processo di sviluppo dei farmaci”, si legge in una dichiarazione sulla pagina web di Lung Cancer Alliance.
“Lo sviluppo di Cimavax è particolarmente entusiasmante in quanto rappresenterebbe una nuova classe di terapie per il cancro del polmone – un vaccino che innesca il sistema immunitario, in modo simile all'influenza o ai comuni vaccini per l'infanzia”.

Il rischio di amputazione diabetica si è ridotto di oltre l'80% con Heberprot-P
nuovo farmaco cubano per il piede diabeticoimpedisce l'amputazione della punta e del piede
Dal 2007, la terapia con Heberprot-P si è notevolmente ampliata a Cuba ed è presente in circa 380 centri sanitari. Questo nuovo farmaco è stato applicato a oltre 55000 cubani e ha ridotto il rischio relativo di amputazione per le ulcere del piede diabetico a Cuba di oltre l'81%. Circa 243.000 persone affette da ulcere del piede diabetico di 23 paesi sono state trattate con Heberprot-P. Per maggiori informazioni vedi qui.

Heberprot-P raggiunge l'Unione Europea
L'80% dei bambini con leucemia viene curato a Cuba

La Slovacchia sarà il primo paese dell'Unione Europea (UE) ad adottare il farmaco, dal momento che è stato lanciato sul mercato internazionale oltre 10 anni fa. Heberprot-p è l'unico farmaco al mondo per il trattamento delle ulcere del piede diabetico. L'iniezione accelera la guarigione delle lesioni e riduce il rischio di amputazione degli arti inferiori in quasi l'80%.

La medicina cubana raggiunge un tasso di sopravvivenza alla chirurgia cardiaca superiore al 95%Il Comandante Ernesto Che Guevara Cardiology Center ha un tasso di sopravvivenza nella chirurgia vascolare superiore al 99%
Cuba ha raggiunto un tasso di sopravvivenza alla chirurgia cardiaca superiore al 95%, comprese le operazioni coronariche e vascolari e quelle legate a difetti cardiaci congeniti, una cifra che colloca l'isola tra i paesi più avanzati in questo campo. Altro su cardiochirurgia a Cuba.

Le emorroidi possono nascondere il cancro del retto
il carcinoma del retto con diagnosi precoce può essere completamente curatoUno svantaggio nel carcinoma del retto è il fatto che le emorroidi possono nascondere la malattia. Questo perché il sintomo del sangue nelle feci, che è una delle indicazioni più importanti del cancro, è generalmente ritenuto dovuto alle emorroidi e, di conseguenza, le persone tendono ad essere completamente inconsapevoli del fatto che i cambiamenti nella defecazione sono segni di una malattia ciò può provocare la morte. La colonscopia è un must per chi ha più di 50 anni.

Hebervital. Nuovo fattore stimolante di prima linea
il nuovo vaccino contro l'epatite B si rivela il più efficace tra quelli esistenti nel mondoEmatologi, oncologi, ortopedici, dentisti, specialisti in terapia intensiva e altri annunciano vantaggi e ulteriori ricerche cliniche di Hebervital che viene applicato nel sistema sanitario nazionale cubano con notevoli benefici in diversi processi patologici. Sviluppato a Cuba, Hebervital è usato in pazienti che ricevono chemioterapia, radioterapia, trapianti di midollo osseo e persone immunodepresse, affermano gli esperti.

Il primo Sheraton Four Points gestito dagli Stati Uniti a Cuba in oltre 50 anni, ha iniziato a funzionare
Il Four Points by Sheraton di recente chiamato L'Avana, il primo hotel gestito dagli Stati Uniti a Cuba da oltre 50 anni, ha iniziato le operazioni nel quartiere Miramar della capitale. La struttura precedentemente nota come Hotel Quinta Avenida è la prima nel suo genere dal 1959.

Impianti cocleari a Cuba. 431 pazienti hanno beneficiato dal 2005
Impianti cocleari cubaniMolte persone non vedenti hanno beneficiato del programma cubano di impianti cocleari, poiché il primo di questi interventi di tecnologia avanzata è stato eseguito presso l'ospedale dell'Avana e in coordinamento con il Centro cubano di neuroscienze, un'istituzione che ha ispirato queste procedure sull'isola. Al fine di posizionare un impianto cocleare, viene eseguita la chirurgia passando attraverso l'osso temporale del cranio, che consente l'accesso diretto all'orecchio interno. Una volta lì, viene installato un dispositivo che emette segnali elettrici direttamente all'orecchio. Tra il 5% e il 10% dei pazienti soffre di complicazioni in questo tipo di chirurgia nei paesi sviluppati. I cubani sono inferiori al 5%. È il risultato di un lavoro multidisciplinare.

Non è difficile trovare una sistemazione economica a Cuba.
È possibile prenotare facilmente U $ 20-25 a notte

Per ottenere una descrizione del programma di invito / trattamento da una clinica cubana, i viaggiatori internazionali devono mettersi in contatto con la clinica direttamente o attraverso qualsiasi entità competente responsabile dell'approvvigionamento cure mediche e assistenza sanitaria a Cuba per i viaggiatori internazionali e presentare la storia medica e tutti i dati significativi per la consultazione e la valutazione medica e attendere la risposta. Dopo che un caso particolare è stato deliberato dai medici cubani sulla diagnosi e sul trattamento, al paziente viene risposto con una descrizione dettagliata del programma di trattamento con il suo costo quasi finale per la considerazione del paziente. Che il paziente accetta o no. La storia medica dell'elaborazione e della valutazione dei pazienti è gratuita. Oggi c'è una tendenza globale a progettare programmi di viaggio per l'assistenza sanitaria. “DOCTORCUBA” presenta ai suoi clienti una vasta gamma di trattamenti medici del sistema sanitario e turistico cubano, riconosciuto a livello internazionale per le sue qualità.

La formazione professionale delle risorse umane cubane, la varietà di trattamenti progettati da eminenti scienziati cubani, le attrezzature e la tecnologia avanzate delle strutture, un ambiente sicuro dal punto di vista sociale ed epidemiologico, l'attrattiva dei luoghi turistici dell'isola e la sua posizione geografica privilegiata rende Cuba una destinazione di facile accesso durante tutto l'anno.

Se sei interessato a uno qualsiasi dei programmi medici offerti qui, non esitare a contattarci.

  1. Due “must have” a colpo sicuro
  2. Come raggiungere una clinica a Cuba. Guida passo passo
  3. Parlare español o hai visitato il nostro forum? Può ottenere senza intermediari

Medici cubani sono conosciuti in tutto il mondo per la loro competenza e specializzazione. Non solo ricevono una vasta esperienza di formazione, ma sono anche esposti a pratiche mediche in destinazioni internazionali a causa di accordi commerciali con i paesi sudamericani e caraibici. Tutti i medici e il personale medico di supporto sono al passo con gli ultimi sviluppi nel campo della medicina e investono molto tempo nella ricerca, in particolare nel campo degli studi epidemiologici e delle biotecnologie. medici nel paese hanno un approccio comunitario alla medicina e sono coinvolti nel fare telefonate domestiche nel pomeriggio durante la partecipazione Ospedali e cliniche cubane di mattina. I trattamenti qui sono di qualità superiore e vengono somministrati con la massima attenzione e cura. L'infrastruttura medica del paese vanta le attrezzature e le attrezzature tecnologicamente più avanzate che consentono ai medici qualificati qui di fornire servizi medici specializzati e procedure come oncologia (trattamento del cancro), urologia, trapianto, trattamento di sterilità, chirurgia estetica / plastica, retinite pigmentosa, cure dentistiche, ortopedia, neurologia, vitiligine, psoriasi, alopecia, cura della pelle (dermatologia) e molti altri. In pratica ci sono solo alcuni suggerimenti che qualsiasi paziente straniero dovrebbe seguire per accedere cure mediche a Cuba.

È un dato di fatto che il personale medico cubano ha un buon livello di inglese. Tuttavia suggeriamo di tradurre la prima domanda in una clinica cubana in spagnolo per avere maggiori possibilità di essere frequentati.

Il “must have” per un paziente straniero a Cuba

Cuba si trova in una posizione favorevole per una facile accessibilità nella regione dei Caraibi tra i due continenti del Nord e del Sud America, oltre ad essere molto vicino al continente europeo. In viaggio verso l'isola dalla maggior parte delle località in questi continenti richiede solo poche ore di volo. Ciò offre ai turisti medici la possibilità di ricevere cure mediche immediate senza dover viaggiare attraverso la metà del mondo verso altre destinazioni popolari del turismo medico. Tuttavia prima di acquistare un biglietto aereo per L'Avana
dai un'occhiata:

  1. invito per il trattamento / programma di trattamento / descrizione della clinica cubana
  2. Visa o Mastercard emesso da una banca non statunitense (banca americana affiliata) o importo sufficiente in contanti. Oltre al recente allentamento dei legami con gli Stati Uniti, esiste ancora un problema enorme: l'embargo contro Cuba rimane ancora in atto. Quindi controlla con la tua banca se la tua carta può essere elaborata a Cuba.

Tuttavia, l'invito della clinica è apparentemente cruciale per un viaggiatore medico a Cuba. Vedi sotto come puoi ottenerlo passo dopo passo.

Come raggiungere una clinica cubana per cure dall'estero. Una guida passo passo

più giovane è il medico cubano, meglio parla inglese ma non aspettarti di andare senza traduttore spagnolo

Raccogli estratti pertinenti della tua storia medica e di tutti i dati significativi. Se è la tua prima esperienza con Cuba, ti suggeriamo di tradurre alcuni estratti pertinenti in spagnolo. Consigliamo vivamente che la storia medica che invii sia presa da un medico professionista. La quantità di dati deve essere sufficiente affinché la consultazione medica cubana possa valutare il tuo stato.

Traduci la tua storia medica in spagnolo. Senza dubbio la tua domanda verrà elaborata correttamente anche in inglese. Tuttavia, se hai bisogno di una pronta risposta o richiedi la “seconda opinione” del team di consulenza medica cubana, assicurati che i dati che trasmetti possano essere facilmente compresi dai professionisti.

Contatta la clinica. Anche se Internet a Cuba lascia ancora a desiderare meglio, non fallisce nei principali ospedali, quindi non esitate a inviare e-mail alla clinica di vostra scelta. Il messaggio dovrebbe spiegare la situazione e ciò che stai cercando. Raccomandano di allegare un riepilogo della storia clinica del paziente e dei passaggi che sono stati effettuati. C'è un gruppo di tre medici che riceve le e-mail e le trasmette dove dovrebbero andare. Se hai scelto una clinica corretta presto verrai contattato dal suo staff e probabilmente ti verrà chiesto di inviare più dati per poter esprimere il proprio giudizio.

Parlare español viaggiare da soli

la chirurgia oculare a Cuba è tra le migliori al mondoLa qualità dell'educazione medica sull'isola è eccellente, in quanto gli studenti effettuano residenze dal primo anno dei loro studi, iniziando con procedure infermieristiche e poi intraprendendo rotazioni di diversa lunghezza in varie specialità mediche. Gli ospedali e le cliniche cubane soddisfano sempre di più le esigenze dei turisti medici che creano loro stanze speciali. Molti degli ospedali nel paese sono certificati dall'Organizzazione internazionale per la standardizzazione per la loro eccellenza nella gestione ospedaliera, pulizia, igiene, ambiente e pratiche generali. Queste istituzioni mediche forniscono cure specializzate a costi accessibili nei settori della chirurgia oculistica (oftalmologia), cardiologia (cardiochirurgia), cura della pelle (dermatologia), neurologia, chirurgia estetica / plastica, trattamenti di dipendenza, ortopedia e molti altri.

Trova hotel a L'Avana a soli $ 5 di distanza in taxi dalla tua clinica

L'indirizzo del Center of Placental Histotherapy è: Calle 18 No. 4302 e / 43 y 47. Miramar. Playa. Ciudad de la Habana. Cuba, tel: (+ 53 7) 204-2524, 204-7451, 204-7452, 204-1756. Dai un'occhiata agli hotel nelle vicinanze. Tuttavia, non è difficile trovare una sistemazione economica a L'Avana. È possibile prenotare facilmente U $ 20-25 a notte.

Quest'anno la settimana delle migliori feste per single a giugno a Varadero

Il sistema sanitario cubano ha anche lasciato spazio alla medicina alternativa e complementare, tra cui agopuntura, omeopatia, aromaterapia e spa. La medicina tradizionale fa parte della cultura cubana da molto tempo.

Psorilax:Sconto |crema cortisoniche per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Eruzioni cutanee infantili sono comuni e di solito non sono motivo di preoccupazione. La maggior parte delle eruzioni cutanee sono innocue e scompaiono senza necessità di cure.

Tuttavia, consulta il tuo medico di famiglia se tuo figlio ha un'eruzione cutanea e sembra non stare bene o se sei preoccupato. Saranno in grado di indagare sulla causa e raccomandare qualsiasi trattamento necessario.

Questa pagina può darti un'idea migliore di ciò che potrebbe causare l'eruzione cutanea, ma non utilizzarla per autodiagnosticare le condizioni di tuo figlio: consulta sempre un medico per una diagnosi corretta.

Le cause più comuni di eruzioni cutanee nei bambini sono:

L'eruzione cutanea della meningite è anche coperta nella pagina. Sebbene la meningite sia diventata meno comune negli ultimi anni, è importante essere consapevoli dell'eruzione cutanea e degli altri segni e sintomi della meningite.

Cellulite

La cellulite è un'infezione degli strati più profondi della pelle e dei tessuti sottostanti. L'area interessata sarà rossa, dolorosa, gonfia e calda. Colpisce spesso le gambe, ma può verificarsi in qualsiasi parte del corpo. Probabilmente anche tuo figlio avrà la febbre.

Consulta immediatamente il tuo medico di famiglia se un'area della pelle del tuo bambino diventa improvvisamente rossa, calda e tenera. Se non riesci a vedere il tuo medico lo stesso giorno, vai in un centro walk-in o in un infortunio lieve.

La cellulite può di solito essere diagnosticata valutando i sintomi ed esaminando la pelle. Di solito risponde bene al trattamento con antibiotici.

Varicella

La varicella è una malattia virale che la maggior parte dei bambini cattura ad un certo punto. Colpisce più comunemente i bambini di età inferiore ai 10 anni.

Un'eruzione cutanea di punti pruriginosi si trasforma in vesciche piene di liquido. Si incrostano per formare croste, che dopo un po 'cadono. Alcuni bambini hanno solo alcuni punti, mentre altri li hanno su tutto il corpo. È più probabile che le macchie compaiano sul viso, sulle orecchie e sul cuoio capelluto, sotto le braccia, sul torace e sulla pancia e sulle braccia e sulle gambe.

Non esiste un trattamento specifico per la varicella, ma puoi prendere provvedimenti per alleviare i sintomi. Ad esempio, il paracetamolo può aiutare ad alleviare la febbre (non somministrare aspirina ai bambini di età inferiore ai 16 anni) e lozione alla calamina e gel di raffreddamento possono essere utilizzati per alleviare il prurito.

Maggiori informazioni sul trattamento della varicella.

Eczema

L'eczema è una condizione a lungo termine che provoca prurito, arrossamento, secchezza e screpolature della pelle. Il tipo più comune è l'eczema atopico, che colpisce principalmente i bambini ma può continuare fino all'età adulta.

L'eczema atopico si sviluppa comunemente dietro le ginocchia o sui gomiti, collo, occhi e orecchie. Non è una condizione grave, ma se il bambino in seguito viene infettato dal virus dell'herpes simplex, può causare l'eczema a divampare in uno scoppio di minuscole vesciche chiamate eczema erpetico e causare febbre.

Circa un bambino su cinque nel Regno Unito ha l'eczema e in otto casi su 10 si sviluppa prima dei cinque anni, spesso prima del primo compleanno di un bambino.

Leggi informazioni sul trattamento dell'eczema atopico.

Eritema multiforme

L'eritema multiforme è un'eruzione cutanea (generalmente lieve) causata da una reazione allergica al virus dell'herpes simplex.

Le macchie sembrano bersagli, con un centro rosso scuro e un anello più chiaro intorno all'esterno. Le mani o i piedi tendono ad essere colpiti per primi, seguiti da arti, parte superiore del corpo e viso.

Probabilmente il bambino si sentirà male e potrebbe avere la febbre, che dovresti essere in grado di trattare con farmaci da banco. Potrebbero essere necessarie dalle due alle sei settimane prima che si sentano meglio. Vedi il tuo medico di famiglia se tuo figlio ha un'eruzione cutanea e sembra non stare bene.

In rari casi, l'eritema multiforme può essere scatenato da una reazione a determinati farmaci, come un antibiotico o un anticonvulsivante. Questa forma più grave si chiama sindrome di Stevens-Johnson e può essere pericolosa per la vita.

Mano, afta epizootica

L'afta epizootica è un'infezione comune e contagiosa che causa ulcere, macchie e vesciche alla bocca sui palmi delle mani e sulla pianta dei piedi.

È più comune nei bambini piccoli (in particolare quelli di età inferiore ai 10 anni), ma può interessare anche i bambini più grandi e gli adulti.

Non esiste una cura per le mani, l'afta epizootica e si diffonde facilmente, quindi dovresti tenere il bambino lontano dalla scuola o dall'asilo finché non stanno meglio. Il sistema immunitario di tuo figlio combatterà il virus e dovrebbe risolversi dopo circa 7-10 giorni.

Assicurati che tuo figlio beva molti liquidi e, se mangiare e deglutire è scomodo, dai loro cibi morbidi, come purè di patate, yogurt e zuppa.

Impetigine

L'impetigine è un'infezione cutanea comune e altamente contagiosa che provoca piaghe e vesciche. Di solito non è grave e spesso migliora entro una settimana dal trattamento. Esistono due tipi di impetigine: bollosa e non bollosa.

L'impetigine bollosa colpisce in genere il tronco (l'area del corpo tra la vita e il collo) e provoca vesciche piene di liquido che scoppiano dopo alcuni giorni a lasciare una crosta gialla.

L'impetigine non bollosa colpisce in genere la pelle intorno al naso e alla bocca, causando piaghe che esplodono rapidamente lasciando una crosta giallo-marrone.

Consulta il tuo medico di famiglia se pensi che tuo figlio abbia l'impetigine. Saranno prescritti antibiotici, sotto forma di crema o compresse. Ciò dovrebbe ridurre la durata della malattia a circa 7-10 giorni.

Cheratosi pilaris (“pelle di pollo”)

La cheratosi pilaris è una condizione della pelle comune e innocua. La pelle sul retro delle braccia diventa ruvida e irregolare, come se fosse coperta da brufoli d'oca permanenti. A volte, possono essere interessati anche glutei, cosce, avambracci e parte superiore della schiena.

La cheratosi pilaris in genere inizia durante l'infanzia e peggiora durante la pubertà. Alcune persone trovano che migliora dopo questo e possono persino scomparire in età adulta.

Non esiste una cura per la cheratosi pilaris e spesso migliora da sola senza trattamento. Tuttavia, ci sono alcune misure che puoi prendere che possono migliorare l'eruzione cutanea del tuo bambino, come l'uso di detergenti non saponosi anziché sapone e un emolliente per idratare la pelle. Il tuo medico di famiglia o farmacista sarà in grado di raccomandare una crema adatta.

Morbillo

Il morbillo è una malattia altamente infettiva che colpisce più comunemente i bambini piccoli. Ora è raro nel Regno Unito a causa dell'efficacia del vaccino contro il morbillo, la parotite e la rosolia (MMR).

L'eruzione del morbillo è una macchia rosso-marrone. Di solito inizia sulla testa o sulla parte superiore del collo e poi si diffonde verso l'esterno al resto del corpo. Il bambino può anche avere febbre e sintomi simili al raffreddore.

Chiama immediatamente il tuo ambulatorio medico se pensi che tuo figlio abbia il morbillo. È meglio telefonare prima di visitare perché potrebbe essere necessario prendere un intervento chirurgico per ridurre il rischio di diffondere l'infezione ad altri.

Il morbillo di solito passa in circa 7-10 giorni senza causare ulteriori problemi. Il paracetamolo o l'ibuprofene possono essere utilizzati per alleviare febbre, dolori e dolori (non somministrare aspirina ai bambini di età inferiore ai 16 anni). Inoltre, assicurati che tuo figlio beva molta acqua per evitare la disidratazione.

Maggiori informazioni sul trattamento del morbillo.

Mollusco contagioso

Il mollusco contagioso è un'infezione virale della pelle che provoca lo sviluppo di ammassi di piccoli punti fermi e sollevati sulla pelle.

Colpisce comunemente i bambini di età compresa tra uno e cinque anni, che tendono a catturarlo dopo uno stretto contatto fisico con un altro bambino infetto.

La condizione è generalmente indolore, sebbene alcuni bambini possano manifestare prurito. Di solito scompare entro 18 mesi senza necessità di cure.

Il mollusco contagioso è altamente infettivo. Tuttavia, la maggior parte degli adulti è resistente al virus, il che significa che è improbabile che lo prendano se entrano in contatto con esso.

Pityriasis rosea

La pitiriasi rosea è una condizione della pelle relativamente comune che provoca un'eruzione cutanea temporanea di chiazze rosse e squamose sollevate sul corpo. La maggior parte dei casi si verifica nei bambini più grandi e nei giovani adulti (di età compresa tra 10 e 35 anni).

L'eruzione cutanea può essere molto pruriginosa. Nella maggior parte dei casi, si risolve senza trattamento in 2-12 settimane, anche se in rari casi può durare fino a cinque mesi.

Emollienti, creme steroidi e antistaminici possono essere utilizzati per alleviare il prurito. L'eruzione cutanea di solito non lascia cicatrici, anche se a volte la pelle può essere scolorita in seguito.

Calore spinoso (eruzione di calore)

Il calore pungente (eruzione di calore), noto anche come miliaria, è un'eruzione cutanea pruriginosa di piccole macchie rosse sollevate che provoca una sensazione di bruciore o pungente sulla pelle.

Si verifica quando i dotti del sudore nello strato esterno della pelle (epidermide) sono ostruiti. Puoi avere un'eruzione di calore in qualsiasi parte del tuo corpo, ma il viso, il collo, la schiena, il torace o le cosce sono spesso colpiti.

A volte i bambini possono avere un'eruzione di calore pungente se sudano più del solito, ad esempio quando fa caldo e umido o se sono troppo vestiti. Non è una condizione grave e raramente richiede alcun trattamento specifico.

Psoriasi

La psoriasi è una condizione della pelle (cronica) di lunga durata che provoca chiazze di pelle arrossate, screpolate e croccanti coperte da squame argentee.

La gravità della psoriasi varia notevolmente da persona a persona. Per alcune persone, è solo una piccola irritazione, ma per altri può avere un impatto importante sulla loro qualità di vita.

Non esiste una cura per la psoriasi, ma ci sono una serie di trattamenti che possono aiutare a migliorare i sintomi e l'aspetto dei cerotti. Ad esempio, i corticosteroidi topici sono creme e unguenti che possono essere applicati sulla pelle.

Tigna

La tigna è un'infezione della pelle fungina altamente infettiva che provoca sulla pelle una chiazza rossa o argentea simile all'anello che può essere squamosa, infiammata o pruriginosa.

La tigna colpisce spesso le braccia e le gambe, ma può apparire quasi ovunque sul corpo. Altre infezioni fungine simili possono interessare il cuoio capelluto, i piedi, l'inguine e le unghie.

La tigna di solito può essere facilmente trattata con medicinali antifungini, disponibili in farmacia. La tigna del cuoio capelluto può causare ridimensionamento e macchie di perdita di capelli. È trattato con compresse antifungine, spesso combinate con shampoo antifungino.

Scabbia

La scabbia è una condizione della pelle contagiosa che prude intensamente. È causato da piccoli acari che si insinuano nella pelle.

Nei bambini, la scabbia di solito si diffonde attraverso periodi prolungati di contatto pelle a pelle con un adulto o un bambino infetto, ad esempio durante il gioco combattendo o abbracciando.

Gli acari amano luoghi caldi, come le pieghe della pelle, tra le dita, sotto le unghie o intorno alle pieghe dei glutei. Lasciano piccole macchie rosse, che si trovano spesso sul palmo delle mani o sulla pianta dei piedi. Nei neonati, le vesciche si trovano comunemente sulla pianta dei piedi.

Consulta il tuo medico di famiglia se pensi che tuo figlio abbia la scabbia. Di solito non è una condizione grave, ma deve essere trattata. Il tuo medico prescriverà una lozione o una crema. Maggiori informazioni sul trattamento della scabbia.

scarlattina

La scarlattina è un'infezione batterica altamente contagiosa che di solito colpisce i bambini tra i due e gli otto anni. Provoca un'eruzione cutanea rosa-rossa, che sembra toccare la carta vetrata e può essere pruriginosa.

Spesso inizia con mal di gola, febbre e mal di testa, con l'eruzione cutanea che si sviluppa da due a cinque giorni dopo l'infezione. L'eruzione cutanea di solito si verifica sul petto e sullo stomaco prima di diffondersi in altre aree del corpo, come le orecchie e il collo.

La scarlattina di solito si risolve dopo circa una settimana, ma consulta il tuo medico se pensi che tuo figlio possa averlo. Gli antibiotici sono usati per trattarlo (antibiotici liquidi, come penicillina o amoxicillina, sono spesso usati per trattare i bambini).

Sindrome della guancia schiaffeggiata

La sindrome della guancia schiacciata, nota anche come quinta malattia o parvovirus B19, è un'infezione virale comune nei bambini dai 6 ai 10 anni.

Provoca un'eruzione cutanea rossa brillante distintiva su entrambe le guance. Questo può sembrare allarmante, ma di solito si risolve da solo in una o tre settimane.

A meno che tuo figlio non si senta male, non ha bisogno di stare lontano da scuola. Una volta che appare l'eruzione cutanea, l'infezione non è più contagiosa. Tuttavia, è una buona idea informare l'infezione della scuola di tuo figlio.

Orticaria (orticaria)

L'orticaria – nota anche come orticaria, cicatrizzante, lividi o eruzione cutanea di ortica – è un'eruzione cutanea pruriginosa che può colpire una parte del corpo o diffondersi su ampie aree. È una reazione cutanea comune che colpisce spesso i bambini.

L'orticaria si verifica quando un grilletto provoca alti livelli di istamina e altri messaggeri chimici che vengono rilasciati nella pelle. Queste sostanze provocano l'apertura dei vasi sanguigni della pelle, con conseguente arrossamento o arrossamento, gonfiore e prurito.

Esistono molti possibili fattori scatenanti dell'orticaria, inclusi allergeni, come cibo o lattice, sostanze irritanti come ortiche, medicine e fattori fisici, come il calore o l'esercizio fisico. A volte, una causa non può essere identificata.

L'eruzione cutanea è generalmente di breve durata e lieve e può spesso essere controllata con antistaminici.

Psorilax:Affare |crema psoriasi psorcutan

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale



Pubblicato Sab 4 feb 2012 10.54 di EmilyB

Ciao a tutti – Sono seduto qui con Sebco che affonda … Non ho davvero tempo in settimana per farlo correttamente – qualcun altro sta curando il loro cuoio capelluto questo fine settimana? X


22
Pubblicato Mer 8 feb 2012 23.55 di thisaintnoparty (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da thisaintnoparty)
Attualmente soffro di psoriasi su cuoio capelluto, orecchie, petto, viso, gomiti, braccia e gambe.

Ciao, uso T / Gel solo sotto la doccia come uno shampoo normale.
La mia psoriasi non è stata un problema per anni, ma gli esami del primo anno hanno reso il flare così grave! … Sperando che farà il trucco!


27
Pubblicato Mer 15 feb 2012 19.30 di Prisk (modificato mar 29 mar 2016 8.52 da Prisk)
Ho avuto la psoriasi da oltre 17 anni. Una volta sono stato coperto su oltre il 75% del mio corpo, ho provato molti trattamenti … e mi sono fermato tutto

quando la mia psoriasi è davvero grave, metto un po 'di olio d'oliva sul cuoio capelluto come una maschera che tengo tutto il giorno, ma devi essere sicuro che non dovrai uscire! 😉 E poi lo lavo via con T / Gel e soprattutto l'acqua più fredda che posso prendere perché l'acqua calda lo peggiora.


11
Pubblicato Dom 26 feb 2012 23.18pm di maymie (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da maymie)

Ciao!

Ho usato tutto ciò che puoi immaginare per provare a curare la mia psoriasi sul cuoio capelluto, dopo averlo avuto per tutta la vita.
Come indicato di seguito da PrisK, aggiungendo un po 'di olio normale, mi piace usare l'olio di mandorle, che aiuterà davvero ad ammorbidire la pelle. Tendo a indossarlo e lasciarlo durante la notte, quindi lo lavo via al mattino. Per quanto ridicolo possa sembrare, sono stato anche conosciuto per avvolgere la mia testa con pellicola trasparente una volta che l'olio è acceso, in modo che non si stacchi mentre dormo e mantiene tutto l'umidità!

Hai mai usato Capasal prima? È uno shampoo che puoi ottenere dal tuo medico.

ps. Se usi olio, potrebbero essere necessari due lavaggi per estrarre tutto l'olio!


31
Pubblicato Lun 5 Mar 2012 12.08pm di sueneil (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da sueneil)
25 anni

Ciao, ho scoperto che lavare i capelli in acqua fredda aiuta molto. Lo faccio ogni volta che mi lavo i capelli e utilizzo shampoo e balsamo normali. Non ce l'ho sul mio cuoio capelluto da circa un anno.


43
Pubblicato Gio 5 apr 2012 11.51 di jules47 (a cura di mar 22 set 2015 20:21 da jules47)
Ho gravi problemi di prurito a causa di P

Ho provato a immergere i capelli nell'aceto di sidro (non so perché a volte viene chiamato 'aceto di mele') per circa un'ora e lo trovo molto utile


41
Pubblicato Ven 27 apr 2012 14:00 di cathob (modificato mar 29 mar 2016 8.53 da Gummi)
Ho la psoriasi sul cuoio capelluto su braccia e gambe.

Ciao EmilyB Sono seduto qui con catrame di carbone in testa cercando di schiarirmi un po 'il cuoio capelluto in modo da poter farmi mettere in evidenza i capelli la settimana prossima.


51
Pubblicato Mar 1 maggio 2012 12.23pm di saintsfan (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da saintsfan)

Vecchia soluzione di cuoio capelluto calcipotriolo formulazione vecchio stile e ora a buon mercato?

Suggerimento rapido: usa un pettine per separare i capelli e assicurati che lo stiano effettivamente applicando alle lesioni piuttosto che finire per strofinarlo sui capelli.

Se le lesioni sono molto squamose potrebbe valere la pena chiedere al dottore qualcosa per rimuovere prima la scala e quindi applicare il trattamento. Un po 'faff, ma almeno i mezzi stanno massimizzando il trattamento effettivo.


122
Pubblicato Mer 2 maggio 2012 alle 21.44 di michaelswims (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da michaelswims)

La barra di cuoio capelluto all'olio di serpente e lo shampoo solido anti-fiocco di Lush hanno avuto un impatto notevole nei tre giorni in cui li ho usati.

Dovebet usato in precedenza ecc. Ma nessun miglioramento. Il mio cuoio capelluto era costantemente prurito e mia moglie poteva rintracciarmi lungo la scia della pelle intorno alla casa.

Anche il personale Lush è stato davvero disponibile e per niente “mio dio dov'è la tua campana”.

Finalmente non lavoro per Lush o sono in alcun modo affiliato a loro.

Aggiornerà progresso / regressione.

Saluti e buona fortuna

Michaelswims


41
Pubblicato Mer 23 maggio 2012 9.25 di sarahb (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da cazza99)
Sin dai primi anni dell'adolescenza a vari livelli, principalmente cuoio capelluto e schiena

Ciao emily

Uso lo stesso di michaelswims ed è un grande miglioramento di tutto ciò che mi è mai stato prescritto, e ho avuto la psiorasi da vent'anni ormai (dio dice che mi fa sentire vecchio !!!) 🙂


31
Pubblicato Ven 6 lug 2012 20.06 di aimie555 (a cura di martedì 22 settembre 2015 ore 20.44 da dawnmaxine)
Ho sofferto di psoriasi negli ultimi 7 anni e sono stato trattato con trattamenti UVB e topici in un'unità di dermatologia. Ho una scala

Mi chiedo solo come funziona la saponetta e il costo di quanto ottenere e provare … Sono anche stufo di usare lo shampoo capasale e cosa sentire normale con lo shampoo normale … qualsiasi suggerimento sarebbe stato grato: )

Grazie
Aimie


11
Pubblicato Ven 6 lug 2012 20.17 di everbluerabbit (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Angelwash)
Psoriasi del cuoio capelluto e squame in alcune parti del corpo

Ciao Aimee,

Ho comprato la barra del serpente da Lush ma non ne sono rimasto così colpito, è di circa £ 3. Ciò che mi ha colpito è un altro prodotto di Lush chiamato Hair Doctor per cuoio capelluto. l'ha usato circa 3 volte e può sentire la differenza, sembra che abbia smesso di diffondersi e il cuoio capelluto sembra più liscio. Prova di nuovo circa £ 3 a pentola: tienilo in frigo


12
Pubblicato Gio 2 ago 2012 14.07 di Johanne (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da HellieP)

Il composto di cocco è davvero buono ma disordinato


11
Pubblicato Sab 18 ago 2012 12.29pm di ciarao (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Cicini)
29 anni

Snap! Sono seduto qui con il mio shampoo etrivex in ammollo per alcuni minuti. Ho scoperto che usare uno shampoo privo di solfati aiuta davvero, una buona che ho trovato è la gamma nuda con gli stivali.


31
Pubblicato Mar 21 ago 2012 18:9 di The Flaky Fashionista (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Darcie)
Ho avuto la psoriasi negli ultimi 14 anni.

Ciao,
Ho avuto la psoriasi da 14 anni e l'ho avuto sul mio cuoio capelluto per tutto quel tempo. Ho provato tanti prodotti diversi, ma nulla ha funzionato. Poi 3 mesi fa, mi è stato consigliato lo shampoo e balsamo Jason Tea Tree Treatment. Sebbene non abbia cancellato la mia psoriasi, ha sicuramente fermato il desquamazione, il che è un grande risultato. È disponibile nella maggior parte dei negozi di salute, costa circa € 8 (£ 6?) E vale sicuramente la pena provarlo. Se sei interessato, di recente ho iniziato a fare un blog su tutto ciò che riguarda la psoriasi e la moda. http://theflakyfashionista.blogspot.com


21
Pubblicato Lun 27 ago 2012 9.47 di goodyuk (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da aonp44)
Ho avuto la psoriasi da quando avevo 8 anni. Ho una psoriasi a placche piuttosto grave e l'anno scorso ho sviluppato l'artrite psioritica – un paio di mesi

Uso un'applicazione del cuoio capelluto diprosalica, che è abbastanza brava a controllare lo sfaldamento e le placche. Devi ottenerlo su prescrizione dal tuo medico di famiglia. La cosa positiva di questa applicazione è che è proprio come l'acqua, un liquido limpido non grasso, e ha un odore di vodka quando esce dalla bottiglia ma è inodore sul cuoio capelluto. Ha funzionato abbastanza bene per me e il vantaggio è che non è grasso.


52
Pubblicato Dom 9 set 2012 5am di JMDC (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da NanaFay)
Mi è stata diagnosticata la psoriasi cronica sul cuoio capelluto. Mi hanno dato una serie di steriodi attuali e sistemici da prendere e niente ha funzionato. Lo ero

Carissimi tutti coloro che hanno provato di tutto per sbarazzarsi della psoriasi del cuoio capelluto.

Mi è stato diagnosticato 1 anno fa ed è andato sempre peggio. Molto pruriginoso, molto molto desquamante e mi fa perdere i capelli. Ho una buona dieta senza fumo, alcol e cibo spazzatura, quindi ho studiato ulteriormente la dieta. Ho eliminato TUTTO ciò che era infiammatorio … Latticini, zucchero raffinato0, alimenti trasformati e salsa piccante. Ho aggiunto un sacco di frutta, verdura e tutti gli incontri e le uova naturali. Ho bevuto molta acqua e preso le mie multi vitamine e olio di pesce. Ha aiutato il 10% !!!! Molto frustrante … FINO A quando ho iniziato a prendere le capsule GINGER ogni giorno. Ne ho uno a colazione, a pranzo ea cena. Ha annientato la mia psoriasi E posso mangiare gli occasionali toast al burro ricoperti di salsa piccante 😉

Prendo anche olio di cannella e aglio ogni giorno. Insieme allo zenzero sono tutti ANTI-INFIAMMATORI.

Ci è voluta una settimana prima che la psoriasi sparisse.

BUONA FORTUNA e PER FAVORE scrivimi se hai domande.


21
Pubblicato Mer 7 nov 2012 0.53 di kazxxx85 (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Jane)
tutto il mio cuoio capelluto è coperto di psoriasi, ce l'ho anche su schiena, fianchi, stomaco, piedi e orecchie. NE SONO STUFO

Ciao, sono nuovo sul sito e leggere tutti i tuoi commenti qui mi ha fatto sentire un po 'più normale e non sono l'unica persona con questa condizione molto frustrante. Ho sofferto di psoriasi per oltre 10 anni e il peggio è sul mio cuoio capelluto. Sono andato avanti e indietro dai dottori e mi hanno sempre dato la stessa roba, persino un dottore mi ha detto di non prendere un appuntamento con loro perché non sanno cos'altro provare !!!. vado alla prima cosa lussureggiante al mattino e provate tutto ciò che è stato suggerito !!!!! quindi grazie!!!. Farò sapere a tutti come va.


31
Pubblicato Mer 21 Nov 2012 11.21 di amymou (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da driver2)
La psoriasi del cuoio capelluto è accesa e spenta da circa 12 anni ormai, è tornata con una vendetta quest'anno (stress?) E mi ha fatto impazzire da allora

Ciao, volevo solo fare eco alla raccomandazione per Snake Oil di Lush: mi ha quasi completamente chiarito il cuoio capelluto, il che mi ha fatto impazzire per mesi da quando una brutta fiammata si è verificata principalmente a causa dello stress che non si sarebbe spostato. Ho provato così tante lozioni e pozioni sia prescritte che naturali, ho cambiato dieta e nulla ha funzionato fino a quando non ho comprato un Lush bar basandomi sulla lettura qui! La prima volta che l'ho messo sul cuoio capelluto mi è sembrato quasi che emettesse immediatamente un grande sospiro di sollievo. Da allora non mi ha infastidito molto, solo un paio di cerotti piccoli e appena traballanti, niente come prima. La ragazza del negozio Lush mi ha detto che stavano chiudendo i bar 🙁 così ho fatto scorta, ma poi un altro negozio mi ha detto che non li avrebbero fermati, quindi chi lo sa …

Grazie per la punta re olio di serpente ragazzi!


11
Pubblicato Dom 25 Nov 2012 2.54pm di hopebramley (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Serena_08)
Ho avuto la psoriasi dal 1965, mia madre ce l'ha e mio figlio ce l'ha. Sono stato ricoverato in ospedale due volte. Tuttavia, non lo faccio a p

Come molti altri ho anche avuto un “attacco di panico” quando Polytar è diventato impossibile da trovare localmente. Ho iniziato a usare ciò che Polytar mi aveva lasciato, con molta parsimonia !!! Fortunatamente il mio cuoio capelluto non è poi così male, e E45 SHAMPOO sta facendo un ottimo lavoro.


12
Pubblicato Gio 6 Dic 2012 15:44 di petlamb (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da gimp1966)

Sicuramente una di quelle cose “tutte diverse” che penso, dato che personalmente le barrette all'olio di serpente non hanno fatto nulla per me, ho provato di tutto – Tgel, formule di tea tree, di ogni sorta … poi il documento ha prescritto Alphosyl (2 in 1 shampoo, anche se non Non credo alle affermazioni del condizionamento, i miei capelli si sentono molto ruvidi senza balsamo dopo questo!) che adoro e li mantengo lontani da ciò che è naturalmente. I miei dottori non sembrano disposti a prescriverlo adesso? Sembrano fissati nel darmi unguenti che non sono pratici per me.


21
Pubblicato Mer 13 feb 2013 12.47pm di sallywally (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da blu)
Aveva la psoriasi da molti anni ma si stava diffondendo di recente,

Ciao a tutti, ho usato Diprosalic su prescrizione e t-gel per anni, ma recentemente il mio cuoio capelluto è peggiorato molto – molto rosso con enormi scaglie. Ho vagato tra i prodotti per capelli e bellezza di Sally per vedere se avevano una crema idratante per il cuoio capelluto. Hanno raccomandato shampoo e balsamo AVLON KERACARE per cute secca e pruriginosa e ha funzionato a meraviglia. È un prodotto antiforfora (ho già provato altri prodotti con risultati terribili). Lasciare entrambi i prodotti accesi per 5 minuti prima di risciacquare davvero bene. Ho anche comprato il glossificatore del cuoio capelluto (stesso marchio) che stavo applicando prima di andare a letto un paio di volte a settimana. Ho ancora lo strano piccolo fiocco ma il rossore è completamente scomparso. Un vero sollievo trovare un prodotto che è bello da usare e gentile anche sui miei capelli!


21
Pubblicato Domenica 24 febbraio 2013 alle 20.15 di Michelle (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da jazaib28)
Psoriasi del cuoio capelluto per circa 10 anni a vari livelli.

Ciao a tutti,

Negli ultimi mesi, poiché la psoriasi sul mio cuoio capelluto è peggiorata, ho letto spesso vari forum e raccolto suggerimenti ma non me ne sono mai offerto nessuno. Ora che ho trovato qualcosa che funziona (finora!) Ho pensato che fosse tempo di unirmi alla discussione.

Ho avuto la psoriasi sul cuoio capelluto per circa 10 anni, a volte davvero male e a volte quasi inesistente, ma per qualche motivo è peggiorato sempre più negli ultimi sei mesi. Come molti altri, ho provato una varietà di cose, alcune delle quali hanno funzionato inizialmente e poi hanno smesso di funzionare, altre che non hanno funzionato affatto e altre che hanno peggiorato le cose. Ecco cosa ho provato:

Alphosyl


11
Pubblicato Dom 24 feb 2013 20.17 di Michelle (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da jazaib28)
Psoriasi del cuoio capelluto per circa 10 anni a vari livelli.

(Pubblicato troppo presto!)

Alphosyl
Germolene
Savlon
Olio d'oliva
T-Gel
Ketroconozol
Olio di serpente di Lush
Sudocrem


12
Pubblicato Dom 24 feb 2013 8.26pm di Michelle (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da jazaib28)
Psoriasi del cuoio capelluto per circa 10 anni a vari livelli.

(Pubblicato troppo presto!)

Alphosyl
Germolene
Savlon
Olio d'oliva
T-Gel
Ketroconozol
Olio di serpente di Lush
Soak & Float di Lush
Sudocrem
idrocortisone
Shampoo senza parabeni
Fermato usando il condizionatore
Usando solo il condizionatore
Non asciugare con il phon
Asciugatura

Sono sicuro che probabilmente ce ne sono altri che non ricordo dalla cima della mia testa. Ero rimandato dal mio GP perché pensavo fosse disgustoso e non volevo che qualcuno mi guardasse in testa! Alla fine ho dovuto andare per un altro motivo e ho pensato di poterlo menzionare mentre ero lì. Innanzitutto, non mi ha trattato come se fossi disgustoso, il che è stato un vantaggio! In secondo luogo, mi ha prescritto unguento Sebco e mi ha detto di usarlo per 7 giorni consecutivi e poi una volta alla settimana dopo. Finora l'ho usato per 3 giorni e posso onestamente dire che non ricordo l'ultima volta che il mio cuoio capelluto si è sentito così bene.

Fortunatamente, il mio fidanzato non pensa che sia disgustoso e mi aiuta ad applicarlo. Lo mettiamo in sezioni (ogni volta che usa circa mezzo tubo, potrei usare troppo) e lo lasciamo per un'ora. Quindi lo risciacquiamo e laviamo i capelli con Johnson's Baby Shampoo e quindi usiamo Johnson's Baby Conditioner assicurandoci di massaggiarlo sul cuoio capelluto per idratarlo. Il mio fidanzato poi mi pettina i capelli quando è bagnato con un pettine nit (uno dei migliori acquisti che ho fatto) e poi lo asciugo in sezioni assicurandomi che si asciughi correttamente.

Come ho detto, potrebbe smettere di essere efficace in futuro, ma per ora sta davvero facendo la differenza e mi sento di nuovo un po 'più normale!


21
Pubblicato Gio 28 feb 2013 15:40 di a (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da SubanaA)
psoriasi della peste dal 2008

Ho trovato buono l'acido diprosalico. Anche il gel Dovebet ha aiutato. Uso emulsiderm o olio d'oliva per immergere il cuoio capelluto e lavare con lo shampoo Capasal. La sorella dell'ospedale, che ha molta esperienza, ha raccomandato di immergere il cuoio capelluto nell'olio d'oliva durante la notte. Non riesco a dormire con un berretto di notte, ma vale la pena provare se puoi.


21
Pubblicato Ven 8 Mar 2013 15:37 di pamela2 (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da christina.46)
L'ho avuto per la prima volta quando avevo circa 12 anni, ho smesso di andare in piscina e in qualsiasi sport che non potevo nascondere, che è più.

ho scoperto che il gel synalar ha funzionato bene, al momento sono chiaro nel mio cuoio capelluto (dita incrociate) e lo sono da un paio d'anni ….. Usavo anche lo shampoo al catrame di carbone ..


21
Pubblicato Gio 28 mar 2013 16.33 di nickdoyle1 (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da mistyeyedtex)
cuoio capelluto, gambe, schiena, provato di tutto, nessuna cura.


21
Pubblicato Mer 3 Apr 2013 21.36 di S73phl1oyd (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Susie)
Psoriasi del cuoio capelluto da oltre 10 anni.

Al momento ho 4 articoli su prescrizione medica. Gel Dobovet che elimina immediatamente tutti i fiocchi ma non riesco a usarlo tutti i giorni poiché devo lasciarlo acceso durante la notte e non sempre ho il tempo di lavarmi i capelli prima di lavorare al mattino. Uso anche lo shampoo Alphosal ogni volta che mi lavo i capelli ma questo sembra non fare nulla per essere onesti! Sto anche provando un unguento diprosalico che unge letteralmente i miei capelli fino al massimo, quindi ho rinunciato a quello. Finalmente ho sebco che come il Dobovet cancella immediatamente tutti i fiocchi ma l'aroma del catrame di carbone mi fa andare leggero! Ho preso a sopportare il prurito e il dolore fino a quando non posso usare il gel Dobovet che provo a vedere due volte alla settimana. Il che mi allevia per alcuni giorni. Proverò alcune delle cose suggerite di seguito tra cui il lussureggiante olio di serpente e vedrò come va!


52
Pubblicato Gio 4 Apr 2013, 19:18 di Susie (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Chizzi)
Soffriva dall'età di 9 anni ormai 35 anni. Recentemente ha avuto un focolaio dappertutto a causa di un trasloco: 'o ((indotto da STRESS).

Ciao a tutti voi compagni che soffrite di psoriasi.
 ho avuto la psoriasi sul mio cuoio capelluto dall'età di 9 anni e ora (ehm) 35 puoi immaginare di aver provato più prodotti di quelli dei chimici locali!
Anche se dopo aver visitato il mio parrucchiere locale ha suggerito un TREMENDOUS prodotti di Aveda chiamato “Benefici del cuoio capelluto”. Prodotti completamente naturali con estratti vegetali e tutto quel jazz. Essendo un po 'scettico, pensavo che fossi sicuro !! …. ma l'ho provato per alcuni mesi e WOW che enorme differenza ha fatto! In 26 anni non ho mai cancellato completamente la mia psoriasi del cuoio capelluto e questo prodotto l'ha cancellato completamente. Il rovescio della medaglia è che è piuttosto costoso, ma questo non è un problema quando hai sofferto per così tanti anni più una bottiglia dura per molti mesi poiché hai solo bisogno di una piccola quantità. Acquistare online è più economico tramite il sito Web “Aveda”. Il GRANDE risultato è che non contiene catrame di carbone, quindi non devi camminare per annusare come un capanno creosoto !! Spero davvero che questo aiuti anche gli altri come ha fatto per me! Buona decalcificazione !! ; o) x


11
Pubblicato Sab 13 apr 2013 10.22 di soxiegirl (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da mikejhughes69)
Ho la psoriasi da circa otto anni solo su piedi, gomiti e mani che sono stati tenuti sotto controllo da vari unguenti. A loro

Sto usando i prodotti di Nioxin che mi sono stati consigliati dal parrucchiere: shampoo, balsamo e trattamento del cuoio capelluto e puoi anche ottenere un booster se hai problemi con la caduta dei capelli. Questi prodotti possono essere utilizzati ogni volta che ti lavi i capelli e senza doverti sedere in attesa che il prodotto affondi. Sono libero da sei mesi. C'è un sito web per questo prodotto.


21
Pubblicato Mer 8 maggio 2013 11.52 di LEEP (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da rosy88 )

Ciao, ho avuto la psoriasi nella regione inferiore del mio cuoio capelluto da quando avevo circa 10 anni (ora quasi 26). Nel corso degli anni, il mio medico mi ha prescritto molte cose che, a dire il vero, non hanno mai funzionato davvero e hanno sempre avuto un cattivo odore! Sono stato su Dovobet ora per circa 6 mesi, questa roba è davvero buona, la applico di notte e poi la lavo via al mattino e ogni volta che trovo abbastanza vicino elimina completamente le cellule della pelle in eccesso sulla zona interessata. Inoltre, non sono mai stato in grado di trovare qualcosa di saggio che possa aiutare, solo Dovobet ha mai fatto davvero qualcosa per aiutare, ma può essere acquistato solo tramite il tuo medico di famiglia.

Anche per quanto riguarda lo shampoo, un ottimo che ho usato è uno shampoo Tea Tree di Paul Mitchell, è molto buono ma come sempre abbastanza costoso!


11
Pubblicato Lun 13 maggio 2013 21.30 di Tams1n (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da Moody06)
Mi è stata diagnosticata solo recentemente la psoriasi guttata. Mia figlia di 6 anni ha la psoriasi a placche – quindi abbiamo provato molto a diff

Sebco è l'unica cosa che sembra funzionare per mia figlia (6 anni con psoriasi a placche): l'abbiamo messa sui cerotti prima di andare a letto e ci laviamo i capelli al mattino. Ho guttate così tutta la mia testa mi fa impazzire! Mescolo l'olio di rosmarino con un nuovo shampoo disponibile presso M&S – Gorgeously Gentle Shampoo di Tara Smith – sembra funzionare per me. In bocca al lupo!


12
Pubblicato Lun 20 maggio 2013 19.06 di bizabella (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da babyaardvark)
Eczema e psoriasi dalla nascita, sul cuoio capelluto e su altre aree.

Qualcun altro ha menzionato Capasal: odiavo l'odore, ma mi sono preso una pausa e lo adoro. Lo uso tutti i giorni da circa 6 mesi e ho notato un'enorme differenza nel mio cuoio capelluto – nessun vero accumulo di scala.
Purtroppo significa che il mio cuoio capelluto è tanto più traballante, quindi come tutti sanno qui – idratante durante la notte (il balsamo sulle punte durante la notte è un ulteriore vantaggio che trovo – rende i miei capelli così morbidi!) (E mantengo un pettine nitido nel caso di brutti fiocchi di cui ho bisogno per uscire. Non asciugare i capelli spesso aiuta anche)

Una domanda veloce – ho avuto una patch calva dalla mia psoriasi da circa 4 anni – Sono in grado di cambiare la mia separazione per coprirla, tuttavia la trovo restrittiva e mi rende autocosciente. Qualcuno ha qualche idea / è possibile che i miei capelli ricrescano?


11
Pubblicato Sab 25 maggio 2013 11.35 di norgstar (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da ER)
geneticamente passato da mio nonno. Area interessata – piccole aree lievi su gambe e gomiti, viso. orribile, quando stressato dietro le orecchie, sc

Ciao, ho appena scoperto il gel 2% Ketoconazol Cinfa dalla Spagna.
Dopo aver sofferto e sofferto di psoriosi corporea per 10 anni, sono passato al cuoio capelluto e questa roba funziona molto meglio di Polytar (è andata in giro per tutti i negozi nel Regno Unito per trovarla nel panico senza rimanere una bottiglia), ma sono felice perché gli shampoo a base di catrame sono un po 'puzzolenti / densi e questo è rosa e che cola, quindi può entrare in tutti gli angoli del cuoio capelluto. Ha avuto risultati drammatici per me e l'ho usato solo una manciata di volte, ma il prurito è completamente diverso da Tgel ecc., che all'inizio funziona ma diventa immune. Anche economico a soli 2,60 euro per 100 ml. Quindi, se conosci qualcuno che va in vacanza quest'estate, è bene prendere una bottiglia in farmacia. Lo consiglio e comprerò di più.


2
Pubblicato Gio 1 ago 2013 8.51am di wizmint (modificato ven 19 giu 2015 1.06 da markay411@yahoo.com)
Io stesso soffro di psoriasi del cuoio capelluto abbastanza grave. Ero coperto da quando ero più giovane, ma come sono cresciuto ora è solo sul mio

Non ho mai pubblicato nulla su uno di questi siti Web, ma sento di doverlo condividere con altri malati di cuoio capelluto. Dopo aver sofferto di psoriasi per 38 anni, il mio cuoio capelluto non è mai stato peggio. Ho provato ogni lozione sotto il sole dal mio medico di famiglia e il mio cuoio capelluto non è mai stato completamente cancellato. FINO A quando ho trovato il trattamento del cuoio capelluto Lush Superbalm. Ora potrei parlare troppo presto, ma l'ho usato ieri sera e oggi non ho ancora scale sul cuoio capelluto. Di solito me ne sono andato con alcuni. L'ho lavato via con lo shampoo solido Lush Trichomania (strano ma adorabile) e il balsamo è venuto via con un lavaggio. Non puzza e i prodotti sono realizzati con ingredienti naturali. Non era troppo disordinato da usare e l'ho lasciato sul cuoio capelluto solo per circa un'ora. Molto meno fastidio di qualsiasi trattamento che ho avuto dal medico di famiglia. Sento che è così facile da usare che potrei usarlo 2-3 volte a settimana. Utilizzare Sebco, Cocois ecc. È sempre stato un lavoro ingrato e ho sempre dovuto lasciarlo durante la notte, quindi alzarmi circa 2 ore prima per assicurarmi che fosse lavato via prima di andare al lavoro. Incrocio le dita ho trovato la soluzione perfetta.



Pubblicato Mer 14 ago 2013 9.53 di Skycat40
Ho avuto la psoriasi dal 2001. È peggiorato, ce l'ho dalla testa ai piedi e ovunque in mezzo ho iniziato ad avere affaticamento e problemi

L'ho usato mi aiuta anche con le orecchie a dare un nuovo significato alla frase rimanendo a fare i miei capelli lol !!


1
Pubblicato Mer 14 ago 2013 12.48pm di vstable (modificato ven 19 set 2014 0.54am da Raquelle)
Ho una grave psoriasi ai piedi e alle mani, oltre a toppe su polpacci e gomiti …. è sempre doloroso.

Ciao,

Mi sono appena iscritto, quindi abbastanza tardi arrivando a questo thread – ma ho usato lo shampoo Exorex un paio di anni fa, e questo mi ha sbarazzato della psoriasi del cuoio capelluto. La lozione si è sbarazzata anche di varie altre patch, ma purtroppo sono tornati con una vendetta ….. non il cuoio capelluto però.



Pubblicato Dom 18 ago 2013 14.44 di tessie27
6 mesi

Ciao

Ho sofferto di problemi al cuoio capelluto per circa sei mesi, con conseguente perdita di capelli davvero angosciante – davvero angosciante. Prima che fosse diagnosticato formalmente, lo stavo quasi controllando da solo con l'olio Seb Derm di Mama Nature, ma questo leniva e schiariva il cuoio capelluto ma la perdita dei capelli, sebbene più lenta, continuava. Alla fine mi è stato diagnosticato il ps e mi è stato prescritto il calcipotiolo dal dermatologo. In risposta alla domanda di Bizabella sulle chiazze calve, i miei capelli si sono ritirati ai lati della mia attaccatura (abbastanza sorprendentemente). Il derma mi ha detto che la prescrizione (steroide) avrebbe chiarito le scale rimanenti e incoraggiato la crescita. Questo è successo due mesi fa e ora ho piccoli ciuffi di crescita (circa un pollice) ai lati della frangia rimanente. Il mio parrucchiere mi ha anche detto di massaggiare, massaggiare, massaggiare, quindi ora scalda olio di semi neri, olio di zucca, olio di cactus e aglio, olio di mandorle dolci, cocco, jojoba, aloe vera e olio di rosmarino (!), A volte tutti insieme, a volte ne mescolo solo due o tre insieme o uso semplicemente l'olio di semi nero (dai supermercati asiatici – dove sono più economici degli stessi prodotti su ebay!) e mi massaggio la testa (in particolare i punti che erano calvi) e me ne vado tutta la notte. Lo faccio 2-3 volte a settimana …. e continuo a sperare che stia ottenendo qualcosa di giusto e che i ciuffi continuino a crescere!
Buona fortuna a tutti!


1
Pubblicato Gio 5 set 2013 alle 21:37 di penguin45 (modificato ven 19 set 2014 0.54am da brama)
Aree squamose su gomiti, viso e altre aree strane!
Soffrono di neuropatia periferica (diagnosticata)
Hanno anche articolazioni dolorose che possono o meno

Avendo sofferto di psoriasi per oltre 40 anni, in particolare su viso e cuoio capelluto, ma anche gomiti e altri luoghi a volte, ho iniziato a usare Alphosyl diversi anni fa con buoni risultati.
Non ha nemmeno un odore così forte come molti altri; Finisco comunque con uno shampoo rivitalizzante leggero che profuma di più!


3
Pubblicato Lun 9 set 2013 9.55am di gia1978 (modificato ven 19 set 2014 0.54am da Susan)
Diagnosi all'inizio del 2013 a 34 anni. Soffriva da metà 2012 (immondizia GP!). Su tutto il corpo. I trattamenti includono Dovobet, Dovonex, vari altri stero

Aiuto Dovonex!

Qualcuno può raccomandare uno shampoo che in realtà lava Dovonex dai capelli ?? Ho un incubo completo con esso dato che il Capasal o l'Alphosyl lo rendono entrambi come colla e lascia i capelli unti per giorni. L'ho lavato 9 volte e rimane lo stesso.

Qualsiasi aiuto sarebbe ricevuto con gratitudine! Grazie.



Pubblicato Sab 14 set 2013 11.08 di Suzanne
Mi è stato diagnosticato circa 7 anni fa, ho sviluppato la psoriasi alla fine degli anni '30.

Ciao, sono nuovo di questo sito, quindi mi dispiace se questo è giusto !! Di recente ho iniziato a usare dovonex per curare la mia psoriasi del cuoio capelluto e ho anche scoperto che i miei capelli erano unti. ho scoperto di mettere un po 'di shampoo (uso lo shampoo per bambini Johnsons) direttamente sui miei capelli asciutti prima di iniziare a lavarli, quindi mettere acqua sui capelli, quindi lavare con il mio gel T, impedendo che si ungano. Spero che questo sia di aiuto 🙂


1
Pubblicato Sab 28 set 2013 13:18 di babsrose (modificato ven 19 set 2014 0.55 di wispers63)
Ora 73, ho avuto la psoriasi da quando avevo sei anni. Da quando avevo 25 anni sono stato in grado di mantenerlo al minimo, ma la consapevolezza costante è la chiave per

Hallo era interessato a sapere di Sebco. Non l'ho mai provato. Ho avuto la psoriasi da quando avevo 6 anni ora 73. Dal 1965 circa sono stato relativamente chiaro a parte la strana patch testarda. Trovo che trattare il mio cuoio capelluto sia il più difficile. Attualmente uso Calcipotriol Scalp Solution e per le tozze croccanti tozze Calcipotriol Gel Dovobet, quest'ultimo grasso. Uso anche lo shampoo terapeutico capasale che è davvero buono. Tutti questi sono su prescrizione ripetuta. Questi trattamenti sono OK, è difficile farli ogni giorno se si ha una vita. Chi vuole fare shopping con i capelli grassi e non stirati. Quindi ero interessato a Sebco perché sembra che non debba essere inserito quotidianamente. Attendi commenti.


1
Pubblicato Mar 1 ott 2013 23.01 di Chaochao (modificato ven 19 set 2014 0.55 di simmons86)
Soffro di questa condizione da quasi 7 anni. Ho avuto ogni sorta di cuoio capelluto, viso, tutto il busto e le gambe. Ora ho mana

Ciao emily
Dovresti andare dal tuo medico di famiglia e prendere Dovobet in gel, che è così buono per pulire il cuoio capelluto p. Il mio GP lo ha prescritto ma a quanto pare è costoso, quindi non ti darebbero l'intera scatola. Solo una piccola bottiglia da 15 / 30ml, alcune farmacie non sono disponibili, ma l'ultima volta che l'ho riportato da Boots, quindi dovrebbe essere prontamente disponibile. Provalo e vedi.



Pubblicato Mar 15 ott 2013 16.46 di I suoi pennini
Placca in pieghe, cuoio capelluto ecc. Occasionalmente cattiva tra le gambe.

I consigli di Andy sul controllo della psoriasi:

Usa vaschette di emollienti con cui lavare su una flanella bianca umida: crema idratante, crema all'olio d'oliva e crema al cocco da 99p shop o Poundland.
Non strofinare troppo forte con l'asciugamano!
Evitare prodotti con coloranti o profumi.
Usa emollienti ogni giorno.
Prick capsule di vitamina E e strofinare.
Prova l'olio di germe di grano e strofinalo dentro.
Prova a infondere acqua di avena e cerastio organici con porridge con cui lavarti: mettili in una sacca di mussola organica di Baldwin's Herbalist London o di Neal's Yard Brighton o London.
Evitare i prodotti sbiancati con residui di diossina.
Evitare di graffiare la raccolta e la rasatura.
Esporre la pelle alla luce solare.
Prova Silkis 3 microgrammi / g unguento tubo da 100 g. Una vitamina D sintetica a base grassa?
Prova l'applicazione Trimovate molto sottile solo sull'area interessata.
Oppure, prova un'applicazione Dobovet molto sottile solo sulla zona interessata (potrebbe essere un trattamento forte). Il gel a base di paraffina ha sistemato i cerotti sollevati sul mio cuoio capelluto per un po ', con un solo trattamento! Il gel a base di paraffina non deve essere usato su pieghe della pelle, può essere la crema.
Eumovate potrebbe essere un trattamento forte che fa perdere troppa pelle e la assottiglia.
Indossa abiti larghi: boxer, pantaloni da montagna sottili ecc.
Indossare fibre naturali, se possibile.
Evita i letti sintetici.
Evitare sostanze chimiche deodoranti ascellari.
Usa lo shampoo per bambini di Johnson.
Usa il sapone Dove Extra Sensitive di 99p shop o Poundland.
Usa sapone puro.
Usare solo detersivi non bio.
Utilizzare il PVC blu Waitrose? Guanti per pelli sensibili.
Registra le cause delle epidemie.
Trova modi per ridurre lo stress e le preoccupazioni: musica, yoga, ceramica ecc. La bacca di Schisandra potrebbe aiutare a resistere alla fatica e allo stress.
Ridurre l'assunzione di alcol aiuta?
L'estratto di kelp (ricco di ferro) aiuta a ricrescere i capelli. Anche ortica.
Forse i trattamenti del cuoio capelluto del catrame di carbone possono essere cancerogeni?
L'olio essenziale di camomilla romana blu a volte funziona su Eczema: 3 gocce in 10 ml di olio di mandorle. Piantaggine!
Un'infusione di 1 cucchiaino di papavero californiano “Escholtzia californica” di notte aiuta come integratore di zinco. Prova anche Great Burdock.
Le carote biologiche aiutano le malattie della pelle.
Chiedi di essere indirizzato a un dermatologo.
Ottieni un trattamento con luce UV specializzata in Fototerapia?

Dovonex Cream (Dovonex 50micrograms / g cream) potrebbe essere più bello dei prodotti grassi?



Pubblicato Lun 28 ott 2013 11.49 di ErwinK
Ho la psoriasi sulle gambe, ma solo sotto le ginocchia.
Ne ho anche un po 'nella linea sottile della fronte.
E all'interno della mia mano destra

Ho vissuto nei Paesi Bassi per 40 anni dispari e il medico mi ha dato Daivonex. Questo è un fluido di Calpitriol, che dopo un po 'ha funzionato. Insieme all'uso di T / gel c'è un miglioramento significativo. Risciacquare lo shampoo T / gel con acqua più fredda aiuta a far uscire il “calore” dalla psoriasi.
Posso capire che in particolare le donne possono fare a meno dei trattamenti che richiedono tempo. Ma temo che questa inflizione abbia bisogno di cure e attenzioni. Mi dico di scegliere tra l'incredibile prurito della psoriasi o calmarlo con qualche TLC!


1
Pubblicato Sab 16 Nov 2013 14.40 di Emma (modificato ven 19 set 2014 0.57am da d77gough)

Sì ……. io uso l'idromolo. I leave in over night. Nightmare to wash out. I then use various topical steroids to keep things at bay. Inside two days I'm back to square one. Wished there was a treatment I could find that actually works. X



Posted Tue 19 Nov 2013 2.11pm di Ashby-Ally
Have had psoriasis for 53 years. It flares up in or after times of stress. Lesions bad in scalp, backs of legs and elbows. For no apparent r

Have been using Alphosyl shampoo for the last 30 years (then it came in a tube, and was like brown toothpaste – but it worked!) I buy mine over the counter at pharmacies or online, but I don't find it as effective as it was (it suffers from being “new & improved”) & my scalp is bad at the mo. Thought I might give the Lush stuff a try, but someone suggested it may be discontinued, would appreciate your thoughts and recommendations!



Posted Sat 23 Nov 2013 4.22pm di sabeel1d

I recommend ointment that has :-
Clobetasol propionate.
Salicylic acid. 
Methyl paraben.
Propyl paraben.
Ointment base. 
In 4 or 5 day you'll be fine. Ok thanks


4
Posted Sun 24 Nov 2013 2.46am di dina_ (edited Fri 19 Sep 2014 0.57am by staceyt.83)
I have been affected since i was 11 and it's been 6 years. Doctors believe it was due to heredity factor.

Hello everyone. I was just wondering if someone could just give any idea (anything at all) that helps in reducing psoriasis. Im 17 and im from malaysia, its extremely depressing because having this disease on my entire body and scalp is humiliating since im still in highschool and we all know how highschool is like. People often point out how flaky my skin is and always going all disgusted because they see my scalp and think i have dandruffs when really its just my psoriasis. Ive tried the UV light treatment and applied creams and such. But none ever seem to work very well. Is diet important? And well im currently sitting for my SPM which is a big exam here in Malaysia (probably something like IGSCE or -A-levels) so ive been pretty stressful. This affects my life A LOT because im a girl and the fact that im a teenager makes it worse. Im constantly depressed because of this and i honestly just dont have anyone to talk to because nobody understands how its like to have to wear clothes you dont like to cover up your skin to avoid being picked on and all. Im just really rrally derperate for help and i hope i can get it here :/



Posted Mon 16 Dec 2013 8.09pm di s33girl
I have it covering my scalp, eyes, ears, belly button, knees, feet, pubic region also on my bum which destroys my confidance and makes me a

Hi i use dead sea mineral shampoo which can be found in holland and barret shops. I have used most of the range from them as it really helps to live a more normal life also it means i dont waste any time sitting round doing treatments. Then i treat my hair once a week sometimes once a month to johnsons baby shampoo as regular shampoo is to harsh for my scalp.



Posted Thu 19 Dec 2013 11.35am di Fogo

The best answer to psoriasis on the scalp was proved by a dermatologist I saw last year. It involves my wife rubbing Dermol 600 into my scalp to soften the plaques. After an hour she uses a metal nit comb to scrape them off. Once the scalp is free of the plaques the special shampoos, such as Alphosyll, TGel, etc, van get to the skin. I treat the margins of the hairline with Dovobet Gel and it is quite effective.



Posted Tue 4 Feb 2014 7.38pm di Paulashacks
I have it and my daughter has it too

Ciao. My psoriasis isn't too bad at the mo but sadly my daughter has inherited it. At first her scalp was thick with scale and I tried all medicated shampoos, greasy creams etc. finally found something that keeps it under control. Head and shoulders dry scalp conditioner massaged into wet hair in bath. Leave as long as poss – usually 10 to 15 mins. Remove scale with nit comb while conditioner still in. Rinse out and dry normally. Treat red areas with diprosalic lotion daily for a week then every other day then twice a week then once a week as it clears. I ovule be interested to hear if this works for anyone else – worth a try! Something I found used to work for me was rubbing dove soap into scalp, leaving again for as long as poss then rinsing and shampooing and conditioning as normal. Again worth a try!



Posted Sun 16 Feb 2014 7.03pm di londongreen
Since 2010, scalp psoriasis and nail psoriasis.

Was given a few things by several dermatologists in the USA and in the UK over the last 3/4 years.
A few months ago I was given Calcipotriol 50 micrograms/ml for the scalp, but did not work either.
Lately, a GP gave me Dovobet gel, it's Calcipotriol + betamethasone: was told to do twice a day for 2 weeks, then once a day for 2 weeks, then once every other day. Actually I did twice a day for 4 days, and it already worked very well so I moved to once a day for 10 days, and now just moving to once every other day. Works well for me: redness is gone, flakes are gone too. Issue left is for my nails…



Posted Mon 24 Feb 2014 7.58pm di Kellymichelle
I developed guttate psoriasis three years ago which started in my hair. I think my experience may be of help. I used Dovobet gell for many

Hi, I'm a new member so apologies if you have tried this with no success however I have used dovobet gell for a couple of years on my scalp but the plaques always came back worse and hair fell out. I decided to give up steroids and try straight coconut oil, I rubbed a lot in and left overnight. I did this twice a week for several months. My scalp has been clear for a few months now. Worth a try and leaves hair lovely.



Posted Fri 7 Mar 2014 6.47pm di ricalt
On my head since a child mostly as dandruff (bad) over the years
Has got a lot worse last couple of years (large flakes) since not being abl

I have suffered scalp psoriasis for seventy years mostly heavy dandruff in earlier years and have used Polytar shampoo for years.Suddenly not on the shelves any more. I used various other shampoos to no avail and began to get very large flakes on my scalp.It seemed to me to be much like cradle cap in children so I started to use cradle cap cream and shampoo. This for me keeps the condition under control touch wood!! I hope this is helpfull.



Posted Sat 8 Mar 2014 11.18pm di MrsC_88

Hi EmilyB, I suffer with psoriasis on my scalp too and have tried most scalp treatments out there. My hairdresser suggested I try 'big' shampoo from lush cosmetics. I can honestly say it has helped a lot! It's a sea salt shampoo and after the first couple washes I could notice a different! Hope this helps xx



Posted Sat 8 Mar 2014 11.19pm di MrsC_88

Hi EmilyB, I suffer with psoriasis on my scalp too and have tried most scalp treatments out there. My hairdresser suggested I try 'big' shampoo from lush cosmetics. I can honestly say it has helped a lot! It's a sea salt shampoo and after the first couple washes I could notice a different! Hope this helps xx



Posted Fri 21 Mar 2014 2.34am di mandysimpkins
car accidents

I suffered from psoriasis too, but I was cured now. It was bad, and makes me very unhappy. I live in China. Here we use Traditional Chinese Medicine to treat skin problems, I went to many hospitals like this and tried many different treatments, but the effect is not very good until I went to a hospital in the North of China. It works, and now I am a happy person again, I am glad to share this with you, you may not able to go there, but you can talk to their doctors for advice. you can find more information on the website of vitiligotcm.



Posted Fri 21 Mar 2014 2.34am di mandysimpkins
car accidents

I suffered from psoriasis too, but I was cured now. It was bad, and makes me very unhappy. I live in China. Here we use Traditional Chinese Medicine to treat skin problems, I went to many hospitals like this and tried many different treatments, but the effect is not very good until I went to a hospital in the North of China. It works, and now I am a happy person again, I am glad to share this with you, you may not able to go there, but you can talk to their doctors for advice. you can find more information on the website of vitiligotcm.



Posted Sun 23 Mar 2014 12.51pm di TRNW2
I have suffered it for eight years now and have real difficulties in trying to improve.

Hi everyone,
Have suffered with psoriasis for eight years now. Have it on my scalp, armpits, groin area, knees, shins,elbows and behind ears. I use carpasal, trimovate, betamethasone scalp application 0.1%, diprosalic 0.05% ointment and synalar gel. In terms of the scalp psoriasis, cannot wear black and had to vaccum my bed every other day to remove scales after I have slept. I am now using stuff from Lush: Hair Doctor, Soak & Float Shampoo bar and Superbalm (Lush do not do Snake Oil anymore) and have seen a marked difference. Scalp does feel smoother and flakes are not as bad or as “snowy”. I have also started to wash my hair in as cooler water as I can take and that does appear to be helping too.



Posted Mon 24 Mar 2014 12.38pm di Giordania
All my life various problems with inverse and scalp psoriasis. Took years to be properly diagnosed. Suffering now mostly from scalp and hair

Could someone point to where to find Lush products? I looked up and couldn't tell if I had a different site named Lush – couldn't see the products people were talking about. Is this USA or British product? From elsewhere? Thanks. New to this forum.



Posted Mon 31 Mar 2014 4.37am di mandysimpkins
car accidents

I suffered from psoriasis too, but I was cured now. It was bad, and makes me very unhappy. I live in China. Here we use Traditional Chinese Medicine to treat skin problems, I went to many hospitals like this and tried many different treatments, but the effect is not very good until I went to a hospital in the North of China. It works, and now I am a happy person again, I am glad to share this with you, you may not able to go there, but you can talk to their doctors for advice. you can find more information on the website of vitiligotcm.



Posted Tue 1 Apr 2014 3.27pm di Stevie_mac69
I have it all over my body in patches but mainly on my legs.

Hi, I use Dermovate scalp solution and it works great and it has an easy to apply nozzle.



Posted Thu 10 Apr 2014 10.53am di joreilly
have had increasingly large patches since I was 12, it has steadily gotten worse and I am now 48

Hi Emily, this is the first time I have visited Psoriasis Association chat and I am SOOOO relieved that I am not the only one with these problems! Thank you! Not only did you make me smile (i can see you sitting with the smelly stuff on your scalp, my husband must be a saint because he never complains, although the cats do…) but you made me feel normal. take care x



Posted Fri 11 Apr 2014 2.59pm di ickleedlin@yahoo.com
Since 16, I am now 38. Mostly on my trunk, medium severity.

Hi, I had scalp psoriasis very badly 8 years ago and I changed my diet to exclude anything with chilli, red/green peppers and tomato purée in and it drastically calmed it down, within days! I only now have it on my chest – still looking for a remedy for this. M.



Posted Sat 19 Apr 2014 11.36am di kaz_ham
I suffer mainly with psoriasis on my scalp at all times however I get patches on my body occasionally too, near elbows etc. It flares up in

I suffer with scalp psoriasis and the only shampoo I have found to work wonders is Selsun. It doesn't smell the best, however after using it 2-3 times in a row it completely clears mine up and I only need to re – use it to control my condition once every 2 weeks. I also tend to laver it in to my scalp leaving the roots if possible and then once it's washed out i use a normal shampoo just on the roots – that's completely my own preference but it helps with my insecurities if I have to go out after use and taming the clinical smell of my hair. *I'm also aware most people would not be able to smell it in my hair anyway but I can if I sniff my hair 🙂

However I am 3 months pregnant and selsun is dangerous to the unborn child therefore my head has become unbearable recently – does any one have any advice on something safe to use during pregnancy? Thanks in advance. Karen .



Posted Tue 27 May 2014 1.33pm di susan191052
Calves elbows 7 scalp particularly affected



Posted Tue 27 May 2014 1.42pm di susan191052
Calves elbows 7 scalp particularly affected

I normally treat my scalp like the local deem sept at our hospital taught me. I use Dermal 600 bath emollient applied using those pointy sauce dispensing bottles that chefs use to dribble sauces onto plates (Lakeland sells them). that gets it right down into the scalp area. I then massage it inane put on a plastic shower cap and hope nobody knocks on the door!! I find an hour is the minimum to leave it on but I prefer to leave it overnight. Then I take a metal nit comb and remove as much scale as possible – the Nitty Gritty Nitfree Comb has rounded teeth and doesn't hurt when lifting scale. I tried Sebco instead of Dermol 600 on Friday and it was not as good imho.



Posted Wed 28 May 2014 5.29am di Deejay
Hello,im deejay 32 and have had it since i was in college years,i get it on my scalp, back and legs,have tryed many treatments but the effec

Hi Dina,

I'm from asia too and i can recommend the medicine that im using now. you can reach me at my email add deejay.perez272gmail.com

Cheers!!!



Posted Wed 28 May 2014 5.33am di Deejay
Hello,im deejay 32 and have had it since i was in college years,i get it on my scalp, back and legs,have tryed many treatments but the effec

Hi Dina,

Im from asia too and i can recommend my medicine that im using now. you can reach me at my email add deejay.perez27@gmail.com

Cheers!!!



Posted Wed 28 May 2014 3.25pm di Pumpkinpie1985
I have it on my scalp in my ears.

I've just been reading all the comments and was going to try the snake oil scalp bar and anti flake solid shampoo someone recommended. I contacted lush and they don't have any. Any suggestions as to how I can get my hands on some of this ??



Posted Wed 28 May 2014 5.05pm di karaallum69
I have scalp psoriasis:(

Im now applying this Emily, (2014) please tell me if this helped you at all?



Posted Wed 28 May 2014 9.25pm di briancromack
Hands, feet, legs, elbows, scalp, back, psoriatic arthritis

Hi, speak to your GP and see if they will prescribe Etrivex (steroid shampoo) – after 20+ years of scalp psoriasis this is the only thing that has really worked (usual steroid precautions apply).

Cheers,

Brian



Posted Wed 28 May 2014 9.25pm di briancromack
Hands, feet, legs, elbows, scalp, back, psoriatic arthritis

Hi, speak to your GP and see if they will prescribe Etrivex (steroid shampoo) – after 20+ years of scalp psoriasis this is the only thing that has really worked (usual steroid precautions apply).

Cheers,

Brian



Posted Mon 23 Jun 2014 6.51pm di Twibber
Scalp psoriasis

I have been using capasal shampooing coal tar but have developed a sensitivity to sunlight which can be caused by coal tar. Does anyone know whether the sun sensitivity (I get a rash where the light falls) will disappear once I stop use or whether once triggered, the sensitivity is permanent?



Posted Wed 20 Aug 2014 3.37pm di Pumpkinpie1985
I have it on my scalp in my ears.

I suffer from terrible scalp psoriasis and today I have discovered neem!! Shampoo,oil and cream it's amazing you all have to try it. Xx



Posted Thu 25 Sep 2014 1.12am di EnverAnkay
I have plague psoriasis all around my body including my feet, hands, arms, back, legs, stomach, chest, neck, face and scalp. It has caused m

Hey, I have found that rubbing Coconut oil in my hair and scalp and then wrapping my head with cling film for about 3-5 hours has really had a positive affect on me. When you have finished, wash it out using T/Gel shampoo and rub gently with a tower till your hair is damp. Once this has been done you could spray your hair with organic Olive Oil hair spray to moisturise you scalp throughout the day. Hope this helped



Posted Sun 26 Oct 2014 10.27pm di tonye
everywhere

I have had Psoriasis for decades. In the last ten years it has really affected my scalp – moving from a small patch to cover about 80% of my head. I will tell you about the treatment I have used finally to get it back under some sort of control.

Steroids cannot be used long term and become ineffective. You need to get your doctor to prescribe you two different prescription treatments and then to augment these with two newish over the counter treatments that actually seem to help get on top of the problem.

The two prescription treatments I have been using are:
betnovate scalp application (steroid liquid in a bottle) and
calcipotriol scalp appliacation (vitamin D liquid in a bottle).

The two over the counter treatments are:
1) Eucerin dermo capilliare calming urea shampoo and:
2) Eucerin DERMO CAPILLAIRE Calming Urea Scalp Treatment 100ml leave on lotion.

Not easy to find these in local shops but Boots sell the two products more cheaply online. The hospital dermatology nurse told me about them.

I treated my scalp with the usual Capasal for a week and then put on the betnovate scalp application nightly for around five days. This has some impact but the patches come back quickly after 20 hrs.

I then switched to using only the Eucerin shampoo instead of Capasal. After washing with Eucerin shampoo I applied the Eucerin leave on calming treatment, waited twenty minutes and then put on the calciptriol solution. You have to use the Eucerin quite liberally but the applicator is good and a little goes a long way.

I used the combination of calcipotriol and Eucerin in this way for 5 days or so and then substituted the betnovate for the calcipotriol for a couple of days. Then back to the calcipotriol for another five days or so. Use the Eucerin shampoo and calming treatment daily.

You have to give it about 10 days and things really did seem to change for me. You have to keep using regularly but for me its actually been clearing my skin.

The Eucerin products work well to help reduce flaking and itching if you apply then enough and daily.

This is the best fix I have found having tried everything available over the last few decades and having virtually lost hope…

Hope these work for others…



Posted Sun 26 Oct 2014 10.27pm di tonye
everywhere

I have had Psoriasis for decades. In the last ten years it has really affected my scalp – moving from a small patch to cover about 80% of my head. I will tell you about the treatment I have used finally to get it back under some sort of control.

Steroids cannot be used long term and become ineffective. You need to get your doctor to prescribe you two different prescription treatments and then to augment these with two newish over the counter treatments that actually seem to help get on top of the problem.

The two prescription treatments I have been using are:
betnovate scalp application (steroid liquid in a bottle) and
calcipotriol scalp appliacation (vitamin D liquid in a bottle).

The two over the counter treatments are:
1) Eucerin dermo capilliare calming urea shampoo and:
2) Eucerin DERMO CAPILLAIRE Calming Urea Scalp Treatment 100ml leave on lotion.

Not easy to find these in local shops but Boots sell the two products more cheaply online. The hospital dermatology nurse told me about them.

I treated my scalp with the usual Capasal for a week and then put on the betnovate scalp application nightly for around five days. This has some impact but the patches come back quickly after 20 hrs.

I then switched to using only the Eucerin shampoo instead of Capasal. After washing with Eucerin shampoo I applied the Eucerin leave on calming treatment, waited twenty minutes and then put on the calciptriol solution. You have to use the Eucerin quite liberally but the applicator is good and a little goes a long way.

I used the combination of calcipotriol and Eucerin in this way for 5 days or so and then substituted the betnovate for the calcipotriol for a couple of days. Then back to the calcipotriol for another five days or so. Use the Eucerin shampoo and calming treatment daily.

You have to give it about 10 days and things really did seem to change for me. You have to keep using regularly but for me its actually been clearing my skin.

The Eucerin products work well to help reduce flaking and itching if you apply then enough and daily.

This is the best fix I have found having tried everything available over the last few decades and having virtually lost hope…

Hope these work for others…



Posted Wed 29 Oct 2014 12.53pm di Jo
Lower back, head and smaller patches on tummy….Started getting it when my Mum died in 1998.

I use pure coconut oil…Its hard like lard, so I melt it slightly and rub into my scalp and leave it on as long as possible. Give your hair a good was after with t-gel or similer and it really helps and clears the psoriasis.
You can buy coconut oil in most places, including Holland & Barrett……Hope this helps.



Posted Wed 12 Nov 2014 2.09pm di shilpadaniel
i hav had psoriasis scalp since 10 yrs

hi everyone…. i am in India… i have had this psoriasis scalp problem since long… more than 10years… it had gone completely in between.. but then i had discontinued my shampoo and treatment.. now it is so itchy and scales are so flaky. Can someone tell me what should i use topically and orally??? how can i order??



Posted Thu 18 Dec 2014 5.37pm di squiggles72
I have had psoriasis since I was 13 years old. In recent years it has affected my scalp badly. I have it on my elbows, the bottom of my back

Hi everyone. I have just purchased Alphosyl from Amazon and after using for 3 days running my scalp is almost clear and minimal itching! I was really desperate as nothing was working including strong steroid Dovobet stuff from the GP. I was apprehensive about this as nothing was working but the reviews were encouraging so I bought some. I put Lush Superbalm scalp therapy on at night before bed and washed out with Alphosyl next morning. Two washes left on for five minutes each time and the results are encouraging. I'll drop down to using less next week, probably every couple of days to see what happens. I really hope it continues to improve, it's such an embarrassing condition. Now I have to find something for my elbows!!! I'll report back soon, hopefully with good news re the scalp situation.



Posted Thu 15 Jan 2015 5.34pm di JediJedi

Hi,

 I have a pure herbal remedy that has worked for me and lots of others. It works 100% for most people. Its in pure herbal form without chemicals and you will see results within three days….

 Where are you located? I can send you a sample. Send email to info@jedijedi.com



Posted Sat 24 Jan 2015 5.26am di gazman
I have had psoriasis on my knees,elbows and scalp for 40 years.

HI ,after having p on my elbows,knees and scalp for 40 years,I found out how to manage mine.I wash my hair with an anti dandruff shampoo(makes sense) and then massage this onto my knees etc with a soft scrubbing brush for a couple of minutes. Then while watching tv, I apply a body lotion with shea butter and jojoba oil.This dries out after a while.I do this 2-3 nights in a row.Seems to control it for several weeks and now its almost gone.



Posted Tue 10 Feb 2015 5.30pm di Swirlgirl
I've had psoriasis since I was nine, I'm now 54. This has affected every aspect of my life. It's affected my career and relationship choic

The thing is with scalp psoriasis, don t over shampoo. The scalp will produce natural oils. I find that I have developed a routine of shampooing once a week , I only have flair ups when I colour my hair. I believe soap and detergents aggravate
Psoriasis in general.



Posted Mon 2 Mar 2015 4.26pm di Boogie
I have had psoriasis all my life, since I was seven. I deal with it well, but my scalp is getting me down at the moment 🙁

Hello, I am new here. I have had psoriasis since I was seven and deal with it quite well.

But my scalp is getting me down at the moment, ever since Polytar became unavailable it has got worse and worse, so much so I no longer go to the hairdresser.

It's my son's wedding in June and I desperately want to get on top of it before then.

I have tried Capasal – it calms it a bit, but the scales are really bad and all over my head. I need de-scaling!



Posted Thu 7 May 2015 9.41am di dca860
Confidence, hot holiday inhibitions, intimate contact, constant questions & humiliation (probably unintended – but nonetheless)

I have looked through this 3 year old thread and no-one has mentioned Synalar Gel. It is a water based application that is really effective (works well on any thin skin – facial and inner ear too).
As always, everyone is different but my condition is as bad as it gets, and this works for me so here's hoping this helps someone.



Posted Tue 12 May 2015 8.49pm di janwatson12

I used to suffer from psoriasis for about 15 years so I have tried every single cream & ointment there is. Unfortunately almost every cream had little effect at all but thankfully I was actually able to completely cure my psoriasis after my cousin told me how she cured hers. I only had to do 2 things,:

1. Use a humidifier in your house. This will add moisture to the air and to your skin without you knowing.

2. Follow every step in the free video & guide seen at http://curehealthproblem.com/psoriasis.

Try those two steps and hopefully you will get as much luck with getting rid of psoriasis as I did. Just remember psoriasis does not have to be a permanent problem, creams may slightly ease symptoms occasionally (as does fish oil capsules) but you really need to tackle the root cause.



Posted Tue 9 Jun 2015 6.19pm di yhia
i really dont know i was have allot of dandruff in my scalp the no shampoo help (h & s or clear) then i visit the dermatologist and he said

hi i recently diagnosed with scalp psoriasis and my doctor give me” neotigason” once daily and dermosalic lotion but i think it is a lot to take a systemic drug for that issue so i am using now menoxidyltar shampoo its the second time and i am still waiting
i am even suspect to have seporic dermatitis rather then psoriasis
plz help me with ur experiences
thanx



Posted Tue 16 Jun 2015 8.36am di kayess

Cocois scalp ointment is the best it is made from coconut oil and a type of sulphur, you leave it on for an hour and i do this ever 2 or 3 weeks. It has changed my life. get it on prescription, luckily i live in wales where prescriptions are free 🙂



Posted Sun 26 Jul 2015 7.46pm di sherlock
Scalp

About 5 years ago I started to get symptoms of scalp psoriasis: red patches on the back of my head with the tell-tale flakes, however I have no other psoriasis symptoms elsewhere. After a year or so, I went to the doctor and was prescribed Cocois: this was too severe for my scalp so I persevered with T-Gel which controlled the flakes but it wasn't a cure. After putting up with symptoms for a number of years, 3 or so months ago I thought I would try something new and I tried some of the lotions and potions you can find recommended on the internet, again with no luck. But then I had a thought: the symptoms started shortly after we had a new power shower installed; my one luxury being a hot shower in the mornings before work. Perhaps the cause was the hot water hair wash? Immediately I stopped washing my hair in hot water but switched to a rinse with cold water, using T-Gel. The improvement was noticeable immediately as the red plaques become less inflamed and the flakes much less apparent. After 3 months using this method I would not say I am cured but the symptoms are much more under control. As I said previously, I don't have any wider psoriasis symptoms with plaques elsewhere but this method works for me. Its a quick and easy method and perhaps will work for someone else 🙂



Posted Tue 4 Aug 2015 6.33pm di Psoriasis Sucks!
I have psoriasis everywhere!

= IMPORTANT=

I have aggressive psoriasis everywhere on my body since I was 16 including my scalp. I have over 15 years of trial and errors.

Use: Derma-Smoothe/FS (Scalp Oil), it has Fluocinolone Acetonide 0.01% Topical oil in it.

THIS STUFF WORKS! In three weeks all my scalp psoriasis issues were 100% gone. Scalp plaques disappear cause this stuff works directly on the sores. That's right, this stuff doesn't suppress plaques and sores, it totally eliminates them. That means no flakes or red or pink patches PERIOD.

You apply a thin film to damp hair and scalp, let it sit for a minimum of 4 hours and then remove/wash it out with your favorite shampoo and pat dry.
Most dermatologists recommend you apply to damp hair & scalp at night, wear a shower cap during sleep and remove in the morning with your favorite shampoo. This method is recommended because your scalp gets much better blood circulation when your body is repairing it's self during sleep in the horizontal sleeping positions.

This is a prescription medication not an over the counter medication. I have had 0 (zero) side effects with this medication.

Derma-Smoothe/FS is available in a scalp oil and a body oil. I have not tried the body oil at all so I can not comment.
This great medication is manufactured and distributed by Hill Dermaceuticals, Inc. in Sanford, Florida 32773. With out insurance a 4 ounce bottle use to cost me $35.00. But since the Affordable Care Act (Obama Care), it has risen to around $300.00-$400.00 for the same 4 ounce bottle. There is only one other generic that I am aware of.

Derma-Smoothe/FS scalp oil is very basic. Here are the contents as it says on the manufactures box.

CONTAINS:
Fluocinolone Acetonide (0.01%)
Isopropyl Alcohol (1.6%)
in a base containing Refined Peanut Oil NF, Mineral Oil, Isopropyl Myristate, Oleth-2, Cream Fragrance and Balsam Pine.

Please keep in mind that if you are allergic to nuts of any kind you should be careful when using this medication because the base contains refined peanut oil.

This is my first time on this site and my first post as well but I will be back on soon to read all the fantastic comments and replies about this medication because THIS STUFF WORKS!



Posted Wed 19 Aug 2015 10.47pm di shava
covered for 40 years

I use selsun shampoo from chemist work a treat scalp totally clear



Posted Sun 30 Aug 2015 7.59am di babsrose
Now 73, have had psoriasis since I was six. Since I was 25 years I have been able to keep it at a minimum but constant awareness is key to

I too have some small psoriasis patches on my scalp and at present I find the best shampoo on prescription is Capasal Therapeutic Shampoo. The trick is to soap up and leave it in contact with your scalp for at least 5 minus.

I also use Betnovate Dovobet gel for removing any scabs or if no scabs Calcipotriol 50 microgram scalp solution. Both on prescription.

I have been a sufferer of this skin disease since I was 6 years old and now 75!! In my case my condition much improved when I left home and married to a more restful atmosphere. I have little psoriasis now but recently had a tiny outbreak of what is known as Guttate psoriasis and when I went to see a specialist she suggested the following treatment for the scalp:

1 Cocois ointment leave in 3-4 hours
2 Shampoo as above leave in for at least 5-10 mins
Towel dry and then use Elocon scalp lotion.
Haven't tried this yet.

For my small outbreak of Guttate psoriasis she prescribed the following:

Mometasone Furoate 0.1 w/w cream to put on in the morning and Silkis 3 micrograms ointment to put on each night. This seems to be working.

So I hope this helps anyone out there and have heart it does seem to get better as you age. That's my experience anyway. Another tip try and avoid stress.



Posted Wed 30 Sep 2015 11.11am di Cass076
On my scalp for 24 years

Hi,

I am 39 years old and I have had scalp psoriasis since I was 10. I don't know what to do anymore. Its unbearable. The itchiness if driving me insane. I have been to the doctor for numerous solutions, the nautropath for my diet, the chinese herbalist and tried acupunture. Nothing is working. TGel doesn't work, I use natural chemical free shampoo's and conditioners. The dermatologist even made up a tar and coconut oil concoction for me which I have to paste on to my scalp every night but this stings for about 30 minutes then I have to scrub my hair the next day. The itchiness starts again by lunch time.

All I want is to stop the itchiness, I know I cannot cure the psoriasis but I just don't want the constant pain and scratching anymore.

I have a list of all the things you have all suggested Lush superbalm, hair doctor and snake oil. Ginger Capsules. I will go buy them all tomorrow 🙁



Posted Thu 19 Nov 2015 2.16pm di dandruff65
scalp

body shop ginger anti dandruff shampoo plus almost 2 weeks of 1 ginger capsule per day has had a major effect on my scalp psoriasis. Better results than any steroid or coal tar product prescribed or purchased over the last 2 years.Cant say with certainty if its one the other or both working but whichever it is it has reduced itchiness lumpiness and flakes dramatically-relatively inexpensive too!Wish i had discovered it sooner and hence this post. It may work for you too .joined this platform solely to flag this up to fellow sufferers



Posted Wed 23 Dec 2015 8.50pm di Ros

Hi everyone,

I'm new to the site, and hoping to be able to help, as well as get support/advice etc.

I've had psoriasis for 20 years, top to bottom – various flare ups over the years (disappears when pregnant and breastfeeding… Not enough of an excuse to stay pregnant though!!). Currently experiencing crazy levels of discoid eczema on top of existing psoriasis, and am hoping that the new Amevive jab might be something that helps, if the NHS will allow me to try it. Watch this space; I've got a dermatology appointment in the New Year.

Your post about scalp treatments caught my eye. I've recommended this product to anyone who will listen, over the years. It's the only thing that's ever worked, and I just happened to try a sample sachet once, about eight or nine years ago. Anyone who tries it tells me it's helped. L'Oreal Elvive Anti-Dandruff Shampoo for Men with 'Active Selenium 'S''. Currently packaged in an orange and black bottle. Available in Tesco and via Amazon. Try it, please. Follow the instructions, use a few times a week (these days I only use it occasionally, along with regular shampoo in between 'treatments'), and I really hope things improve for you.

Good luck,
Ros



Posted Tue 29 Mar 2016 8.46am di Debbie

Hi!
I have had scalp psoriasis for over 30 years. I now use Paul Mitchell's tea tree shampoo, it has been the best result I have ever had. I now won't use any other shampoo. If my scalp flare's up I use betnovate scalp application prescribed by my doctor.



Posted Wed 19 Oct 2016 10.31pm di gretajenkins

I have been using the Pro Naturals and works really well for my hair 😉



Posted Thu 10 Nov 2016 11.06am di JessF

I found Humankind Organics which worked for me, it's organic so I knew it can't be bad for me like Coal Tar.

To take part, sign in or register with us

Psorilax:Come costruire |creme prescrvibili per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

ID NLM PUBBLICATO: 101630970 | Valore Copernico indice: 84,95

Journal of Trauma and Treatment è una rivista scientifica peer review nota per la rapida diffusione di ricerche di alta qualità. Questo Trauma Journal con un alto fattore di impatto offre agli autori del mondo accademico e industriale una piattaforma di accesso aperto per pubblicare le loro nuove ricerche sulla modalità di articoli originali, articoli di revisione, case report, brevi comunicazioni, ecc. In tutte le aree del campo e facendo disponibili gratuitamente online senza restrizioni o altri abbonamenti ai ricercatori di tutto il mondo.

La rivista utilizza il sistema di gestione editoriale per la qualità nel processo di revisione tra pari. Il direttore editoriale è un sistema di invio, revisione e tracciamento di manoscritti online. L'elaborazione della recensione viene eseguita dai membri del comitato editoriale del Journal of Trauma & Treatment o da esperti esterni; per l'accettazione di qualsiasi manoscritto citabile è richiesta l'approvazione di almeno due revisori indipendenti seguita dall'approvazione dell'editore.

Gli autori possono inviare manoscritti e tenere traccia dei loro progressi attraverso il sistema, si spera che vengano pubblicati. I revisori possono scaricare manoscritti e inviare le loro opinioni all'editore. Gli editori possono gestire l'intero processo di invio / revisione / revisione / pubblicazione. OMICS International è una delle principali case editrici Open Access, che ha circa 700 riviste peer-reviewed, 10 milioni di lettori, 50.000 eminenti e rinomati membri del comitato editoriale e revisori esperti altamente qualificati per raggiungere gli obiettivi del processo Peer Review e Organizza oltre 1000 conferenze ogni anno in tutto il mondo con il supporto di altre 1000 società scientifiche.

Trauma e dolore

Trauma e dolore possono essere definiti in due modi: ferita o shock corporeo prodotto da improvvise lesioni fisiche, come da violenza o incidente e in psichiatria, il trauma è un'esperienza che produce lesioni psicologiche o dolore. Il trauma maggiore è una lesione che può potenzialmente portare a risultati gravi. Il trauma può anche essere vissuto psicologicamente. Immediatamente dopo l'evento traumatico, shock e diniego sono tipici. Le reazioni a lungo termine includono emozioni imprevedibili, flashback, relazioni tese e persino sintomi fisici come mal di testa o nausea.
Riviste correlate di trauma e dolore

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: accesso aperto, gestione orale e salute dentale, Ortopedia e traumatologia veterinaria e comparata, Journal of Traumatic Stress, Archivi di chirurgia ortopedica e traumatica, Endodonzia e traumatologia dentale

Trauma Counselling

Trauma Counselling ti aiuta a identificare e venire a patti con sentimenti ed emozioni che potresti provare durante o dopo un evento traumatico. Queste emozioni varieranno da individuo a individuo. Il trauma può comportare singoli incidenti come uno stupro, un incidente d'auto, assistere a una rapina o essere coinvolti in un disastro naturale. Il trauma può anche essere ripetuto e sopportare un disagio emotivo per un lungo periodo di tempo come l'abbandono dell'infanzia. Il consigliere Trauma utilizza tecniche specializzate per identificare e lavorare attraverso le emozioni che sono state interiorizzate dall'evento.
Riviste correlate di Trauma Counselling

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Journal of Psychiatry, Journal of Psychology & Psychotherapy, Psychology Press, Journal of Comparative Psychology, American Journal of Community Psychology, Applied Psychology, Counselling and Psychotherapy Research, Counselling Psicology Quarterly

PTSD

Il Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD) è una grave condizione mentale che è una conseguenza duratura degli eventi traumatici. Il tipo di eventi che possono causare PTSD includono gravi incidenti stradali, violenti assalti personali, come aggressioni sessuali, rapina o rapina, abusi sessuali prolungati, violenza o grave negligenza, testimonianza di morti violente, combattimenti militari tenuti in ostaggio, attacchi terroristici ecc. Persone che avere PTSD può sentirsi stressato o spaventato anche quando non sono più in pericolo. La persona che sviluppa PTSD potrebbe essere stata quella che è stata ferita, il danno potrebbe essere accaduto a una persona cara o la persona potrebbe aver assistito a un evento dannoso che è accaduto a persone care o sconosciuti.
Riviste correlate di PTSD

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Journal of Psychiatry, Journal of Psychology & Psychotherapy, Journal of Traumatic Stress, Ansia, Stress and Coping, Journal of Human Stress, Journal of International Stress Management

Malattia bipolare

La malattia bipolare è un disturbo psicologico che provoca frequenti sbalzi d'umore nelle persone colpite. Questo disturbo è principalmente caratterizzato da aumento dell'umore (mania) o depressione. Esistono due tipi di disturbo bipolare: disturbo bipolare I e disturbo bipolare II. Il disturbo bipolare I è caratterizzato da episodi maniacali e depressivi ricorrenti ogni giorno per una settimana. Il disturbo bipolare II è caratterizzato da un episodio depressivo maggiore e da un episodio di ipomania. Il disturbo bipolare II non è una forma più lieve di disturbo bipolare I, ma una diagnosi separata. Mentre gli episodi maniacali del disturbo bipolare I possono essere gravi e pericolosi, gli individui con disturbo bipolare II possono essere depressi per periodi più lunghi, il che può causare una compromissione significativa.
Riviste correlate al disturbo bipolare

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Journal of Psychiatry, Journal of Psychology & Psychotherapy, Ansia, Stress and Coping, Depression and Ansxiety, Ansia, Psychology Press, Journal of Comparative Psychology

Trauma contusivo

Grave episodio traumatico causato al corpo o alla testa con l'introduzione improvvisa di uno strumento contundente con grande forza o durante la caduta da un'altezza o vissuto durante un incidente d'auto. Il trauma contusivo è fatale in quanto porta a lesioni interne e sanguinamento. La gravità delle lesioni dipende dalla quantità di energia cinetica trasferita e dal tessuto su cui viene trasferita l'energia. Il trauma contusivo porta spesso a lividi, lacerazioni e abrasioni. Una lesione traumatica provocata da un oggetto contundente o da una forza, in cui la pelle non è penetrata; di solito deriva da aggressioni, abusi, incidenti o misure di rianimazione
Riviste correlate di Blunt Trauma

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: Open Access, Oral Health and Dental Management, Journal of Trauma and Dissociation, Trauma, violenza & abuse, Acta Orthopaedica et Traumatologica Turcica, Archives of Orthopaedic and Trauma Chirurgia, Journal de Traumatologie du Sport

Sindrome da stress

La sindrome da stress porta allo sviluppo di ansia grave, dissociativa e altri sintomi che si verificano dopo aver vissuto una situazione traumatica. Le persone con disturbo da stress hanno sintomi simili a quelli osservati nel disturbo post traumatico da stress. Lo stress è semplicemente una reazione a uno stimolo che disturba il nostro equilibrio fisico o mentale. Un evento stressante può innescare la risposta di “lotta o fuga”, causando la formazione di ormoni come adrenalina e cortisolo nel corpo. Un po 'di stress, noto come “stress acuto”, può essere eccitante: ci tiene attivi e vigili. Ma lo “stress cronico” a lungo termine può avere effetti dannosi sulla salute. Il disturbo da stress può verificarsi a causa della testimonianza di morte, minaccia di gravi lesioni a se stessi o agli altri e minaccia all'integrità fisica di se stessi o degli altri.
Riviste correlate della sindrome da stress

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Journal of Psychiatry, Journal of Psychology & Psychotherapy, Psychology Press, Journal of Comparative and Physiological Psychology, Psychological Biological, Ansxiety, Stress and Coping, Journal of Human Stress

Frattura

Una frattura è una rottura, di solito in un osso. Se l'osso rotto perfora la pelle, si chiama frattura aperta o composta. Le fratture si verificano comunemente a causa di incidenti stradali, cadute o lesioni sportive. Altre cause sono la bassa densità ossea e l'osteoporosi, che causano un indebolimento delle ossa. Le fratture possono verificarsi in qualsiasi osso del corpo. Esistono diversi modi in cui un osso può fratturarsi; una rottura pulita dell'osso che non danneggia il tessuto circostante o lo strappo attraverso la pelle è nota come frattura chiusa o semplice frattura.

Riviste correlate di frattura

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: accesso aperto, salute orale e gestione dentale, American Journal of Orthopedics, Cliniche CiOS in chirurgia ortopedica, Journal of Orofacial Orthopedics, Cliniche ortopediche del Nord America, Ortopedia

Lesione dentale

Lesioni dentali traumatiche si verificano spesso in incidenti o lesioni sportive. I denti scheggiati rappresentano la maggior parte di tutte le lesioni dentali. I denti rimossi o sfondati sono esempi di lesioni meno frequenti, ma più gravi. Le lesioni dentali includono gonfiore della gomma e del tessuto orale. Impacchi freddi o cubetti di ghiaccio posizionati all'interno della bocca sopra il dente ferito o all'esterno sulle guance o sulle labbra possono ridurre il dolore e il gonfiore prima che il paziente raggiunga il dentista.Il trattamento dipende dal tipo, dalla posizione e dalla gravità di ogni lesione. Gli endodontisti sono dentisti specializzati nel trattamento di lesioni dentali traumatiche.
Riviste correlate di lesioni dentali

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: Open Access, Oral Health and Dental Management, Journal of Dental Education, Progressi nella ricerca dentale, British Dental Journal, American Journal of Orthodontics and Dentofacial Orthopaedics

Emorragia cerebrale

Un'emorragia cerebrale sanguina dentro o intorno al cervello. Le cause dell'emorragia cerebrale comprendono ipertensione, vasi sanguigni anormalmente deboli che perdono, abuso di droghe e traumi. Le emorragie cerebrali sono anche chiamate emorragie cerebrali, emorragie intracraniche o emorragie intracerebrali. Un'emorragia cerebrale, nota anche come emorragia subaracnoidea, sanguina nel cervello. L'emorragia subaracnoidea è un tipo di ictus. L'emorragia cerebrale può sviluppare debolezza su un lato del corpo, difficoltà a parlare o senso di intorpidimento.
Riviste correlate di emorragia cerebrale

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: accesso aperto, salute orale e gestione dentale, Journal of Plexus brachiale e lesioni del nervo periferico, lesioni cerebrali, lesioni, Acta Chirurgiae Orthopaedicae et Traumatologiae Cechoslovaca, Archivi di Chirurgia ortopedica e traumatologica

Trauma sportivo

Traumi sportivi si verificano durante le attività atletiche. Possono derivare da un trauma acuto o dall'abuso di una particolare parte del corpo. Gli infortuni traumatici rappresentano la maggior parte degli infortuni negli sport di contatto come hockey su ghiaccio, calcio associativo, campionato di rugby, sindacato di rugby, calcio australiano, calcio gaelico e football americano. Alcune persone rimangono ferite quando non sono in condizioni adeguate. Anche il riscaldamento o l'allungamento non sufficienti prima di giocare o fare esercizio fisico possono causare lesioni. Le distorsioni sono causate da traumi come una caduta o un colpo al corpo che fa fuoriuscire un'articolazione e, nel peggiore dei casi, si rompe i legamenti di supporto. Una lesione del tendine di Achille deriva da un allungamento, lacrima o irritazione al tendine che collega il muscolo del polpaccio alla parte posteriore del tallone. Una frattura è una rottura dell'osso che può verificarsi a seguito di una lesione rapida e una tantum all'osso (frattura acuta) o da stress ripetuto all'osso nel tempo (frattura da stress). Quando le due ossa che si uniscono per formare un'articolazione vengono separate, l'articolazione viene descritta come lussata. Le lesioni croniche di solito derivano dall'abuso di un'area del corpo mentre si pratica uno sport o si esercita per un lungo periodo.

Riviste correlate di Trauma sportivo

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: Open Access, Salute orale e gestione dentale, Hong Kong Association of Sports Medicine & Sports Science, Movimento e scienze dello sport – Science et Motricite, Journal of Prosthetics and Ortesi, ortesi e protesi

Trauma craniocerebrale

Le lesioni traumatiche che coinvolgono il cranio e le strutture intracraniche, come il cervello, i nervi cranici, le meningi e altre strutture, sono note come traumi craniocerebrali. Le lesioni possono essere classificate in base al fatto che il cranio sia penetrato o meno (cioè, penetrante o non penetrante) o se vi sia un'emorragia associata. Le lesioni cerebrali traumatiche da moderate a gravi possono includere uno qualsiasi dei segni e sintomi di una lesione lieve, così come gli altri sintomi compaiono entro le prime ore o giorni dopo una lesione alla testa. Neonati e bambini piccoli con lesioni cerebrali potrebbero non avere le capacità comunicative per segnalare mal di testa, problemi sensoriali, confusione e sintomi simili.
Riviste correlate del trauma craniocerebrale

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina d'emergenza: accesso aperto, gestione della salute orale e dentale, lesioni cerebrali, Journal australiano di disastri e studi sul trauma, European Journal of Trauma and Emergency Surgery

Lesione traumatica

Lesione traumatica è un termine che si riferisce a lesioni fisiche di insorgenza improvvisa e gravità che richiedono cure mediche immediate. L'insulto può causare uno shock sistemico chiamato “trauma da shock” e può richiedere una rianimazione e interventi immediati per salvare la vita e l'arto. Le lesioni traumatiche possono interessare molte parti del corpo, incluso il cervello, le estremità e gli organi interni. La gravità delle lesioni può variare da lieve a pericolosa per la vita. Il trauma ovviamente influenza fisicamente il paziente, ma può avere effetti duraturi sul paziente e su quelli vicini al paziente emotivamente.
Riviste correlate di lesioni traumatiche

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: Open Access, Oral Health and Dental Management, Rivista internazionale di controllo degli infortuni e promozione della sicurezza, Prevenzione degli infortuni sul traffico, Lesioni cerebrali, Lesioni, Prevenzione degli infortuni, Journal of Ricerca sugli infortuni e sulla violenza

Traumatologia

La traumatologia è la branca della chirurgia che si occupa di pazienti feriti, di solito in emergenza. I pazienti che hanno subito un grave trauma fisico, a causa di un incidente d'auto, possono essere curati in un'unità traumatologica. È lo studio e il trattamento di persone esposte a eventi altamente stressanti e traumatici, come attentati terroristici, disastri di guerra, incendi, incidenti, abusi criminali e familiari, presa di ostaggi, ricovero in ospedale, malattie gravi, abbandono e disoccupazione improvvisa. La traumatologia comprende la gestione dei pazienti in scena, il trasporto sicuro dei pazienti in strutture mediche, la valutazione dei pazienti prima dell'intervento e il trattamento dei pazienti in suite chirurgiche, unità di cura postoperatoria e strutture di riabilitazione a lungo termine.

Riviste correlate di traumatologia

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: accesso aperto, salute orale e gestione dentale, Australian Journal of Disaster and Trauma Studies, Brain Injury, Injury, Injury Prevention, Journal of Injury and Violence Research, The Haworth Maltreatment & Trauma Press

Trauma ortopedico

Il trauma ortopedico è un ramo della chirurgia ortopedica specializzato in problemi legati alle ossa, alle articolazioni e ai tessuti molli (muscoli, tendini, legamenti) dell'intero corpo dopo il trauma. Mentre molte fratture possono essere curate molto bene dai chirurghi ortopedici generali, alcune possono beneficiare degli specialisti delle fratture. Le lesioni più significative con più ossa rotte, fratture composte e fratture vicino a un'articolazione e fratture del bacino sono più difficili da trattare e beneficiano maggiormente di cure specialistiche. Inoltre, i problemi con la guarigione, inclusi non unioni, infezioni (osteomielite) e guarigione con scarso allineamento (malunion), sono spesso trattati da specialisti delle fratture. Il trattamento di solito richiede i servizi di un chirurgo ortopedico e può richiedere uno specialista in traumi ortopedici, qualcuno che si concentra sulla cura dei pazienti che necessitano di attenzione critica a causa di gravi lesioni.
Riviste correlate di traumi ortopedici

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: accesso aperto, salute orale e gestione dentale, American Journal of Orthodontics and Dentofacial Orthopedics, American Journal of Orthopedics, Journal of Orofacial Orthopaedics, Orthopedic Clinics of North America , Ortopedia

Irite traumatica

L'iride è una membrana circolare pigmentata che fornisce all'occhio il suo colore e l'apertura al centro è la pupilla dell'occhio. È causato a causa di un trauma contusivo alla vista. Il trauma all'occhio provoca lesioni e morte alle cellule che successivamente formano prodotti necrotici. Questi prodotti necrotici stimolano una reazione infiammatoria. L'aumentata permeabilità dei vasi sanguigni negli occhi consente alle cellule infiammatorie (globuli bianchi), ai mediatori infiammatori (proteine, ecc.) E ad altri contenuti di sangue di penetrare nel tessuto oculare e nei media oculari. L'irite non traumatica è frequentemente associata a determinate malattie, come la spondilite anchilosante, la sindrome di Reiter, la sarcoidosi, la malattia infiammatoria intestinale e la psoriasi e le cause infettive possono includere la malattia di Lyme, la tubercolosi, la toxoplasmosi, la sifilide, l'herpes simplex e i virus dell'herpes zoster.
Riviste correlate di irite traumatica

Trauma e trattamento, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: Open Access, Salute orale e gestione dentale, Ricerca sperimentale sugli occhi, Lenti a contatto con gli occhi, Journal of Community Eye Health, Journal of Cataract and Surgery Refract, Injury, Prevenzione degli infortuni

Trauma polmonare

Una lesione polmonare può verificarsi in molti modi. Un incidente d'auto può causare un colpo dannoso e un polmone forato. Oppure i polmoni possono essere feriti dall'inalazione di sostanze chimiche dannose. Una lesione polmonare può persino verificarsi durante il trattamento in ospedale per un'infezione o durante la ventilazione. La contusione polmonare è una lesione del parenchima polmonare, che porta all'edema e alla raccolta di sangue negli spazi alveolari e alla perdita della normale struttura e funzione polmonare. Lesioni acute al torace possono interessare uno o tutti i componenti della parete toracica e della cavità toracica. Questi componenti includono lo scheletro osseo (costole, clavicole, scapole e sterno), i polmoni e le pleure, l'albero tracheobronchiale, l'esofago, il cuore, i grandi vasi del torace e il diaframma.
Riviste correlate al trauma polmonare

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Medicina di emergenza: accesso aperto, salute orale e gestione dentale, American Lung Association, Research polmonare sperimentale, Australianasian Journal of Disaster and Trauma Studies, European Journal of Trauma and Emergency Surgery

Trauma psicologico

Un evento o una situazione traumatica crea un trauma psicologico quando travolge la capacità dell'individuo di far fronte e lascia quella persona che teme la morte, l'annientamento, la mutilazione o la psicosi. L'individuo può sentirsi emotivamente, cognitivamente e fisicamente sopraffatto. Il trauma emotivo può derivare da eventi comuni come un incidente d'auto, la rottura di una relazione significativa, un'esperienza umiliante o profondamente deludente, la scoperta di una malattia pericolosa per la vita o una condizione invalidante o altre situazioni simili. Gli eventi traumatizzanti possono comportare un grave tributo emotivo per le persone coinvolte, anche se l'evento non ha causato danni fisici.
Riviste correlate di traumi psicologici

Trauma e terapia, Journal of Pain & Relief, Disturbi cerebrali e terapia, Journal of Psychiatry, Journal of Psychology & Psychotherapy, PsychoClinical Psychology Review, Journal of Child Psychology and Psychiatry and Allied Disciplines, Journal of Consulting and Clinical Psychology, Clinical Child and Family Revisione della psicologia, Journal of Annormal Child

Journal of Trauma & Treatment è associato alla nostra conferenza internazionale “4th International Conference on Orthopedics & Rheumatology” (Orthopedics-2015) durante il 26-28 ottobre 2015 a Baltimora, Maryland, USA, con un tema “Informazioni all'avanguardia e massimizzare le opportunità di networking nel campo dell'ortopedia e reumatologia “. Siamo particolarmente interessati alla ricerca nelle aree dell'osteocondroma, delle lesioni e dei disturbi muscolari, della lombalgia, delle terapie per alleviare il dolore, della sindrome del tunnel carpale, delle infezioni articolari, dei disturbi e delle terapie spinali, dell'ortopedia spinale, della contrattura di Dupuytren e di qualsiasi altro studio epigenetico.

Psorilax:Unico |costo resolve psoriasi crema

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Meno stress è il migliore

Una donna stressata in primo piano con una foto di un'eruzione cutanea.

Lo stress è un fattore scatenante comune della psoriasi (una malattia che produce bagliori argentati, squamosi, secchi e ispessiti con macchie rossastre); tuttavia, i razzi della psoriasi causano anche stress. Lo stress aumenta l'infiammazione nel corpo. I composti infiammatori sono dannosi per i tessuti del corpo. Le donne sembrano particolarmente vulnerabili a sperimentare riacutizzazioni della psoriasi a causa dello stress. Le persone che hanno condizioni autoimmuni, come la psoriasi, sembrano avere sistemi immunitari che rispondono in modo eccessivo e rilasciano un'abbondanza di composti infiammatori.

Stress Busters

Il controllo dello stress è un modo per ridurre al minimo il rischio di futuri razzi della psoriasi. Esistono molti metodi per combattere lo stress.

  • La respirazione diaframmatica profonda coinvolge il cosiddetto sistema nervoso parasimpatico “riposo e digest”. Inspirare attraverso il naso, lentamente e profondamente dal diaframma. Trattieni il respiro e poi espira lentamente attraverso la bocca.
  • L'esercizio fisico migliora l'umore, migliora i livelli di energia e rilascia endorfine, sostanze chimiche di benessere associate alla riduzione del dolore. L'esercizio fisico regolare riduce l'ansia e migliora il sonno. Le donne che si esercitano vigorosamente e hanno meno probabilità di sviluppare la psoriasi rispetto alle donne che sono meno attive fisicamente.
  • Chiedi l'aiuto di un terapista o iscriviti a un programma di gestione dello stress per imparare a gestire lo stress in modo più efficace. Un terapista può utilizzare la terapia cognitivo comportamentale (CBT) per aiutarti a cambiare pensieri e comportamenti per mantenere bassi i livelli di stress.

Ottieni una gestione delle allergie

Sia le allergie che la psoriasi sono dovute a disfunzione immunitaria ma non ci sono prove scientifiche che la psoriasi sia una reazione allergica.

Allergie e Psoriasi

Sebbene sia le allergie che la psoriasi siano dovute a disfunzione immunitaria, non ci sono prove scientifiche che la psoriasi sia una reazione allergica. Alcune persone che hanno entrambe le condizioni riferiscono che i sintomi di allergia scatenano razzi della psoriasi. Le lesioni cutanee psoriasiche possono essere confuse con condizioni allergiche, ma i due processi patologici sono diversi.

Allergy Busters

Se hai allergie e psoriasi, adottare misure per controllare le allergie può aiutare a ridurre il rischio di flare della psoriasi.

  • Evitare allergeni noti è una strategia efficace per ridurre i sintomi. Ad esempio, se si è allergici agli acari della polvere, ridurre al minimo i mobili imbottiti, sostituire la moquette con pavimenti duri e polvere e vuoto frequentemente per ridurre l'esposizione.
  • Prendi i farmaci per le allergie come prescritto dal medico. L'assunzione di medicinali allergici nei momenti corretti e dosaggi corretti contribuirà a ridurre al minimo i sintomi allergici.
  • Tieni traccia dei tuoi sintomi in un diario. Se emergono sintomi nuovi o preoccupanti, tenere traccia di ciò che si mangia, dove si va e a cosa si è esposti può aiutare a rivelare schemi che possono essere utilizzati per regolare il trattamento.

Fai attenzione al consumo di alcol

Alcuni studi mostrano un legame tra bere alcolici pesanti e razzi della psoriasi.

Alcol e Psoriasi

Alcuni studi mostrano un legame tra bere pesante e razzi psoriasi. Sembra che gli uomini che bevono molto abbiano maggiori probabilità di soffrire di psoriasi rispetto agli uomini che non bevono alcolici. Il consumo di alcol influisce negativamente sul trattamento e riduce la probabilità di remissione. L'alcol può interagire con alcuni farmaci per la psoriasi. Chiedi al tuo medico se è sicuro per te consumare alcol se hai la psoriasi.

Suggerimenti per smettere di bere

Se stai cercando di ridurre o smettere di bere tutti insieme, la gestione dei trigger può aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. In generale, evita situazioni ad alto rischio in cui prevedi che sarà difficile evitare la tentazione. Se non riesci a evitare una situazione che ti preoccupa potresti essere innescato, metti in atto alcune strategie per aiutarti a rimanere in pista e farcela.

  • Distraiti chiamando o inviando un SMS a un amico o guardando un video divertente online. Fai una passeggiata o prenditi qualche minuto per praticare la respirazione profonda o la meditazione.
  • Rivedi i tuoi motivi per non voler bere. Scrivi i motivi su una carta che tieni nella borsetta o nel portafoglio per rivisitarli quando è necessario.
  • Parla con un amico fidato quando sei tentato di bere e discuti i motivi per cui stai cercando di astenersi.

Proteggiti da tempo freddo o secco

L'aria fredda, le temperature secche e la luce solare ridotta contribuiscono ai razzi della psoriasi.

Psoriasi invernale

L'aria fredda, le temperature secche e la luce solare ridotta contribuiscono a razzi della psoriasi in inverno. Combatti queste condizioni usando un umidificatore al chiuso. L'uso di idratanti pesanti aiuta a combattere la pelle secca e riduce il disagio causato dalla psoriasi invernale. Scegli idratanti e prodotti per la pelle che sono privi di profumo, ipoallergenici e formulati per le pelli sensibili.

Consigli per la cura della pelle invernale

La pelle ha bisogno di cure e attenzioni extra in inverno, sia che tu abbia la psoriasi o meno. Usa questi consigli per la cura della pelle invernale per mantenere la pelle sana quando fuori fa freddo e si asciuga.

  • Pelle pulita ed esfoliante: Usa detergenti delicati e senza sapone che non toglieranno l'umidità dalla pelle. Distendi delicatamente le cellule morte con un panno morbido o uno scrub esfoliante delicato per rivelare una pelle fresca e sana sotto.
  • Salta i bagni caldi e le docce: Anche se è allettante riscaldarsi in un bagno caldo o fare la doccia in una fredda giornata invernale, l'acqua calda in realtà toglie l'umidità dalla pelle. Fare il bagno o la doccia in acqua calda invece.
  • Aumenta la crema idratante: Potrebbe essere necessario passare a un idratante più pesante a base di olio in inverno per estinguere la pelle secca.
  • Vestire a strati e rimuovere prontamente gli indumenti bagnati: Stare seduti con indosso vestiti bagnati può irritare la pelle e causare rotture e piaghe. Rimuovere prontamente gli indumenti bagnati. E vestiti a strati in modo da poter rimuovere gli indumenti se diventi troppo caldo ed evita l'eccessiva sudorazione.
  • Affidati al tuo umidificatore: Il tempo secco secca la pelle e può provocare crepe e prurito. Usa un umidificatore per rendere il tuo spazio abitativo meno arido. L'umidità aiuta a mantenere la pelle sana e inumidisce le mucose nella cavità nasale, il che può aiutare a ridurre il rischio di sinusite.

Ripensare l'inchiostro: tatuaggi

I tatuaggi sono associati a traumi cutanei che possono scatenare la psoriasi.

Tatuaggi e psoriasi

Potresti apprezzare l'aspetto dei tatuaggi, ma potrebbero non essere una buona idea se hai la psoriasi. Il piercing alla pelle e l'iniezione di colorante sotto la pelle sono associati a un trauma cutaneo che può scatenare la psoriasi. Alcune persone che hanno la psoriasi sviluppano nuove lesioni psoriasiche da 10 a 14 giorni dopo aver fatto un tatuaggio. Anche la pelle tatuata può essere infettata. Le infezioni della pelle sono anche potenziali fattori scatenanti della psoriasi.

Trauma cutaneo e psoriasi

Altri tipi di traumi della pelle oltre all'agopuntura possono scatenare razzi della psoriasi. Questi includono

  • tagli e graffi,
  • gravi scottature solari
  • punture di insetti e
  • piercing alla pelle.

Valuta i tuoi farmaci

I farmaci possono scatenare i razzi della psoriasi o peggiorare la situazione.

I farmaci possono scatenare la psoriasi?

Alcuni farmaci possono scatenare riacutizzazioni della psoriasi o peggiorare la psoriasi. Alcuni farmaci per controllare l'ipertensione, le malattie cardiache, l'artrite o i disturbi dell'umore possono influenzare la psoriasi. Non interrompere l'assunzione di un farmaco o regolare la dose di un farmaco senza parlare con il medico. Se hai dubbi sul fatto che un farmaco abbia un impatto negativo sulla tua psoriasi, discuti la situazione con il tuo medico.

Farmaci che scatenano la psoriasi

Esistono diverse classi di farmaci che possono scatenare i razzi della psoriasi. Parla con il tuo medico se sei preoccupato che uno qualsiasi dei seguenti farmaci possa esacerbare la tua psoriasi.

  • La chinidina è un farmaco per il cuore che può scatenare la psoriasi.
  • Inderal è un farmaco per la pressione sanguigna che può peggiorare la psoriasi in circa il 30% delle persone che lo assumono e hanno entrambe le condizioni.
  • I farmaci antimalarici tra cui clorochina, idrossiclorochina e chinacrina possono essere associati a un flare psoriasi circa 2-3 settimane dopo l'assunzione di questi farmaci.
  • L'indometacina è un farmaco antinfiammatorio prescritto per il trattamento dell'artrite. Può peggiorare la psoriasi in alcune persone.
  • Il litio è un farmaco prescritto per trattare la depressione maniacale e altri tipi di disturbi dell'umore. Può peggiorare la psoriasi in circa il 50% delle persone che la assumono.

Diagnosticare e trattare le infezioni

Le infezioni attivano il sistema immunitario e possono scatenare una riacutizzazione della psoriasi.

Psoriasi e Strep

Quando il sistema immunitario è impegnato a combattere un'infezione, la psoriasi può esplodere. L'infezione da streptococco o mal di gola, come è più comunemente noto, è un'infezione che è particolarmente legata alle riacutizzazioni della psoriasi. Lo streptococco è collegato a un tipo di psoriasi chiamata psoriasi guttata (tipo di lesione cutanea in cui compaiono squame sottili sopra lesioni rossastre simili a gocce). L'infezione da strep nei bambini può essere il fattore scatenante per l'insorgenza della psoriasi guttata. Se hai la psoriasi e hai una riacutizzazione, è una buona idea chiedere al tuo medico di valutare anche te per mal di gola.

Psoriasi e infezioni

Le infezioni attivano il sistema immunitario e possono scatenare una riacutizzazione della psoriasi. Le infezioni legate ai razzi della psoriasi comprendono

  • tonsillite,
  • infezione respiratoria,
  • mal d'orecchi e
  • bronchite.

Le riacutizzazioni della psoriasi tendono a calmarsi quando un'infezione concomitante viene trattata in modo efficace.

Evita il trauma cutaneo: tagli e contusioni

Proteggere e proteggere la pelle da lesioni come tagli e contusioni può aiutare a ridurre al minimo il rischio di riacutizzazioni della psoriasi.

Il fenomeno di Koebner

Le persone che soffrono di psoriasi possono sviluppare lesioni psoriasiche nel sito di una lesione cutanea. Questo fenomeno si chiama Koebner. Molto spesso, le persone sviluppano lesioni psoriasiche su aree cutanee ferite dove normalmente non si manifestano riacutizzazioni. Prestare particolare attenzione a proteggere la pelle da traumi evitabili e lesioni può aiutare a ridurre il rischio di riacutizzazioni della psoriasi.

Proteggi la tua pelle

Proteggere la pelle dalle lesioni può aiutare a ridurre al minimo il rischio di riacutizzazioni della psoriasi. Ci sono cose semplici che puoi fare per proteggere la tua pelle.

  • Indossare la protezione solare e stare lontano dal sole durante le ore di punta per evitare scottature.
  • Usa un repellente per insetti e indossa top a maniche lunghe e pantaloni lunghi per impedire agli insetti di mordere.
  • Taglia le unghie dei piedi dritte e evita di tagliare le unghie troppo corte.
  • Fai attenzione durante la rasatura o, meglio ancora, usa un rasoio elettrico per ridurre al minimo intaccature e colpi che potrebbero scatenare la psoriasi.

I pericoli del fumo

Il fumo aumenta notevolmente il rischio di psoriasi e peggiora le condizioni.

Fumo e psoriasi

Il fumo aumenta notevolmente il rischio di psoriasi e peggiora la malattia. Gli studi hanno documentato che circa il 20% dei casi di psoriasi sono correlati al fumo. I composti nel fumo di sigaretta hanno un impatto negativo sul sistema immunitario e sulla crescita delle cellule della pelle per promuovere la psoriasi. Più sigarette una persona fuma al giorno, maggiore è il rischio di sviluppare la psoriasi.

Statistiche sul fumo e sulla psoriasi

Il fumo aumenta il rischio di sviluppare la psoriasi e aumenta la gravità della malattia. Ecco le statistiche riguardanti la psoriasi e il fumo.

  • Le persone che fumano hanno il doppio del rischio di sviluppare la psoriasi rispetto ai non fumatori.
  • I fumatori di sesso femminile hanno maggiori probabilità di sviluppare la psoriasi rispetto ai fumatori di sesso maschile.
  • Il fumo aumenta il rischio di un tipo di psoriasi chiamata pustolosi palmoplantare (psoriasi sulle mani e sui piedi).
  • Le donne che fumano 20 sigarette al giorno hanno un rischio 2,5 volte maggiore di sviluppare la psoriasi rispetto alle donne che non sono fumatori.
  • Gli uomini che fumano 20 sigarette al giorno hanno un rischio 1,7 volte maggiore di sviluppare la psoriasi rispetto agli uomini che non sono fumatori.
  • Circa il 78% delle persone che soffrono di remissione dalla psoriasi sono non fumatori. Solo il 22% delle persone che soffrono di remissione della psoriasi sono fumatori.

Fumare non fa bene a nessuno ma è particolarmente importante smettere se si ha la psoriasi.

Ormoni dell'equilibrio

I cambiamenti degli ormoni di solito precedono la psoriasi e possono influenzare la gravità.

Ormoni e psoriasi

Chiunque di qualsiasi età può avere la psoriasi, ma la condizione si verifica più frequentemente nelle persone di età compresa tra 20 e 30 anni e in quelle di età superiore ai 50 anni. Si ritiene che i cambiamenti ormonali a quei tempi precedano l'insorgenza della psoriasi. Gli ormoni influenzano la gravità della condizione. I cambiamenti ormonali in gravidanza comportano una riduzione dei sintomi della psoriasi in oltre il 50% delle donne a 30 settimane di gestazione e un peggioramento dei sintomi in oltre il 20% delle donne.

Quali ormoni colpiscono la psoriasi?

Gli ormoni sessuali e la prolattina sono noti da tempo per influenzare lo sviluppo e la gravità della psoriasi, ma molti più ormoni sono stati implicati nel processo. Gli ormoni che hanno un effetto sulla psoriasi includono

  • estrogeni,
  • progesterone,
  • cortisolo,
  • epinefrina,
  • prolattina,
  • ormoni tiroidei,
  • leptina,
  • grelina e
  • insulina.

Se sospetti che gli ormoni fuori controllo contribuiscano ai sintomi della psoriasi, consulta il tuo medico o un endocrinologo per discutere delle tue preoccupazioni.

Psorilax:Dove acquistare online |crema psoriasi ristrutturante

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

Attrezzature per acconciature

Le attrezzature per lo styling dei capelli che aiutano a creare acconciature includono:

Prodotti per capelli

I prodotti cosmetici utilizzati nella creazione e nel mantenimento di acconciature includono:

Lunghezza dei capelli

  • Calvo – non avere affatto capelli sulla testa
  • Rasato: capelli completamente rasati fino al cuoio capelluto
  • Buzz – capelli estremamente corti e appena lì
  • Ritagliata: capelli leggermente più lunghi di un ronzio
  • Dorso e fianchi corti: capelli più lunghi di un raccolto, ma che non colpiscono ancora le orecchie
  • Orecchio – capelli che raggiungono le orecchie
  • A livello del mento – i capelli crescono fino al mento
  • Flip-level – capelli che raggiungono il collo o le spalle
  • Lunghezza delle spalle: i capelli raggiungono le spalle
  • Lunghezza dell'ascella: i capelli raggiungono l'ascella
  • Livello mediano – capelli che si trovano all'incirca nello stesso punto della parte più ampia della cassa toracica e dell'area toracica
  • Girovita – capelli che cadono nella parte più piccola della vita, un po 'sopra le ossa dei fianchi
  • Lunghezza dell'anca: i capelli raggiungono la parte superiore dei fianchi
  • Lunghezza del coccige – capelli che si trovano nella zona del coccige
  • Lunghezza classica: capelli che arrivano dove le gambe incontrano i glutei
  • Alla coscia – capelli che si trovano nella metà della coscia
  • Al ginocchio – capelli che sono al ginocchio
  • Lunghezza al polpaccio – capelli che sono al polpaccio
  • Lunghezza del pavimento – capelli che raggiungono il pavimento

Alterazione chimica

Alterazioni chimiche come la permanente, la colorazione possono essere eseguite per cambiare il colore e la consistenza percepiti dei capelli. Tutte queste sono alterazioni temporanee perché al momento non sono possibili alterazioni permanenti.

L'alterazione chimica dei capelli colpisce solo i capelli sopra il cuoio capelluto; a meno che le radici dei capelli non vengano danneggiate, i nuovi capelli cresceranno con colore e consistenza naturali.

Colorazione dei capelli

La colorazione dei capelli è il processo di aggiunta o rimozione del pigmento dal fusto del capello. I processi di colorazione dei capelli possono essere definiti colorazione o decolorazione, a seconda che il pigmento venga aggiunto o rimosso.

Le tinte temporanee per capelli ricoprono semplicemente l'albero con pigmenti che successivamente si lavano via.

La maggior parte dei cambi di colore permanenti richiede l'apertura della cuticola in modo che il cambiamento di colore possa avvenire all'interno della cuticola. Questo processo, che utilizza sostanze chimiche per alterare la struttura dei capelli, può danneggiare la cuticola o la struttura interna dei capelli, lasciandoli asciutti, deboli o inclini alla rottura. Dopo l'elaborazione dei capelli, la cuticola potrebbe non chiudersi completamente, il che si traduce in capelli ruvidi o una perdita accelerata di pigmento. In generale, più chiaro è il colore scelto dal colore iniziale dei capelli, più può essere danneggiato. Altre opzioni per applicare il colore ai capelli oltre ai coloranti chimici includono l'uso di erbe come l'henné e l'indaco, o la scelta di soluzioni prive di ammoniaca.

Perm e raddrizzamento chimico

Le permanente e il rilassamento con l'uso di rilassanti o ricondizionamenti termici comportano un'alterazione chimica della struttura interna dei capelli al fine di influire sulla sua curosità o rettilineità. I capelli che sono stati sottoposti all'uso di un permanente sono più deboli a causa dell'applicazione di sostanze chimiche e devono essere trattati delicatamente e con maggiore cura rispetto ai capelli che non sono modificati chimicamente.

Considerazioni speciali per i tipi di capelli

Capelli lunghi

Molte industrie hanno requisiti per contenere i capelli per prevenire lesioni ai lavoratori. Ciò può includere persone che lavorano nelle costruzioni, servizi pubblici e officine meccaniche di vario genere. Inoltre, molte professioni richiedono di contenere i capelli per motivi di salute pubblica, e un primo esempio è l'industria alimentare. Ci sono anche sport che possono richiedere simili vincoli per ragioni di sicurezza: tenere i capelli lontani dagli occhi e bloccare la vista, e prevenire la cattura di attrezzature sportive o alberi e arbusti, o capelli arruffati in condizioni climatiche o acqua avverse. La sicurezza è di solito la ragione che sta dietro il non consentire ai capelli di fluttuare sul dorso delle motociclette e delle auto sportive a punta aperta per trecce più lunghe.

Pelle delicata

Pelle del cuoio capelluto di bambini e gli anziani sono simili nella ridotta produzione di ghiandole sebacee, a causa dei livelli ormonali. La ghiandola sebacea secerne il sebo, un estere ceroso, che mantiene il mantello acido del cuoio capelluto e fornisce un rivestimento che mantiene la pelle elastica e umida. Il sebo si accumula eccessivamente, ogni 2-3 giorni per l'adulto medio. Quelli con la pelle delicata possono sperimentare un intervallo più lungo. Gli adolescenti richiedono spesso il lavaggio quotidiano dei capelli. Il sebo conferisce anche un rivestimento protettivo alle ciocche di capelli. Il lavaggio quotidiano rimuoverà il sebo quotidianamente e inciterà ad un aumento della produzione di sebo, perché la pelle nota che la pelle del cuoio capelluto manca di sufficiente idratazione. In caso di disturbi del cuoio capelluto, tuttavia, questo potrebbe non essere il caso. Per i bambini e gli anziani, la produzione di ghiandole sebacee non è al massimo, quindi in genere non è necessario il lavaggio giornaliero.

Trattamento del danno

Doppie punte

Doppie punte, formalmente conosciute come tricoptilosi, si verificano quando la cuticola protettiva è stata rimossa dalle estremità delle fibre dei capelli.

Questa condizione comporta una scissione longitudinale della fibra capillare. Qualsiasi trauma chimico o fisico, come il calore, che avvolge i capelli può eventualmente portare a doppie punte. Tipicamente, la fibra capillare danneggiata si divide in due o tre fili e la divisione può essere lunga da due a tre centimetri. Le doppie punte sono spesso osservate nei capelli lunghi ma si verificano anche nei capelli corti che non sono in buone condizioni.

Man mano che i capelli crescono, gli oli protettivi naturali del cuoio capelluto non riescono a raggiungere le estremità dei capelli. Le estremità sono considerate vecchie una volta che raggiungono circa 10 centimetri da quando hanno avuto una lunga esposizione al sole, sono passate attraverso molti shampoo e possono essere state surriscaldate da asciugacapelli e ferri caldi. Tutto ciò si traduce in estremità secche e fragili che sono soggette a scissione. Ritagli rari e mancanza di trattamenti idratanti possono intensificare questa condizione.

Rottura e altri danni

I capelli possono essere danneggiati dall'esposizione chimica, dall'esposizione prolungata o ripetuta al calore (come attraverso l'uso di strumenti per lo styling del calore) e dalla stiratura e stiratura. L'olio è dannoso per i capelli ruvidi e per il cuoio capelluto secco in quanto diminuisce il nutrimento per i capelli che portano alla scissione e alla caduta dei capelli. Quando i capelli si comportano in modo insolito o si presenta un disturbo della pelle del cuoio capelluto, spesso è necessario visitare non solo un medico qualificato, ma a volte un dermatologo o un tricologo. Le condizioni che richiedono questo tipo di aiuto professionale includono, ma non sono limitate a, forme di alopecia, stiramento / raccolta dei capelli, capelli sporgenti, punti neri sui capelli, eruzioni cutanee o ustioni derivanti da processi chimici.
Il gel dona un aspetto brillante ma asciuga i capelli e li rende ruvidi.

Esistono numerosi disturbi particolari del cuoio capelluto. I sintomi possono includere:

  • Odore anomalo
  • emorragia
  • Bumps
  • Accumulo di pelle che appare bianca o di un colore diverso rispetto al tono della pelle naturale
  • irrita
  • Ciuffi di capelli che cadono
  • Fiocchi grumosi che non si staccano facilmente dalla pelle del cuoio capelluto
  • Forfora e ciuffi
  • Capelli secchi e cuoio capelluto
  • Eccessivo prurito che non scompare con un po 'di lavaggio dei capelli, arrossamento della pelle del cuoio capelluto
  • Macchie di diradamento
  • Drenaggio simile a pus
  • muta

Uno di questi sintomi può indicare la necessità di assistenza professionale da parte di un dermatologo o tricologo per la diagnosi.

La pelle del cuoio capelluto può soffrire di infestazioni di acari, pidocchi, infezioni dei follicoli o funghi. Potrebbero esserci reazioni allergiche agli ingredienti nei preparati chimici applicati ai capelli, anche agli ingredienti di shampoo o balsami. Preoccupazioni comuni riguardanti la forfora (spesso associata a un eccesso di sebo); psoriasi, eczema o dermatite seborroica.

Un odore che persiste per alcune settimane nonostante il regolare lavaggio dei capelli può essere un'indicazione di un problema di salute sulla pelle del cuoio capelluto.

Non tutti i fiocchi sono forfora. Ad esempio, alcuni possono semplicemente essere un accumulo di prodotto sulla cute del cuoio capelluto. Ciò potrebbe derivare dalla pratica comune di applicare il balsamo sulla pelle del cuoio capelluto senza lavarsi. Questo si seccherebbe sulla pelle del cuoio capelluto e si sfalderebbe, sembrando forfora e persino causando prurito, ma non ha alcun effetto sulla salute.

Ci sono varie ragioni per la perdita dei capelli, più comunemente problemi ormonali. Le fluttuazioni degli ormoni si manifestano spesso nei capelli. Non tutta la caduta dei capelli è legata a ciò che è noto come calvizie maschile, le donne possono soffrire di calvizie proprio come fanno gli uomini. Formule per affrontare questa causa specifica della mancanza di crescita dei capelli, ma in genere richiedono circa tre mesi di uso coerente per iniziare a comparire i risultati. La cessazione può anche significare che la crescita ottenuta può dissiparsi.

In particolare tra le donne, la malattia della tiroide è una delle preoccupazioni di salute più sotto diagnosticate. La caduta dei capelli in ciuffi è un sintomo di una serie di sintomi che possono indicare una preoccupazione alla tiroide. In molti esami ginecologici uno screening del sangue per la tiroide è ora un protocollo comune. La tiroide si presenta spesso per prima nel comportamento dei capelli.

Durante la gravidanza e l'allattamento, il normale e naturale processo di eliminazione viene in genere sospeso (a partire dal terzo mese circa perché il corpo impiega un po 'di tempo per riconoscere e ripristinare i cambiamenti ormonali che il corpo attraversa) per il periodo di gestazione e si prolunga più a lungo se un allattamento al seno (questo include il pompaggio per il latte materno). Alla cessazione di uno di questi, in genere occorrono circa due mesi prima che gli ormoni tornino alle normali impostazioni ormonali e la caduta dei peli possa aumentare esponenzialmente, per circa 3-6 mesi prima che i peli ritornino al loro volume normale. Si nota comunemente che i capelli sembrano più folti e lucenti, anche, durante la gravidanza e l'allattamento in risposta all'afflusso di ormoni mutevoli. Non è insolito cambiare anche il colore dei capelli o cambiare la struttura dei capelli (ad es. Capelli più lisci, capelli più ricci). Questi cambiamenti possono verificarsi più spesso di quanto le persone possano rendersi conto, ma spesso non vengono segnalati.

Perdita generale di capelli

Alcuni scelgono di radersi i capelli completamente spento, mentre altri possono avere una malattia (come una forma di cancro), nota che non tutte le forme di cancro o il trattamento del cancro significano necessariamente che si perderanno i capelli) che hanno causato la perdita dei capelli o portato a una decisione di radersi la testa.

Cura dei capelli e nutrizione

La genetica e la salute sono fattori per capelli sani. Una corretta alimentazione è importante per la salute dei capelli. La parte vivente dei capelli si trova sotto la cute del cuoio capelluto, dove la radice dei capelli è alloggiata nel follicolo pilifero. L'intero follicolo e la radice sono alimentati da una riserva di arterie e il sangue trasporta nutrienti al follicolo / radice. Ogni volta che un individuo ha qualsiasi tipo di preoccupazione per la salute da stress, traumi, farmaci di vario genere, condizioni mediche croniche o condizioni mediche che vengono e poi calano, metalli pesanti in acque e alimenti, fumo ecc. Questi e altri possono influenzare i capelli, la sua crescita e il suo aspetto.

In generale, è importante seguire una dieta completa che contenga proteine, frutta, verdura, grassi e carboidrati (diverse vitamine e minerali richiedono grassi per essere consegnati o assorbiti dall'organismo). In genere, qualsiasi carenza si manifesta per prima nei capelli. Un lieve caso di anemia può causare spargimento e perdita di capelli. Tra gli altri, il gruppo B di vitamine è il più importante per i capelli sani, in particolare la biotina. B5 (acido pantotenico) conferisce flessibilità, forza e lucentezza ai capelli e aiuta a prevenire la caduta e il ingrigimento dei capelli. B6 aiuta a prevenire la forfora e si trova nei cereali, nel tuorlo d'uovo e nel fegato. Vitamina B12 aiuta a prevenire la perdita dei capelli e si trova in pesci, uova, pollo e latte.

Quando il corpo è sottoposto a sforzi, ridistribuisce i suoi processi. Ad esempio, gli organi vitali saranno occupati per primi, il che significa che il sangue sano e ossigenato potrebbe non nutrirsi nel follicolo pilifero, causando capelli meno sani o un calo del tasso di crescita. Sebbene non tutti i problemi di crescita dei capelli derivino dalla malnutrizione, è un sintomo prezioso nella diagnosi.

I capelli del cuoio capelluto crescono, in media, a una velocità di circa 1,25 centimetri al mese e shampoo o vitamine non hanno dimostrato di cambiare sensibilmente questa frequenza. Il tasso di crescita dei capelli dipende anche da quale fase del ciclo di crescita dei capelli ci si trova effettivamente; ci sono tre fasi. La velocità di crescita dei capelli varia in base a genetica, sesso, età, ormoni e può essere ridotta da carenza di nutrienti (ad es. Anoressia, anemia, carenza di zinco) e fluttuazioni ormonali (ad es. Menopausa, ovaie policistiche, malattie della tiroide).(1)

Gli acidi grassi omega-3 essenziali, proteine, vitamina B12e il ferro, presente nelle fonti di pesce, previene il cuoio capelluto secco e il colore opaco dei capelli. Le verdure verde scuro contengono elevate quantità di vitamine A e C, che aiutano con la produzione di sebo e forniscono un balsamo per capelli naturale. I legumi forniscono proteine ​​per favorire la crescita dei capelli e contengono anche ferro, zinco e biotina. La biotina ha la funzione di attivare determinati enzimi che aiutano il metabolismo del biossido di carbonio, nonché di proteine, grassi e carboidrati. Una carenza nell'assunzione di biotina può causare capelli fragili e può portare alla caduta dei capelli. Al fine di evitare una carenza, gli individui possono trovare fonti di biotina nei prodotti a base di cereali, fegato, tuorlo d'uovo, farina di soia e lievito.(2) Le noci contengono elevate fonti di selenio e quindi sono importanti per un cuoio capelluto sano. L'acido alfa-linolenico e lo zinco si trovano anche in alcune noci e aiutano a condizionare i capelli e prevenire la caduta dei capelli che può essere causata dalla mancanza di zinco. Carenze proteiche o proteine ​​di bassa qualità possono produrre capelli deboli e fragili e possono infine provocare la perdita del colore dei capelli. I latticini sono buone fonti di calcio, un componente chiave per la crescita dei capelli. Una dieta equilibrata è estremamente necessaria per un cuoio capelluto sano e per i capelli sani.

Guarda anche

Riferimenti

  1. ^ The World of Hair, A Scientific Companion del Dr. John Gray, Macmillan Press Limited, 1977, pagg. 23-24.
  2. ^
    Kurtzweil P, Young TA (1991). “Vitamina del mese: biotina”. Consumatore della FDA. 25 (8): 34.

Psorilax:A buon prezzo online |psoriasi crema idratante

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

Where to Begin

If you’re new to Channeling Erik, I recommend you read the backstory first. Then, I suggest you start with the very first post. In doing so you can follow my journey just as I did, through the inexplicable, inconceivable, and yet utterly undeniable surprises that I have encountered since my son”s death. Welcome.

-Elisa

Topics List

Psorilax:Composizione |crema per psoriasi fatta in casa 2017

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

Indian Dermatol Online J. 2016 Jul-Aug; 7(4): 244–254.

Abstract

Microneedling is a very simple, safe, effective, and minimally invasive therapeutic technique. It was initially introduced for skin rejuvenation, however, now it is being used for a very wide range of indications including acne scar, acne, post-traumatic/burn scar, alopecia, skin rejuvenation, drug delivery, hyperhidrosis, stretch marks, and many more. Moreover, during the last 10 years, many new innovations have been made to the initial instrument, which was used for microneedling. This technique can be combined with other surgical techniques to provide better results. In particular, it is a very safe technique for dark skin types, where risk of postinflammatory pigmentation is very high with other techniques that damage the epidermis. In this review article, we are updating on the different instruments now available for this procedure, and its efficacy when performed alone or in combination with other techniques for various indications.

Keywords: Dermaroller, dermatosurgery, microneedling, percutaneous collagen induction

INTRODUCTION

Microneedling is a relatively new minimally invasive procedure involving superficial and controlled puncturing of the skin by rolling with miniature fine needles. Over a short period of time, it has gained mass popularity and acceptance as it is a simple, cheap, safe, and effective technique requiring minimal training. Traditionally used as a collagen induction therapy for facial scars and skin rejuvenation, it is also widely used now as a transdermal delivery system for therapeutic drugs and vaccines. In this review, we highlight the constantly evolving research and developments in microneedling techniques, instruments, and its applications in dermatology.

THE INVENTION

The advent of the concept of microneedling dates back to 1995 when Orentreich and Orentreich described dermal needling in the form of subcision for scar treatment and then independently in 1997 by a plastic surgeon Camirand who used tattoo guns without ink to take-off tension from postsurgical scars.(1,2) Microneedling technique was given further shape by a German inventor Liebl in 2000 and a plastic surgeon Fernandes in 2006 who self-designed a drum-shaped device with multiple fine protruding needles and used it for percutaneous collagen induction.(3,4)

BASIC INSTRUMENT

The standard medical dermaroller () has a 12 cm long handle with a 2 × 2 cm wide drum-shaped cylinder at one end studded with 8 rows and 24 circular arrays of 192 fine microneedles, usually 0.5–3 mm in length and 0.1–0.25 mm in diameter.(3) These single use microneedles are synthesized by reactive ion etching techniques on silicon or medical-grade stainless steel. The instrument is presterilized by gamma irradiation. Rolling with a standard dermaroller containing 192 needles of 2 mm length and 0.07 mm diameter over an area of skin for 15 times results in approximately 250 holes per square cm upto the papillary dermis depending on the pressure applied.(5) Each pass produces 16 micropunctures in the stratum corneum per square cm without damaging the epidermis significantly.(6)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g001.jpg

Different variety of Dermarollers: (a) Dermaroller with narrow width of drum meant for smaller areas such as eyelids and nose; (b) Dermaroller with 540 needles; (c) Standard dermaroller with 192 needles

Principle and mechanism of action

Micropunctures are created using microneedles which produce a controlled skin injury without actually damaging the epidermis. These microinjuries lead to minimal superficial bleeding and set up a wound healing cascade with release of various growth factors such as platelet derived growth factor (PGF), transforming growth factor alpha and beta (TGF-α and TGF-β), connective tissue activating protein, connective tissue growth factor, and fibroblast growth factor (FGF).(7) The needles also breakdown the old hardened scar strands and allow it to revascularize. Neovascularization and neocollagenesis is initiated by migration and proliferation of fibroblasts and laying down of intercellular matrix.(8,9) A fibronectin matrix forms after 5 days of injury that determines the deposition of collagen resulting in skin tightening persisting for 5–7 years in the form of collagen III. The depth of neocollagenesis has been found to be 5–600 µm with a 1.5 mm length needle. Histological examination of the skin treated with 4 microneedling sessions 1 month apart shows upto 400% increase in collagen and elastin deposition at 6 months postoperatively, with a thickened stratum spinosum and normal rete ridges at 1 year postoperatively.(10) Collagen fibre bundles appear to have a normal lattice pattern rather than parallel bundles as in scar tissue.(6)

Liebl et al. have proposed another hypothesis to explain how microneedling works.(11) Resting electrical membrane potential of cells is approximately −70 mV, and when needles come near the membrane, the inner electrical potential increases quickly to −100 mV. This triggers increased cell activity and the release of various proteins, potassium, and growth factors from the cells into the exterior leading to the migration of fibroblasts to the site of injury, and hence, collagen induction. Thus, the needles do not create a wound in a real sense, but rather body cells are fooled into believing that the injury has occurred.(9,11,12,13)

The expression of matrix metalloproteinases induced by microneedling is speculated in reduction of hyperpigmentation.(11) In addition, the hyperproliferation of keratinocytes is downregulated by microneedling in acne patients because it overall balances out the cell equilibrium.(11) However, more research needs to be done to elucidate the chain of events clearly.

Microneedling enhances the delivery of various drugs across the skin barrier as it bypasses the stratum corneum and deposits the drug directly up to the vascularized dermis. It has also been shown to cause significant widening of the follicular infundibulum by 47%, which may partly explain the increased penetration of the medication across the skin barrier. In addition, it removes the scales and sebum residues in the neighbourhood of the infundibulum.(14)

Hence, this procedure extrapolates the body’s own physiology of wound healing and the new collagen deposition results in skin tightening and filling-up of atrophic scars with an overall better aesthetic appeal since overlying epidermis is not ablated.

PROCEDURE

Microneedling is a simple office-based procedure lasting 10 to 20 minutes depending on the area to be treated. The patients must be counselled prior to the procedure explaining the expected outcomes, delayed response, and need for multiple sittings. The skin should preferably be prepared preoperatively for at least a month with vitamin A and C formulations twice a day to maximize dermal collagen formation. Vitamin A influences 400–1000 genes that control proliferation and differentiation of all major cells in epidermis and dermis, and Vitamin C is essential for production of normal collagen.(10)

The procedure is performed under topical anesthesia containing eutectic mixture of lignocaine and prilocaine/tetracaine for 45 minutes to 1 hour. After preparation of the area with antiseptic and saline, the skin is stretched with one hand, and perpendicularly, rolling is done 5 times each in the horizontal, vertical, and oblique directions with the other hand (). The treatment endpoint is identified as uniform pin-point bleeding which is easily controllable. Post-procedure, the area is made wet with saline, or ice packs can be used for comforting the patient. Thereafter, the patient is advised to use sunscreen regularly and follow sun-protective measures. The procedure is well-tolerated by the patients and there are usually no post-treatment sequelae except slight erythema and edema lasting for 2–3 days. There is no downtime and the patient can resume daily work the very next day. Treatments are performed at 3–8 week intervals and multiple sittings are needed to achieve the desired effect on the skin. The final results cannot be viewed immediately because new collagen continues to be laid down for approximately 3–6 months after treatment has ceased.(10,15)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g002.jpg

Pin-point bleeding over the cheek following microneedling procedure

VARIOUS INSTRUMENTS AND TECHNIQUES

A simple dermaroller has evolved over the past decade through a variety of advancements. The current market is booming with an assortment of devices based on needle length, drum size, and automation ().

The most important is the diversity of needle lengths. High ratio of tip length versus diameter of 13:1 is an important property of good needles.(6) The length of needle selected for an individual patient depends upon the indication for microneedling. For treating acne and other scars as a routine, a needle length of 1.5–2 mm is usually used. When microneedling is used as a procedure to treat ageing skin and wrinkles, the needle length of 0.5 mm or 1.0 mm is usually recommended.(9) When the needles are only up to 0.5 mm long, the procedure is essentially painless, and the perception of pain increases as the depth of needle penetration increases. It also depends on the thickness of epidermis and dermis of the skin.

The minimum time interval between two sittings of microneedling depends upon the indication for which the procedure is being done as well as the needle length of the dermaroller being used. More is the needle length, greater should be the interval between two sittings of microneedling. When using 1.5 mm dermaroller, at least 3 weeks gap should be there between two procedures.

Five basic types of medical dermarollers, which are registered with the FDA, have been described in the dermaroller series by Konstantinos, and most dermarolling devices are adopted from these elementary types:(16)

  • C-8 (Cosmetic type), is the basic dermaroller as described above with a needle length of only 0.13 mm (130 μm) used for enhancing penetration of topical agents. It is completely painless.

  • C-8HE (Cosmetic type for hair-bearing surfaces, scalp) has a needle length of 0.2 mm (200 μm). Even this length is below the pain threshold.

  • CIT-8 (CIT: Collagen Induction Therapy, Medical type) has a needle length of 0.5 mm (500 μm) and helps in collagen induction and skin remodelling.

  • MF-8 type has a needle length of 1.5 mm (1500 μm). This creates deeper microchannels on the whole epidermis and dermis and at the same time destroys scar collagen bundles.

  • MS-4 is the only dermaroller that has a smaller cylinder, 1 cm length, 2 cm diameter, and subsequently 4 circular arrays of needles (total 96 needles) that have 1.5 mm length. It is used on areas where better precision and deeper penetration is required. It is mostly used on facial acne scars.

  • Devices similar to MS-4 are available with needle lengths of 0.5–0.75 mm, which are used for thin-skinned areas such as the periorbital and perioral regions.

Home care dermaroller

Home-care dermarollers (C-8) are used by patients themselves as they are of needle length less than 0.15 mm and are available for reduction of pore size, fine lines, and sebum production, as well as for transdermal delivery of substances such as lipopeptides and other antiageing products. They can be used twice or thrice a week for up to 100 times. After use, the rollers should be cleaned in hot tap water and shaken dry.(3,17) Beauty Mouse is another approved device intended for home use. It contains a total of 480 needles of approximately 0.2 mm size on 3 separate drums strategically placed inside a computer mouse shaped device. It has been developed to ensure coverage of larger skin surface areas, such as the arms, legs, and buttocks for the treatment of stomach or thigh stretch marks and cellulite.(18)

Derma-stamp

These are miniature versions of the dermaroller available in different needle lengths (0.2–3 mm) and a diameter of 0.12 mm that are used for localized scars such as varicella scars. Advantage over the dermaroller is that a more focussed treatment of individual scars is possible. It causes vertical penetration to create infusion channels in the skin and is considered ideal for use on isolated scars and wrinkles.(3,5,17,18)

Dermapen

Dermapen () is an automated microneedling device which looks like a pen. This ergonomic device makes use of disposable needles and guides to adjust needle length for fractional mechanical resurfacing. The tip has 9–12 needles arranged in rows. It makes use of a rechargeable battery to operate in two modes, namely, the high speed mode (700 cycles/min) and the low speed mode (412 cycles/min) in a vibrating stamp-like manner.(19) It has the advantage of being reusable in different patients as the needles are disposable, safe as the needle tips are hidden inside the guide, and more convenient to treat narrow areas such as the nose, around the eyes and lips without damaging the adjoining skin. It makes the procedure less painful and more economical as there is no need to buy a new instrument every time.(20) This technology has been designed to overcome the issues of varying pressure application and the subsequent depth of penetration achieved.(18)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g003.jpg

Dermapen with battery charger

DermaFrac

DermaFrac treatment is a newer modification of microneedling combining microdermabrasion, microneedling, simultaneous deep tissue serum infusion, and light emitting diode (LED) therapy. DermaFrac treatments target aging and sun damaged skin, acne, enlarged pores, uneven skin tone, wrinkles, fine lines, hyperpigmentation, and superficial scars. It takes approximately 45 min to complete full face treatment when all four modalities are used. This noninvasive, cost-effective treatment carries the advantage of having no downtime with individualized selection of serums for infusion.(20,21)

Microneedle delivery systems

Microneedle delivery systems offer a minimally invasive and painless method of transdermal drug administration, especially useful for vaccines.(22) The various types of microneedles available for this purpose can be solid, coated, dissolving, hollow, and swellable polymer microneedles synthesized by microfabrication technique.(18) Silicon, metals such as titanium, natural and synthetic polymers, and polysaccharides are the various materials used to fabricate these microneedles. Solid-coated microneedles are used to pierce the superficial skin followed by topical application and delivery of the drug, whereas dissolvable or biodegradable and hollow needles deliver drugs directly into the dermis.(22)

Fractional radiofrequency microneedling

The amalgamation of microneedling with radiofrequency has further expanded the prospects of application of this technology. Insulated needles are used to penetrate the skin and release radiofrequency currents from the needle tips producing thermal zones in the dermal structural components and accessory glands without damaging the overlying epidermis.(23) This triggers long-term dermal remodelling, neoelastogenesis, and neocollagenesis. The depth of the needles can be adjusted from 0.5 mm to 3.5 mm allowing us to target different layers of the dermis discretely.(24) Operating person can exercise a good control over tissue damage by adjusting the power level and duration of energy pulse. The main energy delivery system has a disposable tip with 49 gold plated needles. Microneedling radiofrequency (MNRF) technology does not damage the epidermis, and is therefore, safe in darker skin types. Its indications include scar treatment, hyperhidrosis, skin tightening, rejuvenation, and many more.

Light emitting microneedling device

LED microneedling rollers have been recently launched. These incorporate titanium microneedles and LED light to combat wrinkles and scarring.(19) These devices have not yet been explored and no published data is available regarding its efficacy.

APPLICATIONS OF MICRONEEDLING IN DERMATOLOGY

Dermarolling has been used for a wide range of indications with many trials supporting evidence for its usefulness.(5,6,17,23) It has been tried alone as well as in combination with other treatment modalities such as chemical peeling, platelet rich plasma, radiofrequency, subcision, punch elevation, and lasers. It is often used in conjunction with a topical formulation, and hence, enhances its penetration and action.

Skin rejuvenation

Microneedling leads to reorganization of old collagen fibres and laying down of new collagen, elastin, and capillaries leading to the effect of skin tightening. A significant increase in level of collagen type I, III, and VII, newly synthesized collagen and tropoelastin from baseline was observed after 6 microneedling sessions at 2-week intervals by El-Domyati et al.(25) This percutaneous collagen induction leads to an overall youthful appearance of the skin by reducing fine lines and wrinkles, reducing pore size, more suppleness, and elasticity.

The effects are enhanced when the procedure is combined with topical antiageing vitamin C serum and tretinoin application. Microneedling has also been combined with human embryonic stem cells derived endothelial precursor cell conditioned medium and has shown significant reduction in wrinkles and pigmentation.(26,29) Fractional microneedling radiofrequency has been studied in a large multicentre trial and has found to be effective in reducing wrinkles ().(27)

Table 1

Microneedling trials for skin rejuvenation (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g004.jpg

Scars

Acne scars

The most frequently used indication of microneedling is post-acne facial atrophic scars (), and a large number of trials have been conducted to evaluate the same alone as well as in combination with chemical peels, platelet-rich plasma, subcision, cryotherapy, and CROSS technique. Microneedling has been found to be more effective for rolling and boxcar scars, and relatively less effective in ice-pick scars. It is safe for all skin types with minimal downtime. Only the affected area needs to be treated and there is minimal risk of post-inflammatory dyschromia. However, a minimum of 4–6 sessions are required for a significant improvement ().

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g005.jpg

Pre (a, c, e) and post (b, d, f) treatment photographs of post-acne atrophic scar patients after 4 sittings of microneedling done 1 month apart

Table 2

Studies using miconeedling for facial post acne atrophic scars (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g006.jpg

Nonacne scars

Post-burn scar, post-traumatic scar, hypertrophic scars, varicella scars ().

Table 3

Microneedling for non-acne scar treatment (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g007.jpg

Post-surgical scars were the first to be studied by Camirand(2) who used tattoo gun needles to reduce the scars. Since then, microneedling has been used for almost all types of surgical scars and are to be found useful. Microneedling has been found to be effective in reducing even burn scars () by up to 80% in a study on 16 patients by Aust et al. It was stipulated that there is normalization of collagen-elastin matrix in the dermis at 1 year.(10,15) Microneedling is also effective for varicella scars () and post-traumatic scars ().

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g008.jpg

Post-burn scar on the thigh of 1 year duration treated with a combination of microneedling and laser (a) Baseline photograph; (b). Scar showing improvement after 3 fortnightly sessions of microneedling; (c) Further improvement in scar following 1 session of Fraxel laser RE: STORE SR 1500nm (Solta Medical, USA) with following parameters: 70 mj beam energy, 20% density, 8 passes. (Courtesy: Dr Arshdeep, Consultant Dermatologist, Kubba Skin Clinic, New Delhi)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g009.jpg

Post-varicella scars (a,c) showing improvement (b,d) after 3 microneedling sittings done 1 month apart

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g010.jpg

Significant improvement in post-traumatic scar over the nose after 1 sitting of subcision followed by 3 sittings of microneedling done 1 month apart

Acne vulgaris

The advent of fractional microneedling radiofrequency has expanded the application of microneedling to acne vulgaris as well. It directly targets the sebaceous glands and helps in reducing the sebum production. It is also known to reduce the hyperproliferation of keratinocytes ().

Table 4

Fractional microneedling radiofrequency trials for acne vulgaris (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g011.jpg

Androgenic alopecia and alopecia areata

Use of microneedling over scalp for alopecia is one of its recent advances. It has been compared with minoxidil alone and has been found to be better in combination.(47,48) Home-use dermarollers are prescribed to patients who are using minoxidil, and a better hair growth is observed. However, when topical minoxidil was compared with Platelet Rich Plasma (PRP) and microneedling therapy in a recent study, minoxidil alone continued to remain better.(49) Microneedling has also been combined with topical triamcinolone acetonide application in alopecia areata and better response has been observed ().(50)

Table 5

Microneedling trials for alopecia (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g012.jpg

Pigmentation—Melasma and periorbital hypermelanosis

The introduction of Dermafrac technique and smaller drums with needles sizes approximately 0.5 mm has made the microneedling to periocular skin amenable. Microneedling has been combined with various skin lightening agents and chemical peels to reduce melasma as well as periorbital hypermelanosis ().

Table 6

Microneedling trials for pigmentation (melasma and periorbital hypermelanosis) (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g013.jpg

Miscellaneous conditions

Extended applications of microneedling include stretch marks, axillary hyperhidrosis, and actinic keratosis in photodamaged skin. MNRF has been used even in patients with rosacea and post-acne erythema with favorable results ().

Table 7

Microneedling trials for miscellaneous indications (literature search after year 2010)

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is IDOJ-7-244-g014.jpg

Skin laxity

  1. Lax skin on arms, abdomen, neck, thighs, areas between breast and buttocks(5,6,17)

  2. To tighten skin after liposuction.

TRANSDERMAL DELIVERY OF DRUGS

The technique of microneedling has been well-exploited to increase penetration of drugs across the skin barrier. This has been proven in in-vitro skin models where enhanced absorption of larger molecules such as calcein has been observed.(62,63) Microneedles cover a range of activity between that of a transdermal patch and a hypodermic needle attempting to gain the advantages of both and eliminate the disadvantages of each one of them. Microneedling has been used for the transdermal delivery of various types of drugs including macromolecular biopharmaceuticals such as insulin, growth hormone, heparin, and albumin; immunobiologicals such as hepatitis B, tetanus toxoid, and influenza vaccines; proteins, peptides and drugs such as aspirin, minoxidil, tretinoin, and L-ascorbic acid.(21,64,65) Microneedling has also been combined with other advanced techniques such as micropumps, sonophoresis, iontophoresis, and electroporation for better drug penetration.(21)

With respect to dermatology, microneedling is often combined with topical tretinoin and vitamin C for the treatment of acne scarring and skin rejuvenation, as described above. Penetration enhancement of minoxidil and platelet-rich plasma for androgenic alopecia is another application. Microneedling enhances the effect of 5-aminolevulinic acid for more efficacious photodynamic therapy.(66) They have been used in combination for the treatment of actinic keratosis(56) and photoaging.(28)

CONTRAINDICATIONS(5,6)

  1. Active acne

  2. Herpes labialis or any other local infection such as warts

  3. Moderate to severe chronic skin disease such as eczema and psoriasis

  4. Blood dyscrasias, patients on anticoagulant therapy

  5. Extreme keloidal tendency

  6. Patient on chemo/radiotherapy.

LIMITATIONS AND ADVERSE EFFECTS

Dermarolling has its own set of limitations despite its assembly of effective uses and advantages over other procedures. It is less efficacious in some types of scars such as pitted scars, linear scars, and deep boxcar scars. However, combining other surgical procedures to microneedling can improve its results.

Certain adverse events are also known with the procedure, the common ones being potential erythema and irritation which usually subside within a few hours. Other events noted are post-inflammatory hyperpigmentation, aggravation of acne and reactivation of herpes, systemic hypersensitivity, allergic granulomatous reactions and local infections following the use of a nonsterile instrument.(6,9,17,22) Allergic contact dermatitis to materials used in the needles has also been observed.(67) Tram-track effect after two sessions of microneedling has been reported in a patient with acne scars who developed regularly placed linear papular scars over bony prominences of the face.(68) This can be avoided by using less pressure and smaller needles over these areas.

Microneedling is relatively safe to use in Indian skin because it rarely leads to hyperpigmentation unlike other ablative and resurfacing procedures.(23) It carries a better safety profile with regards to risk of dyspigmentation in all skin types.(34)

FUTURE PROSPECTS

Because skin is an easily accessible tissue, has a good regenerative capacity, and is easily scrutinized directly, it serves as a potential organ for the development of therapeutic and prophylactic genetic medicines. It was demonstrated by Chabri et al. that microneedling can be used for intradermal delivery of a nonviral vector which can be exploited for localized treatment of genetic diseases such as epidermolysis bullosa.(69)

Dermarolling may be useful to dye poorly pigmented hairs and improving laser hair removal because it has been shown that it dilates the follicular infundibulum and increases the transfollicular absorption of melanin.(14)

CONCLUSION

Microneedling is an effective modality of treatment, especially in patients with Fitzpatrick’s IV and V skin types because it overcomes the side effects of scarring and hyperpigmentation resulting from other procedures in which the epidermis is compromised. It certainly promises to be a valuable technique with its numerous applications and its ever-expanding modifications as well as feasibility of home use.

Declaration of patient consent

The authors certify that they have obtained all appropriate patient consent forms. In the form the patient(s) has/have given his/her/their consent for his/her/their images and other clinical information to be reported in the journal. The patients understand that their names and initials will not be published and due efforts will be made to conceal their identity, but anonymity cannot be guaranteed.

Financial support and sponsorship

Nil.

Conflicts of interest

There are no conflicts of interest.

REFERENCES

1. Orentreich DS, Orentreich N. Subcutaneous incisionless (subcision) surgery for the correction of depressed scars and wrinkles. Dermatol Surg. 1995;21:543–9. (PubMed) (Google Scholar)
2. Camirand A, Doucet J. Needle dermabrasion. Aesthet Plast Surg. 1997;21:48–51. (PubMed) (Google Scholar)
3. Bahuguna A. Micro needling-Facts and Fictions. Asian J Med Sci. 2013;4:1–4. (Google Scholar)
4. Fernandes D. Minimally invasive percutaneous collagen induction. Oral Maxillofac Surg Clin North Am. 2006;17:51–63. (PubMed) (Google Scholar)
5. Bhardwaj D. Collagen induction therapy with dermaroller. Community Based Med J. 2013;1:35–7. (Google Scholar)
6. Nair PA, Arora TH. Microneedling using dermaroller: A means of collagen induction therapy. GMJ. 2014;69:24–7. (Google Scholar)
7. Falabella AF, Falanga V. Wound healing. The Biology of the Skin. Parethenon: New York; 2001. pp. 281–99. (Google Scholar)
8. Fabbrocini G, Fardella N, Monfrecola A, Proietti I, Innocenzi D. Acne scarring treatment using skin needling. Clin Exp Dermatol. 2009;34:874–9. (PubMed) (Google Scholar)
9. Majid I, Sheikh G, September PI. Microneedling and its applications in dermatology InPrime. 7. Vol. 4. London: Informa Healthcare; 2014. Sep 15, pp. 44–49. (Google Scholar)
10. Aust MC, Fernandes D, Kolokythas P, Kaplan HM, Vogt PM. Percutaneous collagen induction therapy: An alternative treatment for scars, wrinkles, and skin laxity. Plast Reconstr Surg. 2008;121:1421–9. (PubMed) (Google Scholar)
12. Jaffe L. Control of development by steady ionic currents. Fed Proc. 1981;40:125–7. (PubMed) (Google Scholar)
13. Kloth LC. Electrical stimulation for wound healing: A review of evidence from in vitro studies, animal experiments, and clinical trials. Int J Low Extrem Wounds. 2005;4:23–44. (PubMed) (Google Scholar)
14. Serrano G, Almudéver P, Serrano JM, Cortijo J, Faus C, Reyes M, et al. Microneedling dilates the follicular infundibulum and increases transfollicular absorption of liposomal sepia melanin. Clin Cosmet Investig Dermatol. 2015;8:313–8. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
15. Aust MC1, Knobloch K, Reimers K, Redeker J, Ipaktchi R, Altintas MA, et al. Percutaneous collagen induction therapy: An alternative treatment for burn scars. Burns. 2010;36:836–43. (PubMed) (Google Scholar)
18. McCrudden MT, McAlister E, Courtenay AJ, González-Vázquez P, Singh TR, Donnelly RF. Microneedle applications in improving skin appearance. Exp Dermatol. 2015;24:561–6. (PubMed) (Google Scholar)
19. Arora S, Gupta BP. Automated microneedling device–A new tool in dermatologist’s kit–A review. J Pak Med Assoc. 2012;22:354–7. (Google Scholar)
20. Lewis W. Is microneedling really the next big thing. Wendy Lewis explores the buzz surrounding skin needling? Plast Surg Pract. 2014;7:24–8. (Google Scholar)
21. Sahni K, Kassir M. Dermafrac™: An innovative new treatment for periorbital melanosis in a dark-skinned male patient. J Cutan Aesthet Surg. 2013;6:158. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
22. Bariya SH, Gohel MC, Mehta TA, Sharma OP. Microneedles: An emerging transdermal drug delivery system. J Pharm Pharmacol. 2012;64:11–29. (PubMed) (Google Scholar)
23. Cohen BE, Elbuluk N. Microneedling in skin of color: A review of uses and efficacy. J Am Acad of Dermatol. 2016;74:348–55. (PubMed) (Google Scholar)
24. Chandrashekar BS, Sriram R, Mysore R, Bhaskar S, Shetty A. Evaluation of microneedling fractional radiofrequency device for treatment of acne scars. J Cutan Aesthet Surg. 2014;7:93–7. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
25. El-Domyati M, Barakat M, Awad S, Medhat W, El-Fakahany H, Farag H. Multiple microneedling sessions for minimally invasive facial rejuvenation: An objective assessment. Int J Dermatol. 2015;54:1361–9. (PubMed) (Google Scholar)
26. Lee HJ, Lee EG, Kang S, Sung JH, Chung HM, Kim DH. Efficacy of Microneedling Plus Human Stem Cell Conditioned Medium for Skin Rejuvenation: A Randomized, Controlled, Blinded Split-Face Study. Ann Dermatol. 2014;26:584–91. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
27. Calderhead RG, Goo BL, Lauro F, Gursoy D, Savant SS, Wronski A. The clinical efficacy and safety of microneedling fractional radiofrequency in the treatment of facial wrinkles: A multicenter study with the Infini System in 499 patients. White paper, Lutronic Corp, Goyang, South Korea (Google Scholar)
28. Clementoni MT, B-Roscher M, Munavalli GS. Photodynamic photorejuvenation of the face with a combination of microneedling, red light, and broadband pulsed light. Lasers Surg Med. 2010;42:150–9. (PubMed) (Google Scholar)
29. Seo KY, Kim DH, Lee SE, Yoon MS, Lee HJ. Skin rejuvenation by microneedle fractional radiofrequency and a human stem cell conditioned medium in Asian skin: A randomized controlled investigator blinded split-face study. J Cosmet Laser Ther. 2013;15:25–33. (PubMed) (Google Scholar)
30. Sharad J. Combination of microneedling and glycolic acid peels for the treatment of acne scars in dark skin. J Cosmet Dermatol. 2011;10:317–23. (PubMed) (Google Scholar)
31. Dogra S, Yadav S, Sarangal R. Microneedling for acne scars in Asian skin type: An effective low cost treatment modality. J Cosmet Dermatol. 2014;13:180–7. (PubMed) (Google Scholar)
32. Chawla S, Sacchidanand S, Leelavathi B. Split Face Comparative Study of Microneedling with PRP Versus Microneedling with Vitamin C in Treating Atrophic Post Acne Scars. J Cutan Aesthet Surg. 2014;7:209–12. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
33. Gadkari R, Nayak C. A split-face comparative study to evaluate efficacy of combined subcision and dermaroller against combined subcision and cryoroller in treatment of acne scars. J Cosmet Dermatol. 2014;13:38–43. (PubMed) (Google Scholar)
34. Fabbrocini G, De Vita V, Monfrecola A, De Padova MP, Brazzini B, Teixeira F, et al. Percutaneous collagen induction: An effective and safe treatment for post-acne scarring in different skin phototypes. J Dermatolog Treat. 2014;25:147–52. (PubMed) (Google Scholar)
35. Hassan R. Comparison of efficacy of micro needling for the treatment of acne scars in Asian skin with and without subcision. J Turk Acad Dermatol. 2015;9:159–66. (Google Scholar)
36. El-Domyati M, Barakat M, Awad S, Medhat W, El-Fakahany H, Farag H. Microneedling Therapy for Atrophic Acne Scars: An Objective Evaluation. J Clin Aesthet Dermatol. 2015;8:36–42. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
37. Pandey A, Swain J P, Minj A. Assessment of microneedling therapy in the management of atrophic facial acne scars. J Evid Based Med Healthcare. 2015;2:8911–13. (Google Scholar)
38. Puri N. Comparative study of dermaroller therapy versus trichloroacetic acid CROSS for the treatment of atrophic acne scars. J Pak Assoc Dermatol. 2015;15:114–8. (Google Scholar)
39. Cachafeiro T, Escobar G, Maldonado G, Cestari T, Corleta O. Comparison of Nonablative Fractional Erbium Laser 1,340 nm and Microneedling for the Treatment of Atrophic Acne Scars: A Randomized Clinical Trial. Dermatol Surg. 2016;42:232–41. (PubMed) (Google Scholar)
40. Kim SG, Whang JS, Shim EY, Choi JY, Yoon CJ. Treatment of Sequelae of Burn Injury with Microneedling Procedure (Dermastamp (R)) J Korean Burn Soc. 2010;13:97–100. (Google Scholar)
41. Safonov I. Percutaneous collagen induction in correction of post-burn scars. FACE Mag. 2011;1:34–7. (Google Scholar)
42. Costa IM, Costa MC. Microneedling for varicella scars in a dark-skinned teenager. Dermatol Surg. 2014;40:333–4. (PubMed) (Google Scholar)
43. Lee SJ, Goo JW, Shin J, Chung WS, Kang JM, Kim YK, et al. Use of fractionated microneedle radiofrequency for the treatment of inflammatory acne vulgaris in 18 Korean patients. Dermatol Surg. 2012;38:400–5. (PubMed) (Google Scholar)
44. Lee KR, Lee EG, Lee HJ, Yoon MS. Assessment of treatment efficacy and sebosuppressive effect of fractional radiofrequency microneedle on acne vulgaris. Lasers Surg Med. 2013;45:639–47. (PubMed) (Google Scholar)
45. Kim ST, Lee KH, Sim HJ, Suh KS, Jang MS. Treatment of acne vulgaris with fractional radiofrequency microneedling. J Dermatol. 2014;41:586–91. (PubMed) (Google Scholar)
46. Min S, Park SY, Yoon JY, Suh DH. Comparison of fractional microneedling radiofrequency and bipolar radiofrequency on acne and acne scar and investigation of mechanism: Comparative randomized controlled clinical trial. Arch Dermatol Res. 2015;307:897–904. (PubMed) (Google Scholar)
47. Dhurat R1, Sukesh M, Avhad G, Dandale A, Pal A, Pund P. A randomized evaluator blinded study of effect of microneedling in androgenic alopecia: A pilot study. Int J Trichol. 2013;5:611. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
48. Dhurat R, Mathapati S. Response to microneedling treatment in men with androgenetic alopecia who failed to respond to conventional therapy. Indian J Dermatol. 2015;60:260–3. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
49. Farid CI, Abdelmaksoud RA. Platelet-rich plasma microneedling versus 5% topical minoxidil in the treatment of patterned hair loss. J Egyptian Women’s Dermatol Soc. 2016;13:29–36. (Google Scholar)
50. Chandrashekar B, Yepuri V, Mysore V. Alopecia areata-successful outcome with microneedling and triamcinolone acetonide. J Cutan Aesthet Surg. 2014;7:63–64. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
51. Fabbrocini G, De Vita V, Fardella N, Pastore F, Annunziata MC, Mauriello MC, et al. Skin needling to enhance depigmenting serum penetration in the treatment of melasma. Plast Surg Int 2011. 2011:158241. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
52. Budamakuntla L, Loganathan E, Suresh DH, Shanmugam S, Suryanarayan S, Dongare A, et al. A Randomised, Open-label, Comparative Study of Tranexamic Acid Microinjections and Tranexamic Acid with Microneedling in Patients with Melasma. J Cutan Aesthet Surg. 2013;6:139–43. (PMC free article) (PubMed) (Google Scholar)
54. Markantoni V, Kouris A, Vavouli C, Armyra K, Plerou N, Antoniou C, Kontochristopoulos G. Combination of microneedling and trichloracetic acid 10% peels in the management of infraorbital dark circles. J Am Acad Dermatol. 2015;72:15. (Google Scholar)
55. Kontochistopoulos G, Kouris A, Platsidaki E, Markantoni V, Gerodimou M, Antoniou C. Combination of microneedling and 10% trichloroacetic acid peels in the management of infraorbital dark circles. J Cosmet Laser Ther. 2016;15:1–4. (PubMed) (Google Scholar)
56. Bencini PL, Galimberti MG, Pellacani G, Longo C. Application of photodynamic therapy combined with pre-illumination microneedling in the treatment of actinic keratosis in organ transplant recipients. Br J Dermatol. 2012;167:1193–4. (PubMed) (Google Scholar)
57. Torezan L, Chaves Y, Niwa A, Sanches JA, Festa-Neto C, Szeimies RM. A Pilot Split-Face Study Comparing Conventional Methyl Aminolevulinate-Photodynamic Therapy (PDT) With Microneedling-Assisted PDT on Actinically Damaged Skin. Dermatol Surg. 2013;39:1197–201. (PubMed) (Google Scholar)
58. Kim M, Shin JY, Lee J, Kim JY, Oh SH. Efficacy of fractional microneedle radiofrequency device in the treatment of primary axillary hyperhidrosis: A pilot study. Dermatology. 2013;227:243–9. (PubMed) (Google Scholar)
59. Sanad EM, Aginaa HA, Sorour NE. Microneedling system alone versus microneedling system with trichloroacetic acid in the management of abdominal striae rubra: A clinical and histopathological study. J Egyptian Women’s Dermatol Soc. 2015;12:96–101. (Google Scholar)
60. Park SY, Min S, Suh DH. P102: Clinical and histological effect of fractional microneedling radiofrequency treatment on rosacea. Program book (formerly proceedings) 2015;67:439–40. (Google Scholar)
61. Seonguk MI, Park SY, Yoon JY, Kwon HH, Dae Hun SU. Fractional Microneedling Radiofrequency Treatment for Acne-related Post-inflammatory Erythema. Acta Derm Venereol. 2016;96:87–91. (PubMed) (Google Scholar)
62. Oh JH, Park HH, Do KY, Han M, Hyun DH, Kim CG, et al. Influence of the delivery systems using a microneedle array on the permeation of a hydrophilic molecule, calcein. Eur J Pharm Biopharm. 2008;69:1040–5. (PubMed) (Google Scholar)
63. Badran MM, Kuntsche J, Fahr A. Skin penetration enhancement by a microneedle device (Dermaroller®) in vitro: Dependency on needle size and applied formulation. Eur J Pharm Sci. 2009;36:511–23. (PubMed) (Google Scholar)
64. Kolli CS. Microneedles: Bench to bedside. Ther Deliv. 2015;6:1081–8. (PubMed) (Google Scholar)
66. Donnelly RF, Morrow DI, McCarron PA, Woolfson AD, Morrissey A, Juzenas P, et al. Microneedle-mediated intradermal delivery of 5-aminolevulinic acid: Potential for enhanced topical photodynamic therapy. J Control Release. 2008;129:154–62. (PubMed) (Google Scholar)
67. Yadav S, Dogra S. A Cutaneous Reaction to Microneedling for Postacne Scarring Caused by Nickel Hypersensitivity. Aesthet Surg J. 2016;36:168–70. (PubMed) (Google Scholar)
68. Pahwa M, Pahwa P, Zaheer A. “Tram track effect” after treatment of acne scars using a microneedling device. Dermatol Surg. 2012;38(7pt1):1107–8. (PubMed) (Google Scholar)
69. Chabri F, Bouris K, Jones T, Barrow D, Hann A, Allender C, et al. Microfabricated silicon microneedles for nonviral cutaneous gene delivery. Br J Dermatol. 2004;150:869–77. (PubMed) (Google Scholar)

Articles from Indian Dermatology Online Journal are provided here courtesy of Wolters Kluwer — Medknow Publications

Psorilax:Prezzi |crema per psoriasi marrakech naturale

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

1-30
sur
10 451
résultats

  • Dermalex Psoriasis du Cuir Chevelu Traitement Capillaire Gel 75 g

    Dermalex Psoriasis du Cuir Che…

    Dermalex Repair Gel Psoriasis Capillaire 75g s’adresse aux personnes souffrant…

    Dermalex Repair Gel Psoriasis Capillaire 75g s’adresse aux personnes souffrant de psoriasis au niveau du cuir chevelu. Il permet d’accélérer la réparation de la barrière cutanée et d’apaiser les démangeaisons.

    plus

    Détails

  • Dermalex Psoriasis du Cuir Chevelu Traitement Capillaire Gel 75 g

    Dermalex Psoriasis du Cuir Che…

    Dermalex Repair Gel Psoriasis Capillaire 75g s’adresse aux personnes souffrant…

    Dermalex Repair Gel Psoriasis Capillaire 75g s’adresse aux personnes souffrant de psoriasis au niveau du cuir chevelu. Il permet d’accélérer la réparation de la barrière cutanée et d’apaiser les démangeaisons.

    plus

    Détails

  • traitement DE Psoriasis et eczéma Exorex Shampooing Cheveux & Corps PACK DE 250ML de 3

    traitement DE Psoriasis et ecz…

    appliquant exorex lotion (charbon bitumineux solution 5% V/P cutanée émulsion)…

    appliquant exorex lotion (charbon bitumineux solution 5% V/P cutanée émulsion) est l’étape la plus importante dans la gestion du psoriasis, car il contient l’ingrédient actif charbon Tar pour le traitement du psoriasis. C’est une formulation brevetée…

    plus

    Détails

  • SORIGÉN - Shampooing pour le traitement du psoriasis capillaire, de l'eczéma, des desquamations et des démangeaisons du cuir chevelu, il lutte contre l'excès de sébum - 250 ml

    SORIGÉN – Shampooing pour le t…

    Traitement d’hygiène capillaire recommandé pour les cheveux avec psoriasis cap…

    Traitement d’hygiène capillaire recommandé pour les cheveux avec psoriasis capillaire, eczéma, démangeaisons du cuir chevelu et pellicules sèches. Particulièrement recommandé pour les hommes et les femmes qui souffrent de desquamation, aussi connu sous…

    plus

    Détails

  • Jamaican Mango & Lime Huile Ricin/Coco 236 ml - Lot de 4

    Jamaican Mango & Lime Huile Ri…

    Une huile capillaire adoucissante, hydratante, rafraîchissante Huile 100% natu…

    Une huile capillaire adoucissante, hydratante, rafraîchissante Huile 100% naturelle Cette huile de coco peut également aider dans le traitement de divers problèmes de peau dont le psoriasis, la dermatite, l’eczéma et autres infections cutanées

    plus

    Détails

  • Jamaican Mango & Lime Huile Ricin/Coco 236 ml - Lot de 4

    Jamaican Mango & Lime Huile Ri…

    Une huile capillaire adoucissante, hydratante, rafraîchissante Huile 100% natu…

    Une huile capillaire adoucissante, hydratante, rafraîchissante Huile 100% naturelle Cette huile de coco peut également aider dans le traitement de divers problèmes de peau dont le psoriasis, la dermatite, l’eczéma et autres infections cutanées

    plus

    Détails

  • traitement DE Psoriasis et eczéma Exorex Shampooing Cheveux & Corps PACK DE 250ML de 3

    traitement DE Psoriasis et ecz…

    appliquant exorex lotion (charbon bitumineux solution 5% V/P cutanée émulsion)…

    appliquant exorex lotion (charbon bitumineux solution 5% V/P cutanée émulsion) est l’étape la plus importante dans la gestion du psoriasis, car il contient l’ingrédient actif charbon Tar pour le traitement du psoriasis. C’est une formulation brevetée…

    plus

    Détails

  • Cannabis-Cosmetics - Sérum cheveux Capillus avec hanföl Traitement pour abris, seborrhoische Eczéma, psoriasis, l'eczéma et les démangeaisons et

    Cannabis-Cosmetics – Sérum che…

    Cuir chevelu de vaccin spécial avec des protéines de chanvre, le sel de la Mer…

    Cuir chevelu de vaccin spécial avec des protéines de chanvre, le sel de la Mer Morte et l’extrait de graines de pamplemousse, hysope et menthe pour un traitement et une modulation du cuir chevelu avec l’affichage de la séborrhée excessif apparition de…

    plus

    Détails

  • Joico Traitement Soin Quotidien Shampooing 300Ml

    Joico Traitement Soin Quotidie…

    Joico Daily Care Treatment Shampoo 300ml est spécialement formulé pour soulage…

    Joico Daily Care Treatment Shampoo 300ml est spécialement formulé pour soulager les conditions du cuir chevelu tels que les pellicules, le psoriasis et la séborrhée. Il nettoie doucement l’huile et les débris en excès, tout en améliorant les conditions…

    plus

    Détails

  • Ultra Gentle Shampoo for Very Sensitive Skin by Tree To Tub | pH 5.5 Balanced & Hypoallergenic Fragrance Free Shampoo for Damaged Scalp Psoriasis with Organic Moroccan Oil Wild Soapberries 8.5 oz

    Ultra Gentle Shampoo for Very …

    Ultra Gentle Shampoo for Very Sensitive Skin by Tree To Tub | pH 5.5 Balanced …

    Ultra Gentle Shampoo for Very Sensitive Skin by Tree To Tub | pH 5.5 Balanced & Hypoallergenic Fragrance Free Shampoo for Damaged Scalp Psoriasis with Organic Moroccan Oil Wild Soapberries 8.5 oz

    plus

    Détails

  • Dry Scalp Treatment Shampoo Conditioner Set for Eczema, Psoriasis, Seborrhea, Dandruff, Itchy Scalp - Natural Organic Ingredients of Manuka Honey & Aloe Vera (4oz) by Honeyskin Organics

    Dry Scalp Treatment Shampoo Co…

    Medical grade Manuka Honey (from the TEA TREE bush family in New Zealand) spee…

    Medical grade Manuka Honey (from the TEA TREE bush family in New Zealand) speeds up healing and is a natural powerful anti-bacterial, anti-fungal and anti-viral, helping to CLARIFY your SCALP. Australian botanicals STIMULATE HAIR GROWTH.;No harmful…

    plus

    Détails

  • Fait à la main Naturel Référence Shampooing de thym - Gamme No. 10 - endommagés/blanchi/Cheveux Gris/pointes fourchues/équilibrage de sébum/gras et cheveux secs/psoriasis/démangeaisons du cuir chevelu/pellicules/perte de cheveux

    Fait à la main Naturel Référen…

    ‘Référence Thym) de gamme n ° 10. Fabriqué à la main avec la meilleur, plus pu…

    ‘Référence Thym) de gamme n ° 10. Fabriqué à la main avec la meilleur, plus pure ingrédients certifiés biologiques comme référence bio huile essentielle de thym, Aloe Vera et conditionneurs. Cette bouteille 1 litre peut être utilisé pour remplir nos…

    plus

    Détails

  • Ultra Gentle Shampoo for Very Sensitive Skin by Tree To Tub | pH 5.5 Balanced & Hypoallergenic Fragrance Free Shampoo for Damaged Scalp Psoriasis with Organic Moroccan Oil Wild Soapberries 8.5 oz

    Ultra Gentle Shampoo for Very …

    Ultra Gentle Shampoo for Very Sensitive Skin by Tree To Tub | pH 5.5 Balanced …

    Ultra Gentle Shampoo for Very Sensitive Skin by Tree To Tub | pH 5.5 Balanced & Hypoallergenic Fragrance Free Shampoo for Damaged Scalp Psoriasis with Organic Moroccan Oil Wild Soapberries 8.5 oz

    plus

    Détails

  • Shampooing Fait Main Naturel Patchouli - Gamme No.1 - Anti Pelliculaire / Psoriasis / Cheveux Gras / Soulagement Acné - 1ltr -Bouteille Économiseur Argent

    Shampooing Fait Main Naturel P…

    Shampooing Fait Main Naturel Patchouli – Gamme No.1 – Anti Pelliculaire / Psor…

    Shampooing Fait Main Naturel Patchouli – Gamme No.1 – Anti Pelliculaire / Psoriasis / Cheveux Gras / Soulagement Acné – 1ltr -Bouteille Économiseur Argent

    plus

    Détails

  • MESOTHERAPIE- MAW | HYDROVITAMIN- Mésothérapie. Injections ou Microneedling DERMAROLLER ou DERMAPEN. Anti-âge, Melasma Thème, Dermatite, Psoriasis, Perte de cheveux 20X5ml

    MESOTHERAPIE- MAW | HYDROVITAM…

    MAW | HYDROVITAMIN L’acide ascorbique / vitamine C est une vitamine hydrosolub…

    MAW | HYDROVITAMIN L’acide ascorbique / vitamine C est une vitamine hydrosoluble considérée comme un puissant antioxydant pour la peau. Il augmente la production de collagène (y compris le collagène dermique, important pour la réduction des rides),…

    plus

    Détails

  • MESOTHERAPIE- MAW | HYDROVITAMIN- Mésothérapie. Injections ou Microneedling DERMAROLLER ou DERMAPEN. Anti-âge, Melasma Thème, Dermatite, Psoriasis, Perte de cheveux 20X5ml

    MESOTHERAPIE- MAW | HYDROVITAM…

    MAW | HYDROVITAMIN L’acide ascorbique / vitamine C est une vitamine hydrosolub…

    MAW | HYDROVITAMIN L’acide ascorbique / vitamine C est une vitamine hydrosoluble considérée comme un puissant antioxydant pour la peau. Il augmente la production de collagène (y compris le collagène dermique, important pour la réduction des rides),…

    plus

    Détails

  • Therapro Mediceuticals X-Folate Dandruff/Psoriasis Shampoo - 8.45oz by Therapro

    Therapro Mediceuticals X-Folat…

    Ce qu’il est: Therapro Mediceuticals X-folate persistante Pellicules Ce que vo…

    Ce qu’il est: Therapro Mediceuticals X-folate persistante Pellicules Ce que vous devez savoir: Therapro X-folate est le shampooing psoriasis parfait ou du shampoing antipelliculaire. Eau purifiée sodium laureth sulfate Cocamidopropylbétaïne lauramide…

    plus

    Détails

  • Casque d'alopécie, 160 diodes de traitement des cheveux, traitement de la repousse des cheveux, traitement de la perte des cheveux, traitement des cheveux argent

    Casque d’alopécie, 160 diodes …

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent …

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent Sexe: Unisexe Tension d’entrée: 5V Consommation électrique: 10W Courant: 2A quantité de tête: 160 longueur d’onde: 650nm Puissance mobile: 6500mAh puissance unique:

    plus

    Détails

  • Traitement des cheveux Traitement Casque d'alopécie, Traitement de repousse des cheveux, 160 Diodes Croissance des cheveux Réduire la perte de cheveux Cap Traitement des cheveux Argent

    Traitement des cheveux Traitem…

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent …

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent Sexe: Unisexe Tension d’entrée: 5V Consommation électrique: 10W Courant: 2A quantité de tête: 160 longueur d’onde: 650nm Puissance mobile: 6500mAh puissance unique:

    plus

    Détails

  • Traitement des cheveux Traitement Casque d'alopécie, Traitement de repousse des cheveux, 160 Diodes Croissance des cheveux Réduire la perte de cheveux Cap Traitement des cheveux Argent

    Traitement des cheveux Traitem…

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent …

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent Sexe: Unisexe Tension d’entrée: 5V Consommation électrique: 10W Courant: 2A quantité de tête: 160 longueur d’onde: 650nm Puissance mobile: 6500mAh puissance unique:

    plus

    Détails

  • Casque d'alopécie, 160 diodes de traitement des cheveux, traitement de la repousse des cheveux, traitement de la perte des cheveux, traitement des cheveux argent

    Casque d’alopécie, 160 diodes …

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent …

    Spécification: Type d’élément: Casque de repousse des cheveux Couleur: argent Sexe: Unisexe Tension d’entrée: 5V Consommation électrique: 10W Courant: 2A quantité de tête: 160 longueur d’onde: 650nm Puissance mobile: 6500mAh puissance unique:

    plus

    Détails

  • bioscalin Signal Revolution - Nouveau Coffret Traitement Intensif anti-chute - Traitement Rinforzante + Traitement ricostruttivo en hommage

    bioscalin Signal Revolution – …

    bioscalin Signal Revolution – Nouveau Coffret Traitement Intensif anti-chute -…

    bioscalin Signal Revolution – Nouveau Coffret Traitement Intensif anti-chute – Traitement Rinforzante + Traitement ricostruttivo en hommage

    plus

    Détails

  • Casque de récupération des cheveux, solution de perte de cheveux pour femme avec traitement de croissance rapide de 80 diodes(EU),Casque Croissance Rapide Traitement Traitement Cap

    Casque de récupération des che…

    Spécification: Type d’élément: Casque à diode pour cheveux Matériau: ABS Coule…

    Spécification: Type d’élément: Casque à diode pour cheveux Matériau: ABS Couleur de l’article: comme sur les images Plug: prise EU, prise US, prise UK (en option) Tension: 110-240V Modèle: LH80 PRO Longueur d’onde: 640-678 Puissance:

    plus

    Détails

  • bioscalin Signal Revolution - Nouveau Coffret Traitement Intensif anti-chute - Traitement Rinforzante + Traitement ricostruttivo en hommage

    bioscalin Signal Revolution – …

    bioscalin Signal Revolution – Nouveau Coffret Traitement Intensif anti-chute -…

    bioscalin Signal Revolution – Nouveau Coffret Traitement Intensif anti-chute – Traitement Rinforzante + Traitement ricostruttivo en hommage

    plus

    Détails

  • Traitement des cheveux Traitement Casque d'alopécie, Traitement de repousse des cheveux, prévention des pertes de cheveux, Thérapie Alopécie Casque

    Traitement des cheveux Traitem…

    Caractéristiques: Technologie Red Light LLLT Low Energy – La lumière rouge tra…

    Caractéristiques: Technologie Red Light LLLT Low Energy – La lumière rouge traverse le cuir chevelu, affecte directement les follicules pileux et nourrit profondément les racines des cheveux. Améliorer la capacité de régénération de la fibre de…

    plus

    Détails

  • Traitement des cheveux Traitement Casque d'alopécie, Traitement de repousse des cheveux, prévention des pertes de cheveux, Thérapie Alopécie Casque

    Traitement des cheveux Traitem…

    Caractéristiques: Technologie Red Light LLLT Low Energy – La lumière rouge tra…

    Caractéristiques: Technologie Red Light LLLT Low Energy – La lumière rouge traverse le cuir chevelu, affecte directement les follicules pileux et nourrit profondément les racines des cheveux. Améliorer la capacité de régénération de la fibre de…

    plus

    Détails

  • Casque de récupération des cheveux, solution de perte de cheveux pour femme avec traitement de croissance rapide de 80 diodes(EU),Casque Croissance Rapide Traitement Traitement Cap

    Casque de récupération des che…

    Spécification: Type d’élément: Casque à diode pour cheveux Matériau: ABS Coule…

    Spécification: Type d’élément: Casque à diode pour cheveux Matériau: ABS Couleur de l’article: comme sur les images Plug: prise EU, prise US, prise UK (en option) Tension: 110-240V Modèle: LH80 PRO Longueur d’onde: 640-678 Puissance:

    plus

    Détails

  • Foltene Traitement Cheveux et cuir chevelu Traitement pour femme Lot de 2

    Foltene Traitement Cheveux et …

    Foltene traitement pour cheveux et cuir chevelu traitement pour femme 2 packs

    Foltene traitement pour cheveux et cuir chevelu traitement pour femme 2 packs

    plus

    Détails

  • traitements par Philip Kingsley Traitement intensif de géranium et Néroli Elasticizer 150 ml

    traitements par Philip Kingsle…

    Un luxueux, traitement de conditionnement des cheveux qui contribue à améliore…

    Un luxueux, traitement de conditionnement des cheveux qui contribue à améliorer l’élasticité de la peau, de la facilité de gestion, ressort et brillance. Le géranium et néroli elasticizer combine une formule nourrissante et parfumée de néroli, huiles…

    plus

    Détails

Produits par page

15

30

60

120

Trouvez et achetez tous vos produits en ligne, le shopping n’a jamais été aussi simple ! PrixMoinsCher vous offre l’opportunité de comparer les prix d’un large éventail d’articles très abordables. Faites votre choix parmi notre vaste gamme de marchands certifiés en ligne et lisez les commentaires d’acheteurs afin de trouver le produit le mieux adapté à vos besoins et de réaliser une expérience de shopping unique.

Psorilax:forum |crema per psoriasi lenisfera

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Astratto

La leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML) è stata recentemente descritta nella psoriasi o nei pazienti con sclerosi multipla trattati con esteri dell'acido fumarico (fumarati), che avevano sviluppato linfocitopenia grave e di lunga durata (<500 / mm3). Segnaliamo un paziente con psoriasi che si è presentato con disfunzione neurologica progressiva e convulsioni dopo 2,5 anni di terapia con fumarato. Nonostante la conta assoluta dei linfociti rimanga tra 500–1000 / mm3, il suo CD4+ e CD8+ La conta delle cellule T era marcatamente bassa. La risonanza magnetica ha mostrato lesioni emisferiche e del tronco cerebrale destra e il DNA del virus JC non era rilevabile nel suo liquido cerebrospinale. La biopsia cerebrale ha rivelato le caratteristiche tipiche della PML e dei neuroni infetti dal virus JC. I medici devono considerare la PML nella diagnosi differenziale dei pazienti trattati con fumarato che presentano lesioni cerebrali o convulsioni anche in assenza di linfocitopenia grave.

Un maschio bianco di 68 anni ha notato sensazioni di intorpidimento e formicolio sul lato sinistro del viso che si sono rapidamente evolute in una dolorosa sensazione “elettrica”. Entro poche settimane, questi sintomi sensoriali si diffondono al braccio sinistro e all'intera metà sinistra del suo corpo. Questo lo ha spinto a cercare assistenza medica. Il suo medico generico ordinò un tomogramma di risonanza magnetica cranica (MRI) per una sospetta causa vascolare. La risonanza magnetica ha mostrato una lesione talamica sul lato destro, che è stata considerata microangiopatica in eziologia (). Fu inviato al pronto soccorso per la valutazione neurovascolare. All'esame, era vigile senza disfunzione cognitiva. Memoria, attenzione, fluidità verbale, concentrazione e umore sono stati giudicati inalterati. Non sono state osservate anomalie del linguaggio e della parola. L'acuità visiva e la reazione pupillare erano normali. La ricerca oculare era regolare e le saccadi erano normometriche. La sensibilità emicranica e soprattutto del viso è stata uniformemente ridotta sul lato sinistro, con allodinia e disestesia dolorose prominenti. I muscoli facciali non erano interessati, così come l'udito. I nervi cranici bulbari sono stati giudicati normali all'esame. La forza muscolare, il tono e la massa erano normali e i riflessi tendinei profondi erano simmetrici. Entrambe le risposte plantari erano flessive. È stata osservata emiestestesia del lato sinistro per contatto, dolore e temperatura insieme a disestesie delle regioni colpite. L'andatura non era influenzata e la posizione era stabile. L'ecografia carotidea, Doppler transcranica e duplex non mostrava stenosi e mostrava solo un lieve aumento dello spessore intima-media. Un elettrocardiogramma di routine non ha mostrato anomalie della conduzione cardiaca. La lesione talamica è stata considerata compatibile con un ictus lacunare microangiopatico e sono state suggerite l'aspirina giornaliera e un'ulteriore valutazione ambulatoriale cardiaca.

Un file esterno che contiene un'immagine, un'illustrazione, ecc.
Il nome dell'oggetto è nihms794381f1.jpg

(A, B) Rappresentazione di risonanza magnetica rappresentativa che mostra il progressivo allargamento della lesione del talamo destro (A; marzo 2013, luglio 2013, dicembre 2013, marzo 2014) e lesioni multiple nel mesencefalo, ponte, peduncolo cerebellare e midollo allungato (B; marzo 2014) entro i primi 1,5 anni dopo l'insorgenza dei sintomi neurologici mediante imaging ponderato T2. (C) Imaging di recupero dell'inversione attenuato dal fluido che mostra affetto diffuso e diffuso delle strutture del mesencefalo compreso il tratto piramidale e le strutture pontine e cerebellari (marzo 2014). (D) L'imaging ponderato T2 (settembre 2014, dicembre 2014) mostra una lesione subcorticale progressiva che è stata scelta come target per biopsia (vedi). Per i punti temporali della risonanza magnetica, consultare anche.

Le lamentele sensoriali del paziente, tuttavia, peggiorarono progressivamente nei mesi successivi e sviluppò inoltre debolezza e goffaggine sul lato sinistro lentamente progressive. Una risonanza magnetica di follow-up ha mostrato un allargamento della lesione talamica e sono state rilevate nuove piccole iperintensità nel cervello e nel mesencefalo su T2 e imaging di recupero dell'inversione attenuato dal fluido. Fu ammesso al servizio di neurologia per il lavoro diagnostico 10 mesi dopo la comparsa dei sintomi.

La sua storia medica passata ha rivelato un adenocarcinoma moderatamente differenziato del retto (pT2 pN1 cM0 L0 V0) diagnosticato 8 anni prima. È stato rimosso in toto e trattato con radiochemioterapia adiuvante con 5-fluorouracile (30 cicli di 450 mg / m2 corrispondente a 830mg; dose cumulativa = 24,900 mg). Aveva seguito un follow-up di routine e i risultati clinici e radiologici hanno suggerito una remissione stabile. Era stato trattato con levotiroxina per ipotiroidismo e citalopram per depressione lieve. Aveva una precedente storia di psoriasi, che era stata diagnosticata all'età di 12 anni. Anche suo padre aveva la psoriasi. Altrimenti la storia della famiglia non era distributiva. La psoriasi era stata precedentemente trattata con corticosteroidi topici e terapia con luce ultravioletta (psoralene più UV-A). Gli esteri dell'acido fumarico (Fumaderm) erano stati iniziati 2,5 anni prima dell'insorgenza dei sintomi neurologici con una dose giornaliera massima di Fumaderm di 5 compresse (composta da 120 mg di dimetil fumarato (DMF) + 95 mg di monoetilfumarato). Seguendo le linee guida di trattamento per gli esteri dell'acido fumarico nella psoriasi, l'upitrazione di Fumaderm è stata eseguita utilizzando il regime posologico raccomandato e il trattamento è stato attentamente monitorato da regolari studi di laboratorio che includevano conte ematiche differenziali. Ha sviluppato una leucopenia moderata (3.000 / mm3) e la sua conta dei linfociti variava tra 500 e 1.000 / mm3 (linfocitopenia di grado 2;).1

Un file esterno che contiene un'immagine, un'illustrazione, ecc.
Il nome dell'oggetto è nihms794381f2.jpg

Conta dei linfociti e dei leucociti in relazione al trattamento con fumarato e all'inizio dei sintomi neurologici. Cerchi neri = conteggio dei leucociti (per mm3); cerchi grigi = conta dei linfociti (per mm3); linea orizzontale grigia = assunzione di compresse Fumaderm. Ogni compressa contiene 120 mg di dimetilfumarato (DMF) + 95 mg di monoetilidrogeno fumarato. All'inizio del trattamento a luglio 2010 e febbraio 2014, l'acido fumarico è stato aggiornato utilizzando lo schema stabilito a 5 × 120 mg di DMF + 95 mg di monoetil fumarato al giorno. L'area grigia indica l'insorgenza e lo sviluppo della disabilità neurologica nel tempo utilizzando il punteggio EDSS (Expanded Disability Status Scale) (per il ridimensionamento, vedere asse y). L'asterisco indica il punto temporale del trattamento endovenoso con cortisone (1.000 mg / die per 5 giorni). La freccia indica il punto temporale della biopsia cerebrale. A – D = punto temporale dell'imaging a risonanza magnetica (MRI) come mostrato in (non vengono mostrate altre 4 MRI). I diamanti indicano i punti temporali degli esami del liquido cerebrospinale (CSF).

All'esame neurologico, i test cognitivi non hanno mostrato afasia, aprassia o compromissione delle funzioni cognitive corticali superiori inclusa la memoria. È stato osservato che aveva una paresi facciale inferiore del lato sinistro, pronunciata ipestesia e disestesia del viso sinistro e un riflesso corneale sul lato sinistro attenuato. Erano presenti un deficit di abduzione oculare e diplopia su sguardo orizzontale particolare a sinistra con nistagmo. L'esame motorio ha mostrato una tetraparesi sopranucleare prevalentemente sul lato sinistro (grado del Consiglio di ricerca medica = 3-4) con notevole tono muscolare spastico del lato sinistro con posizionamento del flessore del braccio sinistro. I riflessi tendinei profondi erano generalmente rapidi, più sul lato sinistro, e le risposte plantari erano flessive. Il test dito-naso ha mostrato una profonda atassia del braccio sinistro e i movimenti alternati erano discinetici. L'esame sensoriale ha rivelato emipestesia e disestesia del lato sinistro. Era instabile, con un'andatura lenta e spossata, ampia e atassica.

È stata eseguita una valutazione approfondita che non ha rivelato alcuna causa di immunodeficienza acquisita o malattia infettiva sottostante. Le indagini di laboratorio sono mostrate in. Il fluido cerebrospinale (CSF) non era infiammatorio, con un normale conteggio dei globuli bianchi (WBC) e proteine ​​totali e senza presenza di bande oligoclonali. Uno screening microbiologico completo per batteri, virus, funghi e parassiti neuropatogeni nel siero e nel liquido cerebrospinale è rimasto negativo. I test di reazione a catena della polimerasi (PCR) per il virus JC (JCV) nel CSF eseguiti in 2 diversi laboratori (i limiti di rilevamento della probabilità del 95% di 420 copie / ml e 117 copie / ml, rispettivamente) erano negativi. Un'analisi PCR del gene della catena pesante delle immunoglobuline del CSF non ha mostrato segni per un linfoma a cellule B sottostante. La biopsia digiunale / duodenale rettale e profonda non ha fornito prove per l'amiloidosi o un'infezione con Tropheryma whipplei.

TABELLA 1

Test Valore Intervallo normale
Al momento della biopsia cerebrale
globuli rossi 5,13 × 106/ ul 4-5,65
piastrine 241 × 103/ ul 160-370
Neutrofili 2.730 / mm3 1,500-77,000
I monociti 780 / mm3 100-900
Gli eosinofili 90 / mm3 20-500
basofili 20 / mm3 <210
leucociti 4.300 / mm3 3,600-10,500
Linfociti (addominali) 670 / mm3 1,100-4,000
CD3+ 352 / mm3 700-2,100
CD4+ 154 / mm3 300-1,400
CD8+ 117 / mm3 200-900
5 mesi dopo la biopsia cerebrale
leucociti 6.700 / mm3 3,600-10,500
Linfociti (addominali) 880 / mm3 1,100-4,000
CD3+ 519 / mm3 700-2,100
CD4+ 278 / mm3 300-1,400
CD8+ 140 / mm3 200-900
8 mesi dopo la biopsia cerebrale
leucociti 5.580 / mm3 3,600-10,500
Linfociti (addominali) 960 / mm3 1,100-4,000
CD3+ 554 / mm3 700-2,100
CD4+ 276 / mm3 300-1,400
CD8+ 185 / mm3 200-900
Risultati rappresentativi nel corso della malattia
Endocrinologia
TSH 4.48μlU / ml 0,27-4,2
fT3 3.0pg / ml 2,0-4,4
fT4 1.49ng / dl 0,9-1,7
paratormone 55.6pg / ml 16-65
calcitonina <2.00pg / ml <18.2
Immunologia
IgE totale 946kIU / l 0-100
Abs antinucleare 1: 160, omogeneo e
nucleolar
<1:80
pANCA Negativo
cANCA Negativo
Abs di DNA a doppio filamento 6.70U / ml 0-20
antithyroglobulin <10.0IU / ml <115
Antithyroperoxidase 15.5ng / ml <34
Recettore TSH abs <0.3IU / l
Abs istonico 6.00U / ml 0-40
Analisi CSF (rappresentante)
Conteggio delle cellule 2 / ml <5
citopatologia Pochi linfociti senza
cellule atipiche, nessun PAS positivo
materiale intra / extracellulare
Proteine ​​totali 381mg / l <500
Glucosio 67mg / dl 40-65
lattato 1.6mmol / l <2.1
Test CSF Siero Quoziente, CSF / Siero × 103
Albumina 252mg / l 43g / l 5.9
IgG 17.7mg / l 11.4g / l 2.4
IgA 4,55mg / l 3.26g / l 1.4
IgM <0.14mg / l 0.575g / l <0.2
Test I risultati
Bande oligoclonali Negativo
Analisi genetica molecolare del liquido cerebrospinale Nessuna evidenza di cellule B monoclonali
Test Metodo I risultati Valore normale
DNA HSV PCR Negativo
JCV DNAun' PCR Negativo
Antigene di Aspergillus VIA 0.01 <0.5
Borrelia IgG VIA <0.05U / ml
Antigene di Candida VIA 0.01pg / ml <62.5
Antigene di criptococco VIA Negativo
Batteri aerobici Cultura Negativo
Batteri anaerobici Cultura Negativo
Actinomyces Cultura Negativo
Nocardia Cultura Negativo
micobatteri Microscopia, PCR, cultura Negativo
Echinococcus granulosus IHA Negativo <01:20
E. multilocularis IHA Negativo <01:20
echinococcosi IB Negativo
Paragonimus uterobilateralis IHA Negativo <01:40
Toxocara spp. IB Negativo
cisticercosi IB Negativo
Tropheryma whipplei PCR Negativo
Test I risultati
Microbiologia (sangue) Negativo per anticorpo HIV-1/2, antigene p24, adenovirus, CMV, EBV, enterovirus,
rubeola, rosolia, VZV, borrelia, anticorpo Echinococcus, toxoplasma, lues, Candida,
Cryptococcus, Ascaris lumbricoides, echinococci, Fasciola Hepatica, Paragonimus
uterobilateralis, Strongyloides spp., Toxocara spp., cisticercosi, elminti
(Cestoda /Taenia solium)
Sgabello Negativo per uova, protozoi enteropatogeni
Biopsia digiunale rettale / profonda Nessuna evidenza di amiloidosi o malattia di Whipple

Il trattamento con fumarati è stato inizialmente sospeso, ma alla fine è stato ripristinato a causa del peggioramento della psoriasi. Nei mesi seguenti i sintomi neurologici progredirono lentamente, con peggioramento dei segni del tronco encefalico inclusa comparsa di disfagia e disartria e peggioramento dell'emiparesi e dell'emiataxia. Il paziente ha descritto movimenti a scatti involontari non frequenti del braccio sinistro che sono stati valutati clinicamente come convulsioni motorie focali; tuttavia, l'elettroencefalografia di routine ripetuta non ha mostrato un rallentamento generalizzato o focale dell'attività basale o dell'attività epilettiforme. Tuttavia, è stata iniziata la terapia antiepilettica con levetiracetam (3.000 mg / die) e, dopo la persistenza di attività motoria involontaria, la carbamazepina (600 mg / die). L'attività convulsiva è diminuita nelle settimane successive a 1 evento convulsivo ogni 7-10 giorni.

La risonanza magnetica di follow-up ripetuta (vedi) ha mostrato lesioni progressive multiple ad anello e che migliorano il contrasto in una posizione prevalentemente infratentoriale che colpisce il mesencefalo, il ponte, i peduncoli cerebellari e il midollo allungato, ma mostra anche lesioni spotlike nell'opercolo frontale sinistro e una lesione nel lobo parietale destro, sottocorticale. La spettroscopia di risonanza magnetica non ha mostrato spettri metabolici alterati (creatina, N-acetilaspartato, colina) indicativi di necrosi o neoplasia. Una risonanza magnetica del midollo spinale era normale. L'angiografia diagnostica di sottrazione dei vasi cranici era irrilevante. Le punture lombari ripetute hanno continuato a mostrare CSF acellulare senza bande oligoclonali.

Successivi studi di trattamento con corticosteroidi (1.000 mg di prednisolone per via endovenosa nell'arco di 5 giorni) e trimetoprim / sulfametossazolo per 1 anno non hanno avuto effetti clinici o radiologici. A causa della continua progressione clinica verso un grave deficit sensomotorio sul lato sinistro combinato con atassia sul lato sinistro, disturbi dell'andatura, visione doppia e altri segni del tronco cerebrale e risultati progressivi mediante risonanza magnetica (vedi), una biopsia cerebrale dell'ipertensione T2 subcorticale frontale destra la lesione limitata dalla diffusione è stata eseguita 2 anni dopo l'emergere di sintomi neurologici ().

Un file esterno che contiene un'immagine, un'illustrazione, ecc.
Il nome dell'oggetto è nihms794381f3.jpg

Istopatologia della biopsia cerebrale della lesione subcorticale (vedi). (A) Il campione bioptico (acido blu-periodico Luxiff Schiff) è costituito prevalentemente da sostanza bianca (WM), con solo 2 piccole aree di sostanza grigia corticale (GM). Le aree di demielinizzazione irregolare sono indicate da frecce. (B) All'interno del GM non sono stati identificati segni di demielinizzazione (nucleotide fosfodiesterasi ciclica). (C) Una piccola area di danno assonale acuto nella materia grigia potrebbe essere dimostrata nell'impregnazione con argento di Bielschowsky (area circondata). (D) All'interno della lesione della sostanza bianca, un moderato infiltrato di cellule T è accompagnato da astrociti dall'aspetto bizzarro (stella) e macrofagi schiumosi (frecce solide). oligodendrociti (freccia aperta) esibire alterazioni nucleari. (E) L'ibridazione in situ conferma l'infezione da virus JC (JCV). (F) È interessante notare che la colorazione a tripla immunofluorescenza per proteine ​​JCV (T Ag, rosso; VP1, blu) e neuroni (proteina 2 associata a microtubulo, verde) è stata eseguita come precedentemente descritto41 ha mostrato che alcuni neuroni nella corteccia e nella giunzione della sostanza grigio-bianca esprimevano JCV T Ag (frecce grandi) intervallati da neuroni non infetti (piccole frecce; ingrandimento originale, × 100). I neuroni non hanno espresso JCV VP1, che è stato rilevato frequentemente nelle cellule non neuronali (non mostrato).

Discussione del dott. Koralnik

Sono a conoscenza della diagnosi in questo caso. In sintesi, questo uomo di 68 anni con psoriasi trattata con fumarati per 2,5 anni ha sviluppato disfunzione emisensoriale sinistra, emiparesi sinistra, atassia, segni del tronco cerebrale e convulsioni motorie focali che si evolvono progressivamente per un periodo di 2 anni. La risonanza magnetica seriale ha mostrato inizialmente una singola lesione talamica destra non modificante, che si è lentamente espansa nella capsula interna destra, nel tronco encefalico e nei lobi frontoparietali. Altre lesioni sono comparse nel tronco encefalico, nei peduncoli cerebellari e nel lobo frontale sinistro, alcune delle quali migliorano dopo somministrazione endovenosa di contrasto. Un'accurata valutazione di laboratorio del suo sangue non è riuscita a rivelare eziologie infiammatorie, infettive, metaboliche o endocrinologiche e ha mostrato solo una linfocitopenia moderata. Gli esami seriali del liquido cerebrospinale hanno mostrato una conta cellulare normale, proteine ​​e glucosio, nessuna banda oligoclonale o cellule maligne e nessuna evidenza di infezioni virali, batteriche, fungine o parassitarie. In particolare, la PCR JCV CSF è risultata negativa in 2 diversi laboratori clinici. Il paziente ha continuato a peggiorare neurologicamente nonostante il trattamento empirico con corticosteroidi e trimetoprim / sulfametossazolo. Infine, una biopsia cerebrale eseguita 2 anni dopo l'insorgenza dei sintomi neurologici ha stabilito la diagnosi di leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML). L'esame istologico ha mostrato una demielinizzazione subcorticale con bizzarri astrociti e oligodendrociti che ospitano alterazioni nucleari infette da JCV. I macrofagi carichi di lipidi che eliminano i detriti di mielina hanno completato i risultati tipici della PML. Non vi è stata demielinizzazione nella corteccia, ma anche alcuni neuroni nella materia grigia e nella giunzione della sostanza grigio-bianca sono stati infettati da JCV.

Questo caso è molto istruttivo a molti livelli e ci insegna molto sulla biologia e patogenesi della JCV, i fattori predisponenti che portano alla riattivazione virale e allo sviluppo della PML e alla difficoltà di stabilire una diagnosi corretta in presentazioni atipiche. Esaminerò questi argomenti, a partire dai risultati clinici e radiologici.

Questo paziente presentava inizialmente una dolorosa disestesia sinistra e ipoestesia, coerente con la sindrome del dolore Dejerine – Roussy o talamico, e la risonanza magnetica confermava la presenza di una lesione talamica destra isolata che si pensava fosse microangiopatica in eziologia nonostante l'assenza di fattori di rischio e un ictus non rivelatore valutazione, che porta al trattamento con aspirina. Questa singola lesione localizzata nei gangli della base – una struttura di materia grigia – non ha suscitato sospetti per la PML, il che evidenzia la natura fuorviante del termine improprio “PML”.2 La PML è spesso inizialmente univoca e la lesione demielinizzante può essere interamente circoscritta all'interno della materia grigia. Questo apparente ossimoro – una malattia della sostanza bianca limitata alla materia grigia – può essere facilmente spiegato dal fatto che sia la sostanza grigia corticale emisferica sia i gangli della base contengono neuroni i cui assoni sono mielinizzati dagli oligodendrociti, che sono il principale bersaglio di JCV. Inoltre, gli astrociti, presenti sia nella sostanza bianca che in quella grigia, possono essere infettati e distrutti da questo virus.3

Successivamente, la lesione si è espansa lateralmente e verticalmente nella sostanza bianca circostante e nuove lesioni della sostanza bianca si sono sviluppate al di fuori dei territori vascolari definiti, sollevando il sospetto di PML. Tuttavia, CSF JCV DNA non era rilevabile in 2 diversi laboratori clinici con metodi di rilevazione PCR sensibili. La conta totale dei globuli bianchi era rimasta normale e la conta assoluta dei linfociti (ALC) oscillava tra 1.000 e 500 / µl per> 3 anni su fumarati. Un'analisi del sottoinsieme di cellule T non è stata eseguita fino a circa 18 mesi dopo, al momento della biopsia cerebrale, dove il CD4 assoluto+ La conta delle cellule T era solo di 154 / mm3 e CD8+ La conta delle cellule T era di 117 / mm3mentre l'ALC era di 670 / mm3.

La diagnosi definitiva di PML si basa su criteri clinici, radiologici e virologici. Sebbene questo paziente avesse chiaramente una presentazione clinica e, nel tempo, i risultati della risonanza magnetica coerenti con la PML, la PCR JCV è rimasta negativa nel suo liquido cerebrospinale. Questo esclude la diagnosi? Considerando che la sensibilità della PCR JCV CSF per la diagnosi di PML nei pazienti con sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) era compresa tra il 72 e il 92% nella prima parte dell'epidemia del virus dell'immunodeficienza umana (HIV),4,5 è sceso al 58% dopo che i farmaci antiretrovirali sono diventati ampiamente disponibili.6,7 Ciò suggerisce che il miglioramento della risposta immunitaria può ridurre il carico di JCV nel liquido cerebrospinale al di sotto del livello di rilevazione del test PCR. Carico di CSC JCV basso o non rilevabile è stato riportato anche in pazienti con sclerosi multipla con PML associata a natalizumab,8-10 il cui grado di immunosoppressione non è probabilmente così profondo come nei pazienti con AIDS. Infine, la posizione della lesione lontano dagli spazi CSF potrebbe aver impedito il rilevamento della PCR in questo caso. Tuttavia, i soli risultati clinici e radiologici sono stati sufficienti per stabilire la diagnosi di “possibile PML”, sulla base di una dichiarazione di consenso dell'American Academy of Neurology Neuroinfectious Disease Section.11 Tuttavia, una chiave per determinare che i risultati clinici sono coerenti con la PML è rendersi conto che il paziente è immunosoppresso.

Il nostro sistema immunitario è globalmente diviso nella porzione innata, fornendo una risposta immediata ai patogeni in modo generico, costituito principalmente da cascata di complementi, mastociti, neutrofili, monociti, macrofagi, basofili, eosinofili e cellule killer naturali; e il sistema immunitario adattativo, la fonte della memoria immunologica, che è divisa in risposta immunitaria umorale e cellulare. A differenza della sua controparte innata, il sistema immunitario adattivo è altamente specifico per un determinato agente patogeno. I linfociti B sono gli effettori della risposta immunitaria umorale e producono anticorpi. Nel caso di JCV, gli anticorpi non sembrano essere strumentali nella prevenzione o nel contenimento della PML. La maggior parte dei casi di PML presentava anticorpi preesistenti contro JCV. I pazienti con PML hanno alti titoli di anticorpi JCV nel sangue e prove della produzione di anticorpi intratecali, e questo non è stato associato né a un effetto protettivo né a un risultato migliore. Piuttosto, i titoli anticorpali sono ora utilizzati come parte delle strategie di stratificazione del rischio per i pazienti affetti da sclerosi multipla trattati con natalizumab.12-14

Tuttavia, le cellule B funzionano come cellule presentanti l'antigene per i linfociti T e la loro deplezione, come si vede nel trattamento con rituximab, può essere indirettamente associata allo sviluppo della PML in rari casi.15

La risposta immunitaria cellulare è costituita principalmente da CD4+ e CD8+ Linfociti T. CD4+ i linfociti hanno varie funzioni di aiuto che servono ad attivare la risposta immunitaria umorale, le capacità fagocitiche di monociti / macrofagi e la funzione citotossica di CD8+ Linfociti T. Quei CD8+ I linfociti T sono le cellule effettrici finali della risposta immunitaria cellulare e possono riconoscere e distruggere le cellule infette da virus attraverso la produzione di chemochine tossiche, prevenendo così un'ulteriore diffusione della malattia. Storicamente, le persone a più alto rischio di sviluppare la PML sono quelle che presentano una ridotta immunità delle cellule T come pazienti con AIDS, neoplasie ematologiche e linfocitopenia idiopatica, pazienti sottoposti a trapianto e persone trattate con corticosteroidi o farmaci immunomodulatori per una varietà di disturbi infiammatori o autoimmuni .3,16

Un modo molto grezzo per misurare la risposta immunitaria cellulare è il monitoraggio della conta assoluta dei linfociti nel sangue periferico, calcolata come il numero totale di globuli bianchi × percentuale di linfociti / 100. Negli adulti, la linfocitopenia è divisa in grado 1 (ALC = 800–1000 / mm3), grado 2 (ALC = 500–799 / mm3), grado 3 (ALC = 200–499 / mm3) e grado 4 (ALC <200 / mm3), con gradi più alti associati a un rischio maggiore di infezioni. Contrariamente alle precauzioni di infezione necessarie per i pazienti con conta dei neutrofili inferiore a 500 / mm3, nessuna specifica misura di protezione è obbligatoria per i pazienti linfopenici e, in assenza di una condizione di base tipicamente associata a immunosoppressione come l'AIDS, la linfocitopenia viene spesso ignorata o non riconosciuta. Il mancato riconoscimento – o agnosia – è una sindrome neurologica ben definita che coinvolge parti del corpo, oggetti, forme, odori o suoni. Propongo che l'incapacità di riconoscere che i pazienti con linfocitopenia a rischio di infezione siano d'ora in poi chiamati “linfocitopeniagnosia”, come gentile promemoria per i loro medici.

In soggetti sani, l'ALC è composto per circa il 70% da CD3+ Cellule T, 20% CD19+ e CD20+ Cellule B e CD56 al 10%+ cellule killer naturali. Perché CD3+ Le cellule T di solito includono circa il 70% di CD4+ e il 30% di CD8+ Le cellule T, una regola empirica approssimativa negli individui sani è che il numero assoluto di CD4+ Le cellule T possono essere stimate come ~ 50% di ALC. Perché è importante nell'impostazione di PML? Nei pazienti con infezione da HIV, le infezioni opportunistiche tra cui la PML si verificano principalmente quando il CD4+ La conta delle cellule T scende al di sotto di 200 / mm3, giustificando la diagnosi di AIDS da CD4+ criteri. Sebbene l'immunosoppressione associata all'infezione da HIV sia più profonda di quella degli individui sieronegativi con una linfocitopenia comparabile, i medici dovrebbero ricordare che qualsiasi individuo con CD4+ Conta delle cellule T <200 / mm3 è ad alto rischio di PML. Perché questo paziente aveva un ALC oscillante tra 1.000 e 500 / mm3, si potrebbe pensare che il suo CD4+ La conta delle cellule T è rimasta tra 500 e 250 / mm3, ancora al di fuori della “zona di pericolo”. Questo non era, tuttavia, il caso del CD4 assoluto+ La conta delle cellule T al momento della biopsia cerebrale era di 154 / mm3 nonostante un ALC di 670 / mm3 (vedi). Perché era il CD4+ Conta delle cellule T in questo paziente solo il 23% della ALC quando ci si può aspettare che sia ~ 50% in soggetti sani? Ciò può essere spiegato, in parte, dall'effetto dei fumarati sui linfociti T. In un piccolo studio prospettico su 10 pazienti con psoriasi con emocromo normale al basale trattati con DMF per un periodo di 12 mesi, tutti hanno sviluppato linfocitopenia, con una più forte soppressione del CD8+ di CD4+ Linfociti T. Dopo 1 anno di terapia, c'è stata una riduzione media del 53,2% nel CD4+ Cellule T (intervallo = 130–250 / mm3), una riduzione dell'87,4% di CD8+ Cellule T (intervallo = 30–100 / mm3) e concomitante aumento del 175,6% nel CD4+/ CD8+ rapporto.17 Quel DMF interessa il CD8+ più di CD4+ Le cellule T in questo piccolo gruppo di pazienti sono importanti, perché noi e altri abbiamo mostrato più volte quel CD8+, più di CD4+ Le cellule T, sono cruciali nel contenimento della JCV e nei risultati clinici della PML.18-20 Nel presente caso, poiché non disponiamo di sottoinsiemi di cellule T al basale pre-trattamento, è difficile determinare se il CD8+ Le cellule T erano più gravemente colpite al momento della biopsia (117 / mm3), con un CD4+/ CD8+ rapporto a 1,3. Tuttavia, 5 mesi dopo la biopsia e l'interruzione dei fumarati, l'ALC era salito a 880 / mm3 e CD4+ La cellula T conta fino a 278 / mm3 (Aumento dell'80%), rispetto a un aumento solo del 20% di CD8+ La cellula T conta fino a 140 / mm3, con un aumento del 51% di CD4+/ CD8+ rapporto a 1,98. L'esatto meccanismo di riduzione selettiva del CD8+ Le cellule T e il ritardo nel recupero dopo l'interruzione del trattamento non sono noti. Uno studio in vitro sull'effetto dell'incubazione di 48 ore delle cellule T da donatori di sangue con DMF ha mostrato una sovraregolazione dose-tempo-dipendente di un marker di apoptosi e frammentazione del DNA da parte della DMF, in particolare nelle cellule T attivate, suggerendo che la DMF potrebbe indurre apoptosi nelle cellule T umane. Tuttavia, CD4+ e CD8+ Le cellule T non sono state testate separatamente.21 Altri meccanismi d'azione di DMF e dei suoi metaboliti includono uno spostamento dalla risposta immunitaria Th1 a Th2,22 inibizione della segnalazione del fattore kappa B nucleare,23 e ridotto legame delle cellule mononucleate del sangue periferico (PBMC) alla molecola 1 di adesione vascolare, limitando così lo stravaso di leucociti.24,25 Tali effetti sono utili nella psoriasi e nella sclerosi multipla (SM), ma potrebbero precludere un'efficace immunosorveglianza nel sistema nervoso centrale e innescare la riattivazione della JCV.

Se i fumarati contenuti in Fumaderm o quelli prodotti dalle farmacie composte influenzano i linfociti dei pazienti con psoriasi26,27 in modi diversi rispetto a DMF a rilascio ritardato (Tecfidera; Biogen Idec, Cambridge, MA) colpisce quelli dei pazienti con SM è stato studiato solo di recente. Da notare, linfocitopenia di grado 3 (ALC <500 / mm3) si è verificato solo nell'1,9% (47 su 2.470) dei pazienti con SM trattati per 6 mesi o più, ma non sono stati riportati sottogruppi di cellule T.28 Negli studi clinici controllati sulla sclerosi multipla, la DMF a rilascio ritardato ha ridotto l'ALC media del 30% durante il primo anno. L'aumento dell'ALC è stato osservato 4 settimane dopo l'interruzione del farmaco, sebbene senza ritorno al basale.29,30 Due studi osservazionali in 25 e 256 pazienti trattati con DMF a rilascio ritardato con SM recidivante-remittente hanno riportato l'evoluzione dei sottogruppi di cellule T prima e fino a 12 mesi dopo l'inizio del trattamento, mostrando una deplezione predominante di CD8+ Cellule T.25,31 Sebbene la linfocitopenia di grado 3 sia stata osservata solo nel 6,6% dei pazienti e nella CD4+ La conta delle cellule T è scesa al di sotto di 200 / mm3 solo nel 9%, CD8+ La conta delle cellule T è scesa al di sotto di 200 / mm3 nel 54% di essi dopo 1 anno di assunzione del farmaco.25 Allo stesso modo, c'è stato un calo maggiore in CD8+ rispetto a CD4+ L'altro studio conta oltre 1 anno (54,6% vs 39,2%).31 In concomitanza, il rapporto CD4 / CD8 è aumentato del 35,5-38,5% da un valore di base compreso tra 2,5-2,6 e 3,4-3,6, una differenza che era molto significativa in entrambi gli studi.25,31

Come notato in, in tutti i casi di casi di PML associati a DMF nella psoriasi e nei pazienti con SM in cui sono stati misurati sottogruppi di cellule T, CD4+ e CD8+ Sono state osservate carenze delle cellule T. In assenza di un valore basale pre-DMF ed evoluzione dopo l'interruzione del DMF, tuttavia, la natura e la cinetica della riduzione delle cellule T associate al DMF che porta alla PML rimane da determinare completamente. Prendendo in prestito dalla saggezza popolare, propongo che il detto “non puoi dire dove stai andando se non sai dove sei stato” si applica anche ai pazienti trattati con DMF.

TAVOLO 2

Casi pubblicati di leucoencefalopatia multifocale progressiva in pazienti trattati con fumarati

Studia Malattia Trattamento
e durata
oncologica
Storia
Priore immunitario
Trattamento
La linfopenia Conteggi CD4 / 8 JCV PCR Neurologico
Status Iris
Manifestazione RM
Ermis 201326 Psoriasi Fumaderm, 3 anni Nessuna Methotrexate
3 anni prima
Livello 3 CD3+, CD4+ T-
carenza cellulare,
CD4/CD8 rapporto>
2
90 copie / ml
CSF
Progressivo sensoriale
afasia; IRIS
sottocorticale /
bianco juxtacortical
importa
Van Oosten
201327
Psoriasi Psorinovo, 5 anni Nessuna Nessuna Livello 3 CD3+, CD4+,
CD8+ Defizione delle cellule T
CIENZA, CD4 / CD8
rapporto = 2
Positivo Diritto progressivo
emiparesi laterale,
IRIS
Piccolo, bianco intenso
lesioni della materia e
1 grande progressivo
lesione
Stoppe 201451 Psoriasi Fumaderm, 3 anni Superficiale
maligno
melanoma
3 anni prima
efalizumab
3 anni prima
Grado 1–2 CD4+ Defizione delle cellule T
cienza (131 / µl),
Rapporto CD4 / CD8 <
2
> 2.000 copie /
ml CSF
Lato sinistro
hemiataxia,
disartria, instabile
camminare, niente IRIS
Lesioni a sinistra
peduncolo cerebellare,
emisfero e
pons (Do+)
Nieuwkamp
201553
Psoriasi Psorinovo, 2 anni Nessuna Nessuna Grado 1 Non data inizialmente
negativo,
positivo durante
IRIS
Aprassia, progressiva
emiparesi,
sonnolenza, IRIS,
esito fatale
Più sottocortici
lesioni della sostanza bianca
(Gd+), ernia
Rosenkranz
201528
multiplo
sclerosi
Tecfidera, 4,5 anni Nessuna glatiramer
acetato
Livello 3 Non data Positivo Andatura grave e
disturbo del linguaggio,
atassia, fatale
risultato
Confluente e
lesioni progressive
in cerebellare
peduncoli, ponte,
e lasciato cerebellare
emisfero
Hoepner
201552
Psoriasi Fumaderm, 4 anni Nessuna Osso tossico
midollo
danno, aumentato
escrezione di kappa
catene leggere
Grado 2 Non data 16 e 42 copie /
ml CSF
Emiparesi destra
e afasia, IRIS
Sinistra subcorticale
lesione emisferica
attuale
studia
Psoriasi Fumaderm, 2,5 anni adenocarcinoma
nel retto (pT2
pN1 cM0 L0 V0)
8 anni prima
adiuvante
radiochemotherapy
con 5-fluorouracile
8 anni prima
Grado 2 CD3+, CD4+,
CD8+ Defizione delle cellule T
CIENZA, CD4 / CD8
rapporto <2
Negativo diplopia,
nistagmo,
disfagia,
disartria,
tetraparesi (PG 3–
4), spasticità, atassia,
IRIS
Lesioni in
mesencefalo,
ponte, cervelletto
pedunculi e
midollo allungato
(Gd+), giusto
talamo e
lesioni subcorticali

Perché è importante ottenere una misurazione dei sottogruppi di cellule T basali prima di iniziare la terapia con fumarati, oltre a misurare l'ALC? Contrariamente alla visione dogmatica secondo cui la PML si verifica solo in soggetti gravemente immunosoppressi, noi e altri abbiamo osservato pazienti che sviluppano PML nonostante l'immunosoppressione minima o occulta.32,33 Tra questi ci sono individui con CD4 idiopatico+ linfocitopenia (ICL). These people are entirely asymptomatic and may have low CD4+ T-cell counts for years until they present with catastrophic opportunistic infections, including PML. Because T-cell subsets are not checked routinely in healthy individuals and HIV-negative patients in general, the prevalence of this condition is unknown. ICL is likely a heterogeneous disorder that may also affect CD8+ T cells, CD19+ B cells, and/or CD56+ natural killer cells,34,35 or CD8+ T cells in isolation.36 Hence, it is possible that the 1.9% of patients who developed severe lymphocytopenia on delayed-release DMF had abnormal T-cell subsets at baseline despite normal WBC counts and ALC.

Is counting CD4+ and CD8+ T cells sufficient to determine whether a given individual is at particular risk of developing PML? Prior exposure to JCV or any other pathogen leads to the development of an immune memory, carried by the appropriately named memory T cells. In the setting of JCV reactivation, only those cells will be able to get activated and effectively recognize and destroy JCV-infected cells. Contrary to herpes viruses, which are very immunogenic, polyomaviruses elicit only a relatively weak immune response mediated by a limited numbers of cells. In healthy individuals, the number of JCV-specific CD8+ cytotoxic T lymphocytes (CTLs) ranged between 1 in 2,500 and 1 in 100,000 PBMCs.37 In PML patients, JCV epitope-specific CTLs could be detected by tetramer staining in only 1 of 4,545 to 1 in 100,000 CD8+ T cells isolated from peripheral blood.38 These studies show that the CTLs that can actively recognize and destroy JCV-infected cells are really few and far between in the peripheral blood. Therefore, the number of JCV-specific CD4+ and CD8+ T cells, rather than the total number of CD4+ and CD8+ T cells, should be determined when assessing the risk of developing PML in fumarate-treated patients. The multiple layers of WBC counts used as surrogate markers of the immune response and the determination of PML risk are shown in .

An external file that holds a picture, illustration, etc.
Object name is nihms794381f4.jpg

Pyramidal representation of white blood cell populations for determination of progressive multifocal leukoencephalopathy (PML) risk. The pyramid contains all white blood cell populations that can be counted in fumarate-treated patients to estimate their degree of immunosuppression. Low cell counts in higher layers are more indicative of PML risk, but they cannot be extrapolated accurately from the cell counts in the layers below. JCV = JC virus.

Another interesting aspect of this patient’s presentation is epilepsy. He presented with focal motor seizures involving the left upper extremity within 24 months from onset of neurological symptoms, which were incompletely controlled despite 2 antiepileptic medications. Seizures are considered to be a manifestation of cortical dysfunction, and their occurrence is not expected in the setting of PML. However, a retrospective review of PML patients seen at our institution from 1995 to 2005 indicated that seizures occurred in 18% of them. The median time for seizure development from onset of symptoms was 2.5 months (range = 1–108 months), and they were associated with PML lesions immediately adjacent to the cerebral cortex.39 A more recent evaluation revealed that up to 34.7% of PML patients developed seizures, which were associated with a hyperintense cortical signal on precontrast T1-weighted MRI images. This MRI finding corresponded histologically to leukocortical encephalitis, characterized by striking JCV-associated demyelination of cortical and subcortical U fibers, significant macrophage infiltration, and a pronounced reactive gliosis in the deep cortical layers.40 These findings suggest that the presence of JCV-induced demyelination and inflammation in the cerebral cortex is a key component of epileptogenesis in PML. Furthermore, we have also observed that in addition to glial cells, JCV could also infect cortical pyramidal neurons within demyelinating PML lesions of the gray matter in 50% of cases, and in gray matter outside demyelinated areas in 11% of patients.41 Interestingly, the right frontal lobe PML lesion of this patient that was biopsied was likely responsible for his focal motor seizures. This lesion involved the gray–white matter junction and contained a number of JCV-infected neurons (see ). The discovery of JCV-infected neurons in a seizure-inducing PML lesion is tantalizing, and suggests that neuronal infection should be included as a mechanism of JCV-induced epileptogenesis.

Another aspect worth discussing is that this patient developed contrast-enhancing lesions on MRI. Enhancement of brain parenchyma after injection of contrast material indicates breakdown of the blood–brain barrier, and is a surrogate marker of inflammation. Although typical PML lesions are usually nonenhancing, contrast enhancement has long been recognized as an occasional feature of PML,42 and is frequently observed during an immune reconstitution inflammatory syndrome (IRIS).43 IRIS occurs in the setting of immune recovery in PML patients with AIDS treated with antiretroviral medications, or in natalizumab-treated MS patients who developed PML, after discontinuation of the drug or after treatment with plasma exchange,44,45 with more than half of those developing seizures.46 This patient had oscillations of his ALC between 500 and 1,000/mm3 over the course of PML. We can only surmise the occurrence of a similar variation of his CD4+ and CD8+ T-cell subsets, including JCV-specific T cells, perhaps triggering multiple episodes of IRIS over a 2-year period. This would provide a unifying explanation for the protracted course of the disease, undetectable JCV in CSF, contrast enhancement on MRI, and occurrence of seizures.

In summary, this case teaches us that fumarate-treated psoriasis patients may be at risk of PML despite having an ALC that remains above 500/mm3, and that ALC is not a good indicator for CD4+ and CD8+ T-cell counts. PML should be included in the differential diagnosis of any brain lesion occurring in these patients, regardless of their number or location in gray or white matter. The diagnosis of “possible PML” should be retained in those with negative JCV CSF PCR who have MRI lesions and associated neurological dysfunction consistent with PML. This should trigger immediate discontinuation of fumarates and consideration for brain biopsy. Contrast enhancement and seizures occur frequently in PML and may be associated with IRIS.

Psoriasis patients have been treated with fumarates in Germany since 1994, but cases of PML have only been newly reported (see ). It is therefore possible that PML had been previously overlooked in this patient population and that recent recognition may be caused by heightened awareness due to the occurrence of PML in 563 MS patients treated with natalizumab through June 3 2015 (https://medinfo.biogen.com/secure/pmlresource) and 1 with delayed DMF to date.28 Education of patients and physicians, diagnostic algorithms, and risk mitigation strategies are needed to better diagnose, manage, and ultimately prevent PML in psoriasis and MS patients treated with fumarates.