CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Blog Page 208

Psorilax:Per le donne |crema psoriasi inguine

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa


Lo senti da ogni fonte possibile: lavati le mani!

È più importante che mai vedere la nostra igiene personale, in particolare le nostre mani.

Sebbene la maggior parte di noi si autoisoli a casa, continuiamo a ricevere pacchi e posta, ordinare da asporto o consegnare cibo, fare la spesa e fare lunghe passeggiate, tutte attività che offrono ampie opportunità di trasmissione di batteri e virus . Inoltre, ci sono ancora alcuni membri del personale essenziale che partecipano attivamente alla forza lavoro e interagiscono con il pubblico su base regolare.

Pertanto, indipendentemente dal fatto che tu stia prendendo in considerazione le distanze sociali, i rifugi sul posto o ancora lavorando, dobbiamo assolutamente lavarci le mani!

Detto questo, c'è una leggera avvertenza sulla linea guida del lavaggio delle mani.

Mentre uccidi quel brutto virus e ti proteggi, fai anche una guerra continua contro i batteri sani che vivono naturalmente su tutta la nostra pelle. È risaputo che i nostri corpi pullulano di batteri, sia buoni che cattivi, che mantengono i nostri corpi sani – questo è chiamato il nostro microbioma – ma non tutti sono consapevoli che la nostra pelle è anche piena di batteri responsabili di quella salute, non- sensazione irritata, idratata a cui sei così abituato.

Oltre a praticare una buona igiene, è probabilmente anche una buona idea iniziare a pensare di incorporare anche i regimi nutrienti per la pelle!

La tua pelle e batteri

qimono / Pixabay

Ho citato il termine microbioma – riferendosi al singolare ecosistema di “trilioni di microrganismi (chiamati anche microbiota o microbi) di migliaia di specie diverse” che vivono all'interno dei nostri corpi – eppure, qual è esattamente il microbioma cutaneo?

Il microbioma cutaneo si riferisce all'ecosistema specifico di “trilioni di insetti che vivono sulla nostra pelle”.

Mentre la maggior parte del microbiota del corpo vive all'interno del nostro sistema digestivo – circa “1.000 diverse specie batteriche e fino a 80 diverse specie di funghi”, ce n'è una manciata che mantiene la nostra pelle sana, protetta e idratata, come “Bifidobacterium e Lactobacillus.” Il microbioma della pelle è una creazione che dipende da una varietà di fattori tra cui “la quantità di luce e se l'area è umida, asciutta, pelosa o oleosa”, nonché “età e sesso”.

Ecco perché, una volta distrutto, il microbioma è così difficile da reintegrare senza agenti naturali.

Tuttavia, la salute del microbioma della nostra pelle non riguarda solo la salute della nostra pelle, ma tutto il nostro corpo. Il microbioma cutaneo svolge una varietà di ruoli nel corpo umano tra cui la comunicazione con il nostro sistema immunitario, proteggendoci dalle infezioni, riducendo l'infiammazione e persino proteggendoci dagli aggressori ambientali.

Best practice per la pelle troppo lavata

Quando il microbioma cutaneo è stato compromesso, riferendosi a uno squilibrio di quei batteri sani chiamati disbiosi cutanea, può manifestarsi in diversi modi tra cui “psoriasi, allergie, eczema, dermatite da contatto, acne, scarsa guarigione delle ferite, ulcere cutanee, forfora, infezioni da lieviti e funghi, rosacea e invecchiamento accelerato della pelle. ”

Questo squilibrio o disbiosi cutanea è altamente studiato, ma gli scienziati hanno scoperto che spesso è causata da “un uso eccessivo di disinfettanti e saponi per le mani antimicrobici”.

Certo, nella nostra situazione attuale è imparative per stare al passo con l'uso di questi agenti, quindi qual è l'equilibrio?

Ecco alcuni modi per aiutare a proteggere la pelle, seguendo anche le linee guida per il lavaggio delle mani dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

1. Incorporare gel antibatterico

Gadini / Pixabay

Mentre il sapone antibatterico e il lavaggio delle mani dovrebbero essere la scelta giusta per questi tempi iper-igienici, se le mani iniziano a screpolarsi, potrebbe essere il momento di incorporare il gel antibatterico come sostituto del lavaggio delle mani in occasioni. I disinfettanti per le mani con almeno il 70 percento o una gradazione alcolica superiore sono molto efficaci nell'uccidere quei virus indesiderati. Detto questo, si consiglia di attenersi al lavaggio delle mani per “prima di mangiare, dopo (andare in bagno), (o) quando le mani sono visibilmente sporche”.

2. Optare per un sapone idratante

Solo perché un sapone è efficace nell'uccidere un virus non significa che non possa anche essere gentile!

Scegli un sapone per le mani che incorpora anche una crema idratante. Questo significa anche evitare le saponette e optare per il sapone liquido. Si scopre che i “leganti che tengono insieme una saponetta hanno naturalmente un pH elevato, che causerà secchezza non necessaria.” Inoltre, esercitati a strofinare delicatamente. Essere eccessivamente aggressivi con lo strofinamento della pelle può portare ad aggravamento, maggiore secchezza e screpolature e molta irritazione.

Quando scegli un sapone idratante, tieni presente che hanno anche quei composti antibatterici che in realtà uccidono virus come il triclosan, il triclocarban, il benzalconio cloruro, il benzetonio cloruro e il cloroxilenolo. Non tutti i saponi contengono questi agenti!

3. Idrata! Idratare! Idratare!

Certo, se le mani sono irritate dal lavaggio eccessivo, allora è il momento di potenziare il tuo regime idratante! Tutto quel lavaggio delle mani in realtà sta eliminando l'umidità dagli strati profondi della pelle. Ciò significa che più lavi con sapone antibatterico, più umidità perdi dalla tua pelle.

Detto questo, un vero idratante potrebbe non fare il trucco.

Si consiglia di optare per un balsamo, unguento o unguento sopra una lozione. Apparentemente, la lozione contiene “troppo contenuto di acqua e quindi (non lo farà) impedisce all'acqua di sfuggire alla pelle”. L'aggiunta di un agente idratante al regime di cura della pelle aiuterà a ripristinare la “funzione barriera dell'epidermide”, proteggere “piccole fessure tra le squame”, aiutare ad aumentare il contenuto di acqua e lenire la pelle irritata.

Alimenti a base vegetale che aumentano la salute della pelle

JillWellington / Pixabay

In questo momento, è più importante che mai assicurarsi di seguire le linee guida igieniche adeguate, ma è altrettanto importante seguire i consigli per la cura della pelle. Ciò include investire in alcuni balsami, sostanze nutrienti e lozioni di alta qualità, nutrienti, vegani e privi di crudeltà, nonché nutrire la pelle dall'interno verso l'esterno.

Ci sono una miriade di alimenti a base vegetale che aiutano a mantenere la nostra pelle sana e ora è il momento di assicurarti di averne abbastanza! Questi composti a base vegetale comprendono alimenti ricchi di antiossidanti, vitamina E, grassi sani, – in particolare acidi grassi omega-3 – zinco, vitamina C, beta-carotene, – come vitamina A e luteina – sulforafano e isoflavoni.

1. Avocado

Salsa di formaggio nacho cremosa sana e nachos / One Green Planet

Quando si tratta di avocado, stai ricevendo una miriade di agenti nutrienti per la pelle in un unico alimento!

Innanzitutto, gli avocado sono ricchi di tutti i grassi sani, inclusi acidi grassi monoinsaturi, polinsaturi, omega-3 e omega-6 e grassi saturi. Queste fonti di grasso salutare sono “essenziali per aiutare a mantenere la pelle flessibile e idratata”, che è stata confermata da uno studio “che ha coinvolto oltre 700 donne”. Lo studio ha stabilito che “un elevato apporto di grassi totali – in particolare i tipi di grassi sani trovati negli avocado – era associato a una pelle più elastica e elastica”.

In secondo luogo, gli avocado sono ricchi di una miriade di nutrienti nutrienti, che sono stati trovati anche per aiutare a proteggere la pelle. In particolare, la vitamina E – “un importante antiossidante che aiuta a proteggere la pelle dai danni ossidativi” – e la vitamina C – anche un antiossidante che protegge la pelle dai danni ossidativi, inoltre aiuta la pelle a “creare collagene, che è la principale proteina strutturale che mantiene la pelle forte e sana. “

Gli avocado sono anche una base incredibilmente diversificata in una cucina a base vegetale. Da budino vegano e gelato a zuppe cremose, salse e salse, ecco alcune ricette ricche di avocado da provare: avocado “tutto” su toast di patate dolci, barrette di crema al cioccolato di avocado, salsa cremosa di formaggio nacho salutare e nacho, oppure questo frullato di avocado Matcha.

2. Noci

Pane senza impastare con fichi e noci / Un pianeta verde

Le noci sono un must in una cucina a base vegetale, ma quando si tratta di un must per la tua pelle, vorrai fare scorta di noci!

Le noci sono un'ottima fonte di “acidi grassi essenziali, che sono grassi che il tuo corpo non può produrre da solo”. In particolare, le noci sono ricche di acidi grassi omega-3, che hanno dimostrato di “ridurre l'infiammazione nel corpo, compresa la pelle”. Inoltre, le noci contengono “(otto percento) del tuo (valore giornaliero) per lo zinco”, che è “essenziale per la tua pelle per funzionare correttamente come barriera”, oltre allo zinco è anche una parte fondamentale di “guarigione delle ferite e lotta sia batteri che infiammazione. “

Quando si tratta di cucinare, puoi diventare super creativo con queste noci ricche di olio, come questi morsi di noce di Chick'n Apple o questi biscotti cinesi di noce, oppure adottare un approccio più tradizionale, ma super salutare come questo fico e noce Pane senza impasti o questa pastinaca con rosmarino “burro” e noci.

3. Semi di girasole

Ciotola da colazione per mirtilli e limone / One Green Planet

Come è simile con le noci, non puoi davvero sbagliare con i semi.

Sono tutti piccoli morcel nutrienti e nutrienti che sono semplicissimi da spolverare crudo su un'insalata, aggiungere a una zuppa o persino creare un burro di semi con.

Inoltre, i semi contengono anche una serie di “nutrienti che migliorano la pelle”. I semi di girasole, ad esempio, contengono quella meravigliosa vitamina E protettiva e lo zinco curativo. Sebbene abbiano minori quantità di vitamina C, sono una ricca fonte di grassi sani come polinsaturi, monoinsaturi, saturi e omegas.

I semi di girasole sono molto crudi – come in questa insalata di semi e verdure Kaniwa o miscelati in questa ciotola per la colazione di mirtilli e limone – oppure puoi creare il tuo burro di semi e utilizzarlo in una varietà di ricette – come questo burro di semi di girasole e cioccolato Chip Energy Bites o questo biscotti di farina d'avena al burro di semi di girasole.

4. Patate dolci

Patate dolci Katsu Curry / One Green Planet

Probabilmente hai sentito parlare del beta carotene – un “nutriente trovato nelle piante” – ma sapevi che è uno dei migliori agenti naturali per proteggere la tua pelle e aumentare la tua immunità?

Questa combinazione è come il Santo Graal in questi tempi attenti alla salute!

Il beta carotene è il composto che dona alle verdure gialle, rosse e arancioni quel colore vibrante e quando viene consumato dall'uomo questo antiossidante “funziona come provitamina A, il che significa che può essere convertito in vitamina A nel tuo corpo”. Questo composto è anche ampiamente noto come un protettore della pelle e “può aiutare a prevenire scottature solari, morte cellulare e pelle secca e rugosa”, dando anche alla tua pelle un “colore arancione caldo” che contribuisce a “un aspetto generale più sano”.

Quando si tratta di ottenere quel beta carotene, ci sono molte opzioni colorate nel mondo vegetale. Un ottimo punto di partenza è con le patate dolci. Solo una mezza tazza “porzione di patate dolci al forno contiene abbastanza beta carotene per fornire più di sei volte il (valore giornaliero) di vitamina A.”

Preparati a cucinare con alcune di queste gustose ricette a base di patate dolci: Ravioli di patate dolci con salsa bianca cremosa, impacchi di verdure lenticchie mediterranee, curry di patate dolci al Katsu o questo

5. Peperoni rossi e gialli

Patate Fritte Italiane Con Peperoni / Un Pianeta Verde

Le patate dolci non sono l'unica fonte del beta carotene che migliora la pelle!

In effetti, qualsiasi verdura che abbia una tonalità giallo brillante, arancione o gialla sulla sua pelle molto probabilmente ha una dose salutare di quel meraviglioso antiossidante. Detto questo, quando si tratta di peperoni, otterrai anche una sana dose di vitamina C nutriente per la pelle, che è stata trovata per ridurre il “rischio di rughe e secchezza della pelle con l'età”. In effetti, una tazza di peperone “fornisce un impressionante 211 (percento) del (valore giornaliero) per la vitamina C.”

I peperoni rossi e gialli sono uno spuntino crudo meraviglioso, succoso e leggermente dolce o gettato in un'insalata, come questa insalata del sud-ovest. Detto questo, mangiare verdure crude può spesso essere faticoso per il tuo sistema digestivo, quindi prova a dare a questi agenti che potenziano la pelle un po 'di tempo di cottura in anticipo, come in questa patata fritta italiana con peperoni o in questa paella di verdure.

6. Broccoli

Zuppa cremosa di broccoli verdi / One Green Planet

I broccoli sono uno di quegli alimenti a base vegetale che in qualche modo finisce in ogni elenco di verdure “buone per il tuo corpo”.

E per una buona ragione!

Quando si tratta di mantenere la pelle sana e nutrita, è tutto incentrato sul profilo super ricco di vitamine e minerali in questa verdura crucifera. Broccoli offre uno sportello unico per zinco, vitamina E, vitamina C e luteina – un “carotenoide che funziona come il beta carotene”. La luteina, in particolare, è stata trovata per “proteggere la pelle dai danni ossidativi, che possono causare secchezza e rugosità della pelle”.

Le cimette di broccoli e i germogli di broccoli sono sovralimentati con un altro agente naturale chiamato sulforaphane, che è un “potente agente protettivo … (che neutralizza) … radicali liberi dannosi e (interruttori) su altri sistemi protettivi nel tuo corpo”, oltre a contribuire a “mantenere livelli di collagene nella pelle. “

Questa resistente verdura può spesso essere difficile da consumare, quindi prova alcune di queste ricette creative e gustose a base di broccoli: Dippers Broccoli Veggie Dippers, Creamy Broccoli Soup Green, o questa pasta al forno con broccoli.

7. Pomodori

Spaghetti Di Zucchine Con Salsa Di Pomodoro E Un Pianeta Verde

I pomodori sono super succosi, leggermente dolci, leggermente salati e sono anche un ottimo agente naturale per mantenere la pelle sana. Queste piante colorate sono una “grande fonte di vitamina C e contengono tutti i principali carotenoidi”, tra cui beta carotene, luteina e licopene, che hanno “dimostrato di proteggere la pelle” e prevenire le rughe.

Inoltre, quando si tratta di cucinare, i pomodori possono essere utilizzati in diversi modi.

Fai soffriggere o cuocili con la tua pasta preferita o il tuo integratore di pasta per una salsa meravigliosa, come in questa Pasta Puttanesca o in questa salsa di zucchine con salsa di pomodoro e pomodori, riducendola in una ricca zuppa, come questo peperone arrosto e pomodoro Zuppa, questa zuppa di pomodoro cremosa di lenticchie o questa zuppa di tortellini di pomodori e funghi – crea persino la tua colazione perfetta – come questo bagel perfetto per la colazione con pomodoro e basilico – o un condimento, come questa ricetta fatta in casa con pomodori secchi.

8. Cioccolato fondente

Corteccia di pasta biscotto al cioccolato con 5 ingredienti / One Green Planet

Se soffri di acne, potresti voler provare il trattamento di potenziamento della pelle al cioccolato fondente molto lentamente, poiché è noto che il cioccolato fondente provoca focolai. Detto questo, se tutto procede senza intoppi, il cioccolato fondente sembra essere un ottimo agente per mantenere anche la pelle sana.

Sicuramente una moneta a due facce per alcuni di noi!

La chiave del cioccolato fondente è la polvere di cacao, che è “ricca di antiossidanti”. In effetti, uno studio, in particolare, ha scoperto che dopo “(da sei a dodici) di consumare una polvere di cacao … i partecipanti … hanno avuto una pelle più spessa e più idratata”. Inoltre, è stato scoperto che “la loro pelle era anche meno ruvida e squamosa, meno sensibile alle scottature solari e aveva un flusso sanguigno migliore, il che porta più nutrienti alla pelle”. Una manciata di studi alternativi ha anche scoperto che una maggiore assunzione di cioccolato fondente ha migliorato “l'aspetto delle rughe”.

Ci sono due avvertimenti per il consumo di cioccolato fondente. Innanzitutto, assicurati di scegliere il cioccolato fondente che è “almeno il 70 (percento) di cacao per massimizzare i benefici”. Inoltre, assicurati di scegliere un prodotto al cioccolato fondente che abbia pochissimi o nessun zuccheri aggiunti, che può avere di fronte effetti sulla pelle.

Non credo che nessuno di noi abbia davvero difficoltà a integrare il cioccolato fondente nella nostra dieta, ma se stai cercando modi più creativi e salutari, ecco alcune ricette da provare: Biscotto al cioccolato con 5 ingredienti Corteccia di pasta, tartufi di mandorle di cocco tostati sani, biscotti di avena al cioccolato Garam Masala o queste fette di mela al burro di arachidi al caramello sano.

9. Tè verde

Biscotti matcha a 6 ingredienti / un pianeta verde

Proprio come i broccoli e l'avocado, il tè verde è uno di quegli alimenti a base vegetale, che si concludono con la maggior parte delle liste di cibi sani.

Quando si tratta di migliorare la salute della pelle, il tè verde “può aiutare a proteggere la pelle da (entrambi) i danni e l'invecchiamento” a causa di “potenti composti presenti nel tè verde … chiamati catechine”. Queste catechine “lavorano per migliorare la salute della pelle” grazie al fatto che sono un potente antiossidante, un protettore naturale contro i radicali liberi e lo stress ossidativo. Inoltre, è stato scoperto che il tè verde migliora “l'umidità, la ruvidità, lo spessore e l'elasticità” della pelle.

10. Soia

Tacos alla zucca con tempeh chorizo ​​/ un pianeta verde

I prodotti a base di soia – come tofu, tempeh ed edamame – sono tutti eccellenti fonti vegetali di proteine, vitamine e minerali. Tuttavia, la soia è anche una grande fonte di isoflavoni, una “categoria di composti vegetali che possono imitare o bloccare gli estrogeni nel tuo corpo”, che è anche benefica per la tua pelle.

In una varietà di studi su piccola scala, la soia ha dimostrato di migliorare l'elasticità della pelle, ridurre le rughe sottili, aumentare l'umidità e persino aumentare il collagene, “che aiuta a mantenere la pelle liscia e forte”. Riguarda quegli isoflavoni! Si scopre che “non solo aiutano a proteggere le cellule all'interno del corpo dai danni, ma anche la pelle dai raggi UV – che può ridurre il rischio di alcuni tumori”.

Porta a casa la tua soia con alcune di queste ricette ricche di soia: tacos di zucca con burro di tempeh, riso in teglia e tofu fritti in padella, edamame basilico Hummus in 1 passaggio o questa lasagna con spinaci e funghi.

Raccomandiamo inoltre di scaricare il nostro Food Monster App, che è disponibile per i phonee può essere trovato anche su Instagram e Facebook. L'app ha oltre 15.000 ricette a base vegetale e allergiche e gli abbonati ottengono l'accesso a nuove ricette ogni giorno. Controlla!

Per ulteriori contenuti su alimenti, salute, ricette, animali e vita vegani pubblicati quotidianamente, non dimenticare di iscriverti a Una newsletter del pianeta verde!

->

->

Psorilax:Per gli studenti |crema dermatologica per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

  • Sales of $20.7 billion reflecting strong growth of 3.3%, operational growth of 4.8%* and adjusted operational growth of 5.6%*, inclusive of the overall estimated negative impact of the COVID-19 pandemic
  • EPS of $2.17 increased 56.1%; adjusted EPS of $ 2.30 increased 9.5%*
  • Dividend increase of 6.3% announced
  • Long term fundamentals remain intact; 2020 guidance lowered to reflect COVID-19 impact and related investments

NEW BRUNSWICK, N.J., April 14, 2020 /PRNewswire/ — Johnson & Johnson (NYSE: JNJ) today announced results for first-quarter 2020. The Company also announced earlier today that its Board of Directors declared a 6.3% increase in the quarterly dividend rate, from $0.95 per share to $1.01 per share. At the new rate, the indicated dividend on an annual basis is $4.04 per share compared to the previous rate of $3.80 per share.

“With Johnson & Johnson’s century-plus history of leading in times of great challenge, we are mobilizing our resources across the Company in the fight against the COVID-19 pandemic,” said Alex Gorsky, Chairman and Chief Executive Officer. “Johnson & Johnson is built for times like this, and we are leveraging our scientific expertise, operational scale and financial strength in the effort to advance the work on our lead COVID-19 vaccine candidate. We are committed to beginning production at risk imminently and bringing an affordable and accessible vaccine to the public on a not-for-profit basis for emergency pandemic use.”

Mr. Gorsky continued, “I am both proud and amazed at the level of dedication that I have witnessed from our more than 132,000 employees as we have focused on delivering on our commitments and responsibilities to the patients and consumers we serve. Our strong performance in the first quarter reflects the efforts of our teams around the world and the sustainability of our business model. Today, our Board of Directors approved an increase in our quarterly dividend for the 58th consecutive year, underscoring our commitment to delivering value for our shareholders and the confidence we have in our business now and in the future.”

OVERALL FINANCIAL RESULTS:

FIRST QUARTER

($ in Millions, except EPS)

2020

2019

% Change

Reported Sales

$ 20,691

$ 20,021

3.3%

Net Earnings

5,796

3,749

54.6%

EPS (diluted)

$ 2.17

$ 1.39

56.1%

Non-GAAP*

FIRST QUARTER

($ in Millions, except EPS)

2020

2019

% Change

Operational Sales1,2

n/a

n/a

4.8%

Adjusted Operational Sales1,3

n/a

n/a

5.6%

Adjusted Net Earnings1,4

6,154

5,661

8.7%

Adjusted EPS (diluted)1,4

$ 2.30

$ 2.10

9.5%

1 Non-GAAP financial measure; refer to reconciliations of non-GAAP financial measures included in accompanying schedules

2 Excludes the impact of translational currency

3 Excludes the net impact of acquisitions and divestitures and translational currency

4 Excludes intangible amortization expense and special items

REGIONAL SALES RESULTS:

FIRST QUARTER

% Change

($ in Millions)

2020

2019

Reported

Operational1,2

Currency

Adjusted
Operational1,3

U.S.

$ 10,699

$ 10,129

5.6%

5.6

6.7

International

9,992

9,892

1.0%

4.0

(3.0)

4.5

Worldwide

$ 20,691

$ 20,021

3.3%

4.8

(1.5)

5.6

1 Non-GAAP financial measure; refer to reconciliations of non-GAAP financial measures included in accompanying schedules

2 Excludes the impact of translational currency

3 Excludes the net impact of acquisitions and divestitures and translational currency

Note: values may have been rounded

SEGMENT SALES RESULTS:

FIRST QUARTER

% Change

($ in Millions)

2020

2019

Reported

Operational1,2

Currency

Adjusted
Operational1,3

Consumer Health

$ 3,625

$ 3,318

9.2%

11.3

(2.1)

11.0

Pharmaceutical

11,134

10,244

8.7%

10.1

(1.4)

10.2

Medical Devices

5,932

6,459

(8.2)%

(6.9)

(1.3)

(4.8)

Worldwide

$ 20,691

$ 20,021

3.3%

4.8

(1.5)

5.6

1 Non-GAAP financial measure; refer to reconciliations of non-GAAP financial measures included in accompanying schedules

2 Excludes the impact of translational currency

3 Excludes the net impact of acquisitions and divestitures and translational currency

Note: values may have been rounded

SEGMENT COMMENTARY:

Consumer Health

Consumer Health worldwide operational sales, excluding the net impact of acquisitions and divestitures, grew 11.0%* driven primarily by over-the-counter products including TYLENOL and MOTRIN analgesics; upper respiratory products including ZYRTEC; digestive health products and ZARBEE’S NATURALS. Other contributors to growth were LISTERINE mouthwash in oral care products; NEUTROGENA and AVEENO in skin health/beauty products, as well as STAYFREE and o.b. in international women’s health. Consumer Health results across the majority of franchises were positively impacted by the increased demand related to the COVID-19 pandemic.

Pharmaceutical

Pharmaceutical worldwide operational sales, excluding the net impact of acquisitions and divestitures, grew 10.2%* driven by STELARA (ustekinumab), a biologic for the treatment of a number of immune-mediated inflammatory diseases, DARZALEX (daratumumab), for the treatment of multiple myeloma, IMBRUVICA (ibrutinib), an oral, once-daily therapy approved for use in treating certain B-cell malignancies, a type of blood or lymph node cancer, INVEGA SUSTENNA/XEPLION/INVEGA TRINZA/TREVICTA (paliperidone palmitate), long-acting, injectable atypical antipsychotics for the treatment of schizophrenia in adults, ERLEADA (apalutamide), a next-generation androgen receptor inhibitor for the treatment of patients with prostate cancer, OPSUMIT (macitentan), an oral endothelin receptor antagonist indicated for the treatment of pulmonary arterial hypertension to delay disease progression, TREMFYA (guselkumab), a biologic for the treatment of adults living with moderate to severe plaque psoriasis, and PREZISTA/PREZCOBIX/REZOLSTA/SYMTUZA for the treatment of human immunodeficiency virus type 1 (HIV-1) infection. This growth was partially offset by biosimilar and generic competition, with declines primarily in international VELCADE (bortezomib), a proteasome inhibitor for the treatment of multiple myeloma, REMICADE (infliximab), a biologic approved for the treatment of a number of immune-mediated inflammatory diseases, and PROCRIT (epoetin alfa), a treatment for chemotherapy-induced anemia and patients with chronic kidney disease.

Medical Devices

Medical Devices worldwide operational sales, excluding the net impact of acquisitions and divestitures, declined by 4.8%* driven by the estimated net negative impact of the COVID-19 pandemic and the associated deferral of medical procedures to our Surgery, Orthopaedics, Interventional Solutions and Vision businesses.

NOTABLE NEW ANNOUNCEMENTS IN THE QUARTER:

The information contained in this section should be read in conjunction with Johnson & Johnson’s other disclosures filed with the Securities and Exchange Commission, including its Current Reports on Form 8-K, Quarterly Reports on Form 10-Q and Annual Reports on Form 10-K. Copies of these filings are available online at www.sec.gov, www.jnj.com or on request from Johnson & Johnson. The reader is also encouraged to review all other news releases available online in the Investors section of the Company’s website at news releases.

Regulatory Approvals

ERLEADA (apalutamide) – European Commission (EC) Approves Expanded Use for Treatment of Patients with Metastatic Hormone-Sensitive Prostate Cancer

(press release)

STELARA (ustekinumab) – EC Approves Expanded Use for Treatment of Pediatric Patients With Moderate To Severe Plaque Psoriasis

(press release)

Regulatory Submissions

Ponesimod – Submission of New Drug Applications to the U.S. Food and Drug Administration (FDA) and European Marketing Authorization for Treatment of Adults with Relapsing Multiple Sclerosis

(press release)

(press release)

DARZALEX (daratumumab) – Submission to U.S. FDA for Combination with carfilzomib and dexamethasone (DKd) For Patients with Relapsed/Refractory Multiple Myeloma

(press release)

Other

Lead Vaccine Candidate for COVID-19; Landmark New Partnership with U.S. Department of Health & Human Services; and Commitment to Supply One Billion Vaccines Worldwide for Emergency Pandemic Use; Announced

(press release)

XARELTO (rivaroxaban) -Landmark Phase 3 VOYAGER PAD Study of XARELTO Plus Aspirin Shows Significant Benefit in Patients with Symptomatic Peripheral Artery Disease (PAD) after Lower-Extremity Revascularization

(press release)

Rilpivirine And Cabotegravir Results of Phase 3 FLARE Study Demonstrate the Safety and Efficacy of Long-Acting Injectable HIV Treatment Regimen through 96 Weeks

(press release)

Rilpivirine and Cabotegravir 48-week Results of Phase 3b ATLAS-2M Study Demonstrate the Safety and Efficacy of Long-Acting Injectable HIV Treatment Administered Every Two Months

(press release)

JNJ-6372 Granted U.S. FDA Breakthrough Therapy Designation for the Treatment of Non-Small Cell Lung Cancer

(press release)

RPGR Gene Therapy Granted European Medicines Agency PRIME and Advanced Therapy Medicinal Product Designations for X-Linked Retinitis Pigmentosa

(press release)

HEARTLINE launched, the First-of-its-Kind, Virtual Study Designed to Explore if a New iPhone® App and Apple Watch® Can Help Reduce the Risk of Stroke1

(press release)

1 iPhone and Apple Watch are trademarks of their respective owners

FULL-YEAR 2020 GUIDANCE:

Johnson & Johnson does not provide GAAP financial measures on a forward-looking basis because the Company is unable to predict with reasonable certainty the ultimate outcome of legal proceedings, unusual gains and losses, acquisition-related expenses and purchase accounting fair value adjustments without unreasonable effort. These items are uncertain, depend on various factors, and could be material to Johnson & Johnson’s results computed in accordance with GAAP.

The impact of COVID-19, inclusive of the related investments the Company is making to combat the pandemic, is included in the guidance below.

April 2020

January 2020

($ in Billions, except EPS)

Adjusted Operational Sales1,2

Change vs. Prior Year

(3.0%) – 0.5%

5.0% – 6.0%

Operational Sales2

Change vs. Prior Year

$79.2 to $82.2

(3.5%) – 0.0%

$85.8 to $86.6

4.5% – 5.5%

Estimated Reported Sales3

Change vs. Prior Year

$77.5 to $80.5

(5.5%) – (2.0%)

$85.4 to $86.2

4.0% – 5.0%

Adjusted Operational EPS (Diluted)2,4

Change vs. Prior Year

$7.65 to $8.05

(11.9%) – (7.3%)

$9.00 to $9.15

3.7% – 5.4%

Adjusted EPS (Diluted)3,4

Change vs. Prior Year

$7.50 to $7.90

(13.6%) – (9.0%)

$8.95 to $9.10

3.1% – 4.8%

1 Non-GAAP financial measure; excludes the net impact of acquisitions and divestitures

2 Non-GAAP financial measure; excludes the impact of translational currency

3 Calculated using Euro Average Rate: April 2020 = $1.09 Euro Average Rate: January 2020 = $1.11 (Illustrative purposes only)

4 Non-GAAP financial measure; excludes intangible amortization expense and special items

Other modeling considerations will be provided on the webcast.

WEBCAST INFORMATION:

Johnson & Johnson will conduct a conference call with investors to discuss this earnings release today at 8:30 a.m., Eastern Time. A simultaneous webcast of the call for investors and other interested parties may be accessed by visiting the Johnson & Johnson website. A replay and podcast will be available approximately two hours after the live webcast in the Investors section of the Company’s website at events-and-presentations.

ABOUT JOHNSON & JOHNSON:

At Johnson & Johnson, we believe good health is the foundation of vibrant lives, thriving communities and forward progress. That’s why for more than 130 years, we have aimed to keep people well at every age and every stage of life. Today, as the world’s largest and most broadly-based health care company, we are committed to using our reach and size for good. We strive to improve access and affordability, create healthier communities, and put a healthy mind, body and environment within reach of everyone, everywhere. We are blending our heart, science and ingenuity to profoundly change the trajectory of health for humanity.

NON-GAAP FINANCIAL MEASURES:

*Operational sales growth excluding the impact of translational currency, adjusted operational sales growth excluding the net impact of acquisitions and divestitures and translational currency, as well as adjusted net earnings, adjusted diluted earnings per share and adjusted operational diluted earnings per share excluding after-tax intangible amortization expense and special items, are non-GAAP financial measures and should not be considered replacements for, and should be read together with, the most comparable GAAP financial measures. Except for guidance measures, reconciliations of these non-GAAP financial measures to the most directly comparable GAAP financial measures can be found in the accompanying financial schedules of the earnings release and the Investors section of the Company’s website at quarterly-results.

Copies of the financial schedules accompanying this earnings release are available on the Company’s website at quarterly-results. These schedules include supplementary sales data, a condensed consolidated statement of earnings, reconciliations of non-GAAP financial measures, and sales of key products/franchises. Additional information on Johnson & Johnson, including adjusted income before tax by segment, a pharmaceutical pipeline of selected compounds in late stage development and a copy of today’s earnings call presentation can also be found in the Investors section of the Company’s website at quarterly-results.

NOTE TO INVESTORS CONCERNING FORWARD-LOOKING STATEMENTS:

This press release contains “forward-looking statements” as defined in the Private Securities Litigation Reform Act of 1995 regarding, among other things: future operating and financial performance, product development, market position and business strategy. The reader is cautioned not to rely on these forward-looking statements. These statements are based on current expectations of future events. If underlying assumptions prove inaccurate or known or unknown risks or uncertainties materialize, actual results could vary materially from the expectations and projections of Johnson & Johnson. Risks and uncertainties include, but are not limited to: risks related to the impact of the COVID-19 global pandemic, such as the scope and duration of the outbreak, government actions and restrictive measures implemented in response, material delays and cancellations of medical procedures, supply chain disruptions and other impacts to the business, or on the Company’s ability to execute business continuity plans, as a result of the COVID-19 pandemic, economic factors, such as interest rate and currency exchange rate fluctuations; competition, including technological advances, new products and patents attained by competitors; challenges inherent in new product research and development, including uncertainty of clinical success and obtaining regulatory approvals; uncertainty of commercial success for new and existing products; challenges to patents; the impact of patent expirations; the ability of the Company to successfully execute strategic plans; the impact of business combinations and divestitures; manufacturing difficulties or delays, internally or within the supply chain; product efficacy or safety concerns resulting in product recalls or regulatory action; significant adverse litigation or government action, including related to product liability claims; changes to applicable laws and regulations, including tax laws and global health care reforms; trends toward health care cost containment; changes in behavior and spending patterns of purchasers of health care products and services; financial instability of international economies and legal systems and sovereign risk; increased scrutiny of the health care industry by government agencies. A further list and descriptions of these risks, uncertainties and other factors can be found in Johnson & Johnson’s Annual Report on Form 10-K for the fiscal year ended December 29, 2019, including in the sections captioned “Cautionary Note Regarding Forward-Looking Statements” and “Item 1A. Risk Factors,” in the Company’s most recently filed Quarterly Report on Form 10-Q and the Company’s subsequent filings with the Securities and Exchange Commission. Copies of these filings are available online at www.sec.gov, www.jnj.com or on request from Johnson & Johnson. Any forward-looking statement made in this release speaks only as of the date of this release. Johnson & Johnson does not undertake to update any forward-looking statement as a result of new information or future events or developments.

Johnson & Johnson and Subsidiaries

Supplementary Sales Data

(Unaudited; Dollars in Millions)

FIRST QUARTER

Percent Change

2020

2019

Total

Operations

Currency

Sales to customers by

segment of business

Consumer Health

U.S.

$ 1,740

1,438

21.0

%

21.0

International

1,885

1,880

0.3

3.9

(3.6)

3,625

3,318

9.2

11.3

(2.1)

Pharmaceutical

U.S.

6,061

5,582

8.6

8.6

International

5,073

4,662

8.8

12.0

(3.2)

11,134

10,244

8.7

10.1

(1.4)

Medical Devices

U.S.

2,898

3,109

(6.8)

(6.8)

International

3,034

3,350

(9.4)

(6.9)

(2.5)

5,932

6,459

(8.2)

(6.9)

(1.3)

U.S.

10,699

10,129

5.6

5.6

International

9,992

9,892

1.0

4.0

(3.0)

Worldwide

$ 20,691

20,021

3.3

%

4.8

(1.5)

Note: Percentages have been calculated using actual, non-rounded figures and, therefore, may not recalculate precisely.

Johnson & Johnson and Subsidiaries

Supplementary Sales Data

(Unaudited; Dollars in Millions)

FIRST QUARTER

Percent Change

2020

2019

Total

Operations

Currency

Sales to customers by

geographic area

U.S.

$ 10,699

10,129

5.6

%

5.6

Europe

4,827

4,609

4.7

7.5

(2.8)

Western Hemisphere excluding U.S.

1,502

1,503

(0.1)

8.5

(8.6)

Asia-Pacific, Africa

3,663

3,780

(3.1)

(1.9)

(1.2)

International

9,992

9,892

1.0

4.0

(3.0)

Worldwide

$ 20,691

20,021

3.3

%

4.8

(1.5)

Note: Percentages have been calculated using actual, non-rounded figures and, therefore, may not recalculate precisely.

Johnson & Johnson and Subsidiaries

Condensed Consolidated Statement of Earnings

(Unaudited; in Millions Except Per Share Figures)

FIRST QUARTER

2020

2019

Percent

Percent

Percent

Increase

Amount

to Sales

Amount

to Sales

(Decrease)

Sales to customers

$ 20,691

100.0

$ 20,021

100.0

3.3

Cost of products sold

7,062

34.1

6,615

33.0

6.8

Gross Profit

13,629

65.9

13,406

67.0

1.7

Selling, marketing and administrative expenses

5,203

25.1

5,219

26.1

(0.3)

Research and development expense

2,580

12.5

2,858

14.3

(9.7)

In-process research and development

890

4.4

Interest (income) expense, net

(42)

(0.2)

3

0.0

Other (income) expense, net

(679)

(3.3)

(22)

(0.1)

Restructuring

58

0.3

36

0.2

Earnings before provision for taxes on income

6,509

31.5

4,422

22.1

47.2

Provision for taxes on income

713

3.5

673

3.4

5.9

Net earnings

5,796

28.0

3,749

18.7

54.6

Net earnings per share (Diluted)

$ 2.17

$ 1.39

56.1

Average shares outstanding (Diluted)

2,671.0

2,698.8

Effective tax rate

11.0

%

15.2

%

Adjusted earnings before provision for taxes and net earnings (1)

Earnings before provision for taxes on income

$ 7,244

35.0

$ 6,867

34.3

5.5

Net earnings

$ 6,154

29.7

$ 5,661

28.3

8.7

Net earnings per share (Diluted)

$ 2.30

$ 2.10

9.5

Effective tax rate

15.0

%

17.6

%

(1)See Reconciliation of Non-GAAP Financial Measures.

Johnson & Johnson and Subsidiaries

Reconciliation of Non-GAAP Financial Measures

First Quarter

(Dollars in Millions Except Per Share Data)

2020

2019

Net Earnings, after tax- as reported

$5,796

$3,749

Pre-tax Adjustments

Intangible Asset Amortization expense

1,118

1,130

Litigation expense

120

423

IPR&D

890

Restructuring related

118

90

Acquisition and Integration related ¹

(962)

67

Unrealized (gains)/losses on securities

327

(158)

Medical Device Regulation2

14

Other

3

Tax Adjustments

Tax impact on special item adjustments 3

(267)

(533)

Tax legislation and related impacts

(110)

Adjusted Net Earnings, after tax

$6,154

$5,661

Average shares outstanding (Diluted)

2,671.0

2,698.8

Adjusted net earnings per share (Diluted)

$2.30

$2.10

Operational adjusted net earnings per share (Diluted)

$2.32

Notes:

1

Acquisition and integration related costs for the first quarter of 2020 primarily includes a $983M Contingent Consideration reversal related to the timing of certain developmental milestones associated with the Auris Health acquisition.

2

European Medical Device Regulation (MDR) costs represent one-time compliance costs for the Company’s previously registered products. MDR is a replacement of the existing European Medical Devices Directive regulatory framework, and manufacturers of currently marketed medical devices are required to comply with EU MDR beginning in May 2021. The Company considers the adoption of EU MDR to be a significant one-time regulatory change and is not indicative of on-going operations. The Company has excluded only external third-party regulatory and consulting costs from its Medical Devices operating segments’ measures of profit and loss used for making operating decisions and assessing performance.

3

The tax impact related to special item adjustments reflects the current and deferred income taxes associated with the above pre-tax special items in arriving at adjusted earnings.

Johnson & Johnson and Subsidiaries

Reconciliation of Non-GAAP Financial Measure

Adjusted Operational Sales Growth

FIRST QUARTER 2020 ACTUAL vs. 2019 ACTUAL

Segments

Consumer Health

Pharmaceutical

Medical Devices

Total

WW As Reported

9.2%

8.7%

(8.2)%

3.3%

U.S.

21.0%

8.6%

(6.8)%

5.6%

International

0.3%

8.8%

(9.4)%

1.0%

WW Currency

(2.1)

(1.4)

(1.3)

(1.5)

U.S.

International

(3.6)

(3.2)

(2.5)

(3.0)

WW Operational

11.3%

10.1%

(6.9)%

4.8%

U.S.

21.0%

8.6%

(6.8)%

5.6%

International

3.9%

12.0%

(6.9)%

4.0%

Skin Health / Beauty

Dr. Ci Labo – Japan

(0.4)

(0.1)

U.S.

0.0

0.0

International

(0.7)

(0.1)

General Surgery

Advanced Sterilization Products

2.1

0.8

U.S.

2.7

0.9

International

1.6

0.6

Baby Care

Baby Center

0.3

0.0

U.S.

0.8

0.1

International

0.0

0.0

All Other Acquisitions and Divestitures

(0.2)

0.1

(0.1)

0.0

U.S.

0.0

0.1

(0.2)

0.0

International

(0.3)

0.0

0.1

0.0

WW Adjusted Operational

11.0%

10.2%

(4.8)%

5.6%

U.S.

21.7%

8.7%

(4.3)%

6.7%

International

2.8%

12.0%

(5.3)%

4.5%

Note: Percentages are based on actual, non-rounded figures and may not sum

REPORTED SALES vs. PRIOR PERIOD ($MM)

FIRST QUARTER

% Change

2020

2019

Reported

Operational (1)

Currency

CONSUMER HEALTH SEGMENT (2,3)

BABY CARE

US

$ 92

87

6.7%

6.7%

Intl

269

307

-12.4%

-8.2%

-4.2%

WW

361

394

-8.2%

-4.9%

-3.3%

SKIN HEALTH / BEAUTY(4)

US

659

588

12.1%

12.1%

Intl

458

502

-8.8%

-6.5%

-2.3%

WW

1,117

1,090

2.5%

3.5%

-1.0%

ORAL CARE

US

176

151

16.2%

16.2%

Intl

219

216

1.5%

5.3%

-3.8%

WW

395

367

7.6%

9.8%

-2.2%

OTC

US

689

507

35.9%

35.9%

Intl

659

580

13.7%

17.0%

-3.3%

WW

1,348

1,087

24.1%

25.8%

-1.7%

WOMEN’S HEALTH

US

4

3

32.0%

32.0%

Intl

228

222

2.5%

8.9%

-6.4%

WW

232

225

2.9%

9.2%

-6.3%

WOUND CARE / OTHER

US

119

102

17.0%

17.0%

Intl

52

53

-1.2%

1.9%

-3.1%

WW

171

155

10.7%

11.8%

-1.1%

TOTAL CONSUMER HEALTH

US

1,740

1,438

21.0%

21.0%

Intl

1,885

1,880

0.3%

3.9%

-3.6%

WW

$ 3,625

3,318

9.2%

11.3%

-2.1%

See footnotes at end of schedule

REPORTED SALES vs. PRIOR PERIOD ($MM)

FIRST QUARTER

% Change

2020

2019

Reported

Operational (1)

Currency

PHARMACEUTICAL SEGMENT (2)

IMMUNOLOGY

US

$ 2,410

2,163

11.4%

11.4%

Intl

1,228

1,088

12.8%

16.3%

-3.5%

WW

3,638

3,251

11.9%

13.1%

-1.2%

REMICADE

US

625

774

-19.3%

-19.3%

US Exports (5)

110

76

44.3%

44.3%

Intl

256

252

1.5%

5.2%

-3.7%

WW

990

1,102

-10.2%

-9.3%

-0.9%

SIMPONI / SIMPONI ARIA

US

272

263

3.4%

3.4%

Intl

258

261

-1.2%

2.6%

-3.8%

WW

529

524

1.1%

3.0%

-1.9%

STELARA

US

1,217

882

37.9%

37.9%

Intl

603

523

15.2%

18.3%

-3.1%

WW

1,819

1,405

29.5%

30.6%

-1.1%

TREMFYA

US

187

168

11.5%

11.5%

Intl

109

49

*

*

*

WW

296

217

36.4%

37.3%

-0.9%

OTHER IMMUNOLOGY

US

Intl

3

3

-6.9%

-5.6%

-1.3%

WW

3

3

-6.9%

-5.6%

-1.3%

INFECTIOUS DISEASES

US

436

357

22.3%

22.3%

Intl

483

489

-1.2%

2.7%

-3.9%

WW

920

846

8.7%

11.0%

-2.3%

EDURANT / rilpivirine

US

12

12

0.6%

0.6%

Intl

212

199

6.4%

9.2%

-2.8%

WW

224

211

6.1%

8.7%

-2.6%

PREZISTA / PREZCOBIX / REZOLSTA / SYMTUZA

US

396

315

25.5%

25.5%

Intl

184

208

-11.6%

-6.4%

-5.2%

WW

579

523

10.8%

12.8%

-2.0%

OTHER INFECTIOUS DISEASES

US

29

30

-3.4%

-3.4%

Intl

87

82

6.7%

10.2%

-3.5%

WW

116

112

4.0%

6.6%

-2.6%

See footnotes at end of schedule

REPORTED SALES vs. PRIOR PERIOD ($MM)

FIRST QUARTER

% Change

2020

2019

Reported

Operational (1)

Currency

NEUROSCIENCE

US

748

723

3.3%

3.3%

Intl

910

905

0.5%

3.0%

-2.5%

WW

1,658

1,629

1.8%

3.1%

-1.3%

CONCERTA / Methylphenidate

US

52

97

-46.1%

-46.1%

Intl

118

116

1.5%

3.6%

-2.1%

WW

171

214

-20.1%

-19.0%

-1.1%

INVEGA SUSTENNA / XEPLION /
INVEGA TRINZA / TREVICTA

US

544

483

12.6%

12.6%

Intl

339

307

10.3%

13.2%

-2.9%

WW

883

790

11.7%

12.9%

-1.2%

RISPERDAL CONSTA

US

76

77

-0.3%

-0.3%

Intl

94

102

-8.7%

-5.9%

-2.8%

WW

170

179

-5.1%

-3.5%

-1.6%

OTHER NEUROSCIENCE

US

75

66

12.5%

12.5%

Intl

360

379

-5.1%

-3.1%

-2.0%

WW

435

446

-2.5%

-0.8%

-1.7%

ONCOLOGY

US

1,175

962

22.1%

22.1%

Intl

1,839

1,556

18.2%

21.7%

-3.5%

WW

3,013

2,518

19.7%

21.8%

-2.1%

DARZALEX

US

463

352

31.8%

31.8%

Intl

474

277

70.9%

76.8%

-5.9%

WW

937

629

49.0%

51.6%

-2.6%

ERLEADA(6)

US

119

58

*

*

Intl

24

3

*

*

*

WW

143

61

*

*

*

IMBRUVICA

US

432

349

23.9%

23.9%

Intl

599

435

37.8%

42.3%

-4.5%

WW

1,031

784

31.6%

34.1%

-2.5%

VELCADE

US

Intl

108

263

-59.0%

-58.2%

-0.8%

WW

108

263

-59.0%

-58.2%

-0.8%

ZYTIGA / abiraterone acetate

US

139

185

-25.2%

-25.2%

Intl

552

494

11.7%

14.3%

-2.6%

WW

690

679

1.6%

3.5%

-1.9%

OTHER ONCOLOGY(6)

US

22

18

20.1%

20.1%

Intl

82

84

-2.7%

0.6%

-3.3%

WW

104

102

1.3%

4.1%

-2.8%

See footnotes at end of schedule

REPORTED SALES vs. PRIOR PERIOD ($MM)

FIRST QUARTER

% Change

2020

2019

Reported

Operational (1)

Currency

PULMONARY HYPERTENSION

US

486

430

13.0%

13.0%

Intl

260

226

14.9%

17.8%

-2.9%

WW

745

656

13.7%

14.7%

-1.0%

OPSUMIT

US

229

172

33.0%

33.0%

Intl

160

133

20.2%

23.3%

-3.1%

WW

389

306

27.4%

28.8%

-1.4%

UPTRAVI

US

212

176

20.7%

20.7%

Intl

38

22

70.2%

75.0%

-4.8%

WW

250

198

26.2%

26.8%

-0.6%

OTHER PULMONARY HYPERTENSION(6)

US

44

82

-45.9%

-45.9%

Intl

62

71

-12.4%

-10.7%

-1.7%

WW

106

152

-30.4%

-29.6%

-0.8%

CARDIOVASCULAR / METABOLISM / OTHER

US

806

947

-14.9%

-14.9%

Intl

354

398

-11.0%

-8.7%

-2.3%

WW

1,160

1,345

-13.8%

-13.1%

-0.7%

XARELTO

US

527

542

-2.7%

-2.7%

Intl

WW

527

542

-2.7%

-2.7%

INVOKANA / INVOKAMET

US

117

154

-23.6%

-23.6%

Intl

58

49

18.6%

20.9%

-2.3%

WW

175

202

-13.5%

-12.9%

-0.6%

PROCRIT / EPREX

US

76

148

-48.5%

-48.5%

Intl

79

78

0.4%

1.9%

-1.5%

WW

155

226

-31.6%

-31.0%

-0.6%

OTHER

US

85

104

-18.0%

-18.0%

Intl

217

271

-19.7%

-17.1%

-2.6%

WW

302

374

-19.2%

-17.4%

-1.8%

TOTAL PHARMACEUTICAL

US

6,061

5,582

8.6%

8.6%

Intl

5,073

4,662

8.8%

12.0%

-3.2%

WW

$ 11,134

10,244

8.7%

10.1%

-1.4%

See footnotes at end of schedule

REPORTED SALES vs. PRIOR PERIOD ($MM)

FIRST QUARTER

% Change

2020

2019

Reported

Operational (1)

Currency

MEDICAL DEVICES SEGMENT (2)

INTERVENTIONAL SOLUTIONS

US

365

343

6.6%

6.6%

Intl

362

389

-6.9%

-5.1%

-1.8%

WW

727

732

-0.6%

0.4%

-1.0%

ORTHOPAEDICS

US

1,250

1,318

-5.2%

-5.2%

Intl

788

885

-11.0%

-8.5%

-2.5%

WW

2,038

2,204

-7.5%

-6.5%

-1.0%

HIPS

US

206

213

-3.6%

-3.6%

Intl

132

148

-11.2%

-8.4%

-2.8%

WW

337

361

-6.7%

-5.6%

-1.1%

KNEES

US

214

223

-4.2%

-4.2%

Intl

130

146

-11.4%

-8.9%

-2.5%

WW

343

369

-7.0%

-6.1%

-0.9%

TRAUMA

US

407

417

-2.3%

-2.3%

Intl

247

268

-8.0%

-5.3%

-2.7%

WW

654

685

-4.5%

-3.5%

-1.0%

SPINE, SPORTS & OTHER(7)

US

423

465

-8.9%

-8.9%

Intl

280

323

-13.3%

-11.1%

-2.2%

WW

703

788

-10.7%

-9.8%

-0.9%

SURGERY

US

844

1,001

-15.7%

-15.7%

Intl

1,257

1,394

-9.8%

-6.7%

-3.1%

WW

2,100

2,395

-12.3%

-10.5%

-1.8%

ADVANCED

US

381

404

-5.7%

-5.7%

Intl

567

576

-1.6%

1.6%

-3.2%

WW

948

980

-3.3%

-1.4%

-1.9%

GENERAL(6)

US

463

597

-22.5%

-22.5%

Intl

690

818

-15.7%

-12.6%

-3.1%

WW

1,153

1,414

-18.5%

-16.8%

-1.7%

VISION

US

439

446

-1.6%

-1.6%

Intl

628

682

-8.0%

-6.4%

-1.6%

WW

1,067

1,129

-5.5%

-4.5%

-1.0%

CONTACT LENSES / OTHER

US

346

321

7.7%

7.7%

Intl

467

502

-7.0%

-5.4%

-1.6%

WW

814

824

-1.3%

-0.3%

-1.0%

SURGICAL

US

93

125

-25.5%

-25.5%

Intl

160

180

-11.0%

-9.2%

-1.8%

WW

253

305

-16.9%

-15.9%

-1.0%

TOTAL MEDICAL DEVICES

US

2,898

3,109

-6.8%

-6.8%

Intl

3,034

3,350

-9.4%

-6.9%

-2.5%

WW

$ 5,932

6,459

-8.2%

-6.9%

-1.3%

Note: Columns and rows within tables may not add due to rounding. Percentages have been calculated using actual, non-rounded figures,
and therefore, may not recalculate precisely.

* Percentage greater than 100% or not meaningful

(1) Operational growth excludes the effect of translational currency

(5) Reported as U.S. sales

(2) Unaudited

(6) Refer to supplemental schedule

(3) Previously referred to as Consumer

(7) Previously referred to as Spine & Other

(4) Previously referred to as Beauty

Supplemental Schedule
Prior quarter amounts have been reclassified to
conform to current quarter product disclosure ($MM)

2018

2019

2019

Full Year

Q1

Q2

Q3

Q4

Full Year

PHARMACEUTICAL SEGMENT(1)

ERLEADA(2)

US

124

58

62

74

103

297

Intl

3

7

12

13

35

WW

124

61

69

86

116

332

OTHER ONCOLOGY(2)

US

104

18

16

17

19

70

Intl

362

84

85

83

84

336

WW

466

102

101

100

104

407

2018

2019

2019

Full Year

Q1

Q2

Q3

Q4

Full Year

Pulmonary Hypertension

OTHER PAH(3)

US

353

82

61

36

26

205

Intl

342

71

78

61

62

272

WW

695

152

140

96

88

476

2018

2019

2019

Full Year

Q1

Q2

Q3

Q4

Full Year

MEDICAL DEVICES SEGMENT(1)

GENERAL SURGERY(4)

US

2,468

597

530

531

534

2,192

Intl

3,431

818

794

769

834

3,215

WW

5,899

1,414

1,325

1,301

1,366

5,406

Note: Columns and rows within tables may not add due to rounding.

(1) Unaudited

(2) ERLEADA was previously included in Other Oncology

(3) Other PAH is inclusive of TRACLEER, which was previously disclosed separately

(4) General Surgery is inclusive of Specialty Surgery, which was previously disclosed separately

(PRNewsfoto/Johnson & Johnson)

Cision View original content to download multimedia:http://www.prnewswire.com/news-releases/johnson–johnson-reports-2020-first-quarter-results-301039992.html

SOURCE Johnson & Johnson

Company Codes: NYSE:JNJ

Psorilax:Prezzo di vendita |travocort crema è indicata per psoriasi inversa

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

Novartis (NVS) non è stato risparmiato nel selloff correlato a COVID-19. Le azioni della società sono crollate da $ 91,63 il 2 gennaio a $ 70,67 il 23 marzo. Mentre il titolo ha recuperato a $ 84,85 entro il 9 aprile, è in calo del 10,39% su base YTD (da inizio anno) e del 15,02% al di sotto delle 52 settimane massimo di $ 99,84. Quindi, c'è ancora una buona quantità di rialzo in questa società a capitalizzazione di $ 215 miliardi.

Novartis è una grande azienda farmaceutica sempre più focalizzata su aree ad alta crescita come malattie rare, terapia genica e oncologia. La società si rivolge anche ai grandi mercati sottoserviti della psoriasi e della sclerosi multipla. Con una nuova gestione al timone, la società sta cercando aggressivamente di diventare più concentrata e agile come una società biotecnologica. Novartis ha completato cinque lanci commerciali nel 2019, un'impresa anche per un'azienda biotecnologica e molto altro per una grande azienda farmaceutica. Infine, l'azienda paga dividendi salutari ai suoi azionisti. Novartis può quindi offrire un interessante mix di valore, crescita e reddito agli investitori al dettaglio.

Novartis ha riportato risultati finanziari promettenti

Nel 2019, Novartis ha registrato vendite nette per $ 47,4 miliardi, con un aumento su base annua del 9% su base CC (valuta costante). La società ha inoltre registrato un reddito operativo principale di $ 14,1 miliardi, con un aumento su base annua del 17%. Il flusso di cassa gratuito dell'azienda è aumentato del 15% su base annua a $ 12,9 miliardi. La società è attualmente coinvolta in 114 studi di fase 1/2, 37 studi di fase 3 e 13 studi di registrazione. La pipeline dell'azienda comprende 16 terapie avanzate per piattaforme.

Il segmento dei medicinali innovativi di Novartis è il principale motore di crescita. La società sta guidando il margine centrale della metà degli anni '30 per questo segmento a breve termine. A medio termine, la società prevede un margine core medio-alto degli anni '30 per questo segmento.

Entro la fine del 2020 Novartis punta a risparmi per $ 2 miliardi e spera anche di ottenere ulteriori $ 1,5 miliardi di risparmi a medio termine. A tal fine, l'azienda sta consolidando la propria presenza produttiva concentrandosi su tecnologie di fascia alta. La società sta razionalizzando le funzioni di approvvigionamento e produzione, riducendo gli inventari in eccesso e distribuendo dati e tecnologie digitali attraverso la rete di produzione. La società sta inoltre ottimizzando il conteggio dei dipendenti e l'impronta al dettaglio in tutte le aree geografiche.

Per il 2020, la società ha guidato la crescita dei ricavi a una cifra medio-alta, escludendo le attività relative ai solidi orali e alla dermatologia statunitensi di Sandoz. La società si aspetta che il reddito operativo di base cresca su base annua da un'alta percentuale a una bassa percentuale a doppia cifra. La società ha inoltre guidato la crescita dei ricavi a una cifra medio-alta per il segmento dei farmaci innovativi e una crescita dei ricavi a una cifra bassa per la divisione Sandoz nel 2020.

La società ha molteplici attività di crescita nel suo portafoglio

Nel 2019, Cosentyx ha registrato ricavi per 3,6 miliardi di dollari, con un aumento su base annua del 28%. Ciò è principalmente guidato da un forte assorbimento delle indicazioni dermatologiche e reumatologiche. Novartis ora prevede che le vendite di punta di Cosentyx supereranno i $ 5,0 miliardi.

Entresto è emerso come trattamento preferito per l'insufficienza cardiaca e ha generato vendite per $ 1,7 miliardi nel 2019. I ricavi sono aumentati del 71% su base annua, mentre le prescrizioni totali negli Stati Uniti sono cresciute su base annua del 48%. La società prevede una penetrazione in Cina e Giappone nel 2020. Lutathera, Kymriah e Kisqali sono anche emersi come potenti motori di crescita.

Novartis ha riportato le approvazioni della FDA per cinque potenziali successi nel 2019

Nel 2019, Novartis ha riportato cinque approvazioni NME (nuova entità medica) di potenziali terapie di successo. Mayzent è approvato come primo farmaco orale per il trattamento della sclerosi multipla progressiva secondaria con malattia attiva.

Adakveo è approvato dalla FDA per la riduzione della frequenza delle crisi vaso-occlusive o dei COV nella malattia delle cellule falciformi. Ci sono più di 54.000 pazienti affetti da anemia falciforme e con più di un COV all'anno negli Stati Uniti che possono beneficiare di questo farmaco. Il prodotto commerciale è diventato disponibile entro due giorni dall'approvazione a novembre 2019. Novartis è ora attivamente coinvolto con i pagatori che lavorano attraverso il rimborso. La società ha già ottenuto ordini iniziali per il prodotto dai centri della comunità e prevede un codice J permanente. Nella sua chiamata del quarto trimestre, la società ha affermato che Adakveo è stato incluso nelle linee guida per il rimborso da sei stati negli Stati Uniti.

Piqray in associazione con fulvestrant è approvato dalla FDA per il trattamento di donne e uomini in postmenopausa, con HR + / HER2- (positivo al recettore ormonale, recettore 2 del fattore di crescita epidermico umano negativo), carcinoma mammario PIK3CA mutato, avanzato o metastatico, come rilevato da un test approvato dalla FDA dopo la progressione su o dopo un regime a base endocrina. Piqray è stato lanciato con il test diagnostico associato PIK3CA di Qiagen NV (QGEN).

Circa il 40% dei pazienti con carcinoma mammario HR + / HER2- presenta una mutazione PIK3CA, che è associata alla crescita tumorale, alla resistenza al trattamento endocrino e ad una prognosi generale sfavorevole. L'inibitore PIK3CA di prima classe, Piqray, ha già generato ricavi per $ 118 milioni nel 2019. L'aumento del tasso di test PIK3CA dal 5% all'inizio del 2019 al 25% alla fine del 2019 è anche un ottimo segno per Piqray. Oltre a Qiagen, il farmaco è stato approvato anche con il test sui tessuti Foundation Medicines. Novartis prevede inoltre che un test al plasma dei medicinali di base sarà approvato entro il secondo trimestre del 2020. Il numero crescente di test diagnostici per i compagni e l'approvazione anticipata per i test diagnostici per i compagni a base di sangue possono aumentare significativamente i tassi di test e la successiva adozione di Piqray. Infine, Novartis sta anche studiando Piqray in cinque nuove indicazioni nell'ambito del programma EPIK e prevede di servire altri 100.000 pazienti.

Il nuovo farmaco AMD umido (degenerazione maculare legata all'età) di Novartis, Beovu, sta anche assistendo a un forte assorbimento negli Stati Uniti.La società è riuscita a impressionare la maggior parte degli specialisti della retina con le proprietà di essiccazione del farmaco e con l'efficacia. La società ha anche ottenuto un codice J permanente per Beovu, il che implica un migliore accesso dei pagatori. Anche la CE (Commissione Europea) ha approvato il farmaco. La società attende l'approvazione giapponese nel secondo trimestre.

Mentre tutti questi quattro nuovi lanci di prodotti sono stati impressionanti, impallidiscono di fronte all'eccezionale lancio del farmaco per terapia genica di Novartis, Zolgensma. Questo prodotto è stato approvato dalla FDA per trattare i bambini di età inferiore ai due anni con SMA (atrofia muscolare spinale), la forma più grave di SMA e una delle principali cause genetiche della mortalità infantile. La società prevede inoltre di presentare una domanda di approvazione per Zolgensma intratecale nel 2020.

Nel marzo 2020, l'EMA ha inoltre adottato un parere positivo su Zolgensma. La decisione della CE è prevista nei prossimi 60 giorni. La società prevede l'approvazione in Giappone nella prima metà del 2020. La società sta inoltre anticipando le decisioni normative per Zolgensma in altri mercati in tutto il mondo, tra cui Svizzera, Canada, Australia, Brasile e in alcuni paesi del Medio Oriente.

Il farmaco ha già generato vendite per $ 361 milioni nel 2019. Il farmaco ha trattato commercialmente 200 pazienti nel 2019. Novartis prevede che il farmaco continuerà a trattare circa 100 pazienti per trimestre negli Stati Uniti Tuttavia, si prevede che l'approvazione CE sarà il prossimo punto di flesso per questa terapia. Novartis è riuscita a garantire la copertura per il 97% delle vite commerciali e il 50% delle vite di Medicaid per questa terapia genica. La società è sempre più focalizzata sulla guida dei tassi di screening neonatale. La società è riuscita a garantire l'accesso al 99% dei pazienti ammissibili a Zolgensma.

Il 7 aprile, la FDA ha esteso la revisione del risdiplam di Roche Holding (OTCQX: RHHBY) dal 24 maggio al 24 agosto. Risdiplam è in fase di studio su neonati, bambini e adulti con SMA di tipo 1, 2 o 3. Questo ritardo è positivo per Zolgensma, in quanto offre alla droga più tempo per guadagnare quote di mercato.

Oltre a questi farmaci, Novartis si sta anche preparando per un lancio commerciale di più prodotti attraverso le indicazioni fino al 2022. Ofatumumab nelle indicazioni di RMS (sclerosi multipla recidivante), potenzialmente il primo a commercializzare l'inibitore c-MET nel carcinoma polmonare, Cosentyx nella non assiale radiografica radiografica, e QVM e QMF in asma dovrebbero essere lanciati nel 2020. La società prevede inoltre il lancio commerciale di Inclisiran nell'iperlipidemia, Entresto in insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata, Zolgensma intratecale, Alpelisib in PROS (PIK3CA-Related Overgrowth Spectrum), Lu- Terapia con radioligando PSMA-617 in mCRPC (carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione) e combinazione PDR001 nell'indicazione metastatica del melanoma nel 2021.

Novartis sta inoltre svolgendo un ruolo importante nella battaglia globale contro la pandemia di COVID-19

Nell'aprile 2020, la FDA ha concesso EUA (autorizzazione all'uso di emergenza) per l'idrossiclorochina e la clorochina, da utilizzare per i pazienti ospedalizzati COVID-19. L'autorizzazione all'uso di emergenza consente l'uso di questi farmaci antimalarici in situazioni di emergenza, nonostante non abbia ottenuto l'approvazione della FDA. Novartis ha già annunciato una donazione di fino a 130 milioni di dosi di idrossiclorochina generica a supporto della risposta pandemica globale COVID-19. Nell'aprile 2020, la società ha anche annunciato la prima donazione europea di idrossiclorochina. Questi sforzi faranno molto per migliorare la reputazione dell'azienda agli occhi di investitori e governi.

Il CEO di Novartis, Vas Narasimhan, è molto ottimista sul potenziale del farmaco contro la malaria idrossiclorochina nell'uccidere il coronavirus. Ha inoltre messo in evidenza gli sforzi dell'azienda nella valutazione del farmaco Gilenya per la sclerosi multipla, del farmaco per il cancro Jakavi e del farmaco per la febbre Ilaris negli studi clinici per il trattamento di pazienti COVID-19.

Gli investitori dovrebbero considerare questi rischi

Le interruzioni di COVID-19 possono ritardare molte delle approvazioni normative previste per i farmaci di Novartis. Zolgensma è uno di questi prodotti, che avrebbe potuto avere un grande impatto sulle entrate nel 2020. Tuttavia, con le agenzie regolatorie impegnate a portare avanti le terapie COVID-19, potrebbero essere difficili da rivedere Zolgensma, Cosentyx, Entresto e altri di Novartis 'prodotti nel tempo. Ciò potrebbe influire sulla traiettoria delle entrate e delle entrate nel 2021.

Anche l'orientamento finanziario 2020 non è sicuro, considerando le continue sfide di distribuzione e fornitura. Anche una significativa esposizione alla Cina è considerata un rischio maggiore.

I richiami della FDA sono preoccupanti per l'azienda farmaceutica poiché non solo incidono sulle prestazioni finanziarie, ma aumentano anche i rischi di contenzioso. Ad aprile, la FDA ha richiesto a Novartis e ad altri produttori farmaceutici come Sanofi (SNY), Endo International (ENDP), Perrigo (PRGO) e Dr. Reddy's Laboratories (RDY) di ricordare i loro prodotti di bruciore di stomaco Zantac. L'agenzia afferma di aver trovato un'alta concentrazione di potenziale cancerogeno, NDMA (N-nitrosodimetilammina), in Zantac.

Novartis sta inoltre affrontando la FDA per una parziale sospensione della sperimentazione clinica in corso sulla valutazione della somministrazione intratecale di Zolgensma nei pazienti con SMA. Ciò è attribuito alla divulgazione dei risultati di un piccolo studio preclinico che ha mostrato l'infiammazione delle cellule mononucleari dei gangli della radice dorsale e il possibile accompagnamento della degenerazione o perdita delle cellule neuronali a causa della somministrazione intratecale di Zolgensma. La società dovrà impiegare tempo e risorse per risolvere questa presa clinica.

Il 23 febbraio, l'American Society of Retina Specialists ha inviato ai suoi membri un aggiornamento clinico relativo al rischio di grave infiammazione con Beovu. Ciò può influire gravemente sull'assorbimento e sulle prospettive di reddito di questo farmaco.

Anche l'erosione generica di farmaci un tempo di successo è una grande sfida per Novartis.

Quale prezzo è proprio qui?

Secondo finviz, il prezzo target di consenso di 12 mesi di Novartis è di $ 102,67, superiore del 21% rispetto alla chiusura precedente. La compagnia sta attualmente negoziando a P / E di 27,57x e un P / E forward di 13,53x, che sicuramente non è economico. L'attuale rendimento da dividendi della società è pari al 3,64%. La società ha costantemente aumentato i dividendi negli ultimi 23 anni. In questo contesto, credo che il prezzo indicativo di $ 102,67 rappresenti in modo equo il potenziale di crescita di Novartis.

Gli analisti stanno esprimendo opinioni contrastanti per lo stock. Nel marzo 2020, Morgan Stanley ha aggiornato il titolo da sottopeso a pari peso. Ma, nel febbraio 2020, Guggenheim ha declassato il titolo da Buy a Neutral sui rischi associati a Beovu.

Raccomando agli investitori di attendere i risultati degli utili del primo trimestre previsti per il 28 aprile. È molto probabile che la società riveda al ribasso le sue linee guida fiscali per il 2020, il che può portare a delle vendite emotive. Ritengo che ciò possa offrire una piccola finestra di opportunità per gli investitori al dettaglio con una propensione al rischio superiore alla media e un mandato di investimento di almeno un anno per investire in NVS.

Divulgazione: Io / noi non abbiamo posizioni in alcuna delle azioni menzionate e non abbiamo in programma di iniziare alcuna posizione entro le prossime 72 ore. Ho scritto questo articolo da solo ed esprime le mie opinioni. Non sto ricevendo un compenso per questo (tranne che da Seeking Alpha). Non ho alcun rapporto commerciale con alcuna società i cui titoli sono menzionati in questo articolo.

Psorilax:Bonus |miglior crema per la psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

L'analisi delle ricerche di mercato e le intuizioni trattate in questo rapporto sul mercato globale dei farmaci topici Dermatology Drug Delivery sono molto premurosi per le aziende di prendere decisioni migliori, sviluppare strategie migliori sulla produzione, marketing, vendite e promozione di un particolare prodotto e quindi estendere la loro portata verso il successo. Con l'uso di eccezionali modelli di pratica e un eccellente metodo di ricerca, viene generato questo rapporto che aiuta le aziende a scoprire le maggiori opportunità di prosperare sul mercato. Con questa analisi di mercato si può sapere come andrà il mercato negli anni previsti fornendo informazioni sulla definizione del mercato, classificazioni, applicazioni e impegni.

Il mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia Rx globale dovrebbe raggiungere 40.646,26 milioni di USD entro il 2026 da 29.475,18 milioni di USD nel 2018, con un CAGR del 4,2% nel periodo di previsione dal 2019 al 2026.

Scarica PDF Copia di esempio di (e-mail protetta) https://databridgemarketresearch.com/request-a-sample/?dbmr=global-rx-dermatology-topical-drug-delivery-market

Analisi competitiva:

Alcuni dei principali attori che operano in questo mercato sono Galderma Laboratories, LP, Hisamitsu Pharmaceutical Co., Inc., Pfizer Inc., LEO Pharma A / S, GlaxoSmithKline plc., ALLERGAN, Bayer AG, 3M, Bausch Health Companies Inc., The Lubrizol Corporation, Cipla Inc., Kaken Pharmaceutical Co., Ltd. tra gli altri.

Il rapporto sul mercato globale della consegna di farmaci topici dermatologici Rx fornisce un'analisi statistica ad ampio raggio dei continui sviluppi, capacità, produzione, valore della produzione, costo / profitto, offerta / domanda del mercato e offerta / importazione. La presente relazione di mercato presenta il potenziale di mercato di ciascuna regione geografica in base al tasso di crescita, ai parametri macroeconomici, ai modelli di acquisto dei consumatori, alle loro preferenze per particolari prodotti e domanda di mercato e scenari di offerta. Secondo questo rapporto sul mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia Rx globale, nel 2020-2027 saranno realizzati nuovi massimi nel mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia globale Rx. La presente relazione mira a esaminare il mercato in relazione alle condizioni generali di mercato, al miglioramento del mercato, agli scenari di mercato, allo sviluppo, ai costi e ai profitti delle regioni di mercato specificate, alla posizione e ai prezzi comparativi tra i principali attori.

Il rapporto sul mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia globale Rx fornisce approfondimenti sui seguenti indicatori: –

  1. Scopri le strategie di mercato che vengono adottate dai tuoi concorrenti e dalle principali organizzazioni
  2. Penetrazione del mercato: informazioni complete sui portafogli dei prodotti dei principali attori del mercato
  3. Acquisire approfondite analisi del mercato e comprendere a fondo il “Mercato globale di consegna di farmaci topici dermatologici Rx” e il suo panorama commerciale
  4. Sviluppo / innovazione del prodotto: approfondimenti dettagliati sulle approvazioni dei prodotti, le attività di ricerca e sviluppo e il lancio dei prodotti nel mercato globale della consegna di farmaci topici dermatologici Rx
  1. Comprendere le prospettive e le prospettive future di Global Rx Dermatology.

I farmaci topici svolgono un ruolo importante nella terapia delle malattie dermatologiche. I farmaci per dermatologia topica incorniciano una grande percentuale di prodotti nel mercato dei farmaci. Questi prodotti sono fabbricati attraverso processi di produzione specializzati come riempimento di volume preciso, miscelazione su larga scala, riscaldamento e imballaggio.

La somministrazione topica di farmaci può essere effettuata nel corpo attraverso percorsi oftalmici, rettali, vaginali e cutanei come vie topiche. Nel settore della dermatologia, la pelle svolge un ruolo importante nella somministrazione di farmaci topici per il trattamento delle malattie della pelle nei pazienti. I preparati topici vengono applicati sulla pelle per effetti superficiali, locali o sistemici. Le formulazioni topiche includono ingredienti terapeuticamente attivi che aiutano a trattare le malattie della pelle nei pazienti.

Il rilascio topico di farmaci è uno dei modi più efficaci di rilascio di farmaci in quanto fornisce risultati terapeutici ottimali. A poco a poco, il sistema topico di consegna dei farmaci è diventato sempre più importante nell'industria farmaceutica. La risposta farmacologica, sia l'effetto terapeutico desiderato sia l'effetto indesiderato indesiderato di un farmaco dipendono dalla concentrazione del farmaco nel luogo di azione, che a sua volta dipende dalla forma di dosaggio e dall'entità dell'assorbimento del farmaco nel sito di azione. Nel settore della dermatologia, molecola di farmaco applicata sulla pelle che penetra principalmente attraverso il percorso intercellulare tortuoso e continuo. Questi prodotti sono disponibili in diverse forme come unguenti, creme, lozioni, gel e altri che hanno la capacità di essere assorbiti nel corpo e mostrano rispettivamente la risposta positiva nella guarigione della ferita.

Mercato globale di consegna di farmaci topici dermatologici per tipo di prodotto (semisolido, liquido, solido), applicazione (infezioni della pelle, dermatite, antiaging, acne, iperpigmentazione, rosacea, tumore della pelle, psoriasi, onicomicosi, altri), categoria (marchiato, generico ), Geografia (Nord America, Europa, Asia-Pacifico, Sud America, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026

Segmentazione: Mercato globale della consegna di farmaci per dermatologia Rx globale

Il mercato globale della consegna di farmaci topici dermatologici Rx è segmentato in base al tipo di prodotto, all'applicazione e alla categoria.

  • Sulla base del tipo di prodotto, il mercato è segmentato in solido, liquido e semisolido. Il solido è sottosegmentato in polvere e altri. Il liquido viene suddiviso in soluzione, emulsione, sospensione, lozione e altri. Semisolid è sottosegmentato in creme, gel, unguenti, pasta, altri.
    • Nel dicembre 2016, Pfizer Inc. ha ricevuto l'approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) statunitense per il prodotto chiamato EUCRISATM (crisaborole) unguento al 2%. È un nuovo inibitore topico non steroideo della fosfodieterasi-4 (PDE-4). È usato per il trattamento della dermatite atopica da lieve a moderata (AD). Con questo lancio del prodotto l'azienda ha costruito un patrimonio nel settore dell'infiammazione e dell'immunologia.
  • Sulla base dell'applicazione, il mercato è segmentato in acne, dermatite, psoriasi, infezioni della pelle, antiaging, cancro della pelle, iperpigmentazione, onicomicosi, rosacea, altri.
    • Nel marzo 2017, Galderma Laboratories, L.P., produttori del marchio Cetaphil hanno lanciato sette nuovi prodotti per la cura della pelle del viso. Con questo lancio dei prodotti il ​​portafoglio Cetaphil dell'azienda è aumentato. La società ha ora un'ampia gamma di soluzioni specializzate per i pazienti con problemi di pelle, tra cui idratazione e altri.
  • Sulla base della categoria, il mercato è segmentato in generico e marchiato.
    • Nel febbraio 2016, Allergan plc ha ricevuto un'approvazione per il suo prodotto ACZONE (dapsone) Gel, 7,5% dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Questo prodotto è un nuovo trattamento topico di prescrizione che è utile per il trattamento dell'acne nei pazienti di età pari o superiore a 12 anni. Il prodotto ha aiutato il paziente a trattare facilmente l'acne che alla fine ha contribuito ad aumentare le entrate.

Richiedi questo rapporto dal nostro esperto @ https://databridgemarketresearch.com/inquire-before-buying/?dbmr=global-rx-dermatology-topical-drug-delivery-market

Recenti sviluppi:

  • Nell'aprile 2016, Allergan plc ha acquisito Topokine Therapeutics, Inc. con un pagamento anticipato di 85,8 milioni di USD ed è stato idoneo a ricevere pietre miliari potenziali di sviluppo e commercializzazione fino a 260,0 milioni di USD.
  • Nel febbraio 2019, Kaken Pharmaceutical Co., Ltd. ha concluso un accordo di licenza e distribuzione esclusiva per la formulazione topica di onicomicosi nella Repubblica popolare cinese. Secondo l'accordo Kaken Pharmaceutical Co., Ltd., ha fornito il diritto esclusivo per lo sviluppo e la commercializzazione del Prodotto in RPC e questo ha portato a un'elevata generazione di entrate.
  • Nell'aprile 2019, The Lubrizol Corporation ha lanciato il suo nuovissimo modificatore di reologia 2 in 1 multifunzionale, polimero Carbopol Style 2.0. Il prodotto ha i benefici per la cura della pelle come l'aspetto liscio lucido, le texture uniche e altro. Con questo lancio è aumentato il portafoglio di prodotti dell'azienda che ha comportato una maggiore generazione di entrate.
  • Nell'agosto 2018, Cipla INC. Ha ricevuto l'approvazione finale per la nuova domanda abbreviata di farmaci (ANDA) per Diclofenac Sodium Topical Gel, 1% dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti (US FDA). Per questo motivo l'azienda ha aumentato il proprio portafoglio di prodotti e una forte posizione sul mercato, specialmente nel campo della dermatologia.
  • Nel novembre 2010, 3M ha rilanciato la linea Cavilon Professional Skin Care. Questo prodotto ha aiutato a prevenire danni alla pelle da umidità, attrito e traumi adesivi. Il portafoglio di prodotti dell'azienda è aumentato per quanto riguarda la dermatologia archiviata e quindi le entrate sanitarie.

Opportunità:

BASSA PENETRAZIONE BIOLOGICA:

I biologici sono i farmaci che sono fatti da proteine ​​animali o umane che hanno la capacità di trattare rispettivamente le malattie. Hanno la capacità di trattare il numero di malattie come la psoriasi, l'artrite psoriasica, altri tipi di artrite e malattie infiammatorie intestinali. A causa della bassa attività dei farmaci biologici nel trattamento di eventuali malattie del derma, i farmaci topici stanno superando il mercato a fini terapeutici e quindi la sua domanda è in aumento sul mercato.

AUMENTO DEL CONCORSO CHE GUIDA AD ALTI INVESTIMENTI IN R&S PER INNOVARE NUOVI PRODOTTI:

La malattia della pelle negli ultimi tempi è una delle principali malattie tra le persone per le quali sono disponibili trattamenti. Uno dei trattamenti avanzati è il sistema topico di rilascio del farmaco in cui la pelle svolge un ruolo importante poiché il farmaco viene applicato sulla pelle che ha la capacità di trattare le aree colpite. Numero di aziende ha preso l'iniziativa nel fornire alta qualità di prodotti o farmaci per il trattamento delle malattie della pelle. Ciò comporta il processo di innovazione nella ricerca farmaceutica. L'aumento del numero di malattie richiede un trattamento adeguato per il quale i farmaci topici svolgono attualmente un ruolo importante. Di conseguenza, molte aziende hanno aumentato le proprie strutture di ricerca e sviluppo al fine di fornire i farmaci che saranno ritenuti un fattore importante per guidare il mercato in futuro.

AUMENTO DI FUSIONI E ACQUISIZIONI:

Le industrie farmaceutiche probabilmente subiscono la maggior parte dell'attività di fusione e acquisizione (M&A) rispetto a qualsiasi altra industria che coinvolge il numero di operazioni e la spesa in denaro. Questa attività è necessaria a causa dell'aumento dello sviluppo di un nuovo farmaco nell'industria farmaceutica. Ad esempio, a luglio 2018, Leo Pharma ha acquisito un'unità globale di dermatologia su prescrizione di Bayer AG (Germania) a un prezzo non divulgato. Lo scopo di questa acquisizione era di espandere il loro prodotto nei farmaci per la pelle. Leo Pharma sviluppa ulteriormente l'attività di dermatologia su prescrizione con questa acquisizione. L'aumento delle acquisizioni e delle fusioni aiuta le aziende a rafforzare i propri ricavi insieme a strutture di ricerca e sviluppo e produzione e questo ultimo aiuto nella crescita di un particolare mercato.

MERCATO EMERGENTE:

L'elevata accessibilità per i pazienti sta portando a maggiori investimenti da parte del settore privato. Molte aziende si stanno concentrando sull'intraprendere sviluppi strategici per aumentare la loro presenza nelle economie emergenti. Insieme a questo, l'invecchiamento della popolazione e l'aumento del reddito disponibile contribuiranno alla crescita del mercato. Il mercato di consegna di farmaci topici ha una grande opportunità in quanto questa piattaforma ha nuovi elementi che sono stati incorporati per il trattamento di malattie della pelle e delle mucose. Le condizioni della pelle stanno aumentando in tutto il mondo, che alla fine richiede un trattamento. Aumentare la consapevolezza delle malattie della pelle è anche un fattore che sta aiutando il mercato a crescere in futuro.

sfide:

EFFETTI COLLATERALI:

L'effetto collaterale dei farmaci si verifica nell'uomo a causa dell'uso a lungo termine dei farmaci. Ci sono alcuni effetti collaterali che possono verificarsi nel corpo del paziente dopo aver consumato farmaci topici. Ad esempio, il consumo a lungo termine di corticosteroidi può causare difetti alla nascita nel feto. I farmaci topici possono fornire un trattamento migliore ma a parte questo anche il prodotto ha effetti collaterali. Ciò accade a causa dell'uso eccessivo di trattamenti topici che aumentano il rischio di effetti collaterali sia cutanei che sistemici e quindi ostacolano la crescita del mercato.

RICHIAMO DEL PRODOTTO:

Negli ultimi anni, il numero di richiami di prodotti nel mercato topico della consegna di droghe è aumentato enormemente. Questi richiami di prodotti possono verificarsi a causa di inadempienze come difetti di progettazione o di fabbricazione che possono essere negoziati con la sicurezza, l'efficacia e la purezza del farmaco o dei dispositivi di consegna del farmaco da parte di un'azienda produttrice di farmaci. Ad esempio, a luglio 2016, GlaxoSmithKline (Regno Unito) ha annunciato il richiamo dell'unguento Bactroban e della crema Bactroban a causa della presenza di contaminazione durante la produzione; queste formulazioni sono state usate localmente per le infezioni della pelle. Inoltre, a giugno 2016, il cerotto per emicrania di Teva Phamaceutical chiamato Zecuity è stato ricordato per aver riportato gravi ustioni e potenziali cicatrici permanenti. Il richiamo dei prodotti influisce sui ricavi dell'azienda e, in definitiva, sul mercato particolare.

Nota: se hai esigenze particolari, faccelo sapere e ti offriremo il rapporto come desideri.

Informazioni sulla ricerca di mercato di Data Bridge:

Data Bridge Market Research si è presentata come una società di ricerca e consulenza di mercato non convenzionale e neoterica con un livello di resilienza senza precedenti e approcci integrati. Siamo determinati a scoprire le migliori opportunità di mercato e promuovere informazioni efficienti per far prosperare il tuo business sul mercato. Data Bridge si impegna a fornire soluzioni adeguate alle complesse sfide aziendali e avvia un processo decisionale senza sforzo.

Contatto:

Ricerche di mercato di Data Bridge

Tel: + 1-888-387-2818

E-mail: (E-mail protetto)

Ultimi post di Data Bridge Market Research (vedi tutto)
  • Eccellente crescita del mercato delle bevande alcoliche 2020-2025 | Jose Cuervo, Constellation Brands, Beam-Suntory, Mast-Jaegermeister, Bacardi ecc – 13 aprile 2020
  • Intelligenza artificiale globale nel mercato sanitario Analisi della crescita futura, domanda e opportunità commerciali fino al 2027 | NVIDIA Corporation, Intel Corporation, IBM, Google, Microsoft, General Vision – 13 aprile 2020
  • Mercato dei sistemi di fluoroscopia: conoscere le applicazioni che supportano una crescita impressionante | Koninklijke Philips, GENERAL ELECTRIC, Carestream Health, Hitachi – 13 aprile 2020

Psorilax:Per gli uomini |psoriasi crema advantan

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

ricerca sulla sperimentazione clinica

Mentre la pandemia di COVID-19 continua, le aziende stanno accelerando gli studi clinici per nuovi farmaci e farmaci riproposti contro SARS-CoV-2, il virus che causa la malattia. Sono proseguiti anche studi clinici non correlati a COVID-19, sebbene le aziende stiano anche segnalando, in alcuni casi, che gli studi sono stati ritardati o che l'iscrizione è stata sospesa. Ecco uno sguardo.

Prove cliniche correlate a COVID-19

Ricerca sull'accesso alle cure ha lanciato la COVID-19 Clinical Trials Alliance. Il piano è di collegare siti, sponsor e CRO per accelerare le prove COVID-19. Considera il problema successivo come trovare rapidamente abbastanza siti in grado di eseguire prove COVID-19 efficienti e di alta qualità. Abbinerà i siti abilitati alla ricerca con gli sponsor dello studio.

Izana Bioscience ha avviato uno studio di uso compassionevole a due centri di namilumab (IZN-101) per pazienti con COVID-19 in rapido peggioramento in collaborazione con Humanitas Research Hospital e Humanitas University. Si svolgerà a Bergamo e Milano, in Italia. Namilumab è l'anticorpo monoclonale predisposto per la Fase III dell'azienda contro il fattore stimolante le colonie di granulociti-macrofagi (GM-CSF) in sviluppo per l'artrite reumatoide e la spondilite anchilosante.

RedHill BiopharmaL’opaganib ha ottenuto un uso compassionevole in Italia per COVID-19. È stato studiato in una sperimentazione clinica in oltre 130 volontari sani e pazienti oncologici. Il farmaco è stato sottoposto a uno studio di fase I per tumori solidi avanzati ed è in uno studio di fase I / IIa nel colangiocarcinoma avanzato (carcinoma del dotto biliare) e in uno studio di fase II nel carcinoma prostatico, individualmente e in combinazione con idrossiclorochina.

OncoSec Medical ha annunciato che il Providence Cancer Institute sta iniziando un primo trial umano di fase I sul nuovo vaccino sperimentale codificabile con DNA, OnCecec, CORVax12, per prevenire la COVID-19.

CytoDyn ha annunciato che i primi due pazienti COVID-19 sono stati trattati con leronlimab nell'ambito del suo studio clinico di fase II. Si aspetta che le iscrizioni accelerino questa settimana. Il farmaco è stato anche somministrato a 15 pazienti con COVID-19 gravemente malati in quattro ospedali sotto l'approvazione di un nuovo farmaco sperimentale di emergenza (EIND). La società sta inoltre collaborando con il Dipartimento della Salute del Regno Unito per fornire un accesso di emergenza a leronlimab. Stanno lavorando per creare siti di sperimentazione clinica nel Regno Unito. La FDA ha recentemente autorizzato CytoDyn a lanciare uno studio di fase IIb / III sul farmaco in pazienti COVID-19 gravi e gravemente malati.

Prodotti farmaceutici Alexion sta per lanciare uno studio di fase II su Soliris in COVID-19, dopo uno studio di prova di 10 pazienti, iniziato 10 giorni fa. Soliris è approvato per emoglobinuria parossistica notturna, sindrome emolitica uremica e miastenia grave. Il farmaco ha un impatto sul sistema del complemento, parte del sistema immunitario.

Inovio Pharmaceuticals ha dosato i suoi primi pazienti nella fase I della sperimentazione di INO-4800, il suo vaccino contro il DNA candidato per prevenire l'infezione da COVID-19. Iscriverà fino a 40 adulti sani a Filadelfia e Kansas City. Ogni paziente riceverà due dosi di INO-4800 a distanza di quattro settimane, con risposte immunitarie iniziali e dati di sicurezza previsti entro la fine dell'estate.

EpiVax Oncology e GAIA Vaccine Foundation (GVF) collaborato con fondi di crowdfunding per un progetto per accelerare un candidato al vaccino COVID-19 (EPV-CoV19) in studi clinici in sei mesi. Si sono inoltre impegnati a rendere disponibile una licenza gratuita per i paesi in via di sviluppo che si qualificano, nel contesto del partenariato. EPV-COV19 è un vaccino a base di peptidi e guidato da epitopi che può essere prodotto in modo rapido e sicuro nella maggior parte dei paesi.

Bellerophon Therapeutics ha presentato un INDA per studiare INOpulse Inhaled Nitric Oxide Therapy per il trattamento di COVID-19. La proposta è per uno studio, PULSE-CVD19-001, che valuterà l'efficacia e la sicurezza di INOpulse in pazienti COVID-19 che richiedono ossigeno supplementare.

Novavax ha riferito che intende iniziare gli studi clinici di fase I a metà maggio per il suo candidato al vaccino COVID-19. In studi su animali, il vaccino ha prodotto alti livelli di anticorpi neutralizzanti contro SARS-CoV-2. Si arruoleranno 130 adulti sani, con dati attesi per luglio.

AstraZeneca sta lavorando con l'Accademia cinese delle scienze e il centro medico dell'Università di Vanderbilt per valutare possibili candidati farmacologici per la malattia. Le due istituzioni hanno fornito all'azienda sequenze genetiche di anticorpi contro SARS-CoV-2 per ulteriori ricerche. Inoltre, precedenti lavori con l'US Army Medical Research Institute of Infectious Diseases (USAMRIID) e la University of Maryland School of Medicine condurranno test preclinici di sicurezza ed efficacia di promettenti anticorpi che AstraZeneca ha già scoperto. USAMRIID e U of M utilizzeranno i loro laboratori di livello 3 di sicurezza biologica (BSL3).

Intermountain Healthcare e University of Utah Health ha lanciato due studi clinici COVID-19 per testare l'efficacia e la sicurezza dell'idrossiclorochina e dell'azitromicina. Come ormai probabilmente tutti sanno, l'idrossiclorochina è un trattamento per la malaria, così come il lupus e l'artrite reumatoide. L'azitromicina (Z-Pak) è un antibiotico.

Gilead Sciences apportato modifiche ai suoi studi remdesivir. Secondo scientifictrials.gov, la pagina dello studio con remdesivir è stata aggiornata, modificando le dimensioni di uno studio su pazienti gravi da 400 a 2.400 e lo studio su pazienti moderati da 600 a 1.600.

Biohaven Pharma ha inviato materiale pre-IND / IND alla FDA per avviare uno studio di fase II su vazegepant per le complicanze polmonari associate all'infezione da COVID-19. Il farmaco è un antagonista del recettore del peptide correlato al gene della calcitonina intranasale ad alta affinità (CGRP). Il farmaco sta attualmente avanzando alla fase III per l'emicrania acuta.

Pfizer e Biontech aggiornato il loro programma di sviluppo, con piani per il lancio di studi clinici negli Stati Uniti e in Europa su più siti entro la fine di aprile per il loro vaccino contro l'mRNA a COVID-19. Pfizer ha anche scelto un antivirale di piombo per testare contro la malattia. Oltre a questo composto, la società sta pianificando di iniziare a testare il suo farmaco contro l'artrite reumatoide Xeljanz in pazienti COVID-19 in Italia, nonché la ricerca su alcuni dei suoi antibiotici.

CalciMedica ha ricevuto il via libera dalla FDA per indagare sull'uso di CM4620-IE in pazienti con polmonite COVID-19 grave a rischio di ARDS. Il farmaco è un potente e selettivo inibitore del canale CRAC a piccole molecole che previene l'iperattivazione del canale CRAC, che può causare danni endoteliali polmonari e tempesta di citochine in COVID-19.

Arcturus Therapeutics prevede di lanciare una sperimentazione clinica umana quest'estate per il suo vaccino COVID-19, LUNAR-COV19. Sotto la guida della Singapore Health Sciences Authority, prevede di arruolare fino a 76 volontari adulti sani.

CytoDyn riportato metriche immunologiche da campioni di sangue di sette pazienti con COVID-19 gravemente malati dopo sette giorni di trattamento con leronlimab. I risultati dimostrano un drammatico ripristino immunitario, specialmente nella popolazione dei linfociti T CD8. Ha anche riferito che un paziente con grave COVID-19 nel sud della California ha mostrato un miglioramento clinico dopo il trattamento con leronlimab.

Mesoblast Limited ha annunciato che Remestemcel-L, candidato al prodotto con cellule staminali mesenchimali allogeniche, verrà valutato in uno studio controllato con placebo su 240 pazienti con ARDS causato da COVID-19. Lo studio di Fase II / III sarà condotto in collaborazione con la Cardiothoracic Surgical Trials Network (CTSN).

Laurent Pharmaceuticals, uno spin-off della McGill University, prevede di testare il suo composto principale LAU-7b in pazienti COVID-19 nell'ambito di uno studio di fase II. Il farmaco è una nuova forma orale di fenretinide, una volta al giorno, sviluppata per controllare l'infiammazione nei polmoni. Un recente screening della biblioteca farmacologica condotto da ricercatori dell'Institut Pasteur Korea ha suggerito che il farmaco avesse anche proprietà terapeutiche antivirali contro COVID-19.

Partecipazioni FUJIFILM inizierà uno studio di Fase II del suo farmaco antinfluenzale Avigan per COVID-19 negli Stati Uniti e arruolerà circa 50 pazienti COVID-19. Il farmaco inibisce l'RNA polimerasi, che, come con il virus dell'influenza, è necessaria per replicare dal nuovo coronavirus.

CIGNA sta fornendo farmaci alla Washington University School of Medicine di St. Louis per avviare uno studio clinico per valutare l'idrossiclorochina e la clorochina e l'azitromicina nel COVID-19.

CanSino Biologics e i collaboratori dell'Institute of Biotechnology dell'Accademia delle scienze mediche militari si aspettano di trasferire presto il loro vaccino COVID-19 ricombinante di tipo 5 basato su vettori adenovirus, Ad5-nCoV, in uno studio clinico di fase II in Cina. Ad5-nCoV è un vaccino geneticamente modificato che utilizza un virus adeno-associato come vettore per esprimere la proteina S (picco) su SARS-CoV-2. La società ha indicato che i dati preliminari sulla sicurezza del processo di Fase I sono stati la base dei progressi.

Prove cliniche non correlate a COVID-19

Immunomedics ha annunciato di aver interrotto lo studio clinico di conferma ASCENT di fase III su sacituzumab govitecan in pazienti con carcinoma mammario metastatico triplo negativo (mTNBC). Un comitato indipendente di monitoraggio della sicurezza dei dati (DSMC) ha raccomandato di interrompere il processo a causa di “prove convincenti dell'efficacia”. Lo studio di fase III ASCENT è uno studio di conferma per convalidare i dati di sicurezza ed efficacia osservati nello studio di fase II su pazienti mTNBC pesantemente pretrattati. L'endpoint primario è la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e gli endpoint secondari comprendono la sopravvivenza globale (OS) e il tasso di risposta obiettiva (ORR).

Incyte ha annunciato di aver presentato i primi dati di Fase III per la crema di ruxolitinib nella dermatite atopica. La ricerca è stata presentata al Simposio virtuale sulla dermatite atopica rivoluzionaria. Il programma TRuE-AD di Fase III, inclusi gli studi TRuE-AD1 e TRuE-AD2, sta studiando la crema di ruxolitinib allo 0,75% e all'1,5% due volte al giorno per i pazienti con dermatite atopica da lieve a moderata. L'endpoint primario per i due studi era la percentuale di pazienti colpiti da Successo del trattamento di valutazione globale (KGA) dello sperimentatore (IGA-TS), definito come un punteggio IGA di 0 (chiaro) o 1 (quasi chiaro) con almeno due punti linea di base del miglioramento, alla settimana 8. Entrambi gli studi hanno raggiunto l'endpoint primario.

Menlo Therapeutics ha rilasciato risultati topline da due studi di fase III su serlopitante orale una volta al giorno per prurito (prurito) associato a prurigo nodulare (PN). Nessuno dei due trial ha raggiunto il loro endpoint primario. La PN è una malattia della pelle che provoca la formazione di noduli duri e pruriginosi sulla pelle. Il prurito può essere intenso, con alcuni pazienti che graffiano fino a sanguinare o causare dolore. Il graffio può causare la formazione di più noduli.

Il serlopitante è una piccola molecola, NK altamente selettiva1-R antagonista. NK1-R è uno dei due recettori (l'altro è la sostanza P o SP), che sono mediatori critici della voglia di grattarsi. NK1-R sta per recettore della neurocinina-1, che è un peptide presente in natura nella famiglia dei neuropeptidi tachichinina. Le tachichinine hanno numerose funzioni nel sistema nervoso e immunitario.

Catalyst Biosciences ha ricevuto assistenza da parte della FDA e dell'EMA sul suo fondamentale progetto di sperimentazione di Fase III per marzeptacog alfa (attivato) —MarzAA. Valuterà l'efficacia del MarzAA sottocutaneo nel trattamento del sanguinamento episodico nell'emofilia A o B con inibitori. Lo studio di fase III CRIMSON-1 arruolerà pazienti che presentano sanguinamento episodico.

STRATA Skin Sciences pubblicato i dati della sua sperimentazione clinica sul laser ad eccimeri XTRAC 308nm nel trattamento della psoriasi a placche. Nello studio, il 92% dei pazienti ha risposto al trattamento e ha ottenuto una riduzione del punteggio mPASI del 75% o più.

Prodotti farmaceutici Recce formalizzato un accordo di sperimentazione di Fase I per eseguire una sperimentazione in prima persona sul suo composto principale RECCE 327 in soggetti sani. Sarà gestito in una struttura di sperimentazione clinica specializzata a Sydney, in Australia, indipendente dal sistema ospedaliero. RECCE 327 è un antibiotico sintetico ad ampio spettro formulato utilizzando la tecnologia dei polimeri sintetici per il trattamento di infezioni del sangue e sepsi derivata E. coli e S. aureus batteri.

Rexahn Pharmaceuticals ha terminato la collaborazione con la sperimentazione clinica e ha fornito un accordo di fornitura con Merck dopo aver deciso di interrompere lo sviluppo di RX-5902 per carcinoma mammario triplo negativo metastatico con l'inibitore del checkpoint di Merck Keytruda. RX-5902 è un inibitore p68 fosforilato di piccole molecole.

Cyclerion Therapeutics arruolamento chiuso del suo studio STRONG-SCD di olinciguat, uno stimolatore orale di sGC una volta al giorno che si rivolge principalmente alla vascolarizzazione e ad organi altamente perfusi come polmoni e reni per anemia falciforme. Ha un totale di 70 partecipanti randomizzati. Si aspettano dati topline nel terzo trimestre. Anche il suo studio di fase I su IW-6463, uno stimolatore orale per sGC penetrante nel SNC, una volta al giorno, per gravi malattie neurodegenerative, ha chiuso il suo studio con 24 pazienti anziani. La società prevede dati topline a metà del 2020.

Prove cliniche interessate dal COVID-19

Medidata, ora di proprietà di Dassault Systemes, ha pubblicato un rapporto su come gli studi clinici vengono martellati a livello globale dalla pandemia di COVID-19. Hanno osservato che da 4.599 studi clinici e 182.321 siti di studio, la differenza anno per anno tra marzo 2019 e marzo 2020 in tutti i paesi segnalati e le aree patologiche colpite hanno mostrato che l'iscrizione è diminuita in media del 65%. Il colpo più duro è stato il Regno Unito, in calo dell'80,1% e gli Stati Uniti in calo del 66,7%. I disturbi endocrini sono stati i più colpiti, in calo dell'80%, con sistema cardiovascolare, sistema nervoso centrale e dermatologia tra la metà e il 60%.

Genomica quantistica ha indicato che lo studio QGC001 / 1QG4 sull'insufficienza renale allo stadio terminale era in corso e che tutti i pazienti erano stati arruolati, con la metà dei volontari sani che stavano già completando lo studio e tutti i pazienti con insufficienza renale arruolati e trattati. Le iscrizioni per i rimanenti volontari sani sono state temporaneamente sospese. Per i pazienti nello studio QGC001 / 2QG4 (QUORUM), alcuni pazienti hanno già completato visite di follow-up. I pazienti attualmente arruolati stanno riorganizzando le visite di follow-up e, quando possibile, vengono condotte in remoto. Lo studio FRESH sull'ipertensione resistente continua in gran parte invariato, con l'arruolamento dei pazienti che inizia il prima possibile.

Estetica medica di seta, in collaborazione con Evolved by Nature, è stato approvato per uno studio clinico statunitense sul suo filler dermico completamente naturale a base di seta. Il processo studierà una forma iniettabile della tecnologia Activated Silk brevettata di Evolved By Nature nella piega nasolabiale del viso per la correzione del volume. Tuttavia, sebbene si stia preparando per lo studio, non può iniziare ad arruolare pazienti fino a quando la pandemia non si ritira.

Otonomy ha riferito che l'endpoint primario per il suo studio di fase III OTIVIDEX e gli endpoint esplorativi chiave nel suo studio di fase II OTO-313 sono auto-segnalati dal paziente da casa, quindi le cose vanno bene nonostante la pandemia. Tuttavia, il nuovo arruolamento di pazienti è stato influenzato, quindi stanno sospendendo la guida per la tempistica dei risultati dello studio. OTIVIDEX sta valutando il desametasone nella malattia di Meniere. OTO-313 sta valutando la gacyclidina nell'acufene.

Psorilax:Tecnica |psoriasi crema bariederm

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

Science vs. Trump: la pericolosa promozione dell'idrossiclorochina nel trattamento di COVID-19

Di
    Benjamin Mateus

13 aprile 2020

Dal 19 marzo, durante quasi tutti i briefing della stampa della Casa Bianca sulla crisi del coronavirus, il presidente Trump promuove incautamente i farmaci antimalarici clorochina e idrossiclorochina come armi farmaceutiche essenziali nella lotta contro COVID-19, nonostante i membri della sua stessa task force enfaticamente affermando che i dati sono alquanto ambigui e che è necessaria un'indagine scientifica affidabile.

Il 24 marzo, l'American Society of Health-System Pharmacists ha riferito di una carenza di compresse di clorochina mentre ospedali e medici hanno fatto enormi acquisti di farmaci, lasciando i pazienti con lupus e artrite reumatoide in uno stretto difficile poiché non sono in grado di riempire le loro prescrizioni .

Trump ha detto in un recente briefing: “Abbiamo comprato un'enorme quantità di idrossiclorochina, che penso sia, sai, è un ottimo farmaco per la malaria … e ci sono segni che funziona su (coronavirus), alcuni segni molto forti … ne abbiamo alcuni ottimi risultati e alcuni ottimi test. Hai visto lo stesso test che ho. In Francia, hanno avuto un'ottima prova. Ma non abbiamo tempo di andare a dire, diamine, prendiamoci un paio d'anni e proviamo. “

Numerose autorità sanitarie hanno sollevato preoccupazioni sulla natura del controllo dei farmaci presso la Food and Drug Administration (FDA). Il 28 marzo, la FDA ha rilasciato un'autorizzazione all'uso di emergenza (EUA) per consentire alle amministrazioni ospedaliere e ai medici di utilizzare l'idrossiclorochina e la clorochina per i pazienti COVID-19, senza alcuna chiara evidenza che i farmaci possano influenzare il decorso della malattia. L'ex commissario della FDA Scott Gottlieb ha osservato che l'EUA ha messo a repentaglio le ricerche necessarie per determinare il valore reale di questi farmaci nella lotta contro il coronavirus.

Plaquenil è uno dei tanti marchi per il farmaco Hydroxychloroquine. (Credito fotografico: Twitter / Manon01901750)

Jeffrey Flier, ex decano della Harvard Medical School, ha detto a Reuters: “Il presidente sta cortocircuitando il processo con i suoi sentimenti viscerali. Siamo in una situazione di emergenza e dobbiamo fare affidamento sul nostro governo per garantire che tutte queste potenziali terapie siano testate nel modo più efficace e oggettivo. “

Paul Garner, coordinatore del Cochrane Infectious Diseases Group, ha messo in guardia dal somministrare questi farmaci al di fuori di uno studio controllato, affermando: “Potrebbero fare del male e causare un numero maggiore di persone infette, poiché vedono la malattia come meno una minaccia e ignorano azioni che potrebbero impedirne la diffusione. ” Ha detto al British Medical Journal, “Non vi è assolutamente alcuna prova che la clorochina sia efficace nelle persone infette da coronavirus.”

Come funzionano CQ e HCQ

L'idrossiclorochina (HCQ) e la clorochina (CQ) sono farmaci antimalarici e agenti antinfiammatori per il trattamento dell'artrite reumatoide e del lupus eritematoso, in uso da oltre 70 anni. L'interesse a usarli per COVID-19 è aumentato perché hanno dimostrato in vitro (“Nel bicchiere”) attività antivirale contro il virus SARS-CoV-2. In vitro significa che gli studi sull'interazione dei farmaci con il virus sono stati condotti in laboratorio al di fuori del loro “contesto biologico” negli esseri umani. Anche se questi in vitro i risultati sembrano promettenti, non prevedono necessariamente una risposta equivalente nella persona che riceve questi farmaci.

Tali esperimenti di laboratorio aiutano gli investigatori a condurre esperimenti più dettagliati che forniscono informazioni su come il virus può entrare nelle cellule, replicarsi e propagarsi. Consentono inoltre di sperimentare alcuni farmaci terapeutici come l'HCQ per comprendere i meccanismi che inibiscono le attività del virus. Questi studi preliminari hanno dimostrato che il CQ aumenta il pH delle cellule colpite, impedendo al virus di fondersi con la membrana esterna della cellula respiratoria. È stato anche dimostrato che interferisce con i recettori delle cellule di superficie ACE2 del virus, le proteine ​​del picco, impedendogli di legarsi alla cellula, un primo passo necessario per l'infezione.

Un altro meccanismo propagandato dagli scienziati è la capacità dei farmaci di regolare il sistema immunitario, che potenzialmente potrebbe migliorare l'impatto terapeutico contro la tempesta di citochine che si riscontra in pazienti gravemente colpiti dall'infezione COVID. Gli studi clinici iniziali condotti su pazienti COVID-19 hanno dimostrato di avere livelli elevati di molecole infiammatorie e una prognosi sfavorevole.

Il CQ fu scoperto nel 1934 da uno scienziato ungherese di nome Hans Andersag. Il costo all'ingrosso nei paesi in via di sviluppo è di circa $ 0,04 USA, anche se costa $ 5,30 per dose negli Stati Uniti. A causa dell'uso di massa in aree del mondo in cui la malaria è endemica, alcune forme di malaria sono diventate resistenti ad essa. CQ ha diverse interazioni farmaco-farmaco negative e deve essere monitorato attentamente, in quanto il sovradosaggio può essere fatale.

Secondo l'epidemiologo Dr. Nanshan Zhong, accreditato per aver scoperto il coronavirus SARS nel 2003 e responsabile della gestione dell'epidemia di COVID-19 in Cina, CQ non è una cura molto efficace, ma i suoi effetti meritano attenzione.

L'esperienza clinica con HCQ

Anche HCQ, un derivato meno tossico di CQ sintetizzato per la prima volta nel 1946, ha dimostrato simili in vitro potenza, questo secondo il Dr. Manli Wang, in una lettera al direttore di Scoperta delle cellule rivista. Tuttavia, il team del Dr. Wang conclude che la conferma dei loro risultati richiede prove cliniche.

HCQ, noto anche come Plaquenil, è stato approvato negli Stati Uniti nel 1955 ed è nella lista delle medicine essenziali dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. È usato per trattare vari disturbi autoimmuni e quelle infezioni malariche ancora sensibili al CQ. Ci sono controindicazioni all'uso di HCQ per le persone con determinate condizioni cardiache, diabete o psoriasi. Il sovradosaggio può causare convulsioni, arresto della respirazione e fibrillazione ventricolare – ritmo cardiaco non funzionante. HCQ deve essere prescritto solo da un medico che abbia familiarità con il farmaco.

In vivo (“Entro i vivi”) studi testano gli effetti di questi farmaci sull'intero organismo vivente. Gli studi sugli animali e gli studi clinici sull'uomo sono i componenti principali di tali studi. La verifica dell'efficacia di questi farmaci diventa fondamentale poiché la consegna del principio attivo del farmaco nel sito di trattamento può essere influenzata dal metabolismo del paziente. Il farmaco può anche rivelarsi troppo tossico per il paziente, nonostante l'efficacia contro COVID-19.

I medici di Wuhan non hanno visto benefici per HCQ. Un medico ha dichiarato di aver curato 16 pazienti con sindromi gravi. Non hanno riscontrato alcun beneficio con HCQ e ha interrotto l'uso dopo che un paziente ha sviluppato un ritmo cardiaco anomalo grave e è morto. Allo stesso modo, un medico in terapia intensiva a Wuhan aveva notato risultati equivoci nei pazienti che avevano ricevuto il farmaco. Ammettono che questi erano basati su valutazioni aneddotiche.

Nell'unico studio cinese randomizzato, uno studio pilota sull'uso di HCQ nel trattamento di pazienti con COVID-19, pubblicato il 29 febbraio nella Journal of Zhejiang University, 30 pazienti con malattia da lieve a moderata sono stati arruolati in modo prospettico dopo aver ottenuto il consenso informato.

Sono necessari studi randomizzati, poiché mirano a ridurre determinate fonti di pregiudizio quando si verifica l'efficacia di nuovi trattamenti. I pazienti sono stati randomizzati allo stesso modo in un gruppo di controllo senza il farmaco e in un gruppo a cui sono stati somministrati 400 mg di HCQ ogni giorno per cinque giorni. Dopo sette giorni, i test RNA hanno dimostrato che il virus è stato eliminato solo in due dei 15 pazienti che assumevano HCQ, mentre nel gruppo di controllo un paziente ha eliminato il virus. La durata mediana del ricovero, il tempo di rottura della febbre e il recupero dei reperti polmonari erano simili. Il principale punto debole dello studio era il piccolo numero di pazienti.

Riferimenti sulla stampa e dai Centri per il controllo delle malattie sulla possibile efficacia di CQ citano una lettera del Dr. Xu Yang in Tendenze BioScience rilasciato il 18 febbraio 2020, affermando che i risultati in oltre 100 pazienti hanno dimostrato che CQ è superiore al trattamento di controllo nell'inibire l'esacerbazione della polmonite, migliorare l'imaging e promuovere la clearance virale e accorciare la malattia.

Secondo l'autore, si trattava di uno studio in aperto, multicentrico, non randomizzato sull'efficacia e la sicurezza della clorochina senza braccio di controllo, essenzialmente uno studio osservazionale. Il 15 febbraio 2020, le autorità governative e di regolamentazione hanno concordato di aggiungere CQ alle loro raccomandazioni per la prevenzione e il trattamento di COVID-19. In una e-mail, l'autore dello studio ha fatto riferimento solo alla riunione consultiva di cui sopra, ma non ha offerto i suoi dati per la revisione. I tentativi di individuare questo studio pubblicato non hanno fornito risultati in PubMed.

Vale la pena notare che in una conferenza stampa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità a febbraio, in risposta alla domanda di un giornalista su CQ, Janet Diaz, responsabile dell'assistenza clinica per il Programma Emergenze dell'OMS, ha dichiarato: “Per la clorochina, non ci sono prove che un trattamento efficace in questo momento. Raccomandiamo di testare le terapie nell'ambito di studi clinici approvati eticamente per dimostrare efficacia e sicurezza. “

L'OMS ha avviato uno studio internazionale chiamato SOLIDARITY Trial che intende esaminare l'efficacia di diversi agenti terapeutici per includere CQ / HCQ in modo randomizzato.

Il lavoro del Dr. Didier Raoult

Un piccolo studio francese del famoso microbiologo e specialista in malattie infettive, il dott. Didier Raoult, pubblicato il 20 marzo, è quello ripetutamente pubblicizzato dal presidente Trump. Ventisei pazienti sono stati trattati con 200 mg di HCQ tre volte al giorno, in combinazione con l'antibiotico Azitromicina, per un totale di 10 giorni. Sedici pazienti erano in un gruppo di controllo che non ha ricevuto il trattamento. Tuttavia, sei dei pazienti che hanno ricevuto HCQ sono stati rimossi dallo studio: uno è morto, tre sono stati ricoverati in terapia intensiva e due si sono ritirati dallo studio. Questi non sono stati inclusi nei risultati finali. Secondo Raoult, dopo sei giorni di assunzione di HCQ, il 70 percento era negativo per COVID-19, mentre nel gruppo di controllo il 12,5 percento era negativo.

Analisi dello studio di una rivista francese, Prescrire International, ha scoperto, “tra i 18 pazienti per i quali è nota la data di insorgenza dei sintomi, il tempo mediano prima della mancata rilevazione del virus era di 7,5 giorni, con un ampio intervallo di confidenza. In assenza di un gruppo di controllo selezionato secondo un protocollo simile e seguito nelle stesse condizioni, non è noto se questo tempo sia più breve che senza HCQ o meno. “

Nel diario Per una migliore medicinaLeonid Schneider ha scritto: “Lo studio non è stato randomizzato, approvato eticamente solo dopo che era già iniziato e non era realmente controllato: i 16 pazienti di controllo sono stati trattati in diverse cliniche”.

Il dottor Raoult lo ha seguito una settimana dopo con uno studio osservazionale ancora inedito su 80 pazienti trattati con HCQ e azitromicina. Ancora una volta, c'è stata una rapida caduta della carica virale con l'83% negativo il giorno 7.

In un commento in Scienza Medicina traslazionale, Derek Lowe, chimico nel consiglio consultivo di Notizie su chimica e ingegneria, offre una critica bruciante. Alcune delle incongruenze che notò furono che solo il 15 percento dei pazienti aveva la febbre; quattro sono stati considerati portatori asintomatici, sollevando dubbi su come sono stati arruolati nello studio; Il 20 percento dei pazienti non ha ricevuto la TAC come affermato dall'autore, e di quelli che lo hanno fatto, solo il 54 percento ha avuto risultati radiologici di polmonite.

I criteri di dimissione sono cambiati nel corso dello studio osservazionale. Non ci sono dati individuali sul paziente né i risultati della carica virale e, evidentemente, non esiste un gruppo di controllo per confrontare i risultati. Tre dei pazienti sono stati trasferiti in terapia intensiva e un paziente al piano principale è deceduto. Due pazienti in terapia intensiva sono stati riportati al piano principale, ma lo stato del paziente rimanente non è stato riportato. Ciò porterebbe il tasso di mortalità all'1,3 per cento, in linea con i tassi in Germania e negli Stati Uniti.

Scrive Lowe: “Senza controlli abbinati e senza essere in grado di guardare i dati dei singoli pazienti, semplicemente non sappiamo quanto sia stato buono questo trattamento o francamente se fosse affatto buono. Potremmo vedere una notevole dimensione dell'effetto in quello che è ancora un piccolo processo, oppure potremmo vedere qualcosa che non è così straordinario o il risultato di un protocollo mal controllato. Non lo sappiamo. Capisco la necessità di velocità e sono lieto che il gruppo di Marsiglia stia conducendo studi e rilasciandoli come prestampe. Ma questo lavoro non ci aiuta da nessuna parte tanto quanto dovrebbe “.

Uno speculatore, un avvocato e Fox News

In vista delle dichiarazioni della Casa Bianca su CQ / HCQ, James Todaro, un oculista del Michigan trasformato investitore in criptovaluta, ha twittato il 13 marzo che ci sono prove crescenti di clorochina come trattamento altamente efficace per COVID-19. Insieme a un avvocato di New York City di nome Gregory Rigano, aveva scritto un documento collegato a Google Documents che suggeriva che i primi processi in Cina e Francia sembravano mostrare benefici significativi nel trattamento di COVID-19. Da allora Google ha rimosso il documento dal suo sito Web, citando gravi preoccupazioni sulle implicazioni etiche del manoscritto.

La sera prima che il presidente Trump pubblicizzasse i potenziali benefici di HCQ nel suo briefing con la stampa alla Casa Bianca, Rigano, erroneamente nominato consulente della Stanford Medicine, una filiale della Stanford University, apparve sul programma Fox News Channel di Tucker Carlson, annunciando che HCQ era una cura per il coronavirus e aveva il potenziale per prevenire la malattia. Ha detto: “il presidente ha l'autorità di autorizzare immediatamente l'uso dell'HCQ contro il coronavirus. Ha tagliato più burocrazia alla FDA di qualsiasi altro presidente nella storia. ” In una dichiarazione preparata, ha affermato che lo studio del Dr. Raoult ha mostrato un tasso di guarigione del 100% contro il coronavirus.

Joan Donavan, direttore della tecnologia e Social Change Projects presso lo Shorenstein Center di Harvard, ha twittato lo stesso giorno: “Due imprenditori bitcoin stanno spingendo uno” studio “autopubblicato che rivendica una cura per il virus. Non hanno fatto ricerche originali, ma hanno messo insieme lunghe citazioni di altri scienziati, che hanno fatto ricerche molto limitate “.

Il dottor Anthony Fauci, direttore dell'Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive, quando è stato chiesto alla conferenza stampa della Casa Bianca se CQ avesse dimostrato la sua efficacia come profilassi contro COVID-19, ha dichiarato: “La risposta è no, e le prove che hai stai parlando di prove aneddotiche. “

Lo studio del dottor Raoult era andato in stampa il 17 marzo in Rivista internazionale di agenti antimicrobici. Il 3 aprile, la Società Internazionale di Chemioterapia Antimicrobica, la società che pubblica la rivista, ha rilasciato una dichiarazione: “Il Consiglio ritiene che l'articolo non soddisfi gli standard previsti dalla Società, in particolare per quanto riguarda la mancanza di migliori spiegazioni dei criteri di inclusione e triage di pazienti per garantire la sicurezza dei pazienti … Sebbene ISAC riconosca che è importante aiutare la comunità scientifica pubblicando rapidamente nuovi dati, ciò non può essere a spese della riduzione del controllo scientifico e delle migliori pratiche. “

Nelle interviste, Gregory Rigano ha affermato di aver lavorato con il Dr. Raoult su un trattamento a base di clorochina. Il dottor Raoult non ha rilasciato dichiarazioni alla stampa da quando sono emerse queste controversie. Ma vale la pena notare i suoi commenti alla stampa negli ultimi due mesi. In un'intervista del 21 gennaio, il dottor Raoult sembrò respingere la crisi COVID-19, raccontando Les Crises, “Tutto questo è pazzo. Cioè, non c'è più chiarezza. Ogni volta che c'è una malattia nel mondo, ci chiediamo se la faremo accadere qui in Francia. Diventa semplicemente deludente … Non lo so, le persone non hanno nulla da fare, quindi vanno in Cina per trovare qualcosa di cui avere paura … beh, non è solo serio. “

Quindi, il 24 febbraio, un articolo in TourMAG, lo citò pubblicizzando i dati cinesi: “Una cosa è certa, se un paziente si reca negli ospedali di Marsiglia per un'infezione da coronavirus cinese, il dottor Raoult raccomanda il trattamento con clorochina. Poiché la Cina ha molti pazienti, possono condurre una valutazione del trattamento. I cinesi stanno investendo massicciamente sull'argomento, e qui la clorochina è il trattamento standard. “

Quindi il dottor Raoult viene citato: “Sai, ci sono più morti per incidenti con scooter in Italia che per coronavirus. Questa psicosi e la fuga dei media provengono dalla sensibilità della razza umana al rischio di estinzione. Antropologicamente, c'è sempre una ragione per cui moriremo, ogni generazione ha le sue fantasie sulla scomparsa della specie umana. “

Il 6 aprile Newsweek la sezione sulla salute della rivista ha osservato che diversi ospedali in Svezia hanno smesso di prescrivere CQ a pazienti COVID-19 a causa di effetti collaterali negativi come perdita della vista periferica, crampi addominali gravi e mal di testa insoliti. Magnus Gisslen, un medico della clinica di infezione dell'Ospedale universitario di Sahlgrenska, ha detto ai media locali che “ci sono state segnalazioni di sospetti effetti collaterali più gravi di quanto pensassimo inizialmente. Non possiamo escludere gravi effetti collaterali, soprattutto dal cuore, ed è un farmaco a forte dosaggio. Inoltre, non abbiamo prove evidenti che la clorochina abbia un effetto su COVID-19 “.

Il giorno successivo, senza spiegazioni, il 7 aprile, il Center for Disease Control and Prevention ha aggiornato la sua guida alle opzioni terapeutiche, affermando: “Non ci sono farmaci o altre terapie approvate dalla Food and Drug Administration statunitense per prevenire o curare COVID-19. ” Prima dell'aggiornamento, la guida affermava: “Sebbene il dosaggio e la durata ottimali dell'idrossiclorochina per il trattamento di COVID-19 siano sconosciuti, alcuni medici statunitensi hanno riportato dosi anidroticamente diverse di idrossiclorochina.” Qualsiasi menzione di HCQ è stata rimossa, ma Trump continua a promuoverlo incessantemente.

È abbastanza frequente nella moderna farmacologia che i nuovi farmaci sembrino promettenti quando testati nelle linee cellulari, solo per scoprire che quando introdotti negli studi di fase 1 sull'uomo, non hanno efficacia o addirittura peggiorano il paziente, danneggiando il cuore, i reni, il fegato, ecc. La pandemia COVID-19 pone un premio nella ricerca di nuovi farmaci con un beneficio terapeutico. Ma questo deve essere dimostrato attraverso rigorosi processi scientifici in modo che i pazienti possano essere certi sia del fatto che i farmaci funzioneranno sia che, per respingere la frase di Trump contro di lui, la “cura” non è peggiore della malattia.

Dichiarazioni in primo piano sulla pandemia di coronavirus


Disqus ->

Psorilax:Per le donne |crema psoriasi cortisone

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

Sabato 11 aprile:

  • Il ministro della Sanità Marta Temida è tornato nella zona calda oggi, spiegando l'improvviso picco nel numero di infezioni del briefing della stampa di ieri e riferendo che figure per l'aumento delle infezioni nelle ultime 24 ore ora mostrano un livello molto più basso aumento (solo del 3,3%) indicando che il paese si trova davvero su un “altopiano” – che non può essere interpretato erroneamente come un qualsiasi tipo di segnale per abbassare la guardia, ma che è comunque positivo.
  • L'aggiornamento “quadro ufficiale” generale può essere visto qui
  • L'aggiornamento “rapporto sulla situazione” ufficiale più in dettaglio può essere visto qui
  • 35 persone morto nell'ultimo periodo di 24 ore. Funzionando dai numeri registrati ieri, questo suggerisce 18 erano nella fascia di età superiore agli 80 anni; otto nella gamma over 70; 5 avevano più di 60 anni e quattro di età superiore ai 50 anni.
  • Alcuni autorità locali hanno iniziato lamentarsi quel DGS ” figure siamo Non correttoe che le proprie informazioni non vengono prese in considerazione. Il sindaco di Espinho, ad esempio, ha promesso di continuare a informare la sua popolazione locale “secondo i dati ottenuti” dalle sue stesse fonti.
  • Il picco del numero di casi di ieri è stato spiegato dal ministro della Sanità come una situazione in cui molte informazioni sono arrivate lo stesso giorno …
  • Del 15.987 la gente ora ha confermato di esserlo infetto, Ha affermato il direttore sanitario della DGS Graça Freitas 1849 siamo esperti della salute, di cui 488 infermieri, 276 medici e 1085 “altri lavoratori”. Freitas non aveva dati disponibili per il numero di operatori sanitari in terapia intensiva, ma “ha rivelato che sono stabili”, dicono i rapporti di questo pomeriggio.
  • Il percentuale di letalità è aumentato per la popolazione in generale a 2,9%, mentre la percentuale di letalità per il over-70s rimane a 10,6%

Venerdì 10 aprile:

  • Il Portogallo ha improvvisamente registrato il “giorno peggiore per un aumento delle infezioni” dall'inizio della crisi. Sotto la segreteria della salute Jamila Madeira ha definito la situazione “difficile da accettare”, senza spiegare che potrebbe dipendere dall'aumento dei test. Detto questo, il totale: 1.516 nuovi casi mostra ciò che le autorità continuano a ripetere: “Non possiamo rilassare la guardia”.
  • Per l'ultima foto di sci di fondo, clicca qui
  • Per un'analisi più dettagliata clicca qui
  • I numeri ovunque sono “in costante aumento”. Chiunque abbia “guardato le notizie” vedrà che le statistiche “ufficiali” differiscono ancora da quelle locali: ad esempio il caso nella casa di riposo di Monchique non sembra ancora apparire sulla mappa più dettagliata dei casi per distretto – ma può darsi che sia stato incluso nelle cifre ufficiali generali.
  • Buone notizie si possono trovare nel salto nel numero di coloro che ora si ritiene abbiano “recuperato” (il nuovo totale per i recuperi è 233), un calo del numero in ospedale e un calo di 15 pazienti in terapia intensiva.
  • I decessi rimangono più alti nella fascia di età superiore agli 80 anni: dei 435 finora, 284 sono stati vittime di età superiore agli 80 anni; 92 morti sono stati registrati per oltre 70 anni; 43 negli anni '60; 12 negli over 50 e quattro negli over 40.
  • L'ultimo aumento delle morti è stato di 25 anni

foto António Pedro Santos / Lusa

Giovedì 9 aprile:

  • La mappa di oggi della situazione fino a mezzanotte di ieri sera è visibile qui
  • Ci sono stati 29 ulteriori morti, e 815 “nuovi casi”: un aumento di appena il 5% ieri.
  • Visto dall'estero, i risultati del Portogallo sono considerati esemplari. Guarda la storia su questo da caricare a breve.
  • 1.173 pazienti sono attualmente in ospedale, di cui 241 sono dentro terapia intensiva.
  • Casi nel Algarve sono aumentati a 260 – solo nove in più rispetto a ieri. L'ultima morte in Algarve fu di un residente italiano anziano chi ha vissuto quarteira.
  • I casi in Algarve ora si sono “diffusi” in Alferce (Monchique).
  • Gli unici quartieri dell'Algarve “Privo di infezione” ad oggi sono quelli di Vila do Bispo e Aljezur.
  • Il briefing stampa di oggi lo ha annunciato 1700 persone dovrebbero essere testato per uno studio pilota tra la fine di aprile e l'inizio di marzo “per cercare di capire il primi segni di immunizzazione nella società portoghese ”.

Mercoledì 8 aprile:

  • C'è stato un'altra morte in Algarve. Il briefing stampa di oggi è stato supportato da nuove figure che mostrano a ulteriori 35 morti nelle ultime 24 ore (an aumento del 10,1% sul riscontro di ieri): una di queste morti è stata registrata in Algarve.
  • Il ultima mappa mostrando la situazione del Portogallo può essere visto qui.
  • Il mappa più dettagliata può essere visto qui – anche se da ieri ha smesso di mostrare figure di morti, quindi non c'è idea di quale parte dell'Algarve abbia subito l'ultima fatalità.
  • Parlando con i giornalisti oggi il direttore sanitario della DGS Graça Freitas ha affermato che “Percentuale di letalità” in Algarve (3,19%) è in effetti più alto che altrove.
  • Il percentuale di letalità per la popolazione in generale ora è 2,9% (in aumento da ieri). Per il over-70s è aumentato a 11,3%.
  • I test stanno ancora prendendo il loro tempo. Il briefing della stampa ha sentito che il Portogallo ha il capacità per esibirsi 11.000 test al giorno, ma in realtà non è riuscito. Il miglior risultato finora è arrivato oltre una settimana fa quando sono stati eseguiti 9.100 test. Anche così, il briefing ha sentito da un giornalista che la gente ha aspettato fino a nove giorni per i risultati dei loro test.
  • La buona notizia è che il numero di persone in terapia intensiva ha ridotto drasticamente, di 26 pazienti da ieri.
  • Altre buone notizie sono queste recuperi adesso lo sono fino a 196 pazienti – e che il numero di nuovi casi la conferma rimane alla bassa percentuale di 5.6.
  • Il messaggio prioritario tuttavia è che il la risposta del Paese deve “rimanere ferma e determinato “.

Martedì 7 aprile:

  • Gli ultimi dati delle autorità sanitarie della DGS indicano a Aumento del 6,1% nel numero di nuovi casi.
  • Il Portogallo ora ha ufficialmente 12.442 persone confermate come infette da 99.730 casi sospetti e altri 4.442 in attesa dei risultati dei test.
  • Per vedere le ultime cifre clicca qui
  • Per vedere ulteriori dettagli clicca qui (questo dovrebbe mostrare dove sono in Algarve i nuovi casi anche se al momento della stesura di questi dati saranno ancora disponibili).
  • La “cattiva notizia” del giorno è che il “Percentuale di letalità” (il numero di persone ogni 100 pazienti che muoiono) aumentato al 2,8%.
  • Ciò significa che i decessi sono aumentati di oltre il doppio del totale di ieri (di soli 16), con un aumento dell'11% giornaliero.
  • “Buone notizie” è tuttavia che il numero di pazienti entrata terapia intensiva è improvvisamente bene giù. Ieri solo un nuovo paziente è stato ricoverato in terapia intensiva.
  • Un'altra buona notizia è che i recuperi sono aumentati da altri 44 pazienti (il che significa che negli ultimi tre giorni il conteggio dei recuperi è “quasi triplicato”, dice Expresso).
  • Nonostante questi sviluppi positivi, il presidente Marcelo ha sottolineato che ci saranno nessuna sospensione delle misure di contenimento questo mese. È quasi da dire che lo stato di emergenza del Portogallo sarà rinnovato il 17 aprile, come abbiamo ottenuto.
  • Il presidente Marcelo stava parlando con la stazione radio Antena 1. Le sue parole reali erano: “In questo momento non può esserci una decompressione durante il mese di aprile. Dobbiamo sapere se i dati degli ultimi giorni sono coerenti; se abbiamo raggiunto il cosiddetto altopiano verso il basso – e come sarà la situazione alla fine del mese. Durante questo rinnovamento dello stato di emergenza, gli sforzi del popolo portoghese sono molto importanti. Fanno la differenza per i risultati ”.
  • Il briefing stampa di oggi sugli ultimi numeri ha sottolineato l'importanza che le persone mantengano le misure di allontanamento sociale ecc. Ha detto Diogo Cruz, sub-direttore della salute: “Chiediamo prudenza. Questa è ancora una fase importante e non sappiamo cosa verrà domani”.
  • Le domande del piano erano particolarmente preoccupate morti nelle case degli anziani al Nord.

Lunedì 6 aprile:

  • Nuove figure per oggi possono essere viste in forma semplice qui:
  • E in dettaglio qui
  • Ci sono discrepanze nei numeri qua e là. Ad esempio, i 229 casi in Algarve su una mappa non corrispondono ai totali all'interno della mappa dettagliata. Ma è quasi certamente un intoppo tecnico che “recupererà” nel corso della giornata.
  • infezioni sono aumentati, afferma i dati, di 4% ieri. Questo deve essere valutato rispetto alle problematiche logistiche dell'esecuzione dei test. In altre parole, le infezioni sono quasi certamente più alte.
  • morti sebbene aumentato di meno del normale: solo 16 nelle ultime 24 ore, mentre il numero di persone dichiarate guarite è “raddoppiato” a 140.
  • Tuttavia il messaggio delle autorità è quello misure di contenimento (ovvero il blocco del Paese e tutto ciò che ne consegue) lo sono funzionante e “dovrebbe essere mantenuto”, almeno per ora.
  • C'è sicuramente il “sentirsi in aria'Comunque che il Stato di emergenza è facilitando verso una sorta di “apertura” in un futuro non troppo lontano. Lo si può vedere nei briefing della stampa quotidiana in cui quasi non appena i giornalisti sono autorizzati a iniziare le loro domande, i notiziari passano ad “altre questioni” …
  • Interessante oggi è stato il fatto che per la prima volta nei briefing stampa a dietologo è stata data la parola per sottolineare la necessità di mangiare sano per aumentare l'immunità.
  • Il numero di persone che si sono riprese da cattivi casi di virus ha anche ‘Raddoppiato’ in 24 ore.
  • Il briefing si riferiva anche all'avvio di una nuova iniziativa “Cuida de Todos Nós” in cerca di volontari per aiutare nelle case degli anziani. Chiunque sia interessato può presentare domanda qui
  • Si è parlato molto del nuovo pensiero sull'uso di maschere per il viso (clicca qui). Effettivamente il Fraternità medica ora si dice che lo sia “Chiedendo un chiaro consiglio” dal governo, che afferma di essere in attesa di un chiaro consiglio dell'Organizzazione mondiale della sanità.

Domenica 5 aprile: nuove morti in Algarve mentre le infezioni si spostano a ovest

  • Nuovi dati dell'autorità sanitaria DGS rilasciati a mezzogiorno mostrano a Aumento del 10,9% del numero di decessi nelle ultime 24 ore, portando il totale nazionale dal 1 ° al 295 gennaio.
  • Delle nuove morti Due sono stati registrati nel Algarve. A seguito della “sospensione” di dettagliati guasti giornalieri da parte dell'autorità sanitaria regionale ARS Algarve, inizialmente non era chiaro dove fossero stati registrati i decessi o in quali quartieri vivessero le vittime. Questo è stato ora aggiornato da fonti centrali. Le morti furono di due più di 80 anni nella zona di Vila Real de Santo António. Ma ciò che è chiaro il briefing di ieri è che le infezioni si insinuano verso ovest. Ci sono adesso tre casi registrato ufficialmente in Lagos – uno dei pochi distretti che fino ad ora non aveva registrato casi (vedi qui). Se si fa clic sui “punti blu” in ciascun distretto, diventa chiaro quanti casi sono stati contrassegnati in ciascuno di essi. Albufeira rimane il distretto più colpito con 40 casi, seguito da Faro (37), Loulé (33).
  • Con 29 morti da ieri, la “percentuale di letalità” è generalmente aumentata al 2,6%, passando al 10,6% negli anni '70.
  • Il numero di persone che entrano negli ospedali ha anche raggiunto un nuovo massimo, ha spiegato il ministro della Sanità Marta Temido nel briefing stampa dell'ora di pranzo. “Dobbiamo sottolineare questo gli ospedali devono essere riservati per casi gravi e critici“, lei disse. Tutti gli altri devono accontentarsi di sopravvivere al virus dalle loro case, in articolazione quando necessario con le autorità sanitarie tramite LinhaSaúde24 (tel 808242424).
  • 1.084 persone sono attualmente in cura per Covid-19 negli ospedali portoghesi, di cui 267 sono in terapia intensiva.
  • Per la “mappa del paese” in termini di numeri, fai clic qui
  • Facendo riferimento ai dati pubblicati ieri, è chiaro che il la maggior parte dei decessi nelle ultime 24 ore sono stati in gruppo di età superiore a 80 anni (20), di cui tre registrati in soggetti di età compresa tra 60 e 69 anni e sei in 70-79 anni.
  • Lisbona è il distretto con il “maggior numero di casi confermati” (681), leggermente più avanti Porto il 660.
  • Il ministro della Sanità Marta Temido ha sottolineato quante nuove attrezzature, in particolare ventilatori e monitor ICU, sono state acquistate o offerte a titolo di donazioni. Nel giro di poco più di un mese il paese ha “raddoppiato” la sua capacità di ventilatori e le attrezzature arrivano costantemente. Una nuova spedizione di 20 tonnellate di forniture è arrivata a Lisbona oggi, dalla Cina, mentre altre sono programmate da aprile a maggio.

Sabato 4 aprile:

  • La migliore notizia che emerge dal briefing stampa di oggi è che “le infezioni secondarie sono scese a 1,8”. Ciò significa che chiunque sia abbastanza sfortunato da contrarre il virus non lo trasmette a più di due persone. “Questo è molto meno di prima”, ha detto la giornalista Marta Temido ai giornalisti che hanno dovuto interpretare ancora più morti e più infezioni.
  • Ancora una volta, la “cattiva notizia” ha alcune “indicazioni positive”: il numero di morti da giovedì a venerdì aumentato di 22, che si traduce in un aumento del “solo” 6,5%. Ogni morte è deplorevole, ha affermato il ministro della sanità, ma per le autorità incentrate sulla riduzione degli effetti di questa pandemia in Portogallo, l'aumento quotidiano sta dimostrando, senza dubbio, che le misure draconiane applicate stanno portando risultati.
  • del Portogallo “Percentuale di letalità” per la popolazione in generale rimane a 2,5% – notevolmente inferiore rispetto alla vicina Spagna (9,3%), rispetto a Francia (10,1%), Regno Unito (9,4%) e Italia (12,3%). La mappa che fornisce queste informazioni può ancora essere trovata tramite questo link.
  • morti nel Algarve sono fino a cinque, ma il Morte registrato nel Alentejo ieri è stato 'rimosso' dall'elenco ufficiale in quanto si è finalmente concluso che il paziente era morto per cause diverse dal virus.
  • Le ultime cifre possono essere consultate qui
  • Il numero di pazienti che hanno recuperato dal trattamento in ospedale è aumentato a 76.
  • Quasi l'87% dei casi positivi viene “trattato” a casa.
  • Del 10,2% di coloro che sono abbastanza malati per essere ricoverati in ospedale, 261 sono dentro terapia intensiva unità, che rappresentano un aumento del numero di sei rispetto a ieri.

Venerdì 3 aprile:

  • Aumento del 9,4% delle infezioni (il che significa che 852 persone sono state diagnosticate con il virus da ieri, portando il totale nazionale a 9.886)
  • Aumento del 17,7% dei decessi da ieri. Questo è il più grande aumento di morti finora, portando a totali 246.
  • Una delle morti era nel Alentejo – la regione è la prima in questa pandemia.
  • Ospedale i numeri sono solo leggermente aumentati – da 1.042 a 1.058.
  • Numeri in terapia intensiva sono aumentati di cinque a 245.
  • 74.377 i casi rimangono “sospetto di avere il virus “di cui 5.392 sono in attesa dei risultati dei test. Oltre 59.000 persone hanno finora registrato un negativo per il coronavirus.
  • Le regioni del nord e Lisbona rimangono le più colpite (clicca qui per la mappa)
  • Dei 246 decessi finora, 156 sono stati in persone di età superiore agli 80 anni, 55 sono stati in persone di età superiore ai 70 anni, 21 sono stati in over 60, nove hanno registrato in persone di età compresa tra 50 e 59 anni, e due sono stati registrati in pazienti di età compresa tra 40 e 49 anni.
  • Dato che i briefing stampa vanno avanti, questo non è stato molto positivo: sì, il numero percentuale di infezioni è in calo nei “primi giorni”, ma il numero di decessi continua ad aumentare.
  • Il percentuale di letalità nel complesso è “non male” (rispetto ad altri paesi) al 2,5%, ma ora ha un tasso vertiginoso per il over 70: 10,2%
  • Come sottolineano tutte le autorità, il messaggio dato oggi dal segretario di Stato António Lacerda Sales era: “Questo è un” mese critico “e” non possiamo rilassare la guardia sull'unica difesa (disponibile) che è il contatto sociale “.

Giovedì 2 aprile

  • È la migliore delle buone notizie di oggi, evidenziata chiaramente dal diagramma sopra creato da Diário de Notícias.
  • “Molto preoccupante” ha spiegato che le notizie della televisione SIC sono comunque le numero di pazienti infetti che necessitano di cure ospedaliere. Questi hanno aumentato in 316 ore in 316.
  • Questo si traduce in 1.042 persone in ospedale combattere gli effetti di Covid-19
  • 240 di questi pazienti sono in terapia intensiva, 10 in più rispetto a ieri.
  • Il numero totale di infetti è aumentato del 783 a 9.034 (con un incremento del 9,5%)
  • Un altro 4.958 le persone sono in attesa i risultati di test.
  • 52.903 i casi hanno non ancora stato confermato.
  • Numeri nel Algarve e Alentejo continuano a salire, ma non in modo drammatico. Non ci sono stati altri decessi in Algarve per alcuni giorni, e nessuno nell'Alentejo.
  • La prossima “buona notizia” è quella i pazienti ritenuti completamente guariti ora sono il numero 68.
  • Per uno sguardo ai numeri nazionali in forma di mappa clicca qui
  • Per uno sguardo ai numeri regionali in forma di mappa clicca qui
  • Con le offerte di attrezzature mediche e ventilatori tanto necessari che vengono sempre annunciate – molte delle quali già ricevute – la realtà è che 1.124 professionisti medici sono stato infetto con il virus – 206 di loro medici, 282 infermiere e gli altri “altri professionisti”.
  • Parlando con i giornalisti durante il regolare briefing stampa all'ora di pranzo, il direttore sanitario della DGS Graça Freitas ha sottolineato: “Sapremo solo quando avremo raggiunto il picco quando inizieremo a scendere” in termini di numeri che hanno raggiunto l'ospedale.
  • Ma l'ultima “buona notizia del giorno” deve provenire dal mappa interattiva prodotto dalla Organizzazione mondiale della sanità. Mostra la percentuale complessiva di “letalità” del Portogallo in questa pandemia (cioè quante persone su 100 sono morte) al 2,3%. Questo è paragonabile al 9,1% della Spagna, all'11,9% dell'Italia e persino all'8,6% del Regno Unito.
  • La mappa può essere consultata tramite Expresso: clicca qui

Mercoledì 1 aprile

  • Il buone notizie del giorno è che il la curva del numero di casi giornalieri si sta lentamente riducendo. Il briefing stampa di oggi ha sentito che ieri c'è stato “solo” un aumento dell'11% del numero di casi. La domenica al lunedì ha visto l'aumento più basso di tutti (solo il 7,5%). Sembra certamente che le “misure di contenimento” del Portogallo, che dovrebbero essere prorogate per altre due settimane a Pasqua, stanno iniziando a mostrare risultati positivi.
  • Detto questo, il numero di morti registrato nelle ultime 24 ore è scaduto ieri, con 27 pazienti aver perso la vita (con un aumento del 16,9%).
  • Il “rapporto sulla situazione” di oggi è disponibile qui
  • Il numero delle persone internato negli ospedali è anche “up” abbastanza drammaticamente 727, di cui 230 stanno lottando per la vita terapia intensiva.
  • Il lugubre “Percentuali di letalità” anche in alto: a 2,3% in generale e 9,1% negli over 70.
  • Il numero di infetti è aumentato in ogni regione del paese, con i dati delle autorità sanitarie DGS che non registrano ancora terza morte in Algarve.

Martedì 31 marzo

  • Sette medici e un'infermiera sono tra i 188 persone ora in lotta per la vita in unità di terapia intensiva a Porto e Lisbona (vedi maggiori dettagli di seguito).
  • Numeri di infetto sono aumentati del 16,1% a 7.443, con over 52.000 casi sospetti – un aumento del 17,8%.
  • morti essere aumentato del 14% a 160, che rappresentano 20 nuovi decessi nelle ultime 24 ore.
  • analisi su larga scala ora sta andando avanti, in particolare in case per anziani in tutto il paese. La “buona notizia” qui è che i test sono stati prodotti “in Portogallo”, riducendo la necessità di dipendenza da fonti esterne. È un'operazione enorme, a cominciare Lisbona, Aveiro, Évora e Guarda e si estende al distretto di Loulé e Portimão dove furono registrati i primi casi dell'Algarve. Detto il ministro del lavoro Ana Mendes Godinho, il piano è quello di iniziare testando tutti coloro che lavorano all'interno delle case (queste sono persone che potenzialmente potrebbero essere veicoli di infezione quando entrano e escono dal lavoro tutti i giorni) così come tutti quelli che mostrano sintomi.
  • Per quanto riguarda il personale medico delle cure in terapia intensiva oggi, il presidente del sindacato infermiere José Correia Azevedo ne spiega quattro i dottori si trovano nell'ospedale di São João di Porto, uno nell'Hospital de Santo António e due – una coppia sposata – sono nel Curry Cabral di Lisbona. Anche l'infermiera è a Curry Cabral.
  • La questione del personale medico costantemente a rischio a causa della mancanza delle necessarie attrezzature protettive rimane attuale, con Correia Azevedo che ribadisce l'intenzione del suo sindacato di avanzare con un'ingiunzione (clicca qui).
  • Buone notizie? La migliore notizia del briefing stampa di oggi è stata la storia di una donna di 93 anni di Lisbona ha ammesso di “grave polmonite” e si è dimostrata positiva per il virus che ora ha recuperato completamente e tornò a casa da suo marito. Altri aspetti positivi sono i continui arrivi / consegne di attrezzature mediche e iniziative governative per cercare di proteggere i più vulnerabili, comprese le vittime di violenza domestica. Il messaggio prevalente della giornata, tuttavia, era quello “Non possiamo rilassare la guardia”.
  • Per l'elenco ufficiale delle cifre (clicca qui). Vi sono “anomalie”, ad esempio, i decessi in Algarve non sono 2 ma 3, ma di solito si risolvono nei giorni successivi man mano che l'informazione penetra.

Lunedì 30 marzo

  • Mentre migliaia di test continuano oggi nelle case degli anziani, lo apprendiamo numeri in lotta per la vita in terapia intensiva le unità in tutto il paese sono aumentate di altri 21 da ieri a 164.
  • 571 persone vengono ora trattati ospedali, circa 200 in più rispetto a quanto registrato prima del fine settimana.
  • I decessi sono fino a 140, con un incremento del 17,6% rispetto a ieri.
  • I casi sospetti sono aumentati del 16% a 44.206.
  • Il Segretario di Stato per la salute António Lacerda Sales ha dichiarato al briefing stampa di oggi: “Sono passate due settimane da quando abbiamo chiuso le scuole. Dobbiamo continuare questo lavoro (di isolamento forzato) perché questo virus non sta lasciando andare. Stare a casa significa salvare vite“.
  • Il briefing della stampa ha dettagliato la quantità di test e attrezzature dovrebbe arrivare questa settimana mentre il paese continua a combattere l'epidemia (66.000 ulteriori kit di test, 5,2 milioni di maschere chirurgiche, 1,2 milioni di respiratori e “altre attrezzature come abiti e stivali”)
  • Per ulteriori dettagli sui numeri clicca qui
  • Público sottolinea i dati riportati oggi mostrano l'aumento più basso nei nuovi casi dal momento del blocco.
  • 853 professionisti della salute sono stati infettati dal virus finora.
  • Donne incinte viene ora data la priorità per analisi.
  • diabetici sentito che ora fanno parte del gruppo che mostra “il peggiori complicazioni“Di infezione.

Domenica 29 marzo

Con l'ultimo briefing della stampa sui numeri in costante aumento, sono arrivate notizie su morte di un ragazzo di 14 anni di Ovar che secondo come riferito soffriva di una condizione autoimmune.

Dicono che il bambino è morto questa mattina presto.

È stato ricoverato all'Ospedale de São Sebastião di Santa Maria da Feira ieri (sabato).

Il sindaco di Ovar Salvador Malheiro ha detto ai giornalisti che il bambino “non è stato confermato di avere un'infezione (nuovo coronavirus) ma dopo essere stato portato in ospedale e testato, il test è tornato positivo. Aveva già problemi di salute”.

Noticiasaominuto descrive questi problemi come la psoriasi, una condizione della pelle autoimmune.

Rispondendo alle domande oggi, sia il ministro della salute Marta Temido che il direttore sanitario della DGS Graça Freitas hanno affermato che era troppo presto per dire che il bambino era morto specificamente per il virus, come il suo la situazione clinica era “complessa”.

Ulteriori indagini sul caso proseguiranno e per ora la morte del ragazzo non è stata inclusa nell'aggiornamento quotidiano, mostrando un totale di 119 morti e altre 792 persone che si sono dimostrate positive.

I dati DGS sono già stati caricati sul loro sito e possono essere visualizzati qui.

Il “Zone più colpite” rimanere il nord e quelli intorno a Lisbona, ma i numeri si stanno insinuando ovunque, con il L'Algarve ora registra 108 casi positivi (così come le due morti che hanno avuto luogo) e il Alentejo mostra 41.

Oltre 5.500 persone sono attualmente in attesa dei risultati dei test, mentre il numero di pazienti in cura (che indicano che i pazienti sono troppo gravemente malati per riprendersi dal virus “a casa”) è fino a 486 – 138 dei quali sono in terapia intensiva.

Il cosidetto “Percentuale di letalità” del virus complessivo è attualmente ancorato a 2%, ma ora sale a 8,1% negli anni '70.

Ieri la “percentuale di letalità” per gli over 70 è stata data al 7,9%.

In altre parole, il rischio per gli anziani sta diventando più acuto, quindi gli avvertimenti delle autorità al pubblico di rispettare le misure di “isolamento di emergenza” che sono così importanti.

Gran parte del briefing stampa di oggi è stato consegnato a consigli a tutti coloro che si prendono cura degli anziani all'interno della comunità per introdurre regole rigorose per garantire la loro sicurezza.

Nel frattempo il sindaco di Ovar – l'area ancora coperta da uno “Stato di calamità” a causa dell'elevato numero di casi all'interno del distretto – ha ricordato ai giornalisti che il blocco degli effetti imposto 11 giorni fa non si vedrà ancora da tempo in mente i casi positivi impiegano da due a tre settimane per “emergere”. Ha sottolineato che pensa che i casi positivi “aumenteranno molto” man mano che i test continuano e ha ripetuto richieste di aiuto da parte del ministero della salute.

Sabato 28 marzo:

  • Presentando l'aggiornamento di oggi, il ministro della salute Marta Temido ha sottolineato che la percentuale di mortalità negli over 70 (le persone più colpite dal nuovo coronavirus) in Portogallo ha raggiunto il 7,9%.
  • 24 ulteriori morti sono state registrate nelle ultime 24 ore, portando il numero totale finora a 100.
  • Il briefing stampa di oggi ha ascoltato la relativamente buona notizia che il La politica “resta a casa” funziona: la curva (di nuovi casi che necessitano di cure ospedaliere) si sta appiattendo delicatamente, inviando proiezioni per il “picco” del paese sempre più a maggio.
  • Non c'è comunque spazio per il compiacimento: il numero di casi infettivi è a 5.170 – 902 più di quanto sono stati registrati ieri.
  • Di questi nuovi casi, ci saranno “molte più persone che sono state infettate” in attesa dei risultati dei test.
  • Il numero delle persone in attesa i risultati di test è stato messo a 4.938.
  • 89% di casi lo sono trattati nelle proprie case.
  • 89 persone comunque lo sono ora in terapia intensiva.
  • I dati relativi alle varie regioni sono stati caricati sul sito dell'autorità sanitaria della DGS (fare clic qui).
  • Il nord è l'area più colpita, ma ciò che sembra non essere stato raccolto durante il briefing è stato il fatto la seconda morte in Algarve (vedi sotto) non fa ancora parte delle statistiche nazionali, sebbene sia stata inclusa nell'aggiornamento odierno di ARS Algarve (clicca qui)
  • Sia Marta Temido che il direttore della DG Graça Freitas hanno sottolineato la necessità, questo fine settimana, che i cittadini restino “a casa”. “Il numero di pazienti che avremo dipenderà da tutti noi”, ha detto il ministro. “Questo deve essere un diverso tipo di Pasqua per tutti noi così che possiamo tornare a stare di nuovo insieme ”.

Venerdì 27 marzo: l'insegnante di Portimão muore per infezione da Covid-19

  • Un insegnante di matematica maschile all'Escola Secundária di Portimão, Manuel Teixeira Gomes, è diventato la seconda fatalità dell'Algarve a seguito di Covid-19. Chiamato come Manuel Magalhães, è stato descritto da alcune fonti dei media come un collega dell'insegnante che è tornato dalle vacanze in Italia dopo la pausa di Carnevale diventando una delle prime infezioni registrate nella regione. (Vedi storia separata per maggiori dettagli.) Magalhães è descritto come nei suoi anni '60 e residente a Lagoa. Alcune fonti suggeriscono che avesse “precedenti problemi cardiaci”.
  • Nuovi dati oggi mostrano che il numero di decessi è aumentato a 76, con un altro picco del 20% nelle infezioni che ha portato il numero di quelli che si sono dimostrati positivi fino a 4.268.
  • Le infezioni in Algarve e in Alentejo continuano a salire. Il primo ora registra 99 persone che si dimostrano positive con il virus, il secondo 30. Un'ulteriore suddivisione delle aree mostra che in Algarve monchique e Olhão hanno aderito ora ai comuni interessati di Faro, Loulé, Albufeira, Tavira, Vila Real de Santo António, Portimão, Silves e Lagoa. Stranamente, le statistiche DGS hanno mostrato ieri che ci sono stati quattro casi di virus Lagos. Oggi Lagos non compare nell'elenco dei distretti con casi confermati.
  • 71 persone stanno combattendo per la propria vita in terapia intensiva, mentre 354 sono internati in vari ospedali.
  • La conferenza stampa di oggi ha visto concentrarsi molto sul modo in cui questo virus sta tagliando le case degli anziani. La direttrice del DGS Graça Freitas ha affermato che spetta a tutte le aree della casa degli anziani elaborare misure che proteggano gli occupanti. La prevenzione è assolutamente fondamentale.
  • Le case degli anziani nel nord hanno mostrato tassi allarmanti di infezione. In uno, a Vila Real, 99 persone (tra cui molti membri del personale sanitario) si sono dimostrate positive per il virus. Di conseguenza, il sindaco di Porto Rui Moreira ha annunciato che tutti coloro che vivono e lavorano in case di cura in tutta la città inizieranno a essere obbligatoriamente testati.
  • Poiché le misure preventive rallentano la diffusione del virus, le proiezioni su quando il Portogallo raggiungerà il suo apice vengono costantemente riviste. Freitas ha dichiarato oggi che le autorità non si aspettano il picco prima di maggio. Ha detto ai giornalisti: “I nostri matematici ci hanno consigliato che il picco non sarà un momento istantaneo. Ci sarà un altopiano di alcune settimane come sappiamo ora che questa malattia dura molto a lungo. Non raggiungeremo il “giorno x” e inizieremo immediatamente a (vedere i numeri) scendere “.
    • Secondo i numeri di oggi, il 'tasso di mortalità' tra i casi in Portogallo si trova a 1,7%.
  • Nel frattempo sono coinvolti i comuni su e giù per il paese mass-disinfezione operazioni, attraenti per i cittadini “Stai fuori dai piedi” mentre questi vanno avanti.

Giovedì 26 marzo:

  • Preparati per una marcata accelerazione nei casi in cui il paese entra nella “fase più complicata della pandemia (quella della” mitigazione “dovuta al virus ora in chiara trasmissione in tutta la comunità), ai medici è stato dato il via libera per curare i pazienti peggiori -affettato con antivirali per malaria, HIV ed Ebola. L'efficacia di questi farmaci è ancora sotto inchiesta, ma con l'aumentare del numero di infezioni man mano che i test diventano più efficaci, le autorità sanitarie della DGS hanno deciso che i benefici superano i rischi. I farmaci ora approvati per gli “scenari peggiori” lo sono Lopinavir / ritonavir (normalmente utilizzato per i casi di HIV), Remdesivir (Ebola) e clorochina e idrossiclorochina (malaria)
  • Le morti sono di nuovo in aumento, ma ancora niente come gli altri paesi europei. Il conteggio di ieri è aumentato di 17, da 43 a 60.
  • Anche le infezioni (quasi certamente a causa del marcato aumento dei test) sono fino a 3.544 (rispetto ai 2.995 di ieri), con un incremento del 18,3% -4
  • Anche i recuperi sono fino a 43, ovvero 21 in più rispetto a quanto dichiarato ieri guarito.
  • I test continuano con oltre 2.000 in attesa di risultati.
  • Le aree più colpite continuano ad essere il nord e Lisbona, rispettivamente con 1.858 e 1.082 casi. I decessi in entrambi sono di nuovo i più alti: 28 a nord, 18 nella zona di Lisbona. Il centro del paese segue con 435 casi e 13 morti – mentre l'Algarve e l'Alentejo suonano il numero più basso. Un decesso in Algarve (89 casi positivi), 20 casi in Alentejo, 24 casi nelle Azzorre e 15 in Madera. Per quanto riguarda l'Alentejo, i casi si stanno facendo strada verso il confine con l'Algarve a ovest, con la raccolta di frutta a Odemira tra le ultime statistiche.
  • Tutti gli ospedali sono ora coinvolti in questa lotta, compresi gli ospedali privati.
  • UN secondo bambino è nato da una madre Covid-19 positiva e risulta negativo.
  • Il presidente Marcelo ha annullato Festa del Portogallo commemorazioni previste per il 10 giugno.
  • Sta diventando sempre più “chiaro” le scuole non torneranno per il “terzo periodo” (periodo estivo). Vedi la storia a venire.
  • Dei casi confermati, sono stati registrati i numeri più alti, ancora una volta nella fascia di età 40-49 anni. Anche i bambini di età inferiore ai 10 anni sono positivi per Covid-19 (14 ragazzi e 29 ragazze), ma sono ancora gli over 70 che “ispirano la maggior parte delle preoccupazioni”.
  • Of the deaths, these have involved three men and one woman aged between 50-59, eight men aged between 60-69, 14 men and one woman in the 70-79 age bracket and 16 men and 17 women over the age of 80.
  • Due to this heightened phase of virus propagation, the Civil Protection authority has put the areas of Lisbon, Porto and Aveiro under ‘orange alert’. What this means however is a little unclear: the message given in a press conference yesterday was for people in those areas to ‘stay at home’. It’s the message given to the whole country, but perhaps suggests transgressors in Lisbon, Porto and Aveiro will be dealt with more harshly.

Wednesday March 25:

Pre- today’s press briefing, the mood of the press has changed dramatically over the last 24-hours with Expresso carrying a story on how the associations of doctors, nurses and pharmacists have actually accused the government of ‘lying’  – particularly when it comes to vital supplies of medical material coming through (see separate story).

The inference that Portugal’s situation may not be as it is being presented has also been highlighted by the mayor of Ovar, who posted last night on Facebook that the number of positive cases in his borough is “almost double” the figure announced by DGS health authorities yesterday.

“The situation in Ovar continues to be very complicated and infected patients in serious or very serious conditions are starting to appear”, he wrote last night. “We really need help from our health ministry. Meantime, the up-to-date number of infected confirmed at this time by the municipality is 101, which is quite a bit different from the 55 announced today”.

Carehomes too have been reporting serious situations, with dozens of elderly inmates showing signs of infection and being shipped out to waiting hospitals.

Midday today saw prime minister António Costa on a visit to Lisbon’s Curry Cabral hospital which is now exclusively given over to treating patients suffering from the virus. It was a clear ‘damage limitation’ exercise backed by the hospital hierarchy which insisted there was no lack of any medical equipment or necessities.

Figures released as Mr Costa was giving a short press conference show that positive cases now are just under 3,000, representing a 27% increase on those recorded yesterday.

Deaths too are up again, from 33 to 43. Suspected cases now stand at 21,155.

A report from today’s press briefing will follow shortly, but it is clear from diagrams released over national television that the numbers of infected now in the Alentejo have leapt to 12 (from yesterday’s 6) and those in the Algarve have also increased to 62 from yesterday’s 46. The only ‘saving grace’ here is that all cases are in the boroughs already affected: Portimão (11 cases), Lagoa (4), Silves (3), Albufeira (17), Loulé (7), Faro (17), Tavira (1) and Vila Real de Sto António (3).

Worst affected areas remain the north and Lisbon.

80% of deaths have been in the over-70s, which is why authorities are trying so hard to ram home the message for this age-group to ‘stay indoors’.

Talking outside Lisbon’s Curry Cabral Hospital just before the press briefing began, the prime minister stressed that more than anything right now, “more than numbers and all the questions being asked, is the need for enormous discipline”. Citizens must remain under the “maximum possible isolation” as the country enters the most critical phase of this outbreak: that of ‘mitigation’ in which community transmission is underway. Not explosively, stresses Graça Freitas of the DGS health authority, but dangerous nonetheless.

The next few days will be pivotal in seeing where this pandemic, in national terms, is headed.

Tuesday March 24:

Tuesday’s ‘Covid-19’ press conference presenting data from the last 24-hours managed to get itself into something of a mess.

First it was reported that there had been six deaths up till midnight last night. That number suddenly changed to seven, and now it is at 10.

The confusion stemmed from data being used that hadn’t been fully updated.

In total however, infections have been established in 2,362 people – representing an increase of 302 on yesterday’s totals.

Testing is continuing – perhaps not as widely as the public might like, thus figures will be constantly changing.

Today’s press briefing was ‘more aggressive’ than usual in as much as journalists kept pressing for further details. Who were the latest dead, for example? (Well, that was complicated as they kept increasing). Were they elderly people in care homes?

None of the answers really satisfied.

We heard there are currently 203 people interned in various hospitals, 48 of them in intensive care.

Il north of the country continues to be the most affected, with 1,130 cases of the virus and nine deaths.

Lisbon and Vale do Tejo comes next with 852 cases registered and eight deaths.

The centre of the country has 293 cases and has suffered 11 deaths.

Il Algarve now has 46 cases (only one death so far, last week), while cases in the Azores and Madeira are unfortunately increasing by the day: 12 in the Azores so far, 11 in Madeira.

Il Alentejo, this far the area with the fewest cases, has now registered six people with the virus, all of them understood to have contracted it via someone who had recently returned from ‘abroad’.

For the first time, the DGS health directorate has listed municipalities affected by the pandemic: Lisbon is the city with the most cases (175), followed by Porto (126), Maia (104), Vila Nova de Gaia (68) and Valongo (65).

Today’s panel was without the familiar (somehow comforting) face of Graça Freitas. Instead the DGS health directorate was represented by Diogo Cruz, the deputy director working alongside Ms Freitas – while the health ministry was represented by Secretary of State António Lacerda Sales.

The ‘good news’ was that supplies of ventilators are increasing all the time – with 500 purchased by the government from China expected over the course of the next few weeks up to April 14.

The ‘not so good news’ is that the country is most definitely now in the ‘mitigation phase’ in that community transmission is in clear evidence.

Nonetheless, last night on national television prime minister António Costa insisted that the health system is not in danger of collapse, nor are we anywhere near the point of running out of necessary supplies and materials.

“We will not lose control of the situation”, he told his interviewers, stressing nonetheless that “we cannot create the illusion that we will get through this without pain”.

Meantime, the way Portuguese hospitals deal with positive patients is changing to ensure only those with the most serious symptoms are interned.

Another new development is that anyone now showing signs of a persistent dry cough and fever will qualify for testing.

Pressure to test people who are not showing symptoms has been rejected this far for being likely to create a ‘false sense of security’.

In the wider sphere, four planes will be leaving Lisbon today for Germany, Brazil and the UK evacuating stranded cruise line passengers from the multideck behemoth ‘MSC Fantasia’.

Psorilax:Per gli uomini |crema abbronzate x psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

Fonte fotografica: Marco Zanferrari – CC BY-SA 2.0

Entro il 21 marzo, Cuba aveva inviato operatori sanitari in 37 paesi per collaborare alla lotta contro la pandemia. L'Italia ha ricevuto 53 medici cubani che avevano precedentemente lavorato nell'Africa occidentale durante il micidiale scoppio dell'Ebola del 2014. Cuba è anche entrata in breccia a metà marzo quando sono rimaste una nave da crociera con oltre 600 passeggeri prevalentemente britannici e una manciata di casi Covid-19 bloccato per una settimana dopo che gli Stati Uniti e i paesi vicini hanno negato loro il permesso di attraccare. Cuba li fece entrare, curò i malati e aiutò il loro trasferimento sui voli verso casa. Pertanto, Cuba sta assumendo un ruolo di primo piano nell'affrontare questa pandemia globale. Come può una piccola isola dei Caraibi, sottosviluppata da secoli di colonialismo e imperialismo e soggetta a sanzioni punitive, extraterritoriali da parte degli Stati Uniti per 60 anni, avere così tanto da offrire al mondo?

In risposta alla pandemia di Covid-19, i governi capitalisti hanno adottato poteri di emergenza, introdotti come “ultima risorsa” nelle società in cui il neoliberismo ha messo radici profonde in termini economici e ideologici. Per decenni ci è stato detto che solo il libero mercato garantisce efficienza. Ora questa crisi sanitaria globale mette in discussione il concetto stesso. Il contributo cubano dimostra che uno stato socialista può ottenere risultati efficienti, misurati in base alle esigenze della società, non al profitto privato.

Dopo la Rivoluzione cubana del 1959, il governo rivoluzionario ha sviluppato un sistema sanitario gratuito e universale, ottenendo più medici per persona di qualsiasi altro paese al mondo. Ciò è stato facilitato dall'accesso libero e universale all'istruzione a tutti i livelli. I vantaggi sono distribuiti a livello globale; circa 400.000 professionisti medici cubani hanno lavorato all'estero per sei decenni, principalmente nei paesi poveri, fornendo assistenza sanitaria gratuita al momento della consegna.

Cuba è riconosciuta a livello globale sia per i suoi controlli sulle malattie infettive che per la riduzione del rischio di catastrofi, di solito in risposta a catastrofi climatiche e naturali. Queste esperienze vengono sfruttate per combattere Covid-19. Il sistema sanitario cubano cerca la prevenzione della cura, con una rete di medici di famiglia che sono responsabili della salute della comunità e vivono tra i loro pazienti. Per combattere l'epidemia, il personale sanitario sta conducendo controlli sanitari porta a porta, test, ricerca dei contatti, quarantena, istituendo un registro di coloro che hanno condizioni di salute di base che potrebbero aver bisogno di ulteriore attenzione. Questo è accompagnato da campagne di educazione pubblica e aggiornamenti quotidiani attraverso una nuova app covid-19-InfoCu su Infomed, la piattaforma Internet per la salute pubblica del Paese. Entro il 22 marzo, Cuba aveva 35 casi confermati di Covid-19, uno mortale e quasi 1.000 pazienti sotto osservazione in ospedale, circa un terzo dei quali stranieri e oltre 30.000 persone sotto sorveglianza a casa. Il 23 marzo Cuba ha chiuso i suoi confini a tutti gli stranieri non residenti al fine di controllare lo scoppio, una decisione difficile data l'importanza delle entrate del turismo per lo stato.

Gli interferoni come modello per la biotecnologia cubana

Il lavoro degli scienziati medici cubani con interferoni nei primi anni '80 ha catalizzato lo sviluppo iniziale e distintivo della loro industria delle biotecnologie. A seguito della visione e della collaborazione di Fidel Castro con scienziati medici negli Stati Uniti e in Europa, Cuba ha realizzato e utilizzato per la prima volta interferoni per arrestare un focolaio mortale del virus della dengue nel 1981. * 'Abbiamo preso l'interferone come modello per lo sviluppo della biotecnologia nel nostro paese “, annunciò il dott. Luis Herrera nel 1986. L'interferone Alfa 2b era sviluppato dal grande farmaceutico capitalista, tuttavia, mentre i loro prodotti condividevano un principio attivo comune, la formulazione cubana (componenti) è distinta e, in tal senso, l'interferone cubano Alfa 2b è un prodotto unico. I cubani furono anche i primi a usare il farmaco come parte di una campagna anti-virale di salute pubblica di massa.

La biotecnologia capitalista: profitto attraverso la speculazione

Il settore delle biotecnologie è stato lanciato negli Stati Uniti con capitale di rischio. La prima impresa biotecnologica al mondo, Genetech, è stata fondata a San Francisco nel 1976, seguita da AMGen a Los Angeles nel 1980. A livello internazionale, il settore delle biotecnologie non ha realizzato profitti dalle vendite di prodotti fino al 2009. Ciononostante, miliardi di dollari sono stati investiti nel settore. Perché il denaro proveniente dal capitale di rischio e dalle grandi industrie farmaceutiche confluisce in un settore in cui i profitti sono così difficili da ottenere? La risposta è il ruolo di meccanismi finanziari come Initial Public Offerings (IPOs), Special Purpose Entities (SPE), Special Purpose Corporations (SPCs) e licenze di brevetto, che consentono di realizzare profitti da un settore ad alta tecnologia con bassa produttività . Le start-up in genere dipendono dagli investimenti in capitale di rischio per sostenere i loro costi iniziali. Una volta sviluppati alcuni prodotti promettenti, i venture capitalist e altri investitori nella fase iniziale cercano di recuperare i loro investimenti facendo emettere azioni al pubblico in una IPO.

Le società biotecnologiche effettueranno ricerche solo su prodotti per i quali si ritiene che esista un mercato redditizio e il loro sviluppo e utilizzo saranno abbandonati se tale profitto non si materializzerà, perderanno il sostegno degli investitori o se i prezzi delle azioni caleranno e così via. La commercializzazione dei prodotti biotecnologici può richiedere fino a 20 anni e molti non raggiungeranno mai questo punto. Nel 2002, solo circa 100 farmaci correlati alle biotecnologie erano arrivati ​​sul mercato, con i primi dieci che rappresentavano quasi tutte le vendite. Praticamente tutte le aziende biofarmaceutiche che fanno IPO sono prive di prodotto. Tuttavia, le speculazioni finanziarie consentono agli investitori in borsa di ottenere enormi profitti scambiando azioni biofarmaceutiche anche in assenza di un prodotto commerciale.

Inoltre, gli investimenti pubblici sono alla base di questo profitto privato. Il governo degli Stati Uniti offre un enorme sostegno finanziario, legislativo e regolamentare al settore. Due ricercatori sull'argomento concludono: “L'industria biofarmaceutica è diventata un grande affare a causa del grande governo (e) rimane fortemente dipendente dal grande governo per sostenere il suo successo commerciale.” Tra il 1978 e il 2004, il National Institutes of Health (NIH) del governo degli Stati Uniti speso $ 365 miliardi per le scienze della vita. La mercificazione della ricerca medica finanziata con fondi pubblici è stata legalizzata. L'assistenza normativa viene erogata attraverso la politica brevettuale degli Stati Uniti, il processo di approvazione della Food and Drug Agency (FDA) e le decisioni relative a quali farmaci o terapie includere nei programmi sanitari nazionali.

Pertanto, l'industria biotecnologica cubana non è eccezionale solo perché riceve sostegno pubblico e finanziamenti pubblici. È eccezionale a causa dell'economia politica di Cuba; la sua economia pianificata centralmente, controllata dallo stato, e una strategia di sviluppo che ha dato la priorità all'assistenza sanitaria, all'istruzione e alla ricerca scientifica e tecnologica dai primi anni '60.

Biotecnologia con caratteristiche cubane

Nel 1981, il Fronte biologico, un forum interdisciplinare professionale, è stato istituito per sviluppare l'industria biotecnologica a Cuba, a soli cinque anni da Genentech negli Stati Uniti. Mentre la maggior parte dei paesi in via di sviluppo ha avuto scarso accesso alle nuove tecnologie (DNA ricombinante, terapia genica umana, biosicurezza), la biotecnologia cubana si è ampliata e ha assunto un ruolo sempre più strategico sia nel settore della sanità pubblica sia nel piano di sviluppo economico nazionale. Lo ha fatto nonostante il blocco degli Stati Uniti abbia ostacolato l'accesso a tecnologie, attrezzature, materiali, finanza e persino lo scambio di conoscenze.

Fondato esclusivamente attraverso investimenti statali, con finanziamenti garantiti attraverso il bilancio statale, il settore biofarmaceutico cubano è di proprietà statale, senza interessi privati ​​o investimenti speculativi. “I nostri azionisti sono tutti 11 milioni di cubani!”, Agustín Lage Dávila, direttore del Center for Molecular Immunology, ha risposto al capo di una società farmaceutica multinazionale che gli ha detto quanti investitori avevano. Il biopharma cubano è guidato dalla domanda di sanità pubblica, il profitto non è richiesto a livello nazionale perché il settore è completamente integrato con il sistema sanitario statale. Il settore è stato caratterizzato dalla corsia preferenziale dalla ricerca e innovazione alle prove e all'applicazione. I medicinali a cui Cuba non può permettersi o a cui non può accedere a causa del blocco USA devono essere prodotti a livello nazionale. Oggi, quasi il 70% dei medicinali utilizzati a Cuba sono prodotti a livello nazionale.

La cooperazione prevale sulla concorrenza poiché la ricerca e le innovazioni sono condivise tra diverse istituzioni. Vengono istituiti team di scienziati per portare avanti un progetto dalla scienza di base, alla ricerca orientata ai prodotti, alla produzione e alla commercializzazione; attività svolte da diverse aziende nella maggior parte dei paesi. Il dott. Kelvin Lee, direttore dell'immunologia presso il Roswell's Park Cancer Institute di New York, evidenzia queste caratteristiche “sorprendenti” e “uniche” del settore biotecnologico cubano: “Iniziano con l'identificazione di un bisogno, quindi scoprono la scienza per svilupparlo nel laboratorio, fabbricare il loro agente, testarlo nel sistema medico cubano e poi commercializzarlo e venderlo all'estero. “Con una licenza rilasciata dall'ex presidente degli Stati Uniti Obama, Roswell Park sta conducendo studi clinici su CIMAVax-EGF, l'innovativo vaccino contro il cancro al polmone di Cuba. Al contrario, nei paesi capitalisti, spiega Lee, in genere viene istituita una piccola start-up per indagare la scienza alla base di una “grande idea”. Successivamente viene acquistato da una società più grande, a volte due volte, che potrebbe decidere “bene, hai sviluppato questo farmaco per una malattia davvero rara ma lo useremo per curare il cancro ai polmoni”, e successivamente “bombe e un grande idea scompare '. Lo svantaggio che i cubani affrontano, aggiunge, è che non possono perseguire migliaia di buone idee e cancellare quelle che non funzionano come costi sommersi. “Non hanno le risorse per farlo”. Il loro accesso al capitale è estremamente limitato. Per compensare ciò, dice: “Sono pianificatori molto premurosi e approfonditi”.

La cura cubana

Quali sono stati i frutti di questo distintivo sistema cubano? Professionisti cubani hanno ricevuto dieci medaglie d'oro dall'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) da oltre 26 anni. Il primo è stato nel 1989 per il primo vaccino contro la meningite B al mondo; un altro era per il vaccino contro l'influenza Haemophilus di tipo b (Hib), un altro per Heberprot-P per le ulcere del piede diabetico che colpiscono circa 422 milioni di persone in tutto il mondo. Il trattamento riduce la necessità di amputazioni del 71% e in dieci anni 71000 cubani e 130.000 persone in 26 altri paesi hanno ricevuto il trattamento. Un altro premio dell'OMPI è stato per Itolizumab, per il trattamento della psoriasi, a beneficio di oltre 100.000 persone in tutto il mondo.

Nel 2015, l'Organizzazione mondiale della sanità ha annunciato che Cuba è stata la prima al mondo ad eliminare la trasmissione dell'HIV da madre a figlio. Cuba ha prevenuto un'epidemia di AIDS con la medicina antiretrovirale prodotta a livello nazionale che interrompe la trasmissione dei pazienti. La curva di mortalità di Cuba per l'AIDS continua a cadere. L'uso universale del vaccino contro l'epatite B del CIGB sui neonati significa che Cuba dovrebbe essere tra i primi paesi liberi dall'epatite B. Questo è uno degli otto vaccini (su 11 vaccini per 13 malattie) somministrati a bambini cubani prodotti nella scienza dell'Avana Città. Entro dieci anni, in tutto il mondo furono utilizzate 100 milioni di dosi del vaccino Hep B di Cuba.

Cuba ha realizzato un programma completo di screening dell'ipotiroidismo congenito prima degli Stati Uniti. Il Centro Immunoassay di Cuba ha sviluppato la propria attrezzatura del Sistema Ultramicroanalitico (SUMA) per la diagnosi prenatale per anomalie congenite. Nel 2017, il Centro immunologico ha prodotto 57 milioni di test all'anno per 19 condizioni diverse. Il Centro di neuroscienze di Cuba sta sviluppando test cognitivi e biomarcatori per lo screening precoce della malattia di Alzheimer.

Il settore biotecnologico cubano ha quasi 200 invenzioni e prodotti commercializzati in 49 paesi, con la capacità di produzione su larga scala di farmaci cubani e generici per l'esportazione a basso costo verso i paesi in via di sviluppo e partnership in nove paesi nel sud del mondo. La differenza tra l'industria biotecnologica di proprietà dello stato di Cuba e orientata alla salute pubblica e la speculativa ricerca del profitto delle imprese capitaliste, è stata esposta dalla pandemia globale. Cuba offre una lezione per tutti noi.

Per la storia di come lo sviluppo degli interferoni abbia catalizzato l'industria cubana delle biotecnologie a Cuba, vedere il capitolo 5 “Il curioso caso della rivoluzione biotecnologica di Cuba” in Siamo a Cuba! Come un popolo rivoluzionario è sopravvissuto in un mondo post-sovietico, Yale University Press, 2020. Per una versione più breve vedere qui.

Originariamente pubblicato in Fight Racism! Combatti l'imperialismo! No 275, marzo / aprile 2020

Helen Yaffe è docente di storia economica e sociale all'Università di Glasgow, specializzato nello sviluppo cubano e latinoamericano. Il suo nuovo libro We Are Cuba! Come un popolo rivoluzionario è sopravvissuto in un mondo post-sovietico è stato appena pubblicato dalla Yale University Press. È anche autrice di Che Guevara: The Economics of Revolution e coautore con Gavin Brown di Youth Activism and Solidarity: the Non-Stop Picket contro Apartheid.

Psorilax:Modi per |crema psoriasi per cuoio capelluto disprondic

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Concettuale di problemi sulla pelle della donna.

La tua pelle è scoppiata come una pazza o più secca del solito da quando abbiamo iniziato a isolarci da sole? Perché il mio lo ha sicuramente fatto. E dopo aver parlato con altri redattori di POPSUGAR e postato su Instagram, abbiamo appreso che molte persone pensano che la loro pelle stia andando fuori di testa proprio ora. Gran parte di ciò può essere attribuito a livelli più elevati di stress e ansia, certo, ma non potremmo fare a meno di chiederci se potrebbe esserci di più. Si scopre che eravamo a qualcosa. Come ha spiegato il dermatologo Shari Marchbein, MD: “Penso che in gran parte si tratti di stress, anche se molti di noi hanno modificato il sonno, il lavoro, la vita e le routine di cura della pelle in questo momento, quindi non c'è modo di individuare solo una ragione. “

Ovviamente, non possiamo generalizzare la situazione di tutti, perché ci sono un milione e uno di fattori che spiegano perché la pelle di qualcuno potrebbe divampare o agire come un adolescente lunatico. Ma sembra essere una coincidenza troppo che quasi tutti ha lo stesso problema da quando è iniziato il blocco, anche i dermatologi. “Devo essere sincero; la mia pelle ha solo una sua mente e i fattori dello stile di vita fanno relativamente poca differenza rispetto a ciò che vuole fare”, ha ammesso il dermatologo consulente con sede a Londra Anjali Mahto. Lo stesso potrebbe essere vero per molti di noi, ma volevamo ancora scoprire se c'è qualcosa di specifico che causa i nostri sblocchi di isolamento e se c'è qualcosa che possiamo fare per aiutarli a risolverli.

Non ti stiamo assolutamente dicendo che devi “riparare” o “migliorare” la tua pelle in questo momento. Forniremo tutte le opinioni degli esperti per te, in modo che tu possa prendere i consigli che desideri e di cui hai bisogno, che sia tutto o niente. Sappiamo che l'aspetto della tua pelle potrebbe non essere la tua priorità in questo momento, ma come redattori di bellezza, abbiamo scoperto che la domanda numero uno che ci viene posta in questo momento non è come perfezionare la nostra tecnica di massaggio facciale a casa ma: ” perché la mia pelle si è rotta così tanto dal blocco? ” Quindi, aiuteremo a rispondere.

Per arrivare al fondo, abbiamo parlato con sei dermatologi ed esperti di pelle che hanno elencato sei possibili motivi per cui le macchie stanno spuntando più velocemente di quanto possiamo controllare. Questi includono i livelli di umidità, la mancanza di vitamina D, l'attrito della maschera protettiva e l'inevitabile – stress.

Quindi, sì, sei più stressato del solito

Elencare lo stress come motivo per maggiori sblocchi sembra sia utile che inutile in questo momento. Dato che è un periodo così inquietante, siamo tutti stressati in una certa misura, e mentre praticare la consapevolezza o meditare può aiutare, dirci di rilassarci è più facile a dirsi che a farsi. Ma ecco il punto, quasi tutti gli esperti con cui abbiamo parlato di stress menzionato come uno dei motivi principali per cui tutti vediamo più punti del solito.

Lo stress può innescare livelli elevati di cortisolo (l'ormone dello stress), causando uno squilibrio metabolico generale nel corpo (che influenza anche il sonno). Per le donne in particolare, ciò riduce la nostra produzione di estrogeni, il che significa che successivamente abbiamo una maggiore quantità di androgeni (ormone maschile). “L'androgeno, quando in abbondanza, invierà messaggi alle nostre ghiandole sebacee per produrre più olio. La reazione rende i nostri pori infelici, facendoli gonfiare internamente, creando una risposta infiammatoria sulla pelle, quindi producendo un punto”, ha spiegato Pamela Marshall, estetista clinico e fondatore della clinica londinese Mortar & Milk.

Quindi, come evitare che ciò accada? Bene, non ti diremo di meditare e fare yoga perché, onestamente, in questi tempi, lo fai (anche se, se vuoi aiutare a rilassarti, abbiamo parlato con esperti su come farlo nel modo giusto). Ma conforta nel sapere che questi tempi insoliti non sono per sempre, né la tua pelle è fuori di testa. Mentre le condizioni della tua pelle potrebbero non essere le solite, probabilmente sta accadendo a causa di questa risposta totalmente normale.

Gli orari del sonno sono disattivati

Lo stress ci porta al prossimo fattore possibile, diversi schemi di sonno. “Quando il sonno è privato, il corpo produce più cortisolo, che provoca infiammazione e può peggiorare le condizioni della pelle come eczema, acne e psoriasi”, ha spiegato Marchbein. Cercare di mantenere il sonno il più coerente possibile farà solo cose buone per il tuo benessere generale e la tua pelle.

Your House Is Extradry

Un altro grande motivo per cui la tua pelle fa un giro turbolento dal momento che il blocco potrebbe essere i cambiamenti nei livelli di umidità, soprattutto perché la maggior parte di noi è stata molto più in casa. “L'aria interna riscaldata perde molta umidità, in genere contiene solo il 10 percento dell'umidità di cui la pelle ha bisogno”, ha dichiarato Anne Wetter, MD, dermatologa e cofondatrice della cura della pelle Allél DNA. “Quando sei dentro all'aria secca, l'umidità si trasferisce attraverso i pori della pelle, dandoti una superficie della pelle molto secca, anche se normalmente potresti avere una pelle grassa o combinata. Ciò metterà la tua pelle in una sorta di 'turbo modalità “dove cerca di idratare nuovamente, ma invece ti dà la pelle irritata e arrossata, o addirittura l'acne”.

Per combattere il basso livello di umidità, il Dr. Wetter raccomanda di mantenere la pelle idratata con creme idratanti contenenti gli ingredienti urea o glicerina. Inoltre, se hai accesso, usa un umidificatore. In caso contrario, ti consiglia di lasciare ciotole d'acqua nella tua casa e vicino al computer o al luogo in cui lavori / trascorri la maggior parte del tuo tempo. Potrebbe sembrare strano e un po 'precario (assicurati che le ciotole non siano abbastanza vicine da rovesciarsi sul tuo computer), ma vale la pena provare, vero?

La tua maschera per il viso sta provocando una fiammata

Hai visto le foto di medici e infermieri con la faccia secca, screpolata e irritata dall'indossare più maschere per tutto il giorno. Ma indossare una maschera può rovinarti la pelle anche se la indossi al supermercato o sei al lavoro se sei un lavoratore essenziale. Questo perché l'uso continuo di maschere e dispositivi di protezione può causare attrito sulla pelle, che può provocare sensibilità e irritazione. Il Dr. Marchbein ha spiegato che questa è fondamentalmente una forma di acne meccanica, che può essere innescato da un'eccessiva pressione, attrito, calore o sfregamento della pelle. “Lo vediamo con elmetti, cinturini per il mento e tutto ciò che sfrega il viso o lo occlude.” Questo può iniziare come piccole chiazze di pelle irritata o irregolare, ma poi formarsi in punti più grandi. Ora, per essere chiari, non ti stiamo assolutamente dicendo di non indossare una maschera quando esci in pubblico (nota dell'editore: mentre il governo del Regno Unito consiglia di non indossarne una a meno che tu non sia malato, altre aree del mondo sono incoraggianti esso, compresa New York City); stiamo solo notando che questo è un altro fattore da considerare quando si cerca di capire cosa sta succedendo con la pelle.

Per trattare questa forma di acne, non strofinare eccessivamente l'area; questo può causare ulteriore irritazione. Invece, pulisci delicatamente l'area interessata per rimuovere sporco e sudore e tratta con un leggero alfa idrossiacido come acido salicilico e una crema idratante senza olio.

Potresti consumare più alcol del normale

Durante la discussione di questo articolo nella nostra riunione di modifica mattutina, ho detto ai miei colleghi editori quanti esperti hanno menzionato l'alcol come fattore, ma che non pensavo di bere più del solito. I miei compagni di squadra furono d'accordo, ma poi, 15 secondi dopo, ci siamo messi d'accordo sul fatto che, sì, abbiamo bevuto molto più vino in blocco. E sulla base delle nostre storie su Instagram, non credo che siamo soli in quella pratica.

“Quando beviamo alcolici, la nostra pelle diventa secca e può apparire rugosa, oltre a causare gonfiori in faccia.” ha affermato Susan Mayou, consulente dermatologa presso la Cadogan Clinic di Londra. Mentre bere probabilmente non sarà la causa principale dei tuoi problemi di pelle, probabilmente non ti aiuta. Dipende da te se quel bicchiere di vino in più vale la pena per la pelle secca e gonfia al mattino. Ma se sono totalmente onesto, per me, quel bicchiere in più vale assolutamente uno o due punti in più in questo momento.

Ti manca la vitamina D

Un'ora all'aperto, al massimo, è un drastico calo di ciò a cui la maggior parte di noi e la nostra pelle sono abituati. La nostra pelle secca, opaca e arrabbiata potrebbe essere dovuta a una “mancanza di sintesi di vitamina D da non passare molto tempo all'aperto”, ha detto Marshall. “La vitamina D è fondamentale per la differenziazione e lo sviluppo cellulare.” Il dott. Wetter ha concordato, osservando che “la luce UV con moderazione ha un effetto benefico su alcune condizioni della pelle come l'acne. Rimanere all'interno impedirà questo”. Secondo il SSN, “il tuo corpo non può produrre vitamina D se sei seduto in casa vicino a una finestra soleggiata perché i raggi ultravioletti B (UVB) (quelli di cui il tuo corpo ha bisogno per produrre vitamina D) non riescono a passare attraverso il vetro. ” Per questo motivo, Marshall e il Servizio sanitario nazionale raccomandano entrambi di aumentare l'assunzione di vitamina D da fonti alimentari e di assumere potenzialmente un integratore di vitamina D (sebbene, consultare il proprio medico di famiglia prima di aggiungere eventuali integratori alimentari alla propria dieta).

Come combattere l'acne e la secchezza senza renderla peggiore

Ora che capiamo un po 'di più su ciò che potrebbe causare i nostri sblocchi, volevamo sapere esattamente perché la nostra pelle è piena di entrambi i punti e macchie asciutte.

L'acne si verifica quando i follicoli piliferi nella pelle si intasano, che di solito è causato da olio, cellule morte della pelle, trucco residuo e sporco. “La pelle si affida ai suoi strati lipidici per tenere fuori potenziali irritanti, quali batteri, virus e funghi, e per mantenere un costante ricambio cellulare”, ha spiegato il dott. Wetter. “Quando la pelle diventa secca, la sua capacità di eseguire queste attività è limitata, causando l'accumulo di cellule morte sulla superficie della pelle, che possono facilmente irritarsi e infiammarsi, creando un potenziale terreno fertile per l'acne.” Per combattere questo, sottolinea l'importanza di purificare ancora la mattina e la sera, anche se non stai truccando normalmente.

Detto questo, non essere tentato di correre alla tua scorta di bellezza e applicare ogni esfoliante chimico e detergente schiumogeno che possiedi per cercare di liberare la pelle. “Credo che meno sia di più quando si tratta di cura della pelle”, ha detto il dott. Mahto. “Si tratta di scegliere saggiamente gli ingredienti che hanno ingredienti multiuso”. Per l'acne, raccomanda di utilizzare ingredienti basati sull'evidenza come AHA e retinoidi nella routine per controllare la produzione di olio e le imperfezioni. Il punto di vista del dermatologo certificato Erin Gilbert riflette anche questo: “Una dura esfoliazione può peggiorare l'infiammazione che si sta verificando con un'acne. Questo è il motivo per cui si desidera utilizzare un AHA lieve”, come l'acido salicilico. Le piacciono le Skinceuticals Blemish + Age Cleanser ($ 92) e Vichy Normaderm Phytosolution Purifying Cleanser ($ 18).

“Siate prudenti e non abusate di questi fino al punto di secchezza eccessiva. Vedo così tanti pazienti che hanno abusato dei duri regimi antiacne e si lamentano di gravi irritazioni e arrossamenti”, ha affermato il dott. Gilbert. “Se ciò accade, sarai tentato di applicare una crema idratante pesante, ma poi il ciclo di sblocchi ricomincerà da capo.” Per le creme idratanti, consiglia le creme con l'ingrediente niacinamide in quanto ha proprietà anti-infiammatorie, come l'idratante viso all'acido ialuronico CeraVe ($ 14), e ci piace l'idratante bilanciamento cutaneo Paula's Choice ($ 29).

Un altro trattamento, raccomandato dal Dr. Marchbein, sono i cerotti spot. Si tratta di “adesivi adesivi idrocolloidi che contengono determinati ingredienti attivi come acido salicilico e / o olio dell'albero del tè, che vengono consegnati sul posto mentre è in posizione. Coprendo il brufolo, questi ingredienti attivi sono in grado di penetrare più profondamente nella pelle, permettendo loro di lavorare potenzialmente meglio “. Adoriamo Zitsticka Killa Patches ($ 29), che utilizza 24 microdart per dispensare gli ingredienti (non preoccuparti, non fa male) e la confezione contiene anche salviette antisettiche. Stiamo anche usando Starface Patches ($ 22), che arrivano il la scatola più adorabile di sempre.

Psorilax:In vendita |crema contro la psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

Concettuale di problemi sulla pelle della donna.

La tua pelle è scoppiata come una pazza o più secca del solito da quando abbiamo iniziato a isolarci da sole? Perché il mio lo ha sicuramente fatto. E dopo aver parlato con i miei colleghi redattori POPSUGAR e averne pubblicato un post su Instagram, abbiamo appreso che molte persone sentono che la loro pelle sta andando fuori di testa in questo momento. Gran parte di ciò può essere attribuito a livelli più elevati di stress e ansia, certo, ma non potremmo fare a meno di chiederci se potrebbe esserci di più. Si scopre che eravamo a qualcosa. Come ha spiegato il dottor Shari Marchbein, dermatologo certificato a New York City: “Penso che in gran parte si tratti di stress, anche se molti di noi hanno modificato il sonno, il lavoro, la vita e le routine di cura della pelle in questo momento, quindi c'è non c'è modo di individuare solo una ragione “.

Ovviamente, non possiamo generalizzare la situazione di tutti, perché ci sono un milione e uno di fattori che spiegano perché la pelle di qualcuno potrebbe divampare o agire come un adolescente lunatico. Ma sembra essere una coincidenza troppo che quasi tutti ha lo stesso problema da quando è iniziato il blocco, anche i dermatologi. “Devo essere sincero; la mia pelle ha solo una sua mente e i fattori dello stile di vita fanno relativamente poca differenza rispetto a ciò che vuole fare”, ha ammesso il dermatologo consulente con sede a Londra, il dott. Anjali Mahto. Lo stesso potrebbe essere vero per molti di noi, ma volevamo ancora scoprire se c'è qualcosa di specifico che causa i nostri sblocchi di isolamento e se c'è qualcosa che possiamo fare per aiutarli a risolverli.

Non ti stiamo assolutamente dicendo che devi “riparare” o “migliorare” la tua pelle in questo momento. Forniremo tutte le opinioni degli esperti per te, in modo che tu possa prendere i consigli che desideri e di cui hai bisogno, che sia tutto o niente. Sappiamo che l'aspetto della tua pelle potrebbe non essere la tua priorità in questo momento, ma come redattori di bellezza, abbiamo scoperto che la domanda numero uno che ci viene posta in questo momento non è come perfezionare la nostra tecnica di massaggio facciale a casa ma: ” perché la mia pelle si è rotta così tanto dal blocco? ” Quindi, aiuteremo a rispondere.

Per arrivare al fondo, abbiamo parlato con sei dermatologi ed esperti di pelle che hanno elencato sei possibili motivi per cui le macchie stanno spuntando più velocemente di quanto possiamo controllare. Questi includono i livelli di umidità, la mancanza di vitamina D, l'attrito della maschera protettiva e l'inevitabile – stress.

Quindi, sì, sei più stressato del solito

Elencare lo stress come motivo per maggiori sblocchi sembra sia utile che inutile in questo momento. Dato che è un periodo così inquietante, siamo tutti stressati in una certa misura e mentre praticare la consapevolezza o meditare può aiutare, dirci di rilassarci è più facile a dirsi che a farsi. Ma ecco il punto, quasi tutti gli esperti con cui abbiamo parlato di stress menzionato come uno dei motivi principali per cui tutti vediamo più punti del solito.

Lo stress può innescare livelli elevati di cortisolo (l'ormone dello stress), causando uno squilibrio metabolico generale nel corpo (che influenza anche il sonno). Per le donne in particolare, ciò riduce la nostra produzione di estrogeni, il che significa che successivamente abbiamo una maggiore quantità di androgeni (ormone maschile). “L'androgeno, quando in abbondanza, invierà messaggi alle nostre ghiandole sebacee per produrre più olio. La reazione rende i nostri pori infelici, facendoli gonfiare internamente, creando una risposta infiammatoria sulla pelle, quindi producendo un punto”, ha spiegato Pamela Marshall, estetista clinico e fondatore della clinica londinese Mortar & Milk.

Quindi, come evitare che ciò accada? Bene, non ti diremo di meditare e fare yoga perché, onestamente, in questi tempi, lo fai (anche se, se vuoi aiutare a rilassarti, abbiamo parlato con esperti su come farlo nel modo giusto). Ma conforta nel sapere che questi tempi insoliti non sono per sempre, né la tua pelle è fuori di testa. Mentre le condizioni della tua pelle potrebbero non essere le solite, probabilmente sta accadendo a causa di questa risposta totalmente normale.

Gli orari del sonno sono disattivati

Lo stress ci porta al prossimo fattore possibile, diversi schemi di sonno. “Quando il sonno è privato, il corpo produce più cortisolo, che provoca infiammazione e può peggiorare le condizioni della pelle come eczema, acne e psoriasi”, ha spiegato Marchbein. Cercare di mantenere il sonno il più coerente possibile farà solo cose buone per il tuo benessere generale e la tua pelle.

Your House Is Extradry

Un altro grande motivo per cui la tua pelle fa un giro turbolento dal momento che il blocco potrebbe essere i cambiamenti nei livelli di umidità, soprattutto perché la maggior parte di noi è stata molto più in casa. “L'aria interna riscaldata perde molta umidità, in genere contiene solo il 10 percento dell'umidità di cui la pelle ha bisogno”, ha dichiarato la dott.ssa Anne Wetter, dermatologa e cofondatrice della cura della pelle Allél DNA. “Quando sei dentro nell'aria secca, l'umidità si trasferisce attraverso i pori della pelle, dandoti una superficie della pelle molto secca, anche se normalmente potresti avere la pelle grassa o combinata. Ciò metterà la tua pelle in una sorta di 'turbo modalità “dove cerca di idratare nuovamente, ma invece ti dà la pelle irritata e arrossata, o addirittura l'acne”.

Per combattere il basso livello di umidità, il dott. Wetter raccomanda di mantenere la pelle idratata con idratanti contenenti gli ingredienti urea o glicerina. Inoltre, se hai accesso, usa un umidificatore. In caso contrario, ti consiglia di lasciare ciotole d'acqua nella tua casa e vicino al computer o al luogo in cui lavori / trascorri la maggior parte del tuo tempo. Potrebbe sembrare strano e un po 'precario (assicurati che le ciotole non siano abbastanza vicine da rovesciarsi sul tuo computer), ma vale la pena provare, vero?

La tua maschera per il viso sta provocando una fiammata

Hai visto le foto di medici e infermieri con la faccia secca, screpolata e irritata dall'indossare più maschere per tutto il giorno. Ma indossare una maschera può rovinarti la pelle anche se la indossi al supermercato o sei al lavoro se sei un lavoratore essenziale. Questo perché l'uso continuo di maschere e dispositivi di protezione può causare attrito sulla pelle, che può provocare sensibilità e irritazione. Il dottor Marchbein ha spiegato che questa è fondamentalmente una forma di acne meccanica, che può essere innescato da un'eccessiva pressione, attrito, calore o sfregamento della pelle. “Lo vediamo con elmetti, cinturini per il mento e tutto ciò che sfrega il viso o lo occlude.” Questo può iniziare come piccole chiazze di pelle irritata o irregolare, ma poi formarsi in punti più grandi. Ora, per essere chiari, non ti stiamo assolutamente dicendo di non indossare una maschera quando esci in pubblico (nota dell'editore: mentre il governo del Regno Unito consiglia di non indossarne una a meno che tu non sia malato, altre aree del mondo sono incoraggianti esso, compresa New York City); stiamo solo notando che questo è un altro fattore da considerare quando si cerca di capire cosa sta succedendo con la pelle.

Per trattare questa forma di acne, non strofinare eccessivamente l'area; questo può causare ulteriore irritazione. Invece, pulisci delicatamente l'area interessata per rimuovere sporco e sudore e tratta con un leggero alfa idrossiacido come acido salicilico e una crema idratante senza olio.

Potresti consumare più alcol del normale

Durante la discussione di questo articolo nella nostra riunione di modifica mattutina, ho detto ai miei colleghi editori quanti esperti hanno menzionato l'alcol come fattore, ma che non pensavo di bere più del solito. I miei compagni di squadra furono d'accordo, ma poi, 15 secondi dopo, ci siamo messi d'accordo sul fatto che, sì, abbiamo bevuto molto più vino in blocco. E sulla base delle nostre storie su Instagram, non credo che siamo soli in quella pratica.

“Quando beviamo alcolici, la nostra pelle diventa secca e può apparire rugosa, oltre a causare gonfiori in faccia.” ha affermato la dott.ssa Susan Mayou, consulente dermatologa presso la Cadogan Clinic di Londra. Mentre bere probabilmente non sarà la causa principale dei tuoi problemi di pelle, probabilmente non ti aiuta. Dipende da te se quel bicchiere di vino in più vale la pena per la pelle secca e gonfia al mattino. Ma se sono totalmente onesto, per me, quel bicchiere in più vale assolutamente uno o due punti in più in questo momento.

Ti manca la vitamina D

Un'ora all'aperto, al massimo, è un drastico calo di ciò a cui la maggior parte di noi e la nostra pelle sono abituati. La nostra pelle secca, opaca e arrabbiata potrebbe essere dovuta a una “mancanza di sintesi di vitamina D da non passare molto tempo all'aperto”, ha detto Marshall. “La vitamina D è fondamentale per la differenziazione e lo sviluppo cellulare.” Il dott. Wetter ha concordato, osservando che “la luce UV con moderazione ha un effetto benefico su alcune condizioni della pelle come l'acne. Rimanere all'interno impedirà questo”. Secondo il SSN, “il tuo corpo non può produrre vitamina D se sei seduto in casa vicino a una finestra soleggiata perché i raggi ultravioletti B (UVB) (quelli di cui il tuo corpo ha bisogno per produrre vitamina D) non riescono a passare attraverso il vetro. ” Per questo motivo, Marshall e il Servizio sanitario nazionale raccomandano entrambi di aumentare l'assunzione di vitamina D da fonti alimentari e di assumere potenzialmente un integratore di vitamina D (sebbene, consultare il proprio medico di famiglia prima di aggiungere eventuali integratori alimentari alla propria dieta).

Come combattere l'acne e la secchezza senza renderla peggiore

Ora che capiamo un po 'di più su ciò che potrebbe causare i nostri sblocchi, volevamo sapere esattamente perché la nostra pelle è piena di entrambi i punti e macchie asciutte.

L'acne si verifica quando i follicoli piliferi nella pelle si intasano, che di solito è causato da olio, cellule morte della pelle, trucco residuo e sporco. “La pelle si affida ai suoi strati lipidici per tenere fuori potenziali irritanti, come batteri, virus e funghi, e per mantenere un costante ricambio cellulare”, ha spiegato il dott. Wetter. “Quando la pelle diventa secca, la sua capacità di eseguire queste attività è limitata, causando l'accumulo di cellule morte sulla superficie della pelle, che possono facilmente irritarsi e infiammarsi, creando un potenziale terreno fertile per l'acne.” Per combattere questo, sottolinea l'importanza di purificare ancora la mattina e la sera, anche se non stai truccando normalmente.

Detto questo, non essere tentato di correre alla tua scorta di bellezza e applicare ogni esfoliante chimico e detergente schiumogeno che possiedi per cercare di liberare la pelle. “Credo che meno sia di più quando si tratta di cura della pelle”, ha detto il dott. Mahto. “Penso che si tratti di scegliere saggiamente gli ingredienti che hanno ingredienti multiuso”. Per l'acne, raccomanda di utilizzare ingredienti basati sull'evidenza come AHA e retinoidi nella routine per controllare la produzione di olio e le imperfezioni. Il punto di vista del dermatologo certificato Dr Erin Gilbert riflette anche questo: “Una dura esfoliazione può peggiorare l'infiammazione che si sta verificando con un'acne. Questo è il motivo per cui si desidera utilizzare un leggero AHA”, come l'acido salicilico. Le piacciono le Skinceuticals Blemish + Age Cleanser (£ 40) e Vichy Normaderm Phytosolution Purifying Cleanser (£ 13).

“Siate prudenti e non abusate di questi fino al punto di secchezza eccessiva. Vedo così tanti pazienti che hanno abusato dei duri regimi antiacne e si lamentano di gravi irritazioni e arrossamenti”, ha affermato Gilbert. “Se ciò accade, sarai tentato di applicare una crema idratante pesante, ma poi il ciclo di sblocchi ricomincerà da capo.” Per le creme idratanti, raccomanda creme con l'ingrediente niacinamide in quanto ha proprietà anti-infiammatorie, come l'idratante viso all'acido ialuronico CeraVe (£ 13), e ci piace l'idratante equilibrante cutaneo Paula's Choice (£ 28).

Un altro trattamento, raccomandato dal dottor Marchbein, sono i cerotti spot. Si tratta di “adesivi adesivi idrocolloidi che contengono determinati ingredienti attivi come acido salicilico e / o olio dell'albero del tè, che vengono consegnati sul posto mentre è in posizione. Coprendo il brufolo, questi ingredienti attivi sono in grado di penetrare più profondamente nella pelle, permettendo loro di lavorare potenzialmente meglio “. Adoriamo Zitsticka Killa Patches (£ 27), che utilizza 24 microdart per dispensare gli ingredienti (non preoccuparti, non fa male) e la confezione contiene anche salviette antisettiche. Stiamo anche usando Starface Patches (£ 17), che arrivano il la scatola più adorabile di sempre.