CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Blog Page 200

Psorilax:Soluzione |crema per psoriasi eselfino

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

LILLEA HARTWELL, ND
LESLIE AXELROD, ND, LAC

La psoriasi colpisce più di 8 milioni di adulti negli Stati Uniti.1 Esistono diversi tipi di psoriasi, ma la maggior parte delle lesioni psoriasiche sono costituite da placche circoscritte, rosse e ispessite sovrastanti le squame bianche argentee.2 Tipicamente, la condizione coinvolge il cuoio capelluto, in particolare le superfici estensori di polsi, gomiti, ginocchia, glutei e caviglie, nonché i siti di traumi ripetuti.2 Il coinvolgimento delle unghie provoca una corrosione caratteristica; i cambiamenti delle unghie possono anche includere onicolisi, scolorimento, ispessimento e distrofia.3

Fisiopatologia della psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle che è considerata mediata dalle cellule T.4 L'ipercheratosi e la parakeratosi potrebbero essere dovute a squilibri tra i sottogruppi di cellule T CD4 + combinati con interleuchine dilaganti e altre citochine infiammatorie coinvolte nell'attivazione dei cheratinociti e nell'apoptosi.5 La fisiopatologia della psoriasi è complicata e ancora in gran parte irrisolta, sebbene siano stati implicati fattori ambientali, tra cui genetica, esposizione alla luce ultravioletta (UV), farmaci, fumo, dieta, obesità, assunzione di alcol, infezioni e stress.4, 5 Le influenze genetiche comprendono la proteina 14 (CARD14) contenente dominio di reclutamento della caspasi che promuove l'attivazione del fattore nucleare kappa-B (NF-ĸB) e IL36RN, che codifica per gli antagonisti del recettore dell'interleuchina (IL) -36 e le sue citochine5 per citarne solo alcuni.

Molti pazienti psoriasici sembrano avere un'assunzione eccessiva di acido arachidonico, poiché sono stati osservati miglioramenti nei pazienti in risposta a diete a digiuno e / o vegetariane; la riduzione dell'acido arachidonico determina un abbassamento del leucotriene B4 livelli.4 Una storia familiare positiva per la psoriasi è comune.2 L'esposizione ai raggi UV e la vitamina D possono aiutare i pazienti a non ottenere un'esposizione sufficiente alla luce UV a causa delle abitudini di protezione solare, dell'altitudine e / o della riflessione del suolo della luce UV.5, 6 La riduzione dell'indice di massa corporea (BMI) tende a ridurre i livelli di citochine infiammatorie circolanti e diminuisce la gravità della psoriasi e la dislipidemia.7, 8 I farmaci che esacerbano la psoriasi possono essere memorizzati usando l'acronimo “NAILS”5,9:

  • Nsaids
  • UNntimalarials / ACE-inibitori
  • ionderal (beta-bloccanti)
  • Lithium (antidepressivi)
  • Sritiro Teroid / Sartani (ACE inibitori)

Possibili complicazioni

L'artrite psoriasica (PsA) è una possibile complicazione, sebbene la PsA possa verificarsi senza la presenza di lesioni.5 In casi sospetti, la classificazione CASPAR della PsA sarebbe utile per la diagnosi e la quantificazione del coinvolgimento della malattia. Altre possibili complicanze della psoriasi includono le malattie cardiovascolari10 e ictus.11 I comuni fattori di rischio per le malattie cardiovascolari tendono ad essere più comuni negli psoriasici, inclusa la dislipidemia,10 calcificazione coronarica,10 aumento della proteina C-reattiva ad alta sensibilità (hs-CRP),10 diminuzione del folato,4 e iperomocisteinemia.4,9,10,12

Approcci Convenzionali

Emollienti e shampoo, come cisterne di carbone e prodotti a base di acido salicilico, sono trattamenti di psoriasi convenzionali per le squame.4, 7-9

Di seguito sono comunemente impiegati per trattare la psoriasi da lieve a moderata4, 7-9:

  • Corticosteroidi topici
  • Dithranol topico
  • Analoghi della vitamina D3, incluso il calcipotriene
  • Retinoidi topici, come il tazarotene
  • Creme non steroidee topiche, inclusi emollienti topici
  • Luce UVA e UVB
  • esposizione al sole
  • Farmacoterapia orale: ciclosporina, metotrexato, bloccanti del TNFα

I trattamenti convenzionali possono promuovere ulteriori problemi di salute. La luce UVA e UVB sotto forma di lettini abbronzanti può essere pericolosa. C'è stata molta ricerca che collega il melanoma e l'uso dei lettini abbronzanti; anche una singola sessione può causare danni alla pelle.13 Alcuni trattamenti convenzionali falliscono il paziente. Sebbene ciò sia stato attribuito a numerosi fattori come il sesso femminile, gli effetti collaterali dei farmaci biologici, lo sviluppo di anticorpi per il farmaco e l'obesità,14,15 quest'area merita ulteriori approfondimenti.

Argomento di studio

Una donna di 21 anni vitale presentata alla nostra clinica. Stava programmando una vacanza di 3 settimane in Florida e in Messico e aveva adottato quella che sentiva una dieta chetogenica per perdere peso in tempo per sentirsi sicura per i suoi viaggi di primavera in bikini. Con suo grande sgomento, il suo addome era attualmente coperto di eruzioni cutanee.

Tre o 4 settimane prima, aveva un'infezione all'orecchio, che ha causato la rottura della membrana timpanica interessata. È andata da un medico, che ha prescritto steroidi orali e amoxicillina. Poco dopo aver iniziato a prendere i farmaci, ha sviluppato un'eruzione cutanea. È iniziato sul suo addome ma si è diffuso rapidamente in altri punti del suo corpo, inclusi cuoio capelluto, polpacci, cosce, schiena, inguine e braccia. Consultò il suo dermatologo, che le diede una crema emolliente mescolata con idrocortisone, da applicare per via topica. Lo stava usando da una settimana. Sebbene la crema abbia sbiadito il colore delle lesioni, le ha anche rese più grandi in diametro / dimensione, quindi ha interrotto l'uso del prodotto dopo 1 settimana. Il giorno prima della sua visita con noi, il suo dermatologo le disse che l'eruzione cutanea era la psoriasi. I registri richiesti in seguito, descrivendo la biopsia del punch del dermatologo del polpaccio destro, riportano una lieve iperplasia epidermica psoriasiforme con pustole spongiformi, che indica la psoriasi. Il paziente era visibilmente preoccupato in ufficio, a un certo punto si strappò.

Esame e storia

L'esame fisico (PE) non ha rivelato vaiolatura delle unghie; tuttavia, aveva numerose placche, macule e papule confluenti di color salmone, ben delimitate, confluenti su polpacci, cosce, braccia, addome, schiena e cuoio capelluto. Il suo punteggio di PASI (Area della psoriasi e indice di gravità) era 14,8, indicando un moderato coinvolgimento della malattia psoriasica. La PASI è uno strumento utilizzato per misurare la gravità e l'estensione della psoriasi. Usando una scala da 0 a 4 in ciascuna categoria (0 che rappresenta l'assenza), la PASI tiene conto dell'eritema, dell'indurimento e della desquamazione.16

La PE ha rivelato un'ipertrofia tonsillare +3 bilaterale, che la paziente riferiva spesso per lei cronica. Aveva una storia familiare pertinente di psoriasi, una dieta chetogenica che era pesante nei latticini e una storia di reazioni cutanee dopo aver applicato un unguento antibiotico comune a tagli o graffi. La storia sociale ha rivelato un'elevata assunzione di alcol e caffeina.

Tra gli agenti patogeni primari coinvolti nell'otite media Staphylococcus e Streptococco. Le coinquiline della paziente, con le quali era stata in stretto contatto, avevano recentemente avuto mal di gola. La sua biopsia cutanea aveva rivelato la psoriasi. È interessante notare che l'infezione alla gola del gruppo beta-emolitico streptococcico è stata collegata alla psoriasi guttata.5 Sulla base della sua recente infezione all'orecchio, dell'esposizione a Strep, della presentazione sistemica delle lesioni cutanee e della biopsia che conferma la psoriasi, la nostra diagnosi di lavoro era la psoriasi guttata post-streptococcica.

Trattamento

Il nostro trattamento si è concentrato sulla guarigione dell'intestino, sulla regolazione del sistema immunitario e sui cambiamenti nella dieta e nello stile di vita. Dopo aver disegnato i laboratori di screening per CBC, CMP, 25-idrossivitamina D e un pannello di sensibilità alimentare, il paziente è stato incaricato di evitare allergeni comuni tra cui latticini, grano,17,18 zucchero, uova e burro di arachidi, poiché gli allergeni alimentari possono aggravare la psoriasi9 e gli psoriasici hanno dimostrato di rispondere positivamente al digiuno4 e diete di eliminazione.19 L'aumento del guanosina monofosfato ciclico (cGMP) nelle cellule della pelle favorisce la proliferazione epidermica caratteristica della psoriasi.9 Poiché sospettavamo che le tossine streptococciche derivate dall'intestino fossero implicate negli aumenti di cGMP nel suo caso, raccomandavamo di aumentare l'assunzione di verdure. Aumentando le fibre vegetali e i probiotici, il nostro obiettivo era quello di legare le tossine, promuovendo così la loro escrezione. Le abbiamo anche raccomandato di ridurre l'assunzione di caffè, poiché era una fonte di zucchero in eccesso e scrematura nella sua dieta che poteva favorire la disbiosi microbiomica.9, 20

Le abbiamo chiesto di eliminare completamente l'alcool perché l'architettura epatica può essere modificata in psoriasica.21,22 L'alcol può peggiorare la psoriasi danneggiando la mucosa intestinale (aumentando così l'assorbimento delle tossine) e compromettendo la funzionalità epatica.4,5,23 L'alcol stimola anche il rilascio di istamina,4,5 che ha dimostrato di essere già aumentato nelle lesioni cutanee psoriasiche23; in uno studio, le placche psoriasiche contenevano una concentrazione di istamina interstiziale 2 volte maggiore e mostravano un rilascio di istamina 10 volte maggiore rispetto alla cute non affetta.24

Sorprendentemente, i risultati di laboratorio hanno rivelato anemia da carenza di ferro e insufficienza di vitamina D. La conta dei globuli rossi, l'emoglobina, l'ematocrito e l'MCHC erano entro limiti normali. Il suo volume cellulare medio (MCV) era basso a 75 fL (normale: 79-97) e anche l'emoglobina corpuscolare media (MCH) era bassa a 25,2 pg (normale: 26,6-33). Il suo basso MCV indicava anemia microcitica e il suo basso MCH indicava anemia ipocromica. La sua larghezza di distribuzione dei globuli rossi (RDW) era alta, suggerendo un alto grado di anisocitosi / variazione anormale delle dimensioni dei globuli rossi, che supportava ulteriormente una diagnosi di anemia. La 25-idrossivitamina D sierica era bassa a 22,9 ng / mL (normale: 30-100). Sulla base di questi laboratori, le abbiamo raccomandato di assumere integratori di ferro e vitamina D3.

Le abbiamo anche raccomandato di applicare la vitamina D topica e una crema botanica topica alle aree interessate. I polimorfismi nei geni dei recettori della vitamina D sono stati associati alla psoriasi25,26 e può anche predisporre alla disfunzione epatica.20 Negli studi sui topi, la vitamina D ha anche migliorato la resistenza a Streptococco UN.6 La crema botanica d'attualità contenuta mahonia aquifolium (Uva Oregon), che è stato dimostrato in studi clinici sull'uomo per ridurre l'infiltrato linfoistiocitico nel derma dei pazienti psoriasici.9,27,28 I benefici antinfiammatori dell'erba sono stati attribuiti agli alcaloidi attivi isochinolone (come la berberina), che inibiscono la sintesi del DNA bloccando la trascrittasi inversa, inibiscono la lipossigenasi e la perossidazione lipidica e inibiscono la via della cicloossigenasi-2 attraverso la riduzione della prostaglandina E2.27,29

Infine, abbiamo suggerito l'integrazione orale di olio di pesce,5,30 oltre a 15 minuti al giorno di esposizione alla luce solare alle lesioni.

Azione supplementare

Due settimane dopo la sua consultazione iniziale, il cuoio capelluto della paziente era privo di lesioni. Il suo tronco, la schiena, i polpacci e l'addome mostravano un leggero scolorimento eritematoso, ma non c'era secchezza o desquamazione della pelle. I risultati del pannello di sensibilità alimentare hanno rivelato la reattività a 18 alimenti, che le abbiamo raccomandato di limitare per un minimo di 2 settimane.

Due settimane dopo, a 1 mese dalla visita iniziale, la psoriasi del paziente era ben controllata, con evidenza di solo lieve scolorimento dei resti di lesioni precedenti. Si abbandonò oltre la raccomandazione del sole di 15 minuti, che produsse una certa secchezza e desquamazione della pelle mentre guariva dalle sue lesioni e dalle scottature che si era sviluppata a Miami e in Messico durante la sua recente pausa primaverile. Su PE, le sue lesioni psoriasiche sono rimaste diminuite, con un punteggio PASI pari a 0, suggerendo che non è coinvolto la malattia. La paziente ha continuato a ridurre il consumo di alcol e caffè, regolare la dieta e assumere la maggior parte dei supplementi come raccomandato, ed è stata comunque in grado di godersi la vacanza. Ha iniziato a reintrodurre gradualmente i cibi. Ulteriori trattamenti si sono concentrati su altre preoccupazioni.

Discussione

Nell'arco di solo 1 mese, abbiamo preso l'intero caso dermatologico autoimmune di un paziente e lo abbiamo visto fino alla risoluzione, dall'inizio alla fine. E questo nonostante il trattamento standard di cura convenzionale peggiorasse inizialmente le lesioni di questo paziente. Utilizzando un approccio a persona intera e stimolando il Vis, siamo stati in grado di aiutare la guarigione del paziente attraverso aggiustamenti dietetici e dello stile di vita, diminuendo la risposta dell'istamina, rafforzando il sistema immunitario, guarendo l'intestino e ricostituendo carenze di nutrienti e minerali.

Quando questa paziente si è presentata per la prima volta, era preoccupata che la sua pelle sarebbe stata sfigurata per il resto della sua vita. Con l'aiuto dell'intervento naturopatico, fu in grado di superare quella paura. La cassetta degli attrezzi naturopatica è vasta, ma c'è molto da fare partendo da zero attraverso i fondamenti della salute.

Le considerazioni dietetiche sull'infiammazione e l'autoimmunità dovrebbero essere una priorità assoluta nel trattamento dei pazienti con psoriasi.4,8,30 Per ridurre l'assunzione di acido arachidonico, ridurre o eliminare i prodotti animali (inclusi carne e tuorlo d'uovo) e latte intero.30 Pizzorno e Murray hanno proposto che una digestione incompleta delle proteine ​​o uno scarso assorbimento delle proteine ​​contribuiscono al carico dell'acido arachidonico e della poliammina sull'intestino mentre il microbioma le elabora.4,9,20 Poliammine a blocchi cAMP,9 che può contribuire all'eccessiva proliferazione cellulare epidermica. Diete ricche di zuccheri o diete a basso contenuto di fibre sono state anche implicate negli aumenti di Candida albicans (e altri lieviti), streptococchi e complessi immunitari di IgE e IgA, nonché esposizione a endotossine da batteri gram-negativi,5,9 che può causare aumenti di cGMP6 nelle cellule della pelle, promuovendo la proliferazione. Oltre a diminuire le fonti di zucchero, considera l'aumento di frutta, verdura, semi di lino macinati, semi di chia, cereali integrali e legumi per legare le tossine e promuoverne l'escrezione. Considera anche enzimi digestivi a base di pancreas o di piante e probiotici come Lactobacillus e BifidobacterIUM.9, 20

Verso l'obiettivo di aumentare gli acidi grassi omega-34 e minimizzando sia l'infiammazione che la disbiosi intestinale, è utile incorporarne di più pesci d'acqua fredda, salmone, sgombro o aringhe, noci, semi, avocado, noci di cocco, frutta, verdure, zenzero, aglio, cipolle, curcuma, tè verde, fibre e carboidrati a basso indice glicemico nella dieta.4,9 Poiché NF-ĸB produce una risposta infiammatoria delle citochine, consumare alimenti che ne inibiscono l'attivazione, tra cui curcuma, peperoncino, chiodi di garofano, zenzero, cumino, anice, finocchio, basilico, rosmarino, aglio e melograno.9 Sono stati dimostrati i benefici delle diete a digiuno e / o vegetariane; durante il digiuno, l'attivazione delle cellule T CD4 + è ridotta e le citochine antinfiammatorie come l'IL-4 sono aumentate.4 È anche utile eliminare il glutine nei pazienti sensibili al glutine; possibili indicatori possono includere diarrea, flatulenza, affaticamento e anamnesi di carenza di ferro.17,18

Riferimenti:

  1. Fondazione nazionale per la psoriasi. Statistiche. 2019. Disponibile su: https://www.psoriasis.org/content/statistics. Accesso al 25 febbraio 2020.
  2. Habashy J. Psoriasi. Aggiornato il 3 ottobre 2019. Sito Web di Medscape. https://emedicine.medscape.com/article/1943419-overview. Accesso al 25 febbraio 2020.
  3. WebMD. Psoriasi ungueale. 2018. Disponibile all'indirizzo: https://www.webmd.com/skin-problems-and-treatments/psoriasis/nail-psoriasis#1. Accesso al 25 febbraio 2020.
  4. Wolters M. Dieta e psoriasi: dati sperimentali ed evidenze cliniche. Br J Dermatol. 2005; 153 (4): 706-714.
  5. Zeng J, Luo S, Huang Y, Lu Q. Ruolo critico dei fattori ambientali nella patogenesi della psoriasi. J Dermatol. 2017; 44 (8): 863-872.
  6. Kechichian E, Ezzedine K. Vitamina D e pelle: un aggiornamento per i dermatologi. Am J Clin Dermatol. 2018; 19 (2): 223-235.
  7. Debbaneh M, Millsop JW, Bhatia BK, et al. Dieta e psoriasi, parte I: impatto degli interventi di perdita di peso. J Am Acad Dermatol. 2014; 71 (1): 133-140.
  8. Naldi L, Conti A, Cazzaniga S, et al. Dieta ed esercizio fisico nella psoriasi: uno studio controllato randomizzato. Br J Dermatol. 2014; 170 (3): 634-642.
  9. Traub M, Bethune S. Elementi essenziali di diagnosi dermatologica e terapia integrativa. Editore non specificato; Del 2008.
  10. Ludwig RJ, Herzog C, Rostock A, et al. Psoriasi: un possibile fattore di rischio per lo sviluppo della calcificazione dell'arteria coronaria. Br J Dermatol. 2007; 156 (2): 271-276.
  11. Gelfand JM, Dommasch ED, Shin DB, et al. Il rischio di ictus nei pazienti con psoriasi. J Invest Dermatol. 2009; 129 (10): 2411-2418.
  12. Malerba M, Gisondi P, Radaeli A, et al. Omocisteina plasmatica e livelli di folati in pazienti con psoriasi a placche cronica. Br J Dermatol. 2007; 156 (2): 1165-1169.
  13. Colantonio S, Bracken MB, Beecker J. L'associazione di abbronzatura indoor e melanoma negli adulti: revisione sistematica e meta-analisi. J Am Acad Dermatol. 2014; 70 (5): 847-857.e1-18.
  14. Mourad A, Straube S, Armijo-Olivo S, et al. Fattori che predicono la persistenza dei farmaci biologici nella psoriasi: una revisione sistematica e una meta-analisi. Br J Dermatol. 2019; 181 (3): 450-458.
  15. Liau MM, Oon HH. Monitoraggio farmacologico di farmaci biologici nella psoriasi. Biologics. 2019; 13: 127-132.
  16. Formazione PASI. 2008. Disponibile su: http://www.pasitraining.com/. Accesso effettuato il 24 febbraio 2020.
  17. Michaëlsson G, Gerdén B, Hagforsen E, et al. Psoriasi I pazienti con anticorpi anti-gliadina possono essere migliorati con una dieta priva di glutine. Br J Dermatol. 2000; 142 (1): 44-51.
  18. Bhatia BK, Millsop JW, Debbaneh M, et al. Dieta e psoriasi, parte II: celiachia e ruolo di una dieta priva di glutine. J Am Acad Dermatol. 2014; 71 (2): 350-358.
  19. Norman RA, Shenefelt PD, Rupani RN, eds. Dermatologia Integrativa. New York, NY: Oxford University Press; Il 2014.
  20. Pizzorno JE, Murray, MT, Joiner-Bey H. Manuale del medico di medicina naturale. 3a edizione. St Louis, MO: Churchill Livingstone; Il 2016.
  21. Fiore M, Leone S, Maraolo AE, et al. Malattia del fegato e pazienti psoriasici. Biomed Res Int. 2018; 2018: 3.140.983.
  22. Pietrzak A, Lecewicz-Toruń B, Kadziela-Wypyska G. Cambiamenti dell'apparato digerente in pazienti affetti da psoriasi. Ann Univ Mariae Curie Sklodowska Med. 1998; 53: 187-194.
  23. Petersen LJ, Hansen U, Kristensen JK, et al. Studi sui mastociti e sul rilascio di istamina nella psoriasi: l'effetto della ranitidina. Acta Derm Venereol. 1998; 78 (3): 190-193.
  24. Krogstad AL, Lönnroth P, Larson G, Wallin BG. Aumento della concentrazione di istamina interstiziale nella placca psoriasica. J Invest Dermatol. 1997; 109 (5): 632-635.
  25. Richetta AG, Silvestri V, Giancristoforo S, et al. Il polimorfismo del promotore A-1012G del gene del recettore della vitamina D è associato al rischio di psoriasi e all'espressione specifica allele inferiore. DNA Cell Biol. 2014; 33 (2): 102-109.
  26. Barrea L, Savanelli MC, Di Somma C, et al. La vitamina D e il suo ruolo nella psoriasi: una panoramica del dermatologo e nutrizionista. Rev Endocr Metab Disord. 2017; 18 (2): 195-205.
  27. Gulliver WP, Donsky HJ. Un rapporto su tre recenti studi clinici con Mahonia aquifolium 10% crema topica e una revisione dell'esperienza clinica mondiale con Mahonia aquifolium per il trattamento della psoriasi a placche. Am J Ther. 2005; 12 (5): 398-406.
  28. Augustin M, Andrees U, Grimme H, et al. Effetti dell'unguento all'aquifolium di Mahonia sull'espressione di marker di adesione, proliferazione e attivazione nella pelle dei pazienti con psoriasi. forsch Komplementarmed. 1999; 6 Suppl 2: 19-21.
  29. Bernstein S, Donsky H, Gulliver W, et al. Trattamento della psoriasi da lieve a moderata con Relieva, un estratto di Mahonia aquifolium: uno studio in doppio cieco, controllato con placebo.Am J Ther. 2006; 13 (2): 121-126.
  30. Millsop JW, Bhatia BK, Debbaneh M, et al. Dieta e psoriasi, parte III: ruolo degli integratori alimentari.J Am Acad Dermatol. 2014; 71 (3): 561-569.

Lillea Hartwell, ND, ha conseguito la laurea in naturopatia presso il Southwest College of Naturopathic Medicine a dicembre 2019. Ha conseguito una laurea in scienze delle piante, con un minore in scienze ambientali, presso l'Università dell'Arizona. Con la licenza, il dott. Hartwell intende insegnare localmente e iniziare una pratica. La sua passione risiede nella medicina generale, specialmente in contesti di cure urgenti, tra cui cura delle ferite e interventi chirurgici minori, reumatologia e altre condizioni autoimmuni. Per ulteriori informazioni sul dott. Hartwell, puoi trovarla su Instagram @food_fauna_flora.

Leslie Axelrod, ND, LAc, È professore ordinario al Southwest College of Naturopathic Medicine dal 1995, insegnando reumatologia e supervisionando le rotazioni cliniche. Il dottor Axelrod è laureato alla Bastyr University. Per 18 anni, ha praticato in una clinica reumatologica integrativa, e recentemente ha aderito a una pratica naturopatica di gruppo, Longevity Medical. Il dott. Axelrod ha pubblicato a livello nazionale e internazionale su vari argomenti di reumatologia.

Psorilax:Facilmente |crema idratante rilastil psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

AbbVie Inc (ABBV) chiamata ai guadagni del primo trimestre 2020 datata Maggio. 01, 2020

Partecipanti aziendali:

Liz SheaVice Presidente, Investor Relations

Richard A. GonzalezPresidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato

Michael E. SeverinoVice Presidente e Presidente

Robert A. MichaelVicepresidente esecutivo, direttore finanziario

Gli analisti:

Vamil DivanMizuho – Analista

Geoffrey PorgesSVB Leerink – Analista

Steve ScalaCowen – Analista

Navin JacobUBS – Analista

Randall StanickyRBC Capital Markets – Analista

Terence FlynnGoldman Sachs – Analista

Andrew BaumCiti – Analista

Tim AndersonWolfe Research – Analista

Carter GouldBarclays – Analista

Damien ConoverMorningstar – Analista

Presentazione:

Operatore

Buongiorno, e grazie per esserti fermato. Benvenuti alla teleconferenza sugli utili del primo trimestre 2020 di AbbVie. (Istruzioni per l'operatore)

Vorrei ora presentare la sig.ra Liz Shea, vicepresidente delle relazioni con gli investitori.

Liz SheaVice Presidente, Investor Relations

Buongiorno, e grazie per esserti unito a noi. Alla chiamata con me oggi ci sono anche Rick Gonzalez, presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato; Michael Severino, Vice Presidente e Presidente; e Rob Michael, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario. Ad unirsi a noi per la parte di domande e risposte della chiamata è Laura Schumacher, Vice Presidente per gli affari esteri, Chief Legal Officer e Corporate Secretary.

Prima di iniziare, ti ricorderò che alcune dichiarazioni che facciamo oggi possono essere considerate dichiarazioni previsionali ai fini del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. AbbVie avverte che queste dichiarazioni previsionali sono soggette a rischi e incertezze , compreso l'impatto della pandemia di COVID-19 sulle operazioni di AbbVie, i risultati e i risultati finanziari che possono far sì che i risultati effettivi differiscano materialmente da quelli indicati nelle dichiarazioni previsionali. Ulteriori informazioni su questi rischi e incertezze sono incluse nel nostro rapporto annuale 2019 e nel Modulo 10-K e nelle nostre altre dichiarazioni SEC. AbbVie non si assume alcun obbligo di aggiornare queste dichiarazioni previsionali ad eccezione di quanto richiesto dalla legge.

Nella teleconferenza di oggi, come in passato, verranno utilizzate misure finanziarie non GAAP per aiutare gli investitori a comprendere le prestazioni di business in corso di AbbVie. Queste misure finanziarie non GAAP sono riconciliate con misure finanziarie GAAP comparabili nel nostro comunicato sugli utili e nei documenti normativi di oggi, che possono essere trovati sul nostro sito Web. In seguito alle nostre osservazioni preparate, risponderemo alle tue domande.

Quindi, con ciò, ora rivolgo la chiamata a Rick.

Richard A. GonzalezPresidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato

Grazie Liz. Buongiorno a tutti e grazie per esservi uniti a noi. Vorrei iniziare le mie osservazioni riconoscendo la tragica natura della crisi COVID-19, che ha toccato tutti gli elementi della nostra – nelle nostre vite in modi che non avremmo mai ritenuto possibile. Il bilancio umano che questa pandemia ha inflitto è senza precedenti e la sofferenza inimmaginabile. Durante questo periodo molto impegnativo, voglio assicurarvi che in AbbVie stiamo lavorando con attenzione per garantire che la nostra attività continui a funzionare correttamente, i nostri dipendenti rimangano al sicuro, i nostri pazienti continuino a ricevere i loro medicinali e stiamo fornendo aiuti, comprese le donazioni di prodotti e assistenza finanziaria per rispondere ad alcune delle esigenze critiche dei sistemi sanitari nelle comunità sottoservite di tutto il mondo.

In via prioritaria, continuiamo a gestire da vicino le risorse manifatturiere e della catena di fornitura in tutto il mondo per garantire che i nostri pazienti ricevano una fornitura ininterrotta di medicinali. I nostri siti produttivi rimangono operativi. E abbiamo implementato ulteriori misure in queste strutture per garantire la sicurezza dei nostri dipendenti e proteggere la nostra fornitura di API e medicinali finiti.

Abbiamo scorte adeguate nell'inventario per soddisfare la domanda prevista per tutti i medicinali chiave AbbVie, inclusi KALETRA e NIMBEX. Due terapie che hanno registrato un aumento significativo della domanda direttamente correlata al trattamento dei pazienti COVID e attualmente non prevediamo problemi di fornitura del prodotto. AbbVie si impegna inoltre a sostenere gli sforzi di ricerca clinica per COVID-19. Abbiamo fornito donazioni di prodotti a molte autorità e istituzioni sanitarie a livello globale in modo che i prodotti AbbVie possano essere ulteriormente valutati esternamente come potenziale trattamento per questa difficile malattia.

In tempi di crisi, è la nostra natura di individui e la nostra cultura come azienda da restituire in qualsiasi modo possibile. Abbiamo recentemente annunciato che AbbVie ha donato $ 35 milioni per aiutare a soddisfare alcune delle esigenze critiche di tutto il mondo. Abbiamo collaborato con diverse organizzazioni senza scopo di lucro che sono in prima linea nella battaglia contro COVID-19 e le nostre donazioni hanno contribuito a sostenere diverse importanti iniziative, tra cui la creazione e il funzionamento di 20 ospedali da campo mobili nelle città degli Stati Uniti più colpito dalla pandemia.

Acquisto e consegna di concentratori di ossigeno, ventilatori e dispositivi di protezione individuale ai sistemi sanitari in Europa. E vari altri programmi essenziali, tra cui una donazione a Feeding America per fornire cibo e forniture per la casa ai più bisognosi, compresi gli anziani. Abbiamo donato una parte significativa delle forniture di dispositivi di protezione individuale di AbbVie, tra cui N95 e maschere chirurgiche agli ospedali vicino alle nostre strutture negli Stati Uniti e in Europa. Abbiamo anche convertito alcune delle nostre strutture, tra cui un impianto pilota e diversi laboratori di ricerca per produrre terreni di coltura e fornire test sui pazienti COVID-19 per integrare diversi dipartimenti di sanità pubblica. Siamo onorati e impegnati a fare ciò che è in nostro potere per aiutare in questa devastante pandemia. E continueremo a cercare modi in cui siamo in grado di aiutare.

Ora torniamo ai nostri affari. Voglio discutere ulteriormente di come la crisi sta influenzando le nostre prestazioni e aspettative per l'intero anno 2020. Oggi sono lieto di comunicare risultati positivi. Per il primo trimestre, i ricavi totali di AbbVie sono aumentati di oltre il 10,5% su base operativa e gli utili rettificati per azione di $ 2,42 sono aumentati di oltre il 13% rispetto all'anno precedente. Queste metriche erano significativamente al di sopra del consenso e delle nostre aspettative iniziali.

Fortunatamente, abbiamo avuto una domanda molto solida in tutto il nostro portafoglio di prodotti per la crisi COVID. Mentre gli Stati Uniti e altri importanti paesi del mondo hanno iniziato a implementare gli ordini di soggiorno a domicilio e le strategie di distanziamento sociale alla fine di febbraio, AbbVie e la maggior parte dei nostri clienti hanno iniziato a limitare le interazioni faccia a faccia, con conseguente riduzione dei contatti tra medico e paziente.

Queste limitazioni, che sono ancora in vigore per la maggior parte dei principali paesi, hanno creato due impatti fondamentali sulla nostra attività nel trimestre. In primo luogo, i pazienti e le farmacie hanno creato un inventario aggiuntivo dei nostri medicinali per garantire una fornitura adeguata. E in secondo luogo, abbiamo visto un numero inferiore di nuovi pazienti che visitavano gli studi dei medici, il che ha avuto un impatto modesto sul numero di nuovi pazienti iniziati.

Adattandosi alle dinamiche dell'inventario COVID, la crescita delle vendite operative sottostanti del primo trimestre di AbbVie è stata di circa l'8,3%, significativamente superiore alle aspettative con prestazioni sottostanti a due cifre sia in HemOnc che in immunologia, a dimostrazione delle forti prestazioni sottostanti della nostra attività. All'interno di HemOnc IMBRUVICA, il trattamento leader di mercato per CLL è cresciuto a due cifre, guidato dall'aumento della domanda in prima linea, dove recentemente abbiamo ricevuto un altro importante aggiornamento dell'etichetta, di cui Mike discuterà momentaneamente. Anche VENCLEXTA si è comportato molto bene nel trimestre, con ricavi globali di $ 300 milioni, circa il doppio del primo trimestre dello scorso anno, a seguito dell'espansione delle azioni sia in CLL che in AML.

Per quanto riguarda la nostra attività di immunologia, HUMIRA continua a generare entrate significative. HUMIRA beneficia di una consistente base di pazienti installata, che rappresenta oltre l'80% della domanda attuale. A livello globale, i ricavi di HUMIRA sono aumentati di quasi il 6,5% su base operativa nel trimestre, inclusa una forte crescita a doppia cifra negli Stati Uniti. Le tendenze e le dinamiche biosimilari internazionali rimangono ampiamente coerenti con le nostre aspettative. Anche i ricavi globali SKYRIZI di $ 300 milioni sono stati significativamente superiori alle aspettative. Dal lancio alla fine dello scorso aprile, abbiamo rapidamente stabilito e ampliato la nostra principale quota di pazienti con psoriasi in gioco, che comprende sia i pazienti nuovi che quelli in fase di passaggio e ora supera il 30%. Questa tendenza al lancio è davvero notevole e testimonia la forte efficacia di SKYRIZI rispetto ad altri nuovi agenti nella categoria della psoriasi, tra cui HUMIRA e COSENTYX.

RINVOQ sta inoltre registrando un altissimo livello nel segmento RA con ricavi globali di $ 86 milioni nel trimestre. Stimiamo che siano state riempite più di 17.500 prescrizioni tra cui sia a pagamento che a ponte, che è più del doppio dell'attività che abbiamo visto nel trimestre precedente e che ora riflette circa l'11% della quota di pazienti RA in gioco. Come dimostrato dai risultati del nostro primo trimestre, la performance alla base della nostra attività rimane molto forte.

Ora abbiamo anche iniziato a tornare alle operazioni ordinarie in aree geografiche selezionate in tutto il mondo in cui le autorità sanitarie lo hanno ritenuto sicuro. E anche se in anticipo, stiamo assistendo a quei paesi che si lanciano verso un'operazione normale e le prestazioni previste. Questo è ovviamente un momento difficile da prevedere data la natura unica della pandemia di COVID, compreso il suo ambito globale e la sua durata sconosciuta ed è difficile prevedere con precisione quando i principali paesi del mondo torneranno alla normalità. Nonostante questa incertezza, riteniamo che sia importante fornire una serie chiara di ipotesi aggiornate che riflettano la visione più recente della nostra performance per l'intero anno. Abbiamo basato le nostre previsioni sulle migliori stime che abbiamo in questo momento e, se necessario, effettueremo aggiornamenti sulla nostra prossima chiamata trimestrale.

Come ho indicato in precedenza, la nostra attività si stava comportando in modo robusto al di sopra delle aspettative e al di sopra della nostra guida prima degli impatti correlati a COVID. Abbiamo trascorso molto tempo a valutare attentamente le dinamiche COVID tra la fine di marzo e aprile. Sulla base di questa analisi, COVID sembra avere due effetti fondamentali sulla nostra attività. In primo luogo, c'è stato un impatto variabile sui nuovi inizi di pazienti a causa degli uffici dei medici che limitavano le visite dei pazienti e dei pazienti che aderivano a rimanere a casa per gli ordini. Ad esempio, molti uffici di dermatologia sono attualmente chiusi. AbbVie ha una forte posizione in prima linea in dermatologia con HUMIRA e SKYRIZI. E qui, vediamo che i nuovi inizi dei pazienti per questi due marchi sono stati inferiori di circa il 30% al 40% in questo arco di tempo. Una volta riaperti questi uffici, il volume dei pazienti dovrebbe tornare ai livelli normalizzati. In secondo luogo, abbiamo anche riscontrato un minor utilizzo da parte dei nuovi pazienti di trattamenti ospedalieri come VENCLEXTA e HCV a livello internazionale a causa di molti ospedali che limitano l'accesso a pazienti non COVID non di emergenza.

Abbiamo attentamente modellato queste dinamiche relative a COVID e incorporato l'impatto previsto sui risultati dell'intero anno. Le nostre previsioni attuali ora presuppongono quanto segue. Gli ordini di soggiorno a casa verranno gradualmente revocati a partire da maggio in Europa e negli Stati Uniti. 60 giorni dopo che gli ascensori geografici restano agli ordini a casa, prevediamo che gli uffici dei medici e gli ospedali riapriranno per una diagnosi e assistenza più ordinarie per i pazienti e prevediamo che i pazienti inizieranno a tornare negli uffici dei medici per un trattamento di routine in quel lasso di tempo.

Abbiamo anche preso in considerazione un modesto aumento dei nostri programmi di assistenza ai pazienti e un cambiamento nel nostro mix di pagatori statunitensi dovuto all'aumento della disoccupazione. Sulla base di questi presupposti specifici, siamo fiduciosi di poter mantenere l'attuale utile rettificato per l'intero esercizio 2020 per orientamento azionario. Impareremo di più man mano che il secondo trimestre avanza e valuteremo continuamente le nostre attuali assunzioni relative all'evoluzione dell'ambiente. Eventuali aggiornamenti verranno forniti alla nostra prossima chiamata trimestrale.

Su una nota correlata, mentre non abbiamo ancora completato la transazione Allergan, abbiamo anche lavorato attivamente per valutare l'impatto della crisi COVID sul business di Allergan. È importante sottolineare che Allergan ha sia un'attività terapeutica, che è simile a quella di AbbVie e rappresenta circa i due terzi dei propri ricavi e profitti, sia nel settore dell'estetica, che rappresenta circa un terzo dei propri ricavi e profitti. Sulla base delle differenze e della natura di questi due portafogli, prevediamo che avranno un impatto diverso a causa della pandemia di COVID.

Ci aspettiamo che l'attività terapeutica di Allergan, ad eccezione di BOTOX Therapeutics, sia influenzata e recuperata dalla crisi COVID in un modo molto simile all'attività di AbbVie che ho illustrato in precedenza. Ci aspettiamo che BOTOX Therapeutics, che ha una base ospedaliera sostanziale, subisca un impatto più significativo dato che i pazienti sono scoraggiati dall'andare in ospedale per procedure non di emergenza durante la pandemia, come ho già detto in precedenza. Ci aspettiamo anche un impatto più pronunciato sul business estetico di Allergan, poiché molti dei loro clienti, inclusi chirurghi plastici, centri medici e uffici di dermatologia, sono chiusi e pertanto non eseguono procedure.

Tuttavia, dopo aver analizzato attentamente le prestazioni del settore estetico durante la recessione del 2008, 2009, che ha subito una rapida ripresa a forma di V, le recenti tendenze che stiamo osservando in Cina mentre le cliniche si sono riaperte localmente e le procedure hanno iniziato a crescere in modo significativo e tenendo conto del reddito familiare e stato occupazionale della base di pazienti estetici, restiamo fiduciosi che l'impatto atteso a breve termine sarà probabilmente transitorio con il business dell'estetica che ritorna rapidamente alle tendenze normalizzate a seguito del rilassamento delle restrizioni di quarantena negli Stati Uniti e nei principali mercati europei .

Per quanto riguarda la chiusura della transazione Allergan, abbiamo completato tutti i requisiti con FTC e sono nelle fasi finali del loro processo di revisione. A seguito del processo FTC, l'ultimo passo è l'approvazione della High Court irlandese. Sulla base di tutto ciò che sappiamo oggi, continuiamo ad aspettarci che la transazione dovrebbe concludersi a maggio. Siamo fiduciosi che la combinazione AbbVie Allergan genererà significativi flussi di cassa, che supporteranno il nostro dividendo forte e in crescita e il rapido rimborso del debito e rimaniamo fortemente impegnati in entrambe queste priorità.

Quindi, in sintesi, abbiamo registrato una performance molto forte nel primo trimestre. La crisi COVID è davvero senza precedenti e prevediamo che avrà un impatto transitorio sulla nostra attività, influenzando principalmente la nostra performance del secondo trimestre. Tuttavia, sulla base della nostra analisi della situazione e di ipotesi di tempistica ragionevoli per il ritorno a un ambiente più normalizzato, siamo fiduciosi nel mantenere la nostra guida agli utili aggiustata per l'intero anno, che parla di volumi sulla forza dello slancio commerciale di AbbVie che entra nella crisi COVID .

Detto questo, rivolgerò la chiamata a Mike per ulteriori commenti. Mike?

Michael E. SeverinoVice Presidente e Presidente

Grazie Rick. Vorrei iniziare facendo eco al sentimento di Rick su quanto sono orgoglioso dei nostri colleghi, mentre i nostri team lavorano per garantire che la nostra attività continui con interruzioni minime e che i nostri pazienti ricevano i loro farmaci essenziali. L'intera organizzazione, compresi i nostri colleghi ritenuti essenziali in loco che continuano a lavorare ogni giorno e le persone che si sono effettivamente adattate a lavorare in remoto hanno dimostrato capacità di recupero, dedizione e compassione durante questo periodo di crisi. È una testimonianza della cultura che abbiamo costruito in AbbVie.

Oggi concentrerò il mio commento sugli sforzi in corso all'interno dell'organizzazione di ricerca e sviluppo di AbbVie per affrontare COVID-19 e fornire aggiornamenti riguardanti i nostri programmi di sviluppo chiave. Come azienda biofarmaceutica leader a livello mondiale, AbbVie è impegnata a sostenere gli sforzi di soccorso per la pandemia di coronavirus. Oltre agli sforzi evidenziati da Rick, abbiamo distribuito le nostre risorse scientifiche e mediche per aiutare a combattere COVID-19 su più fronti.

È urgente aumentare la capacità di test negli Stati Uniti. Le autorità sanitarie pubbliche stanno lavorando attivamente per risolvere i problemi che hanno finora una capacità limitata, tra cui la disponibilità degli strumenti, la disponibilità di kit diagnostici e reagenti e la capacità di laboratorio certificata CLIA. Data la natura senza precedenti di questa pandemia e la necessità di aumentare significativamente l'accesso ai test, AbbVie sta lavorando con le autorità sanitarie qui in Illinois, dove abbiamo la nostra sede principale e a Ludwigshafen, in Germania, dove gestiamo un sito importante per creare una capacità clinica di test COVID. Questo ci consentirà di utilizzare le nostre competenze di laboratorio per espandere la capacità di test COVID-19 in entrambe le giurisdizioni.

Abbiamo anche usato le nostre capacità GMP per produrre mezzi di trasporto virali, che sono necessari per preservare i tamponi prima dei test di laboratorio per il Dipartimento della Salute dell'Illinois e un certo numero di centri medici accademici. Come molte aziende del nostro settore, riconosciamo l'onere estremo che grava sui nostri ospedali, sistemi sanitari pubblici e professionisti medici a causa di questa crisi. E in risposta, abbiamo creato programmi per consentire ai nostri dipendenti che dispongono di competenze mediche, scientifiche o di sanità pubblica di offrire volontariato per sostenere la lotta contro questa pandemia.

AbbVie ha enormi risorse e stiamo facendo tutto il possibile per rendere disponibili queste risorse nella lotta contro COVID-19. Oltre agli sforzi che ho appena descritto, il nostro team di ricerca e sviluppo sta esaminando i nostri farmaci esistenti e le risorse della pipeline per valutare il loro potenziale per il trattamento di COVID-19. AbbVie sta collaborando con le autorità sanitarie e le istituzioni accademiche di tutto il mondo per supportare gli studi clinici su KALETRA, un inibitore della proteasi approvato per il trattamento dell'infezione da HIV per determinare se ha un potenziale utilizzo in COVID-19.

Due importanti studi in corso sono lo studio SOLIDARITY condotto dall'Organizzazione mondiale della sanità e lo studio DISCOVERY, condotto da un consorzio in Francia. Prevediamo di vedere i dati di questi studi molto presto e continueremo a monitorare e aggiornare man mano che le informazioni saranno disponibili. Abbiamo anche avviato uno studio di fase 2 su IMBRUVICA in pazienti con infezione da COVID-19. L'obiettivo di questo studio è determinare se IMBRUVICA è in grado di migliorare i risultati attenuando la risposta immunitaria eccessivamente esuberante, spesso indicata come tempesta di citochine che contribuisce alla morbilità e alla mortalità in COVID-19. Infine, stiamo anche collaborando con un numero di gruppi per selezionare le nostre librerie interne alla ricerca di composti con attività contro COVID-19. Chiaramente, questa è una situazione in rapida evoluzione e forniremo aggiornamenti non appena saranno disponibili ulteriori informazioni.

Passando ora a un aggiornamento sullo stato dei nostri programmi di sviluppo clinico. Le nostre massime priorità nell'organizzazione di ricerca e sviluppo sono garantire la sicurezza dei pazienti, degli investigatori e dei nostri dipendenti in tutto il mondo, mantenendo l'integrità dei nostri studi clinici e continuando a far progredire la nostra pipeline. Stiamo monitorando attentamente la situazione e adottando le opportune precauzioni per proteggere la sicurezza dei nostri partecipanti allo studio, del personale del sito clinico e dei nostri dipendenti.

Comprendiamo che i sistemi sanitari sono sottoposti a pressioni estreme a causa della necessità di rispondere alla pandemia di COVID-19. In molti casi, il personale di ricerca ospedaliero è stato riassegnato ad altri compiti e non è disponibile per affrontare questioni relative alla sperimentazione clinica. AbbVie sta facendo tutto il possibile per evitare di creare un onere aggiuntivo per i nostri siti di sperimentazione clinica.

Dato l'ambiente attuale, abbiamo ritardato le attività di avvio in loco per nuovi studi clinici. Le attività di avvio che possono essere eseguite in remoto continueranno e riprenderemo le attività in loco e l'avvio di nuovi studi, caso per caso, a seconda delle condizioni locali. Abbiamo anche messo in pausa lo screening del nuovo reclutamento di pazienti per una piccola minoranza di studi non critici in corso, che rappresentano circa il 15% dei nostri studi clinici, ma sono già in fase di riattivazione dello screening in alcuni di questi studi, sempre quando le condizioni locali lo consentono. Il resto dei nostri studi continua ad arruolarsi, anche se abbiamo visto una riduzione dei tassi di screening a breve termine, come ci si aspetterebbe nell'ambiente attuale. Al momento, prevediamo un impatto limitato sugli studi clinici che sono già completamente arruolati.

In tutto il nostro portafoglio, abbiamo implementato misure per garantire la continuità dello studio e ridurre al minimo i ritardi. Questi includono azioni come la spedizione di farmaci di studio direttamente ai pazienti per evitare inutili visite di studio, condurre visite di studio virtuali e raccolta di dati a distanza, ove possibile, e spostare l'iscrizione in aree geografiche e centri clinici che sono o meno colpiti o stanno già entrando in fase di recupero. Sulla base di questi sforzi, attualmente prevediamo un impatto minimo sulla tempistica generale dei nostri programmi critici e sui nostri contributi normativi chiave.

In immunologia, prevediamo un impatto limitato sui programmi per RINVOQ e SKYRIZI in nuove aree patologiche. Siamo sulla buona strada per presentare le nostre domande normative per l'artrite psoriasica RINVOQ nel secondo trimestre. E i nostri documenti per la dermatite atopica e la spondilite anchilosante sono previsti per la seconda metà di quest'anno. Anche i dati dei nostri studi di Fase 3 che valutano RINVOQ nella dermatite atopica sono attesi per la metà dell'anno. Anche i programmi per SKYRIZI in nuove aree di malattia stanno avanzando molto bene. Continuiamo ad aspettarci di vedere i dati degli studi di Fase 3 sia sull'artrite psoriasica che sul morbo di Crohn nella seconda metà dell'anno, con osservazioni regolamentari per entrambe le indicazioni previste nel 2021.

Continuiamo a fare buoni progressi anche con la nostra pipeline di immunologia in fase iniziale. E ci aspettiamo di essere in grado di condividere i risultati dello studio di prova del concetto che valuta molto presto il nostro nuovo coniugato steroideo TNF nei pazienti con AR. Abbiamo recentemente completato lo studio di prova del concetto di fase 2 che valuta un ABBV-599 in pazienti con AR. dove la nostra combinazione di inibitori JAK-BTK ha dimostrato un'efficacia superiore rispetto al placebo, ma i risultati di efficacia non si sono dimostrati differenziati dalla monoterapia con RINVOQ. Sulla base di questi risultati, stiamo interrompendo lo sviluppo di ABBV-599 nell'artrite reumatoide. Abbiamo in programma di continuare lo sviluppo di altre malattie autoimmuni in cui vi è un maggior contributo delle cellule B, come il lupus e la sclerosi sistemica, in cui la doppia inibizione JAK-BTK potrebbe fornire un vantaggio superiore rispetto all'attuale standard di cura.

Nel campo dell'oncologia, continuiamo a fare buoni progressi con i nostri programmi HemOnc, dove abbiamo raggiunto diversi traguardi importanti nella prima parte dell'anno. Recentemente abbiamo ricevuto un aggiornamento dell'etichetta per IMBRUVICA sulla base dei risultati dello studio E1912, che ha dimostrato la superiorità di IMBRUVICA rispetto alla FCR nei pazienti in prima linea con CLL. Per i pazienti che vengono tollerati, il regime FCR è stato considerato il gold standard per l'efficacia nel trattamento in prima linea per oltre un decennio. Dimostrare un forte vantaggio in termini di sopravvivenza libera da progressione rispetto a FCR e incorporare questi dati nell'etichetta è un'altra importante aggiunta all'ampiezza dei dati che supportano l'uso di IMBRUVICA in CLL in prima linea.

Continuando con i nostri programmi HemOnc, abbiamo recentemente annunciato risultati positivi per VENCLEXTA nello studio di Fase 3 VIALE-A in AML. In questo studio, VENCLEXTA in associazione con azacitidina ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo nella sopravvivenza globale e nel tasso di remissione completa composita rispetto all'azacitidina da sola nei pazienti con LMA precedentemente non trattata che non sono ammissibili per la chemioterapia intensiva. Lo studio VIALE-A è stato interrotto presto a causa di risultati positivi di efficacia alla prima analisi intermedia della sopravvivenza globale, dimostrando il beneficio clinico di VENCLEXTA per questi pazienti per i quali esistono poche opzioni di trattamento.

Abbiamo anche annunciato i risultati di un secondo studio di Fase 3 più piccolo su pazienti AML non ammissibili in prima linea, lo studio VIALE-C, che ha valutato VENCLEXTA in combinazione con la citarabina a basso dosaggio. Sebbene lo studio non abbia raggiunto il suo endpoint primario di sopravvivenza globale, il trattamento con l'associazione VENCLEXTA ha mostrato una riduzione osservata del 25% nel rischio di morte rispetto alla sola citarabina a basso dosaggio. Riteniamo che l'incapacità di raggiungere un significato statistico sull'endpoint di sopravvivenza in questo studio sia dovuta a limiti sulla dimensione del campione dello studio.

Con ulteriori sei mesi di follow-up nello studio VIALE-C, la combinazione VENCLEXTA ha dimostrato una sopravvivenza globale mediana di 8,4 mesi rispetto a 4,1 mesi per la sola citarabina a basso dosaggio, con un rapporto di rischio di 0,7 e un valore p nominale di 0.04. Tutti gli endpoint secondari erano anche a favore della combinazione VENCLEXTA, inclusi tassi di risposta più elevati, remissioni precedenti, aumento degli indipendenti dalle trasfusioni e sopravvivenza più lunga senza eventi.

I dati di entrambi gli studi di Fase 3 in AML saranno presentati alla FDA e alle autorità sanitarie globali nei prossimi mesi con approvazioni normative che inizieranno entro la fine dell'anno o all'inizio del prossimo anno. Rimaniamo anche sulla buona strada per iniziare diversi ulteriori studi di Fase 3 su malattie guidate da BCL-2 entro la fine dell'anno, tra cui VENCLEXTA in pazienti in forma con LMA e sindrome mielodisplastica ad alto rischio, nonché Navitoclax in mielofibrosi di prima linea e di seconda linea.

Quindi, in sintesi, abbiamo continuato a fare buoni progressi con i nostri programmi di sviluppo, nonostante le sfide associate alla pandemia di coronavirus. Una volta stabilizzata la situazione, lavoreremo per riavviare studi clinici in pausa e valutare l'impatto sul nostro portafoglio. Ma a questo punto, non prevediamo che la pandemia globale avrà impatti a lungo termine o significativi sui nostri programmi di ricerca e sviluppo. La nostra pipeline rimane molto solida e prevediamo molti traguardi importanti nel corso dei prossimi anni, che supporteranno la forte crescita di AbbVie a lungo termine.

Detto questo, rivolgerò la chiamata a Rob per ulteriori commenti sulla performance del nostro primo trimestre. Rapinare?

Robert A. MichaelVicepresidente esecutivo, direttore finanziario

Grazie Mike. A partire dai risultati del nostro primo trimestre, abbiamo offerto ottime prestazioni ai massimi livelli. I ricavi netti totali sono stati di $ 8,6 miliardi, in crescita del 10,7% su base operativa, escludendo un impatto negativo dello 0,6% sui cambi. Questi risultati includono circa $ 190 milioni di scorte di inventario relative alla pandemia di COVID-19. Abbiamo riportato un utile rettificato per azione di $ 2,42, riflettendo una crescita del 13,1% rispetto all'anno precedente e al di sopra del nostro punto medio di orientamento di $ 0,13, inclusi $ 0,04 dalla forza commerciale sottostante e $ 0,09 relativi alla calza di inventario COVID-19.

Numerosi prodotti chiave hanno contribuito alla crescita nel primo trimestre. Le vendite negli Stati Uniti di HUMIRA sono state di $ 3,7 miliardi, in crescita del 13,7% rispetto all'anno precedente, riflettendo la crescita del volume a due cifre più il prezzo. Questi risultati includono circa $ 65 milioni di scorte di inventario COVID-19. Le vendite internazionali di HUMIRA sono state di $ 1 miliardo, in calo dal 12,8% a livello operativo, riflettendo la concorrenza biosimilare in Europa e in altri mercati internazionali e in vista delle nostre aspettative. Questi risultati includono circa $ 35 milioni di scorte di inventario COVID-19.

SKYRIZI si sta comportando molto bene e al di sopra delle nostre aspettative. Le vendite globali sono state di $ 300 milioni con una quota di mercato in-play del mercato finale negli Stati Uniti che ora supera il 30%. Continuiamo anche a vedere una forte domanda di RINVOQ, con vendite di $ 86 milioni nel trimestre. Le vendite globali di oncologia ematologica sono state di oltre 1,5 miliardi di dollari, in crescita del 32,3% su base operativa, trainate dalle continue e forti performance di IMBRUVICA e VENCLEXTA.

I ricavi netti globali di IMBRUVICA sono stati di $ 1,2 miliardi, in crescita del 20,6%, trainati da una forte partecipazione in tutte le linee di terapia e CLL. Questi risultati includono circa $ 45 milioni di scorte di inventario COVID-19. I ricavi di VENCLEXTA sono stati di $ 317 milioni, trainati da continui guadagni azionari in tutte le indicazioni approvate. Le vendite globali di HCV sono state di $ 564 milioni, in calo del 30,2% su base operativa, trainate dai volumi di pazienti trattati in misura minore in mercati internazionali selezionati e da una maggiore concorrenza all'interno del segmento Medicaid gestito dagli Stati Uniti. Abbiamo anche assistito a una forte crescita delle vendite operative per Creon e Duodopa.

Passando ora al profilo di conto economico per il primo trimestre. Il margine lordo rettificato è stato dell'82,7% delle vendite, in anticipo rispetto alla nostra guida per l'intero anno a causa del mix delle vendite e delle coperture valutarie in atto. Gli investimenti in ricerca e sviluppo adeguati sono stati del 14,3% delle vendite, supportando i nostri programmi di pipeline in oncologia, immunologia e altre aree. Le spese amministrative, amministrative e di vendita adeguate sono state del 18,6% delle vendite, riflettendo il continuo investimento nei nostri prodotti sul mercato e nelle attività lanciate di recente. Il rapporto tra margine operativo rettificato è stato del 49,8% delle vendite, con un miglioramento di 170 punti base rispetto all'anno precedente, tra cui un vantaggio di 70 punti base derivante dalle scorte di magazzino. Gli interessi passivi netti rettificati sono stati di $ 284 milioni. E l'aliquota fiscale corretta è stata del 9,7%.

Come precedentemente discusso da Rick, stiamo monitorando attentamente l'impatto della pandemia di COVID-19. Dato lo slancio dell'attività commerciale verso la pandemia e le nostre attuali assunzioni in merito ai tempi della ripresa, restiamo fiduciosi nella nostra guida agli utili rettificati per l'intero anno precedentemente comunicata tra $ 9,61 e $ 9,71 per AbbVie standalone. Da questa guida sono esclusi $ 2,01 di ammortamenti immateriali noti e voci specificate. Questa guida prevede ora una crescita dei ricavi per l'intero anno di circa il 7% su base operativa.

Ai tassi attuali, ci aspettiamo che i cambi abbiano un impatto sfavorevole di 70 punti base sulla crescita delle vendite riferita per l'intero anno. In questa guida sono incluse le seguenti assunzioni aggiornate per l'intero anno. Ora prevediamo una crescita delle vendite negli Stati Uniti HUMIRA di circa il 7%. Per SKYRIZI, prevediamo un fatturato globale di circa $ 1,4 miliardi. E per l'HCV globale, ora prevediamo un fatturato di circa $ 2,3 miliardi.

Passando al conto economico, prevediamo che il margine lordo rettificato si avvicinerà all'82% delle vendite. Le spese SG&A sono pari a circa il 19% delle vendite. E il margine operativo rettificato si avvicina al 49% delle vendite, con un miglioramento di 140 punti base rispetto al 2019. Tutte le altre ipotesi di orientamento per l'intero anno 2020 rimangono invariate. In vista del secondo trimestre, prevediamo ricavi adeguati per circa $ 8,1 miliardi per AbbVie autonomo. Questa guida presuppone l'inversione delle scorte di magazzino dal primo trimestre e l'avvio di nuovi pazienti più lento a causa di COVID-19.

Ai tassi attuali, prevediamo un impatto sfavorevole di 80 punti base sulla crescita delle vendite segnalata. Prevediamo un margine operativo rettificato di circa il 47,5% delle vendite, tra cui un'inversione del vantaggio di 70 punti base delle scorte di magazzino nel primo trimestre. Prevediamo utili per azione rettificati tra $ 2,10 e $ 2,16, esclusi circa $ 0,53 di ammortamenti immateriali noti e voci specificate.

AbbVie rimane ben posizionata per eseguire le nostre priorità di allocazione del capitale. We generated $3.8 billion of operating cash flow in the first quarter. Our cash balance at the end of March was $41 billion, including funding designated for the Allergan acquisition. The robust cash flow generation of the combined company will be used to rapidly pay down debt, support a strong and growing dividend and pursue additional innovative mid-to-late stage pipeline assets. We have committed to paying down $15 billion to $18 billion of combined company debt by the end of 2021, of which nearly $7 billion will be repaid by the end of May 2020. We expect to achieve a net debt to EBITDA ratio of 2.5 times by the end of 2021 with further deleveraging through 2023.

In closing, AbbVie’s performance and financial condition remained strong. Given the nature of the important therapies in our portfolio and the ongoing efforts of the people within our organization, our business is well positioned to navigate the current COVID-19-related challenges.

With that, I’ll turn the call back over to Liz.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Rob. We will now open the call for questions. Operator, first question please.

Questions and Answers:

Operator

(Operator Instructions) And our first question today is from Vamil Divan from Mizuho.

Vamil DivanMizuho — Analyst

Grande. Thanks so much for taking the questions and all the color you provided in your comments. Maybe just a couple if I could. One, you talked about the Allergan deal and obviously some of the assumptions there, I’m just thinking big picture. And I guess this is for Rick, just in terms of your — kind of what you see as the value of that deal, I know obviously some of the assumptions in the near-term have changed, and you mentioned the aesthetics impact is probably more transient. But just to confirm for investors, do you see any changes over the longer term value of this transaction? We are obviously getting a lot of question just given the nature of this aesthetics business right now.

And then second one on the dividend. You mentioned obviously your support for a strong and growing dividend there also. Just any changes to how you think about dividend growth going forward given the current environment, obviously you’re still saying growing, but is there may be growing at a lower rate or any change at all there just would be great to clarify? Grazie ancora.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Hey Vamil, this is Rick. I mean I’ll take those two questions. Let me do the second one because it will be shorter first. So we don’t see any changes in the assumptions we’re making from the standpoint of the growth of the dividend. Based on everything that we have analyzed, and I would say the robust performance of our business going into the COVID crisis and how we view the COVID crisis being a transient situation that’s although difficult to predict exactly when all the geographies will reach some level of normalcy. We know that will occur at some point. And so we don’t view any significant change there.

On the value of the Allergan transaction, I would tell you that we don’t see any change, fundamental change in the long-term value of the transaction. The benefits that we were trying to drive by acquiring the Allergan business are the same, and the long-term valuation I believe is the same. Now I think what some of the investors are probably concerned about is obviously the aesthetics business is an important franchise, as I indicated before, represents about third of the revenues and about third of the profits, and it’s an attractive franchise.

And so I think the question that investors have is how is it going to recover and how long will it take to recover? And I think those are reasonable questions. And as you can probably imagine, we have been doing a tremendous amount of work to try to evaluate not only the impact of COVID on our business, but also the impact of COVID on the Allergan business. And specifically, I’d say, we’ve spent a considerable amount of time looking at the aesthetics business. So I’m going to take a couple of minutes here and walk you through what that data looks like so that — you have a good perspective, at least, the data that we’re operating against to make the assumptions that we’re making.

Now what I am going to say is because of the Irish takeover code, we can’t talk about the specific financials of Allergan until they are public, and they’re not public right now. So I’m not going to talk about the financial performance in any way. But I think I can give you a pretty good characterization as to the work that we’ve done here and the conclusions that we draw on.

So I think if you step back and you look at the situation, it is clearly a situation. One, it’s a complex situation. And two, it’s not a situation that any of us have ever experienced before. Meaning that this has both a economic disruption factor built in and it has a supply and demand disruption factor that’s built in. We’ve certainly seen economic impacts on this business before and we know how it behaved in those circumstances.

So as we tried to approach understanding what the recovery will likely look like, we’ve essentially looked at four fundamental issues. Number one is, are there any analogs that would tell us what that recovery curve is going to look like. Number two, what is it going to be — what is it going to take in order for the supply side. And when I say supply side, what I mean is plastic surgeons, med spas, dermatology offices, which are the primary providers of those procedures. What is it going to take for the supply side to get back to where it was. And then number two or number three rather, what is going to be necessary on the demand side. And demand, I mean, consumers, users of these procedures. And then finally, will there be any change in the situation from a competitive standpoint. Those are the four fundamentals that we’ve looked at. We’ve looked at this both in conjunction with Allergan and we also have done an independent analysis with the same consulting firm that we used when we were considering acquiring the Allergan business. So we did two independent work streams to come to our conclusions.

So let me start with the analogs, there are two, right? There is the 2008, 2009 recession. And as I said in my comments, there we saw a very sharp V-shaped recovery. And in fact, the business recovered and actually grew faster on the other side of that. The second analog is China. China has reopened most of its geographies, not all, but most. And they’ve been opened for approximately seven or eight weeks now. If we look at the data from China, what it says is, 86% of the clinics have reopened. Patient traffic is back to about 55%. Volume is just under 50%, like 45% to 48%, slightly lower because those clinics are also burning off some of their inventory so it doesn’t outdate. So I’d say the two analogs that we came up with look pretty encouraging.

Now let’s look at the supply side. So on the supply side, what we’re trying to understand here is what is the intent and what is the preparation for these offices to reopen. And I think there’s a couple of important facts here that help support and guide us to what that might look like. First, the major medical societies like the plastic surgery society, the aesthetic society and others, have now issued guidelines to these practices on the procedures that they should use to restart. And they include things like temperature checks, masks, gloves, face shields, lower densities in their offices.

So why is that important? Well, why that’s important is, this gives those offices a guideline as to how they should reopen. And probably more importantly, it gives them confidence on how they should reopen. Allergan has worked with their customers. A number of their customers, a large percentage of their customers requested the U.S. government stimulus funds. And so what we do know is that a significant portion of those practices should be in a position where financially they can reopen fairly quickly.

And finally, Allergan has done a number of surveys with their large — with a large group of customers that show that the demand to reopen upon lifting of this stay at home orders and implementation of these patient safety guidelines is very high and we anticipate that they will start reopening in May, and that’s what our data told us and the survey data told. I’d say if anything, it seems to be moving faster than what we originally anticipated because some states in the U.S. have opened up more quickly.

So then the next question is, the demand side. What’s that going to look like? And here I’d say again, Allergan did some very good work. If you look at the brilliant distinctions database, which has about 2 million active members, represents about 70% of Allergan’s users. It shows that 70% of the brilliant distinction consumers have household incomes of greater than $100,000 and 50% have incomes, household incomes of greater than $150,000 a year. And it shows that 60% of those consumers work for corporations, not small businesses.

Allergan also conducted a recent user survey that had just under 450 consumers that they interviewed. And it showed that 80% of the consumers said that the COVID crisis had no or little impact on their household incomes. 94% of those consumers said they’d reschedule an appointment for procedures in the next 90 days. And two-thirds of them said upon restrictions being lifted they will schedule an appointment in 30 days.

So now you turn to the competitive environment. Allergan competes mostly against smaller, less financially strong companies. I’d also say that Allergan has done an excellent job. I give a tremendous amount of credit to Carrie Strom and Bill Murray. They responded quickly and aggressively to this crisis with their customers. They extended payment terms. They converted credits to check to help with cash flow at these offices. They protected the customers’ volume discounts. They facilitated online sales of Allergan skin medical products, again to get those offices some cash flow. And they changed the product return policy, so the customers are protected from any product outdated. I’d also say from a competitive standpoint, Allergan didn’t have the layoffs. They maintained or accelerated their R&D programs. And you have to remember, Allergan has the largest commercial footprint by a significant margin compared to anyone else in this business.

So what the data tells me is this. The analogs show the business bounces back and it’s resilient. The supply side should ramp quickly when the environment allows. Consumers have a strong desire to restart treatments. And they have the financial capacity to do so. And I think Allergan did a nice job of creating loyalty with these practices and should come out of this in a very strong competitive position, may be even stronger than they were before.

The independent analysis that we did also surveyed customers and providers. And I would say, it looks very similar to what the Allergan analysis looks like. So look, what we can’t predict is exactly how long it will take in every state and in every country around the world, but I think we can predict with a pretty high degree of certainty that the business will bounce back. So those are some of the keys that I think make us feel confident in the valuation.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks Vamil. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Geoffrey Porges from SVB Leerink.

Geoffrey PorgesSVB Leerink — Analyst

Thank you very much for taking the question. First, there are a number of things that are obviously affecting the environment right now, Rick. And I just want to ask about SKYRIZI and RINVOQ. You’ve previously given some longer term aspirational revenue targets, I’m just wondering how you feel about those targets? Now we’ve seen a few quarters for each product, and also, I understand, you’re going to have a little bit of COVID disruption. And then could you just talk a little bit more — I think that’s very helpful coverage of plastic surgeon context. Could you just talk a little bit more about the other specialties and products where you’re expecting impairment in Q2 and how quickly they could bounce back? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. So fundamentally I would tell you, we don’t have any change in the long-term forecast for SKYRIZI and RINVOQ. I think one of the things that’s impressive when we look at both SKYRIZI and RINVOQ is the speed and acceleration of the ramp that we’re seeing in the share capture of these assets. So let me give you a perspective on it. If you look at SKYRIZI as an example, SKYRIZI within about three months achieved the number one position in psoriasis, in-play psoriasis share. And then the rate of catcher has actually accelerated from there. It achieved about 20%. If you look at the January data, which is the most recent independent data that we have, we have internal data that we also use to project, but the January data shows that it’s at 31% and the slope of that line is accelerating and accelerating in a pretty good clip and it is widening the range between it and the number two player in a significant way. And so this thing has tremendous momentum.

Yes, obviously the COVID crisis has created a disruption. As I mentioned in my comments, if the dermatology office is closed, obviously they are not prescribing anything, including SKYRIZI. But that’s a temporary phenomenon and we’ll see these offices start to open back up and I have no reason to believe that that momentum won’t come back as patients feel comfortable to go back into their offices.

RINVOQ obviously launched — SKYRIZI launched in April and RINVOQ launched in August. So it launched later. But I’d say we’ve also seen on RINVOQ now a similar acceleration of its capture rate of share and in-play share in RA. And it too is accelerating going into this. And it’s about 11.3% on the last data point. And I’d say based on once things settle back out from COVID, it would take it probably three months to pass. There is as a whole group of players at number two, HUMIRA is number one. But it would take probably three months for it to pass that group that’s in number two. And I would expect it moves into the number two position shortly after that, after the disruption has subsided and we have a chance to continue to drive it. And so I feel very good about both of those assets and what the long-term performance of those look like. I think as I look at the R&D programs for both of them and the ability to expand, the indications, much like we did with HUMIRA, these assets have tremendous opportunities. So I feel good about it.

By other specialties, I believe what you’re asking is what’s going to happen to the other aspects of the business because what I was referencing on aesthetics really cover the range of supply side. So it’s plastic surgeons, derm and med spas. So again, we can talk about the numbers. But as I indicated in my comments, I would expect the therapeutic side of Allergan to recover very similar to our side, a temporary disruption. There is likely to be a more significant impact on BOTOX Therapeutic because about half of its volume comes from hospitals. And — but we would expect that to bounce back once those hospitals start accepting non-emergency non-COVID patients. So we don’t see anything in the data as we analyze it that would suggest that there is anything that’s happening to any of their products that would impair the original assumptions we made about those products.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Grazie. Next question please, operator.

Operator

Grazie. Our next question is from Steve Scala from Cowen.

Steve ScalaCowen — Analyst

Grazie. I have a couple of questions. But first, congratulations on a very strong quarter under very difficult conditions. So the first question is, even pre-pandemic, AbbVie seem to have embraced digital marketing. I think the company previously said that pre-pandemic 40% of commercial activities were already virtual. What does AbbVie do differently than peers? And does this expertise explain in part the strength of SKYRIZI and RINVOQ in the first quarter? And then the second question is just a housekeeping question. Just curious, do you expect that Allergan will publicly report its first quarter? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

I mean on the digital marketing, I mean, obviously we have a significant expertise in that area. And I honestly can’t tell you how differentiated that is versus other competitors because I think many companies like ours have gone to a significant portion of their promotional messaging is through digital marketing. I mean, I think we’re very effective at it. I don’t think that is what’s driving the RINVOQ SKYRIZI performance. I think what’s driving it is really two fundamental things. One is, obviously these assets have very strong clinical profiles. They fit a need in the market, an unmet need that’s in the market. It was consistent with what we originally assumed when we were trying to develop replacements for HUMIRA. And I think we’re all extremely pleased that these assets are doing a very good job of demonstrating superiority to the gold standard as HUMIRA.

The second thing is, I think obviously, this is a market we know how to execute in at a very high level. We have a tremendous level of experience in this market. A tremendous reputation in this market. And I think our commercial organization executes at a very high level in this market. I think that’s what’s driving the performance. And it makes me feel good about what the future looks like for these assets.

As far as Allergan is concerned, I don’t know if they’re going to. Well, let me put it this way. I don’t think I should comment on whether they’re going to publicly report their first quarter results. I think that’s something they should probably respond to not us.

Steve ScalaCowen — Analyst

Grazie.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Steve. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Navin Jacob from UBS.

Navin JacobUBS — Analyst

Ciao. Navin from UBS. Thanks for taking the question. So I heard the $1.4 billion for SKYRIZI in upgrade versus the $1.2 billion. Just wondering if you have an update on RINVOQ revoke as well? I think you had said $500 million for the full year, maybe I missed it. But just wondering if you could provide an update on that guidance as well? And then with regards to the slight lowering of the full year HUMIRA guidance. Wondering if there’s any color on what’s driving that, obviously COVID-19 impacting things. But is it because of — any color as to whether it’s COVID-19 specifically or if it’s increase in gross-to-net or if it’s an increase in the switching to SKYRIZI and RINVOQ? Any of that would be helpful. Grazie mille.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Va bene. Grazie. So let me talk about it in a little higher level and I’m going to hand it over to Rob to give you more specifics. I think the way to think about this is, we came into this first quarter, if you look at our first quarter performance, had COVID not happened, we would have been sitting here contemplating how we raise guidance. But because of the uncertainty of what’s going to happen in the second quarter, we obviously had to make an assessment of what we thought that impact would be. And that’s why I outlined what those assumptions are.

So you can think about it this way. We’re essentially assuming the business is overperforming, and the data clearly supports that business overperforming. We’re going to have somewhat of a negative impact in the second quarter that we’re basically saying we can overcome, and we had to estimate where that would occur. We’re raising SKYRIZI because the momentum is such that even with some caution about second quarter, we know we’re going to beat that number.

RINVOQ. We feel good about RINVOQ as well, but we don’t need to raise that at this point. We need to give it probably another three months, four months and then we’ll make a decision what that looks like. HUMIRA has a very large installed base. And so I indicated that we are making some adjustments to what we think will happen with channel mix, specifically Medicaid. We’ve worked diligently to try to understand what that look like. And as you probably know, during the 2008, 2009 recession, which is probably the best thing that we had to be able to compare it to, Medicaid went up about two points from ’07 to ’09, two percentage points.

So we have factored in some potential shift in HUMIRA, and that’s primarily what we’re reflecting. Rob can give you a little bit more color, but I’d say that’s a significant part of what we’re trying to reflect there. We also took down MAVYRET, and MAVYRET is two things. One, it is COVID-related, probably about half of its COVID-related there where HCV internationally is administered through hospitals and they’ve clearly been disrupted and we need that disruption due to play through before we can get back to the same momentum. In the U.S. though, I would say it’s primarily driven by price. That market is still under price pressure and some share pressure. So those are the two most significant ones. Rob?

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

Yeah, Navin. So if you look at the guidance we gave of approximately 7% growth, so that translates in about a $300 million change for U.S. HUMIRA. I’d split it really in the three buckets evenly. So as we think about unemployment, higher pay fee volume, Medicaid channel mix, each of those, say a third and a third from those two and then the remaining third would be just lower new patient starts during the stay at home period. So that will be most acute in the second quarter.

As it relates to SKYRIZI, and look, the momentum for SKYRIZI is very, very strong and we would raise it even higher had it not been for the disruption in Q2 and new patient starts. So despite having that disruption on new patient starts, we’re still taking the guidance up, we would have taken up higher without that. And I think, Rick, characterized the HCV change very well.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thank you, Navin. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Randall Stanicky from RBC Capital Markets.

Randall StanickyRBC Capital Markets — Analyst

Grande. Thanks guys. Rick, focus is going to shift pretty quickly here to pro forma 2021 earnings. You’ve had more time to prepare for the integration given COVID-19. But can you just talk about does COVID-19 impact those integration plans at all? And then how are you thinking about the synergies? And specifically, how quickly you can realize those $2 billion plus in cost synergies? I know they’re third-party verified into Irish law, but at the same time it’s 90% of — 90% of that is operating expenses. So the question is, why couldn’t we see more of that realized early on? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. I think as it relates to pro forma earnings, I mean, once we close the transaction, at that point, we will evaluate the business again and make a decision at which point we’re going to provide pro forma earnings. As far as integration is concerned, I would tell you that we’re not — we have done all of the integration work, we’re well prepared and have been prepared now for several months to do the final integration. And I don’t believe — we’re operating AbbVie at a very high level of effectiveness as we’re operating today where a significant number of people are working remotely. I wouldn’t say it’s the ideal scenario, I’d much prefer we can all get back to operating the way we did before. But look, it’s not practical right now. And I don’t believe that anything will change the performance of the integration as it relates to code. So I’m not overly concerned about that.

Synergies, obviously we have built a synergy plan that we are very comfortable with. And we have — I don’t believe we’ve given the gating of that yet. We have not. Va bene. That was Rob shaking his head no because you can’t see Rob. So we’ve obviously gated that. I wouldn’t say we have changed the gating because of COVID one way or another, but we feel good about achieving those synergies. And obviously, everyone that does transactions like ours tries to overachieve their synergies, and we won’t be any different than that. But we’ll give you an update on what that gating looks like once we gave you the pro forma guidance.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Randall. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Terence Flynn from Goldman Sachs.

Terence FlynnGoldman Sachs — Analyst

Ciao. Thanks for taking the questions, and thanks for all the color today. I really appreciate it. Just wondering if — first question is, if COVID has impacted the rate of uptake of biosimilars in Europe at all either on the positive side or the negative side? And then for ABBV-3373, I know you mentioned the data is coming out in the near-term. Maybe just can you remind us what you’re hoping to see here on the efficacy side to advance this into further studies? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. So this is Rick. I’ll cover the first one and I may hand it over to Rob to give you a little more specifics and then Mike will cover the second question. So as you probably saw in the quarter, we did better internationally than we had projected initially. And so that is related to a great extent that we have seen less biosimilar conversion than we originally anticipated.

It’s a little difficult to tell at this point whether or not that is COVID-related. In other words, one hypothesis could be, and it is nothing, but a hypothesis is that because people are staying at home, they can’t get converted to biosimilars as rapidly. I think it’s not the one that our area organizations think is happening. It just appears that we’re performing better than we had expected. But I think to know that for sure we’ll have to see a little more time play out. But overall, we feel pretty good. And so I’m not giving you a very good answer because I don’t know the answer totally. So I’m giving you the best information that I have available to me. Rob, anything you’d add on it?

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

I think if you look at our beat versus guidance, it was about approximately $140 million. Keep in mind that we have about $35 million of COVID-related inventory stocking. We did have some tender timing in Brazil, it’s about $30 million. So the balance of that you call $75 million favorability. Could there be some COVID-related impact there? Possibly. If you look — we didn’t change our full year guidance, even though we have the U.S. dollar strengthening. So that’s inherently about a $70 million, $75 million operational upside that we’ve baked in that’s offsetting that foreign exchange headwind. So it is going better so far than we expected, which is great, but it’s hard to pinpoint whether it’s COVID-related or not.

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

This is Mike. I’ll take the question on 3373, which is our TNF steroid conjugate. It’s in a proof of concept study in rheumatoid arthritis. What we’d like to see there is efficacy that is greater than what can be achieved with currently available agents really across the board, but also with a particular focus on higher levels of response. Obviously, we’re going to want to see that with an appropriate safety profile, recognizing that a proof of concept study has a relatively limited safety database. And importantly, we’re going to want to confirm that we can deliver that without impacting the pituitary access as a measure for systemic steroid effects.

We have stated in other settings that from the 1b portion of this trial in healthy volunteers, we’ve shown we can deliver this construct without those steroid effects, without impacting the pituitary access. So we would expect to be able to do the same thing in RA patients in treatment, but we want to confirm that obviously.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Terence. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Andrew Baum from Citi.

Andrew BaumCiti — Analyst

Grazie. A question on the long-term impact of COVID-19. I’m interested in what’s the prescription rates of both SKYRIZI and RINVOQ among private practice versus salaried dermatologists or rheumatologists. I guess what I’m thoughtful about is the extent to which the economic pressures of COVID-19 may force many private practice physicians to become salaried with perhaps more constraints on their prescribing or switch frequency? Many thanks.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Andrew, I would say, I don’t know the answer to your question, to be honest. I can tell you that we don’t see it today, we don’t see a significant difference across practices from a behavior standpoint. But future behavior, I think that will be a little more difficult to predict. I think most physicians prescribe a medicine that they believe, in the United States, that they believe is fundamentally the right medicine for that patient. And I would say that the profile of the drug is what tends to drive their prescribing habits more than anything else. So I would say I was surprised — I would be surprised if there is any difference in the behavior. We’ll go back to our commercial group and see if they have any data on it. And if so, we’ll provide something back to you.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Andrew. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Tim Anderson from Wolfe Research.

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Grazie. A couple of questions please. The first is on business development, and Allergan certainly helps fill the long-term hole from HUMIRA going off patent, but I still view it as M&A is going to be a likely continued part of the story. So my question here is the timeframe for AbbVie being kind of actively back in the marketplace to do additional acquisitions, and I’m defining those acquisitions as smaller bolt-ons, single-digit billion dollar types of deals. Could that start to happen as soon as the current year in 2020?

Second question is on RINVOQ. In atopic derm, you are running a head-to-head study versus Dupixent, called Heads Up similar to what Pfizer has done its JADE COMPARE trial, and I think your results come out in early 2021. The Pfizer results were perceived as being a bit underwhelming. I’m wondering, if you expect RINVOQ results would be any different from Pfizer’s? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

On the BD front, we haven’t changed from what we have talked about historically. Our capital allocation strategy is support a strong and growing dividend, pay down debt aggressively and we’ve allocated approximately $2 billion per year that we can do more bolt-on kinds of transactions. I can tell you that Mike and the BD team have been very actively pursuing what we think fits strategically and doing the work that’s necessary to determine is it an asset that we want to add to our portfolio. And where we find those opportunities and we believe they are a good return for the company, we’re aggressively pursuing those. And so I think you will see, over the course of time here, you will see us do deals that are consistent with that strategy. And it clearly — there’s a lot of focus on oncology that we have interest, but other areas as well. Mike?

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

So this is Mike. I’ll cover the question on atopic dermatitis. Obviously, we’re well aware of the Pfizer data from their program in atopic dermatitis, at least at the top-line level that are currently available. And what I would say is we’re going have to look at each of these programs individually, although there are some mechanistic similarities, factors such as dose selection, ability to cover the relevant pathways are important when you’re trying to predict the results that you’re likely to see. We feel good about the pharmacodynamic coverage we’ve been able to drive with RINVOQ really across the board, but particularly in AD. We had very strong Phase 2b results. So we feel that our program will stand on its own merits and we look forward to those head-to-head data as we look forward to all the data from the Phase 3 program in atopic dermatitis.

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Grazie.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Tim. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Carter Gould from Barclays.

Carter GouldBarclays — Analyst

Grande. Buongiorno. Congrats on the quarter. A few questions. Rick, I appreciate the color on the Allergan aesthetic business. Maybe just to follow-up. Just trying to understand the sort of the sensitivity around your deleveraging forecast to the return of the aesthetics business in line with your assumptions? And I guess also based on your survey work, maybe your read on sort of the rate, not so much the rate, but like the ultimate return of the med spas? And sort of any view on I guess what percentage of those may not return given I guess there is a view that that’s somewhat of a more economically sensitive population relative to the broader BOTOX community? And then apologies if you’ve already commented on this. On the pro forma guide that’s going to come, is the expectation that will come upon deal closing or we’ll have to wait to 2Q? And then maybe just given all the uncertainty around COVID, your latest thoughts about also providing longer term guide at that point? Grazie.

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

Carter, this is Rob. I’ll take your question on deleveraging. Look, if you think about the amount of cash flow that the combined business generates, it’s a tremendous amount of cash flow that we feel very confident in our ability to deliver on our deleveraging commitments. As I mentioned in my remarks, we still expect to pay down $15 billion, $18 billion of debt. We’re going to have $7 billion paid down by the end of this month. And we still would be able to support a strong growing dividend. So even as we flex various scenarios, we feel very confident. We’ve reaffirmed those commitments on deleveraging.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. As it relates to the med spa question, I would say across the board, we looked at what kind of assumption should we make about any consolidation in the industry. And the one thing I would say is, it does appear that these businesses fairly aggressively participated in the U.S. government stimulus programs, the payroll protection programs and the other programs that were available. And so I think the data would suggest to us now that that won’t be a massive impact. And if there were any consolidation across any of the channels, and I don’t know that any one channel really stands out in a significant way, we believe that there — all we’ll see is a shift of that capacity to other players, meaning they get better. And so we’re not assuming any significant reduction in the supply side of the channel that can’t be absorbed through consolidation if necessary.

On the pro forma guide, obviously we’re going to wait for the business to close. We want to do some work on the business. And then we’ll provide the pro forma guidance after that. So depending upon the timing of when it closes and how close we are to the second quarter, it could come on the second quarter call. So we’re not really in a position right now where we can give you a total clarity on that.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Carter. Operator, we have time for one final question.

Operator

Grazie. And our final question today is from Damien Conover from Morningstar.

Damien ConoverMorningstar — Analyst

Grande. Thanks for taking the question. I just want to ask a question on the strength of SKYRIZI and RINVOQ. We’re seeing great growth there, and both these drugs have shown excellent data. But I also want to ask, is there any ability to leverage the competitive positioning of HUMIRA here? And I guess I asked that because I think about the recent launch of the IL-17 switch, those competitors used to complain about the strong entrenchment of the TNF class in some of the rebating that was going on there. So I was just wondering, the two growth of SKYRIZI and RINVOQ, is that really coming from the medicines themselves? So that’s question one.

And then the second question is, when thinking about the shift back towards normal and sort of the transient impact that we’re likely to see from COVID, I wanted to ask about the thoughts around the potential second wave of coronavirus patients as some of the stay at home orders lessen up and doctor’s office reopen. Is it the view of AbbVie that the second wave won’t be that large or that when the second wave comes we’ll have strong treatment options in triaging that we’ll be able to get to more business as normal operations? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. I think if we look at the strength of SKYRIZI and RINVOQ, it’s driven by a couple of factors, right? Particularly, I’d say in the U.S., it’s driven by a couple of factors. As I said a few minutes ago, certainly the clinical profile of the drug is first and foremost. The second is you have to have broad-based managed care access in the United States to be successful. Doesn’t matter how you — how you convince the physician to use the product based on its clinical profile. If they can’t get it reimbursed, they obviously can’t prescribe it to their patients.

So — and so that takes a company that has strong expertise in being able to deliver high levels of managed care access, which obviously we can. And then the third is just the effectiveness of your commercial and medical affairs organization. And I think in this area, we have one of the best, if not the best. So I think those are the things that really drive it. In our business, you can’t really leverage one product against the other specifically. So I don’t believe it’s a leverage issue.

As far as the second wave, I’m going to let Mike cover most of that. The only thing I would say is we have not assumed another major shelter in place order in the fall in our assumptions. So we have assumed that we’ll be able to manage through any increase in infections in the way we’ve built this forecast.

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

That’s correct, Rick. And so I think it’s very hard to make exact predictions about the longer term nature of the coronavirus infection rates. But what we are assuming, as Rick said, is that there will not be a major second wave and mark down. And I think the factors that would play into that would be a much greater understanding of surveillance, broader access to testing, the ability to respond much more quickly based on experience and based on those factors that I just mentioned if small pockets of new infection do pop-up as well as hopefully the availability of some treatment options, although I think treatment options will continue to evolve over some period of time and renewed capacity or relief from the overcapacity status that the healthcare systems are currently operating under. So I think it’s all of those features together that lead us to the view that supported the assumptions that Rick outlined in our thinking on this.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Grazie. Damian. And that concludes today’s conference call. If you’d like to listen to a replay of the call, please visit our website at investors.abbvie.com. Thanks again for joining us.

Operator

(Operator Closing Remarks)

Disclaimer

This transcript is produced by AlphaStreet, Inc. While we strive to produce the best transcripts, it may contain misspellings and other inaccuracies. This transcript is provided as is without express or implied warranties of any kind. As with all our articles, AlphaStreet, Inc. does not assume any responsibility for your use of this content, and we strongly encourage you to do your own research, including listening to the call yourself and reading the company’s SEC filings. Neither the information nor any opinion expressed in this transcript constitutes a solicitation of the purchase or sale of securities or commodities. Any opinion expressed in the transcript does not necessarily reflect the views of AlphaStreet, Inc.

© COPYRIGHT 2020, AlphaStreet, Inc. All rights reserved. Any reproduction, redistribution or retransmission is expressly prohibited.

Most Popular

Apple (AAPL) Q2 Earnings: Key highlights in four charts

Apple Inc. (NASDAQ: AAPL) reported its financial results for the quarter ended March 31, 2020, on Thursday. Despite the COVID-19 pandemic's unprecedented global impact, the results exceeded analysts' expectations. Mela

Psorilax:Per i neofiti |psoriasi viso quali creme usare

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

Logo del cappello da giullare con bolla di pensiero.

Fonte immagine: The Motley Fool.

AbbVie Inc (NYSE: ABBV)
Chiamata agli utili del primo trimestre 2020
1 maggio 2020, 9:00 ET

Contenuti:

  • Osservazioni preparate
  • Domande e risposte
  • Chiama i partecipanti

Osservazioni preparate:

Operatore

Buongiorno, e grazie per esserti fermato. Benvenuti alla teleconferenza sugli utili del primo trimestre 2020 di AbbVie. (Istruzioni per l'operatore)

Vorrei ora presentare la sig.ra Liz Shea, vicepresidente delle relazioni con gli investitori.

Liz SheaVice Presidente, Investor Relations

Buongiorno, e grazie per esserti unito a noi. Alla chiamata con me oggi ci sono anche Rick Gonzalez, presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato; Michael Severino, Vice Presidente e Presidente; e Rob Michael, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario. Ad unirsi a noi per la parte di domande e risposte della chiamata è Laura Schumacher, Vice Presidente per gli affari esteri, Chief Legal Officer e Corporate Secretary.

Prima di iniziare, ti ricorderò che alcune dichiarazioni che facciamo oggi possono essere considerate dichiarazioni previsionali ai fini del Private Securities Litigation Reform Act del 1995. AbbVie avverte che queste dichiarazioni previsionali sono soggette a rischi e incertezze , compreso l'impatto della pandemia di COVID-19 sulle operazioni di AbbVie, i risultati e i risultati finanziari che possono far sì che i risultati effettivi differiscano materialmente da quelli indicati nelle dichiarazioni previsionali. Ulteriori informazioni su questi rischi e incertezze sono incluse nel nostro rapporto annuale 2019 e nel Modulo 10-K e nelle nostre altre dichiarazioni SEC. AbbVie non si assume alcun obbligo di aggiornare queste dichiarazioni previsionali ad eccezione di quanto richiesto dalla legge.

Nella teleconferenza di oggi, come in passato, verranno utilizzate misure finanziarie non GAAP per aiutare gli investitori a comprendere le prestazioni di business in corso di AbbVie. Queste misure finanziarie non GAAP sono riconciliate con misure finanziarie GAAP comparabili nel nostro comunicato sugli utili e nei documenti normativi di oggi, che possono essere trovati sul nostro sito Web. Seguendo le nostre osservazioni preparate, risponderemo alle tue domande.

Quindi, con quello, ora passerò la chiamata a Rick.

Richard A. GonzalezPresidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato

Grazie Liz. Buongiorno a tutti e grazie per esservi uniti a noi. Vorrei iniziare le mie osservazioni riconoscendo la tragica natura della crisi COVID-19, che ha toccato tutti gli elementi della nostra – nelle nostre vite in modi che non avremmo mai ritenuto possibile. Il bilancio umano che questa pandemia ha inflitto è senza precedenti e la sofferenza inimmaginabile. Durante questo periodo molto impegnativo, voglio assicurarvi che in AbbVie stiamo lavorando con attenzione per garantire che la nostra attività continui a funzionare correttamente, i nostri dipendenti rimangano al sicuro, i nostri pazienti continuino a ricevere i loro medicinali e stiamo fornendo assistenza, comprese le donazioni di prodotti e assistenza finanziaria per rispondere ad alcune delle esigenze critiche dei sistemi sanitari nelle comunità sottoservite di tutto il mondo.

In via prioritaria, continuiamo a gestire da vicino le risorse manifatturiere e della catena di fornitura in tutto il mondo per garantire che i nostri pazienti ricevano una fornitura ininterrotta di medicinali. I nostri siti produttivi rimangono operativi. E abbiamo implementato ulteriori misure in queste strutture per garantire la sicurezza dei nostri dipendenti e proteggere la nostra fornitura di API e medicinali finiti.

Abbiamo scorte adeguate nell'inventario per soddisfare la domanda prevista per tutti i medicinali chiave AbbVie, inclusi KALETRA e NIMBEX. Due terapie che hanno registrato un aumento significativo della domanda direttamente correlata al trattamento dei pazienti COVID e attualmente non prevediamo problemi di fornitura del prodotto. AbbVie si impegna inoltre a sostenere gli sforzi di ricerca clinica per COVID-19. Abbiamo fornito donazioni di prodotti a molte autorità e istituzioni sanitarie a livello globale in modo che i prodotti AbbVie possano essere ulteriormente valutati esternamente come potenziale trattamento per questa difficile malattia.

In tempi di crisi, è la nostra natura di individui e la nostra cultura come azienda da restituire in qualsiasi modo possibile. Abbiamo recentemente annunciato che AbbVie ha donato $ 35 milioni per aiutare a soddisfare alcune delle esigenze critiche di tutto il mondo. Abbiamo collaborato con diverse organizzazioni senza scopo di lucro che sono in prima linea nella battaglia contro COVID-19 e le nostre donazioni hanno contribuito a sostenere diverse importanti iniziative, tra cui la creazione e il funzionamento di 20 ospedali da campo mobili nelle città degli Stati Uniti più colpito dalla pandemia.

Acquisto e consegna di concentratori di ossigeno, ventilatori e dispositivi di protezione individuale ai sistemi sanitari in Europa. E vari altri programmi essenziali, tra cui una donazione a Feeding America per fornire cibo e forniture per la casa ai più bisognosi, compresi gli anziani. Abbiamo donato una parte significativa delle forniture di dispositivi di protezione individuale di AbbVie, tra cui N95 e maschere chirurgiche agli ospedali vicino alle nostre strutture negli Stati Uniti e in Europa. Abbiamo anche convertito alcune delle nostre strutture, tra cui un impianto pilota e diversi laboratori di ricerca per produrre terreni di coltura e fornire test sui pazienti COVID-19 per integrare diversi dipartimenti di sanità pubblica. Siamo onorati e impegnati a fare ciò che è in nostro potere per aiutare in questa devastante pandemia. E continueremo a cercare modi in cui siamo in grado di aiutare.

Ora torniamo ai nostri affari. Voglio discutere ulteriormente di come la crisi sta influenzando le nostre prestazioni e aspettative per l'intero anno 2020. Oggi sono lieto di comunicare risultati positivi. Per il primo trimestre, i ricavi totali di AbbVie sono aumentati di oltre il 10,5% su base operativa e gli utili rettificati per azione di $ 2,42 sono aumentati di oltre il 13% rispetto all'anno precedente. Queste metriche erano significativamente al di sopra del consenso e delle nostre aspettative iniziali.

Fortunatamente, abbiamo avuto una domanda molto solida in tutto il nostro portafoglio di prodotti per la crisi COVID. Mentre gli Stati Uniti e altri importanti paesi del mondo hanno iniziato a implementare gli ordini di soggiorno a domicilio e le strategie di distanziamento sociale alla fine di febbraio, AbbVie e la maggior parte dei nostri clienti hanno iniziato a limitare le interazioni faccia a faccia, con conseguente riduzione dei contatti tra medico e paziente.

Queste limitazioni, che sono ancora in vigore per la maggior parte dei principali paesi, hanno creato due impatti fondamentali sulla nostra attività nel trimestre. In primo luogo, i pazienti e le farmacie hanno creato un inventario aggiuntivo dei nostri medicinali per garantire una fornitura adeguata. E in secondo luogo, abbiamo visto un numero inferiore di nuovi pazienti che visitavano gli studi medici, il che ha avuto un impatto modesto sul numero di nuovi pazienti iniziati.

Adeguandosi alle dinamiche dell'inventario COVID, la crescita delle vendite operative sottostanti del primo trimestre di AbbVie è stata di circa l'8,3%, significativamente superiore alle aspettative con prestazioni sottostanti a due cifre sia in HemOnc che in immunologia, a dimostrazione delle forti prestazioni sottostanti della nostra attività. All'interno di HemOnc IMBRUVICA, il trattamento leader di mercato per CLL è cresciuto a due cifre, guidato dall'aumento della domanda in prima linea, dove recentemente abbiamo ricevuto un altro importante aggiornamento dell'etichetta, di cui Mike discuterà momentaneamente. Anche VENCLEXTA si è comportato molto bene nel trimestre, con ricavi globali di $ 300 milioni, circa il doppio del primo trimestre dello scorso anno, a seguito dell'espansione delle azioni sia in CLL che in AML.

Per quanto riguarda la nostra attività di immunologia, HUMIRA continua a generare entrate significative. HUMIRA beneficia di una consistente base di pazienti installata, che rappresenta oltre l'80% della domanda attuale. A livello globale, i ricavi di HUMIRA sono aumentati di quasi il 6,5% su base operativa nel trimestre, inclusa una forte crescita a doppia cifra negli Stati Uniti. Le tendenze e le dinamiche biosimilari internazionali rimangono ampiamente coerenti con le nostre aspettative. Anche i ricavi globali SKYRIZI di $ 300 milioni sono stati significativamente superiori alle aspettative. Dal lancio alla fine dello scorso aprile, abbiamo rapidamente stabilito e ampliato la nostra principale quota di pazienti con psoriasi in gioco, che comprende sia i pazienti nuovi che quelli in fase di passaggio e ora supera il 30%. Questa tendenza al lancio è davvero notevole e testimonia la forte efficacia di SKYRIZI rispetto ad altri nuovi agenti nella categoria della psoriasi, tra cui HUMIRA e COSENTYX.

RINVOQ sta inoltre registrando un altissimo livello nel segmento RA con ricavi globali di $ 86 milioni nel trimestre. Stimiamo che siano state riempite più di 17.500 prescrizioni tra cui sia a pagamento che a ponte, che è più del doppio dell'attività che abbiamo visto nel trimestre precedente e che ora riflette circa l'11% della quota di pazienti RA in gioco. Come dimostrato dai risultati del nostro primo trimestre, la performance alla base della nostra attività rimane molto forte.

Ora abbiamo anche iniziato a tornare alle operazioni ordinarie in aree geografiche selezionate in tutto il mondo in cui le autorità sanitarie lo hanno ritenuto sicuro. E anche se in anticipo, stiamo assistendo a quei paesi che si lanciano verso un'operazione normale e le prestazioni previste. Questo è ovviamente un momento difficile da prevedere data la natura unica della pandemia di COVID, compreso il suo ambito globale e la sua durata sconosciuta ed è difficile prevedere con precisione quando i principali paesi del mondo torneranno alla normalità. Nonostante questa incertezza, riteniamo che sia importante fornire una serie chiara di ipotesi aggiornate che riflettano la visione più recente della nostra performance per l'intero anno. Abbiamo basato le nostre previsioni sulle migliori stime che abbiamo in questo momento e, se necessario, effettueremo aggiornamenti sulla nostra prossima chiamata trimestrale.

Come ho indicato in precedenza, la nostra attività si stava comportando in modo robusto al di sopra delle aspettative e al di sopra della nostra guida prima degli impatti correlati a COVID. Abbiamo trascorso molto tempo a valutare attentamente le dinamiche COVID tra la fine di marzo e aprile. Sulla base di questa analisi, COVID sembra avere due effetti fondamentali sulla nostra attività. In primo luogo, vi è stato un impatto variabile sui nuovi inizi di pazienti a causa degli studi medici che limitavano le visite dei pazienti e dei pazienti che aderivano a rimanere a casa per gli ordini. Ad esempio, molti uffici di dermatologia sono attualmente chiusi. AbbVie ha una forte posizione in prima linea in dermatologia con HUMIRA e SKYRIZI. E qui, vediamo che i nuovi inizi dei pazienti per questi due marchi sono stati inferiori di circa il 30% al 40% in questo arco di tempo. Una volta riaperti questi uffici, il volume dei pazienti dovrebbe tornare ai livelli normalizzati. In secondo luogo, abbiamo anche visto un utilizzo inferiore da parte dei nuovi pazienti di trattamenti ospedalieri come VENCLEXTA e HCV a livello internazionale a causa di molti ospedali che limitano l'accesso a pazienti non COVID non di emergenza.

Abbiamo attentamente modellato queste dinamiche relative a COVID e incorporato l'impatto previsto sui risultati dell'intero anno. Le nostre previsioni attuali ora presuppongono quanto segue. Gli ordini di soggiorno a casa verranno gradualmente revocati a partire da maggio in Europa e negli Stati Uniti. 60 giorni dopo che gli ascensori geografici restano a casa, ci aspettiamo che gli uffici dei medici e gli ospedali riapriranno per una diagnosi e assistenza più ordinarie per i pazienti e prevediamo che i pazienti inizieranno a tornare negli uffici dei medici per un trattamento di routine in quel lasso di tempo.

Abbiamo anche preso in considerazione un modesto aumento dei nostri programmi di assistenza ai pazienti e un cambiamento nel nostro mix di pagatori statunitensi dovuto all'aumento della disoccupazione. Sulla base di questi presupposti specifici, siamo fiduciosi di poter mantenere l'attuale utile rettificato per l'intero esercizio 2020 per orientamento azionario. Impareremo di più man mano che il secondo trimestre avanza e valuteremo continuamente le nostre attuali assunzioni relative all'evoluzione dell'ambiente. Eventuali aggiornamenti verranno forniti alla nostra prossima chiamata trimestrale.

Su una nota correlata, mentre non abbiamo ancora completato la transazione Allergan, abbiamo anche lavorato attivamente per valutare l'impatto della crisi COVID sul business di Allergan. È importante sottolineare che Allergan ha sia un'attività terapeutica, che è simile a quella di AbbVie e rappresenta circa i due terzi dei propri ricavi e profitti, sia nel settore dell'estetica, che rappresenta circa un terzo dei propri ricavi e profitti. Sulla base delle differenze e della natura di questi due portafogli, prevediamo che avranno un impatto diverso a causa della pandemia di COVID.

Ci aspettiamo che l'attività terapeutica di Allergan, ad eccezione di BOTOX Therapeutics, sia influenzata e recuperata dalla crisi COVID in un modo molto simile all'attività di AbbVie che ho descritto in precedenza. Ci aspettiamo che BOTOX Therapeutics, che ha una base ospedaliera sostanziale, subisca un impatto più significativo dato che i pazienti sono scoraggiati dall'andare in ospedale per procedure non di emergenza durante la pandemia, come ho già detto in precedenza. Ci aspettiamo anche un impatto più pronunciato sul business estetico di Allergan, poiché molti dei loro clienti, inclusi chirurghi plastici, centri medici e uffici di dermatologia, sono chiusi e pertanto non eseguono procedure.

Tuttavia, dopo aver analizzato attentamente le prestazioni del settore estetico durante la recessione del 2008, 2009, che ha subito una rapida ripresa a forma di V, le recenti tendenze che stiamo osservando in Cina mentre le cliniche si sono riaperte localmente e le procedure hanno iniziato a crescere in modo significativo e tenendo conto del reddito familiare e stato occupazionale della base di pazienti estetici, restiamo fiduciosi che l'impatto atteso a breve termine sarà probabilmente transitorio con il business dell'estetica che ritorna rapidamente alle tendenze normalizzate a seguito del rilassamento delle restrizioni di quarantena negli Stati Uniti e nei principali mercati europei .

Per quanto riguarda la chiusura della transazione Allergan, abbiamo completato tutti i requisiti con FTC e sono nelle fasi finali del loro processo di revisione. A seguito del processo FTC, l'ultimo passo è l'approvazione della High Court irlandese. Sulla base di tutto ciò che sappiamo oggi, continuiamo ad aspettarci che la transazione dovrebbe concludersi a maggio. Siamo fiduciosi che la combinazione AbbVie Allergan genererà significativi flussi di cassa, che supporteranno il nostro dividendo forte e in crescita e il rapido rimborso del debito e rimaniamo fortemente impegnati in entrambe queste priorità.

Quindi, in sintesi, abbiamo registrato una performance molto forte nel primo trimestre. La crisi COVID è davvero senza precedenti e prevediamo che avrà un impatto transitorio sulla nostra attività, influenzando principalmente la nostra performance del secondo trimestre. Tuttavia, sulla base della nostra analisi della situazione e di ipotesi di tempistica ragionevoli per il ritorno a un ambiente più normalizzato, siamo fiduciosi nel mantenere la nostra guida agli utili aggiustata per l'intero anno, che parla di volumi sulla forza dello slancio commerciale di AbbVie che entra nella crisi COVID .

Detto questo, rivolgerò la chiamata a Mike per ulteriori commenti. Mike?

Michael E. SeverinoVice Presidente e Presidente

Grazie Rick. Vorrei iniziare facendo eco al sentimento di Rick di quanto sono orgoglioso dei nostri colleghi, mentre i nostri team lavorano per garantire che la nostra attività continui con interruzioni minime e che i nostri pazienti ricevano i loro farmaci essenziali. L'intera organizzazione, compresi i nostri colleghi ritenuti essenziali in loco che continuano a lavorare ogni giorno e le persone che si sono effettivamente adattate a lavorare in remoto hanno dimostrato capacità di recupero, dedizione e compassione durante questo periodo di crisi. È una testimonianza della cultura che abbiamo costruito in AbbVie.

Oggi concentrerò il mio commento sugli sforzi in corso all'interno dell'organizzazione di ricerca e sviluppo di AbbVie per affrontare COVID-19 e fornire aggiornamenti sui nostri programmi di sviluppo chiave. Come azienda biofarmaceutica leader a livello mondiale, AbbVie è impegnata a sostenere gli sforzi di soccorso per la pandemia di coronavirus. Oltre agli sforzi evidenziati da Rick, abbiamo distribuito le nostre risorse scientifiche e mediche per aiutare a combattere COVID-19 su più fronti.

È urgente aumentare la capacità di test negli Stati Uniti. Le autorità sanitarie pubbliche stanno lavorando attivamente per risolvere i problemi che hanno finora una capacità limitata, tra cui la disponibilità degli strumenti, la disponibilità di kit diagnostici e reagenti e la capacità di laboratorio certificata CLIA. Data la natura senza precedenti di questa pandemia e la necessità di aumentare significativamente l'accesso ai test, AbbVie sta lavorando con le autorità sanitarie qui in Illinois, dove abbiamo la nostra sede principale e a Ludwigshafen, Germania, dove operiamo in un sito importante per creare una capacità clinica di test COVID. Questo ci consentirà di utilizzare le nostre competenze di laboratorio per espandere la capacità di test COVID-19 in entrambe le giurisdizioni.

Abbiamo anche usato le nostre capacità GMP per produrre mezzi di trasporto virali, che sono necessari per preservare i tamponi prima dei test di laboratorio per il Dipartimento della Salute dell'Illinois e un certo numero di centri medici accademici. Come molte aziende del nostro settore, riconosciamo l'onere estremo che grava sui nostri ospedali, sistemi sanitari pubblici e professionisti medici a causa di questa crisi. E in risposta, abbiamo creato programmi per consentire ai nostri dipendenti che dispongono di competenze mediche, scientifiche o di sanità pubblica di offrire volontariato per sostenere la lotta contro questa pandemia.

AbbVie ha enormi risorse e stiamo facendo tutto il possibile per rendere disponibili queste risorse nella lotta contro COVID-19. Oltre agli sforzi che ho appena descritto, il nostro team di ricerca e sviluppo sta esaminando i nostri farmaci esistenti e le risorse della pipeline per valutare il loro potenziale per il trattamento di COVID-19. AbbVie sta collaborando con le autorità sanitarie e le istituzioni accademiche di tutto il mondo per supportare gli studi clinici su KALETRA, un inibitore della proteasi approvato per il trattamento dell'infezione da HIV per determinare se ha un potenziale utilizzo in COVID-19.

Due importanti studi in corso sono lo studio SOLIDARITY condotto dall'Organizzazione mondiale della sanità e lo studio DISCOVERY, condotto da un consorzio in Francia. Prevediamo di vedere i dati di questi studi molto presto e continueremo a monitorare e aggiornare man mano che le informazioni saranno disponibili. Abbiamo anche avviato uno studio di fase 2 su IMBRUVICA in pazienti con infezione da COVID-19. L'obiettivo di questo studio è determinare se IMBRUVICA è in grado di migliorare i risultati attenuando la risposta immunitaria eccessivamente esuberante, spesso indicata come tempesta di citochine che contribuisce alla morbilità e alla mortalità in COVID-19. Infine, stiamo anche collaborando con un numero di gruppi per selezionare le nostre librerie interne alla ricerca di composti con attività contro COVID-19. Chiaramente, questa è una situazione in rapida evoluzione e forniremo aggiornamenti non appena saranno disponibili ulteriori informazioni.

Passando ora a un aggiornamento sullo stato dei nostri programmi di sviluppo clinico. Le nostre massime priorità nell'organizzazione di ricerca e sviluppo sono garantire la sicurezza dei pazienti, degli investigatori e dei nostri dipendenti in tutto il mondo, mantenendo l'integrità dei nostri studi clinici e continuando a far progredire la nostra pipeline. Stiamo monitorando attentamente la situazione e adottando le opportune precauzioni per proteggere la sicurezza dei nostri partecipanti allo studio, del personale del sito clinico e dei nostri dipendenti.

Comprendiamo che i sistemi sanitari sono sottoposti a pressioni estreme a causa della necessità di rispondere alla pandemia di COVID-19. In molti casi, il personale di ricerca ospedaliero è stato riassegnato ad altri compiti e non è disponibile per affrontare questioni relative alla sperimentazione clinica. AbbVie sta facendo tutto il possibile per evitare di creare un onere aggiuntivo per i nostri siti di sperimentazione clinica.

Dato l'ambiente attuale, abbiamo ritardato le attività di avvio in loco per nuovi studi clinici. Le attività di avvio che possono essere eseguite in remoto continueranno e riprenderemo le attività in loco e l'avvio di nuovi studi, caso per caso, a seconda delle condizioni locali. Abbiamo anche messo in pausa lo screening del nuovo reclutamento di pazienti per una piccola minoranza di studi non critici in corso, che rappresentano circa il 15% dei nostri studi clinici, ma sono già in fase di riattivazione dello screening in alcuni di questi studi, sempre quando le condizioni locali lo consentono. Il resto dei nostri studi continua ad arruolarsi, anche se abbiamo visto una riduzione dei tassi di screening a breve termine, come ci si aspetterebbe nell'ambiente attuale. Al momento, prevediamo un impatto limitato sugli studi clinici che sono già completamente arruolati.

In tutto il nostro portafoglio, abbiamo implementato misure per garantire la continuità dello studio e ridurre al minimo i ritardi. Questi includono azioni come la spedizione di farmaci di studio direttamente ai pazienti per evitare inutili visite di studio, condurre visite di studio virtuali e raccolta di dati in remoto, ove possibile, e spostare l'iscrizione in aree geografiche e centri clinici che sono o meno colpiti o stanno già entrando in fase di recupero. Sulla base di questi sforzi, attualmente prevediamo un impatto minimo sulla tempistica generale dei nostri programmi critici e sui nostri contributi normativi chiave.

In immunologia, prevediamo un impatto limitato sui programmi per RINVOQ e SKYRIZI in nuove aree patologiche. Siamo sulla buona strada per presentare le nostre domande normative per l'artrite psoriasica RINVOQ nel secondo trimestre. E i nostri documenti per la dermatite atopica e la spondilite anchilosante sono previsti per la seconda metà di quest'anno. Anche i dati dei nostri studi di Fase 3 che valutano RINVOQ nella dermatite atopica sono attesi per la metà dell'anno. Anche i programmi per SKYRIZI in nuove aree di malattia stanno avanzando molto bene. Continuiamo ad aspettarci di vedere i dati degli studi di Fase 3 sia sull'artrite psoriasica che sul morbo di Crohn nella seconda metà dell'anno, con osservazioni regolamentari per entrambe le indicazioni previste nel 2021.

Continuiamo a fare buoni progressi anche con la nostra pipeline di immunologia in fase iniziale. E ci aspettiamo di essere in grado di condividere i risultati dello studio di prova del concetto che valuta molto presto il nostro nuovo coniugato steroideo TNF nei pazienti con AR. Abbiamo recentemente completato lo studio di prova del concetto di fase 2 che valuta un ABBV-599 in pazienti con AR. dove la nostra combinazione di inibitori JAK-BTK ha dimostrato un'efficacia superiore rispetto al placebo, ma i risultati di efficacia non si sono dimostrati differenziati dalla monoterapia con RINVOQ. Sulla base di questi risultati, stiamo interrompendo lo sviluppo di ABBV-599 nell'artrite reumatoide. Abbiamo in programma di continuare lo sviluppo di altre malattie autoimmuni in cui vi è un maggior contributo delle cellule B, come il lupus e la sclerosi sistemica, in cui la doppia inibizione JAK-BTK potrebbe fornire un vantaggio superiore rispetto all'attuale standard di cura.

Nel campo dell'oncologia, continuiamo a fare buoni progressi con i nostri programmi HemOnc, dove abbiamo raggiunto diversi traguardi importanti nella prima parte dell'anno. Recentemente abbiamo ricevuto un aggiornamento dell'etichetta per IMBRUVICA sulla base dei risultati dello studio E1912, che ha dimostrato la superiorità di IMBRUVICA rispetto alla FCR nei pazienti in prima linea con CLL. Per i pazienti che vengono tollerati, il regime FCR è stato considerato il gold standard per l'efficacia nel trattamento in prima linea per oltre un decennio. Dimostrare un forte vantaggio in termini di sopravvivenza libera da progressione rispetto a FCR e incorporare questi dati nell'etichetta è un'altra importante aggiunta all'ampiezza dei dati che supportano l'uso di IMBRUVICA in CLL in prima linea.

Continuando con i nostri programmi HemOnc, abbiamo recentemente annunciato risultati positivi per VENCLEXTA nello studio di Fase 3 VIALE-A in AML. In questo studio, VENCLEXTA in associazione con azacitidina ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo nella sopravvivenza globale e nel tasso di remissione completa composita rispetto all'azacitidina da sola nei pazienti con LMA precedentemente non trattata che non sono ammissibili per la chemioterapia intensiva. Lo studio VIALE-A è stato interrotto presto a causa di risultati positivi di efficacia alla prima analisi intermedia della sopravvivenza globale, dimostrando il beneficio clinico di VENCLEXTA per questi pazienti per i quali esistono poche opzioni di trattamento.

Abbiamo anche annunciato i risultati di un secondo studio di Fase 3 più piccolo su pazienti AML non ammissibili in prima linea, lo studio VIALE-C, che ha valutato VENCLEXTA in combinazione con la citarabina a basso dosaggio. Sebbene lo studio non abbia raggiunto il suo endpoint primario di sopravvivenza globale, il trattamento con l'associazione VENCLEXTA ha mostrato una riduzione osservata del 25% nel rischio di morte rispetto alla sola citarabina a basso dosaggio. Riteniamo che l'incapacità di raggiungere un significato statistico sull'endpoint di sopravvivenza in questo studio sia dovuta a limiti sulla dimensione del campione dello studio.

Con ulteriori sei mesi di follow-up nello studio VIALE-C, la combinazione VENCLEXTA ha dimostrato una sopravvivenza globale mediana di 8,4 mesi rispetto a 4,1 mesi per la sola citarabina a basso dosaggio, con un rapporto di rischio di 0,7 e un valore p nominale di 0.04. Tutti gli endpoint secondari erano anche a favore della combinazione VENCLEXTA, inclusi tassi di risposta più elevati, remissioni precedenti, aumento degli indipendenti dalle trasfusioni e sopravvivenza più lunga senza eventi.

I dati di entrambi gli studi di Fase 3 in AML saranno presentati alla FDA e alle autorità sanitarie globali nei prossimi mesi con approvazioni normative che inizieranno entro la fine dell'anno o all'inizio del prossimo anno. Rimaniamo anche sulla buona strada per iniziare diversi ulteriori studi di Fase 3 su malattie guidate da BCL-2 entro la fine dell'anno, tra cui VENCLEXTA in pazienti in forma con LMA e sindrome mielodisplastica ad alto rischio, nonché Navitoclax in mielofibrosi di prima linea e di seconda linea.

Quindi, in sintesi, abbiamo continuato a fare buoni progressi con i nostri programmi di sviluppo nonostante le sfide associate alla pandemia di coronavirus. Una volta stabilizzata la situazione, lavoreremo per riavviare studi clinici in pausa e valutare l'impatto sul nostro portafoglio. Ma a questo punto, non prevediamo che la pandemia globale avrà impatti a lungo termine o significativi sui nostri programmi di ricerca e sviluppo. La nostra pipeline rimane molto solida e prevediamo molti traguardi importanti nel corso dei prossimi anni, che supporteranno la forte crescita di AbbVie nel lungo termine.

Detto questo, rivolgerò la chiamata a Rob per ulteriori commenti sulla performance del nostro primo trimestre. Rapinare?

Robert A. MichaelVicepresidente esecutivo, direttore finanziario

Grazie Mike. A partire dai risultati del nostro primo trimestre, abbiamo offerto ottime prestazioni ai massimi livelli. I ricavi netti totali sono stati di $ 8,6 miliardi, in crescita del 10,7% su base operativa, escludendo un impatto negativo dello 0,6% sui cambi. Questi risultati includono circa $ 190 milioni di scorte di inventario relative alla pandemia di COVID-19. Abbiamo riportato un utile rettificato per azione di $ 2,42, riflettendo una crescita del 13,1% rispetto all'anno precedente e al di sopra del nostro punto medio di orientamento di $ 0,13, inclusi $ 0,04 dalla forza commerciale sottostante e $ 0,09 relativi alla calza di inventario COVID-19.

Numerosi prodotti chiave hanno contribuito alla crescita nel primo trimestre. Le vendite negli Stati Uniti di HUMIRA sono state di $ 3,7 miliardi, in crescita del 13,7% rispetto all'anno precedente, riflettendo la crescita del volume a due cifre più il prezzo. Questi risultati includono circa $ 65 milioni di scorte di inventario COVID-19. Le vendite internazionali di HUMIRA sono state di $ 1 miliardo, in calo dal 12,8% a livello operativo, riflettendo la concorrenza biosimilare in Europa e in altri mercati internazionali e in vista delle nostre aspettative. Questi risultati includono circa $ 35 milioni di scorte di inventario COVID-19.

SKYRIZI si sta comportando molto bene e al di sopra delle nostre aspettative. Le vendite globali sono state di $ 300 milioni con una quota di mercato in-play del mercato finale statunitense che ora supera il 30%. Continuiamo anche a vedere una forte domanda di RINVOQ, con vendite di $ 86 milioni nel trimestre. Le vendite globali di oncologia ematologica sono state di oltre 1,5 miliardi di dollari, in crescita del 32,3% su base operativa, trainate dalle continue e forti performance di IMBRUVICA e VENCLEXTA.

I ricavi netti globali di IMBRUVICA sono stati di $ 1,2 miliardi, in crescita del 20,6%, trainati da una forte partecipazione in tutte le linee di terapia e CLL. Questi risultati includono circa $ 45 milioni di scorte di inventario COVID-19. I ricavi di VENCLEXTA sono stati di $ 317 milioni, trainati da continui guadagni azionari in tutte le indicazioni approvate. Le vendite globali di HCV sono state di $ 564 milioni, in calo del 30,2% su base operativa, trainate dai volumi di pazienti trattati in misura minore in mercati internazionali selezionati e da una maggiore concorrenza all'interno del segmento Medicaid gestito dagli Stati Uniti. Abbiamo anche assistito a una forte crescita delle vendite operative per Creon e Duodopa.

Passando ora al profilo di conto economico per il primo trimestre. Il margine lordo rettificato è stato dell'82,7% delle vendite, in anticipo rispetto alla nostra guida per l'intero anno a causa del mix delle vendite e delle coperture valutarie in atto. Gli investimenti in ricerca e sviluppo adeguati sono stati del 14,3% delle vendite, supportando i nostri programmi di pipeline in oncologia, immunologia e altre aree. Le spese amministrative, amministrative e di vendita adeguate sono state del 18,6% delle vendite, riflettendo il continuo investimento nei nostri prodotti sul mercato e nelle attività lanciate di recente. Il rapporto tra margine operativo rettificato è stato del 49,8% delle vendite, con un miglioramento di 170 punti base rispetto all'anno precedente, tra cui un vantaggio di 70 punti base derivante dalle scorte di magazzino. Gli interessi passivi netti rettificati sono stati di $ 284 milioni. E l'aliquota fiscale corretta è stata del 9,7%.

Come precedentemente discusso da Rick, stiamo monitorando attentamente l'impatto della pandemia di COVID-19. Dato lo slancio dell'attività commerciale verso la pandemia e le nostre attuali ipotesi in merito ai tempi della ripresa, restiamo fiduciosi nella nostra guida agli utili rettificati per l'intero anno precedentemente comunicata tra $ 9,61 e $ 9,71 per AbbVie indipendente. Da questa guida sono esclusi $ 2,01 di ammortamenti immateriali noti e voci specificate. Questa guida prevede ora una crescita dei ricavi per l'intero anno di circa il 7% su base operativa.

Ai tassi attuali, ci aspettiamo che i cambi abbiano un impatto sfavorevole di 70 punti base sulla crescita delle vendite riferita per l'intero anno. In questa guida sono incluse le seguenti assunzioni aggiornate per l'intero anno. Ora prevediamo una crescita delle vendite negli Stati Uniti HUMIRA di circa il 7%. Per SKYRIZI, prevediamo un fatturato globale di circa $ 1,4 miliardi. E per l'HCV globale, ora prevediamo un fatturato di circa $ 2,3 miliardi.

Passando al conto economico, prevediamo che il margine lordo rettificato si avvicinerà all'82% delle vendite. Le spese SG&A sono pari a circa il 19% delle vendite. E il margine operativo rettificato si avvicina al 49% delle vendite, con un miglioramento di 140 punti base rispetto al 2019. Tutte le altre ipotesi di orientamento per l'intero anno 2020 rimangono invariate. In vista del secondo trimestre, prevediamo ricavi adeguati per circa $ 8,1 miliardi per AbbVie indipendente. Questa guida presuppone l'inversione delle scorte di magazzino dal primo trimestre e l'avvio di nuovi pazienti più lento a causa di COVID-19.

Ai tassi attuali, prevediamo un impatto sfavorevole di 80 punti base sulla crescita delle vendite segnalata. Prevediamo un margine operativo rettificato di circa il 47,5% delle vendite, tra cui un'inversione del vantaggio di 70 punti base delle scorte di magazzino nel primo trimestre. Prevediamo utili per azione rettificati tra $ 2,10 e $ 2,16, esclusi circa $ 0,53 di ammortamenti immateriali noti e voci specificate.

AbbVie rimane ben posizionata per eseguire le nostre priorità di allocazione del capitale. Abbiamo generato $ 3,8 miliardi di flusso di cassa operativo nel primo trimestre. Il nostro saldo in contanti alla fine di marzo era di $ 41 miliardi, compresi i finanziamenti designati per l'acquisizione di Allergan. La solida generazione di flussi di cassa della società combinata sarà utilizzata per ripagare rapidamente il debito, sostenere un dividendo forte e in crescita e perseguire attività di pipeline innovative da metà a fine fase. We have committed to paying down $15 billion to $18 billion of combined company debt by the end of 2021, of which nearly $7 billion will be repaid by the end of May 2020. We expect to achieve a net debt to EBITDA ratio of 2.5 times by the end of 2021 with further deleveraging through 2023.

In closing, AbbVie's performance and financial condition remained strong. Given the nature of the important therapies in our portfolio and the ongoing efforts of the people within our organization, our business is well positioned to navigate the current COVID-19-related challenges.

With that, I'll turn the call back over to Liz.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Rob. We will now open the call for questions. Operator, first question please.

Questions and Answers:

Operator

(Operator Instructions) And our first question today is from Vamil Divan from Mizuho.

Vamil DivanMizuho — Analyst

Grande. Thanks so much for taking the questions and all the color you provided in your comments. Maybe just a couple if I could. One, you talked about the Allergan deal and obviously some of the assumptions there, I'm just thinking big picture. And I guess this is for Rick, just in terms of your — kind of what you see as the value of that deal, I know obviously some of the assumptions in the near-term have changed, and you mentioned the aesthetics impact is probably more transient. But just to confirm for investors, do you see any changes over the longer term value of this transaction? We are obviously getting a lot of question just given the nature of this aesthetics business right now.

And then second one on the dividend. You mentioned obviously your support for a strong and growing dividend there also. Just any changes to how you think about dividend growth going forward given the current environment, obviously you're still saying growing, but is there may be growing at a lower rate or any change at all there just would be great to clarify? Grazie ancora.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Hey Vamil, this is Rick. I mean I'll take those two questions. Let me do the second one because it will be shorter first. So we don't see any changes in the assumptions we're making from the standpoint of the growth of the dividend. Based on everything that we have analyzed, and I would say the robust performance of our business going into the COVID crisis and how we view the COVID crisis being a transient situation that's although difficult to predict exactly when all the geographies will reach some level of normalcy. We know that will occur at some point. And so we don't view any significant change there.

On the value of the Allergan transaction, I would tell you that we don't see any change, fundamental change in the long-term value of the transaction. The benefits that we were trying to drive by acquiring the Allergan business are the same, and the long-term valuation I believe is the same. Now I think what some of the investors are probably concerned about is obviously the aesthetics business is an important franchise, as I indicated before, represents about third of the revenues and about third of the profits, and it's an attractive franchise.

And so I think the question that investors have is how is it going to recover and how long will it take to recover? And I think those are reasonable questions. And as you can probably imagine, we have been doing a tremendous amount of work to try to evaluate not only the impact of COVID on our business, but also the impact of COVID on the Allergan business. And specifically, I'd say, we've spent a considerable amount of time looking at the aesthetics business. So I'm going to take a couple of minutes here and walk you through what that data looks like so that — you have a good perspective, at least, the data that we're operating against to make the assumptions that we're making.

Now what I am going to say is because of the Irish takeover code, we can't talk about the specific financials of Allergan until they are public, and they're not public right now. So I'm not going to talk about the financial performance in any way. But I think I can give you a pretty good characterization as to the work that we've done here and the conclusions that we draw on.

So I think if you step back and you look at the situation, it is clearly a situation. One, it's a complex situation. And two, it's not a situation that any of us have ever experienced before. Meaning that this has both a economic disruption factor built in and it has a supply and demand disruption factor that's built in. We've certainly seen economic impacts on this business before and we know how it behaved in those circumstances.

So as we tried to approach understanding what the recovery will likely look like, we've essentially looked at four fundamental issues. Number one is, are there any analogs that would tell us what that recovery curve is going to look like. Number two, what is it going to be — what is it going to take in order for the supply side. And when I say supply side, what I mean is plastic surgeons, med spas, dermatology offices, which are the primary providers of those procedures. What is it going to take for the supply side to get back to where it was. And then number two or number three rather, what is going to be necessary on the demand side. And demand, I mean, consumers, users of these procedures. And then finally, will there be any change in the situation from a competitive standpoint. Those are the four fundamentals that we've looked at. We've looked at this both in conjunction with Allergan and we also have done an independent analysis with the same consulting firm that we used when we were considering acquiring the Allergan business. So we did two independent work streams to come to our conclusions.

So let me start with the analogs, there are two, right? There is the 2008, 2009 recession. And as I said in my comments, there we saw a very sharp V-shaped recovery. And in fact, the business recovered and actually grew faster on the other side of that. The second analog is China. China has reopened most of its geographies, not all, but most. And they've been opened for approximately seven or eight weeks now. If we look at the data from China, what it says is, 86% of the clinics have reopened. Patient traffic is back to about 55%. Volume is just under 50%, like 45% to 48%, slightly lower because those clinics are also burning off some of their inventory so it doesn't outdate. So I'd say the two analogs that we came up with look pretty encouraging.

Now let's look at the supply side. So on the supply side, what we're trying to understand here is what is the intent and what is the preparation for these offices to reopen. And I think there's a couple of important facts here that help support and guide us to what that might look like. First, the major medical societies like the plastic surgery society, the aesthetic society and others, have now issued guidelines to these practices on the procedures that they should use to restart. And they include things like temperature checks, masks, gloves, face shields, lower densities in their offices.

So why is that important? Well, why that's important is, this gives those offices a guideline as to how they should reopen. And probably more importantly, it gives them confidence on how they should reopen. Allergan has worked with their customers. A number of their customers, a large percentage of their customers requested the U.S. government stimulus funds. And so what we do know is that a significant portion of those practices should be in a position where financially they can reopen fairly quickly.

And finally, Allergan has done a number of surveys with their large — with a large group of customers that show that the demand to reopen upon lifting of this stay at home orders and implementation of these patient safety guidelines is very high and we anticipate that they will start reopening in May, and that's what our data told us and the survey data told. I'd say if anything, it seems to be moving faster than what we originally anticipated because some states in the U.S. have opened up more quickly.

So then the next question is, the demand side. What's that going to look like? And here I'd say again, Allergan did some very good work. If you look at the brilliant distinctions database, which has about 2 million active members, represents about 70% of Allergan's users. It shows that 70% of the brilliant distinction consumers have household incomes of greater than $100,000 and 50% have incomes, household incomes of greater than $150,000 a year. And it shows that 60% of those consumers work for corporations, not small businesses.

Allergan also conducted a recent user survey that had just under 450 consumers that they interviewed. And it showed that 80% of the consumers said that the COVID crisis had no or little impact on their household incomes. 94% of those consumers said they'd reschedule an appointment for procedures in the next 90 days. And two-thirds of them said upon restrictions being lifted they will schedule an appointment in 30 days.

So now you turn to the competitive environment. Allergan competes mostly against smaller, less financially strong companies. I'd also say that Allergan has done an excellent job. I give a tremendous amount of credit to Carrie Strom and Bill Murray. They responded quickly and aggressively to this crisis with their customers. They extended payment terms. They converted credits to check to help with cash flow at these offices. They protected the customers' volume discounts. They facilitated online sales of Allergan skin medical products, again to get those offices some cash flow. And they changed the product return policy, so the customers are protected from any product outdated. I'd also say from a competitive standpoint, Allergan didn't have the layoffs. They maintained or accelerated their R&D programs. And you have to remember, Allergan has the largest commercial footprint by a significant margin compared to anyone else in this business.

So what the data tells me is this. The analogs show the business bounces back and it's resilient. The supply side should ramp quickly when the environment allows. Consumers have a strong desire to restart treatments. And they have the financial capacity to do so. And I think Allergan did a nice job of creating loyalty with these practices and should come out of this in a very strong competitive position, may be even stronger than they were before.

The independent analysis that we did also surveyed customers and providers. And I would say, it looks very similar to what the Allergan analysis looks like. So look, what we can't predict is exactly how long it will take in every state and in every country around the world, but I think we can predict with a pretty high degree of certainty that the business will bounce back. So those are some of the keys that I think make us feel confident in the valuation.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks Vamil. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Geoffrey Porges from SVB Leerink.

Geoffrey PorgesSVB Leerink — Analyst

Thank you very much for taking the question. First, there are a number of things that are obviously affecting the environment right now, Rick. And I just want to ask about SKYRIZI and RINVOQ. You've previously given some longer term aspirational revenue targets, I'm just wondering how you feel about those targets? Now we've seen a few quarters for each product, and also, I understand, you're going to have a little bit of COVID disruption. And then could you just talk a little bit more — I think that's very helpful coverage of plastic surgeon context. Could you just talk a little bit more about the other specialties and products where you're expecting impairment in Q2 and how quickly they could bounce back? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. So fundamentally I would tell you, we don't have any change in the long-term forecast for SKYRIZI and RINVOQ. I think one of the things that's impressive when we look at both SKYRIZI and RINVOQ is the speed and acceleration of the ramp that we're seeing in the share capture of these assets. So let me give you a perspective on it. If you look at SKYRIZI as an example, SKYRIZI within about three months achieved the number one position in psoriasis, in-play psoriasis share. And then the rate of catcher has actually accelerated from there. It achieved about 20%. If you look at the January data, which is the most recent independent data that we have, we have internal data that we also use to project, but the January data shows that it's at 31% and the slope of that line is accelerating and accelerating in a pretty good clip and it is widening the range between it and the number two player in a significant way. And so this thing has tremendous momentum.

Yes, obviously the COVID crisis has created a disruption. As I mentioned in my comments, if the dermatology office is closed, obviously they are not prescribing anything, including SKYRIZI. But that's a temporary phenomenon and we'll see these offices start to open back up and I have no reason to believe that that momentum won't come back as patients feel comfortable to go back into their offices.

RINVOQ obviously launched — SKYRIZI launched in April and RINVOQ launched in August. So it launched later. But I'd say we've also seen on RINVOQ now a similar acceleration of its capture rate of share and in-play share in RA. And it too is accelerating going into this. And it's about 11.3% on the last data point. And I'd say based on once things settle back out from COVID, it would take it probably three months to pass. There is as a whole group of players at number two, HUMIRA is number one. But it would take probably three months for it to pass that group that's in number two. And I would expect it moves into the number two position shortly after that, after the disruption has subsided and we have a chance to continue to drive it. And so I feel very good about both of those assets and what the long-term performance of those look like. I think as I look at the R&D programs for both of them and the ability to expand, the indications, much like we did with HUMIRA, these assets have tremendous opportunities. So I feel good about it.

By other specialties, I believe what you're asking is what's going to happen to the other aspects of the business because what I was referencing on aesthetics really cover the range of supply side. So it's plastic surgeons, derm and med spas. So again, we can talk about the numbers. But as I indicated in my comments, I would expect the therapeutic side of Allergan to recover very similar to our side, a temporary disruption. There is likely to be a more significant impact on BOTOX Therapeutic because about half of its volume comes from hospitals. And — but we would expect that to bounce back once those hospitals start accepting non-emergency non-COVID patients. So we don't see anything in the data as we analyze it that would suggest that there is anything that's happening to any of their products that would impair the original assumptions we made about those products.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Grazie. Next question please, operator.

Operator

Grazie. Our next question is from Steve Scala from Cowen.

Steve ScalaCowen — Analyst

Grazie. I have a couple of questions. But first, congratulations on a very strong quarter under very difficult conditions. So the first question is, even pre-pandemic, AbbVie seem to have embraced digital marketing. I think the company previously said that pre-pandemic 40% of commercial activities were already virtual. What does AbbVie do differently than peers? And does this expertise explain in part the strength of SKYRIZI and RINVOQ in the first quarter? And then the second question is just a housekeeping question. Just curious, do you expect that Allergan will publicly report its first quarter? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

I mean on the digital marketing, I mean, obviously we have a significant expertise in that area. And I honestly can't tell you how differentiated that is versus other competitors because I think many companies like ours have gone to a significant portion of their promotional messaging is through digital marketing. I mean, I think we're very effective at it. I don't think that is what's driving the RINVOQ SKYRIZI performance. I think what's driving it is really two fundamental things. One is, obviously these assets have very strong clinical profiles. They fit a need in the market, an unmet need that's in the market. It was consistent with what we originally assumed when we were trying to develop replacements for HUMIRA. And I think we're all extremely pleased that these assets are doing a very good job of demonstrating superiority to the gold standard as HUMIRA.

The second thing is, I think obviously, this is a market we know how to execute in at a very high level. We have a tremendous level of experience in this market. A tremendous reputation in this market. And I think our commercial organization executes at a very high level in this market. I think that's what's driving the performance. And it makes me feel good about what the future looks like for these assets.

As far as Allergan is concerned, I don't know if they're going to. Well, let me put it this way. I don't think I should comment on whether they're going to publicly report their first quarter results. I think that's something they should probably respond to not us.

Steve ScalaCowen — Analyst

Grazie.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Steve. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Navin Jacob from UBS.

Navin JacobUBS — Analyst

Ciao. Navin from UBS. Thanks for taking the question. So I heard the $1.4 billion for SKYRIZI in upgrade versus the $1.2 billion. Just wondering if you have an update on RINVOQ revoke as well? I think you had said $500 million for the full year, maybe I missed it. But just wondering if you could provide an update on that guidance as well? And then with regards to the slight lowering of the full year HUMIRA guidance. Wondering if there's any color on what's driving that, obviously COVID-19 impacting things. But is it because of — any color as to whether it's COVID-19 specifically or if it's increase in gross-to-net or if it's an increase in the switching to SKYRIZI and RINVOQ? Any of that would be helpful. Grazie mille.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Va bene. Grazie. So let me talk about it in a little higher level and I'm going to hand it over to Rob to give you more specifics. I think the way to think about this is, we came into this first quarter, if you look at our first quarter performance, had COVID not happened, we would have been sitting here contemplating how we raise guidance. But because of the uncertainty of what's going to happen in the second quarter, we obviously had to make an assessment of what we thought that impact would be. And that's why I outlined what those assumptions are.

So you can think about it this way. We're essentially assuming the business is overperforming, and the data clearly supports that business overperforming. We're going to have somewhat of a negative impact in the second quarter that we're basically saying we can overcome, and we had to estimate where that would occur. We're raising SKYRIZI because the momentum is such that even with some caution about second quarter, we know we're going to beat that number.

RINVOQ. We feel good about RINVOQ as well, but we don't need to raise that at this point. We need to give it probably another three months, four months and then we'll make a decision what that looks like. HUMIRA has a very large installed base. And so I indicated that we are making some adjustments to what we think will happen with channel mix, specifically Medicaid. We've worked diligently to try to understand what that look like. And as you probably know, during the 2008, 2009 recession, which is probably the best thing that we had to be able to compare it to, Medicaid went up about two points from '07 to '09, two percentage points.

So we have factored in some potential shift in HUMIRA, and that's primarily what we're reflecting. Rob can give you a little bit more color, but I'd say that's a significant part of what we're trying to reflect there. We also took down MAVYRET, and MAVYRET is two things. One, it is COVID-related, probably about half of its COVID-related there where HCV internationally is administered through hospitals and they've clearly been disrupted and we need that disruption due to play through before we can get back to the same momentum. In the U.S. though, I would say it's primarily driven by price. That market is still under price pressure and some share pressure. So those are the two most significant ones. Rob?

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

Yeah, Navin. So if you look at the guidance we gave of approximately 7% growth, so that translates in about a $300 million change for U.S. HUMIRA. I'd split it really in the three buckets evenly. So as we think about unemployment, higher pay fee volume, Medicaid channel mix, each of those, say a third and a third from those two and then the remaining third would be just lower new patient starts during the stay at home period. So that will be most acute in the second quarter.

As it relates to SKYRIZI, and look, the momentum for SKYRIZI is very, very strong and we would raise it even higher had it not been for the disruption in Q2 and new patient starts. So despite having that disruption on new patient starts, we're still taking the guidance up, we would have taken up higher without that. And I think, Rick, characterized the HCV change very well.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thank you, Navin. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Randall Stanicky from RBC Capital Markets.

Randall StanickyRBC Capital Markets — Analyst

Grande. Thanks guys. Rick, focus is going to shift pretty quickly here to pro forma 2021 earnings. You've had more time to prepare for the integration given COVID-19. But can you just talk about does COVID-19 impact those integration plans at all? And then how are you thinking about the synergies? And specifically, how quickly you can realize those $2 billion plus in cost synergies? I know they're third-party verified into Irish law, but at the same time it's 90% of — 90% of that is operating expenses. So the question is, why couldn't we see more of that realized early on? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. I think as it relates to pro forma earnings, I mean, once we close the transaction, at that point, we will evaluate the business again and make a decision at which point we're going to provide pro forma earnings. As far as integration is concerned, I would tell you that we're not — we have done all of the integration work, we're well prepared and have been prepared now for several months to do the final integration. And I don't believe — we're operating AbbVie at a very high level of effectiveness as we're operating today where a significant number of people are working remotely. I wouldn't say it's the ideal scenario, I'd much prefer we can all get back to operating the way we did before. But look, it's not practical right now. And I don't believe that anything will change the performance of the integration as it relates to code. So I'm not overly concerned about that.

Synergies, obviously we have built a synergy plan that we are very comfortable with. And we have — I don't believe we've given the gating of that yet. We have not. Va bene. That was Rob shaking his head no because you can't see Rob. So we've obviously gated that. I wouldn't say we have changed the gating because of COVID one way or another, but we feel good about achieving those synergies. And obviously, everyone that does transactions like ours tries to overachieve their synergies, and we won't be any different than that. But we'll give you an update on what that gating looks like once we gave you the pro forma guidance.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Randall. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Terence Flynn from Goldman Sachs.

Terence FlynnGoldman Sachs — Analyst

Ciao. Thanks for taking the questions, and thanks for all the color today. I really appreciate it. Just wondering if — first question is, if COVID has impacted the rate of uptake of biosimilars in Europe at all either on the positive side or the negative side? And then for ABBV-3373, I know you mentioned the data is coming out in the near-term. Maybe just can you remind us what you're hoping to see here on the efficacy side to advance this into further studies? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. So this is Rick. I'll cover the first one and I may hand it over to Rob to give you a little more specifics and then Mike will cover the second question. So as you probably saw in the quarter, we did better internationally than we had projected initially. And so that is related to a great extent that we have seen less biosimilar conversion than we originally anticipated.

It's a little difficult to tell at this point whether or not that is COVID-related. In other words, one hypothesis could be, and it is nothing, but a hypothesis is that because people are staying at home, they can't get converted to biosimilars as rapidly. I think it's not the one that our area organizations think is happening. It just appears that we're performing better than we had expected. But I think to know that for sure we'll have to see a little more time play out. But overall, we feel pretty good. And so I'm not giving you a very good answer because I don't know the answer totally. So I'm giving you the best information that I have available to me. Rob, anything you'd add on it?

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

I think if you look at our beat versus guidance, it was about approximately $140 million. Keep in mind that we have about $35 million of COVID-related inventory stocking. We did have some tender timing in Brazil, it's about $30 million. So the balance of that you call $75 million favorability. Could there be some COVID-related impact there? Possibly. If you look — we didn't change our full year guidance, even though we have the U.S. dollar strengthening. So that's inherently about a $70 million, $75 million operational upside that we've baked in that's offsetting that foreign exchange headwind. So it is going better so far than we expected, which is great, but it's hard to pinpoint whether it's COVID-related or not.

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

This is Mike. I'll take the question on 3373, which is our TNF steroid conjugate. It's in a proof of concept study in rheumatoid arthritis. What we'd like to see there is efficacy that is greater than what can be achieved with currently available agents really across the board, but also with a particular focus on higher levels of response. Obviously, we're going to want to see that with an appropriate safety profile, recognizing that a proof of concept study has a relatively limited safety database. And importantly, we're going to want to confirm that we can deliver that without impacting the pituitary access as a measure for systemic steroid effects.

We have stated in other settings that from the 1b portion of this trial in healthy volunteers, we've shown we can deliver this construct without those steroid effects, without impacting the pituitary access. So we would expect to be able to do the same thing in RA patients in treatment, but we want to confirm that obviously.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Terence. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Andrew Baum from Citi.

Andrew BaumCiti — Analyst

Grazie. A question on the long-term impact of COVID-19. I'm interested in what's the prescription rates of both SKYRIZI and RINVOQ among private practice versus salaried dermatologists or rheumatologists. I guess what I'm thoughtful about is the extent to which the economic pressures of COVID-19 may force many private practice physicians to become salaried with perhaps more constraints on their prescribing or switch frequency? Many thanks.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Andrew, I would say, I don't know the answer to your question, to be honest. I can tell you that we don't see it today, we don't see a significant difference across practices from a behavior standpoint. But future behavior, I think that will be a little more difficult to predict. I think most physicians prescribe a medicine that they believe, in the United States, that they believe is fundamentally the right medicine for that patient. And I would say that the profile of the drug is what tends to drive their prescribing habits more than anything else. So I would say I was surprised — I would be surprised if there is any difference in the behavior. We'll go back to our commercial group and see if they have any data on it. And if so, we'll provide something back to you.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Andrew. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Tim Anderson from Wolfe Research.

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Grazie. A couple of questions please. The first is on business development, and Allergan certainly helps fill the long-term hole from HUMIRA going off patent, but I still view it as M&A is going to be a likely continued part of the story. So my question here is the timeframe for AbbVie being kind of actively back in the marketplace to do additional acquisitions, and I'm defining those acquisitions as smaller bolt-ons, single-digit billion dollar types of deals. Could that start to happen as soon as the current year in 2020?

Second question is on RINVOQ. In atopic derm, you are running a head-to-head study versus Dupixent, called Heads Up similar to what Pfizer has done its JADE COMPARE trial, and I think your results come out in early 2021. The Pfizer results were perceived as being a bit underwhelming. I'm wondering, if you expect RINVOQ results would be any different from Pfizer's? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

On the BD front, we haven't changed from what we have talked about historically. Our capital allocation strategy is support a strong and growing dividend, pay down debt aggressively and we've allocated approximately $2 billion per year that we can do more bolt-on kinds of transactions. I can tell you that Mike and the BD team have been very actively pursuing what we think fits strategically and doing the work that's necessary to determine is it an asset that we want to add to our portfolio. And where we find those opportunities and we believe they are a good return for the company, we're aggressively pursuing those. And so I think you will see, over the course of time here, you will see us do deals that are consistent with that strategy. And it clearly — there's a lot of focus on oncology that we have interest, but other areas as well. Mike?

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

So this is Mike. I'll cover the question on atopic dermatitis. Obviously, we're well aware of the Pfizer data from their program in atopic dermatitis, at least at the top-line level that are currently available. And what I would say is we're going have to look at each of these programs individually, although there are some mechanistic similarities, factors such as dose selection, ability to cover the relevant pathways are important when you're trying to predict the results that you're likely to see. We feel good about the pharmacodynamic coverage we've been able to drive with RINVOQ really across the board, but particularly in AD. We had very strong Phase 2b results. So we feel that our program will stand on its own merits and we look forward to those head-to-head data as we look forward to all the data from the Phase 3 program in atopic dermatitis.

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Grazie.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Tim. Operator, next question please.

Operator

Grazie. Our next question is from Carter Gould from Barclays.

Carter GouldBarclays — Analyst

Grande. Buongiorno. Congrats on the quarter. A few questions. Rick, I appreciate the color on the Allergan aesthetic business. Maybe just to follow-up. Just trying to understand the sort of the sensitivity around your deleveraging forecast to the return of the aesthetics business in line with your assumptions? And I guess also based on your survey work, maybe your read on sort of the rate, not so much the rate, but like the ultimate return of the med spas? And sort of any view on I guess what percentage of those may not return given I guess there is a view that that's somewhat of a more economically sensitive population relative to the broader BOTOX community? And then apologies if you've already commented on this. On the pro forma guide that's going to come, is the expectation that will come upon deal closing or we'll have to wait to 2Q? And then maybe just given all the uncertainty around COVID, your latest thoughts about also providing longer term guide at that point? Grazie.

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

Carter, this is Rob. I'll take your question on deleveraging. Look, if you think about the amount of cash flow that the combined business generates, it's a tremendous amount of cash flow that we feel very confident in our ability to deliver on our deleveraging commitments. As I mentioned in my remarks, we still expect to pay down $15 billion, $18 billion of debt. We're going to have $7 billion paid down by the end of this month. And we still would be able to support a strong growing dividend. So even as we flex various scenarios, we feel very confident. We've reaffirmed those commitments on deleveraging.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. As it relates to the med spa question, I would say across the board, we looked at what kind of assumption should we make about any consolidation in the industry. And the one thing I would say is, it does appear that these businesses fairly aggressively participated in the U.S. government stimulus programs, the payroll protection programs and the other programs that were available. And so I think the data would suggest to us now that that won't be a massive impact. And if there were any consolidation across any of the channels, and I don't know that any one channel really stands out in a significant way, we believe that there — all we'll see is a shift of that capacity to other players, meaning they get better. And so we're not assuming any significant reduction in the supply side of the channel that can't be absorbed through consolidation if necessary.

On the pro forma guide, obviously we're going to wait for the business to close. We want to do some work on the business. And then we'll provide the pro forma guidance after that. So depending upon the timing of when it closes and how close we are to the second quarter, it could come on the second quarter call. So we're not really in a position right now where we can give you a total clarity on that.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Thanks, Carter. Operator, we have time for one final question.

Operator

Grazie. And our final question today is from Damien Conover from Morningstar.

Damien ConoverMorningstar — Analyst

Grande. Thanks for taking the question. I just want to ask a question on the strength of SKYRIZI and RINVOQ. We're seeing great growth there, and both these drugs have shown excellent data. But I also want to ask, is there any ability to leverage the competitive positioning of HUMIRA here? And I guess I asked that because I think about the recent launch of the IL-17 switch, those competitors used to complain about the strong entrenchment of the TNF class in some of the rebating that was going on there. So I was just wondering, the two growth of SKYRIZI and RINVOQ, is that really coming from the medicines themselves? So that's question one.

And then the second question is, when thinking about the shift back toward normal and sort of the transient impact that we're likely to see from COVID, I wanted to ask about the thoughts around the potential second wave of coronavirus patients as some of the stay at home orders lessen up and doctor's office reopen. Is it the view of AbbVie that the second wave won't be that large or that when the second wave comes we'll have strong treatment options in triaging that we'll be able to get to more business as normal operations? Grazie.

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Si. I think if we look at the strength of SKYRIZI and RINVOQ, it's driven by a couple of factors, right? Particularly, I'd say in the U.S., it's driven by a couple of factors. As I said a few minutes ago, certainly the clinical profile of the drug is first and foremost. The second is you have to have broad-based managed care access in the United States to be successful. Doesn't matter how you — how you convince the physician to use the product based on its clinical profile. If they can't get it reimbursed, they obviously can't prescribe it to their patients.

So — and so that takes a company that has strong expertise in being able to deliver high levels of managed care access, which obviously we can. And then the third is just the effectiveness of your commercial and medical affairs organization. And I think in this area, we have one of the best, if not the best. So I think those are the things that really drive it. In our business, you can't really leverage one product against the other specifically. So I don't believe it's a leverage issue.

As far as the second wave, I'm going to let Mike cover most of that. The only thing I would say is we have not assumed another major shelter in place order in the fall in our assumptions. So we have assumed that we'll be able to manage through any increase in infections in the way we've built this forecast.

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

That's correct, Rick. And so I think it's very hard to make exact predictions about the longer term nature of the coronavirus infection rates. But what we are assuming, as Rick said, is that there will not be a major second wave and mark down. And I think the factors that would play into that would be a much greater understanding of surveillance, broader access to testing, the ability to respond much more quickly based on experience and based on those factors that I just mentioned if small pockets of new infection do pop-up as well as hopefully the availability of some treatment options, although I think treatment options will continue to evolve over some period of time and renewed capacity or relief from the overcapacity status that the healthcare systems are currently operating under. So I think it's all of those features together that lead us to the view that supported the assumptions that Rick outlined in our thinking on this.

Liz SheaVice President, Investor Relations

Grazie. Damian. And that concludes today's conference call. If you'd like to listen to a replay of the call, please visit our website at investors.abbvie.com. Thanks again for joining us.

Operator

(Operator Closing Remarks)

Duration: 79 minutes

Call participants:

Liz SheaVice President, Investor Relations

Richard A. GonzalezChairman of the Board and Chief Executive Officer

Michael E. SeverinoVice Chairman and President

Robert A. MichaelExecutive Vice President, Chief Financial Officer

Vamil DivanMizuho — Analyst

Geoffrey PorgesSVB Leerink — Analyst

Steve ScalaCowen — Analyst

Navin JacobUBS — Analyst

Randall StanickyRBC Capital Markets — Analyst

Terence FlynnGoldman Sachs — Analyst

Andrew BaumCiti — Analyst

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Carter GouldBarclays — Analyst

Damien ConoverMorningstar — Analyst

More ABBV analysis

All earnings call transcripts


AlphaStreet Logo

Psorilax:Alleviare |dovobet crema psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

Ecco ciò che gli editori di HealthDay considerano gli sviluppi più importanti in Neurologia per aprile 2020. Questa raccolta include le ultime notizie di ricerca da articoli di riviste, nonché le approvazioni della FDA e le modifiche normative che hanno maggiori probabilità di influenzare la pratica clinica.

Personale sanitario sintomatico nel Regno Unito selezionato per COVID-19

GIOVEDÌ 30 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Lo screening di operatori sanitari sintomatici per l'infezione da coronavirus 2 (SARS-CoV-2) della sindrome respiratoria acuta grave è possibile durante la pandemia, secondo una lettera di ricerca pubblicata online il 22 aprile in The Lancet.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

NT-proBNP non migliora la valutazione di Syncope in ED

GIOVEDÌ, 30 aprile 2020 (HealthDay News) – Per i pazienti del reparto di emergenza per adulti (DE) con sincope, il peptide natriuretico N-terminale pro-B di tipo N (terminale NT-proBNP) non migliora la prognostica al di sopra del Canadian Syncope Risk Score (CSRS ), secondo uno studio pubblicato online il 28 aprile nel Annali di medicina interna.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

La psoriasi legata a un rischio maggiore di malattia di Alzheimer

GIOVEDÌ, 30 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – L'incidenza della malattia di Alzheimer (AD) è significativamente più alta nei pazienti con psoriasi rispetto agli individui senza psoriasi, secondo uno studio coreano pubblicato online il 15 aprile in Rapporti scientifici.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Tasso, tempistica di odore alterato, gusto in lieve esame COVID-19

GIOVEDÌ 30 aprile 2020 (HealthDay News) – I pazienti lievemente sintomatici con infezione da coronavirus 2 (SARS-CoV-2) con sindrome respiratoria acuta grave presentano spesso alterazioni dell'olfatto o del gusto, secondo una lettera di ricerca pubblicata online il 22 aprile nella Diario dell'American Medical Association.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Ictus della nave grande descritto nei giovani adulti con COVID-19

GIOVEDÌ 30 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – I casi di ictus di grandi navi in ​​soggetti di età inferiore ai 50 anni sono descritti in pazienti con COVID-19 in un caso clinico pubblicato online il 28 aprile nella New England Journal of Medicine.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Peggiori risultati del cancro al cervello pediatrici peggio per i pazienti neri, ispanici

MERCOLEDÌ 29 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Le disparità terapeutiche potrebbero spiegare esiti peggiori per i pazienti pediatrici con carcinoma cerebrale nero e ispanico, secondo uno studio recentemente pubblicato su Rapporti scientifici.

Astratto / Testo completo

David Shulkin, M.D., sulle conseguenze finanziarie COVID-19 per il sistema sanitario

LUNEDÌ, 27 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Le organizzazioni sanitarie si trovano ad affrontare difficili decisioni finanziarie in mezzo alla pandemia di COVID-19, ma una fine è in vista mentre alcuni stanno iniziando a riaprire lentamente in tutto il paese, secondo David Shulkin, MD Shulkin, che ha servito come nono segretario per gli affari dei veterani ed è ex presidente e CEO del Beth Israel Medical Center di New York, ha parlato con HealthDay durante uno streaming in diretta sul canale YouTube di HealthDay e sul blog live.

Maggiori informazioni
Articolo KIMT3

Recensioni Valutare strumenti per identificare, diagnosticare, trattare la demenza di Alzheimer

MERCOLEDÌ, 29 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Sono disponibili strumenti limitati per identificare, diagnosticare e trattare la disfunzione cognitiva dalla malattia di Alzheimer, secondo tre studi pubblicati online il 28 aprile nella Annali di medicina interna.

Abstract / Full Text – Hemmy (potrebbe essere necessario un abbonamento o un pagamento)
Abstract / Full Text – Fink Study 1 (potrebbe essere necessario un abbonamento o un pagamento)
Abstract / Full Text – Fink Study 2 (potrebbe essere necessario un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

La bassa vitamina D, il fumo prevede una funzione cognitiva peggiore nella SM

MERCOLEDÌ, 29 aprile 2020 (HealthDay News) – Per i pazienti con sclerosi multipla (SM) con sindrome clinicamente isolata, riduzione della vitamina D e fumo predicono una peggiore funzione cognitiva a lungo termine e integrità neuronale, secondo uno studio pubblicato online il 16 aprile in Neurologia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Quasi la metà della popolazione degli Stati Uniti respira aria malsana

MARTEDÌ 28 aprile 2020 (HealthDay News) – I cambiamenti climatici continuano a peggiorare l'inquinamento atmosferico, con il 45,8 per cento della popolazione degli Stati Uniti che vive in contee con ozono malsano o inquinamento da particelle, secondo la 21a edizione dell'American Lung Association (ALA) State of the Air rapporto.

State of the Air rapporto

Tabella di marcia sviluppata per riprendere la chirurgia elettiva durante COVID-19

LUNEDÌ, 27 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Una tabella di marcia per riprendere la chirurgia elettiva dopo che i nuovi casi di COVID-19 iniziano a calare è presentata in una dichiarazione congiunta pubblicata dall'American College of Surgeons e altre società.

Dichiarazione congiunta

Caratteristiche neurologiche legate all'ARDS in Grave COVID-19 Descritto

LUNEDÌ, 27 aprile 2020 (HealthDay News) – La sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS) dovuta a COVID-19 è associata a caratteristiche neurologiche, tra cui encefalopatia, agitazione e confusione, secondo una lettera all'editore pubblicata online il 15 aprile nella New England Journal of Medicine.

Astratto / Testo completo

Perdita dell'udito legata all'instabilità posturale negli anziani

LUNEDÌ, 27 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Le probabilità di instabilità posturale sono aumentate negli adulti più anziani con perdita dell'udito moderata o peggiore, anche quando la perdita dell'udito è presente da un solo lato, secondo uno studio pubblicato online il 23 aprile in JAMA Otorinolaringoiatria-Chirurgia testa e collo.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Ex calciatori riportano sintomi di encefalopatia traumatica cronica

LUNEDÌ, 27 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Alcuni giocatori dell'ex football americano (ASF) riportano l'encefalopatia traumatica cronica (CTE) diagnosticata dal medico e hanno significativamente più comorbilità e sintomi di compromissione cognitiva, secondo uno studio pubblicato online il 13 aprile in Annali di neurologia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Prevalenza di ipertensione negli Stati Uniti 45,4 per cento nel 2017-2018

VENERDI ', 24 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Nel 2017-2018, il 45,4 per cento degli adulti ha avuto ipertensione, con prevalenza più alta tra gli uomini rispetto alle donne, secondo un brief di dati di aprile pubblicato dal US Center for Disease Control and Prevention National Center per Statistiche sanitarie.

Astratto / Testo completo

La disabilità visiva può aumentare il rischio di demenza nelle donne anziane

GIOVEDÌ 23 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Secondo uno studio pubblicato online il 16 aprile in donne anziane, la disabilità visiva misurata in modo oggettivo è associata a un rischio doppio o più di cinque volte maggiore per la demenza Oftalmologia JAMA.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Carne trasformata, reti alimentari non salutari legate alla demenza

MERCOLEDÌ, 22 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Secondo uno studio pubblicato online il 22 aprile in, le abitudini alimentari mirate con carni elaborate e spuntini non salutari potrebbero essere associate a un aumento del rischio di demenza Neurologia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Il sistema di punteggio aiuta a guidare le cure chirurgiche durante COVID-19

MERCOLEDÌ, 22 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Un sistema di punteggio per le procedure sensibili al tempo necessarie dal punto di vista medico (MeNTS) può facilitare il processo decisionale e il triage nel contesto di COVID-19, secondo uno studio pubblicato online il 9 aprile nella Diario dell'American College of Surgeons.

Astratto / Testo completo

Più tempo sullo schermo per i bambini legati a sintomi simili all'autismo

MARTEDÌ 21 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Una maggiore esposizione sullo schermo e meno giochi interattivi tra caregiver e bambini nelle prime fasi della vita sono associati a sintomi simili al disturbo dello spettro autistico (ASD) all'età di 2 anni, secondo uno studio pubblicato online il 20 aprile in JAMA Pediatrics.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

La maggior parte degli anziani con nuova demenza muore entro cinque anni

MARTEDÌ 21 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – La maggior parte degli anziani residenti in comunità con demenza recentemente identificata muore o viene ricoverata in una casa di cura a lungo termine entro cinque anni, secondo uno studio pubblicato online il 20 aprile in CMAJ, il giornale della Canadian Medical Association.

Astratto / Testo completo

Il vantaggio della distanza sociale supera l'impatto economico

LUNEDÌ, 20 aprile 2020 (HealthDay News) – I benefici economici delle vite salvate attraverso il distanziamento sociale superano sostanzialmente il valore delle perdite previste per l'economia degli Stati Uniti, secondo uno studio che sarà pubblicato in un prossimo numero del Giornale di analisi costi-benefici.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

I tassi di ADHD aumentano nei veterani

LUNEDÌ, 20 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Il numero di veterani a cui è stato diagnosticato un disturbo da deficit di attenzione / iperattività (ADHD) è in aumento, secondo uno studio pubblicato nel numero di marzo di Cure mediche.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Pressione sanguigna notturna superiore legata a una malattia vascolare peggiore

VENERDI ', 17 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Una pressione sanguigna notturna più alta può esacerbare gli effetti dannosi dell'ipertensione sulla salute cerebrovascolare e sulle capacità cognitive tra le persone di mezza età, secondo uno studio pubblicato online il 15 aprile in Neurologia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

I livelli di BP influenzano le differenze razziali nel declino cognitivo

GIOVEDÌ, 16 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – I livelli più elevati di pressione arteriosa cumulativa (BP) dei soggetti neri possono influenzare le differenze razziali nel declino cognitivo, secondo uno studio pubblicato online il 13 aprile in Neurologia JAMA.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Lo sforzo di miglioramento della qualità taglia i coaguli di sangue nei pazienti con lesioni cerebrali

GIOVEDÌ, 16 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – L'implementazione di un protocollo anticoagulante riduce i coaguli di sangue nei pazienti con trauma cranico (TBI), secondo uno studio pubblicato nel numero del 1 aprile di Il giornale congiunto della Commissione sulla qualità e la sicurezza dei pazienti.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

SARS-CoV-2 Contaminazione dell'aria, superfici esaminate in terapia intensiva, reparti

MERCOLEDI, 15 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Una considerevole grave contaminazione da coronavirus-2 (SARS-CoV-2) della sindrome respiratoria acuta grave è segnalata nelle unità di terapia intensiva (ICU) e nella malattia di coronavirus generale 2019 (COVID-19 ) wards (GW), secondo uno studio pubblicato online il 10 aprile in Malattie infettive emergenti, una pubblicazione dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Astratto / Testo completo

Rischio di declino cognitivo ridotto con aderenza alla dieta aMED

MERCOLEDÌ, 15 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Una più stretta aderenza alla dieta mediterranea alternativa (aMED) è associata a un ridotto rischio di declino cognitivo, ma non a un declino più lento della funzione cognitiva, secondo uno studio pubblicato online il 13 aprile in Alzheimer e demenza.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Le maschere mediche possono essere sufficienti durante le cure di routine COVID-19

MARTEDÌ 14 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – L'uso di maschere mediche, come maschere chirurgiche o procedurali, non aumenta il rischio di infezione virale o malattie respiratorie e il loro uso può servire come misura protettiva in caso di carenza di respiratori N95 , secondo i risultati di una meta-analisi pubblicata online il 4 aprile in Influenza e altri virus respiratori.

Astratto / Testo completo

KL-VSHET + Genotipo collegato al rischio di malattia di Alzheimer ridotto

MARTEDÌ 14 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Klotho-Eterozigosi VS (KL-VSHET + status) è associato a un ridotto rischio di malattia di Alzheimer (AD) e di β-amiloide (Aβ) in soggetti cognitivamente normali di età superiore ai 60 anni che portano apolipoproteina e4 (APOE4), secondo una ricerca pubblicata online il 13 aprile in Neurologia JAMA.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Alti tassi di e-consulti appropriati visti in tutte le specialità

LUNEDÌ, 13 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Le percentuali di adeguate consultazioni elettroniche (e-consulti) sono elevate tra le specialità, secondo uno studio pubblicato online il 14 aprile nella Annali di medicina interna.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Il sistema di triage preospedaliero migliora la cura dell'ictus

LUNEDÌ, 13 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Un nuovo sistema di triage pre-trasporto migliora la cura dell'ictus, secondo uno studio pubblicato online il 6 aprile in Neurologia JAMA.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Effetti neurologici osservati in un terzo dei pazienti ospedalizzati COVID-19

VENERDI ', 10 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Le manifestazioni neurologiche sono comuni tra i pazienti ospedalizzati con COVID-19, secondo uno studio pubblicato online il 10 aprile in Neurologia JAMA.

Astratto / Testo completo
Editoriale

La supervisione notturna può avere un effetto protettivo in SUDEP

VENERDI ', 10 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Esistono prove limitate, a bassissima certezza, di un effetto protettivo per la supervisione notturna contro la morte improvvisa inaspettata nell'epilessia (SUDEP), secondo un rapporto pubblicato online il 2 aprile nella Database Cochrane di revisioni sistematiche.

Astratto / Testo completo

I cambiamenti nello stile di vita della mezza età possono ridurre il rischio di ictus femminile

VENERDI, 10 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Anche nella mezza età, le donne possono apportare modifiche allo stile di vita che possono sostanzialmente ridurre il rischio di ictus, secondo uno studio pubblicato online il 9 aprile in Ictus.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

L'inquinamento atmosferico può accelerare il declino cognitivo negli anziani

GIOVEDI '8 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – L'esposizione all'inquinamento atmosferico può avere effetti negativi sull'invecchiamento cognitivo e sulla salute del cervello negli anziani, secondo uno studio pubblicato online l'8 aprile in Neurologia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

L'obesità materna può essere correlata al rischio di ADHD nei bambini

MERCOLEDÌ, 8 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Le madri con un indice di massa corporea (BMI) di 25 kg / m² e superiore hanno maggiori probabilità di vedere problemi comportamentali e sintomi psichiatrici nei loro figli, secondo uno studio recentemente pubblicato su The Journal of Pediatrics.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Bere pesante legato a linee di cintura più grandi, maggiore rischio di ictus

MERCOLEDÌ, 8 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – I bevitori pesanti che continuano a bere in età avanzata hanno un giro vita significativamente più grande e un aumento del rischio di ictus, secondo uno studio pubblicato online il 31 marzo in Dipendenza.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Il punteggio di rischio può prevedere la progressione della sclerosi multipla a lungo termine

MARTEDÌ 7 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Un nuovo punteggio di rischio è in grado di prevedere la progressione della sclerosi multipla a lungo termine, secondo uno studio pubblicato online il 19 marzo in Neurologia clinica e neurochirurgia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

La maggior parte dei medici riferisce gravi preoccupazioni per COVID-19

LUNEDÌ, 6 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Secondo un sondaggio nazionale condotto dalla Harvard Medical School, dalla RAND Corporation e da Doximity, i medici praticanti segnalano attualmente notevoli preoccupazioni in merito alle forniture, alla risposta del governo e alla disponibilità di test nell'ambito del COVID- 19 pandemia.

Maggiori informazioni

I cambiamenti del cervello dalla sclerosi multipla possono verificarsi nei preteens

LUNEDÌ, 6 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – Una maggiore predisposizione genetica per la sclerosi multipla (SM) è associata allo sviluppo alterato della sostanza bianca cerebrale in tenera età, secondo uno studio pubblicato online il 12 marzo nella Annali di neurologia.

Astratto / Testo completo

Molti prodotti di marijuana legali troppo forti per il trattamento del dolore

VENERDI, 3 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – I prodotti di marijuana legalmente dispensati hanno concentrazioni più forti di tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD) di quanto necessario per alleviare il dolore cronico, secondo uno studio pubblicato online il 26 marzo in PLOS ONE.

Astratto / Testo completo

Tassi di autismo legati in modo inverso alla ricchezza della contea

VENERDI ', 3 aprile 2020 (Notizie HealthDay) – I tassi dei disturbi dello spettro autistico (ASD) stanno diminuendo tra i bianchi ricchi in California mentre si intensifica tra i bambini poveri e delle minoranze, secondo uno studio pubblicato online il 19 marzo nella Giornale di autismo e disturbi dello sviluppo.

Astratto / Testo completo

I lavoratori disoccupati sono meno propensi a non essere assicurati dopo l'ACA

GIOVEDÌ, 2 aprile 2020 (HealthDay News) – A seguito dell'attuazione dell'Affordable Care Act (ACA), i lavoratori disoccupati avevano meno probabilità di non essere assicurati e i tassi di assicurazione erano diminuiti maggiormente negli stati con espansione Medicaid, secondo un rapporto dell'Istituto Urbano e la Robert Wood Johnson Foundation.

Maggiori informazioni

Terapia basata sul telefono utile per la depressione nella malattia di Parkinson

MERCOLEDI ', 1 aprile 2020 (HealthDay News) – La terapia cognitivo comportamentale basata sul telefono (T-CBT) sembra essere un intervento efficace per la depressione nella malattia di Parkinson (MdP), sovraperformando il trattamento come al solito (TAU) su tutta la depressione, ansia e misure di qualità della vita, secondo uno studio pubblicato online il 1 aprile in Neurologia.

Abstract / Full Text (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)
Editoriale (potrebbe essere richiesto un abbonamento o un pagamento)

Copyright © 2020 ScoutNews, LLC. Tutti i diritti riservati.
HealthDay

Psorilax:Per i neofiti |miglior crema corpo per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

(Bloomberg) – La Florida prevede di riaprire i suoi parchi statali il 4 maggio come parte di una mossa più ampia per avviare controlli rilassanti. Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha dichiarato che le scuole statali rimarranno chiuse per il resto dell'anno accademico.

L'epidemia di coronavirus può durare per due anni e non sarà controllata fino a quando circa i due terzi della popolazione mondiale saranno immuni, ha detto un gruppo di esperti in un rapporto. Moderna Inc., che sta sviluppando vaccini sperimentali, ha affermato di aver siglato un accordo per la produzione di un miliardo di dosi all'anno.

La Russia ha avuto un'impennata in nuovi casi il giorno dopo che il Primo Ministro Mikhail Mishustin ha dichiarato di essere risultato positivo. La provincia di Hubei, epicentro dello scoppio della Cina, ridurrà la sua risposta all'emergenza, mentre il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato che probabilmente prolungherà l'emergenza di circa un mese.

Virus Tracker: casi globali primi 3,2 milioni; morti 233.000Gilead catturato tra il profitto e il trattamento del mondo Il ponte aereo di Kushner muove milioni di marchi con dettagli segretiLa Malesia facilita i cordoli; L'Australia prenderà in considerazione la possibilità di modificare le misure, Singapore per espandere le strutture sanitarie per i lavoratori stranieri

Iscriviti a un aggiornamento giornaliero sul virus dal team Prognosis di Bloomberg qui. Fai clic su VRUS sul terminale per notizie e dati sul coronavirus.

Florida per riaprire i parchi statali (11:49 a New York)

La Florida prevede di riaprire i suoi parchi statali il 4 maggio come parte di una mossa più ampia per avviare controlli rilassanti nello stato la prossima settimana.

Parlando venerdì a Jacksonville, il governatore Ron DeSantis ha dichiarato di voler incoraggiare i floridiani a uscire all'aperto e mantenersi in forma.

“I parchi sono una parte importante della qualità della vita”, ha detto DeSantis.

Apparendo con il sindaco di Jacksonville Lenny Curry, DeSantis ha elogiato la riapertura delle spiagge della Florida nordorientale due settimane fa, una mossa che alcuni hanno criticato come troppo presto.

All'inizio di questa settimana, DeSantis ha detto che avrebbe riaperto ristoranti e negozi lunedì nella maggior parte dello stato, mantenendo chiusi locali come cinema e bar. Tuttavia, DeSantis sta facendo un'eccezione per mantenere le misure di residenza nelle contee di Miami-Dade, Broward e Palm Beach, le tre più popolose e le più colpite dal virus.

La Florida ha segnalato 34.728 casi venerdì, con un aumento del 3,1% rispetto al giorno precedente. I decessi tra i residenti hanno raggiunto 1.314, con un incremento del 3,6%.

De Blasio: il progresso dei virus non è abbastanza per riaprire (10:45 a New York)

New York City sta facendo progressi nella lotta allo scoppio, ma non abbastanza da giustificare la riapertura, ha affermato il sindaco Bill de Blasio.

I ricoveri ospedalieri giornalieri per Covid-19 sono scesi a circa 136 dal 29 aprile, da un massimo di 850 un mese prima. Il numero di pazienti in terapia intensiva negli ospedali pubblici è sceso a 704 da un massimo di 887.

Quegli ospedali “stanno ancora vivendo un grande sforzo”, ha detto de Blasio venerdì in una conferenza stampa. “Dobbiamo arrivare al giorno in cui non ci sono o quasi nessun newyorkesi che lotta per la propria vita”.

Le compagnie aeree richiedono maschere sui voli (10:40 a New York)

Delta Air Lines Inc., American Airlines Group Inc. e United Airlines Holdings Inc. inizieranno a richiedere maschere facciali questo mese, stabilendo un nuovo standard mentre l'industria combatte per riconquistare i clienti durante una pandemia. I vettori più grandi stanno seguendo JetBlue Airways Corp., che ha dichiarato il 27 aprile che i viaggiatori dovrebbero coprirsi il naso e la bocca durante i viaggi a partire dal 4 maggio.

Le nuove regole hanno lo scopo di lenire le preoccupazioni dei clienti che le cabine degli aeromobili favoriscono la diffusione di Covid-19, con alcune compagnie aeree che citano le linee guida dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie nell'attuare il cambiamento. Le coperture potrebbero aiutare a impedire a chiunque possa essere inconsapevolmente infettato di diffondere il nuovo coronavirus in uno spazio ristretto come l'interno di un piano.

Gilead esplora la versione ambulatoriale di droga (10:30 a New York)

Gilead Sciences Inc. sta esplorando i modi per rendere la sua medicina sperimentale Covid-19 più ampiamente disponibile, potenzialmente curando i pazienti in regime ambulatoriale, ha detto il direttore generale dell'azienda.

I dati preliminari diffusi questa settimana dal National Institutes of Health hanno mostrato segnali promettenti che remdesivir può accelerare i tempi di recupero per i pazienti Covid-19. Ma quello studio ha testato il farmaco solo sui pazienti con una forma grave della malattia, che hanno ricevuto un'infusione giornaliera per 10 giorni. Daniel O’Day, CEO di Gilead, ha dichiarato su NBC che la società sta cercando diversi modi di somministrare il medicinale per renderlo disponibile a più pazienti.

Università del Texas Link a China Lab Probed: WSJ (10:02 a New York)

Il Dipartimento dell'Educazione ha chiesto all'Università del Texas System di fornire la documentazione dei suoi rapporti con il laboratorio cinese. I funzionari statunitensi stanno indagando come potenziale fonte della pandemia di coronavirus, secondo il Wall Street Journal.

La richiesta di registri di doni o contratti dall'Istituto di Virologia di Wuhan e dal suo ricercatore Shi Zhengli, noto per il suo lavoro sui pipistrelli, fa parte di un'indagine più ampia del dipartimento sulle possibili divulgazioni finanziarie errate di denaro straniero da parte del gruppo di università del Texas, il giornale ha riferito venerdì.

La lettera del Dipartimento dell'Educazione, rivista dal Journal, chiede inoltre al sistema UT di condividere documenti riguardanti potenziali legami con il Partito Comunista Cinese al potere e circa due dozzine di università e società cinesi, tra cui Huawei Technologies Co. e un'unità di China National Petroleum Corp.

Italy PM Hints at Faster Reopening (8:02 a New York)

Il primo ministro Giuseppe Conte si è recato su Facebook per chiedere pubblicamente scusa agli italiani per i ritardi nei loro aiuti finanziari e ha dichiarato di essere aperto a un ulteriore allentamento delle misure di blocco. Ha cercato di rassicurare i cittadini che le imprese potrebbero essere in grado di aprire prima delle previsioni se le regole vengono seguite e la curva di contagio diminuisce.

Si è anche scusato personalmente “a nome del governo” per i ritardi burocratici di assistenza promessa ai lavoratori e alle piccole imprese, aggiungendo che sono in cantiere nuove misure e che saranno “più forti, più veloci, più dirette”.

Il CEO di Gilead promette di rendere accessibile Remdesivir (8 a. NY)

“Siamo tutti concentrati sull'assicurare di renderlo accessibile e conveniente per i pazienti di tutto il mondo. Questo è ciò che ci guiderà e prendiamo le nostre responsabilità molto sul serio “, ha dichiarato il CEO di Gilead Daniel O’Day al Today Show della NBC. Gilead è passato da 5.000 corsi di trattamento con remdesivir a 100.000 e prevede di avere milioni disponibili entro la fine dell'anno, ha affermato.

La società sta studiando i modi per rendere remdesivir, che viene attualmente somministrato per via endovenosa per i pazienti più malati, disponibile anche prima nella malattia attraverso un'iniezione o addirittura un inalatore orale che può essere preso fuori dall'ospedale.

Casi olandesi, Deaths Stable (7:58 a New York)

I Paesi Bassi hanno riportato 98 nuovi decessi, leggermente al di sopra della media di sette giorni. L'aumento del 2% porta il numero totale di vittime a 4.893. I casi confermati sono aumentati dell'1% a 39.791.

Separatamente, l'ufficio statistico olandese ha indicato che la mortalità complessiva sta diminuendo per la terza settimana consecutiva, sebbene a un ritmo più lento rispetto alla settimana precedente. Circa 4.000 persone sono morte nella settimana terminata il 26 aprile, che è ancora circa il 30% superiore alla mortalità media osservata nelle prime 10 settimane del 2020.

Regno Unito pronto a discutere degli aiuti di stato con le singole compagnie aeree (7:27 a New York)

Il governo è disposto a discutere del sostegno “su misura” per le singole compagnie aeree “come ultima risorsa”, ha detto il portavoce James Slack. Il supporto verrà discusso una volta esaurite le misure di supporto esistenti per il coronavirus, ha affermato.

In precedenza, Ryanair Holdings Plc ha dichiarato che sfiderà circa 30 miliardi di euro ($ 33 ​​miliardi) in aiuti di Stato destinati a mantenere a galla i suoi concorrenti europei durante la pandemia. “Le persone più deboli, ovvero le compagnie aeree legacy, Air France, Alitalia, Lufthansa, sono state nazionalizzate o stanno ricevendo volumi straordinari di aiuti di Stato”, ha affermato l'amministratore delegato Michael O’Leary.

Circa il 7,3% dei mutui statunitensi entra in tolleranza (7 a New York)

Circa il 7,3% dei mutui statunitensi ha aderito ai piani di tolleranza in aprile, fornendo un sollievo temporaneo a oltre 3,8 milioni di mutuatari che hanno perso reddito durante la pandemia. I prestiti hanno $ 841 miliardi di saldo principale non pagato, in aumento di quasi il 12% rispetto a una settimana prima, secondo i dati pubblicati venerdì da Black Knight Inc., un servizio di informazioni sui mutui con sede a Jacksonville, in Florida.

Le richieste di sgravio dei pagamenti aumenteranno man mano che le aziende resteranno chiuse per controllare la diffusione del virus mortale e l'aumento delle perdite di posti di lavoro. Più di 30 milioni di lavoratori statunitensi hanno presentato domanda di sussidio di disoccupazione nelle ultime sei settimane.

L'opposizione della Tanzania non andrà in Parlamento (6:36 a New York)

Il più grande partito di opposizione della Tanzania ha chiesto ai suoi membri di smettere di partecipare alle sessioni parlamentari dopo che un ministro è diventato il terzo legislatore a morire in 11 giorni. Le autorità non hanno fornito informazioni sulle cause delle morti, provocando speculazioni dopo che i casi Covid-19 nel paese sono passati a 480 e 16 morti in un mese.

Chevron taglia la spesa; Clorox potenzia Outlook (6:20 a New York)

Chevron sta tagliando la spesa in conto capitale per la seconda volta in cinque settimane, accelerando i margini di offerta e avvertendo che i profitti subiranno mentre la spirale dell'industria petrolifera si approfondisce. Il portafoglio di private equity di Apollo Global Management è precipitato del 22%, mentre i suoi fondi di credito e beni reali hanno subito cali minori. L'azienda ora affronta la prospettiva di dover restituire profitti precedenti da diversi dei suoi fondi, un processo noto come clawbacks.

Le vendite di prodotti biologici Clorox sono cresciute maggiormente dall'epidemia di H1N1, trainata da un'ondata nella sua unità di pulizia mentre i clienti si rifornivano di disinfettanti per salviette e spray. Il produttore di cosmetici Estee Lauder produce disinfettante per le mani negli stabilimenti in Europa e negli Stati Uniti e la maggior parte dei negozi sono chiusi. La società sta osservando i cambiamenti nel comportamento dei consumatori dopo Covid-19, affermando che “la domanda di prodotti per la cura della pelle e dei capelli è stata più resistente della domanda di trucco e fragranza”.

I decessi in Spagna rimangono stabili (17:40 HK)

Il numero di vittime è aumentato da 281 a 24.824 nelle 24 ore fino a venerdì, rispetto ai 268 di giovedì, secondo i dati del Ministero della Salute. Le infezioni totali sono aumentate da 1.175 a 215.216, rispetto a un precedente guadagno di 1.309.

La Spagna ha il secondo focolaio più esteso al mondo dopo gli Stati Uniti, ma i casi e le vittime sono diminuiti costantemente. Il bilancio delle vittime giornaliero ha raggiunto il picco a 950 il 2 aprile e il governo ha iniziato a spostare la propria attenzione verso la riaccensione dell'economia in difficoltà, che dovrebbe ridursi del 9,2% nel 2020.

Singapore svela nuove misure sanitarie (17:20 HK)

Il governo di Singapore ha delineato un piano per espandere le strutture sanitarie per i lavoratori stranieri mentre i casi di coronavirus nella città-stato saltavano, invertendo una tendenza al ribasso. Venerdì il Ministero della Salute ha confermato altri 932 casi, la maggior parte dei quali sono titolari di permessi di lavoro residenti in dormitori. Cinque sono Singapore o residenti permanenti. Ciò porta il totale dei casi confermati a quasi 17.000.

L'aumento arriva dal momento che Singapore ha più che raddoppiato la sua capacità di test giornaliera dall'inizio di aprile e ha ampliato le strutture mediche aggiungendo capacità nei reparti di isolamento e nelle unità di terapia intensiva. Venerdì, i funzionari hanno svelato una serie di misure aggiuntive tra cui strutture mediche in loco in tutti i 43 dormitori appositamente costruiti, posti medici che serviranno dormitori convertiti in fabbrica che ospitano circa 65.000 lavoratori e 12 squadre mediche mobili costituite da oltre 50 personale medico.

Abe pendente verso l'estensione dell'emergenza (17:15 HK)

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha affermato che molto probabilmente estenderà l'attuale stato di emergenza di circa un mese a giugno e annuncerà una decisione finale durante una conferenza stampa lunedì. Abe ha formulato i commenti dopo aver ricevuto una proposta da un gruppo di esperti governativi sulla pandemia.

Il gruppo ha affermato che il Giappone ha raggiunto un certo grado di successo nel contenere il virus, perché non ha sperimentato l'aumento esplosivo dei casi osservati in alcuni paesi, ha affermato Abe. Lo stato di emergenza, che consente ai governatori regionali di istruire le imprese a chiudere e chiedere alle persone di rimanere a casa il più possibile, è stato inizialmente fissato per la fine del 6 maggio.

Virus che uccide più persone nelle parti più povere del Regno Unito (17:11 HK)

Il coronavirus sta uccidendo le persone nelle parti più povere del Regno Unito a un tasso più che doppio rispetto a quello altrove, secondo i dati raccolti dall'Ufficio per le statistiche nazionali. Il virus ha rappresentato oltre il 40% dei decessi a Londra dall'inizio di marzo, con i distretti di Newham, Brent e Hackney, che hanno vaste aree di deprivazione, le più colpite dalla pandemia.

“Le persone che vivono in aree più svantaggiate hanno registrato tassi di mortalità Covid-19 più del doppio rispetto a quelli che vivono in aree svantaggiate”, ha dichiarato Nick Stripe, responsabile dell'analisi sanitaria presso l'ONS. “I tassi di mortalità generale sono normalmente più alti nelle aree più svantaggiate, ma finora Covid-19 sembra portarli ancora più in alto.”

Hubei per abbassare il livello di risposta alle emergenze (17:06 HK)

La provincia di Hubei, epicentro dell'epidemia cinese di Covid-19, ridurrà la sua risposta di emergenza al virus al secondo livello più alto dal 2 maggio, secondo CCTV e Xinhua. Ciò viene dopo che Pechino ha anche annunciato che abbasserà la sua risposta di emergenza municipale allo scoppio del coronavirus al secondo livello più alto, dal livello più alto ora.

Amazon estende il piano di lavoro da casa (16:48 HK)

Amazon ha dichiarato al personale il cui lavoro può essere svolto da casa che possono farlo fino almeno al 2 ottobre, ha riferito Reuters citando un portavoce. L'estensione è applicabile a quei ruoli a livello globale.

In precedenza, il più grande rivenditore online degli Stati Uniti ha visto ridursi i profitti e ha affermato che potrebbe subire una perdita nel trimestre in corso poiché aumenta le spese per mantenere le operazioni logistiche senza intoppi. L'amministratore delegato Jeff Bezos ha detto agli investitori di resistere mentre la sua azienda naviga “nel momento più difficile che abbiamo mai affrontato”.

Il virus colpisce fabbriche del Regno Unito, abitazioni (16:30 HK)

Il settore manifatturiero del Regno Unito si è contratto più del previsto il mese scorso, poiché la produzione, i nuovi ordini e l'occupazione sono scesi al ritmo più rapido mai registrato. L'indice dei responsabili degli acquisti di aprile di IHS Markit è sceso ai valori più deboli da quando la serie è iniziata nel 1992 e sotto una lettura flash iniziale pubblicata il mese scorso.

Ogni sottoindice è declinato a partire da marzo come blocco delle attività commerciali chiuse a livello nazionale e ha portato l'attività a un punto morto. Solo le aziende produttrici di prodotti medici o alimentari hanno visto aumentare gli ordini o la produzione, Markit ha detto.

I consumatori, nel frattempo, hanno pagato la maggior parte del credito in un mese da quando sono iniziati i registri, ha dichiarato la Banca d'Inghilterra in un rapporto separato. E la Nationwide Building Society ha affermato che il mercato immobiliare si è quasi fermato perché le restrizioni al controllo della diffusione della pandemia impediscono le visioni e lasciano le transazioni nel limbo.

Pandemic probabilmente agli ultimi due anni, afferma il rapporto (16:11 HK)

La pandemia di coronavirus durerà probabilmente fino a due anni e non sarà controllata fino a quando circa i due terzi della popolazione mondiale sarà immune, secondo un gruppo di esperti in un rapporto. A causa della sua capacità di diffondersi da persone che non sembrano essere malate, il virus potrebbe essere più difficile da controllare rispetto all'influenza, la causa della maggior parte delle pandemie nella storia recente, secondo il rapporto del Center for Infectious Disease Research and Policy at l'Università del Minnesota. Le persone potrebbero effettivamente essere al massimo delle loro infezioni prima che compaiano i sintomi, secondo il rapporto.

La BCE afferma che il PIL potrebbe rimanere al di sotto del livello 2019 fino al 2022 (16:04 HK)

La Banca centrale europea ha affermato che il prodotto interno lordo dell'area dell'euro potrebbe contrarre fino al 12% quest'anno a causa delle misure di contenimento per arginare la diffusione della pandemia di coronavirus.

“Si prevede che il PIL reale dell'area dell'euro scenderà drasticamente a breve termine, mentre misure di contenimento efficaci sarebbero cruciali per garantire una solida ripresa in seguito”, ha dichiarato la BCE in una pre-pubblicazione del suo Bollettino economico di maggio, pubblicata venerdì. Nel grave scenario, in particolare, il PIL reale dovrebbe rimanere ben al di sotto del livello osservato alla fine del 2019 fino alla fine del 2022.

Campagna Trump per rompere la TV Hiatus (16:00 HK)

La campagna di rielezione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump rilascerà un'ondata di pubblicità che propagandano la sua risposta alla pandemia dopo che entrambi i campi hanno lottato su come presentare il loro caso agli elettori nervosi senza sembrare sordi in mezzo.

Un alto funzionario della campagna Trump ha dichiarato che il presidente sta spendendo sette cifre per un blitz pubblicitario a livello nazionale elogiando la sua gestione della crisi. Gli annunci pubblicitari, che inizieranno ad apparire domenica, sono pensati per essere fonte di ispirazione e segnalare l'inizio della ripresa economica dopo più di un mese di blocco, ha detto il funzionario.

Il cane da guardia del Regno Unito cerca chiarezza legale sull'assicurazione (15:20 HK)

L'autorità di condotta finanziaria del Regno Unito ha dichiarato che chiederà ai tribunali di fornire chiarezza giuridica su come gli assicuratori dovrebbero gestire le richieste di risarcimento presentate da società colpite dalla pandemia. La questione è emersa di recente quando l'assicuratore Hiscox Ltd. ha rifiutato di pagare i reclami fatti da società che avevano polizze che coprivano “qualsiasi insorgenza di qualsiasi malattia infettiva o contagiosa umana”. Hiscox ha affermato che il coronavirus non contava, quindi gli assicurati hanno portato il loro caso alla FCA.

Da allora, la pressione da parte di gruppi aziendali e responsabili politici si è intensificata. Mel Stride, capo della commissione parlamentare del Regno Unito che sovrintende al settore finanziario, ha recentemente dichiarato che gli assicuratori devono fare “il possibile per soddisfare le richieste di risarcimento laddove possibile”.

Moderna prende di mira 1 miliardo di covid-19 colpi all'anno (14:52 HK)

Moderna Inc., uno dei leader tra le aziende statunitensi che sviluppano vaccini sperimentali contro il coronavirus, ha stretto un accordo con Lonza Group AG volto a produrre 1 miliardo di dosi all'anno. Le società hanno annunciato un accordo globale in base al quale la società chimica e farmaceutica svizzera aumenterà la produzione del vaccino proposto, che si basa su una nuova tecnologia che si basa su materiale genetico chiamato mRNA. I primi lotti saranno prodotti negli Stati Uniti a luglio, hanno detto.

L'accordo è una delle numerose partnership tra i produttori di droga che si affrettano a portare sul mercato la protezione contro Covid-19. Giovedì, AstraZeneca Plc ha annunciato un accordo per la realizzazione di un vaccino sperimentale per coronavirus sviluppato dall'Università di Oxford, che prevede la capacità di produzione di 100 milioni di dosi entro la fine dell'anno. E Amgen Inc. ha dichiarato che studierà il farmaco per la psoriasi Otezla come potenziale terapia per il trattamento di Covid-19.

bloomberg.com“data-reactionid =” 109 “> Per altri articoli come questo, visitare il sito bloomberg.com

Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie commerciali più attendibile. “data-reagid =” 110 “> Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie commerciali più attendibile.

© 2020 Bloomberg L.P.

Psorilax:Ridurre |crema per unghie con psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Un nuovo studio condotto in Cina ha legato l'attivazione delle cellule T all'inibitore di Roche IL-6 Actemra, che ha mostrato alcuni effetti precoci nel trattamento della tempesta di citochine in pazienti con COVID-19 gravi.

Nel frattempo, il National Institutes of Health ha dato il via a uno sforzo in stile “Carro armato di squalo” per finanziare nuovi test diagnostici per il nuovo coronavirus.

A partire da venerdì, il numero di casi confermati a livello mondiale aveva superato i 3,27 milioni, secondo il tracker della Johns Hopkins University, e oltre 233.000 persone erano morte.

Webinar di Cambrex

Comprensione dell'importanza dei processi di cristallizzazione per evitare inutili ritardi di costo, rischio e sviluppo

Mercoledì 27 maggio 2020 | 10:00 ET / 7am PT

Un processo di cristallizzazione ben sviluppato può produrre particelle idonee che possono facilitare la filtrazione, l'essiccazione e la formulazione coerenti dell'API e consentire la produzione sicura e affidabile del prodotto farmaceutico finale, evitando costi inutili, rischi e ritardi nello sviluppo.

Si prega di leggere di seguito per gli ultimi aggiornamenti. Descriveremo le ultime novità in questa pagina. Le voci del tracker giornaliero COVID-19 dal 30 gennaio al 20 aprile sono qui.

AGGIORNATO: venerdì 1 maggio alle 15:00 ET

Il meccanismo d'azione Roche Un inibitore dell'IL-6 Actemra, che ha pubblicato i primi dati efficaci nel trattamento della tempesta di citochine in gravi pazienti con COVID-19, potrebbe essere legato all'attivazione della conta delle cellule T nel sangue dei pazienti, secondo un nuovo studio. Storia

Il Istituto Nazionale della Salute ha dato il via a quello che descrive come uno sforzo simile al “carro armato di squalo” per selezionare e finanziare nuovi test diagnostici per il nuovo coronavirus, e la sua offerta per un totale di $ 1,5 miliardi da dividere tra i vincitori. Storia

Citron Research è venuto fuori contro Inovio, etichettando le affermazioni sul vaccino COVID-19 del biotech come Theranos-like, la compagnia medica che ha promesso di fornire risposte e diagnosi per molte malattie attraverso un semplice esame del sangue ma si è rivelata una vera truffa. L'attacco dell'azienda ha affermato che Inovio ha sviluppato un vaccino in sole tre ore “sotto lo stesso team scientifico che ha trascorso decenni ingannando gli investitori”. Storia

Le complicazioni della nuova pandemia di coronavirus hanno fatto salire i costi del trasporto di droga del 224%, secondo un nuovo sondaggio di un'associazione di categoria dell'industria dei generici. Storia

I pubblici ministeri federali hanno lanciato un'indagine sulle comunicazioni di Vladimir “Zav” Zelenko, un medico che ha discusso sull'efficacia dell'idrossiclorochina antimalarica con la Casa Bianca, riporta il Washington Post. L'indagine è iniziata dopo che Jerome Corsi, da tempo attaccato all'ex socio di Trump Roger Stone, ha inviato per posta elettronica comunicazioni a un procuratore federale anziché a Zelenko.

AGGIORNATO: venerdì 1 maggio alle 9:30 ET

L'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive del NIH sta già eseguendo studi separati su Gilead Sciences 'antiviral remdeisivr e Eli LillyE 'un farmaco antinfiammatorio Olumiant. Ora, l'istituzione sta pianificando di combinare i due farmaci in un altro studio, ha detto Gilead durante una presentazione di giovedì. L'esatto progetto della sperimentazione, incluso il numero di pazienti da arruolare, non è chiaro, ma Gilead ha affermato che lo studio “inizierà presto”.

Durante la presentazione, Daniel O'Day, CEO di Gilead detto recente remdesivir i dati provenienti da NIAID potrebbero servire da punto di riferimento per i futuri sforzi di sviluppo dei farmaci. I risultati “cambiano il panorama per lo sviluppo di farmaci all'interno di COVID-19 in quanto si deve ora pensare al confronto con remdesivir e / o guardare l'aggiunta a remdesivir”, ha detto. Storia

Nel frattempo, gli investitori sono più interessati a sapere se o quando remdesivir può fare soldi. Quando è stato premuto dagli analisti nella teleconferenza di giovedì su un piano commerciale, O'Day ha detto, “non abbiamo ancora le risposte”. Finora, la biotecnologia ha stanziato tutta la sua offerta per tutta l'estate, dando la priorità agli studi clinici e ai programmi di uso compassionevole. Storia

Per accelerare la sua valutazione, il Agenzia europea per i medicinali ha iniziato una revisione continua di remdesivir, sebbene l'agenzia non si sia ancora impegnata a rispettare un calendario. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha affermato in precedenza che remdesivir godrà di una revisione accelerata nel suo paese non appena Gilead presenterà una domanda. Storia

Amgen metterà alla prova la sua psoriasi blockbuster appena acquisita med Otezla come potenziale trattamento COVID-19, unendosi a diverse altre società che studiano se i tratti antinfiammatori di un farmaco possano combattere la nuova malattia. Amgen ha acquistato Otezla da Celgene con un accordo di $ 13,4 miliardi alla fine dell'anno scorso come parte della fusione di Celgene con Bristol Myers Squibb.

Moderna Therapeutics ha toccato Lonza per aiutare a produrre il candidato al vaccino mRNA per biotech, soprannominato mRNA-1273. L'accordo inizialmente porterà le suite online nelle strutture di Lonza negli Stati Uniti e in Svizzera, con la produzione in lotti che dovrebbe iniziare nel sito degli Stati Uniti già a luglio. Se tutto procede come previsto, Moderna potrebbe avere la capacità di produrre un miliardo di dosi all'anno. Storia

Il FDA pubblicato una guida per l'industria sulle esenzioni da determinati requisiti del Drug Supply Chain Security Act durante la pandemia. Alcune attività come la tracciabilità dei farmaci attraverso i canali di distribuzione sono escluse quando un prodotto è destinato a un'emergenza.

La U.S. Intelligence Community, che è composto da diverse agenzie di intelligence del governo, ha concluso che il nuovo coronavirus non è stato creato dall'uomo o geneticamente modificato in un laboratorio. Le agenzie “continueranno a esaminare rigorosamente le informazioni e l'intelligence emergenti per determinare se l'epidemia è iniziata attraverso il contatto con animali infetti o se è stato il risultato di un incidente in un laboratorio a Wuhan”, ha aggiunto.

Hologic sta lanciando un secondo test COVID-19 in grado di espandere notevolmente le capacità diagnostiche negli Stati Uniti. La società distribuirà tre milioni di test a circa 1.000 ospedali e laboratori di sanità pubblica a partire dalla prossima settimana.

AGGIORNATO: giovedì 30 aprile alle 15:00 ET

Fujifilm Diosynth Biotechnologies ha riservato uno spazio presso la sua struttura biologica danese per un trattamento COVID-19 da determinare, identificato attraverso la Bill Gatesacceleratore terapeutico. L'accordo mette da parte un volume di produzione non specificato per il 2021 con opzioni per gli anni successivi, ha dichiarato Fujifilm. Storia

L'amministrazione Trump sta lavorando a un'iniziativa congiunta in stile Progetto Manhattan soprannominata “Operazione Warp Speed” riunire agenzie biotecnologiche, farmaceutiche e federali per accelerare la caccia al vaccino COVID-19. L'obiettivo del progetto è quello di fornire 100 milioni di dosi di un vaccino COVID-19 praticabile entro la fine dell'anno, il che sarebbe un'accelerazione radicale della tipica linea temporale di sviluppo del vaccino, che è tipicamente descritta in anni, non mesi. Storia

Cerco di spiegare perché dati nuovi e positivi su Remdesivir di Gilead Sciences sono stati rilasciati in una conferenza stampa alla Casa Bianca piuttosto che attraverso i normali canali, Anthony Fauci, M.D., direttore del National Institutes of Health, ha detto a Reuters che la mossa era intesa a prevenire perdite che potrebbero confondere la narrazione. Storia

Gli scienziati dell'Università del Texas ad Austin, del National Institutes of Health e della Ghent University in Belgio hanno sviluppato un trattamento che collega due nano-corpi isolati da un lama per creare un anticorpo che si lega alla proteina spike sul coronavirus che causa COVID-19. Storia

Cavalcando un'ondata di vendite del farmaco Trikafta a tripla combo per fibrosi cistica, Vertice è uno dei rari produttori di droga che ha aumentato le sue previsioni di vendita nonostante i risultati operativi della nuova pandemia di coronavirus. Il farmacista ha dichiarato che è cresciuto del 77% nel trimestre. Storia

AGGIORNATO: giovedì 30 aprile alle 9:25 ET

AstraZeneca ha accettato di aiutare a sviluppare e produrre un vaccino sperimentale ricombinante adenovirus sviluppato da Università di Oxford, unendosi a una corsa accesa per fare un tiro efficace contro il nuovo coronavirus. La società mira a sviluppare la capacità di produrre 100 milioni di dosi entro la fine dell'anno, CEO Pascal Soriot ha detto al Financial Times. La società afferma che i partner dovrebbero avere un'idea della potenziale efficacia del vaccino entro luglio. Storia

Dopo aver valutato 19 droghe esistenti, si è classificato un gruppo di esperti convocato dal governo indiano Fujifilm's Avigan e Roche's Actemra come mostra il più promettente in termini di prontezza e potenziale per combattere la malattia nel paese, riporta Times of India. La task force ha anche affermato che sono necessari ulteriori risultati della sperimentazione clinica prima che il potenziale di questi due farmaci possa essere veramente determinato.

Nel frattempo, l'India Glenmark Pharmaceuticals ha affermato di aver ottenuto l'autorizzazione regolamentare per eseguire una sperimentazione clinica locale della sua versione generica di Avigano favipiravir, su pazienti con COVID-19 da lieve a moderato. Lo studio, il primo per una nuova terapia con coronavirus in India, arruolerà 150 pazienti.

Peter Marks, Direttore del FDASecondo il Politico, il Center for Biologics Assessment and Research — che è responsabile della revisione dei vaccini — è emerso come lo zar non ufficiale dei vaccini della Trump Administration. Secondo quanto riferito, ha agito come consulente informale di HHS in collaborazioni tra agenzie con l'NIH e l'autorità di ricerca e sviluppo avanzata biomedica.

Allo stesso tempo, i democratici del Senato stanno premendo il Segreto HHS Alex Azar per spiegazioni sull'ex capo del BARDA Rick Brightrecente riassegnazione. Bright ha affermato di essere stato estromesso dopo aver resistito alla pressione di incanalare denaro verso la vecchia droga anti-malaria idrossiclorochina, che il presidente Trump aveva sostenuto pubblicamente come un “cambio di gioco” COVID-19.

Alcune parti del New Jersey offrono un test basato sulla saliva sviluppato da un Università di Rutgers laboratorio. Evita il disagio associato all'uso di un tampone lungo in altri test e potrebbe essere meno rischioso per gli operatori sanitari.

AGGIORNATO: mercoledì 29 aprile alle 15:15 ET

Dopo Gilead Sciences ha rilasciato la notizia che i nuovi dati di prova di remdesivir sono diventati positivi, l'attesa per i dettagli è iniziata. Ulteriore entusiasmo, direttore NIAID Anthony Fauci a mezzogiorno ha salutato la droga come un vero progresso contro il virus.

A metà pomeriggio, i dettagli erano arrivati. Remdesivir ridurre i tempi di recupero per i pazienti ricoverati in ospedale COVID-19 di quattro giorni, ovvero il 31%, in uno studio sponsorizzato dal National Institutes of Health che ha confrontato il farmaco con il placebo in oltre 1.000 pazienti. Storia

Nel territorio del vaccino, il casa Bianca si dice che stia lavorando a “Operation Warp Speed”, un progetto che mira a erogare 100 milioni di dosi di un vaccino COVID-19 praticabile entro la fine dell'anno, secondo Bloomberg. Sarebbe un'accelerazione radicale del tipico sviluppo del vaccino cronologia, in genere descritta in anni, non mesi

Pfizer e Biontech hanno fatto un altro passo avanti con il loro potenziale vaccino COVID-19. I partner biotecnologici-farmaceutici hanno dichiarato di aver finito di dosare la prima coorte nella loro sperimentazione clinica di fase 1/2. Il primo round, che si è svolto in Germania, si è concluso solo una settimana dopo che le società hanno vinto il chiaro tentativo di condurre prove nel paese. Storia

Nonostante il singhiozzo nei test clinici a causa di COVID-19, AstraZeneca pensa che la sua pipeline in fase avanzata emergerà dalla pandemia in gran parte incolume. La pipeline di fase 3 dell'azienda attualmente presenta sette programmi, molti dei quali stanno testando cocktail che coinvolgono l'anticorpo anti-PD-L1 Imfinzi e CTLA-4 prospect tremelimumab. Storia

AGGIORNATO: mercoledì 29 aprile alle 8:48 ET

Remdesivir di Gilead ha raggiunto il suo endpoint primario in uno studio condotto da Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, riferisce il farmacista. NIAID prevede di fornire maggiori dettagli in un prossimo briefing. Gli analisti con Jefferies credono che il farmaco garantirà un tipo di approvazione della FDA.

Da parte sua, L'ex commissario della FDA Scott Gottlieb ha detto a Stat che il farmaco potrebbe essere “parte di una cassetta degli attrezzi” di farmaci e test per aiutare con la risposta COVID-19.

Johnson & Johnson ha siglato un'altra partnership per la produzione di vaccini, questa volta con Catalent. Il colosso farmaceutico aveva già raggiunto il primo accordo con Emergent BioSolutions. Storia

GlaxoSmithKline ha avvertito che, nonostante le sue forti prestazioni finora, la pandemia è una “situazione molto dinamica e incerta” e che i rischi permangono per tutto l'anno. Tali rischi comprendono interruzioni della produzione e della sperimentazione clinica, limiti all'accesso dei pazienti e altro ancora. Storia

Giappone Shionogi è tra le aziende biofarmaceutiche coinvolte nel lavoro di ricerca e sviluppo di COVID-19, con programmi in farmaci e vaccini.

Alkermes ha ritirato la sua guida per il 2020 a causa della pandemia.

Autorità in Francia stanno reprimendo gli investimenti stranieri in società che potrebbero essere vulnerabili alle acquisizioni a causa della pandemia.

Australia chiede un'indagine sulla gestione da parte della Cina delle prime fasi dell'epidemia di COVID-19.

AGGIORNATO: martedì 28 aprile alle 15:03 ET

Il CEO di Pfizer, Albert Bourla ha dichiarato al Wall Street Journal che il vaccino COVID-19 dell'azienda potrebbe essere pronto per la distribuzione di emergenza entro l'autunno. La società potrebbe inoltre essere pronta per un lancio più ampio entro la fine dell'anno, ha aggiunto.

Nel frattempo, Pfizer si sta anche preparando per un successo nelle vendite del secondo trimestre in quanto i suoi rappresentanti sono messi da parte.

Merck si aspetta un successo di svariati miliardi di dollari alle vendite del 2020 di COVID-19 poiché la società ha una forte presenza di farmaci somministrati dal medico, inclusa la sua terapia per il cancro stellare Keytruda.

I ricercatori di tutto il mondo stanno lavorando per far avanzare i candidati ai farmaci COVID-19, ma un team di Jenner Institute dell'Università di Oxford è partito con un vantaggio e prevede di dare il via a un processo a 6000 partecipanti il ​​prossimo mese, riferisce il New York Times. Il team sta lavorando con produttori di farmaci in Europa e in Asia per produrre rapidamente fino a 1 miliardo di dosi su una potenziale approvazione.

Siero Institute of India è un produttore di droga impegnato nel progetto. Secondo il Business Insider, il colosso indiano del vaccino punta a produrre 40 milioni di dosi entro settembre o ottobre.

Novartis sta pianificando di studiare canakinumab, che è approvato come farmaco Ilaris per malattie rare, in pazienti con COVID-19. Gli investigatori mirano a studiare se il farmaco può trattare la sindrome da rilascio di citochine, una grave reazione eccessiva immunitaria.

Sen. Elizabeth Warren e Rep. Alessandria Ocasio-Cortez ha proposto di vietare le fusioni di grandi società durante la pandemia, riferisce NBC News.

Dopo un blocco per rallentare la diffusione di COVID-19, l'hub di produzione farmaceutica dell'India Baddi è tornato online. Permangono ancora dubbi sulla catena di approvvigionamento. Storia

Novartis'nuova droga di degenerazione maculare legata all'età umida Beovu ha sofferto di un allarme di sicurezza e della pandemia di COVID-19, ma i dirigenti vedono ancora un potenziale di successo per il farmaco. Storia

Anche se la produzione in Cina è ripresa, l'economia di consumo non si è ancora ripresa, secondo il New York Times.

Tra la pandemia, la catena di approvvigionamento alimentare degli Stati Uniti ha resistito, ma i focolai negli impianti di trasformazione alimentare hanno iniziato a destare allarme.

AGGIORNATO: lunedì 27 aprile alle 11:00 ET

Sanofi e Regeneron ridimensionerà uno studio di fase 3 sull'inibitore di IL-6 Kevzara per trattare COVID-19 dopo che i primi risultati di uno studio precursore hanno rivelato risultati deludenti in pazienti gravemente malati. I produttori di droga hanno affermato che lo studio statunitense includerà ora solo i pazienti in condizioni critiche trattati con una dose più alta di 400 milligrammi del farmaco. Storia

Nonostante la mancanza di prove cliniche della sua efficacia in COVID-19, Gilead Sciences'Remdesivir, candidato investigativo altamente propagandato, potrebbe ottenere un'approvazione precoce in Giappone. Secondo quanto riferito, il primo ministro Shinzo Abe ha affermato che il farmaco potrebbe essere accelerato per l'approvazione nonostante i primi dati clinici misti. Storia

Parlando di remdesivirIn base ai risultati contrastanti, un nuovo studio cinese ha scoperto che il farmaco può essere associato a conteggi di spermatozoi più bassi nei topi test, secondo Bloomberg.

Nel frattempo, Roche Secondo quanto riferito, l'inibitore dell'IL-6 Actemra ha ottenuto una vittoria in un primo studio francese nel trattamento della tempesta di citochine in pazienti con polmonite COVID-19 grave e gravemente grave.

L'ex commissario della FDA Scott Gottlieb ha detto a Face the Nation di CBS domenica che i medici non dovrebbero prescrivere l'idrossiclorochina antimalarica – un favorito di Presidente Donald Trump–– perché i test clinici hanno mostrato scarsa efficacia in COVID-19 e il farmaco comporta anche possibili rischi per la sicurezza, in particolare in combinazione con l'azitromicina antibiotica.

Gottlieb ha anche fatto saltare la decisione dell'amministrazione Trump di riassegnare l'ex capo del BARDA Rick Bright, dicendo che la decisione – probabilmente motivata dalla politica – lascerebbe “incertezza” sulla leadership del governo federale nella ricerca di un vaccino COVID-19.

Secondo quanto riferito, gli ospedali di New York hanno iniziato a testare l'antiacido Pepcid come possibile trattamento per COVID-19, riportava il Daily Mail. I test sperimentali seguono prove aneddotiche positive fuori dalla Cina e i medici sperano di rilasciare risultati in poche settimane.

Merck & Co. e il Institute for Systems Biology ha annunciato una nuova collaborazione per indagare e definire i meccanismi molecolari del nuovo coronavirus e COVID-19 e identificare obiettivi per medicinali e vaccini, ha detto lunedì il farmacista.

Mentre gli stati iniziano a riaprire le imprese per riavviare le loro economie, il repubblicano Ohio Governatore Mike DeWine ha pianificato di espandere drasticamente i test del coronavirus dello stato. DeWine ha affermato che lo stato ha raggiunto un accordo ThermoFisher Scientific per aumentare l'accesso ai test sui reagenti.

Un House Democrat sta spingendo per un divieto di fusioni societarie fino alla fine della nuova pandemia di coronavirus, sperando di bloccare una potenziale inondazione di grandi acquisizioni societarie di aziende in difficoltà, ha riferito Reuters. Rhode Island Rep. David Cicilline ha proposto di vietare le transazioni che coinvolgono società che non erano già in procedura fallimentare.

New York Sen. Chuck Schumer, un democratico, chiede un giro di vite della FDA sui kit di test del coronavirus non regolamentati dopo che una serie di società ha iniziato a commercializzare i kit non testati per i consumatori statunitensi.

Nel frattempo, il FDA ha autorizzato tre nuovi kit di test anticorpali per coronavirus, progettati per determinare se gli individui hanno già contratto il virus.

Secondo quanto riferito, un centro di produzione farmaceutica a Baddi, in India, è stato riaperto dopo che il governo indiano ha bloccato l'area come “zona di contenimento” all'inizio di questo mese.

AGGIORNATO: venerdì 24 aprile alle 15:15 ET

Gilead Sciences spera che uno studio sul candidato sperimentale remdesivir, iniziato a febbraio dall'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, leggerà prima del previsto, secondo quanto riferito da Reuters. Un recente studio in Cina non ha mostrato alcun beneficio clinico dal farmaco, sebbene, come sottolineato da Gilead, lo studio sia terminato presto a causa della scarsa iscrizione.

I leader mondiali –– con la notevole assenza degli Stati Uniti –– si sono impegnati venerdì a mettere insieme le risorse per aiutare a trovare un terapeutico o un vaccino per COVID-19 in un Organizzazione mondiale della sanità sforzo congiunto.

AGGIORNATO: venerdì 24 aprile alle 9:00 ET

Al briefing stampa della Casa Bianca di giovedì, Presidente Donald Trump tali ricercatori dovrebbero verificare se la luce ultravioletta o le iniezioni di disinfettante possano uccidere COVID-19 nei pazienti, provocando un forte respingimento. Un portavoce della casa madre di Lysol ha affermato che “in nessun caso i nostri prodotti disinfettanti devono essere somministrati nel corpo umano (mediante iniezione, ingestione o qualsiasi altra via)”.

Apparendo in seguito alla CNN, Il commissario della FDA Stephen Hahn ha affermato che il disinfettante non deve essere iniettato nei pazienti.

CEO di Sanofi Paul Hudson ha affermato che il componente più complesso del lancio di un vaccino COVID-19 sarà la produzione. La partnership Sanofi / GlaxoSmithKline è il gruppo primario che vede in grado di soddisfare la domanda. Storia

Nel frattempo, Johnson & Johnson In coppia con BioSoluzioni emergenti nel primo dei numerosi accordi previsti per sviluppare la capacità del suo potenziale vaccino. J&J mira a fornire oltre 1 miliardo di dosi a livello globale. Storia

Dopo il Organizzazione mondiale della sanità trapelato un mancato tentativo per Remdesivir di Gilead in Cina sul suo sito web, un portavoce del farmacista, oltre agli analisti, ha detto che c'era di più nella storia. Storia

Biotecnologia cinese del vaccino Sinovac garantito un prestito e terra come funziona su una prospettiva COVID-19. Storia

Dopo la prima campagna pubblicitaria di Trump e altri per idrossiclorochina, la FDA ora dice di aver sentito segnalazioni di effetti collaterali pericolosi. L'agenzia raccomanda di utilizzare il farmaco solo in pazienti ospedalizzati. Storia

Rep. David Cicilline ha chiesto una pausa sulle fusioni durante la pandemia in modo che le grandi aziende non possano acquistare concorrenti in difficoltà.

Capitalizzazioni di mercato per 20 grandi aziende biofarmaceutiche è diminuito di $ 2,6 trilioni combinati durante il primo trimestre, secondo GlobalData. Storia

AGGIORNATO: giovedì 23 aprile alle 14:30 ET

Dati iniziali di uno studio randomizzato su 237 pazienti di Gilead Sciences'remdesivir in Cina – rilasciato per caso – non ha mostrato alcun beneficio clinico per i pazienti con COVID-19, ma il farmacista ha respinto tale caratterizzazione e ha definito i risultati “inconcludenti”.

La ricerca da parte di Big Pharma di terapie e vaccini per COVID-19 potrebbe dare al settore un'opportunità “una volta nella generazione” di riabilitare la sua immagine pubblica offuscata, David Ricks, CEO di Eli Lilly ha detto agli analisti in una telefonata degli utili del primo trimestre giovedì. Storia

Pfizer e Teva hanno pubblicato carenze di azitromicina antibiotica, che è stata propagandata come potenziale terapia per COVID-19 in combinazione con idrossiclorochina antimalarica. Storia

Mentre gli ospedali reindirizzano le risorse verso COVID-19 e i pazienti rimandano le procedure mediche meno urgenti e si recano dal medico, Medtronic ha visto un grave impatto sui suoi profitti, incluso un calo del 60% delle entrate settimanali dagli Stati Uniti, dove il gigante della tecnologia medica svolge la maggior parte delle sue attività. Storia

Icona sta riducendo drasticamente i costi dopo che il romanzo coronavirus ha interessato il 65% dei siti di sperimentazione clinica, ha affermato la società. Storia

I ricercatori stanno iniziando a esaminare attentamente l'utilizzo della terapia CAR-T e delle cellule immunitarie ingegnerizzate per combattere il nuovo coronavirus. Sulla base di ricerche precedenti, Antonio Bertoletti del emergente programma di ricerca sulle malattie infettive della Duke-NUS Medical School suggerisce che queste immunoterapie potrebbero essere utili anche nel trattamento della SARS-CoV-2. Storia

I ricercatori stanno rivolgendo il loro interesse ai medicinali per la pressione arteriosa dopo che il 72% dei pazienti con diagnosi di COVID-19 di età pari o superiore a 65 anni ha presentato ipertensione, secondo un rapporto dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Uno screening di 3000 persone di New York ha rilevato il 14% con nuovi anticorpi di coronavirus, indicando che fino a 2,7 milioni di residenti dello stato potrebbero essere già stati infettati dal virus, secondo quanto riferito da Reuters.

AGGIORNATO: giovedì 23 aprile alle 8:38 ET

Rick Bright, un esperto di vaccini e direttore del BARDA che è stato riassegnato a NIH questa settimana, ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che il suo trasferimento è dovuto al suo interrogatorio su farmaci e vaccini che “mancano di merito scientifico”. La scienza, non la “politica o il clientelismo”, deve guidare la lotta COVID-19, ha detto, e si è impegnata a chiamare l'ispettore generale HHS per indagare. Storia

Eli Lilly visto un beneficio di $ 250 milioni per le vendite del primo trimestre dall'aumento degli acquisti di medicine in mezzo alla pandemia.

AstraZeneca e Mid Luke's Mid America Heart Institute stanno iniziando uno studio globale di fase 3 sul farmaco antidiabetico di tipo 2 Farxiga in pazienti ricoverati in ospedale con COVID-19. Storia

Moderna i partecipanti alla sperimentazione della fase 1 del vaccino sono pronti a ricevere un altro giro di colpi, indicando che la sperimentazione è in corso finora, riporta USA Today.

Valneva e Dynavax stanno collaborando per lavorare su una prospettiva di vaccino COVID-19.

Ricerca da Università nord-orientale afferma che COVID-19 ha iniziato a diffondersi nelle città degli Stati Uniti molto prima di quanto precedentemente compreso.

I giudici segnalano un livello molto più basso di attività giudiziaria a causa della pandemia, quindi il National Judicial College sta avviando uno studio formale sull'argomento, riporta Law360.

AGGIORNATO: mercoledì 22 aprile alle 15:52 ET

Anche se Roche è apparso stabile durante la crisi COVID-19, i dirigenti avvertono ancora delle volatilità sotto la superficie. Vendite di tocilizumab è aumentato del 30% nel primo trimestre, poiché è cresciuto l'interesse nel suo uso contro le complicanze immunitarie del coronavirus. E mentre Ocrevus ha visto una crescita del 38%, in calo rispetto al 57% dell'anno scorso, a causa dei pazienti con sclerosi multipla che hanno ritardato le visite del medico. Storia

Nel frattempo, Biogen– forse il produttore di droghe più intimamente colpito durante questa pandemia – ha dovuto affrontare sia richieste inaspettate che ritardi nel dosaggio dei suoi farmaci migliori. Ha incassato circa 100 milioni di dollari di vendite mentre la gente si affrettava a garantire cure prima dei blocchi, ma si aspetta anche di vedere la volatilità futura, poiché alcune delle sue infusioni richiedono ancora un medico presente. Storia

COVID-19 sta anche minacciando di frenare il mercato in rapida crescita dei farmaci cardiomiopatici ATTR, tra cui Pfizer's Vyndaqel, approvato l'anno scorso. Sebbene l'arresto possa essere temporaneo, gli investitori affermano che è sufficiente modificare le previsioni di vendita a breve termine. Storia

E per continuare gli studi clinici, PPDLa rete di soluzioni di iscrizione accelerata ha creato un nuovo programma per trasferire i pazienti dai siti di studio colpiti dalla pandemia ad altre strutture di ricerca. Storia

AGGIORNATO: mercoledì 22 aprile alle 11:22 ET

Abbott Labs ha avvertito che il suo dispositivo di test rapido COVID-19 può produrre falsi negativi se i campioni non vengono gestiti correttamente. Gli operatori sanitari non dovrebbero usare i “mezzi di trasporto virali” per trasportarli o immagazzinarli, ha detto la società.

Come Roche lavora per lanciare il proprio test anticorpale, CEO Severin Schwan chiamato anticorpo attuale testare un “disastro”. In una valutazione atroce, Schwan ha affermato che molti dei test “non valgono nulla o hanno pochissimo uso” e che potrebbero farne uno migliore “durante la notte in un garage”. Storia

Pfizer e il suo partner per il vaccino Biontech ha ottenuto l'approvazione delle autorità tedesche per iniziare una sperimentazione di fase 2 del loro candidato all'mRNA. Anche un processo negli Stati Uniti dovrebbe iniziare “a breve”. Storia

Dozzine di impianti di produzione in una regione chiave per la produzione di droghe in India hanno chiuso, sollevando preoccupazioni sulla catena di approvvigionamento. Storia

Dr. Rick Bright, il capo di un'agenzia federale incaricata di lavorare con le aziende biofarmaceutiche per sviluppare vaccini, farmaci e diagnostica, non è più con quell'agenzia. Storia

Il Istituto Nazionale della Salute ha pubblicato le linee guida per il trattamento della COVID-19 che delineano quanto finora siano stati fatti pochi progressi nella ricerca sui farmaci, riferisce NYT.

I funzionari della California hanno rilasciato dettagli sui primi decessi di COVID-19 che hanno preceduto la prima morte confermata dagli Stati Uniti, secondo il New York Times. Le vittime non avevano viaggiato, il che significa che il virus si era diffuso negli Stati Uniti prima del previsto.

E anche se gli Stati Uniti affrontano decine di migliaia di decessi COVID-19 e oltre 800.000 casi, Direttore del CDC Robert Redfield ha detto che una seconda ondata il prossimo inverno potrebbe essere “ancora più difficile”.

AGGIORNATO: martedì 21 aprile alle 15:21 ET

Uno studio VA di idrossiclorochina, con o senza azitromicina, “non ha trovato prove” che il farmaco abbia ridotto il rischio di ventilazione meccanica nei veterani ricoverati in ospedale con COVID-19.

Il FDA ha approvato un kit di test a domicilio di LabCorp. Il kit richiede alle persone di inviare campioni nei laboratori per l'elaborazione. Storia

La reputazione di Pharma è aumentata vertiginosamente in mezzo alla pandemia, con il 40% degli intervistati che ha dichiarato che la loro visione del settore è migliorata dall'inizio della crisi. Storia

Molti in pubblico hanno ascoltato le stime sullo sviluppo del vaccino da 12 a 18 mesi, ma non è realistico, afferma un analista. Storia

Le grandi aziende farmaceutiche non vogliono impegnarsi da sole nella spesa per programmi di ricerca e sviluppo COVID-19, hanno riferito al Financial Times diversi dirigenti. Stanno cercando governi per spendere miliardi per aiutare i programmi. Storia

AGGIORNATO: martedì 21 aprile alle 9:40 ET

I CEO di Pharma chiedono ai governi di versare miliardi di dollari in anticipo per lo sviluppo e la produzione di potenziali farmaci COVID-19. “Se l'industria non sa se ci sarà un mercato tra 18 mesi, non potrà sostenere tutto (i costi). Il solo settore non può fornire ora tutti gli investimenti necessari per miliardi di dosi “, David Loew, vice presidente esecutivo di Sanofi Pasteur, ha dichiarato al Financial Times. “La società dovrà finanziare questo enorme investimento. La mia paura è la stessa di quella della pandemia influenzale (2009 suina), quando tutti perdono interesse ”, CEO di Takeda Christophe Weber disse. Storia

UN vaccino non sarà disponibile per uso generale per circa tre anni, piuttosto che i 18 mesi suggeriti dal National Institutes of Health, dice l'analista SVB Leerink Geoffrey Porges. “Consideriamo le attuali aspettative per un vaccino in questo lasso di tempo come l'equivalente di stare 24 piedi (la solita distanza è 8 piedi) da un bersaglio, con un dardo in mano, e contare su un occhio di bue da un tiro”, ha scritto Porges in una nota per gli investitori del martedì.

A seguito di altre società come Pfizer e Novo Nordisk, Merck & Co. sta ora espandendo anche il suo programma di assistenza ai pazienti, consentendo ai pazienti idonei di ottenere i suoi medicinali gratuitamente.

Per alleviare la carenza di farmaci per i pazienti COVID-19 che sono su ventilatori, il FDA sta ora permettendo alle farmacie composte di piccole dimensioni di colmare temporaneamente il gap di approvvigionamento.

Biotecnologia giapponese Takara BioIl CEO Koichi Nakao ha dichiarato a Nikkei che la sua azienda prevede di produrre in serie nuovi vaccini contro il coronavirus già quest'anno.

Cipla sta impegnando crore INR 25 ($ 3,25 milioni) per sostenere gli sforzi del governo indiano per combattere efficacemente la pandemia di COVID-19.

Nel frattempo, il Nazioni unite L'Assemblea Generale ha approvato una risoluzione lunedì chiedendo una collaborazione internazionale per garantire rapido sviluppo, produzione e accesso equo a medicine, vaccini e attrezzature mediche.

Circa il 4,1% di 863 adulti è risultato positivo agli anticorpi coronavirus in uno studio a Los Angeles, suggerendo che queste persone sono state esposte all'agente patogeno anche se alcuni potrebbero non mostrare sintomi, secondo quanto riportato da Reuters. Ciò suggerisce che il tasso di infezione può essere 40 volte superiore al numero di casi confermati.

Presidente Donald Trump ha detto che intende firmare un ordine esecutivo che sospende temporaneamente l'immigrazione negli Stati Uniti, dicendo che sta cercando di proteggere i lavori americani in mezzo al colpo economico causato dalla pandemia. I funzionari dell'amministrazione hanno affermato che l'ordine non cambierà lo status quo, poiché l'amministrazione ha già interrotto l'elaborazione di quasi tutti i moduli di immigrazione.

Leggi le nostre precedenti notizie COVID-19 qui >>

Psorilax:Il più grande |che crema usare per la psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

(Bloomberg) – L'epidemia di coronavirus può durare per due anni e non sarà controllata fino a quando circa i due terzi della popolazione mondiale sarà immune, secondo un gruppo di esperti in un rapporto. Moderna Inc., che sta sviluppando vaccini sperimentali, ha affermato di aver siglato un accordo per la produzione di un miliardo di dosi all'anno.

La Russia ha avuto un'impennata in nuovi casi il giorno dopo che il Primo Ministro Mikhail Mishustin ha dichiarato di essere risultato positivo. La provincia di Hubei, epicentro dello scoppio della Cina, ridurrà la sua risposta all'emergenza, mentre il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato che probabilmente prolungherà l'emergenza di circa un mese.

Exxon Mobil ha registrato la sua prima perdita trimestrale in almeno 32 anni e Chevron ha avvertito di un secondo trimestre “molto duro”, mentre Clorox è stato potenziato dalla maggiore domanda di disinfettanti. Amazon.com Inc. ha dichiarato al personale che può lavorare da casa che può farlo almeno fino a ottobre, secondo quanto riferito da Reuters.

Sviluppi chiave

Virus Tracker: casi globali primi 3,2 milioni; morti 233.000Gilead catturato tra fare profitto e curare il mondo La Malesia allevia i cordoli; L'Australia prenderà in considerazione la possibilità di modificare le misureSingapore estenderà le strutture sanitarie per i lavoratori stranieri Amazon, Apple avvisa dell'impatto; I futures azionari statunitensi affondano Trump per visitare Camp David dopo aver trascorso un mese alla Casa Bianca

Iscriviti a un aggiornamento giornaliero sul virus dal team Prognosis di Bloomberg qui. Fai clic su VRUS sul terminale per notizie e dati sul coronavirus.

UT Link a Chinese Lab Probed: WSJ (10:02 a New York)

Il Dipartimento dell'Educazione ha chiesto all'Università del Texas System di fornire la documentazione dei suoi rapporti con il laboratorio cinese. I funzionari statunitensi stanno indagando come potenziale fonte della pandemia di coronavirus, secondo il Wall Street Journal.

La richiesta di registri di doni o contratti dall'Istituto di Virologia di Wuhan e dal suo ricercatore Shi Zhengli, noto per il suo lavoro sui pipistrelli, fa parte di un'indagine più ampia del dipartimento sulle possibili divulgazioni finanziarie errate di denaro straniero da parte del gruppo di università del Texas, il giornale ha riferito venerdì.

La lettera del Dipartimento dell'Educazione, rivista dal Journal, chiede inoltre al sistema UT di condividere documenti riguardanti potenziali legami con il Partito Comunista Cinese al potere e circa due dozzine di università e società cinesi, tra cui Huawei Technologies Co. e un'unità di China National Petroleum Corp.

Italy PM Hints at Faster Reopening (8:02 a New York)

Il primo ministro Giuseppe Conte si è recato su Facebook per chiedere pubblicamente scusa agli italiani per i ritardi nei loro aiuti finanziari e ha dichiarato di essere aperto a un ulteriore allentamento delle misure di blocco. Ha cercato di rassicurare i cittadini che le imprese potrebbero essere in grado di aprire prima delle previsioni se le regole vengono seguite e la curva di contagio diminuisce.

Si è anche scusato personalmente “a nome del governo” per i ritardi burocratici di assistenza promessa ai lavoratori e alle piccole imprese, aggiungendo che sono in cantiere nuove misure e che saranno “più forti, più veloci, più dirette”.

Il CEO di Gilead promette di rendere accessibile Remdesivir (8 a. NY)

“Siamo tutti concentrati sull'assicurare di renderlo accessibile e conveniente per i pazienti di tutto il mondo. Questo è ciò che ci guiderà e prendiamo le nostre responsabilità molto sul serio “, ha dichiarato il CEO di Gilead Daniel O’Day al Today Show della NBC. Gilead è passato da 5.000 corsi di trattamento con remdesivir a 100.000 e prevede di avere milioni disponibili entro la fine dell'anno, ha affermato.

La società sta studiando i modi per rendere remdesivir, che viene attualmente somministrato per via endovenosa per i pazienti più malati, disponibile anche prima nella malattia attraverso un'iniezione o addirittura un inalatore orale che può essere preso fuori dall'ospedale.

Casi olandesi, Deaths Stable (7:58 a New York)

I Paesi Bassi hanno riportato 98 nuovi decessi, leggermente al di sopra della media di sette giorni. L'aumento del 2% porta il numero totale di vittime a 4.893. I casi confermati sono aumentati dell'1% a 39.791.

Separatamente, l'ufficio statistico olandese ha indicato che la mortalità complessiva sta diminuendo per la terza settimana consecutiva, sebbene a un ritmo più lento rispetto alla settimana precedente. Circa 4.000 persone sono morte nella settimana terminata il 26 aprile, che è ancora circa il 30% superiore alla mortalità media osservata nelle prime 10 settimane del 2020.

Regno Unito pronto a discutere degli aiuti di stato con le singole compagnie aeree (7:27 a New York)

Il governo è disposto a discutere del sostegno “su misura” per le singole compagnie aeree “come ultima risorsa”, ha detto il portavoce James Slack. Il supporto verrà discusso una volta esaurite le misure di supporto esistenti per il coronavirus, ha affermato.

In precedenza, Ryanair Holdings Plc ha dichiarato che sfiderà circa 30 miliardi di euro ($ 33 ​​miliardi) in aiuti di Stato destinati a mantenere a galla i suoi concorrenti europei durante la pandemia. “Le persone più deboli, ovvero le compagnie aeree legacy, Air France, Alitalia, Lufthansa, sono state nazionalizzate o stanno ricevendo volumi straordinari di aiuti di Stato”, ha affermato l'amministratore delegato Michael O’Leary.

Circa il 7,3% dei mutui statunitensi entra in tolleranza (7 a New York)

Circa il 7,3% dei mutui statunitensi ha aderito ai piani di tolleranza in aprile, fornendo un sollievo temporaneo a oltre 3,8 milioni di mutuatari che hanno perso reddito durante la pandemia. I prestiti hanno $ 841 miliardi di saldo principale non pagato, in aumento di quasi il 12% rispetto a una settimana prima, secondo i dati pubblicati venerdì da Black Knight Inc., un servizio di informazioni sui mutui con sede a Jacksonville, in Florida.

Le richieste di sgravio dei pagamenti aumenteranno man mano che le aziende resteranno chiuse per controllare la diffusione del virus mortale e l'aumento delle perdite di posti di lavoro. Più di 30 milioni di lavoratori statunitensi hanno presentato domanda di sussidio di disoccupazione nelle ultime sei settimane.

L'opposizione della Tanzania non andrà in Parlamento (6:36 a New York)

Il più grande partito di opposizione della Tanzania ha chiesto ai suoi membri di smettere di partecipare alle sessioni parlamentari dopo che un ministro è diventato il terzo legislatore a morire in 11 giorni. Le autorità non hanno fornito informazioni sulle cause delle morti, provocando speculazioni dopo che i casi Covid-19 nel paese sono passati a 480 e 16 morti in un mese.

Chevron taglia la spesa; Clorox potenzia Outlook (6:20 a New York)

Chevron sta tagliando la spesa in conto capitale per la seconda volta in cinque settimane, accelerando i margini di offerta e avvertendo che i profitti subiranno mentre la spirale dell'industria petrolifera si approfondisce. Il portafoglio di private equity di Apollo Global Management è precipitato del 22%, mentre i suoi fondi di credito e beni reali hanno subito cali minori. L'azienda ora affronta la prospettiva di dover restituire profitti precedenti da diversi dei suoi fondi, un processo noto come clawbacks.

Le vendite di prodotti biologici Clorox sono cresciute maggiormente dall'epidemia di H1N1, trainata da un'ondata nella sua unità di pulizia mentre i clienti si rifornivano di disinfettanti per salviette e spray. Il produttore di cosmetici Estee Lauder produce disinfettante per le mani negli stabilimenti in Europa e negli Stati Uniti e la maggior parte dei negozi sono chiusi. La società sta osservando i cambiamenti nel comportamento dei consumatori dopo Covid-19, affermando che “la domanda di prodotti per la cura della pelle e dei capelli è stata più resistente della domanda di trucco e fragranza”.

I decessi in Spagna rimangono stabili (17:40 HK)

Il numero di vittime è aumentato da 281 a 24.824 nelle 24 ore fino a venerdì, rispetto ai 268 di giovedì, secondo i dati del Ministero della Salute. Le infezioni totali sono aumentate da 1.175 a 215.216, rispetto a un precedente guadagno di 1.309.

La Spagna ha il secondo focolaio più esteso al mondo dopo gli Stati Uniti, ma i casi e le vittime sono diminuiti costantemente. Il bilancio delle vittime giornaliero ha raggiunto il picco a 950 il 2 aprile e il governo ha iniziato a spostare la propria attenzione verso la riaccensione dell'economia in difficoltà, che dovrebbe ridursi del 9,2% nel 2020.

Singapore svela nuove misure sanitarie (17:20 HK)

Il governo di Singapore ha delineato un piano per espandere le strutture sanitarie per i lavoratori stranieri mentre i casi di coronavirus nella città-stato saltavano, invertendo una tendenza al ribasso. Venerdì il Ministero della Salute ha confermato altri 932 casi, la maggior parte dei quali sono titolari di permessi di lavoro residenti in dormitori. Cinque sono Singapore o residenti permanenti. Ciò porta il totale dei casi confermati a quasi 17.000.

L'aumento arriva dal momento che Singapore ha più che raddoppiato la sua capacità di test giornaliera dall'inizio di aprile e ha ampliato le strutture mediche aggiungendo capacità nei reparti di isolamento e nelle unità di terapia intensiva. Venerdì, i funzionari hanno svelato una serie di misure aggiuntive tra cui strutture mediche in loco in tutti i 43 dormitori appositamente costruiti, posti medici che serviranno dormitori convertiti in fabbrica che ospitano circa 65.000 lavoratori e 12 squadre mediche mobili costituite da oltre 50 personale medico.

Abe pendente verso l'estensione dell'emergenza (17:15 HK)

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha affermato che molto probabilmente estenderà l'attuale stato di emergenza di circa un mese a giugno e annuncerà una decisione finale durante una conferenza stampa lunedì. Abe ha formulato i commenti dopo aver ricevuto una proposta da un gruppo di esperti governativi sulla pandemia.

Il gruppo ha affermato che il Giappone ha raggiunto un certo grado di successo nel contenere il virus, perché non ha sperimentato l'aumento esplosivo dei casi osservati in alcuni paesi, ha affermato Abe. Lo stato di emergenza, che consente ai governatori regionali di istruire le imprese a chiudere e chiedere alle persone di rimanere a casa il più possibile, è stato inizialmente fissato per la fine del 6 maggio.

Virus che uccide più persone nelle parti più povere del Regno Unito (17:11 HK)

Il coronavirus sta uccidendo le persone nelle parti più povere del Regno Unito a un tasso più che doppio rispetto a quello altrove, secondo i dati raccolti dall'Ufficio per le statistiche nazionali. Il virus ha rappresentato oltre il 40% dei decessi a Londra dall'inizio di marzo, con i distretti di Newham, Brent e Hackney, che hanno vaste aree di deprivazione, le più colpite dalla pandemia.

“Le persone che vivono in aree più svantaggiate hanno registrato tassi di mortalità Covid-19 più del doppio rispetto a quelli che vivono in aree svantaggiate”, ha dichiarato Nick Stripe, responsabile dell'analisi sanitaria presso l'ONS. “I tassi di mortalità generale sono normalmente più alti nelle aree più svantaggiate, ma finora Covid-19 sembra portarli ancora più in alto.”

Hubei per abbassare il livello di risposta alle emergenze (17:06 HK)

La provincia di Hubei, epicentro dell'epidemia cinese di Covid-19, ridurrà la sua risposta di emergenza al virus al secondo livello più alto dal 2 maggio, secondo CCTV e Xinhua. Ciò viene dopo che Pechino ha anche annunciato che abbasserà la sua risposta di emergenza municipale allo scoppio del coronavirus al secondo livello più alto, dal livello più alto ora.

Amazon estende il piano di lavoro da casa (16:48 HK)

Amazon ha dichiarato al personale il cui lavoro può essere svolto da casa che possono farlo fino almeno al 2 ottobre, ha riferito Reuters citando un portavoce. L'estensione è applicabile a quei ruoli a livello globale.

In precedenza, il più grande rivenditore online degli Stati Uniti ha visto ridursi i profitti e ha affermato che potrebbe subire una perdita nel trimestre in corso poiché aumenta le spese per mantenere le operazioni logistiche senza intoppi. L'amministratore delegato Jeff Bezos ha detto agli investitori di resistere mentre la sua azienda naviga “nel momento più difficile che abbiamo mai affrontato”.

Il virus colpisce fabbriche del Regno Unito, abitazioni (16:30 HK)

Il settore manifatturiero del Regno Unito si è contratto più del previsto il mese scorso, poiché la produzione, i nuovi ordini e l'occupazione sono scesi al ritmo più rapido mai registrato. L'indice dei responsabili degli acquisti di aprile di IHS Markit è sceso ai valori più deboli da quando la serie è iniziata nel 1992 e sotto una lettura flash iniziale pubblicata il mese scorso.

Ogni sottoindice è declinato a partire da marzo come blocco delle attività commerciali chiuse a livello nazionale e ha portato l'attività a un punto morto. Solo le aziende produttrici di prodotti medici o alimentari hanno visto aumentare gli ordini o la produzione, Markit ha detto.

I consumatori, nel frattempo, hanno pagato la maggior parte del credito in un mese da quando sono iniziati i registri, ha dichiarato la Banca d'Inghilterra in un rapporto separato. E la Nationwide Building Society ha affermato che il mercato immobiliare si è quasi fermato perché le restrizioni al controllo della diffusione della pandemia impediscono le visioni e lasciano le transazioni nel limbo.

Pandemic probabilmente agli ultimi due anni, afferma il rapporto (16:11 HK)

La pandemia di coronavirus durerà probabilmente fino a due anni e non sarà controllata fino a quando circa i due terzi della popolazione mondiale sarà immune, secondo un gruppo di esperti in un rapporto. A causa della sua capacità di diffondersi da persone che non sembrano essere malate, il virus potrebbe essere più difficile da controllare rispetto all'influenza, la causa della maggior parte delle pandemie nella storia recente, secondo il rapporto del Center for Infectious Disease Research and Policy at l'Università del Minnesota. Le persone potrebbero effettivamente essere al massimo delle loro infezioni prima che compaiano i sintomi, secondo il rapporto.

La BCE afferma che il PIL potrebbe rimanere al di sotto del livello 2019 fino al 2022 (16:04 HK)

La Banca centrale europea ha affermato che il prodotto interno lordo dell'area dell'euro potrebbe contrarre fino al 12% quest'anno a causa delle misure di contenimento per arginare la diffusione della pandemia di coronavirus.

“Si prevede che il PIL reale dell'area dell'euro scenderà drasticamente a breve termine, mentre misure di contenimento efficaci sarebbero cruciali per garantire una solida ripresa in seguito”, ha dichiarato la BCE in una pre-pubblicazione del suo Bollettino economico di maggio, pubblicata venerdì. Nel grave scenario, in particolare, il PIL reale dovrebbe rimanere ben al di sotto del livello osservato alla fine del 2019 fino alla fine del 2022.

Campagna Trump per rompere la TV Hiatus (16:00 HK)

La campagna di rielezione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump rilascerà un'ondata di pubblicità che propagandano la sua risposta alla pandemia dopo che entrambi i campi hanno lottato su come presentare il loro caso agli elettori nervosi senza sembrare sordi in mezzo.

Un alto funzionario della campagna Trump ha dichiarato che il presidente sta spendendo sette cifre per un blitz pubblicitario a livello nazionale elogiando la sua gestione della crisi. Gli annunci pubblicitari, che inizieranno ad apparire domenica, sono pensati per essere fonte di ispirazione e segnalare l'inizio della ripresa economica dopo più di un mese di blocco, ha detto il funzionario.

Il cane da guardia del Regno Unito cerca chiarezza legale sull'assicurazione (15:20 HK)

L'autorità di condotta finanziaria del Regno Unito ha dichiarato che chiederà ai tribunali di fornire chiarezza giuridica su come gli assicuratori dovrebbero gestire le richieste di risarcimento presentate da società colpite dalla pandemia. La questione è emersa di recente quando l'assicuratore Hiscox Ltd. ha rifiutato di pagare i reclami fatti da società che avevano polizze che coprivano “qualsiasi insorgenza di qualsiasi malattia infettiva o contagiosa umana”. Hiscox ha affermato che il coronavirus non contava, quindi gli assicurati hanno portato il loro caso alla FCA.

Da allora, la pressione da parte di gruppi aziendali e responsabili politici si è intensificata. Mel Stride, capo della commissione parlamentare del Regno Unito che sovrintende al settore finanziario, ha recentemente dichiarato che gli assicuratori devono fare “il possibile per soddisfare le richieste di risarcimento laddove possibile”.

Moderna prende di mira 1 miliardo di covid-19 colpi all'anno (14:52 HK)

Moderna Inc., uno dei leader tra le aziende statunitensi che sviluppano vaccini sperimentali contro il coronavirus, ha stretto un accordo con Lonza Group AG volto a produrre 1 miliardo di dosi all'anno. Le società hanno annunciato un accordo globale in base al quale la società chimica e farmaceutica svizzera aumenterà la produzione del vaccino proposto, che si basa su una nuova tecnologia che si basa su materiale genetico chiamato mRNA. I primi lotti saranno prodotti negli Stati Uniti a luglio, hanno detto.

L'accordo è una delle numerose partnership tra i produttori di droga che si affrettano a portare sul mercato la protezione contro Covid-19. Giovedì, AstraZeneca Plc ha annunciato un accordo per la realizzazione di un vaccino sperimentale per coronavirus sviluppato dall'Università di Oxford, che prevede la capacità di produzione di 100 milioni di dosi entro la fine dell'anno. E Amgen Inc. ha dichiarato che studierà il farmaco per la psoriasi Otezla come potenziale terapia per il trattamento di Covid-19.

bloomberg.com“data -eagid =” 92 “> Per altri articoli come questo, visitare il sito bloomberg.com

Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie commerciali più attendibile. “data-reagid =” 93 “> Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie commerciali più attendibile.

© 2020 Bloomberg L.P.

Psorilax:Acquista con carta di credito |2 s crema x viso x psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

(Bloomberg) – L'epidemia di coronavirus può durare per due anni e non sarà controllata fino a quando circa i due terzi della popolazione mondiale sarà immune, secondo un gruppo di esperti in un rapporto. La Russia ha avuto un'altra impennata in nuovi casi il giorno dopo che il Primo Ministro Mikhail Mishustin ha dichiarato di essere risultato positivo.

Moderna Inc., che sta sviluppando vaccini sperimentali, ha affermato di aver siglato un accordo per la produzione di un miliardo di dosi all'anno. Amazon.com Inc. ha dichiarato al personale che può lavorare da casa che può farlo almeno fino a ottobre, secondo quanto riferito da Reuters.

La provincia di Hubei, epicentro dello scoppio della Cina, ridurrà la sua risposta all'emergenza, mentre il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato che probabilmente prolungherà l'emergenza di circa un mese. Singapore ha delineato un piano per espandere le strutture sanitarie per i lavoratori stranieri mentre i casi saltavano.

Sviluppi chiave

Virus Tracker: casi globali primi 3,2 milioni; morti 233.000 La Malesia allevia i cordoli; L'Australia prenderà in considerazione la possibilità di modificare le misure Le esportazioni dell'Asia del Pacifico verso gli immobili colpiti dal virus Amazon, Apple avvertono dell'impatto; I futures azionari statunitensi affondano Trump per visitare Camp David dopo aver trascorso un mese alla Casa Bianca

Iscriviti a un aggiornamento giornaliero sul virus dal team Prognosis di Bloomberg qui. Fai clic su VRUS sul terminale per notizie e dati sul coronavirus.

Circa il 7,3% dei mutui statunitensi entra in tolleranza (7 a New York)

Circa il 7,3% dei mutui statunitensi ha aderito ai piani di tolleranza in aprile, fornendo un sollievo temporaneo a oltre 3,8 milioni di mutuatari che hanno perso reddito durante la pandemia. I prestiti hanno $ 841 miliardi di saldo principale non pagato, in aumento di quasi il 12% rispetto a una settimana prima, secondo i dati pubblicati venerdì da Black Knight Inc., un servizio di informazioni sui mutui con sede a Jacksonville, in Florida.

Le richieste di sgravio dei pagamenti aumenteranno man mano che le aziende resteranno chiuse per controllare la diffusione del virus mortale e l'aumento delle perdite di posti di lavoro. Più di 30 milioni di lavoratori statunitensi hanno presentato domanda di sussidio di disoccupazione nelle ultime sei settimane.

L'opposizione della Tanzania non andrà in Parlamento (6:36 a New York)

Il più grande partito di opposizione della Tanzania ha chiesto ai suoi membri di smettere di partecipare alle sessioni parlamentari dopo che un ministro è diventato il terzo legislatore a morire in 11 giorni. Le autorità non hanno fornito informazioni sulle cause delle morti, provocando speculazioni dopo che i casi Covid-19 nel paese sono passati a 480 e 16 morti in un mese.

Chevron taglia la spesa; Clorox potenzia Outlook (6:20 a New York)

Chevron sta tagliando la spesa in conto capitale per la seconda volta in cinque settimane, accelerando i margini di offerta e avvertendo che i profitti subiranno mentre la spirale dell'industria petrolifera si approfondisce. Il portafoglio di private equity di Apollo Global Management è precipitato del 22%, mentre i suoi fondi di credito e beni reali hanno subito cali minori. L'azienda ora affronta la prospettiva di dover restituire profitti precedenti da diversi dei suoi fondi, un processo noto come clawbacks.

Le vendite di prodotti biologici Clorox sono cresciute maggiormente dall'epidemia di H1N1, trainata da un'ondata nella sua unità di pulizia mentre i clienti si rifornivano di disinfettanti per salviette e spray. Il produttore di cosmetici Estee Lauder produce disinfettante per le mani negli stabilimenti in Europa e negli Stati Uniti e la maggior parte dei negozi sono chiusi. La società sta osservando i cambiamenti nel comportamento dei consumatori dopo Covid-19, affermando che “la domanda di prodotti per la cura della pelle e dei capelli è stata più resistente della domanda di trucco e fragranza”.

I decessi in Spagna rimangono stabili (17:40 HK)

Il numero di vittime è aumentato da 281 a 24.824 nelle 24 ore fino a venerdì, rispetto ai 268 di giovedì, secondo i dati del Ministero della Salute. Le infezioni totali sono aumentate da 1.175 a 215.216, rispetto a un precedente guadagno di 1.309.

La Spagna ha il secondo focolaio più esteso al mondo dopo gli Stati Uniti, ma i casi e le vittime sono diminuiti costantemente. Il bilancio delle vittime giornaliero ha raggiunto il picco a 950 il 2 aprile e il governo ha iniziato a spostare la propria attenzione verso la riaccensione dell'economia in difficoltà, che dovrebbe ridursi del 9,2% nel 2020.

Singapore svela nuove misure sanitarie (17:20 HK)

Il governo di Singapore ha delineato un piano per espandere le strutture sanitarie per i lavoratori stranieri mentre i casi di coronavirus nella città-stato saltavano, invertendo una tendenza al ribasso. Venerdì il Ministero della Salute ha confermato altri 932 casi, la maggior parte dei quali sono titolari di permessi di lavoro residenti in dormitori. Cinque sono Singapore o residenti permanenti. Ciò porta il totale dei casi confermati a quasi 17.000.

L'aumento arriva dal momento che Singapore ha più che raddoppiato la sua capacità di test giornaliera dall'inizio di aprile e ha ampliato le strutture mediche aggiungendo capacità nei reparti di isolamento e nelle unità di terapia intensiva. Venerdì, i funzionari hanno svelato una serie di misure aggiuntive tra cui strutture mediche in loco in tutti i 43 dormitori appositamente costruiti, posti medici che serviranno dormitori convertiti in fabbrica che ospitano circa 65.000 lavoratori e 12 squadre mediche mobili costituite da oltre 50 personale medico.

Abe pendente verso l'estensione dell'emergenza (17:15 HK)

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha affermato che molto probabilmente estenderà l'attuale stato di emergenza di circa un mese a giugno e annuncerà una decisione finale durante una conferenza stampa lunedì. Abe ha formulato i commenti dopo aver ricevuto una proposta da un gruppo di esperti governativi sulla pandemia.

Il gruppo ha affermato che il Giappone ha raggiunto un certo grado di successo nel contenere il virus, perché non ha sperimentato l'aumento esplosivo dei casi osservati in alcuni paesi, ha affermato Abe. Lo stato di emergenza, che consente ai governatori regionali di istruire le imprese a chiudere e chiedere alle persone di rimanere a casa il più possibile, è stato inizialmente fissato per la fine del 6 maggio.

Virus che uccide più persone nelle parti più povere del Regno Unito (17:11 HK)

Il coronavirus sta uccidendo le persone nelle parti più povere del Regno Unito a un tasso più che doppio rispetto a quello altrove, secondo i dati raccolti dall'Ufficio per le statistiche nazionali. Il virus ha rappresentato oltre il 40% dei decessi a Londra dall'inizio di marzo, con i distretti di Newham, Brent e Hackney, che hanno vaste aree di deprivazione, le più colpite dalla pandemia.

“Le persone che vivono in aree più svantaggiate hanno registrato tassi di mortalità Covid-19 più del doppio rispetto a quelli che vivono in aree svantaggiate”, ha dichiarato Nick Stripe, responsabile dell'analisi sanitaria presso l'ONS. “I tassi di mortalità generale sono normalmente più alti nelle aree più svantaggiate, ma finora Covid-19 sembra portarli ancora più in alto.”

Hubei per abbassare il livello di risposta alle emergenze (17:06 HK)

La provincia di Hubei, epicentro dell'epidemia cinese di Covid-19, ridurrà la sua risposta di emergenza al virus al secondo livello più alto dal 2 maggio, secondo CCTV e Xinhua. Ciò viene dopo che Pechino ha anche annunciato che abbasserà la sua risposta di emergenza municipale allo scoppio del coronavirus al secondo livello più alto, dal livello più alto ora.

Amazon estende il piano di lavoro da casa (16:48 HK)

Amazon ha dichiarato al personale il cui lavoro può essere svolto da casa che possono farlo fino almeno al 2 ottobre, ha riferito Reuters citando un portavoce. L'estensione è applicabile a quei ruoli a livello globale.

In precedenza, il più grande rivenditore online degli Stati Uniti ha visto ridursi i profitti e ha affermato che potrebbe subire una perdita nel trimestre in corso poiché aumenta le spese per mantenere le operazioni logistiche senza intoppi. L'amministratore delegato Jeff Bezos ha detto agli investitori di resistere mentre la sua azienda naviga “nel momento più difficile che abbiamo mai affrontato”.

Il virus colpisce fabbriche del Regno Unito, abitazioni (16:30 HK)

Il settore manifatturiero del Regno Unito si è contratto più del previsto il mese scorso, poiché la produzione, i nuovi ordini e l'occupazione sono scesi al ritmo più rapido mai registrato. L'indice dei responsabili degli acquisti di aprile di IHS Markit è sceso ai valori più deboli da quando la serie è iniziata nel 1992 e sotto una lettura flash iniziale pubblicata il mese scorso.

Ogni sottoindice è declinato a partire da marzo come blocco delle attività commerciali chiuse a livello nazionale e ha portato l'attività a un punto morto. Solo le aziende produttrici di prodotti medici o alimentari hanno visto aumentare gli ordini o la produzione, Markit ha detto.

I consumatori, nel frattempo, hanno pagato la maggior parte del credito in un mese da quando sono iniziati i registri, ha dichiarato la Banca d'Inghilterra in un rapporto separato. E la Nationwide Building Society ha affermato che il mercato immobiliare si è quasi fermato perché le restrizioni al controllo della diffusione della pandemia impediscono le visioni e lasciano le transazioni nel limbo.

Pandemic probabilmente agli ultimi due anni, afferma il rapporto (16:11 HK)

La pandemia di coronavirus durerà probabilmente fino a due anni e non sarà controllata fino a quando circa i due terzi della popolazione mondiale sarà immune, secondo un gruppo di esperti in un rapporto. A causa della sua capacità di diffondersi da persone che non sembrano essere malate, il virus potrebbe essere più difficile da controllare rispetto all'influenza, la causa della maggior parte delle pandemie nella storia recente, secondo il rapporto del Center for Infectious Disease Research and Policy at l'Università del Minnesota. Le persone potrebbero effettivamente essere al massimo delle loro infezioni prima che compaiano i sintomi, secondo il rapporto.

La BCE afferma che il PIL potrebbe rimanere al di sotto del livello 2019 fino al 2022 (16:04 HK)

La Banca centrale europea ha affermato che il prodotto interno lordo dell'area dell'euro potrebbe contrarre fino al 12% quest'anno a causa delle misure di contenimento per arginare la diffusione della pandemia di coronavirus.

“Si prevede che il PIL reale dell'area dell'euro scenderà drasticamente a breve termine, mentre misure di contenimento efficaci sarebbero cruciali per garantire una solida ripresa in seguito”, ha dichiarato la BCE in una pre-pubblicazione del suo Bollettino economico di maggio, pubblicata venerdì. Nel grave scenario, in particolare, il PIL reale dovrebbe rimanere ben al di sotto del livello osservato alla fine del 2019 fino alla fine del 2022.

Campagna Trump per rompere la TV Hiatus (16:00 HK)

La campagna di rielezione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump rilascerà un'ondata di pubblicità che propagandano la sua risposta alla pandemia dopo che entrambi i campi hanno lottato su come presentare il loro caso agli elettori nervosi senza sembrare sordi in mezzo.

Un alto funzionario della campagna Trump ha dichiarato che il presidente sta spendendo sette cifre per un blitz pubblicitario a livello nazionale elogiando la sua gestione della crisi. Gli annunci pubblicitari, che inizieranno ad apparire domenica, sono pensati per essere fonte di ispirazione e segnalare l'inizio della ripresa economica dopo più di un mese di blocco, ha detto il funzionario.

La Russia registra ancora una volta un record (15:40 HK)

Il numero di casi confermati nel paese è aumentato di 7.933, il più grande aumento di un giorno fino ad oggi, a 114.431. Il numero di nuovi casi è aumentato di oltre 7000 per due giorni consecutivi. I decessi totali sono saliti a 1.169 dopo la morte di 96 persone in più.

Giovedì, il Primo Ministro Mikhail Mishustin ha dichiarato di essere risultato positivo e si sta temporaneamente dimettendo, diventando il più anziano funzionario russo a cui è stata diagnosticata la malattia. Il presidente Vladimir Putin ha esteso gli ordini per rimanere a casa fino all'11 maggio e il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha avvertito che la capitale “è nella migliore delle ipotesi un quarto del percorso” del virus.

Primi decessi nel Regno Unito prima del pensiero (15:30 HK)

Almeno cinque persone erano già morte di coronavirus nel Regno Unito prima che il governo avesse riportato la prima morte ufficiale a causa della pandemia, secondo The Guardian, citando i dati del NHS Inghilterra. La prima morte è avvenuta il 2 marzo in una casa di cura, ha confermato il giornale Public Health England.

I primi tre decessi in ospedale si sono verificati il ​​3 marzo, quando il Primo Ministro Boris Johnson ha dichiarato: “Sono stato in un ospedale l'altra sera dove penso che ci fossero effettivamente alcuni pazienti con coronavirus e ho stretto la mano a tutti”. La prima fatalità nel paese non è stata resa pubblica fino a due giorni dopo, il 5 marzo. Johnson ha dichiarato giovedì che la Gran Bretagna ha ormai superato l'apice dello scoppio, che ora ha ucciso oltre 26.000 persone e costretto il paese a un blocco in corso. .

La più grande casa automobilistica indiana ha zero vendite locali (15:26 HK)

La Maruti Suzuki India Ltd., che produce più della metà delle auto sulle strade dell'India, il mese scorso non ha registrato vendite sul mercato interno dopo la chiusura della produzione. Il più grande costruttore automobilistico della nazione è stato costretto a chiudere le fabbriche mentre l'India imponeva le più grandi restrizioni al mondo a casa per controllare l'epidemia.

Mahindra & Mahindra Ltd. non ha venduto alcun veicolo sul mercato interno ad aprile.

Il blocco ha interrotto le catene di approvvigionamento e sta accumulando pressioni su un'industria che sta già attraversando il suo peggior rallentamento delle vendite. Con una migrazione obbligatoria verso le nuove norme sulle emissioni e un'economia destinata alla sua crescita più debole dal 2009, le prospettive per l'industria rimangono desolate.

Il cane da guardia del Regno Unito cerca chiarezza legale sull'assicurazione (15:20 HK)

L'autorità di condotta finanziaria del Regno Unito ha dichiarato che chiederà ai tribunali di fornire chiarezza giuridica su come gli assicuratori dovrebbero gestire le richieste di risarcimento presentate da società colpite dalla pandemia. La questione è emersa di recente quando l'assicuratore Hiscox Ltd. ha rifiutato di pagare i reclami fatti da società che avevano polizze che coprivano “qualsiasi insorgenza di qualsiasi malattia infettiva o contagiosa umana”. Hiscox ha affermato che il coronavirus non contava, quindi gli assicurati hanno portato il loro caso alla FCA.

Da allora, la pressione da parte di gruppi aziendali e responsabili politici si è intensificata. Mel Stride, capo della commissione parlamentare del Regno Unito che sovrintende al settore finanziario, ha recentemente dichiarato che gli assicuratori devono fare “il possibile per soddisfare le richieste di risarcimento laddove possibile”.

Rilascio di nuovi casi in Germania (ore 15:00 HK)

Il numero di nuovi casi in Germania è sceso, mantenendosi al di sotto di 2.000 per il settimo giorno consecutivo, mentre il governo si muove per allentare alcune misure di blocco. Ci sono state 1.470 infezioni aggiuntive nelle 24 ore fino a venerdì mattina, portando il totale a 163.009, secondo i dati della Johns Hopkins University. Le vittime sono aumentate da 156 a 6.623.

Giovedì, la Germania ha dichiarato che consentirebbe la riapertura di parchi giochi, giardini zoologici, musei e chiese, ma manterrà le restrizioni di viaggio e la maggior parte degli altri ostacoli alla vita pubblica.

Moderna prende di mira 1 miliardo di covid-19 colpi all'anno (14:52 HK)

Moderna Inc., uno dei leader tra le aziende statunitensi che sviluppano vaccini sperimentali contro il coronavirus, ha stretto un accordo con Lonza Group AG volto a produrre 1 miliardo di dosi all'anno. Le società hanno annunciato un accordo globale in base al quale la società chimica e farmaceutica svizzera aumenterà la produzione del vaccino proposto, che si basa su una nuova tecnologia che si basa su materiale genetico chiamato mRNA. I primi lotti saranno prodotti negli Stati Uniti a luglio, hanno detto.

L'accordo è una delle numerose partnership tra i produttori di droga che si affrettano a portare sul mercato la protezione contro Covid-19. Giovedì, AstraZeneca Plc ha annunciato un accordo per la realizzazione di un vaccino sperimentale per coronavirus sviluppato dall'Università di Oxford, che prevede la capacità di produzione di 100 milioni di dosi entro la fine dell'anno. E Amgen Inc. ha dichiarato che studierà il farmaco per la psoriasi Otezla come potenziale terapia per il trattamento di Covid-19.

bloomberg.com“data -eagid =” 89 “> Per altri articoli come questo, visitare il sito bloomberg.com

Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie commerciali più attendibile. “data-reagid =” 90 “> Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie commerciali più attendibile.

© 2020 Bloomberg L.P.

Psorilax:Ora |crema solfosalicilica psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Una proposta di legge repubblicana del Senato richiederebbe alle aziende tecnologiche, come Apple e Google, di ottenere il consenso per raccogliere i dati sulla salute o sulla posizione delle persone come parte di una risposta alla pandemia di coronavirus.

Il disegno di legge, che dovrebbe essere presentato da quattro repubblicani quando i membri torneranno in Campidoglio la prossima settimana, arriva quando i problemi di privacy aumentano sulla raccolta di dati degli utenti per rintracciare la diffusione del virus. Una bozza della legislazione è stata ottenuta da Bloomberg e confermata da due membri dello staff del GOP.

Il provvedimento, guidato dal senatore Roger Wicker (R-Miss.), Cerca di richiedere ad alcune aziende di spiegare “come verranno gestiti i loro dati, a chi verranno trasferiti e per quanto tempo verranno conservati” quando i dati del paziente saranno i primi viene raccolto, secondo un annuncio del Comitato per il commercio, la scienza e i trasporti del Senato, diretto da Wicker. Il comitato ha trascorso mesi a lavorare su un disegno di legge bipartisan che disciplina la privacy online con scarso successo.

Il conto arriva mentre Apple e Google stanno correndo per lanciare un progetto di app che fornirà uno strumento alle agenzie di sanità pubblica per tenere traccia della diffusione del coronavirus. La tecnologia consentirebbe a coloro che risultano positivi al test di Covid-19 di inserire la propria diagnosi in un'app. Il sistema userebbe quindi la tecnologia Bluetooth per avvisare chiunque sia entrato in contatto con quella persona di una possibile esposizione.

Gli avvisi non rivelerebbero chi è il malato e le aziende hanno preso provvedimenti per integrare le protezioni della privacy e impedire l'identificazione di coloro che hanno il virus. Tuttavia, le società tecnologiche hanno affrontato critiche secondo cui il sistema sta raccogliendo troppi dati e le preoccupazioni sulla privacy potrebbero ostacolare l'ampia adozione che sarebbe necessaria per far funzionare il progetto. Leggi di più da Ben Brody, Rebecca Kern e Daniel Stoller.

La traccia dei contatti pone la “scatola di Pandora” per le attività di riapertura: Le aziende che cercano strumenti basati su smartphone per tracciare il contatto dei propri lavoratori con le persone infette da coronavirus dovranno percorrere un delicato conflitto tra la riapertura in sicurezza e la protezione della privacy dei dipendenti.

Google e Apple e Alphabet hanno rilasciato le versioni iniziali dei nuovi strumenti di monitoraggio della prossimità dei virus mercoledì, in modo che le agenzie sanitarie pubbliche possano prepararsi prima del lancio di metà maggio. Le applicazioni sono progettate per utilizzare informazioni sulla salute pubblica e identificatori Bluetooth univoci assegnati ai dispositivi per avvisare le persone quando si avvicinano a qualcuno con il virus. La tracciabilità dei contatti digitali integrerebbe gli sforzi analogici, in cui i traccianti cercano di collegare i punti tramite telefonate, screening di persona e divulgazioni volontarie.

Altre aziende, come PricewaterhouseCoopers e Ford, stanno sviluppando i propri dispositivi di localizzazione mentre si preparano a riaprire uffici e fabbriche. Gli avvocati aziendali affermano che le aziende stanno contemplando braccialetti e applicazioni per il monitoraggio della prossimità, tra gli altri strumenti per mitigare la diffusione di Covid-19, la malattia causata dal coronavirus.

I datori di lavoro potrebbero richiedere ai lavoratori di accettare il tracciamento per poter tornare al loro posto di lavoro quando gli ordini di soggiorno a casa vengono gradualmente revocati. Ciò potrebbe significare scambiare i diritti sulla privacy, anche quando sono fuori orario, per mantenere il loro posto di lavoro. Leggi di più da Daniel R. Stoller e Paige Smith.

Altri test e sforzi di tracciamento

I democratici spingono per la strategia di tracciamento dei contatti: Il presidente della Camera per l'energia e il commercio Frank Pallone (DN.J.), la presidente della sottocommissione per la salute Anna Eshoo (D-Calif.) E la presidente della sottocommissione per la supervisione Diana DeGette (D-Colo.) Hanno sollecitato ieri il segretario HHS Alex Azar a sviluppare un cittadino Strategia di tracciamento dei contatti Covid-19 e aumento della capacità di tracciamento della nazione. I tre democratici hanno affermato che alla Casa Bianca manca un “piano coordinato e completo” sulla ricerca dei contatti e hanno chiesto se un membro della task force del coronavirus di Trump, in particolare, è incaricato di gestire gli sforzi di tracciamento degli Stati Uniti. Leggi la loro lettera qui.

Medicare rinuncia a ulteriori regole per i test: I beneficiari di Medicare ora possono essere testati per Covid-19 se gli viene richiesto di farlo da un operatore sanitario, in base alle modifiche annunciate ieri. I Centri per i servizi Medicare e Medicaid hanno dichiarato che sta temporaneamente rinunciando a più regolamenti per offrire agli operatori sanitari e agli ospedali una maggiore flessibilità nella risposta alla crisi del coronavirus. Alcuni dei cambiamenti sono stati imposti dalla terza legislazione sugli stimoli che Trump ha firmato in legge il mese scorso. Leggi di più da Shira Stein.

La Casa Bianca utilizza il conteggio dei test dei media, non i CDC: L'amministrazione Trump sta utilizzando i dati dei test Covid-19 provenienti da un progetto di localizzazione volontaria condotto da giornalisti e non da quello dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, secondo un documento strategico, poiché l'agenzia sanitaria è significativamente in ritardo nel contare quanti americani sono stati testato. Un ampio programma nazionale di test sarà essenziale per riaprire il paese. La Casa Bianca si è affidata in parte al Covid Tracking Project, uno sforzo volontario per raccogliere e tenere traccia dei dati dei test guidati da Alexis Madrigal, giornalista di The Atlantic. Kristen V. Brown ed Emma Court ne hanno di più.

Altri titoli:

Ricerca sul vaccino e sul trattamento

FDA si muove velocemente sul farmaco Gilead: La Food and Drug Administration si sta muovendo alla “velocità della luce” per rivedere i dati sul remdesivir sperimentale di Gilead Sciences per curare Covid-19, ha dichiarato il Commissario Stephen Hahn, dopo che i risultati sono emersi da un processo chiave negli Stati Uniti che ha suscitato un cauto ottimismo. “Stiamo collaborando con la società per sottolineare la necessità della velocità, e allo stesso tempo per comprendere i dati”, ha dichiarato Hahn in un'intervista. Leggi di più da Anna Edney.

Gilead potrebbe spendere $ 1 miliardo per il suo trattamento rivoluzionario per Covid-19 solo quest'anno, ha dichiarato l'amministratore delegato Daniel O’Day. La quantità di entrate, se presente, che l'azienda prevede di generare è un'altra questione. La società si è impegnata a donare 1,5 milioni di fiale del farmaco, la sua intera offerta attuale, mentre O’Day ha dichiarato che sta lavorando con altre importanti aziende farmaceutiche per aumentare la produzione del farmaco, che deve essere somministrato per via endovenosa. Il ritmo e la natura senza precedenti dell'operazione hanno lasciato gli investitori e gli analisti che scrutano le prestazioni aziendali per capire come sarà il business. Leggi di più da Michelle Fay Cortez.

Trump afferma che il progetto sui vaccini non è troppo promettente: Trump ha difeso gli sforzi della Casa Bianca per accelerare un vaccino contro il coronavirus, affermando ieri che l'obiettivo del progetto di produrre 300 milioni di dosi entro la fine dell'anno non è troppo ambizioso. “Non sono troppo promettente”, ha detto Trump alla Casa Bianca ieri. Si è lamentato del fatto che “se arrivassimo a un vaccino a tempo di record” i suoi critici direbbero che avrebbe dovuto farlo più velocemente. Il progetto mira a accelerare lo sviluppo del vaccino testando molti candidati diversi e avviando la produzione prima che abbiano completato gli studi clinici contemporaneamente. Leggi di più da Jordan Fabian.

Test Amgen Otezla per il trattamento: Amgen studierà il farmaco per la psoriasi Otezla come una potenziale terapia per il trattamento di Covid-19, la società ha annunciato durante i suoi guadagni del primo trimestre. Nei pazienti con sintomi gravi, si ritiene che la colpa sia un sistema immunitario iperattivo. Otezla è allo studio per aiutare a curare malattie infiammatorie legate al sistema immunitario diverse dalla psoriasi. I ricercatori stanno studiando se i farmaci che aiutano a mitigare la risposta immunitaria possono aiutare a frenare la gravità della malattia. Leggi di più.

Altri titoli:

Risposta e coordinamento del governo

Trump saluta il ponte aereo di Kushner ma i dettagli delle vendite sono segreti: Un programma creato dal genero di Donald Trump, Jared Kushner, ha portato in aereo milioni di guanti, maschere e altri ambiti rifornimenti di coronavirus negli Stati Uniti dall'estero, ma non è chiaro chi li stia acquistando e a quale prezzo o quanto privato- i partner del settore stanno guadagnando attraverso l'accordo. Il “Project Airbridge” di Kushner fornisce il trasporto tramite FedEx e altri per forniture che i distributori medici, inclusi McKesson e Cardinal Health, acquistano da produttori esteri, principalmente in Cina. Una volta che le merci di un fornitore arrivano negli Stati Uniti, le aziende devono vendere metà dell'ordine in hotspot designati dal governo. Vendono il resto come ritengono opportuno.

Il governo degli Stati Uniti fornisce gratuitamente il trasporto aereo per accelerare l'arrivo dei prodotti. I sei distributori mantengono gli eventuali profitti. Il programma ha ottenuto elogi da alcuni stati, dove i funzionari affermano che ha fornito forniture difficili da trovare in un momento critico dell'epidemia di Covid-19, anche se ha incontrato una frazione della domanda. Altri governatori e legislatori hanno sollevato domande, dicendo che non hanno visibilità su come vengono distribuiti i rifornimenti e che il governo ha solo un potere limitato per dirigerlo. Leggi di più da Josh Wingrove, Daniel Flatley e Shira Stein.

House Team Backs Medici Group: Un contingente di legislatori che si rivolgono ai dottori sta cercando di dare ai dottori delle piccole pratiche un'intaglio nel prossimo disegno di legge sul coronavirus. Rep. Ami Bera (D-Calif.) E Larry Bucshon (R-Ind.), Entrambi medici, hanno affermato che i medici che lavorano nelle proprie pratiche o come parte di pratiche in piccoli gruppi sono tra i più colpiti dalle perdite nelle visite dei pazienti causate dalla diffusione del coronavirus. Queste pratiche hanno dovuto rinunciare a procedure mediche elettive, che in genere sono più redditizie dei servizi di emergenza, per mesi e molti sono in pericolo di chiusura. Alex Ruoff ha di più.

Nel frattempo, la portavoce Nancy Pelosi (D-Calif.) Ha affermato che ieri solo le città e gli Stati Uniti stanno cercando aiuti per un massimo di $ 1 trilione di dollari nel prossimo disegno di legge sul coronavirus, un numero che potrebbe essere difficile da colpire mentre i legislatori si destreggiano per sostenere la pandemia- economia paralizzata.

Pelosi ha affermato che i governi statali stanno ancora finalizzando la loro richiesta, ma finora hanno cercato $ 500 miliardi, mentre i governi locali hanno una cifra simile. I legislatori stanno anche prendendo in considerazione altre proposte, tra cui un altro giro di pagamenti ai contribuenti, un'assicurazione di disoccupazione ampliata, l'aiuto per gli affittuari e l'accesso alla banda larga.

Il leader della minoranza della Camera Kevin McCarthy (R-Calif.) Ha indicato l'apertura di aiuti di Stato e locali nel prossimo disegno di legge in una conferenza stampa di ieri. Ha detto che gli Stati dovrebbero essere tenuti ad aprire i loro libri contabili e dimostrare che le loro spese erano legate ai virus per impedire loro di utilizzare i finanziamenti per altri oneri fiscali, come gli obblighi pensionistici dei dipendenti pubblici. Leggi di più da Erik Wasson, Billy House e Laura Litvan.

I senatori vogliono più visti medici: Un gruppo del Senato bipartisan ha dichiarato che introdurrà una misura che affronterà temporaneamente una carenza di medici e infermieri negli Stati Uniti a causa del coronavirus. La proposta riassegnerebbe circa 40.000 visti inutilizzati già approvati negli anni precedenti per medici e infermieri, ha affermato il senatore David Perdue (R-Ga.) In una nota, riferisce Megan Howard.

I democratici ospiteranno il forum su Pandemic: I rappresentanti Donald Payne Jr. (D-N.J.) E Val Demings (D-Fla.) Terranno un forum virtuale alle 10 di oggi sul ruolo dell'Agenzia federale di gestione delle emergenze nella pandemia e nella risposta alle emergenze della nazione. L'ex amministratore della FEMA Craig Fugate è pronto a unirsi al forum, che offrirà ai membri e al pubblico “informazioni sulla risposta della FEMA alla più grande risposta alla catastrofe della storia dell'agenzia”, ​​secondo una dichiarazione.

  • I legislatori del Comitato per la sicurezza interna della Camera, tra cui Payne e il sottocomitato per il controterrorismo Max Rose (D-N.Y.), Ospiteranno oggi un forum virtuale con l'ex coordinatore della risposta all'ebola della Casa Bianca Ron Klain, secondo una dichiarazione.

HHS Awards $ 20 milioni per l'accesso alla telemedicina: Il governo federale assegnerà 20 milioni di dollari a mezza dozzina di organizzazioni nazionali e un'università per aumentare l'accesso alla telehealth per i gruppi vulnerabili, tra cui donne in gravidanza e bambini piccoli. Il finanziamento ha lo scopo di aumentare le infrastrutture e aiutare i fornitori di assistenza sanitaria a ottenere le licenze per fornire assistenza virtuale attraverso i confini statali, ha detto ieri HHS. Leggi di più da Shira Stein.

Altri titoli:

Che altro sapere oggi

Gli estensori della salute hanno dato il via alla strada nella legge sui virus: Più di una dozzina di programmi sanitari rimangono nel limbo dopo essere stati nuovamente estesi per un breve periodo nella terza legge di soccorso del coronavirus. I legislatori hanno rinviato fino al 30 novembre una scadenza — inizialmente fissata per il 22 maggio — che era progettata per richiedere un'azione sulla legislazione che avrebbe affrontato i prezzi delle droghe o la fatturazione a sorpresa. Danielle Parnass ha approfondito la situazione della legislazione sugli estensori della salute.

Le compagnie aeree entrano nell'era delle maschere: American e Delta hanno deciso di indurre i passeggeri a indossare maschere per il viso, aggiungendo slancio a ciò che sta conquistando un nuovo standard per l'industria in quanto lotta per riconquistare i clienti durante una pandemia. I vettori più grandi stanno seguendo JetBlue, che ha annunciato il 27 aprile che i viaggiatori dovrebbero coprirsi il naso e la bocca durante i viaggi a partire dal 4 maggio. I bambini piccoli sono esenti, riferisce Mary Schlangenstein.

Le spie statunitensi non vedono alcun ruolo umano nel virus: Le agenzie di intelligence statunitensi non credono che SARS-Cov-2, il virus che causa Covid-19, sia stato creato da esseri umani o modificato in Cina, una scoperta controversa che arriva mentre il presidente cerca sempre di attribuire la colpa a Pechino per lo scoppio. La comunità di intelligence degli Stati Uniti “concorda con l'ampio consenso scientifico sul fatto che il virus Covid-19 non è stato creato dall'uomo o geneticamente modificato”, secondo una dichiarazione dell'ufficio DNI di ieri.

La dichiarazione aggiunge che la comunità dell'intelligence “continuerà a esaminare rigorosamente le informazioni e l'intelligence emergenti” per sapere se l'epidemia è iniziata attraverso il contatto con animali infetti “o se è stato il risultato di un incidente in un laboratorio a Wuhan”, riferendosi al Città cinese in cui è stato segnalato per primo il virus. Leggi di più da Chris Strohm e Billy House.

Altri titoli:

Per contattare il reporter su questa storia: Brandon Lee a Washington a blee@bgov.com

Per contattare gli editori responsabili di questa storia: Giuseppe Macri a gmacri@bgov.com; Zachary Sherwood a zsherwood@bgov.com; Michaela Ross a mross@bgov.com

Psorilax:Risparmi |crema mani per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Astratto

Il nichel è un metallo onnipresente aggiunto ai gioielli e alle sostanze metalliche per le sue proprietà indurenti e perché economico. Le stime suggeriscono che almeno 1,1 milioni di bambini negli Stati Uniti sono sensibilizzati al nichel. La dermatite allergica da contatto al nichel (Ni-ACD) è la più comune reazione di ipersensibilità di tipo ritardato cutaneo in tutto il mondo. L'incidenza tra i bambini testati è quasi quadruplicata negli ultimi 3 decenni. Le morbilità associate includono prurito, disagio, assenza scolastica e ridotta qualità della vita. In età adulta, le persone con Ni-ACD possono presentare un grave eczema invalidante della mano. Il crescente tasso di Ni-ACD nei bambini è stato postulato come risultato di un'esposizione precoce e frequente a metalli con elevate quantità di rilascio di nichel (ad esempio, come accade con il piercing all'orecchio o con prodotti usati quotidianamente nell'infanzia come giocattoli, fibbie per cinture e elettronica).

Per ridurre l'esposizione a fonti di metallo con elevato rilascio di nichel mediante contatto prolungato e diretto con la pelle umana, diversi decenni fa la Danimarca e l'Unione Europea hanno legiferato una direttiva con l'obiettivo di ridurre l'elevato rilascio di nichel e l'incidenza di Ni-ACD. Da allora, c'è stata una riduzione globale dell'incidenza di Ni-ACD negli studi basati sulla popolazione di adulti e negli studi su bambini e giovani adulti sottoposti a test per la dermatite allergica da contatto. Questi dati indicano l'esposizione al nichel come fattore scatenante per l'elicitazione del Ni-ACD e, inoltre, forniscono la prova che la legislazione può avere un effetto favorevole sulla salute economica e medica di una popolazione.

Questa dichiarazione politica esamina l'epidemiologia, la storia e le apparenze di Ni-ACD. Esempi di fonti di alto rilascio di nichel sono discussi per evidenziare quanto sia difficile evitare questo metallo nella vita quotidiana moderna. Vengono delineati i trattamenti e presentate le strategie di elusione. Vengono affrontati interventi epidemiologici a lungo termine. L'advacy per un uso più intelligente del nichel viene rivista. L'American Academy of Pediatrics supporta la legislazione degli Stati Uniti che promuove gli standard di sicurezza (come modellato dall'Unione Europea) che proteggono i bambini dall'esposizione precoce e prolungata della pelle a prodotti ad alto rilascio di nichel. Il nostro obiettivo finale per questo articolo è aiutare la comunità pediatrica nello sviluppo di strategie per evitare il nichel sia a livello individuale che globale.

  • Abbreviazioni:
    ACD
    dermatite allergica da contatto
    EPA
    Agenzia per la protezione ambientale
    Unione Europea
    Unione europea
    NACDG
    Gruppo di dermatite da contatto nordamericana
    Ni-ACD
    dermatite allergica da contatto al nichel
    RAGGIUNGERE
    Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche
    TSCA
    Legge sul controllo delle sostanze tossiche
  • introduzione

    Il nichel è un allergene cutaneo comune

    Stime recenti suggeriscono che 1,1 milioni di bambini negli Stati Uniti sono potenzialmente sensibilizzati al nichel1; tuttavia, questo può essere un grave sottovalutazione dato che la dermatite allergica da contatto al nichel (Ni-ACD) si riscontra in circa un quarto dei bambini sottoposti a patch test. Il nichel è presente in oggetti metallici comuni negli ambienti dei bambini, tra cui orecchini, orologi, giocattoli e chiusure su abbigliamento e cinture. L'esposizione cronica al nichel aumenta il rischio di Ni-ACD. Il nichel è diventato la causa metallica più comune della dermatite allergica ed è stato nominato “Allergene di contatto dell'anno” nel 2008 dall'American Contact Dermatitis Society. Determinare la presenza di Ni-ACD in quelli con dermatite allergica può essere difficile e sfuggente, con il patch test è uno strumento cruciale utilizzato per aiutare a differenziare Ni-ACD da altre forme di dermatite.2 Il rischio di Ni-ACD aumenta quando le orecchie vengono forate.3

    Le esposizioni al nichel sono comuni

    Il nichel è un metallo onnipresente, essendo il quinto elemento più comune al mondo. L'uso mondiale del nichel nella produzione di oggetti in metallo temprato è in aumento dalla seconda guerra mondiale.4 Il processo attraverso il quale l'uso del nichel si spostò dalle monete e dagli scopi militari ai prodotti di uso quotidiano, come vestiti ed elettronica, fu fortemente influenzato dall'uso del metallo nell'era post-Seconda Guerra Mondiale. Tra gli adulti che sono stati sottoposti a screening nel Massachusetts General Hospital dal 1996 al 2006, Ni-ACD è stato trovato nel 22,1% di quelli dai 20 ai 40 anni, ma solo nel 10,1% di quelli di età superiore ai 60 anni, suggerendo che Ni-ACD è un problema di individui più giovani (quelli cresciuti o quelli che avevano le orecchie trafitto dopo la seconda guerra mondiale).5 Oggi, il nichel ha continuato a essere un metallo di produzione leader nei beni domestici e personali. Nel tempo, il Ni-ACD si è evoluto da un eczema professionale di elettroplaccatori a una forma comune di dermatite allergica da contatto (ACD) tra adulti e bambini, che attualmente colpisce fino al 20% degli americani. Storicamente, Ni-ACD è stato collegato a una vasta gamma di esposizioni, comprese le bretelle negli anni '50 e '60; cerniere, bottoni e rivetti negli anni '70; e piercing all'orecchio negli anni '80.4 Il nichel ambientale presente negli ossidi e nei solfuri non è allergenico come il nichel libero presente nei raccordi metallici presenti nell'industria.4,6

    L'allergia al nichel ha una sintomatologia significativa

    Praticamente qualsiasi sito del corpo può essere influenzato da Ni-ACD, ma alcune delle aree più comunemente colpite sono le palpebre (trasferimento da mani), viso, collo, polsi, dita e mani, area periumbilical e cosce.7 Sintomi e segni di Ni-ACD vanno dalla lieve dermatite con prurito, all'eritema profondo con trasudazione e papulazione, a una reazione sistemica con ipersensibilità idiopatica generalizzata.6,7 Sebbene Ni-ACD sia un'ipersensibilità di tipo ritardato, i sintomi possono manifestarsi entro i primi 30 minuti di esposizione attraverso una complessa cascata di mediatori infiammatori generati dopo la sensibilizzazione.8

    Punti chiave nell'evoluzione dell'allergia al nichel come un grave allergene

    Introduzione di nichel nella produzione di metalli

    Il nichel fu identificato per la prima volta come elemento nel 1751 da un chimico svizzero di nome Axel Cronstedt. Nel 1800, il nichel fu introdotto nella produzione di leghe metalliche con rame e zinco. Come lega, il suo alto valore è legato a molte qualità intrinseche: elevata resistenza, lunga durata, anticorrosione, resistenza al calore, basso costo e minima manutenzione. A metà del 1800, le monete negli Stati Uniti venivano legate con rame. Alla fine del 1800, la produzione di acciaio accelerò a causa della forza dei prodotti siderurgici. Nel corso del 20 ° secolo, il nichel ha guadagnato un posto solido nell'industria come parte della lega di acciaio inossidabile prodotta (insieme a cromato e ferro). Oggi, due terzi della produzione di nichel nel mondo sono dedicati alla produzione di acciaio inossidabile, il 20% è destinato ad altre leghe di acciaio specializzate (per uso militare e aerospaziale), il 9% è destinato alla placcatura e il resto è destinato a vari usi, tra cui batterie, monete ed elettronica.9,10

    Segnalazione precoce di allergia al nichel

    Weston et al11 ha riferito per la prima volta Ni-ACD in giovani pazienti pediatrici nel 1984. Fino a quel momento, non era chiaro se la funzione immunitaria cutanea nei neonati fosse abbastanza matura da suscitare tali risposte. Dopo il rapporto di questo fenomeno di Weston et al,11 maggiore attenzione alle reazioni allergiche nei neonati e nei bambini piccoli ha chiarito che l'allergia da contatto al nichel può iniziare nell'infanzia, con alcuni autori che indicano un'incidenza crescente dopo i 5 anni.12-16 Il ruolo del nichel come causa della dermatite da contatto in pediatria è stato consolidato da questi primi rapporti.

    Ni-ACD può causare ipersensibilità sistemica nei bambini, e questo è stato chiarito in 2 articoli nel 2002. Silverberg et al16 riportato un gruppo di 30 bambini con caratteristiche cliniche di Ni-ACD manifestate da dermatite ombelicale o al polso persistente. In quella coorte, tutti i bambini hanno avuto risultati positivi sui patch test per il nichel; inoltre, il 50% ha avuto una reazione di ipersensibilità idiopatica, una risposta di ipersensibilità caratterizzata dalla presenza di papule infiammatorie sulle superfici estensori delle estremità in siti non esposti al nichel.17 Un articolo simile di Sharma et al17 ha esaminato 38 bambini con papule periumbilical coerenti con Ni-ACD, ognuno dei quali ha dimostrato una reazione idiopatica.18 La dermatite da contatto sistemica è stata definita come “un'eruzione generalizzata di ACD da somministrazione sistemica di un farmaco, sostanza chimica o cibo a cui il paziente ha precedentemente manifestato ACD.” Non è nota una prevalenza generale basata sulla popolazione dell'ipersensibilità sistemica al nichel, né per i bambini né per gli adulti. In questi pazienti i risultati del patch test del nichel fortemente positivi (≥3 papulari) suggeriscono che reazioni gravi sono correlate alla malattia sistemica.17

    Fisiopatologia e genetica della sensibilizzazione allergica al nichel

    L'allergia da contatto con nichel è una reazione di ipersensibilità cutanea di tipo ritardato (tipo IV) che si sviluppa attraverso un processo bifasico: una fase di induzione è seguita da una fase di elicitazione. Nella fase di induzione, vi sono esposizioni ripetute al nichel libero che superano una soglia minima. Durante questa fase iniziale, un antigene viene presentato dalle cellule dendritiche della pelle alle cellule T (cellule T helper 1 e T helper 17), il che fa sì che la pelle sviluppi una serie di cellule T di memoria che riconoscono specificamente il nichel. Durante la fase di elicitazione, c'è un'amplificazione dell'allergia attraverso successive esposizioni ripetitive che provocano manifestazioni di ACD.4,6,18

    Ni-ACD è influenzato da una combinazione di fattori genetici e ambientali, quest'ultimo essendo più importante, secondo i maggiori esperti.4 Le mutazioni di filaggrin sono associate ad un aumentato rischio di Ni-ACD. Un altro determinante genetico che può aumentare il rischio di Ni-ACD è l'espressione dell'antigene HLA.19,20 I biofilm stafilococcici possono favorire lo sviluppo di Ni-ACD nel contesto della dermatite atopica.21

    Menné e Holm22 ha mostrato un tasso di concordanza gemellare del 29% nei pazienti con Ni-ACD, confermato da un sondaggio basato sulla popolazione. La metà dei pazienti pediatrici con Ni-ACD grave con ulteriori reazioni idiopatiche aveva un genitore con Ni-ACD nel Silverberg et al16 coorte, una statistica che è superiore a quella della popolazione generale.

    Proprietà del prodotto che contribuiscono all'allergenicità

    La quantità di nichel rilasciato sulla pelle dal contatto con un oggetto metallico (non la presenza di nichel) determina il potenziale per causare Ni-ACD. Lo sviluppo di Ni-ACD dal contatto con un oggetto contenente nichel è promosso in un processo in 3 fasi: “1) il nichel nel materiale deve essere corroso, 2) i composti di nichel risultanti devono essere solubilizzati e 3) il nichel gli ioni devono essere assorbiti dalla pelle per provocare una reazione. “23,24 Altri fattori che contribuiscono includono l'uso di prodotti in occlusione (ad esempio, fori di perforazione) o un contatto prolungato con la pelle in modo tale che il sudore possa erodere o rilasciare nichel (ad esempio, la parte inferiore delle cosce contro una sedia).

    Prevalenza crescente di allergia al nichel

    La prevalenza dell'allergia al nichel nel Nord America è aumentata in modo significativo dagli anni '80 sia negli adulti che nei bambini. I dati sulla prevalenza negli Stati Uniti derivano da patch test, ovvero test allergologici epicutanei, che rivelano sensibilizzazione da contatto ma non rilevanza di allergia, esiti e / o disabilità associate. Il gruppo nordamericano di dermatite da contatto (NACDG) ha riferito che i tassi di sensibilizzazione al nichel sono aumentati costantemente tra il 1970 e il 2002 in un gruppo misto di adulti e bambini dall'11% al 16,9%.25 Dati specifici pediatrici di Peltonen26 ha rivelato una prevalenza di Ni-ACD del 2,5% nel 1981 e la serie NACDG dal 2001 al 2004 ha dimostrato che il 28,3% dei bambini con risultati positivi del patch test era allergico al nichel, mostrando un aumento ancora più sostanziale nell'infanzia che nell'età adulta.27 Una serie ha rivelato che sebbene non tutti i bambini con Ni-ACD presentino sintomi disabilitanti, per coloro che si sottopongono a una serie di patch test, il Ni-ACD rappresenta un allergene rilevante comune, rilevato in ben il 36,8% dei bambini e adolescenti testati e sottoposto a Rilevanza dell'80,4% (ovvero identificato come un contributo all'attività della dermatite).28

    Lo screening basato sulla popolazione su individui (inclusi gli adulti) sottoposti a patch test ha evidenziato il problema pervasivo di Ni-ACD negli Stati Uniti. Nel 1978, uno studio basato sulla popolazione di 1158 persone ha identificato il 9% delle persone con Ni-ACD,1 e circa il 50% di coloro che erano allergici al nichel non aveva mai cercato cure mediche.26 In una recente meta-analisi di 5 studi ACD che rappresentano 1507 soggetti pediatrici, il 22,9% aveva Ni-ACD.29 La stima attuale di Ni-ACD nei bambini con sospetta ACD sottoposti a patch test è del 28,3% secondo il NACDG.27

    I dati provenienti dalla Danimarca sono i più rivelatori quando si valutano le direttive sul nichel dell'Unione Europea (UE) perché la Danimarca ha introdotto le direttive nel 1990, 14 anni prima della diffusa adozione da parte dell'UE. La direttiva sul nichel afferma che “gli articoli di consumo destinati a essere a contatto diretto e prolungato con la pelle non sono stati autorizzati a rilasciare più di 0,5 mcg di nichel / cm2/settimana.” Questa legislazione intendeva ridurre il Ni-ACD ma non eliminare la malattia. L'iniziativa ha avuto successo nel ridurre il Ni-ACD nelle giovani donne con piercing all'orecchio sottoposti a patch test. Un risultato particolare è stata la riduzione della gravità della reazione al patch test epicutaneo al nichel, che suggerisce una minore gravità della malattia. D'altra parte, poiché la vendita di agenti carichi di nichel non è criminalizzata, le vendite di articoli con rilascio di nichel persistono in Europa, soprattutto nei mercati delle pulci all'aperto.3,30

    Prima della legislazione dell'UE, la percentuale di studentesse universitarie del primo anno in Finlandia nel 1995 con Ni-ACD era del 39%, il che suggerisce che il tasso potrebbe continuare ad aumentare ulteriormente negli Stati Uniti se non verranno applicate restrizioni basate sulla popolazione.29,31,32 I dati basati sulla popolazione sulla vera allergia al nichel negli adolescenti derivati ​​dai dati dell'indagine condotta in Svezia nel 2008, 7 anni dopo l'entrata in vigore della legislazione dell'UE, hanno rivelato che il 14,8% dei 6095 adolescenti intervistati credeva di avere Ni-ACD, con una conferma del 9,9% , rivelando in che modo le direttive UE sul nichel possono apportare benefici agli adolescenti.33 I dati di un database danese di dermatologia pediatrica da contatto rivelano una costante riduzione della sensibilizzazione al nichel, con tassi di ACD del 9,7% in quelli testati (252 su 2587) dal 2003 al 2011 e 7% (107 su 1540) dal 2012 al 2016 (rapporto di probabilità aggiustato, 0,69; intervallo di confidenza al 95%, 0,55-0,88). La prevalenza delle ragazze nel gruppo Ni-ACD persisteva in questo studio, come negli studi precedenti.33,34

    Piercing e gioielli sono le principali fonti di sensibilizzazione al nichel

    Piercing, bigiotteria, orologi, fibbie per cinture e chiusure per abbigliamento (passacavi, bottoni, borchie e levette) sono le principali fonti di sensibilizzazione epicutanea del nichel in paesi senza legislazione che controlla il rilascio di nichel.6 Lo stesso studio finlandese del 1995 sulle studentesse del primo anno ha rivelato che i piercing nelle studentesse erano associati a un tasso di allergia al nichel del 42%, rispetto al 14% per le studentesse senza piercing.31 Uno studio condotto su 960 ragazze dagli 8 ai 15 anni in Svezia (pubblicato nel 1985) con piercing ha rivelato che il 13% era allergico al nichel, rispetto all'1% delle ragazze senza piercing.23 Nei patch test di ragazze in età scolare per Ni-ACD dal 1999 al 2000, le ragazze più anziane che avevano il piercing prima dell'attuazione delle normative danesi avevano una probabilità da 4 a 5 volte maggiore rispetto a quelle che avevano il piercing dopo che i regolamenti erano allergici al nichel (17,1% vs 3,9%, rispettivamente). Uno studio norvegese sull'allergia da contatto pediatrica di bambini di età compresa tra 7 e 12 anni, pubblicato nel 1994, ha identificato un tasso di allergia al nichel del 30,8% nei bambini con piercing, rispetto al 16,3% nei bambini senza piercing.35,36 L'allergia al nichel nelle ragazze con le orecchie forate è diminuita drasticamente in Danimarca negli ultimi 3 decenni da quando è stata emanata una rigida legislazione sul rilascio del nichel.14 Sebbene i piercing siano stati collegati alla sensibilizzazione al nichel, la presenza di Ni-ACD è comune anche nei bambini senza piercing; pertanto, è necessario ridurre il rilascio di nichel in tutti i tipi di bigiotteria.6 Una recente revisione dei dati del NACDG ha rivelato che su 1894 pazienti pediatrici sottoposti a patch test, il 23,7% presentava dermatite da contatto al nichel e il 36,4% presentava una patologia cutanea coerente con tutti i tipi di gioielli come fonte del nichel.37

    L'alto costo dell'allergia al nichel negli Stati Uniti

    Le stime del 2004 negli Stati Uniti suggeriscono che la dermatite da contatto, che comprende la sensibilizzazione al nichel, rappresentava $ 1,918 miliardi di costi per l'assistenza sanitaria (compresi i costi medici diretti e i costi di perdita di produttività) e ha colpito 72,29 milioni di persone. Dato che la sensibilizzazione da contatto con nichel è rilevata in circa un quarto dei pazienti, è probabile che l'allergia al nichel contribuisca pesantemente a questo onere.24 Dati recenti dell'American Academy of Dermatology rivelano che l'allergia da contatto costa oltre $ 1,5 miliardi nel 2013.38 Dato che l'allergia al nichel è l'allergene numero uno a livello nazionale in tutte le fasce di età, l'allergia al nichel è costosa.

    Altre fonti di sensibilizzazione al contatto con nichel

    Il contatto con prodotti metallici in lega di nichel comuni, come i giocattoli, può portare al rilascio di nichel che si deposita sulla pelle di un bambino.39,40 In un recente studio di spettroscopia a fluorescenza per radiografia di gioielli statunitensi, 79 campioni su 96 hanno rilasciato nichel.41 In una serie di casi di bambini e adolescenti brasiliani, la fonte di esposizione al nichel nella cornice di Ni-ACD includeva piercing ai gioielli; appliques in metallo su indumenti, accessori e scarpe; tagliaunghie; lame di rasoio; e cosmetici.1 Le nuove fonti di nichel segnalate per causare dermatite includono dispositivi come custodie metalliche per telefoni cellulari (una placca persistente nella cavità della guancia), custodie per laptop e custodie per dispositivi portatili (punta delle dita, mano, grembo e dermatite perioculare), applicatori per trucco e puntali ( sito di applicazione), trucco per gli occhi, collane con piastrina per cani e contenitori per balsamo per le labbra (labbra e periorali).42-48 La tabella 1 contiene un breve compendio di articoli di uso quotidiano legati all'esposizione al nichel e alle allergie.4,6 Molte di queste nuove fonti di nichel sono più difficili da diagnosticare perché il sito dell'allergia può essere aree non a contatto diretto, ad esempio gli occhi.43 I tempi e il tipo di esposizioni al nichel per tutta la vita sono importanti. Ni-ACD ha dimostrato di essere molto meno comune quando si verificava un piercing all'orecchio dopo il posizionamento di apparecchi ortodontici metallici, rispetto a quando si verificava un piercing prima dell'esposizione agli apparecchi. Pertanto, può verificarsi una minore sensibilizzazione al nichel se il posizionamento delle parentesi graffe si verifica prima e il piercing dopo.44 Questo fenomeno può essere analogo alla tolleranza enterale che si sviluppa per ridurre l'allergia alle arachidi e può essere simile al ragionamento trasmesso dallo studio Learning Early About Peanut Allergy.49

    TABELLA 1

    Fonti di esposizione al nichel nei bambini

    L'aspetto clinico della dermatite da contatto con nichel è Protean

    La Ni-ACD viene comunemente diagnosticata sulla base dell'aspetto di papule e placche pruriginose, persistenti, eritematose e / o lichenificate che sembrano conformi all'area corrispondente al modello di esposizione dell'oggetto metallico con la pelle, ad esempio una circolare placca eritematosa sul polso estensore nel sito di esposizione sul retro dell'orologio da polso. Ni-ACD può anche essere causato da un bambino che gioca con un oggetto che rilascia nichel e quindi trasferisce il nichel su altri siti.1,45,46 Ni-ACD è stato anche descritto con smalto da una bottiglia con sfere di metallo nichel incluso.47 Questa eruzione cutanea pruriginosa è spesso diffusa e può verificarsi in altre aree meno comuni, come il cuoio capelluto e le palpebre.

    Altri motivi di apparenza legati ai gioielli includono una placca sulla parte superiore della schiena nel punto di chiusura della collana premuta contro la pelle, placche periumbilical nel sito di fibbia della cintura o contatto con la pelle del bottone, placche mediane dove i ganci del reggiseno premono contro la pelle, e placche per orecchini e / o noduli nel sito del piercing a causa dell'esposizione a montanti per orecchini ad alto rilascio di nichel.16,17,48 Le amalgame dentali raramente rilasciano nichel, ma possono comunque causare lesioni orali come reazioni lichenoidi orali persistenti vicino all'amalgama, sensazione di anestesia e / o lesioni sistemiche.52

    Quando la fonte di nichel si sposta sulla pelle (ad esempio, teste delle unghie delle sedie, fibbie per cinture e monete nella tasca), la dermatite da contatto può essere più papulare e / o diffusa, rendendo la fonte meno evidente. Inoltre, i pazienti con dermatite atopica possono avere attività di malattia di fondo che impedisce di distinguere chiaramente i margini del Ni-ACD.4,16,17,53 Negli adulti, il nichel è stato identificato come allergene da contatto che può peggiorare la psoriasi palmoplantare o del cuoio capelluto.54

    Possono verificarsi reazioni idiopatiche o reazioni di ipersensibilità diffusa al nichel. Questi possono essere associati ad integratori alimentari o complementari come fonte di ingestione di nichel,55 creando prurito generalizzato e prurito esacerbante nel sito di esposizione cutanea al nichel, oppure possono derivare da una reazione di ipersensibilità idiopatica generalizzata innescata da esposizioni cutanee in corso (un tipo di dermatite da contatto sistemica), quest'ultima manifestata da papule estensori e lichenoide ( papule piatte) e placche su superfici estensori. Le reazioni idiopatiche (chiamate anche dermatofitidi) sono simili a quelle osservate in alcuni pazienti con tinea capitis quando si inizia la terapia con griseofulvin orale.4,6

    Le amalgame dentali, i cappucci e le parentesi graffe che contengono o rilasciano nichel ad alta concentrazione sono associati al Ni-ACD periorale e al Ni-ACD in siti eccentrici come orecchie, vita e polsi. Ni-ACD può precedere o essere causato da dispositivi dentali contenenti nichel. Inoltre, tale Ni-ACD può essere associato a gonfiore delle labbra e sensazione di bruciore orale.52,56-58

    Sebbene la maggior parte delle reazioni allergiche al nichel siano di ipersensibilità di tipo ritardato di tipo IV, in letteratura sono comparse rare segnalazioni di soggetti con ipersensibilità sistemica al nichel di tipo I o ipersensibilità di tipo immediato. Altri tipi di reazioni allergiche al nichel possono verificarsi dopo l'esposizione orale al nichel, causando sintomi minori come razzi dei precedenti siti di eczema allergico al nichel, a un'eruzione cutanea maculopapolare o vasculite generalizzata, a sintomi più gravi, tra cui orticaria, mal di testa, malessere, diarrea e artralgia.59,60 Il test di puntura della pelle è stato eseguito in rari casi ma rimane controverso.52,59,60 È ancora molto probabile, anche in tali contesti, che la reazione al nichel sia un'ipersensibilità di tipo ritardato perché reazioni rapide da 10 a 30 minuti possono essere descritte nel tipo ritardato Ni-ACD.61 I dati su questi casi sono estremamente limitati e non è possibile formulare raccomandazioni fino a quando non saranno disponibili ulteriori dati sulla popolazione ad ampio raggio per il test.

    Sovrapposizione con dermatite atopica

    Il NACDG ha dimostrato che il 34% dei bambini con risultato di allergia da contatto positivo durante i test presentava dermatite atopica concomitante.62 Nei bambini con dermatite atopica, Ni-ACD può innescare gravi esacerbazioni del prurito.6 Nel contesto della dermatite atopica, la sovrapposizione di Ni-ACD è associata a dermatite atopica più estesa e una maggiore difficoltà nella diagnosi di Ni-ACD.7 Poiché i dati della popolazione di base sull'allergia al nichel non differiscono in prevalenza, il Ni-ACD può essere visto solo come un fattore aggravante o oscurante e non necessariamente come causa di malattia.

    Gestione di Ni-ACD

    Gli obiettivi generali della terapia medica in Ni-ACD sono i seguenti:

    1. identificazione ed evitamento del nichel;

    2. trattamento dell'infiammazione della pelle; e

    3. ripristino della barriera cutanea e protezione della pelle.

    Identificazione ed evitamento del nichel

    L'identificazione delle fonti di nichel richiede un'indagine su ornamenti personali, hobby (ad es. Strumenti suonati) e lavori (ad es. Attività per il tempo libero e revisione dell'uso quotidiano dei dispositivi). I pazienti devono essere informati su indumenti o divise indossati al lavoro o a scuola. L'evitamento del nichel può essere migliorato testando oggetti per il contenuto di nichel (vedere la sezione Evitare l'esposizione al nichel nell'infanzia). Utilizzando la Tabella 1 come guida, i pediatri possono porre ai pazienti domande mirate per determinare le fonti di nichel nascoste nelle attività quotidiane.

    Uno dei tratti distintivi di una buona assistenza clinica nell'ACD è l'educazione su come evitare i prodotti carichi di allergeni. Questo è il caso di Ni-ACD. Ai pazienti con Ni-ACD può essere consigliato di riconoscere oggetti che possono essere nichel ad alto rilascio, di testare tali oggetti e di proteggere la pelle dal contatto prolungato e diretto con gli oggetti. La tabella 2 è un volantino che può essere utilizzato per educare genitori e bambini e adolescenti a evitare il nichel. In generale, il piercing con orecchini senza nichel può ridurre al minimo il rischio di Ni-ACD, così come l'uso di nichel a basso rilascio, ma quest'ultimo risulta comunque in qualche rilascio di nichel. L'argento sterling (che è il 92,5% di argento puro), l'oro giallo 18 carati (che è il 75% di oro) o l'oro più puro, platino, titanio e orecchini di plastica sono alternative che hanno un contenuto basso o nullo di nichel. L'argento non sterling, come l'argento al nichel, l'argento 800 (80% d'argento) e l'argento tedesco (che non contiene affatto argento; una lega di nichel e zinco), non sono ideali per il paziente con Ni-ACD.

    TAVOLO 2

    Dispensa per i pazienti

    Trattamento di infiammazione della pelle

    I sintomi infiammatori, compresi i cambiamenti eczematosi e il prurito, sono i principali sintomi dell'infiammazione indotta da Ni-ACD. Non esiste una terapia approvata dalla Food and Drug Administration per Ni-ACD; tuttavia, la Ni-ACD è una dermatosi sensibile agli steroidi, e pertanto i corticosteroidi topici possono essere utili in combinazione con la prevenzione del riavvio della dermatite attraverso l'evitamento di fonti sospette di esposizione al nichel e con terapie per aiutare nella riduzione del prurito o del prurito. Sebbene nessun regime specifico di corticosteroidi topici sia stato approvato da alcuna organizzazione per Ni-ACD, l'American Academy of Pediatrics raccomanda di scegliere la classe di corticosteroidi sulla base del sito di applicazione e gravità. Come nella dermatite atopica, l'uso off-label di inibitori topici della calcineurina (p. Es., Pimecrolimus e tacrolimus) può essere efficace nei casi di Ni-ACD resistenti agli steroidi.63,64 Queste terapie topiche sono utilizzate in combinazione con l'evitamento del nichel, che è la pietra angolare del trattamento del Ni-ACD. La prevenzione è fondamentale perché non esiste una cura per Ni-ACD e perché la malattia è permanente.65 In casi recalcitranti o nella cornice di Ni-ACD grave e prurito grave o per quelli con lesioni diffuse, gli steroidi orali per diversi giorni e poi rastremati, insieme agli antistaminici per il prurito, possono aiutare nella risoluzione sintomatica.66

    Ripristino della barriera cutanea e protezione della pelle

    Gli emollienti possono essere utilizzati per migliorare la barriera cutanea nei bambini con dermatite atopica e possono beneficiare i bambini con Ni-ACD e sintomi di dermatite concomitante. La protezione della pelle può essere ottenuta attraverso un grosso blocco fisico di oggetti metallici contenenti nichel, ad esempio custodie per telefoni cellulari, mosche per bottoni di sostegno in denim o sostituzione di bottoni metallici con bottoni di plastica. Tessuti sottili e strategie come infilare la camicia potrebbero non essere completamente protettivi.4,53

    Conferma di Ni-ACD sospetto

    Quando un modello tipico di Ni-ACD appare sul polso o nella regione periumbilical, non sono necessari test di conferma.16,17,67 In alcuni casi in cui il sospetto è più difficile da confermare, il patch test, altrimenti noto come test cutaneo epicutaneo, è una forma di test in cui una versione diluita dell'allergene viene posta in un pozzo ipoallergenico (a volte chiamato camera di Finn) e applicata a il retro. Il tempo di contatto con la pelle della parte superiore della schiena o della parte superiore delle braccia è fino a 48 ore. Dopo questo periodo, le patch vengono rimosse e vengono letti i risultati del test. Le patch vengono lette nuovamente in un punto ritardato tra 72 e 120 ore dopo il posizionamento. L'interpretazione dei risultati si basa sulla comparsa di arrossamenti e / o papule e / o una placca a forma di camera. Le reazioni papulari (di gravità ≥3) nel sito del test sono comuni nell'allergia al nichel nei bambini e possono essere associate a ipersensibilità sistemica idiopatica. Se il risultato del test è negativo ma la storia clinica supporta Ni-ACD, una lettura tardiva deve essere considerata da 7 a 10 giorni dopo l'applicazione del patch test. Esiste una serie di 36 patch approvate dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti (Test T.R.U.E.; SmartPractice, Phoenix, AZ) che contiene nichel a 200 μg / cm2 solfato di nichel, che corrisponde a 160 μg di nichel per cerotto. In pediatria, il patch test completo standardizzato è spesso personalizzato su misura per la storia e il test viene eseguito con nichel solfato esaidrato al 2,5% in petrolato, come si sarebbe riscontrato nella serie American Contact Dermatitis Society Core.4,53 Lo screening delle allergie da contatto a largo metallo dovrebbe essere eseguito quando si sospettano più metalli come potenziale fonte di dermatite da contatto. Questo screening può essere realizzato utilizzando un pannello allergenico a contatto con metallo epicutaneo contenente nichel, oro, titanio, rame, cobalto, zinco e più di una dozzina di altri metalli.

    Sebbene i bambini con evidente allergia al nichel di solito non necessitino di patch test di conferma per il nichel, potrebbero aver bisogno di test per altri allergeni metallici quando sono necessari apparecchi metallici per lavori od impianti dentali o impianti.68,69 In particolare, la procedura di Nuss, che consiste nel posizionamento di barre di metallo per la riparazione del pectus excavatum, è stata associata a complicanze nei pazienti con allergia ai metalli, in particolare al nichel. Le conseguenze includono un'estesa formazione di tessuto granulare, edema localizzato, dermatite, linfoadenopatia, versamento pleurico e infiammazione e / o infezione, che in alcuni casi può richiedere la rimozione di barre di acciaio inossidabile.70,71 A causa delle potenziali conseguenze della non diagnosticata Ni-ACD in tali pazienti, i chirurghi che eseguono la procedura spesso indirizzano i pazienti per i patch test a nichel e altri metalli prima della procedura.72 I dischi in acciaio inossidabile forniti dal produttore non sono ottimali per lo screening di allergia ai metalli e Ni-ACD in questa impostazione; è più prudente procedere con il patch test utilizzando la serie estesa di metallo.73 Le barre di titanio possono essere utilizzate in modo sicuro nei pazienti con Ni-ACD se vengono identificate prima dell'intervento come eventi allergici precedentemente non segnalati.70

    Prevenzione di Ni-ACD

    Prevenzione dell'esposizione al nichel nell'infanzia

    Ni-ACD è una minaccia per la salute pubblica pediatrica che persiste come malattia della pelle problematica nell'età adulta. Ni-ACD è l'allergia cutanea più comune e comporta rischi per tutta la vita che possono influenzare la vita delle persone sia a livello personale che professionale.74 Articoli comuni contenenti nichel cutaneo includono orecchini, fibbie per cinture, gioielli, chiusure lampo, bottoni automatici, fermagli, anelli di tenuta, elettronica, monete, chiavi, fermagli per carta, sedie, bretelle e impianti.2,24,45,75-77 Per ridurre il rischio e la gravità di Ni-ACD, è fondamentale evitare il contatto della pelle con il nichel. Secondo i rapporti europei, gli orecchini sembrano essere la fonte più comune di sollecitazione di Ni-ACD, fornendo credito per adottare misure preventive ed economiche. Gli Stati Uniti dovrebbero prestare attenzione al vantaggio europeo di ridurre il rilascio di nichel dai contatti comuni nei bambini per servire e proteggere la salute della popolazione. Usando il volantino nella Tabella 2, i genitori possono identificare le fonti di nichel ad alto rilascio nella vita dei loro figli. L'acquisto di articoli senza nichel o con un basso rilascio di nichel può essere guidato dall'uso del test dimetilgliossima, che indica un colore rosa o rosso sull'esposizione a un articolo metallico a rilascio di nichel. Currently, because of the lack of labeling of low–nickel-release or nickel-free metal items, parents can screen metal objects for nickel release using such test kits, which can be purchased on medical Web sites (eg, https://www.delasco.com/spot-test-for-nickel/ and https://athenaallergy.com/pages/how-to-test-for-nickel-using-nickel-alert-dimethylglyoxime-test).78 However, it would be more ideal if labeling of low–nickel-release or nickel-free items was available for parents.

    Reduction in Dietary Nickel Exposure

    Withdrawal diets in children cannot be recommended because of inadequate pediatric data and risk of malnutrition with a limited diet.50,79,80 Data on the use of low-nickel diets in children are lacking.51,81,82

    Advocacy

    Ni-ACD represents a significant and preventable pediatric public health burden. Regulation of nickel release in materials that comes in contact with skin can decrease both the high pediatric prevalence and treatment costs of the disease. There is a call in the United States for such regulation2 given the high number of children affected by this disease. The American Academy of Dermatology has recently accepted a proposal in support of reduced nickel release in manufacturing.82 Adoption of legislation similar to that in the EU by the US Congress would represent a promise for prevention by starting to reduce the nickel-related health burden.

    A Review of EU Policy

    Nickel is ubiquitous, and people are exposed to it primarily via metal objects throughout their lifetimes. Preventive models of safer exposures, or those less likely to trigger Ni-ACD, have been demonstrated by other countries to be medically and economically beneficial. The EU Nickel Directive of 1994 (approved June 30, 1994, and in full effect June 2001) regulated the method for measuring nickel release onto human skin and established regulations for nickel allowed to be released onto exposed skin over time, including for watches, buttons, zippers, and now mobile phone cases.83 The EU directive was born from the original work in Denmark, where the Nickel Directive was designed to limit the maximum release of nickel in contact with human skin to an amount less than 0.2 µg/cm2 per week for posts inserted into pierced skin and not more than 0.5 µg/cm2 per week for products with prolonged and direct skin contact.83,84 The European standard EN 1811:2011+A1:2015 is a standardized testing system that is approved by the EU to measure the potential amount of nickel release under the conditions of direct and prolonged contact with the skin. Articles, such as those used for earrings in children, should not release nickel more than 0.2 μg/cm2 per week (by EN 1811 testing) to prevent children from becoming allergic to nickel or having a dermatitis reaction if they are already allergic to nickel. This nickel-release rate is for the parts of earrings that are in contact with the skin and within the pierced part of the ear.4,83 Germany and Sweden joined in the legislation and eventually Korea and China did as well.83

    Because the rate of release of nickel (and not nickel content itself) is important and relevant in determining whether there is a risk for Ni-ACD, articles may contain nickel but not cause a dermatitis reaction. For example, surgical stainless steel (grade 316L), which contains 10% to 15% nickel and does not release nickel more than 0.2 μg/cm2 per week (by using EN 1811 testing), is therefore regarded as appropriate for use in articles in direct and prolonged contact with the skin. The American Section of the International Association for Testing Materials Standard Consumer Safety Specification for Adult Jewelry (designation: F2999-13) lists surgical stainless steel (typically containing 10%–15% nickel) as one of the “approved materials for adult body-piercing jewelry.”4,84,85

    The effect of the Danish decree was a drastic decrease in pediatric nickel sensitization from 24.8% to 9.2%.85 Reduction in Ni-ACD after Denmark’s Nickel Directive resulted in cost savings that grew to more than $2 billion (US dollars) over the 2 decades after implementation.4 The EU followed the commanding lead of the Danish dermatologists who worked with the Danish ministry to advance this innovative health directive. In 2006, the Nickel Directive was incorporated into the EU regulation of toxins, which is called Registration, Evaluation, Authorization, and Restriction of Chemicals (REACH).84 After this regulation, there was a significant reduction of Ni-ACD in patients younger than 30 years studied in European countries.83 National databases involving 180 390 patients with suspected ACD reveal an approximately 10% reduction in Ni-ACD in young women, specifically from the following 4 countries, in the years 1985–2010: Denmark, Germany, Italy, and the United Kingdom (2004–2010 only).

    REACH is a complex bill that outlines industry obligations regarding 30 000 chemicals. REACH is far more “reaching” than is the US counterpart, the Toxic Substances Control Act (TSCA) of 1975,86 which regulates chemicals but does not differentiate toxic from nontoxic chemicals. The TSCA was supplanted by the Chemical Safety for the 21st Century Act, introduced in the Senate in 2015 and passed in the House of Representatives in May 2016. Although the TSCA required the Environmental Protection Agency (EPA) to consider least burdensome chemical regulations for industry, the Chemical Safety for the 21st Century Act tasks the EPA to focus on unreasonable risk to human health and the environment; however, unfortunately, this may not apply to jewelry and cosmetics.86–88 Although the EPA acknowledges the hazards of nickel as a cause of ACD, no current ruling restricts nickel exposures in childhood; however, this regulatory foundation has room to act to reduce risk for Ni-ACD in children.86–89 The United States stands to improve collective health status and lower related medical costs if it were to follow Denmark’s lead and the EU model in protecting the public from the hazards of high nickel exposure.

    Stakeholders may note that the nonprofit organization Nickel Producers Environmental Research Association does support the elimination of high-release nickel alloys and plating used in products with dermal contact such as jewelry and electronics.7,90 US legislators should advance evidenced-based policies to adopt a twofold guideline: (1) adoption of the EU guidelines on nickel release in manufacturing and (2) adoption of a policy to avoid usage of nickel in plating in household electronic devices. If the United States can incorporate safety directives and sound recommendations regarding nickel production and usage, as has been done in the EU, then the population can achieve significant reductions in Ni-ACD in the next 2 to 3 decades.

    Recommendations

    The following are recommended to reduce the US pediatric burden of Ni-ACD:

    1. To minimize nickel-induced ACD in children, use of nickel in the manufacture of items that have direct or prolonged contact with the skin (eg, jewelry, electronic devices, toys, etc) should be limited. Regulations similar to the EU Nickel Directive that limit the weekly allowable release of nickel to less than 0.5 µg/cm2/week should be adopted.

    2. Additional safety and toxicity studies are needed to better understand the complex relationship between nickel exposure and population health.

    3. Companies and industries using metal in products should voluntarily create labeling for low–nickel-release products and Web-based resources to identify those items in the United States that follow EU legislation guidelines, allowing individuals who are nickel allergic to shop more wisely. Ideally, the development of trustable resources for those with Ni-ACD can be met through physician and industry partnership to develop educational resources about nickel allergy that can be easily understood and accessed by children, parents, and teachers.

    4. Physicians and other health care providers can support the reduction of Ni-ACD by encouraging parents to request that posts for piercings in their children’s ears be made of surgical-grade steel with low nickel release, per EU standards. It is recommended that all individuals who perform piercing services mention Ni-ACD as a potential complication of piercing.

    5. Nickel allergy can be genetic; therefore, physicians and other providers should consider educating at-risk groups to avoid nickel-based body piercings. There is further genetic reason to believe that children from families with a history of Ni-ACD would benefit from reduced exposure in childhood through the universal use of low–nickel-releasing jewelry.

    6. It is likely that most children would benefit from lower exposure to such contact, even in the absence of family history of Ni-ACD, because such family history is only present in approximately half of cases of documented disease.

    7. If orthodontic metal braces are anticipated, families should consider delaying ear piercing until after dental work is completed.

    8. Until such legislation can be passed, voluntary manufacturer reduction of nickel-releasing metal in children’s clothing and close contacts, including grommets, button flies, belt buckles, school chairs, and tables, aimed for use by children would reduce Ni-ACD disease burden. Reporting of voluntary reduction on labels and on public Web sites would help parents of children and adolescents with Ni-ACD identify hypoallergenic metal objects, further enhancing reduction of disease symptomatology and burden.

    conclusioni

    Ni-ACD is a common chronic dermatitis with detrimental effects on children now and as they progress into adulthood. The burden of symptoms and cost is high. The United States can act on EU data revealing that legislation to limit exposures in childhood, especially with earrings, can impact the prevalence and potentially the severity of disease. Until and even if legislation is available, pediatricians can help patients by identifying the allergy early and intervening with a plan of prevention and care of disease.

    Lead Authors

    Nanette B. Silverberg, MD, FAAP, FAAD

    Janice L. Pelletier, MD, FAAP

    Sharon E. Jacob, MD, FAAP, FAAD

    Lynda C. Schneider, MD, FAAP

    Section on Dermatology Executive Committee, 2018–2019

    Bernard Cohen, MD, FAAP

    Kimberly A. Horii, MD, FAAP, Chairperson

    Leonard Kristal, MD, FAAP

    Sheilagh M. Maguiness, MD, FAAP

    Megha Mathakia Tollefson, MD, FAAP

    Miriam G. Weinstein, MD, FRCPC, FAAP

    Teresa S. Wright, MD, FAAP

    Albert C. Yan, MD, FAAD, FAAP, Immediate Past Chairperson

    Liaison

    Nicholas V. Nguyen, MD – Section on Early Career Physicians

    Staff

    Jennifer Gorlewski, MHA

    Section on Allergy and Immunology Executive Committee, 2018–2019

    Elizabeth C. Matsui, MD, FAAP, Chairperson

    John A. Bird, MD, FAAP

    Carla McGuire Davis, MD, FAAP

    Vivian Pilar Hernandez-Trujillo, MD, FAAP

    Jordan S. Orange, MD, PhD, FAAP

    Michael Pistiner, MD, MMSc, FAAP

    Julie Wang, MD, FAAP

    Liaisons

    Todd A. Mahr, MD, FAAP – American College of Allergy, Asthma, and Immunology

    Paul V. Williams, MD, FAAP – American Academy of Allergy, Asthma, and Immunology

    Staff

    Debra L. Burrowes, MHA

    Footnotes

    • Address correspondence to Nanette B. Silverberg, MD. E-mail: nanette.silverbergatmountsinai.org
    • Policy statements from the American Academy of Pediatrics benefit from expertise and resources of liaisons and internal (AAP) and external reviewers. However, policy statements from the American Academy of Pediatrics may not reflect the views of the liaisons or the organizations or government agencies that they represent.

    • The guidance in this statement does not indicate an exclusive course of treatment or serve as a standard of medical care. Variations, taking into account individual circumstances, may be appropriate.

    • All policy statements from the American Academy of Pediatrics automatically expire 5 years after publication unless reaffirmed, revised, or retired at or before that time.

    • FINANCIAL DISCLOSURE: The authors have indicated they have no financial relationships relevant to this article to disclose.

    • FUNDING: No external funding.

    • POTENTIAL CONFLICT OF INTEREST: Dr Jacob has indicated she is the Past President and is serving her last year on the Executive Director Board of the American Contact Dermatitis Society.