CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Blog Page 161

Psorilax:Suggerimenti |crema per psoriasi testa

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

INDIANAPOLIS, 12 giugno 2020 / PRNewswire / – Eli Lilly and Company (NYSE: LLY) ha annunciato oggi che presenterà nuovi dati da Taltz® (ixekizumab), Olumiant® (baricitinib), mirikizumab e lebrikizumab al meeting virtuale dell'American Academy of Dermatology (AAD). I dati messi in evidenza alla conferenza virtuale di quest'anno includono gli ultimi dati terapeutici disponibili in condizioni dermatologiche come la psoriasi e la dermatite atopica (AD). Lilly presenterà 24 poster digitali, di cui 14 per Taltz, cinque per baricitinib, tre per mirikizumab e due per lebrikizumab.

“In Lilly, scopriamo e sviluppiamo nuovi farmaci perché vogliamo aiutare le persone a stare meglio e a sentirsi meglio”, ha dichiarato Lotus Mallbris, MD, Ph.D., vicepresidente dello sviluppo dell'immunologia a Lilly. “Siamo lieti di condividere nuovi dati dalla nostra pipeline di dermatologia durante la riunione virtuale di AAD perché riteniamo che i nostri farmaci abbiano il potenziale per aiutare le persone che vivono in condizioni dermatologiche”.

Lilly ha annunciato all'inizio di quest'anno che avrebbe ampliato il suo portafoglio di dermatologia attraverso l'acquisizione di Dermira, una società biofarmaceutica dedicata allo sviluppo di nuovi farmaci per le condizioni croniche della pelle. Questa acquisizione rafforza l'impegno di Lilly per la dermatologia e la creazione di nuovi farmaci per coloro che vivono con malattie legate alla pelle. Attraverso la conferenza virtuale, Lilly condividerà i dati a lungo termine degli studi clinici di Taltz su prurito, dolore cutaneo e qualità della vita correlata alla salute per i pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono stati sul farmaco per un trattamento continuo fino a cinque anni . Ulteriori nuovi risultati dello studio saranno divulgati esplorando, attraverso la sopravvivenza dei farmaci, l'efficacia di Taltz nel contesto del mondo reale; saranno inoltre presentati i dati economici sanitari associati al beneficio clinico cumulativo di Taltz.

I dati presentati su baricitinib supportano il potenziale del medicinale di essere un'opzione di trattamento per pazienti adulti con AD da moderata a grave. I punti salienti dei dati presentati alla riunione dell'AAD di quest'anno includono ulteriori risultati di BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2, gli studi di Fase 3 di Lilly che fanno parte del programma di sviluppo di baricitinib per supportare le comunicazioni globali per baricitinib come trattamento per l'AD.

Lilly evidenzierà anche i dati sulla sicurezza e l'efficacia della Fase 2 tratti dal suo medicinale sperimentale mirikizumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave. Inoltre, Lilly metterà in evidenza i dati relativi alla terapia sperimentale lebrikizumab e i risultati della sua Fase 2b studi, attualmente in fase di misurazione in pazienti adulti con AD da moderata a grave.

Per ulteriori informazioni sulla riunione di AAD virtuale di quest'anno, visitare https://www.aad.org/member/meetings-education/aadvmx.

Taltz dati

e-Poster

  • Confronti indiretti nella psoriasi: implicazioni per la pratica clinica (autori che presentano: Kristian Reich, Alexander Nast, Richard Warren, Matthias Augustin, Christopher Schuster, Daniel Saure e Carle Paul) Estratto: 15431
  • Velocità di miglioramento della psoriasi genitale, prurito genitale, impatto sessuale e qualità della vita correlata alla salute nei pazienti con psoriasi genitale da moderata a grave trattata con Ixekizumab (autori che presentano: Joseph F. Merola, Lyn Guenther, Peter Foley, Russel Burge, Kyoungah See, Missy McKean-Matthews, Gaia Gallo e Caitriona Ryan) Estratto: 14157
  • Esiti riportati dal paziente in uno studio clinico testa a testa, randomizzato, in doppio cieco di ixekizumab e guselkumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave (Presentando gli autori: Andrew Blauvelt, Catherine Maari, Alice Gottlieb, Hany Elmaraghy, So Young Park, Renata Gontijo Lima, Russel Burge, Gaia Gallo, Lisa Renda e Jerry Bagel) Riassunto: 14152
  • Miglioramenti sostenuti nel prurito, nel dolore cutaneo e nella qualità della vita correlata alla salute attraverso 5 anni di trattamento con Ixekizumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave (autori che presentano: Melinda Gooderham, Boni Elewski, Mathias Augustin, Lars Iversen, Hideshi Torii, Russel Burge, Baojin Zhu, Gaia Gallo, Joe Eastman e Peter Foley) Estratto: 14159
  • Efficacia di Ixekizumab contro Adalimumab nei pazienti con artrite psoriasica e coinvolgimento delle unghie: analisi post-hoc della settimana 24 di uno studio multicentrico, randomizzato, in aperto (presentando autori: Saxon Smith, Lars Erik Kristensen, Christopher Schuster, Christophe Sapin, Soyi Liu Leage, Elisabeth Riedl, Kristian Reich e Phoebe Rich) Estratto: 13771
  • I pazienti con psoriasi trattati con Ixekizumab sono stati mantenuti più a lungo in monoterapia rispetto ad altri prodotti biologici nelle impostazioni della pratica clinica del mondo reale: risultati dai database IBM Marketscan® (presentando gli autori: Mark Lebwohl, Andrew Blauvelt, Baojin Zhu, Russel Burge, Mwangi James Murage e Craig Leonardi) Estratto: 15984
  • Ixekizumab è superiore al placebo per il trattamento della psoriasi delle unghie, del cuoio capelluto e della palmoplantar in pazienti pediatrici con psoriasi a placche da moderata a grave (autori che presentano: Amy Paller, Gabriel Alejandro Magariños, Andreas Pinter, Jennifer Cather, Mark Lebwohl, Stuart Keller, Claudia Rodriguez Capriles, Gaia Gallo, Emily Heredia, Lingnan Li e Kim Papp) Estratto: 14161
  • Obiettivi terapeutici dei pazienti con psoriasi valutati dall'indice di beneficio per i pazienti: risultati di un sondaggio della National Psoriasis Foundation (autori che presentano: April Armstrong, Emily Edson-Hereda, Baojin Zhu, David Shrom, Russel Burge, Stacie Bell, Jeffery Crowley e Stacy Smith) Estratto: 13877
  • Costo per beneficio clinico cumulativo delle terapie biologiche per i pazienti con psoriasi a placche (autori che presentano: Richard B. Warren, Russel Burge, Baojin Zhu, William Malatestinic, Alan Brnabic, David Shrom, Jiaying Guo e Andrew Blauvelt) Estratto: 14162
  • Effetti del trattamento a lungo termine di Ixekizumab tra i pazienti affetti da psoriasi che hanno ottenuto esiti precoci di trattamento di alto livello in un ambiente reale: risultati di una singola pratica di referral dermatologica degli Stati Uniti (presentando gli autori: Craig Leonardi, Rei Tao, Solmaz Setayeshgar, Sisi Wang, Suzanne McMullen, Russel Burge, Baojin Zhu e William N Malatestinic) Abstract: 14216
  • Il raggiungimento di un PASI 50 a 2 settimane è stato associato a migliori risultati clinici a lungo termine e bassa interruzione: un'analisi di sottogruppo di uno studio di fase 3 di ixekizumab ed etanercept nella psoriasi da moderata a grave (Autori presenti: Rosmarin, Gorelick, Smith, Shrom, Burge, Vedi, Mckean, Ridenour e Lin) Riassunto: 13876
  • Ixekizumab ha dimostrato una persistenza farmacologica più lunga rispetto ad altri prodotti biologici nel trattamento dei pazienti con psoriasi: risultati dal database IBM MarketScan® (autori che presentano: Andrew Blauvelt, Craig Leonardi, Baojin Zhu, Joe Eastman, William Malatestinic, Jiaying Guo, Russel Burge, David Shrom, Mwangi Murage e Mark Lebwohl) Estratto: 16007
  • Soddisfazione del trattamento in pazienti con psoriasi da moderata a grave per classe di farmaci e frequenza di dose: risultati di un sondaggio basato sul web negli Stati Uniti (autori che presentano: April Armstrong, David Shrom, Russel Burge, Baojin Zhu e Joseph Gorelick) Estratto: 14160
  • Farmacocinetica, sicurezza ed efficacia di Ixekizumab in pazienti cinesi con psoriasi a placche: risultati di uno studio di fase 1, a dose singola e multipla (autori che presentano: Jie Zheng, Min Zheng, Xiang Chen, Kimberley Jackson, Fan Yang e Feng Wang) Estratto: 14066

Dati Baricitinib

e-Poster

  • Caratteristiche dei pazienti e strategie di trattamento nei pazienti pediatrici con diagnosi di dermatite atopica contro eczema: uno studio di coorte retrospettivo nel mondo reale (autori che presentano: Natalie N. Boytsov, Orin M. Goldblum, Magdaliz Gorritz, William N. Malatestinic, Xiang Zhang, Xin Wang e Rolin L. Wade) Estratto: 15342
  • Impatto di Baricitinib su sintomi della pelle riferiti dal paziente, prurito e qualità della vita in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave e una risposta inadeguata alle terapie topiche da studi di fase 3, BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2 (autori presenti: Peter Lio, Audrey Nosbaum, Tracy Cardelo, Amy DeLozier, Margaret Gamalo, Susan Ball e Thomas Bieber) Estratto: 15054
  • Baricitinib, un orale, reversibile Janus Kinase -1 e -2 inibitore, per la dermatite atopica: risposta di testa e collo in 2 studi di fase 3 (autori che presentano: Eric Simpson, Emma Guttman-Yassky, Robert Bissonnette, Na Lu, Yun-Fei Chen, Fabio Nunes, Maria Jose Rueda e Carle Paul) Estratto: 15059
  • Sicurezza di Baricitinib in pazienti con dermatite atopica: risultati di dati aggregati di studi di 16 settimane in monoterapia di fase 3 randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo (BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2) (autori che presentano: Kristian Reich, Jean Philippe Lacour, Antonio ConstanzoDennis R Brinker, Maria Jose Rueda, Fabio Nunes, Maher Issa, Amy Paller e Jonathan I. Silverberg) Estratto: 15057
  • L'effetto di Baricitinib sull'attività quotidiana e sul posto di lavoro da studi di fase 3, BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2, in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave (autori che presentano: Lawrence Eichenfield, Jonathan Silverberg, Jose Manuel Carrascosa, Diana Rubel, Steven Watts, Marta Casillas, Amy M. DeLozier, Evangeline Pierce e Matthias Augustin) Estratto: 15058

Mirikizumab dati

e-Poster

  • Efficacia e sicurezza di Mirikizumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave: risultati di 104 settimane da uno studio di fase 2 randomizzato (Autori: Robert Bissonnette, Catherine Maari, Alan Menter, Chika Ohata, Kim Papp, Jay Tuttle, Paul Klekotka, Karen Liu, Dipak Patel e Kristian Reich) Estratto: 15328
  • Impatto del dosaggio di mantenimento di Mirikizumab alla settimana 104 sulla qualità della vita correlata alla salute nei pazienti che hanno avuto

    Kristian Reich,
    Phoebe Rich,
    Robert Bisonnette,
    Chika Ohata,
    Kim Papp,
    Dipak Patel,
    Baojin Zhu,
    Emily Edson-Heredia e
    Melinda Gooderham) Estratto: 14410
  • Liquidazione coerente della psoriasi del cuoio capelluto con trattamento di mantenimento con Mirikizumab a 104 settimane nei pazienti che avevano avuto

    Phoebe Rich,
    Kristian Reich,
    Robert Bissonnette,
    Chika Ohata,
    Craig Leonardi,
    Paul Klekotka,
    Karen Liu,
    Dipak Patel e
    Kim Papp) Estratto: 15350

Lebrikizumab Data

e-Poster

  • Lebrikizumab, un inibitore IL-13 di alta affinità, dimostra miglioramenti rapidi e clinicamente significativi delle misure di qualità della vita in una fase 2b Studio di pazienti con dermatite atopica da moderata a grave (autori: E. Guttman-Yassky, A. Blauvelt, L. Eichenfield, A. Paller, A. Armstrong, J. Drew, R. Gopalan, E. Simpson)
  • Lebrikizumab, un inibitore dell'IL-13 ad alta affinità, migliora le manifestazioni cliniche nell'AD moderato-severo: decorso temporale da una risposta randomizzata, in doppio cieco, controllata da placebo, dose-ranging, fase 2b Studio (autori: E. Guttman-Yassky, A. Blauvelt, L. Eichenfield, A. Paller, A. Armstrong, J. Drew, R. Gopalan, E. Simpson)

INDICAZIONI E UTILIZZO PER TALTZ
Taltz è approvato per il trattamento di pazienti adulti con spondiloartrite assiale non radiografica attiva con segni oggettivi di infiammazione, artrite psoriasica attiva o spondilite anchilosante attiva e per il trattamento di pazienti di età pari o superiore a 6 anni con placca da moderata a grave psoriasi che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA PER TALTZ

CONTROINDICAZIONI
Taltz è controindicato in pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave, come anafilassi, a ixekizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

AVVERTENZE E PRECAUZIONI
infezioni
Taltz può aumentare il rischio di infezione. Negli studi clinici su pazienti adulti con psoriasi a placche, il gruppo Taltz ha avuto un tasso di infezione più elevato rispetto al gruppo placebo (27% vs 23%). Un simile aumento del rischio di infezione è stato osservato negli studi controllati con placebo su pazienti adulti con artrite psoriasica, spondilite anchilosante, spondiloartrite assiale non radiografica e pazienti pediatrici con psoriasi a placche. Si sono verificate gravi infezioni. Chiedere ai pazienti di consultare un medico in caso di segni o sintomi di infezione cronica o acuta clinicamente importante. Se si sviluppa un'infezione grave, interrompere Taltz fino a quando l'infezione non si risolve.

Valutazione pre-trattamento per la tubercolosi
Valutare i pazienti per infezione da tubercolosi (TB) prima di iniziare il trattamento con Taltz. Non somministrare a pazienti con infezione da TB attiva. Iniziare il trattamento della tubercolosi latente prima di somministrare Taltz. Monitorare attentamente i pazienti che ricevono Taltz per segni e sintomi di tubercolosi attiva durante e dopo il trattamento.

ipersensibilità
Negli studi clinici si sono verificate gravi reazioni di ipersensibilità, tra cui angioedema e orticaria (ciascuna ≤ 0,1%), nel gruppo Taltz. L'anafilassi, compresi i casi che portano al ricovero, è stata riportata nell'uso post-marketing con Taltz. Se si verifica una grave reazione di ipersensibilità, interrompere immediatamente Taltz e iniziare la terapia appropriata.

Malattia infiammatoria intestinale
I pazienti trattati con Taltz possono essere ad aumentato rischio di malattia infiammatoria intestinale. Negli studi clinici, la malattia di Crohn e la colite ulcerosa, comprese le esacerbazioni, si sono verificate con una frequenza maggiore nel gruppo Taltz rispetto al gruppo placebo. Durante il trattamento con Taltz, monitorare i pazienti per l'insorgenza o le esacerbazioni della malattia infiammatoria intestinale e, in caso di IBD, interrompere Taltz e avviare un'adeguata gestione medica.

vaccinazioni
Prima di iniziare la terapia con Taltz, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida per l'immunizzazione. Evitare l'uso di vaccini vivi nei pazienti trattati con Taltz.

REAZIONI AVVERSE
Le reazioni avverse più comuni (≥1%) associate al trattamento con Taltz sono reazioni nel sito di iniezione, infezioni del tratto respiratorio superiore, nausea e infezioni da tinea. Complessivamente, i profili di sicurezza osservati nei pazienti adulti con artrite psoriasica, spondilite anchilosante, spondiloartrite assiale non radiografica e pazienti pediatrici con psoriasi a placche erano coerenti con il profilo di sicurezza nei pazienti adulti con psoriasi a placche, ad eccezione dell'influenza e della congiuntivite nella psoriasica artrite e congiuntivite, influenza e orticaria nella psoriasi pediatrica.

Consultare la guida completa alle informazioni e ai farmaci per la prescrizione di Taltz. Vedere le istruzioni per l'uso fornite con il dispositivo.

IX HCP ISI 07 MAGGIO 2020

Indicazione e utilizzo di OLUMIANT (baricitinib) compresse (nel stati Uniti) per i pazienti con AR
OLUMIANT® (baricitinib) 2-mg è indicato per il trattamento di pazienti adulti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva che hanno avuto una risposta inadeguata a una o più terapie antagoniste del fattore di necrosi tumorale (TNF). Limitazione d'uso: L'uso di OLUMIANT in combinazione con altri inibitori della JAK, farmaci antireumatici modificanti la malattia biologica (DMARD) o con potenti immunosoppressori come azatioprina e ciclosporina.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA PER LE COMPRESSE OLUMIANTE (baricitinib)
AVVERTENZA: INFEZIONI SERIE, MALIGNANZA E TROMBOSI
INFEZIONI SERIE: I pazienti trattati con Olumiant sono a rischio di sviluppare gravi infezioni che possono portare al ricovero o alla morte. La maggior parte dei pazienti che hanno sviluppato queste infezioni assumevano immunosoppressori concomitanti come metotrexato o corticosteroidi. Se si sviluppa un'infezione grave, interrompere Olumiant fino a quando l'infezione non viene controllata. Le infezioni segnalate includono:

    • Tubercolosi attiva (TB), che può presentarsi con malattia polmonare o extrapolmonare. Testare i pazienti con tubercolosi latente prima di iniziare Olumiant e durante la terapia. Il trattamento per l'infezione latente deve essere considerato prima dell'uso di Olumiant.
    • Infezioni fungine invasive, tra cui candidosi e pneumocistosi. I pazienti con infezioni fungine invasive possono presentare una malattia diffusa, piuttosto che localizzata.
    • Infezioni batteriche, virali e di altro tipo dovute a patogeni opportunistici.
    • Considerare attentamente i rischi e i benefici di Olumiant prima di iniziare la terapia in pazienti con infezione cronica o ricorrente.

Monitorare attentamente i pazienti per lo sviluppo di segni e sintomi di infezione durante e dopo il trattamento con Olumiant, incluso il possibile sviluppo di tubercolosi in pazienti che sono risultati negativi per infezione da TB latente prima di iniziare la terapia.

neoplasie: Linfoma e altri tumori maligni sono stati osservati in pazienti trattati con Olumiant.

TROMBOSI: La trombosi, inclusa la trombosi venosa profonda (TVP) e l'embolia polmonare (EP), è stata osservata con una maggiore incidenza nei pazienti trattati con Olumiant rispetto al placebo. Inoltre, c'erano casi di trombosi arteriosa. Molti di questi eventi avversi sono stati gravi e alcuni hanno provocato la morte. I pazienti con sintomi di trombosi devono essere prontamente valutati.

AVVERTENZE E PRECAUZIONI

INFEZIONI SERIE: Le infezioni gravi più comuni riportate con Olumiant includevano polmonite, herpes zoster e infezione del tratto urinario. Tra le infezioni opportunistiche, la tubercolosi, l'herpes zoster multidermatomale, la candidosi esofagea, la pneumocistosi, l'istoplasmosi acuta, la criptococcosi, il citomegalovirus e il virus BK sono stati segnalati con Olumiant. Alcuni pazienti hanno presentato malattie diffuse anziché locali e spesso assumevano immunosoppressori concomitanti come metotrexato o corticosteroidi. Evitare Olumiant in pazienti con un'infezione attiva, grave, comprese le infezioni localizzate. Considerare i rischi e i benefici del trattamento prima di iniziare Olumiant nei pazienti:

  • con infezione cronica o ricorrente
  • chi è stato esposto alla tubercolosi?
  • con una storia di infezione grave o opportunistica
  • che hanno risieduto o viaggiato in aree di tubercolosi endemica o micosi endemiche; o?
  • con condizioni sottostanti che possono predisporle all'infezione.

Monitorare attentamente i pazienti per le infezioni durante e dopo il trattamento con Olumiant. Interrompere Olumiant se un paziente sviluppa un'infezione grave, un'infezione opportunistica o sepsi. Non riprendere Olumiant fino a quando l'infezione non viene controllata.

Tubercolosi – Prima di iniziare Olumiant, valutare e testare i pazienti per infezione latente o attiva e trattare i pazienti con tubercolosi latente con terapia antimicobatterica standard. Olumiant non deve essere somministrato a pazienti con tubercolosi attiva. Prendere in considerazione una terapia anti-TB prima di iniziare Olumiant in pazienti con una storia di TB latente o attiva in cui non è possibile confermare un adeguato ciclo di trattamento e per pazienti con un test negativo per TB latente ma che presentano fattori di rischio per l'infezione da TB. Monitorare i pazienti per la TB durante il trattamento Olumiant.

Riattivazione virale – Negli studi clinici con Olumiant sono stati riportati riattivazione virale, inclusi casi di riattivazione del virus dell'herpes (ad es. Herpes zoster). Se un paziente sviluppa herpes zoster, interrompere il trattamento con Olumiant fino alla risoluzione dell'episodio.

Non è noto l'impatto di Olumiant sulla riattivazione dell'epatite virale cronica. Screen per l'epatite virale secondo le linee guida cliniche prima di iniziare Olumiant.

MALATTIE MALATTANTI E LINFOPROLIFERATIVI: Neoplasie maligne sono state osservate negli studi clinici su Olumiant. Considerare i rischi e i benefici di Olumiant prima di iniziare la terapia in pazienti con malignità nota diversa da un tumore cutaneo non melanoma trattato con successo (NMSC) o quando si considera di continuare Olumiant in pazienti che sviluppano una neoplasia. NMSC sono stati riportati in pazienti trattati con Olumiant. L'esame periodico della pelle è raccomandato per i pazienti ad aumentato rischio di cancro della pelle.

TROMBOSI: La trombosi, inclusi TVP e EP, è stata osservata con una maggiore incidenza nei pazienti trattati con Olumiant rispetto al placebo. Inoltre, negli studi clinici con Olumiant sono stati riportati eventi di trombosi arteriosa alle estremità. Molti di questi eventi avversi sono stati gravi e alcuni hanno provocato la morte. Non c'era una chiara relazione tra aumenti della conta piastrinica ed eventi trombotici. Usare Olumiant con cautela nei pazienti che possono essere ad aumentato rischio di trombosi. Se si verificano caratteristiche cliniche di TVP / PE o trombosi arteriosa, valutare prontamente i pazienti e trattarli in modo appropriato.

PERFORAZIONI GASTROINTESTINALI: In studi clinici su Olumiant sono stati riportati perforazioni gastrointestinali, sebbene non sia noto il ruolo dell'inibizione di JAK in questi eventi. Usare Olumiant con cautela nei pazienti che possono essere ad aumentato rischio di perforazione gastrointestinale (ad es. Pazienti con anamnesi di diverticolite). Valutare tempestivamente i pazienti che presentano sintomi addominali di nuova insorgenza per l'identificazione precoce della perforazione gastrointestinale.

ANOMALITÀ DEL LABORATORIO:
neutropenia – Il trattamento oleoso è stato associato ad un'aumentata incidenza di neutropenia (conta assoluta dei neutrofili (ANC) 3) rispetto al placebo. Evitare l'inizio o interrompere il trattamento con Olumiant in pazienti con ANC 3. Valutare al basale e successivamente in base alla gestione ordinaria del paziente.

La linfopenia – Conta dei linfociti assoluti (ALC) 3 sono stati riportati negli studi clinici su Olumiant. La conta linfocitaria inferiore al limite inferiore della norma era associata a infezione in pazienti trattati con Olumiant, ma non con placebo. Evitare l'inizio o interrompere il trattamento con Olumiant in pazienti con ALC 3. Valutare al basale e successivamente secondo la gestione ordinaria del paziente.

Anemia – Riduzione dei livelli di emoglobina a

Aumento degli enzimi epatici – Il trattamento olfattivo è stato associato ad una maggiore incidenza di aumento degli enzimi epatici rispetto al placebo. Sono stati osservati aumenti fino al limite superiore ≥5x e ≥10x del normale sia per ALT che per AST in pazienti in studi clinici su Olumiant.

Valutare al basale e, successivamente, in base alla gestione ordinaria del paziente. Esaminare prontamente la causa dell'elevazione degli enzimi epatici per identificare potenziali casi di danno epatico indotto da farmaci. Se si osservano aumenti di ALT o AST e si sospetta una lesione epatica indotta da farmaco, interrompere Olumiant fino a quando questa diagnosi non viene esclusa.

Elevazioni lipidiche – Il trattamento con Olumiant è stato associato ad aumenti dei parametri lipidici, incluso colesterolo totale, colesterolo lipoproteico a bassa densità e colesterolo lipoproteico ad alta densità. Valutare i parametri lipidici circa 12 settimane dopo l'inizio di Olumiant. Gestire i pazienti secondo le linee guida cliniche per la gestione dell'iperlipidemia.

VACCINAZIONI: Evitare l'uso di vaccini vivi con Olumiant. Aggiornare le immunizzazioni in accordo con le attuali linee guida di immunizzazione prima di iniziare la terapia con Olumiant.

REAZIONI AVVERSE
Le reazioni avverse (≥1%) includono: infezioni del tratto respiratorio superiore (16,3%, 14,7%, 11,7%), nausea (2,7%, 2,8%, 1,6%), herpes simplex (0,8%, 1,8%, 0,7%) e herpes zoster (1,0%, 1,4%, 0,4%) per Olumiant 2 mg, baricitinib 4 mg e placebo, rispettivamente.

UTILIZZARE IN POPOLAZIONI SPECIFICHE
GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO: Non sono disponibili informazioni per supportare l'uso di Olumiant in gravidanza o allattamento. Consigliare alle donne di non allattare durante il trattamento con Olumiant.

ISPIRAZIONE EPATICA E RENALE: Olumiant non è raccomandato nei pazienti con grave insufficienza epatica o nei pazienti con grave insufficienza renale.

Fare clic per accedere alle informazioni complete sulla prescrizione, inclusi avvisi in scatola su infezioni gravi, tumori maligni e trombosi e la Guida ai farmaci.

BA HCP ISI 11OCT2019

Informazioni su Taltz®
Il taltz (ixekizumab) è un anticorpo monoclonale che si lega selettivamente con la citochina dell'interleuchina 17A (IL-17A) e ne inibisce l'interazione con il recettore dell'IL-17.1 L'IL-17A è una citochina presente in natura che è coinvolta nelle normali risposte infiammatorie e immunitarie. Taltz inibisce il rilascio di citochine e chemochine pro-infiammatorie.1

A proposito di OLUMIANT®
OLUMIANT è un inibitore JAK orale una volta al giorno approvato negli Stati Uniti per il trattamento di adulti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva che hanno avuto una risposta inadeguata a una o più terapie con inibitori del TNF e approvato al di fuori degli Stati Uniti per i pazienti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva che ha avuto una risposta inadeguata a uno o più DMARD.2 Esistono quattro enzimi JAK noti: JAK1, JAK2, JAK3 e TYK2. Le citochine JAK-dipendenti sono state implicate nella patogenesi di una serie di malattie infiammatorie e autoimmuni.2 OLUMIANT ha una maggiore potenza inibitoria a JAK1, JAK2 e TYK2 rispetto a JAK3; tuttavia, la rilevanza dell'inibizione di specifici enzimi JAK per l'efficacia terapeutica non è attualmente nota.2 OLUMIANT è approvato in oltre 60 paesi. Olumiant è sviluppato da Lilly su licenza di Incyte Corporation.

Informazioni su Mirikizumab
Mirikizumab è un anticorpo monoclonale IgG4 umanizzato che si lega alla subunità p19 dell'interleuchina 23. Mirikizumab è in fase di studio per il trattamento di malattie immunitarie, tra cui psoriasi, colite ulcerosa e morbo di Crohn.

Informazioni su Lebrikizumab
Lebrikizumab è un nuovo anticorpo monoclonale umanizzato, iniettabile, progettato per legare IL-13 con un'affinità molto elevata, prevenendo in particolare la formazione del complesso eterodimero IL-13Rα1 / IL-4Rα e la successiva segnalazione, inibendo così gli effetti biologici dell'IL-13 in una moda mirata ed efficiente. Si ritiene che IL-13 sia un mediatore patogeno centrale che guida molteplici aspetti della fisiopatologia della dermatite atopica promuovendo l'infiammazione di tipo 2 e mediando i suoi effetti sui tessuti, causando disfunzione della barriera cutanea, prurito, ispessimento della pelle e infezione.

Informazioni sulla psoriasi a placche da moderata a grave
La psoriasi è una malattia immunitaria cronica che colpisce la pelle.4 Si verifica quando il sistema immunitario invia segnali difettosi che accelerano il ciclo di crescita delle cellule della pelle. La psoriasi colpisce circa 125 milioni di persone in tutto il mondo, circa il 20% dei quali ha una psoriasi a placche da moderata a grave.4,5 La forma più comune di psoriasi, la psoriasi a placche, appare come macchie rosse sollevate ricoperte da un accumulo bianco argenteo di cellule morte della pelle.4 I pazienti con psoriasi a placche hanno spesso altre gravi condizioni di salute, come il diabete e le malattie cardiache e hanno un impatto negativo sulla loro qualità di vita.4

Informazioni sulla dermatite atopica
La dermatite atopica (AD), una grave forma di eczema atopico, è una malattia della pelle cronica recidivante caratterizzata da prurito intenso, pelle secca e infiammazione che possono essere presenti in qualsiasi parte del corpo.6 L'AD è una malattia eterogenea sia dal punto di vista clinico che biologico, ma può essere caratterizzata da sintomi cronici di base di prurito, arrossamento e danni alla pelle che sono spesso punteggiati da riacutizzazioni episodiche, a volte imprevedibili, o esacerbazioni.7,8 L'AD colpisce circa l'1-3% degli adulti in tutto il mondo.9

L'AD moderato o grave è caratterizzato da intenso prurito, con conseguente pelle visibilmente danneggiata.10 Come altre malattie infiammatorie croniche, l'AD è immunomediata e comporta una complessa interazione di cellule immunitarie e citochine infiammatorie.11

Informazioni su Lilly in Dermatologia
Seguendo la scienza attraverso un territorio inesplorato, continuiamo l'eredità di Lilly di fornire medicinali innovativi che rispondono a bisogni insoddisfatti e hanno un impatto significativo sulla vita delle persone in tutto il mondo. Le malattie della pelle sono più che profonde. Comprendiamo l'impatto devastante che ciò può avere sulla vita delle persone. Alla Lilly stiamo perseguendo incessantemente una solida pipeline dermatologica per fornire soluzioni innovative e incentrate sul paziente in modo che i pazienti con malattie della pelle possano aspirare a vivere la vita senza limiti.

Informazioni su Eli Lilly and Company
Lilly è un leader globale dell'assistenza sanitaria che unisce la cura alla scoperta per creare medicinali che migliorano la vita delle persone di tutto il mondo. Siamo stati fondati più di un secolo fa da un uomo impegnato nella creazione di medicinali di alta qualità che soddisfano bisogni reali e oggi rimaniamo fedeli a quella missione in tutto il nostro lavoro. In tutto il mondo, i dipendenti Lilly lavorano per scoprire e portare medicine che cambiano la vita a coloro che ne hanno bisogno, migliorare la comprensione e la gestione delle malattie e restituire alle comunità attraverso la filantropia e il volontariato. Per ulteriori informazioni su Lilly, visitare il sito Web lilly.com e lilly.com/newsroom. P-LLY

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali (come definito nella Legge sulla riforma del contenzioso in materia di valori mobiliari del 1995) su Taltz (ixekizumab), OLUMIANT (baricitinib), mirikizumab e lebrikizumab e riflette le attuali convinzioni di Lilly e Incyte. Tuttavia, come con qualsiasi prodotto farmaceutico, vi sono sostanziali rischi e incertezze nel processo di sviluppo e commercializzazione. Tra le altre cose, non vi è alcuna garanzia che mirikizumab o lebrikizumab riceveranno approvazioni normative, che Taltz o OLUMIANT riceveranno ulteriori approvazioni normative o che qualcuna avrà successo commerciale. Per ulteriori discussioni su questi e altri rischi e incertezze, consultare i più recenti depositi relativi al Modulo 10-K e al Modulo 10-Q di Lilly e Incyte presso la Commissione degli Stati Uniti per i titoli e gli scambi. Salvo quanto previsto dalla legge, Lilly e Incyte non si assumono alcun obbligo di aggiornare le dichiarazioni previsionali per riflettere gli eventi successivi alla data di questo rilascio.

1 Taltz Prescribing Information, 2020.
2 Olumiant Prescribing Information, 2019.
3 Walker JG e Smith MD. J Rheumatol. 2005; 32; 1650-1653.
4 Media kit per la psoriasi. Sito web della National Psoriasis Foundation. https://www.psoriasis.org/sites/default/files/for-media/MediaKit.pdf. Accesso a giugno 2020.
5 Condizioni della pelle in base ai numeri. Sito web dell'American Academy of Dermatology. https://www.aad.org/media/stats/conditions/skin-conditions-by-the-numbers. Accesso a giugno 2020.
6 Zuberbier T, Orlow SJ, Paller AS, et al. Prospettive dei pazienti sulla gestione della dermatite atopica. The Journal of Allergy and Clinical Immunology. 2006; 118: 226-32.
7 Thijs JL, Strickland I, Bruijnzeel-Koomen C, et. al. Muoversi verso gli endotipi nella dermatite atopica: identificazione dei gruppi di pazienti sulla base dell'analisi dei biomarcatori sierici. The Journal of Allergy and Clinical Immunology. 2017.
8 Langan SM, Thomas KS, Williams HC. Cosa si intende per “bagliore” nella dermatite atopica? Una revisione sistematica e una proposta. Arch Dermatol. 2006; 142: 1190-1196.
9Dermatite atopica di Nutten S.: epidemiologia globale e fattori di rischio. Annali di nutrizione e metabolismo. 2015; 66 (suppl 1): 8-16.
10Yosipovitch G, Papoiu AD. Quali sono le cause del prurito nella dermatite atopica? Rapporti attuali di allergia e asma. 2008; 8: 306-311.
11Dermatite atopica di Weidinger, S, Novak, N. The Lancet Volume 387. 2016; 10023: 1109-1122.

FONTE Eli Lilly and Company

Link correlati

http://www.lilly.com

Psorilax:Per le donne |aluseb crema psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

12 giugno 2020 15:02 EDT


Notizie e ricerche prima di sentirne parlare su CNBC e altri. Richiedi la tua prova gratuita di 1 settimana a StreetInsider Premium Qui.


Eli Lilly and Company (NYSE: LLY) ha annunciato oggi che presenterà nuovi dati da Taltz® (ixekizumab), Olumiant® (baricitinib), mirikizumab e lebrikizumab all'incontro virtuale dell'American Academy of Dermatology (AAD). I dati evidenziati alla conferenza virtuale di quest'anno includono gli ultimi dati terapeutici disponibili in condizioni dermatologiche come la psoriasi e la dermatite atopica (AD). Lilly presenterà 24 poster digitali, di cui 14 per Taltz, cinque per baricitinib, tre per mirikizumab e due per lebrikizumab.

“Alla Lilly scopriamo e sviluppiamo nuovi farmaci perché vogliamo aiutare le persone a stare meglio e a sentirsi meglio”, ha dichiarato Lotus Mallbris, M.D., Ph.D., vicepresidente dello sviluppo immunologico di Lilly. “Siamo lieti di condividere nuovi dati dalla nostra pipeline di dermatologia durante l'incontro virtuale di AAD perché riteniamo che i nostri farmaci abbiano il potenziale per aiutare le persone che vivono in condizioni dermatologiche”.

Lilly ha annunciato all'inizio di quest'anno che avrebbe ampliato il suo portafoglio di dermatologia attraverso l'acquisizione di Dermira, una società biofarmaceutica dedicata allo sviluppo di nuovi farmaci per le condizioni croniche della pelle. Questa acquisizione rafforza l'impegno di Lilly per la dermatologia e la creazione di nuovi farmaci per coloro che vivono con malattie legate alla pelle. Attraverso la conferenza virtuale, Lilly condividerà i dati a lungo termine degli studi clinici di Taltz su prurito, dolore cutaneo e qualità della vita correlata alla salute per i pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono stati sul farmaco per un periodo di trattamento continuo fino a cinque anni . Ulteriori nuovi risultati dello studio saranno divulgati esplorando, attraverso la sopravvivenza dei farmaci, l'efficacia di Taltz nel contesto del mondo reale; saranno inoltre presentati i dati economici sanitari associati al beneficio clinico cumulativo di Taltz.

I dati presentati su baricitinib supportano il potenziale del medicinale di essere un'opzione di trattamento per pazienti adulti con AD da moderata a grave. I punti salienti dei dati presentati alla riunione dell'AAD di quest'anno includono ulteriori risultati di BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2, gli studi di Fase 3 di Lilly che fanno parte del programma di sviluppo di baricitinib per supportare le comunicazioni globali per baricitinib come trattamento per l'AD.

Lilly evidenzierà anche i dati sulla sicurezza e l'efficacia della Fase 2 tratti dal suo medicinale sperimentale mirikizumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave. Inoltre, Lilly metterà in evidenza i dati relativi alla terapia sperimentale lebrikizumab e i risultati degli studi di Fase 2b, attualmente in fase di misurazione in pazienti adulti con AD da moderata a grave.

Per ulteriori informazioni sulla riunione virtuale di AAD di quest'anno, visitare il sito https://www.aad.org/member/meetings-education/aadvmx.

Taltz Data

e-Poster

  • Confronti indiretti nella psoriasi: implicazioni per la pratica clinica (Presentando gli autori: Kristian Reich, Alexander Nast, Richard Warren, Matthias Augustin, Christopher Schuster, Daniel Saure e Carle Paul) Abstract: 15431
  • Velocità di miglioramento della psoriasi genitale, prurito genitale, impatto sessuale e qualità della vita correlata alla salute in pazienti con psoriasi genitale da moderata a grave trattata con Ixekizumab (autori che presentano: Joseph F. Merola, Lyn Guenther, Peter Foley, Russel Burge , Kyoungah See, Missy McKean-Matthews, Gaia Gallo e Caitriona Ryan) Abstract: 14157
  • Risultati riportati dal paziente in uno studio clinico testa a testa, randomizzato, in doppio cieco di ixekizumab e guselkumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave (Autori che presentano: Andrew Blauvelt, Catherine Maari, Alice Gottlieb, Hany Elmaraghy, So Young Park, Renata Gontijo Lima, Russel Burge, Gaia Gallo, Lisa Renda e Jerry Bagel) Abstract: 14152
  • Miglioramenti sostenuti nel prurito, nel dolore della pelle e nella qualità della vita correlata alla salute attraverso 5 anni di trattamento con Ixekizumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave (autori che presentano: Melinda Gooderham, Boni Elewski, Mathias Augustin, Lars Iversen, Hideshi Torii , Russel Burge, Baojin Zhu, Gaia Gallo, Joe Eastman e Peter Foley) Abstract: 14159
  • Efficacia di Ixekizumab contro Adalimumab nei pazienti con artrite psoriasica e coinvolgimento delle unghie: analisi post-hoc della settimana 24 di uno studio multicentrico, randomizzato, in aperto (presentando autori: Saxon Smith, Lars Erik Kristensen, Christopher Schuster, Christophe Sapin, Soyi Liu Leage, Elisabeth Riedl, Kristian Reich e Phoebe Rich) Riassunto: 13771
  • I pazienti affetti da psoriasi trattati con Ixekizumab sono stati mantenuti più a lungo in monoterapia rispetto ad altri biologici nelle impostazioni della pratica clinica del mondo reale: risultati dai database IBM Marketscan® (autori presenti: Mark Lebwohl, Andrew Blauvelt, Baojin Zhu, Russel Burge, Mwangi James Murage e Craig Leonardi ) Estratto: 15984
  • Ixekizumab è superiore al placebo per il trattamento della psoriasi delle unghie, del cuoio capelluto e della palmoplantar in pazienti pediatrici con psoriasi a placche da moderata a grave (presentando autori: Amy Paller, Gabriel Alejandro Magariños, Andreas Pinter, Jennifer Cather, Mark Lebwohl, Stuart Keller, Claudia Rodriguez Capriles, Gaia Gallo, Emily Heredia, Lingnan Li e Kim Papp) Abstract: 14161
  • Obiettivi terapeutici dei pazienti con psoriasi valutati dall'indice di beneficio per i pazienti: risultati di un sondaggio della National Psoriasis Foundation (autori che presentano: April Armstrong, Emily Edson-Hereda, Baojin Zhu, David Shrom, Russel Burge, Stacie Bell, Jeffery Crowley e Stacy Smith ) Estratto: 13877
  • Costo per beneficio clinico cumulativo delle terapie biologiche per i pazienti con psoriasi a placche (autori che presentano: Richard B. Warren, Russel Burge, Baojin Zhu, William Malatestinic, Alan Brnabic, David Shrom, Jiaying Guo e Andrew Blauvelt) Abstract: 14162
  • Effetti del trattamento a lungo termine di Ixekizumab tra i pazienti affetti da psoriasi che hanno ottenuto esiti precoci di trattamento di alto livello in un ambiente reale: risultati di una singola pratica di riferimento dermatologica degli Stati Uniti (Autori presentanti: Craig Leonardi, Rei Tao, Solmaz Setayeshgar, Sisi Wang, Suzanne McMullen , Russel Burge, Baojin Zhu e William N Malatestinic) Riassunto: 14216
  • Il raggiungimento di un PASI 50 a 2 settimane è stato associato a migliori risultati clinici a lungo termine e bassa interruzione: un'analisi di sottogruppo di uno studio di fase 3 di ixekizumab ed etanercept nella psoriasi da moderata a grave (Autori presentanti: Rosmarin, Gorelick, Smith, Shrom, Burge, Vedi, Mckean, Ridenour e Lin) Riassunto: 13876
  • Ixekizumab ha dimostrato una persistenza farmacologica più lunga rispetto ad altri prodotti biologici nel trattamento dei pazienti con psoriasi: risultati dal database IBM MarketScan® (autori che presentano: Andrew Blauvelt, Craig Leonardi, Baojin Zhu, Joe Eastman, William Malatestinic, Jiaying Guo, Russel Burge, David Shrom, Mwangi Murage and Mark Lebwohl) Riassunto: 16007
  • Soddisfazione del trattamento in pazienti con psoriasi da moderata a grave per classe di farmaci e frequenza di dose: risultati di un sondaggio basato sul Web negli Stati Uniti (autori che presentano: April Armstrong, David Shrom, Russel Burge, Baojin Zhu e Joseph Gorelick) Abstract: 14160
  • Farmacocinetica, sicurezza ed efficacia di Ixekizumab in pazienti cinesi con psoriasi a placche: risultati di uno studio di fase 1, a dose singola e multipla (autori che presentano: Jie Zheng, Min Zheng, Xiang Chen, Kimberley Jackson, Fan Yang e Feng Wang) : 14066

Dati Baricitinib

e-Poster

  • Caratteristiche dei pazienti e strategie di trattamento nei pazienti pediatrici con diagnosi di dermatite atopica rispetto all'eczema: uno studio di coorte retrospettivo nel mondo reale (autori che presentano: Natalie N. Boytsov, Orin M. Goldblum, Magdaliz Gorritz, William N. Malatestinic, Xiang Zhang, Xin Wang e Rolin L. Wade) Estratto: 15342
  • Impatto di Baricitinib su sintomi della pelle riferiti dal paziente, prurito e qualità della vita in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave e una risposta inadeguata alle terapie topiche da studi di fase 3, BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2 (autori presenti: Peter Lio, Audrey Nosbaum, Tracy Cardelo, Amy DeLozier, Margaret Gamalo, Susan Ball e Thomas Bieber) Abstract: 15054
  • Baricitinib, An Oral, Reversibile Janus Kinase -1 e -2 inibitore, per la dermatite atopica: risposta di testa e collo in studi di fase 3 2 (Autori presentanti: Eric Simpson, Emma Guttman-Yassky, Robert Bissonnette, Na Lu, Yun-Fei Chen , Fabio Nunes, Maria Jose Rueda e Carle Paul) Riassunto: 15059
  • Sicurezza di Baricitinib in pazienti con dermatite atopica: risultati di dati aggregati di due fasi di monoterapia di fase 3 in monoterapia randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo da 16 settimane (BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2) (Autori di presentazione: Kristian Reich, Jean Philippe Lacour , Antonio Constanzo, Dennis R Brinker, Maria Jose Rueda, Fabio Nunes, Maher Issa, Amy Paller e Jonathan I. Silverberg) Estratto: 15057
  • L'effetto di Baricitinib sull'attività quotidiana e sul posto di lavoro dai test di fase 3, BREEZE-AD1 e BREEZE-AD2, in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave (autori presenti: Lawrence Eichenfield, Jonathan Silverberg, Jose Manuel Carrascosa, Diana Rubel, Steven Watts, Marta Casillas, Amy M. DeLozier, Evangeline Pierce e Matthias Augustin) Estratto: 15058

Mirikizumab Data

e-Poster

  • Efficacia e sicurezza di Mirikizumab in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave: risultati di 104 settimane da uno studio di fase 2 randomizzato (autori: Robert Bissonnette, Catherine Maari, Alan Menter, Chika Ohata, Kim Papp, Jay Tuttle, Paul Klekotka, Karen Liu, Dipak Patel e Kristian Reich) Riassunto: 15328
  • Impatto del dosaggio di mantenimento di Mirikizumab alla settimana 104 sulla qualità della vita correlata alla salute nei pazienti che hanno avuto
  • Liquidazione coerente della psoriasi del cuoio capelluto con trattamento di mantenimento con Mirikizumab a 104 settimane nei pazienti che avevano avuto

Lebrikizumab Data

e-Poster

  • Lebrikizumab, un inibitore dell'IL-13 ad alta affinità, dimostra miglioramenti rapidi e clinicamente significativi delle misure di qualità della vita in una fase 2b della sperimentazione di pazienti con dermatite atopica da moderata a grave (autori: E. Guttman-Yassky, A. Blauvelt, L Eichenfield, A. Paller, A. Armstrong, J. Drew, R. Gopalan, E. Simpson)
  • Lebrikizumab, un inibitore dell'IL-13 ad alta affinità, migliora le manifestazioni cliniche nell'AD moderato-severo: decorso temporale da uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, dose-intervallo, studio di fase 2b (Autori: E. Guttman -Yassky, A. Blauvelt, L. Eichenfield, A. Paller, A. Armstrong, J. Drew, R. Gopalan, E. Simpson)


Notizie serie per i commercianti seri! Prova StreetInsider.com Premium gratis!



Psorilax:Veloce |10 migliore crema psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

Puoi prendere medicine per la psoriasi se sei incinta?

Alcuni farmaci sono sicuri da assumere durante la gravidanza o l'allattamento, mentre altri, come il metotrexato, dovrebbero essere evitati. Discutere le opzioni con il proprio medico in modo da poter creare un piano di trattamento personalizzato.

Ci sono trattamenti insoliti che funzionano?

Potresti essere disperato di provare qualsiasi cosa per lenire la pelle, ma saltare le diete di tendenza, i lettini abbronzanti e Vicks VapoRub: c'è poca o nessuna ricerca per verificarne l'efficacia e possono irritare o seccare la pelle.

Posso prendere un farmaco sia per la mia psoriasi che per l'artrite psoriasica?

Sì. Molti dei farmaci sono approvati per entrambe le condizioni, tra cui Cimzia, Enbrel, Humira, Stelara, Remicade, Cosentyx, methotrexate, Otezla e steroidi sistemici.

I biologici smettono di funzionare dopo un po '?

Alcune persone notano che il loro biologico non funziona altrettanto bene nel tempo. Gli esperti dicono che il tuo corpo potrebbe aver superato in astuzia il farmaco creando anticorpi contro di esso. Se la tua psoriasi non risponde più a un determinato farmaco, il medico probabilmente passerà a qualcos'altro.

Psorilax:recensione |psoriasi crema omeopatica

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

PRINCETON, N.J., 11 giugno 2020 / PRNewswire / – Sun Pharmaceutical Industries Inc., Stati Uniti d'America (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'American Academy of Dermatology (AAD) Virtual Meeting Experience 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le principali intuizioni cliniche su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO® (sonidegib) e LEVULAN® KERASTICK® (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U®. L'incontro virtuale avrà luogo da Dal 12 giugno al 14 giugno 2020.

Clicca per Tweet #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portfolio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx

“Per decenni a Sun Pharma, abbiamo sviluppato trattamenti dermatologici innovativi perché cerchiamo di fare la differenza nella vita delle persone che lottano con condizioni dermatologiche”, ha detto Abhay Gandhi, Amministratore delegato, Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience di quest'anno dimostra il nostro impegno nei confronti degli operatori sanitari che si prendono cura di questi pazienti offrendo un supporto clinico continuo e lo sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.”

Estratti di ILUMYA (tildrakizumab-asmn) per la psoriasi a placche da moderata a grave e l'artrite psoriasica:

Livelli di risposta a ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

  • Livelli di risposta precoce e mantenuti nei pazienti con psoriasi trattati con Tildrakizumab (estratto n. 17113). E-Poster.
  • * Tildrakizumab fornisce una prevedibilità precoce della risposta in pazienti con psoriasi da moderata a grave: risultati degli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13634). E-Poster.
  • * Efficacia di tildrakizumab nei pazienti con psoriasi da moderata a grave in base alla durata della malattia: analisi aggregata dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 alla settimana 28 (Abstract # 15807). E-Poster.
  • * Tempo di ricaduta in pazienti con psoriasi da moderata a grave che rispondevano al tildrakizumab alla settimana 28: analisi post-hoc fino a 64 settimane dallo studio reSURFACE 1 (Abstract # 13677). E-Poster.
  • Efficacia e sicurezza di Tildrakizumab 100 mg per la psoriasi a placche nei pazienti randomizzati alla continuazione del trattamento rispetto alla sospensione del trattamento con ritrattamento in caso di recidiva in reSURFACE 1 (Abstract # 12883). E-Poster.

Efficacia dei costi di ILUMYA

  • Efficacia comparativa dei costi per Tildrakizumab e altre terapie mirate per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave in gli Stati Uniti (Estratto # 17139). E-Poster.

ILUMYA in diversi tipi di pazienti (sindrome metabolica, anziani, psoriasi a placche craniche)

  • Effetto della sindrome metabolica sull'efficacia e la sicurezza nei pazienti con psoriasi trattati con Etanercept o Tildrakizumab: analisi post hoc di 2 studi clinici di fase 3 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15914). E-Poster.
  • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 1 di fase 3 (abstract # 15938). E-Poster.
  • Sicurezza di Tildrakizumab in pazienti con sindrome metabolica preesistente: dati a lungo termine dall'analisi post hoc di studi clinici di fase 3 2 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15960). E-Poster.
  • Relazione del glucosio sierico con efficacia e sicurezza del trattamento con Tildrakizumab per la psoriasi in pazienti con e senza sindrome metabolica da reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 15920). E-Poster.
  • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 2 di fase 3 (estratto n. 15950). E-Poster.
  • * Sicurezza a lungo termine di tildrakizumab in pazienti di età pari o superiore a 65 anni con psoriasi da moderata a grave: analisi aggregata per 3 anni (148 settimane) dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13632). E-Poster.
  • Autorizzazione del coinvolgimento della testa nella psoriasi a placche con il trattamento con Tildrakizumab nello studio reSURFACE 1 di fase 3 (estratto n. 15953). E-Poster.

Uso a lungo termine di ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

  • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 1 (Abstract # 15904). E-Poster.
  • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 2 (Abstract # 15910). E-Poster.
  • Tassi di tumori maligni attraverso 5 anni di esposizione a Tildrakizumab in 2 studi clinici di fase 3. (Estratto # 15966). E-Poster.

ILUMYA per l'artrite psoriasica – Dati di fase 2

  • Efficacia di Tildrakizumab per l'artrite psoriasica: analisi di 24 settimane di conteggi e dolori articolari gonfi e teneri (estratto n. 15994). E-Poster.
  • Sicurezza di Tildrakizumab nell'artrite psoriasica: un'analisi provvisoria da una fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo 2b Prova (estratto # 15989). E-Poster.
  • Fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo, a dosi multiple 2b Studio per dimostrare la sicurezza e l'efficacia di Tildrakizumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-23p19 ad alta affinità, in pazienti con artrite psoriasica attiva (Abstract # 15964). E-Poster.

Dati del mondo reale

  • Visita di dermatologia nel mondo reale in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave trattati con prodotti biologici o apremilast (estratto n. 17141). E-Poster.

ODOMZO (sonidegib) Estratti per carcinoma basocellulare avanzato:

  • Effetto di concomitanti farmaci cardiovascolari comuni sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 15146). E-Poster.
  • Effetto di farmaci concomitanti sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16306). E-Poster.
  • Valutazione dello sperimentatore sull'efficacia di sonidegib 200 mg una volta al giorno e tassi di concordanza con valutazioni mediante revisione centrale in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16321). E-Poster.
  • Durata della risposta e sopravvivenza libera da progressione con sonidegib 200 mg una volta al giorno fino alla progressione della malattia o all'inizio di una nuova terapia antineoplastica in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT di 42 mesi, randomizzato, in doppio cieco (Abstract # 16334 ). E-Poster.

KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) + Estratto BLU-U per cheratosi attinica:

  • Efficacia dell'ALA-PDT nel trattamento delle cheratosi attiniche nelle estremità superiori: un'analisi post hoc di uno studio di fase 3, randomizzato, controllato da veicolo (Abstract # 13568). E-Poster.

L'esperienza di incontro virtuale AAD 2020 è accessibile tramite la registrazione qui.

* Abstracts sponsorizzati da Almirall che commercializza tildrakizumab-asmn nell'UE

Informazioni sulla dermatologia solare

Sun Dermatology (la divisione dermatologica con marchio di una consociata interamente controllata di Sun Pharmaceutical Industries Inc.) è impegnata ad espandere il suo portafoglio di dermatologia per offrire agli operatori sanitari e ai pazienti in tutto il mondo più opzioni di trattamento e supporto continuo per condizioni come la placca da moderata a grave psoriasi. Sun Pharmaceutical Industries Ltd., insieme alle sue filiali, è al secondo posto nel volume delle prescrizioni di dermatologia negli Stati Uniti per IQVIA ed è la quarta più grande azienda farmaceutica di specialità generiche al mondo. Oltre a ILUMYA, Sun Dermatology comprende numerosi prodotti di marca con particolare attenzione a varie condizioni dermatologiche.

A proposito di ILUMYA (Tildrakizumab-ASMN)

ILUMYA (tildrakizumab-asmn) è un anticorpo monoclonale umanizzato lgG1 / k progettato per legarsi selettivamente alla subunità p19 dell'interleuchina-23 (IL-23) e inibire la sua interazione con il recettore IL-23, determinando l'inibizione del rilascio di pro citochine infiammatorie e chemochine. ILUMYA è indicato per il trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia, in gli Stati Uniti. ILUMYA è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Fare clic qui per informazioni sulla prescrizione completa e guida ai farmaci.

CONTROINDICAZIONI

ILUMYA è controindicato nei pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave al tildrakizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

AVVERTENZE E PRECAUZIONI:

Ipersensibilità: Casi di angioedema e orticaria si sono verificati in soggetti trattati con ILUMYA negli studi clinici. Se si verifica una grave reazione allergica, interrompere immediatamente ILUMYA e iniziare la terapia appropriata.

Infezioni: ILUMYA può aumentare il rischio di infezione. Trattamento con ILUMYA non deve essere iniziato in pazienti con un'infezione attiva clinicamente importante fino a quando l'infezione non si risolve o viene adeguatamente trattata. Considerare i rischi e i benefici del trattamento prima di prescrivere ILUMYA in pazienti con un'infezione cronica o con una storia di infezione ricorrente. Chiedere ai pazienti che ricevono ILUMYA di consultare un medico in caso di segni o sintomi di infezione cronica o acuta clinicamente importante. Se un paziente sviluppa un'infezione clinicamente importante o grave o non risponde alla terapia standard, monitorare attentamente e considerare l'interruzione di ILUMYA fino a quando l'infezione non si risolve.

Valutazione del pretrattamento per la tubercolosi: valutare i pazienti per infezione da tubercolosi (TB) prima di iniziare il trattamento con ILUMYA. Non somministrare ILUMYA a pazienti con infezione da TB attiva. Iniziare il trattamento della tubercolosi latente prima di somministrare ILUMYA. Prendere in considerazione la terapia anti-TB prima dell'inizio di ILUMYA in pazienti con una storia passata di tubercolosi latente o attiva in cui non è possibile confermare un adeguato ciclo di trattamento. I pazienti che ricevono ILUMYA devono essere attentamente monitorati per segni e sintomi di tubercolosi attiva durante e dopo il trattamento.

Immunizzazioni: prima di iniziare la terapia con ILUMYA, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida di immunizzazione. I pazienti trattati con ILUMYA non devono ricevere vaccini vivi.

Reazioni avverse: le reazioni avverse più comuni (≥1%) associate a ILUMYA il trattamento più frequente rispetto al gruppo placebo sono le infezioni delle vie respiratorie superiori, le reazioni al sito di iniezione e la diarrea.

Informazioni su ODOMZO (sonidegib)

ODOMZO (sonidegib) è indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma basocellulare localmente avanzato (laBCC) che si è ripresentato a seguito di un intervento chirurgico o di radioterapia o di coloro che non sono candidati per un intervento chirurgico o radioterapia. La dose raccomandata è di 200 mg per via orale una volta al giorno a stomaco vuoto, almeno un'ora prima o due ore dopo un pasto.

ODOMZO agisce inibendo una via molecolare, nota come via di segnalazione del riccio, che è implicata nell'origine e nello sviluppo del carcinoma a cellule basali in caso di malfunzionamento della via. Bloccando il percorso del riccio, ODOMZO può arrestare o rallentare la crescita delle lesioni cancerose. ODOMZO è stata acquisita da Sun Pharma da Novartis nel 2005 Dicembre 2016.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

ATTENZIONE: TOSSICITÀ EMBRIONE-FETALE

  • ODOMZO può causare morte embrio-fetale o gravi difetti alla nascita quando somministrato a donne in gravidanza. ODOMZO è embriotossico, fetotossico e teratogeno negli animali
  • Verificare lo stato di gravidanza delle femmine con potenziale riproduttivo prima di iniziare la terapia. Consigliare alle donne in età fertile di usare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose
  • Informare i maschi del potenziale rischio di esposizione attraverso lo sperma e di usare il preservativo con una partner incinta o una femmina di potenziale riproduttivo durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose

Verificare lo stato di gravidanza prima di iniziare ODOMZO. Consigliare alle donne di usare una contraccezione efficace e di non allattare, a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei lattanti, durante il trattamento e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose. Segnala le gravidanze a Sun Pharmaceutical Industries, Inc. al numero 1-800-406-7984.

Consigliare ai maschi di usare il preservativo, anche dopo una vasectomia, e di non donare sperma durante il trattamento e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose per evitare una potenziale esposizione ai farmaci in donne in gravidanza o femmine con potenziale riproduttivo.

Consigliare ai pazienti di non donare sangue o prodotti sanguigni durante l'assunzione di ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose poiché il loro sangue o i suoi prodotti sanguigni potrebbe essere somministrato a una donna con potenziale riproduttivo.

Le reazioni avverse muscoloscheletriche, che possono essere accompagnate da aumenti sierici della creatinchinasi (CK), si verificano con ODOMZO e altri farmaci che inibiscono la via del riccio (Hh). Ottenere i livelli sierici di CK e creatinina prima di iniziare la terapia, periodicamente durante il trattamento e come clinicamente indicato. In base alla gravità delle reazioni avverse muscoloscheletriche può essere necessaria l'interruzione temporanea della dose o l'interruzione di ODOMZO.

ODOMZO non è indicato per l'uso in pazienti pediatrici. La fusione prematura delle epifisi è stata riportata in pazienti pediatrici esposti a ODOMZO e altri inibitori della via Hh. In alcuni casi, la fusione è progredita dopo l'interruzione.

Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con inibitori del CYP3A forti e moderati. Se deve essere usato un inibitore moderato del CYP3A, somministrare per meno di 14 giorni e monitorare attentamente le reazioni avverse, in particolare muscolo-scheletriche. Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con induttori del CYP3A forti e moderati.

Si è verificata una maggiore incidenza di eventi avversi gravi, Grado 3 e 4, ed eventi che richiedono l'interruzione della dose o l'interruzione del trattamento nei pazienti di età ≥65 anni rispetto ai pazienti più giovani; ciò non è attribuibile ad un aumento di alcun evento avverso specifico.

Le reazioni avverse più comuni che si verificano in ≥10% dei pazienti sono state spasmi muscolari (54%), alopecia (53%), disgeusia (46%), affaticamento (41%), nausea (39%), dolore muscoloscheletrico (32%) , diarrea (32%), riduzione del peso (30%), riduzione dell'appetito (23%), mialgia (19%), dolore addominale (18%), mal di testa (15%), dolore (14%), vomito (11% ) e prurito (10%).

Consultare le informazioni di prescrizione complete statunitensi per ODOMZO, incluso ATTENZIONE in scatola sulla tossicità embrio-fetale

Informazioni su LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl)

KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%, oltre all'illuminazione a luce blu con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U è indicato per il trattamento di cheratosi attiniche da lieve a moderatamente spessa del viso o del cuoio capelluto o cheratosi attinica di le estremità superiori.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Controindicato in pazienti con fotosensibilità cutanea a lunghezze d'onda di 400–450 nm, porfiria o allergie note alle porfirine e in pazienti con nota sensibilità a uno qualsiasi dei componenti della soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

L'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK dovrebbe comportare lesioni sul viso o sul cuoio capelluto o sugli arti superiori. Le lesioni multiple possono essere trattate all'interno di una regione di trattamento, ma non devono essere trattate contemporaneamente più regioni di trattamento.

Non applicare sugli occhi o sulle mucose. L'irritazione può verificarsi se la soluzione topica LEVULAN KERASTICK viene applicata agli occhi o alle mucose. Il trattamento degli arti superiori è approvato dopo un tempo di incubazione di 3 ore in occlusione. Si può verificare un'eccessiva irritazione se questo prodotto viene applicato in occlusione per più di 3 ore.

Durante l'uso post-marketing di LEVULAN KERASTICK sono stati riportati episodi amnestici transitori in combinazione con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U. Informare i pazienti e i loro caregiver che LEVULAN KERASTICK in combinazione con PDT può causare episodi amnestici transitori. Consigliare loro di contattare l'operatore sanitario se il paziente sviluppa amnesia dopo il trattamento.

Dopo l'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK, il sito di trattamento diventerà fotosensibile e i pazienti dovrebbero evitare l'esposizione dei siti di trattamento fotosensibile alla luce solare o alla luce interna (ad es. Lampade da visita, lampade per sala operatoria, lettini abbronzanti o luci nelle immediate vicinanze) per 40 ore. Per evitare la fotosensibilità involontaria, la soluzione topica LEVULAN KERASTICK deve essere applicata da un operatore sanitario qualificato a non più di 5 mm di cute perilesionale che circonda ciascuna lesione cheratosi attinica bersaglio.

Consigliare ai pazienti di indossare un cappello a tesa larga o un copricapo simile di materiale opaco o una camicia a maniche lunghe e / o guanti per ombreggiare le cheratosi attiniche trattate dalla luce solare o da altre fonti di luce intensa fino ad almeno 40 ore dopo l'applicazione di KERASTICK LEVULAN soluzione topica. I filtri solari non proteggono dalle reazioni di fotosensibilità causate dalla luce visibile. Il paziente deve essere avvisato di ridurre l'esposizione alla luce se si verificano sensazioni di bruciore e / o bruciore.

La soluzione topica LEVULAN KERASTICK non è stata testata su pazienti con difetti della coagulazione ereditati o acquisiti.

È possibile che l'uso concomitante di altri agenti fotosensibilizzanti noti come San Giovanni mosto, griseofulvino, diuretici tiazidici, sulfoniluree, fenotiazine, sulfonamidi e tetracicline potrebbero aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

Durante il trattamento della luce, sia i pazienti che il personale medico devono disporre di occhiali protettivi a blocco blu come specificato nelle Istruzioni per l'uso dell'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U.

Le reazioni avverse locali più comuni (incidenza ≥ 10%) sono state eritema, edema, bruciore / bruciore, desquamazione / croste, prurito, erosione, ipo / iperpigmentazione, trasudamento / vescicolazione / croste, desquamazione e secchezza.

Negli studi clinici, durante il trattamento sono stati segnalati grave bruciore e / o bruciore da almeno il 50% dei pazienti del viso e del cuoio capelluto e del 9% dei pazienti degli arti superiori durante il trattamento. Tuttavia, meno del 3% dei soggetti che hanno ricevuto un trattamento per le lesioni del viso o del cuoio capelluto ha interrotto il trattamento della luce a causa di bruciore / bruciore. Nessun soggetto ha sospeso il trattamento con la luce nello studio per lesioni degli arti superiori.

Fare riferimento alle Informazioni di prescrizione complete per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%.

disconoscimento

Le dichiarazioni contenute in questo “Documento” che descrivono gli obiettivi, le proiezioni, le stime, le previsioni, le previsioni, i piani o le previsioni della Società o le condizioni o gli eventi del settore possono essere “dichiarazioni previsionali” ai sensi delle leggi e dei regolamenti sui titoli applicabili. I risultati, le prestazioni o i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi o impliciti.

Contatti:

Media statunitensi:

Vinita Alexander

Tel Direct

+1 609-720-8197

Mobile

+1 732-258-6725

E-mail

vinita.alexander@sunpharma.com

Psorilax:Facile |pubblicita tv della nuova crema x la psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

PRINCETON, NJ, 11 giugno 2020 / PRNewswire / – Sun Pharmaceutical Industries Inc., USA (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'incontro virtuale dell'American Academy of Dermatology (AAD) Esperienza 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le conoscenze cliniche chiave su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO® (sonidegib) e LEVULAN® KERASTICK® (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U®. L'incontro virtuale si svolgerà dal 12 giugno al 14 giugno 2020.

Clicca per Tweet #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portfolio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx

“Per decenni presso Sun Pharma, abbiamo sviluppato trattamenti dermatologici innovativi perché cerchiamo di fare la differenza nella vita delle persone che lottano con condizioni dermatologiche”, ha affermato Abhay Gandhi, Amministratore delegato di Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience di quest'anno dimostra il nostro impegno nei confronti degli operatori sanitari che si prendono cura di questi pazienti offrendo un supporto clinico continuo e lo sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.”

Estratti di ILUMYA (tildrakizumab-asmn) per la psoriasi a placche da moderata a grave e l'artrite psoriasica:

Livelli di risposta a ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

  • Livelli di risposta precoce e mantenuti nei pazienti con psoriasi trattati con Tildrakizumab (estratto n. 17113). E-Poster.
  • * Tildrakizumab fornisce una prevedibilità precoce della risposta in pazienti con psoriasi da moderata a grave: risultati degli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13634). E-Poster.
  • * Efficacia di tildrakizumab nei pazienti con psoriasi da moderata a grave in base alla durata della malattia: analisi aggregata dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 alla settimana 28 (Abstract # 15807). E-Poster.
  • * Tempo di ricaduta in pazienti con psoriasi da moderata a grave che rispondevano al tildrakizumab alla settimana 28: analisi post-hoc fino a 64 settimane dallo studio reSURFACE 1 (Abstract # 13677). E-Poster.
  • Efficacia e sicurezza di Tildrakizumab 100 mg per la psoriasi a placche nei pazienti randomizzati alla continuazione del trattamento rispetto alla sospensione del trattamento con ritrattamento alla ricaduta in reSURFACE 1 (Abstract # 12883). E-Poster.

Efficacia dei costi di ILUMYA

  • Efficacia comparativa dei costi per Tildrakizumab e altre terapie mirate per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave negli Stati Uniti (Abstract # 17139). E-Poster.

ILUMYA in diversi tipi di pazienti (sindrome metabolica, anziani, psoriasi a placche craniche)

  • Effetto della sindrome metabolica sull'efficacia e la sicurezza nei pazienti con psoriasi trattati con Etanercept o Tildrakizumab: analisi post hoc di 2 studi clinici di fase 3 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15914). E-Poster.
  • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 1 di fase 3 (abstract # 15938). E-Poster.
  • Sicurezza di Tildrakizumab in pazienti con sindrome metabolica preesistente: dati a lungo termine dall'analisi post hoc di studi clinici di fase 3 2 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15960). E-Poster.
  • Relazione del glucosio sierico con efficacia e sicurezza del trattamento con Tildrakizumab per la psoriasi in pazienti con e senza sindrome metabolica da reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 15920). E-Poster.
  • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 2 di fase 3 (estratto n. 15950). E-Poster.
  • * Sicurezza a lungo termine di tildrakizumab in pazienti di età pari o superiore a 65 anni con psoriasi da moderata a grave: analisi aggregata per 3 anni (148 settimane) dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13632). E-Poster.
  • Autorizzazione del coinvolgimento della testa nella psoriasi a placche con il trattamento con Tildrakizumab nello studio reSURFACE 1 di fase 3 (estratto n. 15953). E-Poster.

Uso a lungo termine di ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

  • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 1 (Abstract # 15904). E-Poster.
  • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 2 (Abstract # 15910). E-Poster.
  • Tassi di tumori maligni attraverso 5 anni di esposizione a Tildrakizumab in 2 studi clinici di fase 3. (Estratto # 15966). E-Poster.

ILUMYA per l'artrite psoriasica – Dati di fase 2

  • Efficacia di Tildrakizumab per l'artrite psoriasica: analisi di 24 settimane di conteggi e dolori articolari gonfi e teneri (estratto n. 15994). E-Poster.
  • Sicurezza di Tildrakizumab nell'artrite psoriasica: un'analisi intermedia da una prova di fase 2b randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo (estratto n. 15989). E-Poster.
  • Studio di fase 2b randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, a dosi multiple, per dimostrare la sicurezza e l'efficacia di Tildrakizumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-23p19 ad alta affinità, in pazienti con artrite psoriasica attiva (Abstract # 15964). E-Poster.

Dati del mondo reale

  • Visita di dermatologia nel mondo reale in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave trattati con prodotti biologici o apremilast (estratto n. 17141). E-Poster.

ODOMZO (sonidegib) Estratti per carcinoma basocellulare avanzato:

  • Effetto di concomitanti farmaci cardiovascolari comuni sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 15146). E-Poster.
  • Effetto di farmaci concomitanti sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16306). E-Poster.
  • Valutazione dello sperimentatore sull'efficacia di sonidegib 200 mg una volta al giorno e tassi di concordanza con valutazioni mediante revisione centrale in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16321). E-Poster.
  • Durata della risposta e sopravvivenza libera da progressione con sonidegib 200 mg una volta al giorno fino alla progressione della malattia o all'inizio di una nuova terapia antineoplastica in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT di 42 mesi, randomizzato, in doppio cieco (Abstract # 16334 ). E-Poster.

KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) + Estratto BLU-U per cheratosi attinica:

  • Efficacia dell'ALA-PDT nel trattamento delle cheratosi attiniche nelle estremità superiori: un'analisi post hoc di uno studio di fase 3, randomizzato, controllato da veicolo (Abstract # 13568). E-Poster.

L'esperienza di incontro virtuale AAD 2020 è accessibile tramite la registrazione qui.

* Abstracts sponsorizzati da Almirall che commercializza tildrakizumab-asmn nell'UE

Informazioni sulla dermatologia solare

Sun Dermatology (la divisione dermatologica con marchio di una consociata interamente controllata di Sun Pharmaceutical Industries Inc.) è impegnata ad espandere il suo portafoglio di dermatologia per offrire agli operatori sanitari e ai pazienti in tutto il mondo più opzioni di trattamento e supporto continuo per condizioni come la placca da moderata a grave psoriasi. Sun Pharmaceutical Industries Ltd., insieme alle sue filiali, è al secondo posto nel volume delle prescrizioni di dermatologia negli Stati Uniti per IQVIA ed è la quarta più grande azienda farmaceutica di specialità generiche al mondo. Oltre a ILUMYA, Sun Dermatology comprende numerosi prodotti di marca con particolare attenzione a varie condizioni dermatologiche.

A proposito di ILUMYA (Tildrakizumab-ASMN)

ILUMYA (tildrakizumab-asmn) è un anticorpo monoclonale umanizzato lgG1 / k progettato per legarsi selettivamente alla subunità p19 dell'interleuchina-23 (IL-23) e inibire la sua interazione con il recettore IL-23, determinando l'inibizione del rilascio di pro citochine infiammatorie e chemochine. ILUMYA è indicato per il trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia, negli Stati Uniti. ILUMYA è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave in Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Fare clic qui per informazioni sulla prescrizione completa e guida ai farmaci.

CONTROINDICAZIONI

ILUMYA è controindicato nei pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave al tildrakizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

AVVERTENZE E PRECAUZIONI:

Ipersensibilità: Casi di angioedema e orticaria si sono verificati in soggetti trattati con ILUMYA negli studi clinici. Se si verifica una grave reazione allergica, interrompere immediatamente ILUMYA e iniziare la terapia appropriata.

Infezioni: ILUMYA può aumentare il rischio di infezione. Il trattamento con ILUMYA non deve essere iniziato in pazienti con un'infezione attiva clinicamente importante fino a quando l'infezione non si risolve o non sia adeguatamente trattata. Considerare i rischi e i benefici del trattamento prima di prescrivere ILUMYA in pazienti con un'infezione cronica o con una storia di infezione ricorrente. Chiedere ai pazienti che ricevono ILUMYA di consultare un medico in caso di segni o sintomi di infezione cronica o acuta clinicamente importante. Se un paziente sviluppa un'infezione clinicamente importante o grave o non risponde alla terapia standard, monitorare attentamente e considerare l'interruzione di ILUMYA fino a quando l'infezione non si risolve.

Valutazione del pretrattamento per la tubercolosi: valutare i pazienti per infezione da tubercolosi (TB) prima di iniziare il trattamento con ILUMYA. Non somministrare ILUMYA a pazienti con infezione da TB attiva. Iniziare il trattamento della tubercolosi latente prima di somministrare ILUMYA. Prendere in considerazione una terapia anti-TB prima dell'inizio di ILUMYA in pazienti con una storia passata di TB latente o attiva in cui non è possibile confermare un adeguato ciclo di trattamento. I pazienti che ricevono ILUMYA devono essere attentamente monitorati per segni e sintomi di tubercolosi attiva durante e dopo il trattamento.

Immunizzazioni: prima di iniziare la terapia con ILUMYA, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida di immunizzazione. I pazienti trattati con ILUMYA non devono ricevere vaccini vivi.

Reazioni avverse: le reazioni avverse più comuni (≥1%) associate al trattamento con ILUMYA che sono state più frequenti rispetto al gruppo placebo sono state le infezioni delle vie respiratorie superiori, le reazioni al sito di iniezione e la diarrea.

Informazioni su ODOMZO (sonidegib)

ODOMZO (sonidegib) è indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma basocellulare localmente avanzato (laBCC) che si è ripresentato a seguito di un intervento chirurgico o di radioterapia o di coloro che non sono candidati per un intervento chirurgico o radioterapia. La dose raccomandata è di 200 mg per via orale una volta al giorno a stomaco vuoto, almeno un'ora prima o due ore dopo un pasto.

ODOMZO agisce inibendo una via molecolare, nota come via di segnalazione del riccio, che è implicata nell'origine e nello sviluppo del carcinoma a cellule basali in caso di malfunzionamento della via. Bloccando il percorso del riccio, ODOMZO può arrestare o rallentare la crescita delle lesioni cancerose. ODOMZO è stata acquisita da Sun Pharma da Novartis nel dicembre 2016.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

ATTENZIONE: TOSSICITÀ EMBRIONE-FETALE

  • ODOMZO può causare morte embrio-fetale o gravi difetti alla nascita quando somministrato a donne in gravidanza. ODOMZO è embriotossico, fetotossico e teratogeno negli animali
  • Verificare lo stato di gravidanza delle femmine con potenziale riproduttivo prima di iniziare la terapia. Consigliare alle donne in età fertile di usare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose
  • Informare i maschi del potenziale rischio di esposizione attraverso lo sperma e di usare il preservativo con una partner incinta o una femmina di potenziale riproduttivo durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose

Verificare lo stato di gravidanza prima di iniziare ODOMZO. Consigliare alle donne di usare una contraccezione efficace e di non allattare, a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei lattanti, durante il trattamento e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose. Segnala le gravidanze a Sun Pharmaceutical Industries, Inc. al numero 1-800-406-7984.

Consigliare ai maschi di usare il preservativo, anche dopo una vasectomia, e di non donare sperma durante il trattamento e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose per evitare una potenziale esposizione ai farmaci in donne in gravidanza o femmine con potenziale riproduttivo.

Consigliare ai pazienti di non donare sangue o prodotti sanguigni durante l'assunzione di ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose poiché il loro sangue o i suoi prodotti sanguigni potrebbe essere somministrato a una donna con potenziale riproduttivo.

Le reazioni avverse muscoloscheletriche, che possono essere accompagnate da aumenti sierici della creatinchinasi (CK), si verificano con ODOMZO e altri farmaci che inibiscono la via del riccio (Hh). Ottenere i livelli sierici di CK e creatinina prima di iniziare la terapia, periodicamente durante il trattamento e come clinicamente indicato. In base alla gravità delle reazioni avverse muscoloscheletriche può essere necessaria l'interruzione temporanea della dose o l'interruzione di ODOMZO.

ODOMZO non è indicato per l'uso in pazienti pediatrici. La fusione prematura delle epifisi è stata riportata in pazienti pediatrici esposti a ODOMZO e altri inibitori della via Hh. In alcuni casi, la fusione è progredita dopo l'interruzione.

Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con inibitori del CYP3A forti e moderati. Se deve essere usato un inibitore moderato del CYP3A, somministrare per meno di 14 giorni e monitorare attentamente le reazioni avverse, in particolare muscolo-scheletriche. Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con induttori del CYP3A forti e moderati.

Si è verificata una maggiore incidenza di eventi avversi gravi, Grado 3 e 4, ed eventi che richiedono l'interruzione della dose o l'interruzione del trattamento nei pazienti di età ≥65 anni rispetto ai pazienti più giovani; ciò non è attribuibile ad un aumento di alcun evento avverso specifico.

Le reazioni avverse più comuni che si verificano in ≥10% dei pazienti sono state spasmi muscolari (54%), alopecia (53%), disgeusia (46%), affaticamento (41%), nausea (39%), dolore muscoloscheletrico (32%) , diarrea (32%), riduzione del peso (30%), riduzione dell'appetito (23%), mialgia (19%), dolore addominale (18%), mal di testa (15%), dolore (14%), vomito (11% ) e prurito (10%).

Consultare le informazioni di prescrizione complete statunitensi per ODOMZO, incluso ATTENZIONE in scatola sulla tossicità embrio-fetale

Informazioni su LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl)

KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%, oltre all'illuminazione a luce blu con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U è indicato per il trattamento di cheratosi attiniche da lieve a moderatamente spessa del viso o del cuoio capelluto o cheratosi attinica di le estremità superiori.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Controindicato in pazienti con fotosensibilità cutanea a lunghezze d'onda di 400–450 nm, porfiria o allergie note alle porfirine e in pazienti con nota sensibilità a uno qualsiasi dei componenti della soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

L'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK dovrebbe comportare lesioni sul viso o sul cuoio capelluto o sugli arti superiori. Le lesioni multiple possono essere trattate all'interno di una regione di trattamento, ma non devono essere trattate contemporaneamente più regioni di trattamento.

Non applicare sugli occhi o sulle mucose. L'irritazione può verificarsi se la soluzione topica LEVULAN KERASTICK viene applicata agli occhi o alle mucose. Il trattamento degli arti superiori è approvato dopo un tempo di incubazione di 3 ore in occlusione. Si può verificare un'eccessiva irritazione se questo prodotto viene applicato in occlusione per più di 3 ore.

Durante l'uso post-marketing di LEVULAN KERASTICK sono stati riportati episodi amnestici transitori in combinazione con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U. Informare i pazienti e i loro caregiver che LEVULAN KERASTICK in combinazione con PDT può causare episodi amnestici transitori. Consigliare loro di contattare l'operatore sanitario se il paziente sviluppa amnesia dopo il trattamento.

Dopo l'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK, il sito di trattamento diventerà fotosensibile e i pazienti dovrebbero evitare l'esposizione dei siti di trattamento fotosensibile alla luce solare o alla luce interna (ad es. Lampade da visita, lampade per sala operatoria, lettini abbronzanti o luci nelle immediate vicinanze) per 40 ore. Per evitare la fotosensibilità indesiderata, la soluzione topica LEVULAN KERASTICK deve essere applicata da un operatore sanitario qualificato a non più di 5 mm di cute perilesionale che circonda ciascuna lesione cheratosi attinica bersaglio.

Consigliare ai pazienti di indossare un cappello a tesa larga o un copricapo simile di materiale opaco o una camicia a maniche lunghe e / o guanti per ombreggiare le cheratosi attiniche trattate dalla luce solare o da altre fonti di luce intensa fino ad almeno 40 ore dopo l'applicazione di KERASTICK LEVULAN soluzione topica. I filtri solari non proteggono dalle reazioni di fotosensibilità causate dalla luce visibile. Il paziente deve essere avvisato di ridurre l'esposizione alla luce se si verificano sensazioni di bruciore e / o bruciore.

La soluzione topica LEVULAN KERASTICK non è stata testata su pazienti con difetti della coagulazione ereditati o acquisiti.

È possibile che l'uso concomitante di altri noti agenti fotosensibilizzanti come l'erba di San Giovanni, il griseofulvino, i diuretici tiazidici, le sulfoniluree, le fenotiazine, i sulfonamidi e le tetracicline possano aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

Durante il trattamento della luce, sia i pazienti che il personale medico devono disporre di occhiali protettivi a blocco blu come specificato nelle Istruzioni per l'uso dell'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U.

Le reazioni avverse locali più comuni (incidenza ≥ 10%) sono state eritema, edema, bruciore / bruciore, desquamazione / croste, prurito, erosione, ipo / iperpigmentazione, trasudamento / vescicolazione / croste, desquamazione e secchezza.

Negli studi clinici, durante il trattamento sono stati segnalati grave bruciore e / o bruciore da almeno il 50% dei pazienti del viso e del cuoio capelluto e del 9% dei pazienti degli arti superiori durante il trattamento. Tuttavia, meno del 3% dei soggetti che hanno ricevuto un trattamento per le lesioni del viso o del cuoio capelluto ha interrotto il trattamento della luce a causa di bruciore / bruciore. Nessun soggetto ha sospeso il trattamento con la luce nello studio per lesioni degli arti superiori.

Fare riferimento alle Informazioni di prescrizione complete per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%.

disconoscimento

Le dichiarazioni contenute in questo “Documento” che descrivono gli obiettivi, le proiezioni, le stime, le previsioni, le previsioni, i piani o le previsioni della Società o le condizioni o gli eventi del settore possono essere “dichiarazioni previsionali” ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili sui titoli. I risultati, le prestazioni o i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi o impliciti.

Contatti:

Media statunitensi:

Vinita Alexander

Tel Direct

+1 609-720-8197

Mobile

+1 732-258-6725

E-mail

vinita.alexander@sunpharma.com

Cision Visualizza contenuti originali per scaricare contenuti multimediali: http: //www.prnewswire.com/news-releases/sun-pharma-plans-to-present-clinical-insights-from-25-data-abstracts-across-its-dermatology-portfolio -at-the-2020-AAD-virtual-incontro-esperienza-301074129.html

FONTE Sun Pharmaceutical Industries Inc.

Psorilax:opinioni |crema naturale per psoriasi palmo plantare

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

PRINCETON, N.J., 11 giugno 2020 / PRNewswire / – Sun Pharmaceutical Industries Inc., Stati Uniti d'America (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'American Academy of Dermatology (AAD) Virtual Meeting Experience 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le principali intuizioni cliniche su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO& CircledR; (sonidegib) e LEVULAN& CircledR; KERASTICK& CircledR; (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U& CircledR;. L'incontro virtuale avrà luogo da Dal 12 giugno al 14 giugno 2020.

(PRNewsfoto / Sun Pharma)

Clicca per Tweet #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portfolio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx

“Per decenni a Sun Pharma, abbiamo sviluppato trattamenti dermatologici innovativi perché cerchiamo di fare la differenza nella vita delle persone che lottano con condizioni dermatologiche”, ha detto Abhay Gandhi, Amministratore delegato, Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience di quest'anno dimostra il nostro impegno nei confronti degli operatori sanitari che si prendono cura di questi pazienti offrendo un supporto clinico continuo e lo sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.”

Estratti di ILUMYA (tildrakizumab-asmn) per la psoriasi a placche da moderata a grave e l'artrite psoriasica:

Livelli di risposta a ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

  • Livelli di risposta precoce e mantenuti nei pazienti con psoriasi trattati con Tildrakizumab (estratto n. 17113). E-Poster.
  • * Tildrakizumab fornisce una prevedibilità precoce della risposta in pazienti con psoriasi da moderata a grave: risultati degli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13634). E-Poster.
  • * Efficacia di tildrakizumab nei pazienti con psoriasi da moderata a grave in base alla durata della malattia: analisi aggregata dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 alla settimana 28 (Abstract # 15807). E-Poster.
  • * Tempo di ricaduta in pazienti con psoriasi da moderata a grave che rispondevano al tildrakizumab alla settimana 28: analisi post-hoc fino a 64 settimane dallo studio reSURFACE 1 (Abstract # 13677). E-Poster.
  • Efficacia e sicurezza di Tildrakizumab 100 mg per la psoriasi a placche nei pazienti randomizzati alla continuazione del trattamento rispetto alla sospensione del trattamento con ritrattamento alla ricaduta in reSURFACE 1 (Abstract # 12883). E-Poster.

Efficacia dei costi di ILUMYA

  • Efficacia comparativa dei costi per Tildrakizumab e altre terapie mirate per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave in gli Stati Uniti (Estratto # 17139). E-Poster.

ILUMYA in diversi tipi di pazienti (sindrome metabolica, anziani, psoriasi a placche craniche)

  • Effetto della sindrome metabolica sull'efficacia e la sicurezza nei pazienti con psoriasi trattati con Etanercept o Tildrakizumab: analisi post hoc di 2 studi clinici di fase 3 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15914). E-Poster.
  • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 1 di fase 3 (abstract # 15938). E-Poster.
  • Sicurezza di Tildrakizumab in pazienti con sindrome metabolica preesistente: dati a lungo termine dall'analisi post hoc di studi clinici di fase 3 2 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15960). E-Poster.
  • Relazione del glucosio sierico con efficacia e sicurezza del trattamento con Tildrakizumab per la psoriasi in pazienti con e senza sindrome metabolica da reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 15920). E-Poster.
  • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 2 di fase 3 (estratto n. 15950). E-Poster.
  • * Sicurezza a lungo termine di tildrakizumab in pazienti di età pari o superiore a 65 anni con psoriasi da moderata a grave: analisi aggregata per 3 anni (148 settimane) dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13632). E-Poster.
  • Autorizzazione del coinvolgimento della testa nella psoriasi a placche con il trattamento con Tildrakizumab nello studio reSURFACE 1 di fase 3 (estratto n. 15953). E-Poster.

Uso a lungo termine di ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

  • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 1 (Abstract # 15904). E-Poster.
  • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 2 (Abstract # 15910). E-Poster.
  • Tassi di tumori maligni attraverso 5 anni di esposizione a Tildrakizumab in 2 studi clinici di fase 3. (Estratto # 15966). E-Poster.

ILUMYA per l'artrite psoriasica – Dati di fase 2

  • Efficacia di Tildrakizumab per l'artrite psoriasica: analisi di 24 settimane di conteggi e dolori articolari gonfi e teneri (estratto n. 15994). E-Poster.
  • Sicurezza di Tildrakizumab nell'artrite psoriasica: un'analisi provvisoria da una fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo 2b Prova (estratto # 15989). E-Poster.
  • Fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo, a dosi multiple 2b Studio per dimostrare la sicurezza e l'efficacia di Tildrakizumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-23p19 ad alta affinità, in pazienti con artrite psoriasica attiva (Abstract # 15964). E-Poster.

Dati del mondo reale

  • Visita di dermatologia nel mondo reale in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave trattati con prodotti biologici o apremilast (estratto n. 17141). E-Poster.

ODOMZO(sonidegib) Estratti per carcinoma basocellulare avanzato:

  • Effetto di concomitanti farmaci cardiovascolari comuni sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 15146). E-Poster.
  • Effetto di farmaci concomitanti sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16306). E-Poster.
  • Valutazione dello sperimentatore sull'efficacia di sonidegib 200 mg una volta al giorno e tassi di concordanza con valutazioni mediante revisione centrale in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16321). E-Poster.
  • Durata della risposta e sopravvivenza libera da progressione con sonidegib 200 mg una volta al giorno fino alla progressione della malattia o all'inizio di una nuova terapia antineoplastica in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT di 42 mesi, randomizzato, in doppio cieco (Abstract # 16334 ). E-Poster.

KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) + Estratto BLU-U per cheratosi attinica:

  • Efficacia dell'ALA-PDT nel trattamento delle cheratosi attiniche nelle estremità superiori: un'analisi post hoc di uno studio di fase 3, randomizzato, controllato da veicolo (Abstract # 13568). E-Poster.

L'esperienza di incontro virtuale AAD 2020 è accessibile tramite la registrazione qui.

* Abstracts sponsorizzati da Almirall che commercializza tildrakizumab-asmn nell'UE

Informazioni sulla dermatologia solare

Sun Dermatology (la divisione dermatologica con marchio di una consociata interamente controllata di Sun Pharmaceutical Industries Inc.) è impegnata ad espandere il suo portafoglio di dermatologia per offrire agli operatori sanitari e ai pazienti in tutto il mondo più opzioni di trattamento e supporto continuo per condizioni come la placca da moderata a grave psoriasi. Sun Pharmaceutical Industries Ltd., insieme alle sue filiali, è al secondo posto nel volume delle prescrizioni di dermatologia negli Stati Uniti per IQVIA ed è la quarta più grande azienda farmaceutica di specialità generiche al mondo. Oltre a ILUMYA, Sun Dermatology comprende numerosi prodotti di marca con particolare attenzione a varie condizioni dermatologiche.

A proposito di ILUMYA(Tildrakizumab-ASMN)

ILUMYA (tildrakizumab-asmn) è un anticorpo monoclonale umanizzato lgG1 / k progettato per legarsi selettivamente alla subunità p19 dell'interleuchina-23 (IL-23) e inibire la sua interazione con il recettore IL-23, determinando l'inibizione del rilascio di pro citochine infiammatorie e chemochine. ILUMYA è indicato per il trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia, in gli Stati Uniti. ILUMYA è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Fare clic qui per informazioni sulla prescrizione completa e guida ai farmaci.

CONTROINDICAZIONI

ILUMYA è controindicato nei pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave al tildrakizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

AVVERTENZE E PRECAUZIONI:

Ipersensibilità: Casi di angioedema e orticaria si sono verificati in soggetti trattati con ILUMYA negli studi clinici. Se si verifica una grave reazione allergica, interrompere immediatamente ILUMYA e iniziare la terapia appropriata.

Infezioni: ILUMYA può aumentare il rischio di infezione. Trattamento con ILUMYAnon deve essere iniziato in pazienti con un'infezione attiva clinicamente importante fino a quando l'infezione non si risolve o viene adeguatamente trattata. Considerare i rischi e i benefici del trattamento prima di prescrivere ILUMYA in pazienti con un'infezione cronica o con una storia di infezione ricorrente. Chiedere ai pazienti che ricevono ILUMYA di consultare un medico in caso di segni o sintomi di infezione cronica o acuta clinicamente importante. Se un paziente sviluppa un'infezione clinicamente importante o grave o non risponde alla terapia standard, monitorare attentamente e considerare l'interruzione di ILUMYA fino a quando l'infezione non si risolve.

Valutazione del pretrattamento per la tubercolosi: valutare i pazienti per infezione da tubercolosi (TB) prima di iniziare il trattamento con ILUMYA. Non somministrare ILUMYA a pazienti con infezione da TB attiva. Iniziare il trattamento della tubercolosi latente prima di somministrare ILUMYA. Prendere in considerazione la terapia anti-TB prima dell'inizio di ILUMYAin pazienti con una storia passata di tubercolosi latente o attiva in cui non è possibile confermare un adeguato ciclo di trattamento. I pazienti che ricevono ILUMYA devono essere attentamente monitorati per segni e sintomi di tubercolosi attiva durante e dopo il trattamento.

Immunizzazioni: prima di iniziare la terapia con ILUMYA, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida di immunizzazione. I pazienti trattati con ILUMYA non devono ricevere vaccini vivi.

Reazioni avverse: le reazioni avverse più comuni (≥1%) associate a ILUMYAil trattamento più frequente rispetto al gruppo placebo sono le infezioni delle vie respiratorie superiori, le reazioni al sito di iniezione e la diarrea.

Informazioni su ODOMZO (sonidegib)

ODOMZO (sonidegib) è indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma basocellulare localmente avanzato (laBCC) che si è ripresentato a seguito di un intervento chirurgico o di radioterapia o di coloro che non sono candidati per un intervento chirurgico o radioterapia. La dose raccomandata è di 200 mg per via orale una volta al giorno a stomaco vuoto, almeno un'ora prima o due ore dopo un pasto.

ODOMZO agisce inibendo una via molecolare, nota come via di segnalazione del riccio, che è implicata nell'origine e nello sviluppo del carcinoma a cellule basali in caso di malfunzionamento della via. Bloccando il percorso del riccio, ODOMZO può arrestare o rallentare la crescita delle lesioni cancerose. ODOMZO è stata acquisita da Sun Pharma da Novartis nel 2005 Dicembre 2016.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

ATTENZIONE: TOSSICITÀ EMBRIONE-FETALE

  • ODOMZO può causare morte embrio-fetale o gravi difetti alla nascita quando somministrato a donne in gravidanza. ODOMZO è embriotossico, fetotossico e teratogeno negli animali
  • Verificare lo stato di gravidanza delle femmine con potenziale riproduttivo prima di iniziare la terapia. Consigliare alle donne in età fertile di usare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose
  • Informare i maschi del potenziale rischio di esposizione attraverso lo sperma e di usare il preservativo con una partner incinta o una femmina di potenziale riproduttivo durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose

Verificare lo stato di gravidanza prima di iniziare ODOMZO. Consigliare alle donne di usare una contraccezione efficace e di non allattare, a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei lattanti, durante il trattamento e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose. Segnala le gravidanze a Sun Pharmaceutical Industries, Inc. al numero 1-800-406-7984.

Consigliare ai maschi di usare il preservativo, anche dopo una vasectomia, e di non donare sperma durante il trattamento e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose per evitare una potenziale esposizione ai farmaci in donne in gravidanza o femmine con potenziale riproduttivo.

Consigliare ai pazienti di non donare sangue o prodotti sanguigni durante l'assunzione di ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose poiché il loro sangue o i suoi prodotti sanguigni potrebbe essere somministrato a una donna con potenziale riproduttivo.

Le reazioni avverse muscoloscheletriche, che possono essere accompagnate da aumenti sierici della creatinchinasi (CK), si verificano con ODOMZO e altri farmaci che inibiscono la via del riccio (Hh). Ottenere i livelli sierici di CK e creatinina prima di iniziare la terapia, periodicamente durante il trattamento e come clinicamente indicato. In base alla gravità delle reazioni avverse muscoloscheletriche può essere necessaria l'interruzione temporanea della dose o l'interruzione di ODOMZO.

ODOMZO non è indicato per l'uso in pazienti pediatrici. La fusione prematura delle epifisi è stata riportata in pazienti pediatrici esposti a ODOMZO e altri inibitori della via Hh. In alcuni casi, la fusione è progredita dopo l'interruzione.

Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con inibitori del CYP3A forti e moderati. Se deve essere usato un inibitore moderato del CYP3A, somministrare per meno di 14 giorni e monitorare attentamente le reazioni avverse, in particolare muscolo-scheletriche. Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con induttori del CYP3A forti e moderati.

Si è verificata una maggiore incidenza di eventi avversi gravi, Grado 3 e 4, ed eventi che richiedono l'interruzione della dose o l'interruzione del trattamento nei pazienti di età ≥65 anni rispetto ai pazienti più giovani; ciò non è attribuibile ad un aumento di alcun evento avverso specifico.

Le reazioni avverse più comuni che si verificano in ≥10% dei pazienti sono state spasmi muscolari (54%), alopecia (53%), disgeusia (46%), affaticamento (41%), nausea (39%), dolore muscoloscheletrico (32%) , diarrea (32%), riduzione del peso (30%), riduzione dell'appetito (23%), mialgia (19%), dolore addominale (18%), mal di testa (15%), dolore (14%), vomito (11% ) e prurito (10%).

Consultare le informazioni di prescrizione complete statunitensi per ODOMZO, incluso ATTENZIONE in scatola sulla tossicità embrio-fetale

Informazioni su LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl)

KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%, oltre all'illuminazione a luce blu con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U è indicato per il trattamento di cheratosi attiniche da moderatamente a moderatamente spesse del viso o del cuoio capelluto o cheratosi attinica di le estremità superiori.

IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Controindicato in pazienti con fotosensibilità cutanea a lunghezze d'onda di 400–450 nm, porfiria o allergie note alle porfirine e in pazienti con nota sensibilità a uno qualsiasi dei componenti della soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

L'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK dovrebbe comportare lesioni sul viso o sul cuoio capelluto o sugli arti superiori. Le lesioni multiple possono essere trattate all'interno di una regione di trattamento, ma non devono essere trattate contemporaneamente più regioni di trattamento.

Non applicare sugli occhi o sulle mucose. L'irritazione può verificarsi se la soluzione topica LEVULAN KERASTICK viene applicata agli occhi o alle mucose. Il trattamento degli arti superiori è approvato dopo un tempo di incubazione di 3 ore in occlusione. Si può verificare un'eccessiva irritazione se questo prodotto viene applicato in occlusione per più di 3 ore.

Durante l'uso post-marketing di LEVULAN KERASTICK sono stati riportati episodi amnestici transitori in combinazione con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U. Informare i pazienti e i loro caregiver che LEVULAN KERASTICK in combinazione con PDT può causare episodi amnestici transitori. Consigliare loro di contattare l'operatore sanitario se il paziente sviluppa amnesia dopo il trattamento.

Dopo l'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK, il sito di trattamento diventerà fotosensibile e i pazienti dovrebbero evitare l'esposizione dei siti di trattamento fotosensibile alla luce solare o alla luce interna (ad es. Lampade da visita, lampade per sala operatoria, lettini abbronzanti o luci nelle immediate vicinanze) per 40 ore. Per evitare la fotosensibilità involontaria, la soluzione topica LEVULAN KERASTICK deve essere applicata da un operatore sanitario qualificato a non più di 5 mm di cute perilesionale che circonda ciascuna lesione cheratosi attinica bersaglio.

Consigliare ai pazienti di indossare un cappello a tesa larga o un copricapo simile di materiale opaco o una camicia a maniche lunghe e / o guanti per ombreggiare le cheratosi attiniche trattate dalla luce solare o da altre fonti di luce intensa fino ad almeno 40 ore dopo l'applicazione di KERASTICK LEVULAN soluzione topica. I filtri solari non proteggono dalle reazioni di fotosensibilità causate dalla luce visibile. Il paziente deve essere avvisato di ridurre l'esposizione alla luce se si verificano sensazioni di bruciore e / o bruciore.

La soluzione topica LEVULAN KERASTICK non è stata testata su pazienti con difetti della coagulazione ereditati o acquisiti.

È possibile che l'uso concomitante di altri agenti fotosensibilizzanti noti come San Giovanni mosto, griseofulvino, diuretici tiazidici, sulfoniluree, fenotiazine, sulfonamidi e tetracicline potrebbero aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

Durante il trattamento della luce, sia i pazienti che il personale medico devono disporre di occhiali protettivi a blocco blu come specificato nelle Istruzioni per l'uso dell'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U.

Le reazioni avverse locali più comuni (incidenza ≥ 10%) sono state eritema, edema, bruciore / bruciore, desquamazione / croste, prurito, erosione, ipo / iperpigmentazione, trasudamento / vescicolazione / croste, desquamazione e secchezza.

Negli studi clinici, durante il trattamento sono stati segnalati grave bruciore e / o bruciore da almeno il 50% dei pazienti del viso e del cuoio capelluto e del 9% dei pazienti degli arti superiori durante il trattamento. Tuttavia, meno del 3% dei soggetti che hanno ricevuto un trattamento per le lesioni del viso o del cuoio capelluto ha interrotto il trattamento della luce a causa di bruciore / bruciore. Nessun soggetto ha sospeso il trattamento con la luce nello studio per lesioni degli arti superiori.

Fare riferimento alle Informazioni di prescrizione complete per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%.

disconoscimento

Le dichiarazioni contenute in questo “Documento” che descrivono gli obiettivi, le proiezioni, le stime, le previsioni, le previsioni, i piani o le previsioni della Società o le condizioni o gli eventi del settore possono essere “dichiarazioni previsionali” ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili sui titoli. I risultati, le prestazioni o i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi o impliciti.

Cision Visualizza contenuti originali per scaricare contenuti multimediali: http: //www.prnewswire.com/news-releases/sun-pharma-plans-to-present-clinical-insights-from-25-data-abstracts-across-its-dermatology-portfolio -at-the-2020-AAD-virtual-incontro-esperienza-301074129.html

FONTE Sun Pharmaceutical Industries Inc.

Psorilax:Evitare |creme per psoriasi naturali

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

PRINCETON, N.J., 11 giugno 2020 / PRNewswire / – & nbsp; Sun Pharmaceutical Industries Inc., Stati Uniti d'America (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'American Academy of Dermatology (AAD) Virtual Meeting Experience 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le principali intuizioni cliniche su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO® (sonidegib) e LEVULAN® KERASTICK® (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U®. L'incontro virtuale avrà luogo da Dal 12 giugno al 14 giugno 2020. “data-reactionid =” 13 “>PRINCETON, N.J., 11 giugno 2020 / PRNewswire / – Sun Pharmaceutical Industries Inc., Stati Uniti d'America (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'American Academy of Dermatology (AAD) Virtual Meeting Experience 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le principali intuizioni cliniche su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO® (sonidegib) e LEVULAN® KERASTICK® (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U®. L'incontro virtuale avrà luogo da Dal 12 giugno al 14 giugno 2020.

Clicca per Tweet& nbsp; #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portafoglio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx& nbsp; “data-reactionid =” 26 “>Clicca per Tweet #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portfolio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx

Abhay Gandhi, Amministratore delegato, Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience di quest'anno dimostra il nostro impegno nei confronti degli operatori sanitari che si occupano di questi pazienti offrendo supporto clinico continuo e sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.” “Data-reagid =” 27 “> “Per decenni a Sun Pharma, abbiamo sviluppato trattamenti dermatologici innovativi perché cerchiamo di fare la differenza nella vita delle persone che lottano con condizioni dermatologiche”, ha detto Abhay Gandhi, Amministratore delegato, Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience di quest'anno dimostra il nostro impegno nei confronti degli operatori sanitari che si prendono cura di questi pazienti offrendo un supporto clinico continuo e lo sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.”

Sun Dermatology (la divisione dermatologica con marchio di una consociata interamente controllata di Sun Pharmaceutical Industries Inc.) è impegnata ad espandere il suo portafoglio di dermatologia per offrire agli operatori sanitari e ai pazienti in tutto il mondo più opzioni di trattamento e supporto continuo per condizioni come la placca da moderata a grave psoriasi. Sun Pharmaceutical Industries Ltd., insieme alle sue filiali, è al secondo posto nel volume delle prescrizioni di dermatologia negli Stati Uniti per IQVIA ed è la quarta più grande azienda farmaceutica di specialità generiche al mondo. Oltre a ILUMYA, Sun Dermatology comprende numerosi prodotti di marca con particolare attenzione a varie condizioni dermatologiche.

gli Stati Uniti. ILUMYA & nbsp; è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.
“data-reagente =” 75 “> ILUMYA (tildrakizumab-asmn) è un anticorpo monoclonale lgG1 / k umanizzato progettato per legarsi selettivamente alla subunità p19 dell'interleuchina-23 (IL-23) e inibire la sua interazione con il recettore IL-23 , che porta all'inibizione del rilascio di citochine e chemochine pro-infiammatorie. ILUMYA è indicato per il trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia, in gli Stati Uniti. ILUMYA è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.

Informazioni di prescrizione complete& Nbsp; e Guida ai farmaci. “data -eagid =” 81 “> Fare clic qui per la guida completa ai farmaci e alle informazioni di prescrizione.

ILUMYA è controindicato nei pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave al tildrakizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ipersensibilità: Casi di angioedema e orticaria si sono verificati in soggetti trattati con ILUMYA negli studi clinici. Se si verifica una grave reazione allergica, interrompere immediatamente ILUMYA e iniziare la terapia appropriata.

Immunizzazioni: prima di iniziare la terapia con ILUMYA, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida di immunizzazione. I pazienti trattati con ILUMYA non devono ricevere vaccini vivi.

ODOMZO (sonidegib) è indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma basocellulare localmente avanzato (laBCC) che si è ripresentato a seguito di un intervento chirurgico o di radioterapia o di coloro che non sono candidati per un intervento chirurgico o radioterapia. La dose raccomandata è di 200 mg per via orale una volta al giorno a stomaco vuoto, almeno un'ora prima o due ore dopo un pasto.

Dicembre 2016“data -eagid =” 92 “> ODOMZO agisce inibendo una via molecolare, nota come via di segnalazione del riccio, che è implicata nell'origine e nello sviluppo del carcinoma a cellule basali quando la via non funziona correttamente. Bloccando la via del riccio, ODOMZO può arrestare o rallentare la crescita delle lesioni cancerose ODOMZO è stato acquisito da Sun Pharma da Novartis in Dicembre 2016.

  • ODOMZO può causare morte embrio-fetale o gravi difetti alla nascita quando somministrato a donne in gravidanza. ODOMZO è embriotossico, fetotossico e teratogeno negli animali
  • Verificare lo stato di gravidanza delle femmine con potenziale riproduttivo prima di iniziare la terapia. Consigliare alle donne in età fertile di usare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose
  • Informare i maschi del potenziale rischio di esposizione attraverso lo sperma e di usare il preservativo con una partner incinta o una femmina di potenziale riproduttivo durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose
  • Verificare lo stato di gravidanza prima di iniziare ODOMZO. Consigliare alle donne di usare una contraccezione efficace e di non allattare, a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei lattanti, durante il trattamento e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose. Segnala le gravidanze a Sun Pharmaceutical Industries, Inc. al numero 1-800-406-7984.

    Consigliare ai maschi di usare il preservativo, anche dopo una vasectomia, e di non donare sperma durante il trattamento e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose per evitare una potenziale esposizione ai farmaci in donne in gravidanza o femmine con potenziale riproduttivo.

    Consigliare ai pazienti di non donare sangue o prodotti sanguigni durante l'assunzione di ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose poiché il loro sangue o i suoi prodotti sanguigni potrebbe essere somministrato a una donna con potenziale riproduttivo.

    Le reazioni avverse muscoloscheletriche, che possono essere accompagnate da aumenti sierici della creatinchinasi (CK), si verificano con ODOMZO e altri farmaci che inibiscono la via del riccio (Hh). Ottenere i livelli sierici di CK e creatinina prima di iniziare la terapia, periodicamente durante il trattamento e come clinicamente indicato. In base alla gravità delle reazioni avverse muscoloscheletriche può essere necessaria l'interruzione temporanea della dose o l'interruzione di ODOMZO.

    ODOMZO non è indicato per l'uso in pazienti pediatrici. La fusione prematura delle epifisi è stata riportata in pazienti pediatrici esposti a ODOMZO e altri inibitori della via Hh. In alcuni casi, la fusione è progredita dopo l'interruzione.

    Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con inibitori del CYP3A forti e moderati. Se deve essere usato un inibitore moderato del CYP3A, somministrare per meno di 14 giorni e monitorare attentamente le reazioni avverse, in particolare muscolo-scheletriche. Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con induttori del CYP3A forti e moderati.

    Si è verificata una maggiore incidenza di eventi avversi gravi, Grado 3 e 4, ed eventi che richiedono l'interruzione della dose o l'interruzione del trattamento nei pazienti di età ≥65 anni rispetto ai pazienti più giovani; ciò non è attribuibile ad un aumento di alcun evento avverso specifico.

    Le reazioni avverse più comuni che si verificano in ≥10% dei pazienti sono state spasmi muscolari (54%), alopecia (53%), disgeusia (46%), affaticamento (41%), nausea (39%), dolore muscoloscheletrico (32%) , diarrea (32%), riduzione del peso (30%), riduzione dell'appetito (23%), mialgia (19%), dolore addominale (18%), mal di testa (15%), dolore (14%), vomito (11% ) e prurito (10%).

    Informazioni di prescrizione complete per ODOMZO, incluso & nbsp;ATTENZIONE in scatola& nbsp; per quanto riguarda la tossicità embrionale-fetale “data-reagid =” 107 “> Consulta le informazioni di prescrizione complete statunitensi per ODOMZO, tra cui ATTENZIONE in scatola sulla tossicità embrio-fetale

    KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%, oltre all'illuminazione a luce blu con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U è indicato per il trattamento di cheratosi attiniche da lieve a moderatamente spessa del viso o del cuoio capelluto o cheratosi attinica di le estremità superiori.

    Controindicato in pazienti con fotosensibilità cutanea a lunghezze d'onda di 400–450 nm, porfiria o allergie note alle porfirine e in pazienti con nota sensibilità a uno qualsiasi dei componenti della soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

    L'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK dovrebbe comportare lesioni sul viso o sul cuoio capelluto o sugli arti superiori. Le lesioni multiple possono essere trattate all'interno di una regione di trattamento, ma non devono essere trattate contemporaneamente più regioni di trattamento.

    Non applicare sugli occhi o sulle mucose. L'irritazione può verificarsi se la soluzione topica LEVULAN KERASTICK viene applicata agli occhi o alle mucose. Il trattamento degli arti superiori è approvato dopo un tempo di incubazione di 3 ore in occlusione. Si può verificare un'eccessiva irritazione se questo prodotto viene applicato in occlusione per più di 3 ore.

    Durante l'uso post-marketing di LEVULAN KERASTICK sono stati riportati episodi amnestici transitori in combinazione con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U. Informare i pazienti e i loro caregiver che LEVULAN KERASTICK in combinazione con PDT può causare episodi amnestici transitori. Consigliare loro di contattare l'operatore sanitario se il paziente sviluppa amnesia dopo il trattamento.

    Dopo l'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK, il sito di trattamento diventerà fotosensibile e i pazienti dovrebbero evitare l'esposizione dei siti di trattamento fotosensibile alla luce solare o alla luce interna (ad es. Lampade da visita, lampade per sala operatoria, lettini abbronzanti o luci nelle immediate vicinanze) per 40 ore. Per evitare la fotosensibilità involontaria, la soluzione topica LEVULAN KERASTICK deve essere applicata da un operatore sanitario qualificato a non più di 5 mm di cute perilesionale che circonda ciascuna lesione cheratosi attinica bersaglio.

    Consigliare ai pazienti di indossare un cappello a tesa larga o un copricapo simile di materiale opaco o una camicia a maniche lunghe e / o guanti per ombreggiare le cheratosi attiniche trattate dalla luce solare o da altre fonti di luce intensa fino ad almeno 40 ore dopo l'applicazione di KERASTICK LEVULAN soluzione topica. I filtri solari non proteggono dalle reazioni di fotosensibilità causate dalla luce visibile. Il paziente deve essere avvisato di ridurre l'esposizione alla luce se si verificano sensazioni di bruciore e / o bruciore.

    La soluzione topica LEVULAN KERASTICK non è stata testata su pazienti con difetti della coagulazione ereditati o acquisiti.

    San Giovanni mosto, griseofulvino, diuretici tiazidici, sulfoniluree, fenotiazine, sulfonamidi e tetracicline potrebbero aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK. “data-reagid =” 118 “> È possibile che l'uso concomitante di altri agenti noti foto ad esempio San Giovanni mosto, griseofulvino, diuretici tiazidici, sulfoniluree, fenotiazine, sulfonamidi e tetracicline potrebbero aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

    Durante il trattamento della luce, sia i pazienti che il personale medico devono disporre di occhiali protettivi a blocco blu come specificato nelle Istruzioni per l'uso dell'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U.

    Le reazioni avverse locali più comuni (incidenza ≥ 10%) sono state eritema, edema, bruciore / bruciore, desquamazione / croste, prurito, erosione, ipo / iperpigmentazione, trasudamento / vescicolazione / croste, desquamazione e secchezza.

    Negli studi clinici, durante il trattamento sono stati segnalati grave bruciore e / o bruciore da almeno il 50% dei pazienti del viso e del cuoio capelluto e del 9% dei pazienti degli arti superiori durante il trattamento. Tuttavia, meno del 3% dei soggetti che hanno ricevuto un trattamento per le lesioni del viso o del cuoio capelluto ha interrotto il trattamento della luce a causa di bruciore / bruciore. Nessun soggetto ha sospeso il trattamento con la luce nello studio per lesioni degli arti superiori.

    Informazioni di prescrizione complete& nbsp; per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%. “data-reagid =” 122 “> Per informazioni complete sulla prescrizione per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%.

    Le dichiarazioni contenute in questo “Documento” che descrivono gli obiettivi, le proiezioni, le stime, le previsioni, le previsioni, i piani o le previsioni della Società o le condizioni o gli eventi del settore possono essere “dichiarazioni previsionali” ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili sui titoli. I risultati, le prestazioni o i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi o impliciti.

    Contatti:

    Media statunitensi:

    Vinita Alexander

    Tel Direct

    +1 609-720-8197

    Mobile

    +1 732-258-6725

    E-mail

    vinita.alexander@sunpharma.com

    http://www.prnewswire.com/news-releases/sun-pharma-plans-to-present-clinical-insights-from-25-data-abstracts-across-its-dermatology-portfolio-at-the-2020- AAD-virtual-incontro-esperienza-301074129.html“data -eagid =” 139 “> Visualizza contenuti originali per scaricare contenuti multimediali: http: //www.prnewswire.com/news-releases/sun-pharma-plans-to-present-clinical-insights-from-25-data- abstract-attraverso-il suo-dermatologico-portafoglio-at-the-2020-AAD-virtual-incontro-esperienza-301074129.html

    FONTE Sun Pharmaceutical Industries Inc.

    Psorilax:Acquisto |olio crema vea psoriasi

    0

    Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

    PRINCETON, N.J., 11 giugno 2020 / PRNewswire / – Sun Pharmaceutical Industries Inc., Stati Uniti d'America (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'American Academy of Dermatology (AAD) Virtual Meeting Experience 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le principali intuizioni cliniche su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO® (sonidegib) e LEVULAN® KERASTICK® (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U®. L'incontro virtuale avrà luogo da Dal 12 giugno al 14 giugno 2020.

    Clicca per Tweet #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portfolio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx

    “Per decenni a Sun Pharma, abbiamo sviluppato trattamenti dermatologici innovativi perché cerchiamo di fare la differenza nella vita delle persone che lottano con condizioni dermatologiche”, ha detto Abhay Gandhi, Amministratore delegato, Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience dimostra il nostro impegno nei confronti dei fornitori di assistenza sanitaria che si prendono cura di questi pazienti offrendo supporto clinico continuo e sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.”

    Estratti di ILUMYA (tildrakizumab-asmn) per la psoriasi a placche da moderata a grave e l'artrite psoriasica:

    Livelli di risposta a ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

    • Livelli di risposta precoce e mantenuti nei pazienti con psoriasi trattati con Tildrakizumab (estratto n. 17113). E-Poster.
    • * Tildrakizumab fornisce una prevedibilità precoce della risposta in pazienti con psoriasi da moderata a grave: risultati degli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13634). E-Poster.
    • * Efficacia di tildrakizumab nei pazienti con psoriasi da moderata a grave in base alla durata della malattia: analisi aggregata dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 alla settimana 28 (Abstract # 15807). E-Poster.
    • * Tempo di ricaduta in pazienti con psoriasi da moderata a grave che rispondevano al tildrakizumab alla settimana 28: analisi post-hoc fino a 64 settimane dallo studio reSURFACE 1 (Abstract # 13677). E-Poster.
    • Efficacia e sicurezza di Tildrakizumab 100 mg per la psoriasi a placche nei pazienti randomizzati alla continuazione del trattamento rispetto alla sospensione del trattamento con ritrattamento alla ricaduta in reSURFACE 1 (Abstract # 12883). E-Poster.

    Efficacia dei costi di ILUMYA

    • Efficacia comparativa dei costi per Tildrakizumab e altre terapie mirate per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave in gli Stati Uniti (Estratto # 17139). E-Poster.

    ILUMYA in diversi tipi di pazienti (sindrome metabolica, anziani, psoriasi a placche craniche)

    • Effetto della sindrome metabolica sull'efficacia e la sicurezza nei pazienti con psoriasi trattati con Etanercept o Tildrakizumab: analisi post hoc di 2 studi clinici di fase 3 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15914). E-Poster.
    • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 1 di fase 3 (abstract # 15938). E-Poster.
    • Sicurezza di Tildrakizumab in pazienti con sindrome metabolica preesistente: dati a lungo termine dall'analisi post hoc di studi clinici di fase 3 2 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15960). E-Poster.
    • Relazione del glucosio sierico con efficacia e sicurezza del trattamento con Tildrakizumab per la psoriasi in pazienti con e senza sindrome metabolica da reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 15920). E-Poster.
    • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 2 di fase 3 (estratto n. 15950). E-Poster.
    • * Sicurezza a lungo termine di tildrakizumab in pazienti di età pari o superiore a 65 anni con psoriasi da moderata a grave: analisi aggregata per 3 anni (148 settimane) dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13632). E-Poster.
    • Autorizzazione del coinvolgimento della testa nella psoriasi a placche con il trattamento con Tildrakizumab nello studio reSURFACE 1 di fase 3 (estratto n. 15953). E-Poster.

    Uso a lungo termine di ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

    • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 1 (Abstract # 15904). E-Poster.
    • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 2 (Abstract # 15910). E-Poster.
    • Tassi di tumori maligni attraverso 5 anni di esposizione a Tildrakizumab in 2 studi clinici di fase 3. (Estratto # 15966). E-Poster.

    ILUMYA per l'artrite psoriasica – Dati di fase 2

    • Efficacia di Tildrakizumab per l'artrite psoriasica: analisi di 24 settimane di conteggi e dolori articolari gonfi e teneri (estratto n. 15994). E-Poster.
    • Sicurezza di Tildrakizumab nell'artrite psoriasica: un'analisi provvisoria da una fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo 2b Prova (estratto # 15989). E-Poster.
    • Fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo, a dosi multiple 2b Studio per dimostrare la sicurezza e l'efficacia di Tildrakizumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-23p19 ad alta affinità, in pazienti con artrite psoriasica attiva (Abstract # 15964). E-Poster.

    Dati del mondo reale

    • Visita di dermatologia nel mondo reale in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave trattati con prodotti biologici o apremilast (estratto n. 17141). E-Poster.

    ODOMZO (sonidegib) Estratti per carcinoma basocellulare avanzato:

    • Effetto di concomitanti farmaci cardiovascolari comuni sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 15146). E-Poster.
    • Effetto di farmaci concomitanti sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16306). E-Poster.
    • Valutazione dello sperimentatore sull'efficacia di sonidegib 200 mg una volta al giorno e tassi di concordanza con valutazioni mediante revisione centrale in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16321). E-Poster.
    • Durata della risposta e sopravvivenza libera da progressione con sonidegib 200 mg una volta al giorno fino alla progressione della malattia o all'inizio di una nuova terapia antineoplastica in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT di 42 mesi, randomizzato, in doppio cieco (Abstract # 16334 ). E-Poster.

    KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) + Estratto BLU-U per cheratosi attinica:

    • Efficacia dell'ALA-PDT nel trattamento delle cheratosi attiniche nelle estremità superiori: un'analisi post hoc di uno studio di fase 3, randomizzato, controllato da veicolo (Abstract # 13568). E-Poster.

    L'esperienza di incontro virtuale AAD 2020 è accessibile tramite la registrazione qui.

    * Abstracts sponsorizzati da Almirall che commercializza tildrakizumab-asmn nell'UE

    Informazioni sulla dermatologia solare

    Sun Dermatology (la divisione dermatologica con marchio di una consociata interamente controllata di Sun Pharmaceutical Industries Inc.) è impegnata ad espandere il suo portafoglio di dermatologia per offrire agli operatori sanitari e ai pazienti in tutto il mondo più opzioni di trattamento e supporto continuo per condizioni come la placca da moderata a grave psoriasi. Sun Pharmaceutical Industries Ltd., insieme alle sue consociate, è al secondo posto nel volume delle prescrizioni di dermatologia negli Stati Uniti per IQVIA ed è la quarta più grande azienda farmaceutica generica di specialità a livello globale. Oltre a ILUMYA, Sun Dermatology comprende numerosi prodotti di marca con particolare attenzione a varie condizioni dermatologiche.

    A proposito di ILUMYA (Tildrakizumab-ASMN)

    ILUMYA (tildrakizumab-asmn) è un anticorpo monoclonale umanizzato lgG1 / k progettato per legarsi selettivamente alla subunità p19 dell'interleuchina-23 (IL-23) e inibire la sua interazione con il recettore IL-23, determinando l'inibizione del rilascio di pro citochine infiammatorie e chemochine. ILUMYA è indicato per il trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia, in gli Stati Uniti. ILUMYA è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.

    IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

    Fare clic qui per informazioni sulla prescrizione completa e guida ai farmaci.

    CONTROINDICAZIONI

    ILUMYA è controindicato nei pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave al tildrakizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

    AVVERTENZE E PRECAUZIONI:

    Ipersensibilità: Casi di angioedema e orticaria si sono verificati in soggetti trattati con ILUMYA negli studi clinici. Se si verifica una grave reazione allergica, interrompere immediatamente ILUMYA e iniziare la terapia appropriata.

    Infezioni: ILUMYA può aumentare il rischio di infezione. Trattamento con ILUMYA non deve essere iniziato in pazienti con un'infezione attiva clinicamente importante fino a quando l'infezione non si risolve o viene adeguatamente trattata. Considerare i rischi e i benefici del trattamento prima di prescrivere ILUMYA in pazienti con un'infezione cronica o con una storia di infezione ricorrente. Chiedere ai pazienti che ricevono ILUMYA di consultare un medico in caso di segni o sintomi di infezione cronica o acuta clinicamente importante. Se un paziente sviluppa un'infezione clinicamente importante o grave o non risponde alla terapia standard, monitorare attentamente e considerare l'interruzione di ILUMYA fino a quando l'infezione non si risolve.

    Valutazione del pretrattamento per la tubercolosi: valutare i pazienti per infezione da tubercolosi (TB) prima di iniziare il trattamento con ILUMYA. Non somministrare ILUMYA a pazienti con infezione da TB attiva. Iniziare il trattamento della tubercolosi latente prima di somministrare ILUMYA. Prendere in considerazione la terapia anti-TB prima dell'inizio di ILUMYA in pazienti con una storia passata di tubercolosi latente o attiva in cui non è possibile confermare un adeguato ciclo di trattamento. I pazienti che ricevono ILUMYA devono essere attentamente monitorati per segni e sintomi di tubercolosi attiva durante e dopo il trattamento.

    Immunizzazioni: prima di iniziare la terapia con ILUMYA, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida di immunizzazione. I pazienti trattati con ILUMYA non devono ricevere vaccini vivi.

    Reazioni avverse: le reazioni avverse più comuni (≥1%) associate a ILUMYA il trattamento più frequente rispetto al gruppo placebo sono le infezioni delle vie respiratorie superiori, le reazioni al sito di iniezione e la diarrea.

    Informazioni su ODOMZO (sonidegib)

    ODOMZO (sonidegib) è indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma basocellulare localmente avanzato (laBCC) che si è ripresentato a seguito di un intervento chirurgico o di radioterapia o di coloro che non sono candidati per un intervento chirurgico o radioterapia. La dose raccomandata è di 200 mg per via orale una volta al giorno a stomaco vuoto, almeno un'ora prima o due ore dopo un pasto.

    ODOMZO agisce inibendo una via molecolare, nota come via di segnalazione del riccio, che è implicata nell'origine e nello sviluppo del carcinoma a cellule basali in caso di malfunzionamento della via. Bloccando il percorso del riccio, ODOMZO può arrestare o rallentare la crescita delle lesioni cancerose. ODOMZO è stata acquisita da Sun Pharma da Novartis nel 2005 Dicembre 2016.

    IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

    ATTENZIONE: TOSSICITÀ EMBRIONE-FETALE

    • ODOMZO può causare morte embrio-fetale o gravi difetti alla nascita quando somministrato a donne in gravidanza. ODOMZO è embriotossico, fetotossico e teratogeno negli animali
    • Verificare lo stato di gravidanza delle femmine con potenziale riproduttivo prima di iniziare la terapia. Consigliare alle donne in età fertile di usare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose
    • Informare i maschi del potenziale rischio di esposizione attraverso lo sperma e di usare il preservativo con una partner incinta o una femmina di potenziale riproduttivo durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose

    Verificare lo stato di gravidanza prima di iniziare ODOMZO. Consigliare alle donne di usare una contraccezione efficace e di non allattare, a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei neonati allattati al seno, durante il trattamento e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose. Segnala le gravidanze a Sun Pharmaceutical Industries, Inc. al numero 1-800-406-7984.

    Consigliare ai maschi di usare il preservativo, anche dopo una vasectomia, e di non donare sperma durante il trattamento e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose per evitare una potenziale esposizione ai farmaci in donne in gravidanza o femmine con potenziale riproduttivo.

    Consigliare ai pazienti di non donare sangue o emoderivati ​​durante l'assunzione di ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose poiché il loro sangue o emoderivati ​​potrebbe essere somministrato a donne con potenziale riproduttivo.

    Le reazioni avverse muscoloscheletriche, che possono essere accompagnate da aumenti sierici della creatinchinasi (CK), si verificano con ODOMZO e altri farmaci che inibiscono la via del riccio (Hh). Ottenere i livelli sierici di CK e creatinina prima di iniziare la terapia, periodicamente durante il trattamento e come clinicamente indicato. In base alla gravità delle reazioni avverse muscoloscheletriche può essere necessaria l'interruzione temporanea della dose o l'interruzione di ODOMZO.

    ODOMZO non è indicato per l'uso in pazienti pediatrici. La fusione prematura delle epifisi è stata riportata in pazienti pediatrici esposti a ODOMZO e altri inibitori della via Hh. In alcuni casi, la fusione è progredita dopo l'interruzione.

    Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con inibitori del CYP3A forti e moderati. Se deve essere usato un inibitore moderato del CYP3A, somministrare per meno di 14 giorni e monitorare attentamente le reazioni avverse, in particolare muscolo-scheletriche. Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con induttori del CYP3A forti e moderati.

    Si è verificata una maggiore incidenza di eventi avversi gravi, Grado 3 e 4, ed eventi che richiedono l'interruzione della dose o l'interruzione del trattamento nei pazienti di età ≥65 anni rispetto ai pazienti più giovani; ciò non è attribuibile ad un aumento di alcun evento avverso specifico.

    Le reazioni avverse più comuni che si verificano in ≥10% dei pazienti sono state spasmi muscolari (54%), alopecia (53%), disgeusia (46%), affaticamento (41%), nausea (39%), dolore muscoloscheletrico (32%) , diarrea (32%), riduzione del peso (30%), riduzione dell'appetito (23%), mialgia (19%), dolore addominale (18%), mal di testa (15%), dolore (14%), vomito (11% ) e prurito (10%).

    Consultare le informazioni di prescrizione complete statunitensi per ODOMZO, incluso ATTENZIONE in scatola sulla tossicità embrio-fetale

    Informazioni su LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl)

    KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%, oltre all'illuminazione a luce blu con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U è indicato per il trattamento di cheratosi attiniche da moderatamente a moderatamente spesse del viso o del cuoio capelluto o cheratosi attinica di le estremità superiori.

    IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

    Controindicato in pazienti con fotosensibilità cutanea a lunghezze d'onda di 400–450 nm, porfiria o allergie note alle porfirine e in pazienti con nota sensibilità a uno qualsiasi dei componenti della soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

    L'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK dovrebbe comportare lesioni sul viso o sul cuoio capelluto o sugli arti superiori. Le lesioni multiple possono essere trattate all'interno di una regione di trattamento, ma non devono essere trattate contemporaneamente più regioni di trattamento.

    Non applicare sugli occhi o sulle mucose. L'irritazione può verificarsi se la soluzione topica LEVULAN KERASTICK viene applicata agli occhi o alle mucose. Il trattamento degli arti superiori è approvato dopo un tempo di incubazione di 3 ore in occlusione. Si può verificare un'eccessiva irritazione se questo prodotto viene applicato in occlusione per più di 3 ore.

    Durante l'uso post-marketing di LEVULAN KERASTICK sono stati riportati episodi amnestici transitori in combinazione con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U. Informare i pazienti e i loro caregiver che LEVULAN KERASTICK in combinazione con PDT può causare episodi amnestici transitori. Consigliare loro di contattare l'operatore sanitario se il paziente sviluppa amnesia dopo il trattamento.

    Dopo l'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK, il sito di trattamento diventerà fotosensibile e i pazienti dovrebbero evitare l'esposizione dei siti di trattamento fotosensibile alla luce solare o alla luce interna (ad es. Lampade da visita, lampade per sala operatoria, lettini abbronzanti o luci nelle immediate vicinanze) per 40 ore. Per evitare la fotosensibilità indesiderata, la soluzione topica LEVULAN KERASTICK deve essere applicata da un operatore sanitario qualificato a non più di 5 mm di cute perilesionale che circonda ciascuna lesione cheratosi attinica bersaglio.

    Consigliare ai pazienti di indossare un cappello a tesa larga o un copricapo simile di materiale opaco o una camicia a maniche lunghe e / o guanti per ombreggiare le cheratosi attiniche trattate dalla luce solare o da altre fonti di luce intensa fino ad almeno 40 ore dopo l'applicazione di KERASTICK LEVULAN soluzione topica. I filtri solari non proteggono dalle reazioni di fotosensibilità causate dalla luce visibile. Il paziente deve essere avvisato di ridurre l'esposizione alla luce se si verificano sensazioni di bruciore e / o bruciore.

    La soluzione topica LEVULAN KERASTICK non è stata testata su pazienti con difetti della coagulazione ereditati o acquisiti.

    È possibile che l'uso concomitante di altri agenti fotosensibilizzanti noti come San Giovanni mosto, griseofulvino, diuretici tiazidici, sulfoniluree, fenotiazine, sulfonamidi e tetracicline potrebbero aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

    Durante il trattamento della luce, sia i pazienti che il personale medico devono disporre di occhiali protettivi a blocco blu come specificato nelle Istruzioni per l'uso dell'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U.

    Le reazioni avverse locali più comuni (incidenza ≥ 10%) sono state eritema, edema, bruciore / bruciore, desquamazione / croste, prurito, erosione, ipo / iperpigmentazione, trasudamento / vescicolazione / croste, desquamazione e secchezza.

    Negli studi clinici, durante il trattamento sono stati segnalati grave bruciore e / o bruciore da almeno il 50% dei pazienti del viso e del cuoio capelluto e del 9% dei pazienti degli arti superiori durante il trattamento. Tuttavia, meno del 3% dei soggetti che hanno ricevuto un trattamento per le lesioni del viso o del cuoio capelluto ha interrotto il trattamento della luce a causa di bruciore / bruciore. Nessun soggetto ha sospeso il trattamento con la luce nello studio per lesioni degli arti superiori.

    Fare riferimento alle Informazioni di prescrizione complete per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%.

    disconoscimento

    Le dichiarazioni contenute in questo “Documento” che descrivono gli obiettivi, le proiezioni, le stime, le previsioni, le previsioni, i piani o le previsioni della Società o le condizioni o gli eventi del settore possono essere “dichiarazioni previsionali” ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili sui titoli. I risultati, le prestazioni o i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi o impliciti.

    Contatti:

    Media statunitensi:

    Vinita Alexander

    Tel Direct

    +1 609-720-8197

    Mobile

    +1 732-258-6725

    E-mail

    vinita.alexander@sunpharma.com

    Cision Visualizza contenuti originali per scaricare contenuti multimediali: http: //www.prnewswire.com/news-releases/sun-pharma-plans-to-present-clinical-insights-from-25-data-abstracts-across-its-dermatology-portfolio -at-the-2020-AAD-virtual-incontro-esperienza-301074129.html

    FONTE Sun Pharmaceutical Industries Inc.

    Psorilax:Grande |le migliori creme solari psoriasi

    0

    Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

    PRINCETON, N.J., 11 giugno 2020 / PRNewswire / – Sun Pharmaceutical Industries Inc., Stati Uniti d'America (SPII) “Sun Pharma” ha annunciato oggi che 25 abstract di dati dal suo portafoglio di dermatologia saranno presentati all'American Academy of Dermatology (AAD) Virtual Meeting Experience 2020. Le presentazioni dei dati metteranno in evidenza le principali intuizioni cliniche su ILUMYA (tildrakizumab-asmn), ODOMZO® (sonidegib) e LEVULAN® KERASTICK® (acido aminolevulinico HCl) + BLU-U®. L'incontro virtuale avrà luogo da Dal 12 giugno al 14 giugno 2020.

    Clicca per Tweet #NEWS: @SunPharma_Live annuncia 25 abstract che rivelano intuizioni cliniche dal suo portfolio di dermatologia da includere in # AADVMX2020. Leggi di più: bit.ly/30l6SPx

    “Per decenni a Sun Pharma, abbiamo sviluppato trattamenti dermatologici innovativi perché cerchiamo di fare la differenza nella vita delle persone che lottano con condizioni dermatologiche”, ha detto Abhay Gandhi, Amministratore delegato, Sun Pharma, Nord America. “L'ampiezza della ricerca che presenteremo quest'anno all'AAD Virtual Meeting Experience dimostra il nostro impegno nei confronti dei fornitori di assistenza sanitaria che si prendono cura di questi pazienti offrendo supporto clinico continuo e sviluppo continuo dei nostri trattamenti dermatologici.”

    Estratti di ILUMYA (tildrakizumab-asmn) per la psoriasi a placche da moderata a grave e l'artrite psoriasica:

    Livelli di risposta a ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

    • Livelli di risposta precoce e mantenuti nei pazienti con psoriasi trattati con Tildrakizumab (estratto n. 17113). E-Poster.
    • * Tildrakizumab fornisce una prevedibilità precoce della risposta in pazienti con psoriasi da moderata a grave: risultati degli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13634). E-Poster.
    • * Efficacia di tildrakizumab nei pazienti con psoriasi da moderata a grave in base alla durata della malattia: analisi aggregata dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 alla settimana 28 (Abstract # 15807). E-Poster.
    • * Tempo di ricaduta in pazienti con psoriasi da moderata a grave che rispondevano al tildrakizumab alla settimana 28: analisi post-hoc fino a 64 settimane dallo studio reSURFACE 1 (Abstract # 13677). E-Poster.
    • Efficacia e sicurezza di Tildrakizumab 100 mg per la psoriasi a placche nei pazienti randomizzati alla continuazione del trattamento rispetto alla sospensione del trattamento con ritrattamento alla ricaduta in reSURFACE 1 (Abstract # 12883). E-Poster.

    Efficacia dei costi di ILUMYA

    • Efficacia comparativa dei costi per Tildrakizumab e altre terapie mirate per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave in gli Stati Uniti (Estratto # 17139). E-Poster.

    ILUMYA in diversi tipi di pazienti (sindrome metabolica, anziani, psoriasi a placche craniche)

    • Effetto della sindrome metabolica sull'efficacia e la sicurezza nei pazienti con psoriasi trattati con Etanercept o Tildrakizumab: analisi post hoc di 2 studi clinici di fase 3 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15914). E-Poster.
    • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 1 di fase 3 (abstract # 15938). E-Poster.
    • Sicurezza di Tildrakizumab in pazienti con sindrome metabolica preesistente: dati a lungo termine dall'analisi post hoc di studi clinici di fase 3 2 (reSURFACE 1 e reSURFACE 2) (Abstract # 15960). E-Poster.
    • Relazione del glucosio sierico con efficacia e sicurezza del trattamento con Tildrakizumab per la psoriasi in pazienti con e senza sindrome metabolica da reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 15920). E-Poster.
    • Efficacia di Tildrakizumab in base allo stato della sindrome metabolica nella psoriasi: analisi post hoc dei dati a 3 anni dallo studio reSURFACE 2 di fase 3 (estratto n. 15950). E-Poster.
    • * Sicurezza a lungo termine di tildrakizumab in pazienti di età pari o superiore a 65 anni con psoriasi da moderata a grave: analisi aggregata per 3 anni (148 settimane) dagli studi di fase 3 reSURFACE 1 e reSURFACE 2 (Abstract # 13632). E-Poster.
    • Autorizzazione del coinvolgimento della testa nella psoriasi a placche con il trattamento con Tildrakizumab nello studio reSURFACE 1 di fase 3 (estratto n. 15953). E-Poster.

    Uso a lungo termine di ILUMYA per la psoriasi a placche da moderata a grave

    • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 1 (Abstract # 15904). E-Poster.
    • Efficacia e sicurezza del Tildrakizumab a lungo termine per la psoriasi a placche: risultati a 4 anni da reSURFACE 2 (Abstract # 15910). E-Poster.
    • Tassi di tumori maligni attraverso 5 anni di esposizione a Tildrakizumab in 2 studi clinici di fase 3. (Estratto # 15966). E-Poster.

    ILUMYA per l'artrite psoriasica – Dati di fase 2

    • Efficacia di Tildrakizumab per l'artrite psoriasica: analisi di 24 settimane di conteggi e dolori articolari gonfi e teneri (estratto n. 15994). E-Poster.
    • Sicurezza di Tildrakizumab nell'artrite psoriasica: un'analisi provvisoria da una fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo 2b Prova (estratto # 15989). E-Poster.
    • Fase randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo, a dosi multiple 2b Studio per dimostrare la sicurezza e l'efficacia di Tildrakizumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-23p19 ad alta affinità, in pazienti con artrite psoriasica attiva (Abstract # 15964). E-Poster.

    Dati del mondo reale

    • Visita di dermatologia nel mondo reale in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave trattati con prodotti biologici o apremilast (estratto n. 17141). E-Poster.

    ODOMZO (sonidegib) Estratti per carcinoma basocellulare avanzato:

    • Effetto di concomitanti farmaci cardiovascolari comuni sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 15146). E-Poster.
    • Effetto di farmaci concomitanti sull'efficacia di sonidegib 200 mg al giorno in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16306). E-Poster.
    • Valutazione dello sperimentatore sull'efficacia di sonidegib 200 mg una volta al giorno e tassi di concordanza con valutazioni mediante revisione centrale in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT randomizzato, in doppio cieco di 42 mesi (Abstract # 16321). E-Poster.
    • Durata della risposta e sopravvivenza libera da progressione con sonidegib 200 mg una volta al giorno fino alla progressione della malattia o all'inizio di una nuova terapia antineoplastica in pazienti con carcinoma basocellulare localmente avanzato: risultati dello studio BOLT di 42 mesi, randomizzato, in doppio cieco (Abstract # 16334 ). E-Poster.

    KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) + Estratto BLU-U per cheratosi attinica:

    • Efficacia dell'ALA-PDT nel trattamento delle cheratosi attiniche nelle estremità superiori: un'analisi post hoc di uno studio di fase 3, randomizzato, controllato da veicolo (Abstract # 13568). E-Poster.

    L'esperienza di incontro virtuale AAD 2020 è accessibile tramite la registrazione qui.

    * Abstracts sponsorizzati da Almirall che commercializza tildrakizumab-asmn nell'UE

    Informazioni sulla dermatologia solare

    Sun Dermatology (la divisione dermatologica con marchio di una consociata interamente controllata di Sun Pharmaceutical Industries Inc.) è impegnata ad espandere il suo portafoglio di dermatologia per offrire agli operatori sanitari e ai pazienti in tutto il mondo più opzioni di trattamento e supporto continuo per condizioni come la placca da moderata a grave psoriasi. Sun Pharmaceutical Industries Ltd., insieme alle sue consociate, è al secondo posto nel volume delle prescrizioni di dermatologia negli Stati Uniti per IQVIA ed è la quarta più grande azienda farmaceutica generica di specialità a livello globale. Oltre a ILUMYA, Sun Dermatology comprende numerosi prodotti di marca con particolare attenzione a varie condizioni dermatologiche.

    A proposito di ILUMYA (Tildrakizumab-ASMN)

    ILUMYA (tildrakizumab-asmn) è un anticorpo monoclonale umanizzato lgG1 / k progettato per legarsi selettivamente alla subunità p19 dell'interleuchina-23 (IL-23) e inibire la sua interazione con il recettore IL-23, determinando l'inibizione del rilascio di pro citochine infiammatorie e chemochine. ILUMYA è indicato per il trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave che sono candidati per terapia sistemica o fototerapia, in gli Stati Uniti. ILUMYA è stato anche approvato per la psoriasi a placche da moderata a grave Australia e con il marchio ILUMETRITM in Europa.

    IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

    Fare clic qui per informazioni sulla prescrizione completa e guida ai farmaci.

    CONTROINDICAZIONI

    ILUMYA è controindicato nei pazienti con una precedente reazione di ipersensibilità grave al tildrakizumab o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

    AVVERTENZE E PRECAUZIONI:

    Ipersensibilità: Casi di angioedema e orticaria si sono verificati in soggetti trattati con ILUMYA negli studi clinici. Se si verifica una grave reazione allergica, interrompere immediatamente ILUMYA e iniziare la terapia appropriata.

    Infezioni: ILUMYA può aumentare il rischio di infezione. Trattamento con ILUMYA non deve essere iniziato in pazienti con un'infezione attiva clinicamente importante fino a quando l'infezione non si risolve o viene adeguatamente trattata. Considerare i rischi e i benefici del trattamento prima di prescrivere ILUMYA in pazienti con un'infezione cronica o con una storia di infezione ricorrente. Chiedere ai pazienti che ricevono ILUMYA di consultare un medico in caso di segni o sintomi di infezione cronica o acuta clinicamente importante. Se un paziente sviluppa un'infezione clinicamente importante o grave o non risponde alla terapia standard, monitorare attentamente e considerare l'interruzione di ILUMYA fino a quando l'infezione non si risolve.

    Valutazione del pretrattamento per la tubercolosi: valutare i pazienti per infezione da tubercolosi (TB) prima di iniziare il trattamento con ILUMYA. Non somministrare ILUMYA a pazienti con infezione da TB attiva. Iniziare il trattamento della tubercolosi latente prima di somministrare ILUMYA. Prendere in considerazione la terapia anti-TB prima dell'inizio di ILUMYA in pazienti con una storia passata di tubercolosi latente o attiva in cui non è possibile confermare un adeguato ciclo di trattamento. I pazienti che ricevono ILUMYA devono essere attentamente monitorati per segni e sintomi di tubercolosi attiva durante e dopo il trattamento.

    Immunizzazioni: prima di iniziare la terapia con ILUMYA, prendere in considerazione il completamento di tutte le immunizzazioni appropriate all'età secondo le attuali linee guida di immunizzazione. I pazienti trattati con ILUMYA non devono ricevere vaccini vivi.

    Reazioni avverse: le reazioni avverse più comuni (≥1%) associate a ILUMYA il trattamento più frequente rispetto al gruppo placebo sono le infezioni delle vie respiratorie superiori, le reazioni al sito di iniezione e la diarrea.

    Informazioni su ODOMZO (sonidegib)

    ODOMZO (sonidegib) è indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma basocellulare localmente avanzato (laBCC) che si è ripresentato a seguito di un intervento chirurgico o di radioterapia o di coloro che non sono candidati per un intervento chirurgico o radioterapia. La dose raccomandata è di 200 mg per via orale una volta al giorno a stomaco vuoto, almeno un'ora prima o due ore dopo un pasto.

    ODOMZO agisce inibendo una via molecolare, nota come via di segnalazione del riccio, che è implicata nell'origine e nello sviluppo del carcinoma a cellule basali in caso di malfunzionamento della via. Bloccando il percorso del riccio, ODOMZO può arrestare o rallentare la crescita delle lesioni cancerose. ODOMZO è stata acquisita da Sun Pharma da Novartis nel 2005 Dicembre 2016.

    IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

    ATTENZIONE: TOSSICITÀ EMBRIONE-FETALE

    • ODOMZO può causare morte embrio-fetale o gravi difetti alla nascita quando somministrato a donne in gravidanza. ODOMZO è embriotossico, fetotossico e teratogeno negli animali
    • Verificare lo stato di gravidanza delle femmine con potenziale riproduttivo prima di iniziare la terapia. Consigliare alle donne in età fertile di usare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose
    • Informare i maschi del potenziale rischio di esposizione attraverso lo sperma e di usare il preservativo con una partner incinta o una femmina di potenziale riproduttivo durante il trattamento con ODOMZO e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose

    Verificare lo stato di gravidanza prima di iniziare ODOMZO. Consigliare alle donne di usare una contraccezione efficace e di non allattare, a causa della possibilità di gravi reazioni avverse nei neonati allattati al seno, durante il trattamento e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose. Segnala le gravidanze a Sun Pharmaceutical Industries, Inc. al numero 1-800-406-7984.

    Consigliare ai maschi di usare il preservativo, anche dopo una vasectomia, e di non donare sperma durante il trattamento e per almeno 8 mesi dopo l'ultima dose per evitare una potenziale esposizione ai farmaci in donne in gravidanza o femmine con potenziale riproduttivo.

    Consigliare ai pazienti di non donare sangue o emoderivati ​​durante l'assunzione di ODOMZO e per almeno 20 mesi dopo l'ultima dose poiché il loro sangue o emoderivati ​​potrebbe essere somministrato a donne con potenziale riproduttivo.

    Le reazioni avverse muscoloscheletriche, che possono essere accompagnate da aumenti sierici della creatinchinasi (CK), si verificano con ODOMZO e altri farmaci che inibiscono la via del riccio (Hh). Ottenere i livelli sierici di CK e creatinina prima di iniziare la terapia, periodicamente durante il trattamento e come clinicamente indicato. In base alla gravità delle reazioni avverse muscoloscheletriche può essere necessaria l'interruzione temporanea della dose o l'interruzione di ODOMZO.

    ODOMZO non è indicato per l'uso in pazienti pediatrici. La fusione prematura delle epifisi è stata riportata in pazienti pediatrici esposti a ODOMZO e altri inibitori della via Hh. In alcuni casi, la fusione è progredita dopo l'interruzione.

    Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con inibitori del CYP3A forti e moderati. Se deve essere usato un inibitore moderato del CYP3A, somministrare per meno di 14 giorni e monitorare attentamente le reazioni avverse, in particolare muscolo-scheletriche. Evitare la somministrazione concomitante di ODOMZO con induttori del CYP3A forti e moderati.

    Si è verificata una maggiore incidenza di eventi avversi gravi, Grado 3 e 4, ed eventi che richiedono l'interruzione della dose o l'interruzione del trattamento nei pazienti di età ≥65 anni rispetto ai pazienti più giovani; ciò non è attribuibile ad un aumento di alcun evento avverso specifico.

    Le reazioni avverse più comuni che si verificano in ≥10% dei pazienti sono state spasmi muscolari (54%), alopecia (53%), disgeusia (46%), affaticamento (41%), nausea (39%), dolore muscoloscheletrico (32%) , diarrea (32%), riduzione del peso (30%), riduzione dell'appetito (23%), mialgia (19%), dolore addominale (18%), mal di testa (15%), dolore (14%), vomito (11% ) e prurito (10%).

    Consultare le informazioni di prescrizione complete statunitensi per ODOMZO, incluso ATTENZIONE in scatola sulla tossicità embrio-fetale

    Informazioni su LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl)

    KERASTICK LEVULANO (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%, oltre all'illuminazione a luce blu con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U è indicato per il trattamento di cheratosi attiniche da moderatamente a moderatamente spesse del viso o del cuoio capelluto o cheratosi attinica di le estremità superiori.

    IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

    Controindicato in pazienti con fotosensibilità cutanea a lunghezze d'onda di 400–450 nm, porfiria o allergie note alle porfirine e in pazienti con nota sensibilità a uno qualsiasi dei componenti della soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

    L'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK dovrebbe comportare lesioni sul viso o sul cuoio capelluto o sugli arti superiori. Le lesioni multiple possono essere trattate all'interno di una regione di trattamento, ma non devono essere trattate contemporaneamente più regioni di trattamento.

    Non applicare sugli occhi o sulle mucose. L'irritazione può verificarsi se la soluzione topica LEVULAN KERASTICK viene applicata agli occhi o alle mucose. Il trattamento degli arti superiori è approvato dopo un tempo di incubazione di 3 ore in occlusione. Si può verificare un'eccessiva irritazione se questo prodotto viene applicato in occlusione per più di 3 ore.

    Durante l'uso post-marketing di LEVULAN KERASTICK sono stati riportati episodi amnestici transitori in combinazione con l'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U. Informare i pazienti e i loro caregiver che LEVULAN KERASTICK in combinazione con PDT può causare episodi amnestici transitori. Consigliare loro di contattare l'operatore sanitario se il paziente sviluppa amnesia dopo il trattamento.

    Dopo l'applicazione della soluzione topica LEVULAN KERASTICK, il sito di trattamento diventerà fotosensibile e i pazienti dovrebbero evitare l'esposizione dei siti di trattamento fotosensibile alla luce solare o alla luce interna (ad es. Lampade da visita, lampade per sala operatoria, lettini abbronzanti o luci nelle immediate vicinanze) per 40 ore. Per evitare la fotosensibilità indesiderata, la soluzione topica LEVULAN KERASTICK deve essere applicata da un operatore sanitario qualificato a non più di 5 mm di cute perilesionale che circonda ciascuna lesione cheratosi attinica bersaglio.

    Consigliare ai pazienti di indossare un cappello a tesa larga o un copricapo simile di materiale opaco o una camicia a maniche lunghe e / o guanti per ombreggiare le cheratosi attiniche trattate dalla luce solare o da altre fonti di luce intensa fino ad almeno 40 ore dopo l'applicazione di KERASTICK LEVULAN soluzione topica. I filtri solari non proteggono dalle reazioni di fotosensibilità causate dalla luce visibile. Il paziente deve essere avvisato di ridurre l'esposizione alla luce se si verificano sensazioni di bruciore e / o bruciore.

    La soluzione topica LEVULAN KERASTICK non è stata testata su pazienti con difetti della coagulazione ereditati o acquisiti.

    È possibile che l'uso concomitante di altri agenti fotosensibilizzanti noti come San Giovanni mosto, griseofulvino, diuretici tiazidici, sulfoniluree, fenotiazine, sulfonamidi e tetracicline potrebbero aumentare la reazione di fotosensibilità delle cheratosi attiniche trattate con la soluzione topica LEVULAN KERASTICK.

    Durante il trattamento della luce, sia i pazienti che il personale medico devono disporre di occhiali protettivi a blocco blu come specificato nelle Istruzioni per l'uso dell'illuminatore per terapia fotodinamica a luce blu BLU-U.

    Le reazioni avverse locali più comuni (incidenza ≥ 10%) sono state eritema, edema, bruciore / bruciore, desquamazione / croste, prurito, erosione, ipo / iperpigmentazione, trasudamento / vescicolazione / croste, desquamazione e secchezza.

    Negli studi clinici, durante il trattamento sono stati segnalati grave bruciore e / o bruciore da almeno il 50% dei pazienti del viso e del cuoio capelluto e del 9% dei pazienti degli arti superiori durante il trattamento. Tuttavia, meno del 3% dei soggetti che hanno ricevuto un trattamento per le lesioni del viso o del cuoio capelluto ha interrotto il trattamento della luce a causa di bruciore / bruciore. Nessun soggetto ha sospeso il trattamento con la luce nello studio per lesioni degli arti superiori.

    Fare riferimento alle Informazioni di prescrizione complete per una discussione completa dei rischi associati a LEVULAN KERASTICK (acido aminolevulinico HCl) per soluzione topica, 20%.

    disconoscimento

    Le dichiarazioni contenute in questo “Documento” che descrivono gli obiettivi, le proiezioni, le stime, le previsioni, le previsioni, i piani o le previsioni della Società o le condizioni o gli eventi del settore possono essere “dichiarazioni previsionali” ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili sui titoli. I risultati, le prestazioni o i risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi o impliciti.

    Contatti:




    Media statunitensi:


    Vinita Alexander


    Tel Direct

    +1 609-720-8197

    Mobile

    +1 732-258-6725

    E-mail

    (E-mail protetto)

    FONTE Sun Pharmaceutical Industries Inc.

    Psorilax:Acquista con carta di credito |www.corriere salute.it psoriasi crema

    0

    Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

    PUNE, India, 10 giugno 2020 (GLOBE NEWSWIRE) – La maggior parte dei segmenti in questo Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API) il rapporto include grafici per dare ai lettori una visione a volo d'uccello. Anche gli stati di ricerca e sviluppo di queste società e le informazioni complete sui loro prodotti esistenti e quelli in cantiere sono stati menzionati nel rapporto. Questo rapporto di ricerca delinea alcune delle aziende leader e menziona anche le loro iniziative strategiche e fornisce una sintesi sulla loro struttura. Innumerevoli sforzi di analisti, ricercatori ed esperti del settore sono stati fatti per strutturare un rapporto così eccezionale. Poiché la qualità è l'anima dell'azienda, anche questo rapporto di mercato sugli ingredienti farmaceutici attivi (API) è stato fornito con la massima qualità.

    Un rapporto completo sulle ricerche di mercato di Active Pharmaceutical Ingredients (API) offre una migliore comprensione dei diversi segmenti di mercato su cui le aziende fanno molto affidamento per prosperare nel mercato. Il documento di analisi delle ricerche di mercato globali è molto utile per l'azienda e offre una soluzione per le domande più difficili. I dati numerici, i dati statistici, i fatti e le cifre sono rappresentati molto bene nel rapporto di mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API) utilizzando grafici, grafici e tabelle in modo che gli utenti possano avere la migliore comprensione. Con un'analisi sistematica dei problemi, la costruzione di modelli e l'individuazione di fatti, il rapporto di mercato sugli ingredienti farmaceutici attivi (API) assiste le aziende nel processo decisionale e nella gestione della commercializzazione di beni e servizi.

    Ottieni un PDF di esempio (inclusa l'analisi dell'impatto COVID19) del rapporto di mercato @ https://www.databridgemarketresearch.com/request-a-sample?dbmr=global-active-pharmaceutical-ingredient-api-market

    Il mercato globale degli ingredienti farmaceutici attivi (API) sta registrando un sostanziale CAGR del 7,17% nel periodo di previsione 2019-2026. Questo aumento del mercato può essere attribuito alla maggiore presenza di malattie croniche, ai progressi tecnologici nella produzione di API e al crescente significato generico.

    Alcuni dei principali concorrenti del mercato stanno attualmente lavorando nel mondo mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API) sono Pfizer Inc., Novartis AG, Sanofi, Boehringer Ingelheim International GmbH, Bristol-Myers Squibb Company, Teva Pharmaceutical Industries Ltd., Eli Lilly and Company., GlaxoSmithKline plc., Merck Sharp & Dohme Corp., AbbVie Inc., AstraZeneca, Aurobindo Pharma, BASF SE, Dr. Reddy's Laboratories Ltd., LUPIN., Mylan NV, Sun Pharmaceutical Industries Ltd, Piramal Pharma Solutions, Sandoz International GmbH, Saneca Pharmaceuticals a. se e altri.

    Accedi al Rapporto completo @ https://www.databridgemarketresearch.com/checkout/buy/singleuser/global-active-pharmaceutical-ingredient-api-market

    DBMR offre quattro tipi di progetti di ricerca:

    • Progetto di ricerca esplorativa
    • Ricerca descrittiva
    • Ricerca quantitativa
    • Ricerca causale

    Risposte alle domande chiave in questo rapporto:

    • Quale sarà la dimensione del mercato nel 2026 e quale sarà il tasso di crescita
    • Quali sono le principali tendenze del mercato?
    • Cosa sta guidando il mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API)?
    • Quali sono le sfide alla crescita del mercato?
    • Chi sono i principali fornitori nello spazio di mercato?
    • Quali sono le principali tendenze del mercato che incidono sulla crescita del mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API)?
    • Quali sono i risultati chiave dell'analisi delle cinque forze del mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API)?
    • Quali sono le opportunità e le minacce di mercato che i venditori devono affrontare nel mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API)? Ricevi dettagli approfonditi sui fattori che influenzano le quote di mercato delle Americhe, APAC ed EMEA?

    Ottieni il sommario completo, le tabelle e le cifre del rapporto di mercato @ https://www.databridgemarketresearch.com/toc?dbmr=global-active-pharmaceutical-ingredient-api-market

    Definizione del mercato: mercato globale degli ingredienti farmaceutici attivi (API)

    Ingrediente farmaceutico attivo (API) è il componente di qualsiasi farmaco che genera il suo effetto. Alcuni farmaci, come la terapia di combinazione, hanno vari componenti efficaci per curare malattie distinte o comportarsi in modi distinti. In generale, le stesse case farmaceutiche hanno prodotto API nelle rispettive nazioni. Ma negli ultimi anni, molte aziende hanno scelto di spedire la produzione all'estero per ridurre le spese. Ciò ha portato a importanti modifiche nel modo in cui questi farmaci sono controllati, con una guida e controlli più rigorosi sul posto.

    Segmentazione: mercato globale degli ingredienti farmaceutici attivi (API)

    Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API): per tipo

    • Ingredienti farmaceutici attivi innovativi
    • Ingredienti farmaceutici attivi generici

    Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API): per tipo di produttore

    • Produttori API in cattività
    • Produttori API commerciante

    Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API): per tipo di sintesi

    • Ingredienti farmaceutici attivi sintetici
    • Ingredienti farmaceutici attivi Biotech

    Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API): per tipo di farmaco

    • Farmaci da prescrizione
    • Farmaci da banco
    • Potenza

    Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API): per applicazione terapeutica

    • Malattie trasmissibili
    • Oncologia
    • Gestione del dolore
    • Malattia cardiovascolare
    • Diabete
    • Problemi respiratori
    • Altre applicazioni terapeutiche

    Mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API): per geografia

    • Nord America
    • Europa
    • Asia-Pacifico
    • Sud America
    • Medio Oriente e Africa

    Controlla lo studio completo @ https://www.databridgemarketresearch.com/reports/global-active-pharmaceutical-ingredient-api-market

    Principali sviluppi nel mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API):

    Nell'ottobre 2018, The Serdex Company, che è una consociata di Seppic, è stata creata per produrre il componente principale di questo farmaco, TECA Pharma. SEPPIC, in seguito alla recente acquisizione di Serdex, sta ora fornendo ai propri clienti questa API con la certificazione TECA Pharma Good Production Procedures Procedures e un Master File sulla sostanza attiva per aiutare con la gestione legale.

    Nel settembre 2018, Lonza Pharma & Biotech ha annunciato l'avvio del suo progetto di produzione farmaceutica rapidamente intermedio. Il progetto ottimizza gli impianti di produzione di prodotti chimici presso la struttura Visp (CH) dell'azienda per far fronte ai crescenti problemi di sicurezza e prestazioni delle forniture nelle fasi iniziali del mondo. Lonza offre ai suoi clienti una catena di fornitura integrata da intermedi tardivi non GMP a sofisticati intermedi e API CGMP.

    Driver di mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API):

    • L'aumentata presenza di malattie croniche sta guidando la crescita del mercato
    • I progressi tecnologici nella produzione API stanno spingendo la crescita del mercato
    • Il crescente significato generico sta favorendo la crescita del mercato
    • La crescente implementazione di strumenti per la scoperta di farmaci basati sull'intelligenza artificiale sta contribuendo alla crescita del mercato

    Restrizioni di mercato degli ingredienti farmaceutici attivi (API):

    • Le strategie di monitoraggio dei costi dei farmaci in tutti i paesi ostacolano la crescita del mercato
    • La forte rivalità tra i produttori dell'API sta ostacolando la crescita del mercato
    • Lo sviluppo crescente di farmaci anti-contraffazione sta limitando la crescita del mercato

    Principali vantaggi dell'acquisto del rapporto di mercato sugli ingredienti farmaceutici attivi (API):

    Questo Rapporto di mercato sugli ingredienti farmaceutici attivi (API) consentirà ad entrambe le parti del mercato di essere un'impresa consolidata o un nuovo concorrente relativo. Aiuta le aziende affermate a conoscere le mosse che vengono eseguite dai loro concorrenti e aiuta i nuovi entranti educandoli sulle situazioni di mercato e sulle tendenze del settore. Questo rapporto di mercato sugli ingredienti farmaceutici attivi (API) è abbastanza fruttuoso nel contribuire a comprendere la definizione del mercato e tutti gli aspetti del mercato, compresi il valore CAGR e i profili chiave.

    Motivi per acquistare questo rapporto:

    • Prospettive di mercato attuali e future degli ingredienti farmaceutici attivi globali (API) nei mercati sviluppati ed emergenti
    • Il segmento che dovrebbe dominare il mercato, nonché il segmento che detiene il CAGR più elevato nel periodo di previsione
    • Regioni / Paesi che dovrebbero assistere ai tassi di crescita più rapidi durante il periodo di previsione
    • Gli ultimi sviluppi, quote di mercato e strategie utilizzate dai principali attori del mercato

    Personalizzazione disponibile del rapporto:

    • Tutta la segmentazione fornita sopra in questo rapporto è rappresentata a livello di Paese
    • Tutti i prodotti coperti dal mercato, il volume dei prodotti e i prezzi medi di vendita saranno inclusi come opzioni personalizzabili che potrebbero comportare costi aggiuntivi nulli o minimi (dipende dalla personalizzazione)

    Avete domande o requisiti specifici? Fare richiesta qui https://www.databridgemarketresearch.com/customization/global-active-pharmaceutical-ingredient-api-market

    Sfoglia i report correlati

    Mercato topico di consegna di droga Per tipo di prodotto (formulazioni, (topico (solido, liquido, semisolido), transdermico (cerotti, gel)), applicazione del farmaco (farmaco per la pelle, farmaco oftalmico, farmaco per via rettale, farmaco per via vaginale, farmaco per via nasale), fine- Utente (ospedali, cliniche, assistenza domiciliare, centri diagnostici, altri); Canale di distribuzione (gare dirette, vendita al dettaglio); geografia (Nord America, Sud America, Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026 https://www.databridgemarketresearch.com/reports/global-topical-drug-delivery-market

    Mercato dei farmaci dermatologici Da malattie dermatologiche (acne, dermatite, psoriasi, cancro della pelle e altri); Modalità di prescrizione (Farmaci basati su prescrizione, Farmaci da banco); Classificazione dei farmaci (corticosteroidi, astringenti, farmaci antinfiammatori e antipruriginosi, farmaci anti-infettivi / antibatterici, farmaci antifungini), via di somministrazione (topica, orale, amministrazione parenterale), canale di distribuzione (farmacie ospedaliere, farmacie al dettaglio, farmacie online); Geografia degli utenti finali (ospedali, cliniche specializzate, centri cosmetici) (Nord America, Sud America, Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026 https://www.databridgemarketresearch.com/reports/global-dermatology-drugs-market

    Mercato dei farmaci per immunoterapia Per tipo di farmaco (anticorpi monoclonali, vaccini per adulti, inibitori del checkpoint, interferoni alfa e beta, interleuchine, altri farmaci), area terapeutica (cancro, malattie autoimmuni e infiammatorie, malattie infettive, altre aree terapeutiche), utente finale (ospedali, cliniche, Altri utenti finali), Geografia (Nord America, Sud America, Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026 https://www.databridgemarketresearch.com/reports/global-immunotherapy-drugs-market

    Mercato farmaceutico topico Per prodotto (liquido, semisolido, solido), Malattia (dermatologia, oftalmologia, rettale, genecologia, respiratoria), utente finale (ospedali, cliniche, centro ambulatoriale), geografia (Nord America, Sud America, Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026 https://www.databridgemarketresearch.com/reports/global-topical-drug-market

    Mercato dei farmaci antitumorali Per tipo (Leucemia, Linfoma, Mieloma), Tipo di terapia Chemioterapia, Immunoterapia, Radioterapia, Terapia mirata), Tipo di trattamento (Farmaco, Trasfusione di sangue, Chirurgia), Tipo di meccanismo di azione (Inibitori della tirosina chinasi, Inibitore del proteasoma, Linfoma a cellule B -2 Inibitore proteico, Inibitore dell'isocitrato deidrogenasi-1, Inibitore della via del riccio, Anticorpo anti-CD20, Altri), Via di somministrazione, Orale, iniettabile), Utenti finali (ospedali, cure domiciliari, cliniche specializzate, altri), Geografia (Nord America , Sud America, Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa) – Tendenze e previsioni del settore fino al 2026 https://www.databridgemarketresearch.com/reports/global-blood-cancer-drug-market

    Informazioni sulla ricerca di mercato di Data Bridge:

    Ricerche di mercato di Data Bridge è una versatile società di ricerche di mercato e consulenza con oltre 500 analisti che lavorano in diversi settori. Abbiamo soddisfatto oltre il 40% delle aziende della fortuna in tutto il mondo e abbiamo una rete di oltre 5000+ clienti in tutto il mondo. La nostra copertura di settori comprende dispositivi medici, prodotti farmaceutici, biotecnologia, semiconduttori, macchinari, tecnologia dell'informazione e della comunicazione, automobili e autoveicoli, prodotti chimici e materiali, imballaggi, alimenti e bevande, cosmetici, prodotti chimici speciali, beni di consumo in rapido movimento, robotica, tra molti altri .

    Data Bridge adotta la creazione di clienti soddisfatti che fanno affidamento sui nostri servizi e si affidano al nostro duro lavoro con certezza. Siamo soddisfatti della nostra gloriosa percentuale del 99,9% di soddisfazione del cliente.

    Contattaci:

    Ricerche di mercato di Data Bridge

    Stati Uniti: +1 888387 2818

    Regno Unito: +44 208 089 1725

    Hong Kong: +852 8192 7475

    E-mail: corporatesales@databridgemarketresearch.com