CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Unico |crema per psoriasi ai piedi

Psorilax:Unico |crema per psoriasi ai piedi

0
Psorilax:Unico |crema per psoriasi ai piedi

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

Una donna ha coraggiosamente messo a nudo la sua condizione debilitante della pelle che copre il suo corpo con chiazze squamose e squamose.

La venticinquenne del Gloucestershire ha parlato delle sue condizioni per aiutare gli altri.

Poppy Challinor ha detto che la sua psoriasi è peggiorata durante il blocco del coronavirus.

Ha pubblicato le foto delle sue fiammate sui social media nel tentativo di aumentare la consapevolezza della condizione autoimmune incurabile che fa diventare rossa, pruriginosa e dolorante la pelle di tutto il corpo, del cuoio capelluto e del viso.

Cosa ne pensi di questa storia? Fateci sapere nei commenti qui sotto



Poppy Challinor prima ha messo a nudo tutto per un progetto fotografico

Dalla fronte desquamata alle gambe sanguinanti, pubblica immagini senza trucco su “The Girl With Psoriasis” nel tentativo di aumentare la consapevolezza e aiutare altri giovani a imparare a convivere con la pelle in cui si trovano.

“Il nome deriva dal tempo trascorso alla Cleeve School”, ha detto Poppy, che ora lavora per una casa d'aste.

“Ero nell'anno 9 o 10 quando ho sentito qualcuno dire: 'Conosci Poppy'? La ragazza con la psoriasi. La ragazza con la pelle strana “.

“Mi è rimasto impresso perché era il modo in cui mi hanno definito. Non la ragazza che è brava in arte o la ragazza che è davvero adorabile. Mi conoscevano solo come la ragazza che ha una strana condizione della pelle. “

La bella giovane donna con le ciocche bionde fluenti aveva 13 anni quando la condizione della pelle che si dice colpisca 1,8 milioni di persone nel Regno Unito ha iniziato a emergere.



Poppy dice che le sue fiammate variano di giorno in giorno

“È iniziato dietro le mie orecchie, è andato sul mio cuoio capelluto, poi sulla fronte e mi è scivolato lungo il viso, poi ho iniziato a notare sulle mie braccia dietro il petto e le gambe”, ha spiegato.

“Direi che ci sono voluti alcuni anni per essere su tutto il corpo. Non c'è posto che non tocchi, a parte le mie mani e i miei piedi.

“Il mio naso è praticamente l'unico punto della mia faccia che non ha coperto.”

Nonostante il dermatologo le avesse prescritto le solite creme, niente poteva fermarlo e il prurito e il graffio l'avrebbero tenuta sveglia tutta la notte.

“La scuola era generalmente OK”, ha detto.

“Ero solito diventare apprensivo negli spogliatoi perché dovevo tirare su i capelli per i giochi ed erano tutt'intorno alle mie orecchie e all'attaccatura dei capelli.

“Odiavo che la gente lo vedesse e ho fatto del mio meglio per nasconderlo. Non perché pensassi che la gente avrebbe detto qualcosa di sgradevole, ma perché era diverso da tutti gli altri.



Poppy condivide il suo percorso terapeutico sui social media

“Non ero neanche lontanamente sicuro di me come ora.”

Poppy indossava top a maniche lunghe sotto i vestiti per nascondere la sua pelle in estate ed evitare bei top che rivelavano le sue braccia.

Il freddo e lo stress peggiorano le cose, quindi i problemi esterni hanno un impatto ei giovani malati come Poppy soffrono spesso di problemi di salute mentale a causa della condizione.

È stato particolarmente difficile quando ha perso il suo amato padre Ian, 57 anni, a causa di un incidente sul lavoro due anni fa questa settimana.

“Pensavo di essere l'unico ad averlo, ha detto spiegando quanto sia difficile essere una giovane con psoriasi in un'epoca di social media”, ha detto.

“Mi ha fatto sentire davvero giù perché mi sentivo così brutta. Sfortunatamente quando sei giovane è qualcosa che è in prima linea nella tua mente tutto il tempo.

“Ma lo stress peggiora le cose, quindi è un circolo vizioso.

“La perdita di mio padre ha avuto un impatto enorme sulla mia psoriasi.



Le sue condizioni lasciano la sua pelle squamosa e ruvida

“Quando sono stato sommerso dal mio dolore e ho cominciato a deprimermi ea perdermi, i graffi sono diventati una forma di coperta di conforto per abitudine da quando ero stressato dalla mia psoriasi nella mia adolescenza. La mia pelle era arrossata”.

A quel tempo stava facendo un trattamento leggero per liberare la sua psoriasi per la sua laurea dopo l'incidente di suo padre.

“E 'stata una cerimonia così difficile senza che lui fosse lì, quindi in un certo senso sono stata fortunata ad averlo a posto o la mia psoriasi sarebbe stata estremamente grave”, ha detto.

“Sono passati due anni dal suo incidente e la mia psoriasi è decisamente peggiorata in questo periodo.”

Ma non ha subito il trattamento con la luce.

Gli studi mostrano che le persone con malattie della pelle si sentono imbarazzate ad andare dal loro medico di famiglia e ci è voluta una “esperienza davvero orribile” con un ragazzo quando aveva 16 anni per farla tornare finalmente a chiedere aiuto.



Le fiammate possono diffondersi su tutto il viso di Poppy

“Stavamo parlando da un paio di mesi e mi mandava messaggi ogni cinque minuti, ma il giorno dopo che gli ho detto della mia psoriasi ha smesso di parlare con me”, ha detto.

“Quando non ho avuto sue notizie per alcuni giorni, gli ho chiesto se fosse a causa della mia pelle e ha detto che non aveva mai sperimentato nulla di simile prima e non sapeva come lo avrebbe influenzato. Lo ha colpito? uno che vive con esso.

“Mi sono messo in condizioni adeguate e ho chiamato il medico che mi ha indirizzato a Cheltenham General per vedere un dermatologo. Ha dato un'occhiata alla mia pelle e ha detto: 'Non dovresti vivere così. Questo si è diffuso troppo lontano ora. Ti aiuteremo '. “

Sebbene possa essere gestito solo non curato, due corsi di fototerapia nel 2015 e nel 2017 hanno dato a Poppy un sollievo temporaneo e la normalità per un certo periodo, ma l'impatto varia da persona a persona e non è una soluzione permanente per lei.



Poppy con il suo ragazzo, Vernon Kay

Dopo aver lasciato la scuola per seguire un corso di fondazione d'arte seguito da una laurea in fotografia presso l'Università del Gloucestershire, ha iniziato a documentare la sua condizione della pelle per un progetto universitario ea pensarci diversamente.

Fuori dal college aveva lavorato a un banco di trucchi ed era diventata così brava a camuffare la pelle secca del viso che poche persone sapevano cosa stesse succedendo sotto gli strati di fondotinta.

Molti sono rimasti sorpresi quando ha iniziato a caricare le sue foto #getyourskinout su Instagram come parte di una campagna per persuadere le persone ad abbracciare le loro imperfezioni piuttosto che presentare solo versioni aerografate di se stesse.

“Ero solo io davanti alla telecamera che mostrava la mia pelle”, ha detto.

“Non l'avevo mai fatto prima, ma mi ha dato fiducia.

“La gente continuava a dire 'Accidenti, non ho mai saputo' e 'queste foto sono così belle'. Mi ha davvero aiutato ad accettare la mia pelle.”

Ma essere abbastanza coraggiosi da scoprire è arrivato con le sue sfide.

“Sono stata chiamata traballante e mi è stato detto di coprirmi e tornare a casa”, ha detto.

“Un'esperienza memorabile è stata quando stavo servendo una signora con il suo bambino in un precedente lavoro su un banco dei trucchi.

“Ha visto le mie braccia e ha afferrato il suo bambino vicino al petto e ha gridato davanti agli altri miei clienti che dovevo essere a casa e non esporre altre persone alla mia 'varicella'.

“Ho dovuto spiegarle tutto imbarazzato con le lacrime agli occhi che era la psoriasi, non poteva prenderlo, ma non dovevo continuare il suo restyling se preferiva.

“Mi ha detto che avrebbe preferito che non l'avessi fatto. Sicuro di dire che è stata una delle mie esperienze più difficili quando stavo diventando così sicura di tirare fuori la mia pelle.”

Attualmente sta sostenendo una campagna che ha sfruttato il potere di parrucchieri e barbieri per sensibilizzare e rendere più facile per i malati parlare della condizione che spesso inizia sul cuoio capelluto dove è ostinatamente difficile sbarazzarsi.

Le persone la contattano da tutto il mondo per le immagini che dice sono progettate per dare alle persone un'idea migliore di ciò che è normale per alcuni piuttosto che scioccare.

“La maggior parte delle volte sono mamme grate di poter dimostrare ai loro figli che non sono soli”, ha detto.

“Che puoi accettare la tua pelle e sentirti ancora bella, forte e sicura di te. Non devi nasconderlo.

“Quando ero più giovane odiavo la mia pelle e se qualcuno mi avesse dimostrato che non ero l'unica persona ad averla, mi sarei sentito molto più normale. In nessun modo sarei stato così impacciato come lo ero “.

Il sostegno della famiglia, degli amici e del suo fidanzato di lunga data Kyle Herbert, con cui vive a Longford, Gloucester, con il loro Labrador Ruby, l'ha aiutata a diventare più sicura nel corso degli anni.

“È stato semplicemente incredibile”, ha detto.

“Non credo si sia reso conto di quanto abbia influenzato la mia vita finché non ci siamo trasferiti insieme.

“La psoriasi si sfalda in piccoli pezzi e arriva ovunque, ma lui è così, così adorabile.

“Ogni volta che dico 'La mia pelle è così male', lui mi dice 'No, non lo è, sei bellissima, non preoccuparti'.”

E ha una fedele coppia di amici.

Il fatto che le tolgano laghi di pelle dai capelli o dalle spalle senza pensarci due volte significa tutto per lei.

Vorrebbe che fosse la nuova normalità per tutti i malati in modo che non si sentano in imbarazzo o che debbano nascondersi nell'ombra.

Si è resa conto di quanto siano preziose quelle relazioni dopo essere tornata da un viaggio in campeggio del fine settimana con due migliori amici di una vita.

“Quando stavamo disimballando la macchina ho notato che i suoi bei sedili neri puliti e il vano piedi erano coperti da piccoli granelli di fiocchi di psoriasi”, ha detto.

“Mi sentivo così male perché la sua macchina era in precedenza immacolata, mi sono offerto di passare l'aspirapolvere da solo ma lei ha detto di non preoccuparsi.

“Quando l'ho vista la volta successiva mi ha detto 'A proposito, ho pulito la mia macchina nel fine settimana – sei così soddisfacente per passare l'aspirapolvere!' … eravamo in crisi di risate, le lacrime mi scorrevano sul viso.

“Significava così tanto per me che non le importava dei miei fiocchi di psoriasi, ed era in grado di ridere e scherzare con me su questo.”

Storie di stile di vita da Mirror Online

Cara Delevingne e Kim Kardashian hanno parlato di avere la psoriasi nelle interviste.

Ma la star country LeAnn Rimes e Poppy hanno fatto un ulteriore passo avanti e hanno effettivamente mostrato al mondo come appare una brutta esplosione sotto il trucco e le maglie a maniche lunghe.

“In un mondo ideale vorrei che tutti conoscessero tutte le condizioni della pelle e che fossero viste come normali”, ha detto.

“Più persone mostrano come sono le condizioni della pelle piuttosto che nasconderle, più facile sarà.

“Penso che sia bello che le persone in tutto il mondo possano vedere le mie fotografie e che possano potenzialmente fare la differenza per una ragazza a cui è stata appena diagnosticata la psoriasi e che si sente molto sola”.

Puoi trovare l'account Instagram di Poppy qui.

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !