CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:recensione |che cosa si può fare per la psoriasi che creme

Psorilax:recensione |che cosa si può fare per la psoriasi che creme

0
Psorilax:recensione |che cosa si può fare per la psoriasi che creme

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2020, alle 17:15 ET.

Le aziende di tutto il mondo si stanno spostando verso l'overdrive per aiutare a combattere il coronavirus, fornendo di tutto, dai guanti di gomma e ventilatori agli strumenti diagnostici e, si spera presto, vaccini. Mentre la pandemia continua a devastare, le grandi aziende e le piccole imprese stanno sviluppando soluzioni creative per arrestare la diffusione del virus.

Proprio come le case automobilistiche notoriamente si sono spostate per fabbricare carri armati e aerei durante la seconda guerra mondiale, i giganti globali di oggi – LVMH, Ford e GE per citarne alcuni – stanno riorganizzando le loro linee di produzione per aiutare a realizzare di tutto, dai disinfettanti per le mani ai respiratori. Sul medico davanti, ci sono più di tre dozzine di vaccini COVID-19 in fase di sviluppo, una mossa intelligente considerando che due vaccini su tre per malattie infettive falliscono, secondo un studia dal Massachusetts Institute of Technology.

Forbes continuerà ad aggiornare questo elenco di aziende private e come si stanno intensificando per combattere la pandemia di COVID-19:

test:

Laboratori Abbott: Azienda sanitaria Abbott Park, Illinois ottenuto autorizzazione FDA di emergenza per il suo kit di test coronavirus della durata di 5 minuti il ​​27 marzo, con piani per iniziare a produrre 50.000 kit al giorno.

Alfabeto: Attraverso il suo braccio sanitario Verily, la casa madre di Google lanciato un sito Web in cui gli utenti possono trovare siti di test nelle vicinanze di quattro contee della California.

Amazon: Jeff Bezos'Colosso al dettaglio Investito $ 20 milioni in Amazon Web Services Diagnostic Initiative, che mira ad accelerare la consegna dei test COVID-19 al mercato.

BioMérieux: Azienda biotecnologica francese, fondata dal miliardario Alain Mérieux, ricevuto approvazione FDA di emergenza per il nuovo kit di test della sua affiliata, che riduce i tempi di test per il virus fino a 45 minuti.

Carbonio: Unicorno di stampa 3D con sede in California backed dall'investitore tecnologico russo Yuri Milner sarà presto distribuzione test di tamponi e viso scudi agli ospedali della Bay Area.

Cellex: Test basato sugli anticorpi della North Carolina Biopharma Company per COVID-19 ricevuto approvazione di emergenza da parte della FDA.

Cefeide: Azienda di diagnostica molecolare di Sunnyvale, California guadagnato autorizzazione FDA di emergenza per il suo nuovo kit di test COVID-19 della durata di 45 minuti.

Diagnostica Copan: Un'azienda a conduzione familiare situata nel cuore della regione Lombardia, colpita duramente dall'Italia, produce tamponi diagnostici per test, al trasporto in elicottero 500.000 tamponi negli Stati Uniti

Diagnostica Credo: Azienda biomedica con sede a Singapore sviluppato un nuovo 20 minuti kit di test coronavirus, che è stato approvato dai regolatori europei e lo sarà distribuito dalla ditta farmaceutica italiana Menarini.

DiaSorin: Azienda biotecnologica italiana di proprietà del miliardario Gustavo Denegri ottenuto autorizzazione di emergenza dalla FDA per la sua nuovo Kit di test di 60 minuti per COVID-19.

Ipsum Diagnostics: Azienda diagnostica Sandy Springs, Georgia guadagnato autorizzazione FDA di emergenza per il suo kit di test COVID-19.

Mammoth Biosciences: La startup biotech di South San Francisco, fondata da tre alleanze 30 Under 30, prototipato un test rapido utilizzando lo strumento di editing genetico Crispr per rilevare la malattia.

Mesa Biotech: Attività biotech di San Diego ottenuto Omologazione FDA per il suo nuovo kit di test della durata di 30 minuti per COVID-19.

Prodotti medici Puritan: Costruttore diagnostico basato sul Maine, uno dei mondo maggiore produttori di tamponi diagnostici insieme a Copan Diagnostics in Italia, è riferito aumentare la produzione per fare un milione di test COVID-19 tamponi una settimana.

QIAGEN: Hilden, società tedesca di diagnostica molecolare ricevuto approvazione di emergenza da parte della FDA per il suo nuovo kit di test COVID-19.

Siemens Healthineers: L'unità sanitaria del conglomerato tedesco ricevuto Autorizzazione FDA per il suo analizzatore di gas nel sangue, che aiuta i medici a monitorare le condizioni dei pazienti critici COVID-19 nelle ICU.

trattamenti:

Abbvie: È un'azienda farmaceutica quotata a Chicago, con sede a Chicago collaboratore con le autorità dell'UE, degli Stati Uniti e della Cina sull'uso sperimentale del suo farmaco per l'HIV lopinavir / ritonavir per il trattamento di COVID-19.

AIM Immunotech: Azienda farmaceutica con sede in Florida annunciato il 9 marzo avrebbe iniziato i test sperimentali del suo farmaco rintatolimod per la sindrome da affaticamento cronico come trattamento per COVID-19 in Giappone, presso l'Istituto Nazionale di Malattie Infettive e l'Università di Tokyo.

AlloVir: Azienda di terapia cellulare e genetica con sede a Houston collaboratore con il Baylor College of Medicine per scoprire e sviluppare terapie con cellule T per combattere COVID-19.

Amgen: Mille Oaks, vestito biotech della California è Lavorando con tecnologie adattive con sede a Seattle per sviluppare trattamenti a base di anticorpi per COVID-19.

Ampio Pharmaceuticals: La società di biopharma di Englewood, Colorado, è studiando l'uso di una forma nebulizzata del suo ampione di farmaco per l'artrosi come trattamento contro COVID-19.

Apeiron Biologics: Azienda biotech con sede a Vienna annunciato inizierebbe una prova per mets trattamento di immunoterapia su 200 pazienti COVID-19 in Austria, Germania e Danimarca.

Terapia applicata: Lo stile biopharma di New York è conduzione studi sull'infiammazione polmonare e sul farmaco cardiomiopatico, AT-001, su pazienti COVID-19 in diversi ospedali di New York City, incluso il Monte Sinai.

Ascletis: Hangzhou, società farmaceutica cinese annunciato risultati degli studi clinici del suo farmaco antivirale danoprevir su pazienti COVID-19 in Cina; lo studio su piccola scala ha scoperto che “danoprevir combinato con ritonavir è sicuro e ben tollerato in tutti i pazienti”.

AstraZeneca: La multinazionale farmaceutica britannico-svedese lo è ricercando trattamenti a base di anticorpi per COVID-19.

Can-Fite: Petah Tikva, vestito biotecnologico israeliano analisi il suo piclidenoson della psoriasi per il trattamento di pazienti COVID-19 nell'ambito di un programma di uso compassionevole in Israele.

Celltrion: Azienda sanitaria sudcoreana è sviluppando un trattamento antivirale per COVID-19, con piani per iniziare le prove umane a luglio; l'azienda sta inoltre sviluppando kit di auto-test rapidi che forniranno risultati entro quindici-venti minuti, previsti per l'estate.

Celularity: La startup terapeutica con sede nel New Jersey ha ottenuto l'autorizzazione FDA a inizio prove di un potenziale trattamento con cellule staminali contro COVID-19.

Cocrystal Pharma: Bothell, Washington è il gruppo farmaceutico sviluppando antivirali per il trattamento di COVID-19 utilizzando brevetti recentemente acquisiti dalla Kansas State University Research Foundation.

CytoDyn: Vancouver, Washington biotech company annunciato risultati preliminari di tre giorni di test del suo farmaco antivirale leronlimab su pazienti COVID-19 a New York; la società ha dichiarato in un comunicato stampa che “i risultati dei test dei primi quattro pazienti suggeriscono un beneficio immunologico entro tre giorni dal trattamento con leronlimab”.

Eli Lilly: La compagnia farmaceutica di Indianapolis lo è Partnering con l'attrezzatura biotecnologica di Vancouver AbCellera per sviluppare trattamenti a base di anticorpi per COVID-19.

BioSoluzioni emergenti: Il farmacista del Maryland lo è sviluppando trattamenti derivati ​​dagli anticorpi trovati nel sangue di persone che sono risultate positive alla malattia.

EUSA Pharma: Ditta farmaceutica britannica avviato prove del suo trattamento anticorpale con siltuximab su pazienti COVID-19 presso l'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Italia; la società ha pubblicato i dati iniziali il 1 ° aprile, dimostrando che un terzo dei pazienti “ha sperimentato un miglioramento clinico con una ridotta necessità di supporto di ossigeno” e un ulteriore 43% “ha visto stabilizzare la propria malattia”.

Fujifilm: Braccio farmaceutico di conglomerato con sede a Tokyo, Fujifilm Toyama Chemical, recentemente ha iniziato gli studi clinici di fase 3 del suo farmaco antinfluenzale favipiravir su pazienti COVID-19 in Giappone e sta accelerando la produzione.

Gilead: Il gigante californiano della biotecnologia avviato studi clinici a marzo per il suo farmaco antivirale remdesivir su pazienti negli Stati Uniti

Grifols: La società farmaceutica spagnola sta lavorando con la FDA e il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti per sviluppare un trattamento COVID-19 usando il plasma sanguigno di ex pazienti.

Harbor BioMed: Azienda biomedica di Cambridge, Massachusetts annunciato una collaborazione con il Mount Sinai Health System di New York per sviluppare nuovi anticorpi umani per il trattamento di COVID-19.

Humanigen: Burlingame, azienda farmaceutica californiana ricevuto approvazione FDA di emergenza per l'uso compassionevole del suo anticorpo lenzilumab in pazienti COVID-19.

I-Mab Biopharma: Vestito biopharma con sede a Shanghai annunciato inizierebbe gli studi clinici del suo trattamento con anticorpi TJM2 su pazienti COVID-19 negli Stati Uniti, con piani di espansione in altri paesi colpiti dalla pandemia.

Incyte: Azienda farmaceutica con sede a Delaware pianificazione per iniziare gli studi clinici di fase 3 del suo farmaco mielofibrosi ruxolitinib su pazienti COVID-19 negli Stati Uniti

InflaRx: Il farmacista tedesco lo è analisi il suo trattamento con anticorpi IFX-1 su pazienti COVID-19 nei Paesi Bassi; gli studi iniziali sui pazienti in Cina hanno dato risultati positivi.

Prodotti farmaceutici innovativi: Wakefield, Massachusetts, è un'azienda biofarmaceutica ricercando l'uso del suo farmaco brilacidin – parte di a categoria di nuovi farmaci sperimentali chiamati mimetici della defensina, che potrebbero avere effetti antimicrobici – sia come trattamento sia come vaccino per COVID-19, in sforzi separati con una “grande università degli Stati Uniti” e con il Dipartimento di salute e servizi umani.

Regolamento del sistema immunitario ISR: La consociata della ditta svedese di immunoterapia ISR HBV è conduzione studi tossicologici per determinare se il suo trattamento Immunolid ISR50 potrebbe essere usato contro COVID-19.

Kamada: La compagnia farmaceutica israeliana lo è Lavorando su un trattamento a base di anticorpi per COVID-19 utilizzando il plasma sanguigno dei pazienti che si sono ripresi dalla malattia.

Prodotti farmaceutici Kiniksa: Attrezzatura farmaceutica a base di bermuda annunciato primi risultati positivi dai test del suo farmaco antinfiammatorio mavrilimumab su pazienti COVID-19 in Italia; sono previsti nuovi test sia in Italia che negli Stati Uniti

Mateon Therapeutics: La ditta californiana di biopharma è analisi un certo numero di farmaci antivirali come potenziali trattamenti per COVID-19, Compreso il farmaco antimalarico artemisinina e presentata una domanda alla FDA per iniziare studi clinici su pazienti.

Merck KGaA: Darmstadt, multinazionale farmaceutica con sede in Germania donato una fornitura del suo interferone beta-1a del farmaco per la sclerosi multipla all'Istituto nazionale francese di salute e ricerca medica di Parigi per studi clinici su pazienti COVID-19. Il braccio delle scienze della vita nordamericano della società, MilliporeSigma, lo è fornitura vari sforzi di vaccinazione con reagenti e altri prodotti grezzi essenziali per lo sviluppo del vaccino.

Mesoblast: Lo studio medico australiano lo è Lavorando con le autorità di Stati Uniti, Australia, Cina ed Europa per valutare l'uso del suo farmaco Remestemcel-L per il trattamento di COVID-19.

Mylan: Azienda farmaceutica con sede in Pennsylvania rinnovate produzione di idrossiclorochina, un farmaco usato per combattere il lupus, la malaria e l'artrite, nella sua fabbrica nel West Virginia; la droga è essere testato come trattamento per COVID-19 in studi sull'uomo a New York.

Partner Therapeutics: Avvio biotech di Lexington, Massachusetts iniziato studi clinici del suo farmaco sargramostim stimolante il midollo osseo su pazienti COVID-19 presso l'Ospedale Universitario di Gand in Belgio.

PharmaMar: Il farmacista spagnolo lo è preparazione per avviare studi clinici sulla sua plitidepsina a base di mieloma multiplo per il trattamento di pazienti COVID-19 in diversi ospedali in Spagna.

Pluristem Therapeutics: Haifa, compagnia medica con sede in Israele, lo è sviluppando una terapia cellulare per il trattamento di COVID-19, che annunciava il 30 marzo aveva dosato tre pazienti israeliani nell'ambito di un programma di uso compassionevole, con piani per arruolarsi di più.

Prodotti farmaceutici Regeneron: Vestito biotecnologico di Westchester, New York, correre dai miliardari Leonard Schleifer e George Yancopoulos, sta conducendo studi clinici sul suo sarilumab, un farmaco contro l'artrite reumatoide, sviluppato con la ditta francese Sanofi, su pazienti a New York.

Roche: Titano farmaceutico svizzero, in parte di proprietà del miliardario Maja Oeriè analisi il suo farmaco tocilizumab per artrite per il trattamento di pazienti in Cina e ha ricevuto l'approvazione della FDA inizio Prove statunitensi.

Scienze Roivant: La società farmaceutica svizzera lo è Lavorando con le autorità statunitensi per iniziare le prove del suo trattamento anticorpale, gimsilumab, su pazienti con COVID-19.

Synairgen: Southampton, farmacista con sede nel Regno Unito iniziato studi clinici del suo trattamento SNG001 su pazienti COVID-19 il 31 marzo.

Takeda: Lo studio medico giapponese lo è Lavorando sulla terapia iperimmune usando plasma sanguigno da pazienti precedentemente infetti.

Teva Pharmaceuticals: La multinazionale farmaceutica lo è rampa la produzione di idrossiclorochina, che è in corso testato come trattamento per COVID-19 in studi sull'uomo a New York.

Vir Biotechnology: La società con sede a San Francisco è collaboratore con un numero di aziende e istituzioni – Biogen e Cambridge, società biotech con sede a Cambridge, nel Massachusetts Generation Bio; Cinese medico azienda WuXi Biologics; Farmacia di Monrovia, con sede in California Xencor; e il National Institutes of Health – produrre anticorpi che potrebbero curare il virus; collabora anche con Alnylam Pharmaceuticals, con sede in Massachusetts sviluppare Terapie di interferenza con l'RNA. Il 6 aprile, il gigante farmaceutico britannico GlaxoSmithKline acquistati una partecipazione nell'azienda per $ 250 milioni, con l'obiettivo di collaborare ai trattamenti per COVID-19.

Prodotti farmaceutici Zhejiang Hisun: Società farmaceutica cinese annunciato risultati positivi dalle prove di il suo farmaco antinfluenzale favipiravir su pazienti COVID-19 a Shenzhen e Wuhan; la società fornisce il farmaco alle autorità in Cina e in diversi paesi stranieri.

Vaccini:

Vaccini AJ: Lo sviluppatore di vaccini danese è Lavorando su un vaccino COVID-19 che potrebbe colpire il mercato nel 2021.

Altimmune: La compagnia lo è sviluppando un nuovo vaccino intranasale per il coronavirus, che lo rende una delle tre aziende con sede a Gaithersburg, nel Maryland – insieme a Emergent Biosolutions e Novavax – che sta lavorando su trattamenti e vaccini per COVID-19.

Arcturus Therapeutics: È produttore di vaccini con sede a San Diego sviluppando un vaccino COVID-19 con ricercatori della facoltà di medicina della Duke-National University di Singapore a Singapore.

Biocad: Lo sviluppatore di droga russo è ricercando un vaccino COVID-19, con sperimentazione sugli animali prevista per fine aprile.

Biontech: Azienda tedesca di biotecnologie backed dai gemelli miliardari Tommaso e Andreas Struengmann sta lavorando per sviluppare un vaccino contro il coronavirus associazione con Pfizer e Fosun Pharma, presieduto dal miliardario Guo Guangchang.

CanSino Biologics: Tianjin, società farmaceutica con sede in Cina è di partenza studi clinici per il suo vaccino COVID-19, usando la tecnologia del vaccino impiegata per sviluppare il vaccino contro l'Ebola.

CEL-SCI: La società biotech di Vienna, Virginia è Lavorando con l'Università della Georgia su un vaccino COVID-19, basandosi sui precedenti lavori per un vaccino contro l'influenza H1N1.

Codagenix: La società biotech di Melville, New York, lo è fare squadra con il Serum Institute of India per sviluppare un vaccino COVID-19 attenuato dal vivo, che utilizza una forma viva ma indebolita del virus.

CureVac: Azienda tedesca, finanziata dal miliardario Dietmar Hopp e il Conto e Melinda Gates Foundation, ricevuto $ 87 milioni dalla Commissione Europea per aumentare lo sviluppo del suo coronavirus vaccino.

diadica: La società di Giove, in Florida, è collaboratore con l'Istituto israeliano per la ricerca biologica su entrambi i trattamenti e un vaccino contro COVID-19, utilizzando la piattaforma di espressione genica dell'azienda.

Dynavax: Emeryville, California produttore di vaccini è Lavorando con la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI) e l'Università del Queensland per sviluppare un vaccino COVID-19.

EpiVax: La ditta di immunologia basata sulla provvidenza è Lavorando con l'Università della Georgia e Miramar, Florida vestito biotech Generex su sforzi separati di vaccino COVID-19.

ExpreS2ion: Azienda danese di biotecnologia ricevuto una sovvenzione di quasi $ 1 milione dall'Unione Europea per sviluppare un vaccino per COVID-19.

GeoVax: La compagnia medica con sede ad Atlanta lo è collaboratore con BioVax a base di Wuhan per produrre congiuntamente un vaccino COVID-19.

GlaxoSmithKline: Titan farmaceutico britannico è Partnering con CEPI e Chengdu, con sede in Cina Clover Pharmaceuticals utilizzare la sua piattaforma adiuvante per vaccino pandemico – che aumenta la risposta immunitaria nei pazienti che ricevono un colpo – per accelerare lo sviluppo di vaccini COVID-19; il 6 aprile, la compagnia acquistati una partecipazione nella Vir Biotechnology di San Francisco per $ 250 milioni, con l'obiettivo di collaborare ai trattamenti per COVID-19.

Greffex: Lo studio di ingegneria genetica con sede a Houston lo è preparazione per iniziare i test sugli animali per il suo vaccino COVID-19.

Heat Biologics: La società di biopharma della Carolina del Nord è sviluppando un vaccino COVID-19 con l'Università di Miami.

iBio: Newark, Delaware, biotech upstart è collaboratore con CC-Pharming di Pechino sul rapido sviluppo di un vaccino COVID-19.

Inovio: Plymouth Meeting, Pennsylvania, il settore biotecnologico è il secondo la società avvierà la sperimentazione umana su un vaccino COVID-19, annunciando che il 6 aprile inizierà i test a Filadelfia e Kansas City; anche la compagnia ricevuto $ 11,9 milioni in finanziamenti dal Dipartimento della Difesa per produrre rapidamente il vaccino.

Johnson & Johnson: L'unità farmaceutica dell'azienda, Janssen, inizierà a produrre il suo vaccino – sviluppato con il Dipartimento della salute e dei servizi umani – questo mese, con l'inizio delle prove umane entro settembre e un lancio pubblico sperato per l'inizio del 2021. La compagnia e il governo federale sono investire più di $ 1 miliardo nello sforzo del vaccino.

Medicago: Azienda biotecnologica con sede a Quebec City ricevuto oltre $ 7 milioni dal canadese e I governi del Quebec finanziano lo sviluppo del suo vaccino COVID-19.

Moderna: Azienda biotech del Massachusetts, guidata dal CEO miliardario Stéphane Bancel, è stato il primo a inizio prove umane sul suo vaccino – il 16 marzo a Seattle – e potrebbe Deploy agli operatori sanitari per un uso di emergenza entro l'autunno.

Novavax: Produttore di vaccini con sede nel Maryland ricevuto $ 4 milioni in finanziamenti da CEPI per accelerare lo sviluppo dei suoi candidati vaccinali, con studi clinici previsti per la tarda primavera.

Sanofi: La ditta medica francese sta lavorando con il governo federale e Translate Bio con sede nel Massachusetts per accelerare il suo vaccino contro il coronavirus, usando la tecnologia in precedenza usato per svilupparne uno per la SARS.

Gruppo SK: Il braccio farmaceutico del conglomerato sudcoreano, SK Bioscience, lo è conduzione prove su animali del suo vaccino COVID-19.

Sorrento Therapeutics: Azienda biotech con sede a San Diego teaming insieme a Cambridge, la società di terapia genica SmartPharm Therapeutics per lo sviluppo di un vaccino codificato con gene COVID-19; è anche Lavorando con il farmacista cinese Mabpharm su un trattamento con proteine ​​di fusione per la malattia.

Takis Biotech: La startup italiana con soli 25 dipendenti è sviluppando un vaccino con Applied DNA Sciences basato su Stony Brook, con piani per iniziare le prove umane prima della fine dell'anno.

Themis Bioscience: La ditta austriaca di biotecnologia è parte di un gruppo, con l'Institut Pasteur e l'Università di Pittsburgh, che hanno ricevuto $ 4,9 milioni in finanziamenti iniziali da CEPI per costruire un vaccino COVID-19 modellato sul vaccino contro il morbillo.

Prodotti farmaceutici Tonix: Lo stabilimento farmaceutico di New York lo è ricercando un potenziale vaccino COVID-19 basato sul virus che causa l'epepox.

Vaxart: Vaxart, produttore di vaccini di San Francisco, è Lavorando con Emergent Biosolutions per sviluppare e produrre un vaccino orale che può essere assunto in compresse.

Vaxil: Avvio israeliano di biotecnologie iniziato studi preclinici per il suo candidato al vaccino COVID-19.

Vaccini VBI: Lo sviluppatore di vaccini con sede nel Massachusetts è collaboratore con il Consiglio Nazionale delle Ricerche del Canada su un vaccino “pan-coronavirus”, che avrebbe come bersaglio COVID-19, SARS e sindrome respiratoria del Medio Oriente, o MERS.

Dispositivi di protezione e disinfettante:

Anheuser-Busch InBev: La più grande azienda di birra al mondo è fabbricazione più di un milione di bottiglie di disinfettante per le mani da alcool in eccesso nei suoi birrifici di tutto il mondo.

Ansell: Il produttore australiano di dispositivi di protezione sta espandendo la capacità produttiva per soddisfare la maggiore domanda di tute e guanti a rischio biologico.

Aria Designs: Produttore di mobili della Carolina del Nord ricevuto finanziamento dal gruppo CIT per l'acquisizione di milioni di maschere chirurgiche N95 con i suoi fornitori internazionali.

Armani: Miliardario Giorgio ArmaniMarchio di moda di lusso convertito tutta la produzione nelle sue fabbriche italiane per la produzione di tute mediche monouso il 26 marzo.

Bacardi: Il gigante degli spiriti con base alle Bermuda convertito produzione in nove stabilimenti produttivi in ​​Messico, Francia, Inghilterra, Italia, Scozia, Porto Rico e Stati Uniti continentali per la produzione di disinfettante per le mani.

Bauer Hockey: Il produttore canadese di attrezzature per hockey su ghiaccio è Partnering con attrezzatura lacrosse di Liverpool, New York fabbricante Cascade Maverik Lacrosse produrrà scudi facciali nelle fabbriche di Quebec e New York.

BrewDog: Indipendente beermaker è fabbricazione disinfettante per le mani nella sua distilleria in Scozia.

Bulgari: Il gioielliere di lusso italiano è produzione disinfettante per le mani con il suo partner per le fragranze, ICR, con l'intenzione di realizzare centinaia di migliaia di bottiglie entro maggio.

Gruppo Calzedonia: Gruppo italiano di abbigliamento al dettaglio, di proprietà del miliardario Sandro Veronesi, convertito produzione in diversi stabilimenti in Italia e Croazia per la produzione di maschere e camici medici, con una produzione iniziale di 10.000 maschere al giorno.

Cantabria Labs: Azienda spagnola di prodotti sanitari e cosmetici convertito produzione in uno dei suoi stabilimenti per la sanificazione delle mani.

Colgate: Produttore di beni di consumo è coordinamento con l'OMS a realizzare 25 milioni di saponette in cinque fabbriche in tre continenti, che saranno donate alle autorità prive di scorte nella lotta contro COVID-19.

Consomed: Maschera tunisina e attrezzature mediche creatore mettere tutti i suoi lavoratori, oltre il 70% dei quali lo sono riferito donne, in quarantena all'interno della fabbrica di Kairouan per massimizzare la produzione di dispositivi di protezione.

decatlon: Impero di articoli sportivi fondato dal miliardario francese Michel Leclercq collaborato con Isinnova, una piccola società di ingegneria e design con sede in Italia, a convertire maschere per lo snorkeling nei respiratori.

DIAGEO: Il produttore del whisky Johnnie Walker e della vodka Smirnoff donato due milioni di litri di alcol etilico, un sottoprodotto del processo di distillazione, per i produttori di disinfettanti per le mani.

ExxonMobil: La multinazionale Oil & Gas è Partnering con il Global Center for Medical Innovation di Atlanta per coordinare la produzione di maschere e maschere con cartucce filtranti ricaricabili; i prototipi sono in attesa di approvazione da parte della FDA, con l'intenzione di produrre fino a 40.000 maschere e cartucce all'ora.

Fanatics: Miliardario Michael RubinIl rivenditore di abbigliamento sportivo online convertito la sua fabbrica di jersey da baseball in Pennsylvania per realizzare maschere e abiti per gli operatori sanitari.

Fiat Chrysler Automobiles: La casa automobilistica multinazionale annunciato il 23 marzo inizierà l'installazione della capacità di produrre maschere, che verranno inizialmente distribuite negli Stati Uniti, in Canada e in Messico.

Fippi: Produttore italiano di pannolini lavorato con la Regione Lombardia e il Politecnico di Milano per convertire la sua fabbrica per produrre fino a 900.000 maschere al giorno, che andranno a fronteggiare gli operatori sanitari di fronte a un devastante scoppio nella regione.

Gelpro: Produttore di tappetini con sede ad Austin spostato parte della fabbrica di Waco per la produzione di scudi per il viso, con il primo lotto di 500 scudi donati agli operatori sanitari presso l'ospedale da campo allestito a Central Park a New York City.

Gojo Industries: Con sede in Ohio creatore di Purell, di proprietà di una famiglia miliardaria, è Dare la priorità consegna dei suoi onnipresenti disinfettanti per le mani agli operatori sanitari e ai primi soccorritori in prima linea.

González Byass: Produttore spagnolo di alcolici fatto tre delle sue strutture e distillerie a disposizione delle autorità sanitarie pubbliche per la produzione di disinfettante per le mani.

GVS: La società italiana a conduzione familiare sta assumendo più lavoratori per espandersi produzione di filtri per ventilatori e maschere antivirus a rischio biologico, destinati a ospedali in Italia, negli Stati Uniti e in Cina.

HP: La multinazionale tecnologica è utilizzando i suoi centri di stampa 3D in quattro città – Barcellona, ​​San Diego, Corvallis, Oregon e Vancouver, Washington – per realizzare maschere, schermi facciali e parti di ventilazione.

IKEA: Il rivenditore di mobili svedese è riferito collaborare con i fornitori per aumentare la produzione di maschere, disinfettanti per le mani, visiere e grembiuli; anche la compagnia ha aperto una struttura di collaudo drive-through COVID-19 con il Servizio sanitario nazionale del Regno Unito nel suo negozio nella zona di Wembley a Londra.

Ineos: Miliardario James RatcliffeLa centrale chimica di Ineos è edificio un nuovo impianto igienizzante per le mani nel Regno Unito – che sarà pronto in soli 10 giorni – per produrre un milione di bottiglie al mese e prevede di costruirne un altro in Germania.

Fantino: Biancheria intima con sede nel Wisconsin creatore sta collaborando con Encompass Group, produttore di prodotti medici con sede in McDonough, in Georgia, per realizzare fino a 50.000 abiti isolanti a settimana.

L'Oréal: Gigante francese di cosmetici, in parte di proprietà del miliardario Françoise Bettencourt Meyers e la sua famiglia, convertito produzione nei suoi stabilimenti nordamericani per la sanificazione delle mani.

LVMH: Il 15 marzo, il conglomerato di beni di lusso guidato da Bernard Arnault – la terza persona più ricca del mondo – convertito produzione nei suoi stabilimenti di profumeria in Francia per produrre gel antisettico.

Massaflex: Produttore di materassi italiano convertito tutta la produzione nella sua fabbrica in Toscana per realizzare maschere.

Medline: Il produttore di proprietà della famiglia Northfield, Illinois rampa produzione per fornire maschere mediche, sacchi a rischio biologico, indumenti chirurgici e disinfettanti agli ospedali negli Stati Uniti.

Menarini: Azienda farmaceutica, di proprietà del miliardario italiano Massimiliana Landini Aleotti e i suoi tre figli, convertito una linea di produzione nello stabilimento di Firenze per produrre gel disinfettante che verrà distribuito gratuitamente all'agenzia di protezione civile italiana. Anche la compagnia lo è Lavorando con Credo Diagnostics, con sede a Singapore, per distribuire il nuovo kit di test del coronavirus da 20 minuti di Credo, approvato dai regolatori europei.

Gruppo Miroglio: Gruppo di moda italiana convertito produzione nelle sue fabbriche nella regione nord-occidentale italiana del Piemonte per realizzare fino a 100.000 maschere al giorno.

O.C. Tanner: Salt Lake City, Utah software basato su cloud e società di riconoscimento dei dipendenti convertito parte della sua produzione – che normalmente conferisce premi e trofei personalizzati – per realizzare centinaia di maschere e parti di ventilazione, con un lotto iniziale donato all'ospedale della University of Utah Health.

Pernod Ricard: La filiale americana degli spiriti francesi è produzione disinfettante per le mani in quattro distillerie in Arkansas, Kentucky, Texas e West Virginia.

Prada: Il 23 marzo, l'impero della moda di lusso – guidato da una coppia di miliardari Miuccia Prada e Patrizio Bertelliannunciato convertirà la produzione nel suo stabilimento di Perugia per produrre 80.000 tute mediche e 110.000 maschere per operatori sanitari nella regione Toscana.

Procter & Gamble: Il gigante dei beni di consumo lo è installazione nuove linee di produzione in cinque fabbriche per produrre 45.000 litri di disinfettante per le mani a settimana; la società sta inoltre realizzando maschere per il viso in Cina e inizierà presto la produzione negli stabilimenti in Nord America, Europa, Africa e altrove in Asia.

Prestiti rapidi: Prestitore ipotecario con sede a Detroit, fondato dal miliardario Dan Gilbertè pianificazione produrre 500.000 maschere alla settimana in collaborazione con la società di abbigliamento Carhartt e l'area di Detroit, con sede a Dearborn Centro di cucito e innovazione industriale.

Seamus Golf: Beaverton, produttore di attrezzature da golf con sede in Oregon convertito produzione per realizzare oltre 1.500 maschere al giorno.

Siemens: L'unità statunitense della multinazionale tedesca sta lavorando con Georgia Tech per produrre fino a 2.500 visiere al giorno per gli ospedali nell'area di Atlanta; anche la compagnia ha aperto la sua rete globale di stampa 3D per progettisti e fornitori di dispositivi medici in tutto il mondo, gratuitamente.

Tecnologie uditive Starkey: Costruttore di apparecchi acustici con sede nel Minnesota, di proprietà del miliardario Bill Austinè riferito collaborando con il produttore di componenti personalizzati Lakeview Industries per realizzare circa 150.000 schermi facciali al giorno.

Guanto superiore: Il produttore di guanti medici malesi, uno dei più grandi al mondo, lo è rampa produzione e ha donato oltre 5 milioni di guanti alle autorità in Cina e Malesia.

Volkswagen: Il braccio della casa automobilistica tedesca sta lavorando con il suo fornitore di tessuti, il produttore francese di ricambi auto Faurecia, per convertire la produzione in uno stabilimento di Faurecia in Messico per realizzare maschere e abiti; una spedizione iniziale di 70.000 maschere e 5.000 abiti sarà distribuita agli ospedali nell'area di New York. In Europa, le varie società del gruppo – tra cui Lamborghini, SEAT e Škoda – hanno stampato scudi facciali e maschere per le autorità di Repubblica Ceca, Germania, Italia e Spagna.

Produzione Voodoo: La società di stampa 3D con sede a Brooklyn ha riproposto la sua struttura produttiva per realizzare 2.500 scudi frontali alla settimana; le prime forniture verranno consegnate al centro ospedaliero Elmhurst di New York.

Ventilatori e letti:

Airbus: Il costruttore dell'aeromobile è parte di un gruppo di quindici società, il Ventilator Challenge UK Consortium, che è Partnering costruire almeno 10.000 ventilatori per il governo britannico.

Sistemi BAE: La compagnia aerospaziale britannica lo è parte del Ventilator Challenge UK Consortium.

Energia della fioritura: È produttore di celle a combustibile con sede a San Jose, California rimessa a nuovo ventilatori non utilizzati e non coperti da garanzia in collaborazione con il distributore di elettrodomestici Almo Corporation di Filadelfia, che li spedirà poi alle agenzie statali e agli ospedali negli Stati Uniti.

BreathDirect: L'avvio basato su Long Beach è stato di recente stabilito da Darren Saravis, CEO della società di dispositivi medici Nectar, per produrre rapidamente 3.500 ventilatori a settimana entro maggio a $ 10.000 ciascuno.

Dyson: Miliardario britannico James Dyson annunciato la sua ditta di aspirapolvere e asciuga mani avrebbe iniziato a progettare e produrre 10.000 ventilatori, con altri a venire.

Guado: Il gigante dell'auto è Lavorando con 3M e l'unità sanitaria di General Electric per realizzare ventilatori, respiratori e schermi facciali nei siti di produzione; Ford e GE Healthcare hanno annunciato il 30 marzo che le società lo avrebbero fatto produrre 50.000 ventilatori entro l'8 luglio con piani per aumentare la produzione a 30.000 al mese.

Motori generali: L'auto titan annunciato il 27 marzo avrebbe iniziato a costruire ventilatori nel suo stabilimento di Kokomo, Indiana, in collaborazione con il produttore di dispositivi medici Ventec Life Systems, oltre a produrre maschere in una fabbrica nel Michigan. Ore dopo, il presidente Donald Trump Richiamato la Defense Production Act per costringere GM ad “accettare, eseguire e dare priorità ai contratti federali per i ventilatori”. L'8 aprile la compagnia lo era premiato un contratto da $ 489,4 milioni con il Dipartimento della salute e dei servizi umani per fornire 30.000 ventilatori entro la fine di agosto.

GKN Aerospace: La compagnia aerospaziale britannica lo è un membro del Ventilator Challenge UK Consortium.

Hill-Rom: Il produttore di apparecchiature sanitarie di Batesville, Indiana, ha più che raddoppiato la produzione di ventilatori, letti per terapia intensiva e monitor diagnostici. Lo era anche la ditta incluso nell'ordine del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ai sensi del Defence Production Act, che aiuterà l'azienda “assicurare le forniture di cui hanno bisogno per costruire i ventilatori necessari per sconfiggere il virus. “

Inspiration Healthcare: Il produttore britannico di dispositivi medici lo è parte del Ventilator Challenge UK Consortium.

Gruppo Mahindra: Conglomerato di Mumbai, di proprietà del miliardario Anand Mahindra and his family, announced it would begin producing ventilators at plants in India, reportedly pricing them at less than $100 each.

Malvestio: Italian maker of ICU and hospital beds is ramping up production by 30-40% to meet a surge in demand for its beds from hospitals in Italy.

Medtronic: Minnesota-based medical device maker publicly shared the design specifications for its basic ventilator model, with the goal of helping other companies quickly manufacture ventilators. The company was also included in President Trump’s order under the Defense Production Act.

Meggitt: British aerospace and defense components maker is a membro of the Ventilator Challenge UK Consortium.

Penlon: Oxford-based medical device maker is parte of the Ventilator Challenge UK Consortium.

Philips: The Dutch multinational is doubling production of pulmonary ventilators, with plans to quadruple it by the third quarter of 2020. The company was also included in President Trump’s order under the Defense Production Act; on April 6, the Department of Health and Human Services announced a $467 million contract with Philips to produce 2,500 ventilators by the end of May and 43,000 by the end of the year.

ResMed: San Diego-based medical equipment maker is planning to more than double its production of ventilators and increase output of masks more than tenfold. The firm was also included in President Trump’s order under the Defense Production Act.

Rolls-Royce: The luxury carmaker is a membro of the Ventilator Challenge UK Consortium.

SIARE Engineering: Italy’s largest ventilator producer enlisted the help of Italian army technicians and employees from Fiat Chrysler and Ferrari to ramp up production.

Smiths Group: British engineering firm is parte of the Ventilator Challenge UK Consortium.

SpaceX: Billionaire Elon Musk’s rocket company is making components for ventilators manufactured by Minnesota-based medical device maker Medtronic.

Tesla: Electric automaker, also cofounded by Elon Musk, made a prototype ventilator out of electric car parts.

Thales Group: French aerospace multinational is a membro of the Ventilator Challenge UK Consortium.

Ultra Electronics: British defense systems provider is parte of the Ventilator Challenge UK Consortium.

Vyaire Medical: Illinois-based respiratory equipment maker is scaling up production of ventilators and was also included in President Trump’s order under the Defense Production Act.

Xerox: Copying giant is partnering with Sacramento-based medical device manufacturer Vortran to scale up its production of ventilators to 40,000 a month in April and then between 150,000 and 200,000 a month by June.

Supporting Healthcare Workers And First Responders:

Airbnb: The peer-to-peer home rental company, cofounded by billionaires Brian Chesky, Nathan Blecharczyk e Joe Gebbia, is providing housing for 100,000 COVID-19 responders in homes volunteered by Airbnb hosts around the world.

Anaplan: San Francisco-based planning software firm is providing free access to its platform for 90 days to nonprofits, government agencies, pharmaceutical companies, academic institutions, healthcare providers and others on the COVID-19 frontlines.

Carbyne: New York startup’s emergency response tool, backed by Peter Thiel’s VC fund, is being used by 911 responders in New Orleans to track patients by video screening callers.

EverBlock Systems: Modular building block maker built a temporary hospital to treat COVID-19 patients, using its plastic building blocks and wall units, at the Ernest N. Morial Convention Center in New Orleans.

Faculty: London-based AI firm is collaborating with the UK’s National Health Service to develop models and simulations to help the British government’s data response strategy to the pandemic.

First Due: Emergency response platform partnered with the International Association of Fire Chiefs and mapping software firm Esri, founded by billionaire Jack Dangermond, to build a national COVID-19 self-reporting system that will provide self-reported health data to first responders.

GlobeKeeper: Tel Aviv-based security app developer worked with Israel’s Health Ministry to launch a voluntary tracking app which allows users to report their exposure to COVID-19; the company is reportedly rolling out its own coronavirus-tracking app, named SAFE, in India next week with plans to expand to other countries.

GoPuff: Late-night delivery app popular with college students is pivoting to deliver essential supplies to healthcare workers at hospitals in Chicago, Philadelphia and Washington D.C.

Headspace: The meditation and mindfulness app is granting free access to its premium offering, Headspace Plus, to healthcare workers in the U.S. through the end of 2020.

Hyundai: Korean automaker is apertura drive-through COVID-19 testing centers at 11 children’s hospitals in ten states and Washington, D.C. as well as providing $2.2 million in grants.

Inditex: The Spanish fast fashion giant behind Zara and other brands, majority-owned by billionaire Amancio Ortega, is making its logistics and procurement network available to the Spanish government to coordinate supply of materials needed to make masks, gloves, face shields and other protective equipment.

Intel: Tech giant cofounded by billionaire Gordon Moore è investing $40 million in a COVID-19 response and readiness initiative, which will help healthcare manufacturers use Intel’s AI and cloud computing tools to identify solutions to treat COVID-19.

Manna Aero: Irish drone food delivery startup is launching a trial of the world’s first drone delivery service to bring groceries and medicines to vulnerable people; the trial will begin in the small Irish village of Moneygall.

Medallia: San Francisco-based cloud computing firm offered its crowdsourcing platform free of charge to nonprofits for six months, with partners including Oxfam and the International Committee of the Red Cross.

NeuroFlow: Philadelphia-based mental health startup built a free online tool that helps users check their symptoms to see if they should get tested for COVID-19, as well as screening for signs of anxiety and providing mental health resources.

Palantir: Big data firm, cofounded and chaired by billionaire Peter Thiel, is working with the U.S. Centers for Disease Control e the UK’s National Health Service on coronavirus-tracking software based on its data gathering and analysis technology platform, Palantir Foundry.

Rave Mobile Safety: Massachusetts-based safety collaboration platform is providing its Smart911 service, which allows users to provide information to authorities by creating profiles on a mobile app, free of charge; the platform is being used by first responders tracking COVID-19 cases in New Orleans, Chicago, Long Island and Arkansas.

Speetar: Libyan telehealth platform, which helps doctors in diasporas treat patients in their countries of origin, is working with the Libyan Ministry of Health to track and treat COVID-19 patients in the country; the company is also in talks to expand to Egypt and Pakistan.

Uber: Ride-hailing app cofounded by billionaires Travis Kalanick e Garrett Camp pledged 10 million free rides and food deliveries for healthcare workers, senior citizens and others in need.

UiPath: AI software startup, founded by billionaire Daniel Dines, is offering its robotic process automation software for free to healthcare organizations and hospitals, freeing up nurses and staff to focus more on patients.

Zoom: The company’s billionaire founder, Eric Yuan, made the firm’s popular video conferencing software free to use for all affected K-12 schools in China, Japan, Italy and the U.S.

Full coverage and live updates on the Coronavirus

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !