CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Gratuito |acido fumarico crema per la psoriasi

Psorilax:Gratuito |acido fumarico crema per la psoriasi

0
Psorilax:Gratuito |acido fumarico crema per la psoriasi

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

Alcuni prodotti schiarenti venduti in Canada contengono livelli allarmanti di ingredienti nocivi, tra cui mercurio, idrochinone e steroidi, un CBC Mercato l'indagine ha trovato.

Mercurio e idrochinone, in particolare, sono possibili agenti cancerogeni e possono causare gravi problemi alla pelle con un uso prolungato.

Health Canada afferma che la vendita di questi prodotti “non autorizzati” è illegale, in quanto possono comportare gravi rischi per la salute.

Mercato acquistato la maggior parte di queste creme nei negozi di prodotti di bellezza in tutto il paese – in sedi a Toronto, Halifax, Montreal e Vancouver. Alcuni addetti alle vendite hanno emesso avvisi durante i viaggi di shopping.

“Puoi usarlo ovunque, ma devi usarlo a tua discrezione, perché può danneggiare il tuo viso e … noi (non siamo) responsabili per questo”, ha detto un venditore.

“(I clienti) lo adorano ma può essere molto dannoso. Molto, molto dannoso”, ha detto un altro.

E altri negozi fecero promesse di pelle “sbiancata” entro due settimane. O, come ha detto una commessa, “in pochi secondi, diventa bianca”.

GUARDA | Il mercato è sotto copertura per acquistare prodotti schiarenti:

Il mercato è sotto copertura per rivelare se i prodotti non autorizzati per schiarire la pelle sono in vendita in Canada. 00:36

Test dei prodotti

Dopo aver acquistato più di 100 prodotti usati per schiarire o imbiancare la pelle, Mercato incaricato un laboratorio nel Regno Unito di testare più di una dozzina di quelli più popolari, alla ricerca di alcuni ingredienti comuni, tra cui:

  • Idrochinone, usato per schiarire le macchie scure o il tono della pelle non uniforme. Health Canada avverte concentrazioni superiori al due per cento può causare gravi problemi alla pelle, come bruciore e scolorimento. È stato anche collegato a un aumentato rischio di cancro.

  • Mercurio, a volte aggiunto per fermare il produzione di melanina, o pigmento, è un metallo pesante che può comportare gravi rischi per la salute. Oltre alle eruzioni cutanee e alle cicatrici, gli effetti collaterali negativi possono includere avvelenamento da mercurio, atrofia muscolare, danno renale e neuropatia – una malattia del sistema nervoso.

  • I corticosteroidi topici sono farmaci da prescrizione altamente potenti non autorizzato per la vendita in Canada senza prescrizione medica. Gli effetti collaterali includono irritazione della pelle e, con l'uso prolungato, indebolimento o deterioramento della pelle, nonché riduzione della capacità di combattere le infezioni, sintomi di soppressione della ghiandola surrenale o sindrome di Cushing.

La dermatologa Lisa Kellett, dermatologa di Toronto, ha visto che i danni alle creme schiarenti della pelle possono causare in prima persona, curando i pazienti che entrano nel suo ufficio con problemi di pelle dopo aver usato questi prodotti da banco.

“Il peggio che ho visto sarebbe un'infezione che causava cicatrici. Ho visto la ocronosi, che è il cambiamento di pigmento”, ha detto, riferendosi alla decolorazione blu o grigia che può verificarsi dopo l'uso a lungo termine dell'idrochinone.

Molti dei prodotti testati dal marketplace contenevano alti livelli di idrochinone, che secondo la dott.ssa Lisa Kellett può causare ocronosi, una colorazione blu o grigia della pelle. Le aziende affermano che quei campioni devono essere stati contraffatti. (Indian Journal of Dermatology)

“Ho visto reazioni al prodotto, che sembra una brutta forma di eczema. Ho visto vesciche … e alcune persone reagiscono così gravemente da avere anche linfonodi infiammati e richiedono il ricovero in ospedale.”

MercatoDai test effettuati, la maggior parte dei prodotti ha violato le linee guida di Health Canada, alcune delle quali contenevano ingredienti pericolosi non elencati sull'etichetta.

Includono Maxi Light, che è stato trovato contenere idrochinone oltre il limite del due per cento di Health Canada e uno steroide chiamato clobetasol propionato, non elencato sull'etichetta degli ingredienti.

Clobetasol propionato è uno steroide topico molto potente usato per trattare reazioni allergiche, eczema e psoriasi. Dovrebbe essere usato solo con prescrizione medica e sotto la direzione di un medico, poiché l'uso improprio o l'abuso possono causare effetti collaterali che includono bruciore, desquamazione o assottigliamento della pelle.

Maxi Light non ha risposto Mercatoripetute richieste di commento.

Miss White, un prodotto che afferma “Whiter Skin in 14 Days”, è risultato contenere il doppio della quantità di idrochinone consentita – e non è elencato sull'etichetta.

Il gruppo Mitchell, la società che distribuisce Miss White in Nord America, afferma di non spedire prodotti contenenti idrochinone in Canada e che i prodotti Miss White Mercato testati erano contraffatti.

L'azienda afferma inoltre che i suoi prodotti sono destinati a trattare lo scolorimento della pelle in molte forme diverse, tra cui le macchie scure, il tono della pelle irregolare e l'iperpigmentazione. E mentre il prodotto pubblicizza “Whiter Skin in 14 giorni”, il Gruppo Mitchell afferma di promuovere un messaggio “il nero è bello”.

Anche l'avvocato dell'azienda, Arnold Zweig, ha contattato Mercatoe, in una dichiarazione, ha scritto che il suo cliente condanna qualsiasi forma di discriminazione e non condona l'uso dei loro prodotti affinché i loro clienti appaiano “più bianchi”.

Un'altra crema con problemi di etichettatura era Caro White, considerato uno dei prodotti di schiarimento della pelle più popolari in tutto il mondo. Sull'etichetta, è stato elencato come contenente il 2% di idrochinone, ma i test di laboratorio hanno rivelato che aveva oltre il 4%, più del doppio rispetto a quanto consentito da Health Canada.

Dream Cosmetics, la società con sede in Costa d'Avorio che produce Caro White, ha dichiarato in una dichiarazione che segue le normative e che le creme testate devono essere state contraffatte.

Guarda: il pieno Mercato indagine

Il marketplace testa le popolari creme per la pelle vendute in Canada per scoprire se gli ingredienti sono tossici come il marketing. 22:31

16.000 volte il livello di mercurio consentito

Risultati dei test per Goree Beauty Cream, un prodotto Mercato acquistato online, ha mostrato un livello estremamente elevato di mercurio. Un campione ha avuto più di 16.000 volte l'importo consentito da Health Canada. Contiene anche lo steroide clobetasol propionato.

“Questo è molto pericoloso. Il mercurio ha alcuni effetti cancerogeni”, ha detto Kellet. “E anche lo steroide; è troppo forte per l'uso. Non dovrebbe essere disponibile al banco.”

Secondo le normative di Health Canada, il mercurio è finito 1 parte per milione (PPM) non è consentito nei prodotti cosmetici e per la salute da banco.

In una dichiarazione, Goree ha detto Mercato che non aggiunge mercurio come ingrediente, non distribuisce i suoi prodotti al di fuori del Pakistan e che le creme testate potrebbero essere knock-off.

quando Mercato hanno contattato tutte le aziende che distribuiscono questi prodotti, molti hanno affermato che i loro prodotti non erano destinati alla vendita in Canada e non sono stati in grado di spiegare come siano finiti sugli scaffali dei negozi qui. Alcuni hanno aggiunto che i loro prodotti non sono pensati per promuovere il desiderio di una pelle più bianca; piuttosto, i loro prodotti hanno lo scopo di uniformare il tono della pelle.

Molti di questi prodotti schiarenti per la pelle sono realizzati in diverse parti del mondo, tra cui Africa, Asia e Stati Uniti. Molti di questi sono venduti nei negozi di prodotti di bellezza canadesi, compresi quelli destinati alle comunità africane, asiatiche e caraibiche.

Kellett afferma che l'uso quotidiano di prodotti schiarenti per la pelle che contengono idrochinone può avere gravi effetti a lungo termine sulla salute. (CBC)

I dermatologi possono prescrivere prodotti schiarenti sulla pelle con idrochinone per schiarire le macchie scure sulla pelle, come macchie dell'età, macchie del fegato o lentiggini. Tale uso consiste in genere di trattamenti spot per un periodo di tempo limitato, sotto la guida di un operatore sanitario.

Ma con questi prodotti di bellezza prontamente disponibili su alcuni scaffali dei negozi, i consumatori sono in grado di usarli tutti i giorni su viso e corpo – e ciò può causare effetti gravi a lungo termine, ha affermato Kellett.

Le piacerebbe vedere prodotti da banco venduti a livello nazionale.

La stessa Kellett non prescrive regolarmente l'idrochinone. Invece, usa una combinazione di quelli che dice sono agenti schiarenti della pelle più efficaci che non causano la sincronosi. Nella rara occasione in cui prescriverà l'idrochinone per il trattamento delle condizioni della pelle di un paziente, darà indicazioni molto dettagliate su come usarlo.

“Il problema è che le persone lo usano in modo errato – lo usano per lo scopo sbagliato”, ha detto Kellett. “L'intero ambiente della disponibilità di questi prodotti deve essere bloccato. Questi prodotti non dovrebbero essere venduti.”

Vendita di bianco

Per molti consumatori, il desiderio di una pelle più chiara e più bianca può superare i pericoli. Gli schiaritori della pelle sono un business globale in crescita che dovrebbe raggiungere di più 31 miliardi di dollari USA entro il 2024.

Cosa c'è dietro la tendenza? Shadeismo, una discriminazione o un pregiudizio basato sul tono della pelle che identifica le persone con pelle più chiara come più degne e più attraenti delle persone con pelle più scura.

Ci sono centinaia di prodotti di bellezza che rafforzano questo messaggio negativo.

GUARDA | Perché questa donna dice di aver smesso di schiarirsi la pelle:

Sabrina Manku ha iniziato a usare prodotti schiarenti per la pelle a soli 10 anni, ma afferma che ora abbraccia il tono della sua pelle. 04:12

Sabrina Manku, di Brampton, Ontario, ha iniziato a schiarire la pelle all'età di 10 anni.

“Mi guardavo, perché avevo una pelle abbastanza scura, ed ero tipo 'OK, tipo, forse, se iniziassi ad usare questo – cosa che ho fatto – diventerei più leggero.” “

Manku ha utilizzato una varietà di prodotti e afferma di essere diventata più leggera di tre o quattro tonalità in pochi anni. È stata elogiata da amici e parenti per il suo aspetto “più luminoso”.

Quando ha iniziato a partecipare a concorsi di bellezza da adolescente, Manku credeva che la sua pelle più chiara l'avesse aiutata ad avere successo.

Guardando alcune delle sue foto di concorsi, Manku ha recentemente capito che tutti i concorrenti erano della stessa tonalità – qualcosa che non aveva notato prima.

Sabrina Manku, in alto a sinistra, ha iniziato a competere in concorsi di bellezza da adolescente. (Sabrina Manku)

Come molti consumatori Mercato intervistata, Manku ha affermato di aver accettato l'idea di alleggerimento della pelle perché è stata praticata da altri nella sua famiglia e che è stata anche influenzata dal marketing.

La sua crema preferita da usare era Fair & Lovely, un prodotto estremamente popolare nell'Asia meridionale. Il pacchetto include un “misuratore di equità” che ha permesso a Manku di verificare se stava raggiungendo la tonalità desiderata.

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=D_w9tzlTM_c (/ embed)

“Vorrei letteralmente testare la mia pelle; è come, OK, ora … ho ottenuto questo tono mettendolo su”, ha detto Manku. “Stanno fissando gli standard di bellezza che tutti devono seguire e stanno usando attrici per questo. Stanno usando attrici di bell'aspetto, attrici di pelle molto leggera.”

Invocare il marketing dell'equità: Dove vs. Fair & Lovely

Fair & Lovely è di proprietà di Unilever, una multinazionale che possiede circa 400 marchi, tra cui Dove.

Negli ultimi anni, Dove ha costruito il suo marchio attorno al concetto di “vera bellezza”.

Una delle sue ultime campagne nordamericane riguarda “frantumare gli stereotipi di bellezza“, e presenta donne di razze, lingue, forme, dimensioni e abilità diverse. Lo spot termina con una statistica secondo cui il 70% delle donne non si sente ancora rappresentato nei media e nella pubblicità – ed è per questo che Dove sta riunendo il più grande del mondo stock photo biblioteca alimentata da donne di tutto il mondo.

GUARDA | Gli acquirenti reagiscono alle pubblicità di Unilever Fair & Lovely: 'I call bullshit':

Unilever possiede sia Dove che Fair & Lovely, e alcuni esperti affermano che il marketing è in contrasto con la campagna di “bellezza reale” di Dove, che promuove l'amore per la pelle in cui ti trovi. 02:13

Le campagne di marketing di Dove sono in netto contrasto con quelle di Fair & Lovely.

In un recente annuncio pubblicitario pubblicato online, usano un'attrice per promuovere Fair & Lovely. Apparentemente sta attraversando una drammatica trasformazione illuminante della pelle, parlando delle ultime innovazioni per ottenere la “migliore equità” con la luce laser e multivitaminici avanzati, che illumineranno le “cellule della pelle scura”.

In un'e-mail a Mercato, Unilever ha affermato che è alla base della commercializzazione della loro crema schiarente per la pelle, osservando che “la pelle uniforme e più chiara è un desiderio comune tra molte persone in Asia, Africa e America Latina. L'origine di Fair & Lovely è progettata per soddisfare questo bisogno in modo sicuro “.

Unilever ha anche aggiunto di aver stabilito rigorosi principi di marketing che non faranno alcuna associazione tra il tono della pelle e l'autostima e il successo di una persona.

Secondo i test di laboratorio commissionati da Mercato, Fair & Lovely non conteneva ingredienti potenzialmente dannosi e Unilever ha affermato di non vendere il prodotto in Canada.

Storia della pubblicità razzista

Non è abbastanza per Amina Mire, assistente professore di sociologia e antropologia alla Carleton University. Ha detto che anche se alcuni di questi prodotti sono considerati sicuri, portano ancora messaggi dannosi che la pelle più chiara è migliore della pelle più scura.

“Che cosa succede se riescono a ottenere un alleggerimento della pelle che è del tutto sicuro? È quello che vogliamo? Proprio come un mondo omogeneizzato in cui tutti sembrano bianchi?”

Amina Mire, autrice di un libro sull'industria illuminante della pelle, afferma che l'ombra è un vero problema. (CBC)

La Mire ha scritto un libro sull'illuminazione della pelle, una pratica che risale agli inizi del XIX secolo e annunci di sapone che presentava immagini che ritraevano i neri più sporchi dei bianchi.

“Discorso su pulizia, ordine, disciplina – facevano tutti parte del candore”, ha detto. “In particolare, gioca sui modi in cui i gradi di colore e le diverse tonalità sono stati assegnati con privilegi diversi, o mancanza di esso.”

Le pubblicità del diciannovesimo secolo, come questa di Pears Soap, riflettevano i sentimenti razzisti secondo cui i neri erano più sporchi dei bianchi. (HistoryToday.com)

Le autorità britanniche fanno irruzione nei negozi che vendono creme schiarenti per la pelle

L'alleggerimento della pelle è un problema così pervasivo che alcuni paesi stanno reprimendo l'industria. Sud Africa, Regno Unito, Giappone, Australia ed Europa hanno vietato tutti i prodotti da banco contenenti qualsiasi quantità di idrochinone.

I regolatori nel Regno Unito, ad esempio, conducono frequenti incursioni nei negozi al dettaglio, confiscando merci che sono state ritenute illegali. I proprietari dei negozi sono stati perseguiti e multati; almeno un uomo ha servito prigione time.

Health Canada, che l'anno scorso ha superato il limite dell'idrochinone sugli scaffali dei negozi del 2%, ha dichiarato di aver attivamente ispezionato i rivenditori e sequestrato prodotti non autorizzati. Uno dei più recenti sequestri ha coinvolto un negozio di bellezza nella zona di Toronto lo scorso dicembre.

Health Canada e rivenditori agiscono

Dopo Mercato hanno condiviso le loro scoperte con Health Canada, il regolatore ha pubblicato un nuovo avviso, avvertendo i canadesi che la vendita di prodotti non autorizzati per lo sbiancamento della pelle è illegale e il loro utilizzo può comportare gravi rischi per la salute.

“Health Canada ha sequestrato diversi prodotti dai rivenditori ed è preoccupato che simili prodotti non autorizzati continuino a essere venduti ai canadesi nonostante i loro rischi. Il dipartimento incoraggia fortemente i canadesi a non utilizzare questi prodotti e a riferire a Health Canada se vedono i prodotti in vendita, in modo che il dipartimento possa intraprendere le azioni appropriate “.

Tutti i prodotti autorizzati per schiarire, imbiancare o decolorare la pelle devono avere un numero di identificazione del farmaco (DIN) a otto cifre o un numero di prodotto naturale (NPN). Health Canada's Database dei prodotti farmaceutici e Database dei prodotti con licenza per la salute naturale elenca anche quali prodotti sono stati autorizzati alla vendita.

Mercato contattato i rivenditori per informarli dei prodotti nocivi e non autorizzati che avevano in vendita. Alcuni di essi, tra cui BSW Beauty Supply, Beauty Collection Inc. e Cloré Beauty Supply, hanno accettato di rimuovere quasi tutto il loro stock.

Cloré Beauty Supply, che ha otto negozi in Ontario, afferma che non venderà più prodotti schiarenti o sbiancanti dopo l'indagine di Marketplace. (Asha Tomlinson / CBC)

La vicepresidente di Cloré, Clara Kim, ha dichiarato di non avere idea che i prodotti che vendono possano essere pericolosi o contraffatti. La società possiede otto negozi in Ontario.

“Ora che lo so, mi sento totalmente responsabile per questo”, ha detto Kim. “Da questo incidente, stiamo prendendo questo come una lezione per rivalutare le nostre decisioni di acquisto e introdurre modi per noi per verificare se il prodotto è sicuro per il commercio al dettaglio e i consumatori.”

Sulla scia di MercatoIndagine, Cloré non venderà più alcun prodotto schiarente, sbiancante o sbiancante, ha detto Kim, perché “ora sappiamo che non possiamo fidarci dell'etichetta”.

La società ha anche lanciato avvisi per far sapere ai clienti che hanno rimosso i prodotti per motivi di sicurezza. Se i clienti desiderano restituire un prodotto richiamato, riceveranno un rimborso completo.

Per quanto riguarda Sabrina Manku, ha smesso di usare schiarenti per la pelle. Dice che sta abbracciando la pelle in cui si trova – e vuole che gli altri facciano lo stesso.

“Sento che avrei dovuto accettare chi ero fin dall'inizio”, ha detto. “Ogni colore è bello, ogni tonalità è bella … Basta un passo da tutti questi prodotti, in particolare quelli di cui non si sa nulla.”

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !