CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Acquista con carta di credito |psoriasi crema bariederm

Psorilax:Acquista con carta di credito |psoriasi crema bariederm

0
Psorilax:Acquista con carta di credito |psoriasi crema bariederm

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

Se il 2019 è stato l'anno in cui la pelle luminosa e senza trucco è diventata la massima espressione esterna di cura di sé dall'interno verso l'esterno, il futuro appare ancora più verde e pulito.

I consumatori sono auto-istruiti più attivamente: controllano le etichette degli ingredienti, guardano i video dall'estero per una prospettiva globale e diventano curiosi della bellezza indipendente, che spesso comporta l'uso di ingredienti che potresti trovare nel tuo piatto piuttosto che inventati in un laboratorio.

RELAZIONATO: 6 modi per mangiare e bere la tua pelle più sana

La trasparenza non riguarda solo i marchi che condividono apertamente il loro processo di produzione e la loro formulazione. È anche un'estetica. I consumatori sono più interessati a rendere la loro pelle una base impeccabile per il trucco, se necessario, piuttosto che coprire le imperfezioni. Forse questo spiega perché, secondo il gruppo NPD, una società di ricerche di mercato che prevede tendenze di bellezza, le vendite di prodotti per la cura della pelle sono cresciute del 13 percento nel 2018, raggiungendo i 5,6 miliardi di dollari, mentre le vendite di prodotti per il trucco sono aumentate dell'1 percento relativamente modesto.

“Le persone vogliono sfoggiare la loro bella – che ora sanno significa pelle sana”, afferma la dermatologa di New York Rachel Nazarian, MD. Lei ipotizza che le persone siano più consapevoli della loro pelle perché celebrità e influencer sono facilmente accessibili sui social media e piattaforme come Instagram offrono l'aerografo sotto forma di filtri. Questi sono solo alcuni dei fattori che potrebbero stimolare un crescente interesse per la cura della pelle.

“In definitiva”, aggiunge, “il settore della bellezza è in continua espansione e gli influenzatori del benessere stanno aumentando la visibilità di una pelle sana, una pelle bella e rendendola un obiettivo desiderabile per le masse”.

Ecco cosa puoi aspettarti di vedere di più in futuro.

1. La bellezza pulita, nel bene o nel male, è in agguato

La bellezza pulita è un termine vago ma onnipresente. Qualunque cosa con ingredienti biologici o naturali può essere commercializzata come “pulita”, ma il problema, come osserva il Dr. Nazarian, è che “nessuno di questi termini è regolato. Significano qualunque cosa la società o il consumatore scelga di voler dire. “

“Biologico” può significare più cose, ma in genere significa che non sono stati utilizzati pesticidi o che la maggior parte – sebbene non necessariamente il 100 percento – degli ingredienti siano coltivati ​​biologicamente.

preoccupazioni

Un problema è che sebbene la Food and Drug Administration (FDA) abbia approvato la Federal Food, Drug and Cosmetic Act nel 1938, la maggior parte degli ingredienti utilizzati nei cosmetici sono esenti dalla regolamentazione federale. Mentre ci sono marchi e negozi che affermano di vendere solo prodotti puliti, l'ironia è che un prodotto naturale non è sempre necessariamente migliore o più sicuro di un prodotto con composti chimici sintetici, afferma Nazarian.

“I conservanti rendono i nostri prodotti più sicuri, non meno sicuri”, afferma Nazarian. “La maggior parte dei conservanti per la cura della pelle può prolungare la shelf life del prodotto e prevenire la crescita di funghi e batteri. Anche se non riesci a pronunciare gli ingredienti, ciò non significa che sia dannoso per te. Puoi pronunciare “arsenico”, ed è naturale, e ancora non lo vorrei nella mia cura della pelle. I grandi nomi scientifici sono spesso più sicuri perché sono standardizzati e regolati da aziende farmaceutiche e dal governo “.

Il dermatologo certificato Ava Shamban, MD, che vive a Beverly Hills, in California, è d'accordo. “È folle pensare che tutto ciò che viene prodotto in un laboratorio debba essere evitato”, afferma, “soprattutto se si hanno condizioni della pelle che devono essere trattate. È come dire: “Non prenderò questi antibiotici perché sono stati prodotti in un laboratorio”. Quelli non sono i cattivi. “

Secondo la Harvard Health Publishing, ci sono almeno alcuni degli ingredienti per la cura della pelle, tra cui alcuni derivati ​​della vitamina A, petrolato, miscele di fragranze e formaldeide. Ma non gettare immediatamente tutti i tuoi cosmetici. Sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire definitivamente un grave rischio per la salute derivante dall'esposizione topica a basse dosi a queste sostanze chimiche.

La linea di fondo

Non esiste una definizione chiara di cosa significhi pulito. “Non esiste uno standard industriale e ogni marchio può avere una propria definizione di cosa sia un marchio pulito”, afferma Dana Kreutzer, senior analista di prodotti di consumo presso Kline a New York City, una società di ricerche di mercato globale che studia le tendenze del settore della bellezza. “Tuttavia, marchi come Drunk Elephant e Biossance sono considerati puliti e clinici, il che significa che non sono naturali al 100%, hanno determinati ingredienti sintetici, ma dichiarano di escludere dalla lista ingredienti” sospetti “.”

Cosa controllare

  • Drunk Elephant Slaai Detergente per fondere il burro, $ 34, DrunkElephant.com
  • Indie Lee Gentle Daily Peel, $ 65, IndieLee.com
  • Acaderma Lunar Glow Illuminate Serum, $ 120, Acaderma.com
  • Tula Glow & Get It It Balm, $ 28, Tula.com
  • Vintner's Daughter Active Botanical Serum, $ 65, VintnersDaughter.com

RELAZIONATO: 6 fatti affascinanti che probabilmente non hai mai saputo della tua pelle

2. La bellezza del CBD sta diventando ancora più grande nel 2020

Il cannabidiolo (CBD) è un estratto della pianta di canapa, che è un cugino della pianta di marijuana, secondo la Harvard Health Publishing. Ma poiché le piante di canapa contengono non più dello 0,3 percento di THC, l'ingrediente psicoattivo tetraidrocannabinolo che aumenta le persone, il CBD non dovrebbe darti fastidio. Ma ciò non ha impedito ai prodotti di CBD di generare un enorme ronzio nel mercato della bellezza.

L'anno scorso ha visto un'esplosione di popolarità nelle lozioni al CBD e in altri balsami di bellezza al cannabidiolo. Come Harper's Bazaar rapporti, c'è stato un aumento del 368 percento nelle ricerche di Google sulla cura della pelle con CBD, il che suggerisce un assalto di nuovi marchi e prodotti in arrivo.

Jennin Middleton, MD, direttore di bellezza della società di ricerche di mercato WGSN – che segue le tendenze del CBD dal 2015 – afferma che l'ascesa della cura della pelle al CBD può essere compresa come parte del più ampio passaggio verso prodotti di bellezza e benessere più naturali. “Lo stiamo vedendo usato in tutto, dai rilassanti scoppi di sonno alle nebbie dei cuscini e per aiutare i crampi periodici o con il dolore associato ai tacchi alti. Ora è diventato un prodotto del momento, con le sue promesse di curare tutti i disturbi “, afferma il dott. Middleton.

Tranne il fatto che non sappiamo cosa possa curare il CBD, se non altro, secondo l'attuale corpus di ricerche. Tuttavia, i primi risultati offrono indizi.

Diversi studi, tra cui un articolo pubblicato a luglio 2014 in Il Journal of Clinical Investigation, suggeriscono che il CBD può aiutare a ridurre la produzione di sebo, l'olio che viene prodotto in eccesso nella pelle a tendenza acneica. Questa ricerca preliminare suggerisce che il CBD può svolgere un ruolo nel trattamento dell'acne.

Inoltre, uno studio pubblicato nel numero di marzo-aprile 2019 della rivista italiana La Clinica Terapeutica scoperto che i balsami di CBD senza l'ingrediente psicoattivo THC sono un trattamento topico sicuro ed efficace per i disturbi infiammatori della pelle, compresa l'acne.

“Se hai una condizione della pelle come l'acne, il CBD agisce a livello follicolare per migliorare gli oli cutanei (e) il rilascio di cellule scartate e sopprimere i batteri in modo da non sviluppare nuovamente la stessa situazione”, afferma Vancouver, Washington– basato Philip Blair, MD, un consulente di Elixinol, la linea ingeribile di CBD che ha recentemente lanciato Sativa, una linea per la cura della pelle della canapa. “La maggior parte dei prodotti di bellezza si trova sulla superficie della pelle, ma il CBD penetra in profondità per ripristinare la funzione naturale della pelle. Questa è la bellezza del CBD: stai trattando sia i sintomi che la causa, migliorando così la funzione generale del tessuto “.

Il Dr. Shamban afferma che il CBD ha importanti proprietà antinfiammatorie e ritiene che accadranno cose interessanti con la cura della pelle al CBD. “È come se ci avessero nascosto queste informazioni a scuola di medicina”, afferma. “Ci sono tutti questi recettori dei cannabidoidi su ogni cellula del corpo che non sembrano essere collegati al sistema delle endorfine – ovvero i centri del dolore e del piacere – quindi perché non sapevamo di questi recettori prima? C'è altro da determinare, ma penso che sia molto promettente “.

preoccupazioni

Mentre Nazarian riconosce che il CBD può aiutare a migliorare le condizioni infiammatorie se usato localmente, rimane diffidente. “Le persone associano canapa e cannabis a (essere) naturali e la scienza è piuttosto vaga su ciò che effettivamente fa il CBD”, afferma Nazarian. “Il mercato del CBD non è stato standardizzato o regolamentato e, sebbene la scienza dietro di esso sia ancora nelle fasi iniziali, il mercato della cura della pelle ha fatto progressi e pubblicizzato i prodotti oltre ciò che sappiamo per certo”. È importante sottolineare che, in uno studio pubblicato su Novembre 2017 a JAMA, i ricercatori hanno analizzato 84 prodotti di 31 categorie e hanno scoperto che il 70% di essi aveva etichettato la percentuale errata di CBD.

Noëlle S. Sherber, MD, dermatologo certificato a bordo con sede a Washington, DC, adotta anche un approccio cauto al CBD nella cura della pelle. “Attualmente non sto consigliando ai miei pazienti di utilizzare prodotti a base di CBD, poiché la FDA ha segnalato che il CBD ha il potenziale per danneggiare effetti collaterali, come lesioni al fegato e interazioni farmacologiche”, afferma.

La linea di fondo

Ci sono alcuni nuovi studi interessanti che suggeriscono che il CBD può essere utile per controllare l'acne, ma la ricerca è ancora in corso. “Il CBD ha (è stato) dimostrato di avere effetti sulle ghiandole sebacee che lo rendono promettente per il trattamento dell'acne, ma fino a quando non sapremo esattamente quale forma funziona meglio e sappiamo che stai acquistando la stessa struttura quando acquisti nei negozi, io resisterebbe all'utilizzo dell'olio di CBD per i trattamenti dell'acne “, afferma Nazarian. “La scienza ha una strada da percorrere.”

Cosa controllare

  • Naturopathica Chill Full Spectrum CBD & Kava Balm, $ 76, NaturopathicaChill.com
  • Extract Labs CBD Face Cream, $ 90, ExtractLabs.com
  • Herbivore Emerald CBD + Adaptogens Deep Moisture Glow Oil, $ 58, HerbivoreBotanicals.com
  • Farmacy Better Daze Ahead, $ 68, FarmacyBeauty.com
  • Physician Grade Prime CBD Revive Drops, $ 48, PhysiciansGrade.com
  • Crema mani alla canapa Sativa, $ 14,99, Elixinol.com

RELAZIONATO: Cosa sapere sui prodotti per la cura della pelle al CBD

3. La bellezza sostenibile o verde rimarrà di tendenza

La tendenza alla bellezza verde, o sostenibile, chiamata anche eco-bellezza, fa parte di una più ampia filosofia di vita, un approccio alla cura di sé che enfatizza il fatto di non essere così assorbito allo specchio da far cadere la terra sul marciapiede.

“La sostenibilità è un movimento molto positivo dalla bellezza alla moda e oltre”, afferma il dott. Sherber. “Il termine” bellezza verde “ha assunto molti significati, ma il filo più comune è una completa evasione o riduzione al minimo dei conservanti sintetici e della fragranza sintetica. EcoCert è un'organizzazione indipendente che ora sta dando una certificazione Cosmos ai prodotti di bellezza verde per vedere se aderiscono a principi come ingredienti non OGM e privi di prodotti petrolchimici. ”Ciò significa che nessuno degli ingredienti è prodotto da organismi creati in laboratorio utilizzando la modificazione genetica o tecniche di ingegneria e che i prodotti sono privi di un lungo elenco di sostanze chimiche, tra cui la cosiddetta “sporca dozzina”, che sono tutti derivati ​​dal petrolio e sono noti per essere dannosi.

Come osserva Sherber, la bellezza verde non riguarda solo gli ingredienti per la cura della pelle, ma anche la confezione. Un numero crescente di aziende di bellezza sta spostando gli imballaggi lontano dalla plastica monouso, ad esempio, e creando contenitori riciclabili. Unilever, la società madre di Dermalogica, Murad, Kate Somerville e REN Clean Skincare, ha giurato di ridurre il suo utilizzo di materie plastiche specifiche negli imballaggi di quasi la metà entro il 2025, e L'Oreal ha promesso di passare a tubi cosmetici a base di carta nel 2020.

preoccupazioni

Alyssa Behrendt, analista di Kline di New York City, afferma che una possibile ragione per cui la bellezza verde è la tendenza più discussa del momento è che ha molti significati. “È un prodotto? Confezione? Responsabilità sociale? Trasparenza? ”Chiede Behrendt. “Le aziende stanno cercando diversi modi per diventare più sostenibili, ma come si fa a realizzare un packaging di lusso sostenibile? I marchi sono pronti a rinunciare alle campane e ai fischi di imballaggi di lusso per alternative meno allettanti? ”

La linea di fondo

Se stai gestendo una condizione infiammatoria della pelle come l'acne, la rosacea o la psoriasi, è consigliabile consultare un dermatologo quando si effettuano scelte per sostenere la salute della pelle e il pianeta allo stesso tempo. “Quando si tratta di bellezza sostenibile, ascolta la scienza, non l'hype”, afferma Nazarian. “Alcuni prodotti possono etichettarsi rapidamente come” naturali “o” organici “, ma questi termini non sono monitorati o termini legali e molti hanno descrizioni vaghe di come si qualificano per utilizzare l'etichettatura. Parla sempre con il tuo dermatologo certificato in merito alle tue preoccupazioni in merito ai prodotti e alla cura della pelle, non solo per sapere come trovare quello che stai cercando, ma quando ne vale la pena anche per usare quello che stai cercando “.

Cosa controllare

  • The Detox Market Best of Green Beauty Box, $ 159, TheDetoxMarket.com
  • Odacité Bioactive Rose Gommage, $ 62, Odacite.com
  • Osea Hyaluronic Sea Serum, $ 88, OseaMalibu.com
  • Pai Rosehip BioRegenerate Oil, $ 44, PaiSkincare.us
  • Rahua Hydration Shampoo, $ 34, Rahua.com

4. La cura della pelle sarà ancora più personalizzata, grazie alla tecnologia

Poiché la tecnologia rende più semplice la consegna di formule di prodotti più personalizzate, i marchi si stanno dando da fare per offrire esperienze di cura della pelle personalizzate alle masse. La cura della pelle su misura – ovvero i prodotti con formulazioni personalizzate – sarà grande. Middleton ritiene che questo mercato fonderà la bellezza e la scienza in modi nuovi ed entusiasmanti: “La cura della pelle su misura guadagnerà trazione, compresi i prodotti basati su dati biometrici personali che tengono traccia dei cambiamenti ormonali e, quindi, delle esigenze di cura della pelle”.

Per ora, tuttavia, la personalizzazione è generalmente limitata ai quiz, che Naira Aslanian, project manager del gruppo di prodotti di consumo di Kline a New York City, afferma può aiutare a identificare il profilo e le preferenze di un consumatore. “Hairstory e Madison Reed (sono) marchi che hanno avuto successo presentando un elenco definito di prodotti che incoraggiano i visitatori del sito a rispondere ai quiz prima di acquistare o sfogliare i prodotti per garantire che ricevano il prodotto giusto per le loro esigenze individuali di capelli”, afferma Aslanian.

Marchi per la cura della pelle come Vitruvi e The Buff usano anche quiz per personalizzare gli oli per il viso e il corpo. Formulano miscele specifiche di ingredienti in base alle risposte alle domande che identificano le preoccupazioni individuali, dall'acne allo sordo alle cicatrici, e distribuiscono miscele personalizzate uniche per ogni consumatore.

Marchi come Mxt e Skinsei consentono ai clienti di creare le proprie formule per i regimi di cura della pelle basati su quiz più elaborati che analizzano tutto, dall'esposizione ai raggi UV e dalla qualità dell'aria dove vivi a quanta acqua bevi e quanta attività fisica fai. Questi dati consentono loro di sviluppare profili più completi. “Dopo che i consumatori hanno creato un profilo, il team di sviluppo formulerà un prodotto per rispondere alle preoccupazioni e agli obiettivi della pelle, oppure i clienti potranno scegliere gli ingredienti per formulare il proprio prodotto”, afferma Aslanian.

Mentre questi approcci alla cura della pelle personalizzata sono ancora abbastanza basilari, i test del DNA e l'IA stanno diventando più frequentemente utilizzati. Molti dispositivi di bellezza a casa, ad esempio, utilizzano app per diagnosticare problemi di pelle ed educare gli utenti sul loro tipo di pelle, che, afferma Aslanian, “elimina l'errore dell'utente e la diagnosi errata che possono verificarsi in altri quiz sul profilo di personalizzazione”.

Shamban ritiene che questo sia solo l'inizio. Nel prossimo futuro, “rascherai il lato della pelle e l'interno della bocca”, dice. “E guarderanno il tuo microbioma, guarderanno i tuoi ormoni, la tua espressione del DNA di vari geni, perché l'età sulla patente non ha nulla a che fare con l'età della tua pelle”. Ad esempio, se tu ' preoccupato per le rughe e desidera anti-invecchiamento, il marchio creerebbe una formula ricca di vitamina C, resveratrolo, acido ialuronico e un po 'di niacinamide. “Sarà un po 'più costoso della massa, ovviamente”, afferma Shamban, “ma la moda lo è sempre”.

preoccupazioni

La principale preoccupazione per la tendenza su misura è che la tecnologia non è attualmente in grado di mantenere la promessa di una vera personalizzazione oltre il livello dei quiz. “In questo momento quello che stiamo usando è così antiquato”, afferma Shamban. “È come, okay, ho la pelle mista, o sono grassa, o ho 25 anni e ho 55 anni. E quindi è come dire che un reggiseno si adatta a tutti, e non è così. Ora puoi ottenere alcune cose su misura, ma non è quello che sarà in futuro. “

La linea di fondo

“Un regime individualizzato di cura della pelle può essere ottenuto da una consultazione con un dermatologo certificato che può esaminare la tua pelle e discutere i tuoi obiettivi e le sfide”, afferma Sherber, che crede che “su misura” sia diventato una parola d'ordine in salute e bellezza. “Per quanto riguarda l'intelligenza artificiale o altri mezzi digitalizzati per personalizzare un regime ottimale, c'è un modo per procedere prima che sia affidabile.”

Cosa controllare

RELAZIONATO: 10 cose che la tua pelle sta cercando di dirti e come rispondere

5. L'estetica non invasiva diventerà più ampiamente disponibile

Secondo Aslanian, i servizi estetici non invasivi aumenteranno nel 2020 e le destinazioni che offrono questi servizi si concentreranno sulla fascia demografica più giovane offrendo trattamenti semplificati a prezzi convenienti. Pensa “drive-thru Botox”, come Il New York Times l'ha chiamato, facendo riferimento a posizioni che rendono le neurotossine e il filler facili come ottenere uno scoppio.

Caso in questione: Botox è arrivato ai grandi magazzini. La nuova ammiraglia di Nordstrom a Manhattan offre a lei e ad altri servizi non invasivi del momento come filler per le labbra, microneedling e terapia al plasma ricca di piastrine nel suo reparto di bellezza multilivello.

Una volta un trattamento solo per i ricchi e famosi, Botox è diventato una parola familiare. Ed è sempre più ricercato evitare i segni dell'invecchiamento prima che inizino. Secondo un rapporto del 2019 dell'American Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgery, tre quarti dei chirurghi plastici facciali hanno riportato un aumento dei pazienti di età inferiore ai 30 anni nel 2018, e questi numeri sono in aumento. Secondo Tempi di dermatologia, l'idea è meno di trattare i segni dell'invecchiamento che si stanno già verificando piuttosto che trattenerli molto prima che inizino, una moda che Shamban e altri chiamano “prejuvenating”.

“Quello che sta accadendo è che i millennial sono molto consapevoli di tutte queste procedure, che per loro fanno parte della toelettatura”, afferma Shamban. “Dal Botox al rafforzamento dei tessuti per migliorare la cura della pelle, entrano e vogliono tutto. E se inizi prima, invecchi in modo diverso e abbiamo i dati per supportarlo. ”Ad esempio, uno studio sui gemelli ha rivelato che Botox era sicuro ed efficace per ridurre le rughe sulla fronte e intorno agli occhi per un periodo di 13 anni periodo.

preoccupazioni

“Ho molte preoccupazioni per quanto riguarda l'offerta Nordstrom di Botox”, afferma Nazarian, che ritiene che le iniezioni di Botox debbano essere fatte solo da un dermatologo certificato. “Parte del fascino di massa è che gli iniettabili hanno meno rischi rispetto alle tradizionali procedure cosmetiche , ma meno rischi non significa nessun rischio. Vedo molte procedure sbagliate. Spenderai molto più denaro per risolvere il problema di quanto non avresti potuto spendere solo scegliendo la persona adatta in primo luogo. ”Lo stesso vale per i riempitivi, che, se eseguiti in modo errato, possono portare a effetti collaterali come morte dei tessuti, cicatrici e cecità .

“Non ti fiderei mai di un non fisico casuale per eseguire il Pap test, la mammografia o la colonscopia. I iniettabili cosmetici dovrebbero essere nelle mani dei medici – quelli che hanno il livello adeguato di addestramento per farli “, dice Nazarian.” Quindi, anche se queste procedure potrebbero non ucciderti, se eseguite in modo errato, potrebbero sfigurarti. “

L'estetica non invasiva è sempre più popolare e per una buona ragione. Nelle mani giuste, sono sicuri, non invasivi ed efficaci. Non c'è nulla che possa minimizzare e migliorare le rughe dall'espressione dei muscoli facciali con la stessa efficacia possibile, ma assicurati di vedere un dermatologo qualificato e certificato per garantire i migliori risultati con la minima possibilità di complicazioni.

Cosa provare (in uno studio di dermatologi certificato dal consiglio di amministrazione)

  • Neurotossine (ad esempio, Botox)
  • Iniezioni di labbra
  • Contorno del corpo e rafforzamento (come CoolSculpting ed Emsculpt)
  • Rinoplastica non chirurgica
  • Laser resurfacing
  • Bucce chimiche

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !