CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Sconto |nuova crema per psoriasi

Psorilax:Sconto |nuova crema per psoriasi

0
Psorilax:Sconto |nuova crema per psoriasi

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

È una splendida giornata per girare un cimitero: buio, umido, proibitivo. Una sottile nebbia si gonfia come il velo di un lutto tra le porte di ferro della Chiesa cattolica romana del Sacro Cuore e l'umidità gocciola dai tassi come lacrime. In questo sagrato dell'Irlanda del Nord, i luoghi di sepoltura fiancheggiano i sentieri come piccole fattorie di marmo per i morti.

Vado oltre l'Alta Croce Boho della Contea di Fermanagh, un monumento del X secolo le cui sculture presentano scene della Genesi e del Battesimo di Cristo. Ho gonna tombe contrassegnate da McAfee, McCaffrey, McConnell, McDonald, McGee … Alla fine, in cima a una collinosa vegetazione, raggiungo la lapide usurata dalle intemperie di James McGirr, un parroco morto nel 1815, all'età di 70 anni.

Qui, nelle Boho Highlands, parte delle Fermanagh Scarplands occidentali, a cinque miglia dal confine con la Repubblica d'Irlanda, c'è una convinzione di lunga data tra i parrocchiani che la terra sotto cui padre McGirr fu sepolto aveva poteri curativi quasi miracolosi. “Si dice che il buon padre fosse un guaritore della fede”, dice Gerry Quinn, un microbiologo cresciuto nella zona. “Sul suo letto di morte ha presumibilmente dichiarato: 'Dopo la mia morte, l'argilla che mi copre curerà tutto ciò che sono stato in grado di curare quando ero con te mentre ero vivo.'” Ciò ha portato a una curiosa usanza locale: i firmatari si inginocchiano accanto alla trama, rimuovi una pezza di terra di dimensioni miniaturizzate e mettila in un sacchetto di cotone. “Quindi porteranno a casa i pacchetti – facendo tutto il possibile per non parlare con nessuno che hanno incontrato sulla strada – e metteranno le buste sotto i loro cuscini”, dice Quinn. “Si ritiene che il terreno allevia molti disturbi minori, come ferite alla pelle e mal di gola.”

Cimitero

I visitatori cercano la tomba del reverendo James McGirr, dove due pali bianchi contengono informazioni stampate sulla “benedizione dell'argilla”.

(Simon Watson)

In questo particolare pomeriggio, la tomba è tappezzata di cucchiai: cucchiaini, cucchiai, cucchiai da minestra e persino un cucchiaio di pompelmo. “Con cui scavare”, spiega più o meno Quinn. Il palo di legno accanto alla lapide del sacerdote indica ai visitatori quali preghiere offrire a lui e come assaggiare l '”argilla benedetta”: SOLO UNO SPOONFUL DI TERRENO DOVREBBE ESSERE RIMOSSO E DEVE ESSERE RESTITUITO AL GRAVE DI FR MCGIRR IL QUARTO GIORNO. “Secondo la leggenda”, dice Quinn, “l'incapacità di riprendere il terreno entro quattro giorni porta sfortuna”.

Per quelli di noi che non si iscrivono alla favola, questo antico rimedio popolare della contea di Fermanagh può trovare un accordo scettico. Ma la leggenda rivela spesso la verità che la realtà oscura. Quinn, che da allora è passato all'Ulster University nell'Irlanda del Nord, e i suoi ex colleghi della Swansea University Medical School in Galles hanno recentemente scoperto che la consacrata sporcizia Boho (pronunciata Bo) possiede proprietà antibiotiche uniche e potrebbe fornire una nuova arma nel lungo- corsa agli armamenti contro i batteri resistenti agli antibiotici.

Secondo i ricercatori di Swansea, il terreno su Father McGirr contiene un ceppo di Streptomyces precedentemente sconosciuto, un genere di phylum Actinobacteria, che ha prodotto circa i due terzi di tutti gli antibiotici attualmente prescritti. I batteri del suolo secernono sostanze chimiche per inibire o uccidere i batteri in competizione, e questo particolare ceppo di streptomiceti sembra incasinare diversi agenti patogeni che causano malattie che sono diventati impermeabili agli antibiotici convenzionali. Tra i più noti di questi superbatteri sempre più comuni c'è Staphylococcus aureus, meglio noto come MRSA (Staphylococcus aureus resistente alla meticillina), responsabile di circa un terzo delle infezioni da “batteri che mangiano la carne” negli Stati Uniti.

Fu la scoperta fortuita di Alexander Fleming della penicillina nel 1928 – la muffa contaminò accidentalmente una capsula di Petri nel suo laboratorio all'Ospedale di St. Mary a Londra e alcuni dei batteri dello Staphylococcus che stava crescendo nel piatto furono distrutti – che permise un trattamento efficace di molti infezioni che avevano regolarmente ucciso persone. Ma i superbatteri annullano il successo delle terapie contemporanee mutando costantemente in ceppi più duri e più virulenti. Come gli adolescenti che ricevono messaggi di testo, sono abili nel trasmettere i geni dell'immunità ad altri agenti patogeni.

Cartello

Una lettera del parroco afferma che i campioni di terreno devono essere restituiti il ​​quarto giorno.

(Simon Watson)

Avendo sviluppato le difese per resistere all'assalto dei moderni antibiotici, i superbatteri sono considerati tra le più gravi e intrattabili delle minacce globali. Secondo un nuovo rapporto delle Nazioni Unite, le infezioni resistenti agli antibiotici causano almeno 700.000 vittime ogni anno, tra cui 230.000 decessi dovuti alla sola tubercolosi resistente ai farmaci. Entro il 2050, le Nazioni Unite affermano che il bilancio sembra aumentare vertiginosamente, con una decina di milioni di persone che muoiono ogni anno se non si verifica “un'azione immediata, coordinata e ambiziosa”. In questo caso, “azione” significa ridurre l'uso improprio degli antibiotici, o dispiegandoli senza una buona ragione contro malattie come l'influenza o interrompendo un antibiotico prima che fosse pienamente efficace. Entrambe le pratiche contribuiscono allo sviluppo di batteri resistenti agli antibiotici.

Sono passati decenni da quando i ricercatori farmaceutici o gli scienziati medici hanno scoperto una nuova classe di antibiotici: la maggior parte dei farmaci antimicrobici in uso oggi sono solo modificazioni di farmaci che durano da più di mezzo secolo. Nella ricerca di nuovi killer di germi, i ricercatori nel piccolo ma promettente campo dell'etnofarmacologia stanno studiando antichi rimedi erboristici, tecniche di guarigione e medicine popolari. È ciò che ha rimandato Quinn al cimitero di Sacred Heart.

* * *

La conoscenza locale dell'esclusiva terraferma di Boho potrebbe risalire ai mistici druidi, che occuparono la terra circa 1.500 anni fa e forse risalgono addirittura al Neolitico 3.500 anni prima. “La leggenda del suolo magico è qualcosa che risuona nel corso dei secoli”, afferma Dessie McKenzie, proprietaria e barista del Linnet Inn, l'unico pub di Boho. (E di pari convenienza per la cittadinanza locale, è anche il becchino.) “Ogni città e villaggio in Irlanda sembra avere una cura che comporta il prendere qualcosa da qualcuno e restituirlo. Il nostro rispecchia il lato misterioso della mitologia irlandese, tutti questi segreti nascosti. “






Negli altopiani Boho scarsamente popolati, habitat di nicchia, compresi i terreni alcalini derivati ​​dal calcare, supportano microbi rari in attesa di essere scoperti.

(Simon Watson)

Quinn ha sentito la storia del suolo di McGirr da un prozio che ha anche insistito sul fatto che poteva curare l'ittero foraggiando gli ingredienti naturali nelle montagne. “Puoi vederlo come una vecchia storia di mogli e decidere che è solo una superstizione”, afferma Quinn. “Oppure puoi verificarlo accuratamente per vedere se c'è qualcosa nel terreno che produce antibiotici. Preferisco controllare. “

Quinn esce dall'ombra di Il Pesce grosso—Una statua di un salmone che domina il Donegall Quay di Belfast — e nel sole splendente come un esploratore che sta per attraversare il Sahara a piedi. È un chiodo affilato da dieci penny di un uomo la cui intensità è lievitata da un ampio sorriso. Può essere abbastanza geniale quando le circostanze lo richiedono, ma se ti sta dicendo l'ultima sporcizia, devi prestare attenzione e ciò che pensavi fosse una conversazione casuale potrebbe rapidamente assumere l'aspetto di una difesa della tesi.

“Nei giorni precedenti agli antibiotici, la guarigione era un evento spirituale”, afferma. “Le persone sane in campagna si sono ammalate senza alcuna possibilità di guarigione. Ogni cura è miracolosa, motivo per cui non è una coincidenza che la religione sia intrecciata con le arti curative “.

Cita un prete che ha liquidato la cura come paganesimo. “È forse un po 'paradossale che il clero possa stare dalla parte dei razionalisti e degli scienziati dalla parte dell'ignoto”, dice. “Le persone in realtà stanno cercando la cura non a causa della profezia di padre McGirr, ma perché c'è stata qualche indagine scientifica”.

Gerry Quinn

Gerry Quinn, nel campus Coleraine della Ulster University, paragona la coltivazione degli strepomi alla “coltivazione di orchidee – ci vuole un po 'di tempo e pazienza”.

(Simon Watson)

Quinn ha avviato le sue ricerche all'Università di Swansea, dove era uno studente post dottorato. “Stavo cercando cose che potessero curare le infezioni incurabili e curare condizioni incurabili”, ricorda. Paul Dyson, un microbiologo molecolare, dirige il gruppo di ricerca di Applied Molecular Microbiology a Swansea, e ha condotto studi che hanno isolato i microbi Streptomyces direttamente dagli habitat aridi, compresi gli altopiani tibetani e una fattoria di data dell'Arabia Saudita. “Nella maggior parte degli ambienti in cui siamo andati abbiamo trovato nuove specie”, afferma. “Ogni nicchia ambientale ha una propria comunità di diversi microrganismi che si sono evoluti per viverci. La ragione per cui gli Streptomyces producono antibiotici è che, a differenza della maggior parte dei batteri, non sono motori. Non possono nuotare lontano dal pericolo in arrivo. O nuota verso tutto ciò che è attraente. Si siedono lì. Sono organismi sedentari. E per difendere il loro microambiente, producono antibiotici per uccidere qualsiasi organismo in competizione nelle immediate vicinanze. “

Dyson era appena tornato dalla Cina nord-occidentale, sperando di strappare nuove specie di Streptomyces dai terreni estremi della zona. Quinn ha affrontato la sfida di far sopravvivere la vita in laboratorio al microbo schizzinoso. “Quindi ho cercato di imitare le condizioni del deserto. Ero come, OK, caldo di giorno, freddo di notte. ”Di giorno, immagazzinava il batterio in un'incubatrice a 113 gradi; di notte, una stanza a 39 gradi. Col tempo, gli Streptomyces prosperarono.

Quell'esperienza lo ha messo a pensare al piccolo sporco segreto di Boho. Sapeva che gli Streptomyces si trovano spesso in ambienti inospitali, come laghi alcalini o grotte. Sapeva anche che la regione di Boho era una delle poche praterie alcaline nell'Irlanda del Nord. “Ho pensato:” Ha piante speciali, piante calcaree speciali, piante di montagna speciali “.” Si chiedeva se anche l'area avesse organismi specializzati. Quando andò a casa in vacanza, prese un paio di campioni dalle colline circostanti.

Quindi, mentre visitava una zia, chiese, poteva provare un po 'della sua argilla?

“C'è roba in una tomba”, ha detto, in modo criptico, intendendo il sito McGirr.

“Tomba? Nah. È un passo troppo avanti: è un po 'inquietante “.

Presto riconsiderò. “Ho pensato, 'Perché no? Ne porterò un po 'con me a Swansea e vedrò. “”

Cucchiai

I cucchiai che i visitatori usano per raccogliere i campioni vengono lasciati nella tomba del prete. Gli scienziati hanno trovato microbi nel suolo che hanno nuove proprietà antibiotiche.

(Simon Watson)

Tornato in laboratorio, è stato utilizzato un protocollo speciale per isolare quelli che si sono rivelati essere otto ceppi di Streptomyces dal terreno Boho. Luciana Terra, un membro del team brasiliano, ha quindi proseguito con il passo successivo, mettendo gli Streptomyces contro alcuni patogeni comuni. Alla fine, i genomi sono stati sequenziati facendo crescere ogni singolo batterio su una piastra di agar separata, estraendo il DNA, leggendo i frammenti di DNA in un sequencer e confrontando la sequenza con ceppi noti di Streptomyces.

Le nuove varietà sono state quindi abbinate a gabbia con superbatteri. Con sorpresa del team di ricerca, il ceppo ha inibito sia i bacilli gram-positivi che i gram-negativi, che differiscono nella struttura della parete cellulare; i gram-negativi sono generalmente più resistenti agli antibiotici a causa dello spessore relativo delle loro pareti cellulari.

Ma come chiamare il nuovo batterio? A causa del suo aroma dolce, legnoso e simile al verde invernale, Quinn ha suggerito la fragranza alcalina Streptomyces non particolarmente lirica. Un amico ha suggerito la miroforea, un nome di derivazione greca per le donne portatrici di mirra nel Nuovo Testamento che hanno trovato la tomba di Gesù vuota dopo la risurrezione. “The Myrrhbearers erano conosciuti come” I portatori della fragranza “, spiega Quinn. “Cosa potrebbe esserci di più adatto?”

Dopo che Terra ebbe processato i campioni, Quinn, nel suo prossimo viaggio a Boho, scaricò ciò che rimaneva del terreno sulla tomba di padre McGirr. “Certo, sono uno scienziato”, dice, impassibile, “ma perché correre rischi inutili?”

* * *

L'attuale modello per lo sviluppo di antibiotici è nel caos. A causa di scarsi profitti e ostacoli normativi, le compagnie farmaceutiche legacy hanno in gran parte abbandonato la ricerca in questo campo, si lamentano gli scienziati che affrontano questo problema. Per immettere sul mercato un nuovo farmaco in genere è necessario un enorme dispendio di tempo (da 10 a 15 anni) e di denaro (forse addirittura fino a 2 miliardi di dollari). A differenza dei farmaci per patologie croniche come il cancro o il diabete, la maggior parte degli antibiotici viene utilizzata per periodi relativamente brevi e spesso è curativa. Ciò potrebbe non importare se i prezzi fossero alti, ma sono mantenuti bassi in tutti i mondi sviluppati e in via di sviluppo, il che riduce gli incentivi per le aziende farmaceutiche a proporre nuovi agenti. Solo l'anno scorso, tre abiti di Big Pharma hanno chiuso i loro programmi antibiotici. I pochi rimasti – Merck, Pfizer e GlaxoSmithKline – finiscono spesso per gareggiare per creare composti per le stesse infezioni. Dato che i batteri possono sviluppare rapidamente resistenza a un nuovo antibiotico, gli esperti di salute pubblica raccomandano di prescrivere il meno possibile. “Qualsiasi nuovo antibiotico deve essere gestito con molta, molta attenzione se si desidera che siano utili, non solo ora, ma tra 10 o 20 anni”, afferma Dyson. “Non esiste un piano aziendale allettante per le aziende farmaceutiche: ovviamente vogliono vendere il più possibile durante la vita brevettata dell'antibiotico. Quindi, in questo contesto, il buon vecchio capitalismo non aiuta necessariamente l'umanità o la nostra salute “.

Questo è il motivo per cui lui e Quinn, sperando di portare avanti le loro ricerche nel futuro, perseguiranno finanziamenti da organizzazioni no profit che non subiscono pressioni per generare costantemente guadagni. Non che si oppongano al fatto di essere sottoscritti da uno dei Big Fish. Dopotutto, osserva Dyson, c'è un precedente per questo. “Alcune grandi aziende farmaceutiche hanno rinunciato ai loro canoni per produrre e distribuire ivermectina per il trattamento della cecità fluviale e della filariasi linfatica”.

Per Julian Davies, il sostegno finanziario si è rivelato sfuggente come il più scarso dei microbi. Davies, un microbiologo britannico, ha guidato Dyson al Pasteur Institute di Parigi e guida un team canadese che ha scoperto una potente attività antimicrobica in un deposito di argilla glaciale trovato al largo di Kisameet Bay nella Columbia Britannica. L'argilla fine e di colore verde chiaro è stata utilizzata per molte generazioni dagli Heiltsuk First Nations per curare ustioni, diabete, artrite e psoriasi.

Piastra di Petri

Nel suo laboratorio di Swansea, Paul Dyson ha una cultura di Streptomyces myrophorea. Si lamenta della “scarsità di finanziamenti per gli antibiotici di prodotti naturali”.

(Jason Pietra)

Nel 2011 Heiltsuk ha firmato un accordo operativo per consentire a una società non Heiltsuk di raccogliere l'argilla, ora bollata come Kisolite, per uso commerciale. A Davies è stato chiesto dalla ditta Kisameet Glacial Clay di studiare le proprietà antimicrobiche dell'argilla. Per Davies, sembrava un ciarlatano. Non lo era. In esperimenti di laboratorio, Davies e il suo team hanno sviluppato un estratto sperimentale abbastanza potente da spazzare via tutti i 16 ceppi di batteri testati, inclusi i superbatteri. Davies afferma che l'argilla ha anche dimostrato la capacità di combattere il micobatterio ulcerante, un'infezione della pelle debilitante. Ma la società ha smesso di finanziare la ricerca di Davies e sembra aver deciso di raccogliere l'argilla principalmente come ingrediente per i cosmetici. (Kisameet Glacial Clay non ha risposto alle domande.)

Per quanto riguarda il lavoro iniziato a Swansea, dopo che Terra, Dyson, Quinn e colleghi hanno annunciato la scoperta del loro “romanzo Streptomyces” nel diario Frontiers in Microbiology lo scorso anno è in vista il compito di identificare i composti precisi e che distruggono i patogeni prodotti dal batterio appena identificato. “Abbiamo ridotto a uno o due candidati”, dice Quinn. Ma i finanziamenti rimangono un ostacolo per questa cruciale fase successiva. “La ricerca sta ancora operando con pochi soldi”, riconosce Quinn. “Lavoro anche metà del tempo in altri lavori per rimanere a galla”. Dopo aver trascorso gran parte dell'estate e dell'autunno a scrivere proposte di sovvenzione, ora dice che “potrebbe esserci una società in America che inizia a interessarsi”.

Nel frattempo, Quinn continua a vagare per le colline, ogni volta che si trova a casa, a caccia di antimicrobici rivoluzionari. “Ho isolato una nuova specie dal suolo più in alto sulla montagna di Boho, forse a un miglio dal nostro sito del cimitero”, dice. “La nuova specie è inibitoria per i batteri gram-positivi e gram-negativi e anche per i lieviti, il che è abbastanza insolito. Faremo molti test su questa specie e proveremo a sequenziarla. “

* * *

Dessie McKenzie, un ospitale irlandese, versa un breve dramma di un whisky fulvo e single malt per un visitatore dall'America. Il bar del Linnet Inn è vuoto, la porta è chiusa a chiave; la polvere pende nell'aria riflettendo la luce del sole pomeridiano ed echi di silenzio scuotono negli angoli.

Church

La Chiesa del Sacro Cuore occupa un sito forse abitato fin dall'età del bronzo. Se gli antichi credessero nel terreno curativo si perde nella storia.

(Simon Watson)

La notizia della scoperta della potenza antibatterica del suolo McGirr ha provocato un drammatico aumento dei pellegrini alla Chiesa del Sacro Cuore, dice. Una donna, così racconta la storia, arrivò al sagrato con una federa drappeggiata sopra la spalla. “Voleva riempirlo e spargere il terreno sulla tomba di un parente morto”, dice McKenzie.

Aggiungo: “Mi è stato detto che qualcuno si è presentato alla ricerca di terreno incantato per curare un cane malato”.

Lui risponde, sospirando pesantemente: “Purtroppo, non è vero. Ho sentito che era una mucca malata. “

Una persona fuori città aveva chiesto a McKenzie se aveva bisogno di ingoiare il terreno per “ottenere tutti i benefici medicinali”.

“Ho dovuto dire: 'No, no. Sicuramente non lo mangiamo! '”

“Oh, ma ho sentito che la cura fa miracoli”, ha insistito il visitatore.

Con un sospiro ancora più pesante, ricorda McKenzie, consigliò: “Ah, allora. Ecco cosa dovresti fare … “

Se c'è una cosa che ha imparato, non è mai trattare il suolo come lo sporco.

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !