CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Basso costo |crema rumena per psoriasi

Psorilax:Basso costo |crema rumena per psoriasi

0
Psorilax:Basso costo |crema rumena per psoriasi

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

Un'infermiera da oltre 20 anni e più recentemente una sorella in uno degli affollati dipartimenti di emergenza di Belfast, Carol Rowney, di Crawfordsburn, sa in prima persona cosa devono sopportare gli infermieri. E non intende le lunghe ore. Recentemente, nel 2017, i rapporti hanno rivelato che oltre il 46% degli infermieri e di altri operatori sanitari soffre di una qualche forma di dermatosi cutanea legata all'occupazione, tra cui i disinfettanti e le allergie al lattice.

Carol spiega quanto fosse delusa dai trattamenti convenzionali e che ciò la ispirò a esplorare gli ingredienti nella farmacia della natura. Presto venne fuori un balsamo per lenire e curare la pelle danneggiata.

“Diamo per scontata la pelle sana”, afferma Carol. “Suppongo che, come tutto, non lo notiamo finché qualcosa non va storto.

“Avevo solo 12 anni quando ho sviluppato la psoriasi, quindi so cosa vuol dire vivere con una pelle dolorosa e pruriginosa. Ho passato anni a cercare di liberarmene, prendendo la prescrizione dopo la prescrizione di vari farmaci, lozioni e pozioni. Ho anche avuto la terapia della luce – tutto funziona – ma nulla ha aiutato.

“Alla fine, stufo e preoccupato per l'effetto a lungo termine dei farmaci, ho iniziato a cercare un trattamento più” naturale “. Tuttavia, quando ho iniziato a ispezionare le etichette, sono rimasto inorridito da alcuni dei” cattivi “che ho trovato e quindi era tempo di crearne uno mio “.

Carol iniziò quindi le ricerche, trasformando la sua cucina in un laboratorio scientifico.

“Quando cucino, lavoro con il metodo di” una manciata di questo e una spolverata di quello “. Ma gli oli essenziali possono essere roba potente quindi ho dovuto seguire esattamente le misurazioni. Alla fine ho trovato una formula che ho chiamato il mio” balsamo per rimedi di salvataggio “. Non esiste una cura per la psoriasi, ma sono stato felice del miglioramento della mia pelle.

“Per me, la cosa più importante era che avevo preso il controllo della mia condizione e sapevo esattamente cosa mi stavo mettendo sulla pelle.”

Mentre la parola del suo balsamo per i rimedi di salvataggio si diffondeva, la gente iniziò a chiedere aiuto a Carol.

“Suppongo che i miei balsami siano il risultato delle storie che le persone condividono con me”, afferma.

“Ma non creo un balsamo se c'è qualcos'altro che penso sia altrettanto buono! Ad esempio, qualcuno ha chiesto di un detergente biologico per la pelle ma, come ho spiegato, non c'è niente di meglio dell'olio di cocco biologico al 100%!

“Una delle storie che mi ha davvero commosso è stata il problema della dermatite da contatto, soprattutto tra gli operatori sanitari.

“Per noi, è un rischio professionale e non uno di cui il pubblico conosce molto. Onestamente, lo stato di alcune delle mani dei miei colleghi è incredibile. Il lavaggio costante, l'uso di detergenti chimici ecc. Prende il pedaggio. Così ho deciso a trovare un balsamo per aiutare.

“Ho usato una base oleosa infusa di cerastio che è ottimo per il prurito e ho aggiunto camomilla e calendula che sono entrambi noti per lenire il dolore e favorire la guarigione. Il risultato è stato un prodotto delizioso, leggero e facilmente assorbibile che ho chiamato Nightingale Balm – after Florence Usignolo ovviamente!

“Non pretendo mai che i miei prodotti vengano curati, ma il feedback è stato incredibile. Mi piace pensare di aiutare a risolvere un problema.”

Quando i prodotti di Carol iniziarono a vendere – inclusi balsami, oli e scrub – nacque la sua compagnia, la signora R'ganics. Come ha avuto il nome?

“Volevo interpretare la parola” biologico “perché i miei prodotti sono biologici al 100% e ne sono fanatico. Vado persino in una fattoria organicamente registrata per raccogliere il mio cerastio, erbe e fiori. Mio marito Andrew, che lavora per la Environment Agency ed è il mio più grande fan, mi ha dato il soprannome, la signora R. Così li ho messi insieme e, la signora R'ganics mi è sembrata perfetta. “

Ora 50, Carol ha deciso di prendersi una pausa di carriera per concentrarsi sullo sviluppo di nuovi prodotti. Finora ne ha aggiunti alcuni, tra cui Rascal Rub per i bambini di età superiore ai due anni. Ma è particolarmente entusiasta delle ultime ricerche.

“Hai mai sofferto di un cuoio capelluto traballante e pruriginoso?” lei chiede. “Beh, se lo sapessi, sapresti quanto può essere irritante e dolente. Ho escogitato qualcosa che penso possa aiutare. Si chiama Sea Spray e sto già ricevendo un ottimo feedback. Sono molto eccitato per questo.”

www.mrsRganics.com

“Ho avuto un'eruzione di acne nei miei 30 anni, ma ho creato la mia crema per il viso con olio di jojoba e sono rimasto sorpreso dal miglioramento”

Non c'è nulla di nuovo sull'acne. Già nel 1332 a.C., King Tut fu trattato per la condizione con una combinazione di latte acido e foglie di patchouli. Nel 753 a.C. i medici romani prescrivevano bagni di zolfo, mentre le loro controparti giapponesi credevano che gli escrementi degli usignoli fossero una cura per pustole e brufoli.

Fortunatamente, la dermatologia è andata avanti. L'efficacia degli antichi rimedi rimane sconosciuta ma il giornalista e imprenditore di Belfast Andrea Morrow (49 anni) non è rimasto impressionato da ciò che i moderni prodotti hanno da offrire. Ironia della sorte, un viaggio in biblioteca ha provocato non solo un aiuto per la sua acne, ma una nuova impresa commerciale.

“Avevo sempre avuto un po 'di acne ma ho avuto un brutto breakout nei miei 30 e 40 anni”, rivela. “Devo aver speso una fortuna in rimedi per cercare di liberarmene, ma è stato uno spreco di denaro.

“Poi un giorno mi è capitato di prendere un libro in biblioteca. Si trattava di cosmetici fatti in casa e ha portato le creme per il viso fino alle basi. Ho deciso che avrei potuto provare a crearne uno mio.

“Ho scelto l'olio di jojoba, che è leggero e non ostruisce i pori; alcuni oli essenziali; ed un emolliente. Sono stato sorpreso dal miglioramento della mia pelle. Ora ottengo solo un punto occasionale.”

Infastidito dal successo e incoraggiato dal marito Jonathan, che lavora in un magazzino di fibre ottiche, Andrea ha messo il suo nuovo know-how per lavorare e ha trovato la crema idratante perfetta.

“Avrei sempre voluto usare una crema da notte, ma a causa dell'acne non era stato possibile”, dice. “Una volta migliorata la mia pelle, tuttavia, ho iniziato a formulare una deliziosa crema da utilizzare di notte.”

Mentre elenca alcuni degli ingredienti utilizzati nei suoi prodotti, è ovvio che, per quanto riguarda la pelle, farà solo il meglio.

“Uso il burro di cacao, principalmente per le sue proprietà antinfiammatorie, ma uso anche mango e burro di karité: sono tutti anti-invecchiamento”, afferma Andrea. “Inizialmente, pensavo che i burri fossero i più costosi, ma sono gli oli a costare di più.

“Certo, preferisco usare alcuni dei più costosi, incluso il cinorrodo, che è ottimo per le cicatrici. Il gelsomino è un altro olio di fascia alta ma vale davvero la pena. L'olio di rose puro è ugualmente costoso ma è semplicemente stupendo. Adoro le cose costose sulla mia pelle! “

Non sorprende che l'acqua nei prodotti di Andrea non provenga dal rubinetto.

“Tutte le creme idratanti hanno bisogno di acqua, ma mi piace usare l'acqua di sorgente locale”, spiega. “Ricevo il mio dal Cavehill di Belfast, abbastanza vicino a dove vivo. L'acqua è meravigliosa – molto chiara, fredda e rinfrescante.”

Da dove è nata l'idea di trasformare i suoi prodotti fatti in casa in un'azienda?

“Avevo dato un po 'di panna a una collega di lavoro”, ricorda. “Un giorno è arrivata di corsa e nella sua eccitazione mi ha praticamente bloccato contro il muro! Ha continuato spiegando che aveva sofferto di stress e non dormiva bene da anni. Ma da quando ha usato la mia crema lei ' avevo iniziato a sentirmi più rilassato e, per sua gioia, dormiva profondamente. Mi ha detto che le persone che soffrono di insonnia adorerebbero la mia crema. Fu allora che decisi di esplorare l'idea di un'impresa commerciale “.

Andrea, che ha lanciato un appello di crowdfunding per il suo lavoro (www.crowdfunder.co.uk/sustainable-packaging-for-sleep-

crema e siero) fa attenzione a sottolineare che i suoi prodotti non sono intesi come cura per l'insonnia.

“No, non sto affermando che la mia crema sia una cura per i disturbi del sonno”, afferma. “Ma aiuta le persone a rilassarsi e i miei clienti lo adorano. In effetti, il gelsomino è ben noto per le sue proprietà rilassanti.”

Negli ultimi anni, l'olio di argan ha preso d'assalto il mondo della bellezza.

In effetti, la sua popolarità ha spinto il governo marocchino ad aumentare la produzione da circa 2.500 a 4.000 tonnellate entro il 2020.

Forse meno noto è che lo squalano verde oliva, spesso indicato come “un lifting in una bottiglia”, si dice che trattiene l'umidità e promuova una pelle morbida ed elastica.

“Lo squalano d'oliva è come un olio d'oliva fine che non ostruisce i pori ed è facilmente assorbito dalla pelle”, spiega Andrea.

“Aiuta a dare una bella carnagione rugiadosa. Ho incluso olio di argan e squalane d'oliva nel mio siero sonnolento.

“Sì, sono costosi ma, come ho detto, amo le cose costose sulla mia pelle.”

www.freshfacebeaut.com

“Il clima rigido fa casino con la mia pelle, quindi ho fatto i miei salves con la cera d'api”

2019-11-19_lif_54997469_I1.JPG
Prodotti agricoli: Deborah Anderson

Deborah Anderson di Broom Cottage, sulla penisola di Ards, produce saponi, balsamo per le labbra e crema per le mani.

Quindici anni fa, lavorava come responsabile delle cure per il SSN quando, insieme al marito Philip e ai loro sei figli, si trasferì in una piccola fattoria, conosciuta come Broom Cottage nella campagna di Down. Lì, oltre a coltivare prodotti per nutrire la famiglia, Carol iniziò a creare prodotti per nutrire la sua pelle.

“Prima di trasferirci ad Ards, vivevamo a Bangor”, afferma. “Avevamo una vecchia casa vittoriana con un cortile dove ho iniziato a coltivare frutta e verdura in vaso – ne avevo circa 100.

“Ho sempre sognato di trasferirmi in campagna e di produrre il nostro cibo. Ne ero appassionato. Alla fine, la fattoria era tutto ciò che avevo immaginato. Ho adorato stare in giro, vedere gli animali, deliziato vivere il sogno, ma può fare un freddo gelido e molto ventoso sulla penisola. Il tempo rigido stava facendo il caos con le mie labbra e le mie mani. Erano screpolate, secche e molto dolorose.

“Ho comprato una varietà di sali e balsami ma le mie labbra non erano migliori. Ho pensato di crearne uno mio. Avevo seguito alcuni corsi di aromaterapia e uso terapeutico di olii essenziali, quindi avevo una conoscenza di base.

“Inoltre, avevo già l'ingrediente più importante: la cera d'api. È davvero la cosa più incredibile. Oltre a vitamine e minerali ha proprietà antibatteriche e antifungine.

“È il rimedio naturale per la pelle. Adoro le api – e il mio nome in realtà significa ape mellifica!”

Non passò molto tempo prima che Deborah individuasse una nicchia nel mercato.

“Improvvisamente tutti volevano il mio balsamo per le labbra”, rivela. “Ho continuato a sviluppare una super crema per le mani, usando ingredienti come olio di mandorle dolci, burro di cacao, olio di geranio, olio di enotera e, naturalmente, cera d'api.

“Quando si trattava di preparare saponi, volevo qualcosa che purifica ma non toglie gli oli naturali dal corpo. Usando un processo vecchio stile, noto come spremitura a freddo, abbiamo usato ingredienti come olio vegetale, latte dalle nostre capre, miele dai nostri api e oli essenziali aggiunti per la fragranza. Coltiviamo e asciugiamo persino i nostri fiori, calendula e camomilla, da utilizzare nella nostra gamma di “girasole e miele”. Con un pH simile alla pelle (tra 6-7) il nostro sapone non potrebbe essere più dolce “.

Ha un sapone preferito? “Li adoro tutti, ma mi piace particolarmente il sapone al latte di capra. Ha una consistenza così cremosa e setosa che si sente molto lussuosa sulla pelle. Sono anche parziale alla farina d'avena e al miele. La farina d'avena è un esfoliante naturale quindi non sono sostanze chimiche, perline o altri ingredienti nocivi “.

Tutti i saponi di Deborah sono testati e certificati.

“È un processo lungo. L'impianto di microbiologia dell'Irlanda del Nord che abbiamo usato per testare i nostri ingredienti è stato chiuso, quindi dobbiamo inviare tutto a una filiale in Inghilterra. Una volta testato e certificato, non puoi cambiare nulla. Anche se semplicemente riduci la quantità di un ingrediente, la verifica è nulla e devi ricominciare il processo “.

Gli affari vanno a gonfie vele e Broom Cottage ha recentemente aperto una caffetteria e un punto vendita a Newtownards.

Per Deborah è un sogno diventato realtà, ma non avrebbe potuto farlo senza il sostegno della sua famiglia: suo marito Philip e i figli Joanne (41), Alan (36), Matthew (34), Jenny (30), Michael (29 ) e Becky (23).

“I bambini sono stati tutti fantastici”, afferma. “Matthew lavora a tempo pieno nel business mentre Jenny e Becky aiutano nei fine settimana. Mio marito Philip non ha alcun interesse reale ma ha supportato finanziariamente il business attraverso tutti i suoi alti e bassi. Ha anche dovuto sopportare la mia schiacciante passione per l'agricoltura !”

www.broomcottageni.co.uk

Belfast Telegraph

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !