CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Affidabile |crema psoriasi cuoio capelluto just

Psorilax:Affidabile |crema psoriasi cuoio capelluto just

0
Psorilax:Affidabile |crema psoriasi cuoio capelluto just

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

Aaron Drucker

La maggior parte dei medici tende ad essere scettica nei confronti delle tendenze di salute alla moda. Lo yoga delle capre e i lecca lecca che sopprimono l'appetito sono sorprendentemente – scandalosamente – popolare in alcuni ambienti dei social media, ma se effettivamente lavorano verso la fine desiderata è un'altra questione del tutto.

Si può solo immaginare lo sguardo sul volto di un medico di fronte a un paziente che chiede seriamente se il cane discendente in posa con una giovane capra possa avere significativi benefici per la salute. Con questo in mente, un gruppo di ricercatori ha mirato a porre alcune domande mirate sull'efficacia di un'altra tendenza sanitaria sempre più popolare: una dieta a basso contenuto di glutine o senza glutine.

Aaron Drucker, MD, uno scienziato del Women's Research College Institute e un assistente professore nel dipartimento di medicina dell'Università di Toronto, e colleghi, hanno suggerito che le associazioni tra glutine e malattie autoimmuni come la psoriasi, l'artrite psoriasica e la dermatite atopica sono capite male.

Usando i dati delle donne dello Studio 2 sulla salute degli infermieri, hanno calcolato l'assunzione di glutine ogni 4 anni per 85.185 partecipanti all'analisi della psoriasi, 85.324 nell'analisi PsA e 63.443 nell'analisi dermatite atopica.

Un gruppo di ricercatori mirava a studiare l'efficacia delle diete a basso contenuto di glutine o prive di glutine.

Fonte: Adobe

Ai partecipanti è stato chiesto di segnalare l'assunzione media di determinate porzioni di alimenti contenenti glutine durante l'ultimo anno, con opzioni che vanno da mai o meno di una volta al mese a sei o più porzioni al giorno. Pane, pasta e birra erano alcuni degli alimenti contenenti glutine inclusi nel sondaggio.

I risultati parlano da soli: Drucker e colleghi hanno identificato 1.432 casi di psoriasi incidente, 262 casi di PsA incidente e 403 casi di dermatite atopica incidente. Tuttavia, non hanno segnalato alcuna associazione tra l'assunzione di glutine e il rischio di una di queste malattie (P > .05 per tutti).

In un'ulteriore analisi che confronta i quartili più alti e più bassi dell'assunzione di glutine, non è stata segnalata alcuna associazione per la psoriasi incidente (HR = 1,15; IC 95%, 0,98-1,36), PsA (HR = 1,12; IC 95%, 0,78-1,62) o dermatite atopica (HR = 0,91; IC al 95%, 0,66-1,25).

Mentre i ricercatori hanno riconosciuto che non è stata valutata la rigorosa dieta priva di glutine, hanno concluso che il glutine non è emerso come fattore di rischio per le malattie studiate nelle donne adulte.

Healio Rheumatology si è seduto con Drucker per discutere le diete di moda, i risultati di questo studio e se è giustificato l'ulteriore studio di una dieta priva di glutine nelle malattie reumatiche.

D: Cosa ti ha spinto a condurre questo studio particolare in questo modo?

Drucker: Molti dei nostri pazienti chiedono vari interventi che possono o meno migliorare le loro condizioni: vogliono esplorare qualsiasi strada per cercare di migliorare la loro malattia della pelle. Una cosa che chiedono spesso, o iniziano da soli, è se c'è qualcosa nella loro dieta che potrebbe avere un impatto. Il glutine si presenta spesso come un potenziale fattore che i pazienti si chiedono di modificare.

Q: Potresti discutere i metodi del tuo studio?

Drucker: Utilizzando la coorte dello Nurses Health Study II, ogni 2 anni abbiamo inviato loro questionari riguardanti varie informazioni relative alla salute; ogni 4 anni, abbiamo chiesto informazioni sull'assunzione dietetica. Siamo stati in grado di calcolare la loro assunzione generale di glutine dalle informazioni che abbiamo ricevuto. Naturalmente, c'erano informazioni su tutti i tipi di altre condizioni di salute, ma ci siamo concentrati su psoriasi, artrite psoriasica e dermatite atopica in funzione della quantità di glutine che queste donne stavano mangiando.

Tuttavia, c'erano un paio di limitazioni chiave, con una grande limitazione che non potevamo valutare una dieta priva di glutine, perché non c'erano dubbi nel sondaggio che chiedeva: “Non mangi glutine?” La seconda limitazione è che la loro assunzione di glutine si basa su medie – la quantità media di glutine in vari tipi di pane e pasta, ecc. – e sulla loro capacità di ricordare questa assunzione nel tempo.

D: C'è stato un motivo specifico per cui hai scelto le donne da questa particolare coorte?

Drucker: Era in gran parte un problema di accesso ai dati. The Nurses Health Study II è una grande coorte di donne adulte. La versione maschile di quello studio non aveva tutti i dati di cui avremmo bisogno per fare la nostra analisi. Pensiamo sicuramente che varrebbe la pena replicare questo studio, o uno simile, negli uomini.

Q : Perché pensi che le diete senza glutine siano così popolari?

Drucker: È difficile da dire. Esistono malattie chiare legate all'assunzione di glutine, in particolare celiachia e dermatite erpetiforme. Più in generale, possiamo vedere chiaramente che il glutine può influire sulla salute di alcune persone. Nel corso del tempo, abbiamo visto rapporti più aneddotici di persone che si sentono meglio quando prendono il glutine dalla loro dieta. Ciò ha ispirato le persone a eliminarlo dalla loro dieta, anche se non hanno la celiachia. Essendo un dermatologo, i miei pazienti con malattie della pelle sono spesso curiosi di qualsiasi tipo di intervento dietetico che possa beneficiare della loro condizione. Dalla mia esperienza, questo è uno dei motivi per cui la dieta senza glutine è diventata popolare.

Q : C'è qualche modo una dieta senza glutine poteva impatto negativo sui pazienti con psoriasi, artrite psoriasica o dermatite atopica?

Drucker: I maggiori potenziali impatti negativi sono il gusto e il costo. Il cibo ha un sapore migliore quando contiene glutine e una dieta priva di glutine di solito costa più di una dieta normale. In termini di altri potenziali effetti dannosi sulla salute, non sono un dietista, quindi non ne sono certo. Tuttavia, la mia comprensione è che, al fine di compensare la mancanza di gusto, le persone potrebbero aggiungere più olio o sale ai loro alimenti, il che può portare a un maggiore apporto di grassi e in generale un contenuto calorico più generale. Tuttavia, un altro esperto potrebbe avere più familiarità con i dati che lo circondano.

Q : Considerando il corpus generale di prove che circondano una dieta priva di glutine, cosa ci dicono ora i dati?

Drucker: Chiaramente, i pazienti con celiachia e i pazienti con dermatite erpetiforme devono evitare il glutine, poiché queste sono le malattie con più prove associate all'assunzione di glutine. Tutto il resto è controverso. Alcune persone riferiscono di sentire più gonfiore o altri problemi gastrointestinali non specifici con il glutine, ma questo è puramente aneddotico. Per quanto riguarda la psoriasi, l'artrite psoriasica e la dermatite atopica, non esiste un corpus forte di letteratura. Quello che posso dire è questo: l'assunzione di glutine non è essenziale per una dieta sana.

Q : Pensi di dirigere ulteriore perno ies forse di natura prospettica o randomizzata per vedere se il glutine è un'agenda causale t per queste malattie ?

Drucker: Sono arrivato a questa ricerca con molto scetticismo. Ho pensato che sarebbe possibile che avremmo visto una sorta di segnale, sebbene debole – che forse ci potrebbe essere qualcosa lì, ma non statisticamente significativo. Tuttavia, non abbiamo trovato molto. Detto questo, c'erano dei limiti, come ho già detto. Si potrebbe fare uno studio migliore, senza tali limiti. Potrebbe valerne la pena.

Q : Cosa sono i possibili effetti di una dieta priva di glutine nella cornice di malattie psoriasiche e dermatite atopica?

Drucker: Non ci sono molte prove là fuori che ha un impatto su queste malattie. Questa ricerca non vola di fronte a un ampio corpus di letteratura precedente che mostra la conclusione opposta. Come dermatologo, se ho intenzione di fare una raccomandazione ai miei pazienti, voglio che ci siano delle prove a sostegno. Per me, non ci sono prove che i pazienti dovrebbero evitare il glutine per prevenire la psoriasi, la psa o la dermatite atopica.

Dico ai miei pazienti che se tagliano un determinato cibo dalla loro dieta e la loro pelle migliora, non siamo sicuri del perché ciò sia potuto accadere perché non ci sono buoni motivi per farlo in letteratura. Consiglierei loro che il miglioramento potrebbe essere aneddotico o che è molto probabile che le loro condizioni possano peggiorare di nuovo.

Q : W cosa diresti se il tuo paziente fosse convinto che una dieta priva di glutine sia la ragione del suo miglioramento?

Drucker: Suppongo che li incoraggerei a seguirlo – di certo non discuterò con loro. Non ci sono gravi danni alla rimozione del glutine dalla dieta. In alternativa, vale la pena considerare che, poiché non esiste un vasto corpus di letteratura su questo argomento, la rimozione del glutine potrebbe effettivamente essere preventiva o portare a un miglioramento di queste condizioni per un sottogruppo di pazienti che non abbiamo ancora scoperto. – di Rob Volansky

Riferimenti:

Drucker AM, et al. Marmellata Acad Dermatol. 2019; DOI: 10.1016 / j.jaad.2019.08.007

Per maggiori informazioni:

Aaron Drucker, MD, è raggiungibile in 76 Grenville Street, Toronto, ON M5S 1B2, Canada; e-mail: Aaron.Drucker@wchospital.ca; Sarah.Warr@wchospital.ca.

Divulgazione: Drucker non fornisce informazioni finanziarie pertinenti.

Aaron Drucker

La maggior parte dei medici tende ad essere scettica nei confronti delle tendenze di salute alla moda. Lo yoga delle capre e i lecca lecca che sopprimono l'appetito sono sorprendentemente – scandalosamente – popolare in alcuni ambienti dei social media, ma se effettivamente lavorano verso la fine desiderata è un'altra questione del tutto.

Si può solo immaginare lo sguardo sul volto di un medico di fronte a un paziente che chiede seriamente se il cane discendente in posa con una giovane capra possa avere significativi benefici per la salute. Con questo in mente, un gruppo di ricercatori ha mirato a porre alcune domande mirate sull'efficacia di un'altra tendenza sanitaria sempre più popolare: una dieta a basso contenuto di glutine o senza glutine.

Aaron Drucker, MD, uno scienziato del Women's Research College Institute e un assistente professore nel dipartimento di medicina dell'Università di Toronto, e colleghi, hanno suggerito che le associazioni tra glutine e malattie autoimmuni come la psoriasi, l'artrite psoriasica e la dermatite atopica sono capite male.

Usando i dati delle donne dello Studio 2 sulla salute degli infermieri, hanno calcolato l'assunzione di glutine ogni 4 anni per 85.185 partecipanti all'analisi della psoriasi, 85.324 nell'analisi PsA e 63.443 nell'analisi dermatite atopica.

Un gruppo di ricercatori mirava a studiare l'efficacia delle diete a basso contenuto di glutine o prive di glutine.

Fonte: Adobe

Ai partecipanti è stato chiesto di segnalare l'assunzione media di determinate porzioni di alimenti contenenti glutine durante l'ultimo anno, con opzioni che vanno da mai o meno di una volta al mese a sei o più porzioni al giorno. Pane, pasta e birra erano alcuni degli alimenti contenenti glutine inclusi nel sondaggio.

I risultati parlano da soli: Drucker e colleghi hanno identificato 1.432 casi di psoriasi incidente, 262 casi di PsA incidente e 403 casi di dermatite atopica incidente. Tuttavia, non hanno segnalato alcuna associazione tra l'assunzione di glutine e il rischio di una di queste malattie (P > .05 per tutti).

In un'ulteriore analisi che confronta i quartili più alti e più bassi dell'assunzione di glutine, non è stata segnalata alcuna associazione per la psoriasi incidente (HR = 1,15; IC 95%, 0,98-1,36), PsA (HR = 1,12; IC 95%, 0,78-1,62) o dermatite atopica (HR = 0,91; IC al 95%, 0,66-1,25).

Mentre i ricercatori hanno riconosciuto che non è stata valutata la rigorosa dieta priva di glutine, hanno concluso che il glutine non è emerso come fattore di rischio per le malattie studiate nelle donne adulte.

Healio Rheumatology si è seduto con Drucker per discutere le diete di moda, i risultati di questo studio e se è giustificato l'ulteriore studio di una dieta priva di glutine nelle malattie reumatiche.

D: Cosa ti ha spinto a condurre questo studio particolare in questo modo?

Drucker: Molti dei nostri pazienti chiedono vari interventi che possono o meno migliorare le loro condizioni: vogliono esplorare qualsiasi strada per cercare di migliorare la loro malattia della pelle. Una cosa che chiedono spesso, o iniziano da soli, è se c'è qualcosa nella loro dieta che potrebbe avere un impatto. Il glutine si presenta spesso come un potenziale fattore che i pazienti si chiedono di modificare.

INTERRUZIONE DI PAGINA

Q: Potresti discutere i metodi del tuo studio?

Drucker: Utilizzando la coorte dello Nurses Health Study II, ogni 2 anni abbiamo inviato loro questionari riguardanti varie informazioni relative alla salute; ogni 4 anni, abbiamo chiesto informazioni sull'assunzione dietetica. Siamo stati in grado di calcolare la loro assunzione generale di glutine dalle informazioni che abbiamo ricevuto. Naturalmente, c'erano informazioni su tutti i tipi di altre condizioni di salute, ma ci siamo concentrati su psoriasi, artrite psoriasica e dermatite atopica in funzione della quantità di glutine che queste donne stavano mangiando.

Tuttavia, c'erano un paio di limitazioni chiave, con una grande limitazione che non potevamo valutare una dieta priva di glutine, perché non c'erano dubbi nel sondaggio che chiedeva: “Non mangi glutine?” La seconda limitazione è che la loro assunzione di glutine si basa su medie – la quantità media di glutine in vari tipi di pane e pasta, ecc. – e sulla loro capacità di ricordare questa assunzione nel tempo.

D: C'è stato un motivo specifico per cui hai scelto le donne da questa particolare coorte?

Drucker: Era in gran parte un problema di accesso ai dati. The Nurses Health Study II è una grande coorte di donne adulte. La versione maschile di quello studio non aveva tutti i dati di cui avremmo bisogno per fare la nostra analisi. Pensiamo sicuramente che varrebbe la pena replicare questo studio, o uno simile, negli uomini.

Q : Perché pensi che le diete senza glutine siano così popolari?

Drucker: È difficile da dire. Esistono malattie chiare legate all'assunzione di glutine, in particolare celiachia e dermatite erpetiforme. Più in generale, possiamo vedere chiaramente che il glutine può influire sulla salute di alcune persone. Nel corso del tempo, abbiamo visto rapporti più aneddotici di persone che si sentono meglio quando prendono il glutine dalla loro dieta. Ciò ha ispirato le persone a eliminarlo dalla loro dieta, anche se non hanno la celiachia. Essendo un dermatologo, i miei pazienti con malattie della pelle sono spesso curiosi di qualsiasi tipo di intervento dietetico che possa beneficiare della loro condizione. Dalla mia esperienza, questo è uno dei motivi per cui la dieta senza glutine è diventata popolare.

Q : C'è qualche modo una dieta senza glutine poteva impatto negativo sui pazienti con psoriasi, artrite psoriasica o dermatite atopica?

Drucker: I maggiori potenziali impatti negativi sono il gusto e il costo. Il cibo ha un sapore migliore quando contiene glutine e una dieta priva di glutine di solito costa più di una dieta normale. In termini di altri potenziali effetti dannosi sulla salute, non sono un dietista, quindi non ne sono certo. Tuttavia, la mia comprensione è che, al fine di compensare la mancanza di gusto, le persone potrebbero aggiungere più olio o sale ai loro alimenti, il che può portare a un maggiore apporto di grassi e in generale un contenuto calorico più generale. Tuttavia, un altro esperto potrebbe avere più familiarità con i dati che lo circondano.

Q : Considerando il corpus generale di prove che circondano una dieta priva di glutine, cosa ci dicono ora i dati?

Drucker: Chiaramente, i pazienti con celiachia e i pazienti con dermatite erpetiforme devono evitare il glutine, poiché queste sono le malattie con più prove associate all'assunzione di glutine. Tutto il resto è controverso. Alcune persone riferiscono di sentire più gonfiore o altri problemi gastrointestinali non specifici con il glutine, ma questo è puramente aneddotico. Per quanto riguarda la psoriasi, l'artrite psoriasica e la dermatite atopica, non esiste un corpus forte di letteratura. Quello che posso dire è questo: l'assunzione di glutine non è essenziale per una dieta sana.

Q : Pensi di dirigere ulteriore perno ies forse di natura prospettica o randomizzata per vedere se il glutine è un'agenda causale t per queste malattie ?

Drucker: Sono arrivato a questa ricerca con molto scetticismo. Ho pensato che sarebbe possibile che avremmo visto una sorta di segnale, sebbene debole – che forse ci potrebbe essere qualcosa lì, ma non statisticamente significativo. Tuttavia, non abbiamo trovato molto. Detto questo, c'erano dei limiti, come ho già detto. Si potrebbe fare uno studio migliore, senza tali limiti. Potrebbe valerne la pena.

Q : Cosa sono i possibili effetti di una dieta priva di glutine nella cornice di malattie psoriasiche e dermatite atopica?

Drucker: Non ci sono molte prove là fuori che ha un impatto su queste malattie. Questa ricerca non vola di fronte a un ampio corpus di letteratura precedente che mostra la conclusione opposta. Come dermatologo, se ho intenzione di fare una raccomandazione ai miei pazienti, voglio che ci siano delle prove a sostegno. Per me, non ci sono prove che i pazienti dovrebbero evitare il glutine per prevenire la psoriasi, la psa o la dermatite atopica.

INTERRUZIONE DI PAGINA

Dico ai miei pazienti che se tagliano un determinato cibo dalla loro dieta e la loro pelle migliora, non siamo sicuri del perché ciò sia potuto accadere perché non ci sono buoni motivi per farlo in letteratura. Consiglierei loro che il miglioramento potrebbe essere aneddotico o che è molto probabile che le loro condizioni possano peggiorare di nuovo.

Q : W cosa diresti se il tuo paziente fosse convinto che una dieta priva di glutine sia la ragione del suo miglioramento?

Drucker: Suppongo che li incoraggerei a seguirlo – di certo non discuterò con loro. Non ci sono gravi danni alla rimozione del glutine dalla dieta. In alternativa, vale la pena considerare che, poiché non esiste un vasto corpus di letteratura su questo argomento, la rimozione del glutine potrebbe effettivamente essere preventiva o portare a un miglioramento di queste condizioni per un sottogruppo di pazienti che non abbiamo ancora scoperto. – di Rob Volansky

Riferimenti:

Drucker AM, et al. Marmellata Acad Dermatol. 2019; DOI: 10.1016 / j.jaad.2019.08.007

Per maggiori informazioni:

Aaron Drucker, MD, è raggiungibile in 76 Grenville Street, Toronto, ON M5S 1B2, Canada; e-mail: Aaron.Drucker@wchospital.ca; Sarah.Warr@wchospital.ca.

Divulgazione: Drucker non fornisce informazioni finanziarie pertinenti.

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !