CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:a cosa serve |creme idratanti ideali per pelle con psoriasi

Psorilax:a cosa serve |creme idratanti ideali per pelle con psoriasi

0
Psorilax:a cosa serve |creme idratanti ideali per pelle con psoriasi

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

La dermatite atopica, che è la forma più comune di eczema, è un problema comune della pelle che rende la pelle arrossata e pruriginosa. Può verificarsi da solo, ma può anche essere un segno di un altro problema, come una reazione allergica.

La National Eczema Association riferisce che circa il 10% della popolazione mondiale sperimenta dermatite atopica ad un certo punto della loro vita e “più di 18 milioni di adulti americani hanno dermatite atopica – che spesso appare come un'eruzione cutanea rossa e pruriginosa normalmente sulle guance, braccia e gambe.”

Può colpire persone di tutte le età. È una forma di eczema “che spesso inizia nella prima infanzia, ma può anche colpire gli adulti”, osserva il Dr. Michael Blaiss, professore clinico di pediatria presso il Medical College of Georgia ad Augusta, in Georgia, e direttore medico esecutivo dell'American College of Allergia, asma e immunologia. “Può durare tutta la vita, ma molte persone lo superano con il tempo.”

Il dott. Kanwaljit K. Brar, assistente professore di allergia pediatrica presso la National Jewish Health di Denver, afferma che “la dermatite atopica è una condizione infiammatoria della pelle che causa pelle secca e pruriginosa”. Nota che ci sono diversi tipi di eczema e uno di questi è la dermatite atopica. “Il più delle volte quando qualcuno parla di eczema, parla di dermatite atopica.”

All'interno dell'eczema, ci sono diversi tipi di malattia, tra cui:

  • Dermatite atopica, la forma più comune.
  • Dermatite da contatto, che è una reazione allergica a base di pelle a qualcosa che è entrato in contatto con la pelle.
  • Eczema disidrotico, che causa piccole vesciche.
  • Eczema discoide, che causa patch a forma di disco.
  • Dermatite seborroica, che si verifica sul cuoio capelluto.
  • Eczema varicoso, che si verifica nella parte inferiore delle gambe degli adulti più anziani con vene varicose.
  • Eczema aseatotico, che colpisce le persone di età pari o superiore a 60 anni ed è correlato alla pelle secca associata all'invecchiamento.

Maggiori informazioni su Eczema

Segni e sintomi di dermatite atopica includono:

  • Pelle secca e pruriginosa. Il prurito può diventare più pronunciato di notte.
  • Macchie rosse o grigio-brunastre sulla pelle. Questi cerotti tendono a raccogliersi su mani e polsi, piedi e caviglie, petto e collo, palpebre e pieghe interne della pelle, come all'interno della piega del gomito o delle ginocchia. Nei neonati e nei bambini piccoli, il viso e il cuoio capelluto sono spesso coinvolti.
  • Piccoli dossi sollevati. Questi dossi possono fuoriuscire da un fluido limpido e incrostarsi se sono stati graffiati.
  • Pelle spessa, screpolata o squamosa. Nel tempo, i cerotti eczema possono accumularsi e diventare più spessi o squamosi.
  • Pelle gonfia o ruvida e rotta. Questi sintomi insorgono in genere quando si gratta l'area.

Oltre ai sintomi della pelle, la dermatite atopica può anche innescare altri disturbi, come “disturbi del sonno e ansia o depressione”, afferma Brar. Se ti svegli spesso graffiando, ciò può farti perdere il sonno. E molte persone si sentono stigmatizzate quando hanno lesioni cutanee visibili. Questi sentimenti possono causare ansia, depressione, solitudine e isolamento sociale, che possono avere enormi conseguenze sulla salute.

Graffiare i cerotti infiammati in realtà peggiora il prurito, causando un circolo vizioso. I graffi possono anche rompere la pelle e introdurre infezioni. I cerotti possono formare vesciche e trasudare e, nel tempo, i cerotti possono diventare spessi e sollevati, rendendoli simili a una placca per la psoriasi in alcuni casi gravi.

“L'iperpigmentazione può anche essere un problema”, afferma Brar. L'iperpigmentazione significa semplicemente che la pelle è diventata più scura, di solito a causa di eccessivi graffi. Questo può creare sgradevoli bande di pelle più scura, ma può essere reversibile con i farmaci.

Sebbene la causa esatta della dermatite atopica non sia nota, si ritiene che alcuni fattori scatenanti ambientali e / o genetici causino una reazione eccessiva del sistema immunitario e producano infiammazione. Questo si sviluppa poi in chiazze rosse e pruriginose che conosciamo come dermatite atopica. La ragione esatta per cui alcune persone sviluppano dermatite atopica e altre non è del tutto chiara. In alcune persone, è probabile che siano i responsabili di fattori ambientali. In altri, la causa può essere qualcosa di intrinseco nel corpo e la loro stessa composizione genetica che scatena la reazione.

La NEA riferisce che “la dermatite atopica esiste con altre due condizioni allergiche: asma e febbre da fieno (rinite allergica). Le persone che hanno l'asma, la febbre da fieno o entrambi o che hanno una storia familiare di questi problemi hanno maggiori probabilità di sviluppare dermatite atopica. cluster di asma, allergie ed eczema è talvolta definito “triade atopica” perché si verificano così spesso insieme, dice Brar. I figli di genitori con dermatite atopica, asma o febbre da fieno hanno circa il 50% di probabilità di sviluppare anche uno o più di queste condizioni, osserva la NEA.

Inoltre, “alcune persone nascono con proteine ​​della barriera cutanea alterate”, afferma Brar. Queste proteine, chiamate filaggrin, aiutano l'organismo a mantenere lo strato superiore della pelle. La NEA osserva che alcune persone con dermatite atopica e altre forme di eczema hanno “una mutazione del gene responsabile della creazione della filaggrin. Senza abbastanza filaggrin per costruire una forte barriera cutanea, l'umidità può sfuggire e batteri, virus e (altri agenti patogeni) possono entrare. Ecco perché molte persone con dermatite atopica hanno la pelle molto secca e soggetta a infezioni “.

Le persone che sono inclini alla dermatite atopica possono sperimentare periodi di peggioramento dei sintomi, chiamati riacutizzazioni. Questi possono essere attivati ​​da:

  • Tempo metereologico. L'aria fredda e secca può rendere la pelle più secca, portando a una maggiore infiammazione. Anche il caldo che secca la pelle o provoca sudorazione può essere un fattore scatenante. Gli estremi cambiamenti di temperatura possono anche portare ad un aumento dell'infiammazione della pelle.
  • Sostanze irritanti. Molti dei prodotti personali che utilizziamo, come saponi e profumi, possono seccarsi sulla pelle e peggiorare i sintomi della dermatite atopica.
  • Acari della polvere e contatto con gli animali. I peli di animali domestici e gli acari della polvere sono allergeni comuni e, per alcune persone, entrare in contatto con questi elementi può innescare una risposta cutanea.
  • Infezioni della pelle. L'infezione da alcuni piccoli animali, come la scabbia, può peggiorare la dermatite atopica. Altre infezioni batteriche o virali possono anche causare riacutizzazioni.
  • Tessuti. La lana e alcuni tessuti sintetici possono irritare la pelle di alcune persone e scatenare la dermatite atopica.
  • Allergie alimentari. L'American Academy of Allergy, Ashma & Immunology riferisce che “gli alimenti hanno dimostrato di essere un fattore scatenante nel 20% -30% dei casi di dermatite atopica moderata-grave”. Quali alimenti scatenano in modo specifico una riacutizzazione può variare da persona a persona, ma latte, uova e soia sono colpevoli comuni.
  • Fatica. Gli ormoni dello stress aumentano l'infiammazione in tutto il corpo e questo può provocare sintomi peggiori di dermatite atopica.
  • Ormoni. Soprattutto tra le donne, anche le fluttuazioni ormonali possono scatenare razzi.

La NEA riferisce che “le persone con dermatite atopica possono sperimentare una serie di diverse sensibilità per il resto della loro vita”, tra cui la pelle secca e irritata e le infezioni della pelle. Anche in questi soggetti è più probabile che si sviluppino problemi agli occhi, come dermatite palpebrale o cataratta.

Brar afferma che un buon dermatologo o pediatra può in genere fare una diagnosi di dermatite atopica semplicemente esaminando visivamente un paziente. E, dice che è importante consultare un medico. “Vorrei che la gente sapesse che l'eczema non è semplicemente un problema di pelle. È una malattia sistemica e può essere abbastanza debilitante ed emotivamente faticoso. Per i casi più gravi, ci sono farmaci là fuori che colpiscono il sistema immunitario che potrebbero servirli meglio”.

Brar aggiunge che desidera che la gente sappia che il solo cambiamento di idratanti non allevia la dermatite atopica o altre forme di eczema. “Per l'eczema da moderato a grave, hanno bisogno di antinfiammatori o altri trattamenti.”

Oggi, ci sono una serie di opzioni mediche per le persone che soffrono di dermatite atopica e altre forme di eczema, tra cui:

  • Creme o unguenti topici a base di corticosteroidi. Queste creme contengono potenti antinfiammatori che aiutano a ridurre il rossore e l'infiammazione della pelle.
  • Immunomodulatori topici. Questi nuovi farmaci topici, a volte chiamati anche inibitori topici della calcineurina (o TCI), possono aiutare a calmare i casi di dermatite atopica che sono stati meno sensibili ai trattamenti convenzionali.
  • Farmaci immunosoppressori. Questi farmaci sono riservati ai casi più gravi di dermatite atopica. Questi farmaci inibiscono la produzione di alcuni componenti del sistema immunitario, come le cellule T o le citochine, per aiutare a placare la risposta immunitaria del corpo.
  • Farmaci biologici. A volte chiamati anche inibitori dell'interleuchina, questi potenti farmaci lavorano per fermare la reazione eccessiva del sistema immunitario e vengono utilizzati in alcuni casi gravi.
  • Fototerapia. L'esposizione controllata alla luce ultravioletta B può aiutare a chiarire alcune condizioni della pelle, come la psoriasi e l'eczema, riducendo il prurito.
  • Antistaminici. Poiché le allergie possono essere coinvolte in alcuni casi di dermatite atopica, alcuni farmaci antistaminici, come Benadryl, possono essere utili per aiutare a ridurre la risposta del sistema immunitario a tali allergeni.
  • Antibiotici e antivirali. Poiché a volte l'infezione può causare dermatite atopica, agenti che uccidono i batteri o il virus che causano il problema possono essere utilizzati in determinate situazioni.

Per molte persone, la dermatite atopica è una condizione permanente che dovrai imparare a controllare. Oltre ai farmaci, ci sono alcuni cambiamenti nello stile di vita che puoi apportare per ridurre i sintomi e prevenire le riacutizzazioni.

  • Trigger di controllo. Scopri cosa peggiora la tua dermatite atopica e cerca di eliminare o controllare l'esposizione a questi fattori scatenanti. Ad esempio, se sai che il latte peggiora, evita di consumare latticini. Se lo stress è un colpevole, prova ad aggiungere la meditazione o altre tecniche di rilassamento alla giornata per ridurre lo stress. Rimuovi eventuali allergeni dalla tua casa e dal tuo ambiente di lavoro che hai identificato come possibili fattori scatenanti.
  • Evita profumi e prodotti chimici. Deodoranti, profumi, candele profumate e altri prodotti profumati possono anche irritare alcune persone con dermatite atopica. Se il tuo abbigliamento è lavato a secco, arieggialo per un giorno o due prima di indossarlo per consentire a eventuali sostanze chimiche rimanenti sul tessuto di dissiparsi.
  • Scegli la tua crema idratante con cura. Se la lana è un fattore scatenante e la tua lozione contiene lanolina, ciò può rappresentare un problema perché la lanolina è una sostanza cerosa derivata dalla lana. Cerca anche lozioni che non contengano profumi, ma che promettono di mantenere più idratazione nella pelle. Ci sono molti prodotti nel tuo negozio di droga locale che sono etichettati come utili per l'eczema.
  • Non fumare. Oltre ad essere generalmente terribile per la tua salute, il fumo può anche scatenare razzi di dermatite atopica.
  • Evitare il sole in eccesso. Stare al sole può farti sentire caldo e sudato, il che può scatenare sintomi. Cerca ombra all'aria aperta. E cerca creme solari che non contengono un sacco di sostanze chimiche che potrebbero irritare ulteriormente la pelle. Piuttosto, cerca prodotti più naturali che contengono ossido di zinco.
  • Fai una routine. Poiché la dermatite atopica è spesso correlata alla pelle molto secca, fare il bagno regolarmente e seguire un regime idratante costante può aiutare a ridurre i sintomi. Mantenere la pelle pulita può ridurre le possibilità di infezione, che può anche innescare riacutizzazioni. Evita l'acqua molto calda durante il lavaggio o il bagno, poiché anche questo può peggiorare i sintomi.
  • Segui gli ordini del medico. Se sei sotto la cura di un medico per gestire la tua dermatite atopica, assicurati di usare i farmaci che ti sono stati prescritti nel modo previsto.
  • Non graffiare. Per quanto sia difficile fermarti dai graffi, è importante provare. Graffiare non fa che peggiorare la dermatite atopica e aumentare il rischio di infezione. Indossare i guanti di notte può aiutarti a evitare di graffiare quando non intendi e può essere una buona opzione per aiutare i bambini a smettere di graffiare. Bambù e cotone sono buoni tessuti, in quanto tendono ad essere morbidi e non irritanti. Applicare un panno fresco su un'area pruriginosa può anche alleviare un forte prurito.

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !