CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Uncategorized Psorilax:Ordine |migliore crema contro psoriasi

Psorilax:Ordine |migliore crema contro psoriasi

0
Psorilax:Ordine |migliore crema contro psoriasi

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

L'artrite è un termine generico che descrive semplicemente l'infiammazione articolare. Esistono più di 100 tipi di artrite e tutti possono avere diversi fattori scatenanti e caratteristiche. Come tale, l'artrite è una delle condizioni croniche più comuni, che colpisce circa 54 milioni di americani o quasi un quarto di tutti gli adulti. Ma non tutte le forme di artrite sono uguali. Alcuni, come l'artrite psoriasica, sono correlati a disturbi immunitari e possono causare molto dolore e disabilità.

L'artrite psoriasica è una delle diverse forme infiammatorie di artrite ed è correlata alla comune psoriasi del disturbo cutaneo. La psoriasi è un problema cronico della pelle che accelera il ciclo di vita delle cellule della pelle. Ciò provoca un rapido accumulo di cellule sulla superficie della pelle che si accumulano in chiazze rosse e squamose. Può essere molto pruriginoso e doloroso.

La Fondazione per l'artrite riferisce che circa il 30 percento delle persone con psoriasi “sviluppa anche una forma di artrite infiammatoria chiamata artrite psoriasica”. Come la psoriasi, l'artrite psoriasica è un disturbo autoimmune, il che significa che il sistema immunitario inizia ad attaccare le cellule normali del corpo, causando infiammazione, gonfiore, dolore e infine danni alle articolazioni.

Il dottor David Pugliese, reumatologo presso Geisinger a Danville, in Pennsylvania, afferma che l'artrite psoriasica è una delle “molteplici patologie autoimmuni” che causano dolori articolari, gonfiore e altre complicazioni. “Queste condizioni possono dare alle persone l'artrite e venire con la propria serie di preoccupazioni immunitarie che dobbiamo monitorare”, afferma Pugliese, quindi è importante parlare con il proprio medico se si notano sintomi simili all'artrite in una qualsiasi delle articolazioni.

Maggiori informazioni sull'artrite psoriasica

All'interno dell'artrite psoriasica, ci sono tre tipi principali. L'artrite psoriasica simmetrica colpisce circa il 50 percento dei pazienti e si verifica nelle articolazioni su entrambi i lati del corpo. L'artrite psoriasica asimmetrica colpisce circa il 35% delle persone con artrite psoriasica. È generalmente considerata la forma più lieve e tende a colpire tre o meno articolazioni. Tre altri tipi di artrite psoriasica costituiscono il resto dei casi. L'artrite mutilante si verifica nelle dita delle mani e dei piedi ed è un tipo avanzato e deformante di artrite psoriasica. La spondilite colpisce le spalle e il collo. E l'artrite psoriasica predominante interfalangea distante colpisce le articolazioni alle estremità delle dita.

La Fondazione per l'artrite riporta che “la maggior parte delle persone con artrite psoriasica presenta sintomi cutanei prima dei sintomi articolari”. I sintomi della pelle della psoriasi includono:

  • Macchie rosse di pelle sollevata o infiammata.
  • Squame o placche biancastre o argentee su quelle macchie rosse.
  • Pelle secca che si screpola o sanguina.
  • Tenerezza, prurito o bruciore attorno al sito delle patch.
  • Unghie spesse, denocciolate o increspate.
  • Articolazioni gonfie e rigide.

Ma per alcune persone, l'artrite psoriasica può svilupparsi in assenza di sintomi della pelle. “Non devi avere la psoriasi per avere l'artrite psoriasica”, afferma il dott. Esther Lipstein-Kresch, capo della reumatologia presso ProHEALTH Care di New York. Ciò a volte può rendere difficile la diagnosi, poiché i sintomi che accompagnano l'artrite psoriasica possono talvolta essere simili a quelli di altre forme di artrite infiammatoria.

I sintomi comuni dell'artrite psoriasica includono:

  • Articolazioni gonfie e dolorose.
  • Rigidità articolare, soprattutto la prima cosa al mattino.
  • Gonfiore simile a una salsiccia lungo la lunghezza delle dita delle mani o dei piedi.
  • Dolore al tendine o al legamento.
  • Portata ridotta.
  • Eruzioni cutanee e unghie denocciolate.
  • Fatica.
  • Rossore e irritazione degli occhi e visione distorta.

Una delle principali caratteristiche distintive dell'artrite psoriasica è lo sviluppo della “deformità a forma di salsiccia”, afferma Lipstein-Kresch. “Può succedere nelle dita dei piedi e delle dita” e può essere molto scomodo. Questo particolare tipo di gonfiore ha meno probabilità di manifestarsi nell'artrite reumatoide, quindi è spesso un fattore di differenziazione nell'aiutare il medico a formulare la diagnosi corretta.

Un'altra caratteristica dell'artrite psoriasica è lo sviluppo di fusioni ossee, “in cui le ossa si fondono letteralmente insieme”, afferma Lipstein-Kresch, una condizione chiamata anchilosi. Questo di solito accade solo in casi gravi che non sono ben gestiti. “Se sei abbastanza sfortunato da fondere il tuo polso in una brutta posizione quando è flesso, finisci così per il resto della tua vita. A volte le persone si fondono in una posizione neutra, il che è buono perché se è fuso, non lo fa ' mi fanno così male e possono ancora usare le mani “. In effetti, la fusione chirurgica viene talvolta utilizzata come trattamento per l'artrite psoriasica e altre condizioni di artrite infiammatoria.

Mentre le anchilosi possono verificarsi anche in altre condizioni di artrite infiammatoria, come l'artrite reumatoide, “l'artrite psoriasica ha generalmente più fusione dell'artrite reumatoide. Ma si spera in questi giorni ed età con tutti questi nuovi farmaci biologici e altri farmaci che modificano la malattia, la gente non” ottenere fusione “, dice Lipstein-Kresch.

Per diagnosticare un caso di artrite psoriasica, il medico effettuerà un esame fisico approfondito e farà una lunga storia medica. Il reumatologo può anche ordinare alcuni esami del sangue per valutare quanta infiammazione hai nel tuo corpo o immagini a raggi X delle articolazioni sintomatiche per dare un'occhiata a ciò che sta accadendo al loro interno. Potresti anche avere risonanze magnetiche, ultrasuoni o scansioni TC per esaminare l'entità del danno alle articolazioni.

Sebbene non sia attualmente in uso uno specifico esame del sangue in grado di affermare definitivamente di avere l'artrite psoriasica, il reumatologo probabilmente ordinerà alcuni esami del sangue per escludere altre forme di artrite infiammatoria, come l'artrite reumatoide. Questi test cercano un anticorpo nel sangue chiamato fattore reumatoide. Anche se il tuo test RF torna negativo, ciò non significa necessariamente che non hai l'artrite reumatoide. Lipstein-Kresch afferma che circa l'85% delle persone con artrite reumatoide avrà un test del fattore RF positivo, ma “l'altro 15% no. Quelle persone hanno quello che viene chiamato RA zero negativo”.

Anche un test RF positivo non esclude completamente una diagnosi di artrite psoriasica, poiché le due condizioni possono coesistere, sebbene la National Psoriasis Foundation riferisca che questa coesistenza di condizioni è rara. Tuttavia, è importante collaborare con un medico esperto nel trattamento delle condizioni dell'artrite per essere sicuri di arrivare alla diagnosi corretta. “Anche se abbiamo alcuni strumenti che usiamo in termini di test immunologici che sono utili, in definitiva (la diagnosi corretta) si riduce ancora a come appare il paziente all'esame e che tipo di storia stanno raccontando”, dice Pugliese.

L'artrite psoriasica si verifica quando il sistema immunitario identifica erroneamente le cellule normali come invasori stranieri e attacca. La National Psoriasis Foundation riferisce che i sintomi della pelle sono presenti prima dello sviluppo del dolore articolare in circa l'85 percento dei casi.

Non è del tutto chiaro il motivo per cui l'artrite psoriasica si sviluppa in alcune persone e non in altre, ma la genetica è probabilmente parte della risposta, oltre a fattori ambientali. Le persone con una storia familiare di psoriasi o artrite psoriasica sono a maggior rischio di sviluppare il disturbo.

Si ritiene che il trauma fisico o alcuni fattori ambientali, come l'introduzione di un'infezione batterica o virale, a volte possano innescare la risposta immunitaria che si sviluppa in artrite psoriasica in alcune persone.

L'età può anche essere un fattore di rischio. Sebbene chiunque possa sviluppare l'artrite psoriasica a qualsiasi età, la Mayo Clinic riferisce che “si verifica più spesso negli adulti di età compresa tra 30 e 50 anni”.

Anche se attualmente non esiste una cura per l'artrite psoriasica, la condizione può essere gestita. Ai pazienti può essere offerta una gamma di diversi farmaci, tra cui:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). I FANS riducono l'infiammazione e alleviano il dolore. Alcuni, come l'ibuprofene (Advil, Motrin IB, ecc.) E il naprossene sodico (Aleve) sono disponibili al banco. Il medico può prescrivere FANS più forti per migliorare i sintomi dell'artrite psoriasica.
  • Farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD). Questi farmaci bloccano la progressione dell'artrite psoriasica e possono essere usati per trattare altre forme di artrite infiammatoria. Metotrexato (Trexall), leflunomide (Arava) e sulfasalazina (Azulfidine) sono tre DMARD comuni usati per trattare l'artrite psoriasica.
  • Steroidi. Potenti antinfiammatori, steroidi come il prednisone (Deltasone, Rayos e Prednisone Intensol) possono aiutare a ridurre rapidamente una riacutizzazione dell'artrite psoriasica o di altri disturbi infiammatori dell'artrite. Gli steroidi sono in circolazione da molto tempo e “sono ancora farmaci eccellenti in termini di raffreddamento delle cose”, afferma Lipstein-Kresch. “Quando vedi qualcuno che è veramente infiammato e ha molto dolore, non riesce a dormire e non può funzionare, gli steroidi fanno una differenza tremenda molto rapidamente.” Ma lei dice che questi sono generalmente usati con parsimonia in quanto possono avere alcuni effetti collaterali duri se usati a lungo termine. Gli steroidi possono anche essere usati in combinazione con altri farmaci per aiutare a innescare la risposta del corpo per gli effetti dei farmaci biologici o di altri farmaci.
  • Immunosoppressori. Nei disordini del sistema immunitario, il meccanismo di difesa naturale dell'organismo – il sistema immunitario – lavora straordinariamente e su obiettivi sbagliati. Riducendo parte di questa risposta, alcuni pazienti possono trovare sollievo da condizioni autoimmuni come l'artrite psoriasica. L'azatioprina (Imuran, Azasan) e la ciclosporina (Gengraf, Neoral, Sandimmune) sono due farmaci immunosoppressori che possono essere usati per trattare la condizione.
  • Biologics. Nell'ultimo decennio sono emersi nuovi farmaci per aiutare i pazienti ad affrontare una serie di condizioni di artrite infiammatoria. L'NPF riferisce che questi tipi di farmaci vengono somministrati per iniezione o infusione endovenosa e sono derivati ​​da cellule viventi coltivate in laboratorio. Tra questi ci sono:
    • Inibitori del TNF-alfa.Questi farmaci mirano al fattore di necrosi tumorale alfa, una sostanza infiammatoria prodotta dall'organismo. Inibendo la produzione di questa sostanza, ciò può comportare una riduzione del dolore, della rigidità e del sollievo dal gonfiore articolare. Etanercept (Enbrel), infliximab (Remicade) e adalimumab (Humira), sono tre esempi di questa classe di farmaci.
    • Inibitori dell'interleuchina.Questi farmaci colpiscono selettivamente alcune citochine (un tipo di proteina) coinvolte nelle risposte infiammatorie e immunitarie. Esempi includono secukinumab (Cosentyx), ixekizumab (Taltz), brodalumab (Siliq) e ustekinumab (Stelara).
    • Inibitori delle cellule T.Le cellule T sono un tipo di globuli bianchi che creano infiammazione nella malattia psoriasica. Il farmaco abatacept (Orencia) può aiutare a ridurre una parte di questa risposta.

Pochi pazienti progrediscono al punto da richiedere un intervento chirurgico, ma in alcuni casi può essere un'opzione. In una procedura chiamata sinovectomia, il medico potrebbe rimuovere il tessuto danneggiato o malato dall'interno dell'articolazione. In altri casi, un paziente può sottoporsi a un intervento chirurgico di sostituzione dell'articolazione, a una ricostruzione della superficie articolare oa un intervento di riallineamento o una fusione ossea per alleviare il dolore in un'articolazione problematica.

Un altro segno distintivo dell'artrite psoriasica sono le riacutizzazioni frequenti o i periodi in cui la malattia sembra peggiorare, seguiti da periodi con meno sintomi. Gestire questo flusso e riflusso è una parte importante della convivenza con la malattia.

Poiché i disturbi autoimmuni sono così strettamente associati a livelli eccessivi di infiammazione nel corpo, alcuni medici e pazienti ritengono che la dieta possa influire sulla gravità dei sintomi. “Ci sono un milione e una diete che puoi trovare online, e alcune persone entrano e mi dicono ogni volta che hanno qualcosa di fritto, la loro artrite divampa. O hanno rinunciato al glutine e si sentono meglio, anche se non c'è alcuna indicazione che in realtà hanno una sensibilità al glutine “, afferma Lipstein-Kresch. È difficile sapere esattamente cosa potrebbe aiutare di più in quale situazione, quindi è meglio parlare con il proprio medico di ciò che è meglio per te.

In generale, si ritiene che gli alimenti ricchi di acidi grassi omega-3, come pesce, olii sani e noci, possano aiutare a ridurre l'infiammazione nel corpo. Una dieta ricca di frutta e verdura dai colori vivaci fornirà anche molti antiossidanti, che possono anche aiutare a controllare l'infiammazione. Alcuni studi hanno collegato carne rossa, cibi ricchi di grassi e colesterolo elevato con una maggiore infiammazione, ma Lipstein-Kresch afferma che le prove sono “leggere” e il suo miglior consiglio è di “mangiare sano”.

In genere, è consigliabile allenarsi regolarmente per mantenere le articolazioni il più fluide possibile, mantenere il più ampio raggio di movimento possibile e tenere sotto controllo il peso. Quando il tuo corpo è forte, sarai più in grado di far fronte alle tue condizioni.

CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !