CREMA TRATTAMENTO PSORIASI OFFERTA -50% !

Home Blog

Psorilax:Dove acquistare online |5 migliori creme per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, composizione

clicca per ingrandire

best-CBD-cream.png

Non c'è da meravigliarsi che il CBD sia considerato per il trattamento dell'artrite, in quanto è uno dei metodi alternativi più popolari per alleviare il dolore. Insieme a qualsiasi altro dolore cronico, il dolore da artrite è un problema per milioni di persone in tutto il mondo. Fortunatamente, le persone che soffrono di questo tipo di infiammazione delle articolazioni sono in grado di trovare una soluzione a questo problema.

Il CBD è ampiamente utilizzato in molte forme diverse, tuttavia, per questa particolare condizione, si consiglia di utilizzare topici CBD nel trattamento. Al giorno d'oggi ci sono così tanti marchi di CBD che offrono i loro prodotti che potrebbe essere difficile scegliere il prodotto più adatto a te. Stai tranquillo, abbiamo selezionato la migliore crema al CBD per il dolore da artrite disponibile sul mercato.

Cosa sono i topici e le creme al CBD?

Qualsiasi prodotto che viene utilizzato applicandolo sulla pelle è chiamato topico. Pertanto, i topici al CBD sono tutti prodotti destinati al trattamento della pelle e in questa categoria possiamo annoverare i seguenti: creme, lozioni, pomate, balsami o gel al CBD. In altre parole, la crema al CBD è simile a qualsiasi crema normale, ma con infuso CBD o cannabidiolo.

La combinazione di questo estratto di canapa con oli essenziali è ideale per trattare efficacemente il dolore da artrite o altri tipi di dolore cronico. La maggior parte dei prodotti topici al CBD sono realizzati con estratto di CBD privo di THC o CBD che contiene meno dello 0,3% di THC. Quindi, puoi essere certo che la crema al CBD non ti farà sballare, né causerà un risultato positivo a un test antidroga.

Naturalmente, la crema al CBD viene utilizzata per il trattamento del dolore alle articolazioni o ai muscoli perché è un prodotto che viene applicato direttamente nel punto in cui si sente il dolore. Ciò fornirebbe risultati più rapidi rispetto all'utilizzo di altri prodotti CBD per alleviare il dolore da artrite. Oltre a questo, la crema al CBD è un prodotto che viene utilizzato per la pelle problematica e il trattamento dell'acne.

La migliore crema al CBD per il dolore da artrite

Se sei già convinto di provare una crema al CBD, il prossimo passo è trovare il prodotto giusto per la tua condizione. Non è necessario esaminare i numerosi marchi di CBD perché abbiamo fatto il duro lavoro per te e li abbiamo esaminati tutti. Ecco la nostra lista delle migliori creme al CBD per il dolore da artrite disponibili per la vendita.

1. Prova il CBD

try_the_cbd.jpg

Punti salienti
– Attualità CBD – Muscle Gel, Barrier Balm, Lip balm, Rescue Butter, Massage Oil
– Canapa biologica coltivata in Colorado
– Estratto di CBD a spettro completo
– Prezzi accessibili
– Testato da laboratori di terze parti

La nostra prima scelta quando si tratta di crema al CBD per il dolore da artrite o di qualsiasi altro prodotto CBD è il marchio CBD con sede in Colorado – Prova il CBD. Il loro balsamo barriera al CBD è ricco di oli essenziali, ma è comunque facilmente assorbibile, il che lo rende un prodotto numero uno per la pelle. Prova Il CBD usa un estratto di CBD a spettro completo da canapa biologica coltivata nei campi del Colorado, che viene infuso nella crema CBD e dà il famoso “effetto entourage”. Come crema al CBD numero uno a Try, il CBD è il balsamo barriera al CBD che ha la più alta potenza di 500 mg di CBD ed è ideale per il trattamento di qualsiasi tipo di dolore. Per le persone che praticano sport o sono molto attive, il gel muscolare fornisce il loro effetto rinfrescante per alleviare la rigidità dei muscoli o il dolore.

Tutti i prodotti disponibili per la vendita presso il negozio Try The CBD sono testati da un laboratorio di terze parti in modo da poter essere certi di ottenere un prodotto CBD sicuro e di prima qualità. Inoltre, i loro prezzi sono convenienti e c'è anche uno sconto speciale per alcune categorie di utenti.

2. Medterra

medterra.png

Punti salienti
– CBD Topicals – Crema a raffreddamento rapido, Roll-On, Manuka Cream, Arnika + Crema al mentolo
– Estratto di CBD privo di THC
– Varietà di potenze
– Ingredienti biologici
– Test di purezza in laboratorio

La combinazione di mentolo e arnica insieme al CBD rende l'ottimo prodotto Medterra: la crema al CBD che viene utilizzata per i muscoli e il sollievo dal dolore articolare. Fornisce davvero un rapido effetto di raffreddamento e allevia i muscoli dopo l'applicazione. Medterra è un marchio che utilizza l'estratto di CBD privo di THC per preparare i topici al CBD e oltre alla crema a raffreddamento rapido, puoi ottenere un roll-on al CBD, una crema Manuka e una crema Arnika e mentolo. Questi prodotti sono considerati molto potenti e puoi scegliere tra 500 mg e 1.000 mg di CBD per confezione, rendendoli così molto efficaci. I prodotti Medterra sono testati da laboratori indipendenti e sono certificati dalla US Hemp Authority.

3. FabCBD

fab_cbd.png

Punti salienti
– Estratto di canapa a spettro completo
– 600 mg di CBD in un barattolo da 2 once
– Testato da laboratori di terze parti
– Canapa biologica del Colorado

Se stai cercando una normale crema al CBD con 600 mg di CBD, FabCBD può essere la tua scelta. Questa azienda utilizza CBD a spettro completo estratto dalla canapa biologica coltivata in Colorado, quindi puoi essere sicuro di acquistare un prodotto di qualità. FabCBD aggiunge un interessante profumo di arancia alla crema per migliorare l'esperienza di applicarlo sulla pelle. Inoltre, come qualsiasi altro marchio rispettabile, testano i loro prodotti attraverso laboratori indipendenti.

4. Abete rosso

spruce.png

Punti salienti
– 300 mg di CBD per vasca da 2 once
– Estratto di CBD a spettro completo
– Testato da laboratori di terze parti
– Crema ad assorbimento rapido per alleviare il dolore

La crema al CBD di abete rosso è una crema ad assorbimento rapido ottima per il trattamento del dolore da artrite. Dato che contiene 300 mg di CBD per vasca da 2 once, è l'ideale per i principianti, in quanto non è così forte. Questa crema al CBD è composta da estratti di CBD a spettro completo, con profumi vegetali completamente naturali. Spruce CBD è un marchio a conduzione familiare che è trasparente sui metodi di coltivazione ed estrazione e, in linea con ciò, testa anche tutti i prodotti attraverso laboratori di terze parti.

5. Joy Organics

joy_organics.png

Punti salienti
– Estratto di CBD ad ampio spettro
– Niente THC
– CBD Topicals – Salve, Salve Stick, CBD Cream, Salve Balm, Sports Cream
– Olio d'oliva biologico, glicerina biologica e succo di foglie di aloe biologico
– Testato da laboratori di terze parti

Uno dei migliori topici al CBD disponibili su Joy Organics è il Premium CBD Salve. Questo prodotto è composto da CBD privo di THC, ricco di fitocannabinoidi e ingredienti naturali aggiuntivi. L'olio d'oliva biologico aggiunto, la glicerina e il succo di foglie di aloe rendono la pomata CBD facilmente assorbita e molto leggera. Joy Organics utilizza CBD ad ampio spettro per i suoi prodotti, il che significa che utilizzano tutte le proprietà benefiche di tutti i cannabinoidi estratti dalla canapa senza il THC. Gli oli essenziali aromatici possono aiutare a lenire i muscoli e sostenere la salute della pelle.

6. HealthworxCBD

healthworx.jpg

Punti salienti
– Attualità al CBD: gel per il congelamento muscolare, balsamo barriera, roll-on, burro di salvataggio e balsamo per le labbra
– Estratto di CBD a spettro completo
– 100% canapa biologica del Colorado
– Vegano e senza parabeni
– Ingredienti naturali
– Testato da un laboratorio di terze parti

HealthworxCBD offre una vasta gamma di prodotti topici al CBD per trattare varie condizioni della pelle e dolori muscolari. La cosa migliore di questi prodotti è che contengono un estratto di CBD a spettro completo da canapa biologica non OGM. Le creme CBD sono mescolate con ingredienti naturali e oli essenziali. HealthworxCBD aggiunge olio di semi di mirtillo rosso, olio di semi di girasole biologico e olio di semi di papavero ai loro topici CBD, il che li rende piuttosto efficaci. I loro topici al CBD sono vegani e di facile assorbimento. Inoltre, tutti i prodotti disponibili nel loro negozio online sono testati da un laboratorio indipendente per verificarne il contenuto e la sicurezza.

Il gel per il congelamento muscolare di HealthworxCBD è il prodotto perfetto per chiunque abbia a che fare con infiammazioni muscolari o dolori da artrite.

7. CBDistillery

cbdistiller_cooling_cream.png

Punti salienti
– CBD Topicals – Relief Stick, Salve, CBDefine Skin Care, Lip Balm, Warming and Cooling Cream
– Estratto di CBD ad ampio spettro e spettro completo
– 300 mg e 500 mg di CBD
– Testato da laboratori di terze parti

CBDistillery offre topici al CBD a base di estratto di CBD ad ampio spettro e spettro completo. Ci sono una varietà di prodotti diversi tra cui puoi scegliere a seconda delle tue preferenze. CBDistillery è uno dei marchi più affidabili che vendono prodotti a prezzi convenienti.

Cosa cercare in una crema al CBD

Forse ti starai chiedendo come abbiamo compilato questo elenco dei migliori topici al CBD e quali erano i criteri che stavamo seguendo per determinare la qualità e l'efficacia di ogni prodotto. È utile e consigliato anche a qualsiasi utente di CBD essere in grado di riconoscere la qualità di una determinata crema di CBD da una marca specifica e se vale la pena acquistarla. Per questo motivo, ecco le principali qualità da cercare in una crema al CBD delineata.

  • Fonte di CBD. Il criterio principale che un determinato prodotto CBD deve soddisfare è la qualità dell'estratto di CBD. Per essere più precisi, il CBD estratto dalla canapa biologica offre un prodotto CBD di alta qualità. Pertanto, devi stare attento a scegliere creme CBD da marchi che utilizzano solo canapa biologica e non OGM per estrarre il cannabidiolo.
  • Lab-testati. Non esiste una prova di qualità migliore dei test di laboratori indipendenti. Tutti i marchi stimabili inviano ogni prodotto che vendono a laboratori di terze parti per verificare la qualità e il contenuto dei prodotti. Non dimenticare di cercare questi risultati di laboratorio sui siti web dei marchi di CBD che stai esaminando.
  • Tipo di estratto di CBD. Attraverso il processo di estrazione, il CBD non è l'unica sostanza che viene raccolta dalla canapa. In base al contenuto, l'estratto di CBD può essere a spettro completo, ad ampio spettro e isolato di CBD. Ognuno di loro ha un effetto diverso sul trattamento, quindi è bene sapere quale funzionerebbe meglio per te. È generalmente noto che l'estratto a spettro completo come una combinazione di solo CBD e THC si è dimostrato il più efficace. Questo è il cosiddetto “effetto entourage”.
  • Ingredienti e additivi. Evita le creme al CBD che contengono ingredienti o additivi artificiali. Questi abbasserebbero la qualità del prodotto, quindi anche se il produttore usasse la canapa biologica, gli effetti non sarebbero gli stessi se combinati con ingredienti naturali.
  • Marchio rispettabile. Indubbiamente, non c'è modo migliore per determinare se un marchio CBD è affidabile oltre alle sue recensioni. I clienti felici darebbero sempre recensioni positive. Se trovi un marchio con un numero di recensioni negative, questa dovrebbe essere una bandiera rossa.

cbdbarrier_balm.jpg

Come usare la crema al CBD per il dolore da artrite

Usare la crema al CBD per il dolore da artrite è molto semplice. Tutto quello che devi fare è applicarlo alle parti del corpo in cui senti dolore, che di solito sono articolazioni e muscoli. Massaggialo bene sulla pelle, ma prima assicurati di pulirlo e asciugarlo bene. In caso di infiammazione o tensione muscolare, si consiglia di utilizzare gel muscolari con effetti rinfrescanti.

È di primaria importanza pulire bene la pelle e assicurarsi di non avere tagli o graffi, poiché ciò potrebbe causare alcuni effetti indesiderati. È possibile contrarre varie infezioni se si applica la crema al CBD sulla pelle non protetta. In questo modo, il tuo dolore peggiorerebbe ed è molto probabile che non ne sentirai gli effetti.

Un aspetto importante dell'applicazione della crema al CBD sulla pelle è la sua potenza. Se stai usando una crema al CBD più potente per trattare il dolore da artrite, sentirai i suoi effetti rapidamente e proverai sollievo dal dolore. D'altra parte, quando si utilizzano topici al CBD nel trattamento dell'acne o della pelle problematica, questo processo richiede più tempo. Dovrebbero essere necessarie due o tre volte per applicare la crema al CBD per vedere i risultati. Un'altra cosa da tenere a mente è che, analogamente a qualsiasi altro prodotto CBD, è necessario iniziare con un dosaggio basso e aumentarlo gradualmente.

Le creme e i prodotti topici al CBD sono efficaci?

Ogni prodotto CBD funziona in modo diverso. Ciò dipende principalmente dal modo in cui viene utilizzato. Ad esempio, i prodotti CBD più efficaci sono quelli che entrano direttamente nel flusso sanguigno delle persone, al contrario degli altri prodotti che vengono assunti per via sublinguale o come commestibili.

Tenendo presente che la crema al CBD viene applicata sulla pelle e il processo di ingresso nel flusso sanguigno è più lungo, naturalmente, ci vuole del tempo prima che il corpo assorba il CBD. Tuttavia, l'efficacia della crema CBD dipende anche dalla potenza del prodotto. Se un topico al CBD ha una concentrazione di CBD più forte di quanto funzionerebbe più velocemente.

Inoltre, poiché la crema CBD viene applicata direttamente sulla zona in cui si avverte dolore, la sua efficacia è piuttosto rapida. Soprattutto quando si tratta di gel muscolari con effetti rinfrescanti che alleviano immediatamente il dolore muscolare.

Vantaggi dell'utilizzo della crema al CBD per il dolore da artrite

Come con altri prodotti CBD, molti utenti hanno segnalato i risultati positivi dell'uso di creme CBD per trattare qualsiasi tipo di dolore cronico. In generale, la crema al CBD è un'opzione alternativa per il trattamento delle seguenti condizioni di salute:

– Artrite, mal di schiena, infiammazione o dolore alle articolazioni
– Indolenzimento muscolare a seguito di esercizio o mancanza di uno
– Infezioni della pelle o malattie batteriche
– Trattamento dell'acne o dell'eczema, psoriasi e dermatite
– Allergie cutanee
– Trattamento delle rughe e dell'invecchiamento cutaneo

Uno dei maggiori vantaggi dell'utilizzo della crema CBD per il dolore da artrite è il rapido sollievo muscolare e il fatto che sia molto comodo e facile da usare.

Quali sono i possibili effetti collaterali della crema al CBD

In generale, i prodotti CBD sono sicuri da usare per qualsiasi tipo di disturbo. Le creme al CBD possono essere le più sicure di tutte, poiché non influenzano nessun'altra parte del tuo corpo oltre all'area della pelle che stai trattando. Ad ogni modo, ci sono alcuni effetti collaterali che possono apparire dall'uso di topici al CBD, che puoi evitare prendendo le necessarie precauzioni.

Ancora più importante, dovresti assicurarti che la crema al CBD non venga a contatto con gli occhi, le labbra o la lingua. In tal caso, potresti provare diarrea, secchezza delle fauci o cambiamento dell'appetito, che sono gli effetti collaterali comuni dell'utilizzo di qualsiasi tipo di prodotto CBD.

Leggi attentamente l'etichetta del topico CBD per vedere se ci sono ingredienti nocivi. Se hai la pelle sensibile eventuali additivi artificiali possono causare irritazioni, quindi il prodotto non sarebbe efficace, ma dannoso. Inoltre, se sei incline alle allergie, usa solo prodotti naturali. Infine, consulta il tuo medico se stai assumendo farmaci, poiché la crema CBD potrebbe interagire con esso e causare complicazioni.

Pensieri finali

Qualunque prodotto tu scelga dalla nostra lista delle migliori creme al CBD per il dolore da artrite, tieni presente che devi seguire attentamente tutte le istruzioni su come usarlo e qual è la potenza raccomandata per la tua condizione. La maggior parte degli utenti di CBD utilizza una crema CBD combinata con un altro prodotto CBD per aumentare le possibilità di una maggiore efficacia. Finché inizi in basso e prendi tutte le precauzioni necessarie, sarai in grado di godere dei benefici dei topici al CBD.

Psorilax:Dove comprare |psoriasi crema f

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

The following discussion contains forward-looking statements that involve risks
and uncertainties. Our actual results could differ materially from those
discussed here. Factors that could cause or contribute to such differences
include, but are not limited to those discussed in this section as well as
factors described in Part II, Item 1A "Risk Factors."
Overview
Strategic Direction of Our Business
Nektar Therapeutics is a research-based biopharmaceutical company that discovers
and develops innovative new medicines in areas of high unmet medical need. Our
research and development pipeline of new investigational drugs includes
treatments for cancer and autoimmune disease. We leverage our proprietary and
proven chemistry platform to discover and design new drug candidates. These drug
candidates utilize our advanced polymer conjugate technology platforms, which
are designed to enable the development of new molecular entities that target
known mechanisms of action. We continue to make significant investments in
building and advancing our pipeline of proprietary drug candidates as we believe
that this is the best strategy to build long-term stockholder value.
In immuno-oncology (I-O), we are executing a clinical development program for
bempegaldesleukin (previously referred to as NKTR-214), in collaboration with
Bristol-Myers Squibb Company (BMS) as well as other independent development work
evaluating bempegaldesleukin in combination with other agents with potential
complementary mechanisms of action. We announced in August of 2019 that the FDA
granted a Breakthrough Therapy designation for bempegaldesleukin in combination
with Opdivo® for the treatment of patients with untreated unresectable or
metastatic melanoma. We expect our research and development expense to continue
to grow over the next few years as we expand and execute our broad clinical
development program for bempegaldesleukin.
On January 9, 2020, we and BMS entered into an Amendment No. 1 (the Amendment)
to the Collaboration Agreement. dated February 13, 2018 (the BMS Collaboration
Agreement). Pursuant to the Amendment, we and BMS agreed to update the
Collaboration Development Plan under which we are collaborating and developing
bempegaldesleukin. Specifically, pursuant to the updated Collaboration
Development Plan, bempegaldesleukin in combination with Opdivo® is currently
being evaluated in ongoing registrational trials in first-line metastatic
melanoma, first-line cisplatin ineligible, PD-L1 low, locally advanced or
metastatic urothelial cancer, first-line metastatic renal cell carcinoma (RCC),
and muscle-invasive bladder cancer, and also includes an additional
registrational trial in adjuvant melanoma, as well as a Phase 1/2 dose
escalation and expansion study to evaluate bempegaldesleukin plus Opdivo® in
combination with axitinib in first line RCC in order to support a future Phase 3
registrational trial. Several other registrational-supporting pediatric and
safety studies for the combination of bempegaldesleukin and Opdivo® are either
currently underway or planned to begin in 2020. Also, as specifically allowed
under the BMS Collaboration Agreement, Nektar is independently studying
bempegaldesleukin and pembrolizumab in a non-small cell lung cancer (NSCLC)
Phase 1/2 trial.
The Amendment did not alter the cost-sharing methodology under the BMS
Collaboration Agreement. The parties share development costs based on each
party's relative ownership interest in the compounds included in the regimen.
For example, we share clinical development costs for bempegaldesleukin in
combination with Opdivo®, BMS 67.5% and Nektar 32.5%. For costs of manufacturing
bempegaldesleukin, however, BMS is responsible for 35% and Nektar is responsible
for 65% of costs. BMS supplies Opdivo® free of charge. We also share
commercialization related costs, 35% BMS and 65% Nektar, which we present in
general and administrative expense. Our share of development costs is limited to
an annual cap of $125.0 million. To the extent this annual cap is exceeded, we
will recognize our full share of the research and development expense and BMS
will reimburse us for the amount over the annual cap which will be recorded as a
contingent liability. This contingent liability will be paid to BMS only if
bempegaldesleukin is approved and solely by reducing a portion of our share of
net profits following the first commercial sale of bempegaldesleukin.
The BMS Collaboration Agreement entitles Nektar to receive up to $1.455 billion
of clinical, regulatory and commercial launch milestones. These milestones
include development milestones of a $25.0 million non-refundable, creditable
milestone payment following the achievement of the first-patient, first-visit
milestone in the registrational muscle-invasive bladder cancer trial (achieved
in January 2020) and a $25.0 million non-refundable, non-creditable milestone
payment following the achievement of the first-patient, first-visit milestone in
the registrational adjuvant melanoma trial. Of the remaining milestones, $625.0
million are associated with the approval and launch of bempegaldesleukin in its
first indication in the U.S., EU and Japan (which reflects the reduction for the
$25.0 million nonrefundable, creditable milestone for the first patient, first
visit in the muscle-invasive bladder cancer trial that BMS paid to us in March
2020). As a result, whether and when bempegaldesleukin is approved in any
indication will have a significant impact on our future results of operations
and financial condition.
                                       22
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
Outside of the collaboration development plan with BMS, we are conducting and
pursuing additional research and development activities evaluating
bempegaldesleukin in combination with other agents that have potential
complementary mechanisms of action. Our strategic objective is to establish
bempegaldesleukin as a key component of many I-O combination regimens with the
potential to enhance the standard of care in multiple oncology settings. With
our non-BMS clinical collaborations for bempegaldesleukin, we generally share
clinical development costs on a substantially pro-rata basis commensurate with
our ownership interest in the underlying compounds. We expect to continue to
make significant and increasing investments exploring the potential of
bempegaldesleukin with mechanisms of action that we believe are synergistic with
bempegaldesleukin based on emerging scientific findings in cancer biology and
preclinical development work.
We are also advancing other molecules, including NKTR-262 and NKTR-255, in our
I-O portfolio. NKTR-262 is a small molecule agonist that targets toll-like
receptors (TLRs) found on innate immune cells in the body. NKTR-262 is designed
to stimulate the innate immune system and promote maturation and activation of
antigen-presenting cells (APCs), such as dendritic cells, which are critical to
induce the body's adaptive immunity and create antigen-specific cytotoxic T
cells. NKTR-262 is being developed as an intra-tumoral injection in combination
with systemic bempegaldesleukin in order to induce an abscopal response and
achieve the goal of tumor regression in cancer patients treated with both
therapies. The Phase 1/2 dose-escalation and expansion trial of NKTR-262 in
patients with solid tumors is currently ongoing. NKTR-255 is a biologic that
targets the interleukin-15 (IL-15) pathway in order to activate the body's
innate and adaptive immunity. Activation of the IL-15 pathway enhances the
survival and function of natural killer (NK) cells and induces survival of both
effector and CD8 memory T cells. Preclinical findings suggest NKTR-255 has the
potential to synergistically combine with antibody dependent cellular cytoxicity
molecules as well as enhance CAR-T therapies. We have initiated a Phase 1
clinical study of NKTR-255 in adults with relapsed or refractory non-Hodgkin
lymphoma or multiple myeloma. We also plan to initiate a Phase 1 study for
NKTR-255 in solid tumor settings this year.
In immunology, we are developing NKTR-358, which is designed to correct the
underlying immune system imbalance in the body that occurs in patients with
autoimmune disease. NKTR-358 is designed to optimally target the IL-2 receptor
complex in order to stimulate proliferation and growth of regulatory T cells.
NKTR-358 is being developed as a once or twice monthly self-administered
injection for a number of autoimmune diseases. In 2017, we entered into a
worldwide license agreement with Eli Lilly and Company (Lilly) to co-develop
NKTR-358. We received an initial payment of $150.0 million in September 2017 and
are eligible for up to an additional $250.0 million for development and
regulatory milestones. We are responsible for completing Phase 1 clinical
development and certain drug product development and supply activities. We also
share Phase 2 development costs with Lilly, with Lilly responsible for 75% and
Nektar responsible for 25% of these costs. We will have the option to contribute
funding to Phase 3 development on an indication-by-indication basis, ranging
from zero to 25% of the Phase 3 development costs. Lilly will be responsible for
all costs of global commercialization and we will have an option to co-promote
in the U.S. under certain conditions.
We have completed a Phase 1 dose-finding trial of NKTR-358 to evaluate
single-ascending doses of NKTR-358 in approximately 100 healthy patients.
Results from this study demonstrated a multiple-fold increase in regulatory T
cells with no change in CD8 positive or natural killer cell levels and no
dose-limiting toxicities were observed. We also completed treatment of a Phase 1
multiple-ascending dose trial to evaluate NKTR-358 in patients with systemic
lupus erythematosus (SLE). Lilly is expected to initiate a Phase 2 study in SLE
in mid-2020 and to start an additional Phase 2 study in another auto-immune
disease in 2020. These clinical studies are in addition to the two Phase 1b
studies in patients with psoriasis and atopic dermatitis being run by Lilly.
We were developing NKTR-181 for the treatment of chronic low back pain in adult
patients and had submitted an NDA for NKTR-181. At the FDA advisory committee
meeting held on January 14, 2020, the joint FDA Anesthetic Drug Products
Advisory Committee and Drug Safety and Risk Management Committee did not
recommend approval of NKTR-181, and, as a result, we withdrew the NDA and
decided to make no further investment commitments to this program.
The level of our future research and development investment will depend on a
number of trends and uncertainties including clinical outcomes, future studies
required to advance programs to regulatory approval, and the economics related
to potential future collaborations that may include up-front payments,
development funding, milestones, and royalties. Over the next several years, we
plan to continue to make significant investments to advance our early drug
candidate pipeline.
We have historically derived all of our revenue and substantial amounts of
operating capital from our collaboration agreements including the BMS
Collaboration Agreement, pursuant to which we have recognized $1.11 billion in
revenue and recorded $790.2 million in additional paid in capital for shares of
our common stock issued in the transaction. While in the near-term we continue
to expect to generate substantially all of our revenue from collaboration
arrangements, including the potential remaining $1.405 billion in development
and regulatory milestones under the BMS collaboration, in the medium- to
long-term, our plan is to generate significant commercial revenue from
proprietary products including bempegaldesleukin. Since we do not
                                       23
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
have experience commercializing products or an established commercialization
organization, there will be substantial risks and uncertainties in future years
as we build commercial, organizational, and operational capabilities.
We also receive royalties and milestones from two approved drugs. We have a
collaboration with AstraZeneca for MOVANTIK®, an oral peripherally-acting
mu-opioid antagonist for the treatment of opioid-induced constipation in adult
patients with non-cancer pain which was approved by the FDA and subsequently
launched in March 2015 and MOVENTIG®, for the treatment of opioid-induced
constipation in adult patients who have an inadequate response to laxatives,
which was approved by health authorities in the European Union and many other
countries beginning in 2014. We also have a collaboration with Baxalta Inc. (a
wholly-owned subsidiary of Takeda Pharmaceutical Company Ltd.) for ADYNOVATE®,
that was approved by the FDA in late 2015 for use in adults and adolescents,
aged 12 years and older, who have Hemophilia A. ADYNOVI™ was approved by health
authorities in Europe in January 2018, and has also been approved in many other
countries.
Our business is subject to significant risks, including the risks inherent in
our development efforts, the results of our clinical trials, our dependence on
the marketing efforts by our collaboration partners, uncertainties associated
with obtaining and enforcing patents, the lengthy and expensive regulatory
approval process and competition from other products. For a discussion of these
and some of the other key risks and uncertainties affecting our business, see
Item 1A. Risk Factors.
While the approved drugs and clinical development programs described above are
key elements of our future success, we believe it is critically important that
we continue to make substantial investments in our earlier-stage drug candidate
pipeline. We have several drug candidates in earlier stage clinical development
or being explored in research that we are preparing to advance into the clinic
in future years. We are also advancing several other drug candidates in
preclinical development in the areas of I-O, immunology, and other therapeutic
indications. We believe that our substantial investment in research and
development has the potential to create significant value if one or more of our
drug candidates demonstrates positive clinical results, receives regulatory
approval in one or more major markets and achieves commercial success. Drug
research and development is an inherently uncertain process with a high risk of
failure at every stage prior to approval. The timing and outcome of clinical
trial results are extremely difficult to predict. Clinical development successes
and failures can have a disproportionately positive or negative impact on our
scientific and medical prospects, financial condition and prospects, results of
operations and market value.

Effects of the COVID-19 Pandemic
During the first quarter of 2020, a novel strain of coronavirus (SARS-CoV-2)
that was first identified in Wuhan, China spread to other countries. In March
2020, COVID-19, the disease resulting from coronavirus infection, was declared a
global pandemic. Many countries, including the United States and India, have
taken steps to slow or moderate the spread of the virus. These steps include,
among others, restricting travel, closing schools, and issuing shelter-in-place
orders. It remains unclear how long these measures will remain in place and
whether these measures will be effective.
Currently, with respect to the operation of our facilities, we are closely
adhering to applicable guidelines and orders. Essential operations in research,
manufacturing and maintenance that occur within our facilities are continuing in
accordance with the permissions granted under government ordinances. Across all
our locations, we have instituted a temporary work from home policy for all
office personnel who do not need to work on site to maintain productivity. At
this time, we have not identified a material change to our productivity as a
result of these measures, but this could change, particularly if restricted
travel, closed schools, and shelter-in-place orders are not removed or
significantly eased.
The safety and well-being of our employees, and the patients and healthcare
providers in our clinical trial programs, are of first and foremost importance
to us. We believe that the safety measures we are taking and instructing our
contractors to take in response to the COVID-19 pandemic meet or exceed the
guidance and requirements issued from government and public health officials.
We and our partners are currently engaged in the clinical testing of our
proprietary drug candidates and the COVID-19 pandemic introduces significant
challenges to our clinical development programs which are central to our
business. The evolving situation around the COVID-19 pandemic, along with the
resulting public health guidance measures that have been put into place, have
thus far had varying impacts on the clinical testing of our proprietary drug
candidates depending on the therapeutic indication, geographic distribution of
clinical trial sites, the clinical trial stage, and, in certain cases, our
partners' general corporate approach to the COVID-19 pandemic. The rapid
development and fluidity of the COVID-19 pandemic precludes any firm estimates
as to the ultimate effect this disease will have on our clinical trials, our
operations and our business. As a result, any current assessment of the effects
of the COVID-19 pandemic, including the impact of this disease on our specific
clinical programs as discussed below, is difficult to predict and subject to
change.
Specifically, for the ongoing registrational clinical trials studying the
combination of bempegaldesleukin and Opdivo® in cancer indications being led by
Nektar (such as RCC and first-line cisplatin ineligible, PD-L1 low, locally
advanced or metastatic urothelial cancer), although we have not seen evidence to
date that the COVID-19 pandemic has had a significant impact on
                                       24
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
enrollment for these trials, the future impact of the COVID-19 pandemic on these
trials is very difficult to predict and, with regard to individual clinical
trial sites within these studies, will likely vary by the geographic region in
which they are located.
For Nektar's Phase 1/2 trial studying bempegaldesleukin and pembrolizumab in
NSCLC, the COVID-19 pandemic delayed the initiation of certain investigator
sites in Europe. More recently, however, we have made progress against our plans
to initiate investigator sites in certain European countries and other
locations. Based on present estimates, we currently expect to have initial
safety as well as preliminary overall response rate data for an initial set of
patients in the dose-escalation and NSCLC cohorts of this study by the end of
2020 or the first quarter of 2021.
With regard to Nektar's ongoing clinical studies of NKTR-262 (the Phase 1/2
REVEAL study) and NKTR-255, these studies have thus far largely remained on
track although we have experienced some challenges with new investigator site
initiations. Nonetheless, the ongoing COVID-19 pandemic could still impact the
timely completion of these studies by approximately three months.
For clinical studies of our proprietary drug candidates being run by our
partners, BMS previously announced in March 2020, that due to the COVID-19
pandemic, it had continued enrolling at existing investigator sites that had
previously established remote monitoring capability, but paused initiation of
new investigator sites for all of its studies, which include the first-line
melanoma study and the muscle-invasive bladder cancer study, both evaluating the
combination of bempegaldesleukin and Opdivo®. More recently, BMS indicated it
has re-started enrollment activities and initiation of new investigator sites.
BMS recently extended their timeline estimates by approximately six months for
the first data read-outs for the first-line melanoma trial. We will continue to
monitor the progress of the BMS-led studies. Our partner Lilly, which is running
clinical trials of NKTR-358, temporarily suspended recruitment for the ongoing
Phase 1b studies in atopic dermatitis and psoriasis as a result of the COVID-19
pandemic. For these trials, we will have likely delays of at least three to six
months. Lilly continues to project Phase 2 study starts in the second half of
2020 in moderate to severe lupus patients and another undisclosed auto-immune
disease indication. The rapid development and fluidity of the COVID-19 pandemic
preclude any firm estimates as to the ultimate effect this disease will have on
collaborator's clinical trials. As a result, there remains substantial
uncertainty as to potential impacts on our collaboration partner studies.
With regard to our IND-enabling research, although the COVID-19 pandemic has
caused us to reduce the number of employees working at our sites, a subset of
our research-based employees continues to conduct laboratory work in our
research facilities (which is permitted under the applicable government
ordinances). As a result, we continue to make progress in the identification of
new drug candidates.
In an effort to mitigate the negative effects of the COVID-19 pandemic on our
clinical trials (both in terms of clinical trial timelines and integrity of
clinical study data), we have taken steps to help our clinical trial
investigators and their teams continue to provide care and uninterrupted access
to their patients. Particularly, in the context of our clinical trials directed
to investigational cancer treatments, for example, we are actively working with
our study sites to implement measures to prevent study protocol violations, to
minimize any disruption of treatment visits, to accommodate for patient visit
delays caused by limited access to healthcare facilities, to leverage
alternative methods for maintaining clinical trial integrity, and to properly
record patient event data that may be influenced by the COVID-19 pandemic. In
addition, to the extent that the integrity of individual patient data is
negatively affected by the COVID-19 pandemic, we will consider measures to
maintain the integrity of the clinical study overall (such as over-enrolling
patients into the study and removing all patients originating from an affected
study site when performing statistical analyses of study endpoints). Although
these measures may have the benefit of preserving the overall integrity of a
clinical study, implementing these measures could result in a delay in
completing the study.
In this respect, we are also incorporating recent direction and flexibility
provided by regulatory authorities, including the United States Food and Drug
Administration in its March 18, 2020 Guidance (most recently updated July 2,
2020) entitled "FDA Guidance on Conduct of Clinical Trials of Medicinal Products
during COVID-19 Public Health Emergency." This Guidance is continually being
updated by FDA and updates can be found on the FDA's website at www.fda.gov. In
addition, we may refer to guidance documents from other regulatory agencies,
such as, for example, the European Medicines Agency's "Implications of
coronavirus disease (COVID-19) on methodological aspects of ongoing clinical
trials" found on www.ema.europa.eu, which are also continually being updated.
With respect to financing our near-term business needs, as set forth below in
"Key Developments and Trends in Liquidity and Capital Resources," we estimate we
have working capital to fund our current business plans through at least the
next twelve months.
                                       25
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
Key Developments and Trends in Liquidity and Capital Resources
We estimate that we have working capital to fund our current business plans
through at least the next twelve months. As of June 30, 2020, we had
approximately $1.2 billion in cash and investments in marketable securities. On
April 13, 2020, we repaid the principal and accrued interest of our senior notes
totaling $254.8 million. See Note 1 to our Condensed Consolidated Financial
Statements for additional information.
Results of Operations
Three and Six Months Ended June 30, 2020 and 2019
Revenue (in thousands, except percentages)
                                                                                                             Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                            (Decrease)                (Decrease)
                                               Three Months Ended June 30,                                 2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                 2020                 2019
Product sales                              $       5,485$  4,346$  1,139                          26  %
Royalty revenue                                    9,403              7,343             2,060                          28  %
Non-cash royalty revenue related to sale
of future royalties                                7,684              9,091            (1,407)                        (15) %
License, collaboration and other revenue          26,275              2,535            23,740                          >100%
Total revenue                              $      48,847$ 23,315$ 25,532                          >100%



                                                                                                            Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                           (Decrease)                (Decrease)
                                               Six Months Ended June 30,                                  2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                 2020                2019
Product sales                              $      8,929$  8,744$    185                           2  %
Royalty revenue                                  19,122             18,733               389                           2  %
Non-cash royalty revenue related to sale
of future royalties                              17,579             17,321               258                           1  %
License, collaboration and other revenue         53,790              6,739            47,051                          >100%
Total revenue                              $     99,420$ 51,537$ 47,883                          93  %


Our revenue is derived from our collaboration agreements, under which we may
receive product sales revenue, royalties, and license fees, as well as
development and sales milestones and other contingent payments. We recognize
revenue when we transfer promised goods or services to our collaboration
partners. The amount of upfront fees received under our license and
collaboration agreements allocated to continuing obligations, such as
development or manufacturing and supply commitments, is generally recognized as
we deliver products or provide development services. As a result, there may be
significant variations in the timing of receipt of cash payments and our
recognition of revenue. We make our best estimate of the timing and amount of
products and services expected to be required to fulfill our performance
obligations. Given the uncertainties in research and development collaborations,
significant judgment is required to make these estimates.
Product Sales
Product sales include predominantly fixed price manufacturing and supply
agreements with our collaboration partners and are the result of firm purchase
orders from those partners. The timing of shipments is based solely on the
demand and requirements of our collaboration partners and is not ratable
throughout the year.
Product sales were consistent for the six months ended June 30, 2020 as compared
to the six months ended June 30, 2019. We expect product sales for the full year
of 2020 to be lower than 2019. At this time, we do not anticipate that effects
of the COVID-19 pandemic will impact our product sales.
Royalty Revenue
We receive royalty revenue from certain of our collaboration partners based on
their net sales of commercial products. Royalty revenue for the six months ended
June 30, 2020 was consistent with the six months ended June 30, 2019. At this
time, we
                                       26
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
cannot estimate the effects of the COVID-19 pandemic on the net sales of the
commercial products of our collaboration partners and our resulting royalty
revenues.
Non-cash Royalty Revenue Related to Sale of Future Royalties
For a discussion of our Non-cash royalty revenue, please see our discussion
below "Non-Cash Royalty Revenue and Non-Cash Interest Expense."
License, Collaboration and Other Revenue
License, collaboration and other revenue includes the recognition of upfront
payments, milestone and other contingent payments received in connection with
our license and collaboration agreements and certain research and development
activities. The level of license, collaboration and other revenue depends in
part upon the achievement of milestones and other contingent events, the
continuation of existing collaborations, the amount of our research and
development services, and entering into new collaboration agreements, if any.
During the three months ended March 31, 2020, we recognized $25.0 million in
license, collaboration and other revenue for the achievement of the first
patient, first visit in the registrational muscle-invasive bladder cancer trial
under the BMS Collaboration Agreement. During the three months ended June 30,
2020, we recognized $25.0 million in license, collaboration and other revenue
for the milestone for the first patient, first visit in the registrational
adjuvant melanoma trial, also under the BMS Collaboration Agreement. Although we
did not achieve the first patient, first visit until July 27, 2020, in the
adjuvant melanoma trial, we concluded that a reversal of the milestone was not
probable as of June 30, 2020. As a result, license, collaboration and other
revenue increased during the three and six months ended June 30, 2020 as
compared to the three and six months ended June 30, 2019 due to the recognition
of these milestones. We expect that our license, collaboration and other revenue
will increase significantly in the full year of 2020 compared to 2019 as a
result of the recognition of these milestones.
The timing and future success of our drug development programs and those of our
collaboration partners are subject to a number of risks and uncertainties. See
Item 1A. Risk Factors for discussion of the risks associated with the complex
nature of our collaboration agreements.
Cost of Goods Sold and Product Gross Margin (in thousands, except percentages)
                                                                                                                Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                               (Decrease)                (Decrease)
                                                   Three Months Ended June 30,                                2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                      2020                 2019
Cost of goods sold                              $       5,773$ 5,018$   755                          15  %
Product gross profit                                     (288)             (672)             384                         (57) %
Product gross margin                                       (5)  %           (15) %



                                                                                                                   Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                                  (Decrease)                (Decrease)
                                                      Six Months Ended June 30,                                  2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                     2020                  2019
Cost of goods sold                              $   9,584                   10,458          $  (874)                         (8) %
Product gross profit                                 (655)                  (1,714)           1,059                         (62) %
Product gross margin                                   (7)   %                 (20) %



Our strategy is to manufacture and supply polymer reagents to support our
proprietary drug candidates or our third-party collaborators where we have a
strategic development and commercialization relationship or where we derive
substantial economic benefit. We have elected to only enter into and maintain
those manufacturing relationships associated with long-term collaboration
agreements which include multiple sources of revenue, which we view holistically
and in aggregate. We have a
                                       27
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
predominantly fixed cost base associated with our manufacturing activities. As a
result, our product gross profit and margin are significantly impacted by the
mix and volume of products sold in each period.
Product gross margin was negative for the three and six months ended June 30,
2020 and June 30, 2019. We have a manufacturing arrangement with a partner that
includes a fixed price which is less than the fully burdened manufacturing cost
for the reagent, and we expect this situation to continue with this partner in
future years. In addition to product sales from reagent materials supplied to
the partner where our sales are less than our fully burdened manufacturing cost,
we also receive royalty revenue from this collaboration. In the three and six
months ended June 30, 2020 and 2019, the royalty revenue from this collaboration
exceeded the related negative gross profit.
We expect product gross margin to continue to fluctuate in future periods
depending on the level and mix of manufacturing orders from our customers. We
currently expect product gross margin to be negative in 2020 as a result of the
manufacturing arrangement described above.
Research and Development Expense (in thousands, except percentages)
                                                                                                             Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                            (Decrease)                (Decrease)
                                              Three Months Ended June 30,                                  2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                2020                 2019
Research and development expense          $     96,436$ 106,686$ (10,250)                        (10) %



                                                                                                                 Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                                (Decrease)                (Decrease)
                                                 Six Months Ended June 30,                                     2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                2020                     2019
Research and development expense          $    205,423$ 225,149$ (19,726)                         (9) %


Research and development expense consists primarily of clinical study costs,
contract manufacturing costs, direct costs of outside research, materials,
supplies, licenses and fees as well as personnel costs (including salaries,
benefits, and stock-based compensation). Research and development expense also
includes certain overhead allocations consisting of support and
facilities-related costs. Where we perform research and development activities
under a clinical joint development collaboration, such as our collaboration with
BMS, we record the expense reimbursement from our partners as a reduction to
research and development expense, and we record our share of our partners'
expenses as an increase to research and development expense.
Research and development expense decreased for the three and six months ended
June 30, 2020 compared to the three and six months ended June 30, 2019 primarily
due to pre-commercial manufacturing costs for NKTR-181 that we incurred during
the three and six months ended June 30, 2019. Although we continued
pre-commercial manufacturing activities for NKTR-181 during 2019 and early 2020,
we present the costs of these activities for the six months ended June 30, 2020
in the Impairment of assets and other costs related to terminated program line
in our Condensed Consolidated Statements of Operations as a result of our
decision to withdraw our NDA for NKTR-181. The costs of our clinical development
program, including bempegaldesleukin, NKTR-358, NKTR-262 and NKTR-255, were
consistent between the three and six months ended June 30, 2020 compared to the
three and six months ended June 30, 2019. During the three and six months ended
June 30, 2020, we recorded net reductions to research and development expense
for BMS's reimbursements of our costs of $33.9 million and $65.1 million,
respectively. During the three and six months ended June 30, 2019, we recorded
net reductions to research and development expense for BMS's reimbursements of
our costs of $24.6 million and $53.4 million, respectively. Under the BMS
Collaboration Agreement, BMS generally bears 67.5% of development costs for
bempegaldesleukin in combination with Opdivo® and 35% of costs for manufacturing
bempegaldesleukin. Please see Note 6 to our Condensed Consolidated Financial
Statements for additional information regarding our BMS Collaboration Agreement.
We expect research and development expense to increase for 2020 compared to 2019
primarily as a result of advancing development of bempegaldesleukin under the
BMS Collaboration Agreement. In addition, we are collaborating with Lilly to
develop NKTR-358, and Lilly is planning additional studies, which are expected
to begin in 2020, for which we are responsible for 25% of costs. We are
continuing to enroll patients in a dose-escalation Phase 1/2 study for NKTR-262
in combination with bempegaldesleukin. We are also continuing our Phase 1
dose-escalation studies for NKTR-255 in multiple myeloma and non-Hodgkin
lymphoma. The timing and amount of our future clinical investments will vary
significantly based upon our evaluation of ongoing clinical results and the
structure, timing, and scope of potential collaboration partnerships (if any)
for these programs.
                                       28
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
In addition to our drug candidates that we plan to evaluate in clinical
development during 2020 and beyond, we believe it is vitally important to
continue our substantial investment in a pipeline of new drug candidates to
continue to build the value of our drug candidate pipeline and our business. Our
discovery research organization is identifying new drug candidates by applying
our polymer conjugate technology platform to a wide range of molecule classes,
including small molecules and large proteins, peptides and antibodies, across
multiple therapeutic areas. We plan to continue to advance our most promising
early research drug candidates into preclinical development with the objective
to advance these early stage research programs to human clinical studies over
the next several years.

Our expenditures on current and future preclinical and clinical development
programs are subject to numerous uncertainties in timing and cost to completion.
In order to advance our drug candidates through clinical development, each drug
candidate must be tested in numerous preclinical safety, toxicology and efficacy
studies. We then conduct clinical studies for our drug candidates that take
several years to complete. The cost and time required to complete clinical
trials may vary significantly over the life of a clinical development program as
a result of a variety of factors, including but not limited to:
•the number of patients required for a given clinical study design;
•the length of time required to enroll clinical study participants;
•the number and location of sites included in the clinical studies;
•the clinical study designs required by the health authorities (i.e. primary and
secondary endpoints as well as the size of the study population needed to
demonstrate efficacy and safety outcomes);
•the potential for changing standards of care for the target patient population;
•the competition for patient recruitment from competitive drug candidates being
studied in the same clinical setting;
•the costs of producing supplies of the drug candidates needed for clinical
trials and regulatory submissions;
•the safety and efficacy profile of the drug candidate;
•the use of clinical research organizations to assist with the management of the
trials; and
•the costs and timing of, and the ability to secure, approvals from government
health authorities.
Furthermore, our strategy includes the potential of entering into collaborations
with third parties to participate in the development and commercialization of
some of our drug candidates such as those collaborations that we have already
completed for bempegaldesleukin, NKTR-358 and MOVANTIK®. In certain situations,
the clinical development program and process for a drug candidate and the
estimated completion date will largely be under the control of that third party
and not under our control. We cannot forecast with any degree of certainty which
of our drug candidates will be subject to future collaborations or how such
arrangements would affect our development plans or capital requirements.
As noted above, the evolving situation around the COVID-19 pandemic has had
varying impacts on the clinical testing of our proprietary drug candidates
depending on the therapeutic indication, geographic distribution of clinical
trial sites, the clinical trial stage, and, in certain cases, our partners'
general corporate approach to the pandemic. We currently believe that we could
experience delays of approximately three months for earlier stage Nektar-run
clinical studies (such as the Phase 1/2 trial studying bempegaldesleukin and
pembrolizumab in NSCLC). In addition, for certain clinical studies involving our
proprietary drug candidates that are run by our partners, study timelines are
estimated to be delayed at least three to six months. As a result of these
delays and potential delays, we may incur additional costs associated with these
clinical trials. At this time, we cannot estimate if such increases would have a
material effect on our results of operations or financial position.
The risks and uncertainties associated with our research and development
projects are discussed more fully in Item 1A. Risk Factors. As a result of the
uncertainties discussed above, we are unable to determine with any degree of
certainty the duration and completion costs of our research and development
projects, anticipated completion dates or when and to what extent we will
receive cash inflows from a collaboration arrangement or the commercialization
of a drug candidate.

                                       29
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
General and Administrative Expense (in thousands, except percentages)
                                                                                                              Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                             (Decrease)                (Decrease)
                                                 Three Months Ended June 30,                                2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                   2020                 2019
General and administrative expense           $      24,347$ 22,581$ 1,766                           8  %



                                                                                                             Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                            (Decrease)                (Decrease)
                                                 Six Months Ended June 30,                                 2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                   2020                2019
General and administrative expense           $     50,564$ 47,587$ 2,977                           6  %


General and administrative expense includes the cost of administrative staffing,
commercial, finance and legal activities. General and administrative expense
increased during the three and six months ended June 30, 2020 compared with the
three and six months ended June 30, 2019. We expect general and administrative
expenses in the full year of 2020 to increase compared to 2019, primarily due to
increased personnel costs as we begin a stage appropriate build of our
commercial capability to launch and co-commercialize bempegaldesleukin with BMS
as early as 2021. At this time, we do not anticipate that the effects of the
COVID-19 pandemic will materially affect our general and administrative expense.
Impairment of Assets and Other Costs for Terminated Program
On January 14, 2020, the joint FDA Anesthetic Drug Products Advisory Committee
and Drug Safety and Risk Management Committee did not recommend approval of our
NDA for NKTR-181. As a result, we withdrew our NDA and decided to make no
further investments in this program. On February 26, 2020, the Audit Committee
of our Board of Directors approved management's plan for the wind-down of
Inheris and the NKTR-181 program.
As a result, in the three months ended March 31, 2020, we wrote off $19.7
million of advance payments to contract manufacturers for commercial batches of
NKTR-181. We also incurred $25.5 million of additional costs, primarily for
non-cancellable commitments to our contract manufacturers and certain severance
costs.
Interest Expense (in thousands, except percentages)
                                                                                                            Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                           (Decrease)                (Decrease)
                                                Three Months Ended June 30,                               2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                   2020               2019
Interest expense                              $      647$ 5,231$ (4,584)                        (88) %



                                                                                                              Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                             (Decrease)                (Decrease)
                                                  Six Months Ended June 30,                                 2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                   2020                2019
Interest expense                              $     6,851$ 10,457$ (3,606)                        (34) %


Interest expense during the three and six months ended June 30, 2020 and 2019
primarily consisted of interest from our senior secured notes. In October 2015,
we issued $250.0 million in aggregate principal amount of 7.75% senior secured
notes due October 2020. Interest on the 7.75% senior secured notes was
calculated based on actual days outstanding over a 360 day year. On April 13,
2020, we redeemed the senior secured notes at par and therefore repaid the
principal of $250.0 million and accrued interest of $4.8 million. After the
repayment, we incurred no interest expense. Accordingly, interest expense for
the three and six months ended June 30, 2020 decreased as compared to the three
and six months ended June 30, 2019.

                                       30
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
Non-Cash Royalty Revenue and Non-Cash Interest Expense
                                                                                                        Increase/            Percentage Increase/
                                                                                                        (Decrease)                (Decrease)
                                          Three Months Ended June 30,                                 2020 vs. 2019              2020 vs. 2019
                                             2020                 2019
Non-cash royalty revenue related to
sale of future royalties               $       7,684$ 9,091$ (1,407)                         (15) %
Non-cash interest expense on liability
related to sale of future royalties            6,691             5,975               716                           12  %



                                                                                                        Increase/            Percentage Increase/
                                                                                                        (Decrease)                (Decrease)
                                           Six Months Ended June 30,                                  2020 vs. 2019              2020 vs. 2019
                                             2020                2019
Non-cash royalty revenue related to
sale of future royalties               $     17,579$ 17,321$    258                            1  %
Non-cash interest expense on liability
related to sale of future royalties          13,659             12,040             1,619                           13  %


For a discussion of the sale of future royalties for CIMZIA® and MIRCERA®, see
Note 4 to our Condensed Consolidated Financial Statements.
As discussed in Note 4, we continue to recognize non-cash royalty revenue for
net sales of CIMZIA® and MIRCERA®, which was consistent for the six months ended
June 30, 2020 and June 30, 2019. Non-cash interest expense increased for the
three and six months ended June 30, 2020 compared with the three and six months
ended June 30, 2019 due to an increase in the estimated implicit interest rate
over the life of the transaction. When forecasted future revenues rise, this
results in an increase to the estimated implicit interest rate over the life of
the transaction, which, in turn, increases the prospective effective interest
rate in the current and future periods.
We recognized non-cash interest expense at an effective rate of 29% for the
three and six months ended June 30, 2019, reflecting the estimated implicit
interest rate over the life of the transaction of approximately 18.7%. During
the fourth quarter of 2019, due to sustained increases in the forecasted sales
of CIMZIA® and MIRCERA®, we increased our estimated implicit interest rate over
the life of the agreement from 18.7% to approximately 19.5%, which resulted in a
prospective interest rate of 38%. The rate remained unchanged during the three
and six months ended June 30, 2020.
Over the term of this arrangement, the net proceeds of the transaction of $114.0
million, consisting of the original proceeds of $124.0 million, net of $10.0
million in payments from us to RPI, is amortized as the difference between the
non-cash royalty revenue and the non-cash interest expense. To date, we have
amortized $44.4 million of the net proceeds. We periodically assess future
non-cash royalty revenues, and we may adjust the prospective effective interest
rate based on our best estimates of future non-cash royalty revenue such that
future non-cash interest expense will amortize the remaining $69.6 million of
the net proceeds. There are a number of factors that could materially affect our
estimated interest rate, in particular, the amount and timing of royalty
payments from future net sales of CIMZIA® and MIRCERA®. As a result, future
interest rates could differ significantly, and we will adjust any such change in
our estimated interest rate prospectively. At this time, we cannot estimate the
effects of the COVID-19 pandemic on net sales of CIMZIA® and MIRCERA® and the
resulting effects on our non-cash royalty revenue and potential effects on our
estimated implicit rate for non-cash interest expense.


                                       31

————————————————– ——————————

  Table of Contents
Interest Income and Other Income (Expense), net (in thousands, except
percentages)
                                                                                                           Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                          (Decrease)                (Decrease)
                                             Three Months Ended June 30,                                 2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                2020                2019
Interest income and other income
(expense), net                            $      5,191$ 11,989$ (6,798)                        (57) %



                                                                                                            Increase/           Percentage Increase/
                                                                                                           (Decrease)                (Decrease)
                                              Six Months Ended June 30,                                   2020 vs. 2019             2020 vs. 2019
                                                2020                2019
Interest income and other income
(expense), net                            $     13,543$ 24,472$ (10,929)                        (45) %


Interest income and other income (expense) decreased for the three and six
months ended June 30, 2020 compared to the three and six months ended June 30,
2019 due to lower investment balances which have been utilized to fund our
operations and the repayment of our senior notes on April 13, 2020, as well as
decreases in market interest rates. We expect that our interest income and other
income (expense), net will decrease for 2020 compared to 2019 for these same
reasons. Additionally, due to the COVID-19 pandemic, the effective interest rate
earned on new investments purchased as existing securities in our portfolio
mature has been lower than historical interest rates and we expect this trend to
continue.
Liquidity and Capital Resources
We have financed our operations primarily through revenue from product sales,
royalties and strategic collaboration agreements, as well as public offering and
private placements of debt and equity securities. At June 30, 2020, we had
approximately $1.2 billion in cash and investments in marketable securities. As
noted above, on April 13, 2020, we repaid the principal and accrued interest of
our senior notes totaling $254.8 million.
We estimate that we have working capital to fund our current business plans for
the next twelve months. We expect the clinical development of our proprietary
drug candidates including bempegaldesleukin, NKTR-358, NKTR-262 and NKTR-255
will continue to require significant investment to continue to advance in
clinical development with the objective of entering into a collaboration
partnership or obtaining regulatory approval. In the past, we have received a
number of significant payments from collaboration agreements and other
significant transactions. In April 2018, we received a total of $1.85 billion
from BMS including a $1.0 billion upfront payment and an $850.0 million premium
investment in our common stock. In July 2017, we entered into a collaboration
agreement for NKTR-358 with Lilly, under which we received a $150.0 million
upfront payment. In the future, we expect to receive substantial payments from
our collaboration agreements with BMS and Lilly and other existing and future
collaboration transactions if drug candidates in our pipeline achieve positive
clinical or regulatory outcomes. In particular, under the BMS Collaboration
Agreement, we are entitled to $1.455 billion of clinical, regulatory and
commercial launch milestones (of which, we have received $25.0 million). Of the
remaining milestones, $625.0 million are associated with approval and launch of
bempegaldesleukin in its first indication in the U.S., EU and Japan (which
reflects the reduction for the $25.0 million nonrefundable, creditable milestone
for the first patient, first visit in the muscle-invasive bladder cancer trial
that BMS paid to us in March 2020). As a result, whether and when
bempegaldesleukin is approved in any indication will have a significant impact
on our future liquidity and capital resources. We have no credit facility or any
other sources of committed capital.
In the short term, we do not anticipate that the effects of the COVID-19
pandemic will have a material effect on our results of operations or financial
position since we do not generate significant cash flows from recurring revenues
and our revenues are generally less affected by shelter-in place or similar
orders. However, if the effects of the COVID-19 pandemic delay the commencement
or enrollment of patients in our clinical trials, the completion of these trials
may also be delayed, which in turn may delay our ability to file for regulatory
approval and commercialize these products (if approved) or enter into
collaboration agreements.
Due to the potential for adverse developments in the credit markets, we may
experience reduced liquidity with respect to some of our investments in
marketable securities. These investments are generally held to maturity, which,
in accordance with our investment policy, is less than two years. However, if
the need arises to liquidate such securities before maturity, we may experience
losses on liquidation. To date we have not experienced any liquidity issues with
respect to these securities. We believe that, even allowing for potential
liquidity issues with respect to these securities and the effect of the COVID-19
pandemic on the
                                       32
--------------------------------------------------------------------------------
  Table of Contents
financial markets, our remaining cash and investments in marketable securities
will be sufficient to meet our anticipated cash needs for at least the next
twelve months.
Our current business plan is subject to significant uncertainties and risks as a
result of, among other factors, clinical and regulatory outcomes for
bempegaldesleukin, the sales levels of our products, if and when they are
approved, the sales levels for those products for which we are entitled to
royalties, clinical program outcomes, whether, when and on what terms we are
able to enter into new collaboration transactions, expenses being higher than
anticipated, unplanned expenses, cash receipts being lower than anticipated, and
the need to satisfy contingent liabilities, including litigation matters and
indemnification obligations.
The availability and terms of various financing alternatives, if required in the
future, substantially depend on many factors including the success or failure of
drug development programs in our pipeline. The availability and terms of
financing alternatives and any future significant payments from existing or new
collaborations depend on the positive outcome of ongoing or planned clinical
studies, whether we or our partners are successful in obtaining regulatory
authority approvals in major markets, and if approved, the commercial success of
these drugs, as well as general capital market conditions. We may pursue various
financing alternatives to fund the expansion of our business as appropriate.
Cash flows from operating activities
Cash flows used in operating activities for the six months ended June 30, 2020
totaled $162.0 million, which includes $177.3 million of net operating cash uses
as well as $9.7 million for interest payments on our senior secured notes,
partially offset by the receipt of the $25.0 million milestone payment from BMS
for the achievement of the first patient, first visit in the registrational
muscle invasive bladder cancer trial.
Cash flows used in operating activities for the six months ended June 30, 2019
totaled $134.8 million, which includes $135.3 million of net operating cash uses
as well as $9.5 million for interest payments on our senior secured notes,
partially offset by the receipt of a $10.0 million sales milestone payment from
our collaboration agreement with Baxalta.
We expect that cash flows used in operating activities, excluding upfront,
milestone and other contingent payments received, will increase in the full year
of 2020 compared to 2019 primarily as a result of increased research and
development expenses.
Cash flows from investing activities
We paid $3.6 million and $17.3 million for the purchase or construction of
property, plant and equipment in the six months ended June 30, 2020 and 2019,
respectively. The decrease for the six months ended June 30, 2020 compared with
the six months ended 2019 resulted from the construction of leasehold
improvements at our facilities lease in San Francisco during 2019. We expect our
capital expenditures in the full year of 2020 to decrease compared with 2019,
primarily due to the completion of the construction of these leasehold
improvements.
During the six months ended June 30, 2020, our maturities and sales of
investments, net of purchases, totaled $358.4 million, which we used to redeem
our senior notes and accrued interest of $254.8 million and to fund our
operations.
Cash flows from financing activities
We received proceeds from issuance of common stock related to our employee
option and stock purchase plans of $19.1 million and $12.2 million in the six
months ended June 30, 2020 and 2019, respectively.
On April 13, 2020, we repaid the principal of our senior notes totaling $250.0
million. See Note 1 to our Condensed Consolidated Financial Statements for
additional information.
Contractual Obligations
Other than the repayment of our senior notes, there were no material changes
outside the ordinary course of business during the six months ended June 30,
2020 to the summary of contractual obligations included in our Annual Report on
Form 10-K for the year ended December 31, 2019 on file with the SEC.
Off-Balance Sheet Arrangements
We do not utilize off-balance sheet financing arrangements as a source of
liquidity or financing.
                                       33

————————————————– ——————————

Sommario

© Edgar Online, fonte scorci

Psorilax:a che serve |psoriasi e creme solari

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

Logo del berretto da giullare con fumetto pensiero.

Fonte immagine: The Motley Fool.

Bristol-Myers Squibb (NYSE: BMY)
Call sugli utili del secondo trimestre 2020
6 agosto 2020, 8:30 ET

Contenuti:

  • Osservazioni preparate
  • Domande e risposte
  • Chiama i partecipanti

Osservazioni preparate:

Operatore

Buona giornata e benvenuti alla teleconferenza sui risultati del secondo trimestre 2020 di Bristol-Myers Squibb. La conferenza di oggi è in fase di registrazione. A questo punto, vorrei passare la conferenza al Sig. Tim Power, vicepresidente, relazioni con gli investitori. Per favore, vada avanti, signore.

Tim PowerVicepresidente, Investor Relations

Grazie, Orlando, e buongiorno a tutti. Grazie per esserti unito a noi oggi per la nostra chiamata sugli utili del secondo trimestre 2020. Insieme a me questa mattina con le premesse preparate ci sono Giovanni Caforio, il nostro presidente del consiglio e amministratore delegato; e David Elkins, il nostro chief financial officer. E alla chiamata di oggi partecipano anche Chris Boerner, il nostro chief commercialization officer; e Nadim Ahmed, presidente, ematologia; e Samit Hirawat, il nostro direttore medico e responsabile dello sviluppo globale dei farmaci. Come sai, abbiamo pubblicato delle diapositive su bms.com che puoi seguire insieme alle osservazioni di David e Giovanni.

Ma prima di procedere, leggerò le nostre dichiarazioni previsionali. Durante questa chiamata, faremo dichiarazioni sui piani e le prospettive futuri dell'azienda che costituiscono dichiarazioni previsionali. I risultati effettivi possono differire sostanzialmente da quelli indicati da queste dichiarazioni previsionali a causa di vari fattori importanti, compresi quelli discussi nei documenti depositati alla SEC della società. Queste dichiarazioni previsionali rappresentano le nostre stime ad oggi e non dovrebbero essere considerate come rappresentative delle nostre stime in qualsiasi data futura. Decliniamo specificamente qualsiasi obbligo di aggiornare le dichiarazioni previsionali, anche se le nostre stime cambiano. Concentreremo inoltre i nostri commenti sulle nostre misure finanziarie non GAAP, che vengono corrette per escludere determinati elementi specifici.

10 titoli che ci piacciono di più di Bristol Myers Squibb
Quando i geni che investono David e Tom Gardner hanno una mancia sulle azioni, può pagare per ascoltare. Dopotutto, la newsletter pubblicata da oltre un decennio, Motley Fool Stock Advisor, ha triplicato il mercato. *

David e Tom hanno appena rivelato quelle che credono siano le dieci migliori azioni che gli investitori possono acquistare in questo momento … e Bristol Myers Squibb non era una di queste! Esatto: pensano che queste 10 azioni siano acquisti ancora migliori.

Vedi le 10 azioni

* Stock Advisor ritorna a partire dal 2 giugno 2020

Le riconciliazioni di queste misure finanziarie non GAAP con le misure GAAP più comparabili sono disponibili su bms.com. E con questo, lo consegnerò a Giovanni sulla diapositiva 3.

Giovanni CaforioPresidente del Consiglio e Amministratore Delegato

Grazie, Tim, e buongiorno a tutti. Spero che tutti rimangano sani e al sicuro. Mentre continuiamo ad affrontare l'impatto della pandemia, voglio ringraziare i nostri colleghi in tutto il mondo il cui impegno per la nostra missione e la dedizione ai nostri pazienti ci ha permesso di continuare a fornire i nostri farmaci a coloro che fanno affidamento su di noi. Prima di iniziare la telefonata, lasciatemi brevemente commentare le notizie di ieri su Eliquis. Riteniamo che l'IP per questo medicinale rifletta l'innovazione che abbiamo portato per aiutare i pazienti con FA e TEV.

A questo proposito, siamo molto lieti della decisione del tribunale di pronunciarsi a nostro favore su entrambi i brevetti. Passiamo alla diapositiva 4. Abbiamo consegnato un altro trimestre molto positivo, con solide prestazioni commerciali, compreso un inizio promettente con lanci multipli, una forte performance finanziaria e il raggiungimento di importanti traguardi clinici e pipeline che rafforzano il nostro potenziale a lungo termine. La nostra capacità di far progredire l'attività è stata in parte resa possibile dai nostri sforzi di integrazione. I nostri team stanno lavorando bene in tutta l'organizzazione.

I nostri sistemi si stanno unendo e siamo sulla buona strada per fornire 2,5 miliardi di dollari in sinergie entro la fine del '22. Con una solida base, un portafoglio e una pipeline ampi e profondi e una notevole flessibilità finanziaria, non sono mai stato più fiducioso nel futuro di Bristol-Myers Squibb. Prima di discutere i nostri risultati, mi prenderò un momento per parlare di come i nostri team stanno tornando sul posto di lavoro e sul campo. Stiamo adottando un approccio ponderato e graduale al nostro ritorno al posto di lavoro. Le nostre tempistiche e circostanze variano a seconda del mercato e stiamo adottando misure significative per proteggere la sicurezza dei nostri colleghi, mentre continuiamo a fornire farmaci ai pazienti e migliorare la nostra posizione competitiva a lungo termine come azienda. Nei luoghi in cui le restrizioni nazionali lo consentono e possiamo garantire la sicurezza di pazienti, fornitori e colleghi, abbiamo ripreso il reclutamento per i nostri studi clinici.

I nostri ricercatori della scoperta sono tornati nei nostri laboratori per continuare il loro lavoro vitale. A seconda delle condizioni locali e regionali negli Stati Uniti e nel mondo, i nostri team medici e di vendita continuano a impegnarsi in modo efficace virtualmente e, ove possibile, a tornare sul campo. Continuiamo inoltre a sostenere lo sforzo di risposta globale COVID-19 in una varietà di aree, incluso il lavoro con i ricercatori, la comunità biofarmaceutica e l'industria più ampia delle scienze della vita su modi per accelerare le terapie per COVID-19. Sebbene permanga l'incertezza su come si evolverà la pandemia COVID-19, abbiamo piani in atto per adattarci e garantire che la nostra attività continui a funzionare bene. Ora lasciatemi passare al trimestre sulla diapositiva 5. David fornirà maggiori dettagli più avanti nella chiamata, quindi mi prenderò un momento per coprire i punti salienti.

In primo luogo, sono molto incoraggiato dalla resilienza e dalla forza della nostra attività e dalla forte domanda dei nostri farmaci, resa possibile da una forte esecuzione commerciale. Abbiamo registrato vendite per 10,1 miliardi di dollari. E mentre l'inventario correlato a COVID e le dinamiche della domanda hanno avuto un impatto sulle vendite dei nostri farmaci nel secondo trimestre, le dinamiche sottostanti rimangono molto positive e completamente in linea con le nostre aspettative. Durante il trimestre, abbiamo anche compiuto importanti progressi con la nostra pipeline. Abbiamo ottenuto due approvazioni di prima linea per il cancro del polmone per la doppia terapia I-O.

Abbiamo fornito risultati chiave positivi di Fase 3 per ZEPOSIA nella colite ulcerosa, che non vediamo l'ora di discutere con le autorità sanitarie e di presentare in un futuro incontro medico. E abbiamo anche fatto buoni progressi con il processo di regolamentazione per i nostri farmaci per la terapia cellulare, in particolare la presentazione di ide-cel. Anche durante il secondo trimestre, abbiamo lanciato molti dei nostri nuovi farmaci e nuove indicazioni. E mentre siamo chiaramente nel ciclo di lancio, all'inizio del ciclo di lancio, stiamo assistendo a prestazioni iniziali incoraggianti. Siamo partiti molto bene con i nostri lanci di Opdivo + Yervoy nel polmone di prima linea, con incoraggianti feedback iniziali da parte dei medici e buone indicazioni per l'adozione precoce.

Ciò supporta le nostre aspettative che Opdivo tornerà alla crescita delle vendite annuali nel 2021. Abbiamo lanciato ZEPOSIA con l'etichetta S1P migliore della categoria nella SM e siamo soddisfatti del feedback dei clienti, fino ad ora, anche per quanto riguarda la facilità dell'inizio del trattamento. E siamo molto incoraggiati dall'adozione che abbiamo visto con REBLOZYL in MDS. Le prime tendenze della domanda supportano la nostra opinione che questo sarà un importante motore per i pazienti e per l'azienda, e abbiamo ulteriormente rafforzato la nostra posizione finanziaria con ottimi risultati operativi e flussi di cassa. I risultati che abbiamo ottenuto nel trimestre forniscono una solida base per il futuro.

Quindi, guardando al futuro e rivolgendoci alla diapositiva 6, come abbiamo discusso durante la nostra serie per gli investitori a giugno, stiamo eseguendo un numero senza precedenti di nuove opportunità di lancio. E in quasi tutti i nostri nuovi prodotti, abbiamo il potenziale per costruire sul nostro successo di lancio iniziale, con ulteriori nuove indicazioni a beneficio di più pazienti e per far crescere la nostra attività. Crediamo che i nuovi prodotti che stiamo introducendo sul mercato ci offrano l'opportunità di rinnovare il nostro portafoglio a lungo termine. In effetti, stimiamo che i nuovi lanci, insieme alle loro opportunità di gestione del ciclo di vita, potrebbero fornire circa 20 miliardi di dollari di entrate massime su base non aggiustata per il rischio. Durante il trimestre, abbiamo iniziato a realizzare questo potenziale, avendo lanciato diversi nuovi prodotti e indicazioni, e abbiamo anche fornito dati clinici chiave per espandere potenzialmente l'uso di ZEPOSIA.

Entro la fine dell'anno, ci aspettiamo dati chiave per il nostro inibitore TYK2, che riteniamo sia una risorsa con un potenziale significativo come medicina autoimmune di ampia portata. In effetti, abbiamo recentemente ricevuto dati di Fase 2 per TYK2 nell'artrite psoriasica, rafforzando questa visione. Non vediamo l'ora di presentare i dati a un prossimo incontro medico e di intraprendere un programma di Fase 3 in questa indicazione. E infine, a brevissimo termine, attendiamo con impazienza le date PDUFA degli Stati Uniti per CC-486 a settembre e liso-cel a novembre. E naturalmente, oltre ai nostri nuovi lanci, abbiamo una pipeline piena di promesse. Passando alla diapositiva 7.

Sono incoraggiato dai progressi con la prossima ondata di farmaci che stanno emergendo. La nostra pipeline include più di sei risorse che hanno raggiunto il proof-of-concept o sono vicine ad esso, coprendo più aree di malattia. In I-O, abbiamo il nostro inibitore LAG-3, relatlimab, con potenziali dati di fase 3 entro la fine dell'anno o all'inizio del prossimo anno, così come bempeg ha collaborato con Nektar. Nel mieloma multiplo, abbiamo due CELMoD, iberdomide e CC-92480; e il nostro ingaggiatore di cellule T BCMA.

Nelle malattie cardiovascolari, vediamo risultati promettenti nel nostro inibitore del fattore 11a. Infine, in immunologia e GI, non vediamo l'ora di portare cendakimab negli studi di Fase 3 sull'esofagite eosinofila. Tutti questi agenti potrebbero avere un potenziale commerciale significativo. Quando guardo il nostro portafoglio, sono fiducioso che le opportunità che abbiamo con i nostri nuovi lanci, i programmi di gestione del ciclo di vita e le precedenti risorse della pipeline hanno il potenziale per rafforzare la nostra posizione in aree terapeutiche chiave, come l'espansione del nostro franchising in ematologia e sostegno una posizione di leadership nel mieloma multiplo, ampliando la nostra presenza in immunologia con il nostro inibitore TYK2 e stabilendo un franchising GI avviando ZEPOSIA e rinnovando il nostro franchising nel settore cardiovascolare. Insieme a queste opportunità, la nostra flessibilità finanziaria consente l'approvvigionamento esterno di risorse e innovazione per integrare i nostri sforzi interni di ricerca e sviluppo. Ora passiamo alla diapositiva 8.

Il nostro futuro non è mai stato così luminoso. Nella prima metà dell'anno ci siamo comportati molto bene, realizzando una serie di importanti traguardi, integrando l'azienda. Tutti questi risultati indicano la nostra opportunità di rinnovare con successo il nostro portafoglio a lungo termine. Niente di tutto questo sarebbe possibile senza gli sforzi instancabili dei nostri straordinari team in tutto il mondo.

Sono molto orgoglioso dei nostri colleghi e li ringrazio per la loro attenzione e dedizione. Abbiamo un talento incredibile in azienda ed è nostra priorità continuare ad attrarre, trattenere e sviluppare le persone migliori. Prima di consegnarlo a David, permettetemi di fornire la nostra prospettiva sui recenti ordini esecutivi negli Stati Uniti. Siamo favorevoli all'aumento dell'accesso ai farmaci e alla riduzione del costo delle medicine per gli anziani. Azioni come la regola dello sconto aiuterebbero a raggiungere questi obiettivi.

Tuttavia, l'IPI no. Noi, l'industria, i medici e le associazioni di pazienti, siamo molto preoccupati e siamo fermamente in disaccordo con la decisione dell'amministrazione di firmare l'ordine esecutivo su IPI. Riteniamo che l'IPI abbia il potenziale per imporre controlli sui prezzi da paesi in cui il governo gestisce i sistemi sanitari e i controlli sui prezzi non premiano adeguatamente l'innovazione e dove, troppo spesso, i pazienti non hanno nemmeno accesso a nuovi farmaci. La politica di importazione dei controlli sui prezzi da paesi stranieri, che l'amministrazione ha descritto come dotata di sistemi sanitari socialisti, avrebbe un impatto significativo sul nostro settore negli Stati Uniti, a partire dalla nostra capacità di continuare a investire in R&S e guidare la ricerca innovativa per curare le malattie in un momento in cui stiamo guidando la lotta contro COVID-19. Ora lo passo a David per illustrarti i nostri dati finanziari per questo trimestre.

David?

David ElkinsCapo dell'ufficio finanziario

Grazie, Giovanni. Ciao a tutti, e grazie ancora per esservi uniti alla nostra chiamata oggi. Come ha detto Giovanni, continuo a essere molto impressionato dall'esecuzione delle nostre squadre sulla scia del COVID-19. I nostri eccezionali risultati del secondo trimestre e del primo semestre illustrano la resilienza del nostro portafoglio. Quindi ora, approfondiamo un po 'di più la nostra recente performance, passando alla diapositiva 10.

Abbiamo avuto una solida performance di alto livello nel secondo trimestre di $ 10,1 miliardi, incluso un significativo annullamento delle scorte legate a COVID nel primo trimestre. Su base proforma, le vendite sono state stabili anno su anno poiché le scorte costruite nel primo trimestre si sono invertite nel secondo. È importante sottolineare che, se si guarda ai nostri risultati semestrali, le vendite sono state forti a $ 20,9 miliardi, in crescita del 6% anno su anno con una crescita nella stragrande maggioranza dei nostri marchi prioritari. Passiamo ora alla performance del nostro marchio chiave, a partire da Eliquis nella diapositiva 11. Le tendenze della domanda di Eliquis rimangono robuste con una crescita TRx a due cifre del 20% negli Stati Uniti rispetto all'anno precedente.

Come accennato, nel primo trimestre abbiamo riscontrato un impatto favorevole significativo dalla scorta a livello di canale e di paziente a causa di COVID, che, come previsto, si è sostanzialmente invertito nel secondo trimestre. Le vendite globali del secondo trimestre sono state di circa 2,2 miliardi di dollari, in crescita del 6% rispetto all'anno precedente. Se si guarda alle vendite nella prima metà dell'anno e si elimina il rumore trimestrale, le vendite sono state molto forti, in aumento del 21% rispetto alla prima metà del 2019. Vorremmo ricordarvi le dinamiche della seconda metà relative al gap di copertura di Eliquis. Come abbiamo spiegato in passato, maturiamo la nostra responsabilità relativa a questa popolazione di pazienti quando sono entrati nel buco della ciambella, il che riflette un impatto sostanzialmente più elevato nella seconda metà dell'anno.

Ricordiamo che c'è stato un aumento della responsabilità nel 2019, dove la responsabilità del produttore è aumentata dal 50 al 70%. Sebbene questo fattore non sia cambiato per l'intero anno nel 2020, ci sono driver aggiuntivi da tenere a mente. Il primo è il nostro mix. Medicare è una componente sempre più ampia di Eliquis. Il secondo è l'entità del divario di copertura per paziente che è aumentato nel 2020 rispetto allo scorso anno.

Ciò aumenta ulteriormente l'accantonamento da lordo a netto nel terzo e nel quarto trimestre. A causa di queste dinamiche di fasamento da lordo a netto, come abbiamo visto prima, prevediamo che le vendite nette di Eliquis nella seconda metà dell'anno saranno inferiori rispetto alla prima metà dell'anno, nonostante la forte crescita della domanda sottostante. Dal punto di vista di COVID, sebbene abbiamo assistito a un impatto sfavorevole sui nuovi livelli di marchio, stiamo assistendo a segnali di ripresa positivi dell'accesso dei pazienti a operatori sanitari e cardiologi dai minimi che abbiamo registrato ad aprile e maggio. Guardando al futuro, continuiamo ad aspettarci una crescita futura significativa guidata dalla posizione numero 1 di Eliquis nella classe NOAC, grazie alla copertura della quota totale del marchio rispetto alla quota del nuovo marchio e alla continua erosione del warfarin. Passando a Opdivo nella diapositiva 12. Negli Stati Uniti, continuiamo a vedere una forte quota tra le indicazioni chiave, la stabilizzazione dell'idoneità I-O nel polmone di seconda linea e una forte quota nel mercato RCC.

Per quanto riguarda COVID, abbiamo riscontrato alcune pressioni sulla domanda dovute all'accesso dei pazienti agli ospedali e ai centri di infusione, che stimiamo essere tra le cifre medio-basse. Stiamo iniziando a vedere segnali di recupero con la capacità dei pazienti di accedere ai centri. A livello internazionale, COVID ha avuto un impatto sugli inizi dei pazienti attraverso i tumori, con il melanoma che è il più colpito. Nonostante l'impatto di COVID, il nostro franchise I-O è rimasto forte in tutti i settori – sono rimaste forti quote in tutte le nostre indicazioni chiave. Ora, passando alle approvazioni polmonari in prima linea per Opdivo + Yervoy a maggio sulla base di CheckMate -227 e -9LA. Siamo molto incoraggiati da come stanno andando i lanci.

Sebbene sia ancora agli inizi, riteniamo che stia andando bene, se non meglio del previsto, in particolare alla luce di COVID e del lancio in un ambiente virtuale. Abbiamo già raggiunto una quota di mercato a metà cifra singola. Per -227, stiamo assistendo all'uso di Opdivo + Yervoy nelle istologie e nell'espressione di PD-L1. Quello che sentiamo dai medici prescrittori è che sono rimasti colpiti dalla profondità e dalla durata della risposta, nonché dai dati sulla sopravvivenza a lungo termine.

Rispetto a -9LA, questo offre ai medici un'altra opzione nel contesto di prima linea, limitando l'uso della chemio e rispondendo alle esigenze dei pazienti con malattia in rapida progressione. Sulla base di questi promettenti lanci negli Stati Uniti, ci aspettiamo che Opdivo torni alla crescita delle vendite annuali nel 2021. Passando al nostro portafoglio in linea per il mieloma multiplo nella diapositiva 13. Revlimid e Pomalyst continuano a funzionare bene, offrendo ottimi risultati anno su anno crescita delle vendite, rispettivamente del 6 e del 21%. La crescita è stata determinata principalmente da una maggiore durata del trattamento dovuta alla domanda di terapie triple a base di Revlimid e Pomalyst.

Come accennato in precedenza, l'impatto di COVID sui marchi è modesto per la somministrazione orale di Revlimid e Pomalyst. C'è stato un certo impatto sulle scorte nel trimestre precedente, esclusi gli Stati Uniti. Tuttavia, il programma REMS negli Stati Uniti ha comportato scorte limitate rispetto ad altri marchi come Eliquis. Osservando le nostre vendite dall'inizio dell'anno, sia Revlimid che Pomalyst sono cresciuti a due cifre, rispettivamente del 10 e del 20% – 25%. Ora, vorrei soffermarmi un momento per evidenziare alcuni dei recenti lanci sulla diapositiva 14, a partire da Reblozyl. Siamo estremamente soddisfatti del lancio virtuale di Reblozyl dopo l'approvazione ad aprile per l'anemia associata a MDS RS-positiva.

L'esperienza dei medici nel beta tal e i dati MEDALIST pubblicati nel New England Journal of Medicine a gennaio hanno portato a un sostanziale riconoscimento del valore clinico di Reblozyl e della domanda repressa che ha portato al lancio di MDS, che ha contribuito alle forti vendite nel trimestre. Il feedback del medico rimane positivo, con una significativa consapevolezza dell'approvazione. Anche se ancora all'inizio, siamo molto soddisfatti del lancio e della conservazione del prodotto da parte dei pazienti, in cui la maggior parte dei pazienti idonei ha già ricevuto il secondo e il terzo ciclo di trattamento. Abbiamo recentemente ricevuto l'approvazione in Europa e non vediamo l'ora di lanciare Reblozyl nei vari mercati di tutto il mondo nei prossimi sei-12 mesi. Ora, rivolgendoci a ZEPOSIA.

Siamo anche molto soddisfatti della nostra migliore etichetta S1P nella sclerosi multipla. E anche se all'inizio del lancio, siamo molto incoraggiati da come stanno procedendo le cose finora. Abbiamo già fatto grandi progressi sul fronte dei pagamenti con un forte accesso il primo giorno, inclusi gli Express Scripts. È importante ricordare che il mercato della SM non cambia rapidamente e che ci vuole tempo per penetrare a causa della lunga durata del trattamento da parte dei pazienti.

Con questo in mente, siamo soddisfatti dell'iniziazione che abbiamo visto su più prescrittori e centri. Ora, passiamo al nostro bilancio e alla forza della nostra allocazione di capitale nella diapositiva 15. Continuiamo a generare una quantità significativa di flusso di cassa dalle operazioni, con oltre $ 4 miliardi generati nel secondo trimestre. Abbiamo chiuso il trimestre con una forte posizione di liquidità, con circa $ 22 miliardi in contanti e titoli negoziabili, riducendo il nostro debito netto a $ 24 miliardi. I nostri fornitori di allocazione del capitale rimangono invariati, riducono la leva finanziaria e raggiungono meno di una volta e mezza il rapporto debito / EBITDA entro la fine del 2023.

Abbiamo continuato il nostro impegno per il nostro dividendo e investendo in innovazione futura attraverso lo sviluppo del business. Quindi ora passiamo alla diapositiva 16 e rivediamo la guida. Lo scorso trimestre, abbiamo fornito ipotesi su come consideriamo l'impatto della crisi COVID-19 sulla nostra attività. La nostra visione oggi non è cambiata. Come promemoria, supponiamo che l'impatto massimo si verifichi nel secondo trimestre, con un ritorno a un ambiente aziendale più stabile nel terzo trimestre e un impatto minimo nel quarto trimestre.

Finora, anche i fattori chiave che abbiamo ipotizzato si stanno svolgendo come previsto. Quelli erano prodotti che hanno visto acquisti avanzati significativi alla fine del primo trimestre, vedremo che l'inventario diminuirà durante il resto dell'anno, principalmente nel secondo trimestre, che ho descritto in precedenza. L'inventario rimanente uscirà nella seconda metà dell'anno. Il secondo fattore è stata la riduzione delle prescrizioni di nuovi marchi e dei prodotti somministrati dal medico durante il secondo trimestre, il recupero nel terzo trimestre e il completo recupero nel quarto trimestre.

Infine, stavamo pianificando di riprendere tutte le attività di sperimentazione clinica entro la fine dell'anno in cui le restrizioni sono state revocate. Ora, sulla base della forza dei nostri risultati nella prima metà dell'anno, stiamo restringendo la nostra gamma di ricavi, aggiornando la nostra aliquota fiscale e, di conseguenza, aumentando la nostra guida per l'EPS aggiustato per il 2020. Ora prevediamo un fatturato compreso tra $ 40,5 e $ 42 miliardi, sulla base di una forte performance e di un miglioramento della valuta. Prevediamo che le spese si attestino al massimo della nostra gamma poiché investiamo nei nostri prodotti di lancio e acceleriamo la ripresa delle attività di sperimentazione clinica nella seconda metà dell'anno. E prevediamo che la nostra aliquota fiscale sarà compresa tra il 16% e il 17%, principalmente guidata da iniziative fiscali favorevoli post-chiusura e mix di utili.

Con queste modifiche, stiamo aumentando la nostra gamma di EPS da $ 6,10 a $ 6,25. La nostra guida alle entrate tiene conto dell'effetto del buco della ciambella che ha colpito Eliquis nella seconda metà dell'anno. E come ho discusso in precedenza, oltre alle dinamiche competitive associate ad alcuni dei nostri marchi affermati, ricorda, come ho già detto all'inizio dell'anno, prevediamo che i ricavi del nostro portafoglio di marchi consolidati diminuiranno di circa il 30% per l'intero anno. su base pro forma rispetto al 2019, che deriva principalmente dal nostro business internazionale. Infine, come ha detto Giovanni, siamo sulla buona strada per fornire i 2,5 miliardi di dollari di sinergie entro la fine del 2022, con un terzo di quelle che dovrebbero essere consegnate quest'anno. Prima di passare a domande e risposte, voglio concludere dicendo quanto sono felice della nostra robusta esecuzione nella prima metà dell'anno. Ho discusso molto sulla solidità finanziaria dell'azienda durante la nostra Investor Series poco più di un mese fa.

La nostra performance in questa pandemia globale dimostra quanto sia resiliente la nostra attività, così come la nostra capacità di essere agili in un ambiente in evoluzione. Pertanto, resto fiducioso nelle nostre prospettive a lungo termine per l'azienda. Ritornerò ora la chiamata a Tim e Giovanni per la domanda e la risposta.

Tim PowerVicepresidente, Investor Relations

Grazie David. Orlando, possiamo passare alla nostra prima domanda, per favore?

Domande e risposte:

Operatore

Assolutamente. (Istruzioni per l'operatore) E risponderemo alla nostra prima domanda di Geoff Meacham con Bank of America.

Geoff MeachamBank of America Merrill Lynch – Analista

Hey ragazzi. Buongiorno e grazie per la domanda. Ne ho presi solo alcuni veloci. Su Opdivo, in base alle tendenze della domanda che hai visto finora in lung, questo cambia la tua visione della crescita guardando al 2021? Forse sarebbe solo utile ottenere un po 'più di dettaglio di una vista commerciale guardando a quello che è successo in 2Q dal polmone.

E poi, proprio per quanto riguarda la pipeline, TYK2 sarà, ovviamente, un grande motore di crescita in una categoria con cui hai una certa esperienza. Quando guardi a quel marchio, forse aiutaci solo con le opportunità che vedi per TYK2 per la differenziazione e quali investimenti commerciali devi fare per massimizzare davvero il valore lì.

Giovanni CaforioPresidente del Consiglio e Amministratore Delegato

Grazie, Geoff. Quindi, due domande importanti. E come ho accennato nelle mie osservazioni, ci sentiamo bene sia per l'opportunità di Opdivo che per le osservazioni che abbiamo fatto finora sul lancio di prima linea e TYK2, in particolare perché abbiamo visto un secondo studio di Fase 2 in psoriasica artrite. Ma permettimi di chiedere a Chris di darti più colore sia su Opdivo che su TYK2.

Chris BoernerResponsabile della commercializzazione

Sicuro. Quindi, grazie per la domanda, Geoff. Vorrei iniziare con il polmone di prima linea perché penso che probabilmente sia nella mente di molte persone. I lanci polmonari stanno andando molto bene e, in effetti, stanno seguendo o forse anche un po 'più avanti delle nostre aspettative.

E permettimi di evidenziare solo alcune cose. Dal punto di vista della condivisione, è ancora agli inizi, ma la quota è attualmente a metà delle cifre singole e abbiamo visto un ottimo slancio nell'assorbimento qui. È importante sottolineare che abbiamo visto l'assorbimento in tutti i segmenti PD-L1, nonché attraverso l'istologia. E l'assorbimento è stato particolarmente buono, direi, nel segmento PD-L1, da 1 a 49.

Come previsto, visti i tempi di approvazione e la relativa immaturità dei dati, l'adozione del regime -9LA è rimasta indietro di -227. Tuttavia, nelle ultime settimane, abbiamo persino assistito a un aumento dell'uso della doppia I-O con la chemio. E ancora, questo sembra essere tra i sottogruppi. Quindi, buon slancio sull'utilizzo. L'esecuzione è stata particolarmente buona, soprattutto viste le dinamiche di COVID.

La maggior parte degli impegni rimane virtuale, ma stiamo riscontrando un ottimo coinvolgimento tra la forza vendita, anche in un ambiente remoto, con i clienti chiave. La reazione del medico è stata ampiamente allineata alle aspettative nelle nostre precedenti conversazioni con la profondità e la durata della risposta di questi agenti con un profilo di sicurezza gestibile come messaggio principale. Quindi, quello che direi è che siamo ancora all'inizio, ma siamo molto soddisfatti dell'utilizzo che stiamo vedendo. Abbiamo una buona esecuzione.

La reazione del medico continua ad essere positiva. E siamo molto contenti che, nonostante siamo entrati in first-line lung come terza azienda sul mercato, le nostre azioni ora, dopo otto settimane, ci stanno ponendo come il secondo regime più ampiamente utilizzato nello spazio. E per quanto riguarda la crescita, come ha detto Giovanni, vediamo ancora Opdivo come un marchio in crescita per il futuro. I fondamentali dell'attività odierna continuano ad essere relativamente solidi. Abbiamo una base di affari relativamente stabile negli Stati Uniti Le dinamiche polmonari di seconda linea continuano a funzionare, come ci aspettavamo, sia negli Stati Uniti che negli Stati Uniti Il lancio anticipato nel polmone sta funzionando bene e abbiamo buoni fondamentali ex Stati Uniti E poi se pensi al 2021 con i forti dati 9ER di cui abbiamo parlato nell'ultimo trimestre, ci sentiamo davvero bene per le opportunità di crescita che vediamo per Opdivo a partire dal 2021. Per quanto riguarda TYK2, molto entusiasta, ovviamente, sui dati che abbiamo già presentato con la Fase 2 nella psoriasi.

I dati della fase 2 sull'artrite psoriasica sono, pensiamo, se si sviluppano nella fase 3, saranno convincenti. Ricorda, questa è un'area della malattia che è vasta. Oltre 2 milioni di persone vengono diagnosticate negli Stati Uniti, nell'UE5 e in Giappone con artrite psoriasica, e qui c'è ancora un significativo bisogno insoddisfatto. Due terzi dei pazienti, ad esempio, che sono stabili con DMARD continuano ad avere attività della malattia e c'è una notevole insoddisfazione per gli agenti orali esistenti quando si guarda alla totalità del profilo, sia l'efficacia che la sicurezza.

Quindi, ovviamente, all'inizio, ma siamo entusiasti di quello che stiamo vedendo lì.

Operatore

E passeremo alla nostra prossima domanda di Terence Flynn con Goldman Sachs.

Terence FlynnGoldman Sachs – Analista

Grande. Grazie per aver risposto alle domande. Forse solo due anche per me. Mi chiedevo se puoi darci un aggiornamento sui tempi di alcuni dei tuoi studi sull'adiuvante Opdivo. Conosco 816 dal nuovo polmone adiuvante e -274 per la vescica o potenzialmente previsto entro la fine dell'anno.

Quindi, mi chiedo solo eventuali aggiornamenti sui tempi e su come stai pensando a queste opportunità. E poi, il secondo che ho avuto è che non ho visto alcuna menzione della guida per il 2021 nel comunicato. Volevo solo confermare che non ci sono stati cambiamenti su quel fronte.

Giovanni CaforioPresidente del Consiglio e Amministratore Delegato

Grazie, Terence. Consentitemi di commentare brevemente la guida, quindi chiederò a Samit di darvi una prospettiva sulle letture dell'adiuvante. Quindi, in base a dove ci troviamo oggi, stiamo riaffermando la guida per il '21. Non c'è davvero niente che sia cambiato. Le ipotesi per COVID si stanno svolgendo come pensavamo.

L'attività è forte. Vi abbiamo fornito alcuni commenti sui primi indicatori positivi. Ovviamente ci sono una serie di considerazioni di cui abbiamo discusso lo scorso trimestre. Rimangono molto valide oggi.

Abbiamo formulato una serie di ipotesi riguardo a COVID, in particolare alla fine dell'anno e nel prossimo anno. Penso che dovremo vedere come andranno a finire e, ovviamente, come sai, c'è una notevole variabilità lì. E a questo punto, non abbiamo davvero incluso alcun impatto dalla riforma sanitaria degli Stati Uniti nelle nostre ipotesi perché, ancora una volta, è ancora agli inizi ed è difficile capire quale possa essere un impatto. Ma se guardi alle nostre ipotesi e alla forza della nostra attività, a questo punto stiamo riaffermando la guida per il '21.

Samit?

Samit HirawatChief Medical Officer e Head of Global Drug Development

Sì. Grazie, Giovanni. E grazie Terence per la domanda. Per coadiuvante, certamente, molte opportunità di fronte a noi oltre le opportunità ancora disponibili in ambito metastatico.

Non vediamo l'ora di leggere alcune letture all'interno del programma olistico generale che abbiamo su diversi tipi di tumore. Quelli che non vediamo l'ora di fare nel 2020 sarebbero il melanoma, CheckMate -915 potenzialmente letto verso la fine di quest'anno, e poi, ovviamente, il cancro della vescica invasivo muscolare, Checkmate -274 è l'altro. E poi, hai già menzionato una potenziale lettura dell'endpoint della PCR per il cancro del polmone non a piccole cellule alla fine di quest'anno. E poi, nel 2021, non vediamo l'ora di leggere anche il cancro esofageo e poi altri arriveranno nel 2022 e oltre.

Tim PowerVicepresidente, Investor Relations

Grazie mille. Orlando, possiamo passare al prossimo?

Operatore

Assolutamente. Risponderemo alla nostra prossima domanda di Chris Schott con JP Morgan.

Chris SchottJ.P. Morgan – Analista

Grande. Grazie mille per le domande. Immagino che il primo per me fosse su TYK2. Puoi solo elaborare un po 'di più sul profilo di sicurezza del prodotto che hai visto nello studio sull'artrite psoriasica? C'è qualcosa di nuovo, immagino, da segnalare rispetto a ciò che hai visto con la psoriasi? O è un tipo di profilo simile che hai visto lì? E poi, la mia seconda domanda stava tornando a Opdivo nel polmone di prima linea.

Qualunque commento su dove pensi di poter arrivare da una prospettiva di condivisione, dato il forte lancio iniziale. E poi, quando pensi all'opportunità degli ex Stati Uniti qui, confrontiamo e contrapponiamo il modo in cui lo stai pensando rispetto agli Stati Uniti, data la mancanza di un'etichetta 227 dagli Stati Uniti?

Giovanni CaforioPresidente del Consiglio e Amministratore Delegato

Grazie, Chris. Samit, perché non inizi su TYK2 e poi Chris può fornire qualche aggiornamento su Opdivo.

Samit HirawatChief Medical Officer e Head of Global Drug Development

Sicuro. Grazie. Chris, grazie per la domanda. Per TYK2, come già accennato un po 'da Giovanni e poi da Chris prima, davvero entusiasta per TYK2 in generale.

E abbiamo visto il profilo, come avete visto nella psoriasi nello studio di Fase 2, e vediamo risultati simili in termini di trend, in termini di sicurezza, e non vediamo l'ora di presentare questi dati nelle prossime conferenze mediche. Nel complesso, come abbiamo detto, siamo entusiasti dei dati per essere in grado di pianificare ora il programma di Fase 3 nell'artrite psoriasica e non vediamo l'ora di leggere verso la fine dell'anno il programma per la psoriasi per il primo studio e poi il secondo studio nel primo trimestre del prossimo anno. Quindi, niente da segnalare come una differenziazione in questo momento da ciò che abbiamo già conosciuto dal punto di vista della sicurezza. Allora, Chris, vuoi prendere in consegna la domanda su Opdivo?

Chris BoernerResponsabile della commercializzazione

Sicuro. Grazie per la domanda, Chris. So, one of the things that we're most pleased about with respect to what we're seeing in the early dynamics in the US is that, as we had suspected, physicians are not pigeonholing the dual I-O regimen to a specific patient type. In fact, as I mentioned before, we're actually seeing good uptake of the -227 regimen and really across segments, across PD-L1 expression levels, as well as across histologies. What I would say with respect to the patients that have gone on therapy, thus far, within the one to 49 segment, the patients are generally those who are requesting non-chemo options or they may be frail patients who can't tolerate chemotherapy.

We are seeing some utilization in the greater than 50% population for patients who want or maybe need a more aggressive option than single-agent PD-1. And then, with the 9LA regimen, we're seeing patients who are young. Maybe they're fit patients with severe disease, but they're motivated to have a more aggressive option. So, those are the types of patients that we're seeing right now.  Importantly, as I think about the opportunity to continue to grow here, again, I think we're going to continue to emphasize the opportunity for dual I-O patient — dual I-O therapy across all patient subtypes.

We have not seen as much utilization yet in the PD-L1 negative, unknown or untested segment. That's an area where I-O is generally underpenetrated, so that's obviously an opportunity with the 9LA regimen. So, we think we have a number of opportunities where we can continue to drive utilization across patient segment types in the US  Outside of the US, obviously, we won't have -227 on label. However, I'd say a couple of things.

First of all, the data will be publicly available. And obviously, as appropriate, our medical teams will be engaging on that. The 9LA data by the time we launch will obviously continue to mature. That data does provide us an entree into the PD-L1 negative.

So, those are some of the dynamics that, I think, will be at play as we get into the ex US market. But again, I think we'll continue to update you as we get closer to the timing of that approval.

Tim PowerVice President, Investor Relations

Thanks, Chris. Orlando, we're ready for the next one.

Operator

OK. And next, we'll hear from Tim Anderson with Wolfe Research.

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Thank you. I have a question on the Eliquis patent ruling. Your press release last night said you expect generics sometime after 2026, but before 2031. I think everyone on the analyst side expects generics around mid-2027.

Does that mean you get pediatric exclusivity? But I'm wondering if that exclusivity could actually extend beyond that based on that press release language. You've done settlements with lots of generic challengers. You've never made any of those terms public. So, is there a reasonable possibility that generics don't arrive until something like 2028 or maybe even later? And then on ozanimod in ulcerative colitis from the True North trial, will there be something differentiating in the data relative to the current in-market competitors besides this just being a different mechanism?

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Thank you, Tim. Let me start on Eliquis, and then Samit will provide some comments on True North.  So first of all, let me say, we've always been confident in the strength of the IP for Eliquis. And as you alluded to, and just as a background, the IP covering Eliquis is a composition of matter patent, which expires in November of '26 with the potential pediatric extension to May '27 and a formulation patent, which expires in '31. And we're very pleased with the outcome when the strength of both patent has been confirmed yesterday.

So, this does mean that there is potentially some extension beyond the 2026 composition of matter patent, obviously, if we are successful at maintaining the formulation patent upon appeal, and you are right that we've settled with a number of companies, and the terms of those settlements are confidential.

Samit HirawatChief Medical Officer and Head of Global Drug Development

Giovanni, thank you. I'll take on the ozanimod question. Thanks for the question, Tim. I think a couple of things to note. No.

1, the current treatment pattern for patients with ulcerative colitis primarily is dependent on biologics, and I think there is still an underserved patient population because of the need for additional treatments, and a therapy that is safe, effective and can actually be delivered orally is going to be important. And then, if you recall, the trial actually enrolled patients both who were biologic-naive, as well as biologic pretreated, so there is an opportunity over here for patients to be treated in the prebiologic setting as well.  ZEPOSIA, as you've seen from the MS table, is a best-in-class safety profile with the absence of the first dose monitoring, both for the cardiovascular aspect of it and the lack of required broad-based ocular testing in this drug. Now, from the Phase 3 UC trial perspective, as we look at ZEPOSIA and, obviously, the data will be presented at a future medical meeting, but it has not only met the primary endpoint, but we see very important, very significant results in the secondary endpoints as well, including the improvements in the endoscopic findings, which is very uncommon for many of the drugs out there, and these are very stringent definitions that have been used in the trial. So, overall, what I would say is from a safety perspective, as well as from the efficacy perspective, you will see that this drug, which can be given orally, is differentiated, and we are looking forward to the dialogue with the health authorities and agencies for submission.

Chris, I wonder if you would like to comment as well.

Chris BoernerChief Commercialization Officer

Sicuro. The only thing I would add to what you said, Samit, is that, remember, and you see the unmet need here is really for oral options with efficacy that's comparable to biologics, but with a better safety profile than you see with existing biologic agents and JAK inhibitors. There's, obviously in this space, a lot of competitive noise, and the data are going to evolve. And clearly, we need to wait for the full True North data set to be presented.

But based on what we know today, and the data that we've seen, we feel very good about the ZEPOSIA profile. In UC, the efficacy appears to be in line with biologics, but with better safety. And specifically, we're not seeing either here or in the MS profile the rates of serious infections or thrombosis or malignancies that have led to black box warnings for a number of the TNF inhibitors and JAK.  So given the chronic nature of this disease, we think ZEPOSIA is going to have a role to play. It's an oral agent.

As you noted, Tim, in your question, it has a unique mechanism of action, which actually is important given the chronic nature of this disease. And it offers a better benefit risk profile potentially than existing agents.

Tim PowerVice President, Investor Relations

Thanks, Chris. I think we're ready for the next one, Orlando.

Operator

And we'll go to Steve Scala with Cowen.

Steve ScalaCowen and Company — Analyst

Thank you. if I can ask three follow-up questions. First, on Eliquis, are the settlement dates fixed now, although undisclosed? Or in some way, are they dependent on the 2031 patent?  Secondly, you've said many times that Opdivo is likely to return to growth in 2021. Can you clarify, is that for the full year, the second half of '21, the fourth quarter of '21? And is it dependent on adjuvant lung approval?  And then lastly, on ide-cel, has the FDA indicated that they still plan to review ide-cel in an eight-month review cycle? Or have they not said that one way or the other

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Thank you, Steve. Let me maybe take the three very quickly. So, as I mentioned, the details of those settlements with our — which are complete, are confidential. And again, as I said, there is clearly potential for some extension beyond '26, I would say, in between '26 and '31 depending on the outcome of the appeal.

And I don't think there's anything more than we can say about that.  With respect to Opdivo, what we've commented on is that the brand has an opportunity to grow in 2021. We're not really providing quarterly breakdowns of that — of the growth, but we feel really good about where we are based on the strength of the current business and what Chris has mentioned earlier about first-line lung and the approval potential in first-line renal based on 9ER, and this would be the main driver.  I think the only thing we can say for ide-cel is what we've already communicated. We have requested a priority review, but it's obviously the agency's decision to make that comment. Samit, anything?

Samit HirawatChief Medical Officer and Head of Global Drug Development

Yes. I think in addition to that, we have a breakthrough therapy designation as well. So, overall, the agency will take a look at the data itself, which we are very excited about and then, of course, the overall status of the program that we have.

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Chris, anything to add on Opdivo?

Chris BoernerChief Commercialization Officer

No, I think you've covered Opdivo well. What we said is that the trajectory of the growth will be determined by the adjuvant indications, but we feel very good about the growth opportunities starting in 2021 based on the dynamics I mentioned.

Tim PowerVice President, Investor Relations

Destra. Can we go to the next one, please?

Operator

And we'll hear from Kushal Patel with Guggenheim Securities.

Kushal PatelGuggenheim Securities — Analyst

Hi team. Thank you so much for taking the question on behalf of Seamus, so in terms of the reaffirmation of the 2021 EPS guidance, I was just wondering in relation to that how the integration efforts and just expense management in the P&L was progressing and how that might play through in 2021, especially with R&D increasing as trials ramp up presumably. Just push and pulls for, I guess, the synergies there. And then, potentially your comments in regard to the elections.

And then, the second question just with the cash pile building up, wondering how the team is thinking about deals in the future, maybe bolt-ons. Just any color there would be nice.

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Thank you. David?

David ElkinsChief Financial Officer

Yes. So, thank you for the question on the integration and synergies. Look, as Giovanni and I both said on the integration side of things, we're really pleased with how quickly everything has gone. And we're very fortunate to get the vast majority of people in the roles over 90% prior to COVID situation hitting us, which was very fortunate because everybody knew their roles and their reporting relationships, and that really enabled everyone to come together.

I think also just having a crisis like this, everyone's working remotely and getting through it, and the way everyone's reacted to focus on meeting patient needs and making sure we're getting product at the door has really — I think the cultural integration has sped up. And we've seen that through the surveys we've done from an employee engagement perspective.  You also know, on the integration side of things, we mentioned before that we announced all of the major sites around the world and there was a high overlap there, so people know where they're going to be working. So, again, that helps from a cultural aspect.  On the synergy side, as I said in my call, things are going very well. We're going to achieve one-third of those next year.

I think the team is doing an amazing job within a couple of weeks after us closing the deal. We've got all of our major suppliers together. And we saw about $1 billion of the $2.5 billion coming from third party — from third parties. And we feel very, very confident in how we're executing against those synergies.

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Yes. With respect to capital allocation, you had a question, nothing really — nothing really has changed with respect to capital allocation. And what I would say is that as we've said in the past, our priority for capital allocation and the central pillar of that has always been to continue to source external innovation through business development, so that's very much a priority for us. And as you know, we look at business development from the perspective of deals that are sort of aligned strategically with the therapeutic areas we know well where there is a potential for breakthrough science.

And obviously, we're disciplined from a financial perspective.  So we're very active looking at potential deals across the board to strengthen our discovery platform, increase the number of collaborations we have and pretty much across the board. So, you are right that our financial positions continue to strengthen, and business development remains an area of focus for us.

Tim PowerVice President, Investor Relations

Thanks, Giovanni. Orlando, could we go to the next one, please?

Operator

Yes. We'll hear from Andrew Baum with Citi.

Andrew BaumCiti — Analyst

Thank you. A couple of questions, please. Firstly, to Giovanni, could you give us the true level of concern in the industry, but also in Bristol regarding the president's executive order on the state of nation's IPI that you've referred to in your opening comments? Extensively, it would seem that the requirement for having a favorable CBO score and the HHS being able to validate that is a requirement, which doesn't seem likely given what happened last time. So, what is the real risk that that changes and therefore, this proposal has lags? I'm just trying to understand how real the threat is and whether something has changed, and we shouldn't be quite as relaxed as we are given the last time around.  Second, perhaps Samit could talk to some of the forthcoming data at ESMO.

You have a deep tranche of immuno-oncology agents, CCR2/CCR5, IL8, among others. What data will we see at ESMO?  And then finally, just on the COVID impact for Eliquis ex US, particularly in Europe where, obviously, there's a delay in reimbursement. How much scope do you see for NOAC market share increases as a function of COVID and trying to keep patients out of medical centers from getting that INR measures?

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Sicuro. So, let me start on government-related issues. Samit will cover ESMO, and then Chris maybe can give you some insights into your question on demand. So first of all, let me say, Andrew, I think it's really early to provide any more granular assessment. As you know, we have not seen the IPI executive order yet.

And so, with respect to that, there is some level of uncertainty with respect to really what is in the order and what a path to implementation may be. I want to say again what I said in my opening remarks. We feel very strongly that it is not the right direction for the US to go. I think our view is shared not just across the industry, but providers and patients associations and other policy stakeholders are aligned with our view.

I think the solution to patient affordability issues in the US is to work on patient affordability issues. It is really not to import models and pricing levels that are not working internationally into the US And quite frankly, the IPI doesn't do as much for patients as we should be doing for patients.  So our industry continues to be really open to discussing different types of solutions with the administration that would help patients more, but also would enable us to continue to invest in innovation. I think that's really important at a time in which everybody understands the importance of our industry, which, quite frankly, is primarily a US industry in fighting disease.  The impact of IPI in the version, at least, we knew would be extremely significant on our industry and the ability to continue to invest in innovation. And we hope that we are able to move into directions that are better for patients in the US  From our perspective, when you think about our portfolio, it's clearly much more differentiated today than it was in the past across multiple segments.

And when you look at our sales, it's about 40% internationally and 60% in the US In the US, Part B, just as a reference point, it's about 15% of our business.  With respect to your question about the rebate rule, I think we would have to see how HHS goes about really thinking about the various sort of implications of a rebate rule and assess what the cost of that would be versus the benefit. So, I'm not sure I can really speculate on how that would be certified and whether the issues that were raised in the previous version would even be an issue at all at this point. I think that's as much as I know at this point. Samit?

Samit HirawatChief Medical Officer and Head of Global Drug Development

Thank you. Thanks, Andrew, for the question on ESMO. I think the way to look at it is there are several presentations or data that are being presented at ESMO, primarily from the Phase 1 studies and some updates. But the most important one to focus on would be CheckMate 9ER for renal cell cancer because that certainly is a differentiating therapy.

And as Chris mentioned earlier, as well as you heard in the other comments in earlier presentations, inclusive of all subtypes or both, and inclusive of the favorable risk population, which is currently not covered to our data in the dual I-O setting, there will also be that update on the dual I-O with a four-year follow-up for that study. So, those two are going to be key as they provide a better way to look at treatment for patients with renal cell cancer with the dual I-O. And then, of course, we're looking at potentially getting the 9ER approval later. And so, that will certainly provide an additional way to treat these patients from a safe and effective medicines perspective.  There was a third question on —

Chris BoernerChief Commercialization Officer

Yes, yes. So, thanks, Andrew, for the question on Eliquis. So, let me just say at the outset that fundamentals for Eliquis remain very strong, both in the US and ex US We're the No. 1 OAC in 12 markets now globally.

We're the No. 2 in five additional markets. And the fundamentals, again, are very strong.  With respect to COVID impact, there are really two things that are at play. As David mentioned, there's an inventory work down of the inventory build that we saw in Q1.

That's the largest COVID impact that we've seen for the quarter. That's mainly been in the US, though not exclusively, but the main impact was in the US And then there's been a smaller impact on demand, and that's reflective of the fact that the OAC market has been impacted by new patient volumes that have come down. The negative impact was most significant in April. It's begun to recover.

We've really not seen an impact on total patient volumes. As you note, one of the potential upsides for Eliquis has been — first of all, that Eliquis has been disproportionately unaffected by COVID relative to other players.  And then, secondarily, we have seen, as you alluded to, in a number of markets, the desire to try to keep patients out of hospitals and institutions, and that's impacted warfarin share. So, we've seen a decrease in warfarin share from about 16% at the end of the first quarter to about 14% in June, and that's reflective of, we think, new patients initiating on DOACs as opposed to warfarin. As you alluded to, unlike warfarin, DOACs don't require extensive monitoring or dose adjustments.

And so, as a result, we've seen some IDNs and a number of governments seek to reduce exposure of those patients. And Eliquis has disproportionately picked up that share loss. So, that's certainly been an opportunity coming out of COVID.

Tim PowerVice President, Investor Relations

Thanks, Chris. Let's go to the next one.

Operator

And we'll hear from Navin Jacob with UBS.

Navin JacobUBS — Analyst

Ciao. Thanks for taking my question. Can you hear me OK?

Tim PowerVice President, Investor Relations

Yes. Yes, Navin.

Navin JacobUBS — Analyst

Perfetto. Just a few, if I may. On REBLOZYL, a strong quarter. Wondering how much inventory build there was relative to demand.

And if you could remind us about the timing of the first-line MDS study readout. Are there any interim analysis that could happen earlier than the final look? And then, also the timing of the MS study, please?  And then, just a question on your early stage pipeline. I think you recently moved your Lp(a) antagonist into Phase 2 for IPF. Wondering if you could discuss any kind of activity that you may have seen in Phase Ib that moved that decision to move that asset into Phase 2.

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Thank you, Navin. Why don't we ask Nadim to start, and then Samit will cover a couple of your pipeline-related questions.

Nadim AhmedPresident — Hematology

Great. Navin, thanks for your question. So, one thing I do want to reiterate that you heard earlier. Overall, we're very encouraged by the launch of REBLOZYL and especially the ability of our commercial teams to pivot to a virtual launch.

And we have seen good early adoption so far, especially — and I think the key factors here are the significant unmet need in MDS, especially in ESA refractory patients, the unique mechanism of action of Reblozyl. And, of course, our field teams that have very good experience and knowledge of MDS and the relationships of MDS prescribers has allowed us to get that access. And we have good access with payers now that we have a permanent J code since July.  So coming back to a question, Navin, there are some kind of short-term dynamics here, partly COVID and the impact of blood shortage. On your specific question about inventory, this is a product that's shipped directly to our customers and sites, so that isn't really in play here.

The one area that it could be a little bit in play here is, of course, of a new treatment addressing a significant unmet need, you do get a pent-up demand with new oncology agents, so there likely is somewhat of a bolus effect going on.  But as I said, we're very pleased with the progress so far, and the team is focused on both new patient initiation, as well as patient persistence, and what we're seeing is encouraging. We're seeing new patients continue to initiate, and we're seeing most patients go on to receive their second and third treatment. Customer feedback remains very good. Brand awareness is high driven by our field teams, so we are encouraged.

But as you — as I said earlier, there is a little bit of a bolus effect too. So, we'll see how that dynamic continues to play out through the rest of the year. But very pleased with the progress so far. Samit?

Samit HirawatChief Medical Officer and Head of Global Drug Development

Yes. Thank you. From the COMMANDS study perspective, it's a Phase 3 study, as you know, in the first-line setting, which includes both RS-negative and RS-positive patients, and that study is currently enrolling. We're looking at readout coming in 2022 — late 2022 time frame.  The myelofibrosis study is just starting off, so that will take a little while to get going, and we'll obviously provide the time lines, again, 2022 and beyond.

For the interstitial pulmonary fibrosis side, as you are aware, we had presented the data and published the data in IPF as well, where we've seen interesting results, where the side effects were there for the blood pressure effects as well. So, we are now investigating the — in the Phase 2 study, looking at seeing what we can do in terms of management of the side effect. And the molecule is going to be investigated there, which we'll then decide how we proceed further with that molecule into the later-stage trials. But we have to wait to see the data when it reads out.

Tim PowerVice President, Investor Relations

Great. I think we've got time for one very last quick question, Orlando.

Operator

Tutto a posto. We'll get that question from Matt Phipps with William Blair.

Matt PhippsWilliam Blair — Analyst

Thanks for taking my questions. Just ahead of the ESMO presentation of the 9ER data, can you remind us on your positioning of that regimen in RCC? Do you think you can meaningfully grow Opdivo total sales in RCC, or is it really more going to just shore up Opdivo across the different regimens?  And then, just a quick second one. With some of the COVID-related impacts on infusion center access, have you all thought about accelerating time launch for subcutaneous Opdivo? Looks like you recently started another trial that combines subcu Opdivo and Yervoy.

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Thank you, Matt. Chris?

Chris BoernerChief Commercialization Officer

Sicuro. Yes. Sorry, Giovanni. Yes, maybe I'll start with renal cell.

So, just the baseline of where the business is today, Matt, is that market share is roughly unchanged from the last quarter. Our overall share of Opdivo, Yervoy in first-line renal is between 30 and 35%, on the upper end of that for our labeled indication. And then, importantly, we are under-penetrated, as you would expect, in the favorable patient population, which is currently off-label. And the way we're thinking about 9ER is, first of all, we're very happy with the data that we've seen, both on OS and PFS.

We're also very encouraged by the safety profile. And so, as we think about positioning this agent, while it's still early days and we need to see the full data set being presented, we think these provide — these data provide a very compelling opportunity with respect to existing I-O/TKI options, so there's a clear opportunity, we think, to drive share from existing I-O/TKI regimens in this space.  Second, TKI monotherapy is still a fairly sizable percentage of first-line use. It's about 30% in first line today, mostly in the favorable population. We think that's an opportunity for us as well because, remember, 9ER was conducted across risk status, as well as included — it included the favorable patient population.

So, we think there's a real opportunity for us to continue to drive share in that population as well.  And so, I think that the last thing I would say about the opportunity we have here is if you remember our position in renal cell, we have both monotherapy in the second-line setting, we have Opdivo and Yervoy in first line. And this gives us another option with IO plus TKI. In fact, we'll be the only company with that many different modalities at play. And so, we think we're going to have a very strong position with 9ER in first line.

It's going to be an important opportunity for us to continue to grow the brand starting in 2021 when it's approved.

Samit HirawatChief Medical Officer and Head of Global Drug Development

Yes. Thank you, Chris. And when it comes to subcu development, so we are continuously working on that and making good progress on that and looking forward to the readouts of the Phase 1 study, where we're looking at the PK parameters, where we'll be able to then compare it to the IV parameters and then plan on the next stage of development in concert with our communications with the health agencies.

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

Thank you, and thanks, everyone. Thanks for participating in the call. In closing, let me just say, again, we had a very successful quarter. I'm very proud of our teams have executed, despite the challenges of the pandemic.

We advanced our pipeline. We delivered strong commercial execution. We've continued to supply our medicines to patients, and we are very well positioned for the future. Our pipeline has increased potential to transform patients' lives through our science.  Thanks, everyone, for participating in the call.

And as always, our team will be available to answer any other questions you may have. Thank you.

Operator

(Operator signoff)

Duration: 63 minutes

Call participants:

Tim PowerVice President, Investor Relations

Giovanni CaforioBoard Chair and Chief Executive Officer

David ElkinsChief Financial Officer

Geoff MeachamBank of America Merrill Lynch — Analyst

Chris BoernerChief Commercialization Officer

Terence FlynnGoldman Sachs — Analyst

Samit HirawatChief Medical Officer and Head of Global Drug Development

Chris SchottJ.P. Morgan — Analyst

Tim AndersonWolfe Research — Analyst

Steve ScalaCowen and Company — Analyst

Kushal PatelGuggenheim Securities — Analyst

Andrew BaumCiti — Analyst

Navin JacobUBS — Analyst

Nadim AhmedPresident — Hematology

Matt PhippsWilliam Blair — Analyst

More BMY analysis

All earnings call transcripts

This article is a transcript of this conference call produced for The Motley Fool. While we strive for our Foolish Best, there may be errors, omissions, or inaccuracies in this transcript. As with all our articles, The Motley Fool does not assume any responsibility for your use of this content, and we strongly encourage you to do your own research, including listening to the call yourself and reading the company's SEC filings. Si prega di consultare il nostro Termini e condizioni for additional details, including our Obligatory Capitalized Disclaimers of Liability.

Motley Fool Transcribing has no position in any of the stocks mentioned. The Motley Fool owns shares of and recommends Bristol Myers Squibb. The Motley Fool has a disclosure policy.

The views and opinions expressed herein are the views and opinions of the author and do not necessarily reflect those of Nasdaq, Inc.

Psorilax:in vendita |crema tea tree per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

NEW YORK 6 agosto 2020 (Thomson StreetEvents) – Trascrizione modificata della conference call o presentazione sugli utili di Bristol-Myers Squibb Co giovedì 6 agosto 2020 alle 12:30:00 GMT

* Christopher S. Boerner

* David V. Elkins

Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Chief Medical Officer di Global Drug Development

UBS Investment Bank, Research Division – Equity Research Analyst of Specialty Pharmaceuticals e Large Cap Pharmaceutic

* Terence C. Flynn

Buona giornata e benvenuti alla conferenza telefonica sui risultati del secondo trimestre 2020 di Bristol-Myers Squibb. La conferenza di oggi è in fase di registrazione.

A questo punto, vorrei passare la conferenza al Sig. Tim Power, Vicepresidente, Relazioni con gli investitori. Per favore, vada avanti, signore.

Grazie, Orlando, e buongiorno a tutti. Grazie per esserti unito a noi oggi per la nostra chiamata sugli utili del secondo trimestre 2020.

Insieme a me questa mattina con le premesse preparate ci sono Giovanni Caforio, il nostro Presidente del Consiglio e Amministratore Delegato; e David Elkins, il nostro Direttore finanziario. E alla chiamata di oggi partecipano anche Chris Boerner, il nostro Chief Commercialization Officer; e Nadim Ahmed, Presidente, Ematologia; e Samit Hirawat, il nostro Chief Medical Officer e Head of Global Drug Development.

Come sai, abbiamo pubblicato delle diapositive su bms.com che puoi seguire insieme alle osservazioni di David e Giovanni. Ma prima di procedere, leggerò le nostre dichiarazioni previsionali.

Durante questa chiamata, faremo dichiarazioni sui piani e le prospettive futuri dell'azienda che costituiscono dichiarazioni previsionali. I risultati effettivi possono differire sostanzialmente da quelli indicati da queste dichiarazioni previsionali a causa di vari fattori importanti, compresi quelli discussi nei documenti depositati alla SEC della società. Queste dichiarazioni previsionali rappresentano le nostre stime ad oggi e non dovrebbero essere considerate come rappresentative delle nostre stime in qualsiasi data futura. Decliniamo specificamente qualsiasi obbligo di aggiornare le dichiarazioni previsionali, anche se le nostre stime cambiano.

Concentreremo inoltre i nostri commenti sulle nostre misure finanziarie non GAAP, che vengono corrette per escludere determinati elementi specifici. Le riconciliazioni di queste misure finanziarie non GAAP con le misure GAAP più comparabili sono disponibili su bms.com.

E con questo, lo consegnerò a Giovanni sulla diapositiva 3.

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (3)

————————————————– ——————————

Grazie, Tim, e buongiorno a tutti. Spero che tutti rimangano sani e al sicuro. Mentre continuiamo ad affrontare l'impatto della pandemia, voglio ringraziare i nostri colleghi in tutto il mondo il cui impegno per la nostra missione e la dedizione ai nostri pazienti ci ha permesso di continuare a fornire i nostri farmaci a coloro che fanno affidamento su di noi.

Prima di iniziare la telefonata, lasciatemi brevemente commentare le notizie di ieri su Eliquis. Riteniamo che l'IP per questo medicinale rifletta l'innovazione che abbiamo portato per aiutare i pazienti con FA e TEV. A questo proposito, siamo molto lieti della decisione del tribunale di pronunciarsi a nostro favore su entrambi i brevetti.

Passiamo alla diapositiva 4. Abbiamo consegnato un altro trimestre molto positivo, con solide prestazioni commerciali, compreso un inizio promettente con lanci multipli, una forte performance finanziaria e il raggiungimento di importanti traguardi clinici e pipeline che rafforzano il nostro potenziale a lungo termine.

La nostra capacità di far progredire l'attività è stata in parte resa possibile dai nostri sforzi di integrazione. I nostri team stanno lavorando bene in tutta l'organizzazione. I nostri sistemi si stanno unendo e siamo sulla buona strada per fornire 2,5 miliardi di dollari in sinergie entro la fine del '22. Con una solida base, un portafoglio e una pipeline ampi e profondi e una notevole flessibilità finanziaria, non sono mai stato più fiducioso nel futuro di Bristol-Myers Squibb.

Prima di discutere i nostri risultati, mi prenderò un momento per parlare di come i nostri team stanno tornando sul posto di lavoro e sul campo. Stiamo adottando un approccio ponderato e graduale al nostro ritorno al posto di lavoro. Le nostre tempistiche e circostanze variano a seconda del mercato e stiamo adottando misure significative per proteggere la sicurezza dei nostri colleghi, mentre continuiamo a fornire farmaci ai pazienti e migliorare la nostra posizione competitiva a lungo termine come azienda.

Nei luoghi in cui le restrizioni nazionali lo consentono e possiamo garantire la sicurezza di pazienti, fornitori e colleghi, abbiamo ripreso il reclutamento per i nostri studi clinici. I nostri ricercatori della scoperta sono tornati nei nostri laboratori per continuare il loro lavoro vitale. A seconda delle condizioni locali e regionali negli Stati Uniti e nel mondo, i nostri team medici e di vendita continuano a impegnarsi in modo efficace virtualmente e, ove possibile, a tornare sul campo.

Continuiamo inoltre a sostenere lo sforzo di risposta globale COVID-19 in una varietà di aree, incluso il lavoro con i ricercatori, la comunità biofarmaceutica e l'industria più ampia delle scienze della vita su modi per accelerare le terapie per COVID-19. Sebbene permanga l'incertezza su come si evolverà la pandemia COVID-19, abbiamo piani in atto per adattarci e garantire che la nostra attività continui a funzionare bene.

Ora lasciatemi passare al trimestre sulla diapositiva 5. David fornirà maggiori dettagli più avanti nella chiamata, quindi mi prenderò un momento per coprire i punti salienti. In primo luogo, sono molto incoraggiato dalla resilienza e dalla forza della nostra attività e dalla forte domanda dei nostri farmaci, resa possibile da una forte esecuzione commerciale. Abbiamo registrato vendite per 10,1 miliardi di dollari. E mentre l'inventario correlato a COVID e le dinamiche della domanda hanno avuto un impatto sulle vendite dei nostri farmaci nel secondo trimestre, le dinamiche sottostanti rimangono molto positive e completamente in linea con le nostre aspettative.

Durante il trimestre, abbiamo anche compiuto importanti progressi con la nostra pipeline. Abbiamo ottenuto 2 approvazioni di prima linea per il cancro del polmone per la doppia terapia I-O. Abbiamo fornito risultati chiave positivi di Fase III per ZEPOSIA nella colite ulcerosa, che non vediamo l'ora di discutere con le autorità sanitarie e di presentare in un futuro incontro medico. E abbiamo anche fatto buoni progressi con il processo di regolamentazione per i nostri farmaci per la terapia cellulare, in particolare la presentazione di ide-cel.

Anche durante il secondo trimestre, abbiamo lanciato molti dei nostri nuovi farmaci e nuove indicazioni. E mentre siamo chiaramente nel ciclo di lancio, all'inizio del ciclo di lancio, stiamo assistendo a prestazioni iniziali incoraggianti. Siamo partiti molto bene con i nostri lanci di Opdivo + Yervoy nel polmone di prima linea, con incoraggianti feedback iniziali da parte dei medici e buone indicazioni per l'adozione precoce. Ciò supporta le nostre aspettative che Opdivo tornerà alla crescita delle vendite annuali nel 2021.

Abbiamo lanciato ZEPOSIA con l'etichetta S1P migliore della categoria nella SM e siamo soddisfatti del feedback dei clienti, fino ad ora, anche per quanto riguarda la facilità di inizio del trattamento. E siamo molto incoraggiati dall'adozione che abbiamo visto con REBLOZYL in MDS. Le prime tendenze della domanda supportano la nostra opinione secondo cui questo sarà un importante motore per i pazienti e per l'azienda. E abbiamo ulteriormente rafforzato la nostra posizione finanziaria con ottimi risultati operativi e flussi di cassa. I risultati che abbiamo ottenuto nel trimestre forniscono una solida base per il futuro.

Quindi, guardando al futuro e passando alla diapositiva 6, come abbiamo discusso durante la nostra serie per gli investitori a giugno, stiamo eseguendo un numero senza precedenti di nuove opportunità di lancio. E in quasi tutti i nostri nuovi prodotti, abbiamo il potenziale per costruire sul nostro successo di lancio iniziale, con ulteriori nuove indicazioni a beneficio di più pazienti e per far crescere la nostra attività. Crediamo che i nuovi prodotti che stiamo introducendo sul mercato ci offrano l'opportunità di rinnovare il nostro portafoglio a lungo termine. Infatti, stimiamo che i nuovi lanci, insieme alle loro opportunità di gestione del ciclo di vita, potrebbero fornire circa 20 miliardi di dollari di entrate massime su base non aggiustata per il rischio.

Durante il trimestre, abbiamo iniziato a realizzare questo potenziale, avendo lanciato diversi nuovi prodotti e indicazioni, e abbiamo anche fornito dati clinici chiave per espandere potenzialmente l'uso di ZEPOSIA. Entro la fine dell'anno, ci aspettiamo dati chiave per il nostro inibitore TYK2, che riteniamo sia una risorsa con un potenziale significativo come medicina autoimmune di ampia portata. In effetti, abbiamo recentemente ricevuto dati di Fase II per TYK2 nell'artrite psoriasica, rafforzando questa visione. Non vediamo l'ora di presentare i dati a un prossimo incontro medico e di intraprendere un programma di Fase III in questa indicazione.

E infine, a brevissimo termine, non vediamo l'ora delle date PDUFA degli Stati Uniti per CC-486 a settembre e liso-cel a novembre. E naturalmente, oltre ai nostri nuovi lanci, abbiamo una pipeline piena di promesse.

Passando alla diapositiva 7. Sono incoraggiato dai progressi con la prossima ondata di farmaci che stanno emergendo. La nostra pipeline include più di 6 risorse che hanno raggiunto il proof-of-concept o sono vicini ad esso, coprendo più aree di malattia. In I-O, abbiamo il nostro inibitore LAG-3, relatlimab, con potenziali dati di fase III entro la fine dell'anno o all'inizio del prossimo anno, nonché bempeg collaborato con Nektar. Nel mieloma multiplo, abbiamo 2 CELMoD, iberdomide e CC-92480; e il nostro ingaggiatore di cellule T BCMA. Nelle malattie cardiovascolari, vediamo risultati promettenti nel nostro inibitore del fattore XIa. Infine, in immunologia e GI, non vediamo l'ora di portare cendakimab negli studi di Fase III sull'esofagite eosinofila. Tutti questi agenti potrebbero avere un potenziale commerciale significativo.

Quando guardo il nostro portafoglio, sono fiducioso che le opportunità che abbiamo con i nostri nuovi lanci, i programmi di gestione del ciclo di vita e le precedenti risorse della pipeline hanno il potenziale per rafforzare la nostra posizione in aree terapeutiche chiave, come l'espansione del nostro franchising in ematologia e sostegno una posizione di leadership nel mieloma multiplo, ampliando la nostra presenza in immunologia con il nostro inibitore TYK2 e stabilendo un franchising GI avviando ZEPOSIA e rinnovando il nostro franchising nel settore cardiovascolare. Insieme a queste opportunità, la nostra flessibilità finanziaria consente l'approvvigionamento esterno di risorse e innovazione per integrare i nostri sforzi interni di ricerca e sviluppo.

Ora passiamo alla diapositiva 8. Il nostro futuro non è mai stato così luminoso. Nella prima metà dell'anno ci siamo comportati molto bene, realizzando una serie di importanti traguardi, integrando l'azienda. Tutti questi risultati indicano la nostra opportunità di rinnovare con successo il nostro portafoglio a lungo termine. Niente di tutto questo sarebbe possibile senza gli sforzi instancabili dei nostri straordinari team in tutto il mondo. Sono molto orgoglioso dei nostri colleghi e li ringrazio per la loro attenzione e dedizione. Abbiamo un talento incredibile in azienda ed è nostra priorità continuare ad attrarre, trattenere e sviluppare le persone migliori.

Prima di consegnarlo a David, permettimi di fornire la nostra prospettiva sui recenti ordini esecutivi negli Stati Uniti.Siamo a favore dell'aumento dell'accesso ai farmaci e della riduzione del costo di tasca dei medicinali per gli anziani. Azioni come la regola dello sconto aiuterebbero a raggiungere questi obiettivi. Tuttavia, l'IPI no. Noi, l'industria, i medici e le associazioni di pazienti, siamo molto preoccupati e siamo fermamente in disaccordo con la decisione dell'amministrazione di firmare l'ordine esecutivo su IPI. Riteniamo che l'IPI abbia il potenziale per imporre controlli sui prezzi da paesi in cui il governo gestisce sistemi sanitari e il controllo dei prezzi non ricompensa adeguatamente l'innovazione e dove, troppo spesso, i pazienti non hanno nemmeno accesso a nuovi farmaci. La politica di importazione di controlli sui prezzi da paesi stranieri, che l'amministrazione ha descritto come dotata di sistemi sanitari socialisti, avrebbe un impatto significativo sulla nostra industria negli Stati Uniti, a partire dalla nostra capacità di continuare a investire in R&S e condurre ricerche innovative per trattare malattia in un momento in cui stiamo guidando la lotta contro COVID-19.

Ora lo passo a David per illustrarti i nostri dati finanziari per questo trimestre. David?

————————————————– ——————————

David V. Elkins, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e CFO (4)

————————————————– ——————————

Grazie, Giovanni. Ciao a tutti, e grazie ancora per esservi uniti alla nostra chiamata oggi. Come ha detto Giovanni, continuo a essere molto impressionato dall'esecuzione delle nostre squadre sulla scia del COVID-19. I nostri eccezionali risultati del secondo trimestre e del primo semestre illustrano la resilienza del nostro portafoglio.

Quindi ora esaminiamo un po 'di più la nostra recente performance, passando alla diapositiva 10. Abbiamo avuto una solida performance top line nel secondo trimestre di $ 10,1 miliardi, incluso un significativo scioglimento delle scorte legate a COVID nel primo trimestre. Su base proforma, le vendite sono state stabili anno su anno poiché le scorte costruite nel primo trimestre si sono invertite nel secondo. È importante sottolineare che, se si guarda ai nostri risultati semestrali, le vendite sono state forti a $ 20,9 miliardi, in crescita del 6% anno su anno con una crescita nella stragrande maggioranza dei nostri marchi prioritari.

Passiamo ora alla performance del nostro marchio chiave, a partire da Eliquis nella diapositiva 11. Le tendenze della domanda di Eliquis rimangono robuste con una crescita TRx a due cifre del 20% negli Stati Uniti rispetto all'anno precedente. Come accennato, nel primo trimestre abbiamo riscontrato un impatto favorevole significativo dalla scorta a livello di canale e di paziente a causa di COVID, che, come previsto, si è sostanzialmente invertito nel secondo trimestre. Le vendite globali del secondo trimestre sono state di circa 2,2 miliardi di dollari, in crescita del 6% rispetto all'anno precedente. Se si guarda alle vendite nella prima metà dell'anno e si elimina il rumore trimestrale, le vendite sono state molto forti, in aumento del 21% rispetto alla prima metà del 2019.

Vorremmo ricordare le dinamiche della seconda metà relative al gap di copertura di Eliquis. Come abbiamo spiegato in passato, maturiamo la nostra responsabilità relativa a questa popolazione di pazienti quando sono entrati nel buco della ciambella, il che riflette un impatto sostanzialmente più elevato nella seconda metà dell'anno. Ricordiamo che c'è stato un aumento della responsabilità nel 2019, dove la responsabilità del produttore è aumentata dal 50% al 70%. Sebbene questo fattore non sia cambiato per l'intero anno nel 2020, ci sono driver aggiuntivi da tenere a mente.

Il primo è il nostro mix. Medicare è una componente sempre più ampia di Eliquis. Il secondo è l'entità del divario di copertura per paziente che è aumentato nel 2020 rispetto allo scorso anno. Ciò aumenta ulteriormente l'accantonamento da lordo a netto nel terzo e nel quarto trimestre. A causa di queste dinamiche di fasamento da lordo a netto, come abbiamo visto prima, prevediamo che le vendite nette di Eliquis nella seconda metà dell'anno saranno inferiori rispetto alla prima metà dell'anno, nonostante la forte crescita della domanda sottostante.

Dal punto di vista di COVID, sebbene abbiamo visto i nuovi livelli del marchio influenzati in modo sfavorevole, stiamo assistendo a segnali di recupero positivi dell'accesso dei pazienti agli operatori sanitari e ai cardiologi dai minimi che abbiamo sperimentato in aprile e maggio.

Guardando al futuro, continuiamo ad aspettarci una crescita futura significativa guidata dalla posizione numero 1 di Eliquis nella classe NOAC grazie alla copertura della quota totale del marchio rispetto alla quota del nuovo marchio e alla continua erosione del warfarin.

Passando a Opdivo nella diapositiva 12. Negli Stati Uniti, continuiamo a vedere una forte quota tra le indicazioni chiave, la stabilizzazione dell'idoneità I-O nel polmone di seconda linea e una forte quota nel mercato RCC. Per quanto riguarda COVID, abbiamo riscontrato alcune pressioni sulla domanda dovute all'accesso dei pazienti agli ospedali e ai centri di infusione, che stimiamo essere nelle cifre medio-basse. Stiamo iniziando a vedere segnali di recupero con la capacità dei pazienti di accedere ai centri.

A livello internazionale, COVID ha avuto un impatto sugli inizi dei pazienti attraverso i tumori, con il melanoma che è il più colpito. Nonostante l'impatto di COVID, il nostro franchise I-O è rimasto forte in tutti i settori – sono rimaste forti quote in tutte le nostre indicazioni chiave.

Ora si passa alle approvazioni polmonari in prima linea per Opdivo + Yervoy a maggio sulla base di CheckMate -227 e -9LA. Siamo molto incoraggiati da come stanno andando i lanci. Sebbene sia ancora agli inizi, riteniamo che stia andando bene, se non meglio del previsto, in particolare alla luce di COVID e del lancio in un ambiente virtuale. Abbiamo già raggiunto una quota di mercato a metà cifra singola. Per -227, stiamo assistendo all'uso di Opdivo + Yervoy nelle istologie e nell'espressione di PD-L1. Quello che stiamo sentendo dai medici prescrittori è che sono rimasti colpiti dalla profondità e dalla durata della risposta, nonché dai dati sulla sopravvivenza a lungo termine. Rispetto a -9LA, questo offre ai medici un'altra opzione nel contesto di prima linea, limitando l'uso della chemio e rispondendo alle esigenze dei pazienti con malattia in rapida progressione. Sulla base di questi promettenti lanci negli Stati Uniti, prevediamo che Opdivo torni alla crescita delle vendite annuali nel 2021.

Passando al nostro portafoglio di mieloma multiplo in linea nella diapositiva 13. Revlimid e Pomalyst continuano a registrare buoni risultati, offrendo una forte crescita delle vendite anno su anno, rispettivamente del 6% e del 21%. La crescita è stata determinata principalmente da una maggiore durata del trattamento dovuta alla domanda di terapie triple a base di Revlimid e Pomalyst. Come accennato in precedenza, l'impatto di COVID sui marchi è modesto per la somministrazione orale di Revlimid e Pomalyst. C'è stato un certo impatto sulle scorte nel trimestre precedente x Stati Uniti Tuttavia, il programma REMS negli Stati Uniti ha portato a scorte limitate rispetto ad altri marchi come Eliquis. Osservando le nostre vendite dall'inizio dell'anno, sia Revlimid che Pomalyst sono cresciuti a due cifre, rispettivamente del 10% e del 20% -25%.

Ora vorrei soffermarmi un momento per evidenziare alcuni dei recenti lanci sulla diapositiva 14, a partire da Reblozyl. Siamo estremamente soddisfatti del lancio virtuale di Reblozyl dopo l'approvazione ad aprile per l'anemia associata a MDS RS-positiva. L'esperienza dei medici nel beta tal e i dati MEDALIST pubblicati nel New England Journal of Medicine a gennaio hanno portato a un sostanziale riconoscimento del valore clinico di Reblozyl e della domanda repressa che ha portato al lancio di MDS, che ha contribuito alle forti vendite nel trimestre. Il feedback del medico rimane positivo, con una significativa consapevolezza dell'approvazione. Anche se ancora all'inizio, siamo molto soddisfatti del lancio e della conservazione del prodotto da parte dei pazienti, in cui la maggior parte dei pazienti idonei ha già ricevuto il secondo e il terzo ciclo di trattamento. Abbiamo recentemente ricevuto l'approvazione in Europa e non vediamo l'ora di lanciare Reblozyl nei vari mercati di tutto il mondo nei prossimi 6-12 mesi.

Ora rivolgendomi a ZEPOSIA. Siamo anche molto soddisfatti della nostra migliore etichetta S1P nella sclerosi multipla. E anche se all'inizio del lancio, siamo molto incoraggiati da come stanno procedendo le cose finora. Abbiamo già fatto grandi progressi sul fronte del pagamento con un forte accesso al primo giorno, inclusi gli Express Scripts. È importante ricordare che il mercato della SM non cambia rapidamente e che ci vuole tempo per penetrare a causa della lunga durata del trattamento da parte dei pazienti. Con questo in mente, siamo soddisfatti dell'iniziazione che abbiamo visto su più prescrittori e centri.

Passiamo ora al nostro bilancio e alla forza della nostra allocazione di capitale nella diapositiva 15. Continuiamo a generare una quantità significativa di flusso di cassa dalle operazioni, con oltre $ 4 miliardi generati nel secondo trimestre. Abbiamo chiuso il trimestre con una forte posizione di liquidità, con circa $ 22 miliardi in contanti e titoli negoziabili, riducendo il nostro debito netto a $ 24 miliardi. I nostri fornitori di allocazione del capitale rimangono invariati, riducendo la leva finanziaria e raggiungendo un rapporto debito / EBITDA inferiore a 1,5 volte entro la fine del 2023. Abbiamo continuato il nostro impegno per il nostro dividendo e investendo in innovazione futura attraverso lo sviluppo del business.

Quindi ora passiamo alla diapositiva 16 e rivediamo la guida. Lo scorso trimestre, abbiamo fornito ipotesi su come consideriamo l'impatto della crisi COVID-19 sulla nostra attività. La nostra visione oggi non è cambiata. Come promemoria, supponiamo che l'impatto massimo si verifichi nel secondo trimestre, con un ritorno a un ambiente aziendale più stabile nel terzo trimestre e un impatto minimo nel quarto trimestre. Finora, anche i fattori chiave che abbiamo ipotizzato si stanno svolgendo come previsto. Quelli erano prodotti che hanno visto acquisti avanzati significativi alla fine del primo trimestre, vedremo che l'inventario diminuirà durante il resto dell'anno, principalmente nel secondo trimestre, che ho descritto in precedenza. L'inventario rimanente uscirà nella seconda metà dell'anno. Il secondo fattore è stata la riduzione delle prescrizioni di nuovi marchi e dei prodotti somministrati dal medico durante il secondo trimestre, il recupero nel terzo trimestre e il completo recupero nel quarto trimestre. Infine, stavamo pianificando di riprendere tutte le attività di sperimentazione clinica entro la fine dell'anno in cui le restrizioni sono state revocate.

Ora, sulla base della forza dei nostri risultati nella prima metà dell'anno, stiamo restringendo la nostra gamma di ricavi, aggiornando la nostra aliquota fiscale e, di conseguenza, aumentando la nostra guida per l'EPS aggiustato per il 2020. Ora prevediamo un fatturato compreso tra $ 40,5 e $ 42 miliardi sulla base di una forte performance e di un miglioramento della valuta. Prevediamo che le spese si attestino al massimo della nostra gamma poiché investiamo nei nostri prodotti di lancio e acceleriamo la ripresa delle attività di sperimentazione clinica nella seconda metà dell'anno. E prevediamo che la nostra aliquota fiscale sarà compresa tra il 16% e il 17%, principalmente guidata da iniziative fiscali favorevoli post-chiusura e mix di utili. Con queste modifiche, stiamo aumentando la nostra gamma di EPS da $ 6,10 a $ 6,25. La nostra guida alle entrate tiene conto dell'effetto del buco della ciambella che ha colpito Eliquis nella seconda metà dell'anno. E come ho discusso in precedenza, oltre alle dinamiche competitive associate ad alcuni dei nostri marchi affermati, ricorda, come ho già detto all'inizio dell'anno, prevediamo che i ricavi del nostro portafoglio di marchi consolidati diminuiranno di circa il 30% per l'intero anno. su base pro forma rispetto al 2019, che deriva principalmente dal nostro business internazionale.

Infine, come ha detto Giovanni, siamo sulla buona strada per fornire i 2,5 miliardi di dollari di sinergie entro la fine del 2022, con 1/3 di quelli che dovrebbero essere consegnati quest'anno.

Prima di passare a domande e risposte, voglio concludere dicendo quanto sono felice della nostra robusta esecuzione nella prima metà dell'anno. Ho discusso molto sulla solidità finanziaria dell'azienda durante la nostra Investor Series poco più di un mese fa. La nostra performance in questa pandemia globale dimostra quanto sia resiliente la nostra attività e la nostra capacità di essere agili in un ambiente in evoluzione. Pertanto, resto fiducioso nelle nostre prospettive a lungo termine per l'azienda.

Ritornerò ora la chiamata a Tim e Giovanni per la domanda e la risposta.

————————————————– ——————————

Timothy Power, Bristol-Myers Squibb Company – VP e responsabile IR (5)

————————————————– ——————————

Grazie, David. Orlando, possiamo passare alla nostra prima domanda, per favore?

================================================== ==============================

Domande e risposte

————————————————– ——————————

Operatore (1)

————————————————– ——————————

(Istruzioni per l'operatore) E risponderemo alla nostra prima domanda di Geoff Meacham con Bank of America.

————————————————– ——————————

Geoffrey Christopher Meacham, BofA Merrill Lynch, Divisione ricerca – Analista di ricerca (2)

————————————————– ——————————

Ne ho presi solo alcuni veloci. Su Opdivo, in base alle tendenze della domanda che hai visto finora in lung, questo cambia la tua visione della crescita guardando al 2021? Forse sarebbe solo utile ottenere un po 'più di dettaglio di una vista commerciale guardando a quello che è successo in 2Q dal polmone. E poi, solo per quanto riguarda la pipeline, TYK2 sarà, ovviamente, un grande motore di crescita in una categoria con cui hai una certa esperienza. Quando guardi a quel marchio, forse aiutaci solo con le opportunità che vedi per TYK2 per la differenziazione e quali investimenti commerciali devi fare per massimizzare davvero il valore lì.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (3)

————————————————– ——————————

Grazie, Geoff. Quindi 2 domande importanti. E come ho detto nelle mie osservazioni, ci sentiamo bene sia per l'opportunità di Opdivo che per le osservazioni che abbiamo fatto finora sul lancio di prima linea e TYK2, in particolare perché abbiamo visto un secondo studio di Fase II in psoriasica artrite. Ma permettimi di chiedere a Chris di darti più colore sia su Opdivo che su TYK2.

————————————————– ——————————

Christopher S. Boerner, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore della commercializzazione (4)

————————————————– ——————————

Sicuro. Quindi grazie per la domanda, Geoff. Vorrei iniziare con il polmone di prima linea perché penso che probabilmente sia nella mente di molte persone. I lanci polmonari stanno andando molto bene e, in effetti, stanno seguendo o forse anche un po 'più avanti delle nostre aspettative. E permettimi di evidenziare solo alcune cose. Dal punto di vista della condivisione, è ancora agli inizi, ma la quota è attualmente a metà delle cifre singole e abbiamo visto un ottimo slancio nell'assorbimento qui. È importante sottolineare che abbiamo visto l'assorbimento in tutti i segmenti PD-L1 e in tutta l'istologia. E l'assorbimento è stato particolarmente buono, direi, nel segmento PD-L1, da 1 a 49. Come previsto, visti i tempi di approvazione e la relativa immaturità dei dati, l'adozione del regime -9LA è rimasta indietro di -227. Tuttavia, nelle ultime settimane, abbiamo persino assistito a un aumento dell'uso della doppia I-O con la chemio. E ancora, questo sembra essere tra i sottogruppi. Quindi buon slancio sull'utilizzo.

L'esecuzione è stata particolarmente buona, soprattutto viste le dinamiche di COVID. La maggior parte degli impegni rimane virtuale, ma stiamo riscontrando un ottimo coinvolgimento tra la forza vendita, anche in un ambiente remoto, con i clienti chiave. La reazione del medico è stata ampiamente allineata alle aspettative nelle nostre precedenti conversazioni con la profondità e la durata della risposta di questi agenti con un profilo di sicurezza gestibile come messaggio principale. Quindi quello che direi è che siamo ancora agli inizi, ma siamo molto soddisfatti dell'utilizzo che stiamo vedendo. Abbiamo una buona esecuzione. La reazione del medico continua ad essere positiva. E siamo molto contenti che, nonostante siamo entrati in prima linea in lung come terza azienda sul mercato, le nostre azioni ora dopo 8 settimane ci stanno ponendo come il secondo regime più ampiamente utilizzato nello spazio.

E per quanto riguarda la crescita, come ha detto Giovanni, vediamo ancora Opdivo come un marchio in crescita per il futuro. I fondamentali dell'attività odierna continuano ad essere relativamente solidi. Abbiamo una base di attività relativamente stabile negli Stati Uniti Le dinamiche polmonari di seconda linea continuano a funzionare, come ci aspettavamo, sia negli Stati Uniti sia negli Stati Uniti Il lancio anticipato nel polmone sta funzionando bene e abbiamo buoni fondamentali x gli Stati Uniti E poi se pensi al 2021 con i forti dati 9ER di cui abbiamo parlato nell'ultimo trimestre, ci sentiamo davvero bene per le opportunità di crescita che vediamo per Opdivo a partire dal 2021.

Rispetto a TYK2, molto entusiasti, ovviamente, per i dati che abbiamo già presentato con la Fase II nella psoriasi. I dati di Fase II sull'artrite psoriasica sono, pensiamo, se si sviluppano nella Fase III, saranno convincenti. Ricorda, questa è un'area della malattia che è vasta. A oltre 2 milioni di persone negli Stati Uniti, nell'UE5 e in Giappone viene diagnosticata l'artrite psoriasica, e qui c'è ancora un significativo bisogno insoddisfatto. 2/3 dei pazienti, ad esempio, che sono stabili con DMARD continuano ad avere attività di malattia e c'è una notevole insoddisfazione per gli agenti orali esistenti quando si guarda alla totalità del profilo, sia efficacia che sicurezza. Quindi ovviamente, all'inizio, ma siamo entusiasti di quello che stiamo vedendo lì.

————————————————– ——————————

Operatore (5)

————————————————– ——————————

E passeremo alla nostra prossima domanda di Terence Flynn con Goldman Sachs.

————————————————– ——————————

Terence C. Flynn, Goldman Sachs Group, Inc., Divisione di ricerca – MD (6)

————————————————– ——————————

Grande. Forse solo 2 anche per me. Mi chiedevo se puoi darci un aggiornamento sui tempi di alcuni dei tuoi studi sull'adiuvante Opdivo. Conosco 816 dal nuovo polmone adiuvante e -274 per la vescica o potenzialmente previsto entro la fine dell'anno. Quindi mi chiedo solo un aggiornamento sui tempi e su come stai pensando a queste opportunità. E poi il secondo che ho avuto è che non ho visto alcuna menzione della guida per il 2021 nel comunicato. Volevo solo confermare che non ci sono stati cambiamenti su quel fronte.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (7)

————————————————– ——————————

Grazie, Terence. Consentitemi di commentare brevemente la guida, quindi chiederò a Samit di darvi una prospettiva sulle letture dell'adiuvante.

Quindi, in base a dove ci troviamo oggi, stiamo riaffermando la guida per il '21. Non c'è davvero niente che sia cambiato. Le ipotesi per COVID si stanno svolgendo come pensavamo. L'attività è forte. Vi abbiamo fornito alcuni commenti sui primi indicatori positivi. Ovviamente ci sono una serie di considerazioni di cui abbiamo discusso lo scorso trimestre. Rimangono molto valide oggi. Abbiamo formulato una serie di ipotesi riguardo a COVID, in particolare alla fine dell'anno e nel prossimo anno. Penso che dovremo vedere come andranno a finire. E ovviamente, come sai, c'è una notevole variabilità lì. E a questo punto, non abbiamo davvero incluso alcun impatto dalla riforma sanitaria degli Stati Uniti nelle nostre ipotesi perché, ancora una volta, sono i primi giorni e difficile capire quale possa essere un impatto. Quindi, ma se guardi alle nostre ipotesi e alla forza della nostra attività, a questo punto stiamo riaffermando la guida per il '21. Samit?

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (8)

————————————————– ——————————

Sì. Grazie, Giovanni. E grazie. Per rispondere alla risposta per adiuvante, certamente, molte opportunità di fronte a noi oltre le opportunità ancora disponibili in ambito metastatico. Non vediamo l'ora di leggere alcune letture all'interno del programma olistico generale che abbiamo su diversi tipi di tumore. Quelli che non vediamo l'ora di fare nel 2020 sarebbero il melanoma, CheckMate -915 potenzialmente letto verso la fine di quest'anno. E poi, ovviamente, il cancro della vescica muscolo-invasivo, Checkmate -274 è l'altro. E poi hai già menzionato una potenziale lettura dell'endpoint della PCR per il cancro del polmone non a piccole cellule alla fine di quest'anno. E poi nel 2021, non vediamo l'ora di leggere anche per il cancro esofageo e poi altri verranno nel 2022 e oltre.

————————————————– ——————————

Operatore (9)

————————————————– ——————————

Risponderemo alla nostra prossima domanda di Chris Schott con JPMorgan.

————————————————– ——————————

Christopher Thomas Schott, JPMorgan Chase & Co, Divisione ricerca – Analista senior (10)

————————————————– ——————————

Grande. Immagino che il primo per me fosse su TYK2. Puoi solo elaborare un po 'di più sul profilo di sicurezza del prodotto che hai visto nello studio sull'artrite psoriasica? C'è qualcosa di nuovo, immagino, da segnalare rispetto a ciò che hai visto con la psoriasi? O è un tipo di profilo simile che hai visto lì?

E poi la mia seconda domanda stava tornando a Opdivo nel polmone di prima linea. Qualunque commento su dove pensi di poter arrivare da una prospettiva di condivisione, dato il forte lancio iniziale. E poi, quando pensi all'opportunità x degli Stati Uniti qui, confrontiamo e contrapponiamo il modo in cui lo stai pensando rispetto agli Stati Uniti, data la mancanza di un'etichetta – 227 x Stati Uniti?

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (11)

————————————————– ——————————

Grazie, Chris. Samit, perché non inizi su TYK2 e poi Chris può fornire qualche aggiornamento su Opdivo.

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (12)

————————————————– ——————————

Sicuro. Grazie. Chris, grazie per la domanda. Per TYK2, come già accennato un po 'da Giovanni e poi da Chris prima, davvero entusiasta per TYK2 in generale. E abbiamo visto il profilo, come avete visto nella psoriasi nello studio di Fase II, e vediamo risultati simili in termini di trend, in termini di sicurezza, e non vediamo l'ora di presentare questi dati nelle prossime conferenze mediche. Nel complesso, come abbiamo detto, siamo entusiasti dei dati per poter ora pianificare il programma di Fase III nell'artrite psoriasica e non vediamo l'ora di leggere verso la fine dell'anno il programma sulla psoriasi per il primo studio e poi il secondo studio nel primo trimestre del prossimo anno. Quindi niente da segnalare come una differenziazione in questo momento da ciò che abbiamo già conosciuto dal punto di vista della sicurezza. Allora Chris, vuoi prendere in consegna la domanda su Opdivo?

————————————————– ——————————

Christopher S. Boerner, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore della commercializzazione (13)

————————————————– ——————————

Sicuro. Grazie per la domanda, Chris. Quindi una delle cose di cui siamo più contenti rispetto a ciò che stiamo vedendo nelle prime dinamiche negli Stati Uniti è che, come avevamo sospettato, i medici non stanno classificando il regime dual I-O su un tipo di paziente specifico. In effetti, come ho detto prima, stiamo effettivamente assistendo a un buon assorbimento del regime -227 e davvero attraverso i segmenti, attraverso i livelli di espressione di PD-L1 e attraverso le istologie.

Quello che direi riguardo ai pazienti che sono andati in terapia, finora, nel segmento da 1 a 49, i pazienti sono generalmente quelli che richiedono opzioni non chemio o possono essere pazienti fragili che non tollerano la chemioterapia. Stiamo assistendo a un certo utilizzo nella popolazione superiore al 50% per i pazienti che desiderano o forse necessitano di un'opzione più aggressiva rispetto al PD-1 in monoterapia. E poi con il regime 9LA, vediamo pazienti giovani. Forse sono pazienti in forma con una malattia grave, ma sono motivati ​​ad avere un'opzione più aggressiva. Quindi questi sono i tipi di pazienti che stiamo vedendo in questo momento.

È importante sottolineare che, mentre penso all'opportunità di continuare a crescere qui, ancora una volta, penso che continueremo a sottolineare l'opportunità per il paziente con doppia I-O – doppia terapia con I-O in tutti i sottotipi di pazienti. Non abbiamo ancora visto così tanto utilizzo nel segmento PD-L1 negativo, sconosciuto o non testato. Questa è un'area in cui l'I-O è generalmente sottopenetrata, quindi è ovviamente un'opportunità con il regime 9LA. Quindi riteniamo di avere una serie di opportunità in cui possiamo continuare a promuovere l'utilizzo tra i tipi di segmenti di pazienti negli Stati Uniti.

Al di fuori degli Stati Uniti, ovviamente, non avremo -227 sull'etichetta. Tuttavia, direi un paio di cose. Prima di tutto, i dati saranno disponibili al pubblico. E ovviamente, a seconda dei casi, i nostri team medici si impegneranno in questo. I dati 9LA al momento del lancio continueranno ovviamente a maturare. Quei dati ci forniscono un punto di riferimento per il PD-L1 negativo. Quindi queste sono alcune delle dinamiche che, penso, saranno in gioco quando entreremo nel mercato x U.S. Ma ancora una volta, penso che continueremo ad aggiornarti man mano che ci avvicineremo ai tempi di tale approvazione.

————————————————– ——————————

Operatore (14)

————————————————– ——————————

E poi, sentiremo Tim Anderson con Wolfe Research.

————————————————– ——————————

Timothy Minton Anderson, Wolfe Research, LLC – MD di Equity Research (15)

————————————————– ——————————

Ho una domanda sulla sentenza Eliquis sui brevetti. Il tuo comunicato stampa di ieri sera diceva che ti aspetti i generici dopo il 2026, ma prima del 2031. Penso che tutti gli analisti si aspettino i generici intorno alla metà del 2027. Significa che ottieni l'esclusività pediatrica? Ma mi chiedo se quell'esclusività potrebbe effettivamente estendersi oltre quella basata su quel linguaggio del comunicato stampa. Hai concluso accordi con molti sfidanti generici. Non hai mai reso pubblico nessuno di questi termini. Quindi esiste una ragionevole possibilità che i generici non arrivino fino a qualcosa come il 2028 o forse anche più tardi? E poi su ozanimod nella colite ulcerosa dello studio True North, ci sarà qualcosa di differenziante nei dati relativi agli attuali concorrenti sul mercato oltre a questo solo un meccanismo diverso?

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (16)

————————————————– ——————————

Grazie, Tim. Vorrei iniziare con Eliquis, quindi Samit fornirà alcuni commenti su True North.

Quindi, prima di tutto, lasciatemi dire, siamo sempre stati fiduciosi nella forza dell'IP per Eliquis. E come hai accennato, e proprio come sfondo, l'IP che copre Eliquis è un brevetto sulla composizione della materia, che scade nel novembre del '26 con la potenziale estensione pediatrica a maggio '27 e un brevetto di formulazione, che scade nel '31. E siamo molto soddisfatti del risultato quando ieri è stata confermata la forza di entrambi i brevetti. Quindi questo significa che c'è potenzialmente qualche estensione oltre la composizione del brevetto della materia del 2026, ovviamente, se riusciamo a mantenere il brevetto della formulazione su appello. E hai ragione che abbiamo stipulato accordi con un certo numero di società e i termini di tali accordi sono riservati.

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (17)

————————————————– ——————————

Giovanni, grazie. Affronterò la questione ozanimod. Grazie per la domanda, Tim. Penso un paio di cose da notare.

Numero uno, l'attuale modello di trattamento per i pazienti con colite ulcerosa dipende principalmente dai farmaci biologici. E penso che ci sia ancora una popolazione di pazienti sottoservita a causa della necessità di trattamenti aggiuntivi. E una terapia che sia sicura, efficace e che possa essere effettivamente somministrata per via orale sarà importante. E poi, se ricordi, lo studio ha effettivamente arruolato pazienti che erano sia biologicamente ingenui che pretrattati biologici. Quindi qui c'è un'opportunità per i pazienti di essere trattati anche in ambito prebiologico.

ZEPOSIA, come hai visto dalla tabella MS, è un profilo di sicurezza best-in-class con l'assenza del monitoraggio della prima dose, sia per l'aspetto cardiovascolare che per la mancanza di test oculari su larga scala richiesti in questo farmaco . Ora dal punto di vista dello studio di Fase III UC, mentre guardiamo a ZEPOSIA e, ovviamente, i dati saranno presentati in un futuro incontro medico, ma non solo hanno raggiunto l'endpoint primario, ma vediamo risultati molto importanti e molto significativi nel endpoint secondari, inclusi i miglioramenti nei risultati endoscopici, che è molto raro per molti dei farmaci disponibili, e queste sono definizioni molto rigorose che sono state utilizzate nello studio. Quindi, nel complesso, quello che direi è da un punto di vista della sicurezza così come dal punto di vista dell'efficacia, vedrai che questo farmaco, che può essere somministrato per via orale, è differenziato. E attendiamo con impazienza il dialogo con le autorità sanitarie e le agenzie per la presentazione. Chris, mi chiedo se vuoi commentare anche tu.

————————————————– ——————————

Christopher S. Boerner, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore della commercializzazione (18)

————————————————– ——————————

Sicuro. L'unica cosa che aggiungerei a ciò che hai detto, Samit, è che, ricorda, e vedi che il bisogno insoddisfatto qui è davvero di opzioni orali con un'efficacia paragonabile ai biologici, ma con un profilo di sicurezza migliore di quello che vedi con gli agenti biologici esistenti e inibitori JAK. Ovviamente in questo spazio c'è molto rumore competitivo e i dati si evolveranno. E chiaramente, dobbiamo aspettare che venga presentato l'intero set di dati del Nord vero. Ma in base a ciò che sappiamo oggi e ai dati che abbiamo visto, ci sentiamo molto bene con il profilo ZEPOSIA. In UC, l'efficacia sembra essere in linea con i biologici, ma con una maggiore sicurezza. E in particolare, non stiamo vedendo né qui né nel profilo della SM i tassi di infezioni gravi, trombosi o tumori maligni che hanno portato ad avvertimenti da scatola nera per un certo numero di inibitori del TNF e JAK.

Quindi, data la natura cronica di questa malattia, pensiamo che ZEPOSIA avrà un ruolo da svolgere. È un agente orale. Come hai notato, Tim, nella tua domanda, ha un meccanismo d'azione unico, che in realtà è importante data la natura cronica di questa malattia. E offre potenzialmente un profilo di rischio beneficio migliore rispetto agli agenti esistenti.

————————————————– ——————————

Operatore (19)

————————————————– ——————————

E andremo da Steve Scala con Cowen.

————————————————– ——————————

Stephen Michael Scala, Cowen and Company, LLC, divisione di ricerca – MD e analista di ricerca senior (20)

————————————————– ——————————

Se posso fare 3 domande di follow-up. In primo luogo, su Eliquis, le date di insediamento sono fissate ora, sebbene non siano state rivelate? O in qualche modo dipendono dal brevetto 2031?

In secondo luogo, hai detto molte volte che è probabile che Opdivo torni a crescere nel 2021. Puoi chiarire, è quello per l'intero anno, la seconda metà del '21, il quarto trimestre del '21? E dipende dall'approvazione dell'adiuvante polmonare?

E poi, infine, su ide-cel, la FDA ha indicato che hanno ancora in programma di rivedere ide-cel in un ciclo di revisione di 8 mesi? O non l'hanno detto in un modo o nell'altro?

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (21)

————————————————– ——————————

Grazie, Steve. Fammi forse prendere il 3 molto velocemente. Quindi, come ho detto, i dettagli di quegli accordi con il nostro – che sono completi, sono riservati. E ancora, come ho detto, c'è chiaramente il potenziale per un'estensione oltre il '26, direi, tra il '26 e il '31 a seconda dell'esito del ricorso. E non credo che ci sia niente di più di quello che possiamo dire al riguardo.

Per quanto riguarda Opdivo, quello su cui abbiamo commentato è che il marchio ha un'opportunità di crescere nel 2021. Non stiamo realmente fornendo analisi trimestrali di quella – della crescita, ma ci sentiamo davvero bene su dove ci basiamo la forza dell'attività attuale e ciò che Chris ha menzionato in precedenza sul polmone di prima linea e il potenziale di approvazione nel rene di prima linea basato su 9ER, e questo sarebbe il motore principale.

Penso che l'unica cosa che possiamo dire per ide-cel sia ciò che abbiamo già comunicato. Abbiamo richiesto una revisione prioritaria, ma è ovviamente una decisione dell'agenzia fare quel commento. Samit, niente?

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (22)

————————————————– ——————————

Sì. Penso che in aggiunta a ciò, abbiamo anche una designazione di terapia rivoluzionaria. Quindi, nel complesso, l'agenzia esaminerà i dati stessi, di cui siamo molto entusiasti e poi, ovviamente, lo stato generale del programma che abbiamo.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (23)

————————————————– ——————————

Chris, qualcosa da aggiungere su Opdivo?

————————————————– ——————————

Christopher S. Boerner, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore della commercializzazione (24)

————————————————– ——————————

No, penso che tu abbia coperto bene Opdivo. Quello che abbiamo detto è che la traiettoria della crescita sarà determinata dalle indicazioni adiuvanti, ma ci sentiamo molto bene sulle opportunità di crescita a partire dal 2021 sulla base delle dinamiche che ho citato.

————————————————– ——————————

Operatore (25)

————————————————– ——————————

E sentiremo Kushal Patel con Guggenheim Securities.

————————————————– ——————————

Kushal Patel, (26)

————————————————– ——————————

A nome di Seamus, quindi in termini di riaffermazione della guida per l'EPS del 2021, mi stavo solo chiedendo in relazione a come stessero procedendo gli sforzi di integrazione e la giusta gestione delle spese nel P&L e come ciò potrebbe portare a termine nel 2021, in particolare con la R&S presumibilmente aumentando man mano che le prove aumentano. Basta spingere e tirare per, immagino, le sinergie lì. E poi potenzialmente i tuoi commenti in merito alle elezioni. E poi la seconda domanda solo con il mucchio di soldi che si accumula, chiedendosi come la squadra stia pensando agli accordi in futuro, forse agli imbattibili. Qualsiasi colore ci sarebbe bello.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (27)

————————————————– ——————————

Grazie. David?

————————————————– ——————————

David V. Elkins, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e CFO (28)

————————————————– ——————————

Sì. Quindi grazie per la domanda sull'integrazione e le sinergie. Senti, come io e Giovanni abbiamo detto entrambi sul lato dell'integrazione, siamo davvero contenti di quanto velocemente sia andato tutto. E siamo molto fortunati ad avere la stragrande maggioranza delle persone nei ruoli oltre il 90% prima che la situazione COVID ci colpisse, il che è stato molto fortunato perché tutti conoscevano i loro ruoli e le loro relazioni di segnalazione, e questo ha davvero permesso a tutti di unirsi. Penso che anche solo avendo una crisi come questa, tutti lavorino a distanza e la superino. E il modo in cui tutti hanno reagito per concentrarsi sul soddisfare le esigenze dei pazienti e assicurarsi di avere il prodotto alla porta è davvero – penso che l'integrazione culturale sia accelerata. E lo abbiamo visto attraverso i sondaggi che abbiamo condotto dal punto di vista del coinvolgimento dei dipendenti.

Sai anche, dal punto di vista dell'integrazione, abbiamo accennato prima che abbiamo annunciato tutti i principali siti in tutto il mondo e c'era un'alta sovrapposizione lì, quindi le persone sanno dove lavoreranno. Quindi, di nuovo, questo aiuta da un aspetto culturale.

Dal punto di vista della sinergia, come ho detto nella mia chiamata, le cose stanno andando molto bene. Raggiungeremo 1/3 di quelli il prossimo anno. Penso che il team stia facendo un lavoro straordinario entro un paio di settimane dalla conclusione dell'accordo. Abbiamo riunito tutti i nostri principali fornitori. E abbiamo visto circa $ 1 miliardo dei $ 2,5 miliardi provenienti da terze parti, da terze parti. E ci sentiamo molto, molto fiduciosi su come ci stiamo comportando contro queste sinergie.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (29)

————————————————– ——————————

Sì. Per quanto riguarda l'allocazione del capitale, avevi una domanda, niente in realtà – nulla è cambiato davvero rispetto all'allocazione del capitale. E quello che vorrei dire è che, come abbiamo detto in passato, la nostra priorità per l'allocazione del capitale e il suo pilastro centrale è sempre stata quella di continuare a fornire innovazione esterna attraverso lo sviluppo del business. Quindi questa è davvero una priorità per noi. E come sapete, guardiamo allo sviluppo del business dal punto di vista degli accordi che sono in qualche modo allineati strategicamente con le aree terapeutiche che conosciamo bene dove c'è un potenziale per la scienza rivoluzionaria. E ovviamente, siamo disciplinati da una prospettiva finanziaria.

Quindi siamo molto attivi nell'analisi di potenziali accordi su tutta la linea per rafforzare la nostra piattaforma di scoperta, aumentare il numero di collaborazioni che abbiamo e praticamente su tutta la linea. Quindi hai ragione sul fatto che le nostre posizioni finanziarie continuano a rafforzarsi e lo sviluppo del business rimane un'area di interesse per noi.

————————————————– ——————————

Operatore (30)

————————————————– ——————————

Ascolteremo Andrew Baum con Citi.

————————————————– ——————————

Andrew Simon Baum, Citigroup Inc., Divisione ricerca – Responsabile globale della ricerca sanitaria e MD (31)

————————————————– ——————————

Un paio di domande, per favore. In primo luogo, a Giovanni, potrebbe darci il vero livello di preoccupazione nel settore, ma anche a Bristol, riguardo all'ordine esecutivo del presidente sull'IPI dello stato della nazione a cui ha fatto riferimento nei suoi commenti di apertura? In generale, sembrerebbe che il requisito di avere un punteggio CBO favorevole e che l'HHS sia in grado di convalidarlo sia un requisito, il che non sembra probabile dato quello che è successo l'ultima volta. Allora qual è il rischio reale che, che cambia e quindi, questa proposta ha dei ritardi? Sto solo cercando di capire quanto sia reale la minaccia e se qualcosa è cambiato, e non dovremmo essere così rilassati come ci è stato dato l'ultima volta.

Secondo, forse Samit potrebbe parlare con alcuni dei prossimi dati all'ESMO. Hai una profonda tranche di agenti immuno-oncologici, CCR2 / CCR5, IL8, tra gli altri. Quali dati vedremo all'ESMO?

E poi finalmente, proprio sull'impatto COVID per Eliquis x U.S., in particolare in Europa dove, ovviamente, c'è un ritardo nel rimborso. Quanto spazio vede aumentare la quota di mercato del NOAC in funzione del COVID e del tentativo di impedire ai pazienti di accedere ai centri medici dall'ottenere le misure INR?

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (32)

————————————————– ——————————

Sicuro. Quindi fammi iniziare con le questioni relative al governo. Samit coprirà ESMO, e poi Chris forse può darti alcuni spunti sulla tua domanda su richiesta.

Quindi, prima di tutto, lasciami dire, Andrew, penso che sia davvero presto per fornire una valutazione più granulare. Come sapete, non abbiamo ancora visto l'ordine esecutivo dell'IPI. E quindi rispetto a ciò, c'è un certo livello di incertezza rispetto a ciò che è realmente nell'ordine e quale può essere un percorso per l'implementazione. Voglio ripetere quello che ho detto nelle mie osservazioni di apertura. Siamo fermamente convinti che non sia la direzione giusta per gli Stati Uniti. Penso che il nostro punto di vista sia condiviso non solo in tutto il settore, ma i fornitori, le associazioni di pazienti e altri soggetti interessati alle politiche sono in linea con il nostro punto di vista. Penso che la soluzione ai problemi di accessibilità dei pazienti negli Stati Uniti sia lavorare sui problemi di accessibilità dei pazienti. In realtà non si tratta di importare modelli e livelli di prezzo che non funzionano a livello internazionale negli Stati Uniti e, francamente, l'IPI non fa tanto per i pazienti quanto dovremmo fare per i pazienti.

Quindi il nostro settore continua ad essere davvero aperto a discutere diversi tipi di soluzioni con l'amministrazione che aiuterebbero di più i pazienti, ma ci consentirebbero anche di continuare a investire nell'innovazione. Penso che sia davvero importante in un momento in cui tutti comprendono l'importanza della nostra industria, che, francamente, è principalmente un'industria statunitense nella lotta alle malattie.

L'impatto di IPI nella versione, almeno, sapevamo sarebbe stato estremamente significativo sul nostro settore e sulla capacità di continuare a investire nell'innovazione. E speriamo di essere in grado di muoverci in direzioni migliori per i pazienti negli Stati Uniti.

Dal nostro punto di vista, quando si pensa al nostro portafoglio, è chiaramente molto più differenziato oggi rispetto al passato in più segmenti. E quando guardi le nostre vendite, si tratta di circa il 40% a livello internazionale e il 60% negli Stati Uniti.Negli Stati Uniti, parte B, proprio come punto di riferimento, è circa il 15% della nostra attività.

Per quanto riguarda la tua domanda sulla regola dello sconto, penso che dovremmo vedere come l'HHS pensa davvero ai vari tipi di implicazioni di una regola di sconto e valutare quale sarebbe il costo di ciò rispetto al vantaggio. Quindi non sono sicuro di poter davvero speculare su come sarebbe stato certificato e se i problemi sollevati nella versione precedente sarebbero stati addirittura un problema a questo punto. Penso che sia tutto quello che so a questo punto. Samit?

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (33)

————————————————– ——————————

Grazie. Grazie, Andrew, per la domanda sull'ESMO. Penso che il modo di vedere la cosa sia che ci sono diverse presentazioni o dati che vengono presentati all'ESMO, principalmente dagli studi di Fase I e da alcuni aggiornamenti. Ma il più importante su cui concentrarsi sarebbe CheckMate 9ER per il cancro delle cellule renali perché questa è certamente una terapia differenziante. E come Chris ha menzionato in precedenza, così come hai sentito negli altri commenti nelle presentazioni precedenti, inclusi tutti i sottotipi o entrambi, e inclusa la popolazione a rischio favorevole, che attualmente non è coperta dai nostri dati nell'impostazione del doppio IO, ci sarà anche quell'aggiornamento sul doppio IO con un follow-up di 4 anni per quello studio. Quindi quei 2 saranno fondamentali in quanto forniscono un modo migliore per guardare al trattamento per i pazienti con carcinoma a cellule renali con il doppio I-O. E poi, ovviamente, stiamo cercando di ottenere potenzialmente l'approvazione di 9ER in un secondo momento. E questo fornirà sicuramente un modo aggiuntivo per trattare questi pazienti da una prospettiva di farmaci sicuri ed efficaci.

C'era una terza domanda su …

————————————————– ——————————

Christopher S. Boerner, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore della commercializzazione (34)

————————————————– ——————————

Si si. Quindi grazie, Andrew, per la domanda su Eliquis. Quindi lasciatemi dire all'inizio che i fondamentali per Eliquis rimangono molto solidi, sia negli Stati Uniti che negli Stati Uniti. Siamo ora l'OAC numero 1 in 12 mercati a livello globale. Siamo il numero 2 in 5 mercati aggiuntivi. E i fondamentali, ancora una volta, sono molto forti.

Per quanto riguarda l'impatto COVID, ci sono davvero 2 cose in gioco. Come ha detto David, c'è un lavoro di inventario inferiore alla build dell'inventario che abbiamo visto nel primo trimestre. Questo è il più grande impatto COVID che abbiamo visto per il trimestre. Ciò è avvenuto principalmente negli Stati Uniti, anche se non esclusivamente, ma l'impatto principale è stato negli Stati Uniti E poi c'è stato un impatto minore sulla domanda, e questo riflette il fatto che il mercato OAC è stato influenzato dai volumi di nuovi pazienti che sono diminuiti . L'impatto negativo è stato più significativo nel mese di aprile. Ha iniziato a riprendersi. Non abbiamo davvero visto un impatto sui volumi totali dei pazienti. Come noti, uno dei potenziali vantaggi di Eliquis è stato – prima di tutto, che Eliquis non è stato influenzato in modo sproporzionato da COVID rispetto agli altri giocatori.

E poi, secondariamente, abbiamo visto, come hai accennato, in diversi mercati, il desiderio di cercare di tenere i pazienti fuori dagli ospedali e dalle istituzioni, e questo ha influenzato la quota di warfarin. Quindi abbiamo visto una diminuzione della quota di warfarin da circa il 16% alla fine del primo trimestre a circa il 14% a giugno, e questo riflette, secondo noi, i nuovi pazienti che hanno iniziato a prendere DOAC rispetto al warfarin. Come hai accennato, a differenza del warfarin, i DOAC non richiedono un monitoraggio approfondito o aggiustamenti della dose. Di conseguenza, abbiamo visto alcuni IDN e numerosi governi cercare di ridurre l'esposizione di quei pazienti. Ed Eliquis ha raccolto in modo sproporzionato quella perdita di quote. Quindi questa è stata sicuramente un'opportunità proveniente da COVID.

————————————————– ——————————

Operatore (35)

————————————————– ——————————

E sentiremo Navin Jacob con UBS.

————————————————– ——————————

Navin Cyriac Jacob, UBS Investment Bank, Research Division – Equity Research Analyst of Specialty Pharmaceuticals e Large Cap Pharmaceutic (36)

————————————————– ——————————

Mi senti bene?

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (37)

————————————————– ——————————

Sì. Sì, Navin.

————————————————– ——————————

Navin Cyriac Jacob, UBS Investment Bank, Research Division – Equity Research Analyst of Specialty Pharmaceuticals e Large Cap Pharmaceutic (38)

————————————————– ——————————

Perfetto. Solo alcuni, se posso. Su REBLOZYL, un trimestre forte. Mi chiedevo quanto inventario fosse stato costruito rispetto alla domanda. E se potessi ricordarci la tempistica della lettura dello studio MDS di prima linea. Ci sono analisi provvisorie che potrebbero avvenire prima del look finale? E poi anche la tempistica dello studio sulla SM, per favore?

E poi solo una domanda sulla tua pipeline nella fase iniziale. Penso che di recente tu abbia spostato il tuo antagonista Lp (a) nella Fase II per l'IPF. Ti chiedi se potresti discutere qualsiasi tipo di attività che potresti aver visto nella Fase Ib che ha spostato la decisione di spostare quell'asset nella Fase II.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (39)

————————————————– ——————————

Grazie, Navin. Perché non chiediamo a Nadim di iniziare, e poi Samit coprirà un paio delle tue domande relative alla pipeline.

————————————————– ——————————

Nadim Ahmed, Bristol-Myers Squibb Company – Executive VP & President of Hematology (40)

————————————————– ——————————

Grande. Navin, grazie per la tua domanda. Quindi una cosa voglio ribadire che hai sentito prima. Nel complesso, siamo molto incoraggiati dal lancio di REBLOZYL e soprattutto dalla capacità dei nostri team commerciali di orientarsi verso un lancio virtuale. E finora abbiamo visto una buona adozione precoce, soprattutto – e penso che i fattori chiave qui siano il significativo bisogno insoddisfatto di MDS, specialmente nei pazienti refrattari all'ESA, il meccanismo d'azione unico di Reblozyl. E, naturalmente, i nostri team sul campo che hanno un'ottima esperienza e conoscenza di MDS e delle relazioni dei medici prescrittori di MDS ci hanno permesso di ottenere tale accesso. E abbiamo un buon accesso con i pagatori ora che abbiamo un J-Code permanente da luglio.

Quindi, tornando a una domanda, Navin, ci sono una sorta di dinamiche a breve termine qui, in parte COVID e l'impatto della carenza di sangue. Sulla tua domanda specifica sull'inventario, questo è un prodotto che viene spedito direttamente ai nostri clienti e siti, quindi non è davvero in gioco qui. L'unica area in cui potrebbe essere un po 'in gioco qui è, ovviamente, di un nuovo trattamento che affronta un significativo bisogno insoddisfatto, si ottiene una domanda repressa con nuovi agenti oncologici. Quindi è probabile che sia in corso un effetto bolo.

Ma come ho detto, siamo molto soddisfatti dei progressi compiuti finora e il team è concentrato sia sull'iniziazione di nuovi pazienti che sulla persistenza del paziente, e quello che stiamo vedendo è incoraggiante. Stiamo assistendo a nuovi pazienti che continuano a iniziare e stiamo vedendo che la maggior parte dei pazienti continua a ricevere il secondo e il terzo trattamento. Il feedback dei clienti rimane molto buono. La consapevolezza del marchio è fortemente guidata dai nostri team sul campo. Quindi siamo incoraggiati. Ma come te, come ho detto prima, c'è anche un po 'di un effetto bolo. Quindi vedremo come quella dinamica continuerà a svolgersi per il resto dell'anno. Ma molto soddisfatto dei progressi compiuti finora. Samit?

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (41)

————————————————– ——————————

Sì. Grazie. Dal punto di vista dello studio COMMANDS, è uno studio di Fase III, come sapete, in prima linea, che include sia pazienti RS negativi che RS positivi, e quello studio è attualmente in fase di arruolamento. Stiamo aspettando la lettura in arrivo nel 2022 – fine del 2022.

Lo studio sulla mielofibrosi è appena iniziato, quindi ci vorrà un po 'di tempo per andare avanti e ovviamente forniremo le linee temporali, di nuovo, 2022 e oltre.

Per il lato della fibrosi polmonare interstiziale, come sapete, avevamo presentato i dati e pubblicato i dati anche nell'IPF, dove abbiamo visto risultati interessanti, dove c'erano anche gli effetti collaterali per gli effetti sulla pressione sanguigna. Quindi stiamo ora indagando sul – nello studio di Fase II, cercando di vedere cosa possiamo fare in termini di gestione dell'effetto collaterale. E la molecola verrà studiata lì, che poi decideremo come procedere ulteriormente con quella molecola nelle prove della fase successiva. Ma dobbiamo aspettare per vedere i dati quando si legge.

————————————————– ——————————

Operatore (42)

————————————————– ——————————

E riceveremo questa domanda da Matt Phipps con William Blair.

————————————————– ——————————

Matthew Christopher Phipps, William Blair & Company L.L.C., Divisione di ricerca – Analista di ricerca senior (43)

————————————————– ——————————

Poco prima della presentazione ESMO dei dati 9ER, puoi ricordarci il tuo posizionamento di quel regime in RCC? Pensi di poter aumentare in modo significativo le vendite totali di Opdivo in RCC? O è davvero più destinato a sostenere Opdivo attraverso i diversi regimi?

E poi solo un secondo veloce. Con alcuni degli impatti relativi a COVID sull'accesso al centro di infusione, avete pensato tutti di accelerare il lancio del tempo per Opdivo sottocutaneo? Sembra che tu abbia recentemente avviato un'altra prova che combina i subcu Opdivo e Yervoy.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (44)

————————————————– ——————————

Grazie, Matt. Chris?

————————————————– ——————————

Christopher S. Boerner, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore della commercializzazione (45)

————————————————– ——————————

Sicuro. Sì. Scusa, Giovanni. Sì, forse inizierò con la cellula renale. Quindi solo la linea di base di dove si trova l'attività oggi, Matt, è che la quota di mercato è rimasta più o meno invariata rispetto all'ultimo trimestre. La nostra quota complessiva di Opdivo, Yervoy nel rene di prima linea è compresa tra il 30% e il 35%, all'estremità superiore di quella per la nostra indicazione etichettata. E poi, cosa importante, siamo sottostimati, come ci si aspetterebbe, nella popolazione di pazienti favorevole, che attualmente è off-label. E il modo in cui pensiamo a 9ER è, prima di tutto, siamo molto soddisfatti dei dati che abbiamo visto, sia su OS che su PFS. Siamo anche molto incoraggiati dal profilo di sicurezza. E così, mentre pensiamo al posizionamento di questo agente, sebbene sia ancora agli inizi e abbiamo bisogno di vedere l'intero set di dati presentato, riteniamo che questi forniscano: questi dati forniscono un'opportunità molto interessante rispetto alle opzioni I-O / TKI esistenti. Quindi c'è una chiara opportunità, pensiamo, di guidare la condivisione dai regimi I-O / TKI esistenti in questo spazio.

In secondo luogo, la monoterapia con TKI è ancora una percentuale abbastanza consistente dell'uso di prima linea. Oggi è circa il 30% in prima linea, soprattutto nella popolazione favorevole. Riteniamo che questa sia un'opportunità anche per noi perché, ricorda, 9ER è stato condotto in base allo stato di rischio e includeva la popolazione di pazienti favorevoli. Quindi pensiamo che ci sia una reale opportunità per noi di continuare a guidare anche la quota in quella popolazione.

E quindi penso che l'ultima cosa che direi sull'opportunità che abbiamo qui è che se ricordi la nostra posizione nella cellula renale, abbiamo entrambe la monoterapia in seconda linea, abbiamo Opdivo e Yervoy in prima linea. E questo ci offre un'altra opzione con IO plus TKI. In effetti, saremo l'unica azienda con così tante diverse modalità in gioco. E quindi pensiamo di avere una posizione molto forte con 9ER in prima linea. Sarà un'importante opportunità per noi per continuare a far crescere il marchio a partire dal 2021, quando sarà approvato.

————————————————– ——————————

Samit Hirawat, Bristol-Myers Squibb Company – Vicepresidente esecutivo e Direttore medico dello sviluppo globale dei farmaci (46)

————————————————– ——————————

Sì. Grazie, Chris. E quando si tratta di sviluppo di subcu, quindi lavoriamo continuamente su questo e facciamo buoni progressi e aspettiamo con impazienza le letture dello studio di Fase I, dove stiamo guardando i parametri PK, dove saremo in grado di quindi confrontarlo con i parametri IV e quindi pianificare la fase successiva di sviluppo in concerto con le nostre comunicazioni con le agenzie sanitarie.

————————————————– ——————————

Giovanni Caforio, Bristol-Myers Squibb Company – Chairman of the Board & CEO (47)

————————————————– ——————————

Grazie e grazie a tutti. Grazie per aver partecipato alla chiamata. In conclusione, lasciatemi dire, ancora una volta, che abbiamo avuto un trimestre molto positivo. Sono molto orgoglioso che i nostri team abbiano eseguito, nonostante le sfide della pandemia. Abbiamo avanzato la nostra pipeline. Abbiamo fornito una forte esecuzione commerciale. Abbiamo continuato a fornire i nostri farmaci ai pazienti e siamo molto ben posizionati per il futuro. La nostra pipeline ha un maggiore potenziale per trasformare la vita dei pazienti attraverso la nostra scienza.

Grazie a tutti per aver partecipato alla chiamata. E come sempre, il nostro team sarà a disposizione per rispondere a qualsiasi altra domanda tu possa avere. Grazie.

————————————————– ——————————

Operatore (48)

————————————————– ——————————

E signore e signori, questo conclude la chiamata di oggi. Ti ringraziamo per la tua partecipazione. Ora puoi disconnetterti.

Psorilax:Per i neofiti |crema dermatologica per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, ingredienti

06 agosto 2020

6 minuti di lettura

Fonte / informazioni integrative


Informazioni integrative:
Bagel riferisce di essere un relatore per Janssen, AbbVie, Amgen, Novartis, Eli-Lilly, Ortho-Biologics, Regeneron; ha partecipato a studi clinici per Leo, UCB, BMS e BI; ed è consulente di BMS e Janssen. Crowley riferisce di aver ricevuto ricerche e sovvenzioni da AbbVie, Amgen, Boehringer Ingelheim, Eli Lilly, Janssen, MC2 Therapeutics, Merck, Novartis, Pfizer, Regeneron, Sanofi, Sun Pharmaceuticals, UCB e Verrica Pharmaceuticals; è stato consulente per AbbVie, Amgen, Celgene, Dermira, Eli Lilly, Novartis, Sun Pharmaceuticals e UCB; e ha servito nell'ufficio dei relatori per AbbVie, Janssen, Eli Lilly, Novartis, Regeneron, Sanofi e UCB. Gelfand riferisce di essere stato consulente per BMS, Boehringer Ingelheim, GSK, Janssen Biologics, Novartis, UCB (DSMB) e Pfizer; riceve borse di ricerca (ai fiduciari dell'Università della Pennsylvania) da AbbVie, Janssen, Novartis, Celgene, Ortho Dermatologics e Pfizer; e ricevuto il pagamento per il lavoro di formazione medica continua correlato alla psoriasi che è stato sostenuto indirettamente da Lilly e Ortho Dermatologics. Mease riferisce di ricevere borse di ricerca, onorari per consulenze e / o onorari per relatori da AbbVie, Amgen, Boehringer Ingelheim, Bristol Myers, Galapagos, Genentech, Gilead, Janssen, Lilly, Merck, Novartis, Pfizer, Sun Pharmaceuticals e UCB.


Con l'espansione di COVID-19 in tutto il paese, le normative sull'assistenza sanitaria e sul trattamento si sono evolute per prevenirne l'ulteriore diffusione. Più recentemente, quando gli stati hanno iniziato a riaprire, i fornitori hanno dovuto adattarsi alle raccomandazioni in continua evoluzione.

A giugno, la task force COVID-19 della National Psoriasis Foundation ha aggiornato il suo elenco di raccomandazioni per i pazienti con psoriasi e i professionisti in merito alle opzioni di trattamento, alle visite ambulatoriali e ai fattori di rischio.

Jerry Bagel, MD, del Psoriasis Treatment Center of Central New Jersey, afferma che molti trattamenti per la psoriasi non sono così immunosoppressivi come i pazienti spesso temono e che possono svolgere un ruolo antinfiammatorio nella lotta contro COVID-19.

Jerry Bagel, MD, del Psoriasis Treatment Center of Central New Jersey, afferma che molti trattamenti per la psoriasi non sono così immunosoppressivi come i pazienti spesso temono e che possono svolgere un ruolo antinfiammatorio nella lotta contro COVID-19.

Fonte immagine: David Fraunberger Shades Studios.

“In generale, la maggior parte dei pazienti con malattia psoriasica dovrebbe probabilmente continuare a seguire la terapia sistemica se ci sono. E se hanno bisogno di iniziare una terapia sistemica per la loro malattia, anche questo dovrebbe essere preso in considerazione “, Joel M. Gelfand, MD, MSCE, ha detto il co-presidente della task force e professore di dermatologia ed epidemiologia presso la Perelman School of Medicine dell'Università della Pennsylvania. “Il peso della psoriasi è piuttosto consistente. È già abbastanza difficile affrontare gli effetti emotivi e difficili della pandemia, e poi dover affrontare anche la psoriasi. “

I dati su come il trattamento biologico per la malattia psoriasica influisce sui tassi di infezione da COVID-19 sono stati limitati fino ad oggi, ma ciò che è stato scoperto finora è rassicurante.

Jerry Bagel, MD, del Psoriasis Treatment Center of Central New Jersey, ha curato 500 pazienti in terapia biologica da quando la sua clinica ha riaperto a giugno. Di questi, cinque avevano contratto COVID-19, con uno ricoverato in ospedale per polmonite.

Jerry Bagel, MD
Jerry Bagel

“Ciò che uccide le persone in COVID è la tempesta di citochine, che è un aumento di molte delle molecole pro-infiammatorie, che si vedono elevate nelle malattie immunologiche come la psoriasi, il morbo di Crohn e l'artrite reumatoide”, ha detto Bagel. “Gli agenti biologici che utilizziamo diminuiscono o diminuiscono la quantità di molecole pro-infiammatorie, potenzialmente diminuendo la tempesta di citochine che si traduce in fatalità”.

Molti pazienti sono preoccupati per gli effetti immunomodulatori dei farmaci biologici e se i farmaci aumenteranno il rischio di contrarre COVID-19 o altre malattie trasmissibili, ha detto.

“Non credo che questi agenti siano immunosoppressori come la gente pensa”, ha detto Bagel. “Soprattutto nei nuovi agenti IL-17 e IL-23, non c'è stato un aumento delle infezioni gravi. In molti casi, prendono persone che hanno marcatori infiammatori molto alti e riducono molti di questi marcatori “.

Pazienti ad alto rischio

I pazienti che sono a più alto rischio di contrarre COVID-19 e sperimentano gli effetti più pericolosi del virus, tuttavia, devono essere gestiti con un approccio diverso.

“La mia più grande preoccupazione sono i pazienti che hanno una o più delle” quattro grandi comorbidità “per COVID: diabete, ipertensione, obesità ed età avanzata”, Jeffrey Crowley, MD, MS, FAAD, di Bakersfield Dermatology in California, ha detto. “Un paziente che ha una combinazione di questi e la psoriasi è solo un paziente ad alto rischio, e sarei più attento a ciò che raccomando per loro”.

INTERRUZIONE DI PAGINA

La prescrizione di metotrexato, ciclosporina, steroidi o inibitori della JAK potrebbe potenzialmente mettere i pazienti a rischio di infezione a causa della loro natura immunosoppressiva. Inoltre, i pazienti con malattia psoriasica sono spesso inclini a queste comorbidità, creando una sfida per il trattamento.

In questi casi, i professionisti devono sottolineare l'importanza dell'allontanamento sociale, del lavaggio regolare delle mani e della sanificazione e indossare una maschera in pubblico per mitigare il rischio, secondo Gelfand.

L'ascesa della telemedicina

Nei primi giorni della pandemia, molti studi specialistici hanno chiuso completamente o hanno iniziato a vedere i pazienti di persona solo se necessario. L'uso della telemedicina è aumentato, con le compagnie di assicurazione che hanno rivalutato le loro polizze di medicina a distanza e i medici che sono passati a appuntamenti di contatto a distanza.

“Il 12 marzo, siamo passati alla telemedicina nella nostra clinica, con il 95% delle nostre cure svolto dalla telemedicina per tutto marzo e aprile. L'altro 5% erano pazienti che dovevano sottoporsi a infusioni endovenose “, Philip J. Mease, MD, professore di clinica presso l'Università di Washington e direttore della ricerca reumatologica presso lo Swedish Medical Center di Seattle, ha detto.

L'efficacia della telemedicina varia a seconda della popolazione dei pazienti e delle malattie trattate. Per tutto giugno e l'inizio di luglio, gli uffici hanno cominciato ad accettare più pazienti ricoverati; tuttavia, la telemedicina rimane un'opzione per molti.

Per Mease, che cura i pazienti nell'area tecnologicamente avanzata di Seattle, il passaggio alla telemedicina è stato facile.

“Stiamo cercando di capire come fornire assistenza in modo efficace e sicuro tramite la telemedicina”, ha detto. “Il genio è fuori dalla bottiglia. Andando avanti sarà difficile per le compagnie di assicurazione e Medicare tornare alle restrizioni che avevamo in precedenza sulla telemedicina. Finché non avremo un vaccino, faremo molta telemedicina “.

Tuttavia, quelli con una clientela anziana o meno esperta di tecnologia devono soppesare i vantaggi della telemedicina con i suoi svantaggi.

“Per le visite iniziali in ufficio, non si ottengono sufficienti informazioni attraverso la telemedicina per aiutare a fare la migliore diagnosi”, ha detto Bagel. “È difficile ottenere una precisa area della superficie corporea, eritema, indurimento, desquamazione, per non parlare della vaiolatura delle unghie o del gonfiore e della tenerezza delle articolazioni. Fare la diagnosi per la psoriasi o l'artrite psoriasica con la telemedicina è possibile ma tutt'altro che perfetto “.

Crowley ha detto che la telemedicina è ottima per gli appuntamenti di follow-up o per coloro che hanno bisogno di ricaricare una prescrizione, ma può essere difficile per altre visite.

“Non usavamo molta telemedicina prima di COVID, ma l'abbiamo adottata come opzione”, ha detto. “Alcuni pazienti si sentono molto a loro agio e per affrontare le preoccupazioni o le domande che un paziente può avere su un farmaco o sulla loro psoriasi, può essere molto utile”.

INTERRUZIONE DI PAGINA

Per Gelfand, la telemedicina è stata un modo positivo per trattare i suoi pazienti con psoriasi durante la pandemia, ma è scettico sul suo utilizzo per tutta la sua popolazione di pazienti.

Joel M. Gelfand, MD, MSCE
Joel M. Gelfand

“I dati sono abbastanza convincenti che possiamo ottenere risultati oggettivi e soggettivi abbastanza simili con la telemedicina rispetto alla cura dermatologica di persona per le persone con psoriasi, ma non possiamo davvero fare un controllo completo della pelle”, ha detto. “Quindi, le persone ad alto rischio di cancro della pelle o melanoma hanno davvero bisogno di cure di persona”.

Prepararsi a riaprire

Con la riapertura di più uffici per l'assistenza di persona, i professionisti si trovano a rispondere a molte domande sulle precauzioni prese per arginare la diffusione di COVID-19.

Servizi igienici regolari, sale d'attesa socialmente distanti o avere pazienti che aspettano in auto, requisiti di mascherine e stazioni di igienizzazione delle mani sono diventati la norma.

“Le persone sono ancora spaventate. Alcune persone con psoriasi sono sempre state un po 'reticenti a farsi curare. Cerco di rilassarli e di comunicare loro i dati che abbiamo “, ha detto Bagel.

“Rassicurare i pazienti che va bene venire in ufficio può essere complicato”, ha detto Mease. “Quando sentivamo i decessi ogni giorno, li incoraggiavamo attivamente a non entrare in ufficio, ma ora ci sentiamo un po 'più a nostro agio”.

C'è stato anche un problema con l'accesso alle cure.

Con molti uffici di assistenza primaria chiusi per casi non di emergenza, i pazienti che necessitano di un rinvio per vedere uno specialista non sono stati in grado di ottenere un appuntamento. Nel frattempo, il numero di appuntamenti disponibili sarà inferiore in futuro poiché i praticanti si occupano di limitare il numero di persone nei loro uffici.

“Ho avuto parecchi pazienti che hanno davvero trascurato la malattia, così come l'artrite psoriasica, che semplicemente non è stata adeguatamente affrontata a causa della pandemia”, ha detto Crowley. “È un problema difficile. A livello nazionale, ci saranno meno appuntamenti di dermatologia disponibili. I nostri uffici non sono in grado di gestire il volume e non possono funzionare a più del 75% circa di ciò che abbiamo fatto prima della pandemia e non lo faremo nel prossimo futuro “.

L'accesso alle cure continua a essere un problema per coloro che hanno a che fare con la disoccupazione o la mancanza di assicurazione a causa del numero record di disoccupati.

“Il problema dell'accesso continuerà a essere un problema per molti mesi a venire”, ha detto Crowley.

Raccomandazioni e regolamenti continueranno ad evolversi. Per coloro che curano i pazienti con malattia psoriasica, la flessibilità sarà fondamentale nei prossimi mesi.

“Ogni paziente avrà le proprie preoccupazioni specifiche sulla pandemia, e dobbiamo adattare i nostri piani di trattamento per il paziente con cui abbiamo a che fare”, ha detto Gelfand.

INTERRUZIONE DI PAGINA

“Ascolta le preoccupazioni del paziente sulla malattia e sul potenziale trattamento e personalizza davvero la tua cura per il paziente”, ha detto Crowley. “Elabora un piano e sii pronto a modificarlo man mano che le condizioni cambiano. E certamente, dai loro un'uscita. Se un paziente o un familiare di un paziente ottiene COVID, assicurati che si sentano a proprio agio nel contattarti e potenzialmente interrompere la terapia per un periodo di tempo per vedere come vanno le cose. ” – di Rebecca L. Forand

Per maggiori informazioni:

Jerry Bagel, MD, può essere raggiunto presso il Psoriasis Treatment Center of Central New Jersey, 59 One Mile Road, Extension, East Windsor, NJ 08520; e-mail: dreamacres1@aol.com.

Joel M. Gelfand, MD, MSCE, può essere raggiunto a Penn Dermatology Perelman, South Pavilion, 1 ° piano, 3400 Civic Center Blvd., Philadelphia, PA 19104; e-mail: joel.gelfand@pennmedicine.upenn.edu; twitter: @DrJoelGelfand.

Jeffrey Crowley, MD, MS, FAAD, può essere raggiunto a Bakersfield Dermatology, 5101 Commerce Drive, Suite 101, Bakersfield, CA 93309; e-mail: crowley415@aol.com.

Philip J. Mease, MD, può essere raggiunto a Settle Rheumatology Associates, 601 Broadway, Seattle, WA 98122; e-mail: pmease@philipmease.com.

Psorilax:Dove acquistare online |crema pelle ispessita e desquamata psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

European label extended to include a dose reduction option for the treatment of adult patients with axial spondyloarthritis (axSpA), including non-radiographic and radiographic axSpA, who are in sustained remission after one year of CIMZIA® (certolizumab pegol) treatment,(1) underpinned by results of the Phase 3b C-OPTIMISE study(2)

  • C-OPTIMISE showed that, once axSpA patients are in sustained remission, it is possible to benefit from a reduced CIMZIA dosing regimen without compromising clinical efficacy2

Brussels, Belgium – 5 August 2020 – UCB today announced that the European Medicines Agency (EMA) has approved a label extension for CIMZIA® (certolizumab pegol) for use in adult patients with axial spondyloarthritis (axSpA) at a reduced maintenance dose of 200 mg every four weeks (Q4W), once sustained remission is achieved after one year of CIMZIA 200 mg every two weeks (Q2W) or 400 mg Q4W.1 The approval makes CIMZIA the only biologic in Europe with a dose reduction option in its label for patients in the broad axSpA population.1

Clinical remission is recommended as a major treatment target in the Assessment of SpondyloArthritis international Society (ASAS)/European League Against Rheumatism (EULAR) recommendations for axSpA and treat-to-target recommendations for spondyloarthritis.(3),(4) Additionally, strategies for the maintenance of remission are necessary to prevent future deterioration in disease status.(5)

Maintenance dose reduction supports the long-term management of patients with axSpA, when sustained disease remission has been achieved.2 This approach offers an additional option that preserves the clinical benefits to patients of remaining on treatment, while responding to specific patient needs, and can optimise the cost of their therapy.2 The extension of CIMZIA’s label in Europe1 addresses an under-recognised unmet need(6),(7) by providing the first validated dose reduction strategy for patients across the broad axSpA spectrum who have achieved sustained remission.

“AxSpA patients typically experience symptom onset in their mid-twenties and may therefore be concerned about lifelong continuation of therapy. The CIMZIA label extension now offers healthcare providers a validated dose reduction strategy that can meet the needs of patients. Furthermore, the option to reduce the maintenance dose may provide cost reductions, benefiting the wider healthcare system,” said Robert Landewé, MD, PhD, Amsterdam Rheumatology & Clinical Immunology Center, and lead author of the C-OPTIMISE study.

“C-OPTIMISE is the first and only randomised controlled trial to compare both maintenance dose continuation and dose reduction versus placebo in a broad axSpA population. Taken with previous clinical evidence showing that early treatment of axSpA with CIMZIA provides improved clinical outcomes, axSpA patients have a treatment option that can help address their symptoms at every stage of their disease: from initiation of biologic therapy, to remission and maintenance. Our clinical study package in axSpA showed that r-axSpA and nr-axSpA are part of the same disease entity. If treated early, remission is a realistic target and patients can have the flexibility to reduce their dose once they have achieved sustained remission,” said Emmanuel Caeymaex, Executive Vice President Immunology Solutions and Head of US, UCB.

The EMA label extension is based on data from the Phase 3b C-OPTIMISE trial in adults with early active axSpA.2 At week 48 of the induction period, 43.9 percent (323/736) of patients achieved sustained remission (Ankylosing Spondylitis Disease Activity Score (ASDAS) <1.3 at weeks 32 or 36 and 48). Of those patients, 313 were randomised to full maintenance dose (CIMZIA 200 mg Q2W), reduced maintenance dose (CIMZIA 200 mg Q4W), or placebo.2 At week 96, 84 percent, 79 percent and 20 percent of patients receiving the full maintenance dose, reduced maintenance dose, or placebo, respectively, remained flare-free.2 Of patients who flared in the reduced maintenance dose arm, 60 percent regained remission after 12 weeks of treatment with the full maintenance dose of CIMZIA.2

There were no differences in responses between radiographic axSpA (r-axSpA) and non-radiographic axSpA (nr-axSpA) patients in both the induction and maintenance periods.2 No new safety signals with CIMZIA were observed over the course of the study compared to previous studies.1,2 In patients who achieve sustained remission, dose reduction is an option, but treatment should not be withdrawn, because of the high risk of flare.2

About Non-Radiographic Axial Spondyloarthritis (nr-axSpA) and Radiographic Axial Spondyloarthritis (r-axSpA)

Non-radiographic axSpA (nr-axSpA) and radiographic axSpA (r-axSpA, also known as ankylosing spondylitis or AS) comprise the axial spondyloarthritis, or axSpA, spectrum of disease, which typically starts in patients in their mid-twenties. Nr-axSpA and r-axSpA share similar symptomology and disease burden. In r-axSpA, there is a definitive structural damage in the sacroiliac joints detectable by x-ray. In nr-axSpA, there is no definitive radiographic sacroiliitis, though magnetic resonance imaging (MRI) testing often shows evidence of active sacroiliitis, visible as inflammation in the sacroiliac joints. Historically, nr-axSpA has not been well-recognised due to a lack of understanding of the disease history, progression, and prognosis, resulting in substantial diagnostic delay. As a result, nr-axSpA is often misdiagnosed and undertreated.

Axial spondyloarthritis is estimated to affect up to 1.4 percent of adults.(8),(9) Roughly two thirds of nr-axSpA patients are women.(10) Yet, axSpA is often overlooked in women, with 89 percent being initially misdiagnosed, leading to a significantly longer time to diagnosis in women compared to men, on average more than two years. Underdiagnosis or misdiagnosis can have long-term consequences for patients with axSpA.(11)

About the C-OPTIMISE Study2

C-OPTIMISE was a two-part, multicentre Phase 3b trial in adults with early active axSpA (radiographic and non-radiographic). During the 48-week open-label induction period, patients received CIMZIA 200 mg every 2 weeks (Q2W) with loading dose of CIMZIA 400 mg at weeks 0, 2 and 4. At week 48, patients in sustained remission (Ankylosing Spondylitis Disease Activity Score (ASDAS) <1.3 at weeks 32 or 36 and 48) were randomised to CIMZIA 200 mg Q2W (full maintenance dose), CIMZIA 200 mg every 4 weeks (Q4W; reduced maintenance dose) or placebo (withdrawal) for an additional 48 weeks. The primary endpoint was the proportion of patients remaining flare-free (flare: ASDAS ≥2.1 at two consecutive visits or ASDAS >3.5 at any time point) during the maintenance period.

C-OPTIMISE is the first and only randomised, interventional, placebo-controlled study in the full axSpA spectrum with three arms (full dose, reduced dose and placebo) that provides strong evidence on the dosing options for healthcare professionals to manage axSpA patients that have achieved sustained remission with CIMZIA treatment.

About CIMZIA® in the EU/EEA

In the EU, CIMZIA® in combination with methotrexate (MTX) is indicated for the treatment of moderate to severe active RA in adult patients inadequately responsive to disease-modifying anti-rheumatic drugs (DMARDs) including MTX.

CIMZIA can be given as monotherapy in case of intolerance to MTX or when continued treatment with MTX is inappropriate. CIMZIA in combination with MTX is also indicated for the treatment of severe, active and progressive RA in adults not previously treated with MTX or other DMARDs.

CIMZIA has been shown to reduce the rate of progression of joint damage as measured by X-ray and to improve physical function, when given in combination with MTX.

CIMZIA, in combination with MTX, is also indicated for the treatment of active psoriatic arthritis in adults when the response to previous DMARD therapy has been inadequate. CIMZIA can be given as monotherapy in case of intolerance to MTX or when continued treatment with MTX is inappropriate.

CIMZIA is also indicated in the EU for the treatment of adult patients with severe active axial spondyloarthritis (axSpA), comprising:

  • Ankylosing spondylitis (AS) – adults with severe active AS who have had an inadequate response to, or are intolerant to non-steroidal anti-inflammatory drugs (NSAIDs).
  • Axial spondyloarthritis (axSpA) without radiographic evidence of AS – adults with severe active axSpA without radiographic evidence of AS but with objective signs of inflammation by elevated C-reactive protein (CRP) and/or Magnetic Resonance Imaging (MRI) who have had an inadequate response to, or are intolerant to NSAIDs.

CIMZIA is also indicated for the treatment of moderate to severe plaque psoriasis in adults who are candidates for systemic therapy.

Cimzia® (certolizumab pegol) EU/EEA* Important Safety Information

Cimzia® was studied in 4,049 patients with rheumatoid arthritis (RA) in controlled and open label trials for up to 92 months. The commonly reported adverse reactions (1-10 percent) in clinical trials with Cimzia® and post-marketing were viral infections (includes herpes zoster, papillomavirus, influenza), bacterial infections (including abscess), rash, headache (including migraine), asthenia, leukopenia (including lymphopenia, neutropenia), eosinophilic disorder, pain (any sites), pyrexia, sensory abnormalities, hypertension, pruritus (any sites), hepatitis (including hepatic enzyme increase), injection site reactions, and nausea. Serious adverse reactions include sepsis, opportunistic infections, tuberculosis (including miliary, disseminated and extrapulmonary), herpes zoster, lymphoma, leukaemia, solid organ tumours, angioneurotic oedema, cardiomyopathies (includes heart failure), ischemic coronary artery disorders, pancytopenia, hypercoagulation (including thrombophlebitis, pulmonary embolism), cerebrovascular accident, vasculitis, hepatitis/hepatopathy (includes cirrhosis), and renal impairment/nephropathy (includes nephritis). In RA controlled clinical trials, 4.4 percent of patients discontinued taking Cimzia® due to adverse events vs. 2.7 percent for placebo.

Cimzia® was initially studied in 325 patients with active axial spondyloarthritis (including ankylosing spondylitis and non-radiographic axial spondyloarthritis) in the AS001 clinical study for up to 4 years, which includes a 24-week placebo-controlled phase followed by a 24-week dose-blind period and a 156-week open-label treatment period. Cimzia® was subsequently studied in 317 patients with non-radiographic axial spondyloarthritis in a placebo-controlled study for 52 weeks (AS0006). Cimzia® was also studied in patients with axial spondyloarthritis (including ankylosing spondylitis and non-radiographic axial spondyloarthritis) in a clinical study for up to 96 weeks, which included a 48-week open-label run-in phase (N=736) followed by a 48-week placebo-controlled phase (N=313) for patients in sustained remission (C-OPTIMISE). In all 3 studies, the safety profile for these patients was consistent with the safety profile in rheumatoid arthritis and previous experience with Cimzia®.

Cimzia® was studied in 409 patients with psoriatic arthritis (PsA) in a clinical study for up to 4 years which included a 24-week placebo-controlled phase followed by a 24-week dose-blind period and a 168-week open-label treatment period.

The safety profile for axSpA and PsA patients treated with Cimzia® was consistent with the safety profile in RA and previous experience with Cimzia®.

Cimzia® was studied in 1112 patients with psoriasis in controlled and open-label studies for up to 3 years. In the Phase III program, the initial and maintenance periods were followed by a 96-week open-label treatment period. The long-term safety profile of Cimzia® 400 mg every 2 weeks and Cimzia® 200 mg every 2 weeks was generally similar and consistent with previous experience with Cimzia.

Cimzia® is contraindicated in patients with hypersensitivity to the active substance or any of the excipients, active tuberculosis or other severe infections such as sepsis or opportunistic infections, and moderate to severe heart failure.

Serious infections including sepsis, tuberculosis and opportunistic infections (e.g. histoplasmosis, nocardia, candidiasis) have been reported in patients receiving Cimzia®. Some of these events have been fatal. Before initiation of therapy with Cimzia®, all patients must be evaluated for both active and inactive (latent) tuberculosis infection. If active tuberculosis is diagnosed prior to or during treatment, Cimzia® therapy must not be initiated and must be discontinued. If latent tuberculosis is diagnosed, appropriate anti-tuberculosis therapy must be started before initiating treatment with Cimzia®.

Reactivation of hepatitis B has occurred in patients receiving a TNF-antagonist including Cimzia® who are chronic carriers of the virus (i.e. surface antigen positive). Some cases have had a fatal outcome. Patients should be tested for HBV infection before initiating treatment with Cimzia®. Carriers of HBV who require treatment with Cimzia® should be closely monitored and in the case of HBV reactivation Cimzia® should be stopped and effective anti-viral therapy with appropriate supportive treatment should be initiated.

TNF antagonists including Cimzia® may increase the risk of new onset or exacerbation of GL-P-CZ-axSpA-1900034 Important Safety Information Cimzia Revised April 2020 * EU/EEA means European Union/European Economic Area clinical symptoms and/or radiographic evidence of demyelinating disease including multiple sclerosis; of formation of autoantibodies and uncommonly of the development of a lupuslike syndrome; of severe hypersensitivity reactions. If a patient develops any of these adverse reactions, Cimzia® should be discontinued and appropriate therapy instituted.

With the current knowledge, a possible risk for the development of lymphomas, leukaemia or other malignancies in patients treated with a TNF antagonist cannot be excluded. Rare cases of neurological disorders, including seizure disorder, neuritis and peripheral neuropathy, have been reported in patients treated with Cimzia®.

Adverse reactions of the haematologic system, including medically significant cytopenia, have been reported with Cimzia®. Advise all patients to seek immediate medical attention if they develop signs and symptoms suggestive of blood dyscrasias or infection (e.g., persistent fever, bruising, bleeding, pallor) while on Cimzia®. Consider discontinuation of Cimzia® therapy in patients with confirmed significant haematological abnormalities.

The use of Cimzia® in combination with anakinra or abatacept is not recommended due to a potential increased risk of serious infections. As no data are available, Cimzia® should not be administered concurrently with live vaccines. The 14-day half-life of Cimzia® should be taken into consideration if a surgical procedure is planned. A patient who requires surgery while on Cimzia® should be closely monitored for infections.

Please consult the full prescribing information in relation to other side effects, full safety and

prescribing information.

European SmPC date of revision July 2020.

https://www.ema.europa.eu/en/documents/product-information/cimzia-epar-product-information_en.pdf

CIMZIA® is a registered trademark of the UCB Group of Companies.

About UCB
UCB, Brussels, Belgium (www.ucb.com) is a global biopharmaceutical company focused on the discovery and development of innovative medicines and solutions to transform the lives of people living with severe diseases of the immune system or of the central nervous system. With more than 7 600 people in approximately 40 countries, the company generated revenue of € 4.9 billion in 2019. UCB is listed on Euronext Brussels (symbol: UCB). Follow us on Twitter: @UCB_news.

Forward looking statements UCB

This press release may contain forward-looking statements including, without limitation, statements containing the words “believes”, “anticipates”, “expects”, “intends”, “plans”, “seeks”, “estimates”, “may”, “will”, “continue” and similar expressions. These forward-looking statements are based on current plans, estimates and beliefs of management. All statements, other than statements of historical facts, are statements that could be deemed forward-looking statements, including estimates of revenues, operating margins, capital expenditures, cash, other financial information, expected legal, arbitration, political, regulatory or clinical results or practices and other such estimates and results. By their nature, such forward-looking statements are not guarantees of future performance and are subject to known and unknown risks, uncertainties and assumptions which might cause the actual results, financial condition, performance or achievements of UCB, or industry results, to differ materially from those that may be expressed or implied by such forward-looking statements contained in this press release. Important factors that could result in such differences include: the global spread and impact of COVID-19, changes in general economic, business and competitive conditions, the inability to obtain necessary regulatory approvals or to obtain them on acceptable terms or within expected timing, costs associated with research and development, changes in the prospects for products in the pipeline or under development by UCB, effects of future judicial decisions or governmental investigations, safety, quality, data integrity or manufacturing issues; potential or actual data security and data privacy breaches, or disruptions of our information technology systems, product liability claims, challenges to patent protection for products or product candidates, competition from other products including biosimilars, changes in laws or regulations, exchange rate fluctuations, changes or uncertainties in tax laws or the administration of such laws, and hiring and retention of its employees. There is no guarantee that new product candidates will be discovered or identified in the pipeline, will progress to product approval or that new indications for existing products will be developed and approved. Movement from concept to commercial product is uncertain; preclinical results do not guarantee safety and efficacy of product candidates in humans. So far, the complexity of the human body cannot be reproduced in computer models, cell culture systems or animal models. The length of the timing to complete clinical trials and to get regulatory approval for product marketing has varied in the past and UCB expects similar unpredictability going forward. Products or potential products which are the subject of partnerships, joint ventures or licensing collaborations may be subject to differences disputes between the partners or may prove to be not as safe, effective or commercially successful as UCB may have believed at the start of such partnership. UCB’ efforts to acquire other products or companies and to integrate the operations of such acquired companies may not be as successful as UCB may have believed at the moment of acquisition. Also, UCB or others could discover safety, side effects or manufacturing problems with its products and/or devices after they are marketed. The discovery of significant problems with a product similar to one of UCB’s products that implicate an entire class of products may have a material adverse effect on sales of the entire class of affected products. Moreover, sales may be impacted by international and domestic trends toward managed care and health care cost containment, including pricing pressure, political and public scrutiny, customer and prescriber patterns or practices, and the reimbursement policies imposed by third-party payers as well as legislation affecting biopharmaceutical pricing and reimbursement activities and outcomes. Finally, a breakdown, cyberattack or information security breach could compromise the confidentiality, integrity and availability of UCB’s data and systems.

Given these uncertainties, you should not place undue reliance on any of such forward-looking statements. There can be no guarantee that the investigational or approved products described in this press release will be submitted or approved for sale or for any additional indications or labelling in any market, or at any particular time, nor can there be any guarantee that such products will be or will continue to be commercially successful in the future.

UCB is providing this information, including forward-looking statements, only as of the date of this press release and it does not reflect any potential impact from the evolving COVID-19 pandemic, unless indicated otherwise. UCB is following the worldwide developments diligently to assess the financial significance of this pandemic to UCB. UCB expressly disclaims any duty to update any information contained in this press release, either to confirm the actual results or to report or reflect any change in its forward-looking statements with regard thereto or any change in events, conditions or circumstances on which any such statement is based, unless such statement is required pursuant to applicable laws and regulations.

Additionally, information contained in this document shall not constitute an offer to sell or the solicitation of an offer to buy any securities, nor shall there be any offer, solicitation or sale of securities in any jurisdiction in which such offer, solicitation or sale would be unlawful prior to the registration or qualification under the securities laws of such jurisdiction.


(1) European Medicines Agency (EMA). Certolizumab pegol summary of product characteristics, July 2020: https://www.ema.europa.eu/en/documents/product-information/cimzia-epar-product-information_en.pdf. Last accessed: August 2020.

(2) Landewé R, Van der Heijde D, Dougados M, et al. Maintenance of Clinical Remission in Early Axial Spondyloarthritis Following Certolizumab Pegol Dose Reduction. Ann Rheum Dis. 2020;79:920-928.

(3) Van der Heijde D, Ramiro S, Landewé R, et al. 2016 update of the ASAS-EULAR management recommendations for axial spondyloarthritis. Ann Rheum Dis. 2017;76(6):978–991.

(4) Smolen JS, Schöls M, Braun J, et al. Treating axial spondyloarthritis and peripheral spondyloarthritis, especially psoriatic arthritis, to target: 2017 update of recommendations by an international task force. Ann Rheum Dis. 2018;77(1):3–17.

(5) Landewé R, Van der Heijde D, Dougados M, et al. Induction of Sustained Clinical Remission in Early Axial Spondyloarthritis Following Certolizumab Pegol Treatment: 48-Week Outcomes from C-OPTIMISE. Rheumatol Ther. 2020; https://doi.org/10.1007/s40744-020-00214-7.

(6) Wallis D, Holmes C, Holroyd C, et al. Dose reduction of biological therapies for inflammatory rheumatic diseases: what do patients think? Scand J Rheumatol. 2018;00:1-2.

(7) UCB. Data on file (Qualitative survey, October 2019).

(8) Reveille JD, Witter JP and Weisman MH. Prevalence of Axial Spondylarthritis in the United States: Estimates From a Cross-Sectional Survey. Arthritis Care Res. 2012;64(6):905-10.

9 Hamilton L, Macgregor A, Toms A, et al. The prevalence of axial spondyloarthritis in the UK: a cross-sectional cohort study. BMC Musculoskelet Disord. 2015;21(16):392.

10 Baraliakos X, Braun J. Non-radiographic Axial Spondyloarthritis and Ankylosing Spondylitis: What Are the Similarities and Differences? RMD Open. 2015;1(suppl 1):e00005321.

11 Feldtkeller E, Bruckel J and Khan MA. Scientific contributions of ankylosing spondylitis patient advocacy groups. Curr Opin Rheumatol. 2000;12(4):239-247.

Psorilax:Sconto |crema bianca omeopatica per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, quanto costa

Il mercato globale dei prodotti per la cura della pelle medicata si concentra sull'acquisizione di importanti prove statistiche per il settore dei prodotti per la cura della pelle medicati in quanto offre ai nostri lettori un valore aggiunto nel guidarli nell'incontro con gli ostacoli che circondano il mercato. Nello studio è riportata un'aggiunta completa di diversi fattori come distribuzione globale, produttori, dimensioni del mercato e fattori di mercato che influenzano i contributi globali. Inoltre, lo studio sui prodotti medicati per la cura della pelle sposta la sua attenzione anche con un panorama competitivo approfondito, opportunità di crescita definite, quota di mercato associata al tipo di prodotto e alle applicazioni, aziende chiave responsabili della produzione e strategie utilizzate.

Questo rapporto di intelligence e previsioni 2026 del settore dei prodotti per la cura della pelle mostra ulteriormente un modello di analisi di precedenti fonti di dati raccolte da fonti affidabili e stabilisce una traiettoria di crescita precedente per il mercato dei prodotti per la cura della pelle medicati. Il rapporto si concentra anche su flussi di entrate di mercato completi insieme a modelli di crescita, analisi focalizzate sulle tendenze del mercato e volume complessivo del mercato.

Inoltre, il rapporto sui prodotti per la cura della pelle medicata descrive la divisione del mercato in base a vari parametri e attributi basati sulla distribuzione geografica, i tipi di prodotto, le applicazioni, ecc. La segmentazione del mercato chiarisce ulteriormente la distribuzione regionale per il mercato dei prodotti per la cura della pelle medicati, le tendenze di business, potenziali fonti di guadagno e imminenti opportunità di mercato.

Scarica il PDF di esempio del rapporto sul mercato dei prodotti per la cura della pelle medicati @ https://hongchunresearch.com/request-a-sample/50920

Attori chiave nel mercato globale dei prodotti per la cura della pelle trattata nel Capitolo 4 :, Otsuka Pharmaceutical, Merz North America, Baxter Laboratories, Beiersdorf, Bayer, Kao Corporation, Pfizer, SkinMedica, Advanced Dermatology, Unilever, Johnson & Johnson, Anacor Pharmaceuticals, Taisho Pharmaceuticals

Nel capitolo 11 e 13.3, sulla base dei tipi, il mercato dei prodotti per la cura della pelle medicata dal 2015 al 2026 è suddiviso principalmente in: prodotti per la psoriasi, prodotti per l'eczema, prodotti per la pelle secca, prodotti antinfiammatori, prodotti per l'acne, prodotti doposole, Prodotti per la pelle sensibile

Nei capitoli 12 e 13.4, sulla base delle applicazioni, il mercato dei prodotti per la cura della pelle medicata dal 2015 al 2026 copre :, uomini, donne, bambini

Geograficamente, l'analisi dettagliata di consumo, entrate, quota di mercato e tasso di crescita, storico e previsione (2015-2026) delle seguenti regioni sono trattate nel Capitolo 5, 6, 7, 8, 9, 10, 13 :, Nord America ( Coperto nei capitoli 6 e 13), Stati Uniti, Canada, Messico, Europa (coperto nei capitoli 7 e 13), Germania, Regno Unito, Francia, Italia, Spagna, Russia, altri, Asia-Pacifico (trattato nei capitoli 8 e 13) , Cina, Giappone, Corea del Sud, Australia, India, Sud-est asiatico, Altri, Medio Oriente e Africa (trattati nei capitoli 9 e 13), Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto, Nigeria, Sud Africa, Altri, Sud America (trattati nel capitolo 10 e 13), Brasile, Argentina, Colombia, Cile, altri

Lo studio di mercato dei prodotti medicati per la cura della pelle evidenzia ulteriormente la segmentazione del settore dei prodotti medicati per la cura della pelle su una distribuzione globale. Il rapporto si concentra sulle regioni del Nord America, Europa, Asia e Resto del mondo in termini di sviluppo delle tendenze di business, canali di mercato preferiti, fattibilità degli investimenti, investimenti a lungo termine e analisi ambientale. Il rapporto sui prodotti per la cura della pelle medicata richiama inoltre l'attenzione per indagare la capacità del prodotto, il prezzo del prodotto, i flussi di profitto, il rapporto tra domanda e offerta, produzione e tasso di crescita del mercato e una previsione di crescita prevista.

Inoltre, lo studio di mercato dei prodotti per la cura della pelle medicata copre anche diversi fattori come lo stato del mercato, le tendenze chiave del mercato, le previsioni di crescita e le opportunità di crescita. Inoltre, analizziamo le sfide affrontate dal mercato dei prodotti medicinali per la cura della pelle in termini di base globale e regionale. Lo studio comprende anche una serie di opportunità e tendenze emergenti che vengono considerate considerando il loro impatto su scala globale nell'acquisizione della maggioranza delle quote di mercato.

Lo studio comprende una varietà di risorse analitiche come l'analisi SWOT e l'analisi Porters Five Forces insieme a metodologie di ricerca primaria e secondaria. Copre tutte le basi che circondano l'industria dei prodotti medicati per la cura della pelle mentre esplora la natura competitiva del mercato completa di un'analisi regionale.

Breve sul rapporto sul mercato dei prodotti per la cura della pelle medicati con (email protected) https://hongchunresearch.com/report/medicated-skin-care-products-market-50920

Alcuni punti del sommario:

Capitolo uno: panoramica del report

Capitolo due: tendenze di crescita del mercato globale

Capitolo tre: Mercato della catena del valore dei prodotti per la cura della pelle medicati

Capitolo quattro: profili dei giocatori

Capitolo cinque: analisi del mercato globale Prodotti medicinali per la cura della pelle per regioni

Capitolo sei: Analisi del mercato dei prodotti per la cura della pelle in Nord America per paese

Capitolo sette: Analisi del mercato dei prodotti per la cura della pelle in Europa per paese

Capitolo otto: Analisi del mercato dei prodotti per la cura della pelle in Asia-Pacifico per Paese

Capitolo nove: Analisi del mercato dei prodotti per la cura della pelle in Medio Oriente e Africa per Paese

Capitolo dieci: Analisi del mercato dei prodotti per la cura della pelle in Sud America per paese

Capitolo undici: segmento del mercato globale Prodotti per la cura della pelle medicati per tipo

Capitolo dodici: Segmento di mercato globale Prodotti per la cura della pelle medicati per applicazioni
12.1 Vendite, ricavi e quota di mercato globali di prodotti per la cura della pelle per applicazioni (2015-2020)
12.1.1 Vendite globali di prodotti per la cura della pelle medicati e quota di mercato per applicazione (2015-2020)
12.1.2 Entrate globali dei prodotti per la cura della pelle medicate e quota di mercato per applicazione (2015-2020)
12.2 Vendite maschili, ricavi e tasso di crescita (2015-2020)
12.3 Vendite, ricavi e tasso di crescita delle donne (2015-2020)
12.4 Vendite, ricavi e tasso di crescita dei bambini (2015-2020)

Capitolo tredici: Previsioni di mercato dei prodotti per la cura della pelle medicati per regioni (2020-2026) continua …

Controlla (protetto da email) https://hongchunresearch.com/check-discount/50920

Elenco delle tabelle
Elenco di tabelle e figure
Tabella Tasso di crescita delle dimensioni del mercato globale dei prodotti per la cura della pelle per tipo (2020-2026)
Figura Quota di mercato globale dei prodotti per la cura della pelle medicata per tipo nel 2019 e 2026
Figura Caratteristiche dei prodotti per la psoriasi
Figura Caratteristiche dei prodotti Eczema
Figura Caratteristiche dei prodotti per la pelle secca
Figura Caratteristiche dei prodotti antinfiammatori
Caratteristiche dei prodotti per l'acne di figura
Figura Caratteristiche dei prodotti After Sun
Caratteristiche dei prodotti per la pelle sensibile alla figura
Tabella Crescita delle dimensioni del mercato dei prodotti medicinali per la cura della pelle per applicazione (2020-2026)
Figura Quota di mercato globale dei prodotti per la cura della pelle medicata per applicazione nel 2019 e 2026
Figura maschio Descrizione
Figura femminile Descrizione
Figura Kids Descrizione
Figura Panoramica dello stato COVID-19 globale
Tabella Influenza dell'epidemia di COVID-19 sullo sviluppo dell'industria dei prodotti per la cura della pelle medicati
Tabella SWOT Analysis
Analisi delle cinque forze di Figure Porter
Figura Dimensioni del mercato globale dei prodotti per la cura della pelle e tasso di crescita 2015-2026
Notizie dal settore della tavola
Table Industry Policies
Figura Stato della catena del valore dei prodotti medicati per la cura della pelle
Figura processo di produzione di prodotti per la cura della pelle medicati
Figura Struttura dei costi di produzione dei prodotti medicati per la cura della pelle
Figura Analisi della società principale (per base di distribuzione aziendale, per tipo di prodotto)
Tabella Analisi clienti principali a valle (per regione)
Tabella profilo farmaceutico Otsuka
Tabella Produzione farmaceutica Otsuka, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella Merz North America Profile
Tabella Merz Nord America Produzione, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella Baxter Laboratories Profile
Tabella Baxter Laboratories Produzione, Valore, Prezzo, Margine Lordo 2015-2020
Tavolo Beiersdorf Profile
Tabella Beiersdorf Produzione, Valore, Prezzo, Margine Lordo 2015-2020
Tabella Bayer Profile
Tabella Bayer: produzione, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella Kao Corporation Profile
Tabella Kao Corporation Produzione, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tavolo Pfizer Profile
Tabella Pfizer produzione, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella SkinMedica Profile
Tabella SkinMedica Produzione, Valore, Prezzo, Margine Lordo 2015-2020
Tabella Advanced Dermatology Profile
Tabella produzione dermatologica avanzata, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella Unilever Profile
Tabella Unilever Produzione, Valore, Prezzo, Margine Lordo 2015-2020
Tabella Johnson & Johnson Profile
Tabella Johnson & Johnson produzione, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella Anacor Pharmaceuticals Profile
Tabella Anacor Pharmaceuticals Produzione, valore, prezzo, margine lordo 2015-2020
Tabella Taisho Pharmaceuticals Profile
Tabella Taisho Pharmaceuticals Production, Value, Price, Gross Margin 2015-2020
Figura Tasso di crescita e vendite globali di prodotti medicinali per la cura della pelle (2015-2020)
Figura Entrate globali dei prodotti per la cura della pelle medicata ($) e crescita (2015-2020)
Tabella delle vendite globali di prodotti per la cura della pelle medicate per regione (2015-2020)
Tabella quota di mercato globale delle vendite di prodotti per la cura della pelle per regioni (2015-2020)
Tabella Ricavi globali prodotti per la cura della pelle medicata ($) per regioni (2015-2020)
Tabella quota di mercato globale dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle per regioni (2015-2020)
Tabella quota di mercato globale dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle per regioni nel 2015
Tabella quota di mercato globale dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle per regioni nel 2019
Grafico del tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle del Nord America (2015-2020)
Figure Vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Europa e tasso di crescita (2015-2020)
Figura Tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle nell'area Asia-Pacifico (2015-2020)
Grafico Tasso di crescita e vendite di prodotti per la cura della pelle in Medio Oriente e Africa (2015-2020)
Grafico Tasso di crescita e vendite di prodotti per la cura della pelle in Sud America (2015-2020)
Grafico Entrate ($) e crescita (2015-2020) dei prodotti per la cura della pelle del Nord America
Tabella Vendite di prodotti medicati per la cura della pelle del Nord America per Paesi (2015-2020)
Tabella Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle del Nord America per Paese (2015-2020)
Figura Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Nord America per Paesi nel 2015
Figura Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Nord America per Paesi nel 2019
Tabella Ricavi prodotti per la cura della pelle medicata del Nord America ($) per Paesi (2015-2020)
Tabella Quota di mercato dei ricavi dei prodotti medicati per la cura della pelle del Nord America per Paesi (2015-2020)
Figura Quota di mercato delle entrate dei prodotti medicati per la cura della pelle del Nord America per Paesi nel 2015
Figura Quota di mercato delle entrate dei prodotti medicati per la cura della pelle del Nord America per Paesi nel 2019
Grafico Tasso di crescita e vendite di prodotti per la cura della pelle negli Stati Uniti (2015-2020)
Figure Canada Tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle (2015-2020)
Figura Vendite e crescita di prodotti medicinali per la cura della pelle in Messico (2015-2020)
Figura Crescita delle entrate ($) dei prodotti per la cura della pelle in Europa (2015-2020)
Tabella Vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Europa per paesi (2015-2020)
Tabella Quota di mercato delle vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Europa per paese (2015-2020)
Figura Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Europa per Paesi nel 2015
Figura Quota di mercato delle vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Europa per paesi nel 2019
Tabella Entrate dei prodotti medicati per la cura della pelle in Europa ($) per Paesi (2015-2020)
Tabella Quota di mercato dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle in Europa per paese (2015-2020)
Figura Quota di mercato dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle in Europa per Paesi nel 2015
Figura Quota di mercato dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle in Europa per paesi nel 2019
Grafico del tasso di crescita e vendite di prodotti per la cura della pelle in Germania (2015-2020)
Grafico del tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle nel Regno Unito (2015-2020)
Figura Francia Prodotti medicinali per la cura della pelle e tasso di crescita (2015-2020)
Grafico Vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Italia e tasso di crescita (2015-2020)
Grafico Tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Spagna (2015-2020)
Grafico del tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Russia (2015-2020)
Figura Ricavi ($) e crescita (2015-2020) dei prodotti per la cura della pelle medicata Asia-Pacifico
Tabella Vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Asia-Pacifico per Paesi (2015-2020)
Tabella Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Asia-Pacifico per paese (2015-2020)
Figura Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Asia-Pacifico per Paesi nel 2015
Figura Quota di mercato delle vendite di prodotti medicati per la cura della pelle in Asia-Pacifico per Paesi nel 2019
Tabella Ricavi dei prodotti per la cura della pelle medicati dell'Asia-Pacifico ($) per Paesi (2015-2020)
Tabella Quota di mercato delle entrate dei prodotti per la cura della pelle medicata Asia-Pacifico per Paesi (2015-2020)
Figura Quota di mercato dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle medicati in Asia-Pacifico per Paesi nel 2015
Figura Quota di mercato dei ricavi dei prodotti per la cura della pelle medicati in Asia-Pacifico per Paesi nel 2019
Cifre del tasso di crescita e vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Cina (2015-2020)
Figura Vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Giappone e tasso di crescita (2015-2020)
Grafico Tasso di crescita e vendite di prodotti per la cura della pelle in Corea del Sud (2015-2020)
Figure Vendite di prodotti medicinali per la cura della pelle in Australia e tasso di crescita (2015-2020)
Figure India: vendite di prodotti per la cura della pelle medicate e tasso di crescita (2015-2020)
Grafico Tasso di crescita e vendite di prodotti per la cura della pelle nel sud-est asiatico (2015-2020)
Figura Ricavi ($) e crescita dei prodotti per la cura della pelle medicati in Medio Oriente e Africa (2015-2020) continua …

Informazioni sulla ricerca HongChun:
L'obiettivo principale di HongChun Research è assistere i nostri clienti al fine di fornire una prospettiva dettagliata sulle attuali tendenze di mercato e costruire connessioni durature con la nostra clientela. I nostri studi sono progettati per fornire solidi fatti quantitativi combinati con intuizioni industriali strategiche acquisite da fonti proprietarie e un modello interno.

Dettagli del contatto:
Jennifer Grey
Manager – Vendite globali
+ 852 8170 0792
(E-mail protetto)

NOTA: Il nostro rapporto tiene conto dell'impatto della pandemia di coronavirus e dedica sezioni di informazioni qualitative e quantitative all'interno del rapporto che enfatizzano l'impatto di COVID-19.

Poiché questa pandemia è in corso e porta a cambiamenti dinamici nelle azioni e nelle attività in tutto il mondo, teniamo conto delle condizioni attuali e prevediamo i dati di mercato prendendo in considerazione i fattori micro e macroeconomici che saranno influenzati dalla pandemia.

Psorilax:A basso prezzo |crema idratante psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, originale

Psoriasi (sinonimo psoriasi) – malattia della pelle cronica recidivante papule-squamose. Esistono numerose teorie sull'insorgenza della psoriasi: virus, ereditarie, neuroendocrine e altre, nessuna delle quali non è dimostrata. Alcuni autori considerano la psoriasi una malattia polietiologica che può derivare da varie cause. La malattia è comune, non contagiosa.
Il quadro clinico in casi tipici è molto caratteristico. La malattia si manifesta all'improvviso, senza fenomeni prodromici. L'eruzione cutanea può essere limitata alla localizzazione elettorale (l'area delle articolazioni del gomito e del ginocchio) o comune su tutta la superficie della pelle (Fig. 1-4). Quando la terapia irrazionale, così come sotto l'influenza di altri fattori, l'eruzione cutanea può fondersi, catturando quasi l'intera pelle, – eritroderma psoriasico.
L'elemento principale dell'eruzione cutanea, la psoriasi è una papula arrotondata, rosa ricoperta di squame bianco-argentee. Espandendo le periferiche, le papule assumono la natura di placche. Per rash psoriasico caratterizzato da tre sintomi o fenomeni (la cosiddetta triade psoriasica). 1. Il fenomeno di una macchia di stearina. Dagli elementi poskablivanii le scaglie di eruzione cutanea vengono schiacciate e cadono come polline d'argento fine, come se fossero macchie steariche poskablivanii. 2. Il fenomeno del film terminale. Questo film è visibile dopo aver raschiato dalla superficie dell'elemento psoriasico di tutte le scale. 3. Il fenomeno della rugiada del sangue, o il punto di sanguinamento. Dopo aver raschiato un film terminale sulla superficie delle papule o delle placche psoriasiche compaiono le più piccole gocce di sangue.

foto della psoriasi
Fig. 1 – 5. Psoriasi: Fig. 1 – corpo; Fig. 2 – il gomito; Fig. 3 – suole; Fig.4 – palmo; Fig.5 – psoriasi da oppioidnye.

Esistono diversi tipi di psoriasi, caratterizzati da localizzazione, peculiarità morfologiche degli elementi di eruzione cutanea, grado di prevalenza del processo e altri segni clinici.
1. Acne psoriasi, clinicamente manifestata da un'eruzione cutanea di piccoli nodi rosa follicolari, squamosa biancastra, senza inclinazioni alla crescita periferica. 2. La psoriasi essudativa è caratterizzata dalla formazione di squame-crosta sulla superficie degli elementi eruzioni cutanee. 3. La psoriasi dei palmi delle mani e delle piante dei piedi è un tipo più raro di psoriasi è caratterizzata da una particolare localizzazione della lesione. 4. La psoriasi inversa è uno dei tipi più difficili di psoriasi. Colpisce le articolazioni per tipo di artralgia o (nei casi più gravi) artropatia, accompagnata da deformazione delle articolazioni, dolore acuto, espresso principalmente in movimento.
Ci sono tre fasi della psoriasi: 1) fase acuta, caratterizzata dalla comparsa di nuove lesioni, dalla loro intensa crescita periferica, un fenomeno positivo, Cabrera (l'eruzione cutanea appare sul sito di applicazione dei graffi); 2) fase stazionaria, quando la progressione del processo è stata interrotta sintomi inwalucia eruzione cutanea; 3) lo stadio di remissione: tutte le lesioni sono inverse, lasciando macchie depigmentate. Nelle articolazioni del gomito e del ginocchio spesso rimangono i cosiddetti compiti delle placche psoriasiche.
La malattia lunga, spesso per tutta la vita del paziente. I flare-UPS si verificano più frequentemente in autunno e in inverno. Il decorso più grave differisce dalla forma inversa di psoriasi ed eritroderma psoriasico, che spesso porta il paziente alla disabilità.
La diagnosi di psoriasi è generalmente semplice. La diagnosi differenziale deve essere eseguita con la parapsoriasi (vedi), la sifilide secondaria (vedi). La posizione degli oggetti psoriasici sul cuoio capelluto conduce alla diagnosi differenziale dell'eczema seborroico (vedi).
Trattamento. Dieta: restrizione di grassi animali e carboidrati, esclusione di piatti piccanti. All'intensificazione di farmaci efficaci bromo, infusione endovenosa di una soluzione al 10% di cloruro di calcio, 30% di iposolfito di sodio, iniezioni di vitamine B1 e B12, 1-2% di zolfo di nebbia in olio, di pirogenico (controindicazioni – vedi Piroterapia); autoemoterapia. Nella fase stazionaria la psoriasi mostrava concentrato di vitamina A, vitamine B1, B6, B12, C, D2, acido folico, irradiazione ultravioletta. Quando psoriasica l'eritrodermii e la psoriasi inversa mostravano corticosteroidi (il miglior effetto è il triamcinolone). Quando artropatia psoriasica – ecografia sulle articolazioni. Trattamento esterno: nel periodo acuto unguenti indifferenti, unguenti all'ormone steroideo (prednizolonovuyu, lookeren sinalar e altri). Nella psoriasi in fase stazionaria – 2-5% salicilico, 5-20% unguento di catrame e naftalano. Spettacoli quarteria: bagni idrosolforici, mare, fiume, bagni di sole.
I pazienti affetti da psoriasi dovrebbero essere sotto controllo medico, per ricevere corsi di ritrattamento. La prevenzione dell'eritrodermii psoriasico non deve applicare un unguento fortemente irritante nella forma essudativa acuta di psoriasi.

psoriasi diffusa psoriasi volgare
Psoriasi diffusa

Psoriasi (dal greco psoriasi – prurito, scabbia; sinonimo: psoriasi volgare, una psoriasi) – malattia della pelle cronica, di solito a flusso lungo, recidivante, non contagiosa, il cui elemento principale sono le papule, ricoperte di bianco-argenteo bilancia.
La frequenza della malattia psoriasi in diversi paesi, in media, è di circa il 4-6% di tutte le malattie della pelle. L'incidenza tra uomini e donne è più o meno la stessa. La psoriasi si manifesta all'età di 16-25 anni, nei bambini meno comuni (fino al 2% del numero totale di casi), anche meno spesso dopo i 70 anni. AP Jordan e altri hanno indicato i casi frequenti della cosiddetta famiglia della psoriasi (17%). Anula e Novotny (J. Janula, E. Novotny) ritengono che sia il 31,3% dei casi.
La causa della psoriasi è sconosciuta. Noto l'importanza dell'ereditarietà. Include la natura dominante dell'eredità. Ha segnato l'eredità della psoriasi in diverse generazioni. Alcuni ricercatori hanno cercato di spiegare la causa dell'effetto della malattia di varie infezioni. Tuttavia, come risultato di una ricerca approfondita, il ruolo eziologico di spirohet, piococco, epidermofitonia, monile e actinomiceti è stato rifiutato. Alcuni ricercatori (tra i dermatologi domestici A. F.Ukhin con al., A.M. con Krichevsky al. E altri) credono che l'eziologia virale della psoriasi molto probabilmente, altri non lo confermano, poiché non ci sono ancora prove convincenti di infezione da una persona all'altra.
Il valore noto è la teoria allergica, dal punto di vista della quale la psoriasi viene trattata come una reazione allergica all'azione delle tossine batteriche circolanti nel sangue e agiscono come antigeni. Anche tali dichiarazioni non hanno trovato ampio sostegno.
Un ruolo speciale nell'eziologia della psoriasi è dato al sistema nervoso. AG Polotebnov, PC Nicholas, Brock (L. Brocq), Balser (F. Balzer), Lutz (S. Lutz), Degas (R. Degos) e altri hanno segnalato un gran numero di casi di psoriasi che si sono sviluppati dopo vari disturbi mentali e lesioni ai nervi. I cambiamenti dal sistema nervoso possono essere di natura funzionale e organica. Studi recenti hanno mostrato una significativa alterazione del metabolismo della pelle nei pazienti con psoriasi. Quindi, Uhlmann (K.Ullmann), Kuta (A. Kuta) hanno osservato una maggiore attività della deidrogenasi nell'epidermide, Braun-Falco, O. Braun-Falco) indica la comparsa di cambiamenti funzionali in gruppi sulfidrilici, fosfolipidi, polisaccaridi ed enzimi idrolitici , ma pensavo fosse specifico per la psoriasi. Diversi autori indicano una violazione del bilancio idrico, degli elettroliti e di alcuni microelementi nella pelle dei pazienti affetti da psoriasi. Questi e altri cambiamenti biochimici nella pelle associati a menomazioni dei processi metabolici nel corpo, principalmente con cambiamenti nel metabolismo dei lipidi (B. S. Ablenet, Grotz, Burger (O. Griitz, M. Biirger) e altri). Ci sono molte segnalazioni di violazione del metabolismo dell'azoto e dei carboidrati; non è possibile trovare cambiamenti specifici per la psoriasi nelle proteine ​​del sangue.
Cambiamenti istopatologici, di regola caratteristici della psoriasi. Si riducono alla paracheratosi, acantosi con edema intracellulare nelle aree minisoccer, congestione nello strato corneo dei neutrofili – microascesso Munro, raramente alla formazione delle cosiddette pustole spongiformi Cogoa. A causa della presenza di aria tra le placche dello strato corneo il peeling ha un colore bianco-argento. I derma papille si allungano, si gonfiano, specialmente nella parte superiore, i capillari in cima alla loro rete di maleyeva estesa su di loro si sono assottigliati, e quindi nei capillari poskablivanii bassi si ranada facilmente e si verifica un'emorragia punteggiata, un fenomeno di Auspice, papillare e strati podarochnom – infiltrazione perivascolare di linfociti e istiociti. Dalle fibre nervose, secondo la maggior parte degli autori, i cambiamenti non sono specifici. I cambiamenti istologici dipendono dalla forma della psoriasi e dalla gravità del processo in corso. Alcuni autori ritengono che il processo inizi effettivamente nella pelle, perché il cambiamento è distribuito principalmente negli strati della pelle papillare e podmoskovnogo dei capillari (risposta isomorfa – il fenomeno di Cabrera); l'altro, basato su significativi disturbi istologici e biochimici nell'epidermide, l'inizio del processo spiega dal punto di vista della teoria della proliferazione epidermica primaria. Vengono rilevati cambiamenti della pelle e sui siti di pelle apparentemente sana vicino alle lesioni. Cambiamenti simili nella pelle si riscontrano in alcuni individui sani della stessa parentela con pazienti con psoriasi. Per questo motivo c'era l'idea di una psoriasi latente.
Il quadro clinico. A prima vista compaiono macchie delle dimensioni di una capocchia di spillo, che si sono rapidamente formate in papule; di solito sono di colore rosa (sintomo M. S. Pylnova), ricoperti di scaglie bianco-argentee. Il numero di eruzioni sta crescendo rapidamente, aumentano di dimensioni, diventando tipici infiltrati papulari con desquamazione crescente. La psoriasi è caratterizzata dalla triade seguente: 1) il fenomeno di una macchia di stearina – papule superficiali dopo aver raschiato ricorda una macchia di stearina, e 2) il fenomeno di film terminale con le scaglie raschianti piene trovati papule superficiali lucide; 3) il fenomeno dell'Auspice, ovvero il fenomeno della rugiada del sangue A. G. Protassova è il trauma terminale più superficiale del film che porta al punto di sanguinamento. Una caratteristica della risposta isomorfica della psoriasi di Cabrera: la comparsa di una fresca eruzione cutanea nelle aree di irritazione meccanica, chimica e di altro tipo.
La malattia colpisce tutte le aree della pelle, ma spesso luoghi soggetti a pressioni e irritazioni. Localizzazione preferita psoriasi – superfici estensorie degli arti, principalmente l'area del gomito (stampa. Fig. 2). Quadro clinico delle lesioni della psoriasi sul tronco e sulle estremità estremamente diverse per dimensioni degli elementi e loro distribuzione (psoriasi punctata, guttata, nummularis). Le lesioni aumentano di dimensioni, acquisiscono una forma diversa (psoriasi anularis, gyrata, geographica). A poco a poco, possono applicarsi all'intera pelle (tabella di stampa). La psoriasi si verifica raramente con pigmentazioni, spesso con scolorimento sotto forma di leucoderma (leucoderma psoriasico).
Il normale decorso clinico della malattia può peggiorare e quindi sviluppare la psoriasi più grave. Tra questi eritrodermia psoriasica, rubioideae (in stampa. Fig. 5), forma verrucosa e pustolosa (pustole sterili); quest'ultima forma è una variante della psoriasi essudativa, spesso è accompagnata dalle articolazioni colpite. Tra le rare forme di psoriasi è inversa, in alcuni casi kombineras con altre forme. Insieme a lesioni delle articolazioni, ma a volte senza marcati cambiamenti ossei, spesso sotto forma di osteoporosi.
Alla localizzazione atipica della psoriasi includono pieghe su larga scala (psoriasi inversa). Di solito la psoriasi si trova simmetricamente, raramente su un lato. Sul viso e sul petto lesioni giallastre ricoperte da spesse squame untuose (psoriasi in seborroica) (stampa. Fig. 1).
Sui genitali, soprattutto nella zona del glande, si trovano papule atipiche, piccole squamose, di colore giallo-rossastro. Esiste una malattia isolata delle mani e dei piedi (palme e piante dei piedi) (stampa. Fig. 3 e 4).
Nella metà dei casi, soprattutto con forme generalizzate di psoriasi, è la sconfitta del cuoio capelluto. Le mucose della psoriasi si verificano raramente. Incontra la sconfitta delle unghie (10-12%), che può svilupparsi da sola, ma più spesso in presenza della malattia in altre parti della pelle. Ci sono onykii psoriasici, in alcuni casi in combinazione con la periodicità. Clinica delle lesioni ungueali della psoriasi diversa, particolarmente caratteristica lamina ungueale punctulata istinnost, le cosiddette unghie naperedodni, lì oniholizis, leukonychia.
La tua psoriasi è solitamente lunga, i periodi di ricaduta e remissione sono diversi. A volte può verificarsi una malattia curativa spontanea. Nella maggior parte dei pazienti con decorso favorevole si osserva nella stagione calda, esacerbazione – nei mesi autunnali e invernali (psoriasi hiemalis), alcuni pazienti con esacerbazione possono venire nei mesi estivi (psoriasi aestivalis).
La diagnosi differenziale della psoriasi viene spesso eseguita con lacrime e parapsoriasi a placche (vedi), eczema seborroico (vedi), pitiriasi rossa priva di capelli Diverge (vedi Zoster), varie forme di reticolata, eritroderma Wilson-Brock e, soprattutto, forme eritrodermiche di micosi fungoide (vedi il fungo avio).
Trattamento. Misure generali: vitamina – vitamine B1 e B12, C, D2. Nelle forme gravi, accompagnate da prurito, insonnia, è utile designare farmaci sedativi e neurologici (bromo, andassina, nanofina, clorpromazina, solfato di magnesia, novocaina e altri); al molto diffuso e affilato, particolarmente in ossa e complicazioni articolari è consigliabile usare l'aspirina, il fenilbutazone, il sodio salitsilovaya.
Nelle forme gravi di psoriasi, non suscettibili al trattamento con questi farmaci può essere raccomandato in ospedale, l'aminopterina, ma a piccole dosi (non più di 1 mg al giorno), perché provoca gravi complicazioni (stomatiti, sintomi ematologici e altri).
Farmaci arsenico (soprattutto uso a lungo termine e dosi elevate) raccomandano rari. Nelle forme gravi e diffuse di psoriasi nominano corticosteroidi (prednisone, triamcinolone, desametasone). I farmaci ormone adrenocorticotropo (ACTH) è inefficace. Applicare la terapia pirogenica (A. A. Sudnitsyn, A. A. Stein e altri). Numero di pazienti, principalmente in inverno, è utile l'irradiazione ultravioletta. In mancanza di controindicazioni il trattamento appropriato sui resort di Pyatigorsk, Sochi-Matsesta, Sernovodsk, Kemeri, Tskaltubo e sui resort della costa meridionale della Crimea. I pazienti con psoriasi acuta, eritrodermica e pustolosa devono essere inviati ai resort con attenzione.
Trattamento locale prescritto con cautela (evitando l'eritrodermii).
Quando si procede a malapena, forma di psoriasi a rapida progressione utile unguento indifferente 1-2% unguento salicilico, ecc. Quando le forme stazionarie o regredite mostrano unguento di catrame di zolfo (2-5-10%), psoriasi e antipsoriasici e unguento contenente 2-10% chitravina. Questi potenti unguenti possono causare la malattia ad alcuni pazienti, quindi il loro uso all'inizio dovrebbe essere limitato. Alcuni pazienti è opportuno prescrivere pomate contenenti corticosteroidi (idrocortisone e altri). Con la sconfitta del cuoio capelluto unguento efficace contenente 2-5% di mercurio di sedimenti bianchi e 1% di acido salicilico. Raggi sconsigliati vassoio Bucky o radiografie.
La previsione per la psoriasi dipende in gran parte dal corso del processo. È favorevole per forme semplici e limitate, meno favorevole quando eritrodermico, inverso, essudativo. L'importanza del trattamento tempestivo della recidiva della malattia. Tutti i pazienti con psoriasi dovrebbero essere sotto la supervisione della clinica.

Psorilax:come assumere |crema per psoriasi tubetto rosso

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, come si usa

Alla ricerca di una consulenza esperta per acquistare la migliore lozione vitaminica? Gli esperti sono qui con l'elenco delle lozioni di vitamina e meglio classificate disponibili negli Stati Uniti per il 2020.
Investirai i tuoi soldi guadagnati duramente acquistando questa lozione alla vitamina e e non voglio che te ne penti. Questo è il motivo per cui ho dedicato molto tempo alla ricerca, alla revisione e al confronto. Per arrivare finalmente a questo elenco!

Lozione Revision Skincare Vitamina C 30%, 1 Fl oz

$ 122.00

disponibile

1 nuovo da $ 122,00

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com

Spedizione gratuita

Sunday Riley C.E.O. Crema ricca di idratazione alla vitamina C 1,7 Fl Oz

$ 65.00

disponibile

1 nuovo da $ 65,00

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com

Spedizione gratuita

Gel d'acqua a base di nutrienti Murad Hydration - Idratante viso idratante - Gel idratante per viso con minerali, vitamine e peptidi, 1,7 Fl Oz

$ 60.00

disponibile

1 nuovo da $ 60,00

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com

Spedizione gratuita

Crema ialuronica anti-età per idratare e ripristinare - Lozione viso all'acido ialuronico con vitamine A, C, E previene rughe e pieghe della pelle - Idratante anti-età ad azione rapida di Tulip Natural, 1.7oz

$ 59.99

disponibile

1 nuovo da $ 59,99

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com

Spedizione gratuita

Unguento EmuaidMAX® - Crema antifungina, eczema. Trattamento di massima resistenza. Usa Max Strength per Atleti Piedi, Psoriasi, Jock Itch, Anti Prurito, Tigna, Eruzione cutanea e Infezioni da lievito cutaneo.

$ 58.00

disponibile

2 nuovi da $ 57,99

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com

Spedizione gratuita

Carta igienica ultra delicata Charmin, 18 rotoli mega = 72 rotoli regolari

$ 52.86

disponibile

7 nuovi da $ 52,88

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com
Lozione per il corpo esclusiva Fair and White 400ml - con vitamina C

$ 47.99

disponibile

1 nuovo da $ 47,99

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com
Genes Vitamin E Creme, 16 oz, confezione da 4

$ 43.14

$54.99

disponibile

19 nuovi da $ 39,81

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com
Supergoop! City Sunscreen Anti-Aging Serum SPF 30, 2 fl oz - Lozione mattutina ricca di antiossidanti e leggera - Siero vitaminico idratante per il viso - Prepara e proteggi con vitamine E, B5 - Ottimo per i ragazzi

$ 42.00

disponibile

1 nuovo da $ 42,00

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com

Spedizione gratuita

NEOSTRATA RESTORE Crema idratante viso, collo e corpo bionici - Vitamina E, 15% acido poliidrossilico (PHA), olio di semi di Meadowfoam, glicerina - Leggera, anti-invecchiamento; For Dryness, Redness & Eczema 6.8 once

$ 36.67

$46.00

disponibile

3 nuovi da $ 36,67

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Amazon.com
Lozione per il corpo esclusiva Fair and White 400ml - con vitamina C

Lozione per il corpo esclusiva bianca e fiera 400 ml – con vitamina C.

1 nuovo da $ 47,99

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • Lozione per il corpo chiarificante e idratante appena profumata formulata con potente vitamina “C” idrata e schiarisce le aree scure scolorite del corpo, rivelando all'istante una pelle più luminosa.
  • Modo d'uso: applicare su zone scolorite su pelle asciutta e pulita, preferibilmente di notte. Massaggia delicatamente sulla pelle e lascia asciugare.
  • Raccomandazione: follow-up con la nostra protezione solare Skin Protect SPF 50 durante e dopo il trattamento schiarente per mantenere un tono uniforme.
Carta igienica ultra delicata Charmin, 18 rotoli mega = 72 rotoli regolari

Carta igienica ultra delicata Charmin, 18 rotoli mega = 72 rotoli regolari

7 nuovi da $ 52,88

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • Il cliente riceve 18 rotoli (286 fogli per rotolo) di carta igienica Charmin Ultra Gentle
  • 1 rotolo di Charmin Mega = 4 rotoli regolari in base al numero di fogli in tessuto per bagno a rotolo normale Charmin
  • Se ti piace Charmin Sensitive, adorerai la carta igienica Charmin Ultra Gentle
  • Testato dermatologicamente, Charmin Ultra Gentle è la nostra unica carta igienica con un tocco di lozione lenitiva
  • Delicato come un batuffolo di cotone, anche su pelle irritata con strofinate frequenti
Lozione Revision Skincare Vitamina C 30%, 1 Fl oz

Lozione Revision Skincare Vitamina C 30%, 1 Fl oz

1 nuovo da $ 122,00
Spedizione gratuita

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • È formulato con la forma più avanzata di vitamina C per una pelle sana e radiosa
  • La formula del 30 percento contiene una delle concentrazioni più forti di vitamina C disponibili
  • Riduce la comparsa di linee sottili e rughe
Unguento EmuaidMAX® - Crema antifungina, eczema. Trattamento di massima resistenza. Usa Max Strength per Atleti Piedi, Psoriasi, Jock Itch, Anti Prurito, Tigna, Eruzione cutanea e Infezioni da lievito cutaneo.

Unguento EmuaidMAX® – Crema antifungina, eczema. Trattamento di massima resistenza. Usa Max Strength per l'infezione del piede degli atleti, della psoriasi, del prurito, dell'anti prurito, della tigna, dell'eruzione cutanea, dell'herpes zoster e del lievito cutaneo.

2 nuovi da $ 57,99
Spedizione gratuita

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • Uccide funghi, batteri e muffe al contatto. Elimina il 99,99% dei batteri in meno di 1 minuto.
  • Unguento naturale, lenitivo ed efficace per oltre 100 prurito e dolorose condizioni della pelle.
  • Sistema di consegna unico che aiuta a trasportare potenti ingredienti curativi in ​​profondità nelle unghie e nella pelle.
  • Calma il dolore, l'infezione e l'infiammazione per oltre 100 condizioni della pelle resistenti e difficili.
  • Contiene 2x Bacillus Ferment, 10x Tea Tree Oil e 50x Vitamin E. NOTA: il prodotto contiene Tea Tree Oil. In caso di allergia nota all'olio dell'albero del tè, evitare di utilizzare questo prodotto.
Crema ialuronica anti-età per idratare e ripristinare - Lozione viso all'acido ialuronico con vitamine A, C, E previene rughe e pieghe della pelle - Idratante anti-età ad azione rapida di Tulip Natural, 1.7oz

Crema ialuronica anti-età per idratare e ripristinare – Lozione viso all'acido ialuronico con vitamine A, C, E previene rughe e rimpolpature della pelle – Idratante anti-età ad azione rapida di Tulip Natural, 1.7oz

1 nuovo da $ 59,99
Spedizione gratuita

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • EFFETTI DELL'INVECCHIAMENTO DEL TEMPO INVERSO – Il tempo si è inciso sul tuo viso, lasciandoti con rughe profonde e rughe sottili? Lascia che Tulip Natural prenda gli anni liberi con la nostra crema anti-età ialuronica attiva! La potente crema offre una prevenzione e un rimedio delle rughe senza eguali, così da sembrare giovane come ti senti.
  • INGREDIENTI DI GUARIGIONE INTENSA – Il segreto per rimpolpare perfettamente la pelle sta nelle vitamine e negli oli dinamici della tua crema antirughe. Ripara rapidamente le rughe con vitamine A, C ed E profondamente penetranti, combinate con i migliori oli di jojoba e rosa canina della Terra.
  • CREME PER LA TUA PELLE – A differenza dei sieri che affrontano solo problemi specifici, la lozione rassodante per la pelle di Tulip Natural protegge e ripristina la pelle per una rigenerazione generale! Irradia un bagliore giovanile con la crema viso antietà che stringe tutto, dalla fronte al collo!
  • C LA DIFFERENZA – Le rughe non sono l'unico risultato del tempo. Sia che provengano dal sole, dai cambiamenti ormonali o dall'acne, le macchie scure possono rubare la tua fiducia e durare una vita. La vitamina C aiuta a dissolvere l'iperpigmentazione, lasciandoti con la pelle liscia e senza macchia che ami.
  • SODDISFAZIONE GARANTITA – Siamo certi che la nostra crema antirughe per uomo e donna è esattamente ciò di cui hai bisogno per tornare indietro nel tempo. Se non ami assolutamente la crema rassodante e rassodante della pelle, saremo lieti di inviarti una sostituzione o un rimborso prima che compaiano più rughe!
Supergoop! City Sunscreen Anti-Aging Serum SPF 30, 2 fl oz - Lozione mattutina ricca di antiossidanti e leggera - Siero vitaminico idratante per il viso - Prepara e proteggi con vitamine E, B5 - Ottimo per i ragazzi

Supergoop! City Sunscreen Anti-Aging Serum SPF 30, 2 fl oz – Lozione mattutina leggera e ricca di antiossidanti – Siero idratante alla vitamina per il viso – Prepara e proteggi con le vitamine E, B5 – Ideali per i ragazzi

1 nuovo da $ 42,00
Spedizione gratuita

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • UNA LOZIONE PER LA MATTINA LEGGERA – Questo siero viso liscio e setoso aiuta a combattere i segni del fotoinvecchiamento e lascia la pelle liscia, luminosa e pronta per affrontare la giornata.
  • PREP & PROTECT – Questo siero antirughe contiene ingredienti ricchi di antiossidanti come le vitamine E e B5 per difendersi dai danni dei radicali liberi, mentre il complesso idratante Hydroviton 24 contrasta i segni di pelle secca e aiuta a ridurre la perdita d'acqua.
  • FORMULA PER SENTIRSI – La nostra crema solare non grassa e non comedogena per il viso si assorbe facilmente, non ostruisce i pori e fornisce una protezione SPF ad ampio spettro dai raggi UVA e UVB.
  • GRANDE PER I RAGAZZI – Gli uomini adorano questo siero antietà leggero ma idratante. È un ottimo idratante quotidiano da usare tutto l'anno!
  • COME SI APPLICA – Applicare generosamente e in modo uniforme come ultimo passo nella routine della cura della pelle e 15 minuti prima dell'esposizione al sole.
Genes Vitamin E Creme, 16 oz, confezione da 4

Crema genetica alla vitamina E, 16 once, confezione da 4

19 nuovi da $ 39,81

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • Ravviva la pelle freschezza e vitalità
  • Crema idratante
  • Per pelli secche e sensibili
  • Con quantità biologicamente compatibili di vitamina A e D
Sunday Riley C.E.O. Crema ricca di idratazione alla vitamina C 1,7 Fl Oz

Sunday Riley C.E.O. Crema ricca di idratazione alla vitamina C 1,7 Fl Oz

1 nuovo da $ 65,00
Spedizione gratuita

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

Numero parte 861.313
È un prodotto per adulti
Data di rilascio 2019-04-01T00: 00: 01Z
Taglia 1.7 Fl Oz
NEOSTRATA RESTORE Crema idratante viso, collo e corpo bionici - Vitamina E, 15% acido poliidrossilico (PHA), olio di semi di Meadowfoam, glicerina - Leggera, anti-invecchiamento; For Dryness, Redness & Eczema 6.8 once

NEOSTRATA RESTORE Crema idratante viso, collo e corpo bionici – Vitamina E, 15% acido poliidrossilico (PHA), olio di semi di Meadowfoam, glicerina – Leggera, anti-invecchiamento; Per secchezza, rossore ed eczema 6,8 once

3 nuovi da $ 36,67

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • Una lozione per il viso antietà delicata e ad alta resistenza con vitamina E e acido polidrossilico al 15% (PHA) per idratare la pelle, aumentare la luminosità ed esfoliare leggermente, riducendo rughe e rughe. Crema idratante leggera antietà per viso, collo e corpo
  • Formulato appositamente con antiossidanti e vitamina E, questa crema idratante per il viso e la crema per il collo idrata la pelle migliorando arrossamenti, eczema e desquamazione e prevenendo i segni dell'invecchiamento precoce, tra cui linee sottili, rughe, rilassamento cutaneo e macchie dell'età
  • Migliora la struttura della superficie e la chiarezza della pelle, offrendo benefici per il toner della pelle mentre idrata e migliora la luminosità della pelle. Formulato con il rafforzamento dell'emolliente PHA per migliorare la barriera idratante della pelle, fornendo una pelle più sana e dall'aspetto più giovane
  • Ideale per pelli secche, pelli sensibili (viso, corpo e collo). Senza profumo. Questo idratante viso quotidiano antietà, arricchito con antiossidanti per proteggere l'umidità della pelle da fattori ambientali dannosi. Si assorbe rapidamente
  • La vitamina E lenisce la pelle permettendone l'uso durante il giorno. Applicare su viso, collo e corpo per tutto il giorno, dopo la detersione. Funziona meglio se abbinato al regime di cura della pelle. Ottimo regalo per la mamma per la festa della mamma. Dimensioni: 6,8 once.
Gel idratante a base di nutrienti Murad Hydration - Idratante viso idratante - Gel idratante viso con minerali, vitamine e peptidi, 1,7 Fl Oz

Gel idratante a base di nutrienti Murad Hydration – Idratante viso idratante – Gel idratante viso con minerali, vitamine e peptidi, 1,7 Fl Oz

1 nuovo da $ 60,00
Spedizione gratuita

dal 5 agosto 2020 alle 16:16

Caratteristiche

  • GEL MOISTURIZER: Murad Nutrient-Charged Water Gel è un idratante viso in gel idratante che rinforza la barriera della pelle rimpolpando e levigando la pelle, riducendo al minimo la comparsa di rughe.
  • SMOOTHS e FIRMS: l'idratante intensamente privo di olio contiene la tecnologia di rilascio di idratazione cumulativa per bloccare istantaneamente l'umidità sulla pelle e aumentare la ritenzione idrica per giorni.
  • CURA DELLA PELLE IDRATANTE: la crema idratante per il viso superidratante è adatta per l'uso su pelli normali, secche, grasse, miste e sensibili, e la crema idratante per il viso in gel può essere utilizzata quotidianamente per i migliori risultati.
  • INGREDIENTI ESSENZIALI: Murad Nutrient Charged Water Gel è arricchito con una miscela unica di 5 vitamine, 5 minerali e 5 peptidi. Formulato senza parabeni, solfati o ftalati.
  • MODO D'USO: mattina e sera, applicare una piccola quantità di crema idratante Murad su viso e collo in modo uniforme dopo la pulizia e la tonificazione, quindi massaggiare. Terminare il regime di cura della pelle con SPF.

lozione vitamin e Guida dell'acquirente 2020

Ho trascorso molto tempo tra cui la lozione di vitamina e sopra. Solo per citare, ho passato circa 14 ore, 140 prodotti da acquistare e testare 5 della lozione alla vitamina e che ho elencato.
Quando acquisti una lozione alla vitamina e, ci sono sempre alcune cose da tenere a mente. Voglio condividerlo con te. Se non sei convinto dall'elenco sopra, puoi controllare questi fattori e trovare la lozione alla vitamina e più adatta alle tue esigenze. Quindi dovrei iniziare?

1 ° premio

Indipendentemente da ciò che acquisti, il prezzo del prodotto è una delle cose più importanti e lo stesso vale per la lozione vitaminica. La maggior parte delle lozioni di vitamina e sono nella fascia di prezzo da alta a bassa. La migliore lozione vitaminica è elencata in cima alla lista. Se il budget non ha importanza, ti consiglio di scegliere il primo prodotto.
Puoi optare per il secondo posto. È buono come il primo, ma costa molto meno. Tuttavia, se il budget è un grosso problema e stai cercando la lozione vitaminica più economica, dovresti sceglierne una che costa intorno.

2. Hai quello che ti serve?

È importante che la lozione alla vitamina e che acquisti contenga tutte le funzionalità che stai cercando. Perché se non soddisfi le tue esigenze, come sarebbe meglio per te? Se stai cercando qualcosa a prova di futuro. Il primo modello che ho elencato è il migliore in assoluto e ha tutte le caratteristiche che dovresti cercare in una lozione vitaminica.
Fai un elenco di tutti gli articoli che stai cercando in una lozione vitaminica e poi confrontali con i modelli elencati. Se soddisfa i tuoi requisiti funzionali, dovresti controllare il prezzo. Se si adatta al tuo budget, dai un'occhiata agli altri benefici che la lozione vitaminica ha da offrire. Se hai ulteriori vantaggi che potrebbero esserti utili, evviva! Hai appena trovato il miglior test per lozione alla vitamina e disponibile per il tuo budget.

3. Il marchio è importante!

Consiglio sempre ai miei lettori di scegliere la lozione vitaminica che proviene da un marchio noto. Perché non sarà solo eccellente in termini di qualità del prodotto, ma offrirà anche un migliore supporto ai clienti che può tornare utile in caso di problemi con la parola chiave vitamina e lozione in futuro. Un marchio può essere eccezionale negli Stati Uniti o in tutto il mondo, ma se non offre un servizio vicino a te, può essere un problema. Pertanto, quando si sceglie un marchio, assicurarsi che il servizio clienti o il centro di assistenza siano nelle vicinanze.

4. Controlla le offerte

Allora, dovevi andare in diversi negozi per scoprire il prezzo esatto della lozione vitaminica e, in alcuni casi, c'erano pochissimi negozi locali. Tuttavia, con un aumento dei siti Web di e-commerce come Amazon US, puoi sempre ottenere il miglior test per lozione alla vitamina e ad un prezzo molto affidabile. Per questo motivo, ho inserito il collegamento all'elenco dei prodotti Amazon. Se ciò non è urgente, puoi attendere qualche giorno per verificare.

5. Articoli di garanzia!

le lozioni di vitamina e di marchi noti non vengono facilmente danneggiate e, anche se lo fanno, c'è una garanzia che puoi riparare gratuitamente se c'è un problema con il produttore o un malfunzionamento senza motivo. Tuttavia, se acquisti lozioni di vitamina e da marchi sconosciuti che non sono garantiti, ci sono buone probabilità che finirai per spendere una grande quantità in riparazioni e manutenzione.

6. Leggi le recensioni

Il modo migliore per riconoscere la parola chiave lozione vitaminica è provarlo o usarlo. Ma ciò non è possibile. Tuttavia, ci sono molte recensioni dei clienti che spiegano i pro ei contro che possono essere davvero utili. Dal momento che questo post ti aiuta a trovare il miglior test per lozione alla vitamina e, non riesco a finire a scrivere recensioni dettagliate per ciascuno dei prodotti. Per questo motivo, fino a quando non avrò ricevuto recensioni dettagliate sui prodotti, il mio suggerimento passerebbe attraverso le recensioni dei clienti reali su Amazon.

7. Venditore affidabile

Questo di solito non è il caso, ma ho avuto delle brutte esperienze alla ricerca di una lozione vitaminica nel mercato offline. Mi hanno detto che il modello che acquisto è di un marchio ben noto. Dopo averlo usato per 2 mesi quando ho riscontrato un problema con il prodotto, ho contattato il centro di assistenza e mi sono reso conto che la lozione alla vitamina e che stavo indossando non è stata fatta apposta per te dal servizio ed è una prima copia.
Seguendo il mio consiglio, vorrei chiederti di assicurarti di fare acquisti da venditori affidabili come Amazon e altri negozi popolari che offrono un eccellente supporto clienti! In caso di tale truffa, puoi contattare Amazon – segnalare attività fraudolente, aiutare altre persone a evitare l'acquisto e anche ottenere un rimborso.

Il giudizio

Spero di poterti aiutare a trovare il miglior test per lozione alla vitamina e negli Stati Uniti per il 2020. Scrivi un commento se sono stato utile in modo da poter rimanere motivato e trovare molte più guide per diversi prodotti sul mercato. Se non ti sono stato utile, puoi comunque contattarmi e sottolineare gli errori che ho commesso (sono aperto ad accettarli pubblicamente).

Psorilax:Superare |crema svizzera per psoriasi

0

Psorilax: prezzo, funziona, recensioni, opinioni, dove si compra

Mentre la FDA e i media continuano a insistere sul fatto che l'idrossiclorochina (HCQ) non è un trattamento praticabile per Covid-19, una coalizione di medici provenienti da tutti gli Stati Uniti si è riunita per un vertice di due giorni per raggiungere il pubblico americano con informazioni su la sicurezza e l'efficacia del farmaco nel trattamento della malattia.

Il gruppo, definendosi “Medici di prima linea d'America”, ha tenuto una conferenza stampa il 27 luglio davanti alla Corte suprema a Washington DC per combattere quella che chiamano una “massiccia campagna di disinformazione” su HCQ.

Molti nel gruppo stanno praticando medici con abbondante esperienza pratica nel trattamento di pazienti Covid. Ognuno di loro ha condiviso la propria prospettiva personale del successo che hanno avuto usando l'idrossiclorochina. Tutti sono uniti nella convinzione che la FDA stia limitando erroneamente l'accesso a un farmaco che credono fermamente possa porre fine alla pandemia.

Il deputato Ralph Norman, R-SC, ha aperto la conferenza stampa e si è unito ai dottori mentre si rivolgevano al pubblico in un evento di 45 minuti in diretta streaming.

Sponsorizzato da Tea Party Patriots, un gruppo repubblicano conservatore, e trasmesso da Breitbart, il video è stato pubblicato sulle tre più grandi piattaforme di social media e rapidamente è diventato virale, attirando 18 milioni di spettatori Facebook solo.

“Siamo medici che lavorano in prima linea e che ci siamo riuniti da tutto il paese per dare speranza al popolo americano in questo momento di panico e confusione”, ha dichiarato nel suo discorso la dott.ssa Simone Gold di La, fondatrice del gruppo. “Il nostro messaggio è chiaro. C'è un trattamento e una cura per Covid-19. Idrossiclorochina funziona. “

Gold ha continuato a spiegare che Covid-19 è un virus che esiste essenzialmente in due fasi. “C'è la malattia in fase iniziale e la malattia in fase avanzata. Nella fase iniziale, esiste un trattamento sicuro ed efficace. Ti preghiamo di ascoltarlo perché questo messaggio è stato messo a tacere. Molte migliaia di medici sono stati messi a tacere per aver detto agli americani la buona notizia, che possiamo gestire il virus con cura e intelligenza ”.

I medici hanno discusso della crescente stretta economica e psicologica causata dal prolungato blocco del paese, che secondo loro non è necessario e i cui effetti dannosi possono superare il bilancio della pandemia.

“Al momento gli americani sono inchiodati e catturati dalla paura”, ha affermato il Dr. Gold. “Ci sta costringendo e sta prosciugando il sangue vitale del popolo americano, della società americana e dell'economia americana”.

I relatori hanno anche sensibilizzato sul fatto che la stragrande maggioranza dei bambini non viene infettata da Covid-19 e che i casi di bambini piccoli che vengono infettati da Covid e che lo trasmettono agli adulti sono estremamente rari, e alcuni dicono che non esistono.

“Sono stato in uno studio privato a Santa Monica (California), per 36 anni. E la buona notizia è che i bambini di solito prendono molto bene questo virus “, ha affermato il dott. Robert Hamilton. “Pochi si stanno infettando. Vorrei anche dire, sulla base delle prove, che i bambini piccoli non sono i driver di questa pandemia. Non lo stanno trasmettendo ai loro genitori e insegnanti. “

L'oratore ha invitato le scuole a riaprire in autunno, per riportare i bambini della nazione alla normalità.

Rappresaglia dei media

Da quando il presidente Trump ha promosso l'idrossiclorochina come trattamento promettente, i media mainstream, le piattaforme di social media e i funzionari democratici sono stati fermamente convinti di non consentire a nessuno di parlare a favore della droga.

I medici hanno affermato di aver previsto una certa dose di respingimento dopo il vertice di Washington, ma l'intensità del contraccolpo li ha stupiti.

In un'intervista con Fox News e in altre stazioni di notizie, la dott.ssa Gold ha descritto come lei e i suoi colleghi sono diventati immediatamente il bersaglio di una campagna diffamatoria. I resoconti dei media mainstream li hanno ridicolizzati, mettendo in dubbio le loro credenziali e respingendoli come lacchè pro-Trump che diranno e faranno qualsiasi cosa per farlo rieleggere.

Mentre le riprese della trasmissione diventavano virali, a testimonianza di una profonda fame nel pubblico di apprendere i fatti, la ritorsione era un cambiamento. Facebook, YouTube (di proprietà di Google) e cinguettio tutti hanno bloccato il video della conferenza stampa per “diffondere disinformazione”.

“Abbiamo rimosso questo video per la condivisione di informazioni false su cure e trattamenti per Covid-19”, Facebook detto BBC. La dichiarazione ha fatto eco quasi parola per parola da Youtube, e poi Twitter.

Prendendo di mira il presidente Trump, cinguettio ha punito suo figlio, Donald Trump Jr., per aver “twittato” la conferenza stampa dei medici. La corporazione gli ordinò di cancellare il suo tweet e lo bloccò dal “tweet” per le successive 12 ore.

In un altro tentativo di mettere a tacere i medici, il sito web del gruppo che offre un ricco compendio di fonti scientifiche e documentazione è stato arbitrariamente chiuso dal web host. Da allora il sito Web si è spostato in una nuova posizione, “Americasfrontlinedoctorsummit.com”, dove gli spettatori possono guardare le presentazioni che aprono gli occhi.

La dottoressa Gold è stata scelta per diffamazione in più, con voci mediatiche fedeli all'establishment che affermano che le sue credenziali erano “non verificate” e che era dubbio che lei o i suoi colleghi avessero avuto un'esperienza medica in prima linea.

A seguito della trasmissione, Gold è stata immediatamente licenziata dal suo lavoro come medico di pronto soccorso presso il Providence Hospital di South Buena Vista Street a Burbank, in California. Il suo crimine? “Imbarazzando” l'ospedale contraddicendo pubblicamente la FDA nel video.

Siamo stanchi di vedere morire i pazienti

In una seconda notizia trasmessa il 28 luglio in seguito alla reazione dei media, Gold ha accennato al suo licenziamento, dicendo: “Alcuni di noi sono venuti qui con un grande sacrificio personale e professionale … Finalmente ci stiamo facendo avanti perché siamo stanchi di vedere morire i pazienti … Perché non ci è permesso dare loro un farmaco di prescrizione che è stato sicuro per 65 anni. “

“L'idrossiclorochina non è un farmaco controverso”, ha aggiunto. “La controversia è stata inventata, è un mito”.

L'oro ha espresso la frustrazione di vedere gli americani “avvolti dalla paura quando c'è una cura: idrossiclorochina e zinco. Le persone hanno paura di dire che esiste una cura, ma cos'altro la chiami quando dai a qualcuno questo farmaco in anticipo e blocca il processo della malattia? “

Ha notato che “la marea di prove per HCQ è sicura e una soluzione per gli americani” sta diventando “uno tsunami … e nessuno può fermarlo”.

Il libro bianco sull'idrossiclorochina

Il medico di LA ha scritto un documento di 29 pagine, intitolato “Il Libro bianco sull'idrossiclorochina”, che presenta una serie di informazioni scientifiche e mediche su HCQ, il suo ruolo passato di farmaco approvato dalla FDA e argomenti per il suo uso oggi nel trattamento di Covid-19.

L'articolo esamina la corruzione delle principali riviste scientifiche e dei media nel sopprimere e censurare le informazioni scientifiche su HCQ che sono in conflitto con l'opinione dell'establishment.

Il documento espone anche l'eccessiva regolamentazione della FDA sull'uso off-label di HCQ, elencando esempi di nuove misure punitive imposte dagli Stati sotto la pressione della FDA per limitare l'uso del farmaco.

Mentre il diritto del medico di prescrivere è concesso da ogni stato, gli stati sono guidati dalla FDA e prendono spunto dall'agenzia federale. Il Carta bianca elenca esempi di “superamento” da parte di molti stati, in termini di usurpazione del diritto di un medico di trattare il suo paziente nel modo migliore che sa. Di seguito due esempi:

New York:

“Nessun farmacista deve dispensare idrossiclorochina o clorochina se non quando prescritto per un'indicazione approvata dalla FDA; o nell'ambito di una sperimentazione clinica approvata dallo stato per un paziente che è risultato positivo per Covid-19, con tale risultato del test documentato come parte della prescrizione. Non è consentito alcun altro uso sperimentale o profilattico e qualsiasi prescrizione consentita è limitata a una prescrizione di quattordici giorni senza alcuna ricarica.

New Hampshire:

Gli inalatori di clorochina, idrossiclorochina e albuterolo devono essere soggetti ai seguenti controlli, restrizioni e razionamento: a) Le prescrizioni ambulatoriali per pazienti non già stabiliti su clorochina e idrossiclorochina devono essere limitate a una fornitura di 30 giorni. b) Nessuna prescrizione di clorochina o idrossiclorochina deve essere emessa o dispensata come trattamento di profilassi per Covid-19.

Il motivo del profitto

Nell'esplorare un possibile motivo per eliminare HCQ come cura per Covid-19, Il libro bianco su HCQ osserva che i nuovi farmaci brevettati possono essere estremamente redditizi se esiste una domanda e nessun'altra offerta può soddisfare tale domanda.

La richiesta di Remdisivir di Gilead, che viene utilizzata in ritardo nella malattia, precipiterà ovviamente se la malattia viene interrotta precocemente da HCQ, spiega lo scrittore.

“Remdisivir viene venduto per $ 3200- $ 5700 per trattamento e il governo federale ha già acquistato tutto o quasi tutto”, attesta il documento. “Al contrario, l'HCQ generico è di $ 10 per trattamento”.

Nel frattempo, 70.000-100.000 vite americane sono state perse a causa della mancanza di accesso a HCQ “, osserva Gold. Quanti altri devono essere sacrificati sull'altare del profitto economico?

Il documento ricco di informazioni è scomparso da Internet dopo che il sito Web del gruppo è stato rimosso, ma ora è tornato su Americasfrontlinedoctorsummit.com.

“Qualcosa di marcio nello stato della Danimarca”

Il dottor Scott Barber, che dirige una grande pratica medica ad Atlanta, ha detto agli ascoltatori di essere stato in prima linea dall'inizio della pandemia, curando centinaia di pazienti. Barber ha detto che il suo ufficio è stato in grado di rimanere aperto negli ultimi cinque mesi prendendo precauzioni igieniche accurate e test spesso per il virus corona. Se un membro dello staff risulta positivo, inizia immediatamente a prendere HCQ per fermare la progressione della malattia.

“Non abbiamo avuto una sola istanza (di un focolaio)”, ha osservato.

“C'è uno sforzo concertato per mantenere la sicurezza e l'efficacia dell'idrossiclorochina dal pubblico americano”, ha affermato Barber. Ha osservato che la rivelazione di frode negli studi HCQ pubblicati in Lancetta e New England Medical Journal aprì gli occhi a qualcosa di sospetto che si svolgeva ai massimi livelli di autorità.

“Mi sono reso conto che qualcosa è marcio nello stato della Danimarca”, ha detto. “Ognuno di noi ha bisogno di parlare. Se il pubblico americano richiede HCQ, i poteri che dovranno essere rilasciati “.

Il dottor Mark Mcdonald, uno psichiatra infantile a Los Angeles, ha detto agli ascoltatori che la paura pervasiva nella società a causa della pandemia ha paralizzato molti americani e aumentato i sintomi di angoscia in tutti i bambini che tratta.

“Non è più una crisi medica che paralizza le persone, ma una crisi emotiva”, ha detto, osservando che il rannicchiarsi nella propria casa e il prolungato blocco stanno erodendo la stabilità emotiva delle persone.

“Gli americani hanno bisogno di porre fine alla pandemia ponendo fine alla paura”, ha detto, esortando gli ascoltatori a “riprendere la tua libertà come individui”, per rivolgersi a un medico di fiducia per avere una guida invece di cedere alle paure irrazionali alimentate dai leader politici, il FDA, o gruppi di interesse speciale.

Oltre alla conferenza stampa, il gruppo americano Frontline Doctors ha dedicato parte del vertice di due giorni a un podcast scientifico, in cui gli esperti hanno spiegato e schematizzato il processo mediante il quale HCQ più zinco e azitromicina (azythromax) impediscono l'invasione delle particelle del virus corona cellule e replicazione, permettendo al corpo di combattere la malattia.

Game-changer?

Pochi giorni dopo il “White Coat Summit”, quando venne chiamata la conferenza di due giorni del dottore sull'idrossiclorochina, funzionari e leader politici in Virginia, Ohio e Tennessee iniziarono a parlare di HCQ.

Il rappresentante Dave LaRock, R-Va, ha iniziato a premere i leader statali per revocare le restrizioni sull'uso dell'idrossiclorochina per il trattamento dei sintomi di Covid-19. In una lettera del 30 luglio allo stato Commissario per la salute Norman Oliver, LaRock ha citato un lungo elenco di studi pubblicati e rapporti medici che supportano l'uso di HCQ nel trattamento della malattia.

Nella sua lettera, LaRock suggerisce una cospirazione per impedire l'uso del farmaco.

“Gli eventi di questa settimana hanno amplificato il silenziamento dei medici e le prove a sostegno di un trattamento efficace e conveniente di COVID-19 che ha avuto luogo sin dai primi giorni della pandemia”, ha scritto.

“I devastanti costi umani, sociali ed economici della pandemia e degli arresti per mandato del governo stanno aumentando ogni giorno. Molti americani si chiedono se determinate politiche del governo vengano prese per promuovere i migliori risultati sanitari o per scopi politici. “

LaRock ha contestato i funzionari della direttiva del 25 marzo di Oliver per limitare l'uso dell'idrossiclorochina di fronte a una presunta “carenza del farmaco” usata per curare la malaria e ha dato “informazioni inconcludenti sui suoi benefici terapeutici per Covid-19”.

“Consentendo a questa direttiva di rimanere in vigore, stai ignorando prove scientifiche ampiamente disponibili e altamente credibili relative all'uso dell'idrossiclorochina come trattamento per Covid-19. Mentre ci sono molte incognite che vengono risolte mentre il mondo si confronta con una pandemia, al contrario, i benefici di questo farmaco economico sono ben noti “, ha scritto LaRock.

Il deputato ha criticato l'imposizione di restrizioni all'uso dell'idrossiclorochina come motivato politicamente, non avendo nulla a che fare con la medicina.

“Poiché la conoscenza della sicurezza e dell'efficacia dell'HCQ nel trattamento di Covid-19 e nel salvare vite umane è diventata sempre più diffusa, ho incontrato un numero di Virginiani indignati per il fatto che l'HCQ è soggetto a restrizioni in Virginia, non per motivi medici ma politici”.

Ogni giorno che questa direttiva viene lasciata in piedi, aumenta la probabilità che un maggior numero di Virginiani muoia inutilmente a causa di Covid-19 per mancanza di un adeguato trattamento precoce ”, ha scritto LaRock al commissario per la salute.

Al 31 luglio, 4.995 casi di Covid-19 sono stati registrati nel distretto di LeRock, con 335 pazienti che hanno richiesto il ricovero in ospedale e 110 morti.

Ohio inverte la decisione su HCQ

Mentre il numero di ricoveri per coronavirus in Ohio è salito la scorsa settimana a 1.122, con centinaia di pazienti in terapia intensiva, il Dipartimento della Salute dell'Ohio ha invertito la decisione di imporre un divieto all'idrossiclorochina per il trattamento dei pazienti di Covid.

Mentre il divieto sarebbe entrato in vigore giovedì scorso, i funzionari ora dicono che i divieti “non avranno effetto in questo momento”, ha riferito Fox News.

“A seguito del feedback ricevuto dalla comunità medica e dei pazienti e su richiesta del governatore Mike DeWine, il Board of Pharmacy dello Stato dell'Ohio ha ritirato la proposta di regola 4729: 5-5-21 del Codice amministrativo”, ha detto il consiglio in una dichiarazione.

“Fondamentalmente, si tratta di un problema di sicurezza del paziente”, ha detto Cameron McNamee, direttore della politica e delle comunicazioni del consiglio di amministrazione The Columbus Dispatch prima che il consiglio annullasse la sua decisione. “Stiamo cercando la migliore scienza per determinare quale sia la migliore per i pazienti dell'Ohio.”

Ad oggi, il dipartimento di salute dello stato ha riportato 3.156 decessi e 10.553 ricoveri.

Tennessee Front-runner sbatte la censura dell'HCQ sui social media

Un front-runner nelle primarie repubblicane del Senato degli Stati Uniti del Tennessee ha attaccato la censura da parte dei siti di social media di informazioni favorevoli sull'idrossiclorochina.

“Questa crisi Covid, questa pandemia, è reale, è grave”, ha detto Manny Sethi, un chirurgo e uno dei maggiori contendenti nelle primarie del Senato che è stato approvato dal senatore Ted Cruz, R-TX. “L'idrossiclorochina è un'opzione di trattamento legittima che i medici possono utilizzare con i pazienti”, ha osservato Sethi, aggiungendo che “l'ha visto salvare un collega della mia vita”, riferendosi a un collega chirurgo ortopedico che era quasi posizionato su un ventilatore.

Il front-runner ha dichiarato di aver “guardato alla scienza” per quanto riguarda i meriti della droga. “Non è un proiettile d'argento, ma questo è un farmaco che è stato prescritto cinque milioni di volte l'anno scorso ed è nella lista dell'OMS delle 40 medicine più essenziali.”

“Medici e pazienti hanno il diritto di provare senza che le loro cure siano sottoposte alla micromania di Anthony Fauci o alle loro opinioni censurate dalle persone della Big Tech”, ha detto il front-runner. Ha criticato Facebook e Twitter per aver censurato i contenuti che promuovono HCQ, dicendo che i giganti dei social media dovrebbero “uscire dai nostri affari”.

*****

Dal foglio informativo del CDC sull'idrossiclorochina

D: Chi può prendere l'idrossiclorochina? UN: L'idrossiclorochina può essere prescritta ad adulti e bambini di tutte le età. Può anche essere tranquillamente assunto da donne in gravidanza e in allattamento.

D: Chi non dovrebbe assumere idrossiclorochina? UN: Le persone con psoriasi non devono assumere idrossiclorochina.

D: Come devo prendere l'idrossiclorochina? UNSia gli adulti che i bambini devono assumere una dose di idrossiclorochina a settimana a partire almeno una settimana prima del viaggio … Dovrebbero assumere una dose a settimana mentre sono lì e per quattro settimane consecutive dopo la partenza. Il dosaggio settimanale per adulti in 400 mg.

Q: Quali sono i potenziali effetti collaterali dell'idrossiclorochina? UN: L'idrossiclorochina è un farmaco relativamente ben tollerato. Le reazioni avverse più comuni riportate sono mal di stomaco, nausea, vomito e mal di testa. Questi effetti collaterali possono spesso essere ridotti assumendo idrossiclorochina con il cibo. L'idrossiclorochina può anche causare prurito in alcune persone.

D: Per quanto è sicuro usare l'idrossiclorochina? UN: Il CDC non ha limiti sull'uso dell'idrossiclorochina per la prevenzione della malaria. Quando l'idrossiclorochina viene utilizzata a dosi più elevate per molti anni, si è verificata una rara condizione oculare chiamata retinopatia. Le persone che assumono idrossiclorochina per più di cinque anni dovrebbero sottoporsi a regolari esami della vista.

La scheda informativa di cui sopra sulla sicurezza di HCQ è ancora pubblicata sul sito web del CDC oggi, mentre la FDA (la sua agenzia gemella) in modo incongruo e bizzarro mette in guardia contro l'uso del farmaco “a seguito di segnalazioni di gravi problemi del ritmo cardiaco e altri problemi di salute”.

Quale profilo è più affidabile: quello “sicuro” risalente al 1960? O quello “pericoloso” recentemente realizzato dalla Food and Drug Administration?

“È la politicizzazione di questa medicina da parte dei media mainstream che ha creato questa indebita paura per un farmaco che è stato usato in modo sicuro per oltre 60 anni e viene regolarmente prescritto alle donne in gravidanza che vanno in una zona della malaria”, ha detto ai giornalisti Peter Navarro, funzionario della Casa Bianca alcune settimane fa.

“L'idea che si tratti di una droga pericolosa è semplicemente stupida, ma se chiedi al popolo americano in base alla copertura mediatica, la paura e l'isteria è dove si trovano le persone in questo momento”, ha detto.